Page 1

SISTEMI EPOSSIDICI PER COSTRUZIONI


Impregnazione e stratificazione - adesivi strutturali - sistemi per colata.

Questo opuscolo illustra brevemente la linea dei sistemi epossidici PROCHIMA per costruzioni in composito e applicazioni tecniche. Comprende la gamma dei formulati da impregnazione e stratificazione, adesivi strutturali e sistemi per colata. Vi sono descritti i vari formulati per impieghi specifici, forniti in confezioni bi- componente predosate A+B, da riunire prima dell’uso, e le resine epossidiche da stratificazione, che possono essere abbinate a più tipi di indurente, con diversi tempi di indurimento,

PROCHIMA ha iniziato l'attività nel 1973, avvalendosi però di una precedente esperienza decennale nel campo delle resine epossidiche. All’inizio l’impegno era dedicato alla produzione di formulati per il settore dell'anticorrosione, dei rivestimenti protettivi e pavimenti in resina Di pari passo ha dedicando particolare interesse alle nuove tecnologie dei materiali compositi, seguendone il cammino e lo sviluppo. Oggi presenta una gamma completa di prodotti omologati, utilizzati non solo nel settore della nautica, ma in numerose altre attività, come scenografia, arredo e design, restauro e consolidamenti.


Formulati epossidici per stratificazione

I formulati sono prodotti a due componenti, preparati per impieghi specifici. Vengono forniti in confezioni separate e predosate. Il peso delle confezioni è riferito all'insieme dei componenti.

E-227 Formulato per stratificazioni a freddo con tessuti di vetro, carbonio e Kevlar nelle costruzioni in composito. Si ottengono laminati con buone qualità meccaniche e resistenza all'urto. Aspetto limpido incolore, con bassa tendenza all'ingiallimento. Prodotto molto versatile e di facile impiego, caratterizzato da bassa viscosità e buon potere bagnante delle fibre. I laminati con tessuti di vetro risultano trasparenti, con superfici lucide e non untuose. Rapporto d’uso: Pot-life: HDT

A/B minuti C°

100/50 35 70

Impiego: costruzioni in composito; imbarcazioni, tavole da surf, prototipi, carenature per moto, auto, aerei ultraleggeri, aeromodelli, attrezzi sportivi.

E-226 Formulato per stratificazioni a freddo con tessuti di vetro, carbonio e Kevlar nelle costruzioni in composito. Prodotto con caratteristiche simili al E-227 ma con un tempo di indurimento più veloce. Aspetto limpido incolore, con bassa tendenza all'ingiallimento. La superficie del laminato esposta all’aria risulta leggermente untuosa; questo non avviene nello stampaggio sottovuoto. Prodotto di facile impiego, con un ottimo rapporto qualità prezzo. Rapporto d’uso: Pot-life: HDT

A/B minuti °C

100/30 25 80

Impiego: costruzioni in composito; imbarcazioni, tavole da surf e kite, rivestimenti consolidanti di vecchie imbarcazioni in legno; attrezzi sportivi.

E-328 omologato RINA Prodotto di alto livello per quanto riguarda qualità meccaniche e elevato HDT, pur con un costo competitivo. Particolarmente adatto per stampaggio in infusione o sottovuoto. E’ disponibile con tre diversi indurenti da utilizzare con la stessa resina, il che offre la possibilità di regolare in maniera ottimale il tempo di lavorabilità, in base al procedimento di stampaggio, sia in inverno che in estate. Resina E-328: Rapporto duso: Gel time: HDT

indurente I-328 R A/B 100/30 minuti 30 90°C / 110° C*

indurente I-328 M A/B 100/30 minuti 120 90°C / 120° C*

indurente I-328 L A/B 100/30 ore 4 90°C/120°C

* Con trattamento di post cottura a 60°C per 5 ore Con questo prodotto si ottengono laminati caratterizzati da ottime prestazioni meccaniche ed elevato punto di distorsione al calore. Con trattamento di post cottura si raggiunge un HDT superiore a 120°C e valori di resistenza meccanica molto elevati.

prototipi,


Resine epossidiche pure e modificate Le resine sotto indicate hanno lo stesso equivalente epossidico di 190, quindi possono essere curate indistintamente con gli indurenti elencati in seguito, rispettando le dosi di impiego indicate per ogni indurente. In base alle proprietà dei componenti, si possono ottenere combinazioni, con caratteristiche diverse.

