Page 10

10

Crema

Sabato 25 Maggio 2013

Sequestrato, riesce a scappare a due banditi. Forse sono zingari

Martedì scorso, 21 maggio, alle ore 23,30, a Postino di Dovera i carabinieri di Pandino e di Crema sono intervenuti presso il complesso immobiliare di una famiglia di imprenditori dove uno dei figli, 44enne, appena rientrato è stato aggredito da due sconosciuti dal volto nascosto, cui uno armato di pistola semiautomatica. Uno di questi,

D

di Gionata Agisti

omenica 19 maggio, presso la palestra di via Toffetti, a Ombriano, si è tenuta l'annuale assemblea dei soci di Banca Cremasca. All'ordine del giorno, non solo la presentazione del bilancio 2012, approvato all'unanimità, ma anche il rinnovo del consiglio di amministrazione, che ha guidato l'istituto di credito negli ultimi 3 anni. Al tavolo dei relatori, accanto al presidente Francesco Giroletti e al direttore Cesare Cordani, anche il vice presidente Giuseppe Capellini, il presidente del Collegio dei Sindaci, Mario Tagliaferri; Giuseppe Maino, rappresentante della Federazione lombarda delle Bcc e il notaio Giovanni Barbaglio. «Il bilancio con cui chiudiamo l'esercizio 2012 è sicuramente positivo» ha esordito il presidente Giroletti. «Il nostro utile netto è di 2,4 milioni di euro, rispetto agli 1,7 con cui avevamo chiuso il 2011. Nel corso dell'ultimo anno, sono aumentati anche gli impieghi lordi, pari a 416 milioni di euro, contro i 406 dell'anno precedente e questo per la nostra banca ha significato l'erogazione di maggior credito per le famiglie e le imprese del territorio. La politica dei tassi è sempre stata conte-

piegandogli un braccio, lo ha obbligato a inginocchiarsi, e minacciandolo gli ha chiesto i soldi. La vittima dicendo di non possederlo, ha offerto ai due banditi un prezioso orologio del valore di 15.000 euro che era andato a prendere in camera al primo piano. Poi è riuscito a sottrarsi alla presa, divincolandosi, ed è scap-

pato attraverso il cortile, in strada, verso il centro abitato, gridando e suonando ai campanelli della strada. I due malfattori udite anche le grida delle donne di casa sono risaliti su un’auto di colore scuro e si sono dileguati nell’oscurità. In pochi minuti due pattuglie sono giunte in zona, ma dei rapinatori nessuna traccia.

Forse i malfattori sono entrati attraverso uno dei garage che ha un vetro rotto, nel buio del sottoscala, alle spalle hanno sorpreso il figlio che stava rientrando. È probabile che l’impressione della vittima sia esatta: in questa zona sovente sono in transito zingari provenienti dalle province vicine, dediti a furti.

In aiuto a famiglie e imprese Assemblea di Banca Cremasca: un ottimo bilancio, la fiducia dei soci

nuta, considerata la difficilissima situazione attuale, e l'intento del consiglio di amministrazione è stato quello di porre un'attenzione particolare alla situazione delle imprese, evitando di imporre loro dei rientri a breve termine». Come ha sottolineato Cordani: «Il tasso medio degli impieghi si è attestato sul 3,56 per cento, a differenza del 3,75 del 2011. Ben consapevoli delle difficoltà, non abbiamo voluto stressare i tassi, al contrario. D'altra parte, consci anche del fatto che, in questo periodo, le famiglie sono restie a

Pianalto di Romanengo: 50 in bicicletta per il Fai

Una splendida giornata primaverile ha fatto da cornice, domenica 12 maggio, alla biciclettata al Pianalto di Romanengo, organizzata dal Gruppo Fai di Crema – delegazione di Cremona. Il Pianalto di Romanengo è l’unico rilievo che, in tutta la provincia di Cremona, si eleva di circa 15 metri sopra il piano fondamentale della pianura: particolari elementi geologici e strutturali ne fanno un territorio di estrema importanza per lo studio della storia del clima in epoche remote (si tratta di un suolo risalente a circa 300 mila anni fa), da proteggere e valorizzare anche per la sua bellezza. Sono state circa cinquanta le persone che hanno seguito l’itinerario che, partendo dalla piazza di Romanengo, si snoda fino alla Melotta, fiancheggiando parte del Naviglio della Melotta e attraversando il “salt del gat”, dove si incrociano le strutture dell’antico acquedotto. Durante il percorso Valerio Ferrari, Riccardo Groppali, Ferruccio Rozza, Mauro De Zan ed Enrico Comandulli hanno illustrato le particolarità geologiche, naturalistiche, storiche e artistiche del Pianalto e di Romanengo.

