Issuu on Google+

Periodico mensile di sport, cultura e attualità tà Veneto

Friuli V.G.

Tn/Bz/Südtirol

an

2niv5ersa° rio

Tel. e Fax 0438.560446 - E-mail: prealpisport@libero.it - www.prealpisport.com prealpis iissportt.c .com c

Sped. posta prioritaria - Iscr. al n. 556 del Reg. Stampa del Trib. di Tv - Anno XXVII n. 7

SETTEMBRE

2010 - Dir. resp.: Alessandro Russo-Russner editrice Russner s.a.s. - Stampa TIPSE - Vittorio Veneto - Dir. e red.: via Canova 68/66 - Vittorio Veneto

www.prealpisport.com • www.prealpisport.com • www.prealpisport.com • www.prealpisport.com • www.prealpisport.com

Rally Internazionale delle Prealpi 8-9 ottobre

da pag. 4

Motonautica

Marco Chiesura

Romy

pagg. 11-16 pag. 13

a pag. 12

Francenigo calcio

Molmenti mondiale

da pag. 14

Bar Ristorante Pizzeria a pag. 13

Organizziamo Pranzi e Cene con Aziende Menù a pranzo con prezzo fisso Festeggiamenti di ricorrenze e cerimonie varie

Pasticceria

San Marco

Via Vittorio Veneto, 26 31014 Colle Umberto - TV Tel. 0438 501131 - cell. 392 5833662 Panorama stupendo sul lago di S. Croce!!! Ristorante - Camere - Bar

SPECI A ALLA G LITA’ RIGLIA a 650 m. s.l.m.

Loc. Pianture - FARRA D’ALPAGO (BL) - Tel. 0437.46892 (chiuso il lunedì)

Piasentin L u c i a n o I M P R E S A

E D I L E

Restauri e coperture Via Tagliamento, 24 - COLLE UMBERTO - Tel. 0438.39302


PA G I N A

PANORAMA SPORT

2

I campionati sono appena iniziati ed è ovviamente impossibile tracciare dei giudizi, diamo pertanto solo delle schematiche indicazioni. In 1ª Divisione (ex serie C1) la matricola Südtirol ha iniziato così e così un’annata certamente difficile per gli altoatesini. In 2ª Divisione (ex serie C2) la Sacilese è anch’essa partita con non poche difficoltà, ma ha già trovato anche qualche acuto che lascia ben sperare. In Serie D il Belluno appare di pasta buona, anche se

Venezia e Treviso sembrano di categoria superiore. E’ partito col freno a mano tirato il Tamai. In Eccellenza le primissime indicazioni vedono Vittorio SM Colle e Fontanafredda, rispettivamente in Veneto e Friuli V.G., molto motivate. In Promozione non ci sentiamo di dire assolutamente nulla per il momento anche se molti indicano nel S.Giorgio di Conte una possibile sorpresa, mentre in 1ª Categoria si parla più della composizione dei gironi che assume

connotati molto più allarmanti in 2ª Categoria dove,

ad esempio, quattro squadre della Sinistra Piave (Gaia-

a

La Sacilese, 2 divisione Lega Pro (ex C2)

RISULTATI. Finale nazionale Kinder+Sport Golf Trophy al Royal Park I Roveri Filippo Campigli e Stefania Avanzo sono i campioni 2010 del Kinder Golf Trophy, il torneo giovanile più importante d’Italia, che ha coinvolto oltre 3 mila ragazzi. Hanno partecipato alla finale che si è svolta sul percorso dell’Open d’Italia, il Royal Park I Roveri, 105 ragazzi e 47 ragazze, selezionati attraverso le 18 tappe nazionali e 2 all’estero, in Svizzera e in Francia. Ha premiato i ragazzi Alessandra Sensini, appena arrivata dalla Danimarca, dove ha conquistato la piazza d’onore al Mondiale delle tavole olimpiche RX:X. Quattro medaglie olimpiche e tre vittorie mondiali nel palmares, una autobiografia uscita a maggio “Una vita con il vento”, è affascinata dal golf: “Come nella vela è uno sport dove è molto importante l’aspetto tecnico, la strategia. Le condizioni metereologiche condizionano il gioco, bisogna saperle sfruttare a proprio favore. Mi affascina molto, e credo che anche nel golf conti la preparazione fisica, al contraio di quanto molti possa-

Uno scorcio del Royal Park I Roveri

no pensare, perché l’allenamento serve a mantenere più a lungo la concentrazione”. Il torneo è valido per il ranking federale Under 18 e anche per questo motivo ha coinvolto tutti i più bei nomi del golf giovanile, moltissimi dei quali sfoggiano un handicap a una sola cifra. Filippo Campigli, de Le Betulle di Biella, ha appena fatto parlare di sé ai Campionati Europei Under 16, che ha chiuso al 34° posto ed ha vinto la finale Kinder con 70 colpi. Al secondo posto Michele Pittaluga, di La Serra e il giovanissimo Tommaso Piccione Sturla

di Villa Carolina (72 colpi). Primo classificato Under 16 Costantino Peruzzi del Golf Torino, primo Under 14 Alessandro Voltan sempre del Golf Torino e primo Under 12 Pietro Martini di Padova. Premi netti a Marco Mandolfo, Tommaso Giancaterino, Andrea Seveso e Alessandro Cheli. In campo femminile Stefania Avanzo di Villa Condulmer ha vinto con 70 colpi. Seconda Ginevra Perotti (Le Betulle, 75 colpi), terza Virginia Elena Carta (Vigne del Barolo, 76 colpi). Prima Under 16 Maria Vittoria Martinis (Montecchia),

Under 14 a Ludovica Farina (Madonie) e Under 12 a Carolina Caminoli (Castegandolfo). Primo netto assoluto a Valeria Flamini (Centro d’Italia). Soddisfazione in casa Kinder sia per l’alta adesione di partecipanti, che per il lvello di gioco espresso dai ragazzi. Sono già state confermate 22 tappe per l’edizione 2011, che toccheranno tutte le regioni italiane, dalla Valle d’Aosta alla Sicilia. Si riparte sempre da San Remo, a marzo. Kinder+Sport conferma in questo modo il suo impegno nel golf, che la vede quest’anno protagonista sia come sponsor di Matteo Manassero che di eventi del calibro dei Campionati Europei Under 16 che degli Internazionali di Villa d’Este. Senza dimenticare il progetto Golf Scuola per far conoscere anche tra gli studenti questo bellissimo sport. Attraverso questo prestigioso trofeo, Kinder+Sport punta a diffondere i valori più autentici dello sport, tra cui l’impegno, la dedizione, la tenacia e il rispetto degli altri.

rine, Vazzolese, Sarmede e Vittsangiacomo), sono state inserite in un girone per il resto tutto bellunese. Oppure in un altro girone la Virtus CSM Farra, il Sernaglia ed il Susegana non si capisce perché siano state collocate nel raggruppamento comprendente le squadre di Treviso e dintorni. In 3ª Categoria si è poi raggiunto quasi il comico inserendo il Francenigo, paese a due passi da Sacile, non nel girone coneglianese-vittoriese, non in quello pordenonese, bensì in quel-

lo veneziano di S.Donà. Il Castelcodissago (3ª BL), ha iniziato il campionato non giocando la prima partita, ma a quanto pare ora è tutto risolto per il meglio. Ci sono state alcune rinunce, la più cospicua quella del Sarone (2 anni fa in serie D), ora confluito nella Pro Aviano S.E. Tra le squadre di nuova costituzione annoveriamo la Prodolonese nella Terza Pn. A tutti i nostri lettori auguriamo un’annata agonistica ricca di soddisfazioni.

FONTANA DI PONTE NELLE ALPI CAMPIONE ITALIANO KART

Pur essendo stato il più giovane, con i suoi 14 anni, a partecipare nella classe 125 Grand Prix, il pontalpino Andrea Fontana ha colto tutti di sorpresa conquistando il titolo tricolore nella specialità del karting. La gara che ha consacrato il bellunese sul gradino più alto del podio del Campionato Italiano, si è corsa a Cervia. Ora per il giovanissimo pilota si presenta l’occasione davvero grande di partecipare ai Campionati del mondo che si svolgeranno in Italia, a Castelletto di Branduzzo, nel Pavese. Andrea va a scuola e frequenta la prima ITIS a Belluno. Si allena tutto l’anno, sia in palestra che nei kartodromi di Veneto e Friuli.

Argento per Pamela Grande successo per Pamela Maronese, 14enne di Mansuè, che, ai Campionati Europei di pattinaggio artistico, ha conquistato la medaglia d’argento. La pattinatrice difende i colori dell’Oderzo e non è nuova a simili soddisfazioni dato che, nella scorsa primavera, a Freiburg aveva conquistato con la nazionale italiana la Coppa di Germania.

INDUSTRIA PAVIMENTI LEGNO

31029 VITTORIO VENETO (TV) - Via Aleardo Aleardi, 77 - Tel. 0438 500939/501464


GIORNALI - CARTOLIBRERIA - TABACCHERIA

Da Rold Oscar RIV. N. 25

Panorama sport

Via Matteotti, 116 - 31029 VITTORIO VENETO

www.prealpisport.com

Bocce: Sara Tonon si aggiudica il tricolore Sara Tonon ha finalmente realizzato il suo sogno di giovane atleta: la maglia tricolore. Dopo aver vinto l’argento due anni fa nel Progressivo under 18 e il bronzo quest’anno nel Combinato la ragazza, punto di forza della Bocciofila Florida San Vendemiano nel cui settore giovanile ha acquisito le prime nozioni boccistiche ed è maturata tecnicamente, ha conquistato, a Roma, il titolo italiano assoluto nel Tiro di Precisione. La gara è stata lo specchio fedele della sua bravura e caparbietà. L’inizio non è stato dei migliori ma Sara ha saputo reagire brillantamente e nei momenti decisivi non ha lasciato scampo alle avversarie, in primis alla piemontese Paola Mandola, un’atleta che è da anni ai vertici del boccismo italiano, da lei battuta con un eloquente 16-12. La gioia dei genitori Ivano e Sabrina è pienamente condivisa da Gianfranco Papa, il lungimirante presidente della Florida che, con la preziosa collaborazione del suo staff di istruttori e collaboratori, vede salire per la terza volta nella storia recente i giovani atleti biancorossi sul gradino più alto del podio. Una soddisfazione che è anche del responsabile provinciale per l’attività giovanile volo Egidio Dal Ben e di tutto il Comitato Provinciale. Sara, vittoriese di San Giacomo di Veglia non ancora diciottenne, frequenta con ottimi risultati il 5° anno al Turistico di Conegliano ed è stata avviata fin da piccola all’attività agonistica dal compianto nonno Renato Meneghin, per anni apprezzato arbitro provinciale. Che in famiglia vi sia un feeling particolare per le bocce lo conferma anche la forte crescita della sorellina Maila, che quest’anno, sempre in maglia Florida e in coppia con Christal Zanette, è salita sul secondo gradino del podio ai Campionati Italiani under’14. Alla rassegna di Roma ha lasciato il segno - e che segno! - anche il Comitato Territoriale di Feltre, dove nel 2011 si svolgeranno i Mondiali. Hanno indossato la maglia tricolore il giovane Mattia Rossi, in forza al Pederobba, nella specialità Tiro Progressivo under’18 e il navigato Luigi Vairo, tesserato per la Bocciofila Mugnai, che ha vinto il titolo nel Tiro di Precisione categoria B. Entusiasmo anche a Brugnera, nella cui bocciofila (che dovrà purtroppo rinunciare alla massima serie) gioca Valter Rossi, origini liguri ma residente da molti anni a Mansuè, atleta di grande esperienza che ha messo tutti in fila nella categoria A ovvero la crema del boccismo italiano. Merita di essere evidenziato anche il successo di Marco Ziraldo, giovane talento della nazionale azzurra, che si è aggiudicato la medaglia d’oro nel Tiro Progressivo con i colori della Dok Dall’Ava San Daniele, ma che nell’imminente campionato di A, che prenderà il via ad ottobre, vestirà la maglia della Pontese di Cordignano. Giuseppe Mariot

Il punto sui birilli Al momento di scrivere queste note la situazione è la seguente: Serie A poule scudetto. La Trattoria al Gallo sembra avere le chances più grosse di vincere lo scudetto tricolore. L’unica a poterla insidiare è l’Aurora. Molto distaccate le altre, Glicini, Busatto e poi La Rosta di Crevada di S.Pietro di Feletto. Serie A poule salvezza. La Rovere ed il Mareno di Piave sono le meglio piazzate. Seguono Notturni, La Stazione di Villorba, Bar Sport di Fontanelle e Amicizia. Serie B 1° girone. Grande soddisfazione a S.Odorico di Sacile dove la locale Tre Platani ha conquistato la promozione in serie A. Al 2°posto per ora troviamo il S.Luigi Cima di Conegliano, inseguito da presso dalla Folgore di Faè di Oderzo. Poi: Cavolano, Casut, Nuova Calandra di S.Polo, Codognè, Fratta di Caneva, chiude la classifica la Saranese. Serie B 2° girone. Il Quadrifoglio si accinge a tornare in serie A. Bene pure Giardino, Olimpia e Cavallino Bianco.