EL-20 Resina modificata da bisfenolo A/F a bassa viscosità, dotata di buon potere bagnante nei confronti delle fibre. Adatta per stratificazioni con tessuti in fibra di vetro, carbonio e aramidica, Possiede buoni doti di meccaniche e stabilità dimensionale. Può essere impiegata anche per piccole colate e incollaggi strutturali. Viscosità: m.Pas Equivalente epossidico:

1000 – 1200 xx 190

PX-420 Resina modificata a viscosità medio bassa, indicata per stratificazioni con fibre di vetro, carbonio e aramidiche nelle costruzioni in composito dove siano richieste prestazioni meccaniche più elevate. Questa resina può anche essere impiegata nella preparazione di masse da colata caricate con sabbia di quarzo o graniglia di alluminio per la costruzione di stampi e attrezzi. Viscosità Equivalente epossidico:

m.Pas

3700-4000 190

PX-850 Resina da bisfenolo A non modificata. Prodotto da utilizzarsi nelle applicazioni più impegnative per le sue eccellenti doti di resistenza meccanica e alla temperatura. Le migliori prestazioni si ottengono curando la resina PX-850 con l’indurente P-900 oppure con il PACAM. Trattandosi di una resina a viscosità medio alta, è consigliabile preriscaldare la miscela a 30°C allo scopo di abbassarne la visco sità e agevolare l’impregnazione delle fibre. Adatta anche per eseguire incollaggi strutturali ad alta resistenza, o preparare malte da riempimento e ripristino caricate con inerti per forti sollecitazioni. Viscosità: m.Pas. Equivalente epossidico:

12000-15000 190

R-FLEX Resina epossidica liquida modificata, caratterizzata da elevata elasticità, basa viscosità, aspetto trasparente limpido. Le qualità elastiche sono determinate dalla propria catena molecolare, senza plastificanti aggiunti, grazie a ciò il prodotto polimerizzato mantiene le sue caratteristiche inalterate nel tempo. La resina R-FLEX può essere impiegata con indurenti poliammidici, alifatici e cicloalifatici. Polimerizza in massa senza ritiri e senza emissioni di sostanze volatili. Si ottiene un composto stabile e irreversibile con durezza Shore A 84 Viscosità: mPas. Equivalente epossidico:

800-900 190

Settori di impiego: Giunti elastici strutturali; masse da colata; accoppiamento elastico di vetro;Inglobamenti nel settore elettronico per lo smorzamento delle vibrazioni.

lastre in


Indurenti epossidici

455 Addotto di ammina alifatica da utilizzare con resine epossidiche liquide, per stratificazioni con fibre di vetro ed alto modulo, nelle costruzioni in composito. Bassa viscosità, aspetto limpido, ottime doti di bagnabilità delle fibre.

viscosità

dosaggio

gel time*

a 25°C m Pas

su re sina e. e. 190

minuti

170 - 250

100|30

40

l’indurente 455 può essere utilizzato per la cura delle resine PX-420 o EL-20 nei sistemi da stratificazione. Si ottengono laminati caratterizzati da elevata rigidità e ottima resistenza all’urto ed elevato; con trattamento di post cottura si raggiunge un HDT di 100° C. L’indurente 455 è disponibile nelle versioni: L lento e R rapido

P-900 Indurente caratterizzato da bassa viscosità e lungo pot-life. Può essere utilizzato in combinazione con la resina PX-850 o PX-420, per stratificazioni a mano o per infusione. Si ottengono laminati con superfici lucide, non untuose, eccellenti doti di resistenza meccanica ed alto HDT. Il lungo pot life permette di ultimare la preparazione al vuoto, prima che la miscela inizi ad indurire.

350-400

40

40

PACAM Indurente da ammina cicloalifatica pura, per la cura di resine epossidiche liquide, come la PX-420 o PX-850 nei procedimenti di stampaggio per infusione o sottovuoto, da sottoporre a trattamento di post cottura.

100

28

210

250

50

30

Il PACAM si distingue dai comuni indurenti cicloalifatici, per alcune sue caratteristiche peculiari, quali: Lungo pot-life a temperatura ambiente; eccellenti valori di resistenze meccaniche ed elevato HDT, molto superiori a quelli ottenuti con gli indurenti aromatici

C-395 Addotto di ammina cicloalifatica da utilizzare con resine epossidiche liquide, per stratificazioni manuali a freddo con fibre di vetro e ad alto modulo. L’indurente C-395 è caratterizzato da bassa viscosità, aspetto limpido, bassa tendenza all’ingiallimento, ottimo potere di bagnabilità dei tessuti. Si ottengono laminati dotati da elevata rigidità, ottima resistenza all’urto, superficie lucida priva di untuosità, buona stabilità alla distorsione.

