Issuu on Google+


TEATROINCONTRADA

XX EDIZIONE


E per me wt grande piacere inqtitcuVi

aIlaXX

edizione di Teatro in Contrada, tadizionale

appurúemento dell' e state Ar cugncmes Valoriz.zgzione

e.

del nostro territorio inteso

come un grande Teatro all'aperto, culttna

e

solidarietà sono stati, in questi uenti arvni, gli obiettiui di questa monifestaTione e così, pas-

ww piaceuole ser&ta, abbiano riscoperto un diuertimento semplice dal sapore sando

antico.

È quasi m fcw fitò in posti sempre diuersi doue Ie storie ci s&ranno raccontate dalle nostre coryagnie teatralí.

Tuttele rassegne sono

stdte organiTTate graTie

al contributo gratuito di tante persone che danno sempre aIIa ,\nnninistrazione Comu-

nale Ia possibilità di

essere

al loro fianco in

questú sertplice e al ternpo

stesso ecceTionale

iniziatiua. Pertanto rirutoq,to utche quest'anno wt calo. roso benuenuto e

tutti

ri, che unnrdo iI teatro

gli e

affeTionati spetteto-

appreTTmdo ilnostro

territorio partecipano e queste serate ricauato

sarà deuoluto

il

cui

in beneficenTa.

II

Sindnco

PAOLO PELLIZZARI


Si alza il sipario, e il Teatroincontrada di Arcugnano, va in scena, anche quest'anno, grazie all'ospitalità dei suoi abitanti. Era I'estate del 1995, precisamente domenrca 25 giugno, alle ore 20.30 quando la Compagnia "Tèatro Berico", presentava "Sior Todero Brontolon" di Carlo Goldoni, in corte "Colombara" aPianezze. Lì sono nata e tutt'ora abita la mia famiglia. Un sentito ringraziamento a tutte le persone che hanno contribuito con altrettanta generosità alla r ealizzazione dell' evento, in questi vent'anni. LAssessore allnCuhwa Prof

?,.

.*4,:

'xia

.ssaFLAVIAZOLLA


G r azie al T E AT

ROINCONTRADA

le offerte deuolute

per

lnlotn conno lnFibrosi Cisnca,

fíruLizzate alln ricerca, sono state : :

firuta 1996,:

'

'

,:

{rrr.ln 1995:.

'

,',

,, .

Anho:lpQg

:.:...:

,\

,Mha2001

'

:' :': úino.3.846;74 , ' :'Ewo 5:652,61

Armp 2002 ATtnn 2003' . fi1wio 2004

,

':-:

.'

Atlna 2A05

-:Pu1s.J..854,03

. .: Er,rro7.659;66 ,,:: p;ryi6.9.A63,79 ' :::: 8woi.4.346,24 ' , . Btro6,236,,47

.

'

02000

Euré:5.3,71,15

:'.

.::' : :'.8í*ro 6,990,24

'\nin:199/:.:. ;' Ait1ia,199\'

:

'' ,

,: p,@o4.695,n '' \rno5.358,55

.

Anna 2006'

Enro 5.753,39

,*rr1n 2A07

Úuiro8.187,39

NLrw 20A8

Ewo 7,245,0A

Arrnà1009 Arffia

Etno 8.855,24

'

2010

',.i'-..

&uro.7,.395,53

Arnw 2O1l

Earo'5.:32,1,10

Anrn 2012

Euro3 319,Q2

Anrn 2013

Eína4,921,10:

TonlB

Etao 113.573,15

wtti coloro che +,orrmvro contrilnbanrnriwcin di qu.esniniziatiua. In pmncoLw e : II Qruppo Donanri Sangue FIDAS "Zono di Arcugnmw" in questi anni Si ringraziarw

buire per

ha contribuito con 3.753,80 Etuo

il G.S. Ciclistico

S. Agostino che urgutiTTa

I'anrunle manifesnTione Cross Coutntry "I-a uia" dei Berici" con 41 .500,00 Euro aII'Assocraione e 10.000,00 Ewo alktFondazione FFC


Amico che mi l"ggr, conosci i problemi della Fibrosi Cistica? Domani può

essere

Recentemente

è

debellata.

stato dimostrato che il difetto può essere

corretto con una terapia di trasferimento genico.

A11o

stato attuale della ricerca la terapia genica appare una via

promettente per combattere la Fibrosi Cistica, non più attenuandone i sintomi, ma intervenendo direttamente sul difetto-base della malattia. Sono allo studio anche metodi efficaci di riconoscimento dei portatori sani del gene, per supportare scelte procreative consapevoli.

