Page 1


AVANTI Agenzia Valorizzazione Autori Nuovi Tutti Italiani È dal 2005 che nei festival di Bellaria e Torino, e poi Genova e Napoli, è presente una giuria che sceglie alcuni film italiani, lunghi e corti, da distribuire nel circuito culturale dei cineforum e delle varie forme di associazionismo che in Italia si impegnano a diffondere la cultura cinematografica, privilegiando le nuove forme di linguaggio e le realizzazioni indipendenti. Il “premio”, assegnato da alcuni operatori che agiscono nel settore della distribuzione e della produzione, consiste nell’aiuto alla diffusione delle opere selezionate. Attraverso la rete di contatti che attività come Lab 80 film, Bergamo Film Meeting e FIC – Federazione Italiana Cineforum hanno costruito nel corso degli anni, si vuole dare maggiore visibilità a film che altrimenti rischierebbero di circolare solo nei festival specializzati.

Per informazioni: Lab 80 Film Soc. Coop. via Pignolo, 123 24121 Bergamo Tel. +39 035 342239 Fax +39 035 341255 www.lab80.it - avanti@lab80.it


I documentari

medio e lungometraggi


211: Anna

Balordi

Regia: Giovanna Massimetti, Paolo Serbandini Durata: 90’ / Anno: 2007-2008 / Origine: Italia

Regia: Mirjiam Kubescha Durata: 80’ / Anno: 2005 / Origine: Italia-Germania

Anna Politkovskaja, uccisa il 7 ottobre 2006 davanti all’ascensore di casa, è il duecentundicesimo giornalista ammazzato in Russia dal crollo dell’URSS. Il film è la storia di Anna e Aleksandr, moglie e marito, entrambi giornalisti, lui star della tv nella seconda metà degli anni ‘80 e simbolo della perestrojka, lei coraggiosa e appassionata testimone della tragedia cecena dal 1999 al 2005. Il film traccia un arco di storia russa straordinario, che va dall’estremo tentativo di salvare l’utopia comunista al crollo dell’URSS, sino all’instaurazione del potere di Putin. AVANTI - Bellaria 2009

Una complessa fotografia della realtà carceraria nella prigione di massima sicurezza di Volterra. Protagonisti sono i detenuti del carcere toscano e le loro guardie, tutti di origine meridionale. Reati, processi, sentenze che hanno cambiato per sempre la loro storia. Il film mostra i protagonisti intenti a preparare un adattamento de “L’opera da tre soldi” di Brecht.«La legge è uguale per tutti. Ma questa eguaglianza è la più grande ingiustizia». (M. Kubescha) AVANTI - Torino 2005

Casa plastica Casa mia Regia: Debora Scaperrotta Durata: 64’ / Anno: 20 07 / Origine: Italia

Regia: Chiara Brambilla Durata: 53’ / Anno: 2006 / Origine: Italia

La Casa di Plastica è un edificio costruito negli anni ‘70 in via Catania 126 a Sesto S. Giovanni, nell’ambito Bucarest, periferia. Due ragazzini di tredici anni vivono in un di una sperimentazione di edilizia popolare con appartamento, senza famiglia. Hanno vissuto una separazione materie plastiche. Gli appartamenti, in un primo dalla famiglia causata da difficoltà economico-sociali e dalla tempo assegnati regolarmente, sono stati in seguito violenza. La Fondazione Parada, fondata dal clown Miloud abbandonati a causa delle difficili condizioni di Oukili, che da più di dieci anni si occupa di accogliere e vita interne. Rimasta vuota per diversi anni, la reintegrare questi ragazzi, offre a loro la possibilità di vivere in costruzione è stata più volte occupata abusivamente una casa, fare una vita normale e avere nuove occasioni. con il risultato di consolidare nel quartiere una fama negativa. Oggi, nel quartiere, si inizia a parlare AVANTI - Bellaria 2007 di una sua riqualificazione attraverso un piano di autorecupero condotto dagli stessi abitanti. AVANTI - Bellaria 2006


Casa Verdi

Ciro e Priscilla

Regia: Anna Franceschini Durata: 56’ / Anno: 2008 / Origine: Italia

Regia: Fabiana Sargentini Durata: 44’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

A Milano esiste un monumento storico speciale e unico al mondo: si chiama Casa Verdi ed è la casa di riposo per musicisti voluta e fondata da Giuseppe Verdi nel 1899 «nella quale raccogliere e mantenere persone dell’uno o dell’altro sesso addette all’Arte Musicale, che siano cittadini italiani e si trovino in stato di povertà». Nei suoi saloni affrescati vivono oggi quasi sessanta persone: musicisti, cantanti lirici, ballerine classiche e direttori d’orchestra, che possono qui dedicarsi alla loro passione senza l’affanno del quotidiano.

