Issuu on Google+

Piasentin Luciano

Piasentin Luciano

Restauri e coperture

Restauri e coperture

I M P R E S A

E D I L E

I M P R E S A

Via Tagliamento, 24 COLLE UMBERTO Tel. 0438.39302 Friuli V.G.

Tn/Bz/Südtirol

Via Tagliamento, 24 COLLE UMBERTO Tel. 0438.39302

da 22 anni con Voi!

Periodico mensile di sport, cultura e attualità Veneto

Tel. e Fax 0438.560446 - E-mail: prealpisport@libero.it - www.prealpisport.com

E D I L E

Sped. posta ord. –50% - Iscr. al n. 556 del Reg. Stampa del Trib. di Tv - Anno XXIV n. 5 - maggio 2007 - Dir. resp.: Alessandro Russo-Russner editrice Russner s.a.s. - Stampa TIPSE - Vittorio Veneto - Dir. e red.: via Canova 68/66 - Vittorio Veneto

www.prealpisport.com • www.prealpisport.com • www.prealpisport.com • www.prealpisport.com • www.prealpisport.com

Speciale CODOGNÈ

M O T O N A U T I C A

da pagina 4

a pagina 4

Speciale MOTORI da pagina 12

Il Ponzano vola in Eccellenza

Il Fontanelle sale in Promozione

a pagina 9

a pagina 10

S. Lucia M i l l e va in 2ª categoria

Gaiarine promosso in 2ª categoria

a pagina 11

a pagina 14

a pagina 16

So lan dra

pag 9

Via Cimitero, 4 - CORDIGNANO Tel. 340.2443215 - Fax 0438.996545 www.c-elaborazioni.com

È tempo di Golf...

a pagina 16

Panorama stupendo sul lago di S. Croce!!! Ristorante - Camere - Bar

SPECI A ALLA G LITA’ RIGLIA a 650 m. s.l.m.

REPLICHE MOTO DA PISTA

Lavorazioni meccaniche di precisione Modifiche e accessori Scarichi personalizzati su misura per moto

Loc. Pianture - FARRA D’ALPAGO (BL) - Tel. 0437.46892 (chiuso il lunedì)

Facciamo più bella la città SWEET HOME immobiliare s.r.l. unipersonale via savallon, 13 - 31012 cappella maggiore (tv) ph. +39 0438 553693 fax 0438 946259 www.sweethomeimmobiliare.com - info@sweethomeimmobiliare.com

Via Aldo Moro, 2/I 31020 SAN FIOR

Via Bradolini, 38 31020 Castello Roganzuolo San Fior Tv Tel. 0438.409125 Fax 0438.405807 www.geemonline.it

Tel. 0438.76732 Fax 0438.76565 Cell. 335.7052068

SOLUZIONI INDUSTRIALI E CIVILI


Calcio

PA G I N A 

www.prealpisport.com

Veneto

Friuli V.G.

Tn/Bz/Südtirol

Gioie e delusioni dalla C2 alla 3ª Categoria Serie C2 Stagione anonima per il Südtirol

Alla fine anche quest’annata agonistica 2006-07 non ha portato l’agognata promozione in C1, anzi non ha condotto neppure alla partecipazione ai play-off. Bisognerà riprovarci un’altra volta, indubbiamente il finale di stagione è stato avaro con gli altoatesini.

Serie D Clamorose le retrocessioni di Pordenone e Bolzano

Qui a far notizia sono le retrocessioni, retrocessioni importanti. Scendono in Eccellenza (oltre al Porfido Albiano), due corazzate quali Pordenone e Bolzano. I pordenonesi sono retrocessi addirittura a causa di un pre-spareggio col Rivignano (a sua volta retrocesso nei play-out contro il Trento). I biancorossi di Bolzano scendono in Eccellenza dopo la clamorosa débacle subita sul campo della Sanvitese dopo che, nella gara d’andata, si erano imposti per 3-0! Ma a San Vito al Tagliamento hanno ceduto per 4-1 e stante la migliore posizione in classifica a fine stagione, la Sanvitese si è salvata ed i bolzanini sono retrocessi. Che Pordenone e Bolzano scendano in Eccellenza quando avevano aspirato addirittura alla C2 o a tentare di raggiungerla nel prossimo anno, è davvero cosa grave! Per il resto il campionato ha visto la salvezza anticipata del Belluno, mentre sia Tamai che Sacilese hanno mancato di raggiungere i play-off e a Sacile si è provveduto ad una vera e propria rivoluzione nella dirigenza locale.

Eccellenza Il Sarone promosso in serie D. Inattesa la nuova retrocessione del Cordignano

In Friuli, com’è arcinoto ai nostri lettori, la grande impresa è stata fatta dal Sarone che è stato promosso in serie D, ma non potrà giocare il derby col Pordenone dato che quest’ultimo è retrocesso. Si consolerà affrontando i cugini di Sacilese, Tamai e Sanvitese. Amarezza per la retrocessione del Fontanafredda che ritorna in Promozione malgrado i tentativi di Mr. Zanetti, subentrato a stagione in corso. In Veneto, detto che il S. Donà è salito in serie D e che l’Asolo ha spareggiato per tentare di raggiungerlo, un ottimo

quarto posto è stato ottenuto dall’Union CSV di Conegliano-S.Vendemiano, terminato appena un punto davanti al Lia Piave di S.Polo e Ormelle. Ottimale il ruolino della matricola Breda di Piave e pure quello della Liventina Gorghense. La Feltrese si è salvata, ma è l’unica nota positiva per la società granata attesa a ben altri riscontri. Della retrocessione dell’Opitergina si sapeva già da tempo, dà molta amarezza quella del Cordignano. I rossoblu, dopo un girone di ritorno in cui avevano recuperato i punti perduti, hanno affrontato nei play-out il Romano. Ed erano partiti benissimo andando a vincere in terra bassanese per 2-0, nulla lasciava presagire che nella decisiva partita di ritorno con gli stessi avversari sarebbero incappati – tra l’altro nei minuti finali – in una sconfitta più pesante che li ha portati alla doppia retrocessione consecutiva, ovvero in due stagioni sono passati dalla serie D alla Promozione, a meno di un sempre auspicabile ripescaggio estivo. In Trentino Alto Adige/ Südtirol è l’Alta Vallagarina a salire in serie D mentre l’Alense ha partecipato agli spareggi-promozione. La migliore bolzanina è il Maia/Obermais, giunto quarto. Retrocedono Salorno/Salurn e Natz/Naz.

Promozione Buone speranze di ammissione in Eccellenza per l’Ardita Moriago

Posocco si è subito rimboccato le maniche ed ha ingaggiato mister Piovanelli per tentare una nuova scalata. Ai play-off ha preso parte anche l’undici bellunese del Cavarzano che è stato eliminato al primo turno dai vittoriesi. Spiace per la retrocessione del Portomansuè ai play-out in cui è finito per aver perso il pre-spareggio con il Vedelago. Scende di categoria pure la Pievigina che va a fondersi con i compaesani del Careni Pieve. In Friuli è stato il Casarsa a vincere e a salire in Eccellenza. E’ retrocessa la pordenonese Valvasone.

1.a Categoria Fontanelle e Pro Aviano vanno in Promozione

Veneto. Gir. H. Sono i gialloneri del Fontanelle a salire nel campionato di Promozione. Il Vittsangiacomo, giunto secondo, ha preso parte ai play-off eliminando prima il S.Giorgio di Libàno e poi La Marenese, ma perdendo in modo davvero sfortunato con lo Zero Branco che è salito di categoria. Ora per la squadra del presidente Piasentin resta una speranza di ammissione a tavolino alla serie superiore. Certo è che per due anni di seguito, nelle ultime giornate, è svanita la promozione sul campo. Una vera jella! Ai play-off ha preso parte pure il Cappella Maggiore che è stato eliminato al primo turno dalla Marenese. L’amaro della retrocessione oltre che per l’SP Calcio, è stato inghiottito pure dal Careni (ma tanto mantiene la categoria fondendosi con la Pievigina!) e dalla Virtus CSM Farra di Soligo. I play-out hanno invece sorriso a Godega e Sinistra Piave di Mel e Trichiana che si sono salvate. In Friuli V.G., dopo i play-off, sale in Promozione la Pro Aviano. Tutte tranquille le squadre nostrane, compreso il Prata che si è salvato grazie alla vittoria nello spareggio con il Teor. L’unica nota stonata è provenuta dal CDM Brugnera che è retrocesso, ma dovrebbe dar vita ad una fusione con il Prata.

Il Ponzano, ormai da tempi immemori, ha conquistato la promozione in Eccellenza (nostro servizio a pag. 9); l’Ardita Moriago potrebbe forse seguirlo in quanto è molto probabile che possa essere ripescata. Infatti la squadra più forte del Quartier del Piave, dopo aver superato i primi due turni (tra i quali battendo il Vittorio SM Colle per 6-1), ha affrontato il Dolo Riviera del Brenta perdendo solo ai calci di rigore per 6-7. Nel caso venisse ripescata l’Ardita Moriago otterrebbe la terza promozione consecutiva in altrettanti anni! Permetteteci un plauso speciale all’allenatore Marchetti ed al presidente del team biancoverde Gregolon. Come detto il Vittorio SM Colle è stato eliminato ai play-off proprio dai moriaghesi, ma il presidente Il SOIS, frazione di Belluno, promosso in 2ª categoria L u c i a n o

Semilavorati in Plastici Industriali Tondi - Tubi - Lastre - Profili in:

Agenzia Pedronetto

NYLON - PVC - PP - PE - PVDF- PTFE RESINA ACETALICA - POLIZENE - ARNITE - POLICARBONATO - PLEXIGLAS

studio di consulenza automobilistica e agenzia d’affari

Particolari a disegno Via Mezzomonte, 18 33077 Loc. CORNADELLA - SACILE (Pn) Tel. 0434 780666 - Fax 0434 780657

snc

TRADUZIONI DOCUMENTI ESTERI MEDICO IN SEDE PER RINNOVO PATENTI 31015 CONEGLIANO (TV) - Viale Matteotti, 5 Tel. e Fax (0438) 24310

2.a Categoria Promosse Fregona, Seren, Vigonovo e Polcenigo

Veneto. Gir. R. Fregona notoriamente promosso in 1.a categoria, tra le squadre andate ai play-off, particolarmente sfortunato è stato il Cadore che, dopo aver superato i primi due turni, è stato battuto ai calci di rigore dal Bessica in una gara che stava conducendo con una certa sicurezza e i cadorini hanno perduto pure il successivo quarto turno, ancora ai calci di rigore, con la Pro Roncade! Retrocessione per Castion e dopo i play-out pure per Schiara di Tisoi. Mentre andiamo in stampa non si conosce ancora il destino del Sarmede eliminato dal Limana, poi vittorioso contro il succitato Schiara e costretto ad un nuovo spareggio-salvezza. Gir. Q. I bellunesi del Seren del Grappa salgono in Prima e con loro, dopo i playoff, i trevigiani “di confine” del Bessica. Sfuma la gran voglia di promozione della Plavis. In coda non retrocede nessuna bellunese, infatti Foen e Tegorzo si sono salvate ai danni di Treville e Godigese che sono andate a fare compagnia al Caerano in 3.a Categoria. Gir. P. Mentre scriviamo queste note non sappiamo ancora del destino del Francenigo costretto a un definitivo spareggio salvezza col Torre di Mosto dopo aver eliminato il Postioma. Si sono salvate Ponte di Piave (ai play-off) e Gorghense. E’ retrocesso il Cimapiave. Friuli Venezia Giulia. Gir. A. Oltre alla promozione in 1.a Categoria del Vigonovo di Fontanafredda, accede alla serie superiore pure il Polcenigo, sì grazie ai play-off, ma soprattutto in virtù della salvezza della Sanvitese in serie D (ai danni del Bolzano), che ha dato vita a tutta una serie di ripescaggi regionali. Retrocedono in Terza Morsano, S.Quirino e Maniagolibero.

3.a Categoria S.Lucia Mille, Gaiarine, Sois, Valpadola, Roveredo e U. Rorai vanno in Seconda

Veneto. Gir. A. Le due promosse in 2.a categoria sono il S. Lucia Mille Calcio che ha dominato il campionato ed il Gaiarine che è riuscito ad imporsi nei sofferti play-off raggiungendo nei minuti finali sull’1-1 l’Itlas S.Giustina Vittorio Veneto che si apprestava ormai a festeggiare. Ai play-off hanno preso parte pure Boccadistrada e Feletto (su questo numero servizi su Gaiarine e S. Lucia Mille). Bellunese. Nel gir. A promozione davvero a sorpresa per il Sois di Belluno. Infatti l’Alpina, anch’essa di Belluno, è sempre stata in testa dall’inizio alla penultima giornata di campionato ed ora è impegnata nei play-off (come del resto l’Arsiè), del cui esito vi daremo conto nel prossimo numero. Nel gir. B storica promozione in 2.a Categoria per il Valpadola, squadra veramente di montagna, mentre nei play-off sono ancora in corsa Longarone e Domegge. Sandonatese. Il Gainiga di Ceggia sale trionfalmente in 2.a Categoria. Pordenonese. Virtus Roveredo e (dopo i play-off) Union Rorai salgono in 2.a Categoria.


Veneto

Friuli V.G.

