Page 1

Ventilazione domestica Hoval HomeVent

21.02.2011 Alex Fabbro, PM Hoval Italia

1


CasaClima – Scelta di una casa a basso consumo energetico

Bassi costi di esercizio Protezione dell'ambiente Confort

31%

44%

25%


Comfort Indoor

• • • 1. 2. 3. 4.

!Scopo e finalità della ventilazione è migliorare g la IEQ ! Qualità degli ambienti “interni” o confinati. Considerata globalmente Rig arda vari Riguarda ari aspetti: aspetti Comfort termico -> Impianto di riscaldamento Qualità dell’ aria -> Ventilazione Comfort acustico -> Architettura, isolamenti acustici Comfort visivo -> Architettura, illuminazione


Concentrazione di CO2 Una persona provoca in 4 ore in una stanza chiusa di 40 m3 una concentrazione t i di CO2 di 1000-2000ppm 1000 2000

Concentrrazione di CO2 in pp pm

2 500 2.500

Effetto sulle persone:

Finestre chiuse

2.000

mancanza di concentrazione, mal di testa

1.500 fastidioso

1.000

Ventilazione domestica gradevole

500

Finestre aperte 1

2

3

4

Ore


Impianto p di ventilazione meccanica controllata

Sistema di distribuzione in ambiente C ll Collettori i Silenziatori

Apparecchio di ventilazione Aspirazione aria esterna E Espulsione l i aria i


Recuperatori p di calore A flusso incrociato

Vantaggi: + Recupero del calore + Scambio d‘aria in ambiente Svantaggi: gg - Nessun recupero dell’umidità - Necessario scarico condensa - Vincolati nella posizione di montaggio - Necessario preriscaldo

Rotativo entalpico

Vantaggi: + Recupero del calore e dell’umidità dell umidità + Scambio d‘aria in ambiente + Montaggio in ogni posizione + Scarico condensa non necessario + non serve un preriscaldo dell‘aria Svantaggi: - Apparecchi leggermente più ingombranti


Funzionamento HomeVent

-3째C -3 C ARIA ESPULSA

21째C ARIA RIPRESA ARIA ESTERNA

ARIA IMMESSA

-5 5 째C 18째C


HomeVent H V t® RS-180RS 180 Dati D ti ttecnici i i • Ventilazione p per appartamenti pp • - da 40 a 180 m3/h AI / AR • - Dimensioni compatte • - Possibile ogni posizione di montaggio • - Revisione da entrambi i lati • - Recuperatore entalpico • - Non serve scambiatore interrato • - Flusso dell´aria ottimizzato • - Perdite esterne < 1,9 % • - Perdite interne < 0,1 % • - Assorbimento elettrico 36 Watt • - Livello potenza acustica a 1m Æ 35 dB(A)


HomeVent® RS-250 - Dati tecnici • Ventilazione per case • - da 65 a 250 m3/h AI / AR • - possibile ogni posizione di montaggio • - Recuperatore entalpico • - non serve scambiatore interrato • - flusso dell´aria ottimizzato • - perdite esterne < 1,6 % • - perdite interne < 0,1 % • - assorbimento bi t elettrico l tt i 50 Watt W tt • - Livello potenza acustica a 1m Æ 46 dB(A) ( )


HomeVent RS-500 • Ventilazione grandi edifici • - da 65 a 500 m3/h AI / AR • - possibile ogni posizione di montaggio • - Recuperatore entalpico • - non serve scambiatore interrato • - flusso dell´aria ottimizzato • - perdite esterne < 1,6 % • - perdite interne < 0,1 %70 • - assorbimento bi t elettrico l tt i 60 Watt W tt • - Livello potenza acustica a 1m Æ 60 dB(A) ( )


Preriscaldamento aria esterna

• Scambiatore interrato ((25m di tubazione in plastica p DN 200 p possono

alzare la temperatuta di 6-10°C. Per cui si puó usare solo in zone con un clima mite. • Preriscaldatore elettrico (ca. (ca 2kW per 250 m³/h m³/h, da -25°C 25°C bis 0° C) • Preriscaldamento con acqua calda (serve un sistema antigelo)

preriscaldamento elettrico in casi estremi si possono formare di polvere focolai con la p

preriscaldamento con acqua Sistema antigelo neccessario per il preriscaldamento sistema di p

Interramento della tubazione e scarico condensa


Posizione delle bocchette in ambiente • Le bocchette dell’aria ripresa devono essere SEMPRE in alto. • L’aria calda e umida tende a salire • Le bocchette dell’aria immessa possono essere messe sia in alto che in basso. • Durante la fase di progettazione non sempre si sa come si arreda una stanza. Si va in contro al pericolo di chiudere la bocchetta perché in quella posizione ci si vuole mettere l’armadio l armadio.

Portata dell‘aria immessa deve essere la stessa dell‘aria ripresa dall‘ambiente!


Funzionamento ventilazione a dislocamento Zona di sovrapressione (stanza dove viene immessa aria) i ) IMM

RIP

Zona di depressione (stanza dove viene ripresa aria)

IM

RIP

Zona di transito (passaggio dalla zona in sovrapressione alla zona in depressione)


Transiti p per l’aria

Bocchetta di transito Questo tipo di transito d’aria tra una stanza e l’altra è necessaria quando non si può garantire una sezione minima sotto la porta o quando viene montata una porta con guarnizioni su tutti e 4 i lati lati. Grazie a queste bocchette di transito con materiale fonoassorbente viene garantito il passaggio d’aria tra una stanza e l’altra e ha allo stesso t tempo la l ffunzione i di silenziatore il i t per evitare it che h il rumore di una stanza t si propaghi in altre stanze.