PA G I N A 3

GIORNALI - CARTOLIBRERIA - TABACCHERIA

Da Rold Oscar RIV. N. 25

Via Matteotti, 116 - 31029 VITTORIO VENETO

Diego, ora gioca nei campi del Cielo Una tremenda notizia ha raggelato i cuori di tutti gli sportivi delle nostre zone. Diego De Nadai, 18 anni, promettente calciatore di Godega, Cordignano ed ora Mareno di Piave, è tragicamente scomparso in un incidente ciclistico lungo una discesa di Rugolo di Sarmede. Conoscevamo personalmente Diego e al di là delle consuete attestazioni di stima per chi non c’è più, possiamo affermare che oltre ad essere un bravo giocatore era un ottimo ragazzo, sempre pronto al saluto, al sorriso, alla stretta di mano. Ora Diego stai giocando nei campi del Cielo, proteggi tutti i tuoi compagni di calcio, gli amici e soprattutto i tuoi familiari che tanto stanno soffrendo. Un abbraccio da tutti noi di Prealpi Sport.

Diego, evidenziato dal cerchietto, quando giocava negli allievi del Cordignano

Memorial Zuliani-De Gennaro a Godega: l’Udinese si impone sulla Liventina G. Il prestigioso Memorial “Zuliani-De Gennaro” è giunta alla 16ª edizione. Ad imporsi quest’anno è stata l’Udinese che ha superato nella finalissima la Liventina Gorghense per 2-0. Al termine del torneo, organizzato e disputato nello splendido tappeto erboso di Godega, le premiazioni sono state effettuate alla presenza dei genitori e familiari dei due giovani scomparsi a cui è dedicato questo torneo.

Ci ha lasciati Angelo Ballarin, primo presidente del Vitt ‘66 Angelo Ballarin è stato uno dei fondatori del Vitt ’66, assieme ad Umberto Popesso, Lino Da Re e a Don Pietro Mazzarotto. Oltre che uno dei fondatori della squadra della parrocchia di Ss. Pietro e Paolo a Vittorio Veneto, ne è stato il primo presidente. Ci ha lasciati all’età di 81 anni dopo una vita dedicata, oltre che allo sport, alla famiglia e al lavoro di valente fabbro, esercitato per moltissimi anni. Ricordiamo che dalle fila del Vitt sono usciti giocatori anche importanti, in primis Gabriele Pin che ha vestito la maglia della Juventus e di altre squadre di serie A e che ora è l’allenatore in seconda della Nazionale italiana, sempre in panchina col c.t. Prandelli.

AZIENDA AGRITURISTICA

“la fresca frasca”

VIA MANZANA, 54 CELL. 347.1055291 SAN PIETRO DI FELETTO

Scavi - movimento terra demolizioni - lavori edili stradali - reti fognarie Via Sbraite, 18 - Tel. e Fax 0438 794326 Biasi Loris 347 2511620 - Corbanese Stefano 348.5621891 31029 VITTORIO VENETO - TV


ALE

SPECI

De Pizzol Antonio snc

De Pizzol Antonio snc

www.prealpisport.com

PA G I N A 4

UN RALLY DELLE PREALPI SEMPRE PI PIÙ Ù INTRIGANTE! La Mitsu di Belli

Tappezzeria Artigiana di Piaia Diego

Via Dante, 240 - lab.: via F. Filzi, 32 - VITTORIO VENETO

cell.: 348.2287473 TENDE DA SOLE - MATERASSI - DIVANI - IMBOTTITURE VARIE CENTRO ASSISTENZA CALDAIE BRUCIATORI: GAS - GASOLIO - NAFTA CONEGLIANO Via XXIV maggio, 186 tel. 0438.24966 - 0438.410512

SACILE loc. Cornadella via Crosetta, 7 tel. 0434.733477

s.n.c. di Simeoni & Sant

tega del gel t o at B

o

La

Numero 15 per l’edizione 2010 del consueto appuntamento autunnale targato Motoring Club. Il Rally Internazionale Prealpi Trevigiane, valevole per l’IRC cup, si correrà il secondo weekend di ottobre; sede di partenza ed arrivo, assistenze e riordini, sarà la città di Vittorio Veneto pronta ad accogliere i numerosi iscritti al campionato IRC Trony Cup e gli altrettanto numerosi piloti locali. Il percorso si sviluppa in 406,65 km di trasferimento, 119,41 dei quali saranno di prove speciali.

di Cristiano Sonego

CAR EVOLUTION Carrozzeria - Soccorso stradale Tuning

ostra Auto Tutto per la V

DAL

1973

Via Piave, 31/A - CORBANESE (Tv) Tel. e fax 0438.564451 e-mail: nord.frigo@libero.it

Via Piemonte, 12 z.i. • 31029 Vittorio Veneto Tel. 0438.553837 • cell. 368.282627

SPECIALISTI AUDI-VOLKSWAGEN Dal 1973 vendiamo e ripariamo vetture AUDI - VOLKSWAGEN. La nostra ineguagliabile ESPERIENZA, i più moderni STRUMENTI DIAGNOSTICI, il costante AGGIORNAMENTO, ci permettono di intervenire con RAPIDITÀ, PRECISIONE ed a COSTI CONTENUTI sulle Vostre automobili.

PR OD UZ

ION EP

AL AN I G I ROPRIA ART

E

20 anni di buon gusto e novità

Via Menarè, 117 - S. Giacomo di Veglia Tel. 0438.501864

A U T O F F I C I N A

F.lli

VITTORIO VENETO - Via A. da Serravalle, 23 - Tel. 0438.57512


Autoscuola - Agenzia pratiche automobilistiche

Autoscuola - Agenzia pratiche automobilistiche

I.G.

DE ZAN

I.G.

ALE

SPECI

Via V. Emanuele II, 80 (ex Cavallotti) VITTORIO VENETO - Tel. 0438.556040 COLLE UMBERTO - via Kennedy, 27

www.prealpisport.com

PA G I N A 5

Prova d’apertura del 15° Rally Internazionale Prealpi sarà la GaiardinVilla di Villa. Molto impegnativa, con la partenza posta poco sopra l’abitato di Sarone (Pn), porterà i concorrenti sino alla località Rugolo del comune di Sarmede. I concorrenti si troveranno ad affrontare un’ascesa di circa 9 km, andandoli a percorrere su fondo regolare, pulito e senza particolari sconnessioni del manto; sede stradale ampia, tratti veloci misti a tornantoni e curve cieche, questo quanto troveranno gli equipaggi sino allo scollinamento. Dal cambio strada la prova si tuffa in una discesa eccezionale, stretta, sinuosa, a tratti con l’asfalto molto rovinato, nella quale i concorrenti dovranno mantenere alta la concentrazione. Imperativo per la discesa (che nelle passate edizioni della gara ha sempre fatto selezione) é non sbagliare. Dopo la discesa una stretta inversione destra porterà verso il fine prova riprendendo un ritmo veloce e guidato, su sede stradale ampia. Unici accessi in prova a strada chiusa sono: - lo scollinamento, raggiungibile dalla località Crosetta, sulla strada che porta in Pian Cansiglio da Vittorio Veneto; - l’inversione verso fine p.s., facilmente raggiungibile dall’abitato di Villa di Villa, sito a pochi chilometri da Sarmede e Cordignano.

Percorso Km. totali 396,16 Prove speciali su asfalto p.s. 1-4-7 km. 21,15 diurna p.s. 2-5-8 km. 5,73 diurna p.s. 3-6-9 km. 9,08 diurna p.s. 10 km. 11,53 notturna Consegna road-book mercoledì 6 ottobre 2010 dalle 20.00 alle 22.00 presso il Bar Centrale in Piazza 4 Novembre a Tarzo e giovedì 7 ottobre 2010 dalle 07.30 alle 12.00 presso Victoria Sport a Vittorio Veneto Ricognizioni autorizzate giovedì 7 ottobre 2010 dalle 08.00 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 17.30 massimo 3 passaggi Verifiche Sportive e Tecniche venerdì 8 ottobre 2010 dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 presso Garage Miramonti ad Anza-

p.s. 1 - 4 - 7 GAIARDIN - VILLA DI VILLA Km 21,15

Pulcini A

Programma

DE ZAN Via V. Emanuele II, 80 (ex Cavallotti) VITTORIO VENETO - Tel. 0438.556040 COLLE UMBERTO - via Kennedy, 27

no di Cappella Maggiore Shakedown venerdì 8 ottobre 2010 dalle 13.00 alle 17.00 Km. 1,700 massimo 4 passaggi Cerimonia di partenza venerdì 8 ottobre 2010 ore 19.30 in Piazza del Popolo a Vittorio Veneto Partenza sabato 9 ottobre 2010 ore 08.00 al c.o. di uscita Parco Assistenza in Via Pontavai a Vittorio Veneto Arrivo sabato 9 ottobre 2010 ore 20.00 in Piazza del Popolo a Vittorio Veneto Organizzazione: PREALPI TREVIGIANE Motorsport asd - Via Media 30 31015 CONEGLIANO www.rallyprealpitrevigiane.net info@rallyprealpitrevigiane.net fax 0438 201942

CASEIFICIO COOPERATIVO

Sede e stabilimento con spaccio: FREGONA (TV) Via Roma, 78/80 - Tel. 0438.585324 Spaccio vendita: OGLIANO (TV) Via Marcorà, 42 - Tel. 0438.788167 S. MARTINO DI C.U. (TV) Via Boschetta - Tel. 0438.39780 VITTORIO VENETO (TV) Via Pasqualis, 37 - Tel. 0438.53216 SARMEDE (TV) Via Mazzini, 2A - Tel. 0438.959742

SALUMERIA Allevamento suini e spaccio salumi e carni MARCON Strada delle Bruscole, 11 - OGLIANO di CONEGLIANO - Tel. 0438.788095 di MARCON EDOARDO

Autotrasporti

PIAIA ALESSANDRO

Via S. Floriano, 61 31029 VITTORIO VENETO Tel./Fax 0438 568136 Cell. 335 7083787

Riscaldamento Condizionamento Impianti solari Gas

GB ASSETTI snc Via Isonzo, 10 - tel. 0438 76466 - 31014 COLLE UMBERTO - TV DA RE NELLO Via G. Marconi, 5 - 31010 FREGONA (TV) Tel. e Fax 0438 585420 e-mal: darenello@libero.it


Pasticceria

Torinese

Terrazza Concordia, 6 Tel. 0438.57985 - VITTORIO VENETO

www.prealpisport.com

Pasticceria

Torinese

E ECIAL

SP

Terrazza Concordia, 6 Tel. 0438.57985 - VITTORIO VENETO

PA G I N A 6

Il secondo tratto cronometrato che attenderà gli equipaggi si snoda molto più a ovest della prima ps e li porterà a transitare nel pieno cuore dei vigneti della Pedemontana. Da sempre una classica (abbandonata da qualche anno, tuttavia) la “Arfanta-Resera “inizia con un tratto in salita in cemento, che porterà gli equipaggi ad affrontare una serie di tornantini prima di un cambio strada che continua a salire. Qualche chilometro dopo un’altra inversione condurrà i concorrenti ad affrontare un tratto molto veloce e dal fondo altrettanto viscido che esalterà le doti interpretative dei piloti. La prova va sostanzialmente a comporsi con tratti lenti (inizio prova, tornanti…) e tratti di guidato veloce ed impegnativo (parte centrale e finale della speciale).

p.s. 2 - 5 - 8 ARFANTA - RESERA Km 5,73

46° Rally Alpi Orientali

ANDREUCCI-ANDREUSSI IPOTECANO IL TITOLO Terza vittoria stagionale per i campioni in carica, Andreucci - Anna Andreussi, su Peugeot 207, al 46° Rally Alpi Orientali, che mettono una seria ipoteca sul Campionato Italiano Rally. Alle loro spalle terminano i pordenonesi RossettiChiarcossi (attualmente in testa al Campionato Europeo) ed il cavasiense Giandomenico Basso, navigato dal vittoriese Mitia Dotta, con le loro Abarth Grande

