Issuu on Google+

www.primissima.it

GGIO OMA

Leonardo Pieraccioni

rivista programma dei cinema

Tutti i film di Natale

dicembre 2013

SPECIALE SORRENTO 2013

LO HOBBIT LA DESOLAZIONE DI SMAUG

BLUE JASMINE

PIOVONO POLPETTE 2 LA RIVINCITA DEGLI AVANZI

I SOGNI SEGRETI DI WALTER MITTY

LE TRAME E LE IMMAGINI DI TUTTI I FILM


LAST VEGAS

TITOLO ORIGINALE: Last Vegas GENERE: Commedia CAST: Robert De Niro, Morgan Freeman, Michael Douglas, Kevin Kline REGIA DI: Jon Turteltaub

2014

LISTINO

ISUNIVERSAL

HAPPINESS

ALL IS LOST TITOLO ORIGINALE: All Is Lost GENERE: Azione CAST: Robert Redford REGIA DI: J.C. Chandor

LONE SURVIVOR TITOLO ORIGINALE: Lone Survivor GENERE: Azione/Drammatico/Thriller CAST: Mark Wahlberg, Eric Bana, Taylor Kitsch REGIA DI: Peter Berg

47 RONIN TITOLO ORIGINALE: 47 Ronin GENERE: Azione/Drammatico CAST: Keanu Reeves, Hiroyuki Sanada, Tadanobu Asano REGIA DI: Carl Rinsch

NOAH TITOLO ORIGINALE: Noah GENERE: Azione/Avventura CAST: Russell Crowe, Anthony Hopkins, Jennifer Connelly, Emma Watson REGIA DI: Darren Aronofsky

UN AMORE SENZA FINE TITOLO ORIGINALE: Endless Love GENERE: Drammatico CAST: Alex Pettyfer, Gabriella Wilde REGIA DI: Shana Feste

SPONGEBOB 2

JACK RYAN: L’INIZIAZIONE TITOLO ORIGINALE: Jack Ryan - Shadow Recruit GENERE: Azione/Thriller CAST: Chris Pine, Keira Knightley, Kevin Costner REGIA DI: Kenneth Branagh

ALMANAC TITOLO ORIGINALE: Almanac GENERE: Avventura/Azione CAST: Jonny Weston, Sofia Black-D’Elia REGIA DI: Dean Israelite

A MILLION WAYS TO DIE IN THE WEST TITOLO ORIGINALE: A Million Ways To Die in the West GENERE: Commedia/Western CAST: Amanda Seyfried, Charlize Theron, Liam Neeson REGIA DI: Seth MacFarlane

FOTTI LA NOTIZIA TITOLO ORIGINALE: Anchorman 2 - The Legend Continues GENERE: Commedia CAST: Will Ferrell, Steve Carell, Paul Rudd, David Koechner REGIA DI: Adam McKay

TITOLO ORIGINALE: SpongeBob SquarePants 2 GENERE: Animazione VOCI ORIGINALI: Antonio Banderas, Clancy Brown, Tom Kenny REGIA DI: Paul Tibbitt

Il presente listino non è impegnativo agli effetti delle procedure e delle percentuali del cast tecnico e artistico relativo ai film indicati.


FAST & FURIOUS 7 TITOLO ORIGINALE: Fast & Furious 7 GENERE: Azione CAST: Jason Statham, Vin Diesel, Dwayne Johnson, Michelle Rodriguez, Paul Walker REGIA DI: James Wan

NEIGHBORS TITOLO ORIGINALE: Neighbors GENERE: Commedia CAST: Seth Rogen, Rose Byrne, Zac Efron REGIA DI: Nicholas Stoller

NINJA TURTLES TITOLO ORIGINALE: Teenage Mutant Ninja Turtles GENERE: Azione/Avventura CAST: Megan Fox, Will Arnett, William Fichtner, Abby Elliot, Whoopi Goldberg REGIA DI: Jonathan Liebesman

BOXTROLLS: LE SCATOLE MAGICHE TITOLO ORIGINALE: The Boxtrolls GENERE: Animazione VOCI ORIGINALI: Isaac Hempstead Wright, Simon Pegg, Elle Fanning, Ben Kingsley REGIA DI: Graham Annable, Anthony Stacchi

TRANSFORMERS 4: L’ERA DELL’ESTINZIONE TITOLO ORIGINALE: Transformers 4 - Age of Extinction GENERE: Azione/Avventura CAST: Mark Wahlberg, Stanley Tucci, Kelsey Grammer, Jack Reynor, Nicola Peltz, Li Bingbing REGIA DI: Michael Bay

HERCULES: THE THRACIAN WAR TITOLO ORIGINALE: Hercules - The Thracian War GENERE: Azione/Avventura CAST: Dwayne Johnson, John Hurt, Ian McShane, Joseph Fiennes REGIA DI: Brett Ratner

DRACULA UNTOLD TITOLO ORIGINALE: Dracula Untold GENERE: Azione/Drammatico/Fantasy CAST: Luke Evans, Dominic Cooper, Sarah Gadon REGIA DI: Gary Shore

HUNGER GAMES: IL CANTO DELLA RIVOLTA - PARTE 1 TITOLO ORIGINALE: The Hunger Games - Mockingjay - Part 1 GENERE: Azione/Avventura CAST: Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Philip Seymour Hoffman REGIA DI: Francis Lawrence

DISCONNECT COLPI DI FORTUNA GENERE: Commedia CAST: Christian De Sica, Lillo & Greg, Luca & Paolo, Francesco Mandelli REGIA DI: Neri Parenti

TITOLO ORIGINALE: Disconnect GENERE: Drammatico/Thriller CAST: Jason Bateman, Alexander Skarsgård, Max Thieriot, Paula Patton REGIA DI: Henry Alex Rubin

SOTTO UNA BUONA STELLA GENERE: Commedia CAST: Carlo Verdone, Paola Cortellesi, Tea Falco, Lorenzo Richelmy REGIA DI: Carlo Verdone


6 i film di DICEMBRE

SGUARDO DI SATANA: 36 LOCARRIE

calendario

8 i film di DICEMBRE

Scheda film

40 SPECIALE SORRENTO

calendario

10 LEONARDO PIERACCIONI

ATTUALITA'

INTERVISTA

12

BATTLE OF THE YEAR

14

BLUE JASMINE

18

I SOGNI SEGRETI DI WALTER MITTY

41 NICOLA MACCANICO INTERVISTA

Scheda film

42 LUIGI LONIGRO INTERVISTA

Scheda film

43 RICHARD BORG INTERVISTA

20 LOLA HOBBIT: DESOLAZIONE DI SMAUG Scheda film

22 UN FANTASTICO VIA VAI

10

44 ANDREA CUNEO

Scheda film

INTERVISTA

45 ANDREA OCCHIPINTI

Scheda film

26 PIOVONO POLPETTE 2 Scheda film

32 IL CASTELLO MAGICO

INTERVISTA

47

46 STEFANO BETHLEN INTERVISTA

letta

47 GIAMPAOLO LETTA INTERVISTA

Scheda film

46

SPECIALE GIORNATE PROFESSIONALI DI CINEMA 2013

41

maccanico

42

lonigro

43

borg

bethlen

44

cuneo

45

occhipinti

rivista programmma dei cinema • anno 24 n.12 - dicembre 2013 Free magazine nato il 1 giugno 1990 distribuito gratuitamente nelle sale cinematografiche italiane

Direttore responsabile Piero Cinelli Direttore editoriale Paolo Sivori Editore Multivision S.r.l. Via Fabio Massimo, 107 • 00192 Roma

tel. fax. +39 0645437670 primissima@primissima.it Reg. Trib. Roma n. 73/90 del 1/2/1990 P.Iva 07210901000 Art direction e Grafica Multivision S.r.l.

hanno collaborato a questo numero Marco Spagnoli, Federica Eusebio

stampa PFG • Ariccia (RM) distribuzione nazionale Bartolini


I Film di Dicembre 5 DICEMBRE

Black Nativity

Oldboy

(Usa, 2013)Regia Spike Lee. Con Josh Brolin, Elizabeth Olsen, Samuel L. Jackson, Sharlito Copley. 104', Universal, Drammatico-Horror Remake, firmato Spike Lee, del cult coreano di Park Chanwook, diventato un’icona del ‘cinema della vendetta’. La trama parla di un uomo in cerca di vendetta dopo essere stato tenuto prigioniero per venti anni senza un motivo apparente e liberato improvvisamente senza alcuna spiegazione.

Colpi di fortuna 19 DICEMBRE

Regia Kasi Lemmons. Con Forest Whitaker, Angela Bassett, Jennifer Hudson, Jacob Latimore. 93', Fox, Musical Tratto da un celebre musical, al centro della storia un ragazzo di colore che viene inviato dalla mamma single ed in difficoltà economiche dal nonno reverendo a trascorrere le vacanze di Natale. Mentre ascolta il sermone della vigilia, il ragazzo si addormenta in chiesa e comincia a sognare una Natività ai giorni nostri, e in cui tutti i protagonisti sono neri.

27 giugno

Dietro i Candelabri

5 DICEMBRE

(Behind the Candelabra USA, 2013) Regia Steven Soderbergh Con Matt Damon, Michael Douglas, Rob Love, 118', 01 Distribution, Drammatico-Biografico Presentato in concorso al Festival di Cannes, il film esplora la vita di Liberace, una delle figure più note dell’entertainment americano e del suo rapporto con Scott Thorson con cui ha vissuto per molti anni. La storia di una relazione di una coppia gay negli anni 70, quando l’outing era proibito.

(Italia, 2013) Regia Neri Parenti, Con Christian De Sica, Lillo e Greg, Luca e Paolo. Universal, Commedia.

Tre episodi per il cinepanettone nuova formula, che dopo aver abbandonato il genere ‘vacanze’ segna il secondo capitolo del nuovo filone dopo Colpi di fulmine. Nel primo Lillo è un padre di famiglia con quattro figli sulle spalle che riceve in eredità un fratello minore molto problematico, interpretato da Greg. Nel secondo episodio De Sica sta per concludere il più grosso affare della sua vita, e come interprete chiede aiuto a Francesco Mandelli, senza sapere che è un menagramo. Nel terzo episodio Luca smarrisce il biglietto vincente della lotteria e Paolo, disperato, cerca di fargli ricordare dove e come l’ha perduto.

