Issuu on Google+

reg. trib.di Pescara n.24/08 del 7/11/2008

Edizione Pescara/Chieti - Anno II n째11 Luglio/Agosto 2010

salute

il villaggio della salute screening e consulti gratuiti il 5 settembre a Piazza Salotto

bellezza cicatrici

come trattarle in anestesia locale

benessere osteopatia

la salute attraverso il sistema muscolo-scheletrico

psico

new addictions internet, videogiochi, chat ed adolescenti

sesso

speciale

Gli effetti terapeutici del LASER in fisioterapia

se il bimbo non arriva... conosciamo insieme tutte le tecniche di conservazione

Con il Patrocinio del Comune e della Provincia di Pescara


il medico di famiglia risponde

Sei un medico generico? Pocket Salute cerca proprio te... A Settembre 2010 nascerà la nuova rubrica de “il medico di famiglia risponde”, un nuovo appuntamento mensile all’interno delle pagine di Pocket Salute. Quanto è importante il medico di base per curare la nostra salute? Si tratta di una figura fondamentale, non solo per le prestazioni professionali che comunque ci fornisce in prima persona, ma anche perché è l'interfaccia tra il cittadino e il servizio sanitario. Molto spesso il cosiddetto e talvolta vituperato "medico della mutua" è quello che arriva a conoscere meglio il paziente e a prendersi cura di tutto il nucleo familiare. Si intuisce quindi quanto sia importante instaurare con lui un rapporto di fiducia, che ci soddisfi non solo per quello che riguarda gli aspetti clinici ma anche da un punto di vista umano.

Cerchiamo un referente per la nuova rubrica possibilmente nella zona di San Giovanni Teatino 392 3289668


Editoriale del mese Caro Lettore, con grande entusiasmo Ti anticipiamo le novità in cantiere nella redazione di Pocket Salute. A Settembre, in concomitanza con l’inizio del nuovo anno editoriale, Pocket Salute rinascerà con una nuova veste grafica: testi più leggibili, nuove rubriche, una copertina maggiormente accattivante ed un indice ricco di contenuti. Un restyling dovuto a Te, fedele Lettore, per continuare a garantirTi un’informazione completa e di qualità perchè Pocket Salute diventi, come recita il nostro nuovo headline, “l’appuntamento mensile con il tuo benessere”. Il 5 Settembre sarà anche la data del primo “Villaggio della Salute”, organizzato a Piazza Salotto: una giornata interamente dedicata al mondo della salute, per i cittadini della città di Pescara che potranno usufruire di prestazioni mediche a titolo completamente gratuito. Il cittadino infatti, protagonista della manifestazione, sarà al centro dell'attenzione e potrà scegliere autonomamente le prestazioni di cui usufruire. Verrà delineato un vero e proprio percorso, delimitato da stand su ciascuno dei quali sarà riportato il servizio offerto. Tanti gli screening possibili, dalla glicemia al controllo della transaminasi passando per il test dell’efficienza visiva o la visita odontoiatrica. Non perdere questa grande occasione, Ti aspettiamo! Giulia Mincarini e Serena Zimuel, Responsabili di Pocket Salute per le vostre lettere scrivete a : redazione@pocketsalute.it


Pocket Salute Rivista gratuita mensile Edizione Pescara-Chieti Reg. Tribunale di Pescara n.24/08 del 7/11/2008 reg. ROC n.18668 Con il patrocinio della Provincia di Pescara

PROVINCIA DI PESCARA

Direttore responsabile Daniele Giangiulli redazione@pocketsalute.it Direttore editoriale Serena Zimuel serena.zimuel@pocketsalute.it 334 8872311

Con il patrocinio del Comune di Pescara Direttore commerciale Giulia Mincarini giulia.mincarini@pocketsalute.it 392 3289668

Comune di Pescara

www.pocketsalute.it © Proprietà letteraria riservata. E’ vietata la riproduzione, anche parziale, di testi, immagini o disegni pubblicati, senza l’autorizzazione scritta della Direzione e dell’Editore. Le opinioni degli autori impegnano la loro responsabilità e non rispecchiano necessariamente quelle della Direzione della rivista. All’interno dei contributi possono essere citati nomi di prodotti, anche farmaceutici, pubblicati nel rispetto delle opinioni degli autori e per completezza d’informazione sui temi trattati.

Grafica ed impaginazione POCKET IDEA s.r.l. comunicazione@pocketidea.it Editore, Redazione e Pubblicità Editore POCKET IDEA s.rl. Via N. Fabrizi, 155 - 65121 Pescara Infoline: 334 8872311 - 392 3289668 www.pocketidea.it info@pocketidea.it Distribuzione POCKET IDEA s.r.l. distribuzione@pocketsalute.it

Foto e illustrazioni © 2009 Microsoft Office Online, © 2009 Fotolia, © 2009 iStockphoto


Pocket Salute Edizione Pescara/Chieti - Anno II n° 11 Luglio-Agosto 2010

Screening gratuiti 5 Settembre, Piazza Salotto il Villaggio della Salute

pag. 26-27

Domenica 13 new addictions

internet, videogiochi, chat ed adolescenti

18 attenti al caldo

i consigli del cardiologo per le giornate torride

53 osteopatia

la salute attraverso il sistema muscolo-scheletrico

5 Settembre 2010 Pescara Prevenire Conoscere Star bene ÂŽ

il VILLAGGIO della SALUTE Informare Assistere Cooperare

51 cicatrici

come trattarle in anestesia locale per risultati eccellenti

57 se il bimbo non arriva... conosciamo insieme tutte le tecniche di conservazione

pag. 32-33

spazio salute

dalla parte del paziente pagg. 11-13-19-20-21-51-53

Gli effetti terapeutici del laser in fisioterapia


spedizione Vuoi ricevere POCKET SALUTE? Un anno di salute e prevenzione direttamente a casa tua! Con solo un piccolo contributo per le spese di spedizione, pari a 15 euro (12,50 + iva). Compila la richiesta ed inviala a: POCKET IDEA SRL - Servizio Spedizioni Via Nicola Fabrizi 155, 65122 Pescara Nome

Cognome

Indirizzo Località CAP

Provincia

E-mail

Tel. C.F.

per l’invio della ricevuta fiscale

Edizione

PESCARA-CHIETI

ROMA Firma

Mi impegno all’acquisto del servizio tramite bonifico bancario intestato a POCKET IDEA SRL, IBAN IT 48 I 03002 15408 000401139535. Impegno di riservatezza (informativa ai sensi del D.Lgs. 196/2003) I dati che Lei ci fornirà compilando questo coupon permetteranno a POCKET IDEA SRL di inviarLe la rivista alle condizioni precisate nell’offerta e di farLa partecipare alle nostre iniziative. Il conferimento dei dati è facoltativo, tuttavia senza i Suoi dati anagrafici non potremo fornirLe i servizi indicati. I dati saranno custoditi su supporti informatici e verranno trattati anche associandoli ed integrandoli con altri DataBase legittimamente utilizzabili, sempre nel pieno rispetto delle misure di sicurezza e tutele della Sua riservatezza. Inoltre, con il Suo consenso, i Suoi dati potranno essere comunicati alle società partecipate, ad altre aziende operanti nel settore editoriale, il cui elenco aggiornato è a Sua disposizione e può essere richiesto al Responsabile del trattamento. I dati potranno essere utilizzati da POCKET IDEA SRL e dai soggetti indicati nel suddetto elenco per permetterLe di ricevere informazioni scientifiche e commerciali, campioni gratuiti, buoni sconto, essere contattato per sondaggi d’opinione o effettuare analisi statistiche. Il conferimento dell’indirizzo e-mail e/o del numero di telefono sono del tutto facoltativi, come pure il Suo consenso all’utilizzo degli stessi per le finalità precedentemente indicate. In qualsiasi momento potrà consultare, modificare o far cancellare gratuitamente i Suoi dati scrivendo a: POCKET IDEA SRL - Servizio Spedizioni - Via Nicola Fabrizi 155, 65122 Pescara (PE) oppure inviando un’e-mail a info@pocketsalute.it (D.Lgs. 196 del 30/06/2003)

Dichiaro di aver letto l’impegno di riservatezza e dichiaro di essere maggiorenne.


associazioni non-profit

La solidarietà in primo piano

aiutaci ad aiutare il prossimo... AGE - Associazione Italiana Genitori Il Progetto Andrea nasce nel 1995 presso l’ospedale di Latina. Rappresenta un esempio concreto del patto di solidarietà tra i bambini e gli adolescenti ricoverati, i loro genitori, gli operatori sanitari, le istituzioni, il mondo del volontariato, della cittadinanza attiva, della scuola. www.agepescara.it AGDE - Associazione Guarigione dalle Epatopatie L’A.G.d.E., Associazione per la Guarigione dalle Epatopatie, opera ormai da diversi anni a sostegno delle persone affete da malattie del fegato. I fini sono il sostegno ai Pazienti in tutte le forme effettuabili, compreso il reperimento di mezzi per sostenere l’attività della Struttura di Epatologia di Pescara www.agde.it AIDO - Associazione Italiana per la Donazione di Organi e Tessuti e Cellule L’A.I.D.O. conduce quotidianamente una battaglia difficile contro le paure, i dubbi, le diffidenze legate ad un tema difficile come quello della donazione di organi. I volontari del Gruppo Comunale e della Sezione Provinciale risponderanno a tutte le domande presso la nostra nuova sede all’interno dell’Ospedale Civile “Spirito Santo” di Pescara. www.aido.it Cooperativa DIAPASON Onlus La cooperativa promuove la pet-terapy, il sostegno alla genitorialità, i progetti didattici-laboratoriali nelle scuole e nelle colonie estive, nei centri di aggregazione giovanili e nei centri diurni per anziani e disabili. www.diapasononlus.it FIDAS Pescara- Donatori Sangue L’attuale FIDAS PESCARA ha la sua origine dalla spinta unitaria che animò gruppi di donatori. Con il tempo le attività di propa-

ganda si sono intensificate e l’attenzione si è spostata anche sul mondo dei giovani. www.fidaspescara.it Marco di Martino O.N.L.U.S. L’associazione si prefigge la realizzazione di opere umanitarie attraverso l’elargizione di aiuti finanziari e morali alle persone,ai giovani, agli adolescenti ed ai più piccoli. Intende favorire inoltre, la crescita sociale, culturale, civile per lo sviluppo delle pari opportunità fra i Popoli www.onlusmarcodimartino.org S.M.I.C.I. ONLUS – Sostegno Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali L’associazione nasce nel 2007 per volontà dei genitori di bambini affetti da patologie rare ma gravi come malattia di Crohn e rettocolite ulcerosa. L’obiettivo primario è quello di fornire aiuto e sostegno ai piccoli pazienti, alle famiglie e all’U.O.S. di Gastroenterologia Pediatrica dell’ospedale “Spirito Santo” di Pescara. www.smici-onlus.it Vides Pescara O.N.L.U.S. Promuove il volontariato giovanile con particolare attenzione alle problematiche relative alla prevenzione del disagio minorile. Dal 1995 il Vides è impegnato nelle adozioni a distanza e nei microprogetti. Ad oggi beneficiano del progetto SAD ( Solidarietà a distanza) circa 6.000 bambini distribuiti in 22 nazioni. www.videspescara.org Centro di Musicoterapia Villa S.Maria O.N.L.U.S. Nei diversi laboratori del Centro vengono erogati trattamenti con tutti i modelli clinici approvati dalla World Federation of Music Therapy. Dal gennaio 2010 saranno attivi il servizio di terapia vibroacustica ed il trattamento sonoro in gestazione e puerperio. L'ampiezza e la ricchezza delle strutture e dello strumentario consente di trattare pazienti affetti da qualsiasi patologia, e di ogni età. www.musicoterapiabruzzo.it

www.pocketsalute.it info@pocketsalute.it

7


La voce di Daniela

Non lasciamo sola Daniela www.dannyfstory.it

DUBBI E PERPLESSITA' SULLE CURE PER LA SCLEROSI MULTIPLA In tanti anni di sofferenza constato che le cure proposte sono fallace. Tanti sono i dubbi, mi trovo in un vortice in cui la malattia nonostante le varie cure propinate da dispensatori di farmaci , non si arresta con conseguenze tragiche ci si ritrova abbandonati senza aiuto alcuno. Si tratta sempre di immuno soppressori (immuno regolatori, autotrapianto cioè sacche del proprio sangue che, con farmaci immunosoppressivi, viene rintrodotto nel proprio corpo tramite endovena ) farmaci dal nome allettante, allettanti, miracolosi ma che alla fine risultano con la stessa formulazione chimica sempre piu’ potenziata, che alimentano e fanno proliferare la patologia . Purtroppo, nella cura della sclerosi multipla, non esistono cure definitive, tutte quelle esistenti tendono a regolare o a sopprimere le cellule responsabili dell'infiammazione. Immunoregolatori (interferoni) o gli immunosoppressori (cortisone, mitoxantrone...) svolgono questo compito, ma contemporaneamente riducono anche le difese immunitare dell'ammalato, creando uno squilibrio che, nel tempo, contribuisce a minare lo stato generale di salute, a volte, anche molto gravemente con leucemia, o, pericardite. L'unico trattamento con cellule staminali esistente in Italia, Genova, Piacenza, prevede, trattamenti di chemioterapia piuttosto importanti che possono mettere a rischio la vita del paziente, mentre i risultati non sono ancora da considerarsi risolutivi e resistenti al tempo. Il fatto è che nessun trattamento dà percentuali di successo durature e noi ammalati temiamo questo tipo di farmaci e, anche se sappiamo di non avere molte alternative, ci chiediamo, quando la scienza sarà in grado di trovare delle soluzioni che non ne implichino il loro uso, dal momento che, spesso, sono proprio gli effetti collaterali di questi ultimi che portano ad allontanare ogni tipo di cura. Alcuni ammalati, stanchi di essere in balia di pesanti trattamenti che, tuttavia, non precludono il peggioramento, decidono autonomamente di non curarsi più, accettano solo medicinali sintomatici, o intraprendono un fai da te come l'assunzione di cannabis (che fra l'altro funziona sui sintomi della malattia) oppure decidono di passare all'omeopatia e alla medicina alternativa, che nei casi meno aggressivi, aiutano a riequilibrare la situazione generale e ad ottenere una qualità di vita accettabile. I neurologi disapprovano questo tipo di decisioni, ma il regime di vita è importantissimo, deve anche valere la pena di vivere e loro dovrebbero tenerlo presente nelle loro ricerche. Speriamo facciano presto e bene. La sclerosi multipla , tra le altre cose, è patologia virale, causata da un agente virale esterno. Il virus di Epstein-Barr implicato chiamasi mononucleosi, detta “ malattia del bacio “ perché di solito colpisce gli adolescenti che hanno relazioni promiscue. La promiscuità è il fattore che espone maggiormente alla mononucleosi ma anche pur senza baciarsi la si può contrarre. La mononucleosi è una patologia che, se presa in forma leggera, da sintomi simili ad un’ influenza e non ci si fa caso dato che passa da sola, se presa in forma più violenta può colpire qualsiasi organo vitale, può oltrepassare la barriera encefalica, depositandosi li per futuri danni ; il virus è coinvolto nella disregolazione della risposta immunitaria responsabile della SM (sclerosi multipla) processo infiammatorio che provoca le lesioni demielinizzante. Già in passato di tutto ciò se ne era già parlato, lasciando cadere il tutto in un qualcosa su cui si doveva continuare a studiare, la cordata cioè il numero di ricercatori che ha iniziato a lavorare sul legame tra virus della mononucleosi infettiva ed SM è in crescita e si sta formando, confido nel fatto che ci sia uno sforzo collettivo che generi dei risultati importanti, con l’aiuto anche di tutta la comunità scientifica che dovrebbe avere un’ampia veduta generale della situazione reale, interrompendo la forma mentis medica e tenendo presente l’unico obbiettivo: sconfiggere con un farmaco ben mirato all’obbiettivo cioè sconfiggere il virus per il bene del malato.

www.pocketsalute.it info@pocketsalute.it

8


neurologia

Prof. Marco Onofrj

L’ALIMENTAZIONE: MEDICINA PER IL PARKINSON La cura del Parkinson passa anche attraverso una corretta alimentazione. È questo un presupposto essenziale nella terapia di tale malattia poiché tali pazienti sono spesso persone anziane che possono andare incontro, per una serie di fattori psico-sociali e fisici derivanti dalla patologia, a stati di malnutrizione. Inoltre la depressione e la tendenza all’isolamento possono causare una perdita di interesse per cui il malato non esce di casa per fare la spesa e non cucina. Il rischio di una ipoalimentazione è inoltre aumentato da problemi di deglutizione, dal rallentamento motorio e dalle discinesie (movimenti involontari ripetitivi), che rappresentano un impaccio motorio e aumentano il consumo di energie. Una perdita maggiore del 10% di peso corporeo in un breve periodo, che può essere di tre o quattro mesi circa, è un segno lampante di ipoalimentazione. Per valutare il rischio nutrizionale è importante che il paziente compili pazientemente un diario, per almeno una settimana, in cui segnali le fasi “on-off”: quando il farmaco entra in circolazione il paziente mostra un miglioramento che tuttavia viene scemando quando si riduce la sua concentrazione nel sistema nervoso. È necessario che vengano anche registrati l’inizio dell’effetto del farmaco, il tipo di alimentazione, i disturbi fisici (come ad esempio la sazietà, la pirosi, il reflusso gastroesofageo), le fluttuazioni motorie, la frequenza dello svuotamento intestinale nonché il controllo del peso corporeo. Un aspetto non trascurabile infine riguarda l’assunzione di proteine con la dieta nei

pazienti che assumono Levodopa, poiché le prime limitano l’efficacia della medicina stessa con un meccanismo di competizione fra la l-dopa e le proteine per il trasporto del farmaco al cervello. Inoltre a livello intestinale l’assorbimento della l-dopa può essere influenzato da altri fattori dietetici come l’eccesso di grassi o di fibre nei pasti che causa normalmente un ritardo nello svuotamento gastrico. È noto che più a lungo la levodopa somministrata rimane nello stomaco, più facilmente verrà degradata perdendo la sua efficacia. Anche la stitichezza può influenzare la quantità di farmaco assorbita. Bisogna dunque seguire una dieta bilanciata e caloricamente adeguata al mantenimento del “peso salute”, che comprenda ogni giorno gli alimenti descritti nei quattro gruppi alimentari principali. Si devono inoltre aumentare le calorie in presenza di discinesie per prevenire una eccessiva perdita di peso, incrementando la quantità di carboidrati (pane, pasta, cereali e di grassi insaturi). Le fibre e un adeguato apporto di liquidi sono importanti invece nel controllo della stitichezza. Si consiglia pertanto di consumare cereali, frutta e verdura e di bere almeno 1.5 litri di acqua al giorno. Ci si deve poi sforzare di seguire una dieta povera di grassi saturi limitando la quantità di colesterolo entro la soglia dei 300 mg al giorno.

