Page 1

TRIBUNALE DI Roma SEZIONE I RITO COLLEGIALE DOTT. MEZZOFIORE GIUSEPPE VITO

Presidente

DOTT. PASSANITI / DOTT. BOMBARDIERI

Pubblico Ministero

CONTE AMELIA SIVIGLIA GRAZIELLA

Ass. d'Udienza Ausiliario tecnico

VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE PAGINE VERBALE: n. 199 PROCEDIMENTO PENALE N. R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 A CARICO DI: BERRIOLA LUCA + ALTRI UDIENZA DEL 13/10/2011

Esito: RINVIO AL 14/10/2011 ___________________________________________________________________________


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

INDICE ANALITICO PROGRESSIVO I.R.C. ANGELITIS EMANUELE EDOARDO....................................................................... 8 PUBBLICO MINISTERO PASSANITI..................................................................... 9 PUBBLICO MINISTERO BOMBARDIERI............................................................ 49 AVV. DIFESA LEI................................................................................................... 59 AVV. DIFESA LUCIA............................................................................................. 67 I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA ALESSANDRO............................................................... 74 PUBBLICO MINISTERO BOMBARDIERI............................................................ 75 AVV. DIFESA GIAQUINTO................................................................................. 117 PUBBLICO MINISTERO BOMBARDIERI.......................................................... 118 PUBBLICO MINISTERO PASSANITI................................................................. 120 AVV. DIFESA MERLUZZI................................................................................... 121 I.R.C. CASTELLANI CLAUDIO........................................................................................ 123 PUBBLICO MINISTERO BOMBARDIERI.......................................................... 124

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

2


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

TRIBUNALE DI Roma - SEZIONE I RITO COLLEGIALE Procedimento penale n. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 Udienza del 13/10/2011 DOTT. MEZZOFIORE GIUSEPPE VITO

Presidente

DOTT. PASSANITI / DOTT. BOMBARDIERI

Pubblico Ministero

CONTE AMELIA SIVIGLIA GRAZIELLA

Ass. d'Udienza Ausiliario tecnico

PROCEDIMENTO A CARICO DI – BERRIOLA LUCA + ALTRI PRESIDENTE

Buongiorno.

Dunque,

Berriola

Luca,

presente;

avvocati Massimo Lauro e Antonello Giudice. AVV. DIFESA GIUDICE – Presente Antonello Giudice, anche in sostituzione dell’avvocato Lauro. PRESIDENTE – Anche per l’avvocato Lauro. Breccolotti Luca, assente. Avvocati Sandro D’Aloisi e Giosuè Bruno Naso. Non

sono

presenti.

Avvocato

Giudice,

può

sostituire

entrambi 97, quarto comma. Poi Cherubini Giuseppe. No, Breccolotti è assente. Sono assenti anche i difensori che sono sostituiti chiaramente ex articolo 97, quarto comma dall’avvocato Giudice. Poi Cherubini Giuseppe è assente;

avvocati

Amalia

Tranchino

e

Maria

Cristina

Marzonetti. Non sono presenti, quindi sempre avvocato Giudice

in

sostituzione.

Colosimo

Paolo,

assente.

Avvocati Giosuè Bruno Naso. Sì, va bene. Quando arriva. Per il momento è assente. Avvocati Giosuè Bruno Naso e Giuseppe Giudice

Gianzi, 97,

anche

quarto

qui

comma.

sostituiti

Comito

Massimo

dall’avvocato è

presente;

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

3


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

avvocati Giovanni Aricò e Fabrizio Merluzzi. È presente l’avvocato Merluzzi anche per il collega. Contin Roberto è assente. Avvocati Gildo Rossini Quindi,

avvocato

dell’avvocato Luca

Arata.

Marafioti

avvocato

Rossini

e

Antonello

anche

Denaro

Antonio

e Francesco Arata. in

Manlio,

assente.

Pellegrino.

Giudice,

sostituzione

sempre

Avvocati

Assenti,

97,

quarto

quindi comma.

Fanella Silvio, è presente. Avvocati Giovanni Aricò e Antonio Pellegrino. AVV. DIFESA MERLUZZI – Posso sostituirli io, Presidente. PRESIDENTE – Come? AVV. DIFESA MERLUZZI – Posso sostituirli. PRESIDENTE

Avvocato

Fabrizio

Merluzzi

allora

per

gli

avvocati Aricò e Pellegrino, va bene? Per Fanella. CAN.-

97, quarto comma?

PRESIDENTE – Sì. Focarelli Carlo è assente. Avvocati Livia Rossi

e

Franco

Oliva.

Possiamo

dichiarare

l’avvocato

Antonello Giudice, sempre 97. AVV. DIFESA – Presidente, volevo solo dare atto che è presente Breccolotti. PRESIDENTE

Breccolotti

Breccolotti.

Quindi,

è

presente? diamo

atto

Ah,

sì.

della

È

arrivato

presenza

di

Breccolotti Luca. Va bene. Eravamo arrivati a Focarelli. Poi Fragomeli Francesco, è presente. Avvocato Domenico Cartolano, Avvocato

presente. Massimo

Poi

Biffa.

Gabriele Non

è

Giovanni, presente.

assente. Avvocato

Giudice.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

4


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

AVV.

DIFESA

FRANCHI

Posso

mettermi

in

sostituzione

io,

Presidente. Anna Rita Franchi. PRESIDENTE

Va

bene.

Avvocato

Anna

Rita

Franchi

in

sostituzione per l’avvocato Massimo Biffa. Poi Gionta Aurelio, è presente. Avvocato Valerio Spigarelli, non è presente. Avvocato Giudice, può sostituire il collega? Sì. Per l’avvocato Spigarelli quindi avvocato Antonello Giudice. E poi per La Torre Maria Teresa e La Torre Rosario, sono entrambi contumaci, entrambi difesi dagli stessi

difensori,

Gianzi,

che

non

cioè sono

Giuseppe

presenti

e

Ioppolo che

e

Giuseppe

quindi

possiamo

sostituire sempre con l’avvocato Giudice, come sopra. Marotta Luigi, è presente. Avvocati Maurizio Giannone e Daniela Brunco, non presenti. Continuiamo come sopra, sempre

con

l’avvocato

Giudice

in

sostituzione.

Mazzitelli Stefano, è presente. Avvocati Giovanni Aricò e Fabrizio Merluzzi. L’avvocato Merluzzi anche per il collega.

Micucci

avvocati

Federico

Massimo e

è

presente;

Savarese.

Non

difeso sono

dagli

presenti.

Avvocato Giudice, 97 quarto comma. Mokbel Gennaro. AVV. DIFESA FRANCHI – È assente. PRESIDENTE

-

È

assente.

Avvocato

Ambra

Giovine

e

Cesare

Placanica. AVV. DIFESA FRANCHI – Sostituiti da Anna Rita Franchi. PRESIDENTE – Sì, avvocato Anna Rita Franchi, ex articolo 102. Ricci Antonio, assente. Avvocato Giorgio Maria Giffone, AVV. DIFESA CARTOLANO – Lo sostituisco io, Presidente.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

5


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

PRESIDENTE

-

Va

bene.

Sostituito

dall’avvocato

Domenico

Cartolano, 97 quarto comma. Ricci Giorgia. AVV. DIFESA FRANCHI PRESIDENTE

- Assente.

Assente.

dall’avvocato Rossetti

Anna

Mario

è

Avvocato

Ambra

Rita

Franchi,

presente;

Giovine, ex

avvocati

sostituito

articolo Lucio

102.

Lucia

e

Vittorio Virga. AVV. DIFESA LUCIA – Avvocato Lucia presente. PRESIDENTE – Sì. AVV. DIFESA – Avvocato Virga sostituito da me. PRESIDENTE – Sì, sì. Per l’avvocato Virga, mentre l’avvocato Lucia

è

presente

invece.

Dunque,

Scaglia

Silvio

presente. Avvocato Antonino Fiorella e Piermaria Corso, entrambi presenti. Scoponi Riccardo, assente. Avvocati Marcello Melandri e Andrea Miloudi. AVV.

DIFESA

MILOUDI

Miloudi

anche

in

sostituzione

di

Melandri. PRESIDENTE – Zito Bruno, è presente. Avvocato Bruno Assumma. AVV. DIFESA LEI – (fuori microfono) lo sostituisco io. PRESIDENTE – Sì. AVV. DIFESA LEI – Massimiliano Lei. PRESIDENTE

Sì,

ex

articolo

102.

Sì,

infine

Catanzariti

Antonio, presente. Avvocati Marazzita e Giaquinto. AVV. DIFESA – (fuori microfono). PRESIDENTE - Avvocato Giaquinto invece presente. Per la Parte Civile? AVV. DIFESA FEDERICO -

Presidente, può dare atto della mia

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

6


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

presenza? PRESIDENTE - Sì, avvocato Federico. AVV. DIFESA D’ALOISI – Presidente, anche per me. PRESIDENTE – Sì, allora un attimo. Allora, per Micucci Massimo è presente l’avvocato Federico anche in sostituzione del collega, no? Anche per l’avvocato Savarese. Per Micucci è presente l’avvocato Federico anche per il collega, va bene?

Poi

Breccolotti Anche

in

è

presente Luca

l’avvocato

anche

per

sostituzione

Sandro

l’avvocato

dell’avvocato

D’Aloisi,

Naso.

Va

Naso.

per

bene?

Avvocato

D’Aloisi, lei sostituisce l’avvocato Naso anche per la posizione di Colosimo? AVV. DIFESA D’ALOISI – Eventualmente sì, Presidente. Non c’è nessun problema. PRESIDENTE – Va bene. A questo punto, ex articolo 102. Abbiamo finito. Sì, stavo dicendo se è presente qualcuno per la Parte Civile, per l’avvocatura dello Stato? No, non è presente nessuno. Va bene. Prego, Pubblico Ministero. P. M. PASSANITI – Presidente, sentiamo Angelitis. PRESIDENTE – Sì. P.

M.

PASSANITI

microfono)

– di

È

imputato

Fastweb.

Era

di

reato

l’unico

connesso che

era

(fuori rimasto

fuori, perché residente all’estero e la citazione (fuori microfono). PRESIDENTE – Quindi coimputato? P. M. PASSANITI – Imputato di reato connesso (fuori microfono) che è ancora pendente.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

7


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

PRESIDENTE – Ah, ecco. Non è stato ancora definito in nessun modo. P. M. PASSANITI – Il procedimento no. PRESIDENTE – Va bene. Quindi, ex articolo 210. Benissimo, sì. Prego, può accomodarsi. Sì, allora buongiorno. I.R.C. ANGELITIS – Buongiorno.

Viene chiamato a rendere l’esame I.R.C. ANGELITIS EMANUELE EDOARDO Il quale viene sentito in qualità di imputato in procedimento connesso, ai sensi dell’art. 210 c.p.p. L’imputato di reato connesso, rispondere

avvisato

dal

all’esame,

Presidente

dichiara

che

della intende

facoltà

di

sottoporsi

non allo

stesso. L’imputato

di

reato

connesso

viene

generalizzato

in

aula:

Angelitis Emanuele Edoardo, nato a Milano, il 21 luglio 1964, di nazionalità greca e residente a in Gran Bretagna, nella città di Londra. Si dà atto che l’imputato di reato connesso viene assistito di fiducia dall’avvocato Massimo Proto.

PRESIDENTE – Prego, allora. Pubblico Ministero, può procedere.

P. M. PASSANITI – Grazie, Presidente.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

8


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

PUBBLICO MINISTERO PASSANITI

P. M. PASSANITI – Angelitis, lei ha lavorato in Fastweb? I.R.C. ANGELITIS – Sì, ho lavorato in Fastweb. P. M. PASSANITI – Può dire al Tribunale in che periodo ha lavorato in Fastweb e di cosa si è occupato? E quando ha lasciato l’azienda? I.R.C.

ANGELITIS

Fastweb

Sì.

nel

Dunque,

io

settembre

sono

del

stato

1999,

assunto agli

in

inizi

sostanzialmente della società. Sono stato assunto come responsabile dello sviluppo dell’offerta per il mercato residenziale. 2000,

sono

Successivamente, stato

nominato

intorno

direttore

alla

metà

generale

del

della

società e tre anni dopo, a luglio del 2003, sono stato nominato amministratore delegato della società. Prove… provenivo da Vodafone… Vodafone Italia, dove avevo avuto ovviamente occasione di conoscere l’ingegnere Scaglia, che poi mi ha chiamato in Fastweb. P. M. PASSANITI – Quindi, nel 2003 lei ha ricoperto la carica di amministratore delegato di Fastweb? I.R.C. ANGELITIS – Da luglio. P.

M.

PASSANITI

Da

luglio.

Presidente

del

consiglio

di

amministrazione era invece? I.R.C.

ANGELITIS

delegato,

– il

Dunque,

quando

presidente

precedenza,

quando

presidente

era

il

io

io

era

ero signor

ero

amministratore

Silvio

Scaglia.

In

direttore

generale,

il

Micheli

e

Francesco

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

9


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

l’amministratore delegato l’ingegnere Silvio Scaglia. P. M. PASSANITI – Lei ha ricoperto cariche anche in E.Biscom? I.R.C.

ANGELITIS

Sì.

Sono

stato

nominato

amministratore

delegato anche di E.Biscom nell’aprile del 2003, quindi un

paio

di

mesi

prima

che

diventassi

amministratore

delegato di Fastweb. P. M. PASSANITI – Che rapporti c’erano nel 2003 tra E.Biscom e Fastweb? I.R.C. ANGELITIS – Beh, E.Biscom era la controllante, era la holding

che

gruppo.

controllava

Fastweb

ed

altre

dopo

che

io

Successivamente,

società sono

del

uscito

dall’azienda, quindi nel 2004, le due realtà si sono fuse. P.

M.

PASSANITI

un’operazione

Bene. che

si

Senta è

Angelitis,

svolta

nel

lei

2003

ricorda

denominata

Phuncard? I.R.C. ANGELITIS – Sì, ricordo quell’operazione che in azienda era

denominata

carte

prepagate.

Sostanzialmente,

è

un’operazione che ha origine nella mia memoria più o meno

all’inizio

del

2003.

un’operazione

che,

sostanzialmente, ha seguito le solite analisi di tipo tecnico, analisi di tipo fiscale e contabile anche per la presenza di soggetti esteri e legali, come succedeva per tutte le attività e i nuovi servizi che lanciavamo in azienda. P. M. PASSANITI – Per qualla che è la sua memoria, chi ha parlato in azienda di questa operazione?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

10


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C.

ANGELITIS

Io

ricordo

riferimento

del

l’ingegnere

Bruno

che

servizio Zito,

la

di il

persona

carte quale

diciamo

prepagate

era

di era

responsabile

dell’offerta per le aziende all’interno del marketing. E quindi,

in

occupava

quanto

intanto

tale,

di

aveva

promosso.

interfacciare

tutte

E le

poi

si

funzioni

nella fase di, diciamo analisi e di ideazione, e poi di gestire

il

servizio

una

volta

che

il

servizio

era

operativo sul mercato. P. M. PASSANITI – Lei adesso si ricorda che… in che cosa consisteva questa operazione? I.R.C.

ANGELITIS

Sì.

Si

trattava

sostanzialmente

della

compravendita da parte di Fastweb di carte che, appunto, chiamavamo aziende

prepagate

italiane

Sostanzialmente,

e

che

delle

finale,

individui

non

modo

sostanzialmente

di

che

rivendevamo

erano

all’utilizzatore

vende…

presenti

carte

che

sul

ad

compravamo aziende

che

erano

avere

estere.

davano delle…

territorio

modo degli

italiano,

accesso

a

da

dei

dava siti

internet con contenuti per aduli. P. M. PASSANITI – E Fastweb per fare questa operazione aveva individuato le persone da cui comprare le carte, cioè i propri

fornitori?

Aveva

individuato

le

società

alle

quali vendere queste carte, cioè i propri clienti? I.R.C.

ANGELITIS

Ma

l’identificazione fosse

stata

guardi, dei

effettuata

a

clienti dal

mia a

nostro

memoria cui

penso

Fastweb

fornitore,

che

vendeva che

era

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

11


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

CMC. E Fastweb intermediava l’attività tra, appunto, CMC e queste società estere, a fronte di un… un margine dell’ordine del 7 percento. Questo è quello che ricordo.

P. M. PASSANITI – Senta, questa operazione… quindi, diciamo è… si tratta di un’operazione che per… per la quale voi conoscevate solo il fornitore, che era CMC? I.R.C.

ANGELITIS

dell’operazione,

No.

Poi

Fastweb

nel

gestiva

corso sia

evidentemente

i

clienti

da un

lato, che gli stessi… P. M. PASSANITI – Ma all’inizio dico. I.R.C. ANGELITIS – Guardi, questo dettaglio specifico non so, però direi di sì. Noi conoscevamo CMC che già operava con Fastweb per altri servizi. P. M. PASSANITI – Senta, chi si occupava in quel periodo delle verifiche legali e amministrative? I.R.C.

ANGELITIS

contabili

erano

Beh,

le

verifiche

centralizzate

in

diciamo

E.Biscom,

fiscali, in

quanto

ovviamente lì vivevano le competenze specifiche. Anche perché

in

E.Biscom

si

stabilivano

le

regole

di

contabilizzazione e di bilancio delle società del gruppo e

di

E.Biscom

persona

stessa.

In

responsabile

Fastweb

era

presente

dell’amministrazione

e

una del

controllo, quindi non della finanza e della redazione dei bilanci, che si chiamava Mario Cacciatore, il quale rispondeva

a

me

una

volta

che

sono

divenuto

amministratore delegato.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

12


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. PASSANITI – Senta, e gli aspetti invece della funzione finanza e controllo? I.R.C. ANGELITIS – Dunque… P. M. PASSANITI – Chi si occupava? I.R.C. ANGELITIS – E dunque, il controllo c’era una parte che era interna in Fastweb. Per quanto riguarda invece la parte finanziaria, come dicevo prima, era centralizzata in E.Biscom e la persona responsabile era il Chief FO di gruppo. Era il signor Mario Rossetti. P.

M.

PASSANITI

E

il

fatto

che

questa

operazione

coinvolgesse società estere ha richiesto una specifica attenzione

da

parte

di

questa

funzione

finanza

e

controllo? I.R.C. ANGELITIS – Beh, immagino di sì, in quanto tipicamente noi offrivamo servizi a clienti italiani, residenziali o aziende. In questo caso era richiesta una gestione un po’ differente per effetto del fatto che c’erano dei clienti esteri. P. M. PASSANITI – Senta Angelitis, dal punto di vista della comunicazione

all’interno

dell’azienda,

con

che

frequenza avvenivano diciamo incontri e relazioni tra i manager? I.R.C. ANGELITIS – Dunque, diciamo al di là ovviamente dei… dei meeting diciamo informali che si tenevano con una assidua

frequenza,

all’interno

c’erano

dell’azienda

per

due

momenti

comunicare

formali

quello

che

l’azienda stava facendo. C’erano delle riunioni mensili

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

13


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

che noi definivamo operation review, nell’ambito delle quali

l’obiettivo

era

di

rendere

edotto

tutto

il

management di quelle che erano state le attività svolte nel

mese

appena

trascorso

e

di

quelle

che

sarebbero

state eventualmente le principali attività da svolgere nel

mese

successivo.

Le

persone

che

partecipavano

a

questo tipo di incontro mensile erano sicuramente tutto il top management, quindi dall’amministratore delegato alle sue prime linee, e poi anche dei dirigenti della… dell’azienda di varie funzioni, in quanto la modalità operativa che avevamo in Fastweb era di rendere più o meno

edotti

facendo.

Perché,

crescita,

era

conoscenza seconda

tutto…

tutti

trattandosi

molto

delle

tipologia

quanti di

importante

priorità di

di

una

azienda

che

aziendali.

riunioni,

cosa

tutti E

che

poi

invece

si

stava

in

forte

fossero

a

c’era una era

più

ristretta in termini di partecipanti ed era limitata ai cosiddetti… solamente ai cosiddetti partner. I partner erano una quindicina di persone che, sostanzialmente, avevano anche una partecipazione azionaria nell’ambito di E.Biscom. E queste riunioni avevano un carattere più… diciamo, ovviamente anche lì si presentavano per sommi capi

le

attività

che

si

stavano

effettuando.

Però

diciamo aveva più una… una… una fu… una… diciamo una funzione tematiche

di

mettere

più

sul

tavolo

importanti

sulle

quelle quali

che

erano

prendere

le

delle

decisioni. Quindi, poi condividerle poi operativamente e

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

14


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

realizzarle. P. M. PASSANITI – Senta Angelitis, per quello che lei ricorda oggi, questa operazione, e se ci dice anche perché… I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. PASSANITI – Rientre… rientrava nel core business di Fastweb in quel momento? I.R.C. ANGELITIS – Certo. No, diciamo noi in quel momento avevamo

una

abbastanza

definizione

definita,

che

di

core

e

è

stata

poi

non

core

anche

diciamo se

vuole

ufficializzata nell’ambito di comitati di controllo in fase

successiva,

diciamo

che

si

nell’arco definiva

dell’anno

core

tutto

2003.

Dunque,

quell’insieme

di

servizi che avevano una continuità nel tempo e anche, se vogliamo, una prevedibilità nel tempo. Mi spiego meglio. Fastweb era sul mercato nota per offrire dei servizi molto innovativi, sia alle famiglie che alle aziende. Tipicamente famiglie:

erano

servizi

dei

servizi

di

telefonia

che

avevano

voce

fissa,

tre

grandi

telefoni…

servizi di accesso internet ad altissima velocità – in quel periodo non avevamo penso competitor in grado di offrire

lo

stesso

tipo

di

servizio

–,

e

una

terza

tipologia di famiglia che era quella dei servizi video. Quindi,

il

cliente

finale

aveva

la

possibilità

di

accedere a contenuti video, sia attraverso il pc, che attraverso il televisore, attraverso un apparato che era una specie di set-top box… scusi, di decoder che noi chiamavamo

set-top

box.

E

questi

erano

i

cosiddetti

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

15


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

servizi core tradizionali. Quindi con una… come dire? Ampia prevedibilità nel tempo. In quanto, tipicamente, quando

un

cliente

si

collegava

a

Fastweb,

diventava

cliente Fastweb, quindi veniva collegato alla rete di Fastweb, quindi fruiva dei servizi, a quel punto era anche stimolato a restare, a meno che non succedessero dei

disguidi

specifici.

E

quindi,

erano

fortemente

prevedibili nel tempo. P. M. PASSANITI – E questi erano i core. I.R.C.

ANGELITIS

I

core.

Dopodiché,

c’erano

dei

servizi

cosiddetti non core o non ricorrenti, alcuni dei quali, pure essendo core erano non ricorrenti, come ad esempio le

attivazioni

che

io

considero

essere

sempre

core.

Perché se non si attiva il cliente ovviamente, non può neanche

usufruire

riferendomi

a

del

quella

servizio.

che

è

Che

stata

però,

una

sempre

riunione

del

comitato di e… diciamo di… P. M. PASSANITI – E adesso ci arriviamo. I.R.C. ANGELITIS – Diciamo di controllo, era identificato come non ricorrente, ovviamente, perché era una volta sola nell’ambito della vita del cliente. Poi c’erano, sempre nei

non

core

sostanzialmente compravano

e

o

non delle

si

forme

vendevano

infrastruttura

a

Fastweb

una

aveva

ricorrenti,

lunga

IRU

contrattuali dei…

distanza.

rete

gli

delle Mi

distribuita

che per

cui

porzioni spiego

sul

erano si di

meglio.

territorio

italiano che cresceva nel tempo. Siamo partiti coprendo

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

16


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

solo Milano. Poi dopo, da Milano abbiamo allargato la presenza in altre città: Torino, Genova, Roma, Bologna e così

via.

collegare

Evidentemente, queste

città

servivano

tra

loro.

le

Allora,

dorsali

per

quello

che

capitava è che si facevano degli accordi appunto con degli

operatori

lunga

distanza.

Attività

che

noi

non

consideravamo essere strategica, perché la strategicità era data dalla presenza localmente nelle città. Quindi, compravamo o vendevamo delle

porzioni o di cavidotti o

di fibra, di coppie di fibra, rispetto alle quali noi poi mettevamo le nostre apparecchiature per realizzare i servizi di collegamento. E questo era diciamo non core, perché

non

aveva

quel

carattere

di…

come

dire?

Continuità nel tempo e ricorrenza nel tempo. Poi c’erano altri

due

servizi

considerati

non

core,

uno

definito

premium numbers e l’altro che erano le carte prepagate. Allora, il premium numbers era un servizio estremamente presente

sul

mercato

delle

telecomunicazioni.

Era

un

servizio tale per cui si dava l’accesso ai clienti di… a dei… a dei numeri diciamo non geografici, che davano modo

di

accedere

a

dei

contenuti

a

valore

aggiunto.

Questi contenuti a valore aggiunto potevano essere o dei contenuti,

ancora

una

volta,

per

adulti

oppure

altre

tipologie, tipo oroscopo o altre diciamo tematiche di questo tipo. Questi servizi, benché fossero tipici del mercato delle telecomunicazioni, per noi erano non core perché noi come azienda ci pone… ci posizionavamo come

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

17


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

azienda

innovativa.

vantaggio mercato.

Per

competitivo In

ultimo,

cui,

qui

rispetto erano

non

agli

le

c’era

altri

carte

nessun

player

prepagate.

del

Anche

questo era non core per la sua mancanza diciamo di e… come dire? Continuità nel tempo e perché appunto non contraddistingueva innovazione posso

sul

diciamo

mercato.

aggiungere

un

i

investimento

iniziale,

la

servizi

i

richiedevano

questo

tipo

di

termini

fare di

la

i

un’altra…

un

realizzazione apparati,

apparati

in

servizi

di

distinzione,

richiedevano

degli

Invece

in

posso

elemento

quindi

degli

clienti.

poi

core

creazione

l’approvvigionamento collegare

Se

altro

tipicamente

reate,

l’azienda

non

investimento

e

forte della

la…

la…

rete

per

core

non

venivano

diciamo realizzati al fine di avere una redditività, poi anche da reinvestire sui servizi core. P. M. PASSANITI – Bene. Queste cose che ha detto hanno formato oggetto di una discussione all’interno di un comitato di controllo interno di E.Biscom del 14 luglio. I.R.C. ANGELITIS P.

M.

PASSANITI

Sì. –

Chiedo,

Presidente,

la

possibilità

di

esibire al… al teste l’allegato 48, che è il verbale di questo comitato. È un documento, appunto allegato 48, già acquisito agli atti del fascicolo. PRESIDENTE – Si autorizza l’esibizione al teste. I.R.C. ANGELITIS – Grazie. P. M. PASSANITI – Le volevo chiedere se lei ricorda, con

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

18


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

riferimento ai numeri pre… ai premium numbers, quale era la

società,

se

se

lo

ricorda,

con

la

quale

avevate

rapporti per i numeri premium? I.R.C. ANGELITIS – Sì. C’erano diverse società. CMC era una delle società di questo gruppo. P. M. PASSANITI – Bene. Quindi, conoscevate anche per questo aspetto questa società? I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. PASSANITI – Senta, in quel periodo, cioè a luglio del 2003, con riferimento a questa distinzione tra ricavi core e non core dell’azienda quale era la situazione in Fastweb?

Avevate

fatto

un’analisi

dei

ricavi?

Ci può

spiegare che tipo di situazione era emersa? Quale era la situazione del 2002 e quale era quella del 2003? I.R.C.

ANGELITIS

Certo.

Dunque,

i

primi

mesi

del

2003,

quindi parliamo della primavera marzo-aprile, era stato istituito un comitato di controllo interno nell’ambito del consiglio di amministrazione di Fastweb. P. M. PASSANITI – Chi ne faceva parte? I.R.C.

ANGELITIS

Comitato

di

controllo

interno

era

presieduto da Carlo Micheli. Vi facevano parte i due amministratori

indipendenti,

che

erano

il

dottor

Gianfelice Rocca e il dottor Mario Greco. Il comitato,..

P. M. PASSANITI – Che cosa vuol dire indipendenti? I.R.C. ANGELITIS – E diciamo, i consiglieri indipendenti sono quelli che non hanno un interesse nella società, dove

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

19


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

sono consiglieri nei termini diciamo di professionalità, perché non svolgono nessuna attività nell’azienda, né hanno altri tipi di interessi. Quindi, tipicamente, i consigli

di

bilanciamento

amministrazione di

queste

vengono

due

realizzati

tipologie

con

diciamo

di

amministratori: indipendenti e invece amministratori che poi hanno dei ruoli operativi in azienda. Allora, come dicevo, intorno alla primavera del 2003 viene costituito questo comitato, anche in osserva… in ottemperanza alle regole diciamo delle società quotate in borse, in quanto E.Biscom era quotata in borsa. E viene anche costituito un gruppo di internal audit, che era un gruppo operativo al… a riporto di questo comitato, per effettuare una serie di analisi. Sostanzialmente, questo gruppo aveva la

responsabilità

di

analizzare

se

nell’ambito

delle

attività svolte dall’azienda ci potessero essere delle eventuali aree di rischio. E in quel caso, evidenziarle al comitato. Allora, una delle prime attività che fu fatta fu l’analisi dei ricavi delle società del gruppo. E in particolar modo, ci… questa… questa funzione si soffermò sull’analisi dei ricavi di Fastweb. P. M. PASSANITI – Perché? I.R.C. ANGELITIS – Perché, sostanzialmente, intanto Fastweb era la società più grande all’interno del gruppo. E poi perché rilevò che nell’ambito della totalità dei ricavi totalizzati da Fastweb c’erano una parte, appunto, di ricavi

cosiddetti

non

core

che

valeva

la

pena

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

20


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

evidenziare, in quanto erano ricavi non ricorrenti e non di facile prevedibilità nel periodo successivo. E quindi benché, come penso accadde in quella riunione, il 2003 presentava una… un impatto minore di questi ricavi sul complesso, perché ovviamente la macchina di collegamento dei clienti tradizionali stava crescendo, in ogni caso identificò queste tre tipologie di servizi, quindi gli IRU…

mi

scusi,

quattro:

le

attivazioni,

gli

IRU,

i

numeri premium, le carte prepagate e, in occasione di quella riunione appunto composta da queste tre persone alle

quali

eravamo

presenti

come

spettatori

Silvio

Scaglia, io e penso anche mi sembra di vedere qui il pre…

Vittorio

Terrenghi

che

era

il

presidente

del

collegio sindacale, in ambito… diciamo nell’ambito di questa

riunione

ulteriore

venne

presa

approfondimento

la

decisione

relativamente

di

fare

alle

un

carte

prepagate. P. M. PASSANITI – Ma era stata evidenziata nel corso di questa riunione

anche

una

tendenza

del…

del

2003

rispetto

all’incidenza di questi ricavi non core sul complessivo?

I.R.C. ANGELITIS – Sì, mi sembra che… scusi, se posso dare un’occhiata? P.

M.

PASSANITI

Come

no.

Gliel’ho…

gliel’ho

sottoposto

proprio per questo. I.R.C. ANGELITIS – Sì. Mi sembra di leggere nella seconda pagina

che

l’incidenza

percentuale

rispetto

all’anno

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

21


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

precedente

era

diminuita.

Però

rappresentava

in

ogni

caso un 36 percento del totale ricavi dell’azienda. E quindi,

a

questo

proposito,

era

stata

richiesta

poi

specificatamente per i ricavi della vendita premi… mi scusi, vendita di carte prepagate di fare un ulteriore approfondimento. P. M. PASSANITI – Chiedo di sottoporre al teste l’allegato 45 che è un verbale di riunione del 15 luglio. Quindi il 14 luglio si è riunito il comitato di controllo interno. Il 15 luglio invece c’è una riunione. Se ci dice a… a che livello

e

tra

chi

e

l’oggetto.

E

beh,

l’oggetto

è

proprio scritto, perché è verbale di riunione su carte prepagate del 15 luglio 2003. I.R.C. ANGELITIS – Certo. P. M. PASSANITI – Presente lei, Rossetti, Trondoli, Gandini, Parisse, Zito, Zerboni, Faina e Fundarò. I.R.C. ANGELITIS – Dunque, io non… premetto che non ricordo precisamente di questa riunione alla quale vedo essere stato

presente.

sostanzialmente,

Immagino di

sintesi

che

fosse

una

di

quello

che

riunione, era

stato

discusso nell’ambito del comitato di controllo il giorno precedente,

al

fine

di

evidenziare

appunto

come

funzionava questo servizio e dare il via all’attività che

poi

la…

la…

la

funzione

di

audit

svolse

per

l’analisi del servizio di carte prepagate. P. M. PASSANITI – Senta e… I.R.C. ANGELITIS – E in… e in particolare, quello che era

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

22


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

emerso era sostanzialmente, questo già nel comitato, di fare un approfondimento rispetto a tre temi specifici. Un tema che era quello fiscale, visto che si trattava di un’operazione che coinvolgeva degli attori esteri. Un tema che era quello della correttezza contabile. E un ultimo tema che era quello societario, per vedere anche se da questo punto di vista tutto era… era in ordine. Quello

che

ricordo

poi

in

particolar

modo

è

che

a

seguito di questa riunione, del comitato di controllo intendo, il giorno successivo scrissi una mail diciamo per fermare l’attività di rivendita di carte prepagate, al fine di fare sì che avvenisse l’attività di analisi da

parte

del…

dell’internal

audit.

E

poi,

a

seguito

della riunione successiva pianificata per il 29 di… di agosto, si prendesse la decisione finale se proseguire o meno con… con il servizio. P. M. PASSANITI – Questa è la mail che lei ha esibito anche in sede

di

interrogatorio?

Quella

a

cui

sta

facendo

riferimento? I.R.C. ANGELITIS – Esattamente, sì. Ora me la ricordo. P. M. PASSANITI – Gliela facciamo vedere. E gli faccio vedere, esibisco una copia di alcune mail che Angelitis ha già prodotto in sede di interrogatorio. E sono mail sue, di Angelitis

Emanuele,

Trondoli,

Moglia…

del

Moglia,

15 per

luglio

2003

conoscenza

inviate a

a

Scaglia,

Greco Gianfelice ed altri. Poi c’è una risposta di Carlo Micheli del 14 luglio 2003 alle 20:38.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

23


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – Quella forse era prima. P.

M.

PASSANITI

Questa

forse

è

precedente,

inviata

a

Rossetti Mario e per conoscenza anche ad altri. Poi ce ne è una di Silvio Scaglia di giovedì 31 luglio, inviata ad Angelitis Emanuele e una risposta… in risposta ad un’altra,

sempre

del

31

luglio

delle

ore

09:09

di

Trondoli Alberto inviata ad Angelitis. PRESIDENTE – Sì. Si autorizza l’esibizione al teste. I.R.C. ANGELITIS – Cioè, la devo leggere? P. M. PASSANITI – Ce le commenta? I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. PASSANITI – Ci dice come… ci spiega? I.R.C. ANGELITIS – Sì. Allora, dunque sono due… due momenti diversi. C’è un primo momento che è relativo al diciamo al comi… è relativo a diciamo al risultato, l’esito del comitato di controllo. P. M. PASSANITI – Sì. I.R.C. ANGELITIS – Per cui, appunto, a seguito della richiesta da parte del comitato di controllo di effettuare questa analisi

in

queste

tre

precedenza,

c’è

Carlo

nella

del

lunedì

sera

comitato.

