Page 1

PUNTUALMENTE, TUTTI I MESI SULLA TUA SCRIVANIA

Mi abbono a Cogli l’opportunità di ricevere il mensile con uno sconto. Potrai leggere un numero gratis l’anno: PMI Magazine per 10 numeri al prezzo preferenziale di 90 € (IVA assolta dall’editore)

Dati per la Fatturazione Ragione Sociale: Indirizzo:

CAP:

Telefono:

Fax:

Città:

E-mail: P.IVA:

C.F.

Settore attività: Nome:

Cognome:

Ruolo: Ho effettuato il versamento sul Vs. C/c n° IBAN IT55Z0306952610100000004351 Banca Intesa SanPaolo (allego fotocopia) Allego Assegno Bancario (spedire in busta chiusa) Addebitate sulla mia carta di credito N. Data

Scad.

/

/

Firma ...................................................................

Si prega di inviare un fax allo 02-9520746 o di abbonarsi online su www.assoimprese.it Contatti: Servizio Abbonamenti Tel. +39 02-95299580 e-mail: servizioabbonamenti@pmimagazine.it www.assoimprese.it Data e Luogo:

Nome del sottoscrivente:

Firma e Timbro dell’azienda

Il cliente ci autorizza al trattamento dei dati personali Art 13- 196/03


ENERGIA E PASSIONE A 360 GRADI Italo Giacomini Presidente Gruppo Italtelo dal 1989

P

M

I

6


Uffici commerciali e sito produttivo di 8500 mq

Il Gruppo Italtelo S.p.A., caso di eccellenza italiana proiettata in una dimensione internazionale Il Gruppo Italtelo, realtà nata nel 1989,

Il Gruppo comprende al suo interno tre

passando in tempi record dalla progettazio-

rappresenta al meglio quella capacità

aziende principali, sempre al passo con

ne alla produzione, ed è in grado di

italiana di costruire eccellenze produttive

l'innovazione

consegnare al cliente il prodotto finale

in grado di competere sui mercati interna-

sempre più veloci trasformazioni della

zionali grazie a qualità e professionalità.

domanda e dell'offerta.

La sua storia, lunga ormai ventiquattro

Oggi Italtelo, con oltre cento dipendenti

Il Gruppo comprende Gsport, la società

anni, parla chiaro: da piccola realtà a

e un quartier generale a Montichiari (BS)

specializzata

conduzione familiare a Gruppo leader

di ben 12mila mq complessivi, gestisce

concessionaria

nel mercato nazionale della pubblicità

prodotti e servizi a 360 gradi nell’ambito

e pubblicità di ben 13 squadre nelle due

e degli allestimenti per i grandi eventi.

della comunicazione e della pubblicità,

massime serie del calcio italiano;

tecnologica

e

con

le

www.gruppoitaltelo.it

“chiavi in mano”.

nello

Sport

ufficiale

di

Marketing, marketing


P

M

I

8


Italtrade, realtà di riferimento per gli allestimenti sportivi, le grandi coperture architettoniche e la fornitura di prodotti per la comunicazione pubblicitaria; l’azienda si occupa anche di progettazione e sviluppo delle nuove tecnologie per la comunicazione visiva, come display LED bordo campo e maxischermi;

G&G

Partners, società dedicata alla

realizzazione di coperture per discariche e per ogni tipo di impermeabilizzazione, tensostrutture militari e civili, tubi di ventilazione in pvc per gallerie e cantieri sotterranei;

Il Gruppo ha saputo diventare partner di importanti realtà italiane e internazionali, occupando una posizione di rilievo nel settore della comunicazione sportiva e delle sponsorizzazioni. Queste caratteristiche, che comprendono anche il brevetto delle macchine pubblicitarie rotative utilizzate a bordo campo nei più importanti stadi di calcio del mondo, e una costante innovazione nelle tecnologie espositive, hanno consentito di competere alla pari con altri grandi operatori mondiali alla gara d'appalto bandita dall'Old Trafford, uno dei principali “templi” del calcio inglese. A ciò si aggiunge la produzione di LED bordo campo e maxischermi, tensostrutture di grandi dimensioni, tabelloni elettronici, stand e materiali di comunicazione e di arredo per le più importanti realtà fieristiche, sempre nell'ottica del controllo completo di tutte le fasi realizzative: progettazione, design, rendering, installazione/montaggio, gestione e logistica.

Sial Parigi 2012, Stand Fratelli Beretta S.p.A.: 250 mq di superficie a LED alta definizione

www.gruppoitaltelo.it


Con

Giacomini,

Russia, Europa, e siamo stati la prima realtà

Giro d'Italia, gestendo l’allestimento pub-

abbiamo parlato del Gruppo Italtelo e

il

Presidente

Italo

a installare i rotori in stadi come quelli del

blicitario e l’organizzazione logistica di

della sua vocazione internazionale.

Chelsea, del Manchester o del Lokomotiv

ogni singola tappa. Seguiamo la Nazionale

Presidente, raccontiamo la storia di

San Pietroburgo, per citarne solo alcuni.

di calcio, non solo la prima squadra

Italtelo..

Naturalmente, con il passare del tempo,

ma anche le altre divisioni, sia maschile

abbiamo adeguato questo settore d'attività

sia femminile. Recentemente l'abbiamo

L'azienda nasce nel 1989 come attività

ai progressi tecnologici, entrando nell'am-

seguita in Brasile per la Confederation Cup,

familiare. Oggi siamo una realtà composta

bito della produzione di prodotti espositivi

curando

da un gruppo di aziende che impiega

e di advertising a LED. Ciò ha significato

interviste

un centinaio di persone che si impegna

un'ulteriore crescita delle nostre competen-

stampa. Con Gsport, concessionaria che

in modo particolare nell'individuazione

ze e degli investimenti, portandoci oggi a

opera nell'ambito sportivo, siamo presenti

e nello sviluppo di nicchie di mercato,

controllare il 70% del mercato di questo spe-

nel mondo del calcio ma anche in quello

in grado di ampliare progressivamente

cifico segmento. Lavoriamo anche all'estero,

della pallavolo, del basket e dell'equitazio-

il raggio d'azione. Siamo partiti ventiquat-

stiamo andando bene in Francia, ce la siamo

ne, puntando in maniera specifica sia

tro anni fa come azienda di confezioni

giocata alla pari in una gara d'appalto indet-

sulla brand exposure bordo campo, sia

in pvc: teloni, tensostrutture e grandi

ta dal Manchester United, in Gran Bretagna.

sull'attività B2B. E' diventata, infatti, una

coperture. Ci siamo poi evoluti e siamo

tra

l'altro

utilizzati

i

backdrop

nelle

retro

conferenze

delle due più grandi aziende italiane di

entrati nel mondo dello sport, brevettando

Avete una forte presenza nel mondo

gestione pubblicitaria nel mondo del calcio.

le macchine pubblicitarie rotative usate a

sport?

Complessivamente, operiamo in oltre il

bordo campo negli stadi di calcio. Con questa tecnologia siamo andati in Cina,

P

M

I

10

60% degli stadi italiani, con differenti Con la Italtrade siamo presenti anche al

quote di presenza.


Verona Fiere, Vinitaly, Copertura dei padiglioni espositivi

Ma siamo attivi anche nell'ambito del beach

una riproduzione ottimale delle grafiche e

internamente. Siamo quindi in grado di

soccer. Attraverso questi canali costruiamo

dei colori, in modo da assicurare un

fornire al cliente un prodotto completo,

importanti sinergie con altre aziende,

risultato visivo di grande impatto in termini

che comprende tutte le fasi della realizza-

una delle armi vincenti per il nostro

di luminosità delle immagini e dei loghi.

zione, fino al montaggio e alla gestione.

business: si crea una forma di scambio e di

E non dimentichiamo anche la progettazione

Per fare un esempio, abbiamo realizzato

collaborazione che, inoltre, ci aiuta a farci

e l’allestimento negli stadi italiani di

lo stand espositivo di un'azienda alla Fiera

conoscere e sviluppare nuovi contatti.

prestigiosi sky box, salotti esclusivi per le

di Parigi: un grande cubo luminoso con

Grazie a Gsport, che è diventata la prima

relazioni aziendali, dotati di servizio a

oltre 250 mq di superficie a LED ad alta

concessionaria pubblicitaria sportiva in

buffet e vista sul campo.

definizione che ha ospitato al suo interno

Italia, per numero di squadre gestite, siamo

Si tratta di ambienti riservati dotati di ogni

lo stand. E' stato un successo straordinario.

presenti in modo capillare su tutto il

comfort, che consentono di seguire l'evento

Siamo presenti anche al Vinitaly di Verona,

territorio nazionale.

calcistico nella maniera migliore, pensati

grazie a un contratto pluriennale che

Siamo partner di leghe e federazioni

per offrire il luogo ideale dove sviluppare

prevede la copertura esterna in pvc,

sportive in tutta Italia e, da due anni, siamo

il marketing relazionale e incentivare

stampato

diventati la Concessionaria Esclusiva della

nuove opportunità di business.

espositivi dedicati alle Regioni italiane.

Federazione Italiana Rugby.

Gestiamo

in

digitale,

inoltre

tutta

dei

la

padiglioni

segnaletica

Inoltre, mettiamo a disposizione dei clienti

La vostra è una produzione “chiavi in

interna e la personalizzazione delle varie

le

mano”..

aree. Anche in questo caso provvediamo

migliori

tecnologie

disponibili

sul

mercato per quanto riguarda il settore

al 100% alla realizzazione dei prodotti,

dell'esposizione pubblicitaria, con impianti

Si esattamente, dal momento che anche la

dalla progettazione all’installazione e alla

LED ad alta definizione che garantiscono

progettazione e il design sono prodotti

logistica.

www.gruppoitaltelo.it


TNT Post Italia SERVIZI INNOVATIVI PER OGNI TIPO DI ESIGENZA


FORMULA IBRIDA Formula Ibrida è un innovativo servizio che unisce la praticità e l’immediatezza di una e-mail ai vantaggi della lettera cartacea tradizionale. In pratica attivando il servizio sul sito è possibile creare la propria corrispondenza scrivendo lettere, raccomandate e cartoline direttamente seduti davanti al computer e inviarle comodamente al destinatario

www.tntpost.it


SPECIALE INCENTIVI FONTE INFORMAZIONI PER LE INDUSTRIE

FAVORIRE LA CREAZIONE D’IMPRESA Trovare un partner strategico che possa supportare le startup Web nei processi di sviluppo della business idea portando le competenze al gruppo imprenditoriale esistente. Preso atto di quali sono le caratteristiche che un’idea imprenditoriale deve avere per attrarre a sé i giusti capitali, vediamo più più in dettaglio i risultati dell’edizione 2011 della survey presentata da Mind the Bridge Foundation con il supporto scientifico del CrEsit dell’Università dell’Insubria di Varese intitolata “Startups in Italy”. Analizzata la “galassia” delle startup italiane che partecipano annualmente alla sua Business Plan Competition - composta in prevalenza da realtà che operano al nord (39% dei casi) e al centro (34%) in imprese Web based (60%) o Ict (25%) con un ancora limitata presenza femminile -, la prima evidenza a cui è giunta l’iniziativa non profit messa a punto da Marco Marinucci è che il modello di finanziamento resta ancora la formula più diffusa. Stando alle stime, sarebbero almeno un migliaio le richieste di finanziamento che i venture capital fund e i business angel network raggruppati intorno al gruppo informale che raccoglie i principali investitori italiani, denominato Vc Hub, riceverebbero ogni anno. Nonostante il 76% delle richieste di finanziamento da parte delle startup più strutturate sia indirizzato a venture capital, il 40% del panel analizzato dichiara di aver reperito fondi nelle maniere più disparate. Parliamo di bootstrapping, ossia di risparmi dei fondatori e fondi raccolti all’interno del nucleo familiare o della rete di conoscenti, meglio noto come sistema “family, friends and fools”, ma anche nell’8% dei casi - di grant, vale a dire finanziamenti destinati al supporto di attività di ricerca in ambito universitario per coprire, in entrambi i casi, parte dei costi di sviluppo dell’idea nelle sue fasi iniziali. Considerato che il 23% del campione a disposizione ha reperito finanziamenti da fondi di investimento collegati ad attività di incubazione e business development, il ruolo delle venture capital, dei business angel e dei fondi di investimento specializzati nel capitale di rischio rimane, però, ancora del tutto marginale nel nostro Paese. Ciò detto, restringendo l’analisi alle Top15 semifinaliste dell’edizione 2011 di “Startups in Italy”, appare chiaro come le fonti di funding siano ancora più articolate ed evolute con il 40% circa dei rispondenti che dichiara di aver avuto accesso al seed financing, il 7% a business angel e il 13% a venture capital per una media di capitale di circa 71mila euro. Il business che aiuta il business Inoltre, come già anticipato, il 40% di tutte le migliori startup presenti all’iniziativa confermano di essere in cerca accordi strategici di partnership, quasi a dire che i capitali servono, ma il successo non passa solo da quelli. Un ambiente più favorevole si costruirebbe, appunto, con alleanze, contatti e conoscenza maturate negli anni ma anche con una “propensione alla mobilità” superiore rispetto alla media che solo le startup migliori hanno portato in evidenza. Ancora una volta, i dati mostrano come i talenti siano attratti da Università con “alta reputazione” e un’offerta di programmi di formazione di eccellenza di cui la nascita di startup “risulta una naturale conseguenza”. Di qui la criticità di investire nella ricerca e formazione universitaria se si vuole avere un ritorno in termini di nuove imprese innovative. Constatando, però, che il popolo degli startupper manifesta una spiccata mobilità, anche internazionale, e che una percentuale sempre più importante decide di costituirsi all’estero, la strada per ottenere un ritorno in termini di nuove imprese innovative ed evitare oltre a fughe di cervelli, anche un massiccio “corporate drain’”, passa obbligatoriamente da investimenti in ricerca e formazione universitaria. Anche perché la fotografia scatta da Mind the Bridge parla chiaro. A fronte di un ruolo ancora numericamente inferiore delle imprese operanti nelle clean technologies (10%) e in ambito biotech/life sciences (5%), prima dell’avvio della propria attività imprenditoriale, l’80% degli startupper ha lavorato in azienda mediamente per 67 anni a conferma che quello dell’imprenditore è un mestiere che si impara sul campo e che richiede conoscenze di alto livello e una certa esperienza, anche all’estero. Come se non bastasse, un founder su cinque di quelli contemplati da Mind the Bridge, sarebbe alla sua seconda startup rafforzando, in questo modo, sia l’importanza del “pivoting”, sia il carattere seriale del “mestiere dell’imprenditore”, che si perfezionerebbe solo facendolo, visto e considerato che, nel 20% dei casi, la precedente esperienza imprenditoriale sarebbe stata fatta all’estero, che il 75% delle aziende costituite in precedenza sono ancora attive e che nel 61% dei casi gli imprenditori continuano a esservi coinvolti.

P

M

I

14


TELECOM ITALIA LANCIA “ROAMING TUTTO INCLUSO” LA PRIMA OFFERTA “USA E GETTA” PER LA CLIENTELA BUSINESS La nuova proposta di Impresa Semplice comprende tariffe scontate fino al 60% per chiamate e sms all’estero e al 50% per le chiamate internazionali dall’Italia oltre a un pacchetto dati roaming da 150 MB

www.impresasemplice.it Telecom Italia lancia “Roaming Tutto Incluso” di Impresa

L’offerta in logica “usa e getta” consente di essere attivata

Semplice, la prima offerta “usa e getta”, attiva per 30 giorni,

all’occorrenza in occasione del viaggio e rimane attiva solo per

rivolta alla clientela Business, che prevede tariffe scontate fino

30 giorni dalla data di attivazione.

al 60% per le chiamate e per gli SMS all’estero, oltre a 150 MB di

“Roaming Tutto Incluso” risponde alle esigenze dei viaggiatori,

dati in roaming in tutto il mondo e a uno sconto del 50% sulle

sia abituali sia occasionali, che si recano all’estero per lavoro per

chiamate internazionali effettuate dall’Italia.

periodi superiori alla settimana. I vantaggi sono numerosi: la

In particolare, l’opzione “Roaming Tutto Incluso” comprende in

possibilità di avere in un'unica soluzione voce roaming + SMS

un’unica offerta, a fronte di un contributo di 30 euro per i

roaming + voce internazionale + dati roaming e la convenienza

30 giorni in cui rimane attiva, uno sconto del 60% sulle tariffe base

di parlare in Europa con le stesse tariffe applicate in Italia e di

applicate alle chiamate (originate e ricevute) e agli SMS nella zona

usufruire di un pacchetto dati consistente, che permette di naviga-

UE, uno sconto del 50% sulle tariffe base applicate alle chiamate

re, utilizzare mail e instant messaging dall’estero senza il rischio

(originate e ricevute) e agli SMS nei paesi Extra UE, un bundle

di fatture con importi elevati (superati i 150 MB la tariffa è pari a

di 150 MB di dati roaming valido in tutti i paesi e uno sconto del

1 euro/MB in zona UE e Zona 1 e 4 euro/MB nel resto del Mondo)

50% sulle tariffe base per le chiamate internazionali (effettuate

Per

dall’Italia) verso tutti i paesi del mondo.

chiamare il 191.

ulteriori

informazioni,

www.impresasemplice.it

oppure


PER FAR CRESCERE LA TUA IMPRESA

ASS IMPRESE

Associazione Industriali - Piccole e Medie Imprese Nazionali Dove Associarsi

Via Roma 74 - 20060 Cassina de’ Pecchi - Milano Centralino Tel: 02. 95.29.95.80-94 Fax 02. 95.20.746

@Assoimprese.it • presidenza@assoimprese.it

• segreteria@assoimprese.it

• direzionegenerale@assoimprese.it

• areaamministrativa@assoimprese.it

• areacomunicazione@assoimprese.it

• arealegale@assoimprese.it

• affarigenerali@assoimprese.it

• previdenzasociale@assoimprese.it

• rapportiassociativi@assoimprese.it

• rapportistituzionali@assoimprese.it

• fisco@assoimprese.it

• finanza@assoimprese.it

• assoservizi@assoimprese.it

• assofidi@assoimprese.it

• certificazioni@assoimprese.it

• sindacale@assoimprese.it

• previdenziale@assoimprese.it

• estero@assoimprese.it

• stampa@assoimprese.it

• studi@assoimprese.it

www.assoimprese.it www.assoimprese.com

www.assoimprese.net

www.assoimprese.org


AREA FISCALE FONTE INFORMAZIONI PER LE INDUSTRIE

CONTRATTI DI LEASING E NOLEGGIO: PROROGA AL 12 NOVEMBRE 2013 PER L'INVIO DATI Slitta dal 30 giugno al 12 novembre 2013 il termine per comunicare al Fisco i dati relativi ai contratti stipulati dalle societa' di leasing e dagli operatori commerciali che svolgono attivita' di locazione e noleggio nel 2012. Lo prevede il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate 25 giugno 2013. Nello specifico, il provvedimento dispone la proroga al 12 novembre 2013 del termine, previsto al punto 2.4 del provvedimento del direttoriale del 5 agosto 2011, per i contratti relativi all’anno 2012. La decisione di procedere al rinvio, spiega il provvedimento, tiene conto delle attività di semplificazione attualmente in corso. In proposito, si ricorda che l’adempimento interessa istituti di credito, intermediari finanziari che esercitano attività di leasing, nonché gli operatori commerciali esercenti attività di locazione o noleggio. Formano oggetto di comunicazione, nel dettaglio, gli estremi dei contratti di leasing finanziario e operativo, di locazione e quelli di noleggio, stipulati sia con le persone fisiche che giuridiche. Tra i contratti interessati rientrano pertanto quelli relativi a autovetture, autocaravan a altri veicoli, unità di diporto commerciali, aeromobili, immobili e beni mobili. In ogni caso, conclude il provvedimento, sono fatte salve le comunicazioni relative al 2012 già effettuate o che saranno effettuate entro il 30 giugno 2013 attraverso le specifiche tecniche allegate al provvedimento del 21 novembre 2011.

GESTIONE SEPARATA. OPERAZIONE POSEIDONE Nell’ambito dell’operazione (PoseidOne) di verifica della posizioni contributive iniziata nel 2009, ai soggetti già iscritti alla Gestione separata per i quali non risulti versata la contribuzione dovuta, neanche in forma rateale, oppure non risulti effettuato alcun accertamento da parte delle singole sedi, è stata inviata una lettera con la richiesta della contribuzione dovuta. Inoltre, sono stati individuati altri soggetti che hanno dichiarato redditi provenienti da arti e professioni, ai quali è stata inviata una comunicazione di iscrizione (se assente) alla gestione separata e di quantificazione della contribuzione omessa. Maggiori informazioni nel messaggio n 9740 del 14 giugno 2013.

P

M

I

18


SPECIALE LIBIA MOHAMMED EL MEGARIF EX PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI LIBIA RAMEZ NOUAIMEH GENERAL MANAGER MIDDLE EAST& NORTH AFRICA DI ASSOIMPRESE

In virtu' dello sviluppo dei rapporti tra Italia e Libia, nel campo dell'investimento congiunto ed a seguito della visita dell’ex Vice Ministro delle infrastrutture e Trasporti Mario Ciaccia a Tripoli, tenutasi dall'11 al 13/06/2012, si sono svolti degli incontri con il Ministro dell'industria Libico Al -Fitse, per l'avvio del Comitato bilaterale per la Cooperazione industriale a sostegno delle Piccole e Medie industrie che vedranno il coinvolgimento dell'ICE e della SIMEST. "Ci sono ampi orizzonti per gli scambi tra l'Italia e la Libia, nella Tecnologia, nell'Industria e nell'Agroalimentare", cosi' ha esordito l’ex Vice Ministro, "vogliamo andare su temi concreti e le numerose visite che si susseguiranno, dimostreranno la volontà dell' Italia di accompagnare concretamente la ripresa del Paese, a seguito del conflitto". E' a tal proposito, che è stato ricevuto, ufficialmente, il General Manager Middle East& North Africa di ASSOIMPRESE, Ramez Nouaimeh, in data 9 febbraio 2013, direttamente dall’ex Presidente della Repubblica di Libia, Mohammed el Megarif, con il preciso intento di suggellare ed incrementare l'intera suddetta attività.