Prof. Marco Onofrj Specialista in Neurologia www.marcoonofrj.it Via Campobasso 26, Pescara tel: 085-2058931 cell: 331 292646

9


Hai una farmacia? Vuoi informare i tuoi clienti su promozioni, novità e servizi offerti dalla tua attività? Grazie a Pocket Salute potrai instaurare un vero e proprio filo-diretto con l’utenza. Contatta i nostri consulenti e scopri la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Infoline: 392 3289668 per la tua pubblicità chiama ora 392 3289668 Medico di riferimento: TAVOLIERI GABRIELE Ortopedico e Chirurgo


®

superare la balbuzie

disponibile presso

SPAZIO SALUTE studio professionale

LA TERAPIA DI GRUPPO PER LA CURA DELLA BALBUZIE Il linguaggio, la verbalizzazione, veicolano concetti e attraverso questo esprimiamo i nostri progetti, le nostre intenzioni, manifestiamo le nostre emozioni. Di supporto al linguaggio verbale vi è la comunicazione non verbale. Abercrombie (1968) afferma che “noi parliamo con tutto il nostro corpo”. Le continue ricerche sull’aspetto relazionale nella balbuzie osservano che esistono dei modelli di comportamento di chi balbetta dove la propensione a controllare il proprio flusso di pensiero è eccessiva e intrisa di forti elementi autosvalutativi. Il balbuziente tende a proiettare nell’altro quello di cui lui stesso pensa di sé, teme che anche chi ascolta adotti il suo metro di valutazione. Si relaziona all’altro ponendo un’attenzione maggiore ai più piccoli aspetti del suo parlato a discapito dei contenuti e del contatto umano. Questo porta il balbuziente a posizioni inadatte all’età e alla responsabilità che la vita chiama a operare. La paura di esporsi è frenante nelle situazioni di interazione sociale. Questa problematica relazionale può essere risolta non certo con una terapia individuale ma di gruppo. Il valore terapeutico delle dinamiche di gruppo risiede nel confronto allargato che permette di stimolare dinamiche interattive protese al confronto, anche limitando il senso di colpa connesso al sintomo. Nella terapia individuale a tali dinamiche il balbuziente non partecipa, è in una posizione di non prestazione verbale. La gran parte dei balbuzienti teme le dimensioni del cambiamento: per tanto tempo ha convissuto con un disagio che ha portato il disfluente in relazione verbale e non verbale quasi sempre con le stesse modalità.

CENTRO SPECIALISTICO P e r l ’ E l i m i n a z i o n e D e l l a

B A L B U Z I E

www.marcosantilli.it ASSOCIAZIONE ITALIANA

LaNuovaParola Fa fatica a mettersi a pari con gli altri in quanto per troppo tempo è stato ingabbiato nelle proprie paure. Ecco perché l’unico contesto dove si può intervenire è il gruppo: è in esso che le paure relazionali, i feedback negativi di memorie vissute sono sollecitate a snodarsi verso l’armonia della comunicazione verbale e non verbale in modo fortemente facilitato. Opero per il disagio della balbuzie all’interno della dimensione sociale di gruppo. Laddove era impossibile pensare ad un cambiamento verbale e comportamentale si accende una nuova memoria verbale e comportamentale. È nel gruppo che possiamo sentire vivo il cambiamento e le sue possibilità. Una crescita olistica della persona nella sicurezza nelle proprie capacità. Creiamo un comportamento maturo, duttile, efficace dove si arresta quel meccanismo di controllo del temuto pensiero altrui, liberando quindi i contenuti all’interno di una forma dettata da nuove regole. Il gruppo quindi come palestra dove vivere le nostre capacità, liberare le nostre negatività, dialogare per non temere, creare le premesse di nuove regole di cambiamento verbale all’interno della società per un’evoluzione della fluenza del parlato e della sicurezza caratteriale. Il superamento della situazione di isolamento nel balbuziente avviene grazie al gruppo attraverso il quale si acquisisce consapevolezza, si impara a conoscere se stessi, si superano le proprie paure.

Prof. Marco Santilli Associazione Italiana La Nuova Parola N° verde: 800 090732 Cell. 3408671477 info@marcosantilli.it

11


La scelta di non essere neutrali Adozioni a distanza: 328 4545605

Tel. e fax 08573451 cell. 3284545605 info@videspescara.org Sede Operativa: Parrocchia Della Visitazione B.V.M. Via C. Alberto Dalla Chiesa, Pescara

www.videspescara.org per la tua pubblicitĂ  chiama ora 392 3289668

www.agde.it

AgdE

Associazione Guarigione dalle Epatopatie Struttura di epatologia 7° piano Ala Nord Presidio Ospedaliero, Pescara info@agde.it


®

filo diretto

disponibile il mercoledì presso

SPAZIO SALUTE studio professionale

ADOLESCENTI E NEW ADDICTIONS: INTERNET, VIDEOGIOCHI, CHAT ETC. Il fenomeno delle new addictions sta ricevendo sempre maggiore attenzione da parte della comunità. Tale fenomeno interessa maggiormente l’adolescenza, fase evolutiva particolarmente a rischio verso le diverse forme di dipendenza, e ricerche recenti indicano che il fenomeno sul territorio Italiano è presente e rilevante. Le new addiction comprendono tutte quelle forme di dipendenza in cui non è implicato l’intervento di alcuna sostanza chimica, ma l'oggetto della dipendenza è rappresentato da comportamenti o attività che vengono erroneamente scambiati per normali, socialmente accettabili, e rappresentano una parte importante della vita quotidiana: uso eccessivo di internet, videogiochi, gioco d’azzardo, shopping compulsivo, sesso compulsivo, gioco d’azzardo online (online gambling), trading online, chat dipendenza. Se la dipendenza è legata all'assenza di una sostanza, spesso è correlata alla presenza di distorsioni dello stile cognitivo, comportamenti compulsivi e problematici, ossessioni, disturbi di personalità, difficoltà relazionali e affettive, isolamento e ritiro sociale. Tali comportamenti, in alcuni individui, possono assumere caratteristiche patologiche fino a invalidare l’esistenza del soggetto stesso e il suo sistema di relazioni provocando quindi gravissime conseguenze. E’ forse il bisogno psicologico di nascondere o negare la propria solitudine; oppure il desiderio di sfuggire ai problemi.

Chi passa giorni, notti, e week end in chat è fondamentalmente una persona sola. Quando relazioni virtuali e video giochi vengono preferiti alla vita reale è perché spesso si hanno difficoltà a relazionarsi con gli altri; coltivare e mantenere amicizie, compagnie reali comporta una vicinanza fisica, emotiva, un contatto umano fatto di voce, sguardi… Il dipendente deve assolutamente riprendere il controllo della propria vita familiare, sociale, professionale e uscire dall’isolamento nel quale la sua dipendenza lo costringe. Anche se spesso prendere tale decisione è difficile il sostegno della propria famiglia, degli amici e dello psicologo si rivelano fondamentali per la guarigione e quindi per il ritorno a una vita normale e ad un equilibrio psichico. Scrivete a filodiretto@pocketsalute.it pubblicheremo le risposte su questa rubrica. Ciao Nina, rispondo alle tue numerose richieste, in cui mi dici che spesso vieni definita una persona ipocondriaca. Da ciò che dici forse potrebbe essere così. Per cui cos’è l’ipocondria? La preoccupazione riguardante le malattie temute spesso, per la persona diviene l’elemento centrale della immagine di sè, un argomento abituale di conversazione, parla continuamente dei suoi sintomi, ogni momento è buono per parlare all’altro dei propri ipotetici “mali”e un modo di rispondere agli stress della vita. La persona ipocondriaca, a causa delle sue eccessive preoccupazioni e stati d’ansia fortissimi, può manifestare attacchi panico. Dott.ssa Carmela Di Blasio Psicologa presso Spazio Salute Prenotazioni: 085 4460163 Via Cavour 4/2 San Giovanni Teatino (CH)

Dott.ssa Carmela Di Blasio Psicologa Cell. 3347591833 filodiretto@pocketsalute.it www.carmeladiblasio.it

13


...è nuovo ...è online

www.pocketsalute.it Pocketsalute.it diventa il portale della salute e del benessere. Tantissimi articoli di medicina, informazioni e curiosità dal mondo della salute, i curricula dei nostri specialisti, i numeri utili i consigli del Ministero della Salute e tanto altro ancora. Che aspetti, visita anche tu www.pocketsalute.it e registrati, riceverai mensilmente la newsletter con tutte le nostre novità!

Pubblica i tuoi articoli su pocketsalute.it Con soli 10 € al mese avrai: - Area riservata per gestione autonoma dei contenuti - Inserimento illimitato di articoli (contenuti con testi ed immagini, web link, video ecc.) - 1 casella di posta personalizzata del tipo tuonome@pocketsalute.it

infoline: 392 3289668

e-mail: info@pocketsalute.it


pedagogia e apprendimento

www.happydayscamp.it

MIST: ”M” per MUSICA, “I” per INGLESE, “S” per SCUOLA e “T” per TERRITORIO! In una sola parola Happydays MIST! Dal 30 Agosto al 10 Settembre a Pescara ci sono due settimane di puro divertimento in inglese che ti aspettano e alle quali non puoi rinunciare! Se hai tra gli 11 e i 14 anni ISCRIVITI anche tu al progetto MIST, ragazzi madrelingua inglesi e studenti preparatissimi dell’Università degli Studi G. D’Annunzio di Pescara ti faranno appassionare alla lingua inglese, tra passaggi e parole in musica, sport, discussioni a tema, danza, laboratori e teatro. La Scuola media statale “G. Mazzini” sarà il quartiere generale di questo nuovo progetto HappyDays, ma state tranquilli ragazzi, niente libri né professori! L’Inglese è quello delle canzoni che ascoltate mentre molte attività verranno svolte all’aperto tra la spiaggia più vicina alla scuola, e il parco. Parlare la lingua Inglese, per gli organizzatori di tutti i progetti HappyDays non vuol dire studiarla sui libri ma praticarla per poter cantare le proprie canzoni preferite, giocare con i propri amici, viaggiare e fare nuove amicizie. Chi può ormai sottrarsi all’apprendimento di una “lingua passepartout” come l’inglese? Conosciuta come la Lingua Internazionale, è necessaria per viaggiare, è materia di studio in tutte le scuole superiori e corsi di laurea, è richiesta per entrare nel mondo del lavoro, per non dimenticare che è la lingua dei computer, è parlata alla radio e in tv, è cantata dagli artisti di tutto il mondo, scritta sui giornali e cartelloni pubblicitari. Se non siete ancora iscritti, potete telefonare ai nostri numeri o visitare il sito www.happydayscamp.it, i tutor HappyDays vi stanno aspettando! 30 Ago/03 Set. Progetto MIST (1 settimana)* ragazzi 11- 14 anni € 80 orario Lun- Ven 09.00-13.00 06 Set/10 Set Progetto MIST (1 settimana)* ragazzi 11-14 anni

€ 80 orario Lun- Ven 09.00-13.00 NB: Progetto Mist 2010 è un progetto pilota aperto a tutti i ragazzi dagli 11 ai 14 anni per le scuole medie che prevede didattica, arti e mestieri in lingua inglese. *Per chi sceglie l’ opzione Progetto MIST due settimane il costo è di € 145 totali. Entrambe le settimane del progetto Mist sono dal Lun al Ven. ISCRIZIONE e ASSICURAZIONE obbligatorie €30 totali per bambino/ragazzo. Deposito. Si prega di notare che l’effettiva iscrizione al Camp diventa ufficiale al momento del pagamento del deposito di € 70.00. Chiama OGGI o visita il nostro sito web www.happydayscamp.it e scarica il modulo d’iscrizioni. Essere Tutor Happy Days… Vivere l’esperienza Happy Days nel ruolo di tutor è impegnativo e gratificante. Una vera opportunità per i giovani studenti di lingue straniere di Pescara per trascorrere intere giornate con coetanei di madre lingua inglese. I tutor Happy Days si distinguono per pazienza, predisposizione al lavoro di squadra ed una naturale propensione a lavorare con i bambini, nonché per la padronanza della lingua inglese. Ed è qui che i tutors di tutto il mondo e quelli della facoltà di lingue straniere dell’Università D’Annunzio formano un sodalizio vincente. Il compito principale dei tutors consiste nell’assicurarsi che tutti i bambini presenti al camp partecipino alle attività previste divertendosi e parlando in inglese.

www.happydayscamp.it scuola estiva d’Inglese Infoline: Tel. 085 7996588 Cell. 327 4997995 info@happydayscamp.it

15


tumori, 9 consigli per prevenirli

Dott. Donato Natale

EVITA L'ESPOSIZIONE A FATTORI PROFESSIONALI ED AMBIENTALI Nei due numeri precedenti di Pocket Salute abbiamo analizzato alcuni fattori di rischio cancerogeni legati all’ambiente come l’inquinamento atmosferico ed i raggi ultravioletti. In questo numero e in quelli successivi approfondiremo, invece, il problema del ruolo cancerogeno delle onde elettromagnetiche, del radon, dell’inquinamento da acqua, suolo e alimenti. Onde elettromagnetiche e tumori Il dibattito sul rapporto tra onde elettromagnetiche e salute è stato sempre molto vivace e controverso ed ha provocato frequenti dibattiti ed anche allarmismi nell’opinione pubblica, confusa dai presunti rischi cancerogeni di una linea elettrica, di una stazione radiotelevisiva, di un forno a microonde e perfino del telefono cellulare. Le radiazioni elettromagnetiche, in base alla loro frequenza, si dividono in radiazioni non ionizzanti e ionizzanti. La differenza tra le due forme è determinata dalla capacità delle onde stesse di colpire la materia producendo ioni; le radiazioni ionizzanti, come ad esempio i raggi X e le radiazioni gamma, possono danneggiare il DNA della cellula portando a morte cellulare o a mutazioni genetiche responsabili dello sviluppo di tumori. Quando invece le radiazioni elettromagnetiche non hanno la capacità di staccare le cariche elettriche dall’atomo, sono definite radiazioni non ionizzanti; esse presentano un vasto campo di applicazioni, in continuo aumento (basti pensare agli impieghi dell’energia elettrica, alle onde radiotelevisive, ai radar, alle apparecchiature mediche alla telefonia fissa e mobile) ed hanno scarsa o nulla capacità di interferire sul DNA cellulare.

Da tempo la ricerca scientifica si è vivamente attivata per scoprire se l’esposizione alle radiazioni non ionizzanti comporti dei rischi per la salute, in particolar modo se possa provocare l’insorgenza di tumori. I risultati delle ricerche non hanno consentito a oggi di affermare con certezza, ma neanche di escludere con altrettanta certezza, l’esistenza di tali rischi. Siccome questa incertezza scientifica è causa di crescente apprensione nell’opinione pubblica, fino a provocare reazioni emotive esagerate rispetto ai dati in nostro possesso, gli scienziati consigliano di mettere comunque in atto misure preventive anche in assenza di prove certe sui danni alla salute, specie per le esposizioni a lungo termine. Ad esempio, il rilevamento epidemiologico di un’aumentata incidenza della leucemia infantile in seguito all’esposizione ai campi magnetici pubblicato nel 1979 riguardante un vasto territorio della periferia di Londra, anche se non è stato scientificamente dimostrato un rapporto causa-effetto, ha indotto autorevoli organismi internazionali come lo IARC (Agenzia Internazionale Ricerche sul Cancro) a classificare tali campi come “possibilmente cancerogeni per l’uomo”. In presenza quindi di studi discordanti, fra chi sostiene l’innocuità e chi la pericolosità dei campi elettromagnetici, l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) consiglia di applicare il cosiddetto “principio di precauzione”. L’intervento preventivo nei confronti di un rischio potenzialmente grave, in attesa dei risultati delle ricerche in corso, è mirato a fornire risposte provvisorie ma “precauzionali” fino a che non saranno disponibili dati sicuri e scientificamente comprovati. Le radiazioni ionizzanti sono regolarmente utilizzate in medicina per scopi diagnostici (radiografie, tac, ecc.) e terapeutiche (radioterapia); l’esposizione a radiazioni a scopo diagnostico tuttavia è molto modesta specie con l’avvento negli ultimi decenni di strumentazioni sempre più sicure. (segue nel prossimo numero di Pocket Salute)

Dott. Donato Natale, Specialista in oncologia Ospedale Civile Santo Spirito, Pescara e-mail: d.natale@pe.nettuno.it

