Issuu on Google+

ALL. “A”

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLA GARA E DICHIARAZIONE A CORREDO DELL’ OFFERTA (procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando)

Al Comune di Vogogna

Via Nazionale, 150 28805 VOGOGNA (VB)

OGGETTO:

Bando di gara con procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando per l’esecuzione dei lavori di REALIZZAZIONE VIABILITA’ DI ARROCCAMENTO PER RIATTIVAZINE BACINO ESTRATTIVO Importo a base di gara Euro 519.567,21 Istanza di ammissione alla gara e connessa dichiarazione.

Il/la sottoscritto/a ………………………………………………………………………………………………………… nato/a a ………………………………………………………………… il …………………………………………….. in qualità di ……………………………………………………………………………………………………………… dell’impresa ……………………………………………………………………………………………………………… con sede in ……………………………………………………………………………………………………………….. con codice fiscale n. ……………………………………………………………………………………………………. con partita IVA n. ………………………………………………………………………………………………………… Tel………………………………..Fax………………………………. al quale dovrà essere inviata, ai sensi del DPR 445/2000, l’eventuale richiesta di cui all’articolo 48 del Codice; Con la presente

CHIEDE di partecipare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando indicato in oggetto come: impresa singola; impresa singola avvalente con l’impresa ausiliaria ....................................................................................; capogruppo di una associazione temporanea o di un consorzio o di un GEIE di tipo orizzontale verticale misto con le imprese ………………………………………………………………………………………………………………… ………………………………………………………………………………………………………………… mandante una associazione temporanea o di un consorzio o di un GEIE di tipo orizzontale verticale misto con le imprese .………………………………………………………………………………………………………………… ………………………………………………………………………………………………………………….. Data ………………..

FIRMA……………………………………………………….

N.B.

La domanda deve essere corredata da fotocopia, non autenticata, di documento di identità del sottoscrittore, in corso di validità.


ALL.B Il/la sottoscritto/a ………………………………………………………………………………………………………… nato/a a ………………………………………………………………… il …………………………………………….. in qualità di ……………………………………………………………………………………………………………… dell’impresa ……………………………………………………………………………………………………………… con sede in ……………………………………………………………………………………………………………….. con codice fiscale n. ……………………………………… con partita IVA n. ………………………………………

ai sensi degli articoli 46, 47 e 77-bis del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, e successive modifiche, consapevole delle sanzioni penali previste dall'articolo 76 del medesimo d.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, DICHIARA: a)

che l’impresa non si trova in stato di fallimento, di liquidazione coatta amministrativa, di amministrazione controllata o di concordato preventivo e che non sono in corso procedimenti per la dichiarazione di tali situazioni;

b) che nei propri confronti, non è pendente procedimento per l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all’art. 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall’art. 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575; c) che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale. (N.B. è comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18; l’esclusione e il divieto operano se la sentenza o il decreto sono stati emessi nei confronti: del titolare o del direttore tecnico se si tratta di impresa individuale; del socio o del direttore tecnico, se si tratta di società in nome collettivo; dei soci accomandatari o del direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice; degli amministratori muniti di potere di rappresentanza o del direttore tecnico se si tratta di altro tipo di società o consorzio. In ogni caso l’esclusione e il divieto operano anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, qualora l'impresa non dimostri di aver adottato atti o misure di completa dissociazione della condotta penalmente sanzionata; l’estinzione del reato, ai sensi dell’art. 445, c. 2, c.p.p., ovvero la riabilitazione, ai sensi dell’art. 178 c.p., sono equiparati all’assenza di condanna (in caso contrario: elencazione di tali sentenze/decreti); d) di non aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto dall’articolo 17 della Legge n. 55/1990; e) l’inesistenza di violazioni gravi, definitivamente accertate, attinenti alle norme in materia di sicurezza e ad ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro, risultanti dai dati in possesso dell’Osservatorio dei Lavori Pubblici; f)

di non aver commesso grave negligenza o malafede nell’esecuzione di lavori affidati da codesta stazione appaltante e di non aver commesso un grave errore nell’esercizio della propria attività professionale;

