Issuu on Google+

GIANLUCA COSTANTINI

PORTO DEI SANTI

Purple Press ¢


CHE COSA RESTA DELLE NOSTRE VISIONI DI VIAGGIO?

Il disegnatore Costantini traccia la propria mappa della memoria visiva come forma scaramantica per evitare la dispersione dello sguardo. Quella che ci viene mostrata è una geografia dell’attimo, un porto segreto per santi viaggiatori. Il segno calligrafico attraversa lo spazio e incontriamo Bologna, Kos, la tomba di William Blake e gli ostinati telecomandi delle stanze di Hotel del vecchio continente. Una popolosa selva di immagini poetiche e sintetiche al tempo stesso per viaggiare nello sguardo altrui a poca spesa. Gianluca Costantini vive a Ravenna. Ha pubblicato per Fernandel Vorrei incontrarti (2005) e Diario di un qualunquista (2006), per le Edizioni del Vento ULTIMO Storie di ordinaria guerra civile (2007) e per Comma 22 L’ammaestratore di Istanbul (2008). Ha pubblicato dal 1998 numerose storie brevi ed esposto le proprie opere in mostre personali e collettive in Italia e all’estero.

Purple Press ¢

€ 9,90


Porto dei santi