17


®

cardiologia

disponibile presso

SPAZIO SALUTE studio professionale

ATTENTI AL CALDO! Nelle giornate estive particolarmente torride, questo avvertimento può sembrare scontato, ma fornisce l’occasione per approfondire alcuni argomenti legati alle complicanze delle temperature elevate. Sono soprattutto gli anziani, in particolar modo i malati cronici (cardiopatici, diabetici etc.), le persone più a rischio di complicanze, a causa di un sistema di termoregolazione compromesso dall’età. Queste persone non andrebbero mai lasciate sole per lunghi periodi. Informarsi sui rischi che il caldo può procurare sull’organismo è molto importante così come lo è la prevenzione, che può essere fatta usando piccoli accorgimenti: • Nelle ore più calde della giornata, dalle 11 alle 18, evitare di uscire di casa, evitare le aree verdi, i parchi pubblici, le zone ad alta intensità di traffico delle città dove si registrano alti valori di ozono. • Il caldo può potenziare l’effetto di molti farmaci per la cura dell’ipertensione e di molte malattie cardiovascolari: durante la stagione estiva si consiglia di effettuare più frequentemente il controllo della pressione arteriosa e richiedere sempre il parere del proprio medico curante (per dosaggio e tipologia di farmaci). • I pazienti ipertesi e cardiopatici, soprattutto se anziani, sono particolarmente sensibili agli effetti negativi del caldo e a volte possono manife-

stare episodi di diminuzione della pressione arteriosa soprattutto nel passare dalla posizione sdraiata alla posizione eretta. Evitare, ad esempio, soprattutto nelle ore notturne, di alzarsi troppo repentinamente dal letto, ma fermarsi in posizioni intermedie (ad esempio stando seduti al bordo del letto per alcuni minuti). • Porre attenzione alla presenza di sintomi legati ad ipotensione come stanchezza, capogiri, sudorazione fredda, sensazione di svenimento. In queste situazioni, è consigliabile sdraiarsi all’ombra e possibilmente in un posto ventilato, bere liquidi, sollevare le gambe all’altezza del cuore e chiamare il proprio medico curante. • È importante consumare cibi freschi, in particolare frutta e verdura, anche sotto forma di frullati o centrifugati, e fare pasti leggeri, dando preferenza al pesce o alle carni bianche, evitando i formaggi stagionati. Aumentare l’assunzione di liquidi, evitando bevande molto fredde, alcoliche, zuccherate e gassate, tè e caffé. • Recenti studi evidenziano che il consumo di due o più porzioni di pesce alla settimana può ridurre sensibilmente il rischio di malattia coronaria sia nelle donne sia negli uomini

Dott. Raffaele Luise Specialista in Cardiologia Viale J.F.Kennedy 86, Pescara Tel. 085.4711542 luiraf@webzone.it

18


®

terapia del dolore

disponibile presso

SPAZIO SALUTE studio professionale

LA SPALLA DOLOROSA: UN TRATTAMENTO ALTERNATIVO Il dolore di spalla, molto spesso accompagnato da limitazione del “range” di movimento, è una condizione clinica estremamente diffusa nella popolazione generale, con forte incidenza economica e sociale in termini sia di spesa sanitaria, sia di assenza dal luogo di lavoro per le più varie categorie professionali. L’articolazione scapolo omerale ha caratteristiche anatomiche e funzionali complesse ed uniche. Nel corso dello sviluppo morfologico, l’uomo, allorquando da quadrupede è divenuto bipede, ha sviluppato la mobilità sugli arti superiori a scapito della stabilità. Ciò spiega perchè la spalla, la più mobile di tutte le articolazioni, abbia una stabilità precaria, che, se compromessa, causa dolore, stati degenerativi, lesione. L’eziologia del dolore di spalla è molto varia, spesso, di difficile orientamento diagnostico a causa delle numerose affezioni primitive e secondarie che intervengono. Il danneggiamento dei tessuti molli dell’articolazione è la causa più comune di questi sintomi. La spalla tuttavia, può anche essere punto di arrivo di una patologia localizzata a livelli più alti, rachide cervicale, radici nervose, plessi, così come di una sintomatologia riflessa viscerale, cardiaca o polmonare, o ancora di condizioni specifiche o generalizzate quali stroke, polineuropatie, sclerosi multipla, ecc. La patologia di più frequente riscontro è la “sindrome da conflitto sub-acromiale” malattia degenerativa dei tendini dei muscoli della cuffia dei rotatori, che ha momenti eziopatogenetici diversi. Il ruolo fisiologico svolto dalla cuffia nell’articolazione della

spalla è duplice: sia di stabilizzazione della testa dell’omero, sia di azione di centraggio attivo della testa omerale sulla glena, opponendosi in permanenza all’azione ascensionale del deltoide. Ovviamente, ogni squilibrio tra cuffia dei rotatori e muscolo deltoide genera un conflitto sub-acromiale con costanti microtraumatismi a carico dei tendini della cuffia stessa durante il passaggio nello spazio sub-acromiale. Esistono molti trattamenti conservativi per i disordini di spalla, da quelli più tradizionali: farmaci antinfiammatori-antidolorifici non steroidei (FANS), iniezioni di cortisone, mesoterapia, fisiochinesiterapia,terapia fisica strumentale, sino a quelli cosiddetti non convenzionali: come l’omeopatia e l’agopuntura ecc. Dal momento che, spesso, è proprio il perdurare del dolore l’ostacolo che più condiziona il risultato di questi trattamenti, si comprende la necessità di una procedura che possa sin dalla prima seduta ottenere un discreto miglioramento del dolore e quindi della mobilità di spalla, evitando l’uso di corticosteroidi, e di FANS gravati da una significativa incidenza di effetti collaterali indesiderati, soprattutto a carico dell’Apparato gastroenterico. In quest’ottica si inserisce il trattamento con Ozono (O3) ed anestetico locale, infiltrando sia a livello periarticolare che intrarticolare, riducendo il dolore in modo significativo sin dalla prima seduta. Il paziente così potrà intraprendere, come terapia conservativa di supporto, un programma di rieducazione funzionale in maniera meno dolorosa e con migliori risultati. Dott. Marco Tarquini: Anestesista-Rianimatore Esperto in Terapia Antalgica Attività professionale presso la Casa di Cura Privata “L. PIERANGELI” Pescara

Dott. Marco Tarquini Specialista in Anestesia e Rianimazione Casa di Cura “L. Pierangeli”, Pe Cell. 3341560562 www.marcotarquini.it

19


Via Cavour 4/2 San Giovanni Teatino (CH)

Prenota: 085 4460163 www.spaziosalute.org

ÂŽ

SPAZIO SALUTE studio professionale

Il luogo d’incontro con specialisti di Pocket Salute Medicina e Chirurgia Estetica Terapia del Dolore Oncologia Medicina della Riproduzione Ecografia Internistica Cardiologia Psicologia e Pedagogia Prevenzione Odontoiatrica Ortopedia e Fisioterapia Diagnostica Anti-aging Medicina Naturale Nutrizione e Dietologia

Sei un medico, uno psicologo o un professionista? Entra a far parte del nostro progetto 392 3289668


prevenzione è salute

Spazio Salute

DA SPAZIO SALUTE IL NUOVO SERVIZIO DI ECOGRAFIA INTERNISTICA Dallo scorso mese, presso Spazio Salute (Via Cavour 4/2 a San Giovanni Teatino), è attivo il servizio di ecografia internistica e muscolo-scheletrica. Un’importante novità dedicata al nostro pubblico per un servizio eccellente ed alla portata di tutti: prenotazione veloce, riconsegna immediata del referto ed un costo davvero popolare. L’esame ecografico è fondamentale non solo per la diagnosi ma soprattutto per la prevenzione di molte patologie. In pochi minuti, senza alcun dolore, sarà possibile conoscere lo stato di salute dei propri organi. Che cos'è l'ecografia addominale? E' un'indagine che consente al medico di esplorare gli organi addominali. Utilizza gli ultrasuoni emessi da una sonda che viene appoggiata sulla cute del paziente che capta anche la loro riflessione. I segnali che giungono alla sonda vengono elaborati dalla macchina e trasformati in immagini. A cosa serve? L'ecografia serve, in primo luogo, per valutare la forma, le dimensioni, la struttura degli organi. Attraverso tali informazioni si possono diagnosticare patologie di varia natura a carico di tutti gli organi addominali. In particolare: - malattie epatiche acute e croniche (epatiti,cirrosi) - malattie della colecisti e delle vie biliari (calcoli e infiammazione della colecisti, ostruzione delle vie biliari) - malattie del pancreas (pancreatiti) - malattie renali (nefriti acute e croniche,

®

SPAZIOSALUTE www.spaziosalute.org

calcoli, ostruzioni dele vie urinarie) - malattie della milza e dei linfonodi addominali (aumento di volume) - masse e lesioni occupanti spazio (tumori benigni o maligni, cisti, ascessi) - presenza di liquido libero o di raccolte nella cavità addominale. Cosa è importante sapere? L'esame viene effettuato con paziente a digiuno. L'esame ha generalmente una durata di pochi minuti e non è assolutamente doloroso nè arreca alcun fastidio. L’ecografia è più di altri esami legata all’esperienza dell’operatore. Un esame radiografico, come una Mammografia o una TAC una volta eseguito, può essere “letto” da medici differenti, in luoghi e tempi diversi, e, in tal modo, il paziente ha la possibilità di sentire più pareri. L’ecografia, invece, non presenta questo vantaggio e, se il paziente vuole avere un secondo parere, deve nuovamente eseguire l’esame presso un altro specialista. È evidente, perciò, che è bene scegliere con attenzione il medico, preparato nel particolare esame che vogliamo eseguire. Dott.ssa Ilde De Sanctis Ecografista presso Spazio Salute Cell. 329 4280569 Prenotazioni: 085 4460163 E-mail: ilde.desanctis@spaziosalute.org

Spazio Salute, il luogo dove incontrare gli specialisti di Pocket Salute Via Cavour 4/2, San Giovanni Teatino (CH) Tel. e Fax 085 4460163 www.spaziosalute.org

21


fisioterapia

Centro di Riabilitazione Fisioter

RIDURRE IL GONFIORE CON LE TECNICHE DI LINFODRENAGGIO I movimenti delle mani di un fisioterapista, che interviene sul corpo del suo paziente per ottenere il drenaggio linfatico, possono trarre in inganno l'occhio di chi non ha esperienza; più simili a carezze e a sfioramenti che a manipolazioni vere e proprie, gli interventi manuali hanno la delicatezza necessaria a mettere in moto la linfa che circola a livello profondo. L'abilità di un vero fisioterapista sta proprio nella capacità di “sentire” qual è il giusto livello di pressione delle mani, che non deve superare mai i 30 mm/mercurio. Questa unità di misura, non può certo essere un punto di riferimento utile a chi si occupa di linfodrenaggio, ma può aiutare a comprendere meglio la forza che è indispensabile imprimere con le mani; in un comune massaggio, infatti, l'operatore esercita in genere una pressione di circa sessanta o settanta mm/mercurio, quindi il doppio e anche più di quella da applicare con un corretto ed equilibrato massaggio linfatico.

complessiva. Questo tipo di intervento però non viene quasi mai effettuato in misura completa. I trattamenti settoriali specifici, quelli che si occupano di una parte del corpo, prevedono invece, per ogni seduta, trenta minuti circa di intervento.

Per comprendere meglio, a livello operativo, la quantità di pressione da esercitare sul corpo, dobbiamo immaginare che la pressione delle mani nell'effettuare il massaggio deve essere simile a quella necessaria a trattenere fra le stesse un leggero foglio di carta. Le manipolazioni linfatiche sono tuttavia, al di là dell'apparenza, delle vere e proprie spinte, senza però che ci sia frizione o scivolamento.

In presenza di disturbi di natura cronica è necessario prevedere un trattamento intensivo della durata di qualche settimana che può essere poi seguito da sedute di mantenimento. Il periodo di stasi consente all’organismo di esprimere in autonomia la propria capacità di rigenerare i tessuti. Il drenaggio linfatico deve essere tassativamente eseguito da personale sanitario in grado di verificare, prima o durante le sedute se i linfonodi sono ingrossati o presentano tumefazioni e con ben precise nozioni di anatomia e fisiologia umana (fisioterapista). Linfonodi ingrossati e dolore acuto alla palpazione, infatti, sono quasi sempre sintomo di una situazione patologica che potrebbe rendere controindicato il linfodrenaggio.

I TEMPI DEL MASSAGGIO Un trattamento completo, effettuato su tutto il corpo e che rispetti i diversi passaggi, prevede da settantacinque a novanta minuti circa di manipolazione

Il drenaggio linfatico è particolarmente indicato: in tutti quei casi in cui è necessario ridurre gli edemi provocati da ritenzione di liquidi (anche in fase premestruale), intorpidimento delle dita, disturbi di carattere circolatorio, mastectomie, pre e post-partum, stitichezza, crampi notturni, reazioni di tipo allergico cellulite, lifting, lipoaspirazioni.

Gianna D’Innocenzo, Amministratore centro di Riabilitazione Fisioter Via Giolitti, 2/4, Montesilvano Tel. 0854451155 3347702829 337664425

23


Lavora con noi marketing Offriamo l'inserimento in un team di professionisti della vendita di prodotti e servizi editoriali nel campo della salute e del benessere. Sono previsti percorsi formativi teorici e in affiancamento sul campo, unitamente a riconoscimenti retributivi significativi e parametrati ai risultati conseguiti.

nti e g a mo a i h c r atari rice d n a m mono egioni R per le o e Lazio z Abruz

Desideriamo incontrare candidati, di buona cultura generale, che abbiano maturato precedenti esperienze nella vendita di prodotti e servizi editoriali, dotati di ottime capacitĂ  organizzative, relazionali, capaci di gestire trattative negoziali e operare con forte orientamento al risultato. Il candidato, inoltre, dovrĂ  essere auto munito. Completano il profilo proattivitĂ  e determinazione al raggiungimento dei risultati.

I candidati di entrambi i sessi sono pregati di inviare il proprio curriculum vitae, corredato da foto personale, specificando la zona operativa di interesse a: Pocket Idea Srl Via Nicola Fabrizi 155, 65122 Pescara - info@pocketidea.it


®

endocrinologia estetica

riceve il martedì presso

SPAZIO SALUTE studio professionale

GLI ORMONI CHE TRASFORMANO IL CORPO DI UNA DONNA Una delle caratteristiche del corpo di una donna è la maggior presenza di grasso che conferisce alla figura una silhouette più rotonda e più morbida. La percentuale del peso corporeo rappresentata dal grasso aumenta con l’età e, nelle donne, aumenta a partire dal momento delle prime mestruazioni (menarca). All’età di 18 anni, le donne hanno normalmente una percentuale di grasso di circa il 26 % mentre, alla stessa età, i ragazzi ne hanno in media il 18 %. Tale accumulo di tessuto adiposo nelle donne è presumibilmente destinato a fornire energia per la gravidanza e per l’allattamento. Esso interessa in particolare quelle zone del corpo dove la maggior presenza di grasso fornisce la silhouette tipicamente femminile (fianchi, seno, addome, trocanteri o culottes de cheval) e che si va definendo proprio nel periodo che va dal menarca al raggiungimento della piena età fertile. Proprio in questo periodo tende a manifestarsi la cellulite. Con il passare degli anni si assiste a delle modificazioni nella produzione ormonale, in senso riduttivo, con cambiamenti nell’equilibrio tra funzione endocrina e alimentazione. In particolare, con la menopausa si ha la brusca riduzione degli estrogeni con aumento relativo degli androgeni. Questa nuova condizione, insieme alla riduzione della funzione della tiroide che si ha nello stesso periodo, comporta un aumento del peso con particolare disposizione del grasso in zone che fino ad allora non erano interessate. L’addome, il tronco e le spalle, le braccia e la vita, possono cambiare aspetto, con modificazione dell’intera struttura corporea. Tali modificazioni saranno tanto più evidenti quanto maggiore sarà il

disequilibrio tra la ridotta produzione ormonale e l’introito calorico. Gli ormoni tiroidei. La loro riduzione produce un rallentamento del metabolismo degli zuccheri e dei grassi con aumento ponderale o con difficoltà a perdere peso. In questi casi, introiti calorici lievemente in eccesso o ad alto contenuto di sodio e sostanze conservanti, conducono molto facilmente ad un rapido aumento del peso con notevole aumento della ritenzione di liquidi (si arriva a pesare anche due chili in più in un giorno). Cosa avviene nelle donne a livello metabolico con il passare degli anni? 1.Si riduce la massa muscolare per motivi fisiologici (riduzione fisiologica di GH e IGF-1), per diete ipocaloriche inappropriate e per carente o nulla attività sportiva; 2.Tale riduzione comporta una riduzione dei valori del metabolismo basale, anche per una fisiologica riduzione della funzione tiroidea con gli anni; 3.Si ha un aumento del peso; 4.Se non si interviene, l’aumento del peso provoca l’aumento dei valori di insulina; 5.L’aumento dell’insulina induce un blocco sulla lipolisi (cessione del grasso di deposito) mentre favorisce la lipogenesi (accumulo dei grassi di deposito). Come si può evitare questa sequenza? 1.Correggendo gli errori alimentari; 2.Svolgendo un’attività fisica e sportiva costante e personalizzata alle possibilità individuali; 3.Facendo una valutazione dello stato endocrino metabolico. Spazio Salute (tariffe agevolate) Prenotazioni telefoniche: 085 4460163 Prenotazioni online: www.spaziosalute.org Via Cavour 4/2 San Giovanni Teatino (CH) Studio Medico Via Firenze 168, Pescara Recapiti telefonici: 334 1531491 e 06 3224276

Dr. Antonio Stamegna Specialista in Endocrinologia e malattie metaboliche 25 Presso Spazio Salute - Prenotazioni: 085 4460163 www.stamegna.it


in primo piano

gli eventi di Pocket Salute

5 SETTEMBRE 2010: IL PRIMO VILLAGGIO DELLA SALUTE A PESCARA Prevenzione è Salute. Un villaggio completamente dedicato al mondo della salute, per dare spazio a strutture sanitarie locali, che presteranno opera per i cittadini della città di Pescara che potranno usufruire di prestazioni mediche a titolo completamente gratuito. La presenza di specialisti rinomati nel campo della medicina italiana, garantirà l'accuratezza delle prestazioni, rispettando le norme igenico-sanitarie nonché quelle sulla sicurezza e la privacy. Il cittadino infatti, protagonista della manifestazione, sarà al centro dell'attenzione e potrà scegliere autonomamente le prestazioni di cui vuol usufruire. Verrà delineato un vero e proprio percorso, delimitato da stand su ciascuno dei quali sarà riportato il servizio offerto. Il Villaggio della Salute, edizione Pescara 2010, è organizzato dall'associazione A.G.d.E. (Associazione per la Guarigione dalle Epatopatie) con sede operativa al 7°piano dell'Ospedale Civile di Pescara, presso il DH diretto dal Dirigente Medico Dott. Emilio D'Amico. Queste le prestazioni gratuite: - Check-up delle transaminasi: in pochi minuti, raccogliendo con un semplice pic il sangue capillare, l'equipe medica dedicata sarà, attraverso un particolare macchinario, in grado di dare il risultato al cittadino ed il medico preposto darà consigli utili qualora le transaminasi risultino mosse. Gli epatologi, inoltre, inseriranno tutti coloro che risulteranno con le transaminasi alte(mosse) in una lista di attesa con priorità assoluta presso il DH del reparto di Medicina all'Ospedale Civile di Pescara. Lo stand sarà presidiato anche dall'associazione medica A.G.d.E. (Associazione per la Guarigione dalle Epatopatie).

