Page 1

or tfoli

GABRIELE MAURIZI ARCHITECT


G ABRIELE M AURIZI C urriculum V itae

Gabriele Maurizi | Architect L o c . Po l i c i a n o 1 6 2 / B , 5 2 1 0 0 - A re z z o , I t a l y Mobile | +39 338 12 12 846 Te l | + 3 9 0 5 7 5 3 2 0 4 0 6 mail | maurizigabriele@gmail.com skype | gabriele_maurizi


Informazioni personali Data di nascita | Nazionalità | Indirizzo | Cellulare | Telefono | Fax | Mail | Skype | Patente |

18/05/1984 Italiana Loc. Policiano 162/B, 52100 - Arezzo, Italy + 39 338 12 12 846 + 0575 32 04 06 + 0575 32 04 06 maurizigabriele@gmail.com gabriele_maurizi tipo B, provvisto di mezzo proprio

Formazione 12/09/2011 |

Conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione di Architetto.

A.A. 2010 - 2011 | Conseguimento della Laurea Specialistica a Ciclo Unico in Architettura presso l’Università degli Studi di Firenze, con la tesi dal titolo : “La Sala Capitolare di Santa Maria Novella - Dal rilievo integrato alla lettura dei processi ideativi”. Relatore Prof.ssa M.T. Bartoli, correlatore Arch. C. Battini. A.S. 2002 - 2003 | Conseguimento del Diploma di maturità scientifica programmi “Brocca” indirizzo Scientifico, presso il Liceo Scientifico Francesco Redi di Arezzo.


Esperienze lavorative >periodo | da Gennaio a Dicembre 2012 Assegnatario della Borsa di Studio Annuale in Memoria di Jacopo Ficai di Arezzo, indetta per l’anno 2012 dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze relativamente alla ricerca scientifica dal titolo “La Pieve di Galatrona ed il suo territorio. Il rilievo scientifico per il recupero e la conoscenza”. Progetto di ricerca realizzato presso l’Università degli Studi di Firenze sotto la responsabilità scientifica della Prof.ssa M.T. Bartoli, professore ordinario di rilievo. >periodo | dal 16/02/2011 ad ora Cultore della materia afferente al Corso di Rilievo della Prof.ssa M.T. Bartoli presso l’Università degli Studi di Firenze >tipo di lavoro svolto | Revisioni degli elaborati degli studenti; organizzazione del lavoro insieme alla Professoressa; supporto tecnico per modellazione computerizzata di elementi architettonici. >periodo | dal 11/11/2010 al 20/01/2011 Tirocinio formativo extra-universitario presso lo studio dell’Ing. Alessandro Faralli - Arezzo >periodo | Febbraio 2007 Seminario di Progettazione su Hackney, in collaborazione con l’Architectural Association School of Architecture - Londra >tipo di lavoro svolto | Lezioni nella sede dell’A.A. e successiva visita nell’area di progetto londinese; elaborazione di tavole di progetto, modello plastico, viste renderizzate. >periodo | dal 01/01/2004 al 01/03/2009 Collaboratore presso lo studio dell’Arch. Gabriella Magnani - Arezzo >periodo | dal 17/10/2007 al 21/12/2007 Rilievo della facciata di Santa Maria Novella per conto del Comune di Firenze - Direzione Cultura - Servizio Fabbrica Palazzo Vecchio e Chiese - Firenze >tipo di lavoro svolto | Rilievo e restituzione grafica digitale 2D di tutta la facciata della chiesa con mappatura del rivestimento lapideo e delle decorazioni che la compongono. >periodo | Settembre 2010 Vincitore Concorso Nazionale “Donatori Sangue Fratres” - Avellino >periodo | Dicembre 2010 Vincitore Concorso Nazionale “Vino e Giovani” indetto dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali - Roma


Capacità e competenze personali Madrelingua |

Italiano

Altre lingue |

Inglese capacità di lettura> ottima capacità di scrittura> buona capacità di espressione orale> buona

Capacità e competenze sociali >Notevole attitudine al lavoro in team maturata in molteplici situazioni in cui era indispensabile la collaborazione tra figure diverse (progetti di gruppo, concorsi di idee). >Capacità relazionali nel piccolo e grande gruppo. >Ottime capacità comunicative ed espositive delle proprie idee acquisite sia in ambito universitario che lavorativo. >Ottima capacità di ascoltare, implementare e valorizzare le idee altrui, finalizzate ad un obiettivo prefissato.