Scrive

sostanzialmente comitato,

a le

più

Micheli 14,

Mario

Fundarò di

audit,

comitato

internal

che

quindi

che

che

scrive

detto a

mettendo

erano

che

era

il

una

mail

con

del

14

audit

ho

in

Rossetti

successivamente

Rossetti,

persone

dell’attività di

direttrici

in

al

copia

presenti

nel

responsabile riferimento luglio.

E

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

24


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

sostanzialmente, in questa mail dice… la devo leggere? Mi scusi, o riassumere. P. M. PASSANITI – Ce la commenti. I.R.C. ANGELITIS – Ah, in questa mail. P. M. PASSANITI – Noi poi richiederemo l’acquisizione. I.R.C. ANGELITIS – Certo. P. M. PASSANITI – Quindi il Tribunale ce l’avrà e… I.R.C.

ANGELITIS

sostanzialmente, seguito

della

Certo, Carlo

certo.

Micheli

richiesta

di

In

dice

questa a

mail,

Mario

che

approfondimenti

a

fatti…

richiesta di approfondimenti da fare emersa nel comitato di

controllo,

tra

le

varie

cose,

sottolineava

di

chiedere con urgenza al profe… al professore Guido Rossi o

in

alternativa

Marchetti

un…

un

al

professore

parere

Ma…

Pier

sull’opportunità

Gaetano

di

questo

business. Anche perché, commenta, ha visto che nei mesi successivi i volumi stavano ulteriormente crescendo. A seguito di questa mail il giorno successivo, che è il 15… P.

M.

PASSANITI

Scusi

un

attimo,

Angelitis.

Stavano

crescendo? O solta… stavano solo crescendo questi… I.R.C. ANGELITIS – Sì. C’è scritto qui: “Anche perché è noto che

nel

mese

successivo

al

periodo

preso

in

esame

stamattina, stamane” scusi, “e cioè nel mese di giugno i volumi

di

tale

attività

sono

ulterio…

ulteriormente

aumentati, fino a quasi raddoppiati”. P. M. PASSANITI – Ah, ecco. Un aumento notevole.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

25


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – Sì, sì. Quindi, c’è questa richiesta da parte di… di Carlo Micheli. La mattina successiva, io ero uno dei destinatari della mail, a mio avvi… a mia volta ho scritto a una mail ad Alberto Trondoli e Moglia Giovanni che né erano nel comitato, né erano in copia nella

mail…

nella

mail

precedente,

sempre tutte le stesse persone comitato

il

giorno

mettendo

in

copia

che erano presenti nel

precedente,

dicendo:

“Alberto

Trondoli e Giovanni Moglia, in merito al tema in oggetto è opportuno che partecipiate agli incontri con lo studio esterno al fine di descrivere il funzionamento di tale attività e le logiche sottostanti”. E poi scrissi ad Alberto: “In attesa del parere dello studio, blocca le attività commerciali in essere”. P. M. PASSANITI – Qua è chiara la su… il contenuto della sua mail, giusto? I.R.C. ANGELITIS – Esattamente. Quindi, sostanzialmente, il 15 di luglio l’attività diciamo sulle carte prepagate viene fermata

in

Dopodiché,

attesa c’è

sostanzialmente Micheli

appunto un

a

questi

secondo

partono

scritta

di

da

Scaglia,

approfondimenti.

set

una

prima

Angelitis

di

mail

mail e

in

di

che Carlo

copia

a

Rossetti con… avente come oggetto “parere del professor Rossi”. Sostanzialmente, in questa mail Carlo Micheli dice che ha ricevuto oggi il profe… il parere del… da… da

parte

del

professor

Rossi

e

che,

ovviamente,

è

opportuno presentarlo nel consiglio, già programmato per

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

26


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

il 29 di agosto, visto che c’era stata questa richiesta di approfondimento su questo business. E che in ogni caso, per quanto riguardava questa attività, non vedeva controindicazioni a proseguire durante il mese di agosto in

attesa

del

consiglio,

mantenendola

nei

limiti

di

assoluta ragionevolezza e comunque di marginalità, come indicato

dal

parere.

A

questa

mail

segue,

sempre

lo

stesso giorno, una mail di Silvio Scaglia a Micheli e Angelitis… copia

a

a

Carlo

Rossetti,

Micheli, in

Emanuele

cui

dice

Angelitis

“sono

e

in

assolutamente

d’accordo con Carlo”. A seguito appunto di queste due mail,

a

mio

avvi…

a

mia

volta

scrivo

una

mail

a

Trondoli, che non era in copia nelle mail precedenti, dicendogli:

“Viste

le

necessità

di

gestire

con

attenzione questo business, vorrei”… chiedo praticamente un quadro della situazione e avere quindi fatturato e margine realizzato fino al momento della chiusura del servizio

il

14

di

settembre.

E

poi

le

ipotesi

di

crescita successiva e, in particolar modo, di agosto. Perché era quello il… diciamo il… il mese sul quale avremmo…

nel

quale

avremmo

dovuto

fare

ripartire

l’attività. Il giorno successivo… P. M. BOMBARDIERI – Scusi. Scusi, dottore. I.R.C. ANGELITIS – Prego. P. M. BOMBARDIERI – Dovrebbe essere un po’ preciso. Perché in questa

mail

lei

fa

riferimento

non

solo

alle

carte

prepagate. Fa riferimento ai numeri premium.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

27


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – sì. P.

M.

BOMBARDIERI

articolarci

Quindi

perché

questo

dovrebbe…

cioè,

collegamento

dovrebbe

fra

numeri

premium e carte prepagate. I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Perché lei chiede un’analisi. I.R.C. ANGELITIS – Certo. P. M. BOMBARDIERI – In relazione all’uno e all’altro, quindi. E anche l’ipotesi di crescita nei due filoni. I.R.C. ANGELITIS – Esattamente. P. M. BOMBARDIERI – Anche perché in quel momento c’era una… una particolarità: scendevano le carte… i premium e I.R.C. ANGELITIS – Esatto. Come viene poi evidenziato da… P. M. BOMBARDIERI – Quindi se ci spiega. I.R.C. ANGELITIS – Sostanzialmente, io ho voluto chiedere ad Alberto Trondoli un quadro complessivo della vicenda dei servizi premium. Per noi questi servizi premium erano sia

diciamo

il

traffico

telefonico,

che

le

carte

prepagate. Quindi, visto che era un momento diciamo in cui era utile avere un quadro complessivo, chiesi un quadro complessivo, insomma. A questo punto, il giorno successivo, Alberto Trondoli mi scrisse una mail in cui mi, sostanzialmente, delineò la situazione. Mi disse che fino a metà di luglio avevamo ricavato più o meno una quara… 44 milioni di euro tra i due servizi più o meno a metà, 22 e 22… 21 vedo, con un margine di 8 milioni, anche questo più o meno metà, 4 su uno e 4 sull’altro.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

28


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Dopodiché, dice diciamo le implicazioni del… del blocco del servizio negli ultimi… negli ultimi… nelle ultime due settimane. E fa presente che, per quanto riguarda lo sviluppo nei futuri mesi… tre cose sostanzialmente dice. Una

prima

previsione

che di

i

servizi

decrescita

telefonia nei

premium

futuri

erano

mesi.

Dice

in una

seconda cosa: che il bad (inc.) che era ipotizzato al 12 percento poteva essere del 5 percento, quindi migliore di

quanto

impatto

previsto.

positivo.

valutare,

qualora

E

E

quindi

che,

l’effetto

in

comportare ogni

netto

un…

caso,

di

un…

si

queste

un

poteva

due

cose

avesse ancora un gap da colmare, utilizzare delle carte prepaga… colmare

diciamo

un

servizio

l’eventuale

gap.

di

carte

prepagate

Dopodiché,

mi

per

disse

specificatamente sul mese di agosto quelle che sarebbero eventualmente

state

le

previsioni

di

volume.

Quindi,

come dice qui, su un fatturato complessivo del mese di 33 milioni e mezzo sostanzialmente si identificavano una potenzialità di circa 2 milioni per quanto riguardava le… i… la telefonia premium e 2 milioni e mezzo per quanto

riguardava

le

carte

prepagate.

E

dopodiché,

a

questo punto, avuto questo quadro complessivo da parte di Alberto Trondoli, io vedo lo stesso giorno scrissi a Scaglia, Micheli e in copia ad Alberto Trondoli dicendo: “A seguito della mail di Alberto emergono due aree di decisione. Rispettivamente al mese di agosto decidere se fatturare o meno i 2 milioni e mezzo con il margine al 7

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

29


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

percento”, quindi stiamo parlando di 150 mila euro di fatturato.

“E

come

secondo

punto,

eventualmente

da

settembre in avanti, qualora effettivamente il traffico telefonico

fosse

disceso,

decidere

se

co…

compensare

anche parzialmente con il business delle carte questa discesa”. E la mia proposta su questo è che, sul primo punto,

quindi

a

fatturare

i

2

milioni

e

mezzo

e

marginare i 150 milioni, io proponevo sostanzialmente di attendere il consiglio del 29. Mentre sul secondo punto, ovviamente,

dicevo

di

rimandare

a

settembre

la

decisione, anche a valle del consiglio diciamo del 29 agosto per decidere… decidere cosa fare. A seguito di questa mail poi ricevo una mail di Scaglia dello stesso giorno in cui, sostanzialmente, Silvio Scaglia scrive a me e in copia anche lì Trondoli e Rossetti, dicendo che “Mi

sembra

che

la

proposta

eccessivamente

prode…

questi

and

stop

potrebbe

prudenziale,

go

so…

pregiudicassero

essere

anche

soprattutto il

se

rapporto

complessivo con il cliente. Comunque, si cia… si tratta di cifre in netta diminuzione con il passato e piccole rispetto

ai

valori

totali

del

nostro

business.

Non

giudicherei la prosecuzione dell’attività nell’ambito di questi valori su agosto essere in contrasto con quanto stabilito ieri. Grazie. Silvio”. E a questo punto io ero convinto, visto che c’era anche Trondoli in copia, che il servizio fosse ripartito. Poi in realtà, in occasione l’anno

scorso

dell’esame,

mi

è

stato

detto

che

il

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

30


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

servizio non era partito perché in agosto i clienti e i fornitori erano in vacanza. Però questo era un dettaglio che io non sapevo. P. M. PASSANITI – Ma poi… I.R.C. ANGELITIS – Queste sono le mail, diciamo queste due mail. P. M. PASSANITI – Presidente, noi chiediamo l’acquisizione di… non so se sono già agli atti. PRESIDENTE

Fa

parte

già

comunque

della

produzione

documentale effettuata, no? P. M. PASSANITI – E Presidente, a me pare di sì, almeno un paio. Comunque ne chiediamo la produzione. Queste sono mail che specificatamente ha prodotto Angelitis quando… nel corso del suo interrogatorio, perché riguardavano essenzialmente la sua posizione. Senta, no. Ma io volevo capire una cosa. Voi vi siete posti il problema, e a me sembra di sì, nel verbale di… del riunione di E.Biscom mi pare di sì, del perché i vostri fornitori e i clienti che

vi

erano

stati

individuati

non

si

rapportassero

direttamente fra loro? Quale era la funzione in questa operazione di Fastweb? I.R.C.

ANGELITIS

sostanzialmente

Certo. di

Diciamo

la

intermediazione.

funzione Perché,

per

era la

tipologia di servizio che prevedeva l’acquisto con IVA e la vendita in esenzione di IVA in quanto si vendeva a delle società esterne, questo dava origine ad un credito di

IVA.

E

quindi,

a

quello

che

ci

era

stato

detto,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

31


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

questo credito di IVA era tale per cui una società come CMC non era in grado di… diciamo di… di supportare dal punto di vista finanziario. Per cui, Fastweb in questo caso era la realtà che poteva appunto supportare questa… questa… questo credito di IVA. E a fronte di questa intermediazione

era

stata

riconosciuta

a

Fastweb

una

percentuale, che era del 7 percento come marginalità del servizio stesso. Quindi, questo era il motivo per cui Fastweb era coinvolta in questa attività. P. M. PASSANITI – Senta, nel corso del suo interrogatorio lei ha esibito queste slide dicendo che nel verbale… se ci dice che cosa sono. I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. PASSANITI – Questo sì, è un documento sicuramente già agli atti del fascicolo del dibattimento. Si tratta del… delle slide che costituiscono il… i verbali di internal audit di Fastweb. PRESIDENTE – Sì. Si autorizza l’esibizione al teste. I.R.C. ANGELITIS – Grazie. Dunque, questo… queste slide si riferiscono

alla…

queste

slide

si

riferiscono

alla

seconda riunione, quindi quella che c’è stata il 29 di agosto.

Sostanzialmente,

queste

slide

sintetizzano

il

risultato al quale era giunto il… la funzione di audit al seguito della richiesta che aveva avuto un mese e mezzo

prima

di

effettuare

delle

analisi

rispetto

a

questo tipo di business. Allora, sostanzialmente, quello che era emerso da questa analisi e che è stata riportata

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

32


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

in sede di comitato da parte di Paolo Fundarò, che era il resp… il responsabile della funzione di audit… prego…

P.

M.

BOMBARDIERI

(fuori

microfono)

degli

appunti

della

collega. I.R.C. ANGELITIS – Ah, okay. Scusi. Diciamo, quello che emerse come

sintesi

responsabile

da

parte

della

di

Paolo

funzione

di

Fundarò,

audit,

era

che

è

il

che

erano

stati fatti gli accertamenti richiesti un mese e mezzo prima dal comitato di controllo interno e che non erano emerse

particolari

delle…

delle

criticità

carte

sul

prepagate;

servizio

che

in

specifico

particolare,

l’unico punto che era in qualche modo stato evidenziato era la… era il fatto che nell’oggetto sociale di Fastweb fosse inclusa anche la rivendita di servizi di terzi. Per cui, in questo parere che era del professore Guido Rossi

si

faceva

presente

che

non

vedeva

nessuna

problematica al di fuori di questo aspetto, che poteva in qualche modo rappresentare un problema interno tra i soci e gli amministratori della società. Quindi e… mi scusi. Il secondo punto che evidenziava era il fatto di mantenere, in ogni caso, questa attività nell’ambito di valori

contenuti.

Quindi,

in

occasione

di…

di

quel

comitato di controllo interno sostanzialmente si prese atto che intanto c’era stata… diciamo che Fastweb si sarebbe prodigata al fine di ampliare l’oggetto sociale, onde

ottemperare

anche

a

questo

eventuale

potenziale

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

33


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

problema;

e

che

appunto

si

poteva

continuare

con

l’attività in parola, diciamo di carte… del servizio di carte

prepagate,

mantenendola

in

un

ambito

marginale

rispetto al business complessivo dell’azienda. P. M. PASSANITI – Senta, lei prima, quando io le ho chiesto se vi eravate posti il problema del perché i clienti e i fornitori non si rapportassero fra loro, ha parlato di una

funzione

di

intermediazione

e

di

un

sostanziale

ruolo di Fastweb di… I.R.C. ANGELITIS – Compensare l’IVA. P. M. PASSANITI – Finanziare l’IVA, più che compensare. I.R.C.

ANGELITIS

diciamo,

certo.

Aveva

una

spetto

finanziario, certo. P.

M.

PASSANITI

Aveva

tranquillamente.

Fa…

un

aspetto

dice

il

finanziario.

verbale:

Lo

“Fastweb

dite funge

pertanto da cassa IVA”. I.R.C. ANGELITIS – È corretto. È corretto. P. M. PASSANITI – “Per CMC e Web Wizard, permettendo loro di ricevere

pagamenti

comprensivi

di

IVA”,

eccetera,

eccetera. I.R.C. ANGELITIS – È corretto. P. M. PASSANITI – In questo… in queste slide però si evidenzia anche

la

circostanza

che

CMC,

Web

Wizard

hanno

finanziato… I.R.C. ANGELITIS – Ah, sì. Giusto. P. M. PASSANITI – Le società inglesi. I.R.C. ANGELITIS – Sì.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

34


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. PASSANITI – E io vi chiedo, come si inserisce? Che considerazioni avete fatto? I.R.C.

ANGELITIS

Dunque,

guardi

di

questo

tema

proprio…

adesso sto cercando un attimino dove è scritto. Eccolo qua,

pagina…

no,

5.

Eccolo

qua.

Sì,

c’è

scritto

in

maniera esplicita. Quello che era stato spiegato è che, appunto, CMC, anzi Web Wizard vedo aveva concesso un finanziamento alla società e che, quello che ci è stato spiegato da Paolo Fundarò, che sebbene questo non fosse… cioè, fosse anomalo, per quanto riguardava Fastweb non aveva

implicazioni

in

quanto

Fastweb

non

aveva

dei

minimi garanti… da garantire al compratore finale e… mi scusi,

al

venditore.

E

quindi,

diciamo

dal

punto

di

vista formale… mi scusi, dal punto di vista sostanziale, Fastweb non era… non era impattata. Però in ogni caso, diciamo la… la funzione di audit ha evidenziato questo aspetto

in

quanto,

come…

come

c’è

scritto

qui,

formalmente la transazione, anche se è anomala, non ha implicazioni per Fastweb. P. M. PASSANITI – Angelitis, io capisco che nel vostro verbale di audit dite che formalmente va tutto bene, eccetera, eccetera. I.R.C. ANGELITIS – Certo. P. M. PASSANITI – Di fatto, eravate voi che finanziavate gli inglesi? I.R.C. ANGELITIS – No. Questa penso che sia una cosa diversa. Questo è un finanziamento in esse… diciamo, sono due

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

35


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

aspetti distinti. C’è un finanziamento in essere dalle società Web Wizard verso gli inglesi di, vedo qua, 60 milioni di euro, rispetto ai quali erano stati tirati 50… scusi 42 milioni e mezzo. E questo era un… come dire? Un finanziamento in essere tra le due società. E rispetto a questo punto quello che era stato evidenziato è che, anche se questa situazione sembrava anomala, per Fastweb non aveva implicazioni, in quanto Fastweb non era

coinvolta

null’altro.

garantendo

L’altro

finanziamento

del

finanziamento

che

minimi

aspetto

credito Fastweb

di

garantiti,

invece, IVA,

erogava

che

questo

è sì

né il

è

sostanzialmente

un nei

confronti della societ… erogava… non erogava. Però era un… garantiva alla società italiana, in quanto se la società italiana non avesse avuto Fastweb in mezzo, quel credito di IVA l’avrebbe avuto la società italiana. E siccome la società italiana, cioè il gruppo CMC, non aveva

la

impatto

capacità

finanziario

di di

sostenere questo

una…

tipo,

come aveva

dire?

Un

coinvolto

Fastweb, che evidentemente aveva delle linee di credito con le banche, tra le quali diverse linee di credito immagino avesse anche delle linee di credito relative al credito di IVA. E per questo, diciamo riconosceva il 7 percento. P. M. PASSANITI – Io… la mia domanda era un po’ diversa. I.R.C. ANGELITIS – Prego. P. M. PASSANITI – Era se vi eravate posti il problema di come

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

36


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

le

società

italiane

CMC

e

Web

Wizard,

che

finanziariamente non erano in grado di sostenere l’IVA, poi fossero in realtà in grado di finanziare quelli che in questa operazione vi avevano indicato come i clienti?

I.R.C. ANGELITIS – Ma non… P. M. PASSANITI – Perché l’anomalia è che tutte queste cose succedono sempre tra voi tre. I.R.C. ANGELITIS – No. P. M. PASSANITI – Fastweb, CMC , Web Wizard e gli inglesi. I.R.C. ANGELITIS – Capisco il punto. No, non ci siamo posti questo problema. P. M. PASSANITI – E le società inglesi… I.R.C. ANGELITIS – Almeno, mi scusi, non mi ricordo che sia emerso questo… P. M. PASSANITI – Va bene. Le società inglesi LBB e PGT… che cosa era emerso rispetto a queste società inglesi? I.R.C. ANGELITIS – E ma nulla di particolare. Nel senso che quando Paolo Fundarò… P. M. PASSANITI – Erano una realtà economica unica? O erano realmente due società diverse? Facevano altre attività rispetto alle carte? O facevano solo le carte? I.R.C.

ANGELITIS

No.

Facevano

solamente

le

carte

assolutamente. Erano proprio focalizzate per questo tipo di

business.

E

in

sede,

appunto,

di

comitato

di

controllo quando Paolo Fundarò ci esemplificò l’attività svolta disse che erano state effettuate delle analisi su

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

37


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

queste società e non era emerso nulla di anomalo. Però ci fece presente appunto che… P. M. PASSANITI – L’organizzazione aziendale era unica? I.R.C. ANGELITIS – E l’organizzazione delle due società? P. M. PASSANITI – Sta a pagina 4. I.R.C. ANGELITIS – Sì, sì. Sì. Sì, sì, erano due società… dunque, sì. P. M. PASSANITI – Quanti dipendenti? I.R.C. ANGELITIS – Pochi. Penso una decina. P. M. PASSANITI – C’è scritto lì. I.R.C. ANGELITIS – Pagina, mi scusi? P. M. PASSANITI – Pagina 4. I.R.C. ANGELITIS – Gruppo composto di otto società, possedute al 90 percento e… al 10 percento e… P. M. PASSANITI – Forse c’è un’altra… I.R.C. ANGELITIS – Sì. Forse è la 3. Ah, okay. Pagine 3. Sì, sì. C’è la descrizione delle società. E dice che le due società operative LBB e PGT possedute al 100 percento da amministratore

unico,

organigramma…

organizzazione

unico… amministratore unico e tre dipendenti. Business, come dicevamo prima, esclusivamente vendita delle carte prepagate. Fastweb unico fornitore. Vendita wholesaler principalmente

a

Francia,

Belgio,

Olanda

e

Germania.

Operazioni di vendita senza IVA e poi il finanziamento di cui dicevamo in precedenza. P. M. PASSANITI – Bene. Senta, lei si ricorda se si è parlato nel

corso

di

queste

riunioni

a

livello

di

comitato

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

38


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

interno della

o

in

qualche

compravendita

altro di

ambito

queste

del

carte?

problema Ovvero

del… della

stipula di contratti di mandato senza rappresentanza? I.R.C. ANGELITIS – Sì. Questo è un punto che mi avete chiesto anche in occasione dell’interrogatorio di un anno fa. Francamente, non… è un aspetto specifico molto tecnico che non ricordo. Poi ho avuto modo di vedere che c’erano due tipologie contrattuali. Ma diciamo non ricordo… P. M. PASSANITI – Chi si occupava di questa… cioè, se… I.R.C. ANGELITIS – Certo. P. M. PASSANITI - Di questa diversa tipologia per la stipula di un contratto che, sostanzialmente, era uguale? I.R.C. ANGELITIS – Certo. P. M. PASSANITI – Perché era identico. I.R.C. ANGELITIS – Questi aspetti diciamo tecnici legati alla contabilizzazione erano in capo, come dicevo anche in precedenza, alla funzione di amministrazione e finanza e controllo del gruppo, quindi in E.Biscom. P. M. PASSANITI – Ma lei in generale sa, proprio in… anche a prescindere da questa operazione, che tipo di incidenza sul bilancio può avere la stipula di un contratto di compravendita,

piuttosto

che

di

mandato

senza

rappresentanza? Lo sa? O non lo sa? I.R.C.

ANGELITIS

Dunque,

se…

ma

il

contratto

di

compravendita, quello che poi ho imparato, è che è un contratto a costi e ricavi. Quindi, un contratto dove si mettono a bilancio i ricavi del servizio e i relativi

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

39


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

costi.

Il

vanta…

il

contratto

di

mandato

senza

rappresentanza invece è un contratto a margine, dove si mettono

in

evidenza

solamente

i

margini

di…

dell’operazione. P. M. PASSANITI – Senta, lei ha mai conosciuto o incontrato Focarelli Carlo? I.R.C.

ANGELITIS

È

un

nome

che

era

noto

in

azienda.

Personalmente no, non lo conosco. P. M. PASSANITI – E in che termini era noto? I.R.C. ANGELITIS – Era noto in quanto noi avevamo un rapporto con CMC anche in precedenza alle carte prepagate per quanto riguardava i numeri premium. Quindi, era un nome che era noto. Poi è anche presente in una delle slide, in questa slide qua. P. M. PASSANITI – Era presente. Quindi, anche con riferimento ai numeri premium ricorreva CMC come società? I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. PASSANITI – E voi, rispetto a CMC, identificavate come persona Focarelli? I.R.C. ANGELITIS – Sì. CMC era uno dei fornitori di servizi premium

e

penso

che

Focarelli

fosse

il

suo…

l’interfaccia verso Fastweb. P. M. PASSANITI – Lei si ricorda se Carlo Focarelli vi era stato presentato come amministratore? Aveva una carica in CMC? I.R.C. ANGELITIS – No. Io… P. M. PASSANITI – Formale?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

40


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – No. Questo dettaglio… P. M. PASSANITI – Non se lo ricorda. I.R.C. ANGELITIS – No, no. Penso proprio di no averlo mai saputo. P.

M.

PASSANITI

Senta,

dell’interrogatorio

si

abbiamo

ricorda

poi

nel

corso

chiarito

che

lei

aveva

firmato il contratto con la società Fulcrum? I.R.C. ANGELITIS – Sì. Questo mi è stato comunicato. Non me lo ricordavo. P. M. PASSANITI – Lei si ricorda se in quel periodo si era discusso o parlato della necessità di… come dire? Fare un contratto con una terza società? I.R.C.

ANGELITIS

contratto,

Dunque,

appunto

per

come

ho

quanto avuto

riguarda

modo

di

questo

dire

anche

quando sono stato interrogato l’anno scorso, non me ne ricor… non me ne ricordavo assolutamente. Peraltro, non l’ho visto né allora, né adesso. Quindi non ce l’ho proprio

presente.

E

non

ricordo

e

penso

non

sapessi

neanche che ci fosse un nome Fulcrum diverso da Fulcrum per

una

serie

di

non

erano

tipicamente immagino

che

l’avrò

motivi.

Innanzitutto,

contratti

firmato

in

che

perché

firmavo

presenza

di

io

e

sigle

di

altri manager, se non altro quello legale e commerciale. Secondo,

poi

non

mi

sono

neanche

posto

particolari

problemi in quel momento perché intanto era un contratto attivo

dove

Fastweb

guadagnava.

Quindi,

si

è

sempre

propensi a firmare questi tipi di contratti. Peraltro,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

41


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

non c’erano impegni in termini di investimenti, e così via. Peraltro, si veniva proprio da una decisione de… delle settimane, del giorni precedenti in cui si era detto appunto di procedere… procedere con il servizio. Quindi, in quanto tale, ho firmato il contratto. Però non… non ho proprio notato il nome della società. P.

M.

PASSANITI

probabilmente

Senta, perché

lei si

ha

detto

trovava…

che

che

ha

era

firmato

assente

chi

avrebbe dovuto firmare il contratto? I.R.C. ANGELITIS – Immagino, sì. O mancava il… il dirigente. Oppure, non so se c’erano delle… dei… dei temi di… come dire? Di… di procura. Adesso non saprei. Non ho proprio in mente il contratto del quale stiamo parlando. P. M. PASSANITI – Senta, che… chi si occupava delle politiche di comunicazione al mercato? I.R.C.

ANGELITIS

Dunque,

c’era

una

funzione

specifica.

E.Biscom era un’azienda quotata. Quindi, avevamo una… come dire? Un appuntamento trimestrale con il mercato, al fine di notificare l’andamento della società. C’era una

funzione

investor

specifica

relator

Micheli,

la

che

quale

che

in

faceva era

la

E.Biscom

si

chiamava

riferimento

a…

a

funzione

Carlo

preposta

ad

interloquire con gli analisti. E questa funzione, come dicevo in precedenza erano con frequenza trimestrale. Questa

funzione

comunicare immagino

appunto

fosse

preparava al

una

mercato.

condivisa

con

presentazione Questa

da

presentazione

l’ingegnere

Scaglia.

E

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

42


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

quella era la comunicazione che veniva fatta sul mercato tipicamente

da

parte

dell’ingegnere

Scaglia.

Qualche

volta l’ho fatta anch’io successivamente alla mia no… alla mia nomina di amministratore delegato, quindi da luglio del 2003. P. M. PASSANITI – E rispetto a questo tema della comunicazione al mercato dei dati riguardanti la società, che tipo di strategia adottava Scaglia? I.R.C. ANGELITIS – Beh, ci sono due tipi di dati che venivano comunicati al mercato. C’era un… diciamo un insieme di dati a consuntivo dell’andamento aziendale, e quello era… come

dire?

Calcolato

e

poi

si

comunicava.

Poi

c’era

un’insieme di dati che erano invece quelli a preventivo, diciamo le previsioni di crescita dell’azienda. In questo caso,

diciamo

era…

eravamo

abbastanza

aggressivi

nella

comunicazione. P. M. PASSANITI – Perché? I.R.C.

ANGELITIS

Dove

aggressivi

intendo

dire

che

identificavamo e comunicavamo degli obiettivi sfidanti. P. M. PASSANITI – Degli obiettivi? I.R.C. ANGELITIS – Sfidanti. P. M. PASSANITI – Molto alti? Molto… I.R.C.

ANGELITIS

sostanzialmente, processo

questi

abbastanza

dell’azienda, termini.

Sì,

La

che

sì.

obiettivi

articolato

funzionava

funzione…

Molto

alti,

erano e

frutto

lungo

sostanzialmente

un’altra

funzione

certo. di

E un

nell’ambito in

sempre

questi gestita

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

43


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

dal… da Carlo Micheli era la funzione di pianificazione strategica, delineava

che

il

era

piano

sostanzialmente

aziendale

a

la

lungo

funzione

termine,

che

medio

e

lungo termine. Quindi, definiva il piano a tre e a cinque anni. E ovviamente, nell’ambito di questo piano ogni anno ricadeva il budget per l’anno successivo. Quindi, quello che si faceva è: si iniziava a delineare quelli che erano l’insie… l’anno

quello

a

seguire

che al

era

l’insieme

management.

degli

Il

obiettivi

management,

con

per un

processo che noi chiamavamo bottom up, cioè dalle funzioni a salire, compilavano i loro… le loro previsioni. Come al solito c’era un po’ di negoziazione, fino ad arrivare a un…

come

dire?

Un

semilavorato

presentavamo

a

Silvio

evidentemente

la

decisione

comunicare

al

mercato.

accettabile,

Scaglia,

il

ultima

sugli

Quindi,

se

non

che

quale

poi aveva

obiettivi

era

da

soddisfatto

richiedeva… come dire? Una rivisitazione del budget. P. M. PASSANITI – E proprio nel 2003 questa comunicazione? I.R.C. ANGELITIS – Beh, nel 2003 seguì esattamente lo stesso percorso di tutti gli altri anni. In più, a luglio del 2003 mi sembra, a metà… adesso non mi ricordo se luglio o agosto. Insomma in quel periodo, in occasione… forse anche settembre. In occasione delle comunicazione dell’andamento del

primo

semestre,

comunicammo

al

mercato

una

rivisitazione degli obiettivi in su, in quanto l’azienda stava performando meglio. P. M. PASSANITI – Senta Angelitis, lei parla al plurale. Io le

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

44


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

chiedo,

ma

lei

era

d’accordo

con

questa

strategia

di

politica

di

Scaglia sulla… I.R.C. ANGELITIS – Beh, c’erano… P.

M.

PASSANITI

Sulla

poli…

sulla

sua

comunicazione al mercato? I.R.C. ANGELITIS – C’era una dialettica, come è normale che sia.

Io

obiettivi

ritenevo un

che

po’

fosse

più

più

utile

conservativi.

comunicare

Ovviamente,

degli Silvio

aveva invece una visione… P.

M.

PASSANITI

Più

conservativi

o

più

realisticamente

raggiungibili? I.R.C.

ANGELITIS

Beh,

certo.

Più

realisticamente

raggiungibili. E dall’altro lato, Silvio Scaglia ha invece una

visione

più…

come

dire?

Ottimistica

e

voleva

comunicare e comunicava. Poi alla fine comunicavamo quindi degli obiettivi più… più elevati. P. M. PASSANITI – Chi era d’accordo con lei? I.R.C. ANGELITIS – Ma diciamo che se lei chiede al management tutti vogliono sempre degli obiettivi più bassi. Però in particolar modo di questo tema ne ho sicuramente parlato almeno con Carlo Micheli, che poi era la persona preposta a dialogare con Silvio. P.

M.

PASSANITI

E

chi

erano

quelli

che,

come

lei,

esprimevano qualche perplessità su questa politica… I.R.C. ANGELITIS – Sì, sì. Per me… P. M. PASSANITI – Tra virgolette lei l’ha definita un po’ aggressiva.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

45


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – Sì. Carlo Micheli a me lo ha espresso diverse volte. P.

M.

PASSANITI

Senta,

lei

ha

detto

che

ha

lasciato

l’azienda nel 2004. I.R.C. ANGELITIS – È corretto. P. M. PASSANITI – Giusto? I.R.C. ANGELITIS – È corretto. P. M. PASSANITI – E ci vuole dire perché? I.R.C. ANGELITIS – Dunque, io ho lasciato l’azienda nel maggio mi

sembra

Scaglia

del

mi

ha

2004.

sostanzialmente,

chiesto

un

incontro.

un È

giorno

venuto

Silvio

nel

mio

ufficio e mi ha comunicato, sostanzialmente che, per il bene

dell’azienda,

era

meglio

che

io

facessi

un

passo

indietro, in quanto il management non mi seguiva più nel… nella… nella quotidianità. A quel punto, io ho cercato… sono stato sorpreso, perché non avevo avuto evidenza di questo, né da parte sua in precedenza, né da parte del management. E quindi, ho cercato di capire la motivazione di questa scelta. P. M. PASSANITI – Bene. I.R.C. ANGELITIS – In realtà… in realtà, la motivazione non è emersa. Silvio Scaglia mi ha… mi ha detto: “Guarda, è una decisione Silvio

già

Scaglia

presa”. era

E

quindi

l’azionista

a di

quel

punto,

maggioranza

siccome relativa

nonché il mio capo, io non avevo nessunissima intenzione di restare a dirigere un’azienda nella quale nella quale non

ero

considerato

idoneo.

E

quindi,

abbiamo

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

46


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

immediatamente dirottato la discussione sull’accordo per la mia uscita, cosa che abbiamo… come dire? P. M. PASSANITI – Formalizzato con un accordo? I.R.C. ANGELITIS – Sì. Deciso in cinque minuti. E il giorno successivo io… P. M. PASSANITI – Ma quindi lei non ha ancora al momento dell’interrogatorio,

ma

insomma

nemmeno

successivamente

capito quali erano le ragioni per cui, ad un certo punto, addirittura insomma le è stato chiesto di… di andarsene su due piedi? I.R.C. ANGELITIS – No. P. M. PASSANITI – Cioè, non era successo niente? Non… I.R.C. ANGELITIS – No. non l’ho capito e, ripeto… P. M. PASSANITI – Ma lei si ritrova in questa definizione di Scaglia che le… le ha detto il managemant non la segue… “non ti segue più”? I.R.C. ANGELITIS – No. In quanto, innanzitutto non avevo avuto nessun… come dire? Tipo di feed-back di questo tipo, né dal

management,

e

tanto

meno

da

Silvio

Scaglia

in

precedenza. Quindi, sono rimasto molto stupito della cosa. Però ho preso atto. E quindi, come dicevo prima, ci siamo accordati per la mia uscita. P. M. PASSANITI – L’accordo transattivo di fine rapporto è quello

che

Angelitis

ha

depositato

nel

corso

del

suo

interrogatorio. Se volete lo possiamo produrre. Non so. P. M. BOMBARDIERI -

Se lo riconosce.