- Check-up della glicemia: la stessa procedura sarà adottata per il controllo del livello della glicemia affinchè si possa individuare il potenziale paziente diabetico. Tra le malattie in continuo aumento nel nostro Paese, ai primi posti c’è proprio il diabete, favorito dall’obesità, dalla sedentarietà e dall’alimentazione non corretta. L’Italia registra ogni anno un incremento dei casi di diabete che va fermato se non vogliamo che diventi emergenza nazionale. Pertanto riteniamo fondamentale effettuare uno screening su un campione della popolazione. Anche in questo caso lo stand sarà presieduto da medici specialisti che effettueranno il test e daranno consigli utili a coloro che risulteranno con glicemia alterata. - Check up della pressione arteriosa - Check up dell'osteoporosi - Check up endrocrinologico - Check up delle malattie metaboliche OBIETTIVO DELLA MANIFESTAZIONE Il Villaggio della Salute ha lo scopo di divulgare il concetto di prevenzione ai cittadini, offrendo un servizio completamente gratuito così da poter avvicinare anche la popolazione meno abbiente dandole la possibilità di effettuare check-up in un solo giorno e senza liste d'attesa, se non quelle che si creeranno naturalmente all'interno del villaggio in base all'affluenza e alla risposta dei cittadini. Inoltre, ci sarà la possibilità di approfondire le eventuali patologie con i medici specialisti presenti nel villaggio. DOVE SI SVOLGERA' La location ideale per il Villaggio è stata individuata nella piazza principale della città di Pescara ovvero Piazza Primo Maggio conosciuta anche come Piazza Salotto. Punto nevralgico e di passaggio, nonché spazio ampio abbastanza da poter accogliere gli stand e le strutture di PMA (posto medico avanzato) dove si svolgeranno i singoli screening.

www.pocketsalute.it info@pocketsalute.it

26


in primo piano

gli eventi di Pocket Salute

Domenica 5 Settembre Pescara

LE AREE TEMATICHE SALUTE Screening: transaminasi, osteoporosi, glicemia, malattie tiroidee, funzionalità renale. Consulenze: prevenzione oncologica, nutrizione, malattie metaboliche, ipertensione, odontoiatria, terapia del dolore, cardiologia. BENESSERE Settori: fisioterapia, chiropratica, osteopatia, reflessologia, fitness. BELLEZZA Settori: chirurgia plastica, medicina estetica, trattamenti viso-corpo. PSICOLOGIA Consulenze: psicoterapia individuale e di coppia, psicologia del bambino, balbuzie. SESSO Consulenze: andrologia, medicina della fertilità. L'ANGOLINO DI SALUTINO Un piccolo spazio dedicato ai bambini ed ai ragazzi per la promozione di stili di vita e di alimentazione salutari in tutta la fascia dell’infanzia e dell’adolescenza Nell’angolo dedicato ai bambini vi saranno attività pratiche quali realizzazione di disegni, cartelloni e piccoli oggetti inerenti l’igiene dentale, i colori della frutta e della verdura, il latte, l’olio, il pane ed i cibi in generale. I bambini che interverranno inventeranno anche rime e piccole storie che illustreranno. Al termine della manifestazione i lavori dei ragazzi saranno esposti in una mostra.

Prevenire Conoscere Star bene ®

VILLAGGIO della SALUTE Informare Assistere Cooperare

www.ilvillaggiodellasalute.it

AGdE onlus

Associazione guarigione dalle epatopatie IN COLLABORAZIONE CON:

®

SPAZIO SALUTE studio professionale

www.pocketsalute.it info@pocketsalute.it

27


odontoiatria

Dott. Umberto Preite

LASER A DIODO: APPLICAZIONI IN ODONTOIATRIA E MEDICINA ESTETICA La parola LASER è un acronimo che deriva dall’inglese Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation che in italiano significa: amplificazione della luce attraverso emissione stimolata di radiazioni. Il laser è un apparecchio che convoglia in uno spazio limitato una quantità elevata di energia sotto forma di radiazioni luminose, praticamente emette luce come una lampada ad incandescenza. Però il raggio laser ha alcune peculiarità quali quelle di essere perfettamente monocromatico e di essere formato da radiazioni elettromagnetiche tutte della stessa lunghezza d’onda; queste onde hanno poi la medesima fase e direzione. Tutto questo fa si che la luce eterea ed inefficace si trasformi in qualcosa di una potenza impressionante e di una estrema precisione, in grado di tagliare sostanze durissime o di modificare strutture biologiche senza danneggiarle. La ricerca sulle possibili applicazioni del laser in campo odontoiatrico è iniziata negli ormai lontani anni sessanta, e da allora ad oggi si è assistito alla sperimentazione e successiva introduzione in commercio di diverse matrici attive , di nuovi mezzi di trasmissione del raggio, manipoli e tip. Sono ormai numerose e differenti le fonti laser utilizzabili nel distretto anatomico della bocca, tra queste spiccano l’Erbio, il Neodimio, il Diodo ed il CO2. Il laser a diodi, entrato in odontoiatria negli anni 2000, ha permesso di avvicinare un numero sempre maggiore di odontoiatri a queste nuove tecniche: infatti, la relativa semplicità della tecnologia a semiconduttori ha consentito una notevole riduzione di costi, di dimensioni e

manutenzione ed inoltre, con questi laser è possibile trattare tutte le patologie e le discipline odontoiatriche, eccetto i tessuti duri. Nella mia pratica clinica chirurgicoodontoiatrica utilizzo ormai con regolarità il laser diodico (LASERmaR 900) caratterizzato da una sorgente laser allo stato solido costituita da un singolo emettitore diodico all’Arseniuro di Gallio (GaAs), con emissione diretta in fibra ottica. Il diodo eroga, al connettore ottico posto sul pannello frontale, la potenza massima di 5 W, con lunghezza d’onda invisibile di 915nm, corrispondente all’infrarosso. La lunghezza d’onda 915nm è stata scelta perché presenta caratteristiche di assorbimento da parte dell’epidermide e del derma intermedie fra 808nm e 980nm, con campi di applicazione sia chirurgico che medico. Le applicazioni del laser a diodo in campo odontoiatrico prevedono il suo impiego sui tessuti molli e duri. Notevoli sono le capacità di taglio,ottima è l’emostasi senza l’utilizzo di suture, senza rischio di sovrainfezioni e con una migliore compliance per il paziente soprattutto nel postoperatorio. Tutti i trattamenti, da quello della vaporizzazione del tessuto di granulazione nelle tasche parodontali, alla sterilizzazione dei canali infetti in endodonzia , al trattamento di monconi e colletti sensibili, così come la piccola chirurgia orale per la escissione o vaporizzazione di lesioni epiteliali benigne, si eseguono praticamente senza anestesia per infiltrazione con indubbi benefici per il paziente e maggiore tranquillità per l’operatore. Nel trattamento della Malattia Parodontale vaporizza il tessuto infiammatorio, scompaginando i depositi di tartaro sopra e sotto gengivali, ed elimina i batteri arrestando l’infezione parodontale.

Dott. Umberto Preite, Medico Chirurgo–Odontoiatra Via Firenze104 Pescara 65122 Tel. 0854227128 preiteumberto@libero.it 28


odontoiatria

Dott. Umberto Preite

Nella Piccola Chirurgia è utilizzato per Gengivectomie, Gengivoplastiche, Vestiboloplastiche, Frenulectomie ed Allungamenti di Corona Clinica. Il laser a diodo ha una particolare efficacia nel trattamento delle Afte ulcerose, delle Cheiliti angolari e dell’Herpes Labialis, con un immediato sollievo, grazie ad un’azione meno aggressiva ed a un effetto battericida che è la prerogativa nell’uso di questa tecnologia. In Endodonzia (devitalizzazioni dentali), grazie alla flessibilità di fibre ottiche specifiche, i canali infetti vengono trattati in minor tempo e con maggiore efficacia, favorendo la guarigione di lesioni periapicali in tempi assai più brevi rispetto ai trattamenti convenzionali. Molto utile risulta l’uso di questo laser per ridurre l’Ipersensibilita dentinale di colletti e monconi vitali, senza effetti dannosi per la polpa dentaria. Nella Terapia Conservativa vaporizza le carie incipienti, distrugge la flora batterica e desensibilizza le superfici esposte con un’efficace eliminazione dei batteri. Nel trattamento delle Perimplantiti di natura batterica, così come nella seconda fase chirurgica di scopertura dell’impianto, il laser a diodo risulta essere il più indicato tra i laser oggi in commercio; numerosi studi scientifici provano che tale metodica risulta essere efficace per la decontaminazione delle superfici implantari senza alcuna modificazione dell’impianto e senza alcun danno termico alle strutture circostanti. E’ possibile anche effettuare il trattamento cosmetico di sbiancamento dei denti vitali e non vitali, attraverso l’ausilio di prodotti sbiancanti a base di perossidi, studiati appositamente per essere combinati con le sorgenti laser. Questa tipologia

di sbiancamento ha come vantaggio una minore sensibilità dentale post-trattamento rispetto alle normali lampade provocando un minor riscaldamento della polpa dentaria. Il laser a diodo, oltre all’impiego chirurgico e odontoiatrico, è idoneo per altre applicazioni che richiedono una potenza applicata non particolarmente elevata, come la laserterapia, il ringiovanimento tissutale del volto e l’epilazione fotodinamica, particolarmente indicata per trattamenti di peli di colore chiaro nei quali l’epilazione fototermolitica ha scarso effetto. Questi ultimi trattamenti risultano entrare, come si può facilmente evincere, nelle competenze specifiche della medicina estetica, favorendo ancora di più l’avvicinamento di quest’ultima all’odontoiatria. Per ultimo ,ma non meno importante, è il fatto che lo strumento , per il peso modesto e le contenute dimensioni, è trasportabile e si presta ad essere impiegato anche sui pazienti difficilmente movibili (pazienti con piaghe da decubito) in ambiente domiciliare, sempre e solo da personale addestrato e particolarmente preparato all’uso di questi strumenti. In conclusione di questa breve disamina sul laser a diodo è bene sottolineare che per un utilizzo corretto dello stesso (come di tutti gli altri tipi di laser) è necessario possedere delle basi scientifiche valide che tengano presente le caratteristiche della interazione della luce laser con i tessuti biologici la quale varia con il variare del tipo di apparecchiatura utilizzata e del tipo di principio attivo che permette il funzionamento della macchina. Dott. Umberto Preite: Specialista in Chirurgia Generale Perfezionato in Parodontologia Clinica ed Implantologia Clinica e Biomateriali Via Firenze104 Pescara Tel. 085 4227128 Via Asiago12 San Benedetto del Tronto (Ap) Tel. 0735 781303

www.pocketsalute.it info@pocketsalute.it

29


ABBIAMO BISOGNO DEL TUO AIUTO Il tuo contributo, seppur piccolo, consentirà l’acquisto del macchinario (del valore di 35.000 euro) destinato a tutti i piccoli pazienti affetti da Osteogenesi Imperfetta in cura presso il Presidio per le Osteodistrofie Congenite del Policlinico Umberto I di Roma.

Per le tue donazioni: “IL SOGNO DI FEDERICA ONLUS” - VIA BEPI ROMAGNONI,32 ROMA

cc n° 97423693

IBAN: IT67H0760103200000097423693


solidarietà in primo piano

Presidio per le Osteodistrofie Congenite

AIUTIAMO I PICCOLI PAZIENTI AFFETTI DA OSTEOGENESI IMPERFETTA L’Osteogenesi Imperfetta è una malattia rara (Decreto Ministeriale del 18 maggio 2001, n.279, pubblicato sul supplemento ordinario della Gazzetta Ufficiale n.160 del 12 luglio 2001, “OSTEODISTROFIE CONGENITE-OSTEOGENESI IMPERFETTA cod. sanzione RNG060”), con eredità autosomica dominante che colpisce indifferentemente i due sessi con una incidenza di 1 a 20.000, caratterizzata da fragilità ossea ed altri segni di alterazioni connettivali. Gli individui affetti sono particolarmente predisposti alle fratture anche a seguito di traumi molto lievi e la malattia è per questo anche detta “malattia delle ossa fragili” o “malattia delle ossa di vetro”. Altri sintomi e segni clinici sono: sclere blu, osteopenia, vari gradi di bassa statura, deformità ossee progressive, dentinogenesi imperfetta, lassità ligamentosa e cutanea, sordità ad esordio prevalentemente in età adulta. Manifestazioni minori sono tendenza ad ecchimosi, lividi, cheloidi, ipertermia, iperidrosi, ipotonia e ipotrofia muscolare, alterazioni valvolari cardiache, anomalie oculari e alterazioni dell’emostasi. Nei pazienti affetti da tale patologia è di vitale importanza la terapia medica effettuata con bisfosfonati a quella fisioterapica e ortopedica. Proprio una corretta valutazione dello schema corporeo e degli eventuali deficit motori e staturali ai quali purtroppo frequentemente vanno incontro i nostri pazienti è fondamentale per impostare un’efficace protocollo terapeutico fisioterapico, che deve mirare non solo ad evitare ulteriori peggioramenti delle deformità ma deve favorire un completo recupero delle attività vitali (deambulazione, respirazione etc) dei pazienti. Sul recupero della deambulazione e respirazione grande ruolo riveste la colonna vertebrale che in questa patologia è

frequentemente contrassegnata da “fratture vertebrali” che favoriscono la comparsa di cifosi o scoliosi che nel tempo limitano le attività quotidiane e lavorative dei pazienti adulti e un’isolamento e depressione dei pazienti in età pediatrica. Fino ad oggi la valutazione statica, le deformità, la cifosi e scoliosi viene effettuata, nel Presidio per le Osteodistrofie Congenite del Policlinico Umberto I di Roma, mediante l’esame radiologico tradizionale sottoponendo il paziente all’assunzione di eccessive quantità di radiazioni e con significativo aumento del rischio oncogeno. Al fine di evitare che i nostri pazienti continuino ad essere sottoposti ad esami radiografici seriati, con conseguente assunzione di eccessive dosi di radiazioni, per la corretta valutazione della cifosi e scoliosi è necessario che il Presidio venga dotato di un apparecchio quale il FORMETRIC SPINOMETRIA 4D. Questo sistema di analisi effettua una dettagliata ed estesa rilevazione ottica tridimensionale non invasiva (senza raggi X e senza alcun effetto collaterale), statica e dinamica dell’intera colonna vertebrale e del bacino fornendo dati quantitativi precisi e ripetibili con rappresentazioni grafiche di numerose problematiche posturali. Tale sistema presenta diversi campi di applicazione quali: - diagnosi precoce e monitoraggio degli atteggiamenti scoliotici e scoliosi, iperlordosi, dorso piatto, eterometria e dismetria degli arti inferiori in età evolutiva; - diagnostica e follow-up di deformazioni del rachide quali scoliosi, ipercifosi dorsale, iperlordosi lombare; - valutazione posturale nelle problematiche muscolo-scheletriche. Il costo della macchina è di € 35.000 e per questo chiediamo a tutti l’impegno, con una donazione anche piccola, per il suo acquisto. Nella pagina accanto tutte le informazioni.

www.pocketsalute.it info@pocketsalute.it

31


speciale

Centro di Riabilitazione Fisioter

Gli effetti terapeutici del LASER in fisioterapia Da tempo ormai la parola L.A.S.E.R. (Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation) che significa amplificazione di luce per mezzo di un’emissione stimolata di radiazioni, è diventata termine di uso comune. Grazie alle loro caratteristiche i Laser hanno trovato innumerevoli applicazioni nei settori più diversi: dall’astronomia alla geografia (è stato possibile misurare con precisione la distanza tra i corpi celesti o i microspostamenti della crosta terrestre), dalla chimica alla metallurgia e, in generale, l’uso del Laser ha reso possibile la scrittura e lettura di memorie ottiche, l’invio di comunicazioni per fibra ottica, ecc. In pratica, il Laser ha contribuito al miglioramento della nostra vita. Un settore di applicazioni dei Laser particolarmente utile e stimolante è quello dell’uso in ambito medico. Si va da applicazioni nel campo dell’oculistica alla dermatologia, dall’utilizzo dei laser come bisturi ai trattamenti dei tumori con irradiazione di luce Laser. Per quel che riguarda la fisioterapia e la riabilitazione, l’utilizzo dei laser di bassa e media potenza trova largo spazio nel campo terapeutico grazie ai notevoli effetti antalgici ed antiflogistici, ma anche di biostimolazione, eutrofismo tissutale e di regolazione della cicatrizzazione. Possiamo quindi delineare schematicamente ed in maniera elementare i maggiori effetti terapeutici delle applicazioni Laser. EFFETTO ANTIINFIAMMATORIO Al momento di una aggressione (allergia, trauma, intervento chirurgico, ecc.) si

producono nell’organismo sostanze irritanti che danno origine a rossore, calore, dolore e gonfiore. La luce Laser è in grado di influenzare il meccanismo di difesa naturale stimolando la fagocitosi con effetto distruttore sui prodotti irritanti. EFFETTO ANTI-EDEMA L’irradiazione Laser, nel caso di presenza di un edema, influisce in modo notevole e selettivo sulla vascolarità dei vasi linfatici aumentando il diametro e facilitando quindi l’evacuazione delle molecole. EFFETTO ANTALGICO L’effetto antalgico va di pari passo con l’effetto anti-infiammatorio ed anti-edema. L’azione antidolorifica del Laser è spettacolare soprattutto nei casi di affezioni acute mentre nel caso di affezioni croniche, dopo i primi trattamenti, si può osservare un leggero peggioramento del dolore seguito, solo successivamente, da una evidente diminuzione. MIGLIORAMENTO DELLA CIRCOLAZIONE Molti studi provano in modo chiaro che una irradiazione Laser influisce favorevolmente sulla microcircolazione del sangue. CICATRIZZAZIONE DELLE FERITE I vasi linfatici, se sottoposti ad irradiazione Laser, guariscono in un tempo assai più breve.