Una giornata nella vita di Ciro, romano di Centocelle da 40 anni in strada con il suo banco e Priscilla, pittrice irlandese, italiana d’adozione, appassionata di rose e musicista in erba. AVANTI - Torino 2005

AVANTI - Torino 2008

Corde Regia: Marcello Sannino Durata: 55’ / Anno: 2009 / Origine: Italia

Ciro è un giovane pugile di Napoli. La sua storia è quella di un ragazzo mite che pratica uno sport di sfida cruenta e che, nella parte di mondo nella quale vive, aggredisce le difficoltà della vita con tenerezza e silenziosa tenacia, da campione leale. Il film racconta i silenzi, il respiro, i corpi, i ring, le urla dei tifosi-bambini, la tenerezza di Ciro in forte contrasto con la rudezza del mondo della boxe, il rapporto che ha con la madre, con la fidanzata Annarita e con i suoi due mentori, Geppino Silvestri, uno dei più grandi maestri italiani di pugilato e suo figlio Lino, che hanno cominciato a prendersi cura di lui fin da tredicenne. AVANTI - Torino 2009

Di madre in figlia Regia: Fabiana Sargentini Durata: 58’ / Anno: 2004 / Origine: Italia

Interviste a donne diverse che rispondono a due questioni: «In cosa somigli a tua madre? In cosa tua madre somiglia a te?». Donne che si raccontano: madri, figlie, anziane… La gestione del rapporto di sangue più profondo, ancestrale, biologicamente originario. AVANTI - Bellaria 2005


Il grande progetto

Il lato grottesco della vita

Regia: Vincenzo Marra Durata: 71’ / Anno: 2008 / Origine: Italia

Regia: Federica Di Giacomo Durata: 75’ / Anno: 2006 / Origine: Italia

Nel 1996 il Comune di Napoli approva la grande riconversione dell’ex sito industriale di Bagnoli. Dopo oltre dieci anni il progetto sembra operativo. Il regista segue l’avviarsi dei lavori dall’insolito punto di vista degli ingegneri incaricati dell’operazione. Fra le stanze della politica e le lotte dei lavoratori, vittime della piaga dei subappalti, l’archeologia industriale di Bagnoli silenziosamente attende il suo futuro ecosostenibile fatto di appartamenti, musei, centri commerciali.

I Sassi di Matera, una quinta cinematografica perfetta, un presepe pittoresco e vuoto. I protagonisti lavorano come guide turistiche abusive, ogni giorno percorrono le strade parlando a gruppi di persone ed inventando nuove storie sulla città. Soprattutto, passano le giornate a inventarsi modi per affermare le proprie strampalate ambizioni politiche ed artistiche. Uno sguardo ironico, antropologico e attento li racconta. AVANTI - Torino 2006

AVANTI - Torino 2008

MAGARI LE COSE CAMBIANO Regia: Andrea Segre Durata: 63’ / Anno: 2009 / Origine: Italia

Un viaggio nel cuore delle moderne borgate romane, dove migliaia di cittadini si vedono quotidianamente negato il diritto alla dignità. Nel cuore della Ponte di Nona di oggi, Sara e Neda ci conducono in una sorta di autoinchiesta su quali siano le dinamiche di interesse e di potere che segnano le vite quotidiane di migliaia di cittadini come loro: quartieri costruiti senza servizi, senza collegamenti viari, senza luoghi di socialità, senza nessuna manutenzione. AVANTI - Torino 2009

Matti alla ricerca di un altro destino Regia: Filippo Lilloni Durata: 52’ / Anno: 2006 / Origine: Italia

Appena cominciata l’estate, un circo a conduzione famigliare viaggia alla deriva nel sertão. Non possiede mezzi di locomozione e di volta in volta noleggia un camion per trasportare ciò che rimane della tenda. Arriva annunciato solo dalla radio, unico mezzo a disposizione in tanto isolamento. AVANTI - Bellaria 2006