5 DICEMBRE

Un compleanno da Leoni

5 DICEMBRE

(21 & Over, Usa, 2013) Regia Jon Lucas e Scott Moore. Con Skylar Astin, Miles Teller, Sarah Wright, Basil Harris, Justin Chon. 93’, M2 Pictures, Commedia. La notte prima dell’esame di ammissione alla facoltà di medicina uno studente modello viene raggiunto a sorpresa all’Università dai suoi due migliori amici delle superiori per festeggiare il suo 21 compleanno. Quella che doveva essere l’uscita per una birra diventa una notte di follia assoluta. Scritto e diretto dagli autori di Una notte da Leoni 1 e 2.

Molière in bicicletta (Alceste à bicyclette, Francia, 2013) Regia Philippe Le Guay, Con Fabrice Luchini, Lambert Wilson, Maya Sansa. 104’, Teodora, Commedia.

12 DICEMBRE

Un ex grande attore, ritiratosi in una isoletta del nord della Francia, riceve la visita di un collega sulla cresta dell’onda, che gli propone di tornare in scena per recitare insieme “Il misantropo” di Molière.

Il segreto di Babbo Natale

12 DICEMBRE

(Saving Santa, Uk, 2013) Regia Leon Joosen, Aaron Seelman. 83’, M2 Pictures, Animazione. Un giovane elfo che desidera ardentemente di entrare a far parte della squadra di Babbo Natale, scopre il segreto di come quest’ultimo riesca a consegnare tutti quei giocattoli in una sola notte. Un segreto che gli servirà per difendere lo stesso Babbo Natale da una grave minaccia.

12 DICEMBRE

Still Life Regia Uberto Pasolini Con Eddie Marsan, Joanne Froggatt, Karen Drury, Andrew Buchan. 87’, Bim, Drammatico. Un impiegato comunale addetto alla ricerca dei parenti più prossimi di coloro che sono morti in solitudine viene messo in mobilità a causa del ridimensionamento dei servizi sociali. Prima di essere licenziato dedicherà tutti i suoi sforzi al suo ultimo ‘morto’, per evitare che nessuna persona cara lo accompagni nell’ultimo viaggio.


I Film di Dicembre Philomena

19 DICEMBRE

Frozen Il Regno di Ghiaccio (Usa, 2013) Regia Chris Buck e Jennifer Lee. 103’, Disney, Animazione.

Irlanda, 1952. Dopo essere rimasta incinta, la sedicenne Philomena viene spedita dalla famiglia in un convento di suore, dove partorisce un bambino che, 19 DICEMBRE dopo poco tempo, le viene sottratto e dato in adozione. Cinquanta anni dopo, Philomena che non ha mai (UK, 2013) Regia Stephen Frears con Judi rinunciato all’idea di ritrovare il figlio, intraprende una Dench, Steve Coogan, Neve Gachev, Char- vera e propria indagine, con l’aiuto di un giornalista lie Murphy. 94’, Lucky Red, Drammatico. disoccupato, che la porterà sulle tracce del figlio.

19 DICEMBRE

Regia Fausto Brizzi Con Claudio Bisio, Raoul Bova, Diego Abatantuono, Angela Finocchiaro, Claudia Gerini, Cristiana Capotondi. Medusa, Commedia.

E’ nata una nuova eroina, dopo Rapunzel, nella famiglia Disney. Coraggiosa, ironica e ottimista la giovane Anna, accompagnata dal montanaro Kristoff e dal suo fedele alce, intraprende un viaggio irto di pericoli nel regno imprigionato in un eterno inverno a causa di un incantesimo, per trovare Elsa, sorella di Anna e Regina delle nevi, l’unica ad avere il potere di rompere l’incantesimo di ghiaccio.

Buon

Indovina chi viene a Natale

Commedia corale e natalizia, all’interno di una famiglia allargata che attende per le feste l’arrivo di una figlia e del suo misterioso fidanzato; della sorella separata con il suo nuovo compagno - il quale incontra per la prima volta i figli di lei, che faranno di tutto per cacciarlo - poi ancora una vedova inconsolabile, un fratellastro irrisolto, una bellissima casa, la neve... Brizzi in formato famiglia.

90

anniversario Warner Bros!

Alla Casa del Cinema di Roma le celebrazioni per festeggiare i primi novanta anni di vita di uno degli Studi cinematografici più importanti del mondo attraverso una serie di proiezioni dedicate a ripercorrere la storia di quasi un secolo di cinema indimenticabile con film che dopo l’anteprima romana saranno disponibili in tutta Italia per il mercato dell’home entertainment. Novanta anni di successi festeggiati anche attraverso la proiezione dei contenuti speciali, in una serie di appuntamenti che proseguiranno fino alla fine dell’anno in cui saranno presentate alcune pietre miliari della storia del cinema e delle produzioni Warner come Casablanca, Ben Hur e Gli Spietati; La Valle dell’Eden reso indimenticabile dal lavoro di un attore diventato leggenda come James Dean; Superman un personaggio che ha fatto sognare generazioni differenti

di spettatori e anche alcune produzioni italiane della Major americana legate al cinema d’autore come Tutti contro tutti di Rolando Ravello e il film trionfatore al David di Donatello, La Migliore Offerta di Giuseppe Tornatore. “Attraversare novanta anni di storia della Warner Bros. significa intraprendere un appassionante viaggio in compagnia di grandi registi ed attori della cinematografia, americana e non solo.” Spiega Barbara Salabè, President and Managing Director Warner Bros. Entertainment Italia. “William Wyler, Elia Kazan, Clint Eastwood e Giuseppe Tornatore sono solo alcune delle punte di diamante di una produzione che ha forgiato il nostro immaginario collettivo, costruendo sequenze, personaggi e frasi che basta una nota musicale a far rivivere. La bellissima iniziativa organizzata da Casa del Cinema per celebrare i novanta anni della Major, ha quindi il merito di far “risuonare ancora” queste note indimenticabili.”


Intervista

Leonardo

Pieraccioni

Mi sono tatuato l’happy end Come di consueto, a ‘natali alterni’, arriva il cinepanettone di Leonardo Pieraccioni. ‘Un fantastico via vai, la commedia di Natale 2013 targata Rai Cinema girata ad Arezzo dal comico toscano, arriverà in sala il 12 dicembre. E’ il primo film scritto a quattro mani senza Veronesi ma con Paolo Genovese. Protagonisti, oltre al regista, Giorgio Panariello e Massimo Ceccherini, Serena Autieri, Maurizio Battista e Marco Marzocca. Da dove inizia questo nuovo ‘cinepanettone biennale’? Io faccio molti incontri con i ragazzi delle università in cui mi diverto, di tanto in tanto, a parlare di cinema in maniera informale. Trovo sempre ragazzi di vent’anni o giù di lì, molto appassionati, mi chiedono di tutto ed io rispondo volentieri. Mi sono ritrovato spesso a pensare che la conclusione ideale di quei pomeriggi fosse andare tutti insieme a mangiare una pizza e poi a casa, una di quelle case degli studenti piene di gente. Invece loro si limitano a farsi una foto con me o a chiedermi un autografo, dandomi rigorosamente del ‘lei’ perche mi vedono molto più vicino all’età anagrafica dei loro genitori. Un giorno Paolo Genovese mi racconta una storia che da tempo voleva portare al cinema, su un uomo di 50 anni che va a vivere in una casa piena di ragazzi: il gioco a quel punto era fatto! A proposito di Genovese, una grande novità alla sceneggiatura? Paolo è uno sceneggiatore bravissimo, uno stakanovista. Prima di lui ci mettevo moltissimo a finire di scrivere un film. Con Giovanni Veronesi ad esempio ci divertiamo moltissimo, ma cazzeggiamo anche tanto, quindi il parto è molto più lungo. Con Paolo in un mese e mezzo avevamo fatto. Io sono un gran chiacchierone ma lui mi dava il contentino come si fa con i bambini, del tipo ‘ok questo me lo racconti dopo, ora scriviamo pero!’. Avete scritto insieme anche la storia della macchina del tempo? Ma si, ti ripeto, le due sensazioni, quella mia di essere un babbo giovane per quei ragazzi e la sua che poi era la storia di quest’uomo che la moglie caccia di casa per un malinteso, si sono unite nella vicenda di un omino che pensa di aver messo tutte le caselle al posto giusto nella sua vita. E che un giovedì, quando lui ha le cene con i colleghi di banca, incontra la Caravella del tempo…

Questa tua ‘commedia biennale’, come la chiami tu, arriva in un Natale di piena crisi, come forse non ce la saremmo aspettata due anni fa, credi che abbia anche una funzione rassicurante? Da sempre, ma proprio dall’inizio del cinema, le commedie sono il genere più amato, rassicurante, di evasione dalla realtà, anche da quella grigia che stiamo vivendo. Io poi ho l’happy end tatuato, da quando a 18 anni vidi ‘Flashdance’ e ne rimasi folgorato. C’è chi è stato folgorato sulla via di Damasco e io sono stato folgorato sulla via del Servizio Militare, mentre guardavo quel film. Allora mi dissi, se mai farò il regista voglio che la gente esca dal cinema con quella sensazione di buonumore che io sto provando ora. Detto questo nella mia nuova commedia dove non c’è la storia d’amore, non c’è la bellona e soprattutto non si parla lo spagnolo con la ‘s’ finale a ���tuttos’, lasciatemi almeno il lieto fine… I protagonisti, i quattro giovani e gli adulti (io, la Autieri, Ceccherini e Panariello) sono in una condizione di confronto-scontro tra due generazioni ben precise, unite dall’happy ending. C’è spazio anche per tanta sana comicità ed anche una bella auto citazione alla quale non ti sottrai? Stai parlando della scena del ‘vento’ al ristorante vero…? Certo! E mi fa piacere citarla sai, perché in quella scena c’è tutto quello che ci siamo raccontati fino ad ora. Nel senso che il mio personaggio si cala nei panni di vent’anni prima, cerca di insegnare qualche trucco ai suoi nuovi amici più giovani, vuol passare il testimone solo che mentre vent’anni prima era scattante e riusciva a svicolare dalle grinfie del ristoratore, adesso paga il conto, per tutti, ma almeno i ragazzi hanno svoltato…

10

Rocco Giurato


Un gruppo di giovani ballerini alle prese con una competizione emozionante dove, però, sono sempre risultati sconfitti. Un nuovo allenatore, però, potrebbe portarli direttamente alla vittoria.