g) l’inesistenza, a carico dell’impresa, di violazioni, definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento di imposte e tasse, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui l’impresa è stabilita; h) di non aver reso false dichiarazioni, nell’anno antecedente la data di pubblicazione del bando, circa il possesso dei requisiti richiesti per l’ammissione agli appalti e per il conseguimento


dell’attestato di qualificazione nell’anno antecedente alla data di pubblicazione del presente bando di gara risultanti dai dati in possesso dell’Osservatorio; i)

l’inesistenza, a carico dell’impresa, di violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contribuzione previdenziale e assistenziale secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti;

l)

di non essere soggetto o di essere in regola con le disposizioni di cui all’art. 17 della Legge 12/03/1999, n. 68, in tema di avviamento al lavoro dei disabili;

m) che nei propri confronti e della ditta non è stata applicata la sanzione interdettiva di cui all’art. 9, comma 2, lettera C) del D.Lgs. 231/2001 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdettivi di cui all’art. 36 bis comma 1 del D.Lgs. 223/2006 convertito dalla L. 248/2006, per reati contro la Pubblica Amministrazione o il patrimonio, commessi nel proprio interesse o a proprio vantaggio; n) che nei confronti della ditta non è stata applicata la sospensione o la revoca dell’attestazione SOA da parte dell’Autorità per aver prodotto falsa documentazione o dichiarazioni mendaci, risultanti dal casellario informatico; b)

che non è stata applicata dall’organo giudiziario competente una delle misure di prevenzione di cui alla Legge, n. 1423/1956 e successive modifiche nei confronti dei soggetti richiamati dall’art. 38, comma 1, lettera b), del D.Lgs. n. 163/2006, che conseguono all’annotazione negli appositi registri presso le segreterie delle procure della Repubblica e presso le cancellerie dei tribunali della richiesta del relativo procedimento, la quale era stata inserita come informazione nel casellario informatico;

o) che nei propri confronti, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui alla Legge n. 1423/1956, irrogate nei confronti di un proprio convivente; p) che nei propri confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto; q) Che nei confronti degli amministratori e direttori tecnici dell’impresa non sussistono cause di decadenza, divieto o sospensione di cui all’art. 10 della legge 31.5.1965, n. 575 e sue s.m.i. r) Di elencare di seguito le eventuali condanne per le quali ha beneficiato dell’istituto della non menzione:

Data ………………..

FIRMA………………………………………………………. N.B.

La dichiarazione deve essere corredata da fotocopia, non autenticata, di documento di identità del sottoscrittore, in corso di validità. La dichiarazione di cui ai punti b), c), d), e), f) e g) devono essere rese anche dai soggetti previsti dall’articolo 38, comma 1, lettere b) e c) del D.Lgs. n. 163/2006.


ALL. C Il/la sottoscritto/a ………………………………………………………………………………………………………… nato/a a ………………………………………………………………… il …………………………………………….. in qualità di ……………………………………………………………………………………………………………… dell’impresa ……………………………………………………………………………………………………………… con sede in ……………………………………………………………………………………………………………….. con codice fiscale n. ……………………………………… con partita IVA n. ………………………………………

ai sensi degli articoli 46, 47 e 77-bis del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, e successive modifiche, consapevole delle sanzioni penali previste dall'articolo 76 del medesimo d.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, DICHIARA: a) titolari, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di rappresentanza, soci accomandatari (indicare i nominativi, le qualifiche, le date di nascita e la residenza), cessati nell’ultimo triennio antecedente l’invito: N°

COGNOME E NOME LUOGO E DATA DI NASCITA

QUALIFICA

RESIDENZA

b)

Attesta che, per i soggetti di cui al precedente punto a), non è stata pronunciata alcuna sentenza o decreto penale di cui all’art. 38 comma 1 lettera c) del Codice. oppure, In caso di sentenze/decreti a carico dei soggetti sopraindicati, indica gli atti o le misure di completa dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata adottati dalla ditta, e ne fornisce dimostrazione con i seguenti documenti allegati:

c)

di trovarsi in situazione di controllo diretto o come controllante o come controllato con le seguenti imprese (denominazione, ragione sociale, codice fiscale e sede);