Tn/Bz/SĂźdtirol

Calcio

www.prealpisport.com

Vecchie Stelle Vittorio Veneto trionfano a Rovigno, in Istria

L

’A.C. Vecchie Stelle Vittorio Veneto ha vinto l’ultima edizione del torneo internazionale over 40 tenutosi nella città di Rovigno. Imbattuta, ed a reti inviolate, la squadra con alcuni rinforzi è giunta al comando alla prima fase e quindi, mantenendo imbattibilità e reti inviolate, è arrivata alla finale che, dopo un dominio nel tempo regolamentare, si è decisa ai rigori. Decisiva l’infallibilità dei rigoristi ed il terzo rigore parato. Nell’ordine, le V.S. hanno

Rovigno

battuto gli Incontenibili Viareggio, il Potenza, il Varese e il Bordighera ottenendo da tutti gli avversari attestati di stima per il gioco che è stata in grado di esprimere. Da alcuni anni ormai le Vecchie Stelle non centravano l’obiettivo di vincere un torneo importante, dopo le vittorie comunque registrate nel torneo di San Vito. CosÏ la compagine guidata da Gigi Polentes e Fabio Amadio, dopo aver registrato il successo annuale del torneo di Natale, dedicato ai

piĂš piccoli e finalizzato alla raccolta di fondi per finalitĂ  benefiche, torna alla vittoria e si appresta a festeggiare, il prossimo anno, i vent’anni di vitĂ  sociale. Ma non finisce qui, la squadra è impegnata nel troneo over 40 organizzato dal Dopolavoro Ferroviario di TV, e organizza i tornei over 40 che si terranno nella splendida cornice del Marco Polo Sporting Center il 17 giugno ed il 16 settembre del corrente anno richiamando molte squadre agguerrite. L’appuntamento, quindi, è con le prossime sfide ! Proprio in questo periodo, peraltro, è accaduto anche un altro fatto simpatico: grazie alla visibilitĂ  del sito internet, che riceve visite anche dall’estero, un tifoso amaranto ha potuto scrivere : “Navigando “ su Internet ho cercato notizie sul mio idolo... Il piĂš Grande calciatore che ha vestito la casacca amaranto...L’immenso Elvy Pianca. Il calciatore che ha riempito di “felicitĂ â€? le mie domeniche sportive. Ho visto che ha fondato nel 1988 l’ac Vecchie Stelle e, vorrei tramite voi, mandargli i miei saluti... spero stia bene e vorrei dirgli che ancora oggi racconto le sue “prodezzeâ€? ai miei amici. I tifosi della mia generazione non lo dimenticheranno mai. Datemi sue notizie e magari una sua foto....e quando il ciel schiarirĂ , e il rosso Pianca segnerĂ ,.... bandiere al vento metteremo, e tutti in coro noi griderem: PIANCA-GOL PIANCAGOLâ€?. Nicola Todeschini

R

estando in Istria c’è da dire che, per il secondo anno consecutivo, il Capodistria Calcio vincendo la Coppa Slovenia (stavolta contro il Maribor), parteciperà alla Coppa Uefa. Per la cronaca il campionato sloveno è stato vinto per la prima volta dal Domzˇale, squadra della periferia di Lubiana.

CALCIO QUARTIER DEL PIAVE VINCE IL “MEMORIAL MICHELE DONADEL�

L

a rappresentativa Giovanissimi (nati nel 1993) del Calcio Quartier del Piave si è aggiudicata la 3a edizione del “Memorial Michele Donadelâ€?, quadrangolare dedicato a al ragazzo di Soligo cresciuto nelle giovanili locali e purtroppo scomparso prematuramente. Il torneo, grazie alla fattiva collaborazione della Virtus CSM Farra Soligo, si è disputato in maggio presso gli impianti sportivi di Farra di Soligo ed ha visto gli arancioni di casa imporsi su U.S. Suseganese (seconda), Caerano Calcio (terza) e Soccer Giovanile Associato Pederobba (quarta).

sopra: Michele Donadel sotto: la formazione vincitrice del torneo

Moreno, Umberto, Beppe, Paolo, Luciano, Paolo B., Lauro e tutti gli amici interisti della Pizzeria “Millennium� di Carpesica salutano i tifosi nerazzurri e brindano al 15° scudetto. Forza Inter!

“Futbol Latino� sempre sulla cresta dell’onda!

S

i è concluso di recente, presso il complesso sportivo di Anzano, il girone finale dei play-off del torneo di calcetto che, negli ultimi tre anni, non riguar-

da piÚ soltanto il periodo estivo. In quest’occasione il torneo ha visto approdare in finale 4 tra le migliori squadre, in ordine di classifica: Gelateria De Martin, Team Canzian, Titty Twister e Dream Bar, nonostante secondo alcuni pareri anche il Futbol Latino (che ha do-

*iÀÕVÂ…ĂŠĂŠĂƒĂ€Â? 6IA#ALDE0RADE  4ELE&AX 6)44/2)/6%.%4/E MAILPERUCH?SRL LIBEROIT

minato tutto il campionato ed è stato squalificato nei quarti di finale dei playoff), meritava di arrivare tra i primi posti. Il torneo si è svolto linearmente senza clamorose scorrettezze. La finale è stata disputata tra due formazioni “alla pariâ€? che si sono contese la vittoria fino agli ultimi secondi, ottenuta poi dalla squadra della Gelateria De Martin vincendo con due goals di Alberto Sega-

2ENZO ,UIGINO $OMENICO

  

UĂŠ*Ă•Â?ÂˆĂ˘Âˆ>ĂŠÂŤÂœĂ˘Ă˘ÂˆĂŠÂ˜iĂ€ÂˆĂŠĂŠĂŠUĂŠ ÂˆĂƒÂˆÂ˜ĂŒ>Ăƒ>“iÂ˜ĂŒÂœĂŠĂŒĂ•L>Ă˘ÂˆÂœÂ˜Âˆ

PA G I N A 

to, uno di Giorgio Giust e uno di Giuseppe Zanette. Nonostante il risultato finale anche le altre squadre ed in particolare quella del Team Canzian con i tre goals di Michele De Zan, sono state giustamente premiate. Ottimo è stato anche il lavoro dei tre arbitri Gianluigi Azzalini, Marco Gaiot e Sergio De Martin che hanno assicurato il regolare e corretto svolgimento del torneo. La buona affluenza di pubblico ha confermato l’interessamento per questa manifestazione che viene promossa già da parecchi anni. Marina Battistin

- Calcio -

Specchietto promozioni e retrocessioni Promozioni

Sale dall’Eccellenza alla Serie D: SARONE Sale dalla Promozione all’Eccellenza: PONZANO Salgono dalla 1.a Categoria alla Promozione: FONTANELLE e PRO AVIANO Salgono dalla 2.a Categoria alla 1.a Categoria: FREGONA, SEREN DEL GRAPPA, VIGONOVO DI FONTANAFREDDA e POLCENIGO Salgono dalla 3.a Categoria alla 2.a Categoria: S.LUCIA MILLE, GAIARINE, SOIS BL, VALPADOLA, GAINIGA DI CEGGIA, ROVEREDO IN PIANO e UNION RORAI piÚ la vincente dei play-off di 3.a Cat. bellunese, ancora in corso.

Retrocessioni

Scendono dalla serie D all’Eccellenza: PORDENONE e BOLZANO Scendono dall’Eccellenza alla Promozione: OPITERGINA, CORDIGNANO, FONTANAFREDDA, SALORNO/SALURN e NAZ/NATZ. Scendono dalla Promozione alla 1.a Categoria: PORTOMANSUE’, PIEVIGINA e VALVASONE Scendono dalla 1.a Categoria alla 2.a Categoria: SEGUSINO PEDEROBBA (SP), CARENI, VIRTUS CSM FARRA DI SOLIGO e CDM BRUGNERA Scendono dalla 2.a Categoria alla 3.a Categoria: CASTION BL, SCHIARA BL, CIMAPIAVE, MANIAGOLIBERO, S.QUIRINO e MORSANO piÚ le perdenti l’ultimo play-out ancora da giocare mentre andiamo in stampa.

vedi anche www.prealpisport.com

industria pavimenti legno

31029 Vittorio Veneto (TV) - Via Aleardo Aleardi, 77 - Tel. 0438 500939/501464


SERVIZI FOTOGRAFICI STAMPA DIGITALE

FOTOCOPIE A COLORI

Codogné - Via Roma, 111/E - tel. 0438.795067

ALE

CODOGNÈ SPECI

PA G I N A 4 PAGINA

www.prealpisport.com

Volley Codognè si riconferma in serie B1

SERVIZI FOTOGRAFICI STAMPA DIGITALE

FOTOCOPIE A COLORI

Codogné - Via Roma, 111/E - tel. 0438.795067

CALCIO CODOGNÈ: annata in chiaroscuro in 1ª categoria. Grande il successo dei tornei organizzati Intervista a Fulvio Vendrame presidente del Calcio Codognè

Con la presenza nel prestigioso campionato di serie B1 il Volley Codognè è fuor di dubbio la primattrice – per quanto concerne l’attività femminile – dello sport codognese. Un gruppo nutritissimo di atlete che riescono a mantenere il posto in un campionato tanto difficile come quello di serie B1 affrontando anche squadre di capoluoghi di provincia. Come ci dice l’appassionato dirigente Sanson, la squadra ha conseguito la permanenza nella categoria già con un mese di anticipo, chiudendo sesta in graduatoria.

Accanto a questa squadra allenata da Pierluigi Lucchetta in collaborazione con Antonio Toniolo, il Volley Codognè si articola anche su altre compagini, come quella di 2.a divisione, che è composta da ragazze dell’Under 16 e che sono giunte settime, allenate nella prima parte da Antonio Toniolo e poi da Pierluigi Lucchetta. Nel loro particolare campionato Under 16 sono arrivate agli ottavi di finale del campionato provinciale. Inoltre un’atleta, Alessia Tonon, ha fatto par(continua a pag. 6)

Via Pacinotti, 2 31025 SARANO DI S. LUCIA (TV) Tel. 0438.701300 Fax 0438.468084 info@micronlux.it

Pizzeria anche da asporto

DA MAURO

FORNO A LEGNA - chiuso il lunedì 0438.794807

Via XXX Ottobre, 27 - CODOGNÈ Tel.

Presidente, in che modo possiamo riassumere questa annata calcistica per quanto riguarda la prima squadra? Quello appena terminato è stato un campionato contraddistinto da luci ed ombre, per quanto ci riguarda. Eravamo partiti con propositi diversi, consapevoli di avere un organico, costruito l’anno precedente, che aveva fatto molto bene e aveva conquistato i play-off e su quell’impianto abbiamo allestito la squadra del 2006-2007 rafforzando i settori, in particolare la difesa, che ci sembravano in difficoltà. Ma purtroppo i risultati non sono arrivati sin dalle prime partite. Abbiamo un po’ arrancato durante tutto l’arco del campionato pur non essendoci mai trovanti in situazioni “pericolose”, anche se nelle ultime due

o tre partite sono arrivati momenti difficili. In generale è risultata una squadra anonima nonostante ci siano stati piccoli periodi in cui ci sembrava di aver risolto i problemi che ci attanagliavano, specialmente nel reparto difensivo. Abbiamo fatto prestazioni di buon livello, altre di scarsa levatura

e questo non ci ha permesso di uscire allo scoperto, in termini di classifica e di agganciare quelle posizioni utili per fare un campionato di avanguardia. In qualche occasione il Codognè ha affrontato squadre forse di valore tecnico superiore, battendole. La stoffa quindi (continua a pag. 5)

locali completamente rinnovati

RIVENDITORE AUTORIZZATO

Netsystem ACCESS MEDIA

DALLA TORRE IMPIANTI

Via Roma, 78 Tel. 0438.38234 cell. 338.1993816 E-mail: renatopag@libero.it GODEGA di S. URBANO - TV

S.r.l.

IMPIANTI IDROTERMICI CIVILI ED INDUSTRIALI - IMPIANTI ENOLOGICI ED AGROALIMENTARI 31013 CODOGNE’ (TV) – Via F. Crispi, 16 - Tel. +39.0438.794781 – Fax +39.0438.795491 e-mail: info@dallatorreimpianti.it www.dallatorreimpianti.it

Via del Lavoro, 13 zona ind. Cimavilla 31013 CODOGNÈ (TV)

Tel. 0438 470062 Fax 0438 470064


ALE

CODOGNÈ SPECI

TIEFFE snc

di Setten & C. fusti per letti imbottiti CIMETTA di CODOGNÈ (TV) - Via Cadore Mare, 3 Tel. 0438.795860 - Fax 0438.795866

(segue da pag. 4)

www.prealpisport.com

CALCIO CODOGNÈ:

c’era, cos’è mancato in realtà? Ribadisco il concetto, che l’anno precedente avevamo lasciato una squadra che aveva ottenuto 32 punti nel solo girone di ritorno, ma che difettava soprattutto nel settore difensivo. 47 gol subiti quest’anno la dicono lunga… Si è trattato di trovare delle soluzioni in difesa che avevamo cercato di sistemare con l’acquisto di un paio di giocatori, purtroppo immediatamente ce n’è mancato uno per infortunio. Sono seguiti tanti altri infortuni, sempre tra i difensori, che ci hanno condizionato ancora una volta e quindi quando si prendono troppi gol è difficile fare un campionato d’avanguardia, anche se davanti le nostre punte sono riuscite a realizzare un buon numero di reti. Inoltre a metà campo abbiamo perso un uomo importantissimo come Fava che era stato un pilastro nella gestione precedente e anche per questo siamo un po’ calati. L’unico reparto che funzionava davvero era l’attacco, ma questo non ci ha permesso di ottenere i risultati sperati. Se poi aggiungiamo che, da un punto di vista tecnico, il nostro mister cercava comunque sempre di far fronte alle difficoltà della difesa aggiungendo qualche uomo in più in attacco e non sempre raggiungendo l’obiettivo, abbiamo sguarnito, in alcune occasioni quasi totalmente il reparto difensivo permettendo agli avversari di entrare con facilità nella nostra porta. Presidente, praticamente tutte le squadre ci dicono che hanno patito infortuni dei giocatori, a cosa è dovuto, a tuo avviso? Mi sembra che negli anni passati ciò non accadesse così frequentemente… Da noi ci sono stati infortuni di media e lunga durata dovuti proprio ad incidenti di gioco. Devo ammettere che anch’io ho notato questo fatto, nella nostra formazione ne ho contati addirit-

PA PAGINA GINA 5

due anni. Probabilmente ci sarà una nuova scelta dal punto di vista tecnico, ci sarà un cambio di allenatore sperando che porti qualche novità e che aiuti a crescere questo gruppo che a mio avviso può fare ancora bene. Il ruolo di presidente è molto delicato, ma a tuo parere nella scelta di un allenatore quali sono le doti da considerare? Nella ricerca dell’allenatore

tempo. Altri dovuti al gioco del calcio vero e proprio che nell’insieme hanno condizionato parecchio il nostro percorso di quest’anno. State già intessendo qualcosa per la prossima stagione? Siamo convinti che il gruppo di quest’anno, che sostanzialmente è quello della stagione scorsa, che aveva ottenuto ottimi risultati, abbia ancora le capacità e le potenzialità per fare bene. Stiamo definendo in questi giorni l’organico 20072008 puntando ancora al nucleo che ci ha portato avanti in questi

migliore cerchiamo di andare a vedere i dati storici che si riferiscono a quella persona. Naturalmente i risultati sono la base su cui ci si crea un’idea e quindi si formula una scelta. Chiaramente noi a Codognè non entriamo mai in merito delle scelte tecniche, cerchiamo di controllare dall’esterno l’operato del mister, ovviamente se vediamo cose che vanno al di là di quella che può essere una normale gestione interveniamo, ma direi che non mi è mai capitato. Secondo te cosa non dovrebbe fare un tecnico?