Battle of the ye la vittoria è in ballo John Holloway, noto per il ruolo di Sawyer nella serie Lost, guida una squadra di ragazzini in Francia per provare a vincere la cosiddetta ‘Battaglia dell’anno’ ovvero il campionato mondiale di Breakdance. La posta in gioco è molto alta e di non facile conquista, perché ci sono i più preparati e bravi ballerini del mondo come ostacoli quasi insormontabili in direzione del successo. Girato tra Los Angeles e Montpellier, oltre a Holloway che interpreta l’allenatore di una squadra di basket chiamato a guidare

il team di ballerini che hanno bisogno di riconquistare fiducia in loro stessi c’è anche il rapper Chris Brown in un film che ha le connotazioni delle grande sfida, perché il compito dei ragazzi è quello di fare tornare il premio in America, dove sono nati sia il ballo che lo stesso spirito della breakdance. “B - boying è la forma di danza innovativa e atletica che ha avuto origine per le strade di New York City nel 1970 ed è diventato uno dei pilastri della cultura hip-hop insieme a graffiti e DJing. “ spiega il regista Benson Lee “Una forma di


ear

ballo soprannominata in seguito “ break dance “ da parte dei media , b- boying ha raggiunto un’enorme visibilità nella cultura popolare.” Divenuta meno praticata negli USA, così come ha scoperto lo stesso cineasta con il suo documentario Planet B – Boy, oggi questa forma d’arte è, in compenso, praticata in tutto il mondo con grande successo. “Il B-boying è diventato globale” spiega il regista “ In Battle of the Year , che è stato ispirato dal mio documentario , un allenatore viene chiesto di mettere insieme una squadra da sogno composta dei migliori b-boys in America con la sola missione di vincere la battaglia dell’anno , che è l’equivalente della Coppa del Mondo di calcio . Più di 20 paesi si sfidano ogni anno . Il Dream team ha la possibilità di portare a casa l’ oro in America , dove il b -boying è iniziato , per la prima

volta in 15 anni . Quello che mi ha attirato erano le storie individuali dei ragazzi e questo film mi ha permesso di esplorare quel mondo interiore e condividerlo con ancora più persone . Apprezzo l’elemento di auto-espressione , nonché le incredibili prodezze fisiche , e la mia speranza è che riusciamo a incoraggiare una nuova generazione ad esplorare questa forma d’arte che rappresenta soprattutto i diseredati, il che spiega il fatto che sia stata adottata da tante culture diverse “ .

Battle of the year – la vittoria è in ballo (Battle of the year, USA, 2013) Regia di Benson Lee Con Josh Holloway, Josh Peck, Cailty Loz, Laz Alonso 110’, Sony., commedia musicale 5 DICEMBRE

13

SCATTA IL QR CODE E GUARDA IL TRAILER


Woody Allen firma uno dei suoi film più riusciti degli ultimi anni con una Cate Blanchett che prenota una candidatura all'Oscar

Blue Jasmine

Pur restando una commedia brillante e molto riuscita, Blue Jasmine offre allo spettatore un retrogusto agrodolce. Uno dei film più riusciti dell’intera carriera di Woody Allen ha come sua protagonista principale una figura femminile – a tratti – perfino inquietante, interpretata da una matura e sexy Cate Blanchett. L’attrice australiana è, infatti, la vedova di un ex magnate della finanza rivelatosi, in realtà per essere un colossale truffatore che ha mandato sul lastrico centinaia di famiglie, oltre la sua. Quando incontriamo Jasmine, questo il nome della donna, questa è ridotta con i soliti abiti che ha


indosso a trasferirsi alla periferia di San Francisco dalla sorella che ha sempre disprezzato in quanto rimasta, a differenza di lei, nella working class. Ispirato sensibilmente alle conseguenze del caso Madoff che aveva raggirato decine di personalità della New York ricca e del mondo dello spettacolo, Blue Jasmine è impreziosito dallo scontro tra due donne molto diverse tra loro, con la sorella di Jasmine la cui vita è stata rovinata nel suo momento più felice proprio dal rampantismo del cognato che ha turlupinato suo marito dei centomila dollari con cui lui avrebbe aperto la propria attività. Un male che nonostante i lutti e le tragedie sembra sopravvivere e che – come un karma

negativo – tornerà a inseguire Jasmine proprio quando la donna sta pensando di riuscire a mettersi tutto dietro alle spalle. Al di là della trama e delle tante situazioni più o meno comiche presenti nell’ottimo film, la cosa che colpisce di più di questa pellicola è il confronto tra donne differenti e il velo di sottile follia che avvolge costantemente Jasmine, sofferente di un collasso nervoso dopo avere visto il suo intero mondo di lussi, agi, ricchezze spazzato via dalla dura verità di avere sposato un criminale e non il genio della finanza che lui diceva di essere. Un personaggio reso ancora più viscido da un Alec Baldwin impegnato a rendere al peggio un

uomo vanesio e traditore. Un film impreziosito dal talento di Cate Blanchett nel dare una dimensione patetica ad una figura femminile altrimenti irresistibile e seducente e che, invece, sembra avvolta da un velo che nemmeno la dura verità imposta dal cambiamento sembra riuscire a perforare. Un altro colpo di genio di Woody Allen.

Blue Jasmine

15

(Id., Usa, 2013) Regia di Woody Allen con Cate Blanchett, Sally Hawkins, Bobby Cannavale, Alec Baldwin, Peter Sarsgaard 90’. Warner Bros, Commedia drammatica 5 DICEMBRE

SCATTA IL QR CODE E GUARDA IL TRAILER


Chi è Walter Mitty? Un impavido comandante di idrovolanti, un gelido chirurgo dal sangue piÚ freddo della neve, un micidiale tiratore scelto oppure un umile impiegato di una casa editrice dalla smisurata fantasia?


I sogni segreti di

Walter Mitty

Walter (Stiller) è un uomo mite con un lavoro ordinario che spesso e volentieri fugge dalla frustrante realtà sognando letteralmente ad occhi aperti un mondo fantastico, reso elettrizzante da audaci eroismi, appassionate storie d’amore e intrepide vittorie sul pericolo. Walter è segretamente innamorato della sua collega di lavoro Cheryl (Kristen Wiig), ma la sua timidezza gli impedisce di dichiararsi. Quando un bel giorno il suo lavoro e quello di Cheryl sono a rischio, Walter dovrà decidere se vuole ancora sognare ad occhi aperti o confrontarsi con la realtà. Prenderà finalmente il destino nelle sue mani imbarcandosi in un viaggio intorno al mondo più straordinario di qualsiasi cosa egli avrebbe mai potuto immaginare.

Il film è un rifacimento del musical Sogni proibiti del 1947, interpretato da Danny Kaye e basato sul racconto “The Secret Life of Walter Mitty” scritto da James Thurber nel 1939, che a sua volta ha ispirato anche un remake italiano datato 1982, la commedia Sogni mostruosamente proibiti di Neri Parenti con protagonista Paolo Villaggio. I Sogni segreti di Walter Mitty segna il ritorno dietro la macchina da presa di Ben Stiller a cinque anni di distanza da Tropic Thunder e ben dodici da Zoolander. La sceneggiatura di questo remake è firmata Steve Conrad (The Weather Man - L’uomo delle previsioni di Gore Verbinski e La ricerca della felicità di Gabriele Muccino). Il film è interpretato anche da Kristen Wiig, Adam Scott, Shirley MacLaine, Kathryn Hahn e Patton Oswalt. Stiller sposa il personaggio dell’eterno sognatore creato da Thurber, spingendolo più avanti sotto tutti gli aspetti sia quelli drammatici, sia quelli comi-

ci e della spettacolarità, facendone un persdonaggio a metà strada tra Forrest Gump e Bourne, ma con una innocenza ed uno spessore umano quasi commovente. “Quello che mi piace di questa storia è che non può essere classificata”, spiega Stiller. “C’è la commedia, c’è il dramma,è una storia di avventura, è reale ed è fantasticamente iperreale. Ma al centro di tutto questo c’è un personaggio nel quale, io credo, tutti possano ritrovarsi, qualcuno che sembra stia semplicemente passando attraverso la vita moderna e che in realtà ne stia vivendo una completamente diversa nella sua testa. Per me, lui incarna tutte quelle cose che immaginiamo su noi stessi e il mondo, ma che non diciamo mai”. Ed è proprio quella la chiave vincente del film, quella di dare corpo ed autenticità alle fantasie, riuscendo a farle vivere anche al di là di se stesse.

I sogni segreti di Walter Mitty The secret life of Walter Mitty, Usa, 2013 Regia di Ben Stiller con  Ben Stiller, Kristen Wiig, Shirley MacLaine, Adam Scott, Sean Penn. 108’, 20th Cent. Fox, CommediaFantasy 19 DICEMBRE SCATTA IL QR CODE E GUARDA IL TRAILER


Secondo emozionante capitolo della saga de lo Hobbit prequel della trilogia del Signore degli Anelli, con Peter Jackson che guida, ancora una volta, il pubblico alla scoperta del mondo di Tolkien.

