Page 1

Allegato B “BANDO CONCORSUALE PER LA PRESENTAZIONE DI PIANI DI OFFERTA INTEGRATA DI SERVIZI (P.O.I.S.) A VALERE SUL P.O. FESR 2007 – 2013 –ASSE VI”

Criteri di selezione Schede dei Criteri di selezione delle operazioni, approvati dal Comitato di Sorveglianza del PO FESR 2007-2013 nella seduta del 4 aprile 2008, relativi in generale all’ASSE VI e nello specifico alle quattro linee di intervento che concorrono ad alimentare i P.O.I.S.

Requisiti di ammissibilità comuni di Asse

• coerenza con la programmazione regionale di settore (in primis la L.R. n. 4 del 14 febbraio 2007 ‘Rete regionale integrata dei servizi di cittadinanza sociale’) ed integrazione con le politiche ordinarie di settore • chiara caratterizzazione aggiuntiva degli interventi • finalizzazione al raggiungimento degli obiettivi di servizio “elevare le competenze degli studenti e la capacità di apprendimento della popolazione, aumentare i servizi di cura per l’infanzia e la popolazione anziana” • coerenza con gli orientamenti comunitari relativamente alla e-inclusion e e-health • finalizzati ad accrescere il benessere dei cittadini residenti

1


ASSE VI – Inclusione sociale Obiettivo Specifico

Indicatore di risultato correlato

VI.1 - Potenziamento e qualificazione della rete regionale dei servizi volti alla promozione dell’inclusione sociale -

Diffusione dei servizi per l’infanzia Presa in carico degli anziani per il servizio di assistenza domiciliare integrata Giovani che abbandonano prematuramente gli studi Occupazione totale creata a fine periodo - di cui femmine

Obiettivo operativo

VI.1.1

Linea di intervento

VI.1.1.A - Potenziamento e specializzazione dei servizi sanitari e socio-sanitari

Codice

n. 76 Infrastrutture per la sanità e n. 79 Altre infrastrutture sociali

Dipartimento Responsabile

Dipartimento Salute Sicurezza e Solidarietà Sociale Servizi alla Persona alla Comunità

Tipologia di intervento

Intervento infrastrutturale

Indicatore fisico correlato

Numero infrastrutture per servizi sanitari e socio-sanitari riqualificate

Beneficiari

Enti Locali ed ASL

Requisiti di ammissibilità

Criteri di selezione

Rafforzamento e qualificazione dei servizi di cura alla persona

• localizzazione degli interventi all’interno degli ambiti territoriali ottimali di riferimento • conformità della tipologia di progetto alla natura di servizio per l’inclusione • target di popolazione ‘disagiata’ destinataria del servizio • • • • • • • • • • • •

contributo al raggiungimento degli obiettivi di servizio (cura per i bambini e gli anziani) del QSN contributo dell’intervento alla costruzione di ‘piani integrati di offerta di servizi’ grado di integrazione con i servizi erogati dall’ASL rimozione di gap strutturali nell’accessibilità ai servizi qualità degli standard nella fruibilità delle prestazioni grado di copertura in termini di popolazione servita completamento ed ottimizzazione di iniziative a valere su precedenti programmi integrazione con interventi a valere sull’Asse ‘C’ Inclusione sociale del P.O. FSE disponibilità di piani esecutivi di gestione innovatività nelle forme di organizzazione gestione ed erogazione del servizio attraverso anche il coinvolgimento del partenariato sociale apporto di risorse aggiuntive da parte del territorio capacità di valorizzare le opportunità offerte dalla Società dell’informazione 2