Ministero dello Sviluppo Economico

DIPARTIMENTO PER L’ENERGIA DIREZIONE GENERALE SICUREZZA APPROVVIGIONAMENTO E INFRASTRUTTURE ENERGETICHE DIVISIONE III: RELAZIONI INTERNAZIONALI IN MATERIA DI ENERGIA

L e i m p o r t a z i o n i i t a l i a n e d i p e t ro l i o

del PIL del 13,7% durante il periodo 2012-16.

le importazioni dalla Libia, aumentate del 224%

greggio, a tutto il 2012, sono ammontate

• La Libia con una popolazione di circa 6 milioni

a 12,9 miliardi di euro.

a 9,42 mld di euro (+ 238,0% rispetto al

di abitanti, registra consumi di energia e di

• La normalizzazione delle relazioni

2011), mentre quelle di gas naturale a 2,51

elettricità procapite mediamente tre volte

diplomatiche internazionali della Libia, seguita

mld di euro (+ 240,6%) [Elaborazione ICE su

superiori a quelli dei vicini paesi del Nord Africa.

alla definitiva eliminazione dell’embargo

dati Istat] Fonte: Elaborazioni ICE su dati

• Nel 2012 l’export italiano verso il paese è

dell’ONU e degli Stati Uniti (2003-2004), ha

ISTAT

quadruplicato, tornando ai livelli pre-

contribuito alla ripresa dell’interesse degli

• Si prevede che l’economia libica abbia un

rivoluzione e attestandosi a 2,4 miliardi di euro.

operatori verso il settore degli idrocarburi, che

rapido recupero dai livelli del 2010-2011 (nel

Esso si compone principalmente di prodotti

concorrono al 98% delle esportazioni libiche,

2011 il PIL si è contratto del 62% per la guerra

e n e r g e t i c i r a ff i n a t i ( 5 6 % ) e m e c c a n i c a

al 90% delle entrate governative e a circa i due

civile). Infatti le previsioni danno una crescita

strumentale (9,5%). Stessa tendenza anche per

terzi del Prodotto Interno Lordo.

P

M

I

20


• Nel 2008, secondo l’Agenzia Internazionale

barili/giorno – è imperniata su cinque raffinerie,

caratteristiche analoghe a quelle pregiate dei

per l’Energia, la produzione di energia primaria

ubicate a Ras Lanuf (220.000 b/g), Az Zawiyah

greggi libici (Azerbaijan, Nigeria, Mare del Nord,

superava i 100 milioni di tonnellate equivalenti

(120.000 b/g), Tobruk (20.000), Marsa el Brega

ecc.), con conseguente aumento dei prezzi di

petrolio (TEP), a fronte di un consumo interno

e Sarir (10.000 b/g ciascuna). La lavorazione dei

approvvigionamento nell’area mediterranea.

di poco superiore a 18 milioni di TEP. Il mix

prodotti petroliferi, circa 350.000 b/g (dati del

energetico, che è rimasto sostanzialmente

2009), consente di coprire la domanda interna

Settore del gas

stabile nel decennio scorso, risulta composto per

(270.000 b/g) e di alimentare un discreto export

• Le riserve provate di gas naturale della Libia

il 75% dal petrolio e per il 25% dal gas naturale.

di semilavorati e di prodotti finiti. Nonostante

sono stimate in oltre 1.500 miliardi di metri cubi

ciò, la struttura di raffinazione è afflitta da un

e, nel 2009, la produzione lorda di gas naturale

Settore degli idrocarburi

deficit cronico nella produzione di benzine che

si è attestata a circa 29 miliardi di metri cubi.

• Le riserve provate di petrolio sono stimate in

non riesce a soddisfare la domanda interna. Si

• Considerate le perdite, i quantitativi bruciati

oltre 44 miliardi di barili (3,3% del totale

rammenta, inoltre, cha la Libia dispone di una

in torcia e quelli re-iniettati nei giacimenti, la

mondiale) e pongono il paese al primo posto in

considerevole capacità di raffinazione in Europa

produzione commercializzata è risultata pari a

Africa e all’ottavo posto nella graduatoria

- Germania (Amburgo), Svizzera (Collombey) e

15,9 miliardi di metri cubi. Nello stesso anno, i

mondiale. Circa il 70% delle riserve originarie

Italia (Cremona) - corredata da una rete di circa

rifornimenti al mercato interno hanno sfiorato

sono state scoperte nel decennio 1958-67 ma,

2.900 stazioni di servizio (Tamoil).

6 miliardi di metri cubi mentre le esportazioni

data la scarsa attività esplorativa svolta negli

• La Libia è il primo fornitore di greggio per

sono risultate poco meno di 10 miliardi di metri

ultimi quarant’anni, il potenziale petrolifero dei

l’Italia. Da essa importiamo circa 18 milioni di

cubi.

principali bacini sedimentari (Ghadames,

tonnellate di greggio, pari al 23% del totale

• Il sistema libico di raccolta, trasmissione e

Murzuq, Kufra, Piattaforma Cirenaica, Sirte e

importato, che vengono raffinati in Italia. Tra i

distribuzione

offshore) potrebbe in futuro essere ampiamente

paesi OCSE, che nel 2010 hanno importato

complessivamente per oltre 2.000 Km di cui oltre

rivalutato.

complessivamente circa 56 milioni tonnellate di

la metà si sviluppa lungo due sezioni costiere,

• Nel 2013, la produzione di petrolio è stata pari

petrolio libico, l’Italia è il maggiore importatore

rispettivamente da Marsa El Brega a Bengasi

a 1,51 milioni di barili/giorno), livello molto

col 32%.

(257 km, 34 pollici) con una capacità di 2,5

distante dal picco produttivo di 3 milioni di b/g

• Dei prodotti petroliferi raffinati una parte è

miliardi di metri cubi/anno, e da Marsa El Brega

toccato alla fine degli anni sessanta, e inferiore

sin dall’origine lavorata per conto di

a Tripoli (787 km, 34 pollici) con una capacità di

di circa 300 mila b/g rispetto alla effettiva

committenti esteri per la destinazione al

circa 5 miliardi di metri cubi/anno.

capacità di produzione odierna (1,8 milioni di

mercato estero, mentre la restante parte è

• La Libia è stato il secondo paese al mondo,

b/g). In considerazione delle riserve provate, tale

destinata in via principale al mercato italiano e

dopo l’Algeria, ad avviare (1971) l’esportazione

produzione potrebbe essere mantenuta per

in minima parte riesportata.

di gas naturale liquefatto. L’impianto di

circa settanta anni.

• Il greggio importato è raffinato in Italia, che

liquefazione di Marsa El Brega, che è alimentato

• I greggi libici sono in prevalenza leggeri e a

esporta poi prodotti petroliferi in Libia per 1,9

con gas naturale proveniente dal bacino della

basso tenore di zolfo. Le loro esportazioni sono

milioni di tonnellate/anno, pari al 6.5% del

Sirte, oggi presenta una operatività effettiva di

dirette per circa il 75% in Europa. In particolare,

totale di prodotti esportati dal nostro Paese

700.000 tonnellate/anno, pari a meno di un

la Libia è in assoluto il primo fornitore di petrolio

(circa 29 milioni di tonnellate). La maggiore

quarto della capacità originaria. La spagnola Gas

dell’Italia. Tra i greggi più importanti vi sono l’Es

raffineria interessata da tale export è la Saras,

Natural è attualmente l’unico acquirente del

Sider (il benchmark libico, prodotto dalla Waha

con il 50%. I prodotti petroliferi esportati

GNL libico, attraverso con un contratto

Oil) e il Bu Attifel (prodotto dall’Eni) che per il

dall’Italia verso la Libia rappresentano il 61%

ventennale in vigore dal 1991, e i suoi acquisti

suo alto contenuto di normalparaffine, oltre che

del totale dell’export di tali prodotti dai paesi

nel 2009 sono stati equivalenti a 0,72 miliardi di

per leggerezza e basso tenore di zolfo, ha un

OCSE verso la Libia.

metri cubi.

ruolo

• La mancanza del greggio libico durante il

• Il volume delle esportazioni gassose, invece, è

petrolchimiche.

recente conflitto è stata fronteggiata mediante

notevolmente aumentato grazie al progetto

• La capacità di raffinazione – pari a 380.000

carichi navali da altri paesi di greggio con

“Greenstream” ultimato dall’Eni nel 2004, che

importante

nelle

lavorazioni

del

gas

P

M

si

estende

I

21


SPECIALE LIBIA

rappresenta la più importante iniziativa

potenza elettrica rappresenta una importante

• Ad aprile u.s. invece, il Ministro dell’Elettricità

realizzata nel bacino del Mediterraneo del

sfida per il paese.

libico Ali Mohammed Muhairiq, durante un

decennio scorso. Il gasdotto è alimentato dai

intervento a Bruxelles sull’energia sostenibile,

giacimenti di gas di Wafa (sulla terraferma) e di

Opportunità per le imprese italiane

ha comunicato che la Libia, fra 20 o 30 anni,

Bahr Essalam (fuori costa), sviluppati

• Il settore energetico presenta buone

potrebbe non aver più greggio e pertanto è

congiuntamente da Eni e dalla compagnia

opportunità per le imprese italiane.

necessario pianificare la sostituzione con

nazionale libica NOC.

• Il settore elettrico ha urgente bisogno di

energie rinnovabili. L’ipotesi è di avere il 20%

• Il gasdotto, che è il più lungo pipeline marino

sviluppo ed investimento sia per far fronte alla

di elettricità da rinnovabili entro il 2020,

mai realizzato nel Mediterraneo (520 km e 32

rapida crescita della domanda, sia per ristabilire

soprattutto utilizzando l’energia solare. E’

pollici di diametro) collega la stazione di

le condizioni di sicurezza a seguito degli eventi

anche prevista, entro la fine del 2013, la

compressione di Mellitah, sulla costa libica, con

occorsi nell’ultimo anno.

creazione di una Autorità regolatoria per

il terminale di ricevimento di Gela in Sicilia, dopo

• Questa necessità di ammodernamento della

l’energia elettrica. Secondo fonti giornalistiche,

aver superato una profondità massima del

rete infrastrutturale presenta quindi

le autorità libiche starebbero per lanciare delle

fondale di 1.127 metri. Nel 2009 ha trasportato

opportunità nel campo della progettazione e

gare per 2 nuovi impianti ad energia solare.

9,17 miliardi di metri cubi di gas; tuttavia a

ricostruzione di impianti di generazione nonché

• A conferma di quanto sopra l’Arabian Gulf Oil

seguito di recenti interventi di potenziamento

di reti elettriche di trasmissione e distribuzione,

Company (AGOCO) ha comunicato (2 maggio

il gasdotto sarà in grado di trasportare 11

nonostante i possibili ritardi legati

2013) l’interesse a predisporre uno studio per

miliardi di metri cubi/anno.

all’approvazione di progetti di investimento da

esplorare le possibilità dell’utilizzo delle

• Nel 2010 la Libia è risultato essere il terzo

parte delle autorità libiche.

tecnologie per l’energia solare in almeno 3

fornitore italiano di gas, dopo Algeria e Russia,

• Inoltre

vanno riprese le analisi degli

campi petroliferi dell’AGOCO, per la

con circa 9,4 miliardi di metri cubi, pari al 12,5%

importanti progetti di rinforzo delle

generazione elettrica e/o produrre vapore per

delle importazioni, che giungono tramite il

interconnessioni con i paesi vicini e di sviluppo

migliorare il recupero del greggio (EOR). La

gasdotto sottomarino Greenstream a Gela.

della generazione rinnovabile, soprattutto

relativa valutazione permetterà a AGOCO di

• Attualmente il flusso di gas è di circa 16 milioni

fotovoltaico, nel quadro del quale potrebbero

identificare delle tecnologie CSP e/o PV,

di metri cubi al giorno, pari a circa la metà di

essere promossi progetti di formazione e

efficienti e con costi/benefici adeguati. Questa

quello pre–conflitto, che si prevede potrà

possibili cooperazioni.

documentazione sarà quindi utilizzata per la

tornare tale per il prossimo inverno.

• Comunque, il potenziale offerto dalla Libia

fase di lancio di gara e costruzione. La società

deve essere analizzato nel contesto di una

vincitrice dovrà adeguarsi agli standard ed alle

stabilità politica e sicurezza fisica.

specifiche tecniche, che includono la finalità

Settore elettrico • Nel campo dell’elettricità, la Libia può

della gara e gli standard della AGOCO, le

contare su una capacità di generazione lorda

Focus sulle rinnovabili

normative governative ed il codice di esercizio

di 6,6 gigawatt (GW), essenzialmente basata

• Il settore delle rinnovabili in Libia è in

dell’industria nei settori petrolifero e del gas

su fonti termiche fossili, che nel 2009 ha

fermento, come anticipato dal Vice Primo

• Secondo una recente ricerca della inglese

consentito una produzione lorda di oltre 30.000

ministro Libico, con delega all’energia, Awad

Nottingham Trent University, la Libia potrebbe

GWh.

al-Barasi, durante l’apertura del Forum

generare circa cinque volte l’ammontare di

• La quota petrolifera (olio combustibile e

economico Italo-Libico tenutosi a Roma a

energia prodotta attualmente dal petrolio,

gasolio) nel mix di generazione rimane ancora

gennaio 2013. Il Vice Premier, che fu anche

utilizzando la fonte solare. Infatti il Paese ha

prevalente (63%), sebbene negli ultimi anni sia

Ministro dell’Elettricità nella precedente

una media giornaliera di radiazioni solari di circa

considerevolmente aumentato l’impiego del gas

Amministrazione, ha stimolato le imprese

7,1 KW/h per mq (kWh/m2/g) su superficie piana

naturale.

italiane a partecipare ai progetti di energia

e sulla costa e 8,1 kWh/m2/g nel sud, rapportato

• Grazie alla sua posizione geografica - tra

rinnovabile in Libia. Secondo il Vice Premier, i

ad appena 2.95kWh/m2/g nel Regno Unito. Lo

Tunisia, Algeria ed Egitto - la Libia è un paese

progetti di sviluppo libici avranno un valore di

studio afferma inoltre che il Paese ha anche

cruciale per lo sviluppo del ring elettrico del

oltre $100 miliardi di dollari USA, e ciò

potenzialità per generare significativa quantità

Mediterraneo e fronteggiare le notevoli

contribuirà alla ripresa economica di entrambi

di energia eolica. Infatti, vi sono molteplici

distanze delle reti e il crescente fabbisogno di

i Paesi.

localizzazioni, molte lungo la costa, che hanno

P

M

I

22


venti molto forti per prolungati periodi di

energia. Infine, secondo l’analisi, lo stadio

in Libia circa 100 imprese italiane

tempo. Secondo questa ricerca, tuttavia,

finale di una diversificazione energetica libica

prevalentemente collegate al settore

benché la Libia sia potenzialmente ricca di

di successo consisterebbe nella vendita del

petrolifero, delle infrastrutture, della

fonti di energia rinnovabile, è urgente stabilire

surplus elettrico all’Europa (potenzialmente

meccanica e delle costruzioni.

una strategia globale poiché è difficile

fino a 12.000 MGW).

Tra esse: ENI, Enel Power, Ansaldo, Tecnimont,

affrancarsi dalla dipendenza del petrolio e del

• Nel 2007 il Paese si è dotato di una Autorità

Te c h i n t , S n a m p r o g e t t i , E d i s o n , A v a ,

gas, non solo in termini di domanda, ma anche

per l’Energia Rinnovabile (Renewable Energy

C o s m i , C h i m e c e G e m m o , C E S I , Te r n a ,

per gli introiti che generano.

Authority of Libya) mentre già dal 1978 è stato

GE Oil&Gas, etc.

Inoltre le tecnologie per l’energia rinnovabile

istituito il Libya’s Center for Solar Energy

• Dopo la liberazione del Paese, la percentuale

sono inoltre ancora in uno stadio primordiale

Research and Studies.

delle aziende italiane rientrate in Libia è ad

nel Paese: quindi è necessario sviluppare le

oggi stimabile al 70%.

professionalità e la conoscenza per

Presenza delle imprese italiane

• Di queste, tuttavia, circa la metà ha

l’istallazione e la gestione dei sistemi di tale

• Prima della crisi operavano stabilmente

effettivamente ripreso le attività produttive.

Altro elenco è disponibile sul sito di ICE Tripoli al seguente indirizzo web: http://www.ice.it/paesi/africa/libia/index.htm, presenza italiana

Fiere in loco

Araba Libica Popolare che è entrato in vigore

illustrate, da parte delle differenti

• OIL & GAS Lybia: Tripoli, 22-25 aprile 2013

nel febbraio 2009. In ambito energetico prevede

organizzazioni presenti, le principali attività in

(prossima edizione prevista ad aprile 2014)

un incremento della collaborazione soprattutto

ambito del settore elettrico, con speciale

Evento unificato commerciale, tecnico e

nel settore delle energie rinnovabili.

attenzione alle fonti di energia rinnovabile e

strategico per tutte le strutture coinvolte nel

Nonostante la firma del trattato, rimane irrisolto

all’efficienza energetica, nonché alle

settore petrolifero, gas, petrolchimico

il contenzioso dei crediti pregressi di aziende

interconnessioni delle infrastrutture delle reti

(esplorazione, produzione, terziario).

italiane accumulatisi negli anni 70 e 90 su cui si

elettriche a livello regionale e con i Paesi della

Organizzatore: Ministero delle Risorse

è aperto un negoziato.

sponda nord euro-mediterranea.

Petrolifere e NNPC.

• Nel corso del 2012 è stato istituito un Comitato tecnico italo-libico per studiare, promuovere

Relazioni Bilaterali

e dare attuazione a forma di partenariato

• Nell’agosto 2008 è stato firmato un Trattato

nell'ambito dell'elettricità e le fonti rinnovabili.

Fonti: Q.E., ICE, Banche Dati Div.III./DGSAIE,

di amicizia, partenariato e cooperazione tra la

Il tavolo si è riunito per la prima volta a Roma

Sace, MAE, Lybia Business news,

Repubblica Italiana e la Grande Giamahiria

il 13 giugno 2012. In tale ambito sono state

Geopolitical Monitor, Reuters

P

M

I

23


BPM: ENERGIE RINNOVABILI PER L'IMPRESA Banca Popolare di Milano, realtà storica ma protesa con determinazione verso il futuro, quest'anno ha partecipato a Solarexpo 2013, tenutosi per la prima volta a Milano nel mese di maggio. Una dimostrazione concreta del crescente impegno nell'ambito delle energie rinnovabili e, contemporaneamente, in quello dello sviluppo dell'impresa e delle attività produttive. Le energie rinnovabili rappresentano

proposte

una “frontiera” aperta verso il futuro.

Fotovoltaico” e “Pacchetto “Ecologia”.

risultati commerciali.

In che modo BPM ha rivolto la propria

Il

esigenze

Di assoluta rilevanza è sempre stata la

attenzione a questo settore?

specifiche del comparto ed il secondo

partecipazione alla principale Fiera del

primo

commerciali:

per

assolvere

“Pacchetto

alle

favorito

il

raggiungimento

di

ottimi

per tutte le tematiche inerenti al mondo

settore “Solarexpo” infatti già nel corso

Banca Popolare di Milano, da sempre molto

delle Energie Rinnovabili (es. biomassa,

dell’anno 2010 l’adesione all’iniziativa,

attenta al settore “green”, ha inserito già

eolico, mini-eolico

etc..). Le politiche

che si è tenuta c/o la Fiera di Verona, ci ha

dal 2007

creditizie della banca sono assolutamente

visto partecipi con un importante stand

rigorose

appositamente allestito. Stessa soluzione è

nel proprio catalogo prodotti

finanziamenti

mirati

al

mondo

delle

escludendo

finanziamenti

ad

“Energie Rinnovabili”. Questa attenzione

attività di mera speculazione al fine

stata

si è manifestata altresì attivando una

di supportare concretamente le realtà

quest’anno per la prima volta a Milano,

“struttura" dedicata

alle tematiche del

produttive. Merita di essere sottolineato

manifestazione

settore fornendo un supporto specialistico

come in questo campo si realizzi non

contribuito a rafforzare la nostra visibilità

sia alla Rete commerciale dell’Istituto sia

di rado una sorta di sinergia all’interno

nel settore.

ai clienti. Inoltre per il tramite di società

della clientela di riferimento di BPM.

specializzata, con il quale abbiamo avviato

Così accade che l’imprenditore che utilizza

C'è attenzione da parte delle imprese

da tempo una proficua collaborazione,

nella propria attività energie rinnovabili

nella fruizione e nel consumo delle

assicuriamo alle aziende nostre clienti una

le installi anche nella propria abitazione

energie rinnovabili?

consulenza a 360 gradi per la verifica della

o che siano i residenti in un condominio

fattibilità del progetto e con audit/asses-

ad attivare, con la loro attenzione ambien-

Le aziende che si sono rivolte al nostro

sment sui livelli di produttività ed efficienza

tale, un circuito di lavoro che arriva a

ufficio hanno dimostrato di avere assimilato

degli impianti. Accompagniamo così nel

coinvolgere le piccole imprese.

sia la valenza sociale di tali investimenti

tempo le imprese sulla continua evoluzione della filiera dell’efficentamento energetico.

adottata

per

“Solarexpo

che

ha

2013”,

nuovamente

sia il ritorno economico degli stessi: in La vostra presenza a Solarexpo 2013 si

particolare nel settore del fotovoltaico.

inserisce in questa direzione?

Imprese principalmente energivore, grosse

In particolare, come si articola il vostro

consumatrici di energia,

hanno intravisto

intervento sull'offerta di finanziamenti

Nel corso degli anni la Banca ha partecipato

nell’investimento, quantunque incentivato

per le energie rinnovabili?

a numerosi convegni

dallo Stato, la possibilità di dotarsi di uno

L'offerta è

strutturata in due distinte

organizzati da

primarie aziende del settore con le quali,

strumento che consentisse

sono nate fattive collaborazioni che hanno

immediato “in bolletta” e di salvaguardarsi

www.bpm.it

un

risparmio


per i prossimi 20/25 anni da problematiche inerenti all'approvvigionamento di energia e dei relativi costi.

È possibile con la vostra attività avere un peso anche sullo sviluppo tecnologico, quindi sulla ricerca?

Il mercato, nel corso di quest’ultimi anni, ha dimostrato una significativa dinamicità, sia dal punto di vista tecnologico quanto strutturale.

Riteniamo

modestamente

di avere contribuito a questa evoluzione supportando le aziende che hanno investito in questo settore. Si sono così creati i presupposti per poter guardare nel prossimo futuro con la consapevolezza che i prodotti e le tecnologie daranno un ulteriore aiuto sia alla produzione di energia sia al concetto del “risparmio energetico”.

Che tipologia d'impresa e quali i settori di attività più ricettivi?

Il nostro obiettivo è stato quello di supportare iniziative volte al “risparmio energetico”

di

aziende

consumatrici

di energia e pertanto il settore maggiormente ricettivo, tra gli altri, può essere ritenuto

quello

manifatturiero.

Alle

imprese tradizionalmente “energivore” si sta affiancando un notevole interesse delle imprese

di

trasformazione,

vicine

al

settore primario che in Italia, soprattutto nel campo dei piccoli impianti, è stato quello

che

per

primo

ha

dimostrato

attenzione alle fonti energetiche rinnovabili. La nostra esperienza insegna che non esiste più ambito imprenditoriale dove non sia presente una significativa quota energetica derivante da impianti di questa tipologia “green”.


INVESTIRE IN INNOVAZIONE E RICERCA: NUOVE OPPORTUNITA’ EUROPEE

a cura di Cinzia Boschiero

I

I BUSINESS ANGELS IN AIUTO ALL’EUROPA

scalino in più che quell’azienda può salire gra-

cento della quota azionaria. “L’innovazione

zie al suo aiuto”. Nella convention annuale

dell’impresa e dell’investimento,” dice Tomaso

"Università e Centri di ricerca nazionali,"dice

della Associazione IBAN è emerso come la scel-

Marzotto Caotorta, Segretario Generale di

l’on.