Lo Hobbit

La desolazione di Smaug


I

l secondo film de l l a nuo v a trilogia diretta da Peter Jackson e ispirata dall’immaginario creato dallo scrittore J.R.R. Tolkien si preannuncia come altamente spettacolare. Dopo essere miracolosamente scampati, grazie all’aiuto delle Aquile, a un’imboscata degli orchi capitanati da Azog il Profanatore, Gandalf, Bilbo, Thorin e la piccola compagnia di nani si rimette in viaggio alla volta della Montagna Solitaria, un tempo sede della capitale del regno di Erebor, ora dimora del terribile drago Smaug. Il gruppo deve recuperare il tesoro posto nel cuore della montagna, sorvegliato dal drago. Dopo aver superato le Montagne Nebbiose, la compagnia dovrà cercare l’aiuto di un potente sconosciuto, prima di procedere senza il loro mago. Una volta raggiunto un villaggio umano toccherà a Bilbo Baggins rispettare gli accordi presi con i nani: cercare, da bravo ladruncolo quale è, la porta segreta per accedere all’antro del drago Smaug. Lì si troveranno dinanzi a delle nuove prove terribili prima di potere proseguire il loro cammino, mentre Gandalf dovrà recarsi a

Sud per compiere un destino molto misterioso. Riuscirà il gruppo a sopravvivere alle forze malefiche che sembrano pronte a coalizzarsi contro i suoi membri? Liberamente ispirato al libro L’Hobbit, prequel de Il Signore degli Anelli, La Desolazione di Smaug il film propone nuovi personaggi come Tauriel, l’Elfa interpretata dalla Star delal serie televisiva Lost Evangeline Lily che non esisteva nel romanzo originale e che Jackson ha voluto introdurre nella storia in qualità di guerriera a capo delle guardie elfiche “Per noi significava potere concentrare su questo personaggio tutta l’energia femminile.” Spiega la sceneggiatrice Fran Walsh “E’ un personaggio puramente tolkeniano per la sua grande energia.”. Oltre lei bisogna aggiungere il comico, lo scrittore e autore Stephen Fry interpreta il Borgomastro di Pontelagolungo; Luke

Evans è Bard l’arciere, mentre Benedict Cumberbatch, reduce dal successo de La Talpa e Star Trek – Into Darkness doppia in originale il drago Smaug. Del resto, per sua stessa ammissione, l’attore da piccolo veniva addormentato dal suo papà con la lettura di un capitolo proprio de L’Hobbit. A questi nuovi personaggi e interpreti bisogna aggiungere il ritorno di Orlando Bloom nel ruolo dell’amatissimo arciere elfo Legolas, che sebbene non appaia anche lui nel romanzo di Tolkien è stato inserito dal regista per collegare meglio le due trilogie di film. Una scelta che ha già messo d’accordo tutti i fan visto l’affetto che questo elfo dalla mira infallibile con l’arco riscuote in tutto il mondo.

Lo Hobbit, la desolazione di Smaug

15 21

(The Hobbit, Desolation of Smaug, USA, 2013) Regia di Peter Jackson con Martin Freeman, Ian McKellen, Luke Evans, Benedict Cumberbatch, Evangeline Lily, Orlando Bloom, Stephen Fry Hugo Weaving 170’, Warner Bros., Fantasy Avventura 12 DICEMBRE

SCATTA IL QR CODE E GUARDA IL TRAILER


ia di Torna la commed PieraccioNatale targata attro mani, scritta a qu novese ed ni con Paolo Ge l regista interpretata da agli toscano insieme da Cecamici di sempre ello. cherini a Panari

Un

Fantastico via vai

Non si parlerà il divertente slang spagnolo maccheronico e non ci saranno bellone mozzafiato o colpi di fulmine cui ci aveva abituati, ma le risate sono assicurate nella commedia di Natale di Leonardo Pieraccioni, che torna ai suoi vent’anni, si circonda di giovani e vecchi amici e utilizza addirittura una Caravella come macchina del tempo. Succede tutto in ‘Un Fantastico viavai’, interpretato da Pieraccioni con Serena Autieri, Massimo Ceccherini, Giorgio Panariello, Maurizio Batti-

sta, Marco Marzocca e i giovani Chiara Mastalli, (già vista in ‘Notte prima degli esami’) Marianna Di Martino, Giuseppe Maggio, David Sef. Pieraccioni questa volta è Arnaldo Nardi, bancario, padre di due gemelle e sposato felicemente con Anita (interpretata da Serena Autieri). Per uno strano scherzo del destino, l’uomo, a capo di una tranquilla famiglia medio borghese e apparentemente soddisfatto, si ritrova di colpo fuori casa. In realtà, la situazione di improvvisa difficoltà risveglia in lui una seconda giovinezza, piena di sogni irrealizzati. Naturale il desiderio di recuperare in fretta un passato lontano per affrontare con rinnovato ardore le ansie dell’uomo di mezza età. Quale mezzo migliore di una Caravella per tornare in una casa di universitari


di vent’anni, con cui condividere gioie e dolori di quella verde età? Prima sceneggiatura scritta senza il compagno di tante commedie, Giovanni Veronesi, il cui posto e’ preso da Paolo Genovese, reduce dai tanti successi di ‘Immaturi’. “Paolo è uno sceneggiatore bravissimo ma è anche uno stacanovista - racconta Pieraccioni - . Prima di lui ci mettevo moltissimo a finire di scrivere un film. Con Giovanni Veronesi ci divertiamo moltissimo, ma cazzeggiamo anche tanto. Con Paolo in un mese e mezzo avevamo fatto.

Io sono un gran chiacchierone ma Paolo mi dava il contentino come si fa con i bambini, del tipo ‘ok questo me lo racconti dopo, ora scriviamo’. Una commedia al tempo della crisi, dove non può mancare il finale rassicurante cui ci ha abituati il cinepanettone di Pieraccioni: “Nella mia nuova commedia i protagonisti, i quattro giovani e gli adulti, io, la Autieri, Ceccherini e Panariello, sono in una condizione di confronto, scontro, tra due generazioni ben precise, unite dall’happy ending. Non c’è la storia d’amore, la bellona e non si parla lo spagnolo con la ‘s’ finale a ‘tuttos’? Lasciatemi almeno il lieto fine…”

Un fantastico via vai

23

(Italia, 2013) Regia di Leonardo Pieraccionicon con Serena Autieri, Leonardo Poeraccioni, Massimo Ceccherini, Giorgio Panariello. 01 Distribution Commedia 12 DICEMBRE

SCATTA IL QR CODE E GUARDA IL TRAILER


Sequel di uno dei film d’animazione più originali degli ultimi anni, Piovono polpette 2 è una esilarante storia di cibo impazzito, che oltre a divertire con personaggi adorabilmente bizzarri, è anche un omaggio al grande cinema per famiglie degli anni Ottanta, da I Goonies a L’impero colpisce ancora, passando per Jurassic Park ed E.T. - L’extra-terrestre.

Nel primo film abbiamo conosciuto l’aspirante inventore Flint Lockwood: uno scienziato piuttosto confuso e con grossi problemi di socializzazione, autore di alcune delle idee più geniali e strampalate mai concepite. Purtroppo tutte le sue invenzioni, dalle scarpe spray al traduttore dei pensieri delle scimmie, sono stati dei fallimenti che hanno causato problemi alla sua cittadina. Ed anche l’ultima, e più colossale di tutte, una macchina che trasforma l’acqua in cibo, si è rivelata un disastro. Piovono Polpette 2, ricomincia appena 60 secon-

26

di dopo la fine del primo film: Flint Lockwood ha appena distrutto la sua più grande invenzione, il Flint Lockwood Diatomic Super Mutating Dynamic Food Replicator, o in breve FLDSMDFR. Quell’ invenzione è stata un successo scientifico straordinario, poiché avev a il potere di trasformare l’acqua in cibo, ma in pratica un disastro assoluto, poiché scaricava un fiume di cibo mortale sulla testa delle persone, con esiti letali ad ogni temporale. Pertanto Flint l’ha fatta esplodere - o, almeno, questo è quello che lui pensa.


Nel frattempo Flint è stato accolto nell’olimpo degli scienziati e la sua genialità di inventore è stata finalmente riconosciuta grazie all’invito del suo idolo, Chester V, ad entrare a far parte della The Live Corp Company, che riunisce i migliori e più brillanti inventori del mondo, impegnati a creare tecnologie per il miglioramento della razza umana. Chester, un uomo dalla grande intelligenza ma con un'opinione di se stesso ancora più grande, ha come braccio destro una delle sue più riuscite invenzioni: Barb, un orango altamente evoluto dotato di un cervello umano, che è

anche ambiguo, manipolativo e che adora mettersi il rossetto. Flint intanto sta vivendo il suo momento di gloria. Tutto cambia però quando scopre che la sua invenzione più famosa (la macchina che trasforma l’acqua in cibo), è ancora operativa e che attualmente sta vomitando creature alimentari viventi, dei cibo-animali ibridi – gli “Animacibi!” che minacciano una nuova catastrofe planetaria. Con il destino dell’umanità nelle sue mani, Flint ed i suoi amici si imbarca in una missione delicata e pericolosa, combattendo contro famelici Tacodrilli, Orangamberi, Torte a Sonagli, Spiderburgher ed altri Animacibi, per s a lv a re nuovamente il mondo!

Piovono polpette 2 La rivincita degli avanzi

28

(Cloudy with a Chance of Meatballs 2, Usa, 2013) Regia di Cody Cameron, Kris Pearn 95’, Warner/Sony Pictires, Animazione 25 DICEMBRE

SCATTA IL QR CODE E GUARDA IL TRAILER


Alec Baldwin Cate Blanchett Louis C.K. Bobby Cannavale Andrew Dice Clay Sally Hawkins Peter Sarsgaard Michael Stuhlbarg

Scritto e Diretto da

Woody Allen

GRAVIER PRODUCTIONS PRESENTA UNA PERDIDO PRODUCTION “BLUE JASMINE” ALEC BALDWIN CATE BLANCHETT LOUIS C.K. BOBBY CANNAVALE ANDREW DICE CLAY SALLY HAWKINS PETER SARSGAARD MICHAEL STUHLBARG CASTING DI JULIET TAYLOR PATRICIA DICERTO COSTUMI DI SUZY BENZINGER MONTAGGIO ALISA LEPSELTER, A.C.E. SCENOGRAFIE DI SANTO LOQUASTO DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA JAVIER AGUIRRESAROBE, ASC COPRODUTTORE ESECUTIVO JACK ROLLINS PRODUTTORI ESECUTIVI LEROY SCHECTER ADAM B. STERN COPRODUTTORE HELEN ROBIN PRODOTTO DA LETTY ARONSON STEPHEN TENENBAUM EDWARD WALSON WWW.BLUEJASMINE.IT SCRITTO E DIRETTO DA WOODY ALLEN © 2013 GRAVIER PRODUCTIONS, INC. ©2013 Warner Bros. Ent. All Rights Reserved

