Issuu on Google+

RESOCONTO Incontro di Prato Sostenibile del 24 ottobre al Palazzo delle Professioni

L' incontro si è svolto il giorno 24 Ottobre presso il Palazzo delle Professioni di Prato dalle h 18.15 alle h 19.45. Modera gli interventi Rita Cecchini, che è stata il referente del Tavolo Partecipativo svoltosi da marzo a giugno di quest'anno. Rita riferisce che il Tavolo ha prodotto, come da Regolamento, un Documento finale che è stato consegnato al Comune di Prato in attesa di una approvazione (o respingimento). Espone il progetto, elaborato da un gruppo di partecipanti attivi di Prato Sostenibile, che riprende i contenuti del Documento finale, e che identifica le caratteristiche della futura “struttura” che dovrà permettere di avviare e sostenere la Riqualificazione Energetica della città di Prato, e non solo. Utilizza un PP per approfondire le caratteristiche, afferma che in edilizia nulla sarà come prima se supereremo la situazione critica attuale e cita il rapporto del Cresme. Comunica la prossima uscita del Rapporto semestrale del Cresme che sarà presentato a Milano il 21 novembre prossimo e chiede che venga acquistato dalle Istituzioni (p.e. il comune o un Ordine/Collegio tecnico) in modo da poter essere letto, commentato da tutti gli interessati. Sottolinea che è opportuno affrontare le Riqualificazioni Energetiche in occasione delle manutenzioni ordinarie e straordinarie degli immobili. E' però necessario rimuovere gli ostacoli verso questo obiettivo soprattutto quelli legati al mercato ed alle norme legislative ed urbanistiche. Dunque occorre una struttura che sia riferimento per il territorio, con un quadro metodologico condiviso e che riconosca le peculiarità locali. L' Assessore Giorgio Silli del Comune di Prato ci aggiorna sull' iter conclusivo del Tavolo e dichiara che il Documento Finale verrà approvato in Giunta entro un paio di settimane. Comunica che ha provveduto a contattare una banca che si è detta interessata, ribadendo che comunque la struttura sarà aperta a tutte le banche che vorranno apprestare strumenti specifici. Chiama quindi il Segretario Generale del Comune di Prato per approfondire la tipologia di struttura che dovrà realizzare quanto il Tavolo ha individuato e proposto. Michele Pinzuti, segretario generale del comune, premette che intende approfondire l' argomento, e fa notare come nella normativa non si parli più di urbanistica, ma di governo del territorio. Bisogna migliorare l' esistente e chiarisce che per gli obiettivi del Tavolo serve una struttura leggera come una Agenzia, che però è opportuno venga preceduta da un Protocollo di Intesa degli Attori. L'

1

Prato Sostenibile - pratosostenibile2013@gmail.com - www.pratosostenibile.blogspot.it


Agenzia è una forma di Associazione non riconosciuta, da preferire a forme societarie più costose e più complesse organizzativamente. Deve essere un referente “terzo” che attesti la qualità della Riqualificazione Energetica. Interviene Aurelio Imbrogno che evidenzia l' importanza dell' incontro proprio per la presenza di Assessore e Segretario, che danno anche una indicazione importante. Prospetta le molte cose che, chi vorrà, potrà contribuire a realizzare poiché la caratteristica continua essere quella di partecipare all' elaborazione e alla realizzazione degli strumenti dell' Agenzia. Paolo Masi chiede se l' Agenzia possa essere una ONLUS. Risponde Pinzuti che certamente non è a fine di lucro e meglio sarebbe se la Regione creasse un albo ad hoc. Ancora meglio se ci fossero più Associazione con l' obiettivo della Riqualificazione Energetica. Sarà comunque più chiaro in seguito. Cecchini chiede a Pinzuti perchè una Agenzia. Pinzuti risponde perchè la prospettiva di qUesta struttura è culturale e finalizzata al controllo del processo di organizzazione del settore edilizio. Propone di cominciare a sperimentare e di cercare di farsi riconoscere dalla Regione. Apre anche all' ipotesi Fondazione, da verificare. Interviene Stefano Crestini, in qualità di partecipante al Tavolo e di responsabile dell' edilizia per Confartigianato Prato, affermando che la crisi è strutturale, ma che per fortuna abbiamo la direttiva europea 20-20-20 che ci dice in che direzione andare. La Riqualificazione Energetica è a costo zero per i clienti. E le imprese artigiane ci credono tanto che hanno avviato la formazione imprenditoriale per questo nuovo mercato. Ricorda l' incontro di due giorni prima, congiunto CNA-Confartigiato dove è stato presentato quel progetto di formazione. Prato Sostenibile è una idea a valenza territoriale per cui le regole vanno concordate con il territorio: dunque una Agenzia a valore sociale. Occorre quindi studiare le regole per tutelare imprese e tecnici del territorio e quindi pensare ad agevolazioni comunali solo se vengono seguite quelle regole. A suo parere occorre un gruppo di persone che continui quanto fatto fino ad ora perchè è il momento di operare. Chiede la disponibilità dei presenti e dà la Sua. All' invito rispondono Venturi per CNA, Marra, Masillo, Balleggi, Ieracitano, Gamba, Boschi, Nannicini, Tognocchi, oltre a Cerri, Crestini per Confartigianato, Baldo e Gelli per l' OAPPC, Cecchini, Martini per i rivenditori di materiali edili ed Imbrogno, salvo se altri. La disponibilità a partecipare rimane possibile, basta esprimerla per tempo per esempio scrivendo alla mail di Prato Sostenibile. Pinzuti invita a pensare all' Agenzia anche per intervenire in modo propositivo ed innovativo alla formazione del Regolamento Urbanistico del Comune di Prato, di prossima approvazione. Interviene quindi Michele Vuolato, di ConfArtigianato Prato, che dà la disponibilità degli artigiani di Prato che si attendono molto da Prato Sostenibile, poiché la valutano una opportunità importante. Si augura che l' Amministrazione Comunale si farà coinvolgere.Comeorganizzazioni degli artigiani si stanno già

2

Prato Sostenibile - pratosostenibile2013@gmail.com - www.pratosostenibile.blogspot.it


muovendo verso imprese nuove ed attente all' energia e ad una edilizia diversa. Infine Fabio Baldo sottolinea come il Tavolo partecipativo sia stato chiesto dai quattro Ordini/Collegi tecnici pratesi, che il feed-back è stato buono e ribadisce quindi il sostegno dei quattro Odini e Collegi tecnici a quanto sta per cominciare. Cecchini invita a riferire Cecilia Gelli che racconta i numeri dell' esperienza Prato Sostenibile, specificando quali sono gli stakeholders coinvolti e mettendo in evidenza la portata che quest'operazione potrà avere per il futuro della città: il riuso, la riqualificazione energetica e la rigenerazione urbana potranno essere temi fondanti per la Prato del futuro. Crestini chiede un mandato perchè il gruppo continui sulla strada indicata. Non essendoci interventi contrari, l' incontro si conclude con la promessa a tenerci continuamente informati e con l'invito a partecipare alla fase operativa del progetto.

3

Prato Sostenibile - pratosostenibile2013@gmail.com - www.pratosostenibile.blogspot.it


Resoconto PS2_24ottobre2013