D.F.G. di Gava Andrea & Giannantonio Lavori di meccanica generale per conto terzi Via del Lavoro, 66 - Tel. e Fax 0438 470562 CIMAVILLA di CODOGNÈ (TV)

Una cosa che un allenatore non dovrebbe assolutamente fare è non rapportarsi con la società nel comunicare quello che sta facendo, ciò che ha intenzione di attuare per raggiungere gli obiettivi che insieme alla società sono stati posti. Quindi quando uno cerca obiettivi diversi da quelli che gli sono stati dettati all’inizio dalla società credo che non si possa definire un buon allenatore. Per il resto, da un punto di vista tecnico, se sposta le pedine in campo in modo che comunque portino risultati a noi interessa relativamente poco. Prima di parlare del settore giovanile non possiamo non dire dei tornei giovanili che “fioccano” a Codognè. Questi tornei riempiono il periodo finale della stagione calcistica e ci impegnano davvero molto. La società dà il massimo per gestire tali importanti manifestazioni di fine anno calcistico. Quest’anno sono arrivate delle adesioni che ci hanno permesso di gestire il torneo Juniores e quello Esordienti anziché con le tradizionali 8 squadre, con 12 formazioni, il che ha significato quasi un raddoppio di partite in entrambi i tornei con un impegno serale straripante per i nostri dirigenti e collaboratori. Però siamo molto contenti del lavoro svolto. Il torneo Esordienti, in particolare, ci ha dato grandi soddisfazioni, ma così pure quello Juniores nel quale abbiamo annoverato formazioni molto blasonate tipo Feltrese Prealpi, Pordenone, Breda, Union CSV, nomi di categorie superiori a quella del Codognè e i risultati si sono visti con una massiccia partecipazione di pubblico e di osservatori attenti a verificare sul campo di gioco nuovi giocatori da inserire nelle squadre del futuro. Il torneo del Milan Club? Il torneo del Milan Club ha una lunga storia che ormai dura da 22 anni, un torneo per Giovanissimi che ha dato tantissimi buoni risultati. Ricordiamo per tutti un aneddoto, quello della partecipazione di un Alessandro Del Piero alle prime armi dove credo per la prima volta vinse un trofeo. Il primo trofeo della sua carriera lo ricevette proprio a Codognè classificandosi vincente nella graduatoria marcatori, non ricordo esattamente

Fondall s.r.l. Via Cavour, 30 CIMETTA di CODOGNÈ (TV) Tel. 0438.794710 - Fax 0438.795510 www.fondall.com

Marzura

Sas

di Setten & C. fusti per letti imbottiti CIMETTA di CODOGNÈ (TV) - Via Cadore Mare, 3 Tel. 0438.795860 - Fax 0438.795866

10 le squadre del settore giovanile

tura nove in una sola domenica! Probabilmente potrebbe essere che si stia esasperando il calcio atletico e fisico, i giocatori sono sempre più “tirati”, anche negli allenamenti e magari ci sono maggiori probabilità di far saltare i muscoli. Comunque i nostri erano episodi che andavano al di là del fatto muscolare, ad esempio Campodall’Orto ha avuto un problema al ginocchio che si portava avanti già da parecchio

PRESSOFUSIONE LEGHE LEGGERE

TIEFFE snc

l’anno, ma Del Piero ha messo piede anche a Codognè! Tanto per citare la bontà di questo torneo del Milan Club organizzato assieme all’U.S.C. Codognè. Malgrado le moltissime

partite giocate il terreno del campo appare sempre in ottimo stato… Non è proprio ottimo, forse osservandolo da lontano può (continua a pag. 7)

VETRERIA

F.lli ANTONIAZZI di Antoniazzi Pietro & C. s.n.c.

Via Guido Rossa, 3 CIMAVILLA di CODOGNÈ (TV)

Tel. 0438 794979 Fax 0438 794988

MACELLERIA • ROSTICCERIA

UROCARNI ZANETTE 1ª

Deposito e Distribuzione c/terzi ADR CIMAVILLA di CODOGNÈ (TV) - Via del Lavoro, 38 Tel. e Fax 0438 778469

li Qua

di Zanette Luigi

VENDITA CARNI FRESCHE PESCE SURGELATO SELVAGGINA so il Chiu oledì SALUMI c mer eriggio PRONTO CUOCI pom ROSTICCERIA

Via Roma, 25 • 31013 CODOGNÈ (TV) Tel. e Fax 0438.794764

via Basalghelle, 7 Tel. 0422.749824 VALLONTO di Fontanelle (TV)

di Marzura Rino & C.

Revisione e vendita torni automatici usati Via Giannino Ancilotto, 11 - 31013 Codognè - tel. 0438.795458

NOVACAR snc di Zanella Ivan & Benotto Andrea


ALE

Fabbriche Riunite Pennelli e Spazzole DI GASPERO GIROLAMO & C. sas

PRODUZIONE PENNELLI E RULLI

Casa fondata nel 1894

31013 CODOGNÈ (TV) - Via del Lavoro, 53 - Z.I. Cimavilla Tel. 0438.470344 - Fax 0438.479133

(segue da pag. 4)

CODOGNÈ SPECI

PA G I N A 6 PAGINA

www.prealpisport.com

Fabbriche Riunite Pennelli e Spazzole DI GASPERO GIROLAMO & C. sas

PRODUZIONE PENNELLI E RULLI

Casa fondata nel 1894

31013 CODOGNÈ (TV) - Via del Lavoro, 53 - Z.I. Cimavilla Tel. 0438.470344 - Fax 0438.479133

Volley Codognè: la gemma al femminile dello sport locale

te della selezione provinciale Under 15 e poi degli allenamenti della selezione regionale. Un altro folto gruppo è rappresentato dall’Under 14 che ha preso parte al campionato Under 16, quindi affrontando

ragazze di un paio di anni superiori in fatto di età, allenate da Wally Stefan. Malgrado ciò si sono piazzate terze nel loro girone. Mentre nello specifico campionato Under 14 hanno raggiunto le semifinali. Da

Under 16

questo promettente complesso sono state scelte tre ragazze per essere impiegate nella selezione provinciale Under 14. C’è inoltre una formazione Under 13 che ha disputato il proprio campionato

Under 14

provinciale e poi i piccoli del minivolley, che prendono parte anche alle feste nei parchi su erba. Sia l’Under 13 che il minivolley sono seguiti da Michele Moras. Accanto a tutti questi allenatori c’è poi il sig. Massimo Zuccolotto, sempre pronto a coadiuvare nell’alle-

namento delle varie squadre. Il dirigente Sanson conclude ringraziando gli sponsor, Maeg, Attimec, Cimaplast, Pianca e tutti gli altri che contribuiscono a sostenere questa meritoria attività agonistica che porta lustro non solo sportivo a tutta Codognè.

Birillistica Codognè nei quartieri alti della serie C E’ iniziato piuttosto bene il campionato di serie C, primo girone, per la Birillistica Codognè che figura nei quartieri nobili della classifica. L’appassionato presidente Italo Tonello precisa che i nuovi impianti di gioco sono situati presso il Circolo Oasi (Circolo Anziani), nei pressi della chiesa nuova di Codognè. Quindi non si gioca più presso il bar osteria Incontro di via Farmacia. Ci dice il presidente Tonello: “Vedo con preoc-

S

cupazione il futuro dello sport dei birilli. Mancano i giovani e mano a mano che gli anziani diventano troppo vecchi decidono di smettere. Inoltre cominciano a sparire alcune società come il Diamante e gli Oriundi ed una delle squadre dell’Amicizia. Noi contiamo su 16 elementi di età compresa tra i 64 e i 72 anni. Nel nostro organico abbiamo anche due donne. Quest’anno ci siamo rafforzati con un giocatore proveniente dal Silea che,

abitando ad Albina di Gaiarine, ha preferito optare per le “piastre” codognesi. I due giovani che si erano avvicinati alla nostra società purtroppo non si sono più visti. Piuttosto, di positivo c’è che alcuni giocatori di bocce della specialità “pallinetto” vengono talvolta a giocare per qualche quarto d’ora con noi e questo ci fa molto piacere anche se si tratta solo di presenze sporadiche e quindi non giocano le partite ufficiali della nostra società,

upermercati ALAMON

Via Molino Saccon, 5/c VAZZOLA - Tel. 0438.740796 Via XXX Ottobre - CIMETTA di Codognè - Tel. 0438.795413

Torneo invernale di Cavolano: Codognè 1i classificati di categoria

Estetica

ma si divertono a tirare con noi le piastre del peso di 330 grammi. Ricordo che i birilli sono posti a 13 metri dal punto di tiro. Durante la stagione invernale abbiamo preso parte al torneo di Cavolano piazzandoci terzi per quanto riguarda la serie C. Approfitto di Prealpi Sport per invitare a venire a giocare ai birilli, uno sport sano e divertente che darebbe delle belle soddisfazioni anche ai giovani!”

Beauty Nadia

di Nadia Maccari

Centro estetico • solarium Via Roma, 51 - 31013 Codognè - tel. 0438.795524


ALE

CODOGNÈ SPECI

SAN GIACOMO DI VEGLIA

VITTORIO VENETO Piazza Fiume, 35 Tel. 0438.501024

Il ciclismo codognese si suddivide in GS Cimetta Comprex affiliato alla FCI e in ASD Comprex Cucine Componibili affiliato all’Udace. Le capacità organizzative della GS CimettaComprex sono, com’è noto, davvero notevoli. Nel giorno di Pasqua, ormai da 21 edizioni, si corre il “Memorial Lorenzo De Lorenzi” gara ciclistica per dilettanti, élite e under 23, valida

www.prealpisport.com

i.g.

VITTORIO VENETO Piazza Fiume, 35 Tel. 0438.501024

PA PAGINA GINA 7

Ciclismo Codognè, grandi capacità organizzative! anche per il 41° Trofeo Mobilificio Cadoremare e denominato Circuito del Termen, arrivato ormai alla 59ª edizione. E’ un tracciato che si corre sulle strade locali in un circuito di km 2,3 da ripetersi per 43 volte. Altre gare organizzate sono quelle del Gran Premio Trattoria Campocervaro, diviso per le classi ’94

I vincitori sul podio di Cimetta di Codognè

e ’93 che si è disputato lo scorso 6 maggio ed è

giunto alla 25ª edizione, così come al quarto di

secolo è arrivato il Trofeo Attimec (13° Memorial Mario Gardenal), corsa per la categoria allievi. Il 2 giugno viene allestita pure una gara per juniores giunta alla 7ª edizione, denominata Gran Premio R. Mela Cotogna. Presidente è Pietro Armellin. L’ASD Comprex Cucine Componibili svolge con 36 tesserati attività

i.g.

cicloamatoriale, ma anche organizzativa. Ha già curato la realizzazione degli appuntamenti di Povegliano e Visnadello. In agosto organizzerà quelli di Faè di Oderzo e di Cusignana del Montello. Presidente è Bruno Zoppas che approfitta, nel fornirci queste indicazioni, di ringraziare la Comprex Cucine, sponsor indispensabile ed in particolare i fratelli Omicciuolo ed il sig. Feltrin.

CALCIO CODOGNÈ:

(segue da pag. 5) sembrare perfetto, ma se ci si mette piede dentro si riscontra qualche buca, qualche punto in cui manca l’erba e ciò è dovuto anche al fatto che nel mese di maggio, quando normalmente tutti i campi riposano, il nostro è preso d’assalto da 64 partite, quindi moltiplicate per i piedi che ci vanno sopra… Fatto sta che tutte le sere per 40 giorni il campo principale è calpestato dai tacchetti di migliaia e migliaia di scarpe. Nonostante ciò riusciamo a tenerlo in buono stato, tramite una manutenzione quotidiana, tra l’altro in questo periodo è necessaria molta acqua, per portare a conclusione tutte le manifestazioni del mese di maggio. A giugno poi verrà “rivitalizzato” e preparato per la nuova stagione che avrà inizio a settembre. In occasione dello spareggio – proprio a Codognè - tra Giovanissimi del Vittorio SM

SAN GIACOMO DI VEGLIA

Colle e Campolongo, sugli spalti c’erano più di 300 spettatori. E come in questo caso in moltissime altre occasioni il pubblico è molto più numeroso nelle partite del settore giovanile che in quelle della prima squadra… I giovani si portano dietro parecchi fans, ad iniziare dai

propri genitori, gli amici dei genitori, i nonni, i parenti più stretti e quindi è facile creare un bel gruppo di sostenitori. Questo non avviene con le prime squadre dove ci sono spettatori “scelti”, sono quelli di fede calcistica e a volte si contano sulle dita di due mani. La presenza è sempre la stessa, se non in calo, dovuto soprattutto agli interventi delle televisioni, di Sky che in questi anni ci ha “portato via” parecchie persone. Quindi il pubblico è più specialistico, ma molto selezionato. Nel settore giovanile le tribune sono piene

in quanto ogni giocatore ha due genitori al seguito e si fa presto a far numeri. Vorrei che questo continuasse fino al momento in cui i figli giocano nella prima squadra, invece i genitori poi si perdono. I ragazzi ad una certa età diventano “orfani” dal punto di vista calcistico! 10 squadre a comporre il settore giovanile. Un bilancio della situazione. Siamo contentissimi del lavoro che svolgiamo nel settore giovanile, anche se ci dà parecchio impegno. Da noi, ormai da tantissimi anni, sono presenti tutte le categorie a partire dai più piccoli (Piccoli Amici, quest’anno del 1999 e 2000), saliamo con le varie annate dei Pulcini (1998, 1997 e 1996), due squadre Esordienti (una squadra A che gioca a 11 e una B che gioca a 9), una bella formazione di Giovanissimi che ha fatto molto bene e un numeroso gruppo di Allievi. Poi gli Juniores (che fungono da serbatoio) e la prima squadra. Quest’anno quattro ragazzi della Juniores hanno messo piede in maniera abbastanza stabile anche in prima squadra, giocando parecchi spezzoni di partita.