P. M. PASSANITI – Se lo riconosce come suo.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

47


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – Sì. Credo di sì. P.

M.

PASSANITI

Senta,

dopo

questo

fatto

lei

ha

più

a

mia

incontrato ha avuto modo… I.R.C. ANGELITIS – Sì, sì. Lo riconosco. Sì. P. M. PASSANITI – Ha incontrato Silvio Scaglia? I.R.C.

ANGELITIS

No.

Da

allora

l’ho

incontrato,

memoria, una sola volta per puro caso per le stra… per strada. Ovviamente, ci siamo salutati. Ci siamo scambiati i numeri telefonici. E questo incontro fa riferimento a settembre-ottobre 2009, forse novembre. Adesso non ricordo esattamente. Comunque, stiamo parlando de… degli ultimi mesi

del

2009.

A

seguito

di

quell’incontro

appunto

ci

siamo scambiati i numeri telefonici e ho avuto modo di telefonargli per gli auguri di Natale dello stesso anno. In quell’occasione diciamo mi era parsa un po’ fredda la telefonata. E da allora, in ogni caso, non ci siamo più sentiti. P.

M.

PASSANITI

Senta,

Dunque,

come

erano

i

rapporti

i

suoi

rapporti

con

Rossetti? I.R.C.

ANGELITIS

con

Mario

Rossetti

formalmente impeccabili. Nel senso che la quotidianità, ovviamente,

era…

era

preservata.

Anche

se

posso

tranquillamente affermare insomma, che non è che ci fosse una grande empatia tra di noi. Probabilmente avevamo due caratteri

diversi,

condivisione…

come

non

avevamo…

dire?

Di…

di

come visione.

dire? E

Una

quindi,

sostanzialmente, questo è il rapporto con…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

48


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. PASSANITI – Rispetto a questo affare c’era stato un motivo di attrito? Conflitto? I.R.C. ANGELITIS – No, no. P. M. PASSANITI – No. I.R.C. ANGELITIS – Che io mi ricordi, no.

PUBBLICO MINISTERO BOMBARDIERI

P. M. BOMBARDIERI – Sì. Solo due precisazioni. Senta, intanto lei ha detto che è stato introdo… introdotto questo affare delle carte prepagate con una società che già conoscevate però per altri affari. I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. BOMBARDIERI – I numeri premium. I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. BOMBARDIERI – CMC. Ma le carte prepagate erano già attività altri

su

cui

contratti

lavorava che

Fastweb?

avevano

ad

Cioè,

c’erano

oggetto

le

già

carte

prepagate? I.R.C. ANGELITIS – No, no, no. P. M. BOMBARDIERI – O questo è stato il primo affare? I.R.C. ANGELITIS – Questo è stato il primo e l’unico finché io ero in Fastweb. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, l’unico… l’unico business di carte prepagate è stato questo qua con CMC? I.R.C. ANGELITIS – È corretto. P.

M.

BOMBARDIERI

Con

(inc.)

CMC.

Senta,

lei

ha

fatto

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

49


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

riferimento

nella

sua

deposizione

di

oggi,

in

due

occasioni ha detto era necessario appunto… il contratto era stato preceduto da necessari approfondimenti legali e

fiscali.

Ha

detto,

anche

perché

riguardavano…

riguardava l’affare operatori esteri. E poi ha… ha detto pure

“noi

solitamente

agivamo

tipicamente”

ha

usato

questo termine “con clienti italiani”. I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Per cui, parlando con clienti… in questo caso avevamo clienti esteri, per cui era necessario un approfondimento del controllo e finanza. I.R.C. ANGELITIS – È corretto. I… il clienti di Fastweb erano le aziende e le famiglie residenti in Italia. Perché Fastweb alla

erogava

rete

di

il

servizio,

Fastweb.

collegandoli

Quindi

erano

fisicamente

presenti

sul

territorio italiano. In questo caso invece, intanto non dovevamo collegare niente. Per di più i clienti erano delle società estere. Quindi, siccome sempre in Fastweb prima di rilasciare un servizio si facevano tutte le analisi del caso, a maggior ragione in questa… in questa situazione. P. M. BOMBARDIERI – Quindi… I.R.C. ANGELITIS – Non era una novità rispetto alla normalità.

P. M. BOMBARDIERI – Quindi, se ho capito bene, questi erano gli unici clienti in quel momento di rilievo stranieri su questo tipo di operazione?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

50


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – Sì. Di rilievo e non. P. M. BOMBARDIERI – Di rilievo e non. Che significa? Che si ricorda? I.R.C. ANGELITIS – Che io sappia, sì. P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei è a conoscenza… lei ha detto che ha capito, non so se ha detto che lo sapeva o lo ha capito dopo, che i clienti erano stati individuati dai fornitori. prime

Questo

società

e

valeva anche

sia

per

per

la

quanto

terza

riguarda

società,

le

che

è

americana, la Fulcrum US? I.R.C. ANGELITIS – Dunque, lo darei… non lo so. Diciamo di persona, perché appunto non mi ero neanche accorto che si tro… trattasse di una società diversa. Però immagino…

P. M. BOMBARDIERI – E se ho capito bene, lei non è neanche a conoscenza delle ragioni che avevano determinato questo… questo ingresso di questa società in questo business? I.R.C. ANGELITIS – No, no. P. M. BOMBARDIERI – L’affare, le carte erano le stesse? I.R.C. ANGELITIS – Sì, che io sappia. P. M. BOMBARDIERI – Non erano altro tipo di carte? Non erano… I.R.C. ANGELITIS – Che io sappia, no. P. M. BOMBARDIERI – Senta… I.R.C. ANGELITIS – Erano le stesse carte. P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei era a conoscenza delle modalità di pagamento e dei tempi di pagamento relativi a questa operazione commerciale?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

51


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – Dunque, per quanto riguarda le modalità di pagamento

di

incassassimo estere

in

questa

prima

questo

operazione,

dai

clienti,

caso.

E

penso

quindi

che

dalle

successivamente

noi

società

pagassimo

i

fornitori. Quindi… P. M. BOMBARDIERI – Quindi incassavate senza IVA. I.R.C. ANGELITIS – E pagavamo in IVA. P.

M.

BOMBARDIERI

Con

IVA

e

trattenendo

la

vostra

percentuale, che è del 7 percento… 7 percento se ho capito bene. I.R.C. ANGELITIS – Esattamente. Ma… però fisicamente io non ho mai fatto questa attività. P. M. BOMBARDIERI – Certo. I.R.C.

ANGELITIS

Non…

non

rispondeva

neanche

alle

mie

responsabilità. P. M. BOMBARDIERI – Queste sono le modalità. I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. BOMBARDIERI – I tempi dei pagamenti? Diciamo, c’erano tempi… si ricorda se c’era… se fossero stati stabiliti o fossero stati richiesti da qualcuno? I.R.C. ANGELITIS – No, questo… P. M. BOMBARDIERI – O

li avreste determinate voi modalità di

pagamento particolari? I.R.C. ANGELITIS – No. Questo non me lo ricordo. La… la cosa importante per noi era che prima incassassimo. P. M. BOMBARDIERI – A cascata. I.R.C. ANGELITIS – E poi pagassimo per non incorrere in un

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

52


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

rischio verso… P. M. BOMBARDIERI – Lei solitamente i tempi di pagamento in azienda sapevano quali fossero? I.R.C.

ANGELITIS

I

tempi

di

pagamento

in

azienda

erano

tipicamente, mi sembra di ricordare, adesso non vorrei sbagliare, però mi sembra trenta giorni. P. M. BOMBARDIERI -

Trenta giorni.

I.R.C. ANGELITIS – Nei quali immettevamo una fatturazione al cliente residenziale. Magari per i clienti business, per qualche azienda, c’erano dei tempi di pagamento un po’ più dilazionati o un po’ più corti. Questo non lo so perché… P. M. BOMBARDIERI – Però la linea era quella? I.R.C. ANGELITIS – I clienti business a volte avevano dei contratti un po’ particolari, fatti su misura. Ma per quanto riguardava i clienti residenziali, emettevamo la fatturazione.

Entro

trenta

giorni

il

cliente

doveva

pagare. P. M. BOMBARDIERI – Lei non ricorda se in questo caso era prevista una contestualità di ricezione del pagamento e, a vostra volta, pagamento? I.R.C.

ANGELITIS

No.

No,

assolutamente.

Perché

era

un’attività che non rientrava tra le mie responsabilità. P. M. BOMBARDIERI – Sì, certamente non rientrava tra le sue responsabilità. Però… I.R.C. ANGELITIS – No, no. Non me lo ricordo. P. M. BOMBARDIERI – Non se lo ricorda?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

53


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – No. P. M. BOMBARDIERI – Perché siccome lei parla comunque di un esborso. Lei diceva addirittura che voi pagavate di più di

quello

che

ricevate,

perché

dovevate

aggiungere

l’IVA. I.R.C. ANGELITIS – Certo, certo. P. M. BOMBARDIERI – Cioè, era comunque una fuoriuscita di cassa che… I.R.C. ANGELITIS – È corretto. P.

M.

BOMBARDIERI

È

tanto

se

avviene

oggi,

è

tanto

se

avviene tra trenta giorni. I.R.C. ANGELITIS – È corretto, sì. P. M. BOMBARDIERI – Con dei tempi diversi. I.R.C. ANGELITIS – È corretto. C’è il tempo intermedio. P. M. BOMBARDIERI – Quindi è una modalità particolare? O è una modalità ordinaria per voi questa? Cioè, era per voi una modalità

particolare

o

ordinaria

pagare

in…

in…

contestualmente alla ricezione? I.R.C. ANGELITIS – Diciamo, questo aspetto specifico… AVV. DIFESA – (fuori microfono). P. M. BOMBARDIERI – Glielo sto chiedendo, avvocato. Mi fa… se fa

l’opposizione,

la

mette

a

verbale

e

facciamo

l’opposizione. Se mi fa fare… se lo fa rispondere, lo fa rispondere. AVV. DIFESA URSINI – No, solo per chiarezza. Avvocato Ursini. Se ho capito bene ha detto non sapeva… allora, lui lei invece ha detto pagavano contestualmente.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

54


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Ho detto… l’ho detto io… AVV. DIFESA URSINI – Ah, sta suggerendo. P. M. BOMBARDIERI – Ma lui ha detto… io ho detto ove avessero pagato contestualmente, è una modalità ordinaria o una modalità particolare? Questo qua. Ove avessero pagato… ove il pagamento fosse questo. AVV. DIFESA URSINI – Ma è una… P.

M.

BOMBARDIERI ricezione vostra prevista

del

volta una

Cioè,

pa…

fosse

del…

pagare

del

stato

pagamento

comunque,

contestualità

previsto

una…

dei

voi una…

pagamenti

che

alla

dovevate ove

a

fosse

dell’intera

operazione commerciale. I.R.C. ANGELITIS – Certo. Guardi, quello che posso dire è che era

sicuramente

una

situazione

unica.

Perché

non

mi

viene in mente nessun altro tipo di servizio erogato da Fastweb

dove

noi

incassavamo

dei

servizi

cor…

strettamente correlati ad un qualcos’altro che… che ci veniva fornito. Quindi… P. M. BOMBARDIERI – Senta, un’altra domanda. Ma di questa operazione, se ho capito bene, voi avete fatto…a seguito dell’accertamento nel marzo 2003 sui ricavi dell’azienda avete fatto la riunione del 14 luglio, la riunione del 15 luglio. I.R.C. ANGELITIS – Questa che… P.

M.

BOMBARDIERI

Questa

qua

a

cui

abbiamo

fatto

riferimento. I.R.C. ANGELITIS – Sì.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

55


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P.

M.

BOMBARDIERI

Abbiamo…

gli

abbiamo

fatto

vedere

i

verbali. La riunione poi… il comitato di controllo il 29 agosto. I.R.C. ANGELITIS – Il 29 agosto. P. M. BOMBARDIERI – L’operazione Phuncard, quindi delle carte prepagate,

era

un’operazione

nota

alle

prime

linee?

Cioè, era un’operazione di cui nessuno sapeva niente? I.R.C. ANGELITIS – No, va beh… P.

M.

BOMBARDIERI

-

O

era

una…

un’operazione

di

cui

si

discuteva e di cui si era parlato a livello di… I.R.C. ANGELITIS – No, no. Era… era… era ovviamente nota. Nel senso che era una delle operazioni dell’azienda avere anche in occasione con… diciamo in occasione di queste operation review mensili, veniva fatto il punto di tutti i servizi. E tra gli

altri, anche questo.

P. M. BOMBARDIERI – Anche perché, se ho capito bene, qua c’erano delle riunioni appositamente indette per questo tipo di… di operazione. I.R.C. ANGELITIS – Diciamo, erano delle operazioni… scusi, delle riunioni queste qui mensili in cui si faceva il punto di tutto. Quindi, anche di questo. P. M. BOMBARDIERI – Può riprendere il verbale del 15 luglio? I.R.C. ANGELITIS – Ah, questa qui invece era una riunione specifica. P. M. BOMBARDIERI – Sulle carte prepagate? I.R.C. ANGELITIS – Sulle carte prepagate, che è stata fatta… ripeto io questa… di questa riunione non mi ricordo. Ma

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

56


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

posso intuire che sia stata fatta a valle del primo… P. M. BOMBARDIERI – A seguito del comitato? I.R.C.

ANGELITIS

Del

primo

(inc.)

per

fare

il

punto

e

avviare l’attività che poi l’internal audit ha fatto in maniera indipendente. P.

M.

BOMBARDIERI

Senta,

quello

che

lei…

che

lei

ha

davanti... I.R.C. ANGELITIS – Questo? P. M. BOMBARDIERI – È il verbale della riunione, giusto? I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Vedo che c’è uno schema. I.R.C. ANGELITIS – Sì. P. M. BOMBARDIERI – C’è uno schema che fa… in pratica, penso che riassuma… intanto, ce lo dice lei che cosa riassume? Se si è discusso di questo? I.R.C. ANGELITIS – Dunque… P. M. BOMBARDIERI – Del rapporto commerciale? Che cosa? I.R.C. ANGELITIS – Darei per assunto che si sia discusso di questo, visto che c’è nello schema. Personalmente non mi ricordo

di

questa

riunione.

Però

quello

che

vedo

da

questo schema è che c’è un… una società che fornisce dei codici

CMC, la quale vende le carte a Fastweb.

P. M. BOMBARDIERI – Che fornisce e che vende i codici quale sarebbe questa società? I.R.C. ANGELITIS – TVS Italia. P. M. BOMBARDIERI – TVS Italia. I.R.C. ANGELITIS – Vende dei codici a CMC, la quale… CMC Web

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

57


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Wizard, la quale vende le carte a Fastweb Italia, la quale vende le carte a PGT. Poi vedo che PGT ha una transazione non imponibile con Fastweb, la quale invece poi ha la transazione imponibile con CMC. E CMC paga… cioè, ha una transazione imponibile con TVS. Insomma, la sequenza temporale non… non la conosco. Però… ah, e poi vedo un altro pezzo, mi scusi, importante: che Fastweb genera

un

credito

IVA,

appunto

per

lo

scompenso

dell’operazione. E poi PGT e LBB, a loro volta, vendono le carte al mercato estero, come dicevo in precedenza, quindi al di fuori dell’Italia, e c’è una transazione imponibile tra queste società… mercato estero e PGT. P. M. BOMBARDIERI – Sì. Benissimo. I.R.C. ANGELITIS – Quindi sicuramente c’è… P. M. BOMBARDIERI – Senta, quindi qua siamo al 15 luglio 2003?

I.R.C.

ANGELITIS

Praticamente,

io

immagino

che

questa

riunione servisse per inquadrare… P. M. BOMBARDIERI – L’operazione? I.R.C. ANGELITIS – Come funzionasse l’operazione. E poi il comitato di audit ha fatto le sue… le sue diciamo… P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi

questa

è

l’operazione

del

15

luglio? I.R.C. ANGELITIS – Il giorno dopo il comitato, certo. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Quindi, quando già l’affare era già avviato? Perché… I.R.C. ANGELITIS – Il 15 luglio? Sì, era già avviato nel senso

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

58


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

che

da

gennaio…

gennaio

o

febbraio,

adesso

non

so

esattamente quando sia partito, dall’inizio dell’anno a luglio… P. M. BOMBARDIERI – Era già partito. Era già andato. I.R.C. ANGELITIS – Era già andato e aveva generato anche dei ricavi, abbiamo visto, di circa 20 milioni di euro. P. M. BOMBARDIERI – Che sono quelli indicati nella… I.R.C. ANGELITIS – Esatto. E poi… e poi è stata fermata a seguito della mia mail. P. M. BOMBARDIERI – Sì. I.R.C. ANGELITIS – Della mia mail dello stesso giorno, in attesta

appunto

dell’analisi.

E

poi

è

ripresa

a

settembre. Io pensavo fosse ripresa in agosto, invece in realtà

no.

È

dell’approvazione

ripresa del

a

comitato,

settembre, che

c’è

a

valle

stato

il

29

agosto. P. M. BOMBARDIERI – Va bene. Presidente, noi chiediamo la produzione

dei

documenti

che

sono

già

agli

atti

comunque, e di allegarli alla sua escussione, in modo che possano essere poi consultati quando verrà letta la deposizione. PRESIDENTE

Sì.

Ha

ultimato

l’esame?

Benissimo.

Allora,

passiamo al controesame. Parte Civile? La Parte Civile non c’è. I difensori degli imputati? Sì, prego.

AVV. DIFESA LEI

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

59


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

AVV.

DIFESA

LEI

Avvocato

Lei,

difesa

Zito.

Buongiorno,

ingegnere. I.R.C. ANGELITIS – Buongiorno. AVV. DIFESA LEI – Cortesemente le chiederei di ricostruire all’epoca, a livello di organigramma, il ruolo aziendale dell’ingegner Zito. Di cosa si occupava in particolare? I.R.C. ANGELITIS – Sì. Spero di essere preciso. AVV. DIFESA LEI – Per quello che ricorda ovviamente. I.R.C.

ANGELITIS

Perché

la

situazione

si

evolveva

molto

velocemente perché l’azienda cresceva. AVV. DIFESA LEI – Sì. I.R.C. ANGELITIS – Quello che mi ricordo è che l’ingegnere Zito era responsabile marketing per il mercato aziende. Quindi, era responsabile della ideazione dei servizi da offrire al mercato delle aziende. Rispondeva al dottor Parisse…

Stefano

Parisse,

che

era

il

responsabile

commerciale, il quale rispondeva al dottor Macciò, che era il capo delle operations, il quale rispondeva a me, in

quanto

direttore

generale.

Questo

all’inizio

del

2003. AVV. DIFESA LEI – Benissimo. Senta, sul piano delle qualifiche l’ingegnere Zito faceva parte del top management? I.R.C. ANGELITIS – No. Era penso un dirigente dell’azienda. Non mi ricordo se lo era già, penso di sì comunque. Ma non faceva parte del top management. AVV. DIFESA LEI – E faceva parte invece del middle management in quel periodo?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

60


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – Sì, sì. Faceva parte del middle management. Era una persona che aveva una responsabilità importante in azienda. Però non era il top della… dell’azienda. AVV. DIFESA LEI – Senta, in merito all’operazione Phuncard, stando a quelli che sono i poteri di rappresentanza e di firma

sociale,

ricorda

se

l’ingegnere

Zito

avesse un

potere autonomo decisionale in tale senso? I.R.C.

ANGELITIS

No.

Sicuramente

non

aveva

un

potere

autonomo. Sicuramente era la persona che proponeva il servizio

e

ne

curava,

come

dicevo

prima,

l’analisi

all’inizio e poi l’esecuzione, una volta che il servizio era disponibile. AVV. DIFESA LEI – Ecco. Lei ha detto che a seguito di questa proposta

di

introduzione

del

business

Phuncard

in

azienda sono state fatte una serie di verifiche. I.R.C. ANGELITIS – Sì. AVV. DIFESA LEI – Le chiederei, se memoria in tale senso, di indicare in maniera un po’ più precisa le verifiche che furono interne

fatte

all’epoca;

all’azienda;

se

furono

ovvero

se

verifiche furono

soltanto

sentiti

e

ascoltati pareri, o comunque meglio acquisiti pareri da parte di consulenti esterni. I.R.C. ANGELITIS – Certo. Dunque, innanzitutto come premessa in azienda sempre nel momento in cui si lanciava un nuovo servizio si facevano tutta una serie di verifiche interdiscliplinari. avevano

una

Perché

componente

ovviamente tecnologica,

questi

servizi

commerciale

e

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

61


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

finanziaria, e così via. Quindi, sicuramente anche in questo

caso

ricordi facevo

io

non

ho

perfettamente parte.

Ma

contezze,

le

ricordo

riunioni,

sicuramente

anche

anche

in

perfettame… perché

questo

ne

caso

è

stato fatto questo tipo di analisi. E ritengo, a maggio ragione

essendoci

anche

una

situazione

nuova

per

Fastweb, che era quella di una commercializzazione verso l’estero

che

dell’IVA.

Per

richiedeva quanto

una

riguarda

gestione il…

i

differente

pareri

delle…

delle.. diciamo di consulenti esterni, non so in fase di ideazione. Sicuramente poi in fase invece di comitato di audit, questi sono stati raccolti. Perché nella… come dicevo

in

precedenza,

controllo

a

approfondimenti

nella

metà

di

su

tre

riunione

luglio fronti.

si

del

comitato di

chiesero

Quindi,

un

degli fronte

fiscale, un fronte contabile e un fronte societario. E quindi, darei per scontato che siano state fatte queste cose. Personalmente, io ho visto il parere del professor Guido Rossi. Gli aspetti contabili e fiscali non… non li ho visti. AVV. DIFESA LEI – Non li ha visti. I.R.C. ANGELITIS – Però darei per assunto che sia stato fatto.

AVV. DIFESA LEI – Senta, poi lei ha riferito in merito a riunioni credo,

che ma

mensilmente

qui

le

chiedo

venivano

svolte

conferma

in

alle tale

quali senso,

partecipasse anche l’ingegnere Zito sull’andamento del

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

62


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

business in generale. E quindi, immagino anche la parte per

così

dire

inerente

l’operazione

Phuncard.

È

corretto? I.R.C. ANGELITIS – È corretto, sì. AVV. DIFESA LEI -

E che cosa si discuteva in queste riunioni?

I.R.C.

ANGELITIS

Sì.

Sostanzialmente

l’obiettivo,

come

dicevo in precedenza, di queste riunioni era duplice. Da un

lato,

aggiornare

il

management

aziendale,

e

poi

magari dico chi erano questi manager a cui mi riferisco, sull’andamento mese delle

appena

e

le

attività

terminato.

priorità

o

E

delle

svolte

poi

dall’azienda

eventualmente

attività

che

nel

indicare

sarebbero

dovute

essere realizzate nei mesi a seguire. Le persone che facevano

parte

di

questa

riunione

mensile

erano

i

manager in senso allargato. Quindi partecipava non solo il top management, quindi la prima linea aziendale, ma anche

altri

manager,

quindi

del

calibro

per

esempio

dell’ingegnere Zito che era parte di queste riunioni, come

evidentemente

residenziale, nell’ambito

il

il

capo

della

responsabile

della

direzione

rete, rete

alcuni

che

marketing dirigenti

avevano

poi

la

responsabilità degli sviluppi tecnologici, l’information technology

che

poi

era

preposta

a

diciamo

erogare

anch’essa dei servizi, la comunicazione, intendo dire l’advertising,

il

legale,

la…

l’amministrazione

e

controllo. Quindi, insomma era una riunione abbastanza

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

63


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

estesa. AVV. DIFESA LEI – Allargata. I.R.C. ANGELITIS – Allargata con magari, adesso non vorrei sbagliarmi, con 20, 25 persone insomma. L’obiettivo era proprio aggiornare su come si stava muovendo l’azienda. AVV. DIFESA LEI – Ecco. Proprio su questo aspetto per quello che

lei

può

ricordare

a

distanza

di

tanto

tempo,

l’ingegnere Zito partecipava sistematicamente a queste riunioni? Oppure non vi prendeva parte? I.R.C. ANGELITIS – Ma guardi, non… non è che abbia una… un ricordo puntuale. AVV. DIFESA LEI – Sì. I.R.C. ANGELITIS – È probabile che fosse parte anche lui, se non

altro

specifiche

magari per

quando

quanto

c’erano

riguardava

il

delle

attività

mercato

azienda,

insomma. AVV. DIFESA LEI – E comunque riferiva, mi sembra di capire, sul

contenuto

dell’attività

svolta

per

gli

aspetti

diciamo di competenza? I.R.C. ANGELITIS – Beh, certo. In queste riunioni? AVV. DIFESA LEI – Sì, certo. I.R.C. ANGELITIS – Per forza. Certo. AVV.

DIFESA

LEI

Ministero…

– le

Le sono

è

stato state

sottoposto sottoposte

dal

Pubblico

dal

Pubblico

Ministero una serie di mail che riguardano la possibile ripresa del business Phuncard dopo che si era deciso a luglio del 2003 di interromperlo.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

64


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – È corretto. AVV. DIFESA LEI – E per quello che lei ricorda, ma credo che questi stati

documenti già

possa

presentati

consultarli e

visto

sottoposti,

in

che

le

sono

quelle

mail

compare in qualche misura l’ingegnere Zito? I.R.C. ANGELITIS – No, no. Le abbiamo viste in precedenza. Non compare. AVV. DIFESA LEI – Aveva un potere decisionale? O comunque, fu sentito ai fini della decisione finale in ordine alla ripresa, appunto, di questa operazione? I.R.C. ANGELITIS – Il potere decisionale non ce lo aveva. Se fu sentito questo non lo so, anche perché nel momento in cui

poi

si

l’attività.

decise Quindi

di

ripartire,

immagino

che

bisognava sia

stato

riavviare ovviamente

coinvolto per… per riattivare l’attività. AVV. DIFESA LEI – Comunque non aveva facoltà di potere dare indicazioni definitive in merito alla possibile ripresa?

I.R.C. ANGELITIS – No. Direi di no. AVV. DIFESA LEI – Se ha dei poteri decisionali? I.R.C. ANGELITIS – Direi di no, perché era una decisione presa a livello di consiglio di amministrazione a quel punto. AVV.

DIFESA

LEI

Benissimo.

Senta,

lei

ha

tra

l’altro

riferito un aspetto molto significativo ai nostri fini. Cioè, che il cliente CMC era noto all’azienda già prima dell’operazione Phuncard. I.R.C. ANGELITIS – Sì. Mi sembra di ricordare che fosse una

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

65


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

società che erogava i servizi telefonici premium, quindi quelli che ho raccontato in precedenza, gli 899 e così via per accesso a contenuti a valore aggiunto. AVV. DIFESA LEI – Le chiederei un piccolo sforzo aggiuntivo di memoria. I.R.C. ANGELITIS – Sì. AVV. DIFESA LEI – Per stabilire, se lo ricorda ovviamente… I.R.C. ANGELITIS – Certo. AVV.

DIFESA

LEI

Chi

introdusse

in

azienda

prima

dell’operazione Phuncard quindi, il cliente CMC. I.R.C.

ANGELITIS

Questo

non

glielo

so

proprio

dire.

Mi

spiace, non… non lo ricordo. AVV.

DIFESA

LEI

Sa

se

CMC

è

stato

gestito

sempre

dall’ingegnere Zito? O prima la gestione dei rapporti appunto

con

CMC

fossero

curati

da

altri

esponenti

aziendali? I.R.C. ANGELITIS – Non so questo aspetto perché in realtà non so

quando

CMC

è

diventata

fornitore

di…

di

Fastweb.

Quindi questo non lo so. Quello che mi ricordo è che l’ingegnere Zito si occupava sia delle carte prepagate che dei numeri premium. Però non so se in precedenza c’era qualcun altro. AVV. DIFESA LEI – E qui ci sarà una produzione documentale della Difesa che, appunto su questo aspetto, dimostrerà che in effetti il rapporto non è stato originato appunto dall’ingegnere

Zito.

Io

non

ho

altre

domande.

La

ringrazio.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

66


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. ANGELITIS – Grazie a lei. PRESIDENTE – Sì. Altri difensori devono intervenire? No?

AVV. DIFESA LUCIA

AVV. DIFESA LUCIA – Avvocato Lucia. Senta ingegnere, lei sa, ci

può

descrivere

come

era

strutturato

l’ufficio

amministrazione, finanza e controllo fiscale e legale a cui poco fa ha fatto riferimento, che faceva capo a Rossetti? I.R.C. ANGELITIS – Dunque, devo fare un po’ uno sforzo di memoria.

Vediamo

che

cosa

ricordo.

Ricordo

meglio

la

parte che era in Fastweb ovviamente, che era più vicina a me, che era rappresentata dal signor Cacciatore, che era

il

responsabile

del

controllo

e

dell’amministrazione. Per quanto riguarda il societario, che… AVV. DIFESA LUCIA – Scusi, la fermo un attimo. Ecco, oltre al signor

Cacciatore

in

Fastweb

c’era

qualche

altro

diciamo… I.R.C.

ANGELITIS

dipendeva

dal

Sì.

C’era

signor

tutta

Cacciatore.

l’organizzazione Quindi,

che

all’interno

c’era la… qualcuno che era responsabile del controllo. Adesso francamente non mi ricordo. AVV. DIFESA LUCIA – La signora Farrow le dice niente? I.R.C. ANGELITIS – La signora Farrow lo era in precedenza. Ma poi quando, all’inizio del 2003, è nata la esigenza di

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

67


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

costituire posizione

il in

comitato Fastweb

di

audit,

ed

è

entrata

in

Fastweb,

ha a

lasciato

fare

parte

la del

gruppo di audit. AVV. DIFESA LUCIA – Okay. I.R.C.

ANGELITIS

Cacciatore,

Quindi

il

quale

era

come

dicevo,

responsabile…

il

c’era signor

Cacciatore era responsabile dell’amministrazione e del controllo. Le persone responsabili delle due funzioni singolarmente

francamente

non

me

le

ricordo.

Poi

a

livello invece di E.Biscom c’era per quanto riguarda la parte

societaria

mi

ricordo

l’avvocato

Ferrara,

per

quanto riguarda la parte legale mi ricordo l’avvocato e… adesso glielo dirò, perché era una signora. E per quanto riguarda la parte finanziaria penso che non avessero un direttore finanziario. Non vorrei sbagliarmi però. Ma fosse gestita direttamente da… da Mario Rossetti, ma non ne sono strasicuro. E come si chiama l’avvocatessa? AVV. DIFESA LUCIA – L’avvocatessa Testore? I.R.C. ANGELITIS – Avvocatessa Giuliana Testore, grazie mille. Scusi, un lapsus. Non mi ricordavo. Ecco, questa era la composizione. AVV. DIFESA LUCIA – E la parte fiscale? I.R.C.

ANGELITIS

Ah,

ecco.

Scusi,

Zerboni.

Adesso

mi

è

venuto in mente. Scusi, non mi ricordavo. Perché tenga presente che ma… AVV. DIFESA LUCIA – Questi erano i responsabili delle varie aree?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

68


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C.

ANGELITIS

Delle

varie

sezioni

tra

Fastweb

ed

E.Biscom. AVV. DIFESA LUCIA – Senta un’altra cosa. Lei poco fa ha detto che francamente le società di cui abbiamo parlato erano tutte le società estere con cui aveva rapporti Fastweb. I.R.C. ANGELITIS – Come clienti. Poi a fornitori, avevamo i fornitori

esteri

che

fornivano

gli

apparati

di

rete

ovviamente. AVV. DIFESA LUCIA – E appunto, le volevo chiedere c’erano anche rapporti con società estere presenti per la (fuori microfono) I.R.C.

ANGELITIS

interconnessione? –

Sicuramente.

Perché

quando

noi…

adesso

sicuramente magari è un po’ troppo. Comunque, immagino. Nel

senso

l’estero

che

quando

avevamo

terminavamo

ovviamente

il

traffico

degli

accordi

verso di

interconnessioni con gli operatori esteri. AVV. DIFESA LUCIA – La ringrazio. I.R.C. ANGELITIS – Prego. PRESIDENTE – Nessun’altra domanda? Deve concludere l’esame, Pubblico Ministero? No. Sì, va bene. Può andare. I.R.C. ANGELITIS – Grazie. Buongiorno. PRESIDENTE – Buongiorno.

Esaurito l’esame dell’imputato di reato connesso, lo stesso viene congedato.

PRESIDENTE – Facciamo entrare l’altro teste. Buongiorno.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

69


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. PASSANITI – Allora, facciamo entrare Cianflone Mottola. PRESIDENTE – L’escussione del teste… AVV. DIFESA MELANDRI – Presidente, volevo solo fare notare che i testi, compreso questo signore, sono in aula da quando è cominciata l’udienza. Che vogliamo fare? Sono ancora dentro e sono stati dentro. PRESIDENTE – Questo… P.

M.

BOMBARDIERI

Non

erano

a

conoscenza,

comunque.

Riguardavano… AVV. DIFESA

MELANDRI - (fuori microfono).

P. M. BOMBARDIERI – Allora diamo atto. Diamo atto che… AVV. DIFESA MELANDRI - Ma io non ho capito per quale motivo qualunque

cosa

diciamo

noi

il

Pubblico

Ministero

si

agita immediatamente. P. M. BOMBARDIERI – Chi si agita? Io ho detto… ho spiegato… AVV. DIFESA

MELANDRI - Sono stato… io ho fatto… ho detto

soltanto che i testi stanno in aula e sono stati in aula. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. AVV. DIFESA

MELANDRI - Punto. Finito. Finito.

P. M. BOMBARDIERI – No. AVV. DIFESA MELANDRI – Finito. P.

M.

BOMBARDIERI

No,

è

finito

per

lei!

Adesso

deve

interloquire su questo punto, se permette. Perché lei ha finito. AVV. DIFESA MELANDRI – Per replicare su cosa? P. M. BOMBARDIERI – Io non sto replicando! Sto dicendo… sto

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

70


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

semplicemente… ho chiesto la parola al Presidente, se posso, interloquire su questa circostanza che è stata indicata dalla Difesa. PRESIDENTE – Certo. P. M. BOMBARDIERI – Non è che non posso interloquire perché lo dice lei, avvocato Melandri. PRESIDENTE – No. Il problema è un altro. P. M. BOMBARDIERI – Lei… lei dice una cosa e io interloquisco su quello che ha detto. AVV. DIFESA MELANDRI – Non sono stati in aula? Solo questo. Lei può dire non è vero, non sono stati in aula. P. M. BOMBARDIERI – No. Io dico se… non so se sono stati in aula. PRESIDENTE – Un attimo. P. M. BOMBARDIERI – E non dubito che lo sono stati se lo dice lei, perché non ne dubito di quello che dice. AVV. DIFESA MELANDRI – E allora basta. P. M. BOMBARDIERI – E no! E no! E no basta, niente! No! Io ho detto… io ho

il diritto di chiedere al Presidente, se

mi consente, di interloquire! PRESIDENTE – Prego, prego. P. M. BOMBARDIERI – Sì. Allora, Cianflone Mottola… Cianflone Mottola e gli altri testi di cui… che devono essere sentiti oggi riguardano le vicende che con Fastweb non hanno niente a che vedere. Non hanno niente a che vedere con il… la vicenda Fastweb Phuncard, ma riguardano tutti altri aspetti della vicenda processuale che ci occupa,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

71


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

perché riguardano il traffico telefonico e riguardano i rapporti con Telecom Italia Sparkle. PRESIDENTE – Va bene. AVV. DIFESA MELANDRI – Presidente, chiedo scusa. Chiedo scusa. Io non ho detto nulla. Ho detto soltanto… non ho detto che

non

lo

potete

ascoltare.