Sostenibilità ambientale • adozione di tecniche di edilizia ecosostenibile e di tecniche e tecnologie a basso impatto sull’ambiente • previsione di misure di minimizzazione degli impatti di cantiere Principio di Pari Opportunità e non discriminazione • Premialità per iniziative che contribuiscono allo sviluppo di servizi a supporto della conciliazione e del miglioramento della qualità della vita • Premialità per iniziative che prevedono un’organizzazione dei servizi e delle strutture attenta alle esigenze di conciliazione (previsione, a titolo esemplificativo, di servizi di nursing temporanei; baby parking; giardini per l’infanzia; ecc.) e di inclusione sociale (strutture e servizi per persone diversamente abili, ecc.), delle donne e delle famiglie

Linea di intervento

VI.1.1.B - Miglioramento e qualificazione dei servizi socio-assistenziali e socio-educativi

Codice

n. 77 Infrastrutture per l’infanzia e n. 79 Altre infrastrutture sociali

Dipartimento Responsabile

Dipartimento Salute Sicurezza e Solidarietà Sociale Servizi alla Persona alla Comunità

Tipologia di intervento

Intervento infrastrutturale

Indicatore fisico correlato

Numero infrastrutture socio-assistenziali e socio-educative riqualificate realizzati

Beneficiari

Enti Locali ed ASL

Requisiti di ammissibilità

• localizzazione degli interventi all’interno degli ambiti territoriali ottimali di riferimento • conformità della tipologia di progetto alla natura di servizio per l’inclusione • target di popolazione ‘disagiata’ destinataria del servizio

Criteri di selezione

• • • • • • • • • • • •

contributo al raggiungimento degli obiettivi di servizio (cura per i bambini e gli anziani) del QSN contributo dell’intervento alla costruzione di ‘piani integrati di offerta di servizi’ grado di integrazione con i servizi sanitari e socio-sanitari completamento ed ottimizzazione di iniziative a valere su precedenti programmi integrazione con interventi a valere sull’Asse ‘C’ Inclusione sociale del P.O. FSE disponibilità di piani esecutivi di gestione risultati attesi in termini di inclusione sociale e lavorativa rimozione di gap strutturali nell’accessibilità ai servizi qualità degli standard nella fruibilità delle prestazioni grado di copertura in termini di popolazione servita innovatività nelle forme di organizzazione gestione ed erogazione del servizio attraverso anche il coinvolgimento del partenariato sociale apporto di risorse aggiuntive da parte del territorio 3


• capacità di valorizzare le opportunità offerte dalla Società dell’informazione

Sostenibilità ambientale • adozione di tecniche di edilizia ecosostenibile e di tecniche e tecnologie a basso impatto sull’ambiente • previsione di misure di minimizzazione degli impatti di cantiere Principio di Pari Opportunità e non discriminazione • Premialità per iniziative che contribuiscono allo sviluppo di servizi a supporto della conciliazione e del miglioramento della qualità della vita • Premialità per iniziative che prevedono un’organizzazione dei servizi e delle strutture attenta alle esigenze di conciliazione (previsione, a titolo esemplificativo, di servizi di nursing temporanei; baby parking; giardini per l’infanzia; ecc.) e di inclusione sociale (strutture e servizi per persone diversamente abili, ecc.), delle donne e delle famiglie

Obiettivo operativo

VI.1.2 Ampliamento e qualificazione dell’offerta di servizi per la comunità

Linea di intervento

VI.1.2.A - Potenziamento e qualificazione dell’offerta di servizi per la comunità

Codice

n. 79 Altre infrastrutture sociali

Dipartimento Responsabile

Dipartimento Attività Produttive Politiche dell’Impresa e Innovazione Tecnologica

Tipologia di intervento

Intervento infrastrutturale

Indicatore fisico correlato

Numero Centri sociali ad uso plurimo

Beneficiari

Comuni

Requisiti di ammissibilità

• localizzazione degli interventi all’interno degli ambiti territoriali ottimali di riferimento • conformità della tipologia di progetto alla natura di servizio per la comunità (‘centri sociali ad uso plurimo’)

