Page 1

Comitato Regionale Abruzzo-Pescara Responsabile Amatori - Master - Corsa su strada

Domenica 5 giugno a Vasto si è disputato il Campionato Italiano Master di 10 km; oltre 1200 gli atleti giunti regolarmente al traguardo, un risultato rilevante, un’organizzazione all’altezza di un evento che sicuramente è tra i più importanti appuntamenti del panorama podistico Italiano. Tutto è stato impeccabile, grazie all’impegno, alla passione e alla volontà dei giovani dirigenti della Podistica Vasto, ad una location azzeccata, ad un percorso duro ma dal panorama incantevole, “alla bellissima e coinvolgente premiazione all'interno del Palazzetto ….. giusto coronamento di una giornata di autentico sport popolare”, la manifestazione è filata liscia come ci si aspetta dai grandi eventi e per un giorno l’Abruzzo è stato il fulcro del podismo Italiano. Centrato l’obiettivo di far tornare a casa i partecipanti soddisfatti e con il sorriso, in particolare per essere riusciti a lasciare un bel ricordo della nostra terra agli atleti provenienti da ogni regione Italiana. Se il prossimo anno l’Abruzzo avrà l’opportunità di ospitare un altro Campionato Italiano, il merito sarà anche di chi è riuscito a proporre una manifestazione ben fatta come quella di Vasto. Un vero campionato Master, in cui è stato rispettato il dispositivo Tecnico Nazionale Fidal riguardante la partecipazione degli atleti over 35; in un mondo in cui tutto gira in senso opposto abbiamo scelto una strada che dovrebbe essere naturale ma che purtroppo sta diventando sempre più un’eccezione, abbiamo attuato quello che è il Regolamento Nazionale: “semplicemente questo”; nessun secondo fine, nessun intento discriminatorio o di divisione. Ci siamo comportati correttamente, avvisando per tempo e dando la possibilità a tutti di scegliere se partecipare o meno; è vero sono rimasti a casa i podisti che non erano tesserati Fidal, nessuno però ha impedito loro di tesserarsi, se hanno scelto di non farlo avranno avuto dei validi motivi, ma è stata una loro scelta; anche i nostri tesserati nella categoria Amatori (23-34 anni) e i nostri tesserati della categoria Senior di età inferiore ai 35 anni sono rimasti a casa, insomma per un giorno gli unici protagonisti sono stati i MASTER. La partecipazione ad un evento è importantissima ma non può essere considerata un successo se questa viene raggiunta a discapito del rispetto delle regole che nello sport è il valore più importante, senza il quale tutto il resto non conta. In una Regione come la nostra, con un numero di abitanti tra i più bassi d’Italia, con un territorio per ¾ montuoso in cui il numero dei podisti praticanti è 1/3 di quello delle Marche, 1/6 del Lazio e 1/5 della Campania, siamo pienamente soddisfatti sotto tutti i punti di vista, soprattutto perché il nostro Campionato è stato caratterizzato da un’elevata qualità organizzativa ottenuta anche rispettando un regolamento che avrebbe potuto penalizzarci nel risultato finale. A Vasto, come in altre occasioni, abbiamo fatto una scelta di valore e personalmente auspico che almeno chi opera nello sport faccia sempre prevalere il rispetto degli accordi, delle regole e dei reciproci ruoli, perché è anche un punto di partenza per dialogare con gli altri. Sappiamo che nell’immediato questo comportamento può non essere pienamente compreso, ma sappiamo anche che nel tempo avrà effetti positivi per tutti. Ci piace correre e i motivi per cui lo facciamo non sono gli stessi per ognuno anzi, al contrario, sono diversi per ciascuno di noi, non siamo tutti uguali, cercare di sforzarci di riconoscere e accettare le differenze che ovviamente ci sono e da queste trovare il modo di confrontarsi, senza ricercare necessariamente lo scontro, non è una strada semplice, ma è l’unica che vogliamo percorrere, perché nessuno ha la bacchetta magica per far funzionare tutto e far piacere a tutti, anche se si può sempre migliorare. La Fidal (Federazione Italiana Atletica Leggera) sarà sempre più presente e al fianco delle Associazioni di Podisti, il prossimo appuntamento sarà sabato 11 Giugno con la 13^ Notturna di Chieti, una delle 4 gare regionali che si svolge nel Centro storico di una Città Capoluogo di Provincia, solo per questo merita di essere corsa e anche per questo motivo è una gara molto impegnativa da organizzare, ma sicuramente BELLISSIMA e da non perdere. Lo scorso anno non c’erano concomitanze QUEST’ANNO SI, auspico che finalmente si cominci a comprendere che dietro l’organizzazione delle nostre gare ci sono squadre come l’U.S. Acli Marathon Chieti, o la Podistica Vasto, i cui podisti ogni domenica sono presenti nelle gare in giro per l’Abruzzo, ci sono società podistiche che hanno scelto la strada del vero Associazionismo sportivo e non dell’organizzazione di gare costi quel che costi. Per il ruolo che rivesto mi permetto di ringraziare a nome della Fidal Regionale il Presidente della Podistica Vasto Luigi D’Angelo, il segretario Roberto Fabrizio, i podisti della Podistica Vasto, le centinaia di volontari presenti, Tutti i podisti partecipanti che ci hanno permesso di scrivere una delle pagine più belle del podismo Abruzzese. Pescara, 7 giugno 2011 Il Responsabile Fidal Amatori – Master e corsa su strada (Dott. Luigi Pomponio)

/Fidal-Campionato%20Italiano%20Vasto  

http://www.podisticavasto.it/docs/Fidal-Campionato%20Italiano%20Vasto.pdf

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you