ROSA CAMUNA

Coop. Edilizia a r.l. via IV Novembre n.51/G – 26013 CREMA (CR) C.F. – P.IVA – Reg. Imprese 00987120193 R.E.A. di Cremona n.126479 CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA STRAORDINARIA DEI SOCI I Signori Soci sono convocati all’assemblea straordinaria che si terrà in prima convocazione il giorno lunedì 10/06/2013 alle ore 06.00 a.m. a Crema (CR) presso i locali di Via Bacchetta n. 2 e, in mancanza del numero legale, in seconda convocazione il giorno martedì 11/06/2013 alle ore 21.00 nel medesimo luogo, per discutere e deliberare in merito al seguente ordine del giorno: 1) Scioglimento e messa in liquidazione della cooperativa ai sensi dell’art. 2545 duodecies del Codice Civile per la perdita del capitale sociale e nomina dell’organo di liquidazione. 2) Varie ed eventuali Qualora fosse impossibile intervenire personalmente all’assemblea è possibile delegare un altro socio utilizzando il modulo in calce. IL PRESIDENTE -------------------------------------------------------------------------Il sottoscritto _____________________________________________, socio della ROSA CAMUNA Coop. Edilizia a r.l., DELEGA il sig. ____________________________________________________ a rappresentarlo all’assemblea ordinaria dei soci convocata per il giorno ............... alle ore......................... presso ....................................................... _______________, lì ___________ F.to:

investire, abbiamo alzato, invece, il tasso sulla raccolta: dall'1,35 per cento all'1,54». Infatti, anche la raccolta diretta ha conosciuto un incremento: 510 milioni di euro, rispetto ai 494 milioni del 2011. Si tratta di una crescita media annua del 3,3%, in linea con il risultato del credito cooperativo in generale - +3,8% - e superiore alla media del sistema bancario nazionale (+1,6%). «I nostri indici ci consentono di guardare al futuro con maggiore tranquillità» ha concluso Giroletti, «visto che, grazie ad anni di ge-

stione attenta e prudente, siamo riusciti ad accrescere il patrimonio del nostro istituto: un patrimonio che si è addirittura triplicato, rispetto al 2001, arrivando a quota 72,7 milioni di euro: il 25% in più, rispetto allo scorso esercizio». Un risultato, quello di Banca Cremasca, elogiato dal rappresentante della Federazione lombarda: «Il vostro bilancio è in controtendenza, in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo» ha commentato Maino. Che ha continuato: «Non se ne vedono di simili in giro: anche

solo in Lombardia, le 45 Bcc, nel loro insieme, raggiungono un utile netto poco superiore ai 20 milioni di euro. E dire che ci sembrava di aver toccato il fondo l'anno scorso, quando i milioni erano 60. Non credo nemmeno che il peggio sia passato, perché non ci sono segnali di miglioramento per il 2013. L'auspicio è che riusciate a mantenere i risultati e anche quei valori propri di una Bcc che, nonostante tutto, avete saputo preservare in questi ultimi anni». L'assemblea ha stabilito anche i compensi dei consiglieri e dei sindaci: un gettone di presenza di 250 euro per i membri del cda, compreso il presidente; 18mila euro per i due sindaci effettivi e 27mila per il loro presidente. Poi, i 910 soci presenti hanno proceduto alle votazioni a scrutinio segreto, che hanno portato all'approvazione della lista proposta dal cda in carica, composta da 11 consiglieri: Marta Bolzani, Giuseppe Capellini, Francesco Giroletti, Francesco Mariani, Pierangelo Scandelli, Luigi Se-