Punto. La gara è iniziata il giovedì sera, con la prova spettacolo in Piazza Primo Maggio a Udine. Una folla da stadio ha applaudito le evoluzioni delle auto storiche e delle moderne, presentate dallo speaker Achille “Eva” Guerrera. Da segnalare la presenza di uno spettatore d’eccezione, Diego Bortoluzzi, il vittoriese vice allenatore dell’Udinese. Questa prova è stata forte-

... Kubica!

mente voluta dal vulcanico presidente del comitato organizzatore Giorgio Croce, che l’ha riproposta dopo 8 anni, con un risultato favoloso, vista la massiccia ed ordinata presenza di pubblico, dalla prima all’ultima vettura. Il venerdì mattina un cielo

Azienda Agricola

Col Parè

di De Marchi Aldo Via Chiesa, 26/B 31020 ARFANTA di Tarzo (Tv) tel./fax 0438 587134 cell. Aldo 339 6827903 cell. Andrea 333 4669014

coperto saluta i 76 concorrenti delle Autostoriche ed i 96 delle moderne. A mezzogiorno, una pioggia battente, improvvisa ed inaspettata, costringe i protagonisti del CIR a correre le prime tre prove con le gomme da asciutto. Andreucci se ne avvantaggia, mentre Rossetti sbaglia scelta di gomme, Basso patisce una foratura “strana”, Scandola si deve fermare due volte in prova per l’appannamento del parabrezza, Longhi picchia e si ferma, Kubica arranca (segue a pag. 7)

BAR - TRATTOR IA

CERVANO DA BAFFO

Installazione impianti: Idrotermici - Sanitari Condizionamento - Irrigazione

di BERTUOL MAURO Giorno di chiusura domenica

Via Cervano, 39/41 - Tel. 0438.32346 Località BAGNOLO - SAN PIETRO DI FELETTO

Vittorio Veneto - Tel. 0438.550374 SAN FIOR Via Bradolini, 18 tel. 0438.400627 fax 0438.405414 e-mail: cettocar@libero.it

Via 1° Maggio, 1 - ORSAGO (TV) Tel. 0438 991667/430175


RUSSNER

ALE

s.a.s.

SPECI

TRADUZIONI IN 35 LINGUE

p.s. 3 - 6 - 9 REVINE PIAN DE LE FEMENE Km 9,08

Sull’asciutto del secondo giro si ristabilizzano i veri valori con il tentativo di rimonta di Rossetti nei confronti di un Andreucci sempre al limite, mentre Basso litiga con una macchina non allo stesso livello di quella del suo compagno di squadra. Travaglia e Scandola montano gomme troppo dure, così come Kopecky ed il giovane asolano Marco Signor sulle Skoda Fabia ufficiali, favorendo

CARROZZERIA di CORSINI CLAUDIO

VITTORIO VENETO (TV) - Via Meucci, 16 Z.I. Tel. e Fax 0438.500408 - Cell. 360.466787

Via Canova, 68 - VITTORIO VENETO - Tel. e Fax (0438) 560446 (2 linee r.a.)

Terza speciale, prima del service posto a Vittorio Veneto, la «Pian de le Femene” è una speciale interamente in salita. Con partenza sopra l’abitato di Revine e arrivo in loc. Pian de le Femene, a quota 1160 m. slm, la prova presenterà agli equipaggi una impegnativa scalata. Numerosi i tornanti così come i passaggi impegnativi, con ampi curvoni alternati a passaggi stretti e da “pelo”, per concludere con un lungo tratto in falsopiano molto, molto veloce. Unico accesso in prova a strada chiusa, è una mulattiera che porta a metà salita, accessibile da una laterale della strada che porta in vetta al monte Visentin.

RALLY ALPI ORIENTALI

con le sue due ruote motrici e gomme da asciutto. Si avvantaggiano le piccole Renault Clio, che sono riuscite a montare le gomme da bagnato ed il friulano Martinis, che con la piccola Twingo vince addirittura una prova.

s.a.s.

TRADUZIONI IN 35 LINGUE

PA G I N A 7

Via Canova, 68 - VITTORIO VENETO - Tel. e Fax (0438) 560446 (2 linee r.a.)

(segue da pag. 6)

RUSSNER

www.prealpisport.com

la rimonta di Perico e dei soliti, grandissimi Biasiotto-Tomasi su Peugeot 207. Nelle storiche, il siciliano Riolo comanda sicuro, davanti a Guerra e Da Zanche. Pagano un forte ritardo Romano-Revelant per lo sfilamento di un perno del pedale dell’acceleratore mentre erano terzi assoluti. La palma dei più spettacolari va, come al solito, a Muradore-Trevisani, su Ford Escort, perennemente di traverso per la gioia del pubblico.

CORSINI

• SOCCORSO STRADALE • RESTAURO ED ESTETICA AUTO • RIPARAZIONE DA GRANDINE SENZA VERNICIATURA • AUTO SOSTITUTIVA

Sabato mattina venti secondi dividono Rossetti da Andreucci con 98 km di prove speciali da correre ventre a terra. Il pordenonese sfrutta ogni centimetro di strada e si porta a sei secondi dal toscano, al via dell’ultima ps. Tutto bene fino a tre km dalla fine, quando una piccola toccata porta alla rottura di un differenziale della Grande Punto che costringe Rossetti ad accontentarsi del secondo posto a 11 secondi da Andreucci. Terzi Basso-Dotta a un minuto, delusi da una macchina non perfetta. Al quarto posto i cechi Ko-

pecky-Stary che approfittano di uno svarione del navigatore di Travaglia, il pur bravo Granai, che paga un minuto di anticipo ad un controllo orario. Sesto posto per Perico-Carrara e settimo per gli spettacolari Scandola-Pirollo, vincitori del Trofeo Indipendenti (il campionato italiano dei piloti privati), sulla splendida Ford Fiesta A-Style gommata Yokohama. Decimo posto per i coniugi Biasiotto-Tomasi, che ripetono la splendida prestazione dell’anno scorso. Primo tra le due ruote motrici la guest star del Rally, il pilota di formula uno Ro-

bert Kubica che, navigato da Gerber, ha dato sfoggio di tutte le sue qualità di pilota, con la Renault Clio Super 1600, estasiando il pubblico con passaggi velocissimi e spettacolari al tempo stesso. Un grande pilota ed un ragazzo semplice ed umile, sempre diponibile con i tifosi. Tra le storiche vincono gli udinesi Guerra-Revelant, davanti ai lombardi Da Zanche-Ceretti ed ai danesi Jensen-Pedersen, tutti su Porsche, grazie alla squalifica di Riolo-Zulian per irregolarità tecniche della sua vettura. Claudio Sansoni

Guerra

GAVAGRICOLTURA di Gava Antonio

Via Grazioli, 21 - VITTORIO VENETO (TV) - Tel. 0438.560145 - Fax 0438.920614 e-mail: gavagricoltura@libero.it

V.le della Vittoria 96/98 VITTORIO VENETO Tel. 0438.555770-554693 Fax 0438.550377 S. GIACOMO DI V. - MIANE CAPPELLA M. - TARZO

POSA PAVIMENTAZIONI PIASTRELLE E MARMO Via Caiada, 9/A - 31010 LAGO (Tv) Tel. 0438.929022 - cell. 335.6029970

Riparazione strumenti di bordo analogici e digitali su auto e moto di tutte le marche - controllo di strumenti tramite banchi prova - riparazione delle schede madri - si eseguono sostituzioni di microprocessori su schede madri per ripristino quadri guasti o difettosi: Audi - Fiat - Mercedes - Renault

Si effettua il servizio sul posto ove possibile o con ritiro e riconsegna in giornata

Via Indipendenza, 96/C · 31010 FREGONA (TV) · Telefono 0438.915074 · Cellulare 347.0474313 · e-mail: antonio.riboni.lary@alice.it


Albergo Ristorante“FRATTE” di Antonioli Giampaolo e Marino & C. snc

Chiuso il mercoledì Via Fratte, 37 - FREGONA (TV) Tel. 0438 915005 - Fax 0438 915019 E-mail: info@albergofratte.it - www.albergofratte.it

www.prealpisport.com

Albergo Ristorante“FRATTE”

E

AL SPECI

di Antonioli Giampaolo e Marino & C. snc

Chiuso il mercoledì Via Fratte, 37 - FREGONA (TV) Tel. 0438 915005 - Fax 0438 915019 E-mail: info@albergofratte.it - www.albergofratte.it

PA G I N A 8 p.s. 10 CASTELLO DI CORDIGNANO Km 11,53

Variante in notturna accorciata della “Gaiardin - Villa di Villa”, la ps rispecchia le caratteristiche della parte in discesa, con la difficoltà imposta dalla notte. Da inizio la prova si tuffa in una discesa mozzafiato, stretta, sinuosa, a tratti con l’asfalto molto rovinato. Dopo la discesa una stretta inversione destra porterà verso il fine prova riprendendo un ritmo veloce e guidato, su una sede stradale ampia. Unico accesso in prova a strada chiusa è l’inversione verso fine ps, facilmente raggiungibile dall’abitato di Villa di Villa, sito a pochi chilometri da Sarmede e Cordignano.

Fabio Pinelli

IMPIANTI ELETTRICI AUTOMAZIONI ALLARMI MANUTENZIONI IDRAULICHE

Zona Industriale Campidui - via Manzoni, 9 CONEGLIANO (TV) Tel. 0438 64366 - cell. 336 501906

tel. 0438 554962 - cell. 335 6280446 Via Ulliana, 29 - VITTORIO VENETO

di DAL CIN ORFEO

SoRa. snc di Della Coletta Fabio & C.

Via Trento, 2 ANZANO (TV) Tel. 0438.550493 I.G.

LABORATORIO RIPARAZIONI TVC - VCR • INSTALLAZIONE IMPIANTI TV RICEZIONE DA SATELLITE

SoRa.

Via dei Soldera, 3 loc. CARPESICA di VITTORIO VENETO tel. 0438.920022/013 - Fax 0438.920003 www.sora-ammortizzatori.it

AMMORTIZZATORI - IDROGUIDE - POMPE IDROGUIDE - PIANTONI EPS


Via Battisti, 2 Vittorio Veneto Tel. 0438 554661

ALE

SPECI

www.prealpisport.com

Via Battisti, 2 Vittorio Veneto Tel. 0438 554661

PA G I N A 9

chiuso il martedì

chiuso il martedì

SHAKEDOWN Arfanta - Zuel di là Km 1,700

Cortinovis

SIMONE FAGGIOLI VINCE LA PEDAVENA

In tredicimila ad applaudire una straordinara ventottesima edizione Pedavena - Croce d’Aune In tredicimila hanno applaudito una straordinaria ventottesima Pedavena-Croce d’Aune: una tre giorni – venerdì verifiche, sabato due prove e domenica la vera e propria sfida – che ha regalato grandissime emozioni agli appassionati di tutte le età. Provenienti da tutta Europa, sin dal venerdì hanno affollato gli alberghi di tutto il Feltrino, confermando la grande attrattiva di un tracciato che è tra i più belli e spettacolari dell’intero campionato. Trionfa un grintosissimo Simone Faggioli su Osella Fa30, che vince la cronoscalata sfrecciando a meno di un secondo al km. Seguito sul podio della classifica assoluta da Michele Camerlinghi con l’Osella Fa30 Zytek. Terzo gradino per un grandissimo Cristian Merli con la sua incredibile Picchio P41 seguita dalla Lola B99 del pistoiese Franco Cinelli. Fresco di titolo nel campionato italiano velocità in montagna Antonio Forato ha terminato con Pedavena la sua fatica stagionale, regalando comunque grandi emozioni al pubblico. Peccato solo per una sfida consumatasi sulla carta, data l’assenza del diretto contendente Leo Isolani. “Peccato, non è stata una scelta corretta la sua – ha dichiarato pungente il neocampione italiano