Un metro sotto i pesci Regia: Michele Mellara, Alessandro Rossi Durata: 58’ / Anno: 2006 / Origine: Italia

Un poetico diario di viaggio realizzato all’interno di una delle zone più affascinanti d’Italia: il delta del Po. Il viaggiatore, giorno dopo giorno, vive e scopre questo luogo e le persone che vi lavorano con fatica, i pescatori. Il passato emerge sia attraverso i racconti dei protagonisti che nelle memorie visive di un importante regista italiano, Florestano Vancini, che 50 anni fa realizzò diversi documentari in queste terre. AVANTI - Bellaria 2006

La morte mi fa ridere, la vita no! Piero di Livorno Regia: C. Di Mambro, L. Mandrile, U. Migliaccio Durata: 60’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Il rapporto tra Livorno e Piero Ciampi, artista dimenticato, poeta e cantautore incazzato, anarchico e comunista. La livornesità dell’artista è raccontata da chi ha memoria di quella peculiare ironia disincantata che gli apparteneva e che è tutta racchiusa in una sua frase: «Io sono il più grande, perché mi posso permettere di prendere 300.000 lire a sera e mandare un altro a cantare al mio posto. Tanto chi conosce Piero Ciampi?». AVANTI - Bellaria 2005

Molto visibile segretamente nascosto Regia: Donatella Di Cicco Durata: 47’ / Anno: 2008 / Origine: Italia-Ucraina

Un uomo si aggira solo in un appartamento vuoto. Dietro la telecamera c’è sua figlia, che lo insegue nella sua nuova vita da vedovo che è iniziata quattro anni prima. Di sera l’uomo si prepara ad andare al cinema dove incontrerà Vera, una donna ucraina, che ha lasciato la figlia adolescente nel suo paese, e con la quale comunica attraverso fotografie e filmati, che la ragazza realizza, come diari visivi delle sue giornate e delle sue emozioni. AVANTI - Bellaria 2009

I ninja del Giappone Las Ninjas du Japon Regia: Giovanni Giommi Durata: 83’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

Cinque giovani ciclisti giapponesi viaggiano verso il Burkina Faso per partecipare alla più importante gara africana, il Tour del Faso. Il film parla del contrasto tra due mondi differenti: le vite strutturate e monotone dei membri della squadra giapponese, da un lato, e la realtà africana, dall’altra. Nulla avrebbe potuto preparare questi giovani uomini al viaggio che hanno davanti e così per loro la gara diventa un’esperienza emotivamente e fisicamente provante. AVANTI - Torino 2007


Noi siam nati chissai quando chissa dove Regia: Francesco Barbieri, Andrea Canepari Durata: 60’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Durante la lotta di liberazione, attraverso la Resistenza, Piacenza ha avuto 860 caduti e ha conosciuto stragi efferate. Per questo motivo nel 1996 la città è stata decorata Medaglia d’Oro al Valor Militare per la Resistenza. Il documentario ripercorre le tappe della Liberazione nel piacentino attraverso la voce di chi ha combattuto in prima linea, le musiche e le parole dei canti partigiani. AVANTI - Torino 2005

OVER THE RAINBOW Regia: Maria Martinelli, Simona Cocozza Durata: 80’ / Anno: 2009 / Origine: Italia

Daniela e Marica sono due donne, vivono insieme da tre anni e si amano. Il documentario racconta la loro vita nei sette mesi prima di affrontare l’inseminazione assistita in una clinica di Copenaghen, e racconta di come i parenti, i colleghi di lavoro, gli amici che gravitano intorno a loro abbiano “reagito” alla loro scelta. AVANTI - Napoli 2010

Padre nostro Regia: Carlo Lo Giudice Durata: 40’ / Anno: 2008 / Origine: Italia

Padre nostro è una storia d’amore. La storia d’ogni giorno tra Salvatore e Vannino. 50 anni il primo, 90 il secondo e i capelli candidi come la neve. Un rapporto padre-figlio spontaneo e vero, fuori dagli schemi, che a tratti inquieta il comune sentire. Salvatore e Vannino condividono tutto, persino il letto, seminudi, per farsi compagnia. In barba alle imposizioni della mascolinità, si addormentano abbracciati perché Vannino non riesce a prendere sonno se Salvatore non lo gratta un po’. AVANTI - Bellaria 2009