Alcune formazioni come, ad esempio, il Sarone che pochi anni fa era in 2.a categoria ora ha raggiunto la serie D, mentre il suo capoluogo di provincia (il calcio Pordenone, n.d.r.), è sceso in Eccellenza. Ricordiamo che Sarone è una frazione di comune, così come Tamai. Anche l’ascesa dell’Ardita Moria-

IMPRESA EDILE

PIOVESANA ILARIO

Cantina Sociale di Codogné soc. coop. r.l. PRODUZIONE DI VINI TIPICI D.O.C. VENDITA AL MINUTO DI VINI SFUSI ED IMBOTTIGLIATI

Via Campagne, 11 Tel. 0438.794501 - cell. 335.6228174 31013 CODOGNÈ (Tv)

Via Roma, 44 - 31013 CODOGNÉ (TV) Tel. 0438.794734

CHIES PIETRO

Piastrellista

AUTOTRASPORTI

F.lli ZUCCOLOTTO di Zuccolotto Claudio e Stefano

go nei vari campionati a fronte della doppia retrocessione del Cordignano è indicativa. Cosa sta succedendo a tuo parere? C’è un perché. Mi hai citato tre formazioni che hanno una base solida da un punto di vista economico. A Sarone probabilmente il calcio si fa anche un po’ con la ghiaia… Conosco (continua a pag. 8)

snc

Via Vittorio Veneto, 157 Tel. e Fax 0438.794768 CODOGNÈ (TV)

CUCINE COMPONIBILI Via Francesco Crispi 19 31013 CODOGNE’ TV (ITALY)

P A

N

I

F

I

C

CIMETTA di CODOGNÈ (TV) Via Cadore Mare, 14 Tel. 0438.794594 cell. 349.3177963

I

O

Canzian Loris & C. Via G. Cesare, 26 - CIMETTA di CODOGNE’ - Tel. 0438.794753

TEL. +39 0438 7961 FAX. +39 0438 795296 E-MAIL: comprex@comprex.it http:\\ www.comprex.it


ALE

Centro Estetica e Abbronzatura “Oasi”

i.g.

Via Diaz, 7 Colle Umberto (Tv) Tel. 0438.200061

CODOGNÈ SPECI

PA G I N A 8 PAGINA

CALCIO CODOGNÈ

dalla vostra società, che rappresenta un di più… Sì, al di là di dare soddisfazione e ristoro alle persone che arrivano al campo sportivo, abbiamo costruito quel chiosco perché ci siamo resi conto, strada facendo, soprattutto durante le fasi dei tornei, che ci dava anche una resa economica. E siccome ogni “goccia” che arriva a Codognè ci aiuta a sistemare il bilancio finale, anche quel chiosco sta producendo più di una “goccia”, vorrei dire, che torna utile per cercare di tamponare qualche buco. Grazie soprattutto allo spirito di dedizione di chi ci lavora, riusciamo a sviluppare un volume d’affari che effettivamente non avevamo preventivato quando è stato costruito; si è trasformato in un piccolo “tesoretto” (usando un termine molto di moda di questi tem-

Via Diaz, 7 Colle Umberto (Tv) Tel. 0438.200061

www.prealpisport.com

(segue da pag. 7) meno le altre realtà, ma di Tamai so delle capacità di alcuni imprenditori che sostengono quel sodalizio. L’Ardita Moriago pure so che ha delle basi solide su cui ogni anno si “porta acqua nuova”. Quindi se una squadra è già buona e si fanno degli innesti migliori si riesce a rinforzare l’organico e a portarlo sempre al vertice. L’aspetto economico è importante. Al contrario chi scende da una situazione importante perché magari vengono a mancare le disponibilità economiche comincia a dover fare con ciò che ha, com’è successo sorprendentemente nel caso di Cordignano. Non avrei mai pensato che potesse perdere 3-0 nel proprio campo dopo aver vinto 2-0 la gara d’andata a Romano d’Ezzelino. A Codognè abbiamo fatto per 20 anni la 1.a categoria, per 7 anni la Promozione, ma non siamo mai andati oltre e nemmeno al di sotto perché quella è la nostra portata dal punto di vista economico. Ciliegina sulla torta, c’è da sottolineare che a Codognè esiste un chiosco enogastronomico molto attivo e tanto apprezzato dalla gente che va allo stadio per assistere a tornei e ad altre partite. Questo è un servizio che viene dato

Centro Estetica e Abbronzatura “Oasi”

pi), che aiuta parecchio l’USC Codognè e che dà ristoro a chi viene ad assistere alle nostre manifestazioni. Il futuro del calcio a Codognè? Contiamo di avere sempre un maggiore interessamento delle istituzioni locali, comune, dei privati, sponsors, dei soci, collaboratori e sostenitori che ci diano una mano per tenere in piedi la nostra attività. Senza queste figure che ho citato non si può fare società. Se ci sono i presupposti per avere soci, disponibilità, collaboratori siamo in grado di portare avanti anche per i prossimi anni la gestione dell’USC Codognè impostata così come abbiamo fatto sino ad oggi. Magari riuscendo anche a fare qualche saltino qualitativo con qualche tecnico di spessore, cercando di portare, oltre alla

funzione sociale, anche la qualità. Pur sapendo che all’interno del comune (5000 anime), non possiamo raccogliere tantissimi giocatori, quelli che servono per costruire il settore giovanile ci sono, se lavoriamo bene riusciamo a portare una quindicina di ragazzini l’anno a giocare a calcio a Codognè e questo è sufficiente. Sotto questo aspetto si sta lavorando con tanta dedizione, con tanta buona volontà e la voglia di far sempre meglio. Lo dimostrano pure questi ultimi dati relativi alle manifestazioni e tornei che organizziamo, sempre più seguiti e gestiti in maniera via via più specialistica, con formazioni sempre più blasonate e numerose e non dimentichiamo che Codognè partecipa a decine di manifestazioni e tornei esterni. L’attività non manca e nemmeno i progetti e le idee, cerchiamo solo di avere sempre dei collaboratori perché per tenere in piedi tutto ne servono almeno una cinquantina. A conclusione di questa intervista a “Prealpi Sport” e a www.prealpisport.com ci tenevo a ringraziare tutti i miei collaboratori, a partire dai colleghi del consiglio direttivo, a tutti i primi collaboratori che con tanto spirito di dedizione si sacrificano per 12 mesi all’anno nella gestione di tutte le nostre attività, un grazie di cuore da parte del presidente dell’USC Codognè!

DIRIGENTI E COLLABORATORI Presidente: Fulvio Vendrame Vice Presidenti: Mario Baldissin, Andrea Ettore Gatti Segretario: Renzo Gardenal Consiglio Direttivo: Achille Andreetta, Duilio Gardenal, Riccardo Masini, Flavio Franceschet, Franco Canzian, Pierangelo Perin, Roberto Gardenal, Gianfranco Panizzuti, Rodolfo Dal Bo, Domenico Pessotto, Renato Pagotto, Giandoro Casagrande, Rossano Vettorel, Ivan Zanella, Lorenzo Trentin Collaboratori: Rino Marzura, Franco Marzura, Sergio Zanardo, Giuseppe Sartor, Fiorenzo Tommasella, Raffaello Saccon, Gianni Truccolo, Firmino Zuccolotto, Renato Basso, Vincenzo Zaia, Renata Baldissin, Lina Maceroni, Mariangela Zanette, Ada Soletti, Santina Tonon, Gabriella Folloni , Michela Biasi, Laura Bressan, Laura Donadel, Anita Maset, Onorina Paladin ORGANICI E QUADRI TECNICI 2006/2007 1^ SQUADRA Allenatore: Giorgio De Marchi – Vice All.: Stefano Saccon Direttore Sportivo: Bruno Biasi Prepar. Portieri: Enrico Moretti Fisioterapista: Luciano Meneghin Osservatore: Giuseppe Marcon Assistente Arbitrale: Ivano Altinier Magazziniere: Arcadio Tommasella Cat. JUNIORES: Allenatore: Fabio Diana SETTORE GIOVANILE: ALLIEVI Allenatore :Alberto Zaros; GIOVANISSIMI Allenatore: Alberto Grando; ESORDIENTI “A” Allenatore: Corrado Gasparini; ESORDIENTI “B” Allenatore: Ivan Vendrame PULCINI 1996 Allenatore: Mario Basei; PULCINI 1997 Allenatore: Francesco Sartori; PULCINI 1998 Allenatore: Mario Basei; PICCOLI AMICI Allenatore: Lucio Dal Molin - Massimo Vendrame (Coll.); Preparatore Portieri : Vanni Berlese

Bocciofila Codognè: in 20 nella squadra di “pallinetto” Le bocce a Codognè tengono. Se nel comune posto sulla Cadoremare è ancora diffusa una disciplina sportiva che ha forti radici nelle nostre zone e che è tra le più coinvolgenti lo si deve alla Associazione Bocciofila Codognè, che pratica, al pari di altre sette società comitariali, il 48 lineare, meglio conosciuto con il nome familiare di Pallinetto. A presiedere il sodalizio, che usufruisce dei due campi di gioco parrocchiali, è il dinamico Mario De Marco che si avvale della collaborazione del vice Danilo Salvador e dei consi-

glieri Natalino Pin e Rino Biasi, con Graziano Rossi a ricoprire il ruolo di direttore sportivo. I tesserati sono complessivamente 20. Questi i loro nomi: Cesare Bariviera, Luigino Benedet, Rino Biasi, Pietro Bortolin, Luciano Brunetta, Enrico Cescon, Luigi Dall’Anese, Mario De Marco, Graziano Favero, Vittorio Furlan, Luigi Marchesin, Giuseppe Pasin, Ermenegildo Pavan, Battista Pessotto, Natalino Pin, Liberale Rossetto, Gaetano Rossi, Danilo Salvador, Giorgio Silvestrini e Pierino Viotto. Alcuni di loro

furlan tappezzeria

IMBOTTITI IN GENERE

di Cescon Mauro

Via Case Nove, 27 cell. 347.6879557 CODOGNÈ (TV)

provengono dai comuni limitrofi o dal vicino Friuli, regione nella quale il Pallinetto non viene praticato (la specialità è presente in provincia, nel Bellunese, Feltrino, a Varese e Milano). In ambito organizzativo va rimarcato l’impegno societario nell’allestimento di un torneo serale per le categorie A, B e C, in programma quest’anno dal 2 al 14 luglio, che sicuramente verrà onorato dai padroni di

CARBURANTI PIAVE

casa. Nel corso della sua storia la bocciofila codognese ha ottenuto risultati rilevanti con titoli e podi a livello provinciale, regio-

nale e nazionale. Nella stagione da poco iniziata i portacolori biancocelesti hanno conosciuto già numerose soddisfazioni. A Mosnigo Liberale Rossetto e Giuseppe Pasin hanno sfiorato il gradino più alto del podio, rispettivamente nelle categorie A e B, ove Danilo Salvador si è classificato al terzo posto. Nella gara a coppie organizzata dalle Grave di Colfosco brillante seconda piazza per Natalino Pin e Luigi Marchesin (cat. C), mentre in B Danilo Salvador e Pietro Bortolin hanno concluso in terza posizione. Discrete indicazioni

sono emerse anche dai campi di Bidasio (Bocciofila Piave ’88) dove Luciano Brunetta è arrivato terzo. La Bocciofila Codognè sarà presente ai Campionati Italiani che si svolgeranno quest’anno a Montebelluna. E’ doveroso ricordare che fino ad una decina di anni fa era attiva a Codognè anche una società bocciofila impegnata nel settore “Volo”, la Cadoremare. Difficoltà logistiche e ristrettezza di organico ne hanno decretato purtroppo lo scioglimento. Giuseppe Mariot i.g.

AUTOFFICINA GATTI di Gatti Michele & C. sas

Via F. Crispi, 12 CODOGNÈ (TV) Tel. e Fax 0438.795054

Autofficina Autorizzata FIAT Revisione moto e auto Autoriparazioni - Elettrauto - Gommista Vendita auto - Cicli - Motocicli

di Furian Michela

STAZIONE DI SERVIZIO OMV GAS AUTO

Via Cadore Mare, 6 - Tel. - Fax 0438.795737 - CIMETTA di Codogné (TV)

di Montagner Giacomo e Giorgio e-mail: montagner@melink-net.it

Via Cadore Mare, 100 - 31010 Cimavilla di Codognè (TV) - Telefono 0438.794780 - 795949

Capannoni civili ed industriali Cancelli - Ringhiera

31010 CIMETTA DI CODOGNÈ (TV) - Via Volta, 8 - Tel. e Fax 0438.794934

PRODUZIONE E VENDITA: Roverbasso - Via Roma, 211 Tel. 0438.795167 - Fax 0438.794039

NEGOZIO Cimetta - Via XXX Ottobre, 58 Tel. 0438.794727


PONZANO&&SOLANDRA PONZANO ALE

SPECI

SAN GIACOMO DI VEGLIA

VITTORIO VENETO Piazza Fiume, 35 Tel. 0438.501024

www.prealpisport.com

i.g.

SAN GIACOMO DI VEGLIA

VITTORIO VENETO Piazza Fiume, 35 Tel. 0438.501024

PAGINA 9

i.g.