Faggioli

GT – non è con l’assenza che si esprime il dissenso”. La giornata inizia alle 6.30, quando i primi spettatori prendono posizione negli spazi segnati lungo il percorso. Fino alle 8.30, con la chiusura della strada, è un continuo crescere di folla con gli ultimi ritardatari decisi comunque a conquistarsi un posto in prima fila. Alle 10.30 il via alla gara: aprono le storiche, a seguire E3 scaduta omologazione e moderne. Prima interruzione brevissima per l’uscita della Citroen AX Gti di Stefano Weber (E3) poco dopo il primo tornante. Fermata a sorpresa anche per la Formula Gloria di Paolo David fermo a Pian d’Avena causa problemi al motore e per la Formula Renault di Franco Bertò, caricata sul carro attrezzi poco sopra il tornante del Belvedere. Impone una fermata alla corsa di oltre un’ora Federico Trovò che con la sua Porsche 911 segna con 70 metri d’olio il rettilineo di Pian d’Avena. Immediate le operazioni di pulizia del tratto

coinvolto, mentre i concorrenti successivi vengono prontamente fatti ridiscendere. Affermazione in gruppo per il sanvendemianese Romy Dall’Antonia, campione di gruppo 2009, imprendibile nella gara di casa del CIVM al volante della Honda Civic Type-R, con la quale ha preceduto il salernitano Sandro Acunzo sulla Mitsubishi Lancer EVO. Classifica dei primi 10: 1. Simone Faggioli (Osela FA 30 Zytek) in 3’43”73; 2. Camarlinghi (Osella PA 30 Zytek) a 6”30; 3. Merli (Picchio P4) a 6”87; 4. Cinelli (Lola Zytek) a 11”56; 5. Leogrande (Gloria CP 08) a 21”22; 6. Farris (Tatuus F.Master) a 24”29; 7. Cassibba S. (Tatuus F. Master) a 24”62; 8. Giuliani (Lancia Delta EVO) a 29”60; 9. Di Giuseppe (Alfa 155 GTA) a 31”22; 10. Perini (Lola Zytek) a 33”55. Classifica gruppi in gara: E2/M: 1. Simone Faggioli (Osela FA 30 Zytek) in 3’43”73; 2. Cinelli (Lola Zytek) a 11”56; 3. Leogrande (Glo-

ria CP 08) a 21”22; 4. Farris (Tatuus F. Master) a 24”29; 5. Cassibba S. (Tatuus F. Master) a 24”62. E2/B: 1. Michele Camarlinghi (Osella PA 30 Zitek) in 3’50”03; 2. Merli (Picchio P4) a 0”57; 3. De Franceschi Radical SR3) a 48”41; 4. De Luca (Osella PA 20/S BMW) a 1’36”05. CN: 1. Marco Capucci (Osella PA 21/S Honda) in 4’30”23; 2. Maggiani (Osella PA 21/S Honda) a 6”01. GT: 1. Antonio Forato (Ferrari F430) in 4’22”07; 2. Putelli (Ferrari F430) a 7”72; 3. Massaro (Lotus Exige) a 51”33. E1 Italia: 1. Fulvio Giuliani (Lancia Delta EVO) in 4’13”33; 2. Di Giuseppe (Alfa 155 GTA) a 1”62; 3. Sbrollini (Lancia Delta EVO) a 10”65; 4. Sambuco (Alfa 155) a 13”41; 5. Mammone (Alfa 147 Cup) a 24”41. A: 1. “Romy” (Honda Civic Type-R) in 4’36”37; 2. Acunzo (Mitsubishi Lancer EVO) a 1”84; 3. Cimarelli (Alfa 147

Cup) a 2”95; 4. D’Amico (Renault New Clio) a 5”10; 5. Parlato (Honda Civic Type-R) a 6”42. N: 1. Roberto Chiavaroli (Mitsubishi Lancer EVO) in 4’26”15; 2. Vardanega (Mit-

subishi Lancer EVO) a 0”04; 3. Bicciato (Mitsubishi Lancer EVO) a 3”45; 4. Cenedese (Mitsubishi Lancer EVO) a 11”15; 5. Buiatti (Honda Civic Type-R) a 19”91.

DE ZAN: PENSIERI E PAROLE SUL PREALPI No, non riesco proprio a correre il Rally delle Prealpi quest’anno. Purtroppo per impegni di lavoro, sono costretto a dare forfait. E anche l’anno scorso era andata così. Per fortuna sono almeno riuscito a prendere parte alla Vittorio Cansiglio. Vorrei spendere due parole a favore di questo Rally Internazionalle delle Prealpi, anche se non posso nascondere l’amarezza nel constatare che stavolta non si correra’ la prova speciale “ Osigo”, proprio quella del mio paese e ho notato che tutta Fregona è esclusa da questa edizione. La cosa mi dispiace non poco perché Fregona è notoriamente il paese più motoristico della zona. Meglio sorvolare… Delle varie p.s. ritengo che quella determinante sia la “Gaiardin” che parte dalla provincia di Pordenone per finire in Veneto. E’lunga, richiede una grande attenzione soprattutto in discesa, con freni davvero performanti. Adesso chiudo, non vorrei stancare i lettori, a tutti dò come di consueto il consiglio di seguire il rally da posizioni sicure. State attenti, tutti quelli che non amano i motori sarebbero pronti ad alzare la voce. Buon divertimento a tutti!

di Casagrande L., Gallo F. & C.

Autofficina - Elettrauto Gommista - Montaggio kit sportivi

Via Indipendenza, 31 - FREGONA (TV) - Tel. e fax 0438 585401

DITTA

DE NARDI EUGENIO di De Nardi Alessio

MOBILI SU MISURA, SERRAMENTI E MANUTENZIONI VARIE 31029 VITTORIO VENETO (TV) - Via Cal de Livera, 148 - Tel. 0438.500410 - cell. 348.7440106

via Schiratti, 10 - tel. 0438.82733 - 31053 PIEVE DI SOLIGO (TV)


Due Osterie

Bar Cicchetteria

www.prealpisport.com

Località Menarè - Conegliano

ALE

SPECI

PA G I N A 10

Due Osterie

Bar Cicchetteria

Località Menarè - Conegliano

L’analisi della 15ª edizione del altri rallies e la conferma della Parlaci di questa 15ª edizione del Rally delle Prealpi? E’ molto importante che anche quest’anno Gabriele Favero e il suo staff abbiano riconfermato la loro adesione al Campionato IRC (International Rally Cup), un campionato che comprende 6 gare che si svolgono prevalentemente nel Nord Italia fino alla Toscana. Questo è il 5° appuntamento, il penultimo della stagione, per un campionato che è ancora aperto e che vede iscritti circa una sessantina di concorrenti. Speriamo che al Prealpi, proprio in virtù del fatto che i titoli nelle varie categorie sono ancora da assegnare, siano in molti ad iscriversi. L’ultima gara, il Rally Valli Cuneesi ha visto al via 44 equipaggi iscritti al campionato e quindi speriamo che anche a Vittorio Veneto siano almeno una quarantina. I concorrenti che corrono nel campionato IRC provengono da fuori zona, tranne il vicentino Manuel Sossella (foto grande in prima pagina) che, in questo momento, è in testa al campionato e che sarà sicuramente il super favorito in questa gara perché dispone di una Subaru Impreza S14 WRC che è davvero un’auto incredibile; ha vinto tre delle gare sin qui disputate ed è in testa alla serie. Poi c’è il bergamasco David Oldrati con la Citroën Xsara WRC che sta acquisendo sempre più feeling con la vettura e al Valli Cuneesi ha dimostrato di essere un avversario tosto. Speriamo nel ritorno di Claudio Sora con la Ford Focus WRC e poi dovremmo avere qualche outsider che non fa parte del campionato, ma che verrà comunque a correre con vetture WRC. Altri piloti interessanti in

Intervista a Giorgio De Negri (Videorace) categoria Super 2000 sono Capello, altresì bergamasco e Cortinovis con le Peugeot 207 Super 2000. Da tener d’occhio, sempre in ottica campionato, Santini e Lombardi con le Renault Clio Super 1600. Tutto da seguire anche il Trofeo Renault Italia con le Clio R3 dove vanno fortissimo, i vari Zannier, Morra, Caneschi, in particolar modo Zannier correrà la sua gara di casa, è un pilota friulano e ci tiene a concludere il suo campionato vittorioso su queste strada. Per Zannier questa è la gara più vicina a casa e andrà alla ricerca di un gran risultato con la possibilità di chiudere qui il campionato. Tra le prove quest’anno non c’è la Osigo, come mai?

allo spettacolo che offriva Osigo, nella speranza che il prossimo anno la prova venga riproposta. Analizziamo nel particolare le varie prove speciali partendo da quella del Gaiardin. Si tratta di una prova dedicata, nella prima parte, a chi ha tanto motore, a chi ha parecchi cavalli, per arrivare fino al bivio, quasi in Cansiglio e quindi tutte le vetture WRC saranno favorite. Per la discesa sono necessari freni buoni, pur essendo una discesa stretta e tortuosa richiede delle staccate impegnative e quindi le vetture arrivano all’inversione di Villa di Villa, spesso, con problemi di freni. Da non sottovalutare il rischio foratura, perché in tutta la discesa,

Credo che da parte dell’organizzazione sia stata fatta una scelta anche sulla sicurezza, quella di Osigo è una prova bellissima, ma il fatto che si corra in centri abitati, molto vicino alle case, necessita di maggiori protezioni, più commissari di percorso, più personale e di questi tempi anche l’organizzazione del Prealpi Trevigiane ha dovuto fare i conti con la mancanza di sponsorizzazioni e quindi ha scelto di prediligere percorsi più sicuri rispetto

essendo la carreggiata molto stretta, basta una ruota leggermente fuori dalla sede stradale per trovare una pietra e forare. Molto probabilmente proprio il rischio foratura su questa prova sarà la chiave di volta della gara perché bucare una gomma potrebbe penalizzare fortemente chi dovesse incapparvi. Poi abbiamo la Revine Pian de le Femene un tempo denominata Monte Frascone, è la seconda prova e lambisce la pro-

vincia di Belluno. Questa prova viene ricordata dai piloti soprattutto per il trasferimento di rientro più che per le caratteristiche della p.s. stessa. Prati-

scondere qualche insidia soprattutto nella parte iniziale, dove c’è il cemento, lì qualche rottura meccanica potrebbe penalizzare chi aggredisce con troppa violenza la porzione in

camente per scendere dal Pian de le Femene si è costretti ad usare una mulattiera di terra che i piloti non gradiscono molto. La prova è tutta in salita, presenta delle caratteristiche tecniche particolari, soprattutto nella parte finale, dove, dopo una serie di tornanti, ci sono una serie di curve veloci che vanno affrontate con decisione per non lasciare secondi preziosi. Il fondo è molto bello, la carreggiata abbastanza larga, non presenta rischi particolari e quindi non la vedo come una prova determinante per la classifica. Poi c’è la piccola prova di Arfanta Resera, nei comune di Tarzo e Cison (Zuel). Anche il Rally della Marca è stato disputato su quelle strade, la conformazione del territorio permette agli organizzatori di scegliere percorsi alternativi alla volta precedente. Adesso si parte dal tratto di cemento in salita di Arfanta per poi salire verso Zuel per poi rientrare a Resera. E’ molto tecnica, parecchio impegnativa, soprattutto nella parte finale, molto veloce. Anche questa potrebbe essere una prova che può na-

cemento. Come tradizione del Rally delle Prealpi c’è una decima prova che è unica, non si ripete, le altre che abbiamo citato prima vengono ripetute per tre volte, la Castello di Cordignano. Perché si corre una sola volta? Perché si tratta di una prova notturna. E’ un po’ la ciliegina del rally, dopo aver corso una giornata con la luce diurna, andare a disputare questa prova, comunque difficile, che in definitiva è la discesa del Gaiardin, è molto impegnativo. Crea una sorta di selezione finale o andrà a mescolare un po’ le carte di una classifica già definita, con un ultima difficile prova da disputare con l’oscurità. Qual è per gli spettatori la zona migliore da raggiungere per vedere questo rally nelle varie prove speciali. Il pezzo che prediligo in as-