La tua offerta è finalbzata alla ricerca e servirà, in particolare, al finanziamento di un progetto seguito dal Comitato Scientifico della Fondazione EEC. di Verona.

ASSOCIAZIONE VENETA PER LA LOTTA CONTRO LA FIBROSI CISTICA Comitato di Bassano del Grappa per la Provincia di Vicenza c/c postale: 18359364

Associazione Veneta per la Lotta contro la Fibrosi Cistica (Mucoviscidosi)


/luest'anno

siamo nui a fare l'introduzione al Ventesimo

del Tèatro in Contrada, che nel nostro territorio è dive-ntato orma i un appun tamen to immancab i le, Ma gli anni di crisi che stiamo attraversando, rendono incerto il suo futuro e per una serie di motivi si è dovuto accorciare il

lj|rrlrlo

calendario delle serate. Serate rese possibili anche dagli sforzi di tutte le persone che volontariamente, dedicano del tempo per preparare tutto (altrimenti si farebbe sì e no una serata). A queste persone và il nostro plauso e ringraziamento per l'instancabile lavoro svolto. Ricordiamo che questa è una manifeshzione benefica, infatti tutte le offerte raccolte, (siate pure generosi nell'intervallo... e anche dopo se 1o desiderate) saranno devolute totalmente all'Associazione Veneta per la ricerca contro la "Fibrosi cistica". Lo scopo della Pro Loco è anche quello di promuovere il territorio e quindi l'occasione di conoscere scorci altrimenti "nascosti", offerta dalla corte ospitante, è ghiotta. A tal proposito trovate di fianco il programma di massima fino a fine anno della nostra associazione, ma per essere informati con precisione (e trovare anche la cartina dettagliata della prossima rappresentazione del teatro) visitate il nostro sito www.prolocoarcugnano. it. Vi troverete notizie e percorsi riguardanti il nostro meraviglioso territorio e anche informazioni per partecipare attivamente.

Speriamo che alla fine

il

nostro sia un arrivederci all'anno

prossimo con la ventunesima edizione e non un addio. Per altre informazioni: 338.2165087

Buon divertimento


CALENDARIO MANIFESTAZIONI

Gl\]Gl,ia

20 14

i

"--

..

."

I.2 - Festa delLa Luganega - Lapio 7.8 - Fesm delle Famiglie, Associazroni e dzllo Sport - Fontega campi sponivi 19.23 - Sana dei Bisoli fattí in casa - Pianezze 15 - 1" serata eatrol 2L - 2" serata 20' edizione Teauoíncontraln 22 - G .S . Tormeno: gara di Mountain Bike - Pianezze 27.29 - Festa delln Bruschetta - Arcugnano ,-.::': ;;,.,'; ;,,ttr.t I :: llÍ&ifiil}::a::i::i:::::4, 4.7 Festa dellaBruschena - Arcugnano ,'i., ;,i

ll-14 - Sagra paesana - Fimon 19 - Notre bianca a S, Agosrino l8-2I - Festa della So?ressa - Yrllabalzana 20 - G.S. Tormeno: Cronoscalata

29.31 - Festa

del Pesce -

Torri di Arcugnano

:::::::::::::::: ::::;::t :€g[:!sBs[BR3i:::::::::::] I - Sagra di S. Agosrino 14 'Passegtata sui CoLli - Arcugnano - 16" Caninaàa dc lr sette Contra' - Arcugnano

2l

72 - Pro Loco: Xl Memorial Gino Rosin - A

:;i::::::ir:t;;,4:r::::r::rggpg61ffiRgliiii 7 -Cinemainkatro - Arcugtano

::

::

:::;

8 - Teatro mTeatro - Arcugnano 14 -CinemainTeano - Arc 2l - Cinema in Teatro - Arcugnano 22 -TeatroinTeatro - Arcugnano 28 - CmemninTeatro' Arcugnano :

r:::::: riiiiirrtrr;ri{irul}c&$ilF&E:::::::;;:;::;

5 - Cinema ín Teatro - Arcugnano 5.7 -Mercatjni diNanle - P.zza Rumoq Torri di Arcugnano

lZ

- Cirwma

26 - Cinema in Teatro - Arcugnano

..-

.-

--

.