Io

ho

detto

soltante…

Presidente, ho fatto notare che il signore qui presente è stato in aula. E gli altri signori che ci… stanno… stanno ancora in aula. P. M. BOMBARDIERI – Sono in aula. AVV.

DIFESA

MELANDRI

Con

delle

conseguenze…

vengono

automaticamente. PRESIDENTE

momento

Certo. in

certamente

cui è

evidenziata,

Però

avvocato,

è

lei

introduce

questa

significativa, dobbiamo

anche

anche

vero

che

nel

circostanza

che

è

stata

dare

modo

giustamente al

Pubblico

Ministero di spiegare quale fosse il ruolo, ecco. P. M. BOMBARDIERI – Certo. PRESIDENTE – Prego. AVV. DIFESA MELANDRI – (fuori microfono). PRESIDENTE – Va bene. Certo. AVV.

DIFESA

MELANDRI

Poi

se

quando

li

sentiremo

sono

ininfluenti… P. M. BOMBARDIERI – Certo. AVV.

DIFESA

MELANDRI

Che

questo

fatto

non

ha

(fuori

microfono) ne prenderò atto. P. M. BOMBARDIERI – Lo metta a verbale.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

72


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

PRESIDENTE – Oggi purtroppo… AVV.

DIFESA

MELANDRI

(fuori

microfono)

ogni

volta

che

qualunque difensore dice una qualunque cosa, il dottor Bombardieri debba aggredire subito. P. M. BOMBARDIERI – No. AVV. DIFESA MELANDRI – Io… PRESIDENTE – No, va beh questo… P. M. BOMBARDIERI – Non mi risulta che io abbia… PRESIDENTE – Però, scusate. Scusate. P. M. BOMBARDIERI – Presidente… PRESIDENTE – Non alimentiamo polemiche (voci sovrapposte). P. M. BOMBARDIERI – Presidente, chiedo scusa. PRESIDENTE – Purtroppo, oggi ho constato che manca purtroppo l’ufficiale giudiziario. E questa è la causa primaria appunto

di

questo

inconveniente.

Chiedo

appunto

al

nostro cancelliere se può, cortesemente… lo so, le sto chiedendo

qualcosa

che

esula

delle

sue

funzioni,

di

potere invitare appunto i testi eventualmente presenti ancora di uscire dall’aula. CAN. – Come si chiamano i testi? P. M. BOMBARDIERI – Si chiamano Castellani e Orsini. PRESIDENTE – La ringrazio, sì. P. M. BOMBARDIERI – Presidente, chiedo scusa. PRESIDENTE – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Però non è… non… non posso consentire all’avvocato Melandri di dire che il Pubblico Ministero aggredisce

ogni

volta

che

parlano

gli

avvocati.

La

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

73


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

dialettica processuale vuole che, siccome ci sono trenta avvocati, quaranta avvocati, cinquanta avvocati e ognuno di loro dice una cosa, la dialettica vuole… processuale che il Pubblico Ministero possa… che possa interloquire in

relazione

a

quello

che

dicono Pubblico

dialettica

processuale.

Il

aggredisce

nessuno.

non

utilizzate

queste

E

i

difensori. Ministero

consento

espressioni,

che

Presidente.

È non

vengano

Perché

il

Pubblico Ministero non aggredisce nessuno! PRESIDENTE – Va bene. P. M. BOMBARDIERI – Fa solo il suo lavoro tranquillamente. PRESIDENTE – Va bene. Basta. Allora, il teste Cianflone. Se vuole leggere la formula di impegno. P. M. BOMBARDIERI – No. È un teste ex articolo 210 il… il Cianflone Mottola. PRESIDENTE – E per quale motivo? Se ci può illustrare. P. M. BOMBARDIERI – Perché è indagato in… il Cianflone Mottola è indagato nello stesso procedimento 7429 da cui questo è stralcio. PRESIDENTE – Ho capito.

Viene chiamato a rendere l’esame I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA ALESSANDRO Il quale viene sentito in qualità di imputato di reato in procedimento

connesso,

ai

sensi

dell’articolo

220

c.p.p.

L’imputato di reato connesso, avvisato dal Presidente della facoltà

di

non

rispondere

all’esame,

dichiara

che

intende

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

74


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

sottoporsi allo stesso. L’imputato

di

reato

connesso

viene

generalizzato

in

aula:

Cianflone Mottola Alessandro, nato a Roma, il 3 febbraio del 1951, amministratore delegato della società Itermatica Spa. Si dà atto che l’imputato di reato connesso è assistito di fiducia dall’avvocato Fischetti Luigi.

PRESIDENTE

Prego,

allora.

Il

Pubblico

Ministero

può

procedere. P. M. BOMBARDIERI – Grazie, Presidente. PRESIDENTE – Prego. AVV. DIFESA

- (fuori microfono).

P. M. BOMBARDIERI – È ancora pendente. La sua posizione è ancora pendente. PRESIDENTE – Non ho capito. AVV. DIFESA

- (fuori microfono).

P. M. BOMBARDIERI – È ancora pendente la sua posizione. L’ho detto prima. PRESIDENTE – È ancora pendente. Processo non definito, sì. P. M. BOMBARDIERI – Posso, Presidente? PRESIDENTE – Sì, prego. Prego, Pubblico Ministero. PUBBLICO MINISTERO BOMBARDIERI

P. M. BOMBARDIERI – Buongiorno, signor Cianflone Mottola. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Buongiorno. P. M. BOMBARDIERI – Lei ha detto che è amministratore delegato di Intermatica.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

75


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Da quanto tempo è amministratore delegato di Intermatica? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Dal 2002 mi pare. P. M. BOMBARDIERI – Senta… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Con compiti… P. M. BOMBARDIERI – Dica. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Con compiti sull’amministrazione, sulla finanza e con i rapporti con le banche. P. M. BOMBARDIERI – Rapporti con le banche. Senta, di cosa si occupa Intermatica? Ce lo può dire? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Intermatica è un… P. M. BOMBARDIERI – Che società è? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – È un operatore telefonico. P. M. BOMBARDIERI – Che… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Con autorizzazione da parte del Ministero delle Comunicazioni. P. M. BOMBARDIERI – Dovrebbe avvicinare il microfono. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. Con autorizzazione da parte del Ministero delle Comunicazioni, anzi del Ministero dello Sviluppo Economico, dipartimento di comunicazione oggi. Sostanzialmente, è un operatore telefonico per fonia, dati, come qualsiasi altro tipo di operatore telefonico che

esiste

sul

provider

per

maggiori

case

mercato,

la

insomma.

telefonia

che

Inoltre,

satellitare

esistono

sul

e

è

per

mercato,

service le

che

tre sono

Inmarsat, Iridium e Thuraya.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

76


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Scusi, non ho sentito. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Inmarsat, Iridium e Thuraya. P. M. BOMBARDIERI – Senta, la società Intermatica ha rapporti con Telecom Italia Sparkle? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Aveva

rapporti

fino

a

febbraio-marzo del 2010. P. M. BOMBARDIERI – Del 2010. Senta, ci può dire che tipo di rapporti aveva con… che tipo di contratti aveva con… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Avevamo dei contratti di fornitura di

terminazione.

Sostanzialmente,

i

rapporti

iniziali

erano riguardo telefonia satellitare EMSAT. Noi ci… al tempo dei… dei fatti di cui si parla, del 2003, 2004, noi eravamo un piccolo operatore. Avevamo preso la de… la licenza nel dicembre del 2002. Non avevamo ancora strutture né tecniche e né commerciali tali da potere andare sul mercato in maniera completamente autonoma. Per cui, avevamo visto Telecom Italia Sparkle, che era il

maggiore

operatore

italiano,

come

andare

raccogliere

a

un

internazionale

punto del

di

sul

aggregazione

traffico

per

telefonico

mercato potere per

le

nostre numerazioni per il mondo. Ed eve… evidentemente, Telecom

Italia

completamente

Sparkle diverse

aveva

potenzialità

dalle

nostre.

commerciali

Cioè,

se

noi

dovevamo tentare di aprire una nostra numerazione in… in Inghilterra

o

comunque

in

qualsiasi

altro

paese

del

mondo, dovevamo comunque colloquiare con gli operatori del posto. Telecom Italia Sparkle, invece, aveva questa

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

77


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

capacità comunque, che sostanzialmente (inc.) Cable che c’era

alcuni

anni

fa.

E

quindi,

noi

utilizzavamo…

abbiamo utilizzato loro come, diciamo veicolo per potere portare avanti i nostri servizi. P. M. BOMBARDIERI – Sì. Quindi, in pratica, voi avevate questo tipo

di

rapporto

con

Telecom

Italia

Sparkle

che,

in

concreto, in che cosa consisteva? Che tipo… se ci può descrivere il tipo… commercialmente come avveniva… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Commercialmente… P. M. BOMBARDIERI – Come si sviluppava la… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Commercialmente praticamente noi ricevevamo sulla nostra centrale del traffico telefonico che Telecom Italia Sparkle raccoglieva sul territorio. P. M. BOMBARDIERI – Sul territorio estero? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sul territorio estero ma anche in Italia, perché se era diretto a terminazioni particolari in alcuni casi Telecom Italia Wireline, che diciamo è quello

nazionale,

passava

traffico

telefonico

internazionale a Telecom Italia Sparkle. Però qua io le sto dicendo cose… P. M. BOMBARDIERI – Chi si occupava… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Dovrei… P. M. BOMBARDIERI – Chi si occupava di queste cose? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Il direttore… il presidente, che è l’ingegnere Castellani e il direttore generale che era Marco Orsini. P. M. BOMBARDIERI – Marco Orsini, poi li sentiremo.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

78


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Marco

Orsini

soprattutto

sulla

parte commerciale diciamo. P. M. BOMBARDIERI – Commerciale. Quindi, però dico a grosse linee,

diceva

Telecom

Italia

raccoglieva

il

traffico

all’estero o in Italia il traffico destinato all’estero, se ho capito bene. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. O tutto all’estero. P.

M.

BOMBARDIERI

E

quindi

che

faceva?

Raccoglieva

il

traffico e lo passava a voi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. Lo passava a noi. E noi lo… lo davamo

a…

lo

portavamo

a

terminazione

o

comunque

ai

portavate

a

fornitori di servizi. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi,

eravate

voi

che

destinazione questo… questo traffico? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Senta, questi erano i rapporti commerciali con Telecom Italia Sparkle. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Per linee generali, sì. Questi. P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei conosce la società I-Globe? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. Nel senso che so chi è. P. M. BOMBARDIERI – E chi è la società I-Globe? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

È

una

società

che

ci

è

stata

presentata da Telecom Italia Sparkle come un fornitore di servizi per una numerazione che ci è stata richiesta.

P. M. BOMBARDIERI – E ci racconti. Se ci può descrivere, per quello che lei sa, se lei ha interagito direttamente.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

79


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Allora, no. Io non ho interagito. Io posso solo riportare quello che mi è stato riferito dall’ingegnere Castellani e da Orsini. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – In alcuni colloqui che hanno avuto con Telecom Italia Sparkle. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Ci dica quello che le è stato detto, le è stato riferito da loro. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Noi eravamo nel 2000… all’inizio del 2004, insomma nel corso del 2004 e avevamo preso dei contratti

di

utilizzo

diritti

d’uso

Nello

specifico,

una

internazionali.

di

numerazioni

numerazione

da…

cedutaci da Cable & Wireless Monserrat, e da un’altra… sempre Cable & Wireless, ma Turk and Caicos. E avevamo fatto anche un accordo con Tuvalu Communication. Tuvalu è un piccolo arcipelago del Pacifico. Avevamo fatto un accordo con Tuvalu Telecommunication per l’uso di… di archi di loro numerazioni. Questi archi di numerazioni erano una tipologia mille… mi pare mille. No, chiedo scusa. 10 mila numeri. Un arco di 10 mila numeri fisso, quindi con un codice fisso. E altri 10 mila numeri con codice mobile. E pre… e se… e arrivati in possesso di questi numeri, abbiamo chiesto a Telecom Italia Sparkle se ce li potesse aprire sul territorio. E quindi, c’è stata una… un discorso commerciale con Telecom Italia Sparkle

che

ci

riconosceva

per

ogni

minuti

un

X

centesimi di euro. E Telecom Italia Sparkle raccoglieva

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

80


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

questi numeri sul territorio, a livello internazionale diciamo e ce li consegnava sulla nostra centrale. E noi li consegnavano ai fornitori di servizi. P. M. BOMBARDIERI – Quindi… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – In quel momento… P. M. BOMBARDIERI – Quindi faceva questo tipo di… I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

I

fornitori

di

servizi

erano

sostanzialmente tutti intermediati tramite una società inglese che si chiama Crosscomm, alla quale noi avevamo dato, ceduto questi diritti. E lei a sua volta, li ha dati a… a… al fornitore di servizi. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, in pratica voi ricevevate questo traffico. Lo… I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Ricevevamo

questo

traffico

da

Telecom Italia Sparkle. P. M. BOMBARDIERI – E lo veicolavate voi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – E lo veicolavamo ai fornitori di servizi

che

facevano

servizi

di

vario

genere

che

potevano essere molto simili a quelli che… io… io ero in sala,

quindi

ho

sentito,

molto

simili

a

quelli

che

accennava il teste precedente, tipo… P. M. BOMBARDIERI – Del Phuncard? Quindi le carte prepagate? Quindi… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no, no carte prepagate. Servizi di… per adulti, ma di fonia. P. M. BOMBARDIERI – Quelli a valore aggiunto di fonia? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Servizi a valore aggiunto di fonia,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

81


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

simili a quelli che in questo momento sono gli 899 in Italia e… e sono… e possono essere contenuti per adulti, maghe, oroscopi, lotto e cose di questi tipo. P. M. BOMBARDIERI – Che sono a pagamento? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Mentre invece le… con l’899 vengono fatti con delle numerazioni internazionali. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Vengono fatti con delle numerazioni internazionali per un semplice motivo: che gli 899 non sono

raggiungibili

in…

dall’estero,

quindi

gli

899

italiani. Per cui, chi fornisce servizi con una termina zio…

con

una

numerazione

internazionale,

può

essere

raggiunto da tutto il mondo. E quindi… P. M. BOMBARDIERI – Può raccogliere traffico anche all’estero?

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Esatto. Facendo pubblicità. Spesso e volentieri questa pubblicità avviene… di questi numeri avviene su telefona… scusi, su televisori satellitari, su tutte le televisioni satellitari. Per cui uno… P. M. BOMBARDIERI – Da qualsiasi parte… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Da qualsiasi parte. P. M. BOMBARDIERI – Mentre se ho capito bene, gli 899 solo dall’Italia? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Solo dall’Italia. P. M. BOMBARDIERI – Ho capito quindi la differenza. I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Perché

ha

una

numerazione

non

geografica.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

82


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Senta, veniamo alle numerazioni Tuvalu. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, lei ha detto che… ci… ci racconta i rapporti che sono nati con I-Globe? Come sono nati? Da chi sono stati determinati? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ripeto… P. M. BOMBARDIERI – Per quello che lei sa, per quello che le è stato raccontato, per quello che lei sa. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – So che Orsini in un colloquio che periodicamente faceva a livello commerciale con Telecom Italia Sparkle… P. M. BOMBARDIERI – Scusi un attimo. Scusi se la interrompo. Ritornando a quello che diceva prima, lei diceva… lei ha descritto momento

i

rapporti

con

Telecom

che

avevate

Italia

in

essere

Sparkle.

Quindi,

in

quel

Telecom

raccoglieva il traffico all’estero, Italia-estero, e ve lo

consegnava

pagati

voi?

per

Da

poterlo

chi

trasportare.

venivate

pagati

e

Come

venivate

come

venivate

pagati? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Venivamo pagati da Telecom Italia Sparkle.

Noi

fatturavamo

sessanta

giorni

con

una

mensilmente clausola

su

e

ci

pagavano

questo

tipo

a di

numerazioni, cosiddetta a cascata. Nel senso che se te… Telecom Italia Sparkle incassava, ci pagava. Nel caso che invece ci fosse… si fosse presentato qualche tipo di traffico anomalo, non dico frode, anomalo in cui non veniva pagato da un ca… da un carrier qualunque nel

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

83


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

mondo, ci faceva una contestazione e apriva una disputa che

ci

prima

doveva

della

messa

in

essere

scadenza sospeso

comunicata della

nei

fattura.

questa…

quella

E

sessanta

giorni

quindi,

veniva

partita,

quella

particolare partita. Per esempio, se avevamo fatturato, che le posso dire? 50 mila minuti nel mese di luglio e doveva essere pagata entro il 30 settembre, se loro ci mandavano l’apertura della disputa per 5 mila minuti per una determinata causa, qualsiasi causa, noi sospende… loro sospendevano il pagamento. E noi, a nostra volta, eravamo

orientati

in

questa

maniera

anche

verso

il

basso, ovviamente, sospendevamo il pagamento anche ai fornitori di servizi. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, il pagamento era trenta giorni, salvo contestazioni? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Trenta giorni. P. M. BOMBARDIERI – Quindi un pagamento a cascata? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Però salvo contestazioni mensilmente? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Certo. P. M. BOMBARDIERI – Senta, quindi ritornando... scusi, se l’ho interrotta prima. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Prego. P. M. BOMBARDIERI – Ritornando ai rapporti con I-Globe come si… per quello che lei ha saputo, quindi Marco Orsini (inc.)? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Allora, Marco Orsini a fine 2004 da

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

84


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

questo colloquio diciamo che ha avuto in Telecom Italia Sparkle è tornato in azienda è ha detto che Telecom Italia Sparkle era interessata a… cioè, ci ha chie… ci chiedeva

se

avevamo

delle

numerazioni

libere

che

potevano essere utilizzate con… sempre per i servizi a valore aggiunto. E noi in quel momento mentre, le dicevo prima,

avevamo

Sparkle

per

Monserrat,

aperto

rapporti

questi

Turk

and

servizi Caicos

con di

e

Telecom

Italia

terminazione

Tuvalu,

avevamo

per

aperto

soltanto il Tuvalu fisso. P. M. BOMBARDIERI – Fisso. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – E non il Tuvalu mobile. Tuvalu mobile

ovviamente

aveva

un

costo

per

la

raccolta

probabilmente molto più… più consistente. Poteva essere fatto più consistente. Perché, come si sa, la telefonia mobile costa più di quella fissa. E quindi si è… ci hanno chiesto se avevamo questo… questa numerazione. E noi inizialmente ovviamente abbiamo detto immediatamente sì, perché ovviamente era nostro interesse, pure perché avevamo

fatto

degli

successivamente trattativa

si

abbastanza

investimenti. cominciò lunga,

ad

E

poi

aprire

durata

un

so

che

tutta

una

paio

di

mesi

perché poi si è conclusa, se non vado errato a fine febbraio,

i

primi

di

marzo,

in

cui

praticamente

l’utilizzo di questa numerazione, che noi inizialmente pensavamo di fare terminare direttamente, almeno così mi è stato detto, successivamente invece si è trasformata

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

85


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

in

un’operazione

che

viene

chiamata

te…

in

termine

tecnico borrowing. P. M. BOMBARDIERI – Che consiste in? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

In

praticamente

cessione

del

diritto d’uso di queste nu… numerazioni a… a terzi, che ovviamente poi utilizzano come avremmo utilizzato noi con il corso della terminazione. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, in pratica… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ci ha presentato… P. M. BOMBARDIERI – Il profilo… quindi non si trattava… lei ha detto prima “pensavamo di essere noi a dovere terminare il traffico”. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – Poi invece vi siete limitati a fare la cessione di queste numerazioni. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – La cessione dei diritti d’uso. P. M. BOMBARDIERI – Di questi archi di numerazione. Ho capito bene? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Quindi queste… le trattative sono durate un

paio

di

mesi

e

lei

non

ha

partecipato

a

questi

incontri? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, mai. P. M. BOMBARDIERI – A queste trattative? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Mai. P. M. BOMBARDIERI – Lei sa con chi aveva parlato Orsini? Le ha detto con chi parlava in Telecom Italia sparkle?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

86


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Lui normalmente parlava con Antonio Catanzariti. P. M. BOMBARDIERI – Ma le ha detto anche… I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Successivamente

poi

so

che

in

questa trattativa poi è intervenuto anche l’ingegnere Castellani, e penso sempre comunque o con Catanzariti o con il direttore commerciale che era Massimo Comito. P. M. BOMBARDIERI – Lei conosce. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Penso. P. M. BOMBARDIERI – Lei conosce Catanzariti e Comito? I.R.C.

CIANFLONE

conosciuto

MOTTOLA

Catanzariti

successivamente

a

sì,

Comito

questa

l’ho

vicenda

in

un’occasione (voci sovrapposte). P. M. BOMBARDIERI – Quindi, non… non aveva rapporti lei con… commerciali con loro? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Catanzariti invece sì. Lo conosco. L’ho

conosciuto

perché

sono

andato

due

o

tre

volte,

qualche volta anche io in Telecom Italia Sparkle sulla Cristoforo Colombo. Oppure qualche volta è venuto presso di noi, sempre per delle riunioni. P.

M.

BOMBARDIERI

Riunioni

relative

all’attività

commerciale? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Senta… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Anche per altre cose. P. M. BOMBARDIERI – Anche per altre cose, che erano attività che avevate in essere?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

87


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Senta, allora quindi dice si trasformava poi in questo tipo di operazione di borrowing? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Di concessione del diritto d’uso a vostra volta.

Ci

può

dire

allora

i

rapporti…

i

termini

di

questa… di questo borrowing come erano stati stabiliti? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Allora, normalmente… P. M. BOMBARDIERI – Da chi erano stati stabiliti? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Va

beh,

dico

delle

cose

però,

ripeto non so… non so (inc.) commerciale. P. M. BOMBARDIERI – Lei ci dice quello che lei… che lei… di cui è a conoscenza. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ecco, appunto. Diciamo che questi diritti di utilizzo delle… delle numerazioni hanno più o meno una tariffa sul mercato. Noi avevamo chiuso per esempio

con

l’utilizzo

Cable di

sostanzialmente

&

Wireless

queste dal

nostro

a

5

centesimi/minuto

numerazioni. ricavo

che

Quindi,

avevamo

nei

confronti di Sparkle, sempre nella formula ovviamente che dicevo prima, cioè di terminazione, a quel punto… P. M. BOMBARDIERI – Può avvicinare il microfono. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, ha ragione. E praticamente, avevamo d’uso,

un di

costo questi

indiretto diritti

di…

d’uso

diretto

di

che

riconoscevamo

noi

costi

di…

direttamente alla Cable & Wireless. P. M. BOMBARDIERI – A chi vi forniva le numerazioni?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

88


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Esatto. Quindi, le posso dire tanto per

esempio,

con…

tanto

per

spiegarmi

meglio,

80

centesimi ricavavamo, 5 centesimi li davamo alla… al… P. M. BOMBARDIERI – Al titolare? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

All’operatore,

al

titolare

di

questi numeri. E 70 centesimi, 65 centesimi lo davamo al fornitore

di

servizi.

Noi

su

80

centesimi

sostanzialmente ci restavano tra i 10, 12, 15 centesimi. Ora adesso sinceramente… P. M. BOMBARDIERI – Quindi una percentuale? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Eh. P. M. BOMBARDIERI – Come percentuale come… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Come percentuale stiamo parlando di una percentuale intorno al 10-15 percento. P. M. BOMBARDIERI – 10-15 percento. Benissimo. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Nella formula a terminazione. P. M. BOMBARDIERI – Nella formula in cui voi terminavate il traffico? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Allora, intanto vediamo… I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Esatto.

Mentre

invece

nel

ca…

nell’altro caso… nell’altro caso, uno fattura la… P. M. BOMBARDIERI – Intanto chi è che vi dice che il… il servizio è diverso? Voi dovete solamente dare… fare il borrowing e non la terminazione? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Mi dicono che è stata chiesta da Telecom Italia Sparkle.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

89


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Questo glielo dice chi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA - Ma vari… per vari motivi. P. M. BOMBARDIERI – Chi glielo dice questo? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Penso Catanzariti. P. M. BOMBARDIERI – A lei? A lei? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – A me Orsini e Castellani. P. M. BOMBARDIERI – Orsini. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Tutti e due. P. M. BOMBARDIERI – E non sa chi glielo ha detto? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. P. M. BOMBARDIERI – Pensa… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Penso, no. Sicuramente uno dei due. Questo

è

potrebbero

fuor

di

essere

dubbio. stati

Però

pure

se

specificamente…

contemporaneamente

alla

riunione che avevano fatto ed erano tornati… P. M. BOMBARDIERI – Però lei non lo sa con precisione? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – Sicuramente uno dei due ma non sa chi, benissimo. Quindi, che cosa le dicono? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – E mi dicono che la formula di… di business sarebbe stata praticamente quella del borrowing e non quella della… della terminazione. P. M. BOMBARDIERI – Terminazione. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Per vari motivi. Uno di natura tecnica, perché sembrava che il traffico che loro… che Telecom Italia avrebbe raccolto, e quindi avrebbe girato al

fornitore

di

servizi,

era

in…

in

Voip.

In

Voip

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

90


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

sostanzialmente, chiamate via internet, ecco. Tanto per essere più semplici. E noi in quel momento non avevamo le

attrezzature

per

gestire

la

tecnologia

Voip.

L’abbiamo cominciata ad avere in azienda a metà del 2006 sostanzialmente. Quindi, praticamente un anno… un anno abbondante

dopo

questa

trattativa.

Per

di

più

poi,

siccome la trattativa da un punto di vista economico… noi eravamo partiti addirittura con 6… 6 centesimi come richiesta, e si è andata sempre più abbassando facendo per fasce. E si parlava di diversi mi… mi… milioni di minuti.

Inizialmente,

milione

di

minuti.

addirittura

Noi

ci

pensavamo

hanno

che

un

detto

un

milione

di

minuti fosse già per noi ottimo come risultato. Per cui, abbiamo abbassato la tariffa. Che però dopo, quando è partito il servizio, in tre, quattro mesi diciamo… il servizio

è

partito

a

fine

marzo

2005.

E

però

a…

ad

agosto del 2005 già avevamo cambiato mi pare tre volte, se non ricordo male, tre volte la… le tariffe, sempre con… ovviamente sempre verso il basso. P. M. BOMBARDIERI – Sì, benissimo. Queste trattative in ordine alle tariffe chi le faceva? E con chi venivano fatte? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Oltre ad Orsini e Telecom Italia Sparkle, penso nella persona sempre di Catanzariti e… P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi

tra

Orsini

e

Telecom

Italia

Sparkle? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, Telecom Italia Sparkle. Poi chi interveniva per Telecom Italia Sparkle, sicuramente può

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

91


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

essere

accaduto

delle

volte

Catanzariti,

altre

volte

Comito penso. P. M. BOMBARDIERI – Non lo sa con chi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. Penso… P.

M.

BOMBARDIERI

Però

tra…

tra

voi

e

Telecom

Italia

Sparkle? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Quale momento (inc.). P. M. BOMBARDIERI – Senta, ma il vostro… lei ha detto che facevate in questo caso la… il rapporto era un rapporto di borrowing, quindi di cessione degli… la… la cessione del diritto d’uso a chi veniva fatta? A Telecom Italia Sparkle? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. No, no. P. M. BOMBARDIERI – A chi veniva fatta? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Noi… mi… mi dicono che avevamo provato a cederlo a te… a Telecom Italia Sparkle. Però in realtà, la… la missione di Telecom Italia Sparkle non è

questa,

cioè

di

prendere

i

diritti

d’uso

delle

numerazioni. Almeno, non credo che l’abbia mai avuta. Almeno, cops’ì mi è stato riferito internamente diciamo. E sostanzialmente, abbiamo… P. M. BOMBARDIERI – Quindi a chi la facevate? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Dovevamo cederla al fornitore di servizi che era I-Globe. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, il rapporto era voi che cedevate il diritto d’uso ad I-Globe? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Certo.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

92


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Quindi, un rapporto tra voi e I-Globe? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P.

M.

BOMBARDIERI

determinazione indicazione

di

E di

Sparkle

quindi

queste

tariffe?

Sparkle”

prima

che

c’entrava

Lei

ha

“abbiamo

nella

detto

“su

cambiato

tre

volte il prezzo verso il basso”: I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – È stata fatta contemporaneamente, insieme con loro. E loro che ce… ci indicavano come dovevamo

lavorare,

a

quale

manie…

proprio

perché

nel

caso che non avessimo accettato alcune condizioni che ci stavano

sostanzialmente

sicuramente trattativa

accedere. qualcun

delineando,

Probabilmente

altro.

Penso

che

non

avevano non

potevamo qual…

avevamo

in

solo

noi… avevamo questi codici. P. M. BOMBARDIERI – Cioè, non ho capito. Non ho capito questo… questa circostanza che ha detto. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Cioè, abbiamo fatto… abbiamo fatto una trattativa commerciale sostanzialmente. P. M. BOMBARDIERI – Ma con chi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Con… P. M. BOMBARDIERI – Con I-Globe? O con TIS? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Con Telecom Italia Sparkle, però penso anche con… con I-Globe a un certo punto. Perché poi si è… è subentrato anche I-Globe. P. M. BOMBARDIERI – Ho capito. Ma queste trattative in ordine alla tariffa, per cui lei ha detto da 6 centesimi siamo passati

poi

a

5.

siccome

il

traffico

aumentava,

è

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

93


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

diminuita sempre la tariffa. Queste trattative con chi erano fatte? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Era

fatta

tra

Telecom

Italia

Sparkle, I-Globe e noi. P. M. BOMBARDIERI – Ho capito. Ma dico, formalmente voi il diritto d’uso… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Noi il diritto d’uso lo avevamo ceduto… P. M. BOMBARDIERI – Ad I-Globe? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, quindi… no. Beh, in realtà lo abbiamo

ceduto

a

Crosscomm,

che

era

il

nostro

distributore. E poi Crosscomm lo ha ceduto ad I-Globe. P. M. BOMBARDIERI – Ad I-Globe. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – In realtà è così. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, voi con Telecom Italia Sparkle questa… in questa operazione non avete nessun rapporto commerciale? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Commerciale

no

e

neanche

di

fatturato. P. M. BOMBARDIERI – Neanche di fatturato? Nulla? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Niente. P. M. BOMBARDIERI – Quindi la tariffa… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No avevamo nessun tipo di rapporto commerciale. P. M. BOMBARDIERI – Di rapporto commerciale. E quindi, a che titolo Telecom… per quanto ne sa lei, Telecom Italia Sparkle interveniva nella determinazione delle tariffe?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

94


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Telecom… Telecom Italia Sparkle aveva… aveva rapporti… penso, rapporti con l’aggregatore o comunque chi effettivamente andava all’estero e poi mandava

questo

traffico

telefonico

a

Telecom

Italia

Sparkle. Cioè, è Telecom Italia Sparkle che raccoglieva questa

numerazione

e

pagava

il

fornitore

di

servizi

I-Globe. AVV. DIFESA MELANDRI – E pagava il fornitore di servizi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Voi venivate pagati da… da I-Globe per la… per la… per il noleggio… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Venivamo pagati da I-Globe tramite…

P. M. BOMBARDIERI – Il noleggio delle linee? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Tramite Crosscomm. P. M. BOMBARDIERI – Tramite Crosscomm per il noleggio delle linee che gli servivano? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, dei numeri. P. M. BOMBARDIERI – Dei numeri, chiedo scusa. Per il noleggio dei numeri. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – E però nel noleggio dei numeri Telecom Italia Sparkle non c’entrava, se ho capito bene? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, perché i diritti ce li avevamo noi. P. M. BOMBARDIERI – Ne parliamo dopo con Castellani o con Orsini. Senta, quindi lei ha conosciuto qualcuno di… di

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

95


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I-Globe? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Sì,

il

signor

Focarelli.

Ma

successivamente all’avvio della trattativa… del… P. M. BOMBARDIERI – Sì. Quando lo ha conosciuto? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ma guardi, sicuramente verso fine 2005. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, molto dopo? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Molto dopo, sì. Perché me lo ha presentato Orsini in ufficio da noi, che… per fare con lui

un

contratto

di

consulenza

per

promozione

di

numerazioni e cose di questo genere qua. Cioè, diciamo un contratto di intermediazione da agenzia, va. P.

M.

BOMBARDIERI

Con

Focarelli?

Voi

avevate

chiesto

a

Focarelli di fare per voi questo contratto? Gli avete chiesto voi di fare il vostro consulente? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – E quindi come… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non lo abbiamo chiesto noi. E so che… perché

mie lo hanno presentato dopo che avevano

concordato questo. Però comunque mi è stato riportato che sostanzia… P.

M.

BOMBARDIERI

Da

chi?

Quando

lei

dice

mi

è

stato

riportato da chi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Da… da Orsini. P. M. BOMBARDIERI – Che cosa le è stato riportato? I.R.C.

CIANFLONE

praticamente

MOTTOLA era

-

Da

necessaria

Orsini un

e

Castellani.

contratto

di…

fare

Che un

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

96


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

contratto di consulenza a Focarelli perché ci ha chiesto che… ci ha fatto due battute diverse. Una che stavo guadagnando tanto, cosa che era vera effettivamente. E quindi voleva guadagnare qualcosa anche lui. E comunque, velatamente

ha

fatto

capire

che

poteva

incidere

su

Telecom Italia Sparkle, dicendo che invece di lavorare per… per noi con le nostre numerazioni, avrebbe lavorato per

altre

numerazioni.

Questo

però,

le

ripeto,

mi

è

stato… P. M. BOMBARDIERI – Non a voi. Quindi, sono stati fatti questi contratti… questo contratto di consulenza. Ci può dire per che importo il contratto di consulenza? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – 60 mila euro in due… P. M. BOMBARDIERI – 60 mila euro. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – In due tranche da 30. P. M. BOMBARDIERI – Ho capito. Ha svolto attività per voi Focarelli? In concreto ha svolto attività? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Ma

diciamo

successivamente.

Nell’arco, diciamo del periodo di consulenza, venne a proporci di… di fare un’attività tipo quella di Telecom Italia

Sparkle.

Consideri

che

noi

a

metà

del

2006

eravamo in grado a quel punto di raccogliere in maniera… in

tecnologia

prospettato

Voip

traffico

eventualmente

se

telefonico. eravamo

E

ci

ha

interessati

ad

attività di questo tipo qua. P. M. BOMBARDIERI – Cioè? Fare che cosa? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Fare sostanzialmente l’attività che

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

97


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

faceva Telecom Italia Sparkle. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi,

al

posto

di

Telecom

Italia…

Telecom Italia Sparkle farlo voi? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Sì,

esatto.