CAL DE LIVERA ristorante pizzeria Via Cal de Livera, 30 - Tel. 0438 500556 VITTORIO VENETO - TV - loc. San Giacomo di Veglia

soluto è la parte finale della p.s. Gaiardin Villa di Villa. Dall’inversione, che è molto spettacolare e i due chilometri successivi che mancano a fine prova, sono molto veloci e caratterizzati dalla presenza di un paio di dossi. Ovviamente il pubblico deve cercare una postazione in totale sicurezza, ma vi garantisco che il passaggio in velocità su questi dossi è veramente elettrizzante. Nelle altre prove? Il Pian de le Femene presenta all’inizio una serie di tornanti che sono facilmente raggiungibili a piedi dall’abitato di Revine, sono spettacolari perché a gomme fredde è facile vedere qualche traverso. Nella prova di Arfanta Resera sconsiglierei vivamente tutta la parte finale e direi che una bella zona è quella del bivio, dove c’è la trattoria al Fagiano. In quel punto c’è molta visuale ed è spettacolare anche il passaggio. Dopo il Rally delle Prealpi dove si concluderà questo campionato? Il campionato IRC si concluderà con il Trofeo Maremma, il 31 ottobre a Follonica, in Toscana. Molto probabilmente i titoli verranno assegnati qui al Prealpi, diventa quasi un prechiusura di questo campionato. A livello televisivo c’è una buona copertura per questa gara? Per questa gara è prevista un’ottima copertura televisiva. Innanzitutto il servizio offerto dall’IRC prevede una trasmissione di un’ora che andrà in onda su Canale Italia il

Segat Elio Luigi di SEGAT MIRCO

Lavorazione ferro per edilizia e cemento armato Rete elettrosaldata Via Soldera, 3/B - Carpesica di VITTORIO VENETO Tel 0438.560796 - ab. 0438.560715


ALE

SPECI

www.prealpisport.com

Bar Ristorante Pizzeria

Bar Ristorante Pizzeria

Via Vittorio Veneto, 26 31014 Colle Umberto - TV Tel. 0438 501131 - cell. 392 5833662

PA G I N A 11

Via Vittorio Veneto, 26 31014 Colle Umberto - TV Tel. 0438 501131 - cell. 392 5833662

el “Prealpi”, uno sguardo sugli a nascita del Rally del Nordest! giovedì successivo alla gara alle 19,30. Mentre la sintesi di 20 minuti andrà su Motoring Rally News in 6 emittenti televisive del Nordest, Tele Belluno, RTTR Trentino, Tele Venezia, TVA Vicenza, Tele Friuli e Rete Tele Brescia che è visibile anche su Sky 829 e andrà in onda nella settimana successiva in varie giornate. Sei uno dei fautori del Rally Ronde Dolomiti, quest’anno quali sono i programmi? Quest’anno ci saranno del-

le novità, avremo il quartier generale spostato nell’area dell’ex aeroporto di Fiames, a Cortina d’Ampezzo e quindi un parco assistenza molto più grande e molto più spazioso dove allestiremo anche un tendone dove ci sarà da mangiare e da bere per tutti. Tenteremo anche di aggregare tutti i piloti e creare un bell’evento. Per quanto riguarda la prova speciale rimarrà sempre la stessa coi suoi 12 km e il tipico scollinamento sul Passo Giau,

spettacolare e da non perdere soprattutto se ci sarà una bella giornata come quella dello scorso anno. Abbiamo saputo che alcuni piloti altoatesini hanno sollecitato un rally anche nella zona della Pusteria, ci sei di mezzo anche tu? No. Ho sentito parlare della volontà di rimettere in piedi la Salita della Mendola, però non c’entriamo noi della Dolimiti Motors. La zona in cui operiamo è Selva di Ca-

MIKI BIASION E GLI “AMIKI” DELLE LANCIA DELTA a cura di Claudio Sansoni I numeri sono quelli del successo: 285 possessori di Lancia Delta radunati. 150 sfortunati rimasti esclusi per mancanza fisica di spazio. Migliaia di appassionati che hanno visitato gli stands ed ammirato le evoluzioni dei piloti che hanno fatto la storia dei Rally: una decina di titoli mondiali, svariati europei e nazionali vinti da Kankkunen, Alen, Auriol, Munari, Tony Fassina, Alex Fiorio, Pregliasco, Pinto, Aghini, Tabaton, Vudafieri e Biasion. Le macchine più belle uscite da Chivasso: Fulvia, Stratos, Rally 037, Delta S4, Delta 4WD, Delta 16 Valvole e Delta Integrale guidate dai campioni. Il tutto sotto gli occhi di Tiziano Siviero, navigatore di Miki, di Beppe Volta, storico preparatore e pilota, del “Lupo”, meccanico Lancia

degli anni ’80, di Ezio Zermiani, telecronista RAI e dell’Ing. Claudio Lombardi, papà delle Delta. “AMIKI MIEI” è stata una due giorni di motori voluta fortemente da Miki Biasion, il bassanese campione del mondo nel 1988 e 1989 e vincitore del Safari Rally, che ha sicuramente divertito i suoi ospiti ed i suoi tifosi, ancora molto numerosi nonostante siano passati tanti anni dal suo

anche a pranzo

di Zanchetta Diego e C. Viale della Vittoria, 132 VITTORIO VENETO Tel. 0438 551812

ritiro dalla scena mondiale. Al termine del pranzo di domenica, un fortunato radunista è stato estratto per partecipare ad una crociera MSC con Biasion, Munari, Cesare Fiorio e Patrese, durante la quale ci sarà un torneo di rally al simulatore, organizzato dalla Gazzetta dello Sport, il cui vincitore potrà disputare un rally sulla neve leggendo le note a Miki. La Lancia Delta è una macchina che è ancora molto amata dagli appassionati. È uno dei rari casi in cui un modello di serie deve il suo successo commerciale alle vittorie nel modiale rally. Stupisce come questo successo sia stato lasciato cadere nell’oblio dai vertici Lancia. Bisogna ringraziare Miki Biasion per averlo rivitalizzato e rivalorizzato. Chissà che questa iniziativa possa servire da stimolo agli attuali dirigenti di FIAT Abarth per far tornare un marchio ed un pilota italiani ai vertici del rallysmo mondiale.

dore, Cortina e comunque in provincia di Belluno, manteniamo questa zona di competenza. Come vedi il futuro del rally in generale? Ci sono troppe concomitanze anche con le gare di velocità in salita e ci sono eventi che probabilmente vengono organizzati con piccoli budget che non sono all’altezza di disporre della sicurezza e quindi, secondo il mio punto di vista,

andrebbero o accorpati ad altri eventi o non organizzati. Nello stesso tempo, nonostante si corra anche due volte contemporaneamente ogni domenica, gli elenchi degli iscritti sono sempre ben forniti, i piloti prediligono soprattutto le gare corte dove non sono richiesti giorni per provare e tanto dispendio anche di denaro. Infatti la velocità in salita gode di ottima salute e pure i rally ronde o le

gare di Coppa Italia sono sempre di buon livello. Per quanto riguarda la terra c’è questa nuova mossa, chiamiamola così, di Gabriele Favero, grazie ad un’alleanza nata con appassionati friulani che porterà all’arrivo di un nuovo rally, già il prossimo anno, che coinvolgerà le due regioni, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Dovrebbe chiamarsi Rally del Nordest.

MOTONAUTICA: 60° G.P. DEL CADORE AD AURONZO: IL VENETO TROMBETTA VINCE E POI CONQUISTA IL MONDIALE Ad Auronzo di Cadore il celeberrimo Gran Premio del Cadore di Motonautica ha festeggiato la 60ª edizione. Vi si è disputata la penultima prova del Campionato Mondiale Circuito classe F/500. Il nuneroso pubblico presente ha potuto festeggiare il terzo successo stagionale del pilota “di casa”, Tiziano Trombetta (in foto). Il campione veneto della Mot. Boretto Po ha infatti dominato la gara, ottenendo tre vittorie sulle tre manches a disposizione, mentre l’ungherese Robert Hencz, si è dovuto accontentare del secondo posto sul podio, davanti allo slovacco Marion Jung (3° classificato). Soltanto 5° di giornata l’austriaco Attila Havas. Una vittoria estremamente importante per Trombetta che nella gara successiva, sul Po a Boretto (RE), ha conquistato il titolo mondiale! La tappa europea della classe F/350 è stata invece vinta da Bedy Tunde, (pilota che corre con licenza austriaca ma che vive in Italia), salita sul podio accanto al piacentino Massimiliano Cremona (2ª) e alla tedesca Anja Friedrick (3ª). Un netto successo quello della Tunde, che ha conquistato tutte e tre le manches a disposizione, aggiudicandosi così la vetta della classifica. Nell’Europeo della F/250, il tedesco Renè Behncke sembra invece aver messo le ali ai piedi. Nelle acque lacustri bellunesi si è imposto senza grossi problemi davanti al piacentino dell’Esercito, Salvatore Chiuri e all’inglese Julian Codling. Buona prestazione in questa tappa dell’Europeo per altri due piloti azzurri, Luca Galaverna e Luca Bonassina, che hanno chiuso la gara al 4° e 5° posto assoluto. Nella classifica provvisoria dell’Europeo della F-250, Behncke è 1° con 60 punti, seguito dal militare italiano Chiuri. Infine l’Europeo della F/125: Massimo Rossi, rodigino della Mot. Boretto Po, ha dominato conquistando tutte e tre le manches di gara. Il polacco Henryk Synoracki ha invece ottenuto il 2° posto assoluto, mentre l’estone Lembit Aaslav-Kasir si è aggiudicato il terzo gradino del podio. Bene anche un altro azzurro in gara, Manuel Zambelli che ha chiuso questa prova 4°. Al piacentino Claudio Fanzini è comunque bastato il 5° posto di giornata per confermarsi leader della classifica.

DORIGO ALESSANDRO & C s.n.c. STAZIONE DI SERVIZIO - ACCESSORI AUTO - OFFICINA sede: Via Grazioli, 15 - Tel. 0438.561028 • Distributori: Via Grazioli, 15 - Tel. 0438.561028 Viale Rizzera, 401 - Tel. 0438.59905 - 31029 VITTORIO VENETO

Via Martin Luther King Viale della Serenissima 31032 CASALE SUL SILE (TV) 31100 TREVISO Tel. 0422.997711 Tel. 0422.210012

Logistica - Operazioni doganali - Magazzini doganali e Iva - Intrastat

Via don Felice Benedetti 31015 CONEGLIANO Tel. 0438.62599


Intervista a Marco Chiesura un leader del Campionato Italiano Rally Terra Il fascino del rally sullo sterrato è indubbio, come ti sei avvicinato a questa specialità? Per 10-12 anni ho praticato l’autocross, quindi sono passato automaticamente al rally su sterrato. In seguito ho iniziato a partecipare a qualche rally su asfalto, ma il pallino della corsa su terra mi è sempre rimasto. Due anni fa è nata questa manifestazione che si chiama Race Day che comporta 4-5 prove di campionato e ho vinto entrambe le edizioni. Quest’anno volevo partecipare alle tappe italiane del Trofeo Terra, con l’aiuto di Gabriele Favero che mi ha dato una grossa mano per quanto riguarda l’assistenza. La prima gara (l’Adriatico, svoltasi ad Ancona), è andata bene, mi sono classificato primo di classe e secondo assoluto gr. N; la seconda (a Gubbio), ho ottenuto lo stesso piazzamento. Nella terza prova, San Marino, ho fatto una piccola uscita di strada e mi sono dovuto ritirare. La prossima gara è l’Aviano Terra. Chi è il tuo navigatore? Di solito è Fabio Pizzol, quest’anno, però, ha avuto problemi di lavoro e quindi ho disputato ogni gara con un copilota diverso, Matteo Da Ros, Paolo Tomasi e Alessandro Gaio che mi coadiuverà anche per l’Azzanorally. In genere bisogna avere un grande affiatamento con il navigatore, come ti sei comportato avendone cambiati diversi? Sarebbe auspicabile correre sempre con lo stesso navigatore, però alla fine sono tutti ragazzi molto bravi, sanno svolgere bene il loro compito e si può ugualmente tro-

www.prealpisport.com

ALE

Marco Chiesura: carattere e determinazione di un pilota poliedrico si sono messe d’accordo e sono riuscite ad organizzare ancora questa manifestazione. Nelle nostre zone c’è il Prealpi Terra, però in Toscana e nelle Marche è molto diverso, qui si corre principalmente nelle cave. Ti accingi a prendere parte al Rally delle Prealpi che è una corsa che si svolge interamente su asfalto… Mi piace correre sia su terra che su asfalto, si tratta di due tecniche differenti, però mi cimento in entrambe. Quali le differenze nella guida? Sulla terra devi stare molto attento perché il mezzo va a destra e sinistra, tutte le curve vanno anticipate, come sul ghiaccio, si deve frenare un po’ prima e di sinistro. E’ necessario avere esperienza. Su asfalto invece si deve tenere una corsa più pulita, è così che si fa il tempo! Con quale automobile corri? Mi piace modificare la macchina secondo il mio stile di guida, già da un anno proviamo questa Honda Civic 2000 Type-R, è stata costruita insieme all’amico Giuseppe Botteon che ci dà una mano. Ha avuto dei problemi perché