Gianna D’Innocenzo, Amministratore centro di Riabilitazione Fisioter Via Giolitti, 2/4, Montesilvano Tel. 0854451155 3347702829 337664425

32


laser terapia

Centro di Riabilitazione Fisioter

gli speciali di Pocket Salute! I tipi di laser più usati in fisioterapia : LASER DIODICI I laser a diodico sono, con ogni probabilità, i laser biomedicali attualmente più utilizzati in fisioterapia soprattutto su muscoli, tendini e giunzioni muscolotendinee. Indicazioni terapeutiche: patologie inserzionali (tendiniti, epicondiliti), borsiti, periartrite (spalla, anca), artrite reumatoide (come sintomatico), contusioni, ematomi, cervicalgia (anche muscolo tensiva), lombalgia (anche muscolo tensiva), ulcere trofiche. LASER A CO 2 Di solito è più conosciuto l’uso dei Laser a CO2 in campo chirurgico (bisturi), ma recentemente è stato sfruttato in campo fisiokinesiterapico grazie a sistemi di defocalizzazione (non taglia perché la luce non è concentrata in un unico punto di emissione). Il laser CO2 ha rappresentato l’ingresso dell’alta potenza in terapia fisica. Viene principalmente impiegato nelle malattie artro reumatiche e nelle patologie osteoarticolari, con maggiore effetto terapeutico nelle manifestazioni dolorose acute. E’ stato inizialmente utilizzato per tutte le indicazioni classiche della laser terapia a bassa frequenza: analgesica biostimolante, ecc. Dopo vent’anni di impiego della metodica, il campo di maggiore efficacia appare essere quello delle patologie caratterizzate da dolore, specie se causato dall’interessamento di strutture superficiali: Rachialgie da mialgie paravertebrali Le contratture muscolari che caratterizzano le rachialgie e mialgie paravertebrali trovano giovamento dall’azione debolmente calorica e stimolante del laser CO2; la risposta terapeutica è spesso assai rapida.

Cefalea muscolo tensiva In questa condizione di dolore cronico con frequenti poussès, il laser CO2 ha fornito ottimi risultati in condizioni di assoluta sicurezza. Colpo di frusta E’ noto ai terapeuti come sia difficile trattare questa patologia soprattutto in fase acuta, dove ogni stimolo appare eccessivo. La laserterapia a CO2 si è dimostrata una metodica sicura, erogabile in ogni fase clinica. Tendiniti superficiali L’epicondilite di gomito, la tendinite dell’achilleo, e la periartrite di spalla sono le più comuni patologie trattate con il laser CO2. L’artrite reumatoide, l’artrite psoriasica e altre simili della mano e del piede trovano grande giovamento nella terapia con laser CO2 . LASER TERAPIA Nd: YAG Costituisce un deciso passo avanti verso l’evoluzione dei laser terapeutici. Il suo utilizzo è spiccatamente analgesico e biostimolante ed è in grado di raggiungere e stimolare organi difficilmente accessibili ai laser classici quali ad esempio le grandi e profonde articolazioni. E’ indicato in caso di: contusioni e lesioni muscolari (strappi), ematomi, contratture (anche dovute ad intensa attività sportiva), terapia del dolore in tutti i distretti muscolari ed articolari anche profondi (lesioni della cuffia dei rotatori spalla, epicondilite gomito, tendinopatie di polso e mano, periartrite dell’anca, tendinopatie del ginocchio, della caviglia, del tendine d’Achille e della fascia plantare, artrosi). In modo particolare il Laser Hilt è in grado di raggiungere e stimolare il tessuto cartilagineo articolare; in questo modo è stato infranto il dogma dell’impossibilità di rigenerare tale tessuto.

Gianna D’Innocenzo, Amministratore centro di Riabilitazione Fisioter Via Giolitti, 2/4, Montesilvano Tel. 0854451155 3347702829 337664425

33


l’angolo dei rimedi naturali

a cura della redazione

PROGRAMMA NUTRIZIONALE DI DISINTOSSICAZIONE ALL’ALOE VERA Scoprirai quanto sia facile raggiungere i tuoi obiettivi di linea e benessere personale con il programma CLEAN 9 facile da seguire che ti fornirà gli strumenti necessari per purificare il tuo organismo e prendere il controllo della tua salute in soli 9 giorni e ti aiuterà ad adottare delle buone abitudini per perdere peso e per un migliore stato di salute nel complesso. Consuma soltanto questi prodotti assolutamente naturali per i primi due giorni e sarai sulla buona strada per essere più sano e felice. 1° e 2° Giorno: fase disintossicate 1 Mattino: 2 compresse di Garcinia Plus* (20 minuti prima dell’Aloe Vera Gel); 120 ml di Aloe Vera Gel + almeno 200 ml di acqua; 20 minuti di attività fisica (passeggiata, corsa, bicicletta o nuoto) Spuntino: 1 frutto di stagione o 1 centrifuga di frutta e verdura; 2 compresse di Forever Bee Pollen con 240 ml di acqua. ATTENZIONE: Testare una piccola quantità di Forever Bee Pollen (1/4 di compressa) per prevenire qualsiasi reazione allergica e aumentare gradualmente giorno dopo giorno la quantità. Pranzo: 2 compresse di Garcinia Plus (20 minuti prima dell’Aloe); 120 CC di Aloe Vera Gel + almeno 240 ml di acqua; 1 misurino di Forever Lite Ultra con 300 ml di latte scremato o di soia; 2 compresse di Forever Bee Pollen. Merenda: 1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco. Cena: 2 compresse di Garcinia Plus (20 minuti prima dell’Aloe); 120 ml di Aloe Vera Gel + almeno 240 ml di acqua; 2 compresse di Forever Bee Pollen; verdura cruda o cotta a volontà condita con 1 cucchiaino di olio di oliva e poco sale (non mangiare

patate, fagioli e legumi in genere). Sera: 120 ml di Aloe Vera Gel + minimo 240 ml di acqua; * La Garcinia è più efficace se associata ad una dieta ipocalorica. Suggerimento: bevete molta acqua durante il giorno. Cammina a passo svelto per 20 minuti per ricaricare il tuo corpo e la tua mente. Dal 3°al 9° Giorno: fase disintossicante 2 Durante questa fase potrai già notare i primi risultati. Il tuo peso potrebbe oscillare giorno dopo giorno, non scoraggiarti. Mattino: 2 compresse di Garcinia Plus (20 minuti prima dell’Aloe Vera Gel); 120 ml di Aloe Vera Gel + almeno 240 ml di acqua; 1 misurino di Forever Lite Ultra con 300 ml di latte scremato o di soia; 20 minuti di attività fisica (passeggiata, corsa, bicicletta o nuoto). Spuntino:1 frutto di stagione o 1 centrifuga di frutta e verdura; 2 compresse di Forever Bee Pollen con 240 ml di acqua. Pranzo: 2 compresse di Garcinia Plus (20 minuti prima del Forever Lite Ultra); 1 misurino di Forever Lite Ultra con 300 ml di latte scremato o di soia; 2 tavolette di Forever Bee Pollen seguite da 240 ml di acqu.a Merenda: 1 frutto di stagione o 1 yogurt bianco. Cena: 120 ml di Aloe Vera Gel seguite da 240 ml di acqua; 2 compresse di Garcinia Plus (20 minuti prima di cena); un pasto da 600 calorie delle tabelle “conta calorie” che è nel opuscolo che avrete con la confezione del Clean 9; 2 compresse di Forever Bee Pollen Sera: min. 240 ml di acqua. Suggerimento: se preferisci consumare il pasto da 600 calorie a pranzo, sarà sufficiente sostituirlo con il pasto Forever Lite Ultra che assumerai quindi a cena. Per maggiori informazioni: www.sceglialoevera.it

www.pocketsalute.it info@pocketsalute.it

34


reflessologia

Mara Parisse

IL REFLESSOLOGO INFORMA Sono mesi che vi tengo compagnia spero in modo piacevole ed informativo. Prima di salutarci, almeno per qualche mese di pausa riposo, vorrei darvi più informazioni possibili circa i risultati che si possono ottenere con la reflessologia plantare. Ricordiamo che secondo la reflessologia plantare tutti gli organi sono riflessi sul piede cosicchè con una seduta si focalizzano tutti gli squilibri che l’organismo patisce, quindi con un numero di trattamenti da stabilire in base al problema, si restituisce il totale benessere. Infine si completa il quadro con prodotti fitoterapici secondo indicazioni date dal medico di fiducia. Iniziamo col dire che per soggetti che assumono “psicofarmaci”, la reflessologia è davvero la risoluzione:il trattamento arriva al sistema neurovegetativo egregiamente e, consultando sempre il medico curante, si può tranquillamente modulare e poi sostituire al farmaco il prodotto naturale. Testimonianza: Armida 74 anni Con 35 anni di terapia farmacologica dopo un anno e mezzo di trattamenti di reflessologia (inizialmente tre a settimana, poi a scalare sino ad uno ogni due mesi) su parere concorde dei medici che la seguono la signora non assume più farmaci: è tornata brillante ed attiva e segue sporadicamente un periodo di fitoterapia di supporto. Di pari passo vanno le famose intolleranze: il piede segnala ampiamente se ne sussistono e, di conseguenza, si può tranquillamente consigliare di eliminare le “sostanze killer”. Anche in questo caso, il proprio medico converrà nel seguire un’alimentazione mirata.

Testimonianze: Davide 7 anni – Luca 5 anni Il pediatra si è stupito di come i bambini eliminando latte e cioccolata non avessero più attacchi di panico ed allergie varie: animali, tappeti, piscina etc. I bambini son tornati in palestra sono cresciuti di statura oltre il previsto per la loro età e soprattutto vivono di nuovo in mezzo alla natura ed hanno il loro caro amico a 4 zampe in casa. Non da trascurare sono i problemi legati a struttura scheletrica, muscolo/tendinea. I trattamenti sono ideali per recuperare dismetrie importanti. In questo caso l’ortopedico non potrà che acconsentire ad un allungamento naturale per poi completare in prima persona con la chirurgia. Testimonianza: Gino 10 anni Poco dopo l’anno di vita si nota una gamba a “ballerina sulle punte”. La reflessologia restituisce una buona elasticità e tonicità muscolo tendinea e recupera in lunghezza arto…. L’intervento termina la grande opera. Uno sguardo va rivolto a squilibri più comuni ma non meno rilevanti: ansia, cefalee, problemi di prostata, fegato ingrossato, stipsi ostinata… risolvibili con sedute di reflessologia e/o con prodotti fitoterapici, secondo parere medico. Per ciò che mi compete continuerò a sostenere che: il soggetto sofferente deve essere assistito sempre e bene! Non importa se con la medicina ufficiale o con una tecnica alternativa! Fondamentale è: chi soffre deve avere la certezza di essere ascoltato, capito e seguito sino a risoluzione del problema.

Mara Parisse, Reflessologa e Puericultrice, Professionista dei rimedi naturali Via Solferino 5 p.t. 65123 Pescara Tel. 085 77284 Cell. 339 7274588

35


benessere

SalvaPane

E ORA IL “SALVAFORMAGGIO” Dopo il “Salvapane” arriva il “Salvaformaggio”. E la firma è sempre la stessa: quella di Angelo Barbarossa, leader della catena di Acqua e Sapone. Quante volte aprendo il frigorifero ci siamo ritrovati travolti da un odore nauseabondo. E poi guardando tra i vari ripiani abbiamo trovato il colpevole: formaggio andato a male. Oppure abbiamo scovato semplicemente delle fette secche o dei pezzi completamente ossidati anche se erano stati comprati solo da qualche giorno. Solitamente il gesto è istintivo: prendere il prodotto e buttarlo nel cestino dell’immondizia. Ma in questi tempi di crisi ci vuole coraggio. Basti pensare che costa da 10 a 20 euro al chilo, chiaramente il prezzo oscilla in base alla varietà. A difesa dei consumatori dunque giunge negli scaffali il sacchetto “Salvaformaggio” che con il suo effetto antiossidante lascia inalterate le qualità organolettiche, il gusto e la freschezza dell’alimento, soprattutto di quello stagionato. A questo punto è bene chiarire che stagionare un formaggio non significa conservarlo. La stagionatura, che non riguarda i formaggi freschi, fa parte integrante e inderogabile della sua fabbricazione. È regolata dalla temperatura e dall’umidità ambientale, valori che dovrebbero essere mantenuti anche durante la conservazione a casa. È logico che questo è impossibile anche perché la situazione si grava anche di altri fattori tecnici che danneggiano la buona conservazione. Il mantenimento invece il più delle volte è nocivo alla buona tenuta organolettica del prodotto, per cui deve essere annullato o ridotto nel tempo. Ma ci sono anche tante altre colossali differenze. La stagionatura avviene sull’intero prodotto contenuto all'interno della forma; la

conservazione avviene su delle porzioni di formaggio. Questo fa in modo che entrino in gioco altri processi chimici. Così questo alimento si ossida in superficie imbrunendo la pasta. Fenomeni come quelli della proteolisi e dell'aumento delle caratteristiche olfattive e gustative possono raggiungere livelli dannosi così come possono fare i raggi ultravioletti della luce che degradano le sostanze grasse e le vitamine. Ma ora con il “Salvaformaggio” arriva un aiuto economico e non solo. Se il problema di conservare più a lungo le deperibili risorse del latte ha portato alla creazione del formaggio, ora ci tocca mantenere questo prodotto gustoso più a lungo possibile. Se non altro in nome di tutta la letteratura sorta intorno a questo alimento. I greci raccontavano che le Ninfe avevano insegnato ad Aristeo, figlio di Apollo, l'arte di cagliare e trasformare il latte mentre Omero descrive, per bocca di Ulisse, le attività casearie del ciclope Polifemo nella cui grotta erano messe a stagionare, con meticolosa cura, caciotte di formaggio. Un prezioso alimento che ha popolato le tavole dei popoli del Mediteranno sin dai tempi più antichi, ma che ancora oggi è tra i cibi più amati. E quindi più comprati. Per questo necessita davvero di essere conservato più a lungo possibile. Tutto questo è possibile con il Salvaformaggio.

SalvaFormaggio www.salvaformaggio.com Sacchetto speciale brevettato per la conservazione del formaggio stagionato

37


Centro Estetico

Solarium Parrucchiera VIENI A TROVARCI, IN REGALO UN ASSEGNO BELLEZZA PER UN SERVIZIO GRATUITO

Estetica & Benessere

Pacchetti personalizzati Abbronzatura perfetta Nail Art e ricostruzione Trattamenti SPA Consulenza nutrizionista Test intolleranze DRIA Massaggi e Pressoterapia Percorsi dimagranti Check-up gratuiti Trattamenti viso-corpo Radiofrequenza Cavitazione Trucco sposa e da sera Cura del capello Colorazioni delicate Centro Cheope Via Ortona 13, Pescara (ampi parcheggi nella zona) Per informazioni e prenotazioni chiama ora 085 28938


benessere ed estetica

Centro estetico Cheope

TRATTAMENTI ESCLUSIVI PER UNA FORMA PERFETTA E UN VISO LUMINOSO Sebbene l’estate sia già arrivata siamo ancora in tempo per sfoggiare la silhouette perduta, prenderci cura del nostro corpo e ritrovare una pelle compatta e luminosa. In esclusiva presso il Centro estetico Cheope, direttamente dai laboratori Germaine de Cappuccini®, i nuovi trattamenti corpo: CELLULESS SYSTEM® Programma intensivo lipo-reverse per prevenire e combattere su tutti i fronti anche la cellulite più ostinata. E’ la soluzione perfetta per chi vuole perdere volume e sfoggiare una silhouette snella e modellata. In sole 5 sedute è possibile perdere fino a 1,6 cm sul giro vita, 1,4 cm sulle cosce e 1,1 cm sui fianchi. COFFEE SCULPTOR® Trattamento a base di caffè che rassoda e previene l’invecchiamento, potenzia la rigenerazione delle fibre di collagene e elastina, affina la silhouette, riduce i grassi e ne evita la ricomparsa. Risultati visibili già dopo10 sedute: la silhouette migliora nel 96% dei casi, la pelle è più compatta ed elastica nel 96% dei casi, l’aspetto a buccia d’arancia migliora tendendo a scomparire nell’83% dei casi. Sempre dai laboratori Germaine de Cappuccini®, gli innovativi PROGRAMMI VISO LIFT® e TRATTAMENTO AVANZATO RIDENSIFICANTE E RASSODANTE®. Dopo 5 sedute la pelle è più compatta e rimodellata nel 79% dei casi, le rughe meno visibili nel 62% dei casi. RIDES® Trattamento che riempie le rughe con precisione chirurgica senza bisturi. Dopo la prima seduta risultati eccellenti e durevoli con un’azione nuova sulla struttura del collagene del viso.

