Issuu on Google+

PROGETTAZIONE: Forniture design DOCENTE: Diego Bartolato MARTINA FRANCHETTI

This-order

Porta oggetti e separè, creativamente disordinato


step 1


G I O CO A’ SIT

This-Order nasce dall’idea di poter realizzare un oggetto versatile. Da utilizzare in un ambiente domestico. Un oggetto dall’utilizzo quotidiano che possa essere personalizzato dall’ utente a suo gusto. Nello specifico ciò che ho realizzato è un sistema organizzativo, che non solo permette di giocare con lo spazio ma è anche un piacevole elemento decorativo capace di creare spazi nuovi. Un insieme di moduli contenitori, fluttuano nello spazio sospesi da una ragnatela di funi.

MOD

UL ARITA’

PE

INT RE

LO R

IO

CC

CO

E

FLU T T A RE U

RSO

N A LIZ Z A ZI O N

E

CONCEPT

Osservando la gestualità quotidiana, in particolare nei momenti di stanchezza , quando non si ha alcuna voglia di riordinare gli oggetti, ma allo stesso tempo non si ama il caos della trascuratezza Nasce l’idea di un oggetto complice che trasformi nostra svogliatezza in fantasia creativa.


ISPIRAZIONI


Moduli Differenti tipologie di modulo.

Struttura

gli elastici bloccano i moduli contenitori.

perni per il fissaggio della corda elastica.

Il concept iniziale nasce dall’ idea di realizzare un sistema organizzativo per accessori e vesiti. Potendo decidere della organizzazione funzionale dei moduli necessari al utente, permettendogli la totale personalizzazione del oggetto d’arredo.

Cinture elastiche

La struttura è composta da un telaio unico, sulla quale si possono agganciare determinati elastici

CONCEPT STEP 1

ganci per fissare e far combaciare gli elastici.


150 cm

studio del telaio.

10 cm

150 cm telaio forato legno

La struttura è composta da un telaio in legno sulla quale sono presenti differenti fori a distanza costante.

EVOLUZIONE DEL CONCEPT

2 cm


le corde elestiche si agganciano ai moduli ed al telaio. I fori sono presenti anche sui moduli

Base

Il fissaggio dei moduli avviene grazie ai fori presenti su di essi, alla quale vengono fissati i ganci appartenenti alle corde elastiche.

EVOLUZIONE DEL CONCEPT

quattro tipologie di modulo differente.


i moduli saranno realizzati in balsa.

il telaio sara realizzato in legno di faggio


studio della base

modularitĂ 

i fori i fori possono diventare un elemento decorativo.

Questa tipologia di base mi permette di tenere la struttura sollevata da terra.

, MODULARITA

differenti conposizioni nello spazio.


differenti colori

1 Gancio a spirale in acciaio per corde elastiche da 8 mm di diametro 2 Morsetti a spirale in plastica per corde elastiche da 8 mm di diametro

OGGETTI ESISTENTI

lunghezze regolabili


step 2


MOODBOARD


75

90

90

90

20

1500

Ø 80

MATERIALE : LEGNO MULTISTRATO

90

90

90

90

TECNICO STRUTTURA

120

90

1500

90

90

90

90

90

90

90

75

SRTUTTURA FORATA


STRUTTURA


Legno multrato di betulla

La lavorazione di questo materiale è stata effettuata con macchine a controllo numerico.

SCELTA DEI MATERIALI

Materiali utilizzati per la realizzazione del mio progetto


L'acciaio COR-TEN

lavorazione

MATERIALI

saldatura


Corda nautica

Treccia interna in poliestere alta tenacità multifilamenti a basso stiramento ed alto carico di rottura. Trecciatura esterna in poliestere pettinato alta tenacità fiocco (MATT). Consigliata per la scotta dello Spinnker. Possibilità di aumentare notevolmente carico rottura utilizzando internamente una treccia in Kevlar® o Dyneema® SK75. Colori: Bianco con segnalini blu. Rosso, blu o nero con segnalini. Note: I carichi di rottura sono indicativi e si riferiscono a corde nuove di fabbrica.

MATERIALI

Cima a doppia calza per scotta Linea generica


RENDER


RENDER


Time List


Storia

e filosofia La nostra storia inizia nel 1978 quando Pietro e Roberta aprono un piccolo laboratorio di falegnameria nella cantina sotto casa. Nel tempo il laboratorio si sviluppa e si specializza nella falegnameria e arredi su misura e nella lavorazione e trasformazione del Corian. La realtà di oggi è un'azienda con un laboratorio dieci volte più grande del primo ed un'esposizione permanente di 300 mq di cucine, armadi, divani, letti, porte e serramenti. Recentemente a Pietro e Roberta si sono aggiunti i figli Damiano, Francesco, Ester e Cristiana per sostenere la crescita dell'azienda desiderosa di sempre nuove energie ed idee.

