Page 15

XXX CONSIGLIO NAZIONALE

È

stata la Puglia ad ospitare i lavori del XXX Consiglio Nazionale del SAPPE. Dal 15 al 17 maggio scorsi, con l’impeccabile regia organizzativa del Segretario Nazionale per la Puglia Federico Pilagatti e del suo staff, a Polignano a Mare, città natale dell’indimenticato cantante Domenico Modugno, si sono riuniti i Consiglieri Nazionali del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. Oltre a dare esecuzione ai pertinenti adempimenti statutari, l’appuntamento del Consiglio Nazionale è l’occasione per una disamina della situazione penitenziaria e delle attività del Sindacato. Come ha infatti rilevato il Segretario Generale Donato Capece nella sua relazione, quella del Consiglio Nazionale “non vuole essere una ripetitiva ricorrenza annuale, ma un momento essenziale per la politica sindacale, in cui passato e futuro si fondono in un serrato confronto, affinché il Consiglio non si risolva in un ultroneo intercalare

in cui riecheggia il solito monologo, da sottoporre a ratifica postuma, peraltro scontata”. Da tempo noi, che rappresentiamo le donne e gli uomini del Corpo di Polizia Penitenziaria impegnati 24 ore al giorno nella prima linea dei padiglioni e delle sezioni detentive delle oltre 200 carceri italiane, per adulti e minori, sollecitiamo le Autorità competenti affinché si avvii davvero nel nostro amato Paese una indispensabile e decisa inversione di tendenza sui modelli che caratterizzano la detenzione,

modificando radicalmente le condizioni di vita dei ristretti e offrendo loro reali opportunità di recupero. Garantendo, nel contempo, ai poliziotti penitenziari più sicure e meno stressanti condizioni di lavoro, tenuto conto che le tensioni connesse alla detenzione determinano quotidianamente moltissimi eventi critici nelle carceri – atti di autolesionismo, tentati suicidi, risse, colluttazioni – che se non fosse per il nostro decisivo e risolutivo intervento avrebbero più gravi conseguenze. Anche nei giorni del XXX Consiglio Nazionale del SAPPE abbiamo evidenziato quanto siamo stati e siamo impegnati nel valorizzare l’importante ruolo sociale della Polizia Penitenziaria e nel far conoscere all’opinione pubblica i tanti sacrifici che quotidianamente affrontano i Baschi Azzurri del Corpo, che pur con tutte le criticità oggettive lavorano ogni giorno con l’entusiasmo dei fedeli servitori del nostro Stato democratico e repubblicano. Abbiamo ampiamente dibattuto questi temi, anche per sollecitare e favorire

Polizia Penitenziaria n.250 • maggio 2017 • 15

Nelle foto: a sinistra l’Avv.Putignano sotto la tavola della Presidenza e una votazione

Á

2017 05 250  
Advertisement