618 Addotto di ammina cicloalifatica da utilizzare con resine epossidiche liquide, nelle applicazioni dove sia richiesta elevata trasparenza, limpidezza e buon aspetto superficiale. Caratterizzato da bassa viscosità, pot life medio lungo, aspetto limpido e scarsa Tendenza all’ingiallimento. E’ inoltre certificato atossico e può andare a contatto con bevande e sostanze alimentari.

50-700

60

35

Adatto per colate con spessori fino a 10 mm. anche con inglobamenti, nel settore del design e dell’arredamento, pavimentazioni autolivellanti trasparenti.

501

bonder

Indurente poliammidico per la preparazione di malte sintetiche da riempimento, caricate con inerti minerali, come sabbie di quarzo o microsfere. Non ha ritiri e mantiene le sue caratteristiche di elasticità ed elevata adesione inalterate nel tempo. Indurisce a freddo e non emana odori, ne sviluppa vapori tossici. campi di impiego: - Malte per sigillature e ancoraggio di prigionieri e giunti di dilatazione. - Assemblaggio di elementi cemento / metallo. Incollaggi strutturali di materiali eterogenei - Malte e conglomerati per il ripristino di massetti e pavimenti industriali

4000

60

40

* su masa di 200 gr. a 25°C

Dosaggio: grammi di indurente necessari per curare gr. 100 di resina epossidica con e.e. (equivalente epossidico 190) Pot life: tempo di vita utile per l’utilizzo di una miscela resina/indurente in massa da 200 gr. Gel time: tempo che impiega la miscela resina/indurente a raggiungere lo stato di gel, prima dell’indurimento


Adesivi strutturali

502

Adesivo bi componente a base poliammidica, a media viscosità, non caricato, appositamente formulato costruzioni navali e civili in legno.

per

E’ dotato di una particolare elasticità che consente di accompagnare la naturale flessibilità d materiali, in particolar modo del legno. L’elevato potere di penetrazione nelle fibre, alta coesione,la resistenza alla flessotrazione e al taglio, garantiscono un perfetto incollaggio delle superficie a contatto, tra le quali si determina una continuità strutturale . Non subisce processi di invecchiamento o degradazione, non ha ritiri, non viene attaccato da muffe ne da microrganismi, non assorbe acqua. Campi d’impiego: -

Rapporto miscela:

A+B = 100/50 - Gel time:min. 40

Costruzioni navali con il sistema lamellare; Assemblaggio di elementi costituiti da materiali diversi; Costruzione e riparazione di travature o elementi portanti in legno. Restauro e consolidamento di opere in legno ed elementi decorativi.

505

Versione tissotropica del “E 502” adatto per incollaggi di elementi in verticale nelle costruzioni navali e civili in legno. strutturali

Possiede le stesse caratteristiche di coesione ed elasticità del tipo E-502; grazie al suo potere tissotropico, può essere applicato in verticale, anche in forte spessore, senza rischio di colature. Rapporto miscela:

503

A+B = 100/50

Gel time:min. 40

Mastice epossidico bicomponente spatolabile di colore bianco caricato con inerti ed agenti addensanti. Prodotto dotato di eccezionale potere adesivo ed elevata resistenza meccanica. Ottimamente impiegato nell’ incollaggio strutturale di elementi in marmo, pietra e cotto.

L’ elevata resistenza chimica ed elasticità lo rendono particolarmente indicato per la sigillatura e posa di piastrelle nei rivestimenti antiacidi o in ambienti sottoposti a sollecitazioni gravose Trattandosi di un prodotto tixotropico, può essere applicato anche in verticale, nella sigillatura di fessurazioni su strutture in calcestruzzo. Campi d’impiego: • • • • •

Rapporto miscela base/indurente:100/33 - Gel time:min. 30

assemblaggio di elementi in marmo o conci restauro di opere in pietra e cotto incollaggio di piastrelle sigillatura anche in verticale di lesioni e fessurazioni nel calcestruzzo. ricostruzione e ripristino di parti mancanti.

504

Stucco epossidico bicomponente da applicare a spatola, caricato con inerti ed agenti addensanti, indicato per la stuccatura di elementi in ghisa o acciaio che dovranno essere verniciati con polveri epossidiche.

Prodotto dotato di ottimo potere adesivo, assenza di ritiro ed elevata resistenza meccanica e alle temperature elevate. Prove al microscopio hanno rivelato un perfetto legame tra la massa del mastice e la pellicola di vernice epossidica, senza difetti superficiali, come punti di spillo o rigonfiamenti.