- Grande il merito dell’allenatore Franco Dall’Anese -

Il Ponzano sale in Eccellenza da dominatore

Grande, grandissimo Ponzano. Riesce a stendere gli avversari con un mese di anticipo e fare proprio il titolo della Promozione girone D. La squadra allenata da Franco Dall’Anese di punti, in giro, ne ha lasciati davvero pochissimi. Magari non ne ha fatti dove, sulla carta sarebbe stata una passeggiata. Ma si sa che in Promozione nessuna partita è facile. E allora tutti sotto il rullo compressore Ponzano. Tutti a fare complimenti a questa compagine seriamente diretta da uno “staff” composto in buona parte anche da ex giocatori. La cosa ha la sua importanza. Ma tutto

l’ambiente ha fatto il suo dovere. Se poi i risultati ti aiutano allora è proprio fatta. A Ponzano e dintorni oramai si parla della nuova squadra. Chi va via, chi arriva. Difficile a tutt’oggi decifrare la nuova geografia del parco giocatori del presidente Walter

Bellotto. Ma conosciamo i nomi dei componenti la promozione, dal settore dirigenziale, a quello tecnico, ai giocatori. l.d.m. Presidente: Walter Bellotto Vice presidente: Luigi Donadi Segretario: Roberto Scapinello

Cassiere: Ugo Furlan Consiglieri: Alessio Bedin, Luciano Callegaro, Bruno Cisilotto, Ugo Furlan, Franco Pillon, Sergio Pivato, Luca Saran Allenatore prima squadra: Franco Dall’Anese Preparatore atletico: Enrico Lazzarin Preparatore portieri: Umberto Conte Massaggiatore: Claudio Bonato Allenatore juniores: Renato Calliman Responsabile settore giovanile: Luciano Callegaro Medico: Chiara Bolzon Rosa prima squadra:

Portieri: Mauro Piovesan, Mattia Rossi Difensori: Guerrino Bertocco, Davide Bruniera, Fontana Diomandè, Nicola Dotto, Dino Favarato, Fabio Marcuzzo, Enrico Massolin, Matteo Orlandi, Christian Trentin Centrocampisti: Simone Baseggio, Marco Bellotto, Mirco Conte, Emanuele Biscaro, Massimiliano Bragato, Paolo Gagno, Lucio Gava, Stefano Gava, Riccardo Sovegni Attaccanti: Marco Dall’Anese, Nicola Franceschi, Rodrigue Diomandè Gondo, Nicola Marzonetto, Simone Motta

Solandra Volley, incontro con Claudia Donadel, allenatrice e preparatrice atletica “I principi dello sport sono valori importanti che sentivo miei e volevo riuscire a trasmettere…” La Solandra volley è una delle più belle realtà sportive del nostro territorio, coprendo il territorio di Sacile, Caneva, Cordignano e Sarmede. La prima squadra di Sacile è stata protagonista di un bel campionato di prima divisione anche se dopo essere stata in testa al campionato per tutta la stagione sportiva, ha visto sfumare la promozione in serie D all’ultima partita. Ma oltre ad una buona prima squadra, quel che più conta è il settore giovanile, con quasi duecento atlete. Claudia Donadel, dottoressa in scienze motorie, è da quest’anno preparatrice atletica della Solandra Volley, dove segue alcune squadre come allenatrice. Quali squadre ti sono state affidate come allenatrice? Le giovanili dell’under 14 di Cordignano e Sacile e l’under 12 di Cordignano. Le squadre raccolgono atlete anche di Caneva e Sarmede, coinvolgendo così i

quattro comuni che fanno parte del gruppo Solandra. Che differenza riscontri in queste due categorie? Nell’under 14 le ragazzine hanno un età compresa fra gli undici e i tredici anni e pur raggruppando tre-quattro classi di età differente sono unite dalla passione per il gioco e dimostrano grande collaborazione. Nell’under 12 seguo atlete di dieci e undici anni alle prime armi con il vero gioco della pallavolo. Quali erano gli obiettivi di questa stagione sportiva per le atlete più piccole? Iniziare a giocare in modo organizzato un campionato vero, con i suoi impegni settimanali e i punti da guadagnare sul campo. Un impegno che ha portato nelle ragazzine una maturazione che si è notata nei buoni risultati che la squadra sta esprimendo nel girone di ritorno e nella consapevolezza maturata di quanto sia importante allenarsi e perseguire un continuo miglioramento. E per l’under 14? E’ stato un anno importante in cui si è chiesto alle ragazze di affrontare un

campionato impegnativo con squadre di età media superiore e già con esperienza…le atlete hanno saputo accettare la sfida e l’hanno portata fino in fondo a testa alta, raccogliendo anche delle soddisfazioni. Come affronterete la prossima stagione sportiva? Per me e per la società inizia già la prossima stagione sportiva e in vista di questo stiamo organizzando dei tornei e il ritiro in montagna a Tambre, in luglio. Dobbiamo iniziare fin da subito a formare le nuove squadre ed impostare un lavoro che ci dia modo a settembre di essere pronte per disputare i campionati di categoria al meglio.

GRIDIRON S.p.A. 31010 MARENO DI PIAVE (TV) Via E. Fermi, 6 - Z.I. Ramera Tel. 0438.492502 r.a. - Fax 0438.492545 www.gridiron.it - E-mail: info@gridiron.it

Cosa ti ha spinto a diventare allenatrice? La pallavolo è parte della mia vita, sono una atleta ed ho iniziato a giocare da piccola. Sono cresciuta a pane e sport. Terminati gli studi superiori ho realizzato che i principi che governano la vita di uno sportivo sono valori importanti che sentivo miei e volevo riuscire a trasmettere. Per questo mi sono iscritta alla facoltà universitaria di Scienze Motorie, mi sono laureata ed eccomi qui… Veder crescere le ragazze dal punto di vista pallavolistico, ma soprattutto seguirle nelle loro più limpide imprese sul campo mi dà soddisfazione, poter poi trasmettere loro una passione è per me una forte emozione! Che esperienze hai maturato prima di approdare alla Solandra? In passato quando ero studentessa ho allenato gruppi di minivolley. Lo scorso anno ho lavorato per una società di basket femminile a Udine seguendo la preparazione atletica di due squadre oltre alla riabilitazione post operazione

di una giocatrice della prima squadra. Un ottima esperienza che ha visto le squadre che seguivo arrivare alle finali nazionali. Cosa dà Claudia alla pallavolo e cosa la pallavolo dà a Claudia? Mah…io alla pallavolo non credo di dare più di tanto se non il mio sudore come atleta ed ora la mia voce come allenatrice. Non sta a me giudicarmi. Anche se so di mettere tutto il mio

Grigliati Tecnici

impegno… La pallavolo a me ha insegnato prima di tutto a stare tra le persone, a collaborare, a non mollare mai, a credere fino in fondo in ciò che fai, ad aver cura del mio fisico perché è una buona parte di me e ed accettare i miei limiti... Ma soprattutto la pallavolo, lo sport e la vita mi hanno insegnato che quel che conta è… poche parole e fuori i fatti! Ci vediamo in palestra…..


ALE

Centro Estetica e Abbronzatura “Oasi” Via Diaz, 7 Colle Umberto (Tv) Tel. 0438.200061

FONTANELLE&VARIE FONTANELLE SPECI

PA G I N A 10 PAGINA

Centro Estetica e Abbronzatura “Oasi” Via Diaz, 7 Colle Umberto (Tv) Tel. 0438.200061

www.prealpisport.com

Fontanelle promosso… in Promozione!

Fontanelle torna in Promozione! Ha fatto davvero bene la formazione allenata da mister Fornasier. Ha sempre combattuto dietro il Vittsangiacomo anche

quando gli uomini di Sergio Fattorel erano arrivati a più sette, i gialloneri ci hanno sempre creduto senza abbassare la guardia. Poi, alcune coincidenze fortunate,

risultati utili, passi falsi del Vittsangiacomo (sconfitta con Sp Calcio che ha lasciato il segno, ecc.). Alla fine i ragazzi del direttore sportivo Bruno Cancian hanno vinto, raggiungendo la matematica promozione all’ultima giornata. “Un gruppo stupendo - spiega il presidente Carlo Zavan - in cui tutti noi dirigenti abbiamo sempre creduto. Il torneo che abbiamo

Judo Vittorio Veneto premiato dalla Federazione Italiana Fijkam quale “leader” regionale Primo nel 2006, nel 2005, ma anche nel 2004, nel 2003, nel 2002, ecc. il Judo Vittorio Veneto continua ad essere ai vertici regionali e tra le migliori in campo nazionale. Esser primi è già difficile, ma continuare ad esserlo nel tempo è ancor più difficile. Se tanti sono infatti gli atleti capaci di arrivare al primo posto in gara, non è detto che gli stessi riescano a vincere anche domani o una terza volta e così via. La stessa cosa accade per una società sportiva. Anche questa infatti può trovare l’annata felice, dove riesce ad emergere fra i tanti club in lizza per i primi posti, ma non è detto per questo che la stessa società riesca a far altrettanto bene l’anno dopo o in quello successivo. Il caso del Judo Vittorio Veneto è quindi del tutto particolare perché il titolo di “the best” ovvero il migliore se lo porta dietro ormai da tanti anni. “Qui la fortuna – come ci tiene a sottolineare il M.o Gianpietro Vascellari – non conta, perché fra i tanti parametri di verifica per capire se il metodo, l’organizzazione ed

vinto non è di quelli facili, anzi. Devi batterti con squadroni pronti a vendere cara la pelle. Il livello medio, quest’anno, è stato più alto di quello dello scorso campionato. Oltre al Vitt, Cappella, La Marenese, Orsago, San Giorgio di Libàno sono state le compagi-

Via Roma, 221 Fontanelle (TV) Tel. 0422.749685

www.morocicli.com

e-mail: info@morocicli.it

Karate Cordignano: Cantiron campione italiano e ora… ai Mondiali di Spagna!

Karate Conegliano

Successi e ancora successi per i karateka coneglanesi allenati dal maestro Franco Campanati. Alle recenti gare svoltesi a Padova e a Ponzano i ragazzi del Ren Bu Kan hanno collezionato quattro secondi e un terzo posto. A Padova, nel kata secondo posto per Mattia Collu, nel kumite argento per Alex Caregnato a pari merito con Nicolas Milanese. Al trofeo Topolino svoltosi a Ponzano bene Nicola Collu (2° posto) e Alex Caregnato classificatosi terzo.

Il maestro Vascellari alla cerimonia di premiazione tra il pres. reg. Erissini e il comm. gare Indiano

ottenuti dal Judo Vittorio Veneto le soddisfazioni, bisogna dire il vero, sono veramente grandi e tali da ripagarti abbondantemente dei sacrifici spesi per ottenerle.” Per la cronaca non è male ricordare che i criteri di formazione delle classifiche per società si riferiscono ai soli risultati ottenuti nelle finali nazionali dove su circa 2500 società in lizza il Judo Vittorio Veneto si colloca mediamente intorno al 17° posto in Italia.

S P O R T

e formazioni, sulla carta davvero competitive. Sarà uno stimolo in più per una società come la nostra che il torneo di Promozione lo ha già sperimentato. Sarà utile ridurre al minimo gli errori e partire con stimoli a mille!” Lucio Dal Molin snc di Moro Franco & C.

Karate Club Cordignano in festa per il titolo italiano vinto da Daniele Cantiron. Il talentuoso karateka della società cordignanese si è aggiudicato il titolo tricolore FESIK più ambito, raggiungendo il gradino più alto del podio nella specialità kata senior dopo

i risultati ottenuti da un club sono veramente affidabili, basta affidarci alla valutazione del tempo. Se la società riesce infatti a produrre e mantenere costantemente negli anni dei risultati positivi, significa senza ombra di dubbio che quella scuola di judo è valida e ben gestita. Il rovescio della medaglia è facile da immaginare, perché l’essere costantemente primi richiede una mole di lavoro e di tempo non indifferenti. Se i risultati sono però quelli

ni che hanno maggiormente impressionato. Ma anche giocare con le ultime della classifica rappresentava un pericolo. Adesso festa per tutti e poi di nuovo sotto a lavorare per forgiare l’intelaiatura del prossimo anno. Ce la dovremo vedere con una categoria superiore

&

aver sbaragliato la concorrenza dei numerosi avversari. Karate Club Cordignano, quindi, in festa per il titolo italiano vinto da Daniele. Al campionato italiano di Pompei (Na) svoltosi a fine aprile, oltre ad essere in palio il titolo, ai primi tre classificati si aprono le porte del prossimo campionato mondiale WUKO di karate in Spagna. Per Daniele è l’ora del riscatto dopo che nel 2005 solo uno spareggio lo tenne lontano dal mondiale brasiliano. Così dopo ore di gara che vede Daniele primeggiare da subito su tutti, arrivano le finali. Vengono chiamati a dimostrare le loro abilità gli otto finalisti dello stile Shito-ryu e il

nostro Cantiron, ultimo a scendere sul tatami, ma sempre molto concentrato, ancora una volta dimostra la sua superiorità ed il suo kata è perfetto. Gli avversari vengono battuti nettamente. Daniele è Campione d’Italia e questa volta la partecipazione ai Campionati Mondiali di Spagna è certa. Non ci resta che augurare un “in bocca al lupo” a questo promettente atleta sperando possa regalarci in futuro nuove emozioni.

B A N C A Castello Roganzuolo · Cimavilla · Conegliano · Cordignano · Crocetta del Montello · Falzé di Piave Fontanelle · Francenigo · Maron di Brugnera · Orsago · Pianzano · Ponte della Priula · Povegliano Sacile · San Giacomo di Veglia · San Vendemiano · Santa Lucia di Piave · Selva del Montello Soligo · Spresiano · Tezze di Piave · Valdobbiadene · Vidor · Villorba

Janna


S. LUCIA & VARIE www.prealpisport.com LE

SPECIA

www.prealpisport.com

S. LUCIA MILLE vola in 2ª! seguito, dunque, riportiamo tutti i nominativi dei giocatori che hanno traghettato la società dalla terza categoria alla seconda e i nomi dei giocatori della rosa del calcio a 5. SQUADRA SANTA LUCIA – MILLE A 11 Portieri: Giordano Giorgio, Gerotto Mauro Difensori: Breda Alessio, Dal Bianco Davide, De Rossi Matteo, Fadelli Francesco, Vettorel Christian Centrocampisti: Borsoi Diego, Bressan Luca, Giovannelli Eddi, Perenzin Gianluca, Samogin David, Sordon Mauro, Zanette Andrea, Rossi Freddy, Porcedda Simone Attaccanti: Giovannelli Luca, Lucca Roberto, Bandiera Ronny, Dal Pos Cristiano

Panorama bocce Quando la stagione è al top emergono indicazioni interessanti dall’attività “volo” del Comitato Provinciale. Gratificanti sono soprattutto i risultati dei giovani che tra gli under 18 hanno in Chiara Soligon, Stefano Pegoraro, Simone Papa, Marco Zanchetta, i fratelli De Zotti, Sara Tonon, i cornudesi Migotto e Bottin alcuni fra gli atleti più competitivi. Quattro di loro (Soligon, Tonon, Pegoraro e Zanchetta), sono stati convocati in maglia azzurra al master di Tiro Progressivo allestito di recente dalla Marenese e svoltosi nel bocciodromo di Cordignano. E bene si stanno esprimendo anche under 14 ed Esordienti. Nel frattempo il campionato provinciale di serie C ha dato i primi verdetti. Nei due gironi si sono imposte Saranese (imbattuta) e Florida che si sono giocate il 1° giugno il titolo provinciale e l’accesso alla fase regionale. Sempre nella stessa data Ditre Italia e Veglia Tomasella hanno spareggiato per evitare il declassamento in D. In quest’ultimo torneo è stagione propizia per Cornudese e Selva che si contendono il primato nel loro girone mentre nel secondo raggruppamento la situazione è più incerta con Ferrera e Marenese in leggero vantaggio. Nelle gare provinciali di categoria C e D organizzate dalla Cornudese si sono imposti rispettivamente Umberto Sasset del Selva ed Ezio Cavasin del Povegliano. Da segnalare anche la vittoria di Pegoraro-G.B. De Zotti-Furlan (Florida) nel torneo a terne organizzato dalla Bocciofila Bibano del presidente Bruno Pagotto ed il buon successo riscosso dalla Saranese con la tradizionale gara interregionale giovanile che ha avuto luogo al “Venturin”. Primo posto per i bellunesi Carlin-Dal Farra (Dolada) fra gli under 18, Rossi-Piccoli (Pederobba) tra gli under 14 e Zanette-Maila Tonon (Florida) nella categoria Esordienti.