Arena della Chiesa . Lapio II Gruppo "

Teatral.e

La Tr appola" di Vícenza presenta

UNFRACO

E'NA

SPORTA

Selezione testi e Regia: Alberto Bozzo

Fonica e Luci: Andrea Munaretto

Interpreti: Alberto Bozzo, Andr ea Meruiswt, Lidia Muncao, Annmin Scarwnella, MaÀÀalena Galuan, Stefato Farina

f I dialetto veneto, la nostra madre lingua ricca di sfumatulre e termini iniraducibili, è il pro"tagonista di questo fatto di poesie, letture comiche e canzoni. Sei attori, una chitarra e un'armonica accompagnano il pubblico in uno scanzonato e spiritoso percorso tra le tradizioni culinarie venete, dove non potevano certo mancare polenn e bacalà, sopressd, pasta e f asoi, eL mnrdolnto., . e tlnto spassoso reading

sentire veneto viene raccontato bi, modi di dire. storielle e barzellette vin da mgridà, la suocera, n1a anca-i I1

cltenostro Signore ga' creà

...

dismriee dè conson Par non

insoùÍQ,|


in Fattoria "Le Vegre"

,

Arcugnano Il

Cantíere Teatrale

"NautíLus" diYicenzo presenta

LA MOGLIE, LAMANTE E... IL MONSIGNORE Commedia brillante di Roberto Fera Regia: Daniele Berardi

Interpreti: Manuel Bendoni, Federico Bruno Calearo, Andrea Costa, Valentina F emara,'\rianna Guglielmi, F ederica Omenetto, Carlotta Schneck

f)ur di ottenere un insperato posto in banca il giovane I Ettore, nipote del Monsignor Maini, diventa I'amante della signora Campogallo, moglie del banchiere. I due si rendono presto conto di quanto sia duro e rischioso il "mestiere" dell'amante, perché la vicenda diventa sempre più ingarbugliata e divertentissima, grazie anche all'intervento di una vecchia zia creduta morta, di un'equi. voca donnina e di una cameriera con bebè, e a nulla servo' no gli interventi dello zio prelato per salvare Ettore da una rovinosa valanga di disavventure.


nel Prato della Sagra Mllabalzana La Compagnia Teauate "

En s emble Víc enza T e dt r o" Presentn

IL GIUOCATORE di Carlo Goldoni

Adattamento e Regia: Roberto Giglio Luci e Foníca: Frutco Sinico

Interpreti: Irma Sinico , Roberto Gig\io, Clttudio Mutuzzato , Igi Meggiorin, Catuscia G astaldi, Alessandro Bonollo, Andrea Pilotto, Leris Zanon

I

o spettacolo narra di Florindo, il Giuocatore, che preso dal del giuoco, cade nelle mani di Lelio, giocatore disonesto. Trovando nel gioco la sua rovina, perde la fidanzata Rosaura, Beatrice I'amante, le amicizie, e solo I'intervento del vecchio Pantalone, che costringerà Lelio a restituire parte del mal tolto, 1o salva dal pericolo di sposare I'ottantenne Gandolfa sorella di Pantalone, vecchia, frivola e viziosa zia di Rosaura.

l-c,izio

Il

Giuocatore è una delle commedie di Goidoni a torto più

trascurate, ma ancora di un'attualità sconvolgente, con un testo raro, ma poco considerato nella tradizione teatrale italiana. La dipendenza al gioco d'azzardo era un tema molto radicato nell'Europa del XMII secolo ed è molto attuale ancora oggi. Il gioco, scriveva Carlo Goldoni, con{gqe I'uomo in uno stato miserabile, i giocatori sono uominicglla testa sempre confusa,

Odiosi quando-vi*. iirti,{p.iaiùe q pieni di yi7i, cdbQsr. ft"'t't. r' . I


allora ristretto di circa una decina di amanti della montagna, fondò il "Gruppo

\Jell'ottobre del 1996 un gruppo, l-

\

Sportivo Ricreativo NEVEROCCIIf', con I'intento di pro. muovere la montagna in tutti i suoi aspetti sia nel periodo estivo che invernale ma con particolare riguardo all'aspetto puramente ricreativo ed alf interessamento dei giovani. Da subito si è capito che f iniziativa funzionava in quanto il numero di aderenti aumentava progressivamente con il pas. sare dei mesi e quindi, ogni anno, sia d'estate che d'inverno sono state programmate delle varie uscite di diversa difficoltà. Da qualche anno il Gruppo ha cambiato denominazione in osservanza alla vigente normativa in materia ed è diventato

'Associazione Sportiva Ricreativa Dilettantistica NEVEma continua nella sua attività sempre improntata a privilegiare 1o spirito ricreativo, senza alcuna competizione agonistica, dando precedenza allàspetto naturalistico, I'animazione ed il sano divertimento in ottima compagnia.