Accanto alla dimensione casa, abbiamo collezionato numerose esperienze nel campo delle attività commerciali e del contract, dall'allestimento di ristoranti, locali, negozi ed expo, ad alberghi e arredi di navi, sia in Italia che all'estero, oltre che restauri artistici per chiese e allestimenti di nuovi spazi museali. Dedicando la massima cura possibile nella costruzione di mobili su misura, mettiamo a disposizione del cliente la nostra esperienza trentennale e le nostre capacità manuali e creative.toria e filosofia

#

16

Mercoledi

GENNAIO

, CONTATTO CON L AZIENDA GARDIMAN


Costruire mobili su misura Mobili a misura d'uomo, o anche di più. Cercare di misurare spazi e desideri, intenzioni e realtà.

Scale, piani di lavoro, box colorati, serramenti e porte. E ancora cassapanche e tavoli, armadi e librerie. Mani esperte che realizzano oggetti unici. Scegliere i colori, laccato o verniciato, grezzo o naturale, tanti gusti e tanti modi di intendere l'arredamento. Perché "vestire" una casa, un negozio, un bar o un museo è qualcosa che ci permette di parlare di noi, dei nostri gusti e del nostro modo di interpretare lo spazio ed il tempo.

LA FILOSOFIA

Partire da un progetto, un disegno, un sogno personale e realizzarlo in tutti i suoi particolari. Cercare il legno più adatto, sceglierlo, pulirlo, e poi affidarsi alla maestria dei falegnami. Questa è l'arte e lo scopo primo del nostro laboratorio.


# MARTINA FRANCHETTI

AZIENDA GARDIMAN DAMIANO

19

Sabato

Incontro con il signor Damiano della ditta gardiman, e visita dell’officina


# Legno multistrato di pippo.

19

Macchina a controllo numerico con la quale verra lavorata la cornice del mio progetto e la parte superiore della base.

GENNAIO

Sabato


#

21

Lunedi

1500

120

Ă˜80

GENNAIO

75

90

90

20

90

90

90

90

90

90

1500

90

90

90

90

90

90

90

75

Esposizione del mio progetto all’azienda con descrizione degli elaborati tecnici e consulto sulla scelta dei materiali e tempistiche di realizzazione.


#

22

Conferma per l’avvio della produzione della struttura forata.

GENNAIO

Martedi


#

26

Consegna della struttura forata.

GENNAIO

Sabato


#

26

GENNAIO

Sabato


#

26 GENNAIO

Sabato


#

30

MercoledĂŹ

174.00

12

72

50

Esposizione della volonta di realizzare delle basi modulari. Consiglio da parte dell azienda di realizzare la parte inferiore in acciaio corten. Eillustrazione degli elaborati tecnici

400 75

GENNAIO

400

12

400


#

30

MercoledĂŹ

Conferma per l’avvio della produzione delle basi, in acciaio corten e legno multistrato betulla.


#

30

Esposizione della volonta di realizzare differenti moduli contenitori da realizzare in legno multistrato di betulla.

MercoledĂŹ 300

600 60

60

60

60

60

60

60

60

70

80

80

70

35

60

35

60

300

GENNAIO

15

265

300

Ă˜50

600


#

30

Conferma per l’avvio della produzione dei moduli in legno multistrato di betulla.

GENNAIO

MercoledĂŹ


#

08

Consegna dei moduli e delle basi.

GENNAIO

VenerdĂŹ


#

08

GENNAIO

Venerdì


#

08

GENNAIO

Venerdì


#

08

VenerdĂŹ

Applicazione del fetro antigraffio nella parte in feriore della base in corten.


#

08

Corde

GENNAIO

Venerdì


#

08

GENNAIO

Venerdì


#

09

Sabato

Elle di rinforzo in acciaio zincato.


300

600 60

60

60

60

60

60

60

60

70 35

60

35

60

300

15

265

300

Ø50

600

MATERIALE SP. 15mm

80

80

70


300

700 60

60

60

60

60

60

60

60

60

50 35

60

35

50

215 50

300

215 50 300

300

Ø50

700

MATERIALE MULTISTRATO DI BETULLA SP. 15mm

70

80

80

70


300

60

60

60

60

60

60

60

60

60

60

60

70

70

35

35

800 70

800

MULTISTRATO DI BETULLA MATERIALE SP. 15mm

265

300

300

15

265

300

Ø 50

80

80

70


174.00 12

400

MATERIALE CORTEN

BASE INFERIORE


12

72

50 400

400

75

MATERIALE MULTISTRATO BETULLA

BASE SUPERIORE


Sistema Libreria - Martina franchetti