SQUADRA DEI MILLE – MAMILLA CALCIO A 5 Portieri: Breda Riccardo, Bazzacco Alberto

SAS

Grande, grandissima cavalcata per il sodalizio presieduto da Lodovico Antoniutti. Il Santa Lucia Mille ha fatto quello che ha voluto nel torneo di terza categoria girone ”A”. Del resto con la rosa messa a disposizione del tecnico non si poteva, forse, fare altrimenti. Raramente la squadra ha sentito sul collo il fiato degli avversari. Un campionato condotto dalle prime giornate con altre formazioni e poi lo scatto già a metà stagione, forse anche un po’ prima. Tutto in tranquillità, senza patemi con Gaiarine, Suseganese e Itlas Santa Giustina incapaci di tenere il passo dei primi. Così il Santa Lucia Mille se ne va in seconda categoria e ora è già tempo di preparativi per il prossimo anno. Il presidente Antoniutti ha già mosso mari e monti per individuare i giocatori utili alla propria causa. Qualcosa cambierà nel parco giocatori e tutto alla ricerca di ben figurare anche nel torneo di categoria superiore. Ma non bisogna dimenticare che Santa Lucia Mille fa il paio anche con il calcio a cinque anch’esso promosso alla categoria superiore. Di

PA G I N A 11

di CUZZIOL L. & C.

Elenco alunni Badulescu Adrian Mihai, Battistuzzi Valter, Bazzo Andrea Gioia, Bazzo Devis, Botteon Jacopo, Botteon Matteo, Brunetta Samuele, Brusadin Giulia,

- In serie C gioca anche la Saranese -

Il punto sui birilli Serie A. E’ un’annata indubbiamente partita con il piede sbagliato per La Rosta di Crevada di S.Pietro di Feletto che è parecchio attardata dalla vetta, occupata in pianta stabile dai Glicini. Il G.B. Mareno ed il Bar Sport di Fontanelle hanno avuto un avvio che fa temere per la loro salvezza. Classifica: Glicini 39, Busatto 34, Amicizia 33, Le Rose 28, La Stazione e La Rosta di Crevada 25, Quadrifoglio e La Rondine 24, Aurora 17, G.B. Mareno, Bar Sport Fontanelle e Rovere 11. Serie B. 1° girone. La bagarre al vertice pare riguardare principalmente la Tre Platani di S.Odorico di Sacile e la Folgore di Faè di Oderzo. Bene anche il Cavolano di Sacile. Classifica: Tre Platani di S.Odorico 35, Folgore di Faè di Oderzo 31, Notturni 26, Cavolano 24, La Stazione II 23, Casut/Camolli 20, S.Francesco di Tezze di Piave 17, I 9 Birilli Mareno 10. Nel 2° girone guida nettamente il Moro Service. Serie C. 1° girone. I coneglianesi del S.Luigi Cima, dopo la doppia retrocessione, tentano di risalire la china e guidano la graduatoria. Bene pure Friuli Mareno e Codognè di cui scriviamo a pag 6. Classifica: S.Luigi Cima 25, Friuli Mareno 20, Codognè 19, Saranese 14, Fratta di Caneva e Nuova Calandra S.Polo 12. Nel 2° girone in luce la Fenice.

Buffon Davide, Buffon Marco, Cella Martina, Dal Pietro Giacomo, Dus Gregory, Gava Francesca, Gris Francesca, Haxhiraj Xhamajko, Isola Mattia, Kolecas Sara, Lamine Yousset, Lovisotto Anna, Luccon Fabio, Venturin Giulia, Zanchetta Alessia, Zanette Valentina. Insegnanti: Gabrielle Maset e Maria Piera Fossaluzza Istruttore: Giovanni Bambagini supportato da: Giovanni Sanson, Pietro Dalla Libera, Domenico Saccon, Bruno Pagotto

Giocatori: Grapputo Federico (Capitano), Tarzariol Simone, Gobbolin Flavio, Profili Umberto, Fragasso Gianluca, Dal Cin Massimo, Rosolen Andrea, Rui Andrea, Pancot Alessandro, Coccia Guido, Bischer Enrico Allenatore: Grapputo Federico SOCIETA’ SANTA LUCIA MILLE Presidente: Antoniutti Lodovico Vicepresidente: Zecchinon Giovanni Segretario: Zago Fulvio Dirigenti: Colusso Antonino, Frare Carlo, Pescador Ferruccio, Meneghin Gianangelo, Florian Adele, Bortolotto Mauro, Bariviera Mauro

Servizio Vendita legna di escavazione da riscaldamento pallets - carbon cooke Taglio alberi mattonelle - tronchetti Servizio autogru

S. Lucia di Piave - Via Mareno, 6 - Tel. e Fax 0438.701573 - cell. 348.1203314

La Bocciofila Bibano apre ai più piccoli Si è svolto il corso bocce a scuola presso la 3ª elementare di Bibano. 24 partecipanti (15 ragazzi + 9 ragazze). Il risultato è di… alto gradimento da parte dei ragazzi.

www.prealpisport.com

*** Buon successo per il 18° Trofeo Gi.Di. Meccanica, torneo serale a terne organizzato dalla Bocciofila Bibano. 1° Pegoraro Stefano-De Zotti Gianbattista-Furlan Bruno (Florida) 2° Cassin-Camerin-Tonel (San Rocco Bit) 3° Sarac-MeneghinD’Altoè (Ferrera Morbin) 3° Dartora-AntoniazziPavan (Permac V.V.) 32 terne partecipanti Alla premiazione presente il sindaco uscente di Godega Donatella Santambrogio

Bocciofila Saranese di Sarano di Santa Lucia Grande successo di pubblico ed organizzativo ha riscosso la gara interregionale giovanile allestita di recente al bocciodromo “Venturin” di Conegliano dalla Bocciofila Saranese del presidente Egidio Dal Ben. Alla notevole partecipazione di Allievi, Ragazzi ed Esordienti, con Dolada, Pederobba e Florida in bella evidenza, ha fatto riscontro il buon livello tecnico dei giovani partecipanti, alcuni dei quali hanno evidenziato doti non indifferenti. La bocciofila, con sede presso il Bar Trattoria “Il

Gambero” di Sarano, ha dominato nel frattempo il girone A del campionato societario di serie C ottenendo il diritto allo spareggio per la fase regionale. Avversaria la Florida che i rossoblu hanno affrontato venerdì 1 giugno in gara unica sui campi di Cordignano. La vincente ha buone possibilità di salire di categoria. Il prossimo appuntamento per gli appassionati è fissato per domenica 17 giugno, giorno designato per la tradizionale gara a coppie di B.


ALE

Due Osterie

MOTORI SPECI

Bar Cicchetteria

Località Menarè - Conegliano

PA G I N A 12

Ancora sulla Vittorio-Cansiglio Sono destinate a continuare ancora per lungo tempo le discussioni attorno all’ultima edizione della Vittorio-Cansiglio interrotta a causa del tragico incidente mortale capitato al pilota Fernando Rossetto. Al sito www.prealpisport.com (e-mail prealpisport@libero.it) sono arrivate 82 e-mail inerenti l’argomento, quasi tutte favorevoli alla riedizione della corsa, due contrarie ed una “sabbatica” che prevede di rifare la corsa, ma di saltare un anno. Comunque appare davvero schiacciante il numero di coloro i quali ritengono che la Vittorio-Cansiglio debba continuare. Abbiamo deciso di ospitare le opinioni del consigliere comunale vittoriese Emanuele Gentile e del sindaco di Fregona Giacomo De Luca.

Triveneto Enduro: il ritorno vincente di “Re” Feltracco Una terza prova davvero selettiva e combattuta che vede risalire sul primo gradino assoluto il campione in carica Marco Feltracco. Ad Arsiè primo trionfo stagionale per De Rocchi (Expert), Cargnel (JS 1) e Luvisetto (JS 2).

Polveroso giro di boa per il campionato triveneto che giunge a metà viaggio. Un cammino zigzagante quello 2007, caratterizzato da continui colpi di scena che finora non permettono di delineare, per gran parte delle classi, un vero leader. Ne trae vantaggio in forma e spettacolarità lo stesso campionato che si rivela passo dopo passo imprevedibile e combattuto fino all’ultimo. Intitolata “3°Trofeo Bar Mondo – Memorial Albino Conte”, per ricordare un motociclista che con la sua simpatia e passione di sempre, si è fatto conoscere e ben volere non solo dagli amici motociclisti, ma dall’intero comune bellunese, la prova di Arsiè si conferma per il terzo anno consecutivo una tra le gare più selettive ed attraenti del circus triveneto, tanto da stuzzicare anche il campione europeo cross classe 250 2T Matteo Dottori a esordire con la KL-Kawasaki munita di fari. Merito senza dubbio dell’operato del moto club Pistoni Roventi e degli ardui comprensori bel(continua a pag. 13)

www.prealpisport.com

Vittorio-Cansiglio: interviene il consigliere comunale vittoriese Emanuele Gentile L’edizione 2007 della gara automobilistica Vittorio Veneto-Cansiglio registra purtroppo un incidente mortale. Al di là dell’evento che ha funestato la competizione sono doverose alcune considerazioni. Il dissenso sulla manifestazione da parte di un movimento contrario allo svolgimento della gara si era già ampiamente manifestato sulla stampa locale, e il tragico schianto costato la vita a uno dei concorrenti è stata l’ulteriore occasione per attaccare quello che è di fatto uno dei massimi eventi sportivi (ma non solo) della nostra area. Si potrebbe rilevare che sui giornali del giorno dopo le maggiori critiche arrivavano proprio dalla pubblica istituzione che ha formalmente autorizzato lo svolgimento della corsa. Ma non è il tempo delle polemiche. In questo momento prevale invece la tristezza e il cordoglio per la scomparsa di una persona che ha perduto la vita per la sua passione sportiva, nella logica di una tragica fatalità. La cronoscalata Vittorio Veneto - Cansiglio si distingue infatti a livello nazionale per le garanzie di sicurezza che offre a pubblico e concorrenti, e l’incidente mortale di quest’anno è il primo in 35 edizioni della gara. Peraltro, chi partecipa a questo tipo di gare è perfettamente a conoscenza che esiste un margine di rischio che non

Costruzioni Trasformazioni Accessori Custom e Chopper

Vittorio-Cansiglio: interviene il sindaco di Fregona Giacomo De Luca

potrà mai essere del tutto eliminato. E’ un gioco di cui si conoscono le regole. Non si corre in un autodromo, ma - come in un rally - su strade normalmente adibite alla circolazione ordinaria. L’insidia è sempre in agguato, la sicurezza assoluta non può esserci. Qualcuno potrebbe trovare anacronistico tutto ciò. Eppure, gare come la Vittorio VenetoCansiglio non solo fanno parte della tradizione sportiva del luogo dove si svolgono, ma altresì rappresentano una delle occasioni per promuovere - anche a livello turistico - zone che hanno molto da offrire a chi le scopre visitandole proprio magari in occasioni di manifestazioni come questa. Una competizione sportiva di questo tipo è soprattutto l’occasione di una festa popolare che coinvolge tante persone, lo dimostra il fatto che quest’anno gli spettatori lungo il percorso della gara erano circa diecimila, indice di una partecipazione che rende tuttora importanti questi eventi. Per tale motivo le pretestuose polemiche di questi giorni sono destinate a svanire: un incidente come quello di domenica scorsa non deve in alcun modo essere strumentalizzato da chi vorrebbe sempre e comunque ostacolare la valorizzazione del nostro territorio. Emanuele Gentile

Mi avete sollecitato una dichiarazione per il Vs. giornale. So di parlare a chi vuole la continuazione della corsa e ha archiviato quanto successo come casualità e/o rischio già calcolato. Il sottoscritto dà un valore molto elevato per non dire infinito alla vita umana (porto ancora ferite indelebili), per cui subito dopo l’incidente al pilota ho voluto pensare al dolore per la perdita e ad una pausa di riflessione a mio avviso dovuta. So che la morte può avvenire anche in bicicletta , in gare ippiche o di corsa campestre o sui campi di calcio e questo non ferma giustamente la voglia di praticare uno sport. Ma mi sto domandando: “la Vittorio Veneto - Cansiglio è uno sport? E’ una manifestazione educativa e di insegnamento alla vita?”. Non ho ancora delle risposte rassicuranti nonostante le tante e-mail lette al riguardo. Ma mi è chiaro comunque che la decisione se riproporre o meno la storica Vittorio Veneto - Cansiglio o meglio la Fregona - Cansiglio non deve assolutamente dipendere esclusivamente dal Sindaco di Fregona. La mia convinzione democratica mi impone di ascoltare e sentire anche altre persone, in primis la mia Giunta, il Consiglio Comunale, la popolazione di Fregona. Ho l’abitudine di rispettare il volere della maggioranza e così farò anche in questa occasione. Certo le premesse positive della gara fino al momento della tragedia erano più che buone ma quanto successo ci deve far guardare più lontano. Per esempio alla sicurezza del pubblico: siamo matematicamente certi che non ci siano rischi per i festosi spettatori della corsa? Finito il tempo delle riflessioni arriverà anche quello delle decisioni e Vi posso garantire che saranno libere, imparziali e soprattutto coerenti con la volontà della maggioranza dei fregonesi. Giacomo De Luca - Sindaco di Fregona

De Marco, 2° podio della stagione Nicola De Marco, sedicenne di Ceolini di Fontanafredda, si è classificato 3° a Magione nella terza prova del prestigioso campionato di Formula 3. Ora si trova al quinto posto della graduatoria generale dopo Crestani, Bortolotti, Nocera e Marchese. De Marco è un’autentica promessa dei motori triveneti e c’è chi sostiene che potrebbe addirittura avere le caratteristiche per approdare in Formula 1, tra qualche anno, ma si sa il cammino è lungo e tortuoso e per il momento il driver pordenonese si sta mettendo in ottima luce e sta mostrando a tutti le sue indubbie doti di pilota.