Altre capacità e competenze >Ottime capacità organizzative acquisite durante le esperienze professionali oltre che negli incarichi che si è trovato a ricoprire. >Passione per la musica in generale; passione per l’home recording; porta avanti un progetto rock con il gruppo Fudo Satellite. 2004 - Compilation “Aspettando Arezzo Wave”, presente all’interno un brano del gruppo. 2008 - Vincitori concorso “Plug and Play” di Arezzo. 2009 - Album “Primitive”, registrato con la propria band. 2010 - Compilation “Il Cielo verticale”, presente all’interno un brano del gruppo. >Interesse per la pittura acrilica. >Interesse per la fotografia analogica con pellicole in b/n. >Creazione di artwork, grafica e loghi per gruppi musicali.


Conoscenze ed esperienze tecniche Sistemi operativi | Apple Mac Os Classic e Mac Osx Microsoft Windows (da 3.1 a Seven) Ubuntu Ufficio | Pacchetto Microsoft Office Pacchetto Open Office Pacchetto Iwork Grafica | Adobe Photoshop Adobe Indesign Adobe Illustrator Autodesk Sketchbook pro Web | Apple Iweb Adobe Dreamweaver (conoscenza base) Wordpress Rapidweaver Audio - Video | Adobe Premiere Adobe After Effects Steinberg Cubase SX Avid Pro Tools Apple Garageband 2D - 3D - gestione nuvole dei punti | Autodesk Autocad Leica Geosystem Cyclone Rhinoceros 3D Cinema 4D + Vray 3D Studio Max + Vray (conoscenza base) Archicad (conoscenza base)


L AVORI S ELEZIONATI Te si di La ure a Ri l i e v o d e l la fa c c ia t a di Sa nt a Ma r ia Nov e lla Ri l i e v o de ll’a lt a re di Sa nt a Ma r ia Nov e lla R i l e v o e d a n a l i si d ei de gr a di de l Ve c c hio Ma t t a t oio di Spole t o Co n c or so Dona t or i Sa ngue Fr a t re s C onc or so Vi no e Gi ova ni Conc or si De sign Logo pe r a ssoc ia z ioni Ar t w or k


T

ESI DI

L AUREA

La Sala Capitolare di Santa Maria Novella

Dal rilievo integrato alla lettura dei processi ideativi Argomento della Tesi è stata la Sala Capitolare facente parte del complesso conventuale dei Padri Domenicani di Santa Maria Novella in Firenze. La documentazione riguardante il manufatto è stata integrata tramite acquisizione digitale di una nuvola dei punti la quale ha fornito le basi di partenza per lo svolgimento della ricerca. L’intento dello studio è stato quello di andare oltre la mera analisi dimensionale dell’edificio, nel tentativo di cogliere quegli aspetti più celati e profondi che hanno portato il Talenti all’edificazione della Sala, sintesi di un pensiero e di una cultura, quella medievale, lontana sia temporalmente ma soprattutto concettualmente dalla nostra. L’acquisizione digitale della nuvola dei punti è stata effettuata con uno scanner laser 3D Imager 5006i i cui dati sono stati trattati dentro al software Leica Cyclone. Dopo uno studio preliminare di tali dati e la creazione di immagini raster da ribattere in 2D, sono state create le mesh a partire dalla nuvola, utilizzando gli algoritmi integrati nel programma, in modo tale da poter studiare

il modello così ottenuto su piattaforma Rhinoceros. Sulle sezioni delle mesh, sono state ribattute curve semplici di tipo non b-spline, rimanendo sempre il più possibile aderente alle sezioni. Attraverso questa discretizzazione, effettuata con passaggi ciclici tesi a migliorare l’aderenza, è stata costruita una struttura di curve e su queste realizzate le superfici nurbs generando un modello, definito “Reale”, di cui è stata analizzata la deviazione rispetto al modello mesh iniziale. Da questa analisi, è stato possibile quantificare cromaticamente i punti di aderenza tra i due modelli e verificare la corretta costruzione del modello nurbs. Il modello nurbs così creato è stato il punto di partenza per l’individuazione di tutte quelle geometrie che sono alla base del manufatto e che ne regolano la posizione, le dimensioni e le forme. A partire da tali geometrie è stato approntato un nuovo modello nurbs, definito “Concettuale”, in cui è stata edificata virtualmente tutta la Sala Capitolare senza però avere nessun riferimento se non le geometrie precedentemente citate.


Il modello cosÏ ottenuto rappresenta uno schema tridimensionale riassuntivo di tutti quei rapporti geometrici individuati. Tale modello è stato nuovamente sovrapposto alle mesh di partenza estrapolate dalla nuvola dei punti e valutata anche in questo caso la deviazione, potendo visualizzare l’ aderenza tra i due modelli e le eventuali discrepanze, evidenziando la corretta corrispondenza tra geometrie identificate e manufatto realizzato. Queste geometrie sono state ampiamente analizzate e catalogate in una sorta di abaco degli archi presenti nella Sala Capitolare. Nonostante le geometrie relativamente semplici è di notevole interesse osservare come queste sono relazionate tra loro in una fitta trama di ragionamenti, mai banali, che nel loro complesso determinano la forma della Sala che ancora oggi vediamo.