vergnini, Franco Triassi e Gianfranco Vailati. 3 le new entry: Angelo Bolzoni, Umberto Cabini e Raffaele Ursi. Il Collegio sindacale è stato rinnovato nelle persone di Giovanna Piloni e Eliana Pirini. Confermati: Mario Tagliaferri, Paolo Perolini e Ruggero Ferrari. Il Collegio dei probiviri, avrà un nuovo presidente: Danilo Tornaghi, già presidente della Bcc di Carugate, mentre vede riconfermati Mimma Aiello, Ermelinda Raimondi, Domenico Butera e Denise Traspedini. Sono stati premiati anche 33 soci, attivi da 25 anni: Roberto Assandri, Marco Barbaro, Maurizio Barbaro, Guerrino Bertoletti, Luigi Filippo Bertoli, Battista Giuseppe Bianchessi, Teresa Bocchi, Renzo Bonardi, Giacinto Bressanelli, Giovanni Bressanelli, Giuseppe Bressanelli, Luciano Bressanelli, Mario Bressanelli, Tarcisio Brusaferri, Severino Busetti, Umberto Cabini, Franco Cattaneo, Dalmazio Cavalletti, Silverio Corradini, Egidio Cresci, Luigi Denti, Pasquale Denti, Pietro Facchi, Pietro Antonio Ferla, Davide Gagliardi, Pierino Guaiarini, Giovanni Pacchioni, Gian Pietro Trezzi, Ivan Triassi, Fabrizio Vailati, Romana Vailati Facchini, Luigina Valvassori e Gian Pietro Zambelli.

Gruppo micologico: gita domenica al San Barbara l Gruppo micologico di Crema ha organizzato per domenica 26 maggio, una escursione non impegnativa al Passo San Barbara, Pradovera (Pc). Andremo ad ammirare un luogo naturalisticamente molto originale e popolato da moltissimi fiori comprese 7-10 specie di orchidee

spontanee. La partenza, con mezzi propri, è fissata per le ore 7,45 davanti alla scuola media Agello. E' possibile fare la colazione al sacco oppure in una vicina trattoria tipica dai prezzi modici (intorno a 18 euro). In caso di maltempo l'evento sarà annullato.

Reindustria: alla caccia di nuovi affari in Cina

Si è conclusa la fiera «China Beauty Expo» a Shanghai, che ha visto la partecipazione di alcune aziende del Polo della cosmesi a quella che rappresenta, negli ultimi anni, la piattaforma commerciale del settore cosmetico più importante per il mercato cinese. Una fiera enorme e visitata da più di 200.000 persone. Dal mattino alla sera corridoi pieni e affari che cominciano a prendere forma, nonostante le mille difficoltà che poi si incon-

treranno per registrare, certificare e importare. I protagonisti del Polo, Gi Pic-

La Barilla ha scelto un pittore di Spino Edoardo Manzoni, di Spino D’adda, è uno degli studenti della NABA, la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, selezionato tra i finalisti del progetto «Dove c’è pasta c’è…», lanciato da Barilla, NABA e Young & Rubicam. Con l’obiettivo di stimolare la creatività dei giovani artisti sul tema della pasta. Circa 400 studenti del Dipartimento di Arti Visive, Performative e Multimediali NABA, diretto da Marco Scotini, sono stati invitati a interpretare il valore della pasta con il linguaggio delle performing arts, un’espressione artistica innovativa capace di creare un’interazione diretta con il pubblico attraverso la sintesi di diverse forme d’arte visiva (danza, recitazione, scenografia, allestimento video) in un unico spettacolo. Una giuria di esperti ha selezionato sei gruppi finalisti, tra cui Edoardo Manzoni, insieme ai suoi due compagni Mati Jhurry e Virginia Garra. La performance «Segno al Dente» di Edoardo Manzoni sarà rappresentata durante l’evento di premiazione, giovedì 6 giugno alla serata conclusiva.

co’s e ICC nel gruppo italiano organizzato da Italian Fair Service. Vetraco spicca nel padiglio-

ne dedicato all'automazione con la divisione China, splendido esempio di tecnologia avanzata e competitività. Nel corso della fiera, vivacissima, si spono strette le relazioni con la Cosmetic Valley, presente in fiera con un numero di aziende che doppia quello italiano. Jean-Luca Ansel, direttore dell'importante aggregazione, ha voluto informazioni aggiornate sul Polo e sulla nuova strategia lanciata dal Presidente Moretti.

Il Piccolo del 25 maggio 2013  

Il Piccolo Giornale di Cremona il settimanale di informazione più diffuso a Cremona