Nick De Marco

SALUMERIA MARCON di MARCON EDOARDO

Allevamento suini e spaccio salumi e carni

Via Meschio, 3 - CAVOLANO di SACILE (PN) - Tel. 0434.72279 - Fax 0434.784124 - www.badbike.it - info@badbike.it

MOTOCICLI

Località Menarè - Conegliano

Michele Ghirardo (Honda Civic)

C.&P. Lavorazioni Meccaniche snc di Cettolin A. & Pavan F. SAN VENDEMIANO (TV) Via Vignole, 36 Tel./Fax 0438.778422 E-mail: cep-snc@libero.it

di Dal Cin Iuri & C. snc

Due Osterie

Bar Cicchetteria

Strada delle Bruscole, 11 - OGLIANO di CONEGLIANO Tel. 0438.788095

di Gallonetto Riccardo

Vendita e assistenza nuovo e usato Riparazione motocicli e ciclomotori - Ricambi

Via Verde della Scala, 1 VITTORIO VENETO (TV) Tel. 0438 556947

Snack bar Saletta interna con possibilità di prenotazione

Giardino estivo Musica dal vivo (nelle serate di venerdì e sabato)

Via dei Fracassi, 48 FRANCENIGO (TV) Tel. e Fax 0434 768577 chiuso il Lunedì

PRANZO A MENÙ FISSO CENE su prenotazione


ALE

MOTORI SPECI

www.prealpisport.com

(Continua da pag. 12)

TEAM TRIVENETO ENDURO lunesi che hanno impegnato i 333 partenti per oltre sette ore di gara suddivise in tre giri da 60 km sotto un caldo sole estivo e condite con una gran dose di polvere che ha creato qualche disagio agli strumenti di cronometraggio, tanto da indurre la direzione a togliere la prima prova dell’ultimo giro (PS.6) per il mancato rilevamento di alcuni passaggi. Anche quest’anno ridotti a due i giri per i piloti della classe 50 Cadetti. Dopo un avvio stagionale guastato dall’infortunio alla mano, “Re Marco Feltracco”, che dimostra di aver finalmente assimilato un ottimo feeling con la sua pesante Husqvarna 510 4T, s’impossessa del trono assoluto ribadendo i suoi 4 titoli triveneti consecutivi e portandosi a ruota dell’attuale leader di campionato Andrea Cabass. Alle sue spalle Marco De Rocchi (Ktm-Gaerne) determinato più che mai a fare bene tra i suoi terreni ed agli occhi dei suoi concittadini, seguito da Matteo Zecchin (Beta –TRL) che sferra l’attacco sul finire agli sfortunati alfieri di KL-Kawasaki R.P. Maurizio Facchin e Vanni Cominotto attardati entrambi da più cadute e lievi noie meccaniche.

Rally Marca, risultato a sorpresa Sorpresa al Rally Marca. Tutti attendevano la vittoria di Gasparotto che invece si è piazzato solo sul terzo gradino del podio, causa la foratura di un pneumatico a nemmeno tre chilometri dalla fine dell’ultima p.s. Il successo è andato a Silva-Pina davanti a OldratiFappani. Gasparotto, come detto terzo, era navigato da Bizzotto. Il pubblico che si è assiepato lungo il percorso è stato valutato tra le 12.000 e le 16.000 unità. Nel trofeo GT si è imposta la Porsche 911 di Guerra davanti al nostrano Altoè. Il valdobbiadenese Andrea Biasiotto, con accanto Anna Tomasi, è risultato primo nella classifica Super 1600.

PA G I N A 13

Italiano Velocità in Salita: ok Faggioli

Nell’affascinante 50ª Selva di Fasano, nuova prova di forza di Simone Faggioli (vincitore della VittorioCansiglio 2006), che al volante della sua fida Osella Pa21/S-Honda ha prevalso su Iaquinta che pilotava una Lola e su Scaramozzino (Breda Bmw). Elevatissimo il numero dei

concorrenti (268). Da segnalare oltre alla bella prestazione di Romy Dall’Antonia (leggi articoletto qui sotto), va

apprezzato il veterano Lino Vardanega che ha vinto il gr. N. Rudy Bicciato si è imposto nel gr. A.

1000 KM DI VALENCIA Romy sempre sugli scudi Villorba Corse ancora sul podio si gusta la leadership provvisoria di campionato Nella trasferta spagnola, seconda prova del Le Mans Series, nei due turni di libere del venerdì, la bellissima Ferrari bianca e azzurra pilotata da Denny Zardo e Alex Caffi e gommata Pirelli, evidenzia notevoli problemi di guidabilità dovuti ad un difetto del nuovo differenziale montato apposta per la trasferta in Spagna. A fine giornata il 9° tempo provvisorio in classe GT2 e oltre 70 giri percorsi su di un tracciato impegnativo per gomme e vettura impongono una dura nottata di lavoro per cercare di sostituire differenziale e ot-

timizzare il set up generale della vettura. Nella terza sessione di prove libere il sabato mattina le cose migliorano leggermente e il

set up deliberato da Zardo permette di strappare un quinto tempo nelle prove cronometrate del pomeriggio in qualifica. Sotto un sole infuocato, 46 vetture allineate sullo schieramento accendono i motori per il giro di ricognizione e

comincia la sfida. Le cose non si mettono bene sin da subito. Alla fine del primo stint, effettuato da Caffi, la squadra trevigiana occupa il 10° posto di classe con oltre 40” di ritardo sul primo e una vettura difficilissima da guidare in tutti i punti del tracciato. Dal muretto box giunge l’ ordine di anticipare il pit-stop e, cambiate gomme e pilota, inizia una lunga rimonta resa possibile dall’ottima strategia e dall’impeccabile lavoro dei meccanici Villorba, durante tutte le soste e relativi cambi gomme e pilota. Alle fine di 6 estenuanti ore di gara un meritatissimo terzo posto permette a capitan Amadio e a tutta la sua équipe di conquistare 6 preziosissimi punti in ottica campionato.

Romy Dall’Antonia, al debutto, ha vinto la gara del Passo dello Spino (Arezzo) del Campionato Italiano, primo di classe Gr. N2000 e 2° assoluto di gruppo. Nel Selva di Fasano, in Puglia, è giunto 2° di classe e 4° assoluto gr. N. Pertanto attualmente è 2° assoluto in classifica del Campionato Italiano alle spalle di Chiavaroli che ha solo due punti di vantaggio. Anche alla Vittorio-Cansiglio Romy – ce lo ricorda con piacere, visto che è la corsa di casa e che spera si torni a correre – aveva conquistato il 1° posto assoluto gr. N, il 1° posto vetture ruote coperte ed il 10° assoluto. Romy Dall’Antonia qui ritratto nella Vittorio Veneto - Cansiglio 2006 -

Nel prossimo numero di Prealpi Sport servizio sugli Assoluti d’Italia di Enduro a Tarzo corsi il 2-3 giugno

SERRAMENTI - SCALE IN LEGNO ARREDAMENTI IN GENERE

Dal Mas Sergio & Diego s.n.c.

Via V. Emanuele II, 80 (ex Cavallotti) VITTORIO VENETO - Tel. 0438.556040 COLLE UMBERTO - Via Kennedy, 27

SEDE ED ESERCIZIO Via Montanin, 2

O R S AG O

Tel. 0438.990230 - Fax 0438.990219

Assistenza centrali termiche bruciatori e caldaie a gas

Via XXIV Maggio - 31015 CONEGLIANO - Tel. 0438 24966

tipolitografia

stampa pubblicitaria e commerciale annunci nozze

via longhena, 6 - san vendemiano - tel. 0438.400770 fax 0438.405521 - e-mail: info@grafica78.it


ALE

GAIARINE SPECI

Assistenza centrali termiche bruciatori e caldaie a gas

Via XXIV Maggio - 31015 CONEGLIANO - Tel. 0438 24966

PA G I N A 14 PAGINA

Assistenza centrali termiche bruciatori e caldaie a gas

www.prealpisport.com

Via XXIV Maggio - 31015 CONEGLIANO - Tel. 0438 24966

- Ce ne parla il presidente Diego Zanchetta -

Promozione in 2ª categoria per un Gaiarine che ha scelto di vivere davvero il dilettantismo

Epilogo con finale a tinte forti in 3ª categoria girone A, con il Gaiarine che la spunta sul quartetto delle pretendenti (Bocca di Strada, Feletto e Santa Giustina) e vede avverarsi il sogno promozione in 2ª categoria al termine di una finale che ha visto i gialloneri del Presidente Zanchetta prevalere contro i ragazzi del Santa Giustina grazie alla miglior posizione in classifica al termine della regular season (ricordiamo che il S.Lucia Mille ha vinto il campionato davanti al Gaiarine, con il Santa Giustina in 3ª posizione ). “Penso di essere sempre stato obiettivo nei giudizi” afferma il Presidente giallonero Zanchetta “ contro il Santa Giustina è stata una bella partita; loro, che ricordo dovevano vincere in funzione del peggior piazzamento in classifica, hanno iniziato subito premendo sull’acceleratore e dettando i tempi di gioco, ma non trovando lo specchio della porta. Al rientro dagli spogliatoi Vienna, implacabile sui calci piazzati, ha centrato la rete con una punizione da almeno 30 metri e subito dopo Tessarollo ha buttato al vento il raddoppio cercando la finezza con un cucchiaio. A quel punto in noi è suonata la sveglia! Pian piano abbiamo preso il sopravvento, abbiamo iniziato a giocare come sappiamo fare, li abbiamo chiusi nella loro metà campo, De Pizzol ha centrato il montante interno della traversa con la palla che ha rimbalzato sulla linea di porta facendo rassegnare ormai anche gli oltre 400 tifosi giunti allo stadio circa la buonasorte che non ci aiutava, me compreso, che pensavo se veramente meritavamo di finire una stagione così. Tutti

Presidente Diego Zanchetta

rassegnati tranne i giocatori e, in pieno recupero, vedo Dal Bò recuperare una palla persa, darla in profondità al capitano Pagotto, il quale dal fondo mette in mezzo un preciso cross per la testa di Poletto Kadyr che con altrettanta precisione serve il fratello Renè che insacca con freddezza, facendo esplodere in un’autentica bolgia il Comunale di Gaiarine .” Presidente, e poi? “ Dopo un paio di minuti dalla ripresa del gioco, il triplice fischio e la gioia incontenibile! I tifosi, sempre vicini a noi, hanno preparato le magliette, ci hanno portato in trionfo sino al bar del paese, ritrovo storico della squadra, ci hanno ospitati prima in una pizzeria di Gaiarine e poi in una trattoria, per finire a notte fonda ancora in piazza a gridare tutta la gioia che c’era in corpo. Giocatori, famiglie, tifosi, amici, dirigenti di altre squadre; è stato bellissimo” Un pensiero al S. Giustina, Presidente “ Premesso che hanno disputato un girone di ritorno impressionante per risultati, immagino che tutto lo staff del Presidente Adriano Covre, con il quale in questi anni si è instaurato anche un rapporto di amicizia, ovviamente abbia il

morale a terra. Certo avrei preferito giocare con loro uno spareggio per decretare la vincente del girone e la seconda classificata ma, aihmé, queste sono le regole e quindi doveva per forza esserci un solo vincitore. Intendiamoci, a mio avviso il pareggio che il campo ha decretato è giusto, noi avevamo il vantaggio di aver chiuso il campionato con 5 punti in più e pertanto poi, alla luce di tutto, credo sia giusto così. Forse, ma è un giudizio che non compete a me, dopo il gol più di un loro giocatore vedeva la vittoria nel sacco, non immaginandosi un Gaiarine così determinato a crederci sino alla fine. E poi, buono per il calcio, la direzione di

Il marcatore con la maglietta dedicata a Teddy

U TENSILERIA M ATERIALE E LETTRICO www.laferramenta.com Via Vizza, 7 GAIARINE (TV) Tel. e Fax 0434 759364

gara, sulla quale credo che nessuna delle due squadre abbia nulla da recriminare” A chi vuole dedicare questa vittoria? “ Sicuramente a chi ci aveva detto, 6 anni fa quando abbiamo costituito la società, che senza pagare i giocatori non andavamo da nessuna parte! Ricordo ancora quell’incontro nella sala del municipio del paese, con l’allora Sindaco Toso ed il Presidente del Godega di allora Feltrin; da lì è partita la nostra sfida a voler dimostrare che esiste ancora il calcio della passione, il calcio che coinvolge i giocatori del paese e di conseguenza riavvicina i tifosi. Ci siamo riusciti, caspita se ce l’abbiamo fatta!“ Solo a loro Presidente? “ Non sia mai! La vittoria la voglio dedicare ai dirigenti che con lealtà mi hanno sempre aiutato, all’addetto al campo Bepi, al massaggiatore, ai giocatori ed al mister per l’aver accettato di essere dei nostri non per soldi, a tutti i tifosi, coordinati da Edo, per il sostegno morale che ci hanno dato in questa impresa, agli sponsor per l’attenzione sempre dimostrata nei riguardi del settore giovanile, all’amministrazione comunale del Sindaco Sonego e, dal profondo del cuore, a due grandi amici che ci hanno lasciato: Giovanni Bolzan e il grande Teddy; erano sicuramente con noi anche il giorno della finale e lo saranno sempre nei nostri cuori e nei nostri pensieri. A tutti loro va il mio personalissimo grazie” E rammarichi Presidente, ne hà? “ Beh, pensandoci bene, e devo ritornare con

il pensiero ancora una volta a 6 anni fa, che alcuni dirigenti della vecchia società non abbiano creduto in noi e siano andati a fare i dirigenti altrove; sarebbero stati sicuramente utili ai colori gialloneri del loro paese” Veniamo a domani, quindi al futuro; pronti per la seconda categoria? “In queste ultime notti insonni che hanno preceduto, la finale, qualche riflessione l’ho abbozzata; è ancora prematuro ma una certezza c’è ed è che io sarò Presidente, ovviamente se mi vorranno, fino a quando vale il principio fondamentale per cui ho accettato di ricoprire questo ruolo sei anni fa: fare calcio senza pagare giocatori. Valeva in 3ª e vale anche in