Quando capita di perdersi Regia: Sergio Basso Durata: 50’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Capita, certe volte, che sia un posto a trovarti, anche quando ti pare di non cercarlo affatto, e scopri che non puoi farne a meno. Così deve essere successo a Elisa il giorno in cui è stata trovata da Sadurano. A Sadurano, un gruppo di matti coltiva la terra. Nella scommessa di guarire, tra le pieghe della terra e i solchi dell’uomo. AVANTI - Torino 2005


Un racconto incominciato

Le regole del gioco

Regia: Felice D’Agostino, Arturo Lavorato Durata: 80’ / Anno: 2006 / Origine: Italia

Regia: Francesco Gatti Durata: 52’ / Anno: 2006 / Origine: Italia

Nell’atmosfera lunare di un’alba marina, tre pescatori seduti sul muretto scrutano immobili il mare, illuminati dalla luce artificiale dei lampioni. Cominciano così le quattro stagioni di Nicotera Marina, piccolissimo paese della costa calabrese. Un’unica voce ci accompagna in questo viaggio, una voce consapevole e partecipe, che illumina di umanità i luoghi, i corpi e i volti di questa remota periferia d’Europa. AVANTI - Torino 2006

Roma Residence Regia: Andrea Foschi, Marco Stefano Innocenti, Marco Neri, Pietro Pasquetti Durata: 60’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

Il problema dell’emergenza abitativa raccontato attraverso l’esperienza degli inquilini del Roma Residence, complesso residenziale situato nel quartiere Bravetta, non lontano dal centro della capitale. Questo documentario non è un’inchiesta, ma racconta la metamorfosi di un’esperienza durata oltre un anno e mette in relazione i volti, le dinamiche tra comunità differenti e il corpo del residence con i suoi mutamenti. AVANTI - Torino 2007

Formaggino è un giovanissimo scommettitore alle prime armi, fortunato e spavaldo come tutti i principianti. Frequentando una sala ippica della periferia nord di Milano conosce il Professore, che ha vent’anni più di lui e ormai dal gioco non ha più nulla da imparare. In cambio di denaro Formaggino e il suo Professore accettano di farsi riprendere, intervistare, recitare scene di fiction. AVANTI - Bellaria 2007

Una Scuola Italiana Regia: Angelo Loy, Giulio Cederna Durata: 75’ / Anno: 2010 / Origine: Italia

In un’aula di una scuola d’infanzia è in corso un laboratorio teatrale. Le maestre raccontano il viaggio di Dorothy nel magico mondo di Oz. Ad ascoltare ci sono bambini tra i tre e i cinque anni, tutti nati in Italia da genitori stranieri. Frequentano la scuola materna Carlo Pisacane, nel cuore di Torpignattara, quartiere storico e popolare di Roma oggi abitato da un numero crescente di famiglie immigrate: un fattore che fa aumentare la conflittualità. E mentre il laboratorio teatrale prosegue, la scuola diventa un vero e proprio caso di cronaca nazionale. Avanti - Torino 2010


La stoffa di Veronica Regia: Emma Rossi Landi e Flavia Pasquini Durata: 58’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Veronica è una donna rumena condannata ad 8 anni per traffico di clandestini, dell’Italia non conosce che il carcere veneziano. Con ironico impegno, Veronica crea abiti di alta sartoria, coinvolgendo le altre detenute in una sfilata di moda e vivendo l’esperienza del carcere come la condizione di una donna immigrata per lavoro. AVANTI - Bellaria 2005

Tradurre Regia: Pier Paolo Giarolo Durata: 56’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

Tradurre: dove si racconta del viaggio delle parole da una lingua all’altra, con il traduttore che porta le valigie e ci fa da guida. La lingua diventa poi uno strumento musicale, il traduttore un fornaio che porta in tavola il pane di tutti i giorni. Ogni lingua è suono, che affascina e costringe al significato. In questo film traduttori, musicisti e fornai si affiancano. Ci raccontano una parte del tradurre. Il traduttore alla scrivania ce ne spiega il senso, il musicista con il proprio strumento ce ne fa ascoltare il suono, il fornaio di notte ce ne svela l’impasto. AVANTI - Bellaria 2008

USO IMPROPRIO Urgon Regia: Frediana Fornari Durata: 55’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