Ministro

ta di investire nel finanziamento di nuove

IBAN,” è soprattutto quello di puntare a valo-

dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

aziende parta soprattutto dalla valutazione

rizzare l’arte come cultura internazionale e di

Scientifica,"sono elementi propulsivi dell’im-

del valore umano, che non sembra presente in

aprirla a nuovi mercati. Lo premiamo per l’o-

prenditorialità

Maria

Chiara

e

Carrozza:

vanno

sostenuti.

bilancio, eppure risulta fare la differenza nella

culatezza ed il coraggio del suo investimento

L'innovazione che parte da una base scientifi-

qualità della gestione di ogni impresa.

Ha

che punta a collegare il mondo dell’ICT con

ca e tecnologica va incoraggiata ed indirizza-

dichiarato Giorgio Rapari, consigliere della

l’arte in modo innovativo”. Per la Categoria

ta. Il ruolo dei Business Angels è fondamenta-

Camera di commercio di Milano: “L’attività di

CIY

le in qualsiasi sistema economico". Solo nel

investimento in capitale di rischio rappresenta

referente per il Club Custodi di successo di

2012 sono stati oltre 33 milioni e 810mila euro

senza dubbio un importante motore di svilup-

Schio (Vicenza - www.custodidisuccesso.it). Si

gli importi investiti dai Business Angels. IBAN

po economico, in grado di contribuire allo svi-

tratta di un Club di giovani imprenditori, per

fa capo ad EBAN, Associazione europea dei cir-

luppo non soltanto delle imprese oggetto di

un totale di 33 soci, costituito all’inizio del

cuiti dei business angels e aderisce alla rete

investimento, ma anche dell’intero tessuto

2012. “Abbiamo selezionato questo Club,”dice

europea BAE (Business Angels Europe) all’in-

economico”. Per la Categoria BAY è stato sele-

Tomaso

terno della quale rappresenta l’Italia nel Board

zionato Eugenio Venditti (Villasanta - Monza

Generale di IBAN,”perché, hanno già chiuso

of

più

Brianza). La sua operazione da Business Angel

nel loro primo anno di vita ben quattro opera-

Business Angels per il presente ed il futuro

riguarda la società NTQ Data Limited di dirit-

zioni molto diversificate tra loro e di qualità

dell’Italia e dell’Europa,” dice l’ing. Paolo

to inglese ma operativa a Milano. La motiva-

(Opera Style Srl; ST Srl, WeCanDem Srl; Accom

Anselmo, Presidente della Associazione IBAN

zione del premio evidenzia come Eugenio

Srl), di cui una già portata all’exit (Opera Style

(Associazione Italiana Business Angels),”Chi

Venditti abbia investito 50mila euro e contri-

Srl). In totale le persone occupate sono già

investe e chi acquista una quota di azioni in

buisca alla crescita dell’azienda in qualità di

diciotto, e questo proprio grazie alla fiducia

una start up

direttore marketing, possedendo

e all’impegno concreto del Club di Business

Director

(www.iban.it).

“Servono

è perché riesce a percepire lo

il 25 per

il premio è consegnato a Mario Costa,

Marzotto

Caotorta,

Segretario


SPORTELLO EUROPA

prof. Gianluca Martino Tartaglia, Clinica SST

Angels”. BNL, in qualità di sponsor del BAY,

in vigore anche il secondo programma d'a-

erogata da operatori sanitari che agiscono

ha consegnato ad Alessandro Andreozzi il

zione comunitario in materia di salute

in regime libero-professionale e solo il 39,7

Premio Speciale BNL Gruppo BNP Paribas

punta alla realizzazione di un alto livello di

per cento della popolazione italiana ha

dedicato al Business Angel che ha sostenu-

tutela della salute e della sicurezza dei cit-

accesso alle cure odontoiatriche benché si

to la miglior operazione di Angel Investing

tadini europei ed intende migliorare la

sappia che la patologia orale investe

del 2012 più aderente ai valori del Gruppo

sicurezza sanitaria dei cittadini, promuove-

praticamente tutta una popolazione.

BNP Paribas: reattività, creatività, impegno

re la salute, produrre e diffondere cono-

L’87,5 per cento delle persone che usufrui-

e

Milano

scenze e informazioni in materia . “Occorre

scono di prestazioni odontoiatriche si rivol-

Alessandro Andreozzi ha investito nell’ope-

sempre più una personalizzazione del per-

ge prevalentemente a liberi professionisti,

razione Borsadelcredito.it. Si tratta di una

corso di salute per il paziente e adeguate

mentre soltanto il 12,5 per cento ricorre a

piattaforma per la ricerca di credito online

strutture mediche che integrino le compe-

strutture pubbliche o private convenziona-

dedicata alle piccole e medie aziende che

tenze a 360 gradi nel settore odontoiatrico

te”. Inoltre l’85,9 per cento degli utenti si

occupa già sei collaboratori. Come Business

perché la salute orale”, dice il prof.

fa totalmente carico del costo delle cure

Angel

è il capofila di una cordata di

Gianluca Martino Tartaglia, contitolare

odontoiatriche, mentre solo il 5,6 per cento

investitori che hanno investito circa 65mila

della Clinica SST (www.clinicasst.it),“ è

usufruisce di cure gratuite. Piccole percen-

euro acquisendo il 55 per cento della

parte

della

tuali di cittadini ricevono un rimborso (4,2

società.

Persona, come

è riconosciuto dall’FDI

per cento) e/o pagano un ticket (3,9 per

ambizione.

Manager

di

integrante

del

benessere

World Dental Federation nella Ferney-

cento).

SICUREZZA E QUALITA’ PER SERVIZI

Voltaire Declaration. In Italia, e in base ai

La maggiore offerta di odontoiatria privata

MIGLIORI

dati quali la pubblicazione ‘Odontoiatria di

è legata al fatto che l’accesso alle presta-

comunità: criteri di appropriatezza clinica,

zioni pubbliche, come da DPCM del 29

E’ in vigore il programma comunitario di

tecnologica

novembre

sanità

dalla

Quaderni del Ministero della Salute, l’assi-

alcune categorie di cittadini, ovvero gli

Commissione europea e sino a fine 2013 è

stenza odontoiatrica viene principalmente

individui in età evolutiva (0-14 anni)

pubblica,

promosso

e

strutturale’,

uno

dei

2001,

è

riservato

solo

ad


SPORTELLO EUROPA

prof. Bruno Marelli, capodipartimento di orto-traumatologia dell’Istituto Ortopedico Gaetano Pini, prof. Giuseppe Mineo, Direttore scientifico del Pini, prof. Giorgio Maria Calori, Presidente Estrot e primario C.O.R.,Pini.

e ai soggetti in condizioni di particolare

pazienti. “Un fattore che può aiutare il

nologie mirate sul caso clinico e nell’am-

vulnerabilità sociale e/o sanitaria. Il

consumatore a capire il valore di un pro-

bito biologico, per ottenere i migliori

Servizio pubblico in Italia ad esempio

dotto o di una struttura sanitaria,” spie-

risultati nella cura, si devono riprodurre

garantisce a tutti la risoluzione delle

gano alla Clinica Sidoti & Tartaglia,” è la

le condizioni ideali di guarigione diretta-

urgenze antalgico-infettive ma esclude la

presenza di alcuni marchi nazionali o

mente nella sede della lesione. A tale

possibilità di ricevere trattamenti protesi-

internazionali che, rilasciati dopo una

scopo abbiamo brevettato e studiato un

ci. “In Italia”, dice il dott Gianluca

serie di rigorosi test di controllo, certifica-

ambiente rigorosamente protetto, chia-

Martino Tartaglia, pioniere di alcune tec-

no la qualità e la sicurezza del prodotto

mato ‘camera biologica’. Ogni lesione

niche curative di avanguardia “il modello

stesso. È molto importante che soprattut-

traumatica è diversa dalle altre e va

odontoiatrico ha una scarsa dimensione di

to i materiali biomedicali di cui sono fatti

curata secondo il proprio livello di compli-

salute pubblica ed è la forte mancanza di

impianti, protesi, bite, etc., siano dotati di

cazione. La moderna chirurgia rigenerati-

dati epidemiologici di salute orale su scala

tali caratteristiche: non dimentichiamo

va ha fissato cinque criteri per riparare le

nazionale

testimonia”.

che moltissimi insuccessi clinici sono dovu-

fratture complesse , il cosiddetto ‘penta-

Attualmente, ad esempio, si può contare

ti alla scarsa qualità dei materiali usati”.

gono rigenerativo’e come Estrot organiz-

soltanto sulla conoscenza della prevalen-

Nel settore delle biotecnologie in ortope-

ziamo corsi, seminari, ricerche ed una

za di carie a 4 e 12 anni stando ai dati

dia l’Italia lavora in network a livello

sinergia costante tra i centri di eccellenza

ministeriali. ”La nostra struttura”, sottoli-

europeo e ci sono bandi aperti come il

del settore in Europa”.

nea il dott. Ernesto Sidoti,” è convenzio-

bando Cost che cofinanzia il lavoro in net-

assicurativo e del brokeraggio in Europa

nata con la Regione Lombardia proprio

work

questi

punta sulla sicurezza e sulla qualità. Il

per offrire tutti i servizi utili alle famiglie

temi.Combinazioni di cellule, fattori di

Gruppo GPA ad esempio fa parte di un

ed essere sempre più vicino alle loro esi-

crescita e materiali di sostegno, nuovi tes-

network

genze”.

Si tratta di una struttura di cura

suti da usare in ortopedia. E’ su questo

Assurex Global che opera in oltre 118

odontostomatologica e chirurgia maxillo

fronte che lavora Estrot (European Society

Paesi. ”Fare rete è importante,” spiega

Servizio

Tissue Regeneration in Orthopaedies

Umberto Occhipinti, amministratore dele-

Sanitario Regionale e dotata di certifica-

Traumatology). Spiega Giorgio Maria

gato di GPA e Presidente di Gruppo

zione di Qualità UNI EN ISO 9001:2008,

Calori, presidente di Estrot e primario di

GPA,”inoltre noi puntiamo ad accordi e

che opera dal 1991 a Segrate (MI).

Chirurgia

Riparativa

joint venture di sviluppo. Ad esempio ne

Dentisti, igienisti dentali, assistenti e per-

dell’Istituto Ortopedico Gaetano Pini di

abbiamo siglata una con Confartigianato

sonale amministrativo, sono tutti selezio-

Milano: “Abbiamo sviluppato un algorit-

e una con la Cisl. Con un primario gruppo

nati secondo un criterio di alta professio-

mo sulla base del quale scegliere sia le

bancario abbiamo stilato un accordo stra-

nalità e dedizione giornaliera ai propri

tecniche tradizionali che le nuove biotec-

tegico di servizio di brokeraggio per le

facciale,

che

lo

accreditata

col

di

ricercatori

Ortopedica

su

Anche il settore

internazionale

ed

europeo


imprese sia in Italia che all’estero e ciò ci

flessibili nell’ambito di programmi come il

mestieri di cui è stata fautrice; al Teatro del

consente di essere al fianco di circa

Programma quadro per la competitività e

Popolo; alle case di accoglienza per emi-

350 nuove aziende all’anno con un fattura-

l’innovazione (CIP), lo Strumento europeo

granti; alla Casa del Pane; ai corsi diurni e

to tra i 15 ed i 150 milioni di euro”. Il Gruppo

Progress di microfinanza, lo Strumento

serali che proseguono con intensità e a

GPA è stato fondato nel 1974 e fornisce

finanziario di condivisione del rischio

tante altre occasioni di divulgazione di

servizi di brokeraggio assicurativo rivolti

(Settimo programma quadro), i prestiti

valori e cultura. Oggi le sedi sono oltre alla

soprattutto alle grandi aziende private, ma

della Bei e i Fondi strutturali. Inoltre la

sede storica di Milano, ad Alghero, Cagliari,

negli anni si è specializzato in più aree in

Commissione ha pubblicato una guida

Carbonia-Iglesias; Napoli; Roma e Vailate.

modo strategico e capillare in tutta Europa.

informativa sul web in merito alla quota-

Quest’ultima sede, l’ex convento di Santa

zione in borsa delle pmi. La formazione

Maria delle Grazie (eredità dell’ex consi-

AIUTI ALLE PMI E ALLA FORMAZIONE

professionale e il settore del sociale sono al

gliere dell’Umanitaria Felice Ferri), è stata

PROFESSIONALE

centro di diversi programmi comunitari con

ristrutturata di recente. “Diventerà sede di

finanziamenti per le pmi. Una realtà polie-

vari ed utili progetti sociali quali la Casa di

Circa 220mila pmi hanno beneficiato del

drica che ha contribuito in 120 anni di atti-

Riccardo a favore dei ragazzi con la sindro-

programma CIP della Commissione europea

vità all’inserimento professionale dei giova-

me di Asperger; residenza per studenti in

di cui in questo inserto vi sono alcuni bandi

ni è la Società Umanitaria. “Siamo un ente

difficoltà e centro diurno per anziani”, dice

aperti. Con un bilancio di 1,1 miliardi di

morale,”

Nannini,

la dott.ssa Milena Polidoro, Direttore gene-

euro il Programma quadro per la competiti-

Presidente della Società Umanitaria, ”cultu-

rale della Società Umanitaria, “Le finalità

vità e l’innovazione (CIP) ha contribuito a

rale, formativo e informativo di importanza

sono rimaste quelle del fondatore, Prospero

mobilitare per le pmi di tutta Europa pre-

europea ed internazionale; abbiamo crea-

Moisè Loria, mecenate milanese di origine

stiti per un importo superiore a 13 miliardi

to e potenziato sinergie con enti, associa-

mantovana: l’assistenza mediante la valo-

di euro e venture capital per 2,3 miliardi di

zioni, imprese in Italia e all’estero, proprio

rizzazione dello studio; dell’istruzione e del

euro. Con il suo meccanismo di garanzia per

per ottimizzare energie che diano concre-

lavoro. Ancora oggi molte persone da noi

le pmi il CIP ha aiutato quasi 220 mila pmi

tezza e soluzioni al vivere sociale di qualità.

ritrovano la strada, riscoprono nuove disci-

ad accedere ai prestiti. Il 90 per cento dei

Presso di noi ora ha sede il Forum di tutte le

pline, approfondiscono ed acquisiscono

beneficiari sono aziende con dieci dipen-

associazioni di volontariato nazionale e

competenze; donano il loro tempo per

denti o anche meno e questa è per l’appun-

sono attivi oltre 600 corsi di formazione”.

cause sociali e di assistenza meritorie”.

to la categoria che trova maggiori difficoltà

L’Umanitaria è da sempre a fianco di chi ha

L’Umanitaria è certificata a livello di qualità

ad ottenere un prestito. Il prestito garanti-

bisogno e da 120 anni si è distinta con ini-

ISO 9001-2000, nell’ambito della formazio-

to medio è di circa 65mila euro. L’Europa

ziative e battaglie sociali di rilievo basti

ne professionale e realizza anche progetti

offre una miscela di strumenti finanziari

pensare alle case popolari, alle scuole arti e

europei.

sottolinea

Amos

SPORTELLO EUROPA

dott. Amos Nannini, Presidente Società Umanitaria


IL CUORE DI GREEN NETWORK: Sabrina Corbo – Amministratore Delegato

QUALE E’ IL VALORE AGGIUNTO DI UNA DONNA IN AZIENDA IN UN RUOLO APICALE? NE PARLIAMO CON SABRINA CORBO AMMINISTRATORE DELEGATO GREEN NETWORK, UNO DEI PRINCIPALI OPERATORI NEL MERCATO LIBERO DELL’ENERGIA E DEL GAS.

Quale è secondo Lei l’ostacolo principale

ricorso al credito bancario e, quando lo

contribuire decisamente alla crescita del

per una donna che vuole fare impresa?

fanno, hanno più spesso una risposta total-

PIL. Un altro aspetto da non dimenticare

mente o parzialmente negativa e scontano

è che le donne imprenditrici tendono ad

Al di là del retaggio culturale, da un punto

condizioni di finanziamento più sfavorevoli.

assumere altre donne. Rappresentano un

di vista meramente pratico la difficoltà

Eppure le imprese al femminile hanno una

volano

maggiore per le donne che vogliono fare

minore propensione al rischio e non sono

femminile. E soprattutto sono in grado di

impresa è l’accesso al credito.

insolventi. E' un retaggio del passato,

mettere in campo una maggiore flessibilità

Secondo uno studio di Rete Imprese Italia

quando le donne erano meno presenti

nella gestione delle risorse umane generata

nel primo trimestre del 2013 diminuisce

nel mondo dell'imprenditoria e prevalente-

da una forte sensibilità verso le esigenze

rispetto all’ultimo trimestre del 2012 la

mente con aziende individuali. Assistiamo a

delle donne che lavorano di trovare un

percentuale di imprese femminili che si

uno sviluppo delle imprese guidate da

equilibrio tra professione e ruoli.

sono rivolte alle banche per chiedere un

donne verso forme maggiormente struttu-

E' un modo di fare impresa diverso che

finanziamento

incide anche sul contesto sociale.

rate come le società di capitali. Ma i tassi di interesse che vengono applicati alle

totale degli imprenditori (12%).

imprenditrici sono più alti di quelli richiesti

Quale è il valore aggiunto di una donna

Insomma, si conferma una situazione

agli uomini.

in azienda in un ruolo apicale?

generale di forte difficoltà di accesso al

Questa situazione perdura nonostante

credito per le imprese ma, rispetto al

tutti gli economisti concordino sul fatto che

Bisogna partire da un dato: su 30mila

sistema delle PMI nel suo complesso,

l'imprenditoria femminile genera ricchezza

aziende artigiane in meno, solo 593

le imprenditrici fanno ancora minore

e occupazione e il suo sviluppo potrebbe

imprese femminili hanno chiuso i battenti

I

30

al

l'occupazione

10,5%),

M

12,6%

aumentare

percentuale peraltro inferiore rispetto al

P

(dal

per


Le donne di Green Network: 1/3 dei dipendenti quadro sono donne

(dati Osservatorio nazionale sul credito

un accesso a nuovi mercati e la creazione

Quali vantaggi e quali difficoltà ha

Artigiancassa). E secondo l’Osservatorio del-

di prodotti innovativi. In secondo luogo,

incontrato nella Sua azienda?

l’imprenditoria femminile di Unioncamere,

le donne sono risk takers diligenti: a causa

alla

addirittura

della loro prudenza nel correre rischi,

La mia Azienda, come ogni attività impren-

aumentate dello 0,5%, con una crescita

le donne raramente sono insolventi quando

ditoriale, ha attraversato tutte le fasi

superiore a quella del totale delle imprese

si tratta di rimborsare i loro prestiti. In terzo

e i periodi economici-finanziari tipici del

nazionali (+0,3%). Risultato: 7.298 imprese

luogo, le donne sono meglio in rete e

mercato in cui operiamo. Il settore della

donna in più. È evidente che le donne

creano partenariati durevoli. È noto, infatti,

liberalizzazione dell’energia elettrica e

riescono con la loro flessibilità ad affronta-

che le imprese con un alto numero di

gas è sempre in continuo fermento ed

re meglio la crisi.

manager donne o con una forte presenza

la vera sfida per aziende come la nostra,

L’attività femminile riesce ad essere più lon-

femminile fanno registrare quasi il doppio

è quella di saper trasformare le difficoltà

geva di quella degli imprenditori uomini:

di profitti di un’azienda tradizionale.

in opportunità.

crea meno imprese, ma le tiene in vita più a

È accertato poi che più sale il tasso di

E non è sempre facile, anzi con la crisi

lungo. Pur avendo una dimensione micro

occupazione femminile, più aumenta il

economica globale, il nostro settore è

(da 1 a 9 addetti) contribuisce a creare più

Prodotto Interno Lordo di un Paese.

sensibilmente soggetto a cambiamenti

posti di lavoro. Ci sono diversi fattori che

Dunque, l’apporto delle donne, una loro

di volta imprevedibili, ma che a noi spetta

suggeriscono il potenziale delle donne

maggiore partecipazione in ogni settore del

di dover considerare. Non ho riscontrato

come imprenditori di successo. In primo

mercato del lavoro, insieme a una presenza

particolari

luogo, le donne dimostrano una vera

più forte nei centri decisionali, equivale a

azienda ma piuttosto verso l’esterno in

e propria fonte di creatività e di potere,

grandi benefici economici per tutti.

questo settore così tipicamente maschile.

fine

del

2012

sono

www.greennetwork.it

difficoltà

all’interno

della


SABRINA CORBO AMMINISTRATORE DELEGATO

I vantaggi? Credo sia fondamentale per noi la flessibilità al mercato e la rapidità di fare delle scelte e prendere decisioni in merito. Il Gruppo Green Network nasce 10 anni fa principalmente dalla volontà e dal coraggio dell’Ing. Piero Saulli a cui io sono sopraggiunta con la mia formazione agendo non solo come socio fondatore insieme a lui, ma da vero e proprio “assist” all’impresa. Siamo due professionisti che hanno scelto ad un certo punto della loro vita professionale di mettersi in gioco come imprenditori ricoprendo ruoli diversi ma complementari tra loro. Ed oggi, dopo tutti questi anni, riusciamo ancora ad appassionarci al nostro lavoro e a sorprenderci nell’intraprendere nuove sfide professionali per le nostre aziende, consapevoli che la professionalità e la serietà delle persone siano i veri valori aggiunti ad un’impresa. Il vero vantaggio per noi è questo “dualismo imprenditoriale” oramai consolidato.

Perché ha scelto di diventare imprenditrice?

Non è stata assolutamente una scelta consapevole! 10 anni fa non avevo idea di cosa realmente significasse essere e fare “l’imprenditore” ed oggi continuo ad impararlo tutti i giorni. L’iniziativa è stata dell’Ing. Piero Saulli, mio marito, data la sua pregressa esperienza in Enel Trade, ho sempre sostenuto la sua scelta e creduto che unendo le nostre forze e competenze potevamo fare ancora meglio per la nostra azienda. La possibilità di lavorare per sé stessi, di far bene per la propria azienda senza mezze misure è stata da sempre la mia vera spinta emotiva.


Le donne di Green Network

Quella razionale invece è stata di credere

tempi”, ma al tempo stesso amo condivide-

professionalità che ci permettono di acqui-

nelle nostre capacità professionali ed ho

re le mie scelte quali conseguenze di con-

sire un ruolo a volte più “forte” dell’uomo

impostato il mio lavoro con grande senso di

tradditorio tra i vari settori e dalla condivi-

a pari livello. Bisogna lavorare meglio e di

responsabilità e rispetto, perché essere

sione di idee e visioni diverse dalle mie.

più per farsi riconoscere, ma una volta rag-

imprenditori significa prima di tutto questo.