©2013 Warner Bros. Ent. All Rights Reserved

DAL 5 DICEMBRE AL CINEMA

©2013 Warner Bros. Ent. All Rights Reserved


Il castello ma Dai creatori di Le avventure di Sammy, una nuova affascinante storia che unisce magia e divertimento per i più piccoli, e che presenta più di 50 personaggi animati in 3D. Tuono, un tenero gattino abbandonato viene accolto da un eccentrico ed anziano signore che è stato un mago famoso nel mondo prima di ritirarsi nella sua antica dimora di famiglia, dove vive circondato da animali, giocattoli animati ed altri oggetti viventi. Ben presto anche Tuono entra a far parte del fantastico serraglio di casa Lorenz, capitanato da un coniglio sovrappeso e un topolino molto diffidente. Molto presto Tuono comincia a sentirsi come a casa propria in quel palazzo incantato, pieno di piccoli e bizzarri oltre ché divertenti personaggi. Ma quando il padrone di casa, l’anziano Lorenz finisce in ospedale, suo nipote tenta con ogni mezzo di vendere la casa, senza che lo zio se ne accorga. Ma la manovra non sfugge a Tuono, che ha un’idea geniale: trasformare la residenza in una castello infestato! Ce la farà il nostro eroe, insieme ai suoi bizzarri amici, a salvare la casa e a tenere insieme la sua nuova incredibile famiglia? Chi ricorda il precedente lavoro del regista Ben Stassen, il delizioso Le Avventure di Sammy, storia del viaggio di una tartarughina attraverso gli oceani, può immaginare la qualità e la ricchezza di questo nuovo lavoro, che tra l’altro vede Stassen al centro di un grande progetto di rilancio dell’animazione europea, attraverso lo studio nWave Pictures, che fa capo ad una multinazionale europea, con sede a Bruxelles, e che è in grado di gestire tutte le fasi produttive dei film sia in 3D che in 4D. Nato da un’idea originale di Ben Stassen e diretto dallo stesso Stassen in coppia con Jérémie Degruson, Il castello magico presenta oltre 50 personaggi animati in 3D e unisce magia e paura in una storia in cui il divertimento è sempre in primo piano. Un ruolo importante spetta anche alle musiche composte da Ramin Djawadi, creatore di colonne sonore di importanti progetti televisivi (Prison Break, Il Trono di Spade) e cinematografici (Hotel Transylvania, Pacific Rim).


agico

I Personaggi Tuono è un delizioso gattino abbandonato, in cerca di una nuova ‘famiglia’. All’inizio è imbranato e impacciato, ma man mano che la storia procede dimostra di avere un’intelligenza pronta e capace di pensieri molto creativi, oltre ad avere una buona dose di coraggio. Lorenz è un eccentrico ed anziano signore che dopo essere stato un celebre mago adesso vive felicemente in una enorme casa con i suoi animaletti ed una moltitudine di giocattoli animati creati da lui. Jack, un coniglietto bianco, è il più vecchio animaletto di Lorenzo. Brontolone e sempre di cattivo umore è il leader degli animaletti e dei giocattoli animati che vivono nella casa di Lorenz. E’ gelosissimo del nuovo arrivato Tuono. Maggie è una topolina bianca nervosa ed irascibile. Alleata di Jack, odia i gatti... Daniel è il nipote ed unico parente di Lorenz. A prima vista sembrerebbe il nipote ideale, ma in realtà è una persona che guarda solo ai propri interessi, che non esita a vendere la casa di Lorenz con l’inganno. E’ allergico ai peli di gatto e Tuono diventerà il suo peggiore nemico. Questi sono solo alcuni dei cinquanta e più ‘folli’ personaggi del film, tra cui la lampadina con le gambe Edison, il chihuaha dall’accentro ispanico Kiki, il tirolese Gunther, la ballerina di danza classica Clara, il cuoco ‘automatico’ Chef, il giradischi ambulante Grammy, l’elefante-aspirapolvere Tyson, la mano che cammina, le campane con le gambe...

Il castello magico (The House of magic, Belgio, 2013) Regia di Ben Stassen, Jeremy Degruson Notorious, Animazione 1 GENNAIO 2014

SCATTA IL QR CODE E GUARDA IL TRAILER


Dopo quaranta anni rivive un cult del genere horror, destinato oggi più di allora a trasformarsi in un'esperienza dalle proporzioni bibliche.

Carrie è una adolescente complessata, che viene vessata dai suoi compagni di scuola, ed è costretta a subire la personalità disturbata di sua madre, una fanatica religiosa che vorrebbe tenere sua figlia lontana dai ‘peccati’ dei suoi coetanei. Allo stesso tempo però, Carrie è dotata di uno straordinario e terrificante potere, che pian piano si svela, e farà di lei una macchina di morte e distruzione. Educata da una madre crudele e tutt’altro che protettiva a dubitare e odiare se stessa, è una creatura ferita e molto più fragile rispetto alle sue coetanee. Come se l’adolescenza non fosse già abbastanza difficile, Carrie è terrorizzata anche dall’ira di Dio, che la madre le minaccia

quasi ogni giorno. “Prega bambina mia, prega affinché il Signore lavi via i tuoi peccati” le sussurra, castigandola. Carrie cerca di trovare un suo spazio lontano da casa, e quando pensa di aver trovato nella scuola il posto dove potersi sentire a suo agio e poter vivere la sua giovinezza e femminilità, viene umiliata sadicamente dagli stessi compagni di classe a cui ha osato mostrarsi vulnerabile. La timida ragazza però ben presto rivela la sua vera indole, facendo sprofondare i perversi compagni e la madre psicopatica in un vortice di terrore e distruzione.

36


METRO-GOLDWYN-MAYER PICTURES E SCREEN GEMS PRESENTANO UNA PRODUZIONE MISHER FILMS UNCOSTUMI FILM DI KIMBERLY PEIRCE “LO SGUARDO DI SATANA-CARRIE” (CARRIE) SUPERVISIONE CHLOË GRACE MORETZ JUDY GREER PORTIA DOUBLEDAY E JULIANNE MOORE DI LUIS SEQUEIRA ALLE MUSICHE RANDALL POSTER MUSICHE MONTAGGIO SCENOGRAFIE DIRETTORE DELLA EXECUTIVE DI MARCO BELTRAMI DI LEE PERCY, A.C.E. NANCY RICHARDSON, A.C.E. DI CAROL SPIER FOTOGRAFIA STEVE YEDLIN PRODUCER J. MILES DALE TRATTO DAL SCENEGGIATURA PRODOTTO REGIA ROMANZO DI STEPHEN KING DI ROBERTO AGUIRRE-SACASA DA KEVIN MISHER DI KIMBERLY PEIRCE


L’adattamento del ‘76 con Sissy Spacek (candidata all’Oscar per il ruolo di Carrie) e Piper Laurie rimane una delle opere più potenti e disturbanti dirette da Brian De Palma, ma il film della Peirce è calato in uno scenario più complesso e più vicino al romanzo di Stephen King che al film di De Palma. La nuova versione di Carrie, con Chloë Grace Moretz e Julianne Moore (nella parte della madre, Margaret White), diretta da

Kimberly Peirce (Boys Don’t Cry) è una rilettura più sfaccettata del personaggio ideato da Stephen King nel ‘74, emblema di una gioventù alla disperata ricerca di amore e libertà. Un’eroina che cerca se stessa e la propria femminilità nelle doti paranormali, e che dopo aver scoperto le sue straordinarie facoltà cinetiche lascia esplodere la sua ribellione contro tutto ciò che la stava schiacciando.

Lo sguardo di Satana Carrie (Carrie, Usa, 2013) Regia di Kimberly Peirce. Con Chloë Grace Moretz, Julianne Moore, Gabriella Wilde, Portia Doubleday. 100’, Warner Bros., Horror. 9 GENNAIO

38

SCATTA IL QR CODE E GUARDA IL TRAILER


MEDUSA FILM LISTINO 2014 TUTTA COLPA DI FREUD

SAPORE DI TE

regia di CARLO VANZINA

regia di PAOLO GENOVESE

con Maurizio Mattioli, Serena Autieri, Vincenzo Salemme, Nancy Brilli, Martina Stella, Eugenio Franceschini, Giorgio Pasotti, Katy Saunders, Matteo Leoni, Virginie Marsan

con Marco Giallini, Vittoria Puccini, Anna Foglietta, Claudia Gerini, Alessandro Gassman, Vinicio Marchioni, Laura Adriani

COMMEDIA

COMMEDIA

AMICI COME NOI

TARZAN

con PIO e AMEDEO

IN 2D E 3D

e con Alessandra Mastronardi, Massimo Popolizio regia di Enrico Lando

regia di REINHARD KLOOSS ANIMAZIONE

COMICO

IN THE FUTURE

con Fabio De Luigi, Caterina Guzzanti, Ricky Memphis, Cristiana Capotondi, Elisa Sednaoui, Chiara Francini, Ale & Franz, Diego Abatantuono

regia di PAOLO SORRENTINO

COMMEDIA

DRAMA

MIDNIGHT SUN

UN FILM CON

FICARRA & PICONE

regia di BRANDO QUILICI e ROGER SPOTTISWOODE

con Salvatore Ficarra e Valentino Picone

con Dakota Goyo, Marie Josée Croze

AVVENTURA

COMMEDIA

UN FILM CON

ALDO, GIOVANNI e GIACOMO

LA PEGGIOR VACANZA DELLA MIA VITA

COMICO

COMMEDIA

con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti ★ NATALE 2014★

UN FILM DI

L’AMICO DI SCORTA regia di GENNARO NUNZIANTE

PAOLO GENOVESE

COMMEDIA

COMMEDIA

UN FILM DI

FAUSTO BRIZZI

COMMEDIA

Via Aurelia Antica 422-424, 00165 Roma /medusafilm

www.medusa.it

@medusa_film

CREDITI NON CONTRATTUALI

SOAP OPERA

regia di ALESSANDRO GENOVESI


Giornate Professionali di Cinema 2013 Dal 2 al 5 dicembre a Sorrento avrà luogo la 36a edizione delle Giornate Professionali di Cinema, una manifestazione organizzata dalle principali associazioni (esercenti, produttori e distributori) per presentare in anteprima i listini del prossimo anno. Una finestra su tutto quello che vedremo nel 2014, oltre ad un momento di incontro e di riflessione sull’andamento del mercato. Ne abbiamo parlato con alcuni sprotagonisti.