ROCCIIf'

A

questo proposito si sottolinea che il 507o degli iscritti è di giovane età a conferma del fatto che l'impronta data dal direttivo è sempre valida e bene accolta. Infatti, sono numerose le famiglie iscritte che ci seguono sia d'inverno che d'estate. Si è concluso da poco il programma di attività invernali, con i frequentatissimi corsi sci e snowboard per bambini e adulti che ormai da diversi anni svolgiamo presso le piste di San Martino di Castrozza. Ma ha riscosso molto successo anche il corso sci per soli bambini dai 5 ai 12 anni che svolgiamo in Altopiano di Asiago da alcuni anni, per quelle famiglie che prediligono più comodità negli spostamenti in auto. Inoltre sono state orgarÍzzate altre uscited nei più bei comprensori delle ns. montagne, unitamente anche a delle passeggiate con le ciaspole. IJimpegno maggiore del direttivo per la stagione invernale è quello di cercare e instaurare convenzioni con le società impianti al fine di ridurre al meno possibile il costo dello skipass e di tutti i servizi aggiunti, questo perché sappiamo bene che purtroppo 1o sci da discesa non è tra gli sport più economici, ma il piacere, il divertimento, 1o svago che ne risulta da una giornata sugli sci appaga sempre il costo sostenuto. E già iniziato il nuovo programma estivo 2014, con gite dedicate sia a famiglie con bambini che altre più impegnative dove si prevede anche il pernottamento in rifugio. Quest'anno abbiamo organizzato anche una esperienza di rafting per il 14 e 15 giugno prossimi con discese in gommone sulle acque della Val di Sole. Dal qualche anno, inoltre, dall'interno dellASD Neveroccia


nato il gruppo "Neveroccia Running Team" creato da un gruppo di appassionati della corsa in montagna e non solo, che partecipano alle più conosciute manifestazioni locali e nazionali. Dalle classiche marce domenicali non competitíve alle ben più impegnative maratone. Arrivando perfino ai devastanti ultratrail da 60, 80... 110 kmll! Arricchiti da 5000/6000 m di dislivello positivol LAssociazione Neveroccia è iscritta all'ente nazionale di promozione sportiva UISP, con la quale condivide scopi e obbiettivi ed inoltre ne utilizza convenzioni e polizze assicurative fer tutti gli associati. Nella programmazione del calendario si cerca sempre di soddisfare ogni esigenza sia escursionistica che alpinistica sempre, però, nel rispetto della sicurezza personale. Ad ogni uscita c'è un capo gita esperto con perfetta conoscenza del percorso che valuta le capacità personali di ognuno e soprattutto l'attrezzatura e I'abbigliamentcl al fine di evitare spiacevoli inconvenienti o, ancor peggio, inutili incidenti dovuti alf imprudenza. IjAssociazione Sportiva Dilettantistica NEVEROCCIA rac' comanda sempre a tutti la massima prudenza, puntualità e la scelta del percorso che più si adatta alla propria preparazione fisica con adeguata attrezzatura ed abbigliamento e ciò sopra? tutto perché LA MONTAGNA NON PERDONA GLI è

IMPRUDENTI. Maggiori informazioni e programmi dettagliati, si possono reperire nella sede dellA.S.R.D. NEVEROCCIA concessa dallAmministrazione Comunale di Arcugnano presso le ex Scuole Elementari della Frazione di Perarolo, tutti i martedì sera dalle ore 21.00 alle ore 23.00. Oppure consultando il ns. sito www.neveroccia.org. Logicamente ci trovate anche su Facebo.rk c,-,n la ns. pagina. PER

IL DIRETTIVO Il Presidente Cluistian Reato


Donare il sangue, un atto d'amore f-\onare il

sangue è un atro d'Amore, potrebbe sembrare parolona grossa grossa ma in un periodo storico in cui regna incontrastato 1'ego, ove siamo abituati ahimè ormai quotidianamente a vedere e sopportare gente che fa "solo per ricevere" (vedi le desolanti vicende di questi ultimi tempi

L)una

EXPO e MOSE in primis), donare senza nulla chiedere in cambio non può altro che essere considerato per l'appunto un gesto d'Amore. Per la verità non è vero che non riceviamo nulla, il mettere a disposizione parte del nostro tempo per donare il sangue, ci gratifica e ci fa sentire importanti nel nostro intimo, questa è la nostra paga, e questo ci basta. E poi, dare il sangue è anche un atto di rispetto verso noi stessi in quanto ci permette di controllare ed essere controllati ne1la nostra salute.