Urgon, medusa dalla testa orrenda, con capelli di serpente e potere di pietrificare, antico nome che i naviganti greci avevano attribuito ad una piccola isola del Mar Mediterraneo settentrionale, oggi conosciuta come Gorgonia, è sede, dal 1869, di una colonia penale. Sull’isola vivono insieme ai detenuti gli agenti di polizia penitenziaria, un solo civile residente e due suore. I detenuti svolgono molte attività diventando protagonisti essenziali per la sopravvivenza stessa dell’isola. AVANTI - Bellaria 2007

Regia: Luca Gasparini, Alberto Masi Durata: 71’ / Anno: 2008 / Origine: Italia

Luca, alla soglia dei cinquant’anni, decide di riavvicinarsi al rugby, vecchia passione di gioventù, allenandosi con la squadra degli All Reds. È una delle tante attività sportive di Acrobax, centro sociale creato negli spazi occupati dell’ex Cinodromo di Roma. L’esperienza lo porta a vivere due tragedie: la morte di due ragazzi di Acrobax. Antonio, stroncato in un incidente sul lavoro, e Renato, secondo il tribunale ucciso durante un diverbio per futili motivi, secondo parenti e testimoni in seguito a una premeditata aggressione politica. Avanti! - Torino 2008


Corde di Marcello Sannino


i cortometraggi


3mm

ARCHIPEL

Regia: Alessandro Maresca Durata: 10’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Regia: Giacomo Abbruzzese Durata: 23’ / Anno: 2010 / Origine: Francia/Palestina/Italia

Una storia realmente accaduta all’autore. Un giovane si trova in un bar. Il giorno successivo inizierà a girare il suo primo film, irrompe un rapinatore che spara; colpito, l’uomo riesce a fermare l’emorragia causata dal proiettile, che gli ha rotto il femore, sfiorando la sua arteria di soli tre millimetri. AVANTI - Bellaria 2005

Di notte, il giovane palestinese Abed, passando sotto il muro che divide la città, attraverso il sistema fognario, entra illegalmente a Gerusalemme Ovest, dove lavora in un ristorante. Arrivato il giorno di chiusura settimanale, decide di rientrare a casa con una cassa bianca: con l’autobus e a piedi, attraverso colline e cieli carichi di pioggia, sarà un lungo viaggio. AVANTI - Torino 2010

Cadono le mamme Regia: Roberto Rabitti, Cinzia Ghioldi Durata: 5’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

The Burning Wake Regia: Giacomo Cesari Durata: 27’ / Anno: 2006 / Origine: Italia

Il lavoro artistico e mentale di John Kamikaze, fachiro del circo di Marsiglia diretto da Pierrot Bidon. Il film è il precorso attraverso una terra fisicamente e spiritualmente estranea agli occhi del protagonista; una terra sospesa tra il sogno e la realtà che diviene, nei suoi paesaggi, teatro di un inesorabile percorso di conoscenza e di ricerca. AVANTI - Torino 2006

Durante una pioggia di meteore una bambina compie un viaggio in cui affronta le proprie paure. Il pensiero della madre, vittima di un banale incidente in bicicletta, le farà compagnia sulla strada di ritorno verso casa. AVANTI - Torino 2007


Cecucine

La citta del silenzio

Regia: Chiara Rolandi, Frediana Fornari Durata: 17’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Negli anni ’50 e ’60 Cecucine regalava agli spettatori delle piazze e dei cortili della provincia il sogno delle immagini. A 84 anni Cecucine gioca ancora con il cinema, fino a confonderlo con la vita. AVANTI - Torino 2005

Regia: Riccardo De Cal Durata: 12’ / Anno: 2004 / Origine: Italia

La città del silenzio è l’ospedale psichiatrico di Treviso: vecchie attrezzature in disuso, muri scrostrati, finestre murate. Un vecchio infermiere racconta dei metodi usati nel passato e delle reazioni drammatiche dei pazienti. La lettura di alcuni scritti ritrovati all’interno dell’ospedale ad opera dei malati, contribuisce a definire l’atmosfera che si respirava in questo luogo, attraversato da decine di migliaia di pazienti. AVANTI - Bellaria 2005

Fedeli alla linea, quasi Regia: Tommaso Lessio Durata: 18’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

A Venezia, tra i panni messi a stendere e un altarino con l’effige di Gesù, si nasconde una storica sezione di “Rifondazione comunista”. Gianni, Saverio e Corrado, dal 1973, anno in cui fondarono la sezione del Pci, s’incontrano quotidianamente. Ora la discussione politica spesso latita e lascia posto a chiacchiere e aneddoti. Ma quando i vicini di sezione Ds si appropriano di vecchi simboli o quando i leghisti manifestano a poca distanza, l’ardore si riaccende e la loro semplicità si riconcilia con il fare politica. AVANTI - Torino 2007