>Mappa riflettanza della nuvola dei punti, vista dalla scarsella.

>Mappa riflettanza della nuvola dei punti, Parete est, sezione nord - sud


>Viste assonometriche del modello mesh esportato in Rhinoceros


>Analisi quantitativa della deviazione tra superficie mesh e superficie NURBS


>Modello nurbs concettuale - in evidenza le costruzioni geometriche


>Viste delle costruzioni geometriche e delle loro relazioni reciproche all’interno della Sala Capitolare.


> render 1

> render 2


R ILIEVO

DELLA

F A C C I ATA

DI

S A N TA M

ARIA

N OVELLA

Chiesa di Santa Maria Novella - Firenze

In occasione del restauro della facciata della Chiesa di Santa Maria Novella sono state svolte una serie di attività nel periodo compreso tra il 17 settembre 2007 ed il 21 dicembre 2007. L’ente ospitante è stato il Comune di Firenze - Direzione Cultura - Servizio Fabbrica Palazzo Vecchio e Chiese, sotto la responsabilità dell’ Arch. Maria Giuseppa Bonelli in collaborazione con il corso di Rilievo dell’Architettura della Prof.ssa Maria Teresa Bartoli dell’Università di Firenze.

tavole in formato A0 per l’esposizione conclusiva del cantiere di restauro.

Nello specifico l’attività svolta si è basata su: >Lezioni “in loco” con l’Arch. Bonelli e l’Arch. G. Mele. >Rilievo metrico completo del rivestimento lapideo della facciata. >La verifica del rilievo effettuato precedentemente dall’Università di Firenze apportando correzione e modifiche anche sostanziali in punti critici della facciata. >Rilievo completo dello stato di conservazione del rivestimento lapideo. >Messa in tavola del lavoro svolto ed elaborazione dei contenuti acquisiti attraverso elaborazione grafica di

Inoltre la messa in atto di tecniche di rilievo acquisite durante il corso frequentato precedentemente e la rielaborazione dei dati acquisiti tramite il rilievo al fine di ottenere informazioni storiche e comunicazione dei dati acquisiti.

Questa attività ha dato al partecipante maggiori capacità nell’ambito del rilievo dell’architettura. In particolare accrescendo le conoscenze in ambito formativo, quali tecniche costruttive storiche e storia del restauro e conoscenze in ambito lavorativo quali lavoro in equipe di rilievo e conoscenza per visione diretta di un cantiere di restauro altamente qualificato.


>Ortofotopiano del timpano.

>Particolare del timpano della facciata rilevata.


R ILIEVO

D E L L’

A LTA R E

DI

S A N TA M

ARIA

N OVELLA

Chiesa di Santa Maria Novella - Firenze

Il lavoro è stato svolto all’interno del corso di Rilievo della Prof.ssa Maria Teresa Bartoli dell’Università degli Studi di Firenze. L’altare maggiore di Santa Maria Novella a Firenze è stato l’oggetto di studio, perfettamente centrato con la navata, diventa il fulcro dell’abside e della cappella Tornabuoni. L’altare attuale di marmi pregiati fu disegnato da Enrico Romoli, direttore del restauro del 1860. Le sculture sono di Egisto Rossi, mentre il crocifisso posto sull’altare fu attribuito al Gianbologna e fu donato dall’Accademia della Belle Arti quando fu costruito l’altare. Il grande ciborio è ricco di tarsie di malachite e lapislazzuli. Il Cristo risorto tra due angeli sul timpano della porticina fu dipinto su bronzo dorato da Giuseppe Fattori. Sotto l’altare si trova l’urna con il corpo del Beato Giovanni da Salerno, fondatore del convento († 1243 ca.). Nel paliotto di marmo bianco sono scolpite quattro figure allegoriche: Carità, Fortezza, Prudenza, Religione.

Nei pannelli si trovano le figure di San Domenico che predica ed il Beato Giovanni da Salerno che riceve la chiesa ed infine il convento di Santa Maria Novella dal Cardinal Ugolino. Il lavoro svolto è stato inserito all’interno del rilievo del complesso conventuale effettuato sempre dalla Prof.ssa M.T. Bartoli e pubblicato nel suo libro “Santa Maria Novella a Firenze, Algoritmi della scolastica per l’architettura”.


>Particolare raster della nuvola dei punti utilizzata per definire le quote della Cappella Tornabuoni. >Particolare del tabernacolo dell’altare e sua vista dalla navata centrale verso la Cappella Tornabuoni.


