Issuu on Google+

I LIBRI DEL MESE

l’Ordinamento degli Agenti di Custodia degli stabilimenti carcerari e dei riformatori governativi che istituisce il Corpo degli Agenti di Custodia. L’art. 1 recitava : “Il Corpo degli Agenti di Custodia è istituito per vigilare e custodire i detenuti delle Carceri giudiziarie centrali, succursali, mandamentali; i condannati chiusi negli stabilimenti penali o lavoranti all’aperto; i minorenni nei Riformatori governativi. Al personale di custodia può essere, in via eccezionale, affidata la sorveglianza esterna degli Stabilimenti suddetti”. Col D.Lgs. 21 agosto 1945 fu attribuita agli Agenti di Custodia la qualifica di polizia giudiziaria e sancita l’appartenenza alle Forze Armate dello Stato ed a quelle in servizio di Pubblica Sicurezza. Il 15 dicembre 1990 con la legge n. 395, che riforma il Corpo degli Agenti di Custodia, nasce il Corpo di Polizia Penitenziaria, smilitarizzato, e viene istituito il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria. Smilitarizzazione, professionalità e sindacalizzazione hanno adeguato il Corpo del personale di custodia alle nuove prospettive del carcere in cui la sicurezza e la legalità tendono ad attuare il fine della rieducazione e del reinserimento sociale del condannato. F

di AA.VV.

di AA.VV.

800 ASSISTENTI GIUDIZIARI. MANUALE

800 ASSISTENTI GIUDIZIARI. QUIZ

MAGGIOLI Editore pagg. 1.198- euro 39,00

MAGGIOLI Editore pagg. 646- euro 27,00

N

ella Gazzetta Ufficiale Serie Concorsi n. 92 del 22 novembre 2016 è stato pubblicato il bando di concorso per 800 posti nella qualifica di Assistente Giudiziario, area funzionale seconda, fascia economica F2, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia – Amministrazione giudiziaria. Si tratta di un concorso molto atteso, rispetto alla quale è facile prevedere siano stato presentate molte domande di partecipazione. Il profilo di Assistente Giudiziario rientra nella categoria del personale amministrativo non dirigenziale degli uffici giudiziari che si articola in aree funzionali – la prima, la seconda e la terza – che descrivono i requisiti indispensabili per l’accesso ai diversi profili professionali. Da una recente ricognizione effettuata dal Ministero nel mese di agosto 2016 risulta che la scopertura totale dell’organico degli uffici giudiziari è di 7.470 unità, di questi 4.076 riguardano i tre profili dell’assistente giudiziario. La selezione dei candidati avverrà sulla base di due prove scritte e un colloquio. A discrezione della commissione, le prove scritte potrebbero essere precedute da una prova preselettiva. Nel caso, questa Prova preselettiva consiste in una serie di quesiti a risposta multipla su elementi di diritto pubblico ed elementi di diritto amministrativo. Saranno ammessi alle prove scritte i candidati classificatisi entro i primi 3.200. La prima Prova scritta consiste invece in quiz a risposta multipla su elementi di diritto processuale civile mentre la

seconda Prova scritta sarà basata su una serie di quiz a risposta multipla su elementi di diritto processuale penale. Le due prove si svolgeranno in successione, senza soluzione di continuità. I candidati avranno a disposizione 150 minuti in tutto. Il calendario delle prove scritte o dell’eventuale prova preselettiva (e le modalità di svolgimento delle prove) sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale del 14 febbraio 2017. Il colloquio, invece verterà sulla materie delle prove scritte e inoltre su Ordinamento Giudiziario, elementi di Servizi di Cancelleria, nozioni sul rapporto di pubblico impiego, informatica (prevista una prova pratica) e una lingua straniera tra inglese, francese, spagnolo e tedesco. La Maggioli Editore, Società leader nella pubblicazione di testi giuridici e di preparazione ai concorsi pubblici, ha editato questi due Volumi che consentono una adeguata preparazione. Nell’edizione Manuale si trova un’ampia e approfondita disamina delle materie oggetto del concorso, mentre in quella riservata ai Quiz offre una ricca rassegna di quesiti a risposta multipla per prepararsi a tutte le prove d’esame. I due Volumi sono dunque utili e preziosi per arrivare alle prove concorsuali. F

Polizia Penitenziaria n.245 • dicembre 2016 • 29

a cura di Erremme rivista@sappe.it


2016 12 245