Flor da Baixa Regia: Mauro Santini Durata: 10’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Flor da Baixa è una vecchia pensione dalle finestre vuote, o un’eco, un rimando di un’immagine sognata o veduta da altri. Flor da Baixa è una donna che aspetta da sempre, o da sempre attesa... è una linea di confine dove tutto è da definire, tutto può mutare. AVANTI - Bellaria 2005


Fuorifuoco

Hypno-bici

Regia: Ernaldo Data, Daniele Salaris Durata: 28’ / Anno: 2006 / Origine: Italia

Regia: Silvio Canini Durata: 16’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

Gerusalemme - Tel Aviv, agosto 2006. Quattro giovani lesbiche israeliane, un gruppo di religious queers da tutto il mondo in un ridimensionato Pride durante la guerra, un gay arabo che si traveste e recita come drag queen. Tre episodi di confronto tra le diverse identità: etnica, religiosa, di orientamento sessuale e politica. Sullo sfondo, la guerra in Libano. AVANTI - Torino 2006

I bambini a volte giocano a girare su se stessi fino a crollare per la vertigine. Qualcosa di quella felicità ipnotica torna in questo video, con una corsa in bicicletta sulla battigia e sulle pedane degli stabilimenti balneari che si fa sguardo innamorato di tutto quanto ininterrottamente si ripete. AVANTI - Bellaria 2007

, L isle Regia: Chiara Malta Durata: 10’ / Anno: 2005 / Origine: Francia

Durante un’estate torrida un uomo prepara un film d’animazione erotico. Più di una volta lancia sguardi complici all’obbiettivo che lo sta filmando. Un storia parallela a quella che sta raccontando inizia allora. Chissà, forse un’ allucinazione? AVANTI - Bellaria 2006

Italiano per stranieri Regia: Brian Christopher Griffin Durata: 21’ / Anno: 2008 / Origine: Italia

A Venezia, in una scuola di italiano per stranieri, gli studenti devono descrivere le vite dei loro compagni senza far loro domande, soltanto osservandoli: Piet, ventidue anni, olandese, vive in simbiosi con il suo cellulare; Lucy, una ex insegnante inglese, balla il tango; Catherine, americana, bellissima, è sempre sorridente. La mattina parlano e scrivono l’uno dell’altro. La sera si trovano soli per la città: il silenzio di Venezia, insieme al loro semplice italiano, mette a nudo le loro storie e i loro segreti. AVANTI - Torino 2008


Mio fratello Yang

Mrs. Flo... nightmare!

Regia: Massimiliano e Gianluca De Serio Durata: 15’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Bing, ragazza cinese, arriva a Torino dalla Cina. Ad attenderla c’è il suo nuovo fratello... AVANTI - Bellaria 2005

Regia: Pasquale Del Castello, Sandra Pastore Musica: Maurizio Felici Durata: 1’55’’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Mrs. Flo, per tornare a casa è costretta ad attraversare di notte un vicolo malfamato. Ma non è la paura il suo unico problema… AVANTI - Bellaria 2005

Polistirene Regia: Anna Franceschini Durata: 13’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

Polistirene è il nome del materiale utilizzato per plasmare i manichini da vetrina. L’opera è infatti la documentazione del processo di produzione di umanoidi termosoffiati e, parallelamente, il divenire visivo che, dalla materia inerte e frammentata in milioni di granuli, porta al definirsi di una forma, di un tutto con il sembiante di corpo. AVANTI - Bellaria 2007

Primogenito complesso Regia: Lavinia Chianello, Tomás Creus Durata: 11’ / Anno: 2007 / Origine: Italia-Brasile

«In uno spazio sospeso, onirico, elementi simbolici e personaggi costruiti con il fil di ferro e colorati a tempera si rincorrono, fotogramma dopo fotogramma. Un primogenito e suo fratello, appena nato, portano sulla scena l’eterna lotta per la sopravvivenza che si realizza quando il nuovo arriva a mettere in discussione ciò che è sempre stato». AVANTI - Torino 2007


Resistencia

Roi du Silence

Regia: Caterina Gueli Durata: 12’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