PURE-T SKIN® Trattamento viso che si rivolge a chi ha il problema della pelle grassa e impura. Dopo 5 trattamenti la pelle ha un aspetto più fresco, più opaco, più uniforme, pulito e libero dai comedoni. STRATEGYST® Direttamente ispirato alla microdermoabrasione, questo programma rappresenta un’alternativa cosmetica che rinnova i micro strati superficiali della pelle trasformando l’aspetto del viso in modo sicuro, rapido e duraturo. E’ consigliato a chi desidera un incarnato impeccabile che rinnova la pelle minimizzando i pori, le macchie e le rughe. CONTINUANO LE PROMOZIONI ESTIVE (Fino al 30 Agosto) TRATTAMENTO A SCELTA A SOLI € 9,90: - Shampoo E Piega - Massaggio Al Cioccolato - Trattamento "Glue Up" - Nail Art Manicure TAGLIO E PIEGA A SOLI € 25 RICOSTRUZIONE UNGHIE A SOLI € 49 MASSAGGI A PARTIRE DA € 30: - Drenante - Anticellulite - Relax

Cheope, Centro Estetico, Trattamenti Spa, Solarium e Parrucchiera Via Ortona 13, Pescara (nei dintorni enormi parcheggi) Info e prenotazioni: tel. 085 28938

39


OTTICA PERFETTO

Via Di Sotto - PESCARA COLLI - Tel. 085 4156529 www.otticaperfetto.it


l’angolo dei rimedi naturali

a cura della redazione

SCOPRIRE L’ALOE VERA PER LA CURA NATURALE DELLA NOSTRA PELLE L’Aloe Vera è un eccellente antisettico; contiene almeno sei agenti antisettici: Lupeolo, Acido Salicilico, Urea-Azoto, Acido Cinamico, Fenolo e Zolfo. Agisce come antidolorifico placando una vasta gamma di dolori, specialmente quelli muscolari e delle articolazioni. Ha azione sul Sistema Nervoso Centrale calmando il nervosismo e regalando una piacevole sensazione di benessere. Ha note proprietà antibatteriche, antivirali, antitossiche, antifungine e antinfiammatorie. L’Aloe Vera è ottima per molte patologie della pelle per la sua capacità di evitare le infezioni e di placare il prurito. Vivamente consigliata come applicazione esterna da usare contro le scottature solari e in generale contro le ustioni e le abrasioni della pelle. ALOE VERA E CAPELLI L’Aloe Vera è efficace nella cura dei capelli e del cuoio capelluto. La sua capacità di penetrare a fondo nella pelle: apre i pori e grazie agli amminoacidi rivitalizza i tessuti. Alcune sostanze contenute nell’Aloe Vera hanno una composizione chimica simile a quella della Cheratina; proteina filamentosa essenziale per la salute del capello. Per questo motivo l’Aloe Vera ha effetto ammorbidente sui capelli e li ringiovanisce. Il risultato di qualche applicazione di Aloe Vera in Gel sarà: capelli sani, elastici, luminosi, corposi, meno fragili e quindi meno tendenti alla caduta. ALOE VERA USO ESTETICO L’Aloe Vera è un ingrediente sempre più presente in moltissimi prodotti di bellezza che troviamo in commercio. Uno dei suoi principali vantaggi, che ne spiega l’uso

così massiccio da parte delle case cosmetiche, è la capacità di penetrare in profondità nella pelle idratandola e nutrendola. L’Aloe Vera, come dicevamo prima, è ricchissima di vitamine, minerali, amminoacidi e enzimi che nutrono la pelle, la rendono morbida e stimolano la rigenerazione cellulare. Inoltre, l’Aloe Vera, stimola la sintesi dell’elastina e del collagene, due proteine essenziali che ostacolano l’invecchiamento della pelle. Un vero elisir di bellezza. Queste le sue proprietà: rigeneranti, cicatrizzanti e tonificanti ne fanno un ottimo prodotto per chi ha la pelle secca e per combattere i segni del tempo come le rughe; ne ritarda la comparsa o (per chi già le ha) ne ammorbidisce la marcatura. In breve. L’Aloe Vera: - Normalizza il pH - Favorisce la rigenerazione cellulare. - Stimola elastina e collagene. - Aiuta a ridurre le infiammazioni e il dolore. - Ha azione battericida e funghicida. - Aiuta a combattere la Seborrea - Favorisce la cicatrizzazione. - Ha effetto sedativo e calmante; probabilmente a causa dell’elevato quantitativo di sostanze analgesiche. - Aiuta a eliminare gli accumuli di Melanina, responsabili delle macchie della pelle dovute all’esposizione al sole. - Aiuta a combattere la psoriasi. - E’ l’ideale per curare le scottature. - Le sue molteplici proprietà favoriscono la cicatrizzazione e la reidratazione della pelle. - E’ un disintossicante naturale e un ottimo tonico. Per maggiori informazioni: www.sceglialoevera.it

www.pocketsalute.it info@pocketsalute.it

41


Smettere di fumare Eliminare il peso Potenziare il ben-essere...

L’INNOVAZIONE un metodo unico, efficace, definitivo “Nel momento delle decisioni, si forgia il proprio destino”. Anthony Robbins

Tel. 085 4465806 – Cell. 347 2339673 Via Amendola, 120 – 66020 San Giovanni Teatino (Chieti) info@emotionalbeauty.it

www.emotionalbeauty.it


il benessere...l’innovazione

www.emotionalbeauty.it

SMETTERE DI FUMARE, ELIMINARE IL PESO, POTENZIARE IL BEN-ESSERE METODO Il Metodo Emotionalbeauty unisce alta tecnologia alla conoscenza di “Corpo e mente”. Corpo: l’auricolo-stimolatore non invasivo Elettrolaser (unico nel suo genere) piega al suo servizio la millenaria riflessologia auricolare al massimo della sua espressione ed efficacia. Mente: con il coaching individuale di programmazione neuro linguistica, thetaealing e respiro circolare, si adottano strategie naturali usate inconsapevolmente dai magri, dai non fumatori e da chi è sempre sereno. I benefici che si ottengono sono a dir poco straordinari. BENEFICI Smettere di fumare Eliminazione dei disagi dell’astinenza da nicotina in 36-48 ore, eliminazione della gestualità legata alla sigaretta in 21 giorni. Eliminare il peso Eliminazione della fame emotiva (bramosia del cibo) senza dieta e senza farmaci, maggiore motivazione, maggiore serenità, sensazione veloce di sazietà, riequilibrio metabolico ed emozionale e perdita naturale di peso. Potenziare il ben-essere Sensazione di benessere immediato, riequilibrio emotivo ed energetico, motivazione e controllo emozionale. In questo periodo sono previsti checkup e consulenze gratuiti sul metodo.

Leggiamo ora dei benefici ottenuti… Smettere di fumare Ettore 45 anni. Non scorderò mai: prova e se smetti mi paghi, cosa rischi? Fumavo 40 sigarette al giorno e subito dopo la seduta sembrava l’avessi dimenticata. Ora è un anno che ho smesso quasi senza rendermene conto e la qualità della mia vita è cambiata meravigliosamente, grazie. Eliminare il peso Rita 39 anni. Senza dieta, senza farmaci, poche regole? possibile? Avevo uno stile di vita irregolare e non riuscivo ad avere risultati su me stessa. Mi sono detta “voglio provare!”. Dopo la I° seduta mi sono sentita motivatissima e fin’ora ho tolto 12 kg presi nelle gravidanze, mi sento snella, agile, felice e non ho ripreso un etto, semplicemente faccio quello che fanno i magri e sono felice. Franco 51 anni. Stanco cronicamente, non avevo più voglia di fare nulla e mi sfogavo con il cibo. Dopo 3 mesi, oltre ad aver tolto 15 kg in eccesso, mi sento davvero bene, motivato ed ho imparato a gestire meglio l’emotività verso il cibo. Sono convinto che, anche se volessi mangiare quello che mangiavo prima, non ci riuscirei. Assunta 58 anni. Passavo le giornate impegnandomi solo per gli altri. Ora, semplicemente: sono più felice, amo di più me stessa, ho tolto i kg che volevo, mangio solo per reale bisogno fisico, e i dolci non mi interessano più. Non so come ma è così. Ben-essere Silvia 29 anni. Sempre arrabbiata, nervosa, scontrosa, mi irritavo facilmente. Ora mi sento serena e tranquilla ed ho imparato a gestire le mie emozioni con tecniche semplici ma efficaci. Se davvero vuoi smettere di fumare o eliminare il peso in eccesso o ritrovare il benessere, il metodo emotionalbeauty è natural-mente unico, provalo….

Andrea Epifano, info@emotionalbeauty.it - www.emotionalbeauty.it Via Amendola, 120 San Giovanni Teatino Tel. 085 4465806 - 347 2339673 43


www.laserclinic.it info@laserclinic.it

Studi Medici Specialistici

di Laserchirurgia e Medicina Estetica

Pescara Piazza Accademia 18 Tel. 085 4531036 Cell. 348 4377692

Dott. Domenico D’Angelo Dott. Fabio Marini

ci trovi anche a:

Roma

S.Benedetto del Tronto

Largo Ecuador 6 Tel. 348 4377692

Via Pontida 6 Tel. 0735 658266


laserchirurgia

Skin Laser Clinic

PATOLOGIE DELLE VENE CAPILLARI, TELEANGECTASIE, MICROVARICI I capillari (teleangectasie) sono uno degli inestetismi più diffusi e comuni al giorno d'oggi, interessano principalmente le gambe, dove possono manifestarsi in varie sedi. Possono comparire sia negli uomini che nelle donne e ricordiamo che, pur essendo importanti da un punto di vista estetico, è sempre meglio effettuare una visita per valutare la possibilità di una patologia venosa. Come cancellarle con il laser? I laser che riscuotono maggior successo per eliminare i capillari sono: Laser 532 KTP , Laser Nd Yag, Dye Laser , Laser a diodi. Sarà lo specialista a decidere, in base al fototipo del paziente e al tipo di inestetismo da trattare, quale sia il laser indicato. Il trattamento si svolge in una o più sedute, generalmente dopo la terapia sclerosante, i laser, infatti, vengono utilizzati sugli arti inferiori in genere a completamento della più tradizionale e molto efficace scleroterapia, se ben eseguita. Cosa sono le teleangectasie? In realtà, non si tratta di "capillari" veri e propri bensì di un reticolo di varia forma ed estensione costituito da piccole vene dilatate, vere e proprie minuscole vene varicose sottilissime (dette microvarici o teleangectasie). Il diametro di queste piccolissime vene è di solito calibro compreso tra 0,1 e 1 mm ma talvolta può essere superiore. I veri capillari sono in realtà molto più sottili, sono normali e non si vedono ad occhio nudo. Tipi di teleangectasie Esiste una classificazione delle teleangectasie legata alle cause che le hanno provocate: Teleangectasie determinate da squilibri ormonali: si localizzano sulla superficie delle cosce, ed è frequente che appaia-

no nel menarca, durante la menopausa, la gravidanza o con l’utilizzo della pillola anticoncezionale. Teleangectasie da insufficienza venosa: sono di solito associate ad altri tipi di varici e accompagnate da sintomi di insufficienza venosa. Si trovano più facilmente nel dorso del piede,dietro al malleolo, nelle gambe ed in particolare sulle cosce. Teleangectasie finissime causate dalla debolezza del sistema capillare: si localizzano prevalentemente verso la fine delle gambe e sono provocate dai raggi UV, dal calore o dal freddo. Varici reticolari: di norma sono le vene che alimentano le zone interessate dalle teleangectasie. Spesso sono un sintomo di insufficienza venosa, ed è buona norma trattarle prima delle teleangectasie (con la scleroterapia) per evitare che queste ultime ricompaiano successivamente. Teleangectasie matting: possono comparire dopo la iniezione di sostanze sclerosanti o in seguito ad interventi di chirurgia. Non si verificano di frequente e la loro comparsa può dipendere da fattori predisponenti della paziente oppure da una tecnica di intervento non corretta (es. se il liquido iniettato ha una concentrazione eccessiva, se ne viene inettato troppo, se è eccessiva la pressione di iniezione, o se non viene fatta una terapia di compressione). Tra i fattori predisponenti della paziente ricordiamo le terapie ormonali, l'obesità, la familiarità. Nella maggior parte dei casi il matting sparisce spontaneamente entro sei mesi, ma nei casi in cui invece persista, può essere utile ricorrere alla terapia laser utilizzando il laser 532 KTP. La comparsa delle teleangectasie è preceduta da un danneggiamento dei capillari veri e propri, da cui si deduce l’importanza di un’azione preventiva che protegga il sistema microcircolatorio, impedendo che avvenga il danneggiamento che produrrà in seguito la comparsa delle teleangectasie.

Skin Laser Clinic S.M.A. Dri. D. D’Angelo, F. Marini Piazza Accademia 18, Pescara Tel. 085 4531036 www.laserclinic.it

45


medicina estetica

Skin Laser Clinic

CHIRURGIA ESTETICA CON CELLULE STAMINALI IN ANESTESIA LOCALE Oltre agli interventi classici di chirurgia estetica come: Mastoplastica additiva Mastoplastica riduttiva Mastoplastica di modellamento Lifting facciale-brachiale-crurale Addominoplastica Liposcultura dei vari distretti del corpo Rinoplastica Blefaro plastica presso i Centri Skin Laser Clinic si eseguono tecniche innovative di chirurgia mini-invasiva. Fiore all’occhiello sono le tecniche di arricchimento cellulare (a mezzo di staminali) che possono consentire di modellare il corpo creando così un fisico ben proporzionato dall’aspetto sano. Questa tecnica, è ideale se non si desiderano impianti artificiali, infatti prelevando del grasso da zone del proprio corpo e reimpiantandolo dove necessario con integrazione di staminali, questo diventa parte integrante dell’organismo modificandosi con l’età ed evolvendo naturalmente. Proprio grazie alle cellule staminali integrative e rigenerative si consente al trapianto di integrarsi nel tessuto circostante con successo senza alcun rischio di rigetto. Con questo intervento si offre ai nostri pazienti, l’opportunità unica nel suo genere di aumentare il seno mantenendo al contempo un aspetto morbido e naturale.

Altresì, se si desidera cancellare i comuni segni dell’età dal viso senza formazione di cicatrici si può effettuare il ringiovanimento facciale con arricchimento di cellule staminali. Tutti i nostri interventi sono effettuati in anestesia locale potenziata da leggera sedazione a tutela dei nostri pazienti non mancando di ottenere i risultati prefissati.

Skin Laser Clinic S.M.A. Dri. D. D’Angelo, F. Marini Piazza Accademia 18, Pescara Tel. 085 4531036 www.laserclinic.it

47


dietoterapia del benessere

Skin Laser Clinic

NUOVE TECNOLOGIE PER ELIMINARE LA CELLULITE CON EFFICACIA La cellulite, il cui nome scientifico è Panniculopatia Edemato Fibro Sclerotica (PEFS), è un'alterazione del tesuto connettivo e del pannicolo adiposo, con compromissione della microcircolazione. E' una patologia essenzialmente femminile, dovuta all'alterazione strutturale degli adipociti (cellule adipose dell' ipoderma) e alla ritenzione dei liquidi nei tessuti circostanti. Il tipico aspetto a buccia d'arancia è prodotto dall'azione combinata a livello sottocutaneo, del rigonfiamento dei tessuti e dellla trazione dei tralci connettivale. A differenza della cellulite, l'adiposità localizzata è dovuta all'aumento del numero e/o del volume di cellule adipose sane e reattive agli stimoli. E' estremamente legata a fattori ormonali e nutrizionali, dunque può interessare sia donne che uomini e può coesistere con la cellulite. Spesso si tende a confondere il normale accumulo localizzato di adipe con la presenza di cellulite. Le maggiori differenze tra l'adipe sana e la cellulite si evidenziano per due aspetti: come si presenta la superficie cutanea e la sensazione alla palpazione. Per questo motivo è estremamente importante che prima di qualsiasi trattamento venga fatta una valutazione molto accurata da professionisti competenti, in grado di comprendere le esigenze specifiche del singolo, fornendo quindi adeguate soluzioni. Le parti più colpite del corpo sono: bracciafianchi e gluteigambe.

La cellulite può essere di tre tipi: Edematosa: in questo primo stadio la cellulite è determinata dalla presenza di edema e da iniziale alterazione del microcircolo e del flusso linfatico. La pelle diventa meno elastica al tatto, la buccia d'arancia si vede solo quando una plica cutanea viene stretta tra le dita. Fibrotica: la pelle perde la sua morbidezza, diminuiscono gli scambi tra i capillari e le strutture vicine, il tessuto adiposo s'indurisce. Le cellule di grasso rimangono intrappolate nei tessuti e cominciano a formarsi dei micro-noduli. La pelle si presenta piu' pallida e fredda, diventa sempre piu' difficile smaltire i grassi. Sclerotica: il rallentamento importante del flusso sanguigno e linfatico, la formazione di macro-noduli e la scarsa ossigenazione del tessuto provocano la sclerosi del tessuto connettivale. Si manifesta dolore alla palpazione anche con modesta pressione. La pelle ha il tipico aspetto a materasso. La cellulite e l’adiposità localizzata sono strettamente correlate a fattori ereditari, allo stile di vita, all’alimentazione, all’attività fisica, all’uso e abuso di alcolici e fumo, al metabolismo ecc. E’ importante quindi affidarsi a Professionisti in grado di eseguire un’attenta valutazione. Grazie a questa prima analisi la paziente potrà ricevere le corrette indicazioni in termini di stile di vita e trattamenti. Oggi Skin Laser Clinic si avvale di due tecnologie brevettate: ICOONE e CULTRA, in grado di agire in modo efficace su inestetismi della cellulite, adiposità localizzate e rilassamento cutaneo. Icoone, con la Multi Micro Stimolazione Alveolare e Cultra, con la sua azione cavitazionale a doppia emissione angolare, offrono importanti risultati anche nei casi più difficili.