COLLA 5 minuti

Adesivo strutturale epossidico bicomponente a largo campo di impiego. E’ incolore ed indurisce in brevissimo tempo, assicurando una tenuta tenace e altamente resistente in pochi minuti.

Può incollare materiali eterogenei, come legno, metalli, vetro e ceramica. Contrariamente alle normali colle rapide a contatto, la 5 minuti è un prodotto strutturale e quindi riesce a colmare spazi vuoti tra le parti anche non combacianti che sino fragili e vetrose, è con elevate doti di resistenza meccanica e resilienza che, in quanto senza ritiro e privo di sostanze volatili. Rapporto miscela A+B 1/1 in volume

Pot-life:

minuti 4


sistemi per colta e usi tecnici

CORE 25 Formulato epossidico da colata caricato con inerti, dotato di buone caratteristiche meccaniche, per la costruzione di prototipi e attrezzi. Campi di impiego: Creazione di prototipi Stampi e controstampi Inglobamenti di circuiti nel settore elettronico Ancoraggio inserti

Peso specifico: Pot-life della miscela in massa a 20°C. Rapporto miscela A+B: Indurimento a 20° C Ritiro lineare

gr/lt. minuti gr/gr ore %

1,35 30 100/14 12 0,05

gr/lt. gr/gr minuti ore %

1,48 100/10 30 12 0,06

CORE 21 Formulato epossidico da colata caricato con inerti. Per sollecitazioni meno gravose. Campi di impiego: Riempimento retro di cornici in argento Inglobamenti di circuiti nel settore elettronico Riempimenti di cavità Ancoraggio inserti

Peso specifico: Rapporto miscela A+B: Pot-life della miscela in massa a 20°C. Indurimento a 20° C Ritiro lineare

Duraloid COATPLAST-S Trattamento superficiale del polistirolo espanso Formulato bicomponente tixotropico da applicare a pennello o spruzzo, direttamente sul polistirolo per ottenere il guscio protettivo. Con una mano a pennello si ottiene uno strato di circa 1 mm di spessore, compatto e molto resistente La particolare tixotropia e il basso peso specifico del prodotto consentono l'applicazione di forti spessori anche in verticale senza il rischio di colature. Per applicazione a spruzzo diluire la miscela come indicato nella scheda tecnica relativa. Rapporto miscela A+B gr/gr 100/20 Pot-life della miscela in massa gr. 200 a 20°C. m inuti 30 Indurimento a 20° C or e 8 - 12

E-30 prodotto bicomponente trasparente da colata: La caratteristica principale di questo formulato è l’elevata limpidezza e trasparenza dei suoi componenti. Adatto per colate da 2 fino a 10 mm. di spessore su superfici in piano. Il prodotto si autolivella e la superficie risulta perfettamente lucida e vetrificata. Si possono inglobare oggetti e grafiche. Non subisce ritiri ne deformazioni e può essere colato in più riprese. Settori di impiego: colate trasparenti anche di spessore elevato nell’arredamento e design, artigianato artistico, modellismo per ottenere l’effetto acqua. Inglobamento di oggetti. Pavimentazioni .

Rapporto miscela A+ B: Pot-life della miscela in massa a 20°C. Indurimento a 20° C

gr/gr 100/60 B minuti 35 ore 8-12

AL-30 Lacca trasparente di finitura Formulato epossidico bicomponente, caratterizzato da elevata trasparenza, ideale per laccature trasparenti a medio alto spessore su manufatti nel settore artistico, dell’artigianato e bigiotteria. Dopo l’indurimento la superficie risulta lucida, con aspetto vetroso, ed ha elevata resistenza agli urti e al graffio. Il duraloid AL-30 è certificato atossico, quindi si può applicare anche su oggetti destinati al contatto con bevande e sostanze alimentari. Può essere applicato su vari materiali, come legno, metallo, terracotta, gesso e polistirolo. Il formulato è additivato con un distendente che evita schivature e ne migliora l’aspetto superficiale e da un agente tissotropico che riduce la tendenza a colature nell’applicazione in verticale. Rapporto miscela A+B gr/gr 100/60 Pot-life della miscela in massa gr. 200 a 20°C. m inuti 30 Indurimento a 20° C ore 8-10


Logistic +39.721.897635

Research +39.721.871267

Prochima s.r.l. sede legale e stab. Via Giovanni Agnelli , 6 61030 Calcinelli (PU) tel. 0721.897635 fax. 0721.899655

Technical applications +39 3771948313

Materiali compositi  

resine fibre di carbonio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you