Regia: Francesco di Loreto, Beppe Giacobbe Durata: 15’ / Anno: 2006 / Origine: Italia

«Resistencia è stato realizzato interamente a partire dal materiale di un archivio privato composto da circa duemila fotografie scattate dal mio prozio fra gli anni ’30 e gli anni ’60. Attraverso quei suoi ricordi personali, ho cercato di raccontare una storia collettiva, quella della città di Resistencia (Chaco, Argentina), sorta come una colonia di immigrati italiani in terra straniera». (Caterina Gueli) AVANTI - Torino 2007

Il film è un racconto confuso e disordinato sull’impossibilità a manifestarsi del silenzio nella società contemporanea. In effetti, il Re del Silenzio del titolo è più che altro una sorta di Re del Rumore e il bombardamento di suoni e immagini del film è l’unica forma di silenzio a noi accessibile, il vorticoso mescolarsi di suoni, rumori, segni e immagini che caratterizzano la modernità. Il silenzio può essere sia assenza totale, sia eccessiva presenza di suoni: ma come possiamo pretendere l’assoluta assenza di suoni se anche le dune del deserto producono suoni registrabili? AVANTI - Torino 2006

Senza tempo Senza perdere la tenerezza Regia: Francesca Balbo Durata: 16’ / Anno: 2007 / Origine: Italia

Sergio è un pescatore. Molti anni fa Sergio ha costruito un capanno da pesca sull’isola della Giudecca, a Venezia. Sergio ha una passione per il Giappone, dove è approdato da ragazzo, quando era marinaio. È per questo che il suo capanno è tappezzato di foto, stampe e oggetti giapponesi. Questa è la sua vita e Sergio non è disposto a rinunciarvi sebbene oggi il Mulino Stucky sia l’hotel Hilton Venezia e il suo capanno sia stato seriamente danneggiato dalla grande ristrutturazione. AVANTI - Bellaria 2008

Regia: Antonio Bellia, Giacomo Iuculano Durata: 15’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Bastiano, un ragazzino di quindici anni, vive in un istituto di accoglienza per quelli che, come lui, “non hanno nessuno al mondo”. Ossessionato da strane visioni durante le quali vede sé e i suoi compagni come vecchi, si convince che l’istituto gli stia rubando la giovinezza e decide di fuggire da quel luogo. AVANTI - Bellaria 2005


Tutto modo Regia: Luca Federico Durata: 24’ / Anno: 2010 / Nazione Italia: 2010

Tutto modo racconta le vicende della signora Peles Ljubica e la sua deportazione da parte degli Ustascia croati durante la seconda guerra mondiale. Il punto di vista della signora Ljubica è quello di una favola moderna all’interno della tragicità delle deportazioni antisemitiche, nella quale, le vicissitudini subite sono tante quante le coincidenze che la vedono protagonista. AVANTI - Napoli 2010

Zakaria Regia: Gianluca De Serio, Massimiliano De Serio Durata: 13’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Zakaria ha per protagonista un immigrato: un ragazzo arabo. Zakaria segue i momenti dell’educazione del ragazzo, che deve riappropriarsi della sua cultura originaria, quella araba, che lui non ha mai conosciuto. Vincitore del Premio Kodak al Torino Film Festival e premio per la Miglior Regia al Festival Internazionale di Siena. AVANTI - Torino 2005

Uomodonna Regia: Roberto Scappin Durata: 15’ / Anno: 2005 / Origine: Italia

Una coppia in un’epoca che calpesta, appiattisce e livella in stereotipi coatti ogni individualità. Una coppia che si confronta e si sfida tra dubbi e fobie. I modelli/messaggi che gravitano e incombono nel limbo delle modernità li destinano in un percorso ove solo la capacità di pensiero e reazione può rappresentare una possibilità di scelta e rifiuto dell’idiozia. AVANTI - Bellaria 2005

Zakaria di

Gianluca e

Massimilian

o De Serio


Federazione Italiana Cineforum

Info: Lab 80 Film Soc. Coop. via Pignolo, 123 24121 Bergamo Tel. +39 035 342239 Fax +39 035 341255 www.lab80.it - avanti@lab80.it

AVANTI Un progetto per la distribuzione culturale e indipendente  

AVANTI Un progetto per la distribuzione culturale e indipendente Per informazioni: Lab 80 Film Soc. Coop. via Pignolo, 123 24121 Bergamo T...

Advertisement