Page 30

CULTURA

Accademia di Studi Penitenziari: avviato un corso di criminologia minorile in Calabria

Il corso è stato strutturato in: Lezioni pratiche: con elaborati, allestimento del setting specifico, tecniche di ascolto, colloquio clinico forense e strumenti peritali, decodifica della comunicazione paraverbale. Lezioni teoriche: Bullismo, Cyber Bullismo, Sexting, Baby gang, prostituzione minorile, Sensation Seeker, mediazione penale minorile, nuclei di patologia in età evolutiva, setting con il minore, tecniche di colloquio con il minore, Family murder, Vittimologia minorile, intervento sociale specifico per il minore, minori autori di delitto, analisi di casi, strategie di prevenzione. Elementi di: - CRIMINOLOGIA MINORILE - PEDAGOGIA FORENSE - PSICOLOGIA ETA’ EVOLUTIVA - DIRITTO PENALE - PROCEDURE CON IL MINORE DETENUTO - NEUROPSICHIATRIA INFANTILE del reato, criminologia e criminalistica. Elementi di intelligence ed antiterrorismo. Programma del Corso: I LEZIONE • Abuso sessuale sui Minori. dott.ssa Lorella Galassi Psicologa ASP Cosenza presso Casa Circondariale di Paola, Esperto ex art.80 Ordinamento Penitenziario presso la Casa Circondariale di Vibo Valentia

I

n collaborazione con l’Associazione di criminologia Criminalt Napoli ed il master di criminologia della Calabria è stato organizzato un nuovo corso in modalità full immersion, aperto a Polizia Penitenziaria, Forze dell’Ordine, Assistenti sociali, medici, avvocati, educatori, psicologi, studenti. Il corso si è occupato in modalità teorico pratica del grande ambito dei minori, sia come vittima che come autori di reato, passando per la prevenzione. Il focus sull’età evolutiva deve essere di primaria importanza per tutti gli operatori sociali , che vogliono contribuire a cambiare le cose. Il corso è stato tenuto da docenti di certificata competenza e professionalità. L’obiettivo primario è quello di offrire un perfezionamento su queste tematiche e dare a professionisti, studenti ed interessati , strumenti e metodologia per continuare a formarsi ed infine operare nel’ambito della rete sociale.

II LEZIONE • Rapporto fra minore e criminalità organizzata. dott. Agostino Sestino Delegato Provinciale Sappe Cosenza, già Ispettore di Polizia Penitenziaria III LEZIONE. • La gestione dell’individuo in ambito penitenziario nel rispetto dei vincoli normativi (L.354/75 - DPR 230/2000 – CEDU). dott. Salvatore Panaro Direttore per la Calabria Accademia Europea Studi Penitenziari, Vice Segretario Regionale Sappe Calabria, Presidente ANPPE Sezione di Paola

30 • Polizia Penitenziaria n.250 • maggio 2017

2017 05 250