Direttamente

con…

magari con archi… archi nostri. P. M. BOMBARDIERI – Con archi di numerazione vostra e farlo direttamente voi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – E questo ve lo ha proposto Focarelli? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – A lei? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. A me no. P. M. BOMBARDIERI – Lei lo ha saputo? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, sì. P. M. BOMBARDIERI – Da chi lo ha saputo? Sempre da Orsini o Castellani? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – E sì. P. M. BOMBARDIERI – Senta, e come è finita? Questa proposta come è finita? Questa proposta commerciale? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non abbiamo fatto più… più nulla. P. M. BOMBARDIERI – Perché non è stato fatto? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non abbiamo fatto più nulla perché il

problema

dall’estero

è e

che pagare

noi

dovevamo

I-Globe

la

raccogliere

fornitura.

dal…

Noi

non

avevamo la capacità finanziaria di potere fare una cosa di

questo

genere

perché

c’era

una

differenza

tra

la

fattura… scusi. La fattura estera e la fattura italiana

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

98


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

che ovviamente incideva l’IVA. P. M. BOMBARDIERI – Cioè, all’estero voi… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non incassavamo l’IVA ovviamente. E quindi… P. M. BOMBARDIERI – Quindi ricevevate il pagamento senza IVA e dovevate pagare con IVA? I.R.C.

CIANFLONE

dovevamo

MOTTOLA

pagare

120

Esatto.

meno

il

Noi

incassiamo

nostro

margine,

100

e

diciamo.

Comunque 90 più IVA, quello che è. E ovviamente, quella differenza Perché

noi

di… a

finanziaria, quel

tempo

non

avevamo

eravamo

la

capacità.

abbastanza

piccoli,

insomma. P. M. BOMBARDIERI – Quindi non avevate cassa? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non avevamo cassa, non avevamo IVA attiva da compensare. P. M. BOMBARDIERI – Senta, e di questo… di questa proposta di… di Focarelli quindi voi ne avete parlato in azienda? Ne avete parlato? Lei ne ha parlato con Castellani? Con Orsini? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. Mi hanno… mi è stato riferito questo. Poi… poi alla fine non abbiamo fatto più niente da quello che mi risulta. P. M. BOMBARDIERI – E lei ne ha parlato con Telecom di questa proposta di Focarelli? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Io no sicuramente. P. M. BOMBARDIERI – Sa se ne ne è parlato con Telecom? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Sì.

Mi

sembra

di

sì.

Cassa…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

99


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Castellani ne ha parlato. P. M. BOMBARDIERI – Che cosa le ha detto Castellani? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Che aveva accennato questa cosa qua e

Telecom

ha

detto

che

era

appannaggio

loro,

che

volevano continuare loro e che noi dovevamo continuare a fare solo borrowing. P. M. BOMBARDIERI – Questo glielo ha detto Castellani, che gli è stato riferito da… da Telecom. Sa chi gliel’ha detta dentro Telecom questa cosa? Ne ha parlato? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – In quel momento no. P. M. BOMBARDIERI – E quando lo ha saputo? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Beh,

diciamo

questi…

in

questi

giorni. Dopo… quando abbiamo approfondito, mi ha… mi è stato riferito che praticamente il dottor… P. M. BOMBARDIERI – Da chi le è stato riferito? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sempre Castellani mi ha detto che ne aveva parlato con Mazzitelli. P. M. BOMBARDIERI – Quindi all’epoca le aveva detto che era stato da Telecom Italia Sparkle e c’era stato questo… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Lui l’aveva detto e gli avevano detto di no. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Che era appannaggio loro. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Alla… alla data non sapevo quale erano

le

motivazioni.

Una

era

sicuramente

quella

finanziaria. Però quest’altra l’ho saputa diciamo dopo,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

100


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

quando è venuto. P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei ha fatto riferimento a… intanto come è finito questo rapporto poi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ma questo rapporto è finito in maniera, devo dire un po’… in po’ strana. Perché poi sostanzialmente io mi aspettavo che nel 2007 il rapporto di consulenza il rapporto di consulenza continuasse. E invece, ad inizio del 2007 non sono praticamente quasi più riuscito a parlare con Focarelli e cose di questo genere. Ovviamente, Focarelli non è che si è presentato, non

si

è…

non

l’ho

visto

più.

Non

mi

è

stato

più

richiesto. E io ovviamente non ho… cioè… P. M. BOMBARDIERI – Invece (inc.). I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – È andato morendo diciamo questo contratto. P. M. BOMBARDIERI – Quindi dall’inizio del 2007 non sono più riuscito a parlare con Focarelli. Che significa? Lo ha cercato Focarelli lei? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. No, no, lo cerca… no, ma io lo cercavo per sapere se dovevamo fare un contratto nuovo o no. P. M. BOMBARDIERI – Di consulenza? Come consulente? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Di consulenza. P. M. BOMBARDIERI – (voci sovrapposte). I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Penso di ricordare una cosa, un qualcosa di simile. Però poi non… mi ricordo che era l’inizio della… del 2007. poi non sono più riuscito a

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

101


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

parlarci o cose di questo genere. P. M. BOMBARDIERI – Con Focarelli? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – E I-Globe? Il rapporto con I-Globe come è finito? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ma a parte che I-Globe al 2007 non c’era più. P. M. BOMBARDIERI – Giusto, ha ragione. E intanto, facciamo un passo indietro. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ad agosto del 2006 ci viene detto… P. M. BOMBARDIERI – Da chi vi viene detto? A lei chi lo dice? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – A me, me lo dice sempre Orsini. Però sostanzialmente dovevamo sostituire la cessione dei diritti

d’uso

da

I-Globe

ad

un’altra

società

che

si

chiamava Planetarium. P. M. BOMBARDIERI – Questo Orsini… Orsini glielo ha detto da chi veniva questa proposta? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Penso da Focarelli, penso. P. M. BOMBARDIERI – Pensa, ma non lo sa? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. P. M. BOMBARDIERI – No. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – E gli ha detto… e Orsini gli ha detto perché gli era stato chiesto questo? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

No,

no.

Ma

penso

che

nemmeno

Orsini… penso… mi pare che Orsini o Castellani, adesso non…

visto

che

sono

passati

cinque

anni

non

posso

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

102


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

ricordare. So che avevano fatto una verifica anche in Telecom

Italia

Sparkle,

chiedendo

garanzia,

chiedendo

l’assicurazione di questo passaggio, era… se era tutto normale, se andava bene. E ci… gli era… e aveva dato assicurazioni.

Poi

sostanzialmente

noi,

sapendo

come…

com’era il ciclo finanziario, sapevamo che comunque sia I-Globe che poi magari dopo Planetarium comunque i soldi li doveva prendere da… da Telecom Italia Sparkle che, essendo

un

colosso…

perché…

su

cui

noi

potevamo

non

garantire… P. M. BOMBARDIERI – Vi fidavate perché c’era… c’era TIS che pagava? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Certo. Ci potevamo fidare perché… P. M. BOMBARDIERI – Senta… senta una cosa. Quindi lei non… non sa

perché?

ragioni

che

Non

è

stato

avevano

portato

determinato

a

conoscenza

questo

delle

passaggio

da

I-Globe a Planetarium? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – Dei rapporti… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non ne ho proprio idea. P. M. BOMBARDIERI – Senta, e quindi in pratica erano state date in borrowing questi archi… archi di numerazione. E ricorda che archi di numerazione erano? Lei ha già detto prima che erano Tuvalu mobile, se ho capito bene. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Tuvalu mobile 668… oddio 85… da 1000 fino a 1099. Erano cento numeri. P. M. BOMBARDIERI – Cento numeri?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

103


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Da 1000 e… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Però davanti a 1000 c’era un 5 o un 8… mi pare che c’era un 8. P. M. BOMBARDIERI – Quindi erano da 1000 a 1099 fnali? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Da 1000 a 1099, cento numeri. P. M. BOMBARDIERI – Cento numeri. Senta, e di

Tuvalu

mobile

2

sono

stati

solo questi numeri

dati

ad

I-Globe?

E

a

Planetarium sempre gli stessi numeri? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, sì. Sempre gli stessi, sono stati confermati. P. M. BOMBARDIERI – Voi avevate… avevate la titolarità di numeri Iridium? I.R.C.

CIANFLONE

Faceva…

MOTTOLA

facevamo

No.

delle

Non

avevamo

terminazioni

la

titolarità.

Iridium

a

quel

periodo che era… consideri che la… Iridium si divide in due… in due gruppi: se… arco 16 diciamo e arco 17. E però facevamo terminazione su quei numeri. Non abbiamo ceduto nessun… P. M. BOMBARDIERI – Lei non sa se Intermatica o Crosscomm hanno

ceduto

i

numeri

Iridium

a

Planetarium

sull’aggiunta di Tuvalu 2 mobile? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

L’ho

saputo

successivamente

al

febbraio. P. M. BOMBARDIERI – All’epoca non lo sapeva? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi

lo

ha

saputo

dopo

febbraio

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

104


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

dell’anno scorso? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, a febbraio dell’anno scorso. Certo. P. M. BOMBARDIERI – Del 2010? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Proprio quando siamo andati a… P. M. BOMBARDIERI – Quando siete stati sentiti in Procura? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. Poi leggendo i giornali e cose di questo genere, ovviamente ho visto che c’era anche un arco

Iridium,

che

mi

sembra

di

avere

capito

che

è

successo nell’ultimo periodo. P. M. BOMBARDIERI – Nell’ultimo

periodo. Quindi di questo non

ne era a conoscenza lei? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – Senta, per quello che lei sa, ha detto che se ho capito ben è tutto per riportato la parte… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Tutto per riportato. Certo. Certo. P. M. BOMBARDIERI – Per quanto riguarda il… le modalità di pagamento… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P.

M.

BOMBARDIERI

pagamento?

Le

Lei

sa

quali

erano

e

termini

modalità

i

le

modalità

di

temporali

di

pagamento di questa operazione commerciale vostra? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – So che erano molto rapidi, questo sicuramente. Mentre… P. M. BOMBARDIERI – Perché lo sa che erano molto rapidi? Cioè, lo sa per… così perché se lo immagina? O l’ha sentito dire da qualcuno? O perché c’è una ragione precisa?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

105


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. Perché uno dei motivi per cui abbiamo fatto borrowing, mi… mi è… mi era stato detto che era pure per un motivo di rapidità di pagamento dei servi…

dei serv… dei fornitori di servizi.

P. M. BOMBARDIERI – Cioè, che significa? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – E che se Telecom Italia Sparkle avesse pagato noi, noi dovevamo pagare I-Globe, comunque la catena di pagamento si sarebbe allungata ovviamente. I

tempi

tecnici

a

quelle

data

i

bonifici

ancora

viaggiavamo a quattro giorni. P.

M.

BOMBARDIERI

E

quindi

c’era

difficoltà…

una

delle

ragioni per il borrowing era questa qua? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Una di queste era questo motivo. P.

M.

BOMBARDIERI

E

questo

chi

glielo

ha

detto

a

lei?

Sempre… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sempre Orsini e Castellani. P. M. BOMBARDIERI – Orsini e Castellani. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non ho… non ho altri… P. M. BOMBARDIERI – Cioè, non ha parlato direttamente con… no, voglio sapere… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no, no. P. M. BOMBARDIERI – Quando glielo chiedo è per sapere se ne ha parlato direttamente con… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. No, mi hanno detto… P. M. BOMBARDIERI – Allora facciamo una domanda… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Prego. P. M. BOMBARDIERI – Lei con Catanzariti o con Comito, che ha

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

106


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

visto una volta sola fra l’altro… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, poi… no… P. M. BOMBARDIERI – Ma ne ha mai parlato… ne ha mai parlato di queste attività? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P.

M.

BOMBARDIERI sgombriamo

il

Neanche

campo.

con

Senta,

Catanzariti lei

ha

quindi.

fatto

Così

riferimento

prima a Crosscomm. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Ci dice chi è Crosscomm? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Crosscomm nel 2004, come dicevo prima, la… è stata individuata come società per fare la distruzione dei… di queste numerazioni che dicevo prima in formato terminazione. P. M. BOMBARDIERI – Come terminazione? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Come terminazione, esatto. Ed è stata nostro distributore fino a febbraio del 2010, in cui praticamente poi abbiamo interrotto i rapporti. P. M. BOMBARDIERI – Di chi era Crosscomm? Sa a chi faceva riferimento Crosscomm? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Adesso sì. P. M. BOMBARDIERI – Cioè, lei lo ha saputo quando? Ce lo dica.

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – L’ho saputo in sede diciamo… dopo febbraio 2010. P. M. BOMBARDIERI – Quindi lei a chi faceva riferimento? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Io parlavo con un signore che si

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

107


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

chiamava Bettosini, che ho visto pure due o tre volte qui a Roma, e che era… adesso so chi è. Però con quella… a suo tempo pensavo che fosse chi gestiva la Crosscomm. P. M. BOMBARDIERI – Chi gestiva la Crosscomm. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Il (voci sovrapposte) la Crosscomm in ogni caso. P. M. BOMBARDIERI – Gestiva la Crosscomm. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI - Però gestiva per conto suo? O per conto di altri? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – A questo punto… P. M. BOMBARDIERI – Lei pensava prima… pensava che gestisse… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, esatto. P. M. BOMBARDIERI – Ci dica. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No io pensava che de… fosse di Bettosini.

Invece

dopo

ho

capito

che

non

era

di

Bettosini. P. M. BOMBARDIERI – E di chi era? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Dell’ingegner Castellani. P. M. BOMBARDIERI – Era di Castellani. Quindi il Bettosini era un uomo di fiducia di Castellani, se ho capito bene? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, fiduciario. P. M. BOMBARDIERI – Fiduciario di Castellani? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Certo. P. M. BOMBARDIERI – Senta, quindi se ho capito bene i numeri Tuvalu 2, di Iridium lei non ne sapeva, di Tuvalu 2 quelli

dati

in

numera…

in…

in

uso

in

borrowing

ad

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

108


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I-Globe… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Crosscomm… Crosscomm e poi dati a I-Globe. P. M. BOMBARDIERI – Quindi sono stati dati da Intermatica a Crosscomm, e da Crosscomm… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Da Crosscomm a I-Globe. P. M. BOMBARDIERI – E poi la fatturazione come avveniva? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – E Crosscomm fatturava ad I-Globe, incassava

e

pagava

a

noi

tramite

quella

che

era

la

nostra fatturazione. P.

M.

BOMBARDIERI

E

Crosscomm…

quindi,

c’era

questo

passaggio estero. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Certo. P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei è a conoscenza delle modali… modalità di pagamento da I-Globe prima e di Planetarium dopo a Crosscomm? Ha mai parlato… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Modalità in che termini? P. M. BOMBARDIERI – I tempi, luoghi e modalità di pagamento. Se ci sono delle… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sono… sono… P. M. BOMBARDIERI – Delle indicazioni o esigenze particolari? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Erano abbastanza rapidi. E devo dire che qualche volta ho parlato anche con… mi pare di ricordare, però non ci metto la mano… con e… con il Focarelli

per…

per

sapere

se

avevano

effettuato

i

pagamenti a Crosscomm o no. Perché ovviamente sennò non pote…

non avendo contezza se Crosscomm aveva incassato

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

109


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

o no, perché ovviamente era un’altra società, quindi per potere sollecitare Crosscomm dei pagamenti delle volte mi

può…

può

essere

capitato

che

abbia

parlato

con

Focarelli, chiamato. P.

M.

BOMBARDIERI

Per

dirgli:

“Hai

pagato

Crosscomm?”?

Crossom… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, telefonicamente. P. M. BOMBARDIERI – Quindi non sa quindi poi i pagamenti tra Crosscomm e I-Globe? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Erano abbastanza rapidi però. P.

M.

BOMBARDIERI

Però

non

sa

altre

cose

in

merito

ai

pagamenti? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. P. M. BOMBARDIERI – Senta, I-Globe è una società italiana o straniera? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Inglese. P. M. BOMBARDIERI – I-Globe? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ah, I-Globe? No, italiana. Scusi. P. M. BOMBARDIERI – Crosscomm lei ha detto che era inglese. I-Globe era una società italiana. Benissimo. Senta voi quindi come Intermatica direttamente, perché lei era di Itermatica,

i

rapporti

commerciali

con

I-Globe

formalmente non ne avevate? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P.

M.

BOMBARDIERI

Avevate

fatto

queste

trattative,

veicolandole poi tramite Crosscomm? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Esatto.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

110


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei ha detto che Focarelli, quando abbiamo

parlato

di…

di

I-Globe,

lei

ha

parlato

di

Focarelli. Ma sa oppure si è presentato in qualche modo Focarelli?

Vi

è

stato

presentato

da…

da

Telecom

con

qualche veste funzionale societaria rispetto ad I-Globe Focarelli? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Come consulente. Come appartenente ad I-Globe. P. M. BOMBARDIERI – Come appartenente ad I-Globe. I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Però

se

era

amministratore,

il

proprietario, il consente o un dipendente noi non lo sapevamo. P. M. BOMBARDIERI – No, perché… no, scusi. No, perché lei ha detto due cose diverse. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P.

M.

BOMBARDIERI

Consulente

può

Allora,

consulente

essere

un

e

consulente

appartenente. esterno

e

appartenente fa parte della società. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no, no. (inc.). no, no. Va beh, intendevo

comunque

consulente.

Non

so

se

era

un

consulente o un dipendente. P. M. BOMBARDIERI – Quindi non sapeva se faceva parte di I-Globe o se fosse solamente un consulente esterno? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – Questo non lo ha mai saputo? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – E non sa come è stato presentato a Orsini,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

111


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Castellani da Telecom Italia Sparkle? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no, no, no. Quello che so è come consulente, rappresentante di I-Globe. Però adesso…

P. M. BOMBARDIERI – Rappresentante di I-Globe. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Però non… P. M. BOMBARDIERI – L’interfaccia di I-Globe? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – E certo. Sennò non… P. M. BOMBARDIERI – Cioè, non è un componente formale? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Con che ruolo interno e formale non glielo so dire. P.

M.

BOMBARDIERI

Senta,

ma

lei

gli

amministratori

di

I-Globe… ha mai avuto a che fare con gli amministratori di I-Globe? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – Lei conosce Scoponi? ´ I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, Scoponi. P. M. BOMBARDIERI – E Denaro? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. P. M. BOMBARDIERI – Non li ha mai conosciuti? I.R.C.

CIANFLONE

un’altra

MOTTOLA

persona,

– che

No. era

Io un

forse

ho

direttore

parlato tecnico

con o

qualcosa del genere, mi pare Ronchi si chiamasse. P. M. BOMBARDIERI – Ronchi. Ronchi? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Può darsi ci abbia pure parlato una volta per telefono. Però non… P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei conosce Panozzo Dario? Panozzo?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

112


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. P. M. BOMBARDIERI – Lei ha mai avuto a che fare con qualcuno di Planetarium? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. P. M. BOMBARDIERI – Perché lei ha detto che dopo c’è stata Planetarium. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. P.

M.

BOMBARDIERI

No.

Presidente,

noi

vorremmo

esibire…

produrre… Presidente, noi sottoponiamo in visione un… una nota del… indirizzata al signor Carlo Focarelli con firma

Intermatica

oggetto

Srl

conferimento

assistenza

e

del

2

di

incarico

sviluppo

gennaio

sul

2006, per

avente

ad

consulenza,

mercato

delle

telecomunicazioni, per verificare se riconosce la sua firma apposta a questa… PRESIDENTE – Ah, è il documento? Sì, il documento… P. M. BOMBARDIERI – Che poi produciamo. PRESIDENTE – Documentazione già prodotta? P. M. BOMBARDIERI – No, però è un documento che è allegato alla… ad una memoria depositata da Castellani in sede di interrogatorio. PRESIDENTE – Se la firma, praticamente… va bene. P. M. BOMBARDIERI – Chiediamo se la firma è sua. Siccome lui ha parlato del contratto di consulenza, la sottoponiamo per verificare se è firma sua o di altri, perché… PRESIDENTE – Sì, va bene.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

113


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P.

M.

BOMBARDIERI

C’è

scritto

Intermatica

Srl.

Lei

era

l’amministratore delegato, no? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non credo che sia la firma. P. M. BOMBARDIERI – Prego? Questa prima pagina. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. Questo è Castellani. P. M. BOMBARDIERI – Castellani. Quindi, lei quando ha parlato prima del contratto di consulenza di Focarelli… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P.

M.

BOMBARDIERI

Non

l’ha…

lei

non

lo

ha…

non

l’ha…

l’incarico di consulenza non l’ha sottoscritto lei? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non l’ho sottoscritto io, no. P. M. BOMBARDIERI – No? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. Sicuramente no. P. M. BOMBARDIERI – Le è solamente stato detto? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Probabilmente l’ho scritto io però. Cioè, nel senso l’ho… P. M. BOMBARDIERI – L’ha preparato? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ho fatto tutto io, sì. P. M. BOMBARDIERI – Lo ha preparato lei. Va bene. Senta, l’ha preparato

lei

che

significa?

Che

l’ha

predisposto

proprio materialmente come… come prospetto grafico? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. Probabilmente sì. P.

M.

BOMBARDIERI

Presidente,

allora

lo

esibisco

per

verificare se riconosce in questa con… in questo… in questa nota… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA -

Il contratto?

P. M. BOMBARDIERI – Il contratto.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

114


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, sì. Il contratto è questo. P. M. BOMBARDIERI – (fuori microfono). I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. Il contratto è questo. P. M. BOMBARDIERI – Lo ha fatto lei quello là? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, sì. P. M. BOMBARDIERI – Senta, quelle indicazioni che ci sono sulla durata, il corrispettivo… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Da chi… cioè, ce li mette lei a caso? O sono stati… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. Orsini quando mi ha presentato Focarelli, dobbiamo

penso

fare

a

un

fine

2005,

contratto

di

mi

ha

detto:

consulenza

“Guarda,

di

60

mila

euro”. P. M. BOMBARDIERI – Quindi con indicazioni? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Per attività di intermediazione, di consulenza

nel

mondo

delle

telecomunicazioni.

Io

ho

buttato giù questo. P. M. BOMBARDIERI – Lo ha prodotto lei questo qua? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – sì, sì. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, lei… lei sulla base di queste indicazioni generiche, lei ha fatto questa… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – E certo. E non è che ci metto molto.

Non

è

che

devo

essere

laureato

in

lettere,

immagino. P.

M.

BOMBARDIERI

E

poi

lei

questo

qua…

e

anche

per

l’importo era già stato stabilito?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

115


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, sì. Era già stabilito. P. M. BOMBARDIERI – E qua si parla… lei ha detto è stato pagato in due bonifici. Qua si parla di erogare in 12 rate mensili… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. Sono stati fatti due tranche, una mi pare a… a giugno-luglio del 2007… no, scusi del 2006. E un’altra a fine 2006. P. M. BOMBARDIERI – Quindi non sono stati erogati mensilmente come è scritto qua? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, no. P. M. BOMBARDIERI – Senta, a parte… lei ha fatto riferimento, quando le ho detto… quando le ho detto se effettivamente Focarelli aveva svolto attività di consulenza per voi, lei ha detto: “Ci ha proposto ad un certo punto, a metà 2006, così, ci ha proposto di fare la stessa cosa che faceva

Telecom

Italia

Sparkle”.

A

parte

questo,

cioè

quindi il coinvolgimento in questa attività… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Questa consulenza ha avuto… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Non mi risulta altro. P. M. BOMBARDIERI – Per questi 60 mila euro c’è stata qualche altra attività. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA –Non mi risulta altro. P. M. BOMBARDIERI – Non che le risulti. Per il momento non ci sono altre domande, Presidente. PRESIDENTE – Sì. Controesame?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

116


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

AVV. DIFESA GIAQUINTO

AVV. DIFESA GIAQUINTO – Avvocato Giaquinto. Le volevo chiedere due cose. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. AVV.

DIFESA

GIAQUINTO

l’ingegnere

Lei

Catanzariti

ha per

mai

avuto

questa

rapporti

diciamo

con

specifica

vicenda? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. Non mi ricordo. Non mi risulta.

AVV. DIFESA GIAQUINTO – L’ha conosciuto in altre occasioni. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. AVV. DIFESA GIAQUINTO – Ma su questa specifica vicenda… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. AVV. DIFESA GIAQUINTO – Non ha mai parlato con lui? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. Per questa specifica, no. AVV. DIFESA GIAQUINTO – Grazie. Poi le volevo fare un’altra domanda. Lei mi conferma che si occupava della finanza di Intermatica? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Amministrazione e finanza, sì. AVV. DIFESA GIAQUINTO – Amministrazione e finanza. Quindi, diciamo

gestiva…

diciamo

i

soldi,

detto

in

maniera

volgare? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – E sì. Diciamo di sì, i soldi. AVV. DIFESA GIAQUINTO – E che lei sappia, lei personalmente o Intermatica… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

117


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

AVV. DIFESA GIAQUINTO – Ha mai versato somme di denaro ai dirigenti TIS? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. AVV. DIFESA GIAQUINTO – In questa operazione? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No, sicuramente. Ma quanto risulta a me, no sicuramente. AVV. DIFESA GIAQUINTO – Grazie. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Assolutamente no. AVV. DIFESA GIAQUINTO – Grazie. PRESIDENTE – Sì. Altri difensori devono intervenire? P. M. BOMBARDIERI – Volevo concludere l’esame. Solamente… PRESIDENTE – Sì, prego. P. M. BOMBARDIERI – Solamente sulla domanda…

PUBBLICO MINISTERO BOMBARDIERI

P. M. BOMBARDIERI – Sulla domanda dell’avvocato… dell’avvocato Giaquinto,

lei

si

occupava

appunto

di

finanza,

di

pagamenti, eccetera. E ci può dire quale è stato il complessivo ammontare… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Allora, per quanto… P. M. BOMBARDIERI – Gli ammontari finanziari relativi a questa operazione commerciale? I.R.C.

CIANFLONE

MOTTOLA

Allora…

allora,

Crosscomm

ha

fatturato a I-Globe e Planetarium globalmente 8… poco più di 8 milioni. P. M. BOMBARDIERI – Quindi poco più di 8 milioni, previa

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

118


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

fattura? I.R.C.

CIANFLONE

abbiamo

MOTTOLA

fatturato

Poco

su

più

questa

di

8

milioni.

attività

6

E

milioni

noi e

qualcosa. P. M. BOMBARDIERI – Avete fatturato 6 milioni e qualcosa a Crosscomm? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – A Crosscomm, sì. 6 milioni e 100, insomma e qualcosa. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, Crosscomm ha ricevuto 8 milioni da I-Globe e Planetarium? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Esatto. E noi abbiamo ricevuto sei… cioè, abbiamo fatturato 6 milioni. Però in realtà non abbiamo ricevuto 6 milioni, perché poi facevamo delle compensazioni. P. M. BOMBARDIERI – Delle compensazioni? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. Che hanno… P.

M.

BOMBARDIERI

l’importo

Ma

le

complessivo

compensazioni

che

ha

che…

ricevuto,

appunto,

di

cui

ha

beneficiato Intermatica… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Diciamo che… P. M. BOMBARDIERI – Rispetto a Crosscomm quale è stato? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Diciamo… P. M. BOMBARDIERI – Rispetto agli 8 milioni, di quanto ha beneficiato Intermatica? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – 6 milioni… su quello specifico, 6 milioni realtà,

e ne

rotti. ha

Anche

se

incassati

finanziariamente 5

perché

poi,

c’erano

in

delle

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

119


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

compensazioni. P. M. BOMBARDIERI – Delle compensazioni. Quindi… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Diciamo che le partite erano tutte verso

Crosscomm,

le

nostre

partite.

Ad

eccezione

di

questo business che era al contrario. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi

dico,

complessivamente

finanziariamente sono 6 milioni che avete avuto… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – 6 milioni e qualcolsa. P. M. BOMBARDIERI – Che ha avuto Intermatica? 6 milioni e qualcosa? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Gli altri soldi Crosscomm non sa che… che cosa ha fatto di questi altri soldi? Perché lei non sapeva neanche che… che fosse quella… I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – No. Non… no. A suo tempo, non sapevo nulla. P. M. BOMBARDIERI – Va bene.

PUBBLICO MINISTERO PASSANITI

P. M. PASSANITI – Senta, lei ha detto che si occupava di amministrazione e finanza. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì, sì. P. M. PASSANITI – E da quando? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ma sostanzialmente da sempre dentro a Intermatica. P. M. PASSANITI – E cioè, da quando?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

120


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Dal 2001, 2002. P. M. PASSANITI – E Intermatica aveva rapporti con Sparkle da quando? I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Ma direttamente… sicuramente dal 2001- 2002 forse indirettamente. Perché inizialmente un tipo di numerazione satellitare che utilizzavamo come terminazione valore

di…

come

aggiunto,

la…

in

come

realtà

(inc.)

come

veniva

comunque

fatturata

da

Telespazio, perché era una numerazione di Telespazio, di utilizzo

di

fattura

a

Telespazio. TIS,

a

Per

Telecom

cui

era

Italia

Telespazio Sparkle

e

che noi

fatturavamo a Telespazio. Poi successivamente, devo dire non…

non

ricordo

da

quanto,

per

questo

tipo

di

numerazione abbiamo cominciato a fatturare direttamente a Telecom Italia, a Sparkle. Ma mi pare intorno al 2004.

P. M. PASSANITI – Ma… va bene. Basta. AVV.

DIFESA

MERLUZZI

Presidente,

chiedo

scusa.

Con

riferimento all’ultima domanda che aveva fatto il dottor (inc.) ieri. PRESIDENTE – Avvocato Merluzzi. AVV. DIFESA MERLUZZI – Avvocato Merluzzi. PRESIDENTE – Prego. AVV. DIFESA MERLUZZI

AVV. DIFESA MERLUZZI – Lei ha parlato della fatturazione che c’era tra Intermatica e Crosscomm.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

121


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Sì. AVV. DIFESA MERLUZZI – Era… lei ha parlato di una cifra di 6 milioni. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – 6 milioni e qualcosa. AVV. DIFESA MERLUZZI – Più IVA? O Crosscomm era esente da IVA?

I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Era esente da IVA. AVV. DIFESA MERLUZZI – Era esente da IVA. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Perché Crosscomm era estera. AVV. DIFESA MERLUZZI – Grazie. PRESIDENTE – Bene. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Posso? PRESIDENTE – Sì. Può andare. Grazie. I.R.C. CIANFLONE MOTTOLA – Arrivederci. PRESIDENTE – Arrivederci.

Esaurito l’esame dell’imputato di reato connesso, lo stesso viene congedato.

PRESIDENTE – Altri testi? P. M. PASSANITI – Castellani e Orsini. PRESIDENTE – Castellani e Orsini, sì. Va bene. Dato che ci sono altri testi, facciamo cinque minuti di pausa.

Si dispone una breve sospensione dell’udienza. Il Tribunale rientra in aula e si procede come di seguito.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

122


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

PRESIDENTE – Possiamo riprendere allora? P. M. BOMBARDIERI – Sì. PRESIDENTE – Sì. Buongiorno. Sì, prego. Si accomodi, sì. Il teste… P. M. BOMBARDIERI – Anche lui è un 210, perché indagato nello stesso procedimento. PRESIDENTE – C’è il difensore? P. M. BOMBARDIERI – Sì, c’è sempre l’avvocato. PRESIDENTE – Ah, ecco. Sì.

Viene chiamato a rendere l’esame I.R.C. CASTELLANI CLAUDIO Il quale viene sentito in qualità di imputato di reato in procedimento

connesso,

ai

sensi

dell’articolo

210

c.p.p.

L’imputato di reato connesso, avvisato dal Presidente della facoltà

di

non

rispondere

all’esame,

dichiara

che

intende

sottoporsi allo stesso. L’imputato

di

reato

connesso

viene

generalizzato

in

aula:

Castellani Claudio, nato a Roma, il 5 gennaio 1962, residente a Roma. Si dà atto che l’imputato di reato connesso è assistito di fiducia dall’avvocato Fischetti Luigi.

PRESIDENTE – Prego. Ah, certo.

Lo si autorizza a consultare

gli eventuali appunti in possesso. I.R.C. CASTELLANI – Grazie. PRESIDENTE – Prego.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

123


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

PUBBLICO MINISTERO BOMBARDIERI

P.

M.

BOMBARDIERI

Senta

Castellani,

noi

abbiamo

sentito

prima il signor Cianflone Mottola che è amministratore delegato di Intermatica. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – E il quale ha riferito in realtà che poco sapeva in relazione alla vicenda relativa ai rapporti… ai

rapporti

commerciali

Sparkle-Intermatica-I-Globe

e

poi

Telecom

Italia

Planetarium.

Intanto

lei conosce la società Intermatica? Che ruolo c’ha nella società? Da quando? I.R.C. CASTELLANI – Beh, io sono il presidente della società Intermatica e sono stato il fondatore di… P. M. BOMBARDIERI – Il fondatore di Intermatica? I.R.C. CASTELLANI – Sì, dall’inizio. P. M. BOMBARDIERI – Quindi quando… quando è stata costituita la società Inter… Intermatica? I.R.C. CASTELLANI – 1997 mi sembra. P. M. BOMBARDIERI – Nel 1997? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Senta, la società di cosa si occupa? La società Intermatica? I.R.C.

CASTELLANI

Di

telecomunicazione.

È

un

operatore

telefonico con licenza per reti terrestri, per telefonia terrestre in Italia. E abbiamo anche tre licenze per

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

124


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

operation su sistemi satellitari. P.

M.

BOMBARDIERI

Benissimo.

Senta

lei…

la

società

Intermatica ha rapporti con Telecom Italia Sparkle? Ha avuto rapporti? I.R.C. CASTELLANI – Sì, certo. P. M. BOMBARDIERI – Ci può dire da quando? E che tipo di… che tipo di rapporti commerciali aveva con Telecom Italia Sparkle? I.R.C. CASTELLANI – Telecom Italia Sparkle per noi è… credo che i rapporti sono iniziati circa nel 2002, 2003 più o meno. P. M. BOMBARDIERI – Inizi 2000? I.R.C. CASTELLANI – Sì, più o meno in quella… in quegli anni lì. E per noi è un operatore che racco… raccoglieva, aveva la possibilità di raccogliere traffico dal mondo. P. M. BOMBARDIERI – Sì. I.R.C. CASTELLANI quali…

tutti

Interconnesso con tantissimi operatori, gli

operatori

a

livello

internazione.

E

quindi, un operatore in grado di portarci del traffico con una sola interconnessione in Italia, di fatto, da tutto il mondo. Quindi, rapporti importanti per noi, per la crescita della nostra azienda. P. M. BOMBARDIERI – Della vostra azienda. Senta, lei ha detto… ha fatto riferimento a questi rapporti nel 2002, inizi del 2000. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Ci può dire… ci può descrivere il tipo…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

125


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

lo…

il

tipo

consisteva

di

operazione

solitamente?

commerciale

Intanto,

in

c’era

un

che

cosa

contratto?

C’era un accordo quadro? C’era una… un accordo volta per volta?

Che

cosa…

come

funzionavano

i

rapporti

commerciali con Telecom Italia Sparkle? I.R.C. CASTELLANI – Telecom Italia Sparkle, se ricordo bene, c’era

un

accordo

quadro

di

base

sul

quale

poi

si

innestavano gli accordi commerciali di volta in volta per l’apertura di numerazioni a livello internazionale per

la

raccolta

di

traffico

emergente

dai

servizi

a

valore aggiunto. Ma c’erano anche attività di scambio di traffico,

perché

noi

rivendevamo

alcune

destinazioni

anche a Telecom Italia Sparkle, come quelle verso le destinazioni satellitari. Per cui, c’era un rapporto tra operatori

normale,

che

è

quello

dello

scambio

del

traffico. P. M. BOMBARDIERI – Intanto, ecco. Ci descrive questo tipo di operazioni? Quindi, lei ha detto prima… ha fatto prima riferimento

al

fatto

che

Telecom

Italia

Sparkle

raccogliesse il traffico all’estero e lo portasse con interconnessione in Italia. I.R.C. CASTELLANI – Attraverso… portasse il traffico che era inerente al nostro interesse, quindi numerazioni nostre aperte un’unica anziché

a

livello

internazionale,

interconnessione dovere

Intermatica

verso

la

le rete

portasse

con

Intermatica,

interconnettersi

con

cento

operatori a livello internazionale.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

126


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Sì, sì. Ecco, ci spiega questo… questa operazione

commerciale?