Transiti p per l’aria - 2

Passaggio d’aria sotto la porta Questa tipologia di passaggio d’aria tra una stanza e l’altra è la soluzione più iù adottata. d tt t Questo Q t sistema i t semplice li sii può ò adottare d tt su tutte t tt le l porte t da d interno che hanno solo 3 guarnizioni sulla porta. Se si riesce che la fessura sotto la porta corrisponda alla sezione della tubazione non ci sono problemi di fruscio. Sezione tubo: 3 1 cm x 3 3,1 3,1 1 cm x PI = 30 cm2 Sezione porte: 80 cm x 0 0,5 5 cm = 40 cm2


Transiti p per l’aria - 3 Passaggio gg d’aria tramite coprifilo p Questa soluzione si adotta quando si hanno necessità di fare passare portate più elevate ( 60m3/h) o quando si ha il problema delle guarnizioni su ogni lato della porta. Si deve fare attenzione a non sottodimensionare la fessura, perché si va in contro al problema di avere l’alone nero sopra la porta dopo 1 anno di funzionamento dell’apparecchio dell apparecchio di ventilazione ventilazione.


Di t ib i Distribuzione aria i nellâ&#x20AC;&#x2122;appartamento llâ&#x20AC;&#x2122; t t


Di t ib i Distribuzione aria i nellâ&#x20AC;&#x2122;appartamento llâ&#x20AC;&#x2122; t t


Collocazione aria esterna / aria espulsa

Aria espulsa

Aria esterna


Di t ib i Distribuzione condominio d i i • Canale unico p per tutti g gli apparecchi pp di ventilazione per aria esterna •Canale unico per tutti gli apparecchi di ventilazione per aria espulsa •Prevedere serrande gravitazionali per evitare corti circuiti d d’aria aria tra gli appartamenti ( se un’ un apparecchio è spento) •Velocità Velocità d’aria d aria per il dimensionamento 3,5-4m/s 3,5 4m/s •Dimensionamento del canale in base alla portata massima dell’impianto Esempio: 6 HomeVent RS-180;; 3,5m/s; , ; 1080 m3/h → DN 350 / 300mm x 300 mm


Posa RS-250 - interrato


Tubazioni Tubo flessibile ovale corrugato Vantaggi: +p poco ingombrante g durante la p posa + portate dâ&#x20AC;&#x2122;aria fino a 40 m3/h + posa sul pavimento + non servono curve (tubo flessibile) Svantaggi: - Pulizia delle tubazioni (corrugato interno) - Non sempre calpestabile in cantiere - Collettore ingombrante - Raggio di curvatura molto ampio


Pulizia tubi corrugati

Prima

Dopo

Deposito dello sporco anche dopo la manutenzione delle tubazioni, per colpa delle corrugazioni interne


Tubazioni Tubo flessibile rotondo Vantaggi: +p pulizia molto semplice p + portate dâ&#x20AC;&#x2122;aria fino a 30 m3/h + posa sul pavimento + non servono curve (tubo flessibile) + posa anche nel solaio + molto stabili Svantaggi: - Ingombro in cantiere - Collettore ingombrante


UNI 7129 – Soluzione attuabili Apparecchio di ventilazione • Attenersi alla nuova 7129 • Mantenere la cappa separata e installare un pressostato e la valvola di sicurezza. Quando la cappa è in funzione il sistema di VMC viene sbilanciato, ma l’uso e saltuario e tollerabile. Eventualmente aprire leggermente la finestra quando la cappa è in funzione. • Mantenere la cappa e il foro di aereazione e accontentarmi del risultato • Installare un piano cottura ad induzione.


H Hoval lC CoolVent lV Simbiosi CoolVent con sistema split: • Raffrescamento aria immessa : fino a 7°K 30°C 30 C

• Nessuna pericolo di formazione di condensa

CoolVent

22°C 23°C Aussenluft Zuluft Abluft Fortluft

• „Deumidificazione Deumidificazione estiva estiva“ 3,5 g/kg dell aria • Distribuzione dell‘aria fresca • Bassi costi di g gestione della fonte dell freddo


T t Taratura impianto i i t di ventilazione til i

In un impianto di ventilazione le tubazioni che vanno alle singole g stanze non hanno mai la stessa lunghezza e numero delle curve. Per cuii anche P h lla perdita dit di carico i di ogni singolo tubo sarà differente. Su un impianto di ventilazione è molto importante bilanciare l’impianto per garantire su ogni b bocchette h tt lla stessa t quantità tità d’ d’aria. i


C ll tt i Collettori Piastra di distribuzione

Diaframma per la taratura

Materiale fonoassorbente

Collegamento tubi FR-75


M Manutenzione t i filtri filt i La manutenzione da parte dell’ dell utente si limita solamente alla sostituzione dei filtri dell’aria immessa e aria ripresa, che è da svolgere ca ca. 1 volta all’anno all anno, in base a dove è collocato l’abitazione. Inoltre è da p pulire ogni g 6 mesi il filtro nell’ unità filtrante che si trova sul canale dell’aria esterna, che trattiene la maggior parte delle impurità. In base alla manutenzione da parte dell’utente devono essere cambiati ogni 4-5 anni le guarnizioni di tenuta dello scambiatore di calore.


M Manutenzione t i unità ità filt filtro – aria i esterna t

Unità filtro per aria esterna dopo 6 mesi di funzionamento in centro a Milano Milano.


www.homevent.it

Sito web Sit b specializzato i li t sull sistema di ventilazione HomeVent. • Possibilità download blocchi Autocad • Tool di progettazione • Dati tecnici • Depliant • Iscrizione corsi di formazione Homevent per progettisti, installatori e centri assistenza


Grazie per la vostra attenzione!

VENTILAZIONE DOMESTICA  

HOVAL HOMEVENT

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you