Regole e disciplina da un lato, ma anche

giunto tale stato, si gode di maggiore auto-

occhi e orecchie verso chi non la pensa

revolezza e rispetto da parte di tutti. Nella

come me! C’è sempre qualcosa da imparare

mia azienda sostengo da sempre il lavoro e

dagli altri.

la professionalità femminile e nell’arco di

Quale è il Suo ruolo in azienda?

Sono socio fondatore e Amministratore

questi anni molte donne mie dipendenti

Delegato e come tale mi occupo insieme al

Perché i posti chiave delle principali

hanno raggiunto con successo posti e ruoli

Presidente Ing. Piero Saulli e al Direttore

società italiane sono ancora oggi ad

di assoluto rilievo e considerazione.

Generale

appannaggio degli uomini?

Ing.

Giuseppe

Martini

della

conduzione strategica del Gruppo Green

Quali suggerimenti darebbe ad una

Network. Amo le procedure lavorative e la

Nel settore dell’energia elettrica e gas è

supervisione di ogni processo lavorativo

assolutamente così. In dieci anni di attività,

all’interno della nostra azienda. In questi

ho incontrato solo una volta una professio-

Di avere molto coraggio, determinazione

anni il metodo ormai consolidato di lavoro

nista come me di pari ruolo: ovviamente

e

è stato quello di puntare a fornire la più

non era italiana e rappresentava un princi-

Imprenditori, nel mio caso, non si nasce ma

alta formazione professionale in ogni setto-

pale operatore europeo. All’inizio ci siamo

si diventa ed ogni giorno è una nuova espe-

re produttivo dell’azienda. Abbiamo scom-

guardate entrambe con incredulità ed

rienza che arricchisce la mia vita e la mia

messo da sempre sui giovani anche per

entrambe abbiamo ammesso di non essere

professionalità, sapendo accettare le scon-

questo motivo. Oggi l’età media dei nostri

mai state prima in una situazione del gene-

fitte più dure al pari delle vittorie più ina-

dipendenti è di 29 anni. Eravamo noi stessi

re, non nel mondo dell’energia almeno!. E’

spettate. Essere “elastici”. Noi donne non

molto giovani quando abbiamo creato

stato molto gratificante e confortante allo

ne siamo mai abbastanza ed è anche il

Green Network, pertanto come potremmo

stesso tempo: lei nord-europea ed io italia-

nostro limite per cui il mondo dell’impren-

non essere sostenitori della professionalità

na. Alla fine del nostro incontro di lavoro, ci

ditoria e del management, più in generale,

dei giovani? Amministro questa azienda in

siamo raccontate e confrontate sulle nostre

ci evita. E’ vero che spesso ci manca quella

modo, direi, tradizionale ma al tempo stes-

difficoltà. La donna con un ruolo come

flessibilità e diplomazia che nel mondo

so innovativo: esigo il rispetto delle regole e

il mio è sempre vista con sconcerto e scetti-

degli affari è necessaria ed utile e che agli

delle persone alla maniera dei “vecchi

cismo. E’ solo il nostro lavoro e la nostra

uomini viene più naturale.

www.greennetwork.it

donna che vuole diventare imprenditrice?

lungimiranza

nei

propri

obiettivi.


SABRINA CORBO AMMINISTRATORE DELEGATO

Lo stile delle donne ha caratteri radicati ad

talenti e delle propensioni di uomini e

possono assisterci ed essere d’aiuto nel

una forte consapevolezza del contrasto esi-

donne.

raggiungimento

stente tra principi etici e caratteristiche dello sviluppo produttivo che talvolta esa-

del

nostro

obiettivo.

Preferisco quindi pensare ad arricchire me Secondo lei imprenditori si nasce?

spera la ricerca del profitto a scapito del

stessa e la mia competenza imprenditoriale con varie figure professionali nei vari

“bene comune”. E’ una consapevolezza che

Ci deve sempre essere una indole imprendi-

ruoli - fiscale, legale, commerciale, comuni-

fa soffrire, che crea non di rado “estranei-

toriale, ognuno di noi nasce con delle

cativo-

tà” a questo tipo di sviluppo e che spiega

capacità e ne può essere consapevole o

capacità perché da soli non si arriva da

almeno in parte la tendenza ad adeguarsi

meno. “Capacità di adattamento, di corag-

nessuna parte. Bisognerebbe sempre avere

allo stile maschile per stare sul mercato.

gio, di audacia, di mettersi in gioco. Essere

l’umiltà di apprendere dagli altri. All’inizio

Emerge un modello femminile di “impren-

imprenditori oggi significa puntare su se

il percorso è principalmente formativo:

ditrice/manager” che dà valore centrale ad

stessi. Partire da sé stessi e fare una analisi

creata l’idea, la capacità di lanciarsi e -

un network cooperativo che include affari,

di quello che è in realtà il proprio carattere,

di questi tempi mi lasci dire – anche un po’

comunità e famiglia, ed è potenziato dalle

poi si acquista la competenza. Io stessa par-

di incoscienza, bisogna sempre tenere

abilità relazionali caratteristiche del mana-

tivo da una preparazione giuridica, cono-

conto che si impara di più dagli altri che

gement femminile. Gli stili imprenditoriali

scevo l’iter di costituzione di una società e

da sé stessi. “Saper ascoltare: è dal contrad-

sono caratterizzati da soluzioni flessibili

della sua relativa gestione. L’idea iniziale di

ditorio che nascono sempre nuove idee,

anche in relazione alle diverse fasi dell’e-

imprenditoria va sviluppata, approfondita

più forti, perché non è detto che la propria

sperienza di vita della donna e alla difficol-

e completata conoscendo e studiando le

sia vincente, ma soprattutto, grazie al

tà di conciliare i diversi tempi del lavoro

leggi che regolano un determinato settore,

confronto, si possono avere più vedute.

e quelli privati/familiari specialmente in

sapere come funziona e apprenderne via

C’è bisogno di una sinergia tra le tante

presenza di figli. Per gli uomini è possibile

via tutti gli aspetti. Non credo assolutamen-

attività

lavorare, fare carriera, fare impresa e,

te, però, che la ‘tuttologia’ sia il metodo,

un aiuto ed un supporto grazie al quale

contemporaneamente,

nel senso che all’inizio io stessa non mi sono

si può solo pensare a crescere.

diventare

padri,

invece di rivendicare queste

collaterali

per

fare

impresa,

per le donne che scelgono di diventare

arrogata la capacità di fare tutto.

madri ancora non lo è. Una nuova capacità

Si può iniziare col dire: “Ho una idea”

Quale settore merceologico secondo lei

competitiva delle imprese è fondata sull’in-

e sapere quale può essere la strada ma

è più facile per le donne?

treccio, sulla messa in comune e valorizza-

essere consapevoli che è meglio affidarsi

zione delle competenze distintive, dei

a bravi consulenti che, meglio di noi,

Direi che non esiste un settore facile ed uno


loro, per me fondamentale.

difficile, sia per gli uomini che per le donne,

un’opportunità di migliorarsi e di relativiz-

la professionalità e la preparazione è la base

zare in modo nuovo con la vita lavorativa.

che fa la differenza. La Green Network si

Eppur vero che se non ricoprissi questo

Lei è l’ideatrice e la promotrice delle

deve confrontare in un ambito prettamente

ruolo in azienda, sarebbe stato sicuramente

campagne sociali per la Green Network,

maschile, ma non per questo le donne rivesto-

più difficile per me e per tutte le mie dipen-

cosa ha in programma per il 2013?

no un ruolo secondario in azienda: 1/3 dei

denti donne riconoscere tali difficoltà. Il

dipendenti Quadro e Responsabili di settore

mio sostegno alla famiglia lo considero

Nel corso di questi anni, abbiamo scelto di

sono donne. Oggi certamente grazie alla

molto produttivo per la nostra azienda. La

sostenere solo progetti in cui crediamo pro-

particolare ed unica ‘sensibilità femminile’

famiglia è il primo luogo dove essere felici:

fondamente: alcuni esempi sono il nostro

ma anche alla maggiore concretezza e

solo così puoi esserlo sul lavoro e lavorare

sostegno

costanza, caratteristiche tipiche delle donne,

meglio, e non viceversa. D’altronde negli

all’Ospedale Bambin Gesù di Roma: il primo

alcuni settori le sono più consoni come:

ultimi decenni la tendenza americana ha

ospedale pediatrico in Italia in termini di

il sociale, la comunicazione, le relazioni

rivalutato la maternità addirittura come

efficienza e innovazione. E l’abbiamo fatto

esterne o il volontariato.

capacità aggiuntiva per la produzione di

costruendo un progetto “speciale” con

alla

Fondazione

Telethon

e

reddito. Quindi il periodo di assenza per

ognuno di loro. Per Telethon abbiamo scel-

Come si concilia il Suo ruolo di impren-

maternità, non è più un peso, ma una risor-

to di sostenere un intero progetto di ricerca

ditrice con quello di mamma?

sa intellettuale da sfruttare. Il valore

per la durata di tre anni relativo alla atrofia

aggiunto di una donna viene evidenziato

muscolare spinale. Per l’Ospedale Bambin

Uso spesso dire che mi sento un “sagitta-

quando, femminilità, empatia, disponibilità

Gesù abbiamo costruito un progetto insie-

rio”: per metà professionista e per l’altra

verso gli altri si incontrano con tutto

me al Reparto di Cardiochirurgia e Trapianti

metà mamma. Ho tre figli che mi riempiono

il resto. E non mi fermo qui:conto di aprire

e Terapia Intensiva che si svilupperà in tre

la vita e che mi danno la forza di affrontare

anche una scuola materna aziendale nel 2014”.

tappe: la prima è stata quella di acquistare per loro un ecografo innovativo sul campo

le sfide professionali più difficili. Alla mia prima gravidanza tutto questo non lo capivo

Una volta le donne dovevano rinuncia-

della prevenzione e fornire le risorse per la

e ne ho sofferto. Non sapevo come “ridi-

re alla carriera a causa degli impegni

formazione del personale su tale strumento;

mensionare” la mia vita lavorativa alla sua

familiari, oggi è ancora così?

la seconda prevede l’espansione e l’ingrandimento di almeno il doppio dei posti letto del

nascita. Ero in affanno. Poi la mia esperienza imprenditoriale mi ha aiutato ad orga-

No, non credo. Nasce spontaneo dire che

reparto di Terapia Intensiva Pediatrica che

nizzare la mia nuova dimensione lavorativa.

oggi, economicamente parlando, non sarebbe

ad oggi ne ospita solo 20; la terza tappa

Nell’incredulità di non trovare in Italia

più possibile. Una famiglia non si può ‘reg-

sarà quello di contribuire all’innovazione

una agenzia specializzata nella ricerca e

gere’ su un solo stipendio. Questo scaturisce

tecnologica di tale reparto per il supporto ai

selezione del personale addetto alla fami-

da un presupposto meramente economico

medici e alle famiglie: ogni postazione della

glia (tate, babysitter, colf..), come invece

e, purtroppo, anche se la donna volesse

terapia intensiva pediatrica sarà fornita di

negli altri Paesi europei, ho deciso di crear-

vivere di questo retaggio al giorno d’oggi

un monitor di controllo remoto da parte

la io stessa e nel 2007 è nata l’agenzia Le

non se lo può permettere. Perché i tempi

dei familiari per poter assistere anche da

Fate Turchine che si occupa della ricerca

sono cambiati, ma la donna stessa è cambia-

casa il proprio piccolo e sostenerlo in tutte

e selezione specializzata del settore. Oggi

ta, c’è stata una emancipazione più che

le sue fasi, così come i medici saranno forni-

è l’unica agenzia autorizzata dal Ministero

altro psicologica. Le donne hanno cominciato

ti di nuove tecnologie informatiche per

del Lavoro e delle Politiche Sociali che

a studiare, a laurearsi, a raggiungere una

essere sempre aggiornati anche in modalità

svolge tale servizio in esclusiva sul settore

posizione

di

remota delle condizione dei loro piccoli

famiglia. Ma non mi sono fermata qui.

costruire una famiglia, tanto è vero che fino

pazienti. E’ un progetto che iniziato nel

In seguito alla nascita degli altri miei due

ai 35 anni è slittata l’età della maternità,

2012 e che terminerà nel 2014 e con il

figli ho voluto creare l’asilo nido aziendale:

non perché non si trovi il partner giusto,

quale abbiamo voluto sostenere coloro che

Asilo nido Le Fate Turchine, concesso in

ma perché in realtà le donne vogliono e

soffrono ed essere utili alla comunità.

benefit gratuito a tutti i figli dei miei dipen-

perseguono una soddisfazione personale

denti fino al terzo anno. Questo è stato il

prima di ogni altra cosa. La donna ha delle

Un’ultima domanda: è più difficile fare

mio modo di sostenere in primis me stessa

grandi capacità in tutto quello che fa.

la mamma o l’imprenditore?

nel ruolo di mamma-lavoratrice, ma anche

All’interno della mia azienda non ho mai

quelle dei miei dipendenti con le mie stesse

visto donne rinunciare al lavoro a causa

Sicuramente l’imprenditore, senza ombra di

difficoltà. Credo che la maternità non

della maternità o della famiglia, anche in

dubbi, perché fare la mamma per una

sia affatto un limite anzi lo considero

considerazione dell’esempio che ho dato

donna è un istinto naturale.

lavorativa

prima

ancora

www.greennetwork.it


STUDIO LEGALE PANDOLFINI PAGAMENTI NELLE VENDITE INTERNAZIONALI: COME GARANTIRSI DAI RISCHI (PARTE SECONDA)

AVV. VALERIO PANDOLFINI

Lo Studio legale Pandolfini, con sedi in Milano e Monza, è specializzato nella consulenza e alle imprese (società e imprese individuali), in particolare di dimensioni medio-piccole (PMI). Lo Studio è in grado di offrire assistenza altamente qualificata in un'ampia gamma di settori rientranti nel diritto d'impresa, tra i quali la contrattualistica (nazionale e internazionale), la compliance, il diritto societario, il diritto del lavoro, la proprietà intellettuale e la concorrenza, la riorganizzazione aziendale, il recupero crediti. L’attività dello Studio si caratterizza per un approccio altamente professionale e particolarmente attento ai risvolti pratici ed operativi, in modo da soddisfare le reali necessità ed esigenze delle imprese, in funzione del loro specifico ambito di attività aziendale e delle loro modalità organizzative.

P

M

I

38


_Ë contro

operazione di ‘‘pagamento

documenti’’,

chiamata

anche

‘‘incasso documentario’’, è una forma di

dell’importo

indicato

(‘‘Documenti

contro

nel

mandato

pagamento” –

“documents against payment)’’.

rente)

concludono

un

contratto

di

compravendita che prevede come mezzo di

pagamento

l’incasso

documentario,

definendo i dettagli dell’operazione;

pagamento mediante la quale l’esportatore conferisce alla propria banca – c.d. trasmit-

Negli altri casi invece la consegna dei

tente (remitting bank) - un mandato per

documenti avviene mediante il ritiro di

b) l’esportatore, a spedizione della merce

curare l’incasso dei documenti relativi alla

una

accettate

avvenuta, consegna alla propria banca

merce inviata all’importatore contro la

dall’importatore o impegni irrevocabili di

(banca trasmittente) i relativi documenti,

consegna fisica degli stessi.

pagamento ad una scadenza differita

unitamente alle istruzioni di incasso a cui

(‘‘Documenti contro accettazione” –

dovrà

“documents against acceptance)’’.

mandato;

Il mandato si concretizza attraverso l’invio

o

più

cambiali

tratte

attenersi

nell’esecuzione

del

dei documenti alla banca dell’importatore – c.d. presentatrice (presenting bank) - che

Tali effetti possono essere trattenuti per il

c) la banca trasmittente invia i documenti in

deve provvedere ad ottenerne l’incasso e/o

successivo

scadenza

maniera conforme alle istruzioni ricevute

l’accettazione, se accompagnati da una

stabilita oppure possono essere restituiti

alla banca presentatrice presso il paese del

cambiale o altro impegno di pagamento,

alla

compratore;

prima di consegnarli all’importatore.

istruzioni ricevute. In alcuni casi è possibile

banca

incasso

sino

trasmittente,

alla

in

base

alle

che i documenti siano consegnati all’impor-

d) la banca presentatrice che riceve i

La consegna dei documenti che permette

tatore senza effettuare il relativo pagamen-

documenti notifica la ricezione degli stessi

il

generalmente

to (“documenti franco pagamento”), in

al compratore/tassato curandone l’incasso

subordinata al pagamento a vista, all’accet-

quanto le due parti si sono accordate

immediato ovvero provvedendo a far

tazione di una cambiale tratta o all’emissione

diversamente per il regolamento dell’ope-

accettare il relativo impegno di pagamento

di un impegno irrevocabile di pagamento

razione.

ad una determinata scadenza (impegno

ritiro

della

merce

è

irrevocabile, tratta, ecc.);

ad una scadenza differita. In sintesi, le fasi operative dell’incasso Nel primo caso, la banca dell’acquirente

documentario sono le seguenti:

banca presentatrice consegna al compratore

(presentatrice) è autorizzata a consegnare i documenti solo contro il pagamento

e) a pagamento/accettazione avvenuta la

a) le due controparti (venditore ed acqui-

i documenti oggetto della transazione;

www.assistenza-legale-imprese.it


STUDIO LEGALE PANDOLFINI

f) la banca presentatrice provvede al

pagamento.

fare autonomamente. D’altra parte,

trasferimento del ricavo alla banca

rispetto

ai

pagamenti

posticipati

trasmittente o ad informarla dell’avve-

Le banche si limitano ad eseguire

mediante bonifico bancario l’incasso

nuta accettazione o della consegna

scrupolosamente le istruzioni contenute

documentario offre maggiore sicurezza

dell’impegno irrevocabile di pagamen-

nel mandato di incasso, nel quale sono

al venditore (soprattutto nel caso in cui

to;

indicati gli adempimenti in capo alle

il pagamento sia a vista e con documen-

ingole parti. Inoltre le banche non

ti rappresentativi della merce) in quanto

g) la banca trasmittente accredita il rica-

assumono alcuna responsabilità circa

la possibilità di ritiro della merce

vo al venditore o lo informa dell’avve-

la forma, l’esattezza e l’autenticità

è

nuta accettazione (in quest’ultimo caso

di qualsiasi documento che viene loro

documenti

l’accredito dell’importo avverrà alla sca-

affidato, non entrano nel rapporto

ottenere solo con il pagamento della

denza se il debitore onorerà il proprio

contrattuale

documentata.

impegno).

ed esportatore e non rispondono dell’adempimento

Normalmente,

i

documenti

che

che

delle

lega

loro

importatore

reciproche

obbligazioni.

subordinata

alla

stessi,

consegna

che

si

dei

possono

Il nostro Studio, da anni specializzato nella consulenza legale alle imprese, è a

formano l’oggetto di un’operazione

disposizione per analizzare i Vostri

di incasso documentario sono costituiti

Si tratta dunque di una modalità di

moduli contrattuali per l’export e forni-

da fatture, documenti di trasporto,

pagamento intermedia fra il bonifico

re consulenza in merito agli strumenti di

certificati di origine, documenti necessa-

ed il credito documentario. A differenza

pagamento più idonei a tutelare gli

ri al transito doganale, documenti

del credito documentario, la banca del

interessi delle PMI italiane esportatrici.

assicurativi ed altri documenti richiesti

compratore non assume alcuna respon-

Vi invitiamo pertanto a contattarci,

dal compratore, oltre alle eventuali

sabilità per il pagamento se l’acquirente

senza alcun impegno, telefonandoci o

tratte ed agli impegni irrevocabili di

non vuole o non è in grado di poterlo

scrivendoci agli indirizzi riportati sotto.

Sede di Milano

Sede di Monza

Via Boscovich, 27 - 20124 - Milano

Corso Milano, 27 - 20900 Monza (MB)

Tel. 02-87167169 - Fax 02-67381207

Tel. 039-2726476 - Fax 039-9462219

info@studio-pandolfini.it

www.assistenza-legale-imprese.it


SPECIALE INCENTIVI FONTE INFORMAZIONI PER LE INDUSTRIE

SPECIALE INCENTIVI: VEICOLI ECOLOGICI, DAL 14 MARZO SARÀ POSSIBILE PRENOTARE I CONTRIBUTI Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 36 del 12 febbraio 2013 del decreto attuativo del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e Finanze, diventa operativa la misura dedicata agli incentivi per l'acquisto di veicoli a basse emissioni complessive (elettrici, ibridi, a metano, a biometano, a GPL, a biocombustibili, a idrogeno) previsto dalla Legge Sviluppo (n. 134/2012). Dal 14 marzo sarà quindi possibile, per i rivenditori, prenotare i contributi – pari a 120 ml di euro per il triennio 2013-2015- nell’apposita piattaforma all’interno del sito www.bec.mise.gov.it, sito già a disposizione degli utenti dal 6 febbraio scorso. Il provvedimento, con finalità ambientali e a carattere sperimentale, è rivolto prevalentemente all’acquisto di veicoli aziendali e per uso pubblico.

INCENTIVI PER VEICOLI A BASSE EMISSIONI: PROROGA AVVIO IMMATRICOLAZIONI Per l’accesso agli incentivi previsti dalla Legge Crescita, l'avvio delle immatricolazioni di veicoli a basse emissioni potrà avvenire dal trentesimo giorno successivo alla entrata in vigore del relativo decreto attuativo, in corso di emanazione. La modifica alla data di avvio (inizialmente prevista per il 1° gennaio 2013) deriva dalle disposizioni della Legge di Stabilità approvata definitivamente il 21 dicembre 2012 e pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 29 dicembre 2012.

VEICOLI ECOLOGICI, ON LINE IL SITO DEL MISE PER GLI INCENTIVI È online da mercoledì 6 febbraio 2013, www.bec.mise.gov.it, il sito del ministero dello Sviluppo economico dedicato agli incentivi per l'acquisto di veicoli verdi a basse emissioni complessive (elettrici, ibridi, a metano, a biometano, a GPL, a biocombustibili, a idrogeno). Il sito offre un quadro dettagliato della misura prevista dal Decreto Sviluppo, spiegando passo dopo passo le modalità di agevolazione, prevalentemente rivolte all’acquisto di veicoli aziendali e per uso pubblico.Sarà possibile accedere agli incentivi a partire dal trentesimo giorno successivo all’entrata in vigore del decreto attuativo, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 12 febbraio 2013. Sono stati stanziati in tutto 120 milioni di euro per il triennio 2013-2015. Il provvedimento, che rientra in un più ampio programma nazionale a sostegno della mobilità sostenibile, consentirà tra l’altro di monitorare l’attrattività sul mercato nazionale dei veicoli verdi.