DENOMINAZIONE

RAGIONE SOCIALE

SEDE

oppure di non trovarsi in situazione di controllo diretto o come controllante o come controllato con alcuna impresa; d) attesta di aver preso esatta cognizione della natura dell’appalto e di tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sulla sua esecuzione; e) dichiara di accettare, senza condizione o riserva alcuna, tutte le norme e disposizioni contenute nella lettera di invito, nel disciplinare di gara, nello schema di contratto, nel capitolato speciale d’appalto, nei piani di sicurezza, nei grafici di progetto; f)

attesta di essersi recato sul posto dove debbono eseguirsi i lavori;

g) attesta di aver preso conoscenza e di aver tenuto conto nella formulazione dell’offerta delle condizioni contrattuali e degli oneri, compresi quelli eventuali relativi alla raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti e/o residui di lavorazione, nonché degli obblighi e degli oneri relativi alle disposizioni in materia di sicurezza, di assicurazione, di condizioni di lavoro e di previdenza ed assistenza in vigore nel luogo dove devono essere eseguiti i lavori; h) attesta di avere nel complesso preso conoscenza di tutte le circostanze generali, particolari e locali, nessuna esclusa ed eccettuata, che possono avere influito o influire sia sulla esecuzione dei lavori, sia sulla determinazione della propria offerta e di giudicare, pertanto, remunerativa l’offerta economica presentata; k) attesta di avere effettuato uno studio approfondito del progetto, di ritenerlo adeguato e realizzabile per il prezzo corrispondente all’offerta presentata; i)

dichiara di avere tenuto conto, nel formulare la propria offerta, di eventuali maggiorazioni per lievitazione dei prezzi che dovessero intervenire durante l’esecuzione dei lavori, rinunciando fin d’ora a qualsiasi azione o eccezione in merito;

j)

attesta di avere accertato l’esistenza e la reperibilità sul mercato dei materiali e della mano d’opera da impiegare nei lavori, in relazione ai tempi previsti per l’esecuzione degli stessi;

l)

dichiara di prendere atto che:le indicazioni delle voci e quantità riportate nella “lista delle categoria di lavorazioni e forniture previste per l’esecuzione dei lavori” non ha valore negoziale essendo il prezzo, determinato attraverso la stessa, convenuto a corpo e, pertanto, fisso ed invariabile ai sensi dell’art. 53, comma 4, del D.Lgs. n. 163/2006;

m) che intende riservarsi la facoltà di subappaltare o concedere a cottimo le seguenti lavorazioni: ……………………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………………..


……………………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………………… ……………………………………………………………………………………………………………; (nel caso di consorzi di cui all’articolo 34, comma 1, lettere b) e c) del D.Lgs. n. 163/2006) n) di concorrere per i seguenti consorziati: (indicare denominazione, sede legale e codice fiscale di ciascun consorziato): N°

DENOMINAZIONE

SEDE LEGALE

(nel caso di associazione o consorzio o GEIE non ancora costituiti) o) che, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo a ……………………………………………………………………………………….; p) che si uniformerà alla disciplina vigente in materia di associazioni temporanee o consorzi o GEIE;

lavori pubblici con riguardo alle

q) di avere correttamente adempiuto all’interno della propria azienda, agli obblighi di sicurezza previsti dalla normativa vigente; r) di essere in regola in materia contributiva e previdenziale (D.U.R.C.); Si obbliga ad attuare a favore dei lavoratori dipendenti condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti di lavoro e dagli accordi locali integrativi degli stessi, applicabili alla data dell'offerta alla categoria e nella località in cui si svolgono i lavori ed a rispettare le norme di sicurezza previste dalla vigenti norme; s)

che l’impresa è iscritta nel registro delle imprese della Camera di Commercio di………………………………………………………………. per la seguente attività…………..………………….. ……. e che i dati dell’iscrizione sono i seguenti (per le ditte con sede in uno stato straniero, indicare i dati di iscrizione nell’Albo o Lista ufficiale dello Stato di appartenenza): 1) numero di iscrizione……………………………………………………………………………….. 2) data di iscrizione ……………………………………………………………………………………. 3) durata della ditta/data termine ….………………………………………………………………….. 4) forma giuridica ………………………………………………………………………………………. 3) titolari, soci, direttori tecnici, amministratori muniti di rappresentanza, soci accomandatari (indicare i nominativi, le qualifiche, le date di nascita e la residenza);