IL M

AT TAT O I O D I

S POLETO

Il rilievo del vecchio mattatoio, analisi dei degradi e progetto di recupero - Spoleto, Italy

Lavoro svolto all’interno del Laboratorio di Restauro dell’Università di Firenze, teso al rilievo del manufatto, che versava in totale stato di abbandono, della mappatura dei suoi degradi ed alla stesura di un piano di interventi e modifiche per il suo eventuale recupero. L’intero edificio è stato rilevato, sia nell’apparato murario, che per quanto riguarda una dettagliata mappatura dei degradi, da quelli di minore entità a quelli che hanno profondamente danneggiato la struttura. Sono state realizzate tavole A1 con i prospetti, le sezioni, le mappature dei degradi ed il possibile intervento su essi ed infine realizzati due modelli 3D per una più immediata comprensione dell’edificato: uno relativo allo stato attuale di conservazione dell’edificio ed uno relativo al suo possibile recupero. Queste tavole sono state depositate a titolo gratuito al comune di Spoleto.


> Prospetti rilevati del Mattatoio - in evidenza anche i degradi dell’edificio


> Mappatura dei degradi

> Modello del mattatoio, stato attuale di degrado


> Render 1

> Render 2


C

ONCORSO

N A Z I O N A L E D O N AT O R I S A N G U E F R AT R E S Avellino, Italy

Concorso pubblico nazionale per la Consociazione Nazionale dei Gruppi Donatori di Sangue Fratres delle Misericordie d’Italia per la realizzazione di un manifesto da utilizzare per una campagna di sensibilizzazione alla donazione del sangue. Vincitore terzo classificato nazionale. Il manifesto prodotto è stato utilizzato insieme agli altri due vincitori per la sopracitata campagna di sensibilizzazione.


C ONCORSO N AZIONALE V INO

E

G IOVANI

Ministero politiche agricole - Roma, Italy

Concorso pubblico nazionale indetto dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, insieme al patrocinio della Regione Lazio, dell’Università Tor Vergata di Roma e dell’Enoteca Italiana di Siena. Vincitore nella categoria “immagine con slogan” L’immagine prodotta è stata utilizzata per una campagna di sensibilizzazione all’uso corretto e responsabile del vino ed allo stesso tempo per una valorizzazione del prodotto vino come emblema del made in Italy.


C ONCORSI

DI

D ESIGN

Tra le Briccole di Venezia Caiazza International Challenge

Di seguito alcune tavole relative alla partecipazione a concorsi nazionali di design. Nello specifico relativamente al concorso “Tra le Briccole di Venezia 2011” per la realizzazione di una panchina da esterni e “Caiazza International Challenge 2012” per la realizzazione di una seduta da interno. In entrambi gli eventi è stato interpretato il legno secondo canoni semplici e linee minimali, tese ad ottenere forme gradevoli e dall’aspetto moderno.


classe 2

D E V E LO P M E N T

DOGE

Materia e tratto “...Un pensiero che si concretizza in un tratto, semplici linee che scandiscono

un

l’immanenza

dell’idea

plasmato

dalle

movimento, nel

legno

intemperie

e

dal tempo, tagliato, smussato,

DOGE classe 2

OUTPUT

levigato e portato a nuova vita...”

Effetti e situazioni “...la tavola delle viste renderizzate intese come effetti dal duplice significato: quello

di

processo

conseguenza e

quello

di

di

un

effetto

percettivo tesi a fissare nella mente un ‘idea, un pensiero, una forma...”

> Progetto di una panchina da esterni.


> Progetto di una seduta per interni.


L OGO A SSOCIAZIONI Costanza Associazione Archelogia & Restauro Yo g a Ce n t e r A r e z z o

Lavori richiesti da Associazioni che operano nel territorio aretino e che necessitavano di una immagine aderente al lavoro da loro svolto. Per questo motivo l’utilizzo di colori, caratteri e linee sono un immediato e continuo riferimento agli elementi base che caratterizzano le attività dei clienti senza scendere nel banale, avendo un’immagine di impatto capace di essere ricordata e di cogliere l’attenzione.


A R T W O R K F U D O S AT E L L I T E Artwork del booklet - Arezzo, Italy

Lavoro di artwork del cd del gruppo rock Fudo Satellite di Arezzo. Nello specifico il lavoro si è svolto sulla ricerca del tipo di estetica da abbinare al gruppo ed al loro primo album, per quanto riguarda l’immagine della cover, del booklet e di tutto l’artwork.


Gabriele Maurizi | Architect L o c . Po l i c i a n o 1 6 2 / B , 5 2 1 0 0 - A re z z o , I t a l y Mobile | +39 338 12 12 846 Te l | + 3 9 0 5 7 5 3 2 0 4 0 6 mail | maurizigabriele@gmail.com skype | gabriele_maurizi

Gabriele Maurizi Architect Portfolio + CV  

Arch. Gabriele Maurizi Portfolio & Curriculum Vitae info| maurizigabriele@gmail.com skype | gabriele_maurizi

Advertisement