Issuu on Google+

Scuola Informa

Anno 12 Dicembre 2010

Più tessere, un unico Puzzle! SOMMARIO:

Informazioni sul “fare scuola”

2

Progetto Ambiente

3

Progetto Accoglienza, Tante lingue ...

4

Giochiamo … a sognare?

5

Giona è …

6

Giona è anche...

7

apprendimento per tutti, anche per chi

famiglia si è allargata! Il piano regionale

insegna!

di riordino della rete delle istituzioni

Nelle pagine che seguono abbiamo

scolastiche

provato a documentare, fornendo solo

2010/2011, infatti, ha previsto per il

degli “assaggi” della nostra storia di un

nostro Circolo Didattico l’accorpamento

anno. Si sa quanto il “documentare” sia

con la Scuola Secondaria di I grado di

arduo, perché è impossibile rendere

Noha. Dal presente anno scolastico,

un’immagine completa del percorso, ma

dunque,

forse la serenità e la gioia che traspaiono

Comprensivo: i nostri ragazzi hanno la

dai volti dei nostri bambini in fotografia

possibilità di essere seguiti dalla Scuola

sono sufficienti per rendere l’idea dei

dell’Infanzia alla Scuola Secondaria

per

siamo

l’anno

diventati

scolastico

Istituto

vissuti. Ebbene, siamo alle porte di un

Maestra, insegnami il fiore ed il frutto - Col tempo, ti insegnerò tutto Insegnami fino al profondo dei mari - Ti insegno fin dove tu impari Insegnami il cielo, più su che si può - Ti insegno fin dove io so E dove non sai? - Da lì andiamo insieme Maestra e scolaro, un albero e un seme Insegno ed imparo, insieme perché Io insegno se imparo con te.

nuovo

anno,

stiamo

per

entrare

nel

secondo decennio

del

terzo millennio… Riecheggiano le parole del poeta

Bruno TOGNOLINI

Eliot:

Filastrocca delle maestre

“Non

smetteremo

di

Amici cari vecchi e nuovi,

esplorare.

E

ci ritroviamo puntualmente in questa

alla fine di tutto

parte finale dell’anno, in un momento in

il nostro andare

cui si fanno resoconti e ci si prepara a

ritorneremo al

vivere

punto di partenza per conoscerlo per la

di

speranze, sogni, progetti.

prima volta”. Ogni anno le novità sono

crediamo, per assicurare in concreto un

Il 2010 è stato fucina di esperienze

così tante che ci sembra

percorso

sig nifi cativ e,

essere

un

nuovo

di

anno

con

attese,

s itua zio ni

di

sempre

di

al “punto di partenza”… ma

apprendimento, come è nel nostro stile,

forse è proprio questo il modo per

per tutti, alunni, insegnanti, dirigente,

coltivare

personale scolastico, genitori, …

l’entusiasmo del fare!

Perché siamo

Il 2011, tuttavia, segna per noi davvero

convinti

che ogni

insegnamento è tale solo se genera

e

tenere

sempre

vivo

un nuovo inizio perché … la nostra

I

grado. di

Ciò

è

fondamentale,

formazione

continuo,

coerente, privo di fratture.

Più tessere, un unico puzzle: l’Istituto Comprensivo Polo 2 di Galatina!


Informazioni sul “fare scuola” Ecco la nostra offerta formativa per il presente anno scolastico, per consentire il raggiungimento non solo del “minimo socialmente necessario” ma anche del “massimo individualmente possibile” (Damiano). Per tutti e per ciascuno! Scuola Secondaria I grado

30 ore settimanali

dal lunedì al sabato: 8.15—13.15

29 ore dedicate al curricolo obbligatorio per lo svolgimento delle attività didattiche relative alle aree disciplinari previste dalle Indicazioni Nazionali 1 ora dedicata ad attività di approfondimento di materie letterarie

 

Essenziale (aree disciplinari) Integrativo (20% del curricolo obbligatorio per rispondere ai bisogni del territorio):