ENERGIA: NUOVO REGIME DI AGEVOLAZIONE PER LE AZIENDE AD ALTA DENSITÀ ENERGETICA Il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera e il ministro dell’Economia Vittorio Grilli il 5 aprile hanno firmato il decreto ministeriale che, in attuazione da quanto previsto dal secondo D.l. Sviluppo, stabilisce i nuovi criteri per identificare le aziende ad alta intensità energetica. Il provvedimento introduce un nuovo concetto di azienda “energivora”, che d’ora in poi sarà identificata in base all’incidenza del costo dell’energia sul proprio volume complessivo d’affari, e non solo sull’ammontare del valore assoluto dei costi energetici. In linea con quanto previsto dalla normativa europea, queste imprese avranno dunque diritto ad agevolazioni sia sulle accise per l’energia complessivamente utilizzata nel processo produttivo, sia sui cosiddetti oneri di sistema (che coprono in particolare gli incentivi per le rinnovabili) relativi all’energia elettrica acquistata. Più in particolare, il provvedimento stabilisce che le aziende con un costo totale dell’energia superiore al 3% del fatturato abbiano diritto ad agevolazioni sulle accise. Si prevede inoltre che alle aziende con un rapporto tra costo della sola energia elettrica e fatturato superiore al 2% vengano applicati oneri di sistema ridotti; le riduzioni saranno applicate in maniera crescente proprio in base a tale rapporto. Viene infine mantenuta una soglia minima di consumo energetico in valore assoluto, pari a 2,4 GWh l’anno, per l’applicazione delle agevolazioni. “Con questo decreto – ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico Corrado Passera – favoriamo il rafforzamento della competitività di migliaia di aziende medio-piccole, i cui costi energetici incidono in maniera importante sulle proprie attività. Le agevolazioni applicate – ha proseguito il ministro – sono coerenti con quanto previsto dalla normativa comunitaria e in linea con quelle concesse da diversi altri Paesi membri, come ad esempio la Germania. Ridurre i costi energetici per famiglie e imprese è uno degli impegni più importanti che abbiamo assunto con la Strategia Energetica Nazionale e che stiamo via via attuando grazie alle riforme strutturali introdotte dal Dl Crescitalia e dai due decreti Sviluppo. Con le nuove agevolazioni introdotte oggi – a pochi giorni di distanza dalla riduzione della bolletta elettrica e del gas per famiglie e Pmi – facciamo un altro significativo passo in avanti per consentire il recupero di competitività di una fetta importante del nostro sistema produttivo” ha concluso Passera. Entro poche settimane sarà definito l’atto di indirizzo all’Autorità per l’energia elettrica e il gas per la rimodulazione degli oneri in base ai nuovi criteri. allegati * Decreto (pdf, 4 Mb) Ministero dello Sviluppo Economico Partita IVA 80230390587Contatti - URP - PEC - Glossario - Mappa - Accessibilità - ArchivioPrivacy - Note legali - Servizi di egovernment di futura attivazione - Siti tematici P

M

I

42


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ L’E-MAIL E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA L'e-mail è ormai lo strumento di comunicazione elettronica più utilizzato per lo scambio di comunicazioni. La posta elettronica o e-mail (acronimo di Electronic Mail) è un mezzo di comunicazione in forma scritta via Internet. Il principale vantaggio dell'e-mail è l'immediatezza. I messaggi possono includere testo, immagini, audio, video o qualsiasi tipo di file. La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica nel quale è fornita al mittente documentazione elettronica, con valenza legale, attestante l'invio e la consegna di documenti informatici. "Certificare" l'invio e la ricezione - i due momenti fondamentali nella trasmissione dei documenti informatici significa fornire al mittente, dal proprio gestore di posta, una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio e dell’eventuale allegata documentazione. Allo stesso modo, quando il messaggio perviene al destinatario, il gestore invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna con precisa indicazione temporale. Nel caso in cui il mittente smarrisca le ricevute, la traccia informatica delle operazioni svolte, conservata per legge per un periodo di 30 mesi, consente la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse. Nella catena di trasmissione potranno scambiarsi le e-mail certificate sia i privati, sia le PA. Saranno i gestori del servizio (art. 14), iscritti in apposito elenco tenuto dal Cnipa (che verificherà i requisiti soggettivi ed oggettivi inerenti ad esempio alla capacità ed esperienza tecnico-organizzativa, alla dimestichezza con procedure e metodi per la gestione della sicurezza, alla certificazione ISO9000 del processo), a fare da garanti dell'avvenuta consegna. RACCOMANDAZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ALL’ELENCO PUBBLICO Questo documento nasce con l’obiettivo di fornire ai soggetti che intendono accreditarsi all’elenco pubblico dei Gestori PEC, elementi utili ad agevolare l’attività di redazione della domanda e di predisposizione della documentazione da allegare. Per iscriversi nell'elenco dovranno possedere un capitale sociale minimo non inferiore a un milione di euro e presentare una polizza assicurativa contro i rischi derivanti dall'attività di gestore; I messaggi verranno sottoscritti automaticamente da parte dei gestori con firme elettroniche. Tali firme sono apposte su tutte le tipologie di messaggi PEC ed in particolare sulle buste di trasporto e sulle ricevute per assicurare l’integrità e l’autenticità del messaggio; I tempi di conservazione: i gestori dovranno conservare traccia delle operazioni per 30 mesi; I virus: i gestori sono tenuti a verificare l'eventuale presenza di virus nelle e-mail ed informare in caso positivo il mittente, bloccandone la trasmissione (art. 12); Le imprese, nei rapporti intercorrenti, potranno dichiarare l'esplicita volontà di accettare l'invio di PEC mediante indicazione nell'atto di iscrizione delle imprese. Per informazioni tecniche e quesiti sul servizio PEC in generale contattare i seguenti numeri: numero verde gratuito gestito da Formez PA (Linea Amica): 800.254.009 da rete fissa numero verde gratuito: 800.104. 464 Per informazioni sull'iniziativa PEC al Cittadino contattare: da rete mobile il numero: 199.135.191 www.postacertificata.gov.it

P

M

I

46


www.rtcostruzioni.com


RT S O L A R Via del Commercio 24058 Romano di Lombardia - Bergamo T. 0363 901870 F. 0363 911512

info@rtcostruzioni.com www.rtcostruzioni.com


Logistica Nazionale & Internazionale


AVION COMPANY

IL LEADER DELLA LOGISTICA

AVION

Dal giugno 1995 Avion Company, grazie

di tutte le pratiche burocratiche in mate-

delle tempistiche, alla velocità e alla pre-

alle sue reti di trasporto terrestre, marit-

ria di sdoganamento e assicurazione.

cisione delle consegne, grazie anche al

timo e aereo, costituisce una realtà inter-

Un impegno particolare è riservato al

supporto di un moderno sistema di elabo-

nazionale in grado di spedire e consegna-

coordinamento completo di tutti i servizi,

razione dei dati, che consente di snellire e

re in tutto il mondo merci in maniera sicu-

in modo da garantire puntualità nelle

risolvere tutte le problematiche inerenti

ra e protetta, fornendo un'ampia gamma

partenze e negli arrivi a destinazione,

all'emissione della documentazione.

di servizi rispondenti alle più svariate esi-

grazie a un'accurata e meticolosa pro-

Il trasporto aereo è assicurato da impor-

genze e richieste della clientela: trasporti

grammazione. La filosofia aziendale, par-

tanti partnership con le più prestigiose

aerei e marittimi, espletamento delle

ticolarmente attenta alla dimensione glo-

compagnie aeree internazionali, in modo

operazioni di esportazione e importazio-

bale del trasporto, e non si ferma al sem-

da garantire il trasferimento rapido e

ne, formalità doganali e di immagazzina-

plice trasferimento di merci dal paese di

sicuro di tutti i tipi di merci: da grandi

mento. Punto di forza dell'azienda è la

origine a quello di destinazione, interpre-

dimensioni fino a piccoli oggetti e docu-

capacità di coniugare qualità dei servizi a

ta il servizio in maniera personalizzata e

menti riservati. Le partenze sono giorna-

prezzi competitivi, oltre alla possibilità di

modellata sulle esigenze del cliente, affi-

liere e settimanali, e prevedono anche

un approccio personalizzato per tutti i

dandosi a personale appositamente dedi-

l'Avion-Express, il servizio espresso per

clienti, seguiti da personale specializzato

cato, attraverso un ampio e diversificato

campioni urgenti, la containerizzazione

per progettare le soluzioni ottimali alle

ventaglio di proposte. Questi elementi

dei Capi appesi e servizi consolidati e

loro esigenze, senza escludere la gestione

concorrono in modo particolare alla cura

pallettizzati.

www.avioninternational.com


I trasferimenti marittimi rappresentano

commerciali che, da tempo ormai, hanno

un'opzione alternativa e conveniente,

raggiunto un dimensione internazionale

oltre che strategica, attualizzata da Avion

e globale. Una proposta strategica per

con due tipologie di l'offerta di carico in

raggiungere, in qualsiasi momento e con

container (FCL e LCL) in tutto il mondo, a

merci di ogni genere, peso e grandezza,

cui si affianca il trasporto su strada e il

qualsiasi parte del mondo sulle grandi

servizio di deposito, funzionalità che

rotte del commercio mondiale, avvalorata

insieme costituiscono un sistema integra-

anche dalla possibilità di dazi differiti,

to di trasporto e consegna sicuro e

allestimento per manifestazioni fieristi-

puntuale. Le partenze sono settimanali.

che, e progetti di logistica integrata.

Inoltre,

grazie

a

un'interfaccia

web,

l'azienda assicura al cliente la possibilità

Avion è presente in tutto il mondo grazie

di monitorare, direttamente e in tempo

a una fitta rete di sedi e uffici localizzati

reale grazie a un semplice accesso protet-

presso gli snodi più importanti dei traffici e

to, tutte le fasi della spedizione, dall'ori-

degli affari internazionali: Tokyo, Osaka,

gine al luogo di destinazione. Avion

Shanghai,

gestisce anche impianti di stoccaggio e

Singapore,

deposito, in modo da garantire sicurezza

Angeles. Il network, inoltre, è rafforzato

alle merci prima della consegna finale, e

da

fornisce una serie di informazioni relative

dall'Argentina alla Turchia, dal Libano a

a costi, prezzi, tariffe, interessi e valute

Israele, dalla Germania al Sud Africa,

utili alla programmazione e al trasferi-

dalla Polonia al Kuwait, passando per

mento delle merci dei propri clienti. La

Finlandia, Belgio, Filippine, Egitto, Cipro,

competenza e la preparazione del perso-

Canada, Lettonia, in modo da non trascu-

nale e degli gli agenti di Avion, poi, è

rare nessuna delle parti del mondo e rag-

sinonimo di approfondita informazione

giungere una completa copertura di tutti

sui costi dei servizi, sulle rotte marittime

i traffici.

sui tempi di transito e sulle modalità

In Italia Avion è presente con i suoi uffici

assicurative. Un'operatività che, nel suo

operativi a Roma, Milano, Firenze / Prato,

complesso, è in grado di assicurare nel

Bologna, Treviso, Torino, Vicenza e Milano

migliore dei modi un servizio completo

Malpensa.

“door-to-door”.

Il sito di Avion fornisce semplice e diret-

Le caratteristiche e la qualità dei servizi

ta tutti i contatti, in tutto il mondo, a cui

forniti da Avion si inseriscono in maniera

fare

ottimale nel quadro di un mondo e di un

Nazione, per consentire al cliente di rag-

mercato in continua evoluzione, che

giungere nel modo più rapido possibile

richiede sempre più velocità ed efficienza

gli uffici a cui fare riferimento per

per stare al passo con le grandi sfide

inoltrare le proprie richieste.

una

Shenzhen, Sydney,

presenza

riferimento

Hong

New

York

worldwide

per

www.avioninternational.com

Kong, e

che

Continente

Los

va

e

AVION COMPANY spa Via G. di Vittorio 37 Peschiera Borromeo Milano T. 02.55364011 F. 02.516551199


www.rtcostruzioni.com


RT S O L A R Via del Commercio 24058 Romano di Lombardia - Bergamo T. 0363 901870 F. 0363 911512

info@rtcostruzioni.com www.rtcostruzioni.com


SOCIETÀ DEL GRUPPO Next S.p.A. – Marco Jannarelli - presidente. Nata nel 1986, è una delle più importanti agenzie italiane nel settore della promo-incentivazione e del marketing aziendale: convention e viaggi incentive, grandi eventi, campagne promozionali al trade e al consumo, web solution, team building

B2U – Giuseppe Orlandi - amministratore delegato; Giorgio Parravicini direttore commerciale. Agenzia con base a Milano che studia, realizza e gestisce programmi di marketing relazionale, campagne di incentivazione rivolte al trade e alle forze vendita, promozione al consumo, rewarding solutions flessibili e multiopzione per innovativi progetti motivazionali

Mood – Gianfilippo Bonazzoli - amministratore delegato. Agenzia specializzata nell’uso integrato degli strumenti di comunicazione

The Travel Box – Sergio Perillo - amministratore unico. Si occupa di field marketing, ideando e gestendo con personale direttamente formato attività di in store promotion, animazione e spettacolarizzazione, eventi speciali e road show

Omnix – Paolo De Rosa - direttore generale. Società con una tradizione consolidata nel marketing e gestione eventi nel settore farmaceutico

Duketour – Paolo Jannarelli - amministratore unico. Tour operator con biglietteria IATA, supporta le società del gruppo nell'organizzazione e nella gestione logistica di convention, viaggi incentive ed eventi

www.nextspa.com


Divisione Solare

RT S O L A R

RT S O L A R Via del Commercio 24058 Romano di Lombardia - Bergamo T. 0363 901870 F. 0363 911512

info@rtcostruzioni.com www.rtcostruzioni.com


La formazione si è molto compressa. Anni

passare

fa un corso di formazione per un manager

osserva a non guardare la parte del corpo

durava venti giorni, oggi siamo passati a

che vuole tenere in qualche modo nascosta.

tre. Sono cambiati i modelli di apprendi-

Tutto ciò denota una padronanza totale

mento. Per far fronte a questo cambiamen-

di ogni canale comunicativo. Quindi la

to abbiamo puntato a un metodo di

magia è una metafora fantastica per far

apprendimento

basato

inosservati,

spingendo

chi

lo

sull’emozione,

comprendere quanto ogni gesto o atto

creando una serie di attività che chiamiamo

comunicativo ha una forza prorompente che,

“contaminazioni”

se ben incanalata, ci rende comunicatori

o

No

Conventional

Training. Una delle più classiche è quella

di eccezione.

legata al mondo del teatro. Le tecniche teatrali sono preziose per stimolare

una

comunicazione

Cosa offre complessivamente

efficace

tra le persone. Sui temi legati alla gestione

Palo Alto ha una offerta estremamente

dei team e la leadership lavoriamo molto

articolata e strutturata. Non ci limitiamo a

con il mondo dello sport coinvolgendo

fare corsi interaziendali che vedono la

sportivi di successo, ma anche con il

partecipazione di singoli iscritti interessati

settore

vanta

ad accedere a contenuti erogati in seminari,

eccellenze di corpi speciali che il mondo

ma possiamo anche portare ciò che realizzia-

c’invidia.

marittimo,

mo al nostro interno direttamente nelle

metafora molto significativa sulla gestione

aziende. Inoltre siamo in grado di sviluppare

di squadra e le relazioni (pensate alla

prodotti No Conventional che si prestano

difficoltà di convivere insieme per molto

molto bene per eventi e meeting aziendali,

tempo

in

uno

spazio

come

abbiamo un master in coaching appena

quello

di

una

nave). Sul tema della

partito dedicato esclusivamente a psicologi,

militare,

Infine

il

il

quale

mondo

ristretto

negoziazione facciamo simulazioni molto

prodotti

realistiche creando scenari immaginari

strumenti riservati alle aziende che stanno

di negoziazione ostaggi in cui simulando

crescendo e che vogliono valutare e imple-

il rapimento di alcune persone un team

mentare la propria crescita.

di

negoziatori

deve

trattare

la

editoriali

e

in

senso

ampio

loro

liberazione di fronte a mercenari agguerriti

Lei è l’autore di Sputnik Moment.

che a loro volta hanno richieste da avanza-

Ci parla del suo libro?

re. L’idea è che se s’impara a negoziare per la vita si riesce ad apprendere e approfon-

Sputnik Moment è una metafora molto

dire i meccanismi naturali della negoziazione

forte per gli americani perché indica il

anche in ambito professionale.

momento in cui, negli anni ’50, i Russi riuscirono a mandare in orbita per primi

Comunicazione persuasiva attraverso la

un

satellite,

battendo

la

supremazia

magia

tecnologica degli americani. Fu allora che gli Stati Uniti buttarono a mare il sistema

Corso Magenta, 85 20123 Milano Tel. 02 38010666 Fax 02 38010871 www.scuoladipaloalto.it informazioni@paloaltoscuola.it

Nella nostra continua ricerca di contamina-

con cui avevano operato fino a quel

zioni tra formazione e altri mondi abbiamo

momento mettendone in piedi uno comple-

trovato nella magia un ambito stimolante e

tamente nuovo e innovativo per raggiunge-

affascinante. Da anni coinvolgiamo uno dei

re

prestigiatori più quotati che ci aiuta a far

Recentemente il presidente Obama ha

capire alle persone il rapporto tra corpo e

ricordato quel momento storico sottoli-

mente, ovvero come si possa comunicare

neando la necessità di un nuovo Sputnik

nel modo più efficace utilizzando in

Moment per il Paese. Sono convinto che

maniera coordinata ogni canale della

anche per noi sia necessario qualcosa del

comunicazione. L’illusionista fa una cosa

genere per far funzionare il nostro sistema

straordinaria: compie gesti estremamente

sfruttando meglio le capacità e le risorse

visibili mentre ne fa altri che devono

che abbiamo.

i

risultati

che

si

erano

prefissati.


RT C O S T R U Z I O N I

RT C O S T R U Z I O N I Via del Commercio 24058 Romano di Lombardia - Bergamo T. 0363 901870 F. 0363 911512

info@rtcostruzioni.com www.rtcostruzioni.com


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ L’E-MAIL E LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA L'e-mail è ormai lo strumento di comunicazione elettronica più utilizzato per lo scambio di comunicazioni. La posta elettronica o e-mail (acronimo di Electronic Mail) è un mezzo di comunicazione in forma scritta via Internet. Il principale vantaggio dell'e-mail è l'immediatezza. I messaggi possono includere testo, immagini, audio, video o qualsiasi tipo di file. La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica nel quale è fornita al mittente documentazione elettronica, con valenza legale, attestante l'invio e la consegna di documenti informatici. "Certificare" l'invio e la ricezione - i due momenti fondamentali nella trasmissione dei documenti informatici significa fornire al mittente, dal proprio gestore di posta, una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio e dell’eventuale allegata documentazione. Allo stesso modo, quando il messaggio perviene al destinatario, il gestore invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna con precisa indicazione temporale. Nel caso in cui il mittente smarrisca le ricevute, la traccia informatica delle operazioni svolte, conservata per legge per un periodo di 30 mesi, consente la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse. Nella catena di trasmissione potranno scambiarsi le e-mail certificate sia i privati, sia le PA. Saranno i gestori del servizio (art. 14), iscritti in apposito elenco tenuto dal Cnipa (che verificherà i requisiti soggettivi ed oggettivi inerenti ad esempio alla capacità ed esperienza tecnico-organizzativa, alla dimestichezza con procedure e metodi per la gestione della sicurezza, alla certificazione ISO9000 del processo), a fare da garanti dell'avvenuta consegna. RACCOMANDAZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ALL’ELENCO PUBBLICO Questo documento nasce con l’obiettivo di fornire ai soggetti che intendono accreditarsi all’elenco pubblico dei Gestori PEC, elementi utili ad agevolare l’attività di redazione della domanda e di predisposizione della documentazione da allegare. Per iscriversi nell'elenco dovranno possedere un capitale sociale minimo non inferiore a un milione di euro e presentare una polizza assicurativa contro i rischi derivanti dall'attività di gestore; I messaggi verranno sottoscritti automaticamente da parte dei gestori con firme elettroniche. Tali firme sono apposte su tutte le tipologie di messaggi PEC ed in particolare sulle buste di trasporto e sulle ricevute per assicurare l’integrità e l’autenticità del messaggio; I tempi di conservazione: i gestori dovranno conservare traccia delle operazioni per 30 mesi; I virus: i gestori sono tenuti a verificare l'eventuale presenza di virus nelle e-mail ed informare in caso positivo il mittente, bloccandone la trasmissione (art. 12); Le imprese, nei rapporti intercorrenti, potranno dichiarare l'esplicita volontà di accettare l'invio di PEC mediante indicazione nell'atto di iscrizione delle imprese. Per informazioni tecniche e quesiti sul servizio PEC in generale contattare i seguenti numeri: numero verde gratuito gestito da Formez PA (Linea Amica): 800.254.009 da rete fissa numero verde gratuito: 800.104. 464 Per informazioni sull'iniziativa PEC al Cittadino contattare: da rete mobile il numero: 199.135.191 www.postacertificata.gov.it

P

M

I

62


PUNTUALMENTE, TUTTI I MESI SULLA TUA SCRIVANIA

Mi abbono a Cogli l’opportunità di ricevere il mensile con uno sconto. Potrai leggere un numero gratis l’anno: PMI Magazine per 10 numeri al prezzo preferenziale di 90 € (IVA assolta dall’editore)

Dati per la Fatturazione Ragione Sociale: Indirizzo:

CAP:

Telefono:

Fax:

Città:

E-mail: P.IVA:

C.F.

Settore attività: Nome:

Cognome:

Ruolo: Ho effettuato il versamento sul Vs. C/c n° IBAN IT55Z0306952610100000004351 Banca Intesa SanPaolo (allego fotocopia) Allego Assegno Bancario (spedire in busta chiusa) Addebitate sulla mia carta di credito N. Data

Scad.

/

/

Firma ...................................................................

Si prega di inviare un fax allo 02-9520746 o di abbonarsi online su www.assoimprese.it Contatti: Servizio Abbonamenti Tel. +39 02-95299580 e-mail: servizioabbonamenti@pmimagazine.it www.assoimprese.it Data e Luogo:

Nome del sottoscrivente:

Firma e Timbro dell’azienda

Il cliente ci autorizza al trattamento dei dati personali Art 13- 196/03


RT C O S T R U Z I O N I

RT C O S T R U Z I O N I Via del Commercio 24058 Romano di Lombardia - Bergamo T. 0363 901870 F. 0363 911512

info@rtcostruzioni.com www.rtcostruzioni.com


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ

SRL A 1 EURO E STARTUP NEL DECRETO LAVORO

Il DL Lavoro, approvato dal Consiglio dei Ministri del 26 giugno 2013, ha eliminato il limite di 35 anni di età per la creazione delle cosidette SRL a 1 euro. Lo stesso provvedimento interviene anche sul fronte delle imprese innovative startup, semplificando e ampliando i requisiti per l’accesso al regime di agevolazioni.