Ripetiamo all'unisono che di sangue c'è sempre bisogno, questo è il nostro impegno che ci siamo assunti quindi nostro compito è appunto quello della promozione alla donazione, promozione che avviene in forme diversificate in modo da "attirare" il più possibile i nuovi donatori e parallelamente "tenere sotto pressione" quelli attivi, Da parte nostra quindi continueremo con le nostre iniziative come gite, serate con alpinisti, passeggiata nei colli, (che quest'anno verrà impreziosita anche con una serale "al chiaro di luna"), serata di cabaret e gran finale col pranzo sociale. Era diventato uno

dei nostri momenti più sentiti anche il concerro rock in motivi soprattutto economici ci hanno per il momen-

piazza,

to portati a soprassedere alf iniziativa ma .,.mai dire mai.

Ultimamente abbiamo norato una sensibile diminuzione nelle donazioni e questo è per noi motivo di preoccupazione anche se siamo consapevoli del momento congiunturale particolarmente difficile che chiaramente può andare ad interessare anche

il nostro

settore.

Dall' inizio deil'anno è partito 1'esperimento delle prenotazioni, che negli intendimenti dovrà divenire quotidianità È

ì

una prassi ormai (positivamente) consolidata anche in altre Regioni (v, Friuli) che permerrerà al donatore di recarsi al Centro Sangue all'ora prestabilita evitando le talvolta lunghe attese. Tàli prenotazioni (on line) possono essere fatte diret. tamente dal donatore seguendo la traccia di apposito e faci. le manualetto reperibile sul sito della FIDAS Prov.le (www. fidasvicenza.com). In questa fase e comunque pure per il futuro, anche il nostro Gruppo sarà a disposizione, sia per prenotare direttamente che per aiutare i1 donatore e fornirgli tutte le indicazioni del caso. Come tutte le novità, la fase iniziale può comportare (e sta


comportando) anche dei contrattempi di carattere logistico (uso del compiuter e del programma) o direttamente nei rapporti col Centro Sangue. L-unica cosa che possiamo dire ai donatori, nel momento in cui possono nascere eventuali ed a volte spiacevoli disagi, è di portare pazienza e di pensare che essere donatore è (anche) un impegno che ci siamo assunti verso il prossimo e sul quale il Centro Immunotrasfusionale dell'Ospedale fa "conto" nella programmazione quotidiana dei propri interventi. Se all'insorgere del disagio penseremo che il nostro gesto potrà contribuire a salvare una vita umana, ci verrà spontaneo affrontare I'inconveniente col sorriso sulle labbra e pensare che quanto da noi fatto, in barba alie difficoltà, non sarà mai considerato uno sforzo; ecco che allora la donazione del sangue non sarà mai una parola grossa grossa ma un semplice (e grande) atto d'amore. FIDAS VICENZA Gruppo Donatori Sangue Arcugnano

IL

DaL 2013 siano gemellati

con gli amici diUsento

(LE)

PRESIDENTE - Toni DaILago


UAssociazione Vicentina Fibrosi Cistica IjAmministrazione Comunale di Arcugnano La Pro Loco di Arcugnano Le Compagnie Tèatrali La ditta Didoni Alcide per I'assisrenza all'impianto elettrico Benedetta Pasetto per f illustrazione I1

Centrostampaschio per la stampa

Lincisoria Vicentina di Tieu Massimo di Vicenza

Il Gruppo Donatori di

Sangue zona Arcugnano

I Gruppi Alpini del Comune di Arcugnano I Gruppi Sagra delle frazioni di Arcugnano I1 sig. Pasetto

Primo

Il parroco di Villabalzana La famiglia Chiesa

Il

sig. Cristian Mazzucco

La Ditta Murer Diego Impresa Edile La Regione Veneto La Provincia di Vicenza Si ríngraTrono, inolue, tuttí coloro che in qwlsiasi fomhanno voluto e uonmo contribuire per Ia buom rirccin di qresta iniTiatiua.

REGIONEVENETO

arnî e;

5

lllill@

it:*,x'f il:g:î ff

P$)$ 3 :i rativo

",'3e

^-c, ":

Ì:

lP,"

il :I?

rlz

Ttzzato


VICEIfZA S.AGOSTIIÍO

ARCttGr{AnO

FATTORÙ{'I.T

VEGRP

LLABALZANA


ICISICA aiutaci a curarla

sostieni la ricerca scientifica


Teatro in contrada 2014