Curricolo obbligatorio

- Progetto Ambiente - Progetto Continuità - Progetto Solidarietà

- Progetto Biblioteca Giona - Diversità e Integrazione

Arricchimento Offerta Formativa - THE CANTERVILLE GHOST Progetto Continuità Primaria/ Secondaria nell’insegnamento/apprendimento della lingua Inglese - GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI

- GIOCHI MATEMATICI Progetto di potenziamento abilità logico-matematiche - EDUCAZIONE AMBIENTALE—EDUCAZIONE ALLA SALUTE - BIBLIOTECA GIONA Progetto di promozione della lettura - STRADA AMICA Progetto di educazione stradale

Scuola Primaria

30 ore settimanali

dal lunedì al sabato: 8.15—13.15

27 ore dedicate al curricolo obbligatorio per lo svolgimento delle attività didattiche relative alle aree disciplinari previste dalle Indicazioni Nazionali 3 ore dedicate ad attività laboratoriali antimeridiane con risorse interne

40 ore settimanali

Tempo pieno

Curricolo obbligatorio

 

Essenziale (aree disciplinari) Integrativo (20% del curricolo obbligatorio per rispondere ai bisogni del territorio):

dal lunedì al venerdì: 8,15—15,15

- Progetto Ambiente - Progetto Accoglienza - Progetto Solidarietà

sabato: 8,15—13,15

- Progetto Biblioteca Giona - Progetto Continuità - Diversità e Integrazione

Arricchimento Offerta Formativa In orario antimeridiano (attività svolte secondo la didattica laboratoriale): - Laboratorio linguistico - Laboratorio attività logico-matematiche - Animazioni alla lettura - LARSA (Laboratorio Recupero e Sviluppo Apprendimenti)

In orario pomeridiano (curricolo opzionale) - EDUCAZIONE AMBIENTALE—EDUCAZIONE ALLA SALUTE - BIBLIOTECA GIONA Progetto di promozione della lettura - DIRITTI A SCUOLA progetto di potenziamento delle abilità di base - VALE Progetto di lingua spagnola - GIOCOSPORT Progetto di potenziamento abilità motorie - PROGETTI INTEGRAZIONE (alunni stranieri, alunni con disabilità)

Scuola dell’Infanzia

40 ore settimanali

dal lunedì al venerdì: 8,00—15,00

Curricolo obbligatorio

 

Essenziale (Campi di Esperienza) Integrativo (20% del curricolo obbligatorio per rispondere ai bisogni del territorio): - Progetto Ambiente - Progetto Continuità - Progetto Accoglienza - Progetto Diversità e Integrazione

Per tutti i bambini: laboratori manipolativo creativo, psicomotorio, musicoteatrale Per i bambini di quattro e cinque anni: laboratori di letto-scrittura e di lingua inglese (Progetto EASY ENGLISH)

Arricchimento Offerta Formativa

Pagina 2

sabato: 8,00—13,00

S C U O L A I N F O R MA


ANNO X1I

Progetto Ambiente

Pagina 3

L’osservazione degli spazi che abitiamo, l’esplorazione del nostro territorio, l’esperienza diretta, la ricerca, sono gli unici mezzi che ci permettono di costruire significati, acquisire conoscenze e sviluppare competenze. Il 15% delle ore curricolari nella nostra Scuola è riservato al Progetto Ambiente. Il noto pedagogista John Dewey scriveva che l’ambiente è costituito da quelle “condizioni che interagiscono coi bisogni, i desideri, i propositi, le capacità personali per creare l’esperienza che si compie”. Ebbene, le attività che rientrano nel Progetto Ambiente sono proprio finalizzate a creare un ponte diretto tra il nostro territorio con tutte le sue ricchezze naturalistiche, storiche, artistiche, culturali e i desideri, i bi-sogni, i progetti di noi che lo viviamo. Si va alla ricerca dei segni che variamente caratterizzano il nostro paesaggio rurale e urbano e si attribuiscono ad essi sensi e significati, con la curiosità di sapere cosa è stato e perché è, e con lo sguardo fisso verso l’orizzonte di ciò che sarà.