Come

funzionava

il

rapporto

commerciale con Fastweb? Come si svolgeva? I.R.C. CASTELLANI – Con? P. M. BOMBARDIERI – Con… chiedo scusa. Con TIS, con Telecom Italia Sparkle come si svolgeva? I.R.C. CASTELLANI – Attraverso… P.

M.

BOMBARDIERI

Cosa

faceva

in

concreto?

Cosa

faceva

Telecom Italia Sparkle come… cosa facevate voi? E come avveniva

l’operazione

l’operazione

commerciale?

finanziaria

relativa

E

a

come

questa

avveniva operazione

commerciale, anche finanziariamente? I.R.C. CASTELLANI – Allora, tecnicamente noi abbiamo aperto l’accordo

quadro

significava

con

un’interconnessione

telefoniche.

Quindi,

connette

due…

le

scambiavamo

Telecom

dei

le

è

un due

listini

Italia fisica

filo reti. prezzo

Sparkle, delle

centrali

fondamentalmente Successivamente, per

le…

che

per

che ci le

destinazioni. Per esempio, tra i prodotti di Intermatica ci sono prodotti di telefonia internazionale. Quindi, noi avevamo interesse a comprare delle destinazioni da Telecom Italia Sparkle, che ce le offriva a dei prezzi convenienti e viceversa. Per quanto riguarda invece le numerazioni a valore aggiunto, quelle premium, noi di volta

in

volta,

quando

avevamo

la…

l’autorizzazione

dagli operatori titolari delle numerazioni a utilizzare queste numerazioni per la raccolta dei servizi premium,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

127


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

andavamo a proporre a Telecom Italia Sparkle l’apertura a

livello

internazionale

di

queste

numerazioni.

Negoziavamo una tariffa da questo punto di vista. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. I.R.C.

CASTELLANI

Che

noi

percepivamo

da

Telecom

Italia

Sparkle, e Sparkle percepiva ovviamente dagli operatori con

cui

era

interconnessa.

E

successivamente

si…

se

tutto andava bene… P.

M.

BOMBARDIERI

Benissimo.

Quindi

operazione

a

valore

aggiunto. Come funzionava quindi? Voi facevate questo accordo con Telecom Italia Sparkle. In pratica, Telecom Italia Sparkle che faceva? I.R.C. CASTELLANI – Telecom Italia… P. M. BOMBARDIERI – Raccoglieva il traffico? Che faceva? I.R.C. CASTELLANI – Raccoglieva a livello internazionale il traffico per nostro nome e conto sulle numerazioni che erano… P. M. BOMBARDIERI – E le destinava? I.R.C. CASTELLANI – (voci sovrapposte). P. M. BOMBARDIERI – Quindi, allora raccoglieva il traffico a livello internazionale? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Quindi questo traffico lo veicolava verso di voi? I.R.C. CASTELLANI – Esatto, tramite le centrali Telecom Italia Sparkle veniva sulla nostra centrale. E noi, a nostra volta, poi lo terminavamo sui fornitori di contenuti.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

128


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Quindi voi lo… voi lo… lo terminavate verso i vari distributori di contenuti? I.R.C. CASTELLANI – Certo. P. M. BOMBARDIERI – Questa terminazione avveniva sulla base… lei ha fatto riferimento a dei listini. Sulla base di… di cosa… di che cosa avveniva questa terminazione? Come avveniva la terminazione? La scelta degli operatori come avveniva? Sulla base dei contratti che avevate voi con i fornitori? I.R.C. CASTELLANI – Noi… noi acquisivamo i diritti di uso delle numerazioni a livello internazionale da piccole Telecom sparse nel mondo che quindi ci cedevano in uso le numerazioni. Quindi, dimostravamo a Telecom Italia Sparkle che avevamo la titolarità ad avere… P. M. BOMBARDIERI – Di queste numerazioni? I.R.C.

CASTELLANI

Ad

utilizzare

queste

numerazioni.

E

Telecom Italia Sparkle, conseguentemente, in funzione di una

negoziazione

diciamo

economica

all’ingrosso

della

che

posizionava

numerazione,

il

prezzo

coerentemente

con quelli che erano i prezzi di numerazioni simili, quindi

traffico

internazionale,

ci

consentiva

la…

l’apertura e la raccolta a livello internazionale del traffico emergente verso queste numerazioni. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi,

loro

raccoglievano.

Ve

lo

consegnavano. E voi lo terminavate? I.R.C. CASTELLANI – Noi… P. M. BOMBARDIERI – Voi come Intermatica?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

129


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – Noi come Intermatica avevamo accordi con i fornitori di servizio che, fondamentalmente, sono dei produttori di contenuti e di servizi che pubblicizzano i loro servizi sulle reti televisive a livello satellitare o a livello terrestre. E pubblicizzano il servizio con il numero. Cioè, se vuoi avere questo tipo di servizio, chiama questo numero. A questo punto la… la telefonata, la

chiamata

centro

che

servizi

di

emergeva

andava

questo

nostro

terminata cliente,

verso

il

cui

noi

a

retrocedevamo ovviamente la quota più importante della tariffa, perché era fondamentalmente sia lo stimolatore del traffico attraverso la pubblicità, sia il fornitore del contenuto. P. M. BOMBARDIERI – Del contenuto. Quindi lei in pratica… e quindi

lo

schema

operativo

e

lo

schema

tecnico

era

raccolta del traffico da parte di TIS, la consegna a voi del traffico e poi la terminazione verso il fornitore di contenuti? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Questo è lo schema tecnico? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Lo schema finanziario com’era? Lei ne ha già fatto riferimento. I.R.C. CASTELLANI – Lo schema finanziario era parallelo. Nel senso

che

Telecom

Italia

Sparkle,

attraverso

i

suoi

accordi internazionali, veniva pagata dall’operatore che consegnava

il

traffico.

Quindi,

faccio

l’esempio,

un

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

130


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

abbonato francese chiamava la numerazione che era nostra numerazione. Telecom

L’operatore

Italia

Sparkle,

francese che

la

la

consegnava

consegnava

a

noi.

a E

quindi, di conseguenza, il pagamento seguiva questa… P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi,

l’operatore

straniero

pagava

Telecom Italia Sparkle che raccoglieva quel traffico? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – E voi da chi venivate pagati? I.R.C. CASTELLANI – Da Telecom Italia Sparkle. P. M. BOMBARDIERI – Che vi consegnava il traffico? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P.

M.

BOMBARDIERI

E

voi

a

vostra

volta

pagavate

il

fornitore dei servizi? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Verso cui terminavate la… I.R.C. CASTELLANI – Esattamente. P.

M.

BOMBARDIERI

Questo

era

l’accordo

quadro

e

la

tipologia… I.R.C. CASTELLANI – Standard, esatto. P. M. BOMBARDIERI – Standard dei… dei… delle numerazioni a valore aggiunto. I.R.C. CASTELLANI – Dei numeri a valore aggiunto, sì. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Senta, intanto lei in Telecom Italia

Sparkle

con

chi

interloquiva?

Aveva

degli

interlocutori? Avevate dell’interfaccia? I.R.C.

CASTELLANI

costantemente

– con

Sì,

assolutamente.

Massimo

Comito,

Io

parlavo

con

Antonio

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

131


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Catanzariti e sporadicamente, quando c’era l’occasione, anche con Stefano Mazzitelli. P. M. BOMBARDIERI – Che sono? Quindi Stefano Mazzitelli chi era? I.R.C.

CASTELLANI

Comito

è

il

Era

vice

l’amministratore presidente

con

delegato.

le

deleghe

Massimo per

la

gestione del traffico credo a livello internazionale, rapporti

con…

con

Antonio

Catanzariti

anche

spesso

gli

operatori

era

da

il

noi

nazionali.

nostro

(inc.).

perché

gest…

E

invece

lui

veniva

gestivamo

periodicamente anche delle riunioni per… per la verifica dell’andamento

di

alcune

destinazione,

ribasso

dei

prezzi, le negoziazioni. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Senta, relativamente a questo tipo di opera… operatività, che modalità di pagamento c’erano?

Erano

concordate?

Cioè,

voi

quando…

tempisticamente e come modalità di pagamento come… come avveniva, sempre con Sparkle? I.R.C. CASTELLANI – Sì, sì. Se non ricordo male, l’accordo quadro era nell’ordine di trenta, sessanta giorni dalla fine

del

facevano

mese i

consegnato. erano

di

competenza

conti

di

E

poi

ad

trenta…

tra

i

del

traffico.

Cioè,

si

quanto

traffico

era

emissione

fattura,

normalmente

trenta

e

i

sessanta

stato

giorni

in

funzione delle… della tipologia di numerazione. P. M. BOMBARDIERI – Senta, era prevista qualche clausola di garanzia, visto che si trattava di… di… di

traffico a

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

132


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

valore aggiunto? I.R.C. CASTELLANI – In alcuni casi, era prevista una clausola di

contabilità

a

cascata.

Cioè,

nel

caso

in

cui

il

traffico eventualmente stimolato dal fornitore di… di contenuti fosse stato stimolato ingannando in qualche maniera il cliente finale, e quindi ci fosse dietro una attività

non…

non

trasparente

di…

di

fornitura

del

servizio, l’operatore a monte di Telecom Italia Sparkle si poteva rifiutare di pagare. Quindi, Telecom Italia Sparkle a quel punto notificava a noi che c’era una… P. M. BOMBARDIERI – Sì. I.R.C.

CASTELLANI

Un’ipotesi…

un’ipotesi,

un

sospetto

generazione del traffico e quindi ometteva il pagamento a noi. E noi, a cascata, ovviamente non pagavamo. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi,

un

pagamento

con

modalità

a

cascata. E come tempi sempre gli stessi? O erano tempi diversi? I.R.C. CASTELLANI – No, normalmente gli stessi. P. M. BOMBARDIERI – Dai trenta ai sessanta? I.R.C. CASTELLANI – Dai trenta ai sessanta giorni. P. M. BOMBARDIERI – Con modalità però a cascata, in relazione… a garanzia del… del… I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Del vostro pagamento da parte di Telecom Italia. I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Senta, benissimo. Questo era il quadro dei

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

133


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

rapporti

con

Telecom

Italia

Sparkle.

Lei

conosce

la

società I-Globe? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Ci può dire che tipo di… come viene a conosce… come viene in contatto con la società… con la società

I-Globe?

E

ci

racconta

e

ci

descrive

la

tipologia di rapporti, le persone che ha conosciuto di I-Globe, come… come li ha conosciute. Ci racconti la vicenda I-Globe. I.R.C. CASTELLANI – Allora, la vicenda I-Globe inizia… devo premettere che proprio con Antonio Catanzariti, che era nostra interfaccia commerciale, periodicamente il nostro direttore generale che aveva anche funzioni di direzione commerciale, Marco Orsini, si incontrava per fare… P. M. BOMBARDIERI – Non ho capito il nome, scusi. I.R.C. CASTELLANI – Marco Orsini. P.

M.

BOMBARDIERI

Marco

Orsini

quindi

era

il

vostro

direttore commerciale? I.R.C.

CASTELLANI

occupava…

Era,

all’epoca

è

il

direttore

eravamo

piccola

generale come

che

si

società.

Piccoli. Un po’ più piccoli di adesso. Per cui, aveva anche le funzioni di direzione commerciale. E quindi, si incontravano per fare appunto l’analisi dell’andamento del… dei lavori del traffico, di come stavano andando, di cosa si poteva fare di meglio, di più. E ripeto, negoziazioni di tariffe. In occasione di uno di quegli incontri

che

erano

periodici

e

abbastanza

soliti,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

134


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Antonio

Catanzariti

manifestò

a

Marco

Orsini

il…

l’ipotesi di un’interessante attività, sviluppabile nel servi… nel comparto dei servizi a valore aggiunto. E quindi iniziò un po’ una trattativa diciamo dal punto di vista del… della disponibilità nostra a cedere delle… delle

numerazioni

traffico

e

emergente

loro da

comunque

queste

a…

a

gestire

numerazioni.

E

il

iniziò

piuttosto tradizionalmente. Succedeva… P. M. BOMBARDIERI – Quindi, una prospettiva di affari… I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Relativa alla gestione da parte loro di numerazioni vostre? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Di cui abbiamo detto. Intanto, lei ha detto questa proposta è stata fatta da Catanzariti a Marco Orsini. Quindi, lei come lo ha saputo? I.R.C. CASTELLANI – Perché… perché me lo ha raccontato Marco Orsini. P. M. BOMBARDIERI – Marco Orsini. I.R.C. CASTELLANI – Noi discutevamo… P. M. BOMBARDIERI – Certo. I.R.C.

CASTELLANI

attività,

alle

Di…

di

qualsiasi

possibili

cosa

attività

di

inerente

alle

sviluppo.

È

abbastanza normale che Telecom Italia Sparkle ci… P. M. BOMBARDIERI – Proponesse? I.R.C.

CASTELLANI

soprattutto

– ne…

Proponesse, nell’ambito

sì, dei

delle

cose.

servizi

a

Perché valore

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

135


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

aggiunto, da quello che ne… ne so, non ha mai gestito direttamente

delle

numerazioni.

Per

cui

si

affidava

sempre e comunque a partner o operatori connessi terzi per sviluppare traffico. P.

M.

BOMBARDIERI

Perché

voi

avevate

delle

numerazioni

disponibili? I.R.C. CASTELLANI – Noi avevamo delle numerazioni. All’epoca avevamo delle numerazioni cedute da Cable & Wireless, in particolare

per

due

isole.

E

poi,

avevamo

delle

numerazioni cedute da Tuvalu. P. M. BOMBARDIERI – Deve parlare un po’ più piano, sennò poi nella registrazione non si capisce più niente. Quindi, allora numerazioni? I.R.C. CASTELLANI – Numerazioni ne avevamo disponibili due set.

Uno

faceva

c’era

parte

di

stato

dato

due

isole,

da

Cable

credo

&

Turk

Wireless, and

che

Caicos

e

Monserrat, se non ricordo male. E un altro invece set di numerazioni che ci era stato dato direttamente in uso dalla Telecom di Tuvalu. Cioè, dall’operatore telefonico dominate… P. M. BOMBARDIERI – Di Tuvalu? I.R.C. CASTELLANI – Dell’isola di Tuvalu, sì. P. M. BOMBARDIERI – Dell’isola di Tuvalu? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Che è un’isola del Pacifico? I.R.C. CASTELLANI – È un’isola del Pacifico. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, avevate (inc.) queste numerazioni?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

136


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Lei ha fatto riferimento a Tuvalu, due numerazioni. Due archi di numerazione? I.R.C.

CASTELLANI

afferente

Avevamo

alla

rete

due

fissa

archi e

uno

di

numerazioni,

afferente

alla

uno rete

mobile. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Erano già utilizzate queste numerazioni? I.R.C. CASTELLANI – Quella relativamente alla rete fissa era già stato negoziato ed aperto sulla rete. P. M. BOMBARDIERI – Con chi? I.R.C.

CASTELLANI

A

livello

internazionale

proprio

con

Telecom Italia Sparkle. P. M. BOMBARDIERI – Con Telecom. Quindi, già avevate rapporti per quanto riguarda Tuvalu mobile… fisso? I.R.C. CASTELLANI – Fisso, sì, sì. Assolutamente. P.

M.

BOMBARDIERI

Benissimo.

proposta.

Quindi

che

è

collocare

temporalmente?

Quindi

successo? Quando

Telecom Intanto può…

a

fa ce

questa la

può

quando

può

risalire? I.R.C. CASTELLANI – Penso che stiamo parlando degli inizi del 2005. P. M. BOMBARDIERI – Gli inizi del 2005? I.R.C. CASTELLANI – Nel 2004, sì. O nel 2005. P. M. BOMBARDIERI – Quindi 2004-2005. Quindi che cosa succede? Come si sviluppa questa attività?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

137


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – Beh, inizia… inizia una negoziazione sulle possibilità,

sulle

opportunità,

su

che

cosa

poteva…

poteva emergere, sulla necessità che ci fosse una… un affidamento esclusivo della numerazione. Perché il… il promotore,

lo

stimolatore

di

traffico

era

una…

un

importante aggregatore inglese. Tenga in considerazione che all’epoca l’Inghilterra era il paese numero uno a livello

europeo

nella

generazione

e

stimolazione

del

traffico a valore aggiunto. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. I.R.C. CASTELLANI – Per cui… P. M. BOMBARDIERI – Sì. Lei deve dirci, rispetto a quello che ricorda,

come…

traffico?

come

Cioè,

negoziazione

le

Telecom

con

chi

veniva come

avviene?

prospettato

questo

le…

intanto

questa

Con

Telecom

Italia

Sparkle? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Cosa… cosa vi si prospetta? Voi… lei ha detto…

ci…

aggregatore

ci

ha

inglese

parlato che

di

un

in

grosso

quel

operatore,

momento

era…

l’Inghilterra era uno dei, se ho capito bene, paesi in cui si sviluppava maggiormente. I.R.C. CASTELLANI – Era… era l’Inghilterra il paese in cui si sviluppava il maggior traffico. P.

M.

BOMBARDIERI

Benissimo.

Quindi

come…

come

vi

era

prospettato da Telecom Italia Sparkle all’inizio questo… questo… questa operazione?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

138


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C.

CASTELLANI

disposizione

le

Ci

è

stato

numerazioni,

chiesto

di

quindi

mettere

fondamentale

a di

subaffittarle a un… un soggetto che ci avrebbero poi indicato, per la gestione di questa mole di traffico importante.

E

che

tutto

il

traffico

sarebbe

stato

gestito in tecnologia Voip, che è la Voice Over IP, la nuova

tecnologia

di…

oggi

non

più

nuova,

di

interconnessione fra operatori. E che quindi, siccome noi all’epoca non avevamo nemmeno quel… quel tipo di tecnologia

sulla

nostra

centrale,

il

traffico

andava

direttamente dalla centrale di Telecom Italia Sparkle verso il fornitore di servizi. E noi dovevamo affittare fondamentalmente… P. M. BOMBARDIERI – Quindi, voi non dovevate terminare il traffico in questo caso? I.R.C. CASTELLANI – No, no. Non avevamo… la nostra centrale non

era

coinvolta

nella

gestione

del

traffico.

Non

avevamo la possibilità, non avevamo la tecnologia Voip. P. M. BOMBARDIERI – Va bene. Benissimo. Era solamente… l’unica ragione

relativa

terminazione

al

del

mancato

traffico

a

voi

affidamento era

questo

della della

mancanza di tecnologia Voip? I.R.C. CASTELLANI – No. L’altro elemento che era quello di una tempestività diversa

da

quadro,

non

contratto

nell’esecuzione quella

che

poteva

quadro

riguardava

rispettare

che

dei

avevamo

pagamenti, il

nostro

le…

le

noi

con

diciamo contratto

tempistiche Telecom

del

Italia

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

139


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Sparkle. P. M. BOMBARDIERI – Perché non poteva rispettarle? I.R.C. CASTELLANI – Perché noi avevamo, dicevamo, pagamenti tra

i

trenta

richiedeva

e

i

sessanta

un’accelerazione

giorni,

dei

mentre

tempi

di

si

pagamento.

Semplicemente aggiungendo un anello nella catena di… di… di… di effettuazione del… del pagamento, si sarebbero allungati i tempi verso il… il cliente finale che era quello che stimolava il traffico. P. M. BOMBARDIERI – Cioè, non ho capito. Questo anello quale sarebbe stato? I.R.C.

CASTELLANI

Se…

se

fossimo

stati

noi

tra

Telecom

Italia Sparkle e il cliente finale, che era quello che generava

il

tempistiche

traffico, quanto

meno

noi

avremmo

operative

aggiunto

per…

in

delle

attesa

di

ricevere i soldi da Telecom Italia Sparkle e poi potere produrre il pagamento verso il cliente finale. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, c’era un passaggio in più nei pagamenti? I.R.C. CASTELLANI – Ci sarebbe stato un passaggio in più nel pagamento che avrebbe allungato i termini. P. M. BOMBARDIERI – Senta, le è stata spiegata la ragione della necessità di questa tempestività di pagamento? Le è stato detto? Lei ha detto che operavate in maniera… con

quell’accordo

quadro.

Quindi,

ordinariamente

in

materia di valore aggiunto, operavate in quel modo. I.R.C. CASTELLANI – Sì.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

140


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P.

M.

BOMBARDIERI

Lei

è

stato

detto

il

perché

della

necessità di operare in maniera diversa in questo… con questo tipo di pagamento? I.R.C. CASTELLANI – Il… P. M. BOMBARDIERI – Le è stato prospettato? Se ne ha parlato. I.R.C. CASTELLANI – Certo. No, da quello che ricordo è stata una richiesta che gli era stata fatta direttamente dal fornitore qualche

del…

dei

fornitore

servizi. dei

Accade

servizi

qualche

chieda

un

volta

che

pagamento

differente da quelli soliti per motivi finanziari legati alla…

a

investimenti

richiesta,

può…

non

che può

fa che

nella

pubblicità.

venire

dal

Ma

la

fornitore

di

servizi da questo… P. M. BOMBARDIERI – Sì, ma dico voi… lei ne ha parla… intanto lei di questa… di questa trattativa, nel corso… lei ha detto

si

è

trattativa

sviluppata ha

una

trattativa.

partecipato

Lei

personalmente?

O

a

questa

sempre

e

solo… solo Marco Orsini? I.R.C.

CASTELLANI

No.

all’incontro

anche

Orsini

si

dove

Ho

partecipato

con

defi…

un

Catanzariti definivano

paio

di

insieme

le

volte,

a

tariffe,

Marco volumi,

soglie. P. M. BOMBARDIERI – Ci parli di questi incontri. Chi c’era? I.R.C.

CASTELLANI

negli

incontri

Allora, nel…

io

l’incontro

negli

uffici

che

di

ricordo

Telecom

ne…

Italia

Sparkle c’eravamo Marco Orsini, Antonio Catanzariti ed io.

E

in

quell’incontro

ragionavamo

proprio

sulle

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

141


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

tariffe.

E

quindi,

l’apertura

su

della…

quando

della

avremmo

dovuto

terminazione,

prezzare

quindi

la

numerazione Tuvalu mobile. P. M. BOMBARDIERI – Della? I.R.C. CASTELLANI – Della numerazione Tuvalu mobile, quindi l’arco mobile, per potere procedere alla… alla… P. M. BOMBARDIERI – Quindi il costo del noleggio, se ho capito bene? I.R.C. CASTELLANI – Esatto, il costo di noleggio. P. M. BOMBARDIERI – Quindi lo determinavate in questa riunione in cui parlavate lei, Marco Orsini e Catanzariti? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Di I-Globe c’era qualcuno? I.R.C. CASTELLANI – No. P. M. BOMBARDIERI – Della società fornitore? Lei sapeva già come si chiamava la società all’epoca? I.R.C. CASTELLANI – A quel tempo ancora non sapevamo chi fosse la società. Ci è stato comunicato in seguito. P. M. BOMBARDIERI – In seguito. Quindi, in quel momento voi parlavate solamente ed esclusivamente con Telecom Italia Sparkle? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – E quindi con Catanzariti? I.R.C.

CASTELLANI

trattavamo problema

Antonio

Catanzariti,

commercialmente.

commerciale

E

stavamo

fondamentalmente.

che…

con

trattando Quindi,

era

cui un la

nostra interfaccia sostanzialmente.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

142


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Era la vostra interfaccia. Senta, però se ho

capito

bene

voi

solitamente

avevate

un

rapporto

commerciale con Telecom Italia Sparkle? I.R.C. CASTELLANI – Certo. P. M. BOMBARDIERI – Avevate un contratto con loro e loro vi pagavano. I.R.C. CASTELLANI – Certo. P. M. BOMBARDIERI – In questo caso, se ho capito bene, voi… I.R.C. CASTELLANI – Ci hanno chiesto di rimanere… P. M. BOMBARDIERI – (voci sovrapposte)? I.R.C. CASTELLANI – Sì. Di rimanere fuori dalla gestione. P. M. BOMBARDIERI – Dal rapporto commerciale? I.R.C. CASTELLANI – Sia tecnica che economica del… della… P. M. BOMBARDIERI – Quindi voi fondamentalmente con Telecom Italia Sparkle non aveva… non avevate nessun rapporto? I.R.C. CASTELLANI – Per questa numerazione? P. M. BOMBARDIERI – Per questa numerazione. I.R.C.

CASTELLANI

Esattamente,

non

abbiamo

avuto

nessun

rapporto. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, voi noleggiavate ad altri? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Però se ho capito bene, determinavate le tariffe con Telecom Italia Sparkle? I.R.C.

CASTELLANI

Determinavamo

le

tariffe

con

Telecom

Italia Sparkle, perché era una numerazione di… di nostra titolarità. P.

M.

BOMBARDIERI

Diciamo,

voi

eravate

i

legittimati

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

143


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

sicuramente. I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – E Telecom Italia Sparkle? I.R.C. CASTELLANI – Per cui Telecom Italia Sparkle… P.

M.

BOMBARDIERI

Voi

sapete

perché

si…

interme…

intrometteva in questa determinazione del traffico? Se ho capito bene loro dicono questa operazione va fatta tra voi… dovete noleggiare le linee a… a X. I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Dico, voi… se voi noleggiate le linee a X, mi… mi aspetto che X determini la tariffa con voi. I.R.C. CASTELLANI – Beh, fondamentalmente c’è un aspetto che è legato alla valorizzazione del costo della raccolta a livello

internazionale.

l’esperienza

di

E

Telecom

Italia

sicuramente Sparkle

che

è

più

aiuta

a

determinare il posizionamento della tariffa. Lo abbiamo fatto anche per le altre numerazioni. Da un altro lato c’è che il cliente finale, quindi il destinatario finale delle numerazioni, era un soggetto terzo che noi non conoscevamo e conosceva Telecom Italia Sparkle. Per cui, fondamentalmente

questa

determinazione

della

tariffa

avveniva per effetto di una capacità di analizzare a livello internazionale quale sarebbe stato congruo il prezzo. E dall’altro soddisfare una esigenza del cliente finale. P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei ha appena detto che questa cosa la facevate anche per altre numerazioni.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

144


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – E altri rapporti commerciali con questo schema operativo finanziario? Ne avete fatti altri? I.R.C. CASTELLANI – No. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, questo è l’unico in cui… I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – L’unico che avete fatto è solamente questo qua? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Quindi il riferimento ad altre… altre numerazioni… I.R.C. CASTELLANI – Con lo schema tradizionale… P. M. BOMBARDIERI – Tradizionale. Quindi in cui… I.R.C. CASTELLANI – Quello (voci sovrapposte), esatto. P. M. BOMBARDIERI - In cui TIS era parte commerciale e parte finanziaria? I.R.C. CASTELLANI – Assolutamente, li concordavamo, ovviamene… P. M. BOMBARDIERI – E certo. Era normale. I.R.C. CASTELLANI – Il pricing perché noi avevamo da un lato dei costi, dall’altro loro sapevano quale poteva essere il posizionamento. P.

M.

BOMBARDIERI

prospettazione Quindi

che

Benissimo.

dell’affare

cosa

succede?

da

Quindi parte

Quindi

questa di

è

la

Catanzariti.

determinavate

la

tariffa? I.R.C. CASTELLANI – Sì. Successivamente diciamo si arriva a una prima negoziazione e definizione delle tariffe che

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

145


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

prevedevano oltretutto un décalage della tariffa, una… una diminuzione della tariffa in funzione del numero dei minuti sviluppati. Mi sembra che la prima soglia fosse stata

di

all’epoca

un

milione

già

un

di

minuti.

milione

di

Per

minuti

cui, era

un

per

tutti

obiettivo

importante. Per cui, poi dopo si diminuiva la tariffa perché oltre un milione di minuti… P. M. BOMBARDIERI – Già… I.R.C. CASTELLANI – Già era importante. Quindi… P. M. BOMBARDIERI – Senta, voi già trattavate questo… questa entità di minuti? I.R.C. CASTELLANI – Prego? P. M. BOMBARDIERI – Queste entità di minuti, di minutaggio, voi già li avevate in altri rapporti commerciali? I.R.C. CASTELLANI – Ma sì, nello sviluppo delle… dei servizi a valore aggiunto in campo delle telecomunicazioni subisce dei…

delle

funzione

del

aggiunto

e

spinte

impulsive.

tipo del

di

offerta

mercato

Fondamentalmente, dei

potenziale.

servizi Solo

in

a

valore

in

Europa

all’epoca avevamo circa un miliardo e 700 mila abbonati.

P.

M.

BOMBARDIERI

No,

dico

voi.

Sto

dicendo

voi

come

attività vostra. AVV. DIFESA MERLUZZI – Chiedo scusa, Presidente. Non vorrei essere sempre io. P. M. BOMBARDIERI – Ancora? AVV.

DIFESA

MERLUZZI

Però,

dottor

Bombardieri,

lo

lasci

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

146


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

finire di parlare. Perché anche adesso lo ha interrotto. Stava spiegando quale era il mercato internazionale e il mercato Voip. Lei gli ha fatto una domanda, lo faccia rispondere. P. M. BOMBARDIERI – Stava rispondendo a una domanda diversa. La mia domanda è una domanda… io non gli ho detto quale era il mercato. Io gli ho detto quale era il loro… il loro mercato! Non il mercato nazionale. AVV.

DIFESA

MERLUZZI

Stava

spiegando

le

ragioni

per

le

quali… P. M. BOMBARDIERI – Quella è un’altra domanda. La faccia lei. AVV. DIFESA MERLUZZI – Stava spiegando le ragioni per le quali questo minutaggio era un minutaggio che aveva una sua evoluzione naturale, fisiologica. Se lei lo interrompe, noi non capiamo. P. M. BOMBARDIERI – Non era la mia domanda. AVV. DIFESA MERLUZZI – E non capisce forse… no, forse il Tribunale sicuramente sì. Io capisco poco. P. M. BOMBARDIERI – Presidente, chiedo scusa. Però io insisto… insisto su questo… su questo. Penso che sia diritto di chi cita il teste e chi lo deve sentire di fare le domande.

E

quindi

in

ordine…

fa

le

domande

che

interessano al Pubblico Ministero. Della ricostruzione (voci sovrapposte). AVV. DIFESA MERLUZZI – Sì, Presidente. Ma non interromperlo. Le domande le fa come vuole lei. P. M. BOMBARDIERI – No, le domande…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

147


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

AVV. DIFESA MERLUZZI – Ma non può interrompere la risposta. P. M. BOMBARDIERI – Mi scusi. Mi scusi. Io sto chiedendo… sto parlando al teste. Mi sono espresso male, Presidente. Mi sono espresso male nella mia domanda, che è quella del mercato

relativo

alla

società

Intermatica,

non

al

mercato generale in Europa. È una domanda diversa. Sul mercato generale in Europa, l’avvocato Merluzzi farà la sua domanda nel controesame. Allora, io sto chiedendo… a me in questo momento non mi interessa il mercato in Europa. Mi interessa se un milione di minuti in quel momento, due milioni di minuti era… per Itermatica era una proposta usuale, ordinaria. PRESIDENTE – Deve specificare il contenuto oggettivo della domanda allora. P. M. BOMBARDIERI – Il contenuto è diverso. Avevate clienti con questo… con questo minutaggio? Il mercato… il vostro mercato

era

relativo

a

questi…

a

questo

ordine

di

numeri? I.R.C. CASTELLANI – Ho capito perfettamente. Noi avevamo altre numerazioni

aperte

raggiungevano casi

no.

questi

Perché

con

Telecom

volumi dipendeva

in

Italia

alcuni appunto,

Sparkle

casi, come

in

che altri

dicevo,

dall’offerta. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. I.R.C. CASTELLANI – E dal mercato potenziale. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. I.R.C. CASTELLANI – Però un milione di minuti era una buona

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

148


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

prospettiva… una buona prospettiva, non sicuramente una prospettiva che si poteva autolimitare. Perché ripeto, qua stiamo parlando di un mercato potenzialmente non… P.

M.

BOMBARDIERI

numerazioni.

– Ci

Sì. può

Lei

ha

dire

fatto

quali

presente

erano

queste

altre altre

numerazioni che raggiungevano il milione di minuti in quel periodo? I.R.C. CASTELLANI – Per esempio, noi avevamo una numerazione satellitare EMSAT che ha raggiunto in periodi precedenti anche… P. M. BOMBARDIERI – Quanto? I.R.C. CASTELLANI – Credo che in un momento massimo, siamo stati intorno al milione e 700 mila. P. M. BOMBARDIERI – Un milione e 700 mila. I.R.C. CASTELLANI – In un mese, sì. P. M. BOMBARDIERI – Quanto avete raggiunto al massimo con l’affare… con le numerazioni Tuvalu mobile? Il massimo? I.R.C. CASTELLANI – Credo che con Tuvalu mobile siamo arrivati intorno ai 35-36 milioni di minuti in un mese. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi

il

massimo

in

quell’altra

numerazione era di un milione e sette al mese, qua siete arrivati a 37 milioni al mese, se ho capito bene. PRESIDENTE – Al mese? P. M. BOMBARDIERI – Al mese. I.R.C. CASTELLANI – Al mese, se non ricordo male, insomma. P. M. BOMBARDIERI – Questi sono gli ordini… gli ordini di misura?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

149


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – Gli ordini di grandezza. P.

M.

BOMBARDIERI

Allora,

quindi

fate

questa

trattativa

sulle tariffe con Catanzariti e determinate la tariffa. Come

determinate

questa

tariffa?

Si

ricorda

a

quanto

viene determinata inizialmente la tariffa? I.R.C. CASTELLANI – Credo che inizialmente la tariffa fosse intorno ai 6 centesimi. Però poi ha subìto delle… delle ulteriori

negoziazioni.

E

siamo

arrivati

alla

fine

a

partire mi sembra con 4-5 centesimi per il prima… la prima soglia, fino a scendere ad 8 millesimi, l’ultima soglia. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Veniamo a questo… a questo coso. Siete partiti da 6 centesimi? I.R.C. CASTELLANI – Posso consultare? P. M. BOMBARDIERI – Se il Presidente consente. PRESIDENTE – Sì, sì. L’abbiamo autorizzato già. P. M. BOMBARDIERI – Se dice gentilmente al Tribunale e a tutti quanto cosa consulta, così per avere idea. I.R.C. CASTELLANI – Sì. Consulto… consulto una… una memoria che ho fatto, proprio per ricostruire la… P. M. BOMBARDIERI – Quindi, una memoria a sua firma? I.R.C. CASTELLANI – Una memoria a mia firma, per ricostruire la…

la

parte

proprio

relativa

alla

trattativa

commerciale. Io qua ho segnato, ripeto con… è stata una ricostruzione

a

beneficio

di

inventario.