DAL CERTIFICATO ALL’ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI L'attestato di prestazione energetica (APE) ha sostituito il tradizionale attestato di certificazione energetica (ACE). Per la redazione dell'APE restano al momento confermate le modalità di calcolo già utilizzate per l'ACE. La nuova metodologia di calcolo delle prestazione energetiche degli edifici, così come previsto dal decreto 4 giugno 2013, entrerà in vigore con l'emanazione di prossimi provvedimenti. La circolare allegata fornisce chiarimenti sul periodo di transizione. allegati

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA: È POSSIBILE CONSULTARE L’INDICE NAZIONALE DEGLI INDIRIZZI PEC DI IMPRESE E PROFESSIONISTI

Dal 19 giugno è on line il portale telematico www.inipec.gov.it per accedere (senza necessità di autenticazione) all’elenco pubblico di indirizzi di posta elettronica certificata di imprese e professionisti, realizzato a partire da quelli iscritti ai registri delle imprese delle camere di commercio e quelli in possesso degli ordini e collegi professionali. Il portale è in continuo aggiornamento ed è in corso di miglioramento anche relativamente alla sua accessibilità. Le disposizioni istitutive dell'INI PEC prevedono che il sistema sia a regime con aggiornamento quotidiano dei suoi contenuti a decorrere dal prossimo 9 ottobre 2013. Ad oggi sono disponibili più di 600.000 indirizzi PEC di professionisti relativi a circa 900 ordini e collegi professionali territoriali, e circa 3.000.000 indirizzi PEC di imprese (società e imprese individuali). Come inviare i dati da parte di Ordini e collegi professionali: Per agevolare il trasferimento dei dati in modalità telematica, è stato redatto un documento tecnico che descrive: * *

formato e struttura del tracciato dati per invio/aggiornamento indirizzi PEC modalità iniziale di invio e aggiornamento dati per l’indice INI-PEC

Infocamere ha attivato un servizio di assistenza, già a partire dalla fase di primo caricamento, dedicato agli Ordini e ai collegi professionali, che possono: * * lo.

P

contattare il numero: 06 64 892 292 scrivere a: supporto@inipec.gov.itQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per veder-

M

I

66


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ

Si ricorda che gli ordini e collegi professionali devono inviare all'indirizzo PEC aggiornamento@cert.inipec.gov.itQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. tutti gli indirizzi PEC dei professionisti iscritti. Portale INI-PEC Ultimo aggiornamento: 24 giugno 2013 allegati * *

Comunicazione sulla messa a punto dell’elenco INI PEC (pdf, 28 kb) Specifiche (pdf, 52 kb) articoli correlati

*

Agenda digitale: in arrivo l'indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica INI-PEC

REGIME DI AIUTO IMPRESE NEL SUD: DEFINITE MODALITÀ DI ATTUAZIONE

Dal 4 settembre sarà possibile presentare le domande per accedere al regime di aiuto per promuovere la nascita di imprese in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. I termini per inoltrare le istanze, le condizioni di ammissibilità e le modalità di attuazione delle agevolazioni sono stati definiti dalla circolare esplicativa n. 21303 del 20 giugno 2013. Le risorse finanziarie disponibili sono pari a 190 milioni di euro. allegati * *

Circolare 20 giugno 2013 (pdf, 475 kb) Decreto 6 marzo 2013 (pdf, 67 kb) articoli correlati

*

Imprese nelle regioni del Sud, nuovo regime di aiuto per promuoverne la nascita

Direzione generale per l’incentivazione delle attività imprenditoriali

UN TUTOR PER LE IMPRESE Il ddl Semplificazioni approvato dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 19 giugno, tra le varie novità, introduce la figura di un tutor per le imprese che le segue passo passo nella loro attività, dall’inizio alla conclusione dei procedimenti. Nello specifico: informa sulle normative ad hoc che si possono applicare e su tutti gli adempimenti necessari per l’esercizio dell’attività produttiva. Il tutor garantisce l’osservanza delle migliori prassi amministrative e delle disposizioni in materia di semplificazione.

P

M

I

67


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ

Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione e Ministro dello Sviluppo Economico curano ogni anno, in collaborazione con le Regioni, l’ANCI, Unioncamere e le associazioni di imprese, la pubblicazione delle migliori prassi amministrative sul portale www.impresainungiorno.gov.it

CONSUMATORI: SECONDO VIA AI RIMBORSI DELLE POLIZZE DORMIENTI Il Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con la Concessionaria servizi assicurativi pubblici (Consap SpA) ha riaperto i termini del bando per il rimborso delle polizze vita, cosìddette polizze dormienti, prescritte nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2007 e il 28 ottobre 2008. Si è, inoltre, ampliato il periodo di riferimento del rimborso estendendolo alle polizze prescritte fino al 31 dicembre 2009. Le domande di rimborso devono essere presentate alla Consap SpA dal 13 giugno al 13 settembre 2013. Le istruzioni per la compilazione delle domande di rimborso e la modulistica sono disponibili anche sul sito consap.it Direzione generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica - Progetti per i consumatori

> Divisione XIII

DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICA DIREZIONE GENERALE PER L’INCENTIVAZIONE DELLE ATTIVITA’ IMPRENDITORIALI AI SOGGETTI RESPONSABILI DEI PATTI TERRITORALI AI RESPONSABILI UNICI DEI CONTRATTI D’AREA LORO SEDI Oggetto: Finanziamento delle infrastrutture nell’ambito dei Patti territoriali e Contratti d’Area. Integrazioni alla circolare n. 0043466 del 28/12/2012. Con riferimento alla circolare in oggetto si segnala che questa Direzione Generale sta effettuando approfondimenti amministrativi e finanziari relativamente alle richieste di rimodulazione presentate dai Soggetti Responsabili e Responsabili Unici ai sensi della Circolare n. 1178517 del 18/02/2002 e tutt’ora non autorizzate, al fine di verificare la sussistenza al tempo dei requisiti richiesti. Qualora tali verifiche abbiano esito positivo, valutate anche le effettive disponibilità finanziarie, si procederà all’emanazione dei relativi decreti di autorizzazione, ora per allora. Nelle more delle suddette verifiche, effettuate sulla base di quanto previsto dall’art 8 bis della Legge 3 agosto 2007 n. 127 e della Circolare n. 9260 del 15/02/2008, si comunica che, fermo restando l’attuale termine che scadrà il prossimo 26 giugno - come specificato anche nella nota n. 0003301 del 28/01/2013 - si ritiene necessario prevedere un secondo termine di presentazione delle domande di finanziamento di infrastrutture nell’ambito dei Patti Territoriali e Contratti d’Area autorizzati alla rimodulazione. In tale seconda finestra temporale, prevista dal 1 dicembre 2013 al 31 marzo 2014, potranno presentare domanda di finanziamento di infrastrutture ai sensi della circolare in oggetto i Soggetti Responsabili ed i Responsabili Unici già attualmente in possesso del decreto di autorizzazione, ma impossibilitati a presentare i progetti entro la prima scadenza, nonché coloro per cui sarà emanato un eventuale nuovo decreto di autorizzazione alla rimodulazione delle risorse. Infine, allo scopo di accelerare le procedure istruttorie, si invitano i Soggetti Responsabili ad attivarsi per acquisire preventivamente,

P

M

I

68


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ

ove possibile, il parere vincolante della Regione sulla rimodulazione in questione, previsto dalla delibera CIPE n. 26 del 25 luglio 2003. IL DIRETTORE GENERALE (Carlo Sappino) Firmato Sappino Div. VII/AM

DECRETOFARE: RILANCIO INVESTIMENTI, ACCESSO AL CREDITO PER PMI E RIDUZIONE COSTI ENERGETICI

Rilanciare gli investimenti, facilitare l’accesso al credito soprattutto per le piccole e medie imprese, ridurre i costi energetici. Queste le principali misure previste dal “Decreto del fare”, interventi in grado di restituire fiducia all’economia e invertire le aspettative sul ciclo economico, creando le condizioni per riportare il Paese su un sentiero di crescita. Gli interventi previsti rispondono alla necessità di valorizzare le risorse pubbliche disponibili - che sono limitate - come leva per stimolare al massimo gli investimenti privati, attivando così un effetto moltiplicatore. Per rilanciare la competitività del nostro sistema imprenditoriale la prima necessità è creare le condizioni favorevoli perché le imprese tornino a investire in macchinari e in innovazione. Con questo obiettivo il “Decreto del Fare” ha previsto l’attivazione di un canale di finanza agevolata a favore delle imprese che intendono rinnovare i processi produttivi, acquistando nuovi macchinari e beni strumentali. La provvista CDP assicurerà risorse pari a 5 miliardi, utilizzabili per un finanziamento massimo di 2 milioni di euro per azienda. La misura, punta ad aiutare le imprese che scelgono di investire sul futuro, mettendole in condizione di beneficiare di un tasso dimezzato rispetto a quello di mercato. Per riattivare il circuito del credito, il decreto prevede il potenziamento del Fondo Centrale di Garanzia, per consentire l’accesso a una platea molto più ampia di piccole e medie imprese. A questo scopo, in particolare, si dispone la revisione dei criteri di accesso per il rilascio della garanzia che allargherà notevolmente la platea delle imprese che potranno utilizzare il Fondo ed è stato programmato un cospicuo rifinanziamento, in sede di Legge di Stabilità, che consentirà di attivare credito aggiuntivo per circa 50 miliardi. Con il finanziamento dei Contratti di Sviluppo nel Centro-Nord, gestiti da Invitalia, abbiamo posto le condizioni per avviare in tempi rapidi almeno 20 grandi progetti di investimento che diversamente non sarebbero partiti, assicurando non solo un significativo impatto economico, ma anche un’importante ricaduta sul fronte occupazionale. Il Decreto contiene inoltre misure importanti volte a eliminare alcuni costi e alcune complicazioni che pesano sulla competitività del nostro sistema di imprese. Ci siamo concentrati prima di tutto sui costi della bolletta elettrica, semplificando e rimuovendo una serie di oneri impropri e di rendite. Stimiamo un risparmio potenziae a beneficio di tutti i consumatori pari a oltre 500 milioni di euro all’anno a partire dalla seconda metà del 2013. In particolare, abbiamo modificato le modalità di determinazione delle tariffe concesse agli impianti in regime Cip6, in modo progressivo, portandole in linea con i prezzi di mercato che si sono significativamente ridotti nell’ultimo periodo; abbiamo bloccato la maggiorazione degli incentivi all’elettricità prodotta da biocombustibili liquidi, maggiorazione che avrebbe comportato un aumento delle tariffe di 300 milioni all’anno e avrebbe premiato impianti con scarsi benefici ambientali che saranno invece oggetto di iniziative di riqualificazione. Il Consiglio dei Ministri ha assunto l’impegno a rivedere l’intera materia degli incentivi per la produzione di energia elettrica, proseguendo il percorso di differenziazione delle fonti e valorizzazione delle energie rinnovabili. Viene inoltre ampliata l’apertura del mercato del gas naturale, liberalizzando completamente le piccole e medie aziende, in linea con quanto indicato dalla Commissione Europea e dall’Antitrust. Sono previste poi misure volte ad accelerare l’avvio delle gare di distribuzione del gas per ambiti territoriali, dalle quali deriveranno minori costi per i cittadini utenti e significative entrate per gli enti locali.

P

M

I

69


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ

CONSUMATORI: SECONDO VIA AI RIMBORSI DELLE POLIZZE DORMIENTI Il Ministero dello Sviluppo Economico in collaborazione con la Concessionaria servizi assicurativi pubblici (Consap SpA) ha riaperto i termini del bando per il rimborso delle polizze vita, cosìddette polizze dormienti, prescritte nel periodo compreso tra il 1 gennaio 2007 e il 28 ottobre 2008. Si è, inoltre, ampliato il periodo di riferimento del rimborso estendendolo alle polizze prescritte fino al 31 dicembre 2009. Le domande di rimborso devono essere presentate alla Consap SpA dal 13 giugno al 13 settembre 2013. Le istruzioni per la compilazione delle domande di rimborso e la modulistica sono disponibili anche sul sito consap.it

ENERGIE RINNOVABILI E RISPARMIO ENERGETICO: ELENCO INIZIATIVE AMMESSE PROGETTO JUSTICE

È disponibile on line l’elenco delle iniziative ammesse a finanziamento nell'ambito del Progetto Justice (Join Us To Increase Clean Energy), che promuove la produzione di energia da rinnovabili nell’ambito dell’efficientamento energetico degli edifici. Si è infatti conclusa con il Decreto direttoriale 10 giugno 2013 la valutazione delle proposte progettuali pervenute al Ministero dello Sviluppo Economico (Direzione generale per l’energia nucleare, le energie rinnovabili e l’efficienza energetica) in risposta all’Avviso Pubblico del 2 agosto 2012. Il Progetto Justice si pone come completamento delle attività già avviate all’interno della linea 1.3 – “Interventi a sostegno di energia da fonti rinnovabili nell’ambito dell’efficientamento energetico degli edifici e utenze energetiche pubbliche o ad uso pubblico” del POI energia ed è rivolto alle Amministrazioni dello Stato appartenenti alle Forze Armate e alle Istituzioni, che tutelano la legalità e la sicurezza nelle Regioni Convergenza. Sono state sottoposte alla valutazione tecnica ed economica le progettazioni definitive per la realizzazioni di impianti di: * * *

cogenerazione e trigenerazione ad alto rendimento alimentati da fonti rinnovabili solari termici/sistema solar cooling pompe di calore geotermiche a bassa entalpia

inviate da: * * * * * *

Aeronautica Militare Carabinieri Esercito italiano Guardia di finanzia Marina militare Ministero della Giustizia

Di seguito il testo del Decreto che sarà trasmesso alla Corte dei Conti per la registrazione e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana con: 1. 2.

P

l’elenco delle Amministrazioni ammesse a finanziamento e l’indicazione del contributo concesso l’elenco delle Amministrazioni non ammesse a finanziamento e le motivazione della relativa esclusione.

M

I

70


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ

CARTELLONI DEL PREZZO DEI CARBURANTI PIÙ CHIARI PER GLI AUTOMOBILISTI

Dal 24 maggio sui cartelloni stradali dei distributori di carburanti è obbligatorio esporre i prezzi dando meno evidenza ai millesimi di euro. L'obbligo fa parte delle nuove regole previste per la cartellonistica dei punti vendita di carburanti introdottie dal Decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 17 gennaio 2013. A partire dal 24 maggio i millesimi di euro devono essere scritti con caratteri più piccoli - apice o pedice - e con colori diversi da quelli utilizzati per la parte di prezzo più significativa per il consumatore: euro e centesimi di euro. Lo scopo della regola è anche quello di aiutare l’automobilista a non scegliere solo sulla base della terza cifra decimale (millesimi) rinunciando così ad altri importanti criteri di scelta, quali ad esempio la vicinanza dell’impianto o la qualità del servizio, per un beneficio limitato a pochi centesimi di risparmio complessivo. articoli correlati

* * * * *

Decreto cartelloni prezzi carburanti: diramata la circolare esplicativa Carburanti: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto per l'esposizione dei prezzi sui cartelloni stradali Carburanti: on-line il decreto per la comunicazione e pubblicazione dei prezzi di vendita al pubblico Carburanti: pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto per l’estensione dell’obbligo di comunicazione dei prezzi Carburanti: adottati due decreti ministeriali per migliorare l'informazione sui prezzi

FIAT: ITALIANITÀ IMPORTANTE PER LE STRATEGIE DEL GRUPPO

Zanonato incontra Marchionne e Elkann: lavoro congiunto per rilancio auto. La conferma degli impegni di Fiat per il Paese, l'intenzione di non chiudere alcuno stabilimento italiano, il mantenimento degli attuali livelli occupazionali nonostante la fase di forte difficoltà che il mercato dell'auto sta attraversando a livello nazionale ed europeo. Sono questi i principali temi affrontati nell'incontro di stamane a via Veneto tra il ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato e i vertici di Fiat Sergio Marchionne e John Elkann.

La riunione, nel corso della quale è stato fatto il punto sulla situazione del mercato automotive, è stata l'occasione per avviare un percorso di collaborazione tra Governo e Fiat sul fronte della tutela e del rilancio del comparto automobilistico italiano. Su questo fronte, Elkann e Marchionne hanno illustrato al ministro i positivi margini di crescita che l'azienda può ottenere sui mercati extra Ue, in particolar modo in America Latina e in Cina.

Zanonato e i vertici di Mirafiori hanno infine concordato sul fatto che "l'italianità" di Fiat è un valore aggiunto importante per le strategie di proiezione internazionale dell'azienda che, a sua volta, rappresenta uno dei marchi più stimati del nostro Made in Italy. Su invito di Marchionne ed Elkann, il ministro Zanonato visiterà presto lo stabilimento Fiat di Grugliasco, dove è in corso la produzione della Maserati.

P

M

I

71


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ

GAS NATURALE: PUBBLICATO L’ELENCO AGGIORNATO DEI SOGGETTI ABILITATI ALLA VENDITA E RELATIVA MODULISTICA AGGIORNATO AL 1° GIUGNO 2013 È pubblicato l’elenco aggiornato delle imprese che hanno richiesto e ottenuto l’inserimento nell’elenco dei soggetti abilitati alla vendita di gas naturale a clienti finali, nonché la modulistica utile per la presentazione della richiesta d’inserimento in detto elenco. Le richieste d’inserimento nell’elenco dei soggetti abilitati alla vendita di gas naturale, sono presentate ai sensi dell’articolo 17, commi 1 e 5, del Decreto Legislativo 23 maggio 2000, n. 164 come modificato dall’articolo 30 del decreto legislativo 1° giugno 2011, n.93. La richiesta di inserimento nell’elenco dei soggetti abilitati alla vendita di gas naturale a clienti finali, predisposte come da facsimili pubblicati su questo stesso sito, devono essere inviate per e-mail a venditagas@mise.gov.itQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , in formato pdf e gli Allegati 1 e 2 in formato Excel. I soggetti abilitati alla vendita di gas naturale a clienti finali, sono tenuti a comunicare a questo Ministero, e per conoscenza all’Autorità per l’energia elettrica e il gas, entro 30 giorni ogni variazione intervenuta nella ragione sociale, nell’indirizzo, nell’assetto societario, oltre a eventuali acquisizioni, affitti o cessioni di rami di attività, incorporazioni di altre società e simili. La mancata comunicazione di tali elementi può comportare la cancellazione dall’elenco dei soggetti abilitati alla vendita di gas naturale a clienti finali. L’elenco viene aggiornato ogni mese. Contatti: Giancamillo Ambrosini giancamillo.ambrosini@mise.gov.itQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Tel. 06 4705 2384 Silvia Camporeale silvia.camporeale@mise.gov.itQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Tel. 06 4705 3375 Ines Monacelli ines.monacelli@mise.gov.itQuesto indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Tel. 06 4705 2230 allegati * * * * *

DM vendita 29 dicembre 2011 attuativo dlgs 93 (pdf, 412 kb) Facsimili-richiesta-inserimento-elenco-soggetti-abilitati-vendita-gas (pdf, 281 kb) Facsimili-richiesta-inserimento-elenco-soggetti-abilitati-vendita-gas (doc, 68 kb) Elenco soggetti abilitati vendita gas 1° giugno 2013 (pdf, 658 kb) Elenco soggetti abilitati vendita gas 1° giugno 2013 (doc, 498 kb) articoli correlati

*

Gas naturale - Vendita

Direzione generale per la sicurezza dell’approvvigionamento e le infrastrutture energetiche e mercati del gas naturale

P

M

I

72

> Divisione V - Sistemi


`|Ç|áàxÜÉ wxÄÄÉ fä|ÄâÑÑÉ XvÉÇÉÅ|vÉ

CLASS ACTION: AL VIA L'AZIONE DI CLASSE PER INQUINAMENTO IDRICO

Il Tribunale ordinario di Roma (sez. II civile), con due ordinanze gemelle depositate il 2 maggio 2013 (RG 59547/2012 – 59545/2012) ha dichiarato ammissibile l'azione di classe per inquinamento idrico, promossa nei confronti dei Comuni del Molise di Petacciato e Montenero di Bisaccia, ai sensi del 140bis del Codice del Consumo (Dlgs n.206/2005). Sono inclusi nella classe e possono aderire all’azione tutti i titolari di un contratto di somministrazione idrica per il periodo: * Comune di Petacciato: dal 23 dicembre 2010 al 7 gennaio 2011 *

Comune di Montenero di Bisaccia: dal 28 dicembre 2010 al 3 gennaio 2011

Infatti,nel dicembre 2010 si erano verificati gravi problemi causati dall'acqua divenuta non potabile per la presenza di un tasso di "trialometani” superiore alla soglia massima prevista, nell’acqua immessa nella rete idrica dei Comuni in questione. Coloro che possono aderire all’azione di classe, hanno tempo fino all’8 di gennaio 2014 per il deposito degli atti di adesione presso la cancelleria del Tribunale di Roma. Infine, il 25 marzo 2014 alle ore 11 è fissata la nuova udienza davanti al giudice per le due class action. allegati * Tribunale di Roma - Ordinanza 2 maggio 2013: Class action Comune di Petacciato (formato pdf, 848 kb) * Tribunale di Roma - Ordinanza 2 maggio 2013: Class action Comune di Montenero (formato pdf, 52 kb)

GIORNATA MONDIALE DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE 2013

L'Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (OMPI) celebra ogni anno la Giornata Mondiale della Proprietà Intellettuale al fine di incentivare la discussione in questo ambito e incoraggiare l'innovazione e la creatività. Il tema della Giornata 2013 sarà "Creativity: The Next Generation". Per l'occasione, il Ministero dello Sviluppo economico - Direzione Generale per la lotta alla Contraffazione organizza mercoledì 8 maggio un convegno presso la propria sede (ingresso da via San Basilio, 14 - Roma). In linea con il tema scelto dall’OMPI, l’incontro sarà rivolto mondo delle micro, piccole e medie imprese, in particolare a quelle titolari di titoli di proprietà industriale di nuova generazione, di recente o prossima registrazione, che necessitano maggiormente di nozioni e strumenti concreti in materia per sviluppare le potenzialità del proprio business. Saranno presentate le misure di finanziamento per sostenere la creatività e l'innovazione, le banche dati brevettuali, i nuovi servizi per le imprese, in ambito nazionale e internazionale. Inoltre nel corso della giornata il Prof. Cesare Galli (Professore di Diritto Industriale – Università degli Studi di Parma) commenterà la sentenza n° 15080, Cassazione Penale, Sez. II, del 19.04.2012 sul con un intervento dal titolo "Falso d'autore: nullità del marchio e illiceità del "falso dichiarato". Sito dell'Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale

P

M

I

73


Inps

GESTIONE SEPARATA.

datore di lavoro domestico due tipologie di

porto di lavoro, sarà possibile indicare la

OPERAZIONE POSEIDONE

comunicazioni cartacee che allegano tali bol-

volontà di ricevere il MAV cartaceo al recapito

lettini:

indicato selezionando l’opzione di risposta

Nell’ambito dell’operazione (PoseidOne) di

-

la comunicazione di accoglimento

“si” all’apposita domanda; analogamente sele-

verifica della posizioni contributive iniziata nel

della richiesta di iscrizione del rapporto di

zionando l’opzione di risposta “no” si esprime-

2009, ai soggetti già iscritti alla Gestione

lavoro che costituisce la conferma dell’avvenu-

rà la volontà di non ricevere il MAV cartaceo.

separata per i quali non risulti versata la

ta attivazione dello stesso. Tale comunicazione

*

contribuzione dovuta, neanche in forma

contiene in allegato i MAV per il pagamento

a uno specifico rapporto di lavoro, sarà possi-

rateale, oppure non risulti effettuato alcun

dei contributi relativi ai primi trimestri succes-

bile modificare tale scelta selezionando la voce

accertamento da parte delle singole sedi,

sivi all’iscrizione del rapporto di lavoro.