Sulle tracce del passato Un popolo che ignora il proprio passato, non saprà mai nulla del proprio presente. Indro MONTANELLI

Respiriamo aria di Magna Grecia tra templi e reperti nel Metaponto.

… Ed è destinato a rimanere senza futuro … Sulle tracce del nostro passato, proviamo a fare gli storici … con grandi risultati!

Scopriamo i menhir del nostro Salento, sentinelle del tempo.

Autentiche memorie storiche I piccoli della Scuola dell’Infanzia alla scoperta della nostra più significativa memoria storica: i nonni! Disegni, musiche, canti e balli in occasione della Festa dei Nonni, il 2 ottobre, giorno in cui la Chiesa celebra gli Angeli … non c’è modo migliore per stringere forte ed abbracciare tutti i nonni del mondo, nonni-angeli custodi dell’infanzia.

Tra i meandri di Otranto. I segreti custoditi tra mura possenti e tessere di un mosaico non sono più un mistero per noi!


Progetto Accoglienza nella Continuità La voglia di entrare nel mondo dei “grandi” è tanta … ma alle volte la paura del nuovo può bloccare ... Tutto si risolve se l’ingresso nella nuova scuola avviene a piccoli passi, stringendo mani forti, o un po’ più forti delle nostre …

A esplorare spazi, ambienti, materiali con guide esperte: i ragazzi di quinta … molti dei quali quest’anno sono ancora con noi alla Scuola Secondaria!!

A ritrovare “vecchi” amici di scuola che ora sono in classe prima!

Eccoci! Il primo giorno di scuola! Tutto ha inizio con una bella storia, la voce della nuova maestra diventa musica e … v i a! Pr on t i p er t an t e avventure!

Nella nuova scuola, disegni e colori con mamma e papà!

Tante Lingue È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante. Antoine de SAINT-EXUPERY

 un’Unica Amicizia!

Si dice che la nostra è una società “multietnica”, che non ci sono più confini tra i Paesi, che abitiamo un unico villaggio globale... La Scuola è specchio della società e anche noi viviamo la straordinaria ricchezza che solo la diversità, in particolare quella culturale, può dare.

I-miti-amo … e diventiamo amici! Come fare a comunicare quando si parlano lingue diverse? Basta provare con altri linguaggi! Noi abbiamo sperimentato il l i n g u a g g i o universale del teatro (quello magico delle ombre!), con musiche, danze, giochi… risultato? Ab b iamo n arrato storie antiche quanto l’uomo: i miti. E poi, beh, c’è chi ha imparato l’italiano e chi … il greco!

Pagina 4

Vale! ;-) Hello boys!

Cerimonia di Consegna delle Certificazioni

Nel nostro villaggio globale, si sa, la conoscenza della lingua inglese è fondamentale. Anche quest’anno abbiamo potuto usufruire dei fondi PON per la realizzazione di p e r c o r s i d i i n s e gn a m e n to apprendimento con la presenza di docenti madrelingua dell’Istituto Oxford di Lecce. I ragazzi delle classi quarte e quinte hanno acq u isito con su ccesso la certificazione STARTERS e MOVERS – University of Cambridge Esol Examinations. Siamo stati davvero bravi, visto che abbiamo ottenuto i risultati migliori in tutta la Provincia! E non finisce qui … gli alunni delle classi terze hanno comin ciato a sp erime n tare l’apprendimento dello spagnolo … ora si può andare dovunque! S C U O L A I N F O R MA


ANNO X1I

Giochiamo … a sognare?