Skin Laser Clinic S.M.A. Dri. D. D’Angelo, F. Marini Piazza Accademia 18, Pescara Tel. 085 4531036 www.laserclinic.it

49


®

chirurgia plastica

disponibile presso

SPAZIO SALUTE studio professionale

IL TRATTAMENTO DELLE CICATRICI NELLA CHIRURGIA PLASTICA Uno dei problemi estetici più diffusi e sentiti dai/lle pazienti riguarda la presenza sul proprio corpo di cicatrici, generalmente conseguenza di traumatismi di vario genere o esiti cicatriziali di pregressi interventi chirurgici, che vengono vissute con ansia e sono causa di timori ingiustificati e di una ridotta qualità della vita. E' sorprendente infatti come un intervento, piuttosto semplice sul piano tecnico e caratterizzato da eccellenti risultati, venga percepito dai pazienti con una preoccupazione assai maggiore rispetto ad altri molto più invasivi e complessi quali, ad esempio, la rinoplastica o la mastoplastica. Una premessa essenziale è quella di sfatare il mito, ancora oggi ben radicato, che sia possibile far scomparire le cicatrici utilizzando pelle presa da un'altra parte del corpo. Questa tecnica infatti, di enorme importanza nella chirurgia ricostruttiva, non è utilizzabile in estetica poiché ogni area cutanea ha caratteristiche specifiche che la rendono differente da quella di qualunque altra parte del corpo. Pertanto l'uso di un innesto di cute, pur risolvendo brillantemente problemi funzionali attraverso la copertura temporanea o definitiva di aree cutanee e pienamente accettabile dal punto di vista estetico sul piano ricostruttivo, creerebbe una sorta di “toppa” di colore e spessore differenti rispetto alla cicatrice da eliminare e quindi con un risultato cosmetico peggiore rispetto alla situazione di partenza. In realtà quello che si può e si deve fare è eliminare la vecchia cicatrice e sostituirla con un'altra di qualità notevolmente

superiore che, nell'arco di qualche mese, diventi così difficilmente individuabile da risultare praticamente “quasi” invisibile. Il trattamento correttivo è estremamente semplice sia sul piano chirurgico che su quello anestesiologico. Si tratta, in anestesia locale, di escidere la vecchia cicatrice suturando senza tensione ed in maniera corretta i margini incisi. Il tempo necessario ad eseguire l'intervento chirurgico dipende dalla lunghezza della cicatrice e dal tipo di escissione (quasi sempre a forma di ellisse) ma in genere difficilmente è superiore ad un'ora. Il decorso postoperatorio è semplicissimo e consiste solamente, durante i 10 giorni successivi all'intervento, nell'evitare movimenti che possano creare tensione sui margini delle incisioni. I punti vengono rimossi completamente dopo una settimana od al massimo entro 10 – 12 giorni dall'intervento. Considerando pertanto che la revisione di cicatrici permette di ottenere eccellenti risultati e praticamente sempre un notevole miglioramento estetico, il tutto a fronte di un costo economico in genere assolutamente accettabile ed alla portata di quasi tutte le tasche, sarebbe auspicabile, da parte dei pazienti, un maggiore ricorso a questo tipo di chirurgia vista la semplicità del trattamento piuttosto che, a causa di preoccupazioni ingiustificate, continuare a vivere con un problema che crea difficoltà nella vita di relazione ed è ormai in antitesi con quella qualità della vita cui oggi siamo abituati nelle ricche ed opulente società industriali. Dott. Marco Massarelli Chirurgia Plastica presso Spazio Salute Mesi di Luglio/Agosto: prima visita gratuita Prenotazioni (mattina): 085 4460163 Via Cavour 4/2 San Giovanni Teatino (CH)

Dott. Marco Massarelli, Medico Chirurgo - Chirurgia Plastica Spazio Salute, Via Cavour 4/2 S. Giovanni Teatino (CH) Tel. 085 4460163

51


RECUPERO ANNI

SCOLASTICI RIPETIZIONI- DOPOSCUOLA

L'Istituto Europeo propone corsi d'informatica, per il recupero di anni scolastici, la preparazione universitaria, doposcuola e conversazione in lingua per venire incontro alle esigenze dei ragazzi e delle famiglie. I corsi per il recupero degli anni scolastici, per le scuole medie inferiori e superiori, si svolgono con lezioni individuali e di gruppo anche in orario pomeridiano e serale; in pochissimo tempo sosterrete gli esami d'idoneità e maturità presso scuole paritarie o statali.

scuola media, ragioneria geometra, periti, periti turistici licei, liceo pedagogico dirigente di comunità ISTITUTO EUROPEO Corso Vittorio Emanuele II, 36 Pescara tel: 085 4213719 fax: 085 4223737 e-mail:istitutoeuropeo@interfree.it

www.isteuropeo.it


speciale

®

riceve il martedì ed il venerdì presso

SPAZIO SALUTE studio professionale

OSTEOPATIA: LA SALUTE ATTRAVERSO IL SISTEMA MUSCOLO-SCHELETRICO La medicina osteopatica è nata nel 1874 grazie al medico americano Andrew T. Still e negli anni successivi si è diffusa in tutto il mondo. In Italia gli osteopati si riuniscono nel ROI (Registro degli Osteopati Italiani) che è il referente ufficiale presso il Ministero di Grazia e Giustizia per il riconoscimento giuridico della professione. Ma come interviene l’Osteopatia? Attraverso un approccio esclusivamente manuale l’operatore è in grado di aiutare il corpo del paziente a superare condizioni disfunzionali per ritrovare il proprio equilibrio ed esprimere la salute. Da un punto di vista più specifico restituisce al corpo la possibilità di ritrovare un buon equilibrio tra i sistemi Autonomi Ortosimpatico e Parasimpatico. Esemplare il caso di Barbara M., 30 anni, affetta da dolore addominale nei primi giorni di mestruazioni, con scoliosi lombare e fibroma uterino. Spesso il paziente, disorientato da sintomi così diversi e cronicizzati, si rivolge a più specialisti, ognuno dei quali ha la sua ricetta pronta per risolvere i sintomi. In realtà ogni paziente va considerato come unico e irripetibile. Come ci insegna l’embriologia, il corpo è da considerarsi come un’unica entità e, nel caso della paziente Barbara, una disfunzione del bacino può essere alla base dei vari sintomi. È il corpo che riesce, una volta liberato dalle varie disfunzioni, a recuperare l’equilibrio metabolico. Per questo motivo le sedute non sono quotidiane ma piuttosto settimanali o addirittura mensili. Significativa anche l’esperienza di Marco D.T., affetto da dolore cervicale post incidente, al quale si associava anche cefalea, nausea e difficoltà nel mantenere la concentrazione a lavoro, con conseguente inizio di depressione, difficoltà

digestiva ed un peggioramento del problema delle emorroidi. Già alla terza seduta osteopatica il paziente ha mostrato dei buoni segni di ripresa, il rachide cervicale era libero e le nausee solo un ricordo. Anche in questo caso ho trattato il paziente considerando l’origine embriologica dei vari organi (il tratto diaframmatico e la capsula Glissoniana del fegato derivano e sono innervati dal rachide cervicale, coinvolto dal tamponamento mentre il fegato congestionato ostacola il flusso della vena Porta, con conseguente oppressione sul plesso emorroidario). Insomma una visione olistica del paziente, considerando anche che le situazioni emotive hanno una via privilegiata, attraverso il lobo Limbico e il sistema Ipotalamico-Ipofisario sulla muscolatura e i visceri del corpo. E proprio sul legame tra le disfunzioni del corpo e i tratti di personalità, che sto centrando il mio ultimo lavoro scientifico, sulla valutazione di circa trenta bambini della scuola elementare dell’VIII Circolo di Pescara. A breve uscirà anche una pubblicazione del lavoro svolto. Faccio sempre riferimento ad articoli scientifici di grande spessore per trovare una guida al mio lavoro (ai più affini a tali materie consiglio le letture dei lavori della dottoressa Frymann, del dottor Becker, nonché le ultime ricerche dell’anatomo-patologo Willard, dell’università osteopatica del Maine). Ovviamente non posso non consigliarvi una visita osteopatica; nel nostro territorio abbiamo la fortuna di avere tanti operatori. Il consiglio che vi do è di cercare tra coloro che sono iscritti al ROI, il quale garantisce la professionalità dei suoi iscritti. Per soddisfare le curiosità di tutti coloro che volessero saperne di più ricevo presso Spazio Salute ogni martedi e venerdi pomeriggio, previo appuntamento. Fino a settembre sarà possibile sottoporsi ad una valutazione gratuita. Per appuntamenti chiamare la segreteria (dalle 9.00 alle 13.00) al numero 085 4460163.

Gianluca Travaglini Fisioterapista, Esperto in Osteopatia Via Cavour 4/2, San Giovanni Teatino (CH) Infoline: 085 4460163

53


www.menssanaonline.it via Tiburtina, 336 Pescara

SI RICEVE PER APPUNTAMENTO:

SI EFFETTUA SERVIZIO NAVETTA Supporto psicologico e musicoterapeutico a: minori, anziani e disabili Assistenza domiciliare Assistenza educativa a domicilio ed in sede Assistenza scolastica integrativa Ripetizioni francese e inglese ai ragazzi scuola media Gestione di strutture socio-assistenziali, socio-sanitarie ed educative Attivita educativa-ludica-ricreativa Baby-sitting in sede ed a domicilio Turismo culturale e religioso Formazione rivolta esclusivamente ai propri soci

Maria Custodero Musico–terapeuta Cell 392 4518973

Marco Zuchegna Psicologo dello sviluppo Cell 340 2892497

mens sana

Società Cooperativa assistenza socio-sanitaria ed educativa

il trova facile...

Guida pratica al benessere Carboni, Laboratorio Analisi www.carbonilab.it Convenzionato S.S.N. - Tutti i tipi di esami - Prelievi a domicilio Apertura lunedì-venerdì 7.30-13.30 15.30-17.30 sabato 7.30-13.00 via Regina Elena 120/122, Pescara tel. 085 374108 cell. 347 5165135 Mara Parisse Reflessologa, Puericultrice anche a domicilio Reflessologia plantare - Trattamento dietetico naturale - Fitoterapia Apertura 8.30-12.30 15.00-19.00 Chiuso lunedì matt. e sabato pom. Via Solferino 5, Pescara tel. 085 77284 cell. 339 7274588 Parafarmacia erboristeria, dott.ssa Di Girolamo Federica Omeopatia - Fitoterapia - Dermocosmesi - Integratori per sportivi Aperto tutti i giorni dalle 8,30 alle 21 Centro commerciale “Silvi Shopping” Via Naz. Adriatica Sud SS16 - 70 Silvi Marina Tel 085932485

Procedura esecutiva Tribunale di Pescara - n. 233/2006 - LOTTO UNICO - 3° esperimento Piena proprietà di immobile commerciale destinato a laboratorio di analisi bio-chimiche sito in Via di Sotto n. 49 nel Comune di Pescara; Superficie lorda di 210 mq.; Vendita non soggetta ad I.V.A.; PREZZO BASE D’ASTA: € 244.125,00. Offerte minime in aumento Euro 11.000,00. Vendita SENZA incanto: 16/09/2010 ore 12,00 (offerte entro 15/09/2010 ore 12,00) - Eventuale vendita CON incanto: 19/10/2010 ore 9,00. Informazioni: Dott. Massimo Bortone Tel. 085 4222000 Approfitta dell’offerta TROVA FACILE: con soli 50 euro al mese avrai uno spazio dedicato sulla nostra rubrica con testo descrittivo, indirizzo e foto. Sei interessato? Chiama subito il nostro responsabile commerciale al numero 392 3289668.


medicina della riproduzione QUANDO IL BIMBO NON ARRIVA... L’obiettivo di chi lavora in un laboratorio di PMA è quello di garantire alla coppia un trattamento personalizzato mirato a conseguire la tanto attesa gravidanza. La possibilità di congelare i propri gameti rappresenta una buona strategia per il superamento di alcuni tra i più comuni ostacoli legati all’infertilità di coppia. Il congelamento ovocitario risulta particolarmente utile se si vuole evitare di sottoporre la paziente ad una nuova somministrazione farmacologica per la stimolazione ovarica e al prelievo ovocitario in sala operatoria. Il congelamento degli spermatozoi riveste invece una notevole importanza in tutti quei casi in cui esista la possibilità di perdere la propria fertilità a seguito di: terapia radiante e/o chemioterapia, esposizioni a sostanze tossiche e/o interventi di Biopsie Testicolari (TESA, MESA) per problemi di criptoazoospermia. La vitalità delle cellule sessuali può essere mantenuta per lunghi periodi con la Tecnica della crioconservazione che utilizza appositi contenitori di azoto liquido a temperature di -196°C. I primi studi sul congelamento ovicitario sono iniziati negli anni ’70; queste tecniche largamente utilizzate nei centri di PMA con buoni risultati, non garantiscono ancora la sopravvivenza e la qualità di tutti gli ovociti allo scongelamento. Le metodiche sono quindi in continua evoluzione per aumentare il numero e la qualità degli ovociti dopo lo scongelamento e per migliorare il tasso di fertilizzazione. La Tecnica tradizionale per il congelamento ovocitario è detta “Congelamento lento”. Essa prevede che gli ovociti, dopo esser stati opportunamente trattati, vengano messi in soluzioni chimiche preparatorie e trasferiti in un congelatore biologico che gradualmente li porta

Dott. ssa Maria De Santo

...nel prossimo numero tratteremo l'Agopuntura associata alla Fecondazione Assistita

alla temperatura di -150°C. Successivamente vengono trasferiti in azoto liquido. Più innovativa è la Tecnica della “Vitrificazione”. Essa permette un congelamento più rapido dell’ovocita per minimizzare le alterazioni provocate dalla formazione di cristalli di ghiaccio all’interno della cellula stessa. In entrambi i casi lo scongelamento avviene in tempi relativamente rapidi per evitare che l’ovocita rimanga troppo a lungo a temperature critiche. La tecnica di crioconservazione dei gameti maschili è ormai largamente consolidata e consiste nella preparazione del liquido seminale per una ottimizzazione della sua qualità, nel trasferimento in terreni di congelamento idonei e successivamente nello stoccaggio in azoto liquido. Per le coppie che intraprendono l’iter della Fecondazione Assistita avere la possibilità di congelare i propri gameti è una risorsa da non trascurare; i Centri forniti di tale tecnologia offrono un ulteriore aiuto per realizzare un sogno: un bimbo. Dott.ssa Cecilia Diodati Biologa I.E.M.A.

Dott. ssa Maria De Santo Responsabile del Centro I.E.M.A. CASA di CURA PRIVATA Dott.G. SPATOCCO V.le G. Amendola, 93 – Chieti

Dott. ssa Maria De Santo Specialista in Ostetricia e Ginecologia Cell. 338 8206230 – maria.desanto@tin.it – www.bimbo.cc

55


diagnosi precoce e prevenzione

Laboratorio Analisi Carboni

LE INTOLLERANZE ALIMENTARI ESAMINATE CON TEST LEUCOCITOTOSSICO Le intolleranze alimentari rappresentano una problematica attuale. Il termine intolleranza è largamente adoperato per individuare un insieme di sintomi non altrimenti spiegabili con le tecniche diagnostiche comunemente adattate; tali sintomi, peraltro, non regrediscono a seguito di terapie sintomatiche. L'intolleranza alimentare non è un'allergia, ma può mantenere in piedi un'allergia vera e propria (ai pollini, agli acari, ecc.): per esempio una persona può soffrire di asma allergica "da graminacee" senza sapere che in realtà è intollerante ad un certo alimento, magari al pomodoro o al frumento, che gli stimola la sensibilità allergica. Ma allora perché i comuni esami allergologici non hanno rivelato ciò? Perché le intolleranze non sono IgE-mediate, vale a dire seguono meccanismi biochimici diversi da quelli delle allergie, senza produzione di IgE, per cui sfuggono agli esami standard. I sintomi più frequentemente riscontrati nei soggetti a cui si fa poi diagnosi di intolleranza alimentare sono: diarrea, dolore addominale associato a crampi, meteorismo, nausea, cefalea; essi, differentemente per quanto accade per le allergie, possono interessare più sistemi o apparati (cute, apparato digerente, urinario, respiratorio). D'altra parte non è facile scoprire l'alimento tramite il comune buon senso (per esempio: "appena mangio questo sto male") perché l'effetto dell'intolleranza non è immediato (come lo è invece per le allergie), si cumula nel tempo, e non è facilmente ricollegabile al cibo che la determina.

Quindi la correlazione fra alimento sospetto e disturbo non è così evidente come nelle allergie, ma è subdola e difficilmente identificabile, se non con particolari metodiche di indagine. I sintomi delle intolleranze alimentari, infatti, tendono a manifestarsi tardivamente; i pazienti non riescono a stabilire un nesso di causalità, in quanto realizzano una sintomatologia cronica non necessariamente specifica, ad esempio, dell'apparato digerente, legata all'assunzione di cibi che rientrano nell'alimentazione di tutti i giorni. I meccanismi patogenetici alla base dello sviluppo delle intolleranze alimentari sembrano almeno di due tipi differenti: - il primo sarebbe riconducibile ad un alterato metabolismo di alcuni nutrienti: ciò porta un accumulo a livello intestinale di sostanze capaci di determinare reazioni diverse agli alimenti in questione, come dimostrato dalla comparsa di sintomatologia solo in seguito alla ripetuta e costante assunzione di determinate sostanze alimentari. - Il secondo tipo sarebbe da attribuire alla presenza di reazioni avverse per così dire “innate”, come risulta dalla positività dei test anche nei confronti di sostanze mai assunte e comunque dall'impossibilità di reintrodurre l'alimento anche gradualmente. Per eseguire il test vengono prelevati 4 cc. di sangue venoso e messi in una provetta contenente 0,5 di sodio citrato al 3,8 %; vengono poi separati i leucociti (globuli bianchi) e messi a contatto con ogni alimento da esaminare su di un vetrino. Le eventuali modifiche nella struttura degli stessi leucociti vengono classificate in una scala che va da 1 a 4 in base alla gravità della reazione nei confronti dell'alimento testato.

