Page 77

Per ognuna delle prestazioni proposte è indicato, nella colonna “comprende”, un dettaglio di attività di riferimento che ne determina il peso economico. Va chiarito che la modalità di valorizzazione per la quale si è optato, sulla base di un percorso “tipo”, non può rappresentare tutte le singole necessità e richieste della committenza, che è previsto comunque che siano definite in protocolli locali, caso per caso. Tali protocolli, a fronte di una tariffa fissa corrispondente ad una delle tre (A, B o C) che saranno proposte, possono evidentemente prevedere, oltre che l’essere riferiti ad altri percorsi non presenti tra quelli di esempio, una proporzione diversa di attività individuali, una proporzione diversa dell’impegno del medico quale figura a più elevato costo, richiedere più tempo (può essere il caso di valutazioni strutturate più impegnative o di sedute di terapia più lunghe), prevedere un numero di prestazioni per ciclo di

trattamento diverso (essendo valorizzato il solo accesso per trattamento esso coprirebbe una quota di risorse impiegate per altre attività superiore o inferiore a quanto effettivamente necessario alla copertura dei costi). Riteniamo però dal nostro punto di vista che questo tipo di esigenze, che inevitabilmente saranno considerate nelle negoziazioni a livello locale sulle caratteristiche dei percorsi e nell’ambito di un budget complessivo, non debbano fare perdere di vista l’obiettivo generale che è quello di rendere disponibile un sistema obiettivo e di semplice applicazione per consentire l’attivazione di nuovi servizi o, ove necessario, la rimodulazione di servizi esistenti. Le tariffe devono inoltre prestarsi ad essere modulate o integrate nel caso in cui le prestazioni richieste debbano essere effettuate al di fuori della sede ospedaliera, quindi a domicilio o presso altra sede esterna.

LA SCHEDA DI PERCORSO Per ognuna delle prestazioni proposte è riportato, nella colonna “percorsi” della tabella precedente, l’elenco delle schede di percorso che il gruppo di lavoro ha inizialmente realizzato e raccolto in un primo catalogo. Se infatti la proposta è di governo economico, orientata quindi alla richiesta di riconoscimento di nuove prestazioni e di una tariffa ad esse associata,

la stessa non può prescindere dalla esemplificazione concreta dell’utilità e delle modalità di erogazione nella prospettiva del governo clinico, per un insieme di problemi di salute sufficientemente ampio. Nella tabella che segue si riporta per l’intero uno degli esempi che possono essere tratti dal catalogo.

Un esempio di scheda di percorso Descrizione della prestazione

Trattamento ambulatoriale integrato per pazienti con disturbo ossessivo compulsivo e disturbi assimilabili.

Area

Psichiatria

Tariffa

Trattamento di categoria B

Destinatari

Il programma è rivolto a persone affette da disturbo ossessivo compulsivo (F42) e assimilabili. Sono esclusi dal trattamento pazienti la cui sintomatologia sconsigli un intervento ambulatoriale o comunque tale da consigliare altra tipologia di intervento (es ricovero ospedaliero)

Parte Quarta - Ospedali AIOP-ER accreditati per la salute mentale

| 77

Profile for Andrea Procopio

Bilancio Sociale AIOP 2017  

Bilancio redatto da Nomisma SpA. Information design by PMopenlab srls www.pmopenlab.com

Bilancio Sociale AIOP 2017  

Bilancio redatto da Nomisma SpA. Information design by PMopenlab srls www.pmopenlab.com

Profile for pmopenlab
Advertisement