Il gioco e le regole

Cittadini attivi, rigeneriamo il territorio

Differenziando si ricicla e … si narrano storie! Quando il rifiuto diventa ricchezza

Eh sì, da noi non si butta via nulla! Per gli alunni delle classi terze di Noha e le loro insegnanti, impegnati nel Progetto Fabbricastorie … riciclando, ogni tipo di rifiuto, dalla carta, all’alluminio, alla plastica, è diventato fonte di ispirazione per creare tante storie avvincenti e buffe filastrocche sul rispetto dell’ambiente, sulla ricchezza della pratica del riciclaggio! Abbiamo tagliato, strappato, impastato e reimpastato … Ciascuno ha dato il proprio apporto, ogni diversità è stata valorizzata e ogni oggetto di partenza è diventato … altro!

Pagina 5

I Progetti finanziati dai fondi strutturali relativamente al Programma Operativo Nazionale FSE “Competenze per lo sviluppo”, quest’anno, hanno puntato sull’attività preferita dai bambini, quella in cui assicurano la massima serietà: il gioco! Giocando si conosce il proprio corpo, le proprie potenzialità e i propri limiti. Giocando ci si incontra con “l’altro da sé”, si impara a includerlo, rispettarlo. Giocando si impara a vincere e perdere… è il gioco della vita! Il gioco costituisce la prima occasione in cui il bambino, nel suo fare, costruire, demolire e ricominciare, sperimenta e riconosce l’importanza delle regole, senza le quali nessuna attività sarebbe possibile. A questa fondamentale scoperta gli alunni delle classi seconde e terze sono stati condotti dalla docente esperta Dott.ssa Ivonne Mazzotta, nel corso delle esperienze relative agli itinerari formativi Il gioco e le regole, sia a Galatina sia a Noha. Ma il gioco, per un bambino, è anche luogo dove il sogno trova nutrimento. E un sogno, se ci si crede davvero, può assumere le sembianze di progetto da realizzare in un futuro maggiormente “vivibile”. È stato questo l’obiettivo del percorso Cittadini attivi, rigeneriamo il territorio, curato dai docenti esperti Arch. Fedele Congedo nelle classi terze, quarte e quinte di Galatina e Arch. Fabio Dell’Erba per le stesse classi di Noha. Seguendo gli aquiloni dei loro sogni, lasciandosi guidare dalla leggerezza dei loro giochi, gli alunni hanno, da autentici cittadini attivi, elaborato progetti di rigenerazione di spazi ed edifici della città, per loro significativi. Tali progetti sono stati anche già consegnati ai “decisori politici” della nostra comunità sociale... Quanto più viene difeso il diritto di sognare, tanto più, forse, i sogni possono diventare realtà!

Circolareee … Paletta e gialla berretta

Siete sicuri che il berretto del vigile urbano sia sempre stato bianco e blu? Eh no … in alcune giornate le strade di Galatina e Noha son state punteggiate di giallo: il colore dei cappellin i della nostra Scuola! Grazie al Progetto di Educazione Stradale realizzato dalle classi quarte in collaborazione con la Polizia Municipale, ora si può circolare con maggior sicurezza!


Giona è … Le parole non bastano per definire la nostra Biblioteca Giona, presenza costante nelle nostre giornate, amico fidato, ambiente magico dove si legge, si narra e ci si narra, si gioca, si sogna … Ci “distendiamo” allora e in ogni numero di questo notiziario proveremo ad aggiungere una definizione!

… coltivare un giardino con fiordilibri e librifoglia

… storie da giocare, carta da strappare, manipolare, libri da costruire!

… tanti amici da ospitare! I bambini del I Circolo esplorano Giona!

...vivere un ricordo per non dimenticare… La Giornata della Memoria

… LIBR-arsi in volo, LIBeRI, LEGGERi … leggendo, parolando, fantasticando insieme...

Festa dei Lettori DISPETTOSA … E IO LEGGO! Il popolo di Giona tira fuori la voce! Quest’anno la Festa dei Lettori, appuntamento fisso per noi ogni ultimo sabato di settembre, è stata particolarmente rumorosa, volutamente rumorosa. Perché, alle volte, per farsi ascoltare bisogna anche urlare. Il popolo dei lettori, dunque, secondo un’iniziativa promossa dall’Associazione dei Presìdi del Libro, ha urlato un po’ in tutta Italia il diritto alla cultura, il diritto ad avere spazi, tempi, “a misura di lettore” appunto! Diritti che non sempre, ahinoi, vengono tenuti nella giusta considerazione e rispettati.