COGNOME E NOME LUOGO E DATA DI NASCITA

QUALIFICA

RESIDENZA

t)

Si impegna, ai sensi dell’art. 103 del DPR 554/1999, a stipulare polizza di assicurazione a copertura dei danni o della distruzione totale o parziale di impianti ed opere, anche se preesistenti, che si potrebbero verificare durante l’esecuzione dei lavori, e della responsabilità civile verso terzi. Tale polizza assicurativa dovrà essere stipulata con i seguenti massimali: - Euro 500.000, per rischi di esecuzione; - Euro 500.000, per responsabilità civile per danni causati a terzi nel corso dell’esecuzione dei lavori.

u)

che non si è avvalso di piani individuali di emersione di cui alla Legge n. 383/2001; oppure che si è avvalso di piani individuali di emersione di cui alla Legge n. 383/2001 ma che il periodo di emersione si è concluso;

v)

(nel caso di concorrente che occupa non più di 15 dipendenti oppure da 15 a 35 dipendenti qualora non abbia effettuato nuove assunzioni dopo il 18 gennaio 2000) di non essere assoggettato agli obblighi di assunzioni obbligatorie di cui alla Legge n. 68/1999;

y)

(nel caso di concorrente che occupa più di 35 dipendenti oppure da 15 a 35 dipendenti qualora abbia effettuato nuove assunzioni dopo il 18 gennaio 2000) la persistenza ai fini dell’assolvimento degli obblighi di cui alla Legge n. 68/1999 della situazione certificata dalla originaria attestazione dell’ufficio competente;

x) di possedere l’attestazione rilasciata da società di certificazione (SOA) di cui al D.P.R. n. 34/2000 regolarmente autorizzata, in corso di validità nelle seguenti categorie e classifiche: Cat. OG 3 classifica I ; Cat. .OS 21 classifica I; Cat. ........................ classifica ...............................; Cat. ........................ classifica ...............................;

z) di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 10 del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa; Data ………………..

FIRMA……………………………………………………….

N.B. La dichiarazione deve essere corredata da fotocopia, non autenticata, di documento di

identità del sottoscrittore, in corso di validità.


ALL.D AVVERTENZA La successiva dichiarazione deve essere resa da tutti i seguenti soggetti: 1 – direttore/i tecnico/i; 2 – tutti i soci se si tratta di società in nome collettivo in accomandita semplice; gli amministratori muniti del potere di rappresentanza, se si tratta di altro tipo di società o consorzio. I sottoscritti: N°

GENERALITA’

RESIDENZA

QUALIFICA

ai sensi degli articoli 46 e 47 del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, consapevoli delle sanzioni penali previste dall’articolo 76 del medesimo D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate, nonchè delle conseguenze amministrative previste per le procedure relative agli appalti di lavori pubblici, DICHIARANO a)

che nei propri confronti, non è pendente procedimento per l’applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all’art. 3 della legge 27 dicembre 1956, n. 1423 o di una delle cause ostative previste dall’art. 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575;

b)