“Invio

è stata inviata una lettera con la richiesta della

-

la comunicazione di rinnovo che

Rapporto Lavoro”. Nel transitorio per i rappor-

contribuzione dovuta. Inoltre, sono stati

viene inviata a tutti i datori con rapporti di

ti di lavoro per i quali non sia stata ancora

individuati altri soggetti che hanno dichiarato

lavoro attivi ed ha tradizionalmente lo scopo

espressa una preferenza sarà visualizzato un

redditi provenienti da arti e professioni,

di ricordare le scadenze di pagamento quanti-

avviso che richiede di indicare se si desidera

ai quali è stata inviata una comunicazione

ficando i contributi da versare. Il calcolo dei

ricevere il MAV cartaceo.

di iscrizione (se assente) alla gestione separata

contributi dovuti è basato sulle caratteristiche

I datori di lavoro che avranno selezionato l’op-

e di quantificazione della contribuzione

del rapporto di lavoro comunicate all’Istituto

zione di risposta “si” continueranno a ricevere

omessa. Maggiori informazioni nel messaggio

attraverso gli appositi servizi di iscrizione e

al recapito indicato i bollettini MAV secondo le

n 9740 del 14 giugno 2013.

variazione. Tale comunicazione viene inviata

consuete modalità.

in fase di variazione, con riferimento

MAV”

dalla

sezione

“Variazione

tipicamente due volte l’anno e allega, per ogni

I datori di lavoro che avranno selezionato l’op-

LAVORO DOMESTICO – RILASCIO DEL SER-

invio, i bollettini MAV relativi al trimestre in

zione di risposta “no” non riceveranno al reca-

VIZIO ONLINE PER LA COMUNICAZIONE DA

scadenza e al trimestre successivo.

pito indicato ulteriori comunicazioni né bollet-

PARTE DEI DATORI DI LAVORO DOMESTICO

I bollettini MAV cartacei in parola, inviati al

tini MAV. Se l’opzione “no” sarà effettuata

DELLA VOLONTÀ DI NON RICEVERE I MAV

domicilio, possono essere utilizzati per il paga-

successivamente all’invio del rinnovo dei bol-

CARTACEI AL PROPRIO DOMICILIO.

mento dei contributi qualora il rapporto di

lettini MAV, la scelta “no” sarà acquisita ma

lavoro non abbia subito variazioni nei parame-

avrà efficacia dal primo rinnovo utile successi-

La circolare n. 49 dell’11 marzo 2011 ha stabi-

tri che determinano il calcolo dei contributi da

vo all’acquisizione.

lito le nuove modalità di pagamento che i

versare (quali ad esempio le ore lavorate nel

E’ possibile, in ogni momento, ripristinare la

datori di lavoro domestico possono utilizzare

trimestre, la retribuzione o la configurazione

scelta precedente e, conseguentemente, riatti-

per versare i contributi, individuando le

delle settimane retribuite), ovvero qualora il

vare il servizio di invio di comunicazione e di

seguenti opzioni:

datore di lavoro non si avvalga di qualche

bollettini MAV. Anche in questo caso la scelta

-

pagamento presso i soggetti aderen-

forma di assistenza contrattuale; ciò in quanto

effettuata successivamente all’invio del rinno-

ti al circuito “Reti Amiche”;

i MAV prodotti dall’Istituto non possono tene-

vo dei bollettini MAV sarà acquisita ma avrà

-

online sul sito Internet www.inps.it

re conto della quota di assistenza contrattuale

efficacia dal primo rinnovo utile successivo

>Servizi on line>Portale dei pagamenti>

eventualmente dovuta dal datore di lavoro.

all’acquisizione.

Lavoratori domestici, utilizzando la carta di

Ciò premesso, l’Istituto ha messo a disposizio-

Si ricorda, infine, che, in aggiunta alle opzioni

credito per perfezionare il pagamento;

ne dei datori di lavoro domestico e dei sogget-

di pagamento che non prevedono l’utilizzo del

-

telefonando al Contact Center nume-

ti abilitati in possesso di PIN una nuova funzio-

bollettino MAV, di cui alla citata circolare n 49

ro gratuito 803.164 (solo da rete fissa) o il

nalità che consente di esprimere la volontà di

del 2011, i datori di lavoro che, pur non dispo-

numero 06 164164 (solo da telefono cellulare,

ricevere o meno i MAV cartacei al domicilio del

nendo della versione cartacea del bollettino

con tariffazione stabilita dal proprio gestore),

datore di lavoro.

MAV

utilizzando la carta di credito.

Tale volontà può essere espressa in fase di iscri-

comunque effettuare il pagamento attraverso

-

utilizzando il bollettino MAV -

zione di un nuovo rapporto di lavoro o in fase

il circuito bancario potranno:

Pagamento mediante avviso - ricevuto oppu-

di variazione di un rapporto di lavoro attivo

*

re

utilizzando i consueti servizi dedicati al lavoro

per variare o ristampare il MAV precalcolato

www.inps.it >Servizi on line>Portale dei paga-

domestico

sulla base dei dati comunicati all’Istituto;

menti>Lavoratori domestici.

dell’Istituto www.inps.it nella sezione SERVIZI

*

Con particolare riferimento all’utilizzo del bol-

ONLINE e in particolare:

il codice MAV e l’importo dovuto inviato via

lettino MAV l’Istituto provvede ad inviare al

*

SMS e/o tramite mail ai sottoscrittori del

P

generato

M

I

attraverso

74

il

sito

Internet

disponibili

sul

sito

internet

in fase di iscrizione di un nuovo rap-

precalcolato

dall’Istituto,

vogliano

accedere al Portale dei pagamenti

effettuare il pagamento utilizzando


Inail

servizio di notifica delle scadenze di pagamen-

ranno la consueta consulenza a coloro che

Resta salva la facoltà da parte del soggetto,

to. In merito all’attivazione della funzione SMS

manifestino la volontà di non pagare l’intero

scrutinato quale lavoratore cessato a seguito

e/o

periodo e di limitare il pagamento ai soli con-

di accordi individuali o collettivi, di versare la

tributi necessari per il diritto; in quest’ultimo

contribuzione volontaria al fine di essere valu-

mail

si

richiamano

i

contenuti

del

messaggio n. 1375 del 20 gennaio 2011.

caso la Struttura provvederà, come di consue-

tato nel plafond della categoria dei lavoratori

LAVORATORI AUTORIZZATI ALLA PROSECU-

to, alla rideterminazione dell’onere di prose-

prosecutori volontari, fermo restando la sussi-

ZIONE VOLONTARIA DESTINATARI DELLE

cuzione volontaria emettendo nuovi bollettini.

stenza di tutte le condizioni di legge previste

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SALVAGUAR-

per quest’ultima categoria.

DIA DI CUI ALL’ART. 24, COMMI 14 E 15,

Analoga

DEL DECRETO LEGGE 6 DICEMBRE 2011, N.

svolta da un Ente di Patronato a scelta dell’in-

Le norme che regolano la prosecuzione volon-

201, CONVERTITO, CON MODIFICAZIONI,

teressato.

taria sono infatti assai cogenti: il prosecutore

attività di consulenza potrà essere

DALLA LEGGE 22 DICEMBRE 2011, N. 214,

volontario deve perfezionare il pagamento nel

ALL’ ARTICOLO 22 DEL DECRETO-LEGGE 6

Nell’ipotesi che il soggetto non abbia necessi-

trimestre successivo a quello a cui detto paga-

LUGLIO 2012, N. 95, CONVERTITO, CON

tà di avvalersi della consulenza dell’Istituto o

mento si riferisce e, nel caso di ritardato versa-

MODIFICAZIONI, DALLA LEGGE 7 AGOSTO

di un Patronato e intenda procedere al paga-

mento, il bollettino viene posto a rimborso

2012, N. 135. CHIARIMENTI

mento del solo periodo necessario al perfezio-

(art. 8 D.Lgs. 184/97).

namento del requisito pensionistico

ed

Se i soggetti in argomento non effettuano il

Con riferimento ad alcune richieste di chiari-

inferiore a quello indicato nei bollettini invia-

pagamento entro il termine perentorio stabi-

mento pervenute da prosecutori volontari

ti, potrà, modificare

lito dalla legge,

interessati dalla salvaguardia di cui alla legge

MAV

n. 214/2011, si precisa quanto segue.

www.inps.it, seguendo il percorso servizi on

L’Agenzia delle Entrate, interpellata la Banca

line - Portale dei pagamenti – Versamenti

d’Italia, ha disposto l’incremento della misura

Volontari.

degli interessi di mora per ritardato pagamen-

I soggetti in questione

hanno ricevuto i bol-

frazionati

e

stampare i bollettini

direttamente

dal

sito

lettini di pagamento fino all’ultimo trimestre

non potranno

essere

ammessi nella platea dei salvaguardati.

to delle somme iscritte a ruolo al 5,2233% in

in scadenza che, nel caso delle più recenti

Nell’ipotesi che il prosecutore versi contributi

ragione annuale. La misura è stata stimata

autorizzazioni definite,

marzo 2013 con

volontari relativi a periodi che si collocano

dalla Banca d’Italia in base alla media dei tassi

possibilità di pagamento

è

entro la fine del

anteriormente alla data di accesso al pensiona-

bancari attivi con riferimento al periodo

trimestre successivo, ovvero giugno 2013.

mento, detti contributi saranno utili al calco-

1.1.2012 – 31.12.2012. La variazione decorre

Com’è noto i lavoratori in parola possono a

lo della pensione aumentandone l’importo e

dal 1° maggio 2013. Circolare n. 68 del 30 apri-

loro scelta pagare l’intero periodo

non potranno dare luogo a rimborso.

le 2013

pagare quello necessario al diritto a pensione.

Se invece

autorizzato ai versa-

LE NOVITÀ LEGISLATIVE PREVISTE DALLA

I versamenti volontari, infatti, possono essere

menti volontari

contribuzione volon-

LEGGE DI RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVO-

effettuati dai lavoratori che hanno cessato o

taria relativa a periodi che si collochino tem-

interrotto l’attività lavorativa per:

poralmente oltre la decorrenza della pensio-

-

perfezionare i requisiti di assicurazione

ne di cui l’interessato sia divenuto titolare,

28

e di contribuzione necessari per raggiungere il

l’Istituto procederà d’ufficio al rimborso della

Ufficiale n.153 del 3 luglio 2012) consistono nel-

diritto ad una prestazione pensionistica;

contribuzione.

l’integrale sostituzione dell’articolo 70 e parziale

indicato

nei bollettini in scadenza ovvero limitarsi a

-

il soggetto versa

incrementare l’importo del trattamento

RO

giugno

n.92

(pubblicata

sulla

Gazzetta

modificazione dell’articolo 72 del decreto

pensionistico a cui si avrebbe diritto, se sono

Si rammenta che è esclusa la possibilità di

legislativo n.276 del 2003.

già stati perfezionati i requisiti contributivi

emettere certificazioni di salvaguardia per

Le modifiche riguardano: Limite economico eco-

richiesti.

soggetti per i quali non risulti

accreditato o

nomico: i compensi complessivamente percepiti

almeno un contributo volonta-

dal prestatore non possono superare i 5.000 euro

L’INPS non può quindi sostituirsi al prosecutore

accreditabile

rio al 6 dicembre 2011 ovvero non risulti ver-

nel corso di un anno : solare, con riferimento alla

nella scelta, limitando la richiesta di

paga-

sata tutta la contribuzione volontaria, di cui

totalità dei committenti. Il limite va inteso come

mento al solo periodo strettamente necessario

siano scaduti i termini

di versamento, neces-

netto ed è pari a 6.660 euro lorde. Le prestazioni

al raggiungimento dei requisiti.

saria al raggiungimento del requisito contribu-

rese nei confronti di imprenditori commerciali o

tivo sulla base delle norme ante legge

professionisti, fermo restando il limite dei 5000

214/2011.

euro, non possono comunque superare i 2.000

Gli

interessati

potranno

rivolgersi

alle

Strutture territoriali dell’Istituto che garanti-

P

M

I

75


Inps

euro per ciascun committente. Il limite va inteso

comma 3, L.196 del 31/12/2009), quale utilizzatore

caratterizzandosi per la sua funzione esclusiva-

come netto ed è pari a 2.666 euro lorde. Ambiti di

delle prestazioni di lavoro occasionale accessorio,

mente integrativa.

attività e tipologie di prestatori prestatori: sono

nei limiti previsti dalle disposizioni di spesa relati-

Rimane fermo, pertanto, quanto previsto nella

abrogati tutti i settori di attività tassativamente

ve al personale nonché ai vincoli stabiliti, even-

Circolare n. 44/2009 secondo cui, per quanto

elencati con la precedente : normativa e le cate-

tualmente, dal patto di stabilità interno. Alla luce

riguarda i cittadini extracomunitari, il reddito da

gorie di prestatori. Pertanto, le più diverse attivi-

della nuova normativa devono intendersi supera-

lavoro occasionale accessorio da solo - in conside-

tà possono essere svolte da qualsiasi soggetto

te le precedenti indicazioni per cui la tipologia di

razione della natura occasionale delle prestazioni

(disoccupato, inoccupato, lavoratore autonomo o

committenti pubblici poteva attivare forme di

e dei limiti reddituali

subordinato, full-time o part-time, pensionato,

prestazioni di lavoro occasionale accessorio esclu-

richiesti per l’ottenimento del titolo di soggiorno

studente, percettore di prestazioni a sostegno del

sivamente nell’ambito delle categorie previste dal

non è utile ai fini del rilascio o rinnovo dei titoli di

reddito), nei limiti del nuovo compenso economi-

previgente comma 1, lettera d, art. 70 del D.Lgs n.

soggiorno per motivi di lavoro.

co previsto. La sola eccezione riguarda il settore

276/03 e successive modificazioni, relative a

agricolo in cui il lavoro occasionale accessorio è

“manifestazioni sportive, culturali, fieristiche o

ammesso per: aziende con volume d’affari supe-

caritatevoli e di lavori di emergenza o di solida-

riore a 7.000 euro esclusivamente tramite l’utiliz-

rietà”, nonché la possibilità di utilizzare qualsivo-

A far data dal 18 luglio 2012, anche l’impresa

zo di specifiche figure di prestatori (pensionati e

glia tipologia di prestatore per attività di suppor-

familiare rientra nell’ambito della disciplina gene-

giovani con meno di venticinque anni di età, se

to a quelle istituzionali.

rale e può ricorrere al lavoro occasionale

regolarmente iscritti ad un ciclo di studi presso un

IMPRESE FAMILIARI

per lo svolgimento di ogni tipo di attività (incluse

istituto scolastico di qualsiasi ordine e grado, com-

Viene meno, conseguentemente, anche per gli

le attività specifiche dell’impresa), con l’osservan-

patibilmente con gli impegni scolastici, ovvero in

enti locali la limitazione delle finalità dell’utilizzo

za dei soli limiti economici previsti dalla nuova

qualunque periodo dell’anno se regolarmente

del buono lavoro che, nel testo previgente, dove-

normativa, pari a 2.000 euro netti (2666 euro

iscritti ad un ciclo di studi presso l’università) per

va essere rivolto a un novero specifico e tassativo

lordi) per prestatore, nell’anno solare, trattandosi

lo svolgimento di attività agricole di carattere sta-

di attività quali quelle svolte, oltre che nell’ambi-

di committenti imprenditori commerciali o profes-

gionale; aziende con volume d’affari inferiore a

to di manifestazioni sportive, culturali, fieristiche

sionisti. Pertanto, non è più valido il limite econo-

7.000 euro che possono utilizzare qualsiasi sog-

o caritatevoli e di lavori di emergenza o di solida-

mico di 10.000 euro netti nell’anno fiscale, prece-

getto in qualunque tipologia di lavoro agricolo,

rietà, anche nei ‘lavori di giardinaggio, pulizia e

dentemente previsto per le imprese familiari.

anche se non stagionale purché non sia stato

manutenzione di edifici, strade, parchi e monu-

iscritto l’anno precedente negli elenchi anagrafici

menti’, previste dal comma 1, lettera b, art. 70 del

L’impresa familiare può, quindi, utilizzare qualsia-

dei lavoratori agricoli.

D.Lgs n. 276/03 e successive modificazioni.

si tipologia di voucher (cartacei INPS e Poste, vou-

Committenti pubblici pubblici: viene confermata

Percettori di prestazioni a sostegno del reddito

cher venduti dai tabaccai o sportelli bancari abili-

la nozione di committente pubblico, che com-

La legge n. 134 del 7 agosto 2012 di conversione

tati o voucher telematici) e può impiegare tutte le

prende oltre a quelle indicate nell’art. 1, comma :

del decreto legge n 83/2012, all’articolo 46 bis, nel

categorie di prestatori, inclusi i familiari, purchè

2, del d.lgs. n. 165 /2001 (“tutte le amministrazio-

modificare

a)

non facciano parte del nucleo costitutivo dell’im-

ni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di

dell’articolo 1 della legge 28 giugno 2012 n.92,

presa. Documento generato il 13/05/2013 - Ora.

ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le

conferma per l’anno 2013 la possibilità per i lavo-

13.52 Titolo: Le novità normative previste dalla

aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordina-

ratori percettori di prestazioni

riforma del mercato del lavoro Legge n.92 del

mento autonomo, le Regioni, le Province, i

integrative del salario o con sostegno al reddito di

28/06/2012 www.inps.it

Comuni, le Comunità montane e loro consorzi e

effettuare lavoro accessorio in tutti i settori pro-

associazioni, le istituzioni universitarie, gli istituti

duttivi, compresi gli enti locali, nel limite massimo

A conclusione della procedura di presentazione

autonomi case popolari, le Camere di commercio,

di 3.000 euro complessive per anno solare.

delle domande di iscrizione nell’elenco delle strut-

industria, artigianato e agricoltura e loro associa-

Il limite dei 3.000 euro (da intendersi al netto dei

ture eroganti servizi per l’infanzia è stato pubbli-

zioni, tutti gli enti pubblici non economici nazio-

contributi previdenziali), integralmente compati-

cato - nella sezione Avvisi - l’elenco delle struttu-

nali, regionali e locali, le Amministrazioni, le

bile e cumulabile con l’indennità percepita, è rife-

re accreditate. La lista sarà a breve disponibile tra-

aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale,

rito al singolo lavoratore.

mite un servizio di ricerca navigabile per regione,

l’ARAN (Agenzia per la rappresentanza negoziale

Per quanto attiene i lavoratori stranieri, l’impor-

provincia, comune e cap. Elenco delle strutture

delle pubbliche amministrazioni) e le Agenzie di

tante innovazione consiste nell’inclusione del red-

Leggi questa news Titolo news 1 in formato PDF

cui al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300”)

dito da lavoro accessorio ai fini della determina-

anche gli enti e le società inserite nel conto eco-

zione del reddito complessivo necessario per il

LAVORO DOMESTICO. NUOVA FUNZIONALITÀ

nomico consolidato (art. 1,

rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno,

ONLINE

P

M

I

76

il

comma

32

lett.


Inail

È disponibile, per i datori di lavoro domestico e

25 settembre 2013. Le istruzioni relative alle

totalità dei committenti. Il limite va inteso come

per i soggetti abilitati in possesso di PIN, una

modalità di presentazione delle domande sono

netto ed è pari a 6.660 euro lorde. Le prestazioni

nuova funzionalità che consente di esprimere la

contenute nel messaggio n. 8824 del 30 maggio

rese nei confronti di imprenditori commerciali o

volontà di ricevere o meno i MAV cartacei al

2013.

professionisti, fermo restando il limite dei 5000

domicilio del datore di lavoro. La scelta può essere effettuata al momento dell’iscrizione di un

euro, non possono comunque superare i 2.000 STANZE TERZA SALVAGUARDIA

euro per ciascun committente. Il limite va inteso

nuovo rapporto di lavoro o in fase di variazione di

come netto ed è pari a 2.666 euro lorde. Ambiti di

un rapporto di lavoro già attivo, utilizzando i ser-

È stata emanata il 5 giugno 2013 la circolare n. 19

attività e tipologie di prestatori prestatori: sono

vizi dedicati al lavoro domestico disponibili sul

del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali,

abrogati tutti i settori di attività tassativamente

portale www.inps.it nella sezione servizi online.

che regola le fasi e le modalità operative per la

elencati con la precedente : normativa e le cate-

presentazione delle istanze di salvaguardia dei

gorie di prestatori. Pertanto, le più diverse attivi-

lavoratori, in possesso dei requisiti indicati all’art.

tà possono essere svolte da qualsiasi soggetto

PROSECUTORI VOLONTARI E SALVAGUARDIA

2 del decreto interministeriale del 22 aprile 2013,

(disoccupato, inoccupato, lavoratore autonomo o

Con il messaggio n. 10406 del 27 giugno 2013,

alle Direzioni territoriali del lavoro.

subordinato, full-time o part-time, pensionato,

vengono forniti chiarimenti relativi ad alcune

La circolare rende operativo il decreto intermini-

studente, percettore di prestazioni a sostegno del

richieste pervenute da prosecutori volontari desti-

steriale, adottato dal Ministero in attuazione del-

reddito), nei limiti del nuovo compenso economi-

natari delle disposizioni in materia di salvaguardia

l'articolo

co previsto.

previste dal decreto legge 201/2011, convertito

n.228/2012, che stabilisce che le disposizioni previ-

La sola eccezione riguarda il settore agricolo in cui

dalla legge 214/2011, e dal decreto legge 95/2012,

genti alla legge di riforma delle pensioni conti-

il lavoro occasionale accessorio è ammesso per:

convertito dalla legge 135/2012.

nuino a trovare applicazione nei confronti di ulte-

aziende con volume d’affari superiore a 7.000

1,

commi

231-233,

della

legge

riori categorie di lavoratori.

euro esclusivamente tramite l’utilizzo di specifi-

CONTRIBUTO PER INTERRUZIONE RAPPORTI DI

In allegato la documentazione da utilizzare per

che figure di prestatori (pensionati e

LAVORO. PRECISAZIONI

presentare le istanze secondo le istruzioni fornite

giovani con meno di venticinque anni di età, se

nella circolare suddetta.

regolarmente iscritti ad un ciclo di studi presso un

La previsione legislativa relativa alla contribuzione dovuta sulle interruzioni di rapporti di lavoro a

istituto scolastico di qualsiasi ordine e grado, com-

SELEZIONE PER 998 MEDICI ESTERNI

patibilmente con gli impegni scolastici, ovvero in

tempo indeterminato (articolo 2, legge 92/2012),

qualunque periodo dell’anno se regolarmente

riformulata dalla legge di stabilità 2013, presenta

Inps ha indetto una selezione pubblica,

iscritti ad un ciclo di studi presso l’università) per

aspetti di complessità gestionale e operativa in

mediante richiesta di disponibilità, per il reclu-

lo svolgimento di attività agricole di carattere sta-

relazione ai quali si ritiene utile fornire alcune

tamento di 998 medici esterni, al fine di assi-

gionale; aziende con volume d’affari inferiore a

precisazioni.

curare continuità alle attività medico-legali

7.000 euro che possono utilizzare qualsiasi sog-

A tale proposito, il messaggio n. 10358 del 27 giu-

dell’Istituto e con riferimento ai nuovi adempi-

getto in qualunque tipologia di lavoro agricolo,

gno 2013 analizza nel dettaglio le problematiche

menti assegnati all’Istituto con la riforma del

anche se non stagionale purché non sia stato

legate all’anzianità aziendale e alle interruzioni

processo dell’invalidità civile (art. 20 del decre-

iscritto l’anno precedente negli elenchi anagrafici

di rapporti di lavoro da parte degli organi delle

to legge 1 luglio 200, 78).

dei lavoratori agricoli. Committenti pubblici pub-

procedure concorsuali, e ne descrive le relative modalità operative da parte dei datori di lavoro.

blici: viene confermata la nozione di committente NOVITÀ RIFORMA

LEGISLATIVE DEL

PREVISTE

MERCATO

DEL

PER

LA

pubblico, che comprende oltre a quelle indicate

LAVORO

nell’art. 1, comma : 2, del d.lgs. n. 165 /2001

SALVAGUARDATI: PRESENTAZIONE ISTANZE SALVAGUARDATI: TERZO CONTINGENTE -

(“tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compre(pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.153 del

si gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le

3 luglio 2012) consistono nell’integrale sosti-

istituzioni educative, le aziende ed amministrazio-

I lavoratori autorizzati alla prosecuzione volonta-

tuzione dell’articolo 70 e parziale modifica-

ni dello Stato ad ordinamento autonomo, le

ria della contribuzione entro il 4 dicembre 2011 e

zione dell’articolo 72 del decreto

Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità mon-

i lavoratori autorizzati alla prosecuzione volonta-

legislativo n.276 del 2003.

tane e loro consorzi e associazioni, le istituzioni

ria della contribuzione entro il 4 dicembre 2011 e

universitarie, gli istituti autonomi case popolari,

collocati in mobilità ordinaria alla stessa data, che

Le modifiche riguardano: Limite economico eco-

le Camere di commercio, industria, artigianato e

rientrano nel terzo contingente dei beneficiari

nomico: i compensi complessivamente percepiti

agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pub-

della salvaguardia prevista dalla legge di stabilità

dal prestatore non possono superare i 5.000 euro

blici non economici nazionali, regionali e locali, le

2013, devono presentare domanda all’Inps entro il

nel corso di un anno : solare, con riferimento alla

Amministrazioni.

