Issuu on Google+

GIUSTIZIA MINORILE

Ciro Borrelli Dirigente Sappe Scuole e Formazione Minori borrelli@sappe.it

Inaugurato il teatro dell’IPM “Beccaria” di Milano

U Nelle foto: lo spettacolo teatrale al Beccaria

n nuovo teatro con un collegamento con l’esterno. Martedì 13 dicembre, grazie al personale di Polizia Penitenziaria, l’Istituto Penale per Minorenni Cesare Beccaria di Milano si è aperto al dialogo con il quartiere e la città con due forti gesti simbolici: alle 18:00 si è inaugurata la nuova porta che permetterà al pubblico di accedere direttamente al teatro del Beccaria;

alle 19:00 nello stesso teatro, la cui sala ristrutturata da Puntozero, a seguito di un Protocollo d’intesa con il Centro Giustizia Minorile di Milano è andata in scena “La Cenerentola per i bambini” con i complessi dell’Accademia Teatro alla Scala diretti da Pietro Mianiti di fronte a una platea di ragazzi del quartiere. Ricordiamo che lo scorso 7 dicembre 2016 il teatro è stato per la prima volta sede di una delle proiezioni di Madama Butterfly organizzate dal Comune di Milano nell’ambito del progetto Prima Diffusa. Oggi grazie alla presenza costante del personale di Polizia Penitenziaria, l’Istituto Penale Minorenni “Cesare Beccaria” di Milano possiede al suo interno un teatro moderno, funzionale e tecnologicamente aggiornato. L’associazione Puntozero ha potuto realizzare questo progetto, nato nel 2005, grazie al lavoro svolto negli ultimi anni da Giuseppe Scutellà e Lisa Mazoni, con il sostegno del Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità, della Polizia Penitenziaria e di numerose altre Istituzioni e Aziende Milanesi.

16 • Polizia Penitenziaria n.245 • dicembre 2016

Il Teatro alla Scala, che per interessamento del Direttore Generale Maria Di Freda è accanto all’Associazione dal 2005 e nel 2007 ha destinato al teatro del Beccaria le poltrone dopo il restauro del Piermarini, ha fornito un sostegno fondamentale coordinando i lavori grazie alla passione dell’ingegnere Franco Malgrande, con il coinvolgimento della società Mapei che a sua volta ha contribuito con la fornitura gratuita dei propri prodotti e una donazione. Il ripristino del teatro interno all’Istituto Penale Minorile e l’inizio dell’attività teatrale permanente crea un nuovo punto di produzione culturale aperto e accessibile all’intera cittadinanza, contribuendo ad arricchire l’offerta culturale della città di Milano e ad attenuare l’idea del carcere come istituzione punitiva, facilitando la comunicazione tra “dentro” e “fuori” attraverso l’accessibilità della cittadinanza. L’attività di Puntozero si è avvalsa del contributo di sostenitori e volontari tra cui l’Onorevole Franco Mirabelli, Giuseppe Vaciago della Fondazione Marazzina, Moreno Gentili per la comunicazione, Alexander Pereira e Maria Di Freda per il Teatro alla Scala, Sergio Escobar per il Piccolo Teatro e altri. All’iniziativa erano presenti, insieme alla Direzione dell’Istituto Olimpia Monda, al Direttore del Centro Giustizia Minorile Flavia Croce e al Cappellano dell’I.P.M. Beccaria Don Gino Rigoldi, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala, l’Onorevole Gennaro Migliore, il Senatore Franco Mirabelli, il Direttore Generale del Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità Vincenzo Starita e l’Assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino. F


2016 12 245