Honda Civic 2.0 Type-R

all’Auronzo-Passo S.Antonio, per due volte ho fatto la PedavenaCroce d’Aune. Non prendo parte a tutto il campionato, solo a quattro gare, per divertimento. Quali le differenze principali tra il rally e le corse in salita? C’è un divario abissale. Nelle corse in salita parti a tutta birra dal primo metro fino alla fine, devi essere preciso, arrotondare le curve, tenere una traiettoria perfetta. Di solito riesco a totalizzare un tempo discreto, a volte buono, ma non da

Honda Civic 1600 EK 4

vare l’intesa giusta. Avendo avuto questo ventaglio di navigatori hai colto qualcosa di particolare in qualcuno di questi? Sono tutti ottimi, alla fine non siamo professionisti e ci arrangiamo come possiamo. I rally su terra sono più affascinanti, però la mancanza di strade sterrate sta riducendo sempre più questo tipo di attività sportiva. Come vedi il futuro del rally su terra? Anche l’Aviano Terra stava scomparendo, poi un gruppo di persone

PA G I N A

SPECI

12

abbiamo debuttato l’anno scorso alla Cansiglio, ma l’assetto non era buono. Sempre l’anno scorso, al Prealpi, ci siamo piazzati terzi di classe, è andata abbastanza bene. Ora l’abbiamo sistemata ulteriormente e dovrebbe essere a posto. Nel frattempo abbiamo acquistato un’altra auto da sistemare per il prossimo anno, si tratta di un’Honda Civic 1600 EK4, gruppo A, si vedrà il prossimo anno. A livello di corse in salita, partecipi solo alla Vittorio-Cansiglio o anche ad altre gare? Partecipo all’Alpe del Nevegal,

“salitaro” vero e proprio. Molti rallysti che partecipano alle corse in salita dicono che il problema principale sia la memorizzazione del percorso, per te è lo stesso? No, questo non è un problema per me. Posso correre benissimo sia da solo che con il navigatore. Hai provato anche le corse su pista? Ho fatto alcuni giri Alle Cave, ma nient’altro. Una volta facevo l’autocross in pista e ad ogni giro era differente, mentre su asfalto ogni circuito è uguale perché la

traiettoria è sempre la medesima. Il Rally delle Prealpi è giunto ormai alla 15ª edizione, è un rally che si chiama delle Prealpi Trevigiane, ma è una manifestazione che è cresciuta, in parte si corre in Friuli Venezia Giulia (Sarone, Caneva) e lambisce la provincia di Belluno nella zona del Pian de le Femene che confina col comune di Limana. Come vanno affrontate le varie prove? Cominciamo dal Gaiardin… Quest’anno come prima p.s. c’è la “Gaiardin-Villa di Villa”, è una prova piuttosto lunga, 21 km circa. Negli ultimi anni è stata allungata la parte finale. Appena dopo la partenza si percorre tutta la salita del Gaiardin che, alla fine, assomiglia un po’ ad una corsa in salita, ha dei bei tornanti arrotondati, degli splendidi allunghi, delle curve in appoggio, fino a che si arriva ad un piano in cui si va molto veloci, si corre anche in quinta. Dopodichè c’è un’altra salita fino alle “Antenne”, poi un altro chilometro in salita e poi inizia la discesa di Villa di Villa. Qui il percorso diventa più difficile perché all’inizio la strada è nel sottobosco, non è molto larga e ci vuole parecchia precisione. Si tratta di una discesa da percorrere quasi in apnea, per fare il tempo si deve essere in perfetta sintonia con il navigatore perché basta andare ad urtare con una gomma su una roccia e c’è il rischio di capottare o di andare fuori strada. Ci vogliono freni ed accelerazione. C’è tanto da guidare ed è necessaria una buona dose di coraggio in questa discesa, gomme buone e in teoria, frenare più tardi possibile. Quando si arriva giù c’è l’inversione e da due anni a questa parte, si gira a destra e si percorre un tratto pianeggiante, bello veloce, da vedere, di un chilometro e mezzo. Questa prova si ripete tre volte ed è la numero 1, 4 e 7. Passiamo ad analizzare la Castello di Cordignano che viene

corsa una sola volta, è la prova numero 10 ed è lunga km 11,53. Questa prova non è altro che il Villa di Villa in discesa. Si parte all’incirca dove si dossa, la partenza è in discesa, appunto, col buio. L’importante è che non sia molto sporca perché poi con il passaggio dei mezzi la strada si presenta con foglie, terra e detriti vari. E’ l’ultima e ritengo che non sia determinante per la classifica finale. O meglio se ci si trova in due o tre, molto vicini, si può anche tentare di fare il tempo altrimenti credo che ognuno terrà le sue posizioni. Proseguiamo in ordine geografico. Ecco la Revine Pian de le Femene che sarà la prova numero 3, 6 e 9, si ripeterà per tre volte. Questa è la classica prova in salita, per le macchine giuste. E’ lunga km 9 circa, la si affronta in un modo molto diverso da una prova speciale normale perché alla fine si riescono a ricordare quasi tutte le curve e si corre tipo salita. Termina al Pian de le Femene. Problemi di guidabilità non ce ne sono perché l’asfalto è buono, ci suono dei buoni allunghi, vari tornanti un po’ stretti, comunque è una buona prova. L’unica cosa un po’ negativa, ma non si può fare altrimenti, è il trasferimento perché sarà lungo 7-8 km, tutto su sterrato, con delle grandi buche e sassi. Le macchine ne risentiranno parecchio e anche i piloti. Forse i primi due chilometri sono più da vedere, poi non è tanto spettacolare per il pubblico. La prova numero 2, 5 e 8 è la Arfanta Resera, è la più corta, km 5,73. Si fa anche questa per tre volte. Si parte in un centro abitato e la strada da asfalto si trasforma subito in cemento, per circa 700 metri, con dei tornanti appunto su cemento. Diventa difficoltoso solamente se piove, se è umido è più scivoloso dell’asfalto. Comunque è semplice. Si arriva nell’abitato di Arfanta, c’è un piccolo dosso e si va in discesa per due chilometri, si tratta

di un bel tratto da guidare bene e poi sale verso Zuel dove ci sono dei tratti un po’ guidati, poi c’è un rettilineo in cui vai di quinta e fai due curve scendendo nell’abitato di Resera dove finisce la prova. E’ buona, ma non è determinante per il tempo, perché in 5 km non puoi né perdere né guadagnare molto. A tuo avviso qual’ è la prova determinante? La prova determinante in assoluto sarà il Gaiardin Villa di Villa, prima di tutto perché è più lunga e poi perché c’è un bel pezzo di salita in cui ci vuole tecnica e pure nella discesa. In 21 km verrà fuori il tempo che farà la differenza. Quest’anno non c’è la prova di Osigo… No, l’anno scorso era la prova finale, si passavano due o tre abitati, bella per il pubblico, ma come guidabilità non era proprio determinante. Nel corso di questi anni sono cambiate parecchie prove ad esempio c’era la San Lorenzo, la Rolle, Ciser, ogni volta c’è qualche novità. A mio avviso si cerca di andare a correre dove si creano meno problemi alle persone che vivono in quei posti. Non si può fare tutti gli anni negli stessi luoghi perché alla fine si dà fastidio. Ritengo che gli organizzatori cerchino di cambiare per creare meno problemi possibile. Alla fine sono delle belle prove, una che non si fa da un pezzo è la San Lorenzo sia in salita che in discesa, anche notturna. Anche il Ciser è da un pezzo che non si fa. Mi piacerebbe che le rifacessero. Ripetere tre volte alcune prove porta ad un miglioramento di prova in prova, a pari condizioni atmosferiche, oppure con l’andare del tempo si fa sentire la stanchezza… Più si percorre un tratto di strada e meglio si ricorda il percorso quindi si riesce a migliorare un po’ il tempo. Affrontare una prova alle 7 del mattino, nelle ore calde del pomeriggio o la sera porta, a livello fisico, delle differenti prestazioni? Questo è un rally in cui si percorrono un po’ meno chilometri degli altri (119), quindi è un po’ meno faticoso. Non ci si stanca in modo rilevante. Nell’Italiano e nell’Europeo si può verificare un calo fisico, ma visto che non fa nemmeno tanto caldo credo che non ci sia un riscontro in tal senso, né fisico né psicologico. Con quale macchina affronterai questo rally? Con la mia Honda Civic 2000, bianca e verde. Ultimamente abbiamo colto un miglioramento in questa macchina, penso di aver trovato la strada giusta nella messa a punto. Come vedi il futuro di questa ormai classica manifestazione? Ormai sono 15 anni che si svolge e spero che la facciano almeno per altrettanto tempo, è diventata una classica e bisogna assolutamente continuare a farla! Permettetemi di ringraziare gli sponsors che mi sostengono: GB Assetti, UTS, SGM, Foltran Preparazioni e un grande grazie anche a tutti quelli che mi danno una mano e mi sostengono!

31029 VITTORIO VENETO (Tv) Viale E. Mattei z.i. Tel. 0438 500409 Fax 0438 500021 e-mail: chiesura.srl@tin.it


GARAGE DE LUCA s.n.c. di De Luca Mansueto & C.

ALE

SPECI

www.prealpisport.com

GARAGE DE LUCA s.n.c. di De Luca Mansueto & C.

RESTAURI AUTO E MOTO D’EPOCA

RESTAURI AUTO E MOTO D’EPOCA

PA G I N A 13

FREGONA - Via Osigo, 4 - Tel. 0438.581808

FREGONA - Via Osigo, 4 - Tel. 0438.581808

Romy Dall’Antonia… e punti su un vincente! Vuoi una dritta per una scommessa vincente? Punta su Romy Dall’Antonia e non te ne pentirai. Il pilota di San Vendemiano è, infatti, un’autentica garanzia. Anche quest’anno, in cui per motivi di lavoro, ha praticato meno le salite, sta

raccogliendo copiosi frutti a corollario di un’ennesima stagione vincente, dopo le precedenti caratterizzate dalla vittoria del tricolore nel gruppo A e prima nel gruppo N. Una stagione da incorniciare, senza sbavature per ROMY che,

dopo la sontuosa prestazione nella Pedavena-Croce d’Aune (che ha corso malgrado non fosse affatto in buona forma fisica), vincendo la classifica assoluta di gruppo A, il nostro si appresta a chiudere il campionato TIVM (Trofeo Velocità Montagna), dove attualmente è al comando della graduatoria assoluta, così come nella assoluta del Triveneto. Ora lo attende la Cividale-Castelmonte. La stagione si è dipanata con continui sviluppi, senza intoppi e problemi meccanici. Tutto ciò ha consentito a Romy di portare la sua nuova Honda Civic Type R del turismo preparato, in una sola annata agonistica,

IL PORDENONESE MOLMENTI MONDIALE DI CANOA SLALOM

di Diana & C. s.n.c.

Costruzione e affilatura utensili per legno e meccanica Lavorazioni meccaniche di precisione (anche di piccola serie) Riparazione e saldatura ghisa, alluminio, ecc. Riparazione punte e carotatrici per idraulica

Via Stort, 7 - BIBANO di GODEGA S.U. (TV) Tel. e fax 0438 782280 - christian.diana@tin.it

Chissà se il pordenonese di Torre Daniele Molmenti, quando era un bambino e iniziava a pagaiare nelle acque del locale fiume Noncello, sognava di diventare campione del mondo. Ebbene il canoista ha centrato l’obiettivo massimo nelle acque del canale artificiale di Tacen, nei pressi di Lubiana, dove erano in corso i Campionati del Mondo di queste specialità fluviali. Tale successo giunge dopo anni ed anni di grandi sacrifici pilotando la propria imbarcazione nei fiumi più impetuosi di mezzo mondo. Daniele fa parte del Corpo Forestale dello Stato ed ha già vinto anche un’edizione della Coppa del Mondo. La settimana successiva Molmenti si è ripetuto conquistando anche il titolo italiano a Valstagna (Fiume Brenta). Congratulazioni anche da tutti noi di Prealpi Sport.

a livelli altissimi, confermandosi anche nelle due uscite in concomitanza con il campionato italiano dove ha incontrato gli attuali capoclassifica dimostrando una netta supremazia. Ci dice: “Ormai la macchina è pronta per la stagione 2011 e sono fiducioso per il campionato italiano anche se gli avversari non staranno certo a guardare, nelle ultime gare c’è stato un netto miglioramento con ottime prestazioni. Spero di lottare nuovamente nell’assoluta di gruppo (obiettivo principale), regolamenti permettendo dato che ho sentito voci di un possibile nuovo sistema di punteggi che favorirebbe ancora una volta

le cilindrate maggiori. Ad ogni modo il mio motto è e sempre sarà “Impossible is nothing” ovvero niente è impossibile! Come sempre ringrazio i miei sponsors e sostenitori, indispensabili per poter partecipare e concludere una stagione ad alto livello. Approfitto del vostro meraviglioso giornale e della

vostra intervista per comunicarvi che è appena stato completamente rinnovato e aggiornato il mio nuovo sito e invito tutti quanti a visitarlo ed anche a ricevere i vostri giudizi sempre ben accetti”. Chi volesse visitare lo splendido sito di Romy clicchi su www.romyracing.com

Una splendida Bizzarrini 5300 Gt Strada, appena uscita dalla fabbrica livornese negli anni Sessanta. Immagine offerta da Garage De Luca di Osigo di Fregona.

