Page 9

ATTUALITÀ comuni governati dal M5S, composto (oltre allo stesso Di Maio) da Alfonso Bonafede (centro e Sardegna), Riccardo Fraccaro (nord) e Giancarlo Cancelleri (sud e Sicilia). Dal mese di dicembre 2016, Alfonso Bonafede e Riccardo Fraccaro si occupano anche di dare supporto al Comune di Roma. Dal 2016, è responsabile della funzione "Scudo della Rete" nella piattaforma Rousseau. Interviene in varie edizioni di Italia 5 stelle per parlare di giustizia. Alle politiche del 2018 è candidato alla Camera nel collegio uninominale di Firenze-Novoli-Peretola e presentato dal candidato Premier Luigi Di Maio come Ministro della Giustizia dell'eventuale governo del M5S.

Nel 2013, è primo firmatario della proposta di legge sul c.d. "divorzio breve", poi confluita nella legge approvata dal Parlamento nel 2015 (L. n. 55/2015). Il 31 maggio 2018 è stato indicato come Ministro della Giustizia nel primo governo della XVIII legislatura guidato da Giuseppe Conte. F

Attività parlamentare Per tutta la XVII legislatura ricopre il ruolo di Vicepresidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati. È inoltre per tutta la legislatura uno dei 5 "giudici" membri effettivi del Collegio d'Appello interno alla Camera (Autodichia). Appena eletto, scrive e deposita la proposta di legge (a.c. 1335) che mira all'introduzione della class action in Italia, applicabile come strumento generale per tutti i cittadini e le imprese e non solo per i consumatori. La proposta viene approvata sostanzialmente all'unanimità dalla Camera dei Deputati il 3 giugno 2015. Tre giorni dopo, l'allora Ministro Boschi, interviene ad un convegno dei giovani di Confindustria per chiarire che la proposta sulla class action sarebbe stata modificata al Senato. circoscrizione Emilia-Romagna 02. Dall'11 aprile 2018 è membro della Commissione speciale per l'esame di Atti del Governo di cui è Segretario. Il 12 giugno diventa sottosegretario alla Giustizia nel Governo Conte di 5 Stelle e Lega.

Jacopo Morrone

Jacopo Morrone ha 35 anni ed è nato a Forlì; si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Bologna, Avvocato, è segretario della Lega Nord Romagna dall’autunno del 2015. Il forlivese è alla prima esperienza da deputato ma sembra essere molto apprezzato dai colleghi: il parlamentare Pd Marco Di Maio, cresciuto a Villa Rotta proprio come Morrone, è stato tra i primi a complimentarsi con il deputato leghista: “Saremo certamente su fronti politici opposti, ma sapremo collaborare laddove possibile su temi di interesse comune per il nostro territorio”. Eletto nella circoscrizione Emilia Romagna 01 per la Lega alle elezioni politiche del 2018. Componente della XIV Commissione (Politiche dell’Unione Europea) dal 19 giugno 2018. Nominato Sottosegretario di Stato per

la Giustizia dal 13 giugno 2018 nel Governo Conte. Ma quale ruolo svolgeranno queste due personalità all’interno del nuovo esecutivo? I sottosegretari di Stato hanno principalmente il compito di coadiuvare il lavoro del Ministro (Alfonso Bonafede) svolgendo le funzioni ed i compiti ad essi delegati con decreto ministeriale e presiedendo su delega del Ministro il Consiglio di amministrazione. Nello svolgimento dei propri compiti e funzioni i Sottosegretari di Stato si avvalgono dell’ufficio di Gabinetto e dell’Ufficio legislativo e ogni sottosegretario è supportato da una Segreteria; le Segreterie, operano alle dirette dipendenze dei Sottosegretari e sono dirette da un Capo segreteria, che coadiuva e assiste il Sottosegretario negli organismi a cui partecipa.

Polizia Penitenziaria n.262 • giugno 2018 • 9

Nelle foto: il Ministro Alfonso Bonafede e, nel box, i Sottosegretari alla Giustizia

2018 06 262  
2018 06 262  
Advertisement