che nei propri confronti non è stata pronunciata sentenza di condanna passata in giudicato, o emesso decreto penale di condanna divenuto irrevocabile, oppure sentenza di applicazione della pena su richiesta, ai sensi dell'articolo 444 del codice di procedura penale, per reati gravi in danno dello Stato o della Comunità che incidono sulla moralità professionale. (N.B. è comunque causa di esclusione la condanna, con sentenza passata in giudicato, per uno o più reati di partecipazione a un’organizzazione criminale, corruzione, frode, riciclaggio, quali definiti dagli atti comunitari citati all’articolo 45, paragrafo 1, direttiva Ce 2004/18; l’esclusione e il divieto operano se la sentenza o il decreto sono stati emessi nei confronti: del titolare o del direttore tecnico se si tratta di impresa individuale; del socio o del direttore tecnico, se si tratta di società in nome collettivo; dei soci accomandatari o del direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice; degli amministratori muniti di potere di rappresentanza o del direttore tecnico se si tratta di altro tipo di società o consorzio. In ogni caso l’esclusione e il divieto operano anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nel triennio antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, qualora l'impresa non dimostri di aver adottato atti o misure di completa dissociazione della condotta penalmente sanzionata; l’estinzione del reato,


ai sensi dell’art. 445, c. 2, c.p.p., ovvero la riabilitazione, ai sensi dell’art. 178 c.p., sono equiparati all’assenza di condanna (in caso contrario: elencazione di tali sentenze/decreti); c)

che nei propri confronti e della ditta non è stata applicata la sanzione interdettiva di cui all’art. 9, comma 2, lettera C) del D.Lgs. 231/2001 o altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione compresi i provvedimenti interdettivi di cui all’art. 36 bis comma 1 del D.Lgs. 223/2006 convertito dalla L. 248/2006, per reati contro la Pubblica Amministrazione o il patrimonio, commessi nel proprio interesse o a proprio vantaggio;

d)

che nei propri confronti non è stata applicata dall’organo giudiziario competente una delle misure di prevenzione di cui alla Legge, n. 1423/1956 e successive modifiche, che conseguono all’annotazione negli appositi registri presso le segreterie delle procure della Repubblica e presso le cancellerie dei tribunali della richiesta del relativo procedimento, la quale era stata inserita come informazione nel casellario informatico;

e)

che nei propri confronti, negli ultimi cinque anni, non sono stati estesi gli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui alla Legge n. 1423/1956, irrogate nei confronti di un proprio convivente;

f)

che nei propri confronti non sono state emesse sentenze ancorché non definitive relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto; ovvero: di aver riportato le seguenti condanne e/o la pendenza dei seguenti procedimenti (indicare ruolo, imputazione, condanna e riferimento n° rispe tto al’elenco in calce) : ____________________________________________________________________________________ ____________________________________________________________________________________ ____________________________________________________________________________________ ____________________________________________________________________________________ ____________________________________________________________________________________

Data ……………………….. DICHIARANTI N°

GENERALITA’

RESIDENZA

FIRMA

N.B. La dichiarazione deve essere corredata da fotocopia, non autenticata, del documento di identità dei sottoscrittori, in corso di validità.


ALL. E

FAC-SIMILE DI DICHIARAZIONE DI OFFERTA

Carta intestata ditta Timbro della ditta

Il sottoscritto ……………………………………………………………………………………………………… nato a …………………………………………il ……………………. in qualità di …………………….................. della ditta ……………………………………………………… con sede in …………………………….…………… Via ………………………………………………………………. P.I. …………………………………… in riferimento

all’appalto dei lavori di …………………………………………………………………........................................... di importo a base d’asta di Euro ……………………………… (esclusi gli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso stimati in Euro ………………………………) OFFRE per l’esecuzione dei lavori stessi, un ribasso pari al ………..% (diconsi ……………………………. per cento) corrispondente ad un prezzo pari a Euro .......................................................................(diconsi Euro .…………………………………………............................. ) al netto del costo della sicurezza. Alla cifra di cui sopra dovrà essere aggiunto il costo per la sicurezza pari a Euro ……………………………… non assoggettabili a ribasso e pertanto l’importo complessivo contrattuale

offerto “A CORPO” ammonta a complessivi Euro ………………………… La presente offerta sarà vincolante per l’impresa per 180 giorni a decorrere dalla data fissata per la gara.

……………………. Lì ……………………..

Il legale rappresentante ............................................................


Determina messa in sicurezza