È tempo di fermarsi, è tempo di leggere: il flash-mob nelle piazze!

Ritmo, musica, canti, danze … Tutti “pizzicati” e contaminati dalla Giona-mania!

Pagina 6

Bari, 19 settembre 2010: il flashmob degli a m i c i “grandi” di Giona

L’ i m m a n c a b i l e

F R I S E L L A T A

… E IO LEGGO!! S C U O L A I N F O R MA


ANNO X1I

Giona è anche …

Pagina 7

… riprendere fiato dal tran tran quotidiano, ritrovarsi in una biblioteca rifiorita in primavera, riafferrare e tenersi stretto il proprio tempo tra le sonorità di una voce e un leggero sfogliare di pagine, tra abbracci di parole. Leggimi forte è il titolo di un breve percorso di formazione sulla lettura ad alta voce per i piccoli, che Giona ha dedicato ai docenti, ai genitori e ai pediatri. Ogni incontro si è articolato intorno alla lettura ad alta voce di tre capitoli del libro Leggimi forte di Rita Valentino Merletti e Bruno Tognolini, a cui seguivano una conversazione sui temi trattati e l’esplorazione dei libri per l’infanzia citati dagli autori. Cinque gli incontri realizzati, conclusi da Rita Valentino Merletti, in un evento/festa, come è nello stile di Giona.

Tornata a casa rileggevo tutto ad alta voce. Perché? Per la meraviglia. Le parole pronunciate si mettevano a esistere al di fuori di me, vivevano veramente. E poi mi sembrava che fosse un atto d’amore, che fosse l’amore stesso.

Daniel PENNAC

La Dirigente e il Sindaco lasciano traccia di sé, assieme agli altri partecipanti all’incontro, sull’Albero d’Apribocca* di Giona *Albero d’Apribocca è l’anagramma di Abbracci di Parole, dunque della lettura che gli adulti regalano ai bambini

Biblioteca come … luogo di incontro, «piazza coperta» a disposizione di grandi e piccoli.

Sono un bambino, sono il tuo dono Prima non c’ero e adesso ci sono Sono il domani, dalle tue mani devi difendermi con le tue mani Sono il futuro, sono arrivato e sono qui perché tu mi hai chiamato. Come sarà l’orizzonte che tracci dipende da come mi abbracci.

Antonella AGNOLI

Voce calda, capelli arruffati (dal soffio delle sue parole?), aspetto da musicante o folletto, o tutti e due insieme … Questo è Bruno Tognolini, uno dei più grandi poeti e autori di letteratura per l’infanzia, e non solo. Il pomeriggio del 25 settembre, Festa dei Lettori, abbiamo finalmente dato volto e corpo a quel nome che spesso leggiamo in coda alle filastrocche che animano le nostre giornate scolastiche. Stregati dalle parole ritmate del suo versificare, abbiamo tanto “filastrocchiato” con lui, giocato con le parole, i ritmi e le sonorità che esse racchiudono, scoperto e rinnovato la magia del “fare poesia”. Bruno, anche se a te piace poco questo “titolo”… per noi sei come una rock star! Anzi, una …

FILASTROCSTAR!

Tanti incontri, vere amicizie Giona a Scampìa, Napoli. Due giorni di Festa della Letteratura per ragazzi, per riacquistare fiducia, vincere i pregiudizi, presidiare e, perché no, anche “liberare” il territorio.

Con la partecipazione di Giona, tanti amici hanno presentato le loro produzioni. Il Parroco di Noha, Francesco Coluccia ci ha fatto conoscere i suoi tre libri: Col catino in mano e l’asciugatoio ai fianchi; Uomini per l’uomo. Il volontariato: sfida educativa e modello di umanità; La sinfonia del tempo. Il Professor Pietro Congedo: L’ospedale di Galatina. Dal XIV al XX secolo. Fabrizio Vincenti: La sapienza, criterio di Dio. Michele Stursi: Il Mangialibri.