GIORNALI RIVISTE G I O C AT T O L I

MARZIA PIANCA

“Edicola Carlet” Via Vittorio Veneto, 5/B CORDIGNANO

AL.ST.

ARREDAMENTI

di Laura

di TOMASI A. & C.

CENTRO CUCINE

Zanchettin & C. s.a.s.

Via Mescolino, 15 CAPPELLA MAGGIORE (TV) Tel. 0438 580027 • Fax 0438 580263 www.petsalotti.it • info@petsalotti.it

AL.ST. snc di Barbaresco S. & C.

viale Matteotti, 117 - Vittorio Veneto (TV) tel. e fax 0438.553394 www.alstarredamenti.it


ACCESSORI PER MOBILI

www.perinspa.com

Viale Europa, 30 - Tel. 0434.75044 31018 ALBINA DI GAIARINE (Tv)

ALE

SPECI

FRANCENIGO

PA G I N A 14

www.prealpisport.com

ACCESSORI PER MOBILI

www.perinspa.com

Viale Europa, 30 - Tel. 0434.75044 31018 ALBINA DI GAIARINE (Tv)

Il Francenigo riparte dalla Terza, inserito nel girone sandonatese! Intervista a Maurizio Breda, direttore sportivo del Francenigo Il Francenigo quest’anno è ai nastri di partenza del campionato di 3ª categoria. Tutti si domandavano se sarebbe stato inserito nel girone della Sinistra Piave o in quello pordenonese. Colpo di scena, è stato incluso nel girone sandonatese, quindi la prima domanda è: com’è stata recepita questa stranezza? Non ce lo saremmo mai aspettati. Sapevamo che quest’anno c’erano poche squadre iscritte, sono state riaperte le iscrizioni i primi di agosto appunto per permettere ad alcune società di iscriversi e molto probabilmente questa riapertura ha fatto sì che alcune società chiedessero di essere iscritte, ma di poter giocare in determinati gironi. Questo ha avvantaggiato qualcuno, ma ha svantaggiato noi che siamo una squadra retrocessa “abituata” a

fare trasferte lunghe, come ci ha detto il nostro esimio presidente Filippetto e che quindi potevamo benissimo accollarci le spese di trasferta di un campionato in provincia di Venezia, in cui la squadra più vicina è l’Evolution Team di Chiarano. Mi ha stupito soprattutto il fatto che Cipriano Ca’Tron e Morosini Biancade che sono nello stesso comune siano divise in due gironi, mentre ci poteva essere un derby che poteva portare parecchio pubblico, invece per avvantaggiare qualche società ne sono state svantaggiate altre. Noi dobbiamo percorrere 60-70 km all’andata e al ritorno ad ogni trasferta, il Morosini Biancade, ad esempio, ne avrebbe fatti 30. Però in Federazione queste cose non sono state recepite, abbiamo chiesto una risposta e questa non è arrivata, abbiamo detto che a fine anno chiederemo il rimborso spese, un forfait per queste trasferte.

Il presidente Germano Perin e la segretaria Erika Perin

MACELLERIA - ROSTICCERIA - SALUMERIA

da Alda e Adolfo MAZZON 31010 FRANCENIGO di GAIARINE (Tv) Via dei Fracassi, 41/B - Tel. 0434.767528

La Saporita Rosticceria Gastronomia RINFRESCHI - PRANZI - CENE su ordinazione

Mareblù Pescherie

Se non ci venisse accordato questo rimborso, il prossimo anno abbiamo diritto a partecipare al campionato del Friuli Venezia Giulia perché siamo un paese di confine e quindi possiamo farlo, chiedendo le opportune autorizzazioni. Ricordiamo che Francenigo, a livello parrocchiale, ha già una parte in Friuli V.G., la zona di S. Giovanni di Livenza, comune di Sacile che fa parte ecclesiasticamente della diocesi di Vittorio Veneto. A questo proposito, per informazione, segnaliamo che, nel girone sandonatese, ci sono delle formazioni che fanno parte della diocesi di Vittorio Veneto, pur essendo in provincia di Venezia, il Torre di Mosto, lo Staffolo, il Grassaga e S.Giorgio di Livenza (fraz. di Caorle). Ricordiamo altresì che c’è un caso opposto, nella 3ª categoria bellunese per il secondo anno il Claut, in provincia di Pordenone, militerà appunto nel girone bellunese. E di casi come questi ce ne sono tanti altri. Indubbiamente siete stati penalizzati… Se fossimo stati avvisati prima, bastava una telefonata, ci saremmo adattati perché, alla fine, siamo una società che rispetta le regole. Non abbiamo mai rotto le scatole a nessuno, sia quando an-

33070 BRUGNERA (Pordenone) via SS. Trinità, 53 Tel. 0434 613345

di Manzato Gian Franco & C. s.n.c.

31010 FRANCENIGO (TV) Via dei Fracassi, 41 Tel. 0434.768094

davamo a giocare nel Bellunese, sia quando abbiamo chiesto di poter giocare nel girone trevigiano. Abbiamo sempre fatto le nostre richieste nelle opportune sedi e maniere, rispettando i regolamenti e i dettami della FIGC. Quando ho parlato col presidente Filippetto, mi è stato detto che, essendo lui presidente da 10 anni, non ha mai visto un dirigente dell’Unione Sportiva Francenigo andare a chiedere qualcosa e io gli ho risposto con un paragone, che nel mio lavoro vado a disturbare i miei superiori solo quando sono in difficoltà e non ho possibilità di risolvere i problemi da solo. Però se questo è un sistema per poter ottenere qualcosa o ci adeguiamo o cambiamo strada. Probabilmente cambieremo strada… Con trasferte di 10-15 km nella confinante provincia Pordenone, possiamo ottenere qualcosa di diverso. Facciamo un passo indietro, il Francenigo è retrocesso dalla 2ª alla 3ª categoria, com’è stata quest’annata? Sapevamo di essere una squadra che poteva avere delle difficoltà perché era rinnovatissima. La maggior parte erano ragazzi del ’90 e dell’ ’87, praticamente abbiamo promosso i giocatori della nostra vecchia Juniores e abbiamo allestito una squadra

che essendo, fino al 30 luglio, retrocessa in 3ª categoria, poteva essere adatta per questo tipo di campionato. Il 30 luglio del 2009 siamo stati ripescati in 2ª categoria per cui abbiamo dovuto rivedere i nostri progetti e cercare sul mercato quello che era rimasto, alcuni giocatori svincolati, qualche ragazzo d’esperienza che aveva poco spazio in determinate società e abbiamo allestito una squadra che poteva competere in un campionato di 2ª categoria, ma con l’esperienza un po’ deficitaria. Infatti questo ci ha giocato alcuni brutti scherzi, soprattutto in determinate partite, finite oltre il 90° dove nei tempi regolamentari eravamo in vantaggio e abbiamo subito gol di pareggio o sconfitta nei minuti di recupero. Ricordo che nei playout siamo stati in vantaggio per 2-1 fino al 119° e mezzo, a 30 secondi dalla fine eravamo salvi, abbiamo subito il gol del pareggio da parte del Foen nell’ultima azione del tempo supplementare, un calcio di punizione battuto da centrocampo, non siamo riusciti a chiudere sull’avversario che ha ricevuto palla, il quale ha messo un tiro cross in mezzo all’area e il nostro portiere, in uscita, pensando di anticipare gli avversari, non è riuscito a prendere la palla che si è infilata lemme lemme in

porta. 2-2, quindi calci di rigore e purtroppo in questo caso la lotteria dei tiri dal dischetto ci ha sfavorito. Complimenti al Foen di Feltre, auguri a loro per questa stagione sportiva in 2ª categoria. Noi ci siamo rimboccati le maniche, quest’anno ripartiamo dalla Terza con tutte le migliori intenzioni per poter disputare un campionato all’altezza del nome del Francenigo. Il problema per voi sarà anche costituito dal fatto che non conoscete nessuna squadra di quelle che affronterete… Beh, come noi non conosciamo le altre squadre, loro non conoscono noi. Forse è più facile concentrarsi su una squadra soltanto, quindi magari loro sono più avvantaggiati. Comunque sappiamo che dobbiamo, per nostra volontà, affrontare un campionato da protagonisti. Sarà il campo a decidere se saremo i migliori o i peggiori. In ogni caso l’impegno sarà massimo per poter affrontare qualsiasi squadra sportivamente parlando, in maniera leale, corretta e che vinca il migliore. Com’è stata la reazione a questa retrocessione da parte dei tifosi, dei dirigenti e del presidente Germano Perin? La delusione è stata cocente, soprattutto se si pensa ai 120 minuti giocati e ai calci di rigore tirati. Purtroppo alcune scelte di mercato non ci hanno favorito, sempre per quanto riguarda la 2ª categoria. La sera stessa della retrocessione ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti che dovevamo continuare da protagonisti, qualsiasi categoria o girone si andasse a disputare. E così faremo… L’allenatore? L’allenatore Alberto Zaros è confermatissimo. Secondo la società il suo modo di lavorare ha fatto crescere parecchi ragazzi, soprattutto quelli che provenivano dalla Juniores, a nostro avviso il suo modo di lavorare per la squadra di Francenigo è stato uno dei migliori negli ultimi anni ed era giusto dargli una seconda (segue a pag. 15)

Scavi - movimento terra - demolizioni lavori edili stradali - reti fognarie Via Sbraite, 18 - Tel. e Fax 0438 794326 Biasi Loris 347 2511620 - Corbanese Stefano 348.5621891 - 31029 VITTORIO VENETO - TV

COMPOSIT

litografia

31010 FRANCENIGO (TV) Via per Sacile, 150 - tel. 0434.765700 - Fax 0434.768514 info@composit-stampa.it

ACCESSORI PER MOBILI www.perinspa.com

Viale Europa, 30 - 31018 ALBINA DI GAIARINE (Tv) - Tel. 0434.75044


ALE

SPECI

P.zza Caduti per la Libertà, 12 - ORSAGO (TV) Tel. 0438 992154

L’erboristeria

in erboristeria

FRANCENIGO www.prealpisport.com

P.zza Caduti per la Libertà, 12 - ORSAGO (TV) Tel. 0438 992154

L’erboristeria

in erboristeria

PA G I N A 15

Biancoverdi decisi a risalire subito. Si valuta l’ipotesi di iscriversi in Friuli nel 2011 possibilità di riscatto perché possa vincere anche lui con il Francenigo. Si tratta di un bravissimo allenatore, preparato, anche sotto l’aspetto umano. E’ una persona molto disponibile, anche ad ascoltare problemi extracalcistici e molti ragazzi si sono affezionati a lui personalmente, a prescindere che sia il loro tecnico. Francenigo è un paese che gode di una visibilità autonoma, fa parte comunque amministrativamente del comune di Gaiarine e anche la squadra di Gaiarine (con cui condividete il settore giovanile), ha avuto l’iscrizione ad un campionato difficoltoso, nel senso che partecipa al consueto girone R, ma quest’anno composto con solo quattro squadre della Sinistra Piave (Gaiarine, Vittsangiacomo, Vazzolese e Sarmede), tutte le altre squadre sono della provincia di Belluno (anche del Cadore). Da anni condividiamo il settore giovanile con i “cugini” gaiarinesi. Ci chiamiamo Union Gaia per la visibilità esterna, ma a livello di tesseramento alterniamo anni

come Unione Sportiva Francenigo ed altri come A.C. Gaiarine, per permettere ai ragazzi di poter giocare assieme e di non smembrare le squadre. Quest’anno abbiamo un buon numero di ragazzi, noi normalmente facciamo le squadre Piccoli Amici e Pulcini, quest’anno siamo riusciti ad allestire due squadre di Piccoli Amici e tre di Pulcini. Mi sembra che il livello qualitativo oltre che quantitativo si stia alzando, man mano che passano gli anni, sotto l’attento programma e lavoro di alcuni dirigenti che si stanno prodigando per far sì che il calcio giovanile, nel comune di Gaiarine, possa prendere piede dopo anni in cui deficitava. Francenigo ha un campo sportivo bellissimo… Sì, questo grazie soprattutto alla cura di un nostro dirigente che accudisce gli impianti sportivi, il sig. Giulio Mion, che è al campo dalla mattina alla sera, come fosse un operaio in un’azienda. Segue qualsiasi riparazione e problematica ci possa essere al campo sportivo, fino alla risoluzione del problema. Cura

