Issuu on Google+

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

DOCUMENTO DI PROGRAMMA DEL CANDIDATO SINDACO DELLA COALIZIONE DELLA SINISTRA

Lugo


ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

La sinistra in queste elezioni amministrative non può che dichiarare fallite le modalità di governo degli enti locali così come sono state esercitate fino ad ora e tentare di avviare una radicale inversione di tendenza rispetto al passato . I governi nazionali che si sono avvicendati in questi ultimi anni , grazie soprattutto al patto di stabilità ed al fiscal compact, hanno drenato risorse ai comuni con provvedimenti che ne hanno compromesso profondamente l'operatività .

Territorio e ambiente a) dismettere il consumo del nuovo a favore del riutilizzo e del recupero edilizio, urbano e rurale, commerciale ed artigianale, e , in questo contesto , premiare gli inteventi di riqualificazione energetica con gli strumenti di meno burocrazia e sconti sugli oneri ; b) operare per una riconversione delle attività edilizie per l'unica grande opera veramente utile : la messa in sicurezza del territorio (terremoti, frane , alluvioni , edifici pubblici a norma , ecc.) ; c) ridare vitalità alle frazioni con servizi pubblici e negozi di prossimità . d) predisporre un piano energetico per l’autosufficienza del territorio da fonti rinnovabili, escluse quelle derivanti da combustione, che copra tutti i fabbisogni energetici del territorio, da attuarsi ne più breve tempo possibile.

Il Lavoro a) rispettare le garanzie del e sul lavoro, a partire dai propri dipendenti e valorizzare le risorse interne ; b) adoperarsi contro la precarietà e per la “buona” occupazione, come ad esempio sulla cultura , sulle energie rinnovabili , nel campo sociale , ecc. garantendosi , per questa via , una permanente condizione di produzione di ricchezza che potrà così essere redistribuita ; c) aiutare con la creazione di fondi dedicati o garanzie reali i soggetti colpiti duramente dalla crisi , sia con integrazioni salariali per i cassaintegrati (a fronte di lavori socialmente utili) sia con sostegno a chi ha perso il lavoro con agevolazioni tariffarie e garanzie per i mutui ; d) favorire una economia solidale, l’autoproduzione, lo scambio ed incentivare il microcredito .


ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

Le Istituzioni a) cambiare radicalmente l'Unione dei comuni per ottenerne, con la riforma dello Statuto, un organismo realmente rappresentativo e democratico, il cui governo deve essere composto da tutte le formazioni politiche della maggioranza ; b) rovesciare le modalità di formazione delle scelte , obbligando i singoli enti non alla ratifica delle decisioni prese dall'alto, ma alla costruzione e condivisione delle scelte comuni in un confronto con pari dignità ; c) valutare per un futuro prossimo, anche data la cancellazione delle provincie, l'ipotesi di una fase elettiva ; d) avvalersi delle risorse umane disponibili valorizzando le professionalità interne alle amministrazioni ; e) restituire alla politica la capacità di programmazione sottraendo potere decisionale ai dirigenti . f) rivalorizzare il decentramento e la partecipazione dei cittadini prendendo l'impegno che nessuna opera o attività pubblica di rilievo possa essere decisa senza la consultazione preventiva utilizzando anche forme come referendum consultivi o confermativi ; g) realizzare un reale “ bilancio partecipato “ . h) chiedere con forza allo stato di dare ai comuni la capacità impositiva senza vincoli, se non di tipo ambientale e sociale, in modo che anche attraverso la tassazione si possa da una parte raggiungere l’autosufficienze e dall’altra operare le trasformazioni territoriali e sociali.

I Diritti 1. ricostruire una città laica e libera che promuova l’autodeterminazione delle donne e degli uomini, che promuova i diritti sociali e civili delle comunità straniere e la loro piena cittadinanza; 2. introdurre nello Statuto il concetto di non discriminazione e di lotta contro il femminicidio, contro l'omofobia e la transfobia; 3. approvare il riconoscimento delle famiglie di fatto su base anagrafica , istituire il testamento biologico , garantire i consultori, che devono essere strutture sanitarie laiche e accoglienti e garantire l’applicazione della legge 194.


ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

I Beni comuni a) acqua – applicare finalmente l'esito del referendum con il quale il popolo italiano ha deciso a favore dell'acqua pubblica e della inapplicabilità di pratiche speculative ai beni comuni; garantire al diritto a 50 litri di acqua giornalieri (quota stabilita dell'OMS come fabbisogno minimo pro capite) a prescindere dal reddito ; applicare una tariffazione premiale, per valorizzare il risparmio, e punitiva, per sanzionare lo spreco , tenendo ovviamente conto dei componenti il nucleo familiare b) rifiuti – (in totale accoglimento delle proposte di Legge di iniziativa Popolare “Rifiuti Zero”) abbandonare la raccolta stradale e applicare la raccolta domiciliare porta a porta su tutto il territorio ; applicare a tutti gli utenti la tariffa puntuale per cui ognuno paga sulla base di quello che effettivamente consegna in quantità e qualità ; trasformare le stazioni ecologiche in centri per il riuso; ripubblicizzare il servizio rifiuti ed acqua con una società interamente pubblica; promuovere ed organizzare modalità di riduzione dei rifiuti a cominciare dagli imballaggi , promuovendo la vendita di prodotto sfuso e a kilometri zero .

I Beni servizi a) istruzione – dare piena applicazione alla norma costituzionale della scuola pubblica che fornisce l'istruzione a tutti le ragazze e i ragazzi indipendentemente dalle loro condizioni sociali ed economiche ; non erogare contributi alla scuola privata che ha diritto di esistere ma “senza oneri per lo Stato”; utilizzare la scuola per la ricerca delle possibili integrazioni tra le diverse culture presenti sul territorio partendo dalle giovani generazioni ; favorire l'interazione fra scuola e imprese per una formazione professionale in sintonia con la vocazione socio economica del territorio . b) sanità – vigilare sulla corretta gestione dell'ASL unica di Romagna in coerenza con la legge regionale e i documenti di indirizzo ad essa allegati ; contrastare la riduzione dei posti letto negli ospedali (che hanno prodotto solo disfunzioni e non risparmi) e, in ogni caso, condividerli equamente con le case di cura convenzionate; porre drasticamente mano alle emergenze , che sono sostanzialmente la lunghezza delle liste di attesa ed il pronto soccorso; garantire all'ospedale di Lugo gli attuali servizi di medicina generale e puntare a due primariati di eccellenza come, ad esempio, senologia e terapia del dolore ; riutilizzare i locali dismessi dell'ospedale per la Casa della Salute evitando investimenti in questo caso inutili se non dannosi .


ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

Mobilità e viabilità a) incentivare una mobilità collettiva (car pooling e car sharing) per il trasportoo casa-lavoro e potenziare una mobilità pubblica per il trasporto infracomunale , in coerenza con i fabbisogni dell'utenza locale con particolare attenzione a quella scolastica ed anziana ; prevedere percorsi protetti per ciclisti ; b) costruire una città a misura di ciclisti e pedoni; c) estendere la zona ZTL sorvegliando sulla sua effettiva realizzazione e invitando a rimuovere ogni eccesso o abuso ;

d) riaggiornare i piani di sviluppo della viabilità in accordo con le modificazioni\ intervenute nell'ultimo piano del traffico .

Integrazione e accoglienza a) realizzare una città ospitale che apprezza e rispetta le culture di tutti ; b) lavorare affinchè la ricchezza delle diversità costituisca un incentivo alla reciproca relazione, ovviamente nel rispetto di regole condivise .

Mission a) adottare il principio costituzionale della progressività della tassazione anche dei tributi locali ; b) trovare spazi ed idee per la produzione culturale , il turismo , la ricerca, lo sport ; c) utilizzo dell'open source negli uffici pubblici ; completare la predisposizione di punti Wi-Fi free nei parchi e nelle piazze e la posa in opera della fibra ottica .


Documento di programma del candidato sindaco della coalizione della sinistra Lugo