Perché

noi

abbiamo subìto una perquisizione con il sequestro della documentazione relativa. Per cui…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

150


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – E questa è la… la ricostruzione a quanto ricordava? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. Quindi, non è… P. M. BOMBARDIERI – Al 100 percento. I.R.C. CASTELLANI – Con puntualità documentale. Allora, la prima… la prima negoziazione proposta, la prima scaletta era 6 centesimi fino al primo milione di minuti, 5 dal primo al terzo, 4,8 centesimi dal terzo al quinto, e per 4,5 centesimi oltre i cinque milioni. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Fermiamoci qua. Quindi, questa è la prima tariffazione? I.R.C. CASTELLANI – La prima scaletta che… P. M. BOMBARDIERI – La prima scaletta che è stata… I.R.C. CASTELLANI – Che discutemmo. P. M. BOMBARDIERI – Che discu… che è stata discussa e che è stata approvata? I.R.C. CASTELLANI – No. Poi quella… la prima approvata fu invece di sempre 6 centesimi fino a un milione… sì, fu la stessa. Chiedo scusa. La prima approvata fu questa. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi,

siete

partiti

con

un’attività

commerciale con questa scaletta? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P.

M.

BOMBARDIERI

Benissimo.

6…

Rispetto

6 a

centesimi questa

al

minuto,

scaletta,

lei

giusto? ha

detto

prima che inizialmente il nome di I-Globe non le era stato fatto. I.R.C. CASTELLANI – No.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

151


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Quando le viene fatto il nome di I-Globe? I.R.C. CASTELLANI – Il nome di I-Globe, consulto un allegato alla memoria. P. M. BOMBARDIERI – Cioè, la domanda è se all’epoca di questa tariffazione quanto te… cioè, che è stata inserita nel contratto immagino? I.R.C. CASTELLANI – Sì. Successivamente infatti, quando sono state definite le… le… le tariffe, consulto un allegato alla memoria che è una mail da parte de… di Antonio Catanzariti Orsini,

alle

nel

20:00

quale

del

dice:

27

gennaio

“Marco,

2005

potresti

a

Marco

mandare

la

proposta ufficiale?”. E cita i riferimenti di I-Globe e l’indirizzo di mail e tutto quanto. P. M. BOMBARDIERI – E in riferimento ad I-Globe dice? I.R.C. CASTELLANI – Sì, sì. P.

M.

BOMBARDIERI

È

questo

il

momento

in

cui

si

fa

riferimento ad I-Globe? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Prima di questo qua non avevate ancora contezza della società

I-Globe?

I.R.C. CASTELLANI – No. P.

M.

BOMBARDIERI

Senta,

e

il

27

gennaio

quindi

avete

contezza del… del vostro fornitore? I.R.C. CASTELLANI – I… i… Conosciamo chi è P. M. BOMBARDIERI – A chi dovete… I.R.C. CASTELLANI – Conosciamo chi è il destinatario finale della numerazione.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

152


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P.

M.

BOMBARDIERI

Della

numerazione,

dell’arco

di

numerazione. Benissimo. Senta, a quel momento… senta, intanto lei ha fatto riferimento a questa mail del 27 gennaio del 2005 alle 20:00 ha detto, da Catanzariti Antonio a Marco Orsini. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – E per conoscenza a lei. Senta, questa… allora, questa mail fa riferimento a precedenti mail che erano intercorse con… e se è sì, con chi? I.R.C. CASTELLANI – Probabilmente fa… P. M. BOMBARDIERI – Fa riferimento… I.R.C. CASTELLANI – A quella in calce. P.

M.

BOMBARDIERI

Esibisco

appunto.

Ce

l’ha

già

perché

essendo un allegato alla sua memoria, che è una mail indirizzata da Marco Orsini del 25 gennaio 2005, ore 17:53 indirizzata a Catanzariti Antonio e per conoscenza a Castellani Claudio. “Nuova offerta per (inc.) numera… numerazione”. Giusto? I.R.C. CASTELLANI – Sì, esatto. P. M. BOMBARDIERI – Ed è questo a cui si fa riferimento? I.R.C. CASTELLANI – Ho anticipato verbalmente. P.

M.

BOMBARDIERI

0,06

fino

a

un

milione,

0,05

oltre.

Giusto? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P.

M.

BOMBARDIERI

Pagamenti

su

base

quindicinale

con…

quindicinale, con modalità da concordare, garanzie da concordare, diretta senza clausola a cascata.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

153


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P.

M.

BOMBARDIERI

Queste

sono

le

modalità

che

vengono

concordate? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, il 27 di gennaio lei… vi si dice di mandare questa mail. I.R.C.

CASTELLANI

Sì.

C’era

il

discolusure

del

cliente

finale. P. M. BOMBARDIERI – Del cliente finale. I.R.C. CASTELLANI – Cioè, l’identificazione di quale sarebbe stato il cliente. Che era una cosa piuttosto naturale. Cioè, se io… P. M. BOMBARDIERI – In che senso? I.R.C. CASTELLANI – Se io avessi un cliente, lo… lo terrei segreto fino alla fine. P. M. BOMBARDIERI – Certo. I.R.C.

CASTELLANI

Prima

di

portarlo

in

ambito

della

negoziazione, figurandomi che dall’altra parte ho un… la… la… la possibilità di svilupparlo poi quel business, e non farmi (voci sovrapposte). P. M. BOMBARDIERI – Diciamo che voi facevate una cosa… in questo

affare

commerciale

la

vostra

un’attività diversa… la vostra solamente

attività

era

noleggio di

li… di numerazioni? I.R.C.

CASTELLANI

In

quel

caso,

noi

avremmo

solamente

noleggiato la numerazione. P. M. BOMBARDIERI – Al cliente di…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

154


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C.

CASTELLANI

E

non

avremmo

fatto

attività

di

tipo

tecnico. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Senta allora, lei ha detto i primi…

questo

qua

sono

le

prime…

le

prime

offerte

approvate. Voi indirizzate quindi questa offerta… alla… alla società I-Globe? I.R.C. CASTELLANI – Sì, successivamente. P.

M.

BOMBARDIERI

Si

ricorda

quando

avviene

questa

indicazione? I.R.C. CASTELLANI – Non ho portato tutti gli allegati alla memoria, però… P. M. BOMBARDIERI – Glieli fornisco io. I.R.C. CASTELLANI – Ecco. P. M. BOMBARDIERI – Presidente, esibisco al teste sempre la mail

indirizzata

da

Catanzariti

Antonio

il

primo

febbraio. Quella era il 27 gennaio. Questa è il primo febbraio

2005,

ore

18:49

sempre

indirizzata

a

Marco

Orsini. Se ce la legge. I.R.C. CASTELLANI – In cui c’è un sollecito credo all’invio. Perché io ricordavo questa mail successiva che non avevo portato. Sì, “Marco, volevo solo ricordarti di inviare l’offerta adl I-Globe. Ciao. Antonio”. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. I.R.C. CASTELLANI -

Questa è….

P. M. BOMBARDIERI – A seguito di questo che succede? I.R.C. CASTELLANI – E a seguito di questo, successivamente, da quanto abbiamo ricostruito viene… viene chiamato, viene

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

155


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

contattato I-Globe da Marco Orsini, in qualche maniera una persona… P. M. BOMBARDIERI – Una persona di chi? Di I-Globe? I.R.C.

CASTELLANI

Io

ricordo

sempre

Focarelli.

Carlo

Focarelli come persona. P. M. BOMBARDIERI – Intanto il nome di Focarelli lei da chi lo sente? I.R.C. CASTELLANI – Io credo che per la prima volta l’ho sentito proprio da Marco Orsini quando poi era entrato in contatto. E so che noi abbiamo avuto una visita da parte di Focarelli presso i nostri uffici, proprio per iniziare

la

fase

di

negoziazione

del…

del

contratto.

Quindi quella che poi sarebbe stata la… il contratto di cessione in affitto delle numerazioni da noi ad I-Globe.

P. M. BOMBARDIERI -

Questo contatto con Focarelli è a valle o

a monte delle mail e delle negoziazione con Catanzariti?

I.R.C. CASTELLANI – A valle. Noi non lo conoscevamo. P. M. BOMBARDIERI – A valle. Senta una cosa. Nella mail a cui ha

fatto

riferimento

prima,

in

cui…

in

cui

il

Catanzariti le fornisce i riferimenti di… di I-Globe, c’è il nome di Focarelli? O qualche altro nome? I.R.C. CASTELLANI – Nelle ma… P. M. BOMBARDIERI – La mail del 27 gennaio, in cui riferisce… I.R.C.

CASTELLANI

nominativo…

– un

Nella

mail

nominativo

del che

27 io

gennaio non…

che

c’è

il

non

mi

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

156


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

risulta. Ed è Riccardo Scoponi. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, ce la può rileggere questa mail del 27 gennaio 2005, ore 20:00? I.R.C.

CASTELLANI

27

gennaio

2005,

ore

20:00:

“Marco,

potresti mandare la proposta ufficiale di Intermatica all’indirizzo

indicato

qui

sotto?

I-Globe

Srl,

attenzione di Riccardo Scoponi. Email e info iglobe.it”.

P. M. BOMBARDIERI – Quindi, il nome che le viene fatto per I-Globe era Scoponi in quel momento. Poi lei dice però c’è… il nome che lei conosce è quello di Focarelli? I.R.C. CASTELLANI – Io questo fino a che non ho riletto la… la mail

per

cercare

di

ricostruire

non

lo

ricordavo

minimante. Io ricordo quello di Focarelli, perché poi è stata la persona che abbiamo incontrato presso i nostri uffici. P. M. BOMBARDIERI – Lei ha conosciuto Scoponi? I.R.C. CASTELLANI – Non ne sono sicuro. Può darsi, perché io ricordo

almeno

un

incontra

di

Focare…

con

Focarelli

presso i nostri uffici in cui non c’era solamente Carlo Focarelli. Però io ricordo Carlo Focarelli. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Questo è il contratto. Lei ha detto a valle ci sono le… gli accordi con Focarelli. E in

che

cosa

si

concretizzano

questi

accordi

con

Focarelli? I.R.C. CASTELLANI – Si focal… si concretizzano in un accordi di distribuzione, di ri… di subaffitto, il rilascio in

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

157


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

subaffitto le numerazioni Tuvalu 2 mobile alla società I-Globe,

per

consentire

lo

sviluppo

del

traffico

internazionale a valore aggiunto. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. A quelle tariffe che abbiamo indicato? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Che ci sono in quella mail? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Senta, e qua siamo quindi? Quando siamo con questo accordo? E poi, è Intermatica che noleggia queste linee? I.R.C.

CASTELLANI

distributore

Intermatica

no.

internazionale

di

Intermatica

ha

numerazioni

un

a

suo

valore

aggiunto per la raccolta internazionale di numerazioni che

si

chiama

Crosscomm.

Crosscomm

noleggia,

in

cessione d’uso o in noleggio le numerazioni ad altri clienti.

A

questi

clienti

c’è…

c’è

stato

I-Globe

ovviamente. P. M. BOMBARDIERI – Allora, intanto lei ricorda se ci sono state richieste o indicazioni da parte di Focarelli in ordine… o da parte di I-Globe o di qualcun altro, non lo so,

in

ordine

alle

modalità,

luogo

e

tempistica

di

pagamento? I.R.C. CASTELLANI – No, con precisione non ricordo. Io ricordo solamente avremmo

che

noi

ricevuto

siamo i

stati

pagamenti

resi da

edotti un

conto

che

noi

estero

intestato ad I-Globe.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

158


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Si ricorda se era una società italiana o estera? I.R.C. CASTELLANI – A me risulta italiana. P. M. BOMBARDIERI – Italiana. I.R.C. CASTELLANI – Mi risulta italiana. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, è stato informato che ricevevate da un conto… i soldi dall’estero? Da un conto estero? I.R.C.

CASTELLANI

Sì.

Da

un

conto

estero

intestato

ad

I-Globe però. P. M. BOMBARDIERI – Senta… I.R.C. CASTELLANI – Ed è quello che mi risulta che è successo.

P. M. BOMBARDIERI – Che le risulta. Senta, ci può spiegare il coinvolgimento… se ho capito bene, titolari di questo diritto

di

utilizzazione

delle

linee

degli

archi

di

numerazione era Intermatica? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – E il passaggio di questa negoziazione attraverso Crosscomm ce lo può spiegare? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Come è avvenuta? I.R.C. CASTELLANI – Crosscomm è una società che distribuiva già

altre

clienti valore

nostre

numerazioni

internazionali aggiunto

per

internazionali

la

internazionale.

raccolta Visto

di che

ad

altri

traffico la…

a

la… il

rapporto con I-Globe comunque avveniva tramite la… il pagamento da un conto corrente estero, internazionale,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

159


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

all’epoca

ho

opportuno

di

deciso, fare

ho

fare

il

ritenuto

io

contratto

personalmente fra

I-Globe

e

Crosscomm e non direttamente fra I-Globe ed Intermatica.

P. M. BOMBARDIERI – Senta, questo lo ha rappresentato anche… ne ha parlato di questo con la controparte? Con I-Globe aveva

detto:

“Guardate

che

non

siamo

noi

a

darvi

i

numeri. Sarà una società straniera”? I.R.C.

CASTELLANI

direttamente. ovviamente

Beh,

Siamo

sì. noi…

coordinato

contrattualistica,

Hanno io

le

perché

fatto

il

personalmente

contratto che

ho

attività

di

redazione

Crosscomm

ha

replicato

ovviamente le condizioni dei contratti e le tariffe che noi avevamo già negoziato e ha proposto il contratto ad I-Globe. P. M. BOMBARDIERI – Senta, intanto solamente un flash, e poi ci torniamo, su Crosscomm. Crosscomm che società è? Di chi è? E a chi è riferibile? I.R.C. CASTELLANI – Crosscomm è una società di diritto inglese riferibile a me. P. M. BOMBARDIERI – Riferibile a lei? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Il signor Bettosini che risulta essere… I.R.C.

CASTELLANI

È

l’amministratore

fiduciario

della

società. P. M. BOMBARDIERI – Della società. Quindi, l’amministratore fiduciario della società?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

160


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Senta una cosa. Bettosini ha concordato, ha fatto attività negoziale in relazione a questa… I.R.C. CASTELLANI – Assolutamente no. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi

era…

l’attività

negoziale

era

quella svolta da lei e da Marco Orsini per Intermatica? I.R.C. CASTELLANI – Assolutamente sì. P. M. BOMBARDIERI – Bene. Senta ancora. La numerazione che è stata ceduta… I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Quindi a quel prezzo, quando è stata… lei ricorda

il

tempo?

Tempisticamente

come

si

colloca il

contratto tra Crosscomm e I-Globe? I.R.C. CASTELLANI – Sinceramente… sinceramente… P. M. BOMBARDIERI – (fuori microfono) lo facciamo vedere. I.R.C. CASTELLANI – Il servizio dalla… dalla ricostruzione parte a marzo del 2005. Quindi, tendenzialmente tutta la parte contrattualistica dovrebbe essere avvenuta nelle immediate… febbraio forse, fine febbraio. P.

M.

BOMBARDIERI

Presidente,

c’ho

il

frontespizio

del

contratto fra I-Globe e Crosscommm, Csc. E infatti è il qua… che è già prodotto e fa parte degli allegati della Guardia di Finanza che sono stati già indicati. Dovrebbe essere

il

149,

l’allegato

149

e

152.

Ed

è

del

14

febbraio 2005. I.R.C. CASTELLANI – 5. P. M. BOMBARDIERI – Chiedo scusa, 2005. 14 febbraio 2005.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

161


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Quindi, questo è il contratto a valle degli accordi… I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Prima con TIS e poi con Focarelli. Senta, lei ricorda quali archi di numerazione furono… furono ceduti all’epoca con questo contratto del 14 febbraio del 2005? Quali archi di numerazione di… di Tuvalu 2? I.R.C. CASTELLANI – Il… ah, no. Gli archi di numerazione di Tuvalu

2

no.

Posso

dire…

posso

ricordare

gli

archi

Tuvalu 2 che erano… P.

M.

BOMBARDIERI

Allora

Presidente,

se

mi

autorizza,

esibisco l’allaccio… I.R.C. CASTELLANI – Triplo 8. P. M. BOMBARDIERI – Triplo 8 più 68888. I.R.C. CASTELLANI – Esatto. Credo che siano stati un centinaio di numerazioni, un arco con un centinaio di numerazioni.

P. M. BOMBARDIERI – Presidente produco, è un atto che avete già voi sempre allegato a quello stesso contratto, la scheda… la scheda A. schedula A agreement between CFC Crosscomm e I-Globe. Si riporta… I.R.C. CASTELLANI -

Che è l’allegato dell’assegnazione…

P. M. BOMBARDIERI – Che riporta i numeri. PRESIDENTE – Va bene. Autorizziamo. I.R.C. CASTELLANI – Sì. Questo è l’allegato delle assegnazioni e della definizione tariffaria secondo la scaletta che dicevamo poco prima. E il range numerico va dal +688 prefisso 8 che è il mobile, 10 fino a 688 prefisso 8 che

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

162


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

è il mobile, 1099. Da 1000 a 1099. P. M. BOMBARDIERI – Quindi sono cento numeri. I.R.C. CASTELLANI – Cento numeri. P. M. BOMBARDIERI – Che vengono dati in utilizzazione? I.R.C. CASTELLANI – Esatto. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, partite. A febbraio c’è questo accordo

con

queste

tariffe

e

questa…

lei

ha

fatto

riferimento poi ad una modifica delle tariffe. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Il costo. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Lei ha detto che parti… le operazioni sono partite a marzo. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Il contratto è di febbraio e a marzo sono partite le prime tariffazioni. Giusto? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Allora, come interviene questa modifica di tariffazione? I.R.C. CASTELLANI – Interviene… P.

M.

BOMBARDIERI

Cioè,

voi…

siete

stati

voi

a

dire:

“Vogliamo che ci abbassate il compenso”? I.R.C. CASTELLANI – No. Assolutamente no. P. M. BOMBARDIERI – Come… come è intervenuta? I.R.C. CASTELLANI – E queste… queste sono normalmente cose che intervengono

a

fronte

di

una

richiesat

da

parte

di

qualcuno che è il cliente. E quindi se… sostiene il

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

163


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

costo delle operazioni. So… generalmente in funzione del volume sviluppato. Cioè, chi più riesce ad acquistare, ovviamente più… P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. I.R.C. CASTELLANI – Vuole spuntare un prezzo migliore. P. M. BOMBARDIERI – Si ricorda quando? In che periodo? E come nasce questa determinazione di nuove tariffe? Tra chi interviene… I.R.C.

CASTELLANI

La

determinazione

di

nuove

tariffe

ci

viene sempre richiesta sostanzialmente da Telecom Italia Sparkle,

che

per

noi

era

comunque

il

soggetto

che

faceva… il soggetto di riferimento per questo tipo di… di attività di business. Non avevamo nessun motivo di dubitare

che

loro

avessero

delle

richieste

per…

per

abbassare le tariffe. Quindi, condiscendevamo cercando di trattare. La prima richiesta di riduzione fu al primo giugno. P. M. BOMBARDIERI – Scusi. A voi i soldi chi li pagava? I.R.C. CASTELLANI – A noi li pagava I-Globe. I.R.C. CASTELLANI – I-Globe. I.R.C. CASTELLANI – Ma I-Globe pagava Crosscomm, e Crosscomm poi pagava Intermatica per i diritti d’uso. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, se ho capito bene, I-Globe vi determinava… di dava il compenso. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Vi corrispondeva il compenso. Il compenso era determinato in questa cifra. Con TIS, lei ha detto,

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

164


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

rideteriminiamo le tariffe. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – A questo qua, ha detto, al primo giugno sta facendo riferimento? I.R.C.

CASTELLANI

Sì.

Al

primo

giugno

2005,

la

prima

rideterminazione di tariffa. P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei ricorda se è stata preceduta da negoziazioni, da contatti? Da che cosa? Da negoziazioni? Contatti? Qualche… I.R.C.

CASTELLANI

ripeto

per

Sicuramente.

noi

sempre

Rapporti

la

Telecom

e

contatti

Italia

con…

Sparkle,

Catanzariti, piuttosto che magari direttamente Focarelli che ha chiesto una riduzione. P. M. BOMBARDIERI – Senta Presidente, esibisco l’allegato A9 della

memoria

sempre

del…

depositata

dalla…

dal

Castellani che è una mail di Catanzariti Antonio del 18 maggio 2005, re 18:30 a Marco Ossini con oggetto “Costo affitto numerazioni”: PRESIDENTE – Sì, prego. I.R.C. CASTELLANI – “Marco, sul discorso che facevamo”… P. M. BOMBARDIERI – Prego, prego. I.R.C. CASTELLANI – “Marco, sul discorso che facevamo ieri sulla riduzione del costo di affitto delle numerazioni, ti anticipo che la posizione di TIS è di lasciare a Intermatica

2

centesimi

di

euro

al

minuto

dal

primo

giugno. Fammi sapere quanto prima la tua risposta alla nostra richiesta. Ciao. Antonio”.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

165


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Quindi, questo fa riferimento… I.R.C. CASTELLANI – Sì. Alla riduzione dei prezzi. P.

M.

BOMBARDIERI

Alla

riduzione.

E

fa

riferimento

ad

accordi tra Catanzariti e Marco Orsini? I.R.C. CASTELLANI – Orsini, certo. P. M. BOMBARDIERI – Lei era a conoscenza di queste… di questa negoziazione? I.R.C. CASTELLANI – Non nel dettaglio. Però sapevo che ci stavano richiedendo ovviamente una riduzione dei… P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. I.R.C. CASTELLANI – Delle tariffe di affitto. P. M. BOMBARDIERI – E qua siamo a maggio 2005. Lei qua dice il primo giugno c’è la nuova tariffa. I.R.C. CASTELLANI – E infatti la mail è di maggio. P. M. BOMBARDIERI – La mail è di maggio. I.R.C. CASTELLANI – Di maggio, perché chiede dal primo giugno l’applicazione della nuova tariffa. Perché normalmente nelle telecomunicazioni si negozia la tariffa e poi si applica… P. M. BOMBARDIERI – Dal mese successivo? I.R.C.

CASTELLANI

necessario

– ad

E

beh,

insomma

aggiornare

con

anche

qualche i

ritardo

sistemi

di

fatturazione. P. M. BOMBARDIERI – E certo. Comunque, in pratica questa mail avrebbe

trovato

riscontro

poi

nella

tariffazione

successiva? I.R.C. CASTELLANI – Certo.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

166


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Come avviene al tariffazione successiva? C’è

un

nuovo

accordo?

Un

nuovo

contratto?

Una

comunicazione? Come avviene? I.R.C. CASTELLANI – Avviene sicuramente con una comunicazione che

la

Crosscomm

Intermatica,

la

va

sicuramente

Crosscomm.

ad

Perché

I-Globe

ovviamente

dà era

ad a

cascata tutto il rapporto di determinazione del prezzo. E

diventa

da

centesimi

di

uno euro.

a

cinque E

milioni

oltre

i

di

cinque

minuti

0,225

milioni

0,015

centesimi. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Questa è la nuova tariffa che parte dal quel momento. Senta a quel punto il minutaggio com’era? Era cresciuto? Era diminuito? Era cresciuto era raddoppiato? I.R.C. CASTELLANI – No, per… per… il minutaggio a quel punto era… era salito. Era salito in maniera considerevole. P. M. BOMBARDIERI – Ci può dire… lei ha parlato prima di una previsione di un milione di minuti. I.R.C. CASTELLANI – Ma diciamo la prima… la prima… la prima soglia

di…

di

riduzione

tariffaria

traguardava

il

superamento di un milione di minuti. Successivamente, già la prima soglia, la seconda negoziazione traguardava il superamento di cinque milioni di minuti. Per cui… ma questo perché stavamo in quel momento capendo che il fenomeno

stava

sviluppando

in

maniera

significativa,

voglio dire. P. M. BOMBARDIERI – Quindi era già cresciuto. Al di là delle

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

167


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

previsioni

di

fatturazione partiti

tariffa dal…

al

dico,

dal

giugno

come

marzo 2005

2005

tariffazione,

come

quando

voi

siete

fate

la

nuova

quando

tariffazione, la… il monitoraggio delle… del minutaggio di utilizzazione delle linee quale era? I.R.C. CASTELLANI – Allora, guardi le posso dire dal report che abbiamo siamo passati da 87 mila minuti il primo mese di marzo a 2 milioni al mese di aprile, a 7 e rotti… e nove il mese di maggio, a 11 e mezzo a giugno, a 16 a luglio e così via. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, già a giugno eravate… avevate raggiunto

i

sette

milioni

mi

pare?

Cinque

milioni

o

sette milioni? I.R.C. CASTELLANI – Sì. Ma… a maggio erano 7 milioni e 900 mila. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Senta, una cosa. Facciamo un passo

indietro.

Allora,

negoziazione

del…

della

concessione in borrowing. Si dice così? I.R.C. CASTELLANI – Sì. AVV. DIFESA I.R.C.

L’ho imparato.

CASTELLANI

Tecnicamente

nel

gergo

inglese

è

borrowing. P. M. BOMBARDIERI – È borrowing. Senta e voi… e lei conosceva questa società

I-Globe?

I.R.C. CASTELLANI – No. P.

M.

BOMBARDIERI

E

quindi,

avevate

fiducia

in

questa

società? Avete… avete cercato di garantirvi in qualche

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

168


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

modo? È stato oggetto di trattative con… con TIS? Ci sono state richieste? I.R.C. CASTELLANI – Beh, noi… ma questa è stata una cosa che personalmente ho avanzato. Perché non… non conoscendo il soggetto

che

poi

avrebbe

dovuto

pagare

ho

chiesto

ovviamente delucidazioni alla… P. M. BOMBARDIERI – Circoscrive questa frase. Questa frase in cui dice “In questa proposta si parla di un soggetto diverso”. I.R.C. CASTELLANI – E quando… e quando capiamo che il nostro cliente in quel caso doveva essere un soggetto terzo che noi non conoscevamo, io vado a chiedere… P. M. BOMBARDIERI – Perché questo lo capite dopo, non lo capite all’inizio? I.R.C.

CASTELLANI

No.

Non

capita

all’inizio.

Capita

successivamente. Alla fine diciamo della prima fase di negoziazione, contrattuale.

quando E

dovevamo

chiedo

in

che

andare maniera…

alla cioè,

fase potevo

essere tranquillo del pagame… che il pagamento sarebbe avvenuto da parte di questo… di questo cliente che non conoscevo e sul quale non avevo fatto nessuna attività di…

di

verifica.

Io

però,

conoscendo

le

attività

di

verifica che vengono fatte in seno al gruppo Telecom Italia ho avuto rassicurazioni che tutti i controlli… da tutti i controlli effettuati, il cliente era un cliente affidabile e sicuro, il… il… l’aggregatore di traffico era…

era

di

dimensioni

notevoli.

Ma

poi

soprattutto

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

169


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

c’era

un

altro

sostanzialmente,

aspetto garantiva

che… la

che

nostra

mi

garantiva

società.

Siccome

comunque era Telecom Italia Sparkle che avrebbe dovuto pagare il cliente finale e noi avevamo rapporti, ripeto, di altro genere, anche di altro genere, di altro… su altre

numerazioni

con

Telecom

Italia

Sparkle,

loro

ovviamente hanno detto: “Stai tranquillo che, se caso mai dovesse succedere qualche cosa, che non succederà, ricordati

che

pagamento

comunque

verso…

sostanzialmente

io

abbiamo

verso

la

stavo

noi

il…

la

società”.

tranquillo.

leva Per

Tra

i

del cui,

controlli

effettuati da Telecom e il fatto che fossero loro a dovere pagare quello che… che I-Globe incassava e in parte

doveva

restituire

a

noi

per

l’affitto,

siamo

andati avanti tranquillamente. Perciò, è una cosa che si fa normalmente. C’è fiducia tra… tra le parti. Si… si… si presenta un nuovo cliente. P.

M.

BOMBARDIERI

Benissimo.

Senta,

quindi

dopo

questa…

quindi, se ho capito bene, lei all’inizio pensava di farla con Telecom Italia Sparkle questa attività? I.R.C. CASTELLANI – Io all’inizio pensavo che fosse una… una… P. M. BOMBARDIERI – Attività come quella precedente? I.R.C.

CASTELLANI

Un

attività

tradizionale,

come

quella

precedente. E quindi, il traffico passasse per le nostre centrali e noi lo terminassimo direttamente. P. M. BOMBARDIERI – Voi che… che margini avete di ricavi sul… sul… di guadagno? Più genericamente sulla…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

170


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – Sui servizi a valore aggiunto? P. M. BOMBARDIERI – Tradizionali. I.R.C. CASTELLANI – Tradizionali. Beh solitamente sui servizi a valore aggiunto tradizionali un margine che si deve tenere

nell’ordine

del

19-20

percento.

Generalmente,

non… non meno. Dipende poi ripeto dai volumi. Perché ci sono comunque… è un mercato rischioso con… P. M. BOMBARDIERI – E invece in questo caso? I.R.C. CASTELLANI – In questo caso abbiamo avuto un margine del… fino al 70 percento inferiore perché abbiamo avuto due centesimi al minuto rispetto al valore della tariffa al minuto che era di 2 euro. Quindi… P. M. BOMBARDIERI – Cioè… no. Questo non… I.R.C. CASTELLANI – C’era la… era solo il noleggio. Non c’era nessuna attività tecnico operativa correlata. P. M. BOMBARDIERI – Quindi… I.R.C.

CASTELLANI

Quindi

non

c’erano

nemmeno

i

costi

emergenti da questa attività. P. M. BOMBARDIERI – Della linea. Quindi, voi solitamente avete un

margine,

terminando

voi

il

traffico,

del

15-20

percento ha detto? I.R.C. CASTELLANI – Mediamente, sì. P. M. BOMBARDIERI – Mediamente. I.R.C. CASTELLANI – Verso… cioè, c’è qualche esempio di… di tariffa fatta su… P. M. BOMBARDIERI – Nella memoria? I.R.C. CASTELLANI – Sì, sì. Se vuole la scorriamo, però…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

171


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – E nel caso specifico, facendo solamente noleggio, avevate un guadagno

molto inferiore

I.R.C. CASTELLANI – Assolutamente, sì. Certo. P. M. BOMBARDIERI – E senta, per voi era più conveniente o meno conveniente questo tipo di… I.R.C. CASTELLANI – Noi in quel momento… P. M. BOMBARDIERI – (voci sovrapposte). I.R.C. CASTELLANI – Noi in quel momento eravamo in fase di uno sviluppo della società. Non è ancora terminato, perché siamo ancora una società di dimensioni piccole rispetto a

tanti

molto,

altri ma

operatori.

molto

fatturato

Certo

piacere

che…

a

noi

ricevere

sia

che

avrebbe la

fatto

parte

aumentava

di

ovviamente

considerevolmente la figura di bilancio della società, sia

la

parte

di

utile

diciamo

tradizionale,

anche

ridotto di una quota importante, anche se stava… magari si sarebbe parlato di volumi importanti. Quindi, lì si fanno proprie

delle

considerazioni

marginalità

quando

di… i

di

volumi

riduzione sono

delle

importanti.

Però certo, mi sarebbe piaciuto molto di più avere la… la possibilità di fatturare l’intero ammontare. P. M. BOMBARDIERI – E di terminare quel traffico? I.R.C. CASTELLANI – Certo. P. M. BOMBARDIERI – Di fare voi l’attività di terminazione. Quindi… cioè, di questo avete parlato con TIS? I.R.C. CASTELLANI – Sì. Però le… le ripeto, le importanti

e

nel…

nel

mercato

di

due condizioni

servizi

a

valore

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

172


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

aggiunto capita spesso che… P. M. BOMBARDIERI – Ci sono condizioni. I.R.C. CASTELLANI – che chi ha grossi volumi di traffico ed è in grado di stimolarli, pone delle condizioni. E poi sta all’operatore accettarle, rischiare, investire o meno. E in questo caso è stato fatto. Le uniche condizioni erano fondamentalmente

una…

una…

schede…

scadenzare

i

pagamenti in maniera differente dal contratto quadro che avevamo

e

che

numerazione.

non

Cioè,

poteva

sarebbe

derogare stato

per

molto

una

sola

complesso

nei

rapporti… P. M. BOMBARDIERI – Con TIS. I.R.C. CASTELLANI – Sono sempre stati estremamente ferrei, rigidi delle regole di Telecom Italia Sparkle, tra noi e Telecom Italia Sparkle sarebbe stato difficile derogare per una singola numerazione da una modalità standard di pagamento che era quella definita nell’accordo quadro. E quindi,

il

primo

elemento

era

una…

una

scadenza

dei

pagamenti di tipo differente da quelli tradizionali. Il secondo elemento era proprio perché c’erano dei margini che si riducevano in maniera visibile all’osso per… per… per

la

catena

almeno

riguardante

gli

operatori

coinvolti, quindi chi cedeva come noi le numerazioni in affitto

e

chi

eserciva

il

traffico,

può

esserci

un

notevole risparmio nel racco… nella raccolta di questo traffico. Raccolta del traffico a livello internazionale si fa o in tecnologia TDM, quindi con fili fisicamente

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

173


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

stesi da una parte all’altra dell’Europa per esempio, per raggiungere l’Inghilterra piuttosto che dall’altro capo del mondo per raggiungere gli Stati Uniti. Oppure in tecnologia Voip, la voce sopra IP. Quindi la voce sopra

internet,

che

riduce

drasticamente

i

costi

di

interconnessione. Allora, la… la tecnologia Voip che noi non avevamo sulla nostra centrale, perché noi l’abbiamo installata credo a maggio del 2006 con l’installazione della nostra nuova centrale e la necessità di procedere a dei pagamenti con tempistiche e ritmi differenti da quelli concordati sul contratto quadro con Sparkle hano determinato

le

condizioni

per

cui

noi

non

potevamo

essere nella… configurati nella catena tradizionale di gestione parte

del…

del

relativa

traffico

emergente

telefonico. i

Quindi,

pagamenti,

alla

alla parte

finanziaria. P.

M.

BOMBARDIERI riferimento

Benissimo.

quando…

al

Senta,

lei

momento

in

prima

ha

fatto

cui

è

stato

prospettato questo tra… questa operazione commerciale, dicendo

che

TIS

vi

aveva

parlato

di

un

grosso

aggregatore inglese, un grosso aggregatore commerciale. Lei

sapeva

chi

era…

chi

era

questo

aggregatore

commerciale? I.R.C. CASTELLANI – No, no, no. Ma tuttora non sappiamo chi sono

gli

aggregatori

di

numerazione

di

alcuni

nostri

clienti. Perché sono ovviamente delle… diciamo dei… dei beni importanti per le società di telecomunicazioni e

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

174


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

soprattutto per chi poi dopo gestisce le operazioni con le numerazioni di servizio. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, lei sapeva semplicemente che era un grosso aggregatore commerciale… I.R.C. CASTELLANI – Di numerazioni. P. M. BOMBARDIERI – Di traffico internazionale. I.R.C. CASTELLANI – Esatto. Numerazioni di traffico quindi di conseguenza. P.

M.

BOMBARDIERI

Di

traffico.

Le

numerazioni

ce

le

mettevate voi? Un grosso aggregatore di traffico. I.R.C. CASTELLANI – Di traffico e numerazioni. Esistono le… le figure

di

aggregatori

che

sono

di

traffico,

di

numerazioni. P. M. BOMBARDIERI – Sì. I.R.C. CASTELLANI – Perché un aggregatore più numerazioni ha, e più è in grado di contrattualizzare con soggetti che stimolano

un

traffico

verso

quelle

numerazioni.