speciale

Una risata ci salverà

Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Stiamo parlando ovviamente di Checco Zalone, Santo protettore del box office e capace di fare e ripetere miracoli. Il problema è che non è facile replicarlo. Come tutti i fenomeni. E di fenomeni, meno eclatanti, ma altrettanto significativi ne abbiamo visti altri in questo 2013 peraltro piuttosto grigio. Come Alessandro Siani che con Il Principe abusivo ha realizzato il secondo incasso di un film italiano. Ma l’elenco, a scendere, è piuttosto lungo. Con un minimo denominatore in comune: la commedia. Forse c’entra anche il bisogno di reagire alla crisi oltre alla nostra tradizione cinematografica e teatrale, ma è sempre la commedia la regina del cinema italiano. Popolare, d’autore, istrionica, volgare, becera, raffinata, grottesca ... sembra che solo il linguaggio della commedia riesca a fare breccia nel cuore degli italiani oltreché nelle tasche del cinema. E nei prossimi due-tre mesi la commedia made in Italy arriverà a pioggia battente. A cominciare dal Natale che vede uno schieramento di commedie e di comici senza precedenti. Tre titoli, tutti e tre cucinati su misura per le feste, ma non chiamateli cinepanettoni perché si potrebbero offendere. Cinepanettone è il passato, adesso si battono altre strade quanto meno più originali: Neri Parenti scommette anche scaramanticamente sulla sfortuna, Pieraccioni lascia a casa le bellone per scoprire il mondo dei giovani, e Brizzi celebra il Natale con mezzo cinema italiano. Poi, da gennaio e fino a fine febraio, è una specie di staffetta: Il 1 gennaio uscira’ ‘’Un boss in salotto’’ di Luca Miniero con Rocco Papaleo,Paola Cortellesi,Luca Argentero. Il 9 gennaio ‘’Sapore di te’’ di Carlo Vanzina con Maurizio Mattioli,Vincenzo Salemme, Nancy Brilli ed “Il Capitale Umano” di Paolo Virzì, con Valeria Golino, Valeria Bruni Tedeschi, Luigi Lo Cascio e Fabrizio Bentivoglio. Il 23 Gennaio ‘’Tutta colpa di Freud’’ di Paolo Genovese con Marco Giallini,Vittoria Puccini, Anna Foglietta, Vinicio Marchioni, il 13 febbraio ‘’Sotto una buona stella’’ di Carlo Verdone con Carlo Verdone e Paola Cortellesi, e ‘’Ti porto via con me’’ di Enrico Lando con Pio e Amedeo ed Alessandra Mastronardi. Ed è solo l’inizio. Ci sarà da ridere? Speriamo. Anche perché ce n’è bisogno. Piero Cinelli


Intervista

Nicola Maccanico Warner Bros. Italia

Robocop

Una grande squadra, che esce rafforzata dai risultati del 2013, per affrontare un nuovo anno da leader. Come valuta complessivamente questo Direttore Generale 2013? Warner Bros. Italia Per quanto manchi ancora un mese di programmazione del periodo più caldo dell’an- Tornatore è stato un successo straordinano, il mercato dovrebbe chiudere con una rio anche perché siamo riusciti a creare un leggera crescita rispetto all’anno scorso. Un evento da blockbuster dimostrando che risultato a cui hanno contribuito in particola- la distinzione tra cinema di qualità e cire due elementi, da una parte Checco Zalone nema commerciale è più legata alle nostre e dall’altra un’ estate particolarmente forte. consuetudini che all’approccio del pubblico. Anche prima dell’uscita di Zalone infatti il Siamo molto contenti anche del risultato di mercato era sostanzialmente stabile, e que- Una piccola impresa meridionale di Rocco sto è interamente dovuto alla programma- Papaleo perché dimostra come Papaleo sia zione estiva. Se da un lato i film fenomeno riuscito a consolidare il proprio successo con non possono essere pianificati, una migliore questa sua opera seconda. Abbiamo invece spalmatura del prodotto sul mercato sono sofferto per Studio illegale e purtroppo anobiettivi a portata di mano e fondamentali che per Tutti contro tutti, film che avrebbe se vogliamo consolidare il nostro mercato. meritato un risultato migliore. Questa credo sia la valutazione più impor- Come si presenta il listino Warner del tante per quello che riguardo il nostro futuro. prossimo anno? La Warner è significativamente prima tra Anche quest’anno usciremo con un film italiale distribuzioni, vuole commentare questo no il 1 gennaio, Un Boss in salotto di Luca dato? Miniero con Papaleo, Argentero, e Cortellesi, Se il 2012 è stato l’anno dell’ affermazione di una commedia popolare per il grande pubuna distribuzione di grandi dimensioni, che blico. Poi sempre a gennaio presenteremo unisce il prodotto Warner al prodotto Sony, Grudge Match, una commedia brillante con oltre ad alcune produzioni italiane, il 2013 la coppia De Niro e Stallone,ottimi interpreti doveva essere l’anno del consolidamento defi- dotati di grande autoironia. Poi, scorrendo sul nitivo. E così è stato. Anche quest’anno infat- calendario, avremo grandi film d’azione come ti abbiamo distribuito una quantità ingente Robocop. film romantici come Storia d’inverdi film, 33 titoli, senza disperdere in nessun no con Russell Crowe, Colin Farrell e Jessica modo la qualità degli stessi e riuscendo a raf- Brown Findlay, che uscirà per San Valentino, forzare ulteriormente la nostra leadership. Un avremo il ritorno di 300: L’Alba di un Imrisultato che ci riempie di soddisfazione, ma pero, prequel del film cult di Zack che implica delle responsabilità con le quaSnyder, che con questo secondo li ci confrontiamo ogni giorno, ed a questo episodio non solo riesce a rinnovaproposito voglio ringraziare tutta la squadra re la storia ma anche a portare ad Warner: se quest’anno siamo primi lo dobun livello ancora superiore la quabiamo alle donne e agli uomini che lità estetica delle immagini. E lavorano in questa azienda. ancora The Lego Movie, un Come sono andati i film italiani blockbuster d’animazione targati Warner? per un pubblico familiare, Per quanto riguarda i titoli itaed infine un’altra comliani abbiamo ottenuto grandi media italiana da cui ci gioie, ma anche qualche dolore. aspettiamo molto, Una La migliore offerta di Giuseppe Grudge Match donna per amica, inter-

300: L’Alba di un Impero

pretata da una coppia nuova di zecca composta da Fabio de Luigi e Laetizia Casta e con la regia di Giovanni Veronesi. Inaugureremo poi nel modo migliore possibile la stagione primaverile con The Amazing Spiderman, il secondo capitolo di una property rinfrescata e rilanciata due estati fa e pronta a confermare con un nuovo grande successo di pubblico la propria vitalità. Entrando nell’estate avremo il reboot di Godzilla, l’action Edge of Tomorrow, che segna il ritorno di Tom Cruise nel genere che gli è più congeniale, e la commedia con Adam Sandler e Drew Barrymore, Blended, che ci accompagnerà nel periodo estivo. Nel secondo semestre vedremo Jupiter Ascending con Mila Kunis e Channing Tatum, con il quale i fratelli Wachowski tornano al genere ‘Matrix’ che li ha resi famosi. Continueremo poi con tre ritorni importanti, Clint Eastwood con Jersey Boys, Denzel Washington in un grande film d’azione, The Equalizer, e Robert Downey Jr, che torna a lavorare con Warner dopo Sherlock Holmes, in The Judge, un thriller familiare che lo vedrà accanto a Robert Duvall. Per un pubblico più sofisticato ci sarà il nuovo film di Paul Thomas Anderson, Inherent Vice, con Joaquin Phoenix, Josh Brolin, Benicio Del Toro, Owen Wilson. Chiuderemo l’anno in crescendo con Christopher Nolan, che dopo i capolavori Inception e Dark Knight Rises, proporrà al pubblico Interstellar, e con Horrible Bosses 2, un nuovo capitolo della commedia americana trasgressiva e provocatoria, che sta conquistando anche il pubblico italiano. Il gran finale sarà invece segnato dal terzo ed ultimo capitolo de Lo Hobbit, la maniera migliore per concludere un anno importante come il 2014. Piero Cinelli


Intervista Luigi Lonigro 01 distribution Il braccio distributivo di RaiCinema, diventato il punto di riferimento del grande cinema d’autore italiano, affronta il nuovo anno con 28 titoli tra produzioni italiane e internazionali.

The Wolf of Wall Street

Direttore 01 Distribution Cosa ci resta del 2013? Dopo la forte flessione del 2012, questo 2013 sebbene segnato da un inasprimento della crisi economica, ci ha mostrato una inversione di tendenza. Poi in un mercato che stava manifestando dei piccoli ma significativi miglioramenti rispetto all’anno scorso, è arrivato il fenomeno Zalone che sicuramente permetterà di chiudere questa stagione cinematografica con numeri significativamente importanti. Adesso c’è da sperare, ed il prossimo mese ce lo dirà, che questo fenomeno riesca ad innestare l’effetto traino come è successo in passato con eventi come Titanic, Avatar e il precedente film di Zalone. Questi grandi fenomeni infatti aumentano la frequenza del pubblico tradizionale ma soprattutto allargano la base, riportando al cinema un pubblico che frequenta raramente le sale, e che poi è quello che muove le grandi cifre. Ci sono molti film importanti in uscita, a novembre e a dicembre, pertanto l’onda lunga di Sole a catinelle potrebbe trovare un terreno molto fertile per chiudere il 2013 con numeri veramente interessanti. Come vede questo scorcio di fine stagione? Il Natale 2013 si presenta molto bene, con almeno sei top titles a disposizione in dieci giorni: due grandi titoli americani, un’animazione prestigiosa e tre commedie importanti. Ed anche la ripartenza del 2014 a giudicare dai titoli posizionati sarà una partenza brillante. Come si è collocata 01 in questo quadro? In questo momento abbiamo una quota di mercato di circa il 12% , grazie a Il Principe abusivo,secondo incasso italiano dell’anno dopo Zalone, ed a tanti titoli come Benvenuto Presidente tra i titoli di produzione italiana e Rush, tra quelli internazionali. Anche i titoli medi complessivamente sono andati bene, mentre la nota negativa è legata al cinema di

qualità che sembra sempre più destinato ad una nicchia piuttosto ristretta. Ovviamente non mi riferisco al cinema dei grandi registi, come ad esempio Tornatore o Sorrentino. Cosa succederà nel 2014? Il 2014 è a tutti gli effetti l’anno 1 della digitalizzazione. Entriamo in un futuro che parla di contenuti alternativi, ma soprattutto di multiprogrammazione. Che è già una realtà per quanto riguarda i multiplex, ma che deve farsi spazio anche nei cinema di città. Anzi, questo è un passaggio importantissimo per il futuro dei cinema di città, che potranno fare una programmazione differenziata con due/ tre titoli al giorno, che gli permetteranno di potersi proporre nella stessa giornata e nello stesso week end a fasce di età e target di pubblico diversi. Poi ci sono i contenuti alternativi, che possono far acquisire un pubblico nuovo. Basti pensare ai Balletti o all’Opera che riportano in sala una fascia di pubblico che non la frequenta più da tempo. Ed inoltre i concerti rock che possono riportare anche nelle sale di città il pubblico più giovane. Quindi uno straordinario strumento operativo per il mondo dell’esercizio, che però richiede una mentalità più aperta, oltre ad una grande professionalità. Quali sono i titoli 01 per il 2014? Il 2014 vede 01 presentarsi al mercato con un listino composto da 28 titoli, e come al solito straordinariamente variegato: grandi registi italiani, cinema europeo, commedie nazional popolari e blockbuster americani. Un listino che partirà subito in modo molto aggressivo perché ad inizio gennaio presenteremo,il nuovo film di Paolo Virzì, Il Capitale Umano, per seguire con il nuovo attesissimo film di Scorsese, The Wolf of Wall Street, e la commedia di Francesco Patierno La gente che sta bene con Claudio Bisio e Diego Abatantuono, Poi, tra febbraio e marzo