ORGANIGRAMMA Presidente: Perin Germano - Cassiere e rapporti c/sponsor, Accompagnatore 1ª squadra Vicepresidente: Isola Ilvano - Addetto Ufficiali di Gara, Accompagnatore 1ª squadra Segretario: Perin Erika - Segreteria e rapporti c/FIGC, Responsabile gestione bar Direttore Sportivo: Breda Maurizio - Responsabile 1ª squadra, Dirig.Settore Giovanile UnionGaia Consiglieri: Gava Luciano - Accompagnatore 1ª squadra, Responsabile magazzino sportivo

Il d.s. Maurizio Breda

il manto erboso, la manutenzione delle reti, degli impianti, del riscaldamento, ecc. E’ davvero una persona che si adopera come se fosse casa sua! Questo fa sì che allo stadio di Francenigo si possa fare calcio in maniera pulita e senza alcun tipo di problema. Devo aprire una parentesi perché abbiamo chiesto all’am-

Mazzon Luigi - Accompagnatore 1ª squadra, Responsabile cene venerdì sera Casagrande Mauro - Accompagnatore 1ª squadra, Coordinatore gestione bar Fossaluzza Pietro - Responsabile biglietteria campo sportivo Mion Giulio - Responsabile manutenzione impianto sportivo Merlotto Stefano - Dirig.Settore Giovanile UnionGaia, Addetto stampa partite in casa Segatto Angelo - Dirig.Sett.Giovanile UnionGaia Rossetto Bruno - Dirigente 1ª squadra Collaboratori: Muner Roberto, Zanette Carlo, Peruch Christian, Associazione ricreativa PUNTO A CAPO

IL TRANCIATO di Carli Luciano & C. 31010 FRANCENIGO (TV) - Via per Sacile, 160 Tel. 0434 76346 - Fax 0434 768077

AGS

Costruzioni stampi e prototipi per materiali plastici

31018 ALBINA DI GAIARINE (Tv) - Via dei Simeoni, 12 - Tel. 0434.759240

ministrazione comunale di poter sostituire i serramenti del nostro impianto e dopo varie peripezie siamo riusciti in questi giorni a terminare l’opera. Dovrei ringraziare l’amministrazione comunale, invece mi sento di fare una piccola critica perché per la luce del campo di Gaiarine in due mesi è stato fatto tutto con tanto di inaugurazione con vari tornei, per Francenigo bisognava suonare il campanello o telefonare 10 volte al giorno per poter avere la conferma che questi lavori venissero fatti e tra l’altro sono stati eseguiti a preparazione iniziata, quindi con qualche piccolo disagio a livello di allenamento. Nell’eventuale previsione di passare il prossimo anno nel girone del Friuli Venezia Giulia avete già dei contatti con società della provincia di Pordenone? Collaboriamo in maniera abbastanza fattiva con la Liventina Sacile. L’amico d.s. Marco Matteo, persona preparata, consiglia e si consiglia con me per quel che riguarda trasferimenti e giocatori. Vedo che questo sincronismo ci permette di fare degli ottimi “affari” tra di noi con scambi di giocatori o favori l’uno verso l’altro. Avete rapporti con Brugnera (che fa solo il settore giovanile) o col Tamai? Con il Brugnera abbiamo un piccolo rapporto di collaborazione che era sfociato un paio d’anni fa nel trasferimento di alcuni ragazzi dagli Allievi alla squadra Juniores del Francenigo. Nel nostro piccolo se possiamo li aiutiamo trasferendo qualche ragazzo che non ha la possibilità di giocare nella nostra consorella del Basalghelle al Brugnera. Con il Tamai sono solo rapporti di acquisto e vendita di giocatori. Due parole sul presidente Germano Perin. Il nostro presidente è una persona molto appassionata di calcio, sente il peso della retrocessione come una sfida per poter risalire prima possibile. Si è adoperato fin da subito per far in modo che l’organizzazione della società potesse essere la migliore possibile, la ricerca degli sponsors, il contatto con le realtà produttive sono una cosa che compete quasi esclusivamente a lui ed è veramente una persona encomiabile perché riesce ogni anno a far quadrare i bilanci e permette alla società di continuare a vivere senza problemi che invece altre realtà hanno avuto. Francenigo e Gaiarine continueranno ad essere due squadre distinte? Siamo stati vicini alla fusione

L’all. Alberto Zaros

nei mesi di marzo e aprile, poi divergenze a livello tecnico hanno fatto sì che questo accordo non venisse siglato. Comunque i rapporti sono ottimi, in considerazione anche del fatto che ci unisce il discorso settore giovanile e sono state poste le basi per poter formare un’unica società. Negli anni passati non se ne parlava

o erano solo chiacchiere da bar, quest’anno invece ci siamo seduti attorno ad un tavolo ed abbiamo affrontato viso a viso queste problematiche. Ripeto, purtroppo per delle divergenze tecniche non siamo riusciti a formalizzare questi accordi. Comunque è un passo per superare determinati campanilismi che in passato dividevano queste due società. Avete acquistato qualche giocatore nuovo? Quest’anno abbiamo dovuto per forza trovare alcuni giocatori visto che la retrocessione ha tolto stimoli ad alcuni ragazzi. Abbiamo avuto la fortuna di portare a casa a titolo definitivo dalla Sanfiorese, Modolo, che già l’anno scorso giocava con noi e Andrea Frassinelli. Rientra al calcio giocato Andrea Meneghin che faceva parte di una squadra amatoriale sanvendemianese, con trascorsi a Codognè e a S.Vendemiano. Abbiamo riportato a Francenigo alcuni prestiti, soprattutto un attaccante che l’anno scorso ha (segue a pag. 16)

Calendario del Francenigo (3ª categoria sandonatese) 1.g. (26/9-16/1): Sangiorgese-Francenigo. 2.g. (3/1023/1): Francenigo-Evolution Team. 3.g. (10/1030/1): Annonese-Francenigo. 4.g. (17/10-6/2): Francenigo-Cipriano Catron. 5.g. (24/10-13/2): Torre di Mosto-Francenigo. 6.g. (31/10-27/2): FrancenigoGrassaga. 7.g. (7/11-6/3): City Jesolo-Francenigo. 8.g. (14/11-13/3): Francenigo-Fossalta Piave. 9.g. (21/1120/03): Mussetta-Francenigo.10.g. (28/11-27/3): Francenigo-Teglio Veneto.11.g. (5/12-3/4): FrancenigoStaffolo. 12.g. (12/12-10/4): Sindacale-Francenigo. 13.g. (19/12-17/4): Francenigo-Summaga.

GROUP

ALF UNO

Allestimenti speciali per l’Ecologia, l’Industria e l’Agricoltura Assistenza tecnica e ricambi

S.p.a.

di Boscariol & Rossetto s.n.c.

Sede legale: SACILE (PN) - P.zza del Popolo, 15 Sede operativa: ORSAGO - Via dei Barbier, 4 Tel. 0438.992297 - Fax 0438.994287

LAVORAZIONE e GIUNTURA DEL TRANCIATO 31010 FRANCENIGO - Via S. Tiziano, 3 Tel. 0434.76197 - Fax 0438.500556

Via San Pio X, 17 Tel. 0434.769111 r.a. - Fax 0434.769545 31010 FRANCENIGO (TV) www.alf.it • e-mail:alf@alf.it


Lavasecco

Lavasecco

La Rosa

La Rosa

di TIZIANA BREDA

Via Armando Diaz, 14 - S. FIOR - Tel. 0438 260430

di TIZIANA BREDA

Veneto

Friuli V.G.

PAGINA

Tn/Bz/SĂźdtirol

Miss Motonautica, bella cornice ai Mondiali di Auronzo Donne e motori‌ d’acqua. Nella splendida cornice del lago di Auronzo di Cadore, in occasione del 60° Gran Premio di Motonautica di Auronzo, trasmesso in televisione da Rai Sport il 6 settembre scorso, si è svolta l’ormai tradizionale selezione regionale di Miss Mondo che ha assegnato titoli particolari a ben 9 splendide ragazze. Il titolo che piÚ si addice quale corollario alla manifestazione

(segue da pag. 15)

16

Via Armando Diaz, 14 - S. FIOR - Tel. 0438 260430

FRANCENIGO CALCIO

è stato quello di Miss Motonautica, vinto dalla 16enne vicentina Alessia Schiavo. Le altre premiate sono: Valentina Bighignoli, Eliana Mansilla, Stefania Fico, Giulia Boscolo, Veronica Saccomani e le nostrane Alessia Marcon di Conegliano, Marilisisa Deola di Lentiai e Deborah Ghizzo di Sernaglia. Chiuri

fatto molto bene nella squadra Juniores del Caneva, Davide Busiol. Ha dimostrando in queste prime partite che la nostra scelta di riconfermare questo ragazzo è stata azzeccatissima. Abbiamo preso in prestito dal Portomansuè Alessandro Bertagna De Marchi, un ragazzo molto motivato a giocare, che l’anno scorso aveva poco spazio in Promozione. Fabio Biancolin, difensore dell’89 che arriva dal Codognè in prestito, Emilio Mainardi un ragazzo dell’89 che arriva dalla Scafatese (la famosa squadra citata spesso nei film di Totò, n.d.r.), ma che è in servizio alla caserma di Sacile ed ha chiesto di poter giocare con noi e Andrea Sancassi un ragazzo del 92 assai tecnico e fisicamente molto pronto. Credo che questi ragazzi, uniti al nuovo portiere Marco Rizzotto che arriva dal S.Quirino e al gruppo storico dell’anno scorso, potranno affrontare un campionato da protagonisti. Concludendo‌ Personalmente mi auguro di aver operato secondo i dettami

che la società mi ha conferito, cioè di aver dato all’allenatore una squadra, dei giocatori che possano essere utili alla nostra causa, spendendo il meno possibile, perchÊ di questi tempi la crisi attanaglia un po’ tutti i settori. Non mi sento di elencare alcuni sponsors, perchÊ nel loro

piccolo tutti quanti danno qualcosa, devo solo ringraziare tutti, appunto tramite Prealpi Sport, per il contributo che danno affinchĂŠ la societĂ  del Francengo possa continuare anno dopo anno a mantenersi viva e a fare sport offrendo un servizio sociale ai ragazzi di tutto il nostro comune.

796+<A065,46)030,+ ,3,4,5;0053,.56,4+3(=69(A0650(7(5;6.9(-6*5* )(AA6.06=(550 -0.30ZUJ =PH:HU7PV?-9(5*,50.6.(0(905,;= ;LS-H_ IHaaVZUJ'SPILYVP[

www.bamarket.it e-mail: info@bamarket.it TELEFONIA AUDIO - TV - SATELLITE - HI FI - ELETTRODOMESTICI Vittorio Veneto - Via Dei Cimbri, 13 - tel. 0438.57074

CENTER Conegliano, via XXIV Maggio, 6 - tel. 0438.31666

Lâ&#x20AC;&#x2122;amore per il ciclismo

QualitĂ  Stile Eleganza

Via G. Matteotti, 89 VITTORIO VENETO 0438 57176

Chiuso il lunedĂŹ

. . . . . . . . . . . . Via . . . . . Mescolino, . . . . . . . . . . . . .6/B . . . . .-. . Tel. . . . . . 0438.580899 . . . . . . . . . . . . . . . -. . .CAPPELLA . . . . . . . . . . . . . . . . .MAGGIORE . . . . . . . . . . . . . . . . . . .(TV) ...................

dove il tempo si è fermato. . .


Prealpi Sport settembre 2010