Ciao III Circolo Didattico “G. Martinez”... In quest’ultima pagina trovano sempre spazio i nostri saluti e ringraziamenti. Ai compagni di viaggio e di avventure, a tutti coloro che ci aiutano, ci sostengono, danno forma alle nostre idee e colore e profondità al nostro “fare scuola”. Quest’anno vorremmo chiudere con i sorrisi di coloro che da ultimi, per cinque anni sono stati “la Scuola Primaria — III Circolo Didattico “G. Martinez”. Ogni fine porta con sé un briciolo di malinconia, ma è anche vero che ogni fine di qualcosa segna pure l’inizio di altro … Ebbene, altro per molti dei nostri ragazzi significa sempre Scuola insieme a Noi. Sì perché passare alla Scuola Secondaria di I grado vuol dire ora solo “cambiare piano”, ma rimanere ...

Istituto Comprensivo Polo 2

Buone pratiche da vivere ancora! L’anno scolastico 2009/2010 ci ha visti coinvolti nel Progetto Regionale Diritti a scuola, finalizzato al recupero e potenziamento di competenze e abilità in ambito linguistico e logico-matematico. In orario pomeridiano, gli alunni delle classi terze, quarte, quinte, hanno potuto vivere esperienze d’apprendimento mediante azioni personalizzate d’intervento, lavoro in piccolo gruppo, attività laboratoriali di ricercasperimentazione, anche in stretta collaborazione con la Biblioteca Giona. Rientrare a scuola non è stato mai così piacevole! Assicuriamo continuità a tali buone pratiche anche in questo anno scolastico. Abbiamo infatti ricevuto una risposta positiva dalla Regione Puglia ed il Progetto ha da poco avuto avvio!

Gold … la Scuola si fa d’oro! Cari amici, non potevamo chiudere con notizia migliore! Eh, sì! È come aver ricevuto una medaglia d’oro! Abbiamo proposto le nostre esperienze didattiche a GOLD! GOLD è la banca dati Internet dei percorsi più innovativi ed interessanti realizzati nelle scuole italiane di ogni ordine e grado. Avremo la possibilità, dunque, di inviare presso le banche dati regionali le nostre esperienze didattiche più significative, le quali saranno valutate da apposite commissioni. Le migliori esperienze selezionate entreranno a far parte dell’Archivio nazionale delle buone pratiche! Si tratta di un’ottima modalità per favorire la documentazione, pratica fondamentale del nostro “fare scuola”. Solo documentando si può far fronte a quell’oblio cui inevitabilmente il tempo ci sottopone, solo documentando si può dare spazio a quelle preziose pratiche didattiche che è bene diffondere, rendere note, trasferire in altri contesti, e, perché no, provare a riprodurre. Avanti, allora, il re Mida è arrivato … facciamolo accomodare in mezzo a noi!

Natale insieme Durante le vacanze natalizie il centro storico di Galatina si anima anche della nostra presenza! Partecipiamo, infatti, al Concorso Il presepe più bello promosso dall’Associazione turistica Pro Loco: i nostri presepi saranno in mostra presso la “Sala dell’Orologio” sede dello I.A.T. dal 18 dicembre al 6 gennaio. Inoltre, dal 29 dicembre avremo la possibilità di esporre libri realizzati con le nostre mani presso una sala dell’Hotel Palazzo Baldi, gentilmente messa a disposizione della Biblioteca Giona, Presidio del Libro di Noha. Sarà questa, infatti, la location della Mostra dei Libri d’Artista Fabbricanti di Libri, promossa dall’Associazione Culturale VerbaManent-Presidio del Libro Aradeo-Sannicola-Tuglie. Siamo onorati di poter vedere i nostri “scarabocchi” accanto a preziose opere di artisti internazionali!


Scuola informa