Allacciate le cinture altri tre titoli internazionali molto importanti, il blockbuster Pompei, una grande produzione da 150 milioni di dollari, ed a marzo l’action Need for Speed, sulla linea dei vari Fast & Furious, tratto dal più celebre videogioco sulle corse, ed a Pasqua il thriller di fantascienza Transcendence con Johnny Depp e Morgan Freeman. Tornando al grande cinema italiano a marzo uscirà il nuovo film di Ferzan Ozpetek, Allacciate le cinture, e nella seconda parte della stagione arriveranno i nuovi film di Nanni Moretti, di Gabriele Salvatores e di Mario Martone. Per quanto riguarda invece il prodotto più commerciale, sempre a marzo abbiamo la nuova commedia di Davide Marengo con Luca e Paolo, Il fidanzato di mia moglie, cui seguirà ad aprile la nuova commedia dei Vanzina, e, per citare solo alcuni titoli, il nuovo film di Massimiliano Bruno Tutti per uno che uscirà a fine ottobre e un grande film italiano per Natale 2014 di cui ancora non possiamo ufficializzare cast e regia. Un listino importantissimo, di cui abbiamo ricordato solo alcuni titoli, che avrà una cadenza di circa tre film al mese, con una presenza differenziata sia per evitare contrapposizioni, ma anche per essere presenti con una certa costanza nei due segmenti di esercizio, i multiplex ed i cinema di città. Ci saranno anche delle uscite estive? Per quanto riguarda la produzione italiana aspetteremo di conoscere la selezione di Cannes per valutare se esisteranno dei titoli importanti da posizionare in day & date. Per quanto riguarda invece il prodotto americano tutti i nostri titoli di acquisizione al momento hanno uscite che si fermano a Pasqua. Se dovessimo acquisire sui mercati internazionali altri titoli in uscita estiva, sicuramente, come nella nostra tradizione, usciremo in day & date. Piero Cinelli


Intervista Richard Borg Universal Pictures Italia “Nella prima parte del prossimo anno abbiamo due titoli di grandissima qualità e interesse: All is lost con Robert Redford, una pellicola assolutamente meravigliosa e la divertentissima commedia Last Vegas con un cast notevolissimo composto da Kevin Kline, Michael Douglas, Robert De Niro e Morgan Freeman.”

Fast & Furious 7

Amministratore Delegato e Direttore Generale Universal Pictures Italia

L’Amministratore Delegato di Universal per morire nel west. Pictures Richard Borg parla così dei pri- Quali sono i film che proporrete la mi titoli che nel nuovo anno apriranno il prossima estate? line up della sua società.“Abbiamo cer- A giugno avremo il romantico Amore cato di spalmare il prodotto tutto l’anno senza fine e la commedia Anchorman e di distribuire i film con una certa di- 2 con Will Ferrel e Christina Applegate stanza tra loro in massimo da sfruttare le che tornano nei loro ruoli trovando, in questa produzione, anche Liam Neeson, massime potenzialità di ciascuno.” Nicole Kidman, Harrison Ford, Jim CarCome prosegue il vostro listino? A febbraio distribuiremo il nuovo film rey, Steve Carell, Vince Vaughn. A luglio, di Carlo Verdone prodotto da Filmau- poi, usciranno il 10 Fast & Furious 7 ro, ovvero Sotto una buona stella e il e il 24 Transformers 4. A metà agoprimo capitolo intitolato L’iniziazione sto, poi, arriverà Hercules interpretato della nuova franchise del personaggio da Dwayne ‘The Rock’ Johnson diretto di Jack Ryan interpretato da Chris Pine: da Brett Ratner e affiancato da un cast il thriller propone anche diversi attori di tutto rispetto con Peter Mullan, John molto importanti: Kevin Costner, Keira Hurt, Joseph Fiennes e la splendida IriKnightley e Kenneth Branagh che è an- na Shayck. A metà settembre tornano che il regista del film. Mentre a marzo ci poi le Tartarughe Ninja in un film che sarà 47 Ronin in 3D con Keanu Reeves, registra la presenza femminile di Megan ad aprile abbiamo, poi, il nuovo film di- Fox. retto da Darren Aronofsky che si cimenta Qualche anticipazione riguardo l’autunno? con Noah dove il profeta biblico Ad ottobre uscirà Dracula è interpretato nientedimeno Untold e a fine novemche da Russell Crowe. Nel bre il terzo capitolo cast ci sono anche Anthony della saga di Hunger Hopkins, Emma Watson, LoGames. gan Lerman. A fine magCosa succederà nel gio esce l’attesissima nuova 2015? esilarante ‘follia’ del regiSolo per citare qualsta di Ted Seth McFarlane che titolo nell’estache dirige Liam Neeson, te del 2015 avremo Amanda Seyfried, CharliJurassic World 3D ze Theron, Giovanni RiMinions e Terminator 5 nonbisi in Un milione di modi

47 ronin

Noah

Transformers 4

ché uno spin off di Cattivissimo Me interamente dedicato ai Minions e Warcraft, basato sul popolarissimo videogioco e diretto dal regista di Moon e Source Code, Duncan Jones. Marco Spagnoli


Intervista Andrea Cuneo 20th Century Fox The Counselor - Il procuratore

Proveniente dalla direzione marketing di Sony Computer Entertainment Italia, il nuovo direttore marketing di 20th Century Fox porta nella società guidata da Osvaldo De Santis una conoscenza approfondita del target dei più giovani e delle sue abitudini.

Direttore Marketing 20th Century Fox

“E’ cambiato profondamente il profilo del consumatore o dello spettatore che è la stessa cosa. Abbiamo assistito ad una enorme proliferazione dei device, che inizialmente era focalizzata esclusivamente sul loro possesso, ma che adesso sta restituendo un’importanza centrale ai contenuti. Contenuti che potremmo definire fluidi in quanto si muovono rapidamente andando a riempire nel giro di un tempo più o meno breve moltissime opportunità differenti. Il che se da un lato toglie qualcosa alla sala, tende a valorizzare i contenuti che hanno una fruibilità e visibilità maggiore. In questo scenario la sala rappresenta un’esperienza non replicabile, che nessun device, nessun tipo di apparecchiatura seppure eccezionale e perfetta a livello casalingo potrà mai replicare, perché non è soltanto la qualità tecnologica che entra in gioco, ma è l’esperienza complessiva e sociale della sala con quello che comporta, l’idea di uscire, incontrare gli amici etc.“ Come cambia il marketing in questo scenario? Diciamo che oggi il consumatore prende informazioni dovunque. In passatoi il processo era sostanzialmente

passivo nel senso che l’unica possibilità che aveva lo spettatore di avere maggiori informazioni era il passaparola, magari ristretto ad una cerchia di amici. Oggi questo tipo di comunicazione è letteralmente esploso con gli opinion leader ed i blog, dove si possono confrontare centinaia di opinioni diverse. Che tra l’altro possono essere approfondite anche in dettaglio con una semplice ricerca su internet, per verificare se quelle informazioni iniziali corrispondono veramente al proprio interesse. E’ chiaro che il marketing deve fare i conti con questa realtà, e da una parte deve offrire più informazioni, e cercare di incentivare e minimamente gestire (non controllare) il passaparola. Oltre a cercare di coinvolgere con le varie attività sui social network lo spettatore che non vuole essere considerato un soggetto passivo della comunicazione. Le esigenze dei consumatori sono cambiate ed il marketing non può prescindere da questo. Che idea s’è fatto del listino Fox? Visto che sono entrato da meno di un mese in azienda, ancora lo sto studiando. Certamente è un listi-

X-Men giorni di un futuro passato

Dawn of the planet of the apes

The Monuments men

Mr. Peabody and Sherman

no importante e impegnativo. Il che da una parte mi fa sentire una grande responsabilità, ma anche una grande carica. Un listino molto forte sia nei confronti del pubblico adulto che in quello familiare. Avere l’animazione Dreamworks e quella Fox sotto lo stesso tetto significa avere un impatto formidabile sul mondo dei bambini e delle famiglie, destinato a cambiare anche la percezione di un marchio storico come quello 20th Century Fox, che ha fatto la storia con film come Alien, Titanic e Avatar. Piero Cinelli


Intervista

Andrea Occhipinti Lucky Red “A Natale proporremo un film molto importante ovvero Philomena per la regia di Stephen Frears che al Festival di Venezia e a quello di Toronto ha riscosso molto successo sia in termini di pubblico che di critica. Una pellicola “completa”., interpretata da Judi Dench che trova la sua forza nel cast, nella storia e nella regia. Siamo anche convinti che la qualità di questa produzione verrà riconosciuta dalla prossima edizione del premio Oscar. Ci aspettiamo un ottimo risultato.”