Criteri di selezione

• • • • • • • • • •

localizzazione degli interventi in aree interne, rurali e montane, con carenze strutturali di servizi per la comunità contributo dell’intervento alla costruzione di ‘piani integrati di offerta di servizi’ completamento ed ottimizzazione di iniziative a valere su precedenti programmi disponibilità di piani esecutivi di gestione integrazione ‘interna’ fra le varie attività previste nel centro polivalente integrazione ‘esterna’ con i servizi sanitari e sociali e con i servizi scolastici dimensione della popolazione servita innovatività nelle forme di organizzazione gestione ed erogazione del servizio attraverso anche il coinvolgimento del partenariato sociale ricorso alle tecniche e tecnologie della società dell’informazione apporto di risorse aggiuntive da parte del territorio 4


Sostenibilità ambientale • adozione di tecniche di edilizia ecosostenibile e di tecniche e tecnologie a basso impatto sull’ambiente • previsione di misure di minimizzazione degli impatti di cantiere Principio di Pari Opportunità e non discriminazione • Premialità per iniziative che contribuiscono allo sviluppo di servizi a supporto della conciliazione e del miglioramento della qualità della vita • Premialità per iniziative che prevedono un’organizzazione dei servizi e delle strutture attenta alle esigenze di conciliazione e di inclusione sociale, delle donne e delle famiglie Obiettivo operativo

VI.1.3 Riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico

Linea di intervento

VI.1.3.A - Polifunzionalità e allungamento dei tempi di apertura delle scuole

Codice

43 Efficienza energetica, cogenerazione, gestione energetica, n. 75 Infrastrutture per l’istruzione

Dipartimento Responsabile

Dipartimento Infrastrutture e Mobilità

Tipologia di intervento

Intervento infrastrutturale

Indicatore fisico correlato

Numero interventi di miglioramento strutturale e funzionale dei plessi scolastici esistenti realizzati

Beneficiari

Comuni e Province

Requisiti di ammissibilità

• localizzazione degli interventi all’interno degli ambiti territoriali ottimali di riferimento • interventi concernenti plessi scolastici già esistenti • • • • • •

Criteri di selezione

• • • • •

integrazione e complementarietà con il Programma Nazionale per il Mezzogiorno per l’Istruzione; contributo al raggiungimento degli obiettivi di servizio (istruzione: polifunzionalità ed allungamento dell’apertura delle scuole) del QSN contributo dell’intervento alla costruzione di ‘piani integrati di offerta di servizi’ completamento ed ottimizzazione di iniziative a valere su precedenti programmi correlazione nei confronti della domanda espressa dal territorio e grado di soddisfacimento dei fabbisogni idoneità a favorire l’apertura all’esterno della scuola (integrazione con gli altri servizi per la comunità e costruzione di partenariati con il territorio circostante) iscrizione al sistema nazionale di valutazione dell’istruzione e contributo degli interventi alla messa a regime di banche dati rilevanti (anagrafe degli edifici, dei laboratori, degli studenti) innalzamento dell’efficienza ambientale ed energetica dei plessi scolastici elevamento dell’accessibilità alle strutture e della fruibilità del servizio ricorso alle tecniche e tecnologie della società dell’informazione apporto di risorse aggiuntive da parte del territorio 5


Sostenibilità ambientale • adozione di tecniche di edilizia ecosostenibile e di tecniche e tecnologie a basso impatto sull’ambiente • previsione di misure di minimizzazione degli impatti di cantiere Principio di Pari Opportunità e non discriminazione • Premialità per iniziative che contribuiscono allo sviluppo di servizi a supporto della conciliazione e del miglioramento della qualità della vita • Premialità per iniziative che prevedono un’organizzazione dei servizi e delle strutture attenta alle esigenze di conciliazione e di inclusione sociale, delle donne e delle famiglie

6

/bandoPOIS_AllegatoB  

http://www.pofesr.basilicata.it/wp-content/uploads/downloads/2011/03/bandoPOIS_AllegatoB.pdf

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you