2ª; l’Euro non vince, vince il gruppo!” E come ogni anno si riparla di fusione con il Francenigo.. “Me l’aspettavo questa domanda. Il presidente Perin è uno che ci mette tanto del suo per far bene e merita che venga ricompensato dal campo. (Al momento di scrivere queste note non sappiamo ancora se il Francenigo si sia salvato. I bianco-verdi, dopo aver perduto il doppio play-out con il Ponte di Piave, hanno vinto quello successivo con il Postioma e dovevano affrontare quello decisivo per la salvezza contro il Torre di Mosto. Ve ne riferiremo sul prossimo numero, n.d.r.). Venendo alla fusione, i paletti erano due; l’uno era che volevamo vincere qualcosa da soli, l’altro che il principio economico che le dicevo prima rimanga invariato. Con la vittoria di domenica il primo paletto è volato via, se dall’altra parte ci sarà la volontà di togliere il secondo credo proprio il tavolo della trattativa potrebbe essere pronto per entrare in profondità nell’argomento”

Organigramma societario

A.C. GAIARINE Presidente DIEGO ZANCHETTA Vice ANTONIO BOLZAN Segretario MASSIMO BAGGIO Cassiere VANIA CARNELOS e SILVIA ZANIN Consiglieri MARIO BOLZAN –PAOLO PRESOTTO –EMILIO SARO – ANTONIO SONEGO – ROBERTO SONEGO - ROBERTO VIOLA – MAURO ZORZETTO – LUCA ROVEDA – CRISTIAN ROSSO Settore tecnico: Responsabile settore giovanile ANTONIO PICCOLIIVAN BOZZETTO – GIULIO BOLOGNINI Direttore sportivo DAVIDE BAZZO Allenatore prima squadra MICHELE CAVECCHIA ROSA: Pessotto Ermes, Spagnol Francesco, Poletto Kadir, Cescon Mario, Lot Roberto, Ortolan Matteo, Antonioli Roberto, Da Ros Mirco, Dalla Torre Manuel, Carnelos Silvio, Carlet Fabio, Sian Christian, Ortolan Alessio, Poletto Renè, Dal Bò Maico, Biasi Michele, Battello Walter, Gasparotto Federico, Peruch Ivano, Simeoni Alberto, Carnelos Davide, Pagotto Alessandro, Da Ros Mirco, Zanette Walter

di Daniel Silvano

Totocalcio - Superenalotto Totip - Tris Via Roma, 12 - Tel. 0434.75123

GAIARINE (TV)

di Rosolen Valentino Progettazione e realizzazione stufe in Maiolica su misura Via Roma, 23 - GAIARINE TV Tel. 0434 759266

VENETO LEGNO s.a.s

LAVORAZIONE DEL TRANCIATO Via Mezzomonte,8 - Loc. Cornadella - SACILE (PN) Tel. 0434,780752 - Fax 0434 738921


GIORNALI - CARTOLIBRERIA - TABACCHERIA

Da Rold Oscar RIV. N. 25

Via Matteotti, 116 - 31029 VITTORIO VENETO

PANORAMA SPORT

IL PUNTO SUL BASKET

A

l momento di andare in stampa dai vari campionati di pallacanestro che si sono svolti in ambito provinciale, regionale ed interregionale, sono emersi i seguenti verdetti. L’Oderzo mantiene il seggio in B2. Costretta sfortunatamente a ricorrere alla lotteria dei play-out la squadra di coach Valerio ha sbrigato subito la pratica nella prima serie di incontri dimostrando di valere ampiamente la categoria. Dalla C1 retrocede purtroppo la Vigor Conegliano sconfitta in gara 3 dai friulani dal San Daniele con un pesante passivo. L’impresa salvezza si presentava decisamente improba alla luce del mediocre campionato condotto dai gialloblu, relegati stabilmente sul fondo della graduatoria. Tuttavia la vittoria ottenuta nei play-out nella seconda partita aveva ravvivato la fiammella della speranza. Poi l’amaro epilogo. In serie D avanza il Gorgo, si è fermato ai play-out l’Ormelle allenato da Ermanno Dall’Anese ed ha abbandonato la categoria il Vittorio Veneto, sconfitto in gara 4 dai veneziani del Martellago. La retrocessione dei rossoblu si deve in buona parte anche ai tanti infortuni che nel corso della stagione hanno bersagliato un quintetto giovane, ma dalle buone prospettive. In Promozione è bilancio positivo per il Pieve ’94, salvo ai play-out e per le altre nostrane in particolare per Old Beton di Ponte della Priula e Mansuè che stanno disputando, mentre scriviamo queste note, le finali-promozione. B.M.

Hockey su pista serie B

La Soft System Pordenone ha chiuso la stagione all’ottavo posto. La squadra allenata da Mario Cortes ha nelle sue fila il fortissimo Kalik, capocannoniere. La squadra del Pordenone/Villaco ha chiuso al penultimo posto. Questa è la classifica finale della serie B: Sandrigo (Vi) 58, Montebello (Vi) 50, Trissino (Vi) 40, Breganze (Vi) 38, Valdagno (Vi) 34, Montecchio Precalcino (Vi) e Roller Bassano B (Vi) 33, SOFT SYSTEM PORDENONE 28, Bassano ’54 (Vi) 21, Roller Bassano A (Vi) 18, PORDENONE/VILLACO 9, Montecchio Maggiore (Vi) 3.

Lo scudetto della Sisley ha, come sempre, un apporto vittoriese L’ennesima conquista dello scudetto da parte della Sisley di pallavolo, ha come importante contorno la presenza vittoriese. Il procuratore generale Bruno Da Re, sempre supportato da Michele De Conti, è il vero artefice della rinascita degli orogranata. Infatti dice Da Re: “Dopo la batosta dello scorso anno tutto il gruppo ed io in particolare abbiamo creduto nella riscossa della Sisley ed oggi questo scudetto lo sento particolarmente mio!”

PA G I N A 15

www.prealpisport.com

Una bella festa a Santa Giustina per il Torneo Prealpi dedicato ai Pulcini

S

i è disputato il torneo di calcio giovanile, 2° Trofeo Banca Prealpi, organizzato dall’U.S. ITLAS S. GIUSTINA SERRAVALLE a Santa Giustina di Vittorio Veneto. Il 27 maggio, 7 squadre di pulcini, Venezia, San Michele Salsa, Basalghelle, ZTLL Sx Piave di Mel e Trichiana, Vittorio Veneto S.M. Colle, Ogliano e Santa Giustina si sono affrontate con lealtà ed impegno sportivo Secondo i dettami della Federazione, non sono state stilate classifiche in base ai risultati: ha vinto lo sport! Per tutto il tempo delle manifestazioni, è stato in funzione lo stand enogastronomico, curato dagli amici di Revine Lago, per la gioia dei palati di grandi e ragazzi. I tornei erano patrocinati dalla Provincia di Treviso, grazie all’interessamento dell’Assessore allo Sport Paolo Speranzon. Il presidente della Provincia, Leonardo Muraro, ha inviato un telegramma di saluto a tutti i partecipanti. Altro ente patrocinatore è stato il Comune di Vittorio Veneto. Alle premiazioni era presente l’assessore allo Sport Sergio Faraon. Per la Banca Prealpi, il consigliere Paolo Introvigne ha ribadito l’impegno dell’Ente nel sostenere tutte le attività che incrementano lo sviluppo del territorio, soprattutto impegnando i giovani.

L’Aurora Volley promossa in serie D

L

’Aurora Volley di Gaiarine torna in serie D. La società del presidente Sergio Serafin passa, infatti dalla 1.a Divisione alla categoria superiore. Ottimo il lavoro svolto dall’allenatore argentino Leiva.

GIORNALI - CARTOLIBRERIA - TABACCHERIA

Da Rold Oscar RIV. N. 25

Via Matteotti, 116 - 31029 VITTORIO VENETO

Sono 700 vespe, ma non pungono!

G

randissimo successo del 2° raduno nazionale delle Prealpi delle “vespe”, organizzato, tra gli altri dal “Vespa Club Sacile” e da quello di Conegliano. Ben 700 i simpatici scooter che hanno raggiunto la lunghezza di ben 2 km. Un momento particolarmente gradito è avvenuto in occasione di una breve sosta a Fiaschetti di Caneva dove era in corso di svolgimento il locale “Maggio Fiaschettino”, la festa paesana che convoglia migliaia di avventori. Oltre ai comuni di Sacile e Caneva pure quello di Cordignano è stato attivo a questa iniziativa che ha toccato varie località delle nostre Prealpi, compresa Sarmede. I raduni dei “vespisti” si fanno sempre più frequenti a dimostrazione di una passione che va consolidandosi e non solo in Italia, ma anche nelle vicine Austria, Slovenia e Croazia, per queste ultime due soprattutto in territorio di storico insediamento italiano, in Istria e Dalmazia.

Importante riconoscimento per l’Atletica Tonon V.V. L’organizzazione tecnica dei Campionati Italiani Libertas 2007 sono stati assegnati alla Libertas Tonon di Vittorio Veneto presieduta dal dr. Sandro Tabaccanti. Le gare si disputeranno il 9 e 10 giugno a Dolo nella Riviera del Brenta e saranno tenuti in collaborazione con una società del luogo.

La squadra dell’Union CSV (Conegliano San Vendemiano) che ha vinto il titolo regionale di Categoria e che sta svolgendo le finali nazionali Allievi. Bruno Da Re e Michele De Conti


RUSSNER

RUSSNER

s.a.s.

TRADUZIONI IN 35 LINGUE

Via Canova, 68 - VITTORIO VENETO - Tel. e Fax (0438) 560446 (2 linee r.a.)

Veneto

Friuli V.G.

Tn/Bz/Südtirol

Cappellini nella 1ª prova del Mondiale F1 Guido Cappellini in azione a Portimao (in Portogallo) durante la 1^ prova del Mondiale di F1, dove ha ottenuto un ottimo secondo posto sul podio. Ma quest’anno non sarà facile nemmeno per il pluriiridato campione azzurro.

PAGINA

s.a.s.

TRADUZIONI IN 35 LINGUE

16

Via Canova, 68 - VITTORIO VENETO - Tel. e Fax (0438) 560446 (2 linee r.a.)

È tempo di golf

G.P. Città di Trieste Trofeo Friuli V.G. - C.I. Offshore cl. 3/2 lt - BubaccoBianchini si aggiudicano il “TROFEO TECHMARINE POOL-POSITION”

Bubacco-Bianchini

NEON CRISTALLO di B. SARTOR e M. CASAGRANDE snc

Soffieria Insegne luminose

Via Ugo Foscolo, 2 - SAN VENDEMIANO - Tel. 0438.400242 i.g.

di Cristiano Sonego

CAR EVOLUTION Carrozzeria - Soccorso stradale Tuning

tra Auto s o V la r e p o Tutt Via Labbi, 86 • 31029 Vittorio Veneto Tel. 0438.553837 • cell. 368.282627

Al recente G.P. Città di Trieste - Trofeo Friuli Venezia Giulia, l’equipaggio veneto Bubacco-Bianchini si è aggiudicato il “TROFEO TECHMARINE POOLPOSITION” - secondo posto per i fratelli Giordani seguiti da Bertolacci e Mignogna. Sedici gli scafi della Classe 3 Offshore due litri che si sono disputati il Trofeo Techmarine Pool-Position. Il miglior tempo l’hanno segnato i campioni italiani in carica Saul Bubacco e Angelo Bianchini seguiti dai fratelli Pierre Paul e Noel Giordani e al terzo posto i campioni europei Fabio Bertolacci e Amedeo Mignogna. Sul podio per la premiazione anche il team del triestino Piersimone Volpe in equipaggio con Fabrizio Lorusso che ha concluso con il quinto miglior tempo. Nel prossimo numero di Prealpi Sport servizio sugli Europei di Motonautica del 2-3 giugno a Barcis (Pn)

Il Golf Club Cansiglio sta vivendo la stagione delle gare. Nella splendida ambientazione dell’altipiano si susseguono i tornei. Diamo qui

conto del “Foresta dei Dogi” disputatosi recentemente e che ha visto prevalere L. Bortoletti, 37 dinnanzi a R. De Gasper, 36. Per quanto concerne la 2ª cat. il primato è arriso ad A. Omassi, 43 che ha preceduto D. Zanchetta con 38. Infine la 3ª cat. ha visto il successo di R. Giacomini, 39, di misura su M. Cesca, 38. A Villa Condulmer il “Cancello d’Oro Seniores” ha visto Rino Bubola primo lordo con 72. Prima cat.: primato per Giuseppe Marin davanti a Lino Tomasi. 2ª cat.: vittoria di Maurizio Paoletti, poi Giuseppe Rossi. 3ª cat. STBL: Mara Brunello e poi Mario Barzazi; 1° Master Flavio Cercato, 37; 1ª Lady M. Tasseto, 37; 1° Supermaster Roberto Pamio.

di BOTTECCHIA MARIA & C. s.n.c.

Viale Italia, 212/d - Tel. 0438.22943 Fax 0438. 22943 - 31015 CONEGLIANO

PRODUZIONI RICAMI ED ETICHETTE PERSONALIZZATE

Via dell’Industria, 35 FREGONA Tel. 0438.585744

e-mail: victorialabels@libero.it

di Laura Zanchettin & C. s.a.s.

Via Europa, 71 SAN FIOR Tel. 0438.76344

Bar

“Al Passaggio”


Prealpi Sport maggio 2007