Capitan Harlock

Presidente Lucky Red e Presidente Unione Distributori

Quali sono le vostre proposte per la primavera? Ad aprile abbiamo due film importantissimi: una straordinaria biografia di Yves Saint Laurent autorizzata dal suo compagno e girata Il neo presidente dei distributori Andrea nella casa in Francia e a Marrakesch. Occhipinti è entusiasta del line up A seguire, poi, avremo, il 17 aprile, di Lucky Red per la fine del 2013 e il nuovo film diretto da John Turturro per il 2014, nonché dell’importanza Gigolò per caso con Woody Allen, dell’offerta della sua società per le feste Sharon Stone, Sofia Vergara, Liev natalizie, con l’arrivo, il 1° gennaio S c h re i b e r e Va ne s s a Pa ra d i s. Le della versione 3D del celebre cartone Weekend è il nuovo film del regista di animato giapponese Capitan Harlock Notting Hill Roger Michell che esplora le che potrebbbe rivelarsi come una vera difficoltà di relazione di una coppia che e propria grande sorpresa. In meno di torna a Parigi per dare nuova linfa al proprio matrimonio. Tratto da un una settimana dal suo lancio ufficiale, romanzo di Hanif Kureishi infatti, il trailer italiano del film ha fatto il film vede nel cast Jim oltre trecentomila visualizzazioni “Il 16 Broadbent, Lindsay gennaio avremo Nebraska di Alexander Duncan e Jeff Goldblum Payne che ha consentito a Bruce Dern e d è u n t i t o l o c he di vincere la Palma d’Oro come migliore vorremmo posizionare attore alla scorsa edizione del Festival durante la prossima di Cannes. Nella stessa data avremo, festa del cinema. In poi, la parodia Starving Games seguito arriverà l’ultima che prende in giro Hunger Games, opera di Hayao Miyazaki ma anche altri film d’azione e del che è stata presentata genere come I Mercenari. A febbraio al Festival di Venezia arriveranno il nuovo film dei Fratelli ed intitolata in italiano Coen Inside Lleweyn Davies; per un Si alza il vento. Più giorno solo, avremo il film evento in là valuteremo quello Dragonball. Sempre nello stesso che accadrà a Cannes periodo dell’anno distribuiremo per decidere se uscire Grace of Monaco in cui Nicole con eventuali altri Kidman, diretta dal regista de La titoli che potremmo vie en Rose interpreta Grace Kelly acquisire più in là. in un biopic molto interessante e Da cosa sono guidate affascinante. Gigolò per caso

Philomena

Le Weekend

Grace of Monaco

le vostre scelte nelle acquisizioni? Questi titoli che abbiamo presentato e di cui discuteremo a lungo alle Giornate Professionali del Cinema di Sorrento, sia nel campo del commerciale che del cinema d’autore, sono uniti dall’essere film di un certo valore. Pellicole che hanno potenzialità importanti di spettatori in grado di interessare il pubblico. Marco Spagnoli


Intervista

Stefano Bethlen The Walt Disney Company Italia La Major che ingloba accanto allo storico marchio Disney, anche Pixar, Marvel e Lucas Film, annuncia una nuova stagione di supereroi.

Parliamo del vostro film di Natale? Il 19 Dicembre uscirà in tutte le sale il film Disney di Natale Frozen- il Regno di Ghiaccio. E’ un film per le famiglie, perfetto per le Feste. Frozen ci trasporta in un’atmosfera ma g ic a e i s uo i p e r s o na g g i , i n particolar modo il pupazzo di neve Olaf e la renna Sven, garantiscono puro divertimento e risate per tutti. Quali i vostri principali titoli del 2014? Il 20 di Febbraio toccherà a Saving Mr.Banks, che racconta della travagliata produzione di uno dei classici Disney più amati, Mary Poppins e del difficile rapporto fra Walt Disney e l’autrice di Mary Poppins, l’inglese P.L Travers. Il film è magistralmente interpretato da Tom Hanks, un perfetto Walt Disney, ed Emma Thomson, supportati da uno straordinario cast in cui spicca Paul Giamatti.  Questa uscita verrà supportata da un progetto speciale, ideato e p ro do t t o i n It a l ia , u n documentario sull’amore di Walt Disney per l’Italia, attestato dai suoi frequenti viaggi nel nostro paese e degli Italiani per Disney intitolato: Walt Disney e l’Italia, Una Storia d’Amore per la regia di Marco Spagnoli. Il documentario mostra filmati di Walt Disney in Italia scovati negli archivi

Frozen- il Regno di Ghiaccio

Head of Theatrical Distribution & Marketing di The Walt Disney Company Italia

dell’Istituto Luce e della Teche RAI uniti a interviste a talent italiani del calibro di Fabio De Luigi, Fausto Brizzi, Lillo & Greg solo per citarne alcuni, le cui carriere e vite hanno subito il fascino disneyano. Il 27 Marzo tornerà nelle sale uno degli eroi Marvel più amati: Captain America - The Winter Soldier. Questo nuovo capitolo delle avventure di Steve Rogers, interamente ambientato nel mondo moderno,  riserverà non poche sorprese e colpi di scena. Nella prima decade di Maggio tornerà al cinema la diva Disney del piccolo schermo: Violetta. Lo scorso anno abbiamo creato – unici in Italia – un vero e proprio evento cinematografico con 2 milioni di euro di incasso in quattro spettacoli; ora stiamo lavorando al progetto “Violetta al Cinema per il 2014”, e per il prossimo anno creeremo de i c o nt e nu t i s p e c ia l i   l e g a t i   a i concerti di Violetta. L’anno prossimo faremo uscire il 28 maggio, in day and date con gli Usa,  Maleficent, che era

Saving Mr.Banks

Captain America - The Winter Soldier

Maleficent

Planes 2

programmato a settembre; per noi si tratta di un posizionamento in piena Disney ci racconta la fiaba de La Bella Addormentata nel Bosco da un punto di vista inaspettato, quello della strega cattiva Malefica, artefice del destino di Aurora. Il 21 Agosto torneranno le peripezie dell’aereo agricolo più spericolato dello schermo, Dusty, con Planes 2.  Nella seconda metà del 2014 il film più atteso è sicuramente Guardians of the Galaxy, in arrivo dal mondo Marvel per tutti i fan e per i neofiti che si appassioneranno a questa squadra di nuovi personaggi. Piero Cinelli


Intervista

Giampaolo Letta medusa

Reduce dall’enorme successo del film di Checco Zalone, la Medusa guidata dal suo Amministratore Delegato e Vicepresidente Giampaolo Letta, si propone alle Giornate Professionali di Sorrento con un line up di titoli caratterizzati da grandi cast e dal coinvolgimento di giovani registi di grandissimo talento come Paolo Sorrentino, Paolo Genovese, Alessandro Genovesi e Fausto Brizzi sul cui ultimo lavoro, Letta punta moltissimo.

Indovina chi viene a Natale

Amministratore Delegato e Vicepresidente di Medusa

ni e Anna Foglietta. Nel cast ci sono anche Alessandro Gassman, Vinicio Marchioni e Daniele Liotti. A febbraio proporremo Ami“Il nostro film di Natale è senza dubbio il ci come noi l’esordio di una nuova coppia titolo più natalizio che si possa immagina- comica caratterizzata da un umorismo esire: Indovina chi viene a Natale. “ Spiega larante sospeso tra la realtà di Internet e le l’AD di Medusa “E’ diretto da Fausto Brizzi Iene. Pio e Amedeo sono protagonisti di un e ha un cast molto importante: Claudio Bi- film on the road in Italia che siamo sicuri sio, Diego Abatantuono, Angela Finocchia- divertirà moltissimo il pubblico. ro, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso, Raoul A seguire arriverà un’animazione importanBova, Cristiana Capotondi. Una commedia tissima, una coproduzione europea che ha brillante che non vuole essere un ‘Cinepa- sfruttato in pieno le nuove tecnologie per nettone’, ma un film di Natale per tutta la realizzare Tarzan 3D, mentre in autunno arriveranno tra settembre e ottobre Soap famiglia.” Opera con Fabio De Luigi, Ricky Memphis, Parliamo dei titoli del 2014? Il 9 gennaio i Fratelli Vanzina firmano una Cristiana Capotondi, Caterina Guzzanti, commedia brillante, molto comica e dal sa- Chiara Francini, Ale & Franz e Diego Abanpore un po’ vintage ambientata negli anni tuono. Una commedia dalle suggestioni un Ottanta e nel presente: Sapore di te è in- po’ thriller e un po’ noir. Un film claustroterpretato da un altro grande cast Vincenzo fobico che stiamo girando in questi giorni Salemme, Maurizio Mattioli, Serena Autieri, a Cinecittà dove è stato ricostruito l’intero Martina Stella, Nancy Brilli e Giorgio Pasot- palazzo. Arriveranno anche i nuovi film di ti. E’ una storia che richiama, ovviamente, Ficarra e Picone, Paolo Sorrentino intitoil grande successo di Sapore di Mare. Un lato In the future ambientato in Italia, film per ragazzi e giovani adulti che abbia- ma girato con un cast internazionale. A Natale avremo una doppia promo posizionato nella data di Immaturi. A posta: da un lato Aldo, fine mese arriva sugli schermi Tutta colpa Giovanni e Giacomo e di Freud di Paolo Genovese autore anche dall’altro una pellicola del soggetto insieme a Leonardo Pieracmolto natalizia su un cioni e di Paola Mammini con un altro orsetto polare: Sole grande cast: un film incentrato sulla di Mezzzanotte. una storia di uno psichiatra interpretato storia commovenda Marco Giallini alle prese cote e spettacolare ne le pene d’amore, ma non ambientata nei solo delle sue tre figlie ghiacci dell’Arinterpretate da Vittoria tico con proPuccini, Laura AdriaTarzan

Tutta colpa di Freud

Sapore di te

tagonista un bambino che aiutato da un inuit mezzo indiano e mezzo canadese cerca di riportare il cucciolo di un orso polare dalla madre, tra pericoli e tempeste di ghiaccio. Un’avventura che appassionerà tutte le famiglie. La regia è di Brando Quilici e di Roger Spottiswoode. Quali le anticipazioni per il 2015? Torniamo a lavorare con registi in cui crediamo molto: ci saranno altri film di Paolo Sorrentino, Fausto Brizzi, Paolo Genovese e Alessandro Genovesi, il primo film di Gennaro Nunziante senza Checco Zalone. Vogliamo sfruttare in pieno le possibilità offerte da questa nuova leva creativa italiana. La linea editoriale ci vede più concentrati sulla commedia di qualità, ma con venature sia popolari che commerciali. Continuiamo, però, al tempo stesso cercare nuovi registi e artisti in grado di lavorare al meglio per i nostri progetti. In particolare Paolo Sorrentino è il nostro ‘nuovo Fellini’… La nostra collaborazione con Paolo è di lunghissima data e vogliamo continuare a lavorare con lui, sostenendolo nei suoi progetti in cui crediamo molto e che ci sembrano sempre particolarmente interessanti e riusciti già sulla carta. Arriveranno molte sorprese da parte sua. Marco Spagnoli



Primissima Magazine - Dicembre 2013