Laboratorio Analisi Carboni Dott.ssa Annamaria Carlone, Biologa Via Regina Elena 120/122, Pescara Tel. 085374108 info@carbonilab.it

56


andrologia

Dott. Stefano Goldoni

MAL DI TESTA O MAL D’AMORE? L’eccitazione e l’orgasmo possono provocare forti emicranie, specialmente nell’uomo. Il fenomeno è stato poco indagato, sebbene piuttosto frequente, ma dal 2004 è classificato nella lista dell’International Headache Society. Lontani dal capire quale sia la natura dell’associazione tra attività sessuale e cefalea, gli esperti hanno individuato due sottotipi principali: il primo è caratterizzato da una sintomatologia sorda che coinvolge testa e collo, accompagnata di frequente dalla sensazione di contrazione dei muscoli mandibolari e del collo. Compare durante l’attività sessuale e aumenta con l’eccitamento (cefalea preorgasmica). Il secondo si distingue per la rapidità di insorgenza e per la maggiore intensità dei sintomi che compaiono improvvisamente al momento dell’orgasmo o immediatamente dopo (cefalea orgasmica). La durata del singolo episodio di cefalea è variabile da alcuni minuti ad alcune ore. Questo tipo di emicrania può presentarsi in forma episodica o cronica ed il trattamento più efficace non si discosta da quello prescrivibile per altre cefalee più comuni con gli antinfiammatori non steroidei lo strumento migliore nelle fasi acute. Il farmaco può essere assunto alla comparsa del dolore o, in maniera preventiva, un’ora prima del rapporto. La terapia può essere proseguita anche durante le fasi di assenza dei sintomi, sebbene con farmaci differenti (per esempio beta bloccanti), in grado di modificare la pressione nei vasi arteriosi che arrivano all’encefalo. Vittima: il maschio adulto L’esatta prevalenza di queste forme di cefalea non è stata ancora definita con precisione. Secondo

uno dei pochi studi epidemiologici effettuati, la percentuale di individui sofferenti di mal di testa da attività sessuale sarebbe pari all’1% dell’intera popolazione, simile a quella relativa alla cefalea da esercizio fisico. Per quanto riguarda l’età di insorgenza, le più recenti casistiche pubblicate indicherebbero che quella adulta è la più interessata da questo disturbo, con età media dei soggetti osservati pari a circa 35 anni. Non sempre per il medico è facile stabilire se la cefalea riferita dal paziente sia un disturbo primitivo o causato da altre patologie preesistenti: esistono infatti diverse condizioni nelle quali la sintomatologia cefalalgica migliora fino a scomparire quando si risolve la patologia di base sottostante. Patologie correlate Una patologia piuttosto frequente, causa proprio di un calo della libido e di una conseguente riduzione della performance sessuale, è l’iperprolattinemia: si tratta dell’aumento dei livelli circolanti di un’ormone, la prolattina, secreto dalla ghiandola ipofisi. Una delle cause di questa ipersecrezione può essere la presenza di un adenoma, cioè di un tumore benigno che secerne prolattina. Nel sospetto di una patologia di questo genere, l’andrologo richiederà gli esami più opportuni (RMN o TC, dosaggi ormonali,ecc.) che lo orienteranno verso la corretta gestione clinica del paziente affetto da cefalea.

Dott. Stefano Goldoni Specialista in Andrologia e Urologia Ospedale Civile di Pescara, Tel. 085 4252486 Cell. 335 5634751

57


CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT CONVENZIONATO: FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA (F.M.S.I.) Autorizzazione Regionale n째 765 del 10/7/2006 Direttore Sanitario Dr. Vittorio De Feo - Specialista in Medicina dello Sport www.mdspescara.it e-mail: info@mdspescara.it Via Tiburtina Valeria 75 - Pescara Tel. e Fax 085 2121405 Mobile: 388 7508672


l’angolo dei rimedi naturali

a cura della redazione

ALOE VERA LIQUIDA: 10 BUONI MOTIVI PER BERLA OGNI GIORNO Aiuta la digestione e l'intestino Grazie ai suoi mucopolisaccaridi naturali ed agli antrachinoni aiuta a combattere l'intestino pigro ed a migliorare la regolarità intestinale. Riduce il bruciore di stomaco quando ci sono problemi di cattiva digestione. Ha proprietà naturali depurative per l'organismo. Aiuta l'organismo a difendersi Fornisce un supporto naturale al nostro organismo oltre che con i sali minerali, come Zinco, Magnesio e Ferro, con varie altre sostanze come ad esempio l'enzima bradichinasi e l'acemannano, nonché una miniera inesauribile di principi attivi (150 nel complesso!). Bere dai 50 ai 100 mi di Aloe Vera Gel regolarmente può dare l'aiuto del quale si ha bisogno. Dose giornaliera di minerali Aloe Vera Gel contiene minerali importanti per l'organismo come calcio, sodio, ferro, potassio, cromo, magnesio, manganese, rame e zinco. Bere Aloe Vera Gel è un modo naturale e salutare per ripristinare le riserve di minerali ed oligoelementi del corpo. Apporto giornaliero di Vitamine Aloe Vera Gel contiene le vitamine A, B1, B2, B12, C ed E, l'Acido Folico e Niacina. Il corpo umano non sempre riesce a soddisfare il suo fabbisogno di vitamine, soprattutto quando la dieta non é equilibrata o quando gli alimenti, come oggi, non sono in grado di apportare tali nutrienti. Contiene aminoacidi e numerosi enzimi Gli aminoacidi sono elementi fondamentali per i processi di rinnovamento cellulare, per la sintesi delle proteine, sono fondamentali per tutti i processi vitali. Otto di questi sono essenziali e non possono essere creati dal corpo. Possiamo trovarli nella pianta di aloe!

È un depurativo e facilita l'eliminazione delle scorie tossiche La nostra dieta include molte sostanze indesiderate che possono causare sonnolenza e stanchezza. Presa regolarmente, Aloe Vera Gel assicura un'ottima sensazione di benessere e, se associato ad una sana e corretta nutrizione, permette, grazie ad una cospicua quantità di acemannano, di eliminare fattori tossici e scorie circolanti nell'organismo ed a mantenere un peso corporeo equilibrato. Ripara la pelle Aloe Vera Gel ha proprietà rigenerative della pelle in virtù del fitocomplesso ricco di mucillagini, minerali, vitamine e aminoacidi. La pelle si rigenera ogni 21-28 giorni. Utilizzato sia per via esterna che interna il gel favorisce una più rapida rigenerazione ed idratazione della pelle per combattere le rughe e l'eccessiva secchezza cutanea. Proprietà anti-infiammatorie Aloe Vera Gel contiene 12 sostanze naturali che hanno dimostrato di poter aiutare l'organismo a combattere le infiammazioni autonomamente. L'Aloe Vera Gel può anche aiutare le articolazioni e la mobilità muscolare. Procura un'azione lenitiva rapida Aloe Vera Gel contribuisce anche a lenire piccole scottature, tagli, graffi e irritazioni della pelle. Igiene e salute dentale Aloe Vera Gel é estremamente salutare per la tua bocca e le tue gengive. Portala con te al prossimo appuntamento con il tuo dentista! Come puoi notare da queste 10 ragioni, presa quotidianamente Aloe Vera Gel è uno dei migliori supplementi nutritivi disponibili! Per maggiori informazioni: www.sceglialoevera.it

www.pocketsalute.it info@pocketsalute.it

59


Contrada Pretaro 43/a Francavilla al Mare Tel. 085 4511361 Cell. 345 7130188

ACQUARIOLOGIA ORNITOLOGIA ACCESSORI CUCCIOLI ALIMENTI PER ANIMALI TOELETTATURA www.iperzoo.com

L’amico degli animali

cani

gatti e criceti

pesci

uccelli


la salute dei nostri piccoli amici

Iperzoo, Ipermercato Zootecnico

COME CAPIRE SE IL NOSTRO ANIMALE E’ AFFETTO DA DISTURBI URINARI I segni clinici delle patologie urinarie sono molteplici e spesso indefinibili. A prescindere dalla loro intensità sono sempre indice di malessere o dolore. L’urina degli animali domestici, e soprattutto del gatto, è particolarmente concentrata. Nonostante la protezione naturale della mucosa vescicale, questo causa irritazione in presenza di disturbi urinari. Per questo motivo, ai primi segnali della presenza di un disturbo alle vie urinarie, è necessario rivolgersi immediatamente al veterinario ed iniziare un trattamento che consenta di alleviare rapidamente le sofferenze dell’animale. La muscosa della vescica del gatto è rivestita da uno strato protettivo di glicosaminoglicani. Nei gatti affetti da cistite idiopatica questo rivestimento è più sottile e consente l’infiltrazione di batteri. L’animale potrebbe presentare uno o più dei seguenti sintomi: - Urina più spesso del solito, ma la qualità espulsa è scarsa o addirittura nulla - Si lecca frequentemente nella zona dei genitali - Mantiene a lungo la posizione di minzione - Si sforza o dà segni di dolore (si lamenta miagolando) mentre urina - Urina rosea, che indica la presenza di sangue - Urina fuori dalla lettiera - Perdita dell’appetito - Cambiamenti del comportamento

origine infettiva: quando nell’urina si trovano grandi quantità di un batterio chiamato Escherichia coli. Si tratta della patologia urinaria più diffusa nel cane e il suo trattamento richiede l’uso di agenti antibatterici. La cistite infettiva è poco comune nel gatto. Cistite idiopatica: è tipica del gatto e rappresenta più del 60% delle patologie urinarie che colpiscono questa specie. Le principali cause di questa patologia complessa e recidiva sono lo stress e l’ambiente in cui vive il gatto (l’eventuale presenza di altri gatti, l’impossibilità di accedere all’esterno...). L’alimentazione è fondamentale per affrontare questo tipo di disturbo. Cristalli/calcoli urinari: la formazione di questi aggregati è piuttosto comune negli animali domestici e avviene soprattutto all’interno della vescica e non nei reni, come invece accade per l’uomo. L’alimentazione è fondamentale per prevenire le recidive.

I disturbi urinari implicano necessariamente la presenza di calcoli? No. Le cause delle patologie del tratto urinario inferiore (LUTD) possono essere molteplici e sono presenti alcune differenze fra cani e gatti.

Gonfiore/Disordini comportamentali ecc. Prima di formulare la sua diagnosi, il veterinario può proporre una serie di analisi delle urine per determinarne il pH ed individuare la presenza di cellule infiammatorie, sangue, proteine ecc.

Cistite (infiammazione della vescica) di

Rivolgiti con fiducia a Iperzoo.

Iperzoo Ipermercato Zootecnico, Acquariologia, Ornitologia, Cuccioli, Alimenti, Tolettatura Contrada Petraro 43/a Francavilla al Mare Tel. 085 4511361 345 7130188 www.iperzoo.com 61


FARMACIE DI TURNO

Pescara Città

Luglio 2010

Agosto 2010

Sabato 3 Simoncelli - Corso Vittorio Emanuele Tel. 085 4211448 Alleva - Piazza Le Laudi 3 Tel. 085 64871 Domenica 4 Perbellini B. - Via N.Adriatica Nord 153 Tel. 085 4712637 Stoppato - Viale Guglielmo Marconi 8 Tel. 085 63780

Domenica 1 Alby- Via Piero Gobetti 166 Tel. 085 34 114 Di Giamberardino- Via del Santuario 77 Tel. 085 4153388

Sabato 10 Teodori - Corso V. Emanuele II° 280 Tel. 085 42 11 729 Di Domizio - V.le Gabriele D'Annunzio 207 Tel. 085 67049 Domenica 11 Teodori - Corso V. Emanuele II° 280 Tel. 085 42 11 729 Di Domizio - V.le Gabriele D'Annunzio 207 Tel. 085 67049 Sabato 17 Bonora- Corso Vittorio Emanuele II 116 Tel. 085 4211895 Martella Roberta - Via San Donato 35 Tel. 085 51655 Domenica 18 Vizioli - Corso Umberto I 109 Tel. 085 4212149 Pennese - Via del Circuito 165 Tel. 085 299112 Sabato 24 Moderna- Corso V. Emanuele II° 56 Tel. 085 42 11467 Martella Raff.- Via del Santuario 348 Tel. 085 4152828 Domenica 25 Moderna- Corso V. Emanuele II° 56 Tel. 085 42 11467 Martella Raff.- Via del Santuario 348 Tel. 085 4152828 Sabato 31 Rancitelli - Viale Bovio 161 Tel. 085 35280 Perbellini G. - Viale D’Annunzio 84 Tel. 085 69029

guardia medica Pescara Largo Luciano Lama (ex Via Renato Paolini n° 68)

Tel. 085 288 68 oppure 085 425 31 91 Il servizio viene attivato il giorno prefestivo (il sabato) alle ore 10.00 e rimane in funzione sino alle ore 08.00 del giorno successivo al festivo (il lunedì)

Sabato 7 Mignella - Via Firenze 189 Tel. 085 4212177 Blasetti - Via Tiburtina Valeria 260 Tel. 085 50322 Domenica 8 Mignella - Via Firenze 189 Tel. 085 4212177 Blasetti - Via Tiburtina Valeria 260 Tel. 085 50322 Sabato 14 Perbellini B. - Via N.Adriatica Nord 153 Tel. 085 4712637 Stoppato - Viale Guglielmo Marconi 8 Tel. 085 63780 Domenica 15 Zenobii - Piazza S.Francesco 20 Tel. 085 4222685 Stadio - Via Benedetto Croce 201 Tel. 085 66371 Sabato 21 Cesaris- Via Amerigo Vespucci 69 Tel. 085 63793 Caldarelli- Viale Leopoldo Muzii 33/1 Tel. 085 4212626 Domenica 22 Cesaris- Via Amerigo Vespucci 69 Tel. 085 63793 Caldarelli- Viale Leopoldo Muzii 33/1 Tel. 085 4212626 Sabato 28 Rancitelli - Viale Bovio 161 Tel. 085 35280 Perbellini G. - Viale D’Annunzio 84 Tel. 085 69029 Domenica 29 Simoncelli - Corso Vittorio Emanuele Tel. 085 4211448 Alleva - Piazza Le Laudi 3 Tel. 085 64871

Per informazioni sulle farmacie di turno, quelle di appoggio e le guardie mediche della Provincia di Pescara consultate il sito: http://www.ausl.pe.it Per informazioni e consigli su farmaci, prodotti da banco, ticket e tutto ciò che riguarda il mondo delle farmacie consultate il sito: https://www.federfarma.it Per notizie, curiosità e promozioni in atto nelle farmacie del consorzio Farmatua consultate il sito: http://www.farmatua.com


118 Emergenza Intervento medico con ambulanza 24 ore su 24, 365 giorni l’anno Guardia medica Tel. 085 4252663 Tel. 085 28868 Richiesta di intervento medico senza ambulanza. In funzione dalle ore 20 alle ore 8 dei giorni feriali e dalle ore 10 del giorno prefestivo alle ore 8 del conseguente giorno postfestivo (es. dalle ore 10 del sabato alle C.U.P. Tel. 085 4253232-3-4-5 Centro unico per tutte le prestazioni eseguite nell’Ospedale S.Spirito di Pescara. Distretto ASL Nord Via Nazionale Adriatica Nord n° 140, Pescara (ex clinica Baiocchi) dsb.penord@ausl.pe.it Tel. 085 4253457 Fax. 085 4253422 Distretto ASL Sud Tel. 085 4254040 Cassa 085 4254034 Per prenotare tutte le prestazioni da eseguire presso il Distretto Sanitario Sud. URP ASL Ufficio relazioni con il pubblico Tel. 085 4253201 Tel. 085 4252777 - 8 Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì, dalle ore 08.30 alle ore 12.30; martedì e giovedì, dalle ore 15.00 alle ore 17.00 Direzione Ospedale di Pescara Tel. 085 4252633 Dalle 15.00 alle 17.00.

Servizio Sociale Ospedale di Pescara Tel. 085 4252474

Ambulatorio vaccinazioni Tel. 085 425 958 / 9

Servizio Dietetico Ospedale di Pescara Tel. 085 4252449

Centro Micologico Tel. 085 4253974

Servizio Disinfettori Ospedale di Pescara Tel. 085 4252585 Servizio Centralizzati Ospedale di Pescara Tel. 085 4252441 Servizio Raccolta e Smaltimento Rifiuti Ospedalieri Ospedale di Pescara Tel. 085 4252818 Servizio Poliambulatori Ospedale di Pescara Tel. 085 4252464 Servizio Portineria Ospedale di Pescara Tel. 085 4252765 Servizio Obitorio Ospedale di Pescara Tel. 085 4252522 Dalle 8.00 alle19.00 Recupero crediti Ospedale di Pescara Tel. 085 4252834 Servizio di Cartelle Cliniche e Rapporti con Stranieri Ospedale di Pescara Tel. 085 4252431 Fax 085 4252637 L'ufficio è aperto al pubblico tutti i giorni feriali dalle 9.00 alle 12.00, per informazioni telefonare dalle 12.00 alle 13.30. C.S.M. PE NORD p2 Centro Salute Mentale Tel. 085 4253446/9/7 C.S.M. PE SUD p1 Centro Salute Mentale Tel. 085 425358 /3/1

Ufficio Prevenzione e controllo delle malattie respiratorie Tel. 085 4254513 / 4 / 5 Medicina scolastica Tel. 085 4253 911/ 5/ 2/3 Ambulatorio Extracomunitari Tel. 085 4253960 Medicina dello Sport Tel. 085 4253961/2 Consultori Familiari PESCARA Via Pesaro, 50 Tel. 085 4253 975/7 PESCARA Viale Bovio, 414 Tel.085 4 253 470 / 1 PESCARA Via G. Milli, 2 Tel. 085 4 254 980 MONTESILVANO C.so Umberto, 447 Tel. 085 4 253 351/4 SPOLTORE Via del Convento, 12 Tel. 085 4253611 CITTÀ S. ANGELO Largo Baiocchi Tel. 085 4 253 306 PENNE C.da Carmine, 107 Tel. 085 8 276 523 / 4 Medicina Legale Tel. 085 4253519/14 Invalidità Civile Tel. 085 4254953/4 Ser.T. (Servizio per le Tossicodipendenze) Tel. 085 4253492/3

indirizzi utili Casa Famiglia Salute Mentale Tel. 085 4253443 Centro Diurno Salute Mentale Tel. 085 4253444 Neuropsichiatria Infantile Tel. 085 4252842/3 Pronto Soccorso Tel. 085 4252450 Tel. 085 4225666 Croce Rossa Italiana Tel. 085 2056258 Croce Bianca Tel. 085 4311533 Misericordia Pescara Tel. 085 2305797 Assistenza Domiciliare Integrata ADI Tel. 085 4253025 Centro Regionale di Nefrologia e Dialisi Pediatrica Tel. 085 4252483 SERVIZIO VETERINARIO Ufficio Igiene Alimenti di origine animale Tel. 085 4253527 Ufficio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche Tel. 085 4253201 Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica Fax: 085 4253951


AGdE

Domenica

onlus

5 Settembre 2010 Pescara

Associazione guarigione dalle epatopatie

Prevenire Conoscere Star bene 速

il VILLAGGIO della SALUTE Informare Assistere Cooperare

Comune di Pescara

w w w. i l v i l l a g g i o d e l l a s a l u t e . i t 速

SPAZIO SALUTE studio professionale


Pocket Salute Edizione Pescara Luglio-Agosto 2010