E

quindi… P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi,

l’aggregatore

che

cosa

fa

in

pratica? I.R.C. CASTELLANI – L’aggregatore… P. M. BOMBARDIERI – Ha rapporti con chi? I.R.C. CASTELLANI – Ha rapporti normalmente con gli operatori dotati

delle

numerazioni.

Quindi,

le

può

mettere

a

listino per subdistribuirle. P. M. BOMBARDIERI – Cioè, tipo? Cioè, nel senso l’aggregatore in pratica come raccoglie questo traffico?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

175


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – L’aggregatore esiste di due categorie, di due

generi.

quello

che

gestisce

Quello non

il

che

gestisce

gestisce

traffico

il è

anche

traffico.

il

traffico

Quello

semplicemente

un

che

e

non

soggetto

commerciale che stipula contratti di… P. M. BOMBARDIERI – Con chi? I.R.C. CASTELLANI – Con il… le Telecom dei vari paesi oppure con chi ha come noi in… in concessione una numerazione. Ne chiede una… una parcellizzazione, una quota di arco. E

poi

va

fisicamente

a

rivendere

dei

package

di

numerazioni a chi invece fa… eroga contenuti. Perché chi eroga contenuti oggi si deve riferire alle televisioni satellitari

per

pubblicità.

Le

esempio

per

televisioni

ridurre

i

satellitari

costi

di

offrono

un

mercato ampio, fatto di vari paesi, di vari fusi orari, di varie lingue. Per potere però raccogliere il massimo da quell’investimento, deve avere davanti un soggetto che gli può garantire numerazioni aperte da vari paesi. E

quindi,

gli

aggregatori

di

numerazione

erano

(voci

sovrapposte) questa valenza. P. M. BOMBARDIERI – Erano accordi commerciali? I.R.C.

CASTELLANI

Cioè,

riescono

ad

avere

accordi

commerciali. Per cui di fatto, con un solo contratto commerciale,

un

singolo,

piccolo

sviluppatore

di

contenuti riesce ad avere aperto il mondo, ecco. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Quindi, se ho capito bene, l’aggregatore raccoglie il traffico attraverso… in due

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

176


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

modi.

O

attraverso

accordi

commerciali

con

le

varie

Telecom dei vari paesi. Giusto? I.R.C. CASTELLANI – Sì. Attraverso l’uso delle numerazioni. P. M. BOMBARDIERI – Oppure avendo… avendo direttamente l’uso di numerazioni per i propri clienti? I.R.C. CASTELLANI – Concentrati P. M. BOMBARDIERI – (voci sovrapposte). I.R.C. CASTELLANI – Certo. Può essere così. P. M. BOMBARDIERI – Senta, benissimo. Quindi il… le… le… il rapporto commerciale parte. Va avanti. Lei ha detto che conosce Focarelli. Lo… lo incontra presso di voi? Ha detto che è venuto presso di voi. Quante volte ha visto Focarelli? I.R.C. CASTELLANI – Penso da noi l’ho visto due o tre volte, quattro

volte

precisione,

in

tutto.

perché

poi

Non… tutte

non… le…

on

ricordo

le

con

riunioni

di

carattere commerciale le teneva Marco Orsini. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. E una volta che c’è stata questa

nuova

determinazione

di

tariffe

diciamo,

era

giugno del 2005, il rapporto come si evolve? I.R.C. CASTELLANI – In particolare, dal punto di vista delle… delle

tariffe

rimodulate

si

altre

evolve due

ulteriormente

volte

le…

le

perché

tariffe.

vengono Il

primo

agosto con una scaletta che porta da uno ai primi dieci milioni di minuti, quindi sale dai cinque precedenti ai dieci… P. M. BOMBARDIERI – Quindi, siamo partiti da un milione, poi

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

177


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

cinque milioni e poi dieci milioni. I.R.C. CASTELLANI – In prima… la prima fascia a 0… a 2,25 centesimi milioni

di

euro.

di

La

minuti

fascia a

5

invece

sopra

millesimi

i

dieci

di

euro.

Successivamente, ancora al primo settembre 2006 viene ridefinita una nuova scaletta in cui c’è sempre 2,5… 2,25 centesimi per i primi dieci milioni di minuti, 5 millesimi per i minuti che vanno da dieci a venticinque milioni, e 3 millesimi per i minuti olre i venticinque milioni. P.

M.

BOMBARDIERI

Queste

determinazioni,

queste

nuove

determinazioni di tariffa con chi vengono concordate? I.R.C.

CASTELLANI

Ma

che

io

ricordi,

vengono

sempre

richieste e concordate con Telecom Italia Sparkle e poi comunicate successivamente alla catena. Perché ripeto, ritengo che Telecom Italia Sparkle ricevesse, almeno ci comunicava esigenze

che

ricevesse

queste

richieste,

queste

da parte del cliente.

P. M. BOMBARDIERI – Quindi, c’era sempre la negoziazione con TIS. Senta, lei ha fatto riferimento a Catanzariti. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Lei aveva detto che conosceva però anche Comito. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Lei ha incontrato Comito? Ha parlato con Comito di questa attività? I.R.C. CASTELLANI – Beh, parlavamo. Quando ci incontravamo con

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

178


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Comito ci parlavamo di tutte le attività in corso e abbiamo parlato anche di questa attività qua. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, lei lo vedeva frequentemente? Con una certa… I.R.C.

CASTELLANI

quanto

Ma

Catanzariti

diciamo e

che

Orsini

meno

si

frequentemente

incontrassero,

di

perché

gestivano proprio operativamente la parte commerciale. Però insomma capitava abbastanza spesso. Non credo che… che la frequenza fosse inferiore ad una volta al mese, insomma. Era piuttosto… direi piuttosto frequente. P. M. BOMBARDIERI – Frequente. I.R.C. CASTELLANI – Ma avevamo rapporti… P. M. BOMBARDIERI – Certo, non può dirci il numero preciso. Però… I.R.C. CASTELLANI – No. Sicuramente è… P. M. BOMBARDIERI – Approssimativamente era questa qua, una volta al mese? I.R.C. CASTELLANI – Ma penso di sì, almeno uno… P. M. BOMBARDIERI – Senta una cosa. Lei ha mai… lei ha detto che…

ha

dato

indicazione

di

questi

numeri

che

sono

saliti poi ad un picco di 35 milioni. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Perché siete partiti da 87 mila minuti se ho capito bene a marzo, ha fatto riferimento prima. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Fino a 35 milioni di minuti. I.R.C. CASTELLANI – Sì, almeno nel primo anno.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

179


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Nel primo anno questo qua? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Quindi nel 2006… nel 2005 abbiamo questo pi… questo picco. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Da 87 mila… I.R.C. CASTELLANI – Cioè, questa crescita importante. P. M. BOMBARDIERI – Lei ne ha parlato con… ha mai pensato… ha mai avuto… si è mai chiesto, questo sviluppo… questo… questo… devono proprio essere grossissimi operatori. Ne ha parlato con TIS di questa cosa qua? I.R.C. CASTELLANI – Ma io ne ho par… ne abbiamo parlato a… credo Orsini con Catanzariti. Io sicuramente con Comito. Comunque noi non potevamo vedere… P. M. BOMBARDIERI – Di cosa? Di cosa avete parlato? I.R.C.

CASTELLANI

Dello

sviluppo

del

traffico,

questo

importante volume di minuti, che noi non potevamo vedere perché

non

transitava

sulle

nostre

centrali.

E

sono

andato a chiedere se… la preoccupazione nostra è una preoccupazione

soprattutto

legata

ancora

oggi

a

come

viene generato il traffico. Il problema non è la mole del

traffico,

generato

il

generato

in

è

la

modalità

traffico… maniera

un

con

minuto

fraudolenta,

cui

è

di

traffico

crea

un

generato.

È

se

è

problema

a

tutta la catena degli operatori. 30 milioni di minuti di traffico

generati

in

maniera

normale,

sana,

cioè

attraverso la stimolazione di un… di una pubblicità in

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

180


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

funzione

di

un

tipo

di

servizio,

non

crea

nessun

problema. Per cui, la mia preoccupazione era capire: è un traffico sano? Stiamo facendo le verifiche adeguate? Insomma, non… non avevo dubbi. Telecom Italia come noi ha tutti i sistemi di analisi del traffico antifrode. E quindi, ritengo che… che la risposta che mi hanno dato si po… P. M. BOMBARDIERI – Quindi, io non voglio sapere… io voglio sapere appunto se lei ne ha parlato e se… I.R.C. CASTELLANI – Sì, ne ho parlato e la risposta è stata un rassicurazione:

“Il

traffico

c’è.

Il

traffico

lo

vediamo. Traffico sano, normale. Riceviamo i pagamenti”. Poi il problema è quello. Cioè, finché si ricevono i pagamenti vuol dire che non c’è a monte tendenzialmente nessuna frode, no? P. M. BOMBARDIERI – Senta, ma voi controlli quindi non ne avete fatti sul traffico? I.R.C. CASTELLANI – Non potevamo farli. P. M. BOMBARDIERI – Non potevate farli perché non passava dai vostri… I.R.C. CASTELLANI – Perché non passava nelle nostre centrali. P. M. BOMBARDIERI – Voi facevate solamente il noleggio della linea? I.R.C. CASTELLANI – Noi ricevevamo periodicamente… P. M. BOMBARDIERI – Delle… I.R.C. CASTELLANI – Noi ricevevamo periodicamente il… il… il volume dei minuti giornalieri per settimana, per… per 15

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

181


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

giorni, non mi ricordo quale era la cadenza precisa. P. M. BOMBARDIERI – Senta, in queste discussioni che faceva con Telecom, con TIS… I.R.C. CASTELLANI – Saranno avvenute un paio di volte. P. M. BOMBARDIERI – In questo paio di volte… I.R.C.

CASTELLANI

Nell’occasione

in

cui

questo

volume

è

salito. Dopodiché, quando si è stabilizzato, se… se si è stabilizzato… cioè, se non ci sono motivi ragionevoli a 30 milioni di minuti, non ce ne sono a 40 o a 50, sostanzialmente. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Le ho chiesto… la domanda che facevo era diversa. Ho detto nel momento… in questi… in occasione

di

queste

due

volte

ha

detto,

quante

sono

state, uno o due eventi, in queste due volte la persona con cui ha parlato? Intanto con chi ha parlato? Con Catanzariti? O con Comito? Con chi ne ha parlato? I.R.C.

CASTELLANI

Io

sicuramente

mi

ricordo

di

averne

parlato con Comito. P. M. BOMBARDIERI – Con Comito. I.R.C. CASTELLANI – E ma ritengo che Marco Orsini ne abbia parlato

anche

queste…

queste

con

Catanzariti.

idee,

Cioè,

condividevamo

la

condividevamo necessità

di

lavorare costantemente al controllo delle… delle (inc.) quindi. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Lei… lei ricorda se anche da parte di Telecom Italia Sparkle c’era comunque il fatto che

avevano

controllato

perché

si

erano

chiesti

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

182


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

l’anomalia

o

meno

di

questa…

questa

crescita

così

esponenziale? Si ricorda che loro erano… I.R.C.

CASTELLANI

Ma

guardi,

sostanzialmente

in

questo

mercato si incontrano… P. M. BOMBARDIERI – Allora… I.R.C. CASTELLANI – Centinaia di persone che promettono di fare miliardi di minuti di traffico e poi non arrivano mai, almeno io ne ho conosciute tante così e credo anche Telecom Italia Sparkle. Quindi… P. M. BOMBARDIERI – Cioè, non ho capito. (inc.) I.R.C. CASTELLANI – In questo mercato, nel mercato dei servizi a valore aggiunto si incontrano tantissime persone che, pur di ottenere magari un prezzo basso del costo della numerazione oppure maggiore favore in termini di… di… di pagamento, millantano di sviluppare miliardi di minuti di traffico. E poi, regolarmente non arrivano, arrivano in maniera ridotta. Quindi, se vuole la sorpresa poteva essere

che

proposto

un

con

operatore… un

volume

un di

operatore traffico

che

si

era

interessante,

confermasse quello che… che aveva proposto. Ma era una… una…

una

sorpresa

diciamo

positiva,

fatta

salva

la

necessità di verificare che non ci fossero attività di sospetta frode dietro la generazione del traffico, era una sorpresa positiva. P.

M.

BOMBARDIERI

E

io

questo

sto

chiedendo.

Non

sto

chiedendo se era positivo, se era negativa. I.R.C. CASTELLANI – Era una sorpresa positiva. Cioè, perché

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

183


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

non… era diciamo, almeno per quella che è la nostra esperienza,

è

una

situazione

rara

di

qualcuno

che

propone… P. M. BOMBARDIERI – E mantiene. I.R.C. CASTELLANI – E mantiene. P. M. BOMBARDIERI – La domanda che ho fatto è proprio questa qua. Nel senso che non per la sua esperienza, ma per quello che vi dicevate, cioè questa sorpresa è solamente sua? Positiva… questa sorpresa positiva, perché c’era uno che aveva promesso e aveva mantenuto, era solamente sua? O i suoi interlocutori in TIS, e quindi Comito, era anche lui sorpreso? O si aspettava questo movimento di traffico? O le ha detto: “No, è tutto normale. Siamo”… questo sto dicendo. Se era questa sorpresa era positiva… non le ho detto di qualificarla, se era negativa

o

positiva. I.R.C. CASTELLANI – No, no. Va beh, io… io mi ricordo che la… P. M. BOMBARDIERI – Perché le… le… I.R.C. CASTELLANI – La volta, le due volte ne ho parlato con Massimo

Comito

ed

eravamo

tutti

e

due

favorevolmente

sorpresi dallo sviluppo del traffico. P. M. BOMBARDIERI – Perfetto. I.R.C.

CASTELLANI

Però

ritengo

che

la

mia

sorpresa

dimensionalmente era decine di volte superiore, perché la… la quantità di traffico che gestisce una società come la mia sul livello mensile è due un ordine, tre ordini

di

grandezza

inferiore

rispetto

a

quella

che

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

184


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

gestisce Telecom Italia Sparkle. P. M. BOMBARDIERI – Certo. È un operatore solo. I.R.C. CASTELLANI – Per lui era una sorpresa relativa. P. M. BOMBARDIERI – Ha parlato di un operatore. Relativamente all’opera… ad un operatore? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Senta, quindi ha detto che per tutto l 2005

c’è

stata

rivisitazione

questa…

dei

questo

prezzi

dimensionamento

e

delle

la…

la

e

tariffe.

Successivamente, nel 2006? I.R.C.

CASTELLANI

Nel

2006

arriva

successiva,

a

settembre 2006. P. M. BOMBARDIERI – Intanto i rapporti con Focarelli come sono? Lei lo vede Focarelli? Orsini vede Focarelli? Ci sono rapporti con Focarelli? Che rapporti ci sono? I.R.C. CASTELLANI – Credo che ci fossero dei rapporti normali, naturali di… di… di gestione. Orsini nella…

nella prima

fase, quando si è… si è sviluppato il traffico, è andato anche in visita da… da… presso gli uffici della… della I-Globe a verificare, a vedere i sistemi, le macchine che avevano in gestione per… per gestire tutto questo… tutto questo grande volume di traffico. E i rapporti sono… andavano avanti così, fondamentalmente. P.

M.

BOMBARDIERI

Sì.

Il

Focarelli

ha

avuto

rapporti

commerciali con Intermatica? I.R.C. CASTELLANI – Sì, sì. Focarelli ad un certo punto ci ha chiesto di stipulare con lui un contratto di consulenza

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

185


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

per

garantirci

attività

di

lo

tipo

sviluppo,

anche

internazionale

e

magari

in

di

qualche

altre maniera

dicendo che poteva essere la garanzia che continuasse a rimanere attiva la numerazione nostra sul business in corso, anziché… P. M. BOMBARDIERI – Quindi intanto… intanto… allora, è stata una

richiesta

vostra?

O

è

stata

una

richiesta

di

no.

È

stata

una

richiesta

di

Focarelli? I.R.C.

CASTELLANI

No,

Focarelli? P. M. BOMBARDIERI – Una richiesta di Focarelli, benissimo. E una

richiesta

Avevate

di

bisogno

Focarelli di

un

che

voi

consulente

in

avete

accolto?

quel

momento?

Avevate bisogno di una… I.R.C.

CASTELLANI

Ma

fondamentalmente

noi

una

eravamo

persona

in

che

sviluppo. aveva

Per

cui,

dimostrato

di

avere portato un volume di traffico importante poteva… poteva anche essere interessante. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, voi avete… avete stipulato questo contratto di consulenza perché vi faceva comodo avere Focarelli come consulente? I.R.C. CASTELLANI – Beh, diciamo da un lato perché… P. M. BOMBARDIERI – Spieghi. Spieghi meglio. I.R.C. CASTELLANI – Poteva esserci… poteva esserci di aiuto allo

sviluppo

internazionale.

E

dall’altro

perché

in

qualche maniera, qualche pressione l’ha fatta. Cioè, lui era il cliente che poteva determinare se la numerazione

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

186


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Tuvalu mobile 2 di titolarità Intermatica continuava ad essere la numerazione usata o meno. P. M. BOMBARDIERI – Allora, pagina 13 della sua memoria: “Sul finire del 2005, Carlo Focarelli chiede un incontro a Marco Orsini, nel quale stima la necessità di guadagnare personalmente sull’affare. E quindi impone un contratto di consulenza personale, motivandolo con il fatto che, essendo

lui

il

cliente

di

Telecom

Italia

Sparkle,

potrebbe anche richiedere di sostituire la numerazione di Tuvalu 2 mobile di Intermatica con qualsiasi altro”. I.R.C. CASTELLANI – Quello che le ho detto prima. P. M. BOMBARDIERI – No. È una cosa diversa questa. I.R.C. CASTELLANI – No. P. M. BOMBARDIERI – Impone ha un significato diverso di dire interesse della compagnia fare… avere

un contratto.

I.R.C. CASTELLANI – Beh… P. M. BOMBARDIERI – Impone è un termine sottolineato, diverso da quello che ha detto. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Le leggo anche… I.R.C. CASTELLANI – Però… però sostanzialmente, se di fronte ad un business che per noi era importante, mi viene velatamente

detto

che

possono

cambiare

numerazione

e

quindi da… dalla mattina alla sera quel business per noi crollare, diciamo… P. M. BOMBARDIERI – Dal suo interrogatorio del 25 febbraio 2010…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

187


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

AVV. DIFESA

OLIVA – C’è opposizione, Presidente. Non riesco a

capire. Il teste ha già risposto. P. M. BOMBARDIERI – E io ho fatto la contestazione. AVV. DIFESA

OLIVA – Il Pubblico Ministero ha contestato,

oltretutto contestando il significato di un vocabolo. Il teste sta spiegando il significato che a quel vocabolo intendeva

dare

all’epoca.

Finisca

di

rispondere

il

teste. Poi se c’ha da contestare altre parti, faccia. PRESIDENTE – Sì. Accolta. Finisca di… I.R.C. CASTELLANI – Dicevo… PRESIDENTE – Illustrare il concetto che stava… I.R.C. CASTELLANI – Dicevo che a fronte alla possibilità di perdere in toto il… il… il business, il lavoro, perché poteva

cambiare

numerazione nella

non

numerazione, saremmo

semplice

fondamentalmente

stati

e

quindi

cambiando

più

nemmeno

coinvolti

di…

di

noleggio,

attività per

noi

quella

è

risultata

una

forzatura alla stipula del contratto di… di consulenza. Poi abbiamo trovato dei… dei razionali anche per dire “va beh, siccome è una persona che internazionalmente che

ha

delle

competenze

e

delle

capacità,

magari

ci

potrà essere utile”. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. PRESIDENTE – Ha spiegato il significato del termine impone. P.

M.

BOMBARDIERI

Sì.

Allora,

io

procedo

ad

un’altra

contestazione. Interrogatori odel 25 febbraio 2010: “Non ebbi una buona impressione di Focarelli, anche per il

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

188


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

suo modo di porsi che in un caso divenne palesemente ricattatorio, in quanto mi disse che se non avessi dato a

lui

quelli

una

sorta

di

di

Telecom

mediazione,

per

fare

avrebbe

cambiare

parlato

le

con

numerazioni

utilizzate, tagliando fuori Intermatica. Pretese così un contratto di mediazione di agenzia, adesso non ricordo come lo chiamò, ed un compenso di 30 mila euro, che in realtà non aveva motivo alcuno di pretendere, visto che il

vantaggio

dell’operazione

andava

tutto

alla

sua

società”. I.R.C. CASTELLANI – Sì. Confermo assolutamente. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, ricatta… conferma che cosa? Che cosa?

Che

era

l’unico

interesse

della

società?

O

le

richieste di Focarelli? I.R.C. CASTELLANI – No, no. L’interesse era della società di mantenere il business sulle numerazioni Tuvalu 2. E a fronte

di

questo

imposizione, contratto

la

di

interesse, richiesta

consulenza.

noi di

abbiamo Focarelli

Perché

accettato la di…

altrimenti

di

un

avrebbe

potuto chiedere a Telecom Italia Sparkle di cambiare la numerazione

su

cui

veniva

effettuato

il

traffico.

E

quindi, noi saremmo rimasti esclusi dal… dall’affare. P. M. BOMBARDIERI – Da quell’affare in corso? I.R.C. CASTELLANI – Certo. P. M. BOMBARDIERI – Quindi, la ragione della consulenza è questa? I.R.C. CASTELLANI – Assolutamente.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

189


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

P. M. BOMBARDIERI – Ha svolto attività diverse di consulenza Focarelli per voi, per conto vostro? I.R.C. CASTELLANI – No, che mi risulta. P. M. BOMBARDIERI – Senta, l’importo era 30 mila euro? O era più alto? I.R.C. CASTELLANI – No. Lì nella… nella memoria ho sbagliato perché non ricordavo. L’importo era 60 mila euro. P. M. BOMBARDIERI – L’interrogatorio era quello. I.R.C.

CASTELLANI

Nell’interrogatorio,

chiedo

scusa,

ho

sbagliato. Perché non… non lo ricordavo. In effetti era 60 mila euro all’anno, che doveva essere pagato in due tranche da 30 mila. Per cui io mi sono ricordato 30 mila. P. M. BOMBARDIERI – Presidente, se mi autorizza, sottopongo al teste la nota che avevo sottoposto al precedente teste, che è la… una nota avente ad oggetto conferimento di incarico

per

mercato

delle

Focarelli

e

verificare

se

consulenza,

assistenza,

telecomunicazioni sottoscritta riconosce

la

da

sviluppo

indirizzata Intermatica

firma

e

a

Carlo

Srl,

riconosce

sul

per

questo

contratto. PRESIDENTE – Sì, va bene. P. M. BOMBARDIERI – La firma è sua? I.R.C. CASTELLANI – Sì. Assolutamente sì. P. M. BOMBARDIERI – (fuori microfono). PRESIDENTE – Al microfono, Pubblico Ministero. P. M. BOMBARDIERI – Quindi questo è il contratto a cui fa

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

190


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

riferimento di consulenza? I.R.C. CASTELLANI – Assolutamente. P. M. BOMBARDIERI – Ci dice come… le modalità di pagamento? Le indica…

queste

indicazioni

che

sono

contenute

nel

contratto? I.R.C. CASTELLANI – “L’incarico ha la durata di un anno a partire

dalla

data

del

presente

incarico.

Scadrà

pertanto il 31 dicembre 2006. L’eventuale rinnovo sarà oggetto di nuova contrattazione. Compenso per l’incarico conferito le sarà riconosciuto… riconosciuto un importo di 60 mila euro oltre IVA, al netto delle ritenute di acconto, da erogare a 12 rate mensili di 5 mila, per ogni… per ulteriore attività che saranno individuate nel corso

dell’incarico

eventuali

compensi

daranno

determinati con documento a parte. Per controversie il Foro di Roma”. P. M. BOMBARDIERI – Senta, quindi Focarelli diventa vostro consulente? I.R.C. CASTELLANI – Sì. Diciamo, stipuliamo un contratto con Focarelli. P. M. BOMBARDIERI – Ha svolto attività di consulenza? I.R.C. CASTELLANI – No. P. M. BOMBARDIERI – No. Senta, qui siamo già nel 2006. Giusto?

I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Il contratto riguarda il due… il gennaio del

2006.

Quindi,

riguardava

l’anno

2006

questo

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

191


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

contratto

di

consulenza?

Quindi

siamo

arrivati

temporalmente in quell’anno. Abbiamo parlato del… del rapporto commerciali che si è sviluppato nel 2005 con le variazioni di… di tariffe e tutto quanto. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei conosce la società Planetarium?

I.R.C. CASTELLANI – Successivamente è stata la società che ci è stata indicata da… da I-Globe, da Focarelli, come la società

che

avrebbe

gestione

delle

cliente.

Le

dovuto

numerazioni.

numerazioni

prendere Quindi,

in

carico

diciamo

sarebbero

state

il

la

nuovo

cedute

in

utilizzo da I-Globe a Planetarium. P.

M.

BOMBARDIERI

Le

ha

spiegato

le

ragioni

di

questo

trasferimento? Di questa… I.R.C. CASTELLANI – No. Non mi risulta che abbia mai… ne abbia dato nessuna spiegazione. P. M. BOMBARDIERI – Cioè, è una cosa su cui avete contrattato? È una cosa che avete… I.R.C. CASTELLANI – Ci è stato detto: “Le numerazioni cambiamo da

qua

a

gestisce…

qua,

perché

gestisce

il

questa

è

traffico

la e

nuova le

società

che

numerazioni”.

E

quindi, se volevamo con… continuare a mantenere il… il… il… il business, il lavoro, dovevamo semplicemente fare la variazione contrattuale. P. M. BOMBARDIERI – Senta, avete fatto delle verifiche? Avete verificato se questa società…

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

192


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C.

CASTELLANI

Beh,

noi…

è

un’altra

società

che

non

conoscevamo. Per cui, siamo andati a chiedere a Telecom Italia

Sparkle

che

stessa

richiesta.

anche

Perché

loro

avessero

ovviamente

la

ricevuto catena

la

doveva

rimanere la stessa. Altrimenti per noi non c’era nessun tipo

di

garanzia,

come

dicevo

prima,

dell’esecuzione

degli obblighi nei nostri confronti. E loro ci hanno confermato

che

Planetarium

sarebbe

stata

la

nuova

società che gestiva il traffico delle numerazioni. P. M. BOMBARDIERI – Senta, lei conosce il… l’amministratore di Planetarium? Sa chi è l’amministratore di Planetarium? I.R.C. CASTELLANI – No. Non… non… io… io di… del… diciamo del gruppo Planetarium I-Globe conosco Focarelli e forse ho… ho

intravisto

in

una

delle

prime

riunioni

un’altra

persona però di cui non… non posso ricorda… non ricordo né il nome, né… né la fisionomia. Non la riconoscerei. P. M. BOMBARDIERI – Lei ha saputo… sa o ha saputo che fine ha fatto I-Globe? Se ha continuato l’attività? Se questa cessione era dovuta a rapporti commerciali? A cessazione dell’attività? I.R.C. CASTELLANI – No. P. M. BOMBARDIERI – A un trasferimento all’estero? Lei non sa?

I.R.C. CASTELLANI – No. P. M. BOMBARDIERI – Non ha saputo più niente di I-Globe? I.R.C. CASTELLANI – No. P. M. BOMBARDIERI – Senta, Dario Panozzo lo conosce?

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

193


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

I.R.C. CASTELLANI – No. P. M. BOMBARDIERI – Non lo ha mai conosciuto. Senta, noi abbiamo

parlato

sempre

fino

a

questo

momento

di…

di

numerazioni, archi di numerazioni. Questi cento numeri di Tuvalu 2, Tuvalu mobile. I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Giusto? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P.

M.

BOMBARDIERI

commerciale

che

È

stato

c’è

questo

stato…

l’unico

l’unica…

rapporto

l’unica

vostra

azione… l’unico contratto di borrowing di numeri? I.R.C. CASTELLANI – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Intermatica aveva disponibilità di… di numerazioni Iridium? I.R.C.

CASTELLANI

riconosciuta nell’arco

– la

17,

non

differente

ha

avuto

disponibilità non

tradizionali, servizi

Ha…

ma a

dalle

di

utilizzate all’epoca

valore

dai

disponibilità,

numerazioni

per

servizi

utilizzate

aggiunto

voci,

la

ma

servizi

di

voce

appunto

servizi di

Iridium

per

di

voce,

tipo dalla

chiamata tradizionale. P. M. BOMBARDIERI – Benissimo. Questi qua sono stati oggetto di contratti con… di cessione di borrowing? I.R.C.

CASTELLANI

Da…

da…

non

credo

direttamente

da

Intermatica, perché Intermatica non lo aveva il diritot d’uso

di

numerazioni.

Quindi,

sono

stati

utilizzati

penso per un periodo limitato come test per verificare

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

194


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

se… se comunque… P. M. BOMBARDIERI – Ci dice… ci dice come nasce questo… questa indicazione di Iridium? Questi numeri voi… avevate dei numeri Iridium. I.R.C. CASTELLANI – Perché, vado a memoria, all’epoca ci fu richiesta

la

possibilità

di

avere

anche

un’altra

numerazione disponibile per fare dell’altro traffico. P. M. BOMBARDIERI – Da chi è richiesta? I.R.C. CASTELLANI – Credo comunque da… da Focarelli, perché… o…

o

da

Telecom

Sparkle.

Non…

questo…

questo

probabilmente è una domanda a cui può rispondere molto meglio Marco Orsini, perché ha gestito commercialmente la cosa. P.

M.

BOMBARDIERI

Quindi,

richiesta

di

disponibilità

di

numerazione. I.R.C. CASTELLANI – Di un’altra numerazione che noi all’epoca non avevamo. Però sapevamo essere disponibile l’arco 17 di Iridium che non era utilizzato per servizi voce. Per cui abbiamo indicato come… come possibile per effettuare i test. P. M. BOMBARDIERI – E chi era quindi il titolare di questo… era disponibile da parte di chi? I.R.C. CASTELLANI – Perché non utilizzato dalla… dalla rete. Non

utilizzato

dalla

rete

Iridium.

Quindi,

fondamentalmente era utilizzabile. PRESIDENTE – Pubblico Ministero, scusi. P. M. BOMBARDIERI – Ah, sì. Chiedo scusa.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

195


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

PRESIDENTE – Dovremmo sospendere per via di impegni appunto della collega Cuppone verso il Tribunale. P. M. BOMBARDIERI – Me ne ero dimenticato. Chiedo scusa. PRESIDENTE

No,

ministeriale,

assolutamente. come

avevamo

Il già

Collegio

per

anticipato

la

via volta

scorsa. Quindi proseguiamo… P. M. BOMBARDIERI – Riprendiamo domani.

Esaurito l’esame dell’imputato di reato connesso, lo stesso viene congedato.

PRESIDENTE – Proseguiamo domani appunto. AVV. DIFESA GIAQUINTO - Vorrei fare una richiesta però sotto questo profilo. Non ho mai fatto richieste. Io domandi purtroppo non… non sarò Roma.

Però

sono

molto

a Roma per un processo fuori interessato

alla…

diciamo

alla

dichiarazione sia di Castellani che di… P. M. BOMBARDIERI – No, domani le va bene perché diciamo che… AVV. DIFESA

GIAQUINTO – No.

P. M. BOMBARDIERI – Gli altri testi sono testi brevi. AVV. DIFESA nessun

GIAQUINTO – Io non ho mai fatto richieste di tipo.

Però

se

era

possibile

forse

continuare

lunedì questa diciamo… P. M. BOMBARDIERI – Però il problema è che lunedì abbiamo l’escussione di Bernabè. AVV. DIFESA

GIAQUINTO – Due ne abbiamo.

P. M. BOMBARDIERI – L’escussione di Bernabè.

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

196


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

AVV. DIFESA

GIAQUINTO – Due. Ce ne abbiamo due.

PRESIDENTE – Avvocato, possiamo fare una cosa. Che poi le diamo la possibilità di fare il controesame… AVV. DIFESA

GIAQUINTO – O al limite di diciamo iniziare

puntuali alle nove e mezza perché io alle undici… PRESIDENTE – Quando? AVV. DIFESA

GIAQUINTO – Domani mattina. Se iniziamo alle nove

e mezza perché io alle undici devo andare via. PRESIDENTE – Iniziamo alle nove e mezza. Va bene. AVV.

DIFESA

GIAQUINTO

(fuori

microfono)

a

terminare

Castellani. P. M. BOMBARDIERI – Allora penso che non so il controesame dell’avvocato… AVV. DIFESA

GIAQUINTO – Sì, per carità. Non è quello il

problema. P. M. BOMBARDIERI – Però il problema è per il dottor Orsini. Orsini dobbiamo farlo venire o no? AVV. DIFESA GIAQUINTO – E Orsini possiamo rinviarlo a lunedì. PRESIDENTE – Orsini forse è meglio lunedì, va bene. Sì. Domani avremmo altri testi? P. M. BOMBARDIERI – Sì. Che sono brevi comunque. Non sono testi lunghi. Quindi andava… PRESIDENTE – No, va bene. Se cominciamo puntuali, appunto, abbiamo detto alle 09:30 forse riusciamo. P.

M.

BOMBARDIERI

Sì.

Noi…

noi

siamo

disponibili.

Ci

mancherebbe. Siamo disponibilissimi. AVV. DIFESA

GIAQUINTO – Presidente, chiedo scusa ma domani

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

197


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

c’è Cicchetti, Mangoni e D’Andrea. PRESIDENTE – Sì. P. M. BOMBARDIERI – Solo D’Andrea è quello più lungo. AVV. DIFESA

GIAQUINTO – Li trova brevi?

P. M. BOMBARDIERI – Allora Orsini lo rinviamo a lunedì. PRESIDENTE – E Orsini si rinvia a lunedì, va bene. Sì. Va bene diamo atto che quindi l’udienza viene rinviata a domani 14, ore 09:30 per il proseguio appunto dell’audizione del teste. Il suo nome? I.R.C. CASTELLANI – Claudio Castellani. PRESIDENTE – Nonché per l’escussione dei testi. Ore 09:30 aula Occorsio. E si ribadisce il contenuto delle ordinanze autorizzative già in precedenza emesse nei confronti di tutti gli imputati detenuti agli arresti domiciliari.

Si

dispone

la

sospensione

del

dibattimento.

Quando

il

dibattimento proseguirà all'udienza successiva.

(RINVIO AL 14/10/2011)

Il presente verbale, prima dell’upload a Portale Giustizia per la documentazione e certificazione finale del computo dei caratteri, risulta composto da un numero parziale di caratteri incluso gli spazi pari a: 251280

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

198


OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA

Il presente verbale è stato redatto a cura di OPERATORI FONICI E TRASCRITTORI - SOCIETA' COOPERATIVA L'ausiliario tecnico: SIVIGLIA GRAZIELLA Il redattore: COLLABORATORE O.F.T. COLLABORATORE O.F.T. ____________________

R.G. 21927/10 - R.G.N.R. 00/00 - 13/10/2011 c/BERRIOLA LUCA + ALTRI

199

(48 Udienza 13.10.2011)  

VERBALE DI UDIENZA REDATTO DA FONOREGISTRAZIONE DOTT. MEZZOFIORE GIUSEPPE VITO Presidente A CARICO DI:BERRIOLA LUCA + ALTRI DOTT. PASSANITI...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you