P

M

I

77


FONTE INFORMAZIONI

INSERIMENTO PROFESSIONALE

tenuta dei registri dei rifiuti e le autorizza-

chiedere accesso ai contributi? Possono fare

DEI LAUREATI

zioni per le emissioni in atmosfera) costa 4

domanda di aiuto associazioni temporanee

miliardi, 781 di euro per azienda. Gli adem-

di imprese costituite o ancora da costituire;

Nel 2011 l'Istat ha realizzato l'ottava edizio-

pimenti fiscali pesano per 2,7 miliardi (632 di

consorzi e società consortili, costituiti anche

ne dell'Indagine campionaria sull'inserimen-

euro per azienda), la privacy 2,6 miliardi (593

in forma cooperativa; reti tra micro, piccole e

to professionale dei laureati intervistando un

di euro per azienda), la prevenzione incendi

medie imprese nella forma del “contratto di

campione di 62.000 laureati sul totale dei

1,4 miliardi (323 di euro per azienda), gli

rete” costituite o ancora da costituire.

300.338 che avevano conseguito il titolo nel

appalti 1,2 miliardi e la tutela del paesaggio

L’aggregazione deve prevedere la partecipa-

2007. L'indagine, finalizzata a rilevare la

e dei beni culturali 0,6 miliardi (142 euro per

zione di un numero minimo di 10 Pmi. La

condizione occupazionale dei laureati a circa

azienda). A tutto ciò si aggiunge l'elevato

domanda di accesso al contributo viene pre-

quattro anni dal titolo, fa parte del sistema

costo amministrativo che le aziende devono

sentata da un’impresa capofila che fungerà

di rilevazioni sulla transizione istruzione-

'sopportare' per far fronte agli adempimenti

da referente amministrativo per l’erogazione

lavoro che comprende anche le indagini sul-

in materia fiscale. Le dichiarazioni dei sosti-

del contributo e dovrà essere sottoscritta

l'inserimento professionale dei dottori di

tuti di imposta, le comunicazioni periodiche

dalle altre imprese che intendono associarsi

ricerca e sui percorsi di studio e di lavoro dei

e annuali Iva e così via costano complessiva-

alla rete.

diplomati di scuola secondaria di II grado.

mente 2,7 miliardi di euro.

Oltre alla condizione occupazionale e alle

Per quest’anno l’Istat prevede una riduzione

FONDI BEI, EROGATI ALLE IMPRESE

caratteristiche del lavoro svolto, sono state

del prodotto interno lordo pari all’1,4 per

PIEMONTESI I PRIMI 25 MILIONI

rilevate informazioni sul curriculum degli

cento, mentre per il 2014, il recupero dell’at-

studi, sulla ricerca di lavoro e sulla famiglia

tività economica determina una moderata

E’ stata rogata la prima tranche, pari a 25

d'origine e attuale. Fonte ISTAT

crescita dello 0,7 per cento. La spesa delle

milioni di euro, dei fondi messi a disposizio-

famiglie è prevista in contrazione dell’1,6

ne da Banca Europea degli Investimenti (Bei),

FISCO E POLITICA FINANZIARIA

per cento nel 2013 per effetto della diminu-

a seguito del contratto di prestito “Regione

A OGNI PMI, LA BUROCRAZIA COSTA

zione del reddito disponibile, con un mode-

Piemonte Loan for SMEs”. L’intesa, sotto-

CIRCA 7.000 EURO L'ANNO

rato aumento dello 0,4 per cento nel 2014.

scritta nei mesi scorsi, prevede la disponibili-

Gli investimenti fissi lordi calano del 3,5 per

tà di un plafond di risorse aggiuntive per il

La burocrazia costa alle piccole e medie

cento nel 2013, per effetto di una riduzione

Piemonte di 100 milioni di euro da destinarsi

imprese italiane 31 miliardi di euro, pari a

congiunta della spesa da parte sia delle

interamente al finanziamento di investimen-

7.000 euro ad azienda. secondo i dati della

imprese sia delle amministrazioni pubbliche.

ti e progetti di sviluppo relativi alle Pmi della

Presidenza del Consiglio dei Ministri aggior-

regione. La Giunta regionale ha destinato la

nati al 31 dicembre 2012. Il settore che inci-

E-COMMERCE E SOCIAL MARKETING:

prima tranche al finanziamento di una parte

de di più sugli sbilanci delle aziende è quello

FONDO DA 8 MLN ALLE PMI IN RETE

cospicua della lista d’attesa presente sulla

del lavoro e della previdenza. La tenuta dei

Misura IV.1 del Piano Straordinario per

libri paga, le comunicazioni legate alle

Diventa operativo, con la pubblicazione in

l’Occupazione, ovvero quello relativo ai

assunzioni o alle cessazioni di lavoro, le

Gazzetta Ufficiale, il decreto del presidente

“prestiti partecipativi”: una misura che si

denunce mensili dei dati retributivi e contri-

del Consiglio dei ministri dell’8 gennaio 2013

prefigge di rafforzare la struttura patrimo-

butivi, l'ammontare delle retribuzioni e delle

con cui si apre l’accesso a finanziamenti a

niale delle Pmi e diversificarne le fonti di

autoliquidazioni costano al sistema delle Pmi

fondo perduto destinati alle aggregazioni di

finanziamento. Si tratta in estrema sintesi di

complessivamente 9,9 miliardi all'anno (6,9

Pmi e reti di imprese del turismo. La misura

un finanziamento a 5 anni, dove l’80% del-

miliardi in capo al lavoro, 3 miliardi ricondu-

ha una dotazione finanziaria di 8 milioni di

l’importo viene erogato dalla Regione con

cibili alla previdenza e all'assistenza). Per

euro, il cui obiettivo è sostenere l’integrazio-

provvista Bei a un tasso fisso inferiore al 2%,

una Pmi il costo medio annuo è di 2.275

ne fra le piccole realtà produttive del settore

con un costo finanziario dell’operazione, al

euro. Seguono i costi per gli adempimenti

attraverso lo strumento delle reti d’imprese,

di sotto rispetto agli attuali tassi di mercato.

alle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavo-

migliorare la loro competitività e la capacità

Grazie alle risorse aggiuntive reperite attra-

ro (4,6 miliardi). Un peso economico annuo

imprenditoriale turistica nazionale ed inter-

verso il contratto con Be iè stato possibile

per azienda di 1.053 euro. Il settore dell'edi-

nazionale. Le Pmi turistiche possono propor-

finanziare, in aggiunta a quelle che avevano

lizia costa 4,4 miliardi (1.016 di euro per

re e vedere finanziate iniziative progettuali

già beneficiato dei fondi regionali, oltre 70

azienda), la tutela ambientale (le autorizza-

miranti alla costituzione di aggregazioni,

imprese, la maggior parte ubicate nell’area

zioni per lo scarico delle acque reflue, la

anche stabili, per il raggiungimento di obiet-

torinese e in provincia di Cuneo. I finanzia-

documentazione per l'impatto acustico, la

tivi comuni. Chi può partecipare Ma chi può

menti concessi hanno un taglio medio pari a

P

M

I

78


COMUNICATI STAMPA

450 mila euro, con un minimo di 50 mila e un

Sociali e realizzato da Italia Lavoro nelle quat-

Modalità e criteri per l'erogazione dei contri-

massimo 1,5 milioni. Tali fondi hanno generato

tro Regioni convergenza (Campania, Puglia,

buti sono stati definiti con il Decreto diretto-

un cofinanziamento bancario aggiuntivo di

Sicilia e Calabria). Nel corso dell’incontro ver-

riale del 21 giugno 2013.

oltre 5 milioni di euro. Per quanto riguarda i

ranno inoltre analizzate le esperienze più inte-

Le domande vanno presentate entro il 30 set-

restanti 75 milioni di euro che dovranno essere

ressanti in chiave di valorizzazione del settore,

tembre 2013.

interamente allocati entro i primi mesi del

realizzate sia a livello europeo che italiano.

2014, la Giunta regionale ha già deciso di

Concluderà i lavori il Viceministro del Lavoro e

STARTUP INNOVATIVE E INCUBATORI CERTI-

impegnarne 20 milioni sulla nuova misura “Più

delle Politiche Sociali Maria Cecilia Guerra.

FICATI: ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA

Sviluppo”: sostegno alle realtà imprenditoriali con una stabile organizzazione nella regione

Startup innovative e incubatori certificati pos-

attraverso agevolazioni per investimenti pro-

GIORNATA DI RACCOLTA DI STORIE SULLA

sono accedere gratuitamente, in via prioritaria

duttivi a tassi vantaggiosi e che abbiano signi-

GRANDE GUERRA

e secondo modalità semplificate, alla garanzia

ficative ricadute occupazionali. La Regione sta

sul credito bancario concessa dal Fondo di

inoltre programmando l’impiego dei rimanen-

L’Istituto Centrale per il Catalogo Unico del

garanzia per le piccole e medie imprese.

ti 55 milioni su diverse misure, nuove o già in

Ministero per i Beni e le Attività Culturali in

Lo stabilisce il Decreto di natura non regola-

vigore: investimenti in innovazione e ricerca,

collaborazione con la Fondazione Europeana

mentare varato dal Ministro dello Sviluppo

per la cooperazione, per il sostegno al circo-

ha organizzato il 15 maggio 2013 presso la

economico

lante.

Biblioteca Nazionale di Roma, in viale Castro

dell’Economia e delle Finanze e pubblicato

Pretorio 105, dalle ore 10.00 alle ore 18.00 una

nella Gazzetta Ufficiale n. 147 del 25 giugno

giornata di raccolta di documenti, fotografie

2013.

MADE IN ITALY

di

concerto

con

il

Ministro

ed oggetti per il 100° anniversario della prima

La copertura dell’80% del rischio dell’opera-

Il Ministero promuove interventi a sostegno di

guerra mondiale, che verranno digitalizzate e

zione finanziaria rappresenta per il soggetto

imprese produttrici di tessili cardati.

pubblicate sul sito http://www.europeana1914-

finanziatore un significativo incentivo alla con-

Il decreto 6 marzo 2013 - pubblicato sulla

1918.eu/it che contiene già oltre 45.000 foto di

cessione di finanziamenti in favore di catego-

Gazzetta Ufficiale del 9 maggio - disciplina

oggetti, lettere e diari storici risalenti al perio-

rie di imprese che, in ragione dell’alta rischio-

i criteri, le condizioni e le modalità di

do della grande guerra, raccolti grazie a col-

sità che viene loro spesso associata, incontrano

attribuzione di alcune risorse del fondo “Made

lection day già svolti in diversi paesi in Europa.

particolari difficoltà nell’accesso al credito

in

Province

L’iniziativa è rivolta soprattutto ai più giovani

bancario.

autonome di Trento e Bolzano. Le risorse

– nella stessa data e sede è stato organizzato

Il decreto stabilisce in 2,5 milioni di euro l’im-

finanziarie

a

dalle 10.00 alle 12.00, infatti, un seminario di

porto massimo garantito per singola impresa

2 milioni di euro. Le Regioni e le Province auto-

formazione per le scuole sulle fonti storiche

beneficiaria e assegna altresì priorità nell’i-

nome

della Grande Guerra – con l’obiettivo di coin-

struttoria e nella presentazione al Comitato

programmi entro l'8 luglio 2013.

volgere anche la generazione dei nativi digita-

del Fondo alle richieste di garanzia riferite ai

Si svolge a Roma il 14 maggio 2013, a partire

li, distante da quel conflitto epocale, a preser-

medesimi beneficiari.

dalle ore 9.00, presso il Centro Congressi Roma

varne la memoria con le modalità offerte dalle

Il provvedimento rappresenta un importante

Eventi - Sala Manzoni - Piazza della Pilotta n.

nuove tecnologie e a contribuire attivamente

tassello a completamento della nuova architet-

4, la giornata di approfondimento dal titolo

ad arricchire un archivio online europeo sulla

tura a sostegno dell’ecosistema delle startup

‘Servizi alla persona e occupazione nel welfare

Storia e le storie di quel periodo.

innovative edificata con il Decreto Crescita 2.0.

Italy”

sono

alle

Regioni

disponibili

invitate

e

ammontano

a

presentare

che cambia’. L’evento, promosso dal Ministero

Decreto sull'accesso gratuito al Fondo di

del Lavoro e delle Politiche Sociali, è finalizza-

ATTIVITÀ PROMOZIONALI PER L'INTERNA-

Garanzia Comunicato stampa

to a tracciare, con il contributo del Censis,

ZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

articoli correlati

della Fondazione Ismu e di Italia Lavoro spa, la

*

Disponibili il modulo di autocertifi-

fotografia del settore di servizi alla persona,

Al viai contributi 2013 per progetti per l'inter-

cazione e la guida sugli adempimenti per gli

che nel nostro Paese è uno fra quelli che pre-

nazionalizzazione delle piccole e medie impre-

incubatori. Aggiornata anche la guida startup

sentano maggiori prospettive di crescita occu-

se realizzati da Associazioni, Enti, Istituti,

*

pazionale. Nel corso della giornata verranno

Camere di Commercio italo-estere.

innovative

presentati i risultati del progetto AsSaP, il pro-

I contributi devono essere finalizzati a soste-

gramma di inserimento lavorativo nel settore

nere lo svolgimento di un progetto composto

dei servizi alla persona, promosso e finanziato

da una o più specifiche attività promozionali.

Un Paese più ospitale per le startup

Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico

dal Ministero del Lavoro e delle Politiche

P

M

I

79


ECONOMIA E FINANZA

FAVORIRE LA CREAZIONE D’IMPRESA

ancora del tutto marginale nel nostro Paese.

li contemplati da Mind the Bridge, sarebbe alla

Ciò detto, restringendo l’analisi alle Top15

sua seconda startup rafforzando, in questo

Trovare un partner strategico che possa sup-

semifinaliste dell’edizione 2011 di “Startups in

modo, sia l’importanza del “pivoting”, sia il

portare le startup Web nei processi di sviluppo

Italy”, appare chiaro come le fonti di funding

carattere seriale del “mestiere dell’imprendi-

della business idea portando le competenze al

siano ancora più articolate ed evolute con il

tore”, che si perfezionerebbe solo facendolo,

gruppo imprenditoriale esistente. Preso atto di

40% circa dei rispondenti che dichiara di aver

visto e considerato che, nel 20% dei casi, la

quali sono le caratteristiche che un’idea

avuto accesso al seed financing, il 7% a busi-

precedente esperienza imprenditoriale sareb-

imprenditoriale deve avere per attrarre a sé i

ness angel e il 13% a venture capital per una

be stata fatta all’estero, che il 75% delle azien-

giusti capitali, vediamo più più in dettaglio i

media di capitale di circa 71mila euro. Il busi-

de costituite in precedenza sono ancora attive

risultati dell’edizione 2011 della survey presen-

ness che aiuta il business Inoltre, come già

e che nel 61% dei casi gli imprenditori conti-

tata da Mind the Bridge Foundation con il sup-

anticipato, il 40% di tutte le migliori startup

nuano a esservi coinvolti.

porto scientifico del CrEsit dell’Università

presenti all’iniziativa confermano di essere in

dell’Insubria di Varese intitolata “Startups in

cerca accordi strategici di partnership, quasi a

CONTRATTI DI LEASING E NOLEGGIO:

Italy”. Analizzata la “galassia” delle startup

dire che i capitali servono, ma il successo non

PROROGA AL 12 NOVEMBRE 2013 PER L'IN-

italiane che partecipano annualmente alla sua

passa solo da quelli. Un ambiente più favore-

VIO DATI

Business Plan Competition - composta in pre-

vole si costruirebbe, appunto, con alleanze,

valenza da realtà che operano al nord (39%

contatti e conoscenza maturate negli anni ma

Slitta dal 30 giugno al 12 novembre 2013 il ter-

dei casi) e al centro (34%) in imprese Web

anche con una “propensione alla mobilità”

mine per comunicare al Fisco i dati relativi ai

based (60%) o Ict (25%) con un ancora limita-

superiore rispetto alla media che solo le star-

contratti stipulati dalle societa' di leasing e

ta presenza femminile -, la prima evidenza a

tup migliori hanno portato in evidenza.

dagli operatori commerciali che svolgono atti-

cui è giunta l’iniziativa non profit messa a

Ancora una volta, i dati mostrano come i talen-

vita' di locazione e noleggio nel 2012.

punto da Marco Marinucci è che il modello di

ti siano attratti da Università con “alta reputa-

Lo prevede il provvedimento dell’Agenzia

finanziamento resta ancora la formula più dif-

zione” e un’offerta di programmi di formazio-

delle Entrate 25 giugno 2013. Nello specifico, il

fusa. Stando alle stime, sarebbero almeno un

ne di eccellenza di cui la nascita di startup

provvedimento dispone la proroga al 12

migliaio le richieste di finanziamento che i

“risulta una naturale conseguenza”. Di qui la

novembre 2013 del termine, previsto al punto

venture capital fund e i business angel net-

criticità di investire nella ricerca e formazione

2.4 del provvedimento del direttoriale del 5

work raggruppati intorno al gruppo informale

universitaria se si vuole avere un ritorno in ter-

agosto 2011, per i contratti relativi all’anno

che raccoglie i principali investitori italiani,

mini

innovative.

2012. La decisione di procedere al rinvio,

denominato Vc Hub, riceverebbero ogni anno.

Constatando, però, che il popolo degli startup-

spiega il provvedimento, tiene conto delle atti-

Nonostante il 76% delle richieste di finanzia-

per manifesta una spiccata mobilità, anche

vità di semplificazione attualmente in corso.

mento da parte delle startup più strutturate

internazionale, e che una percentuale sempre

In proposito, si ricorda che l’adempimento

sia indirizzato a venture capital, il 40% del

più importante decide di costituirsi all’estero,

interessa istituti di credito, intermediari finan-

panel analizzato dichiara di aver reperito

la strada per ottenere un ritorno in termini di

ziari che esercitano attività di leasing, nonché

fondi nelle maniere più disparate. Parliamo di

nuove imprese innovative ed evitare oltre a

gli operatori commerciali esercenti attività di

bootstrapping, ossia di risparmi dei fondatori e

fughe di cervelli, anche un massiccio “corpora-

locazione o noleggio.

fondi raccolti all’interno del nucleo familiare o

te drain’”, passa obbligatoriamente da investi-

Formano oggetto di comunicazione, nel detta-

della rete di conoscenti, meglio noto come

menti in ricerca e formazione universitaria.

glio, gli estremi dei contratti di leasing finan-

sistema “family, friends and fools”, ma anche -

Anche perché la fotografia scatta da Mind the

ziario e operativo, di locazione e quelli di

nell’8% dei casi - di grant, vale a dire finanzia-

Bridge parla chiaro. A fronte di un ruolo anco-

noleggio, stipulati sia con le persone fisiche

menti destinati al supporto di attività di ricer-

ra numericamente inferiore delle imprese ope-

che giuridiche. Tra i contratti interessati rien-

ca in ambito universitario per coprire, in

ranti nelle clean technologies (10%) e in ambi-

trano pertanto quelli relativi a autovetture,

entrambi i casi, parte dei costi di sviluppo del-

to biotech/life sciences (5%), prima dell’avvio

autocaravan a altri veicoli, unità di diporto

l’idea nelle sue fasi iniziali. Considerato che il

della propria attività imprenditoriale, l’80%

commerciali, aeromobili, immobili e beni

23% del campione a disposizione ha reperito

degli startupper ha lavorato in azienda media-

mobili. In ogni caso, conclude il provvedimen-

finanziamenti da fondi di investimento colle-

mente per 6-7 anni a conferma che quello del-

to, sono fatte salve le comunicazioni relative al

gati ad attività di incubazione e business deve-

l’imprenditore è un mestiere che si impara sul

2012 già effettuate o che saranno effettuate

lopment, il ruolo delle venture capital, dei

campo e che richiede conoscenze di alto livello

entro il 30 giugno 2013 attraverso le specifiche

business angel e dei fondi di investimento spe-

e una certa esperienza, anche all’estero. Come

tecniche allegate al provvedimento del 21

cializzati nel capitale di rischio rimane, però,

se non bastasse, un founder su cinque di quel-

novembre 2011.

P

M

I

80

di

nuove

imprese

Pmi luglio