Page 1

Suplemento di Wonder Cortina winter 2016

onder

S P E C I A L E

O R O L O G I

Nella splendida cornice di Cortina d’Ampezzo, dal 5 all’ 8 dicembre, si svolge la mostra “Comunicare il Tempo”, un percorso attraverso la storia della comunicazione pubblicitaria dell’alta orologeria, passando per l’eccellenza della produzione contemporanea. Un evento nato dalla collaborazione tra la società editoriale PlatinumMediaLab e Bartorelli Gioiellerie, con il sostegno di una decina tra le più importanti maison del settore.


editorial

A.LANGE&SÖHNE

BREGUET

BULGARI

PATEK PHILIPPE

HUBLOT

I magnifici 10 a bella e molto gradita opportunità di collaborare con Platinum Media Lab e Bartorelli Gioiellerie per la mostra “Comunicare il Tempo”, ha favorito la realizzazione di questo prodotto editoriale. Raccoglie immagini e concetti riferiti alle 10 marche d’alta orologeria che hanno partecipato all’evento, trattate ciascuna da uno suo particolare punto di vista e raccontate anche attraverso le parole di chi, a vario titolo, le rappresenta (in questa pagina gli orologi menzionati). Dove appare ancora una volta - e ben al di là dello specifico valore d’uso degli orologi - la varietà e il valore emozionale dell’industria del tempo, da sempre fatta di arte e tecnica, passione e investimento.

L

OMEGA

VACHERON CONSTANTIN

ULYSSE NARDIN

The splendid and very welcome opportunity to co-operate with PlatinumMediaLab and Bartorelli Gioiellerie for the “Comunicare il Tempo” (Communicating Time) exhibition has favoured the preparation of this editorial product. This edition collects the pictures and concepts referring to the 10 fine watchmaking brands which took part in the event, each considered from its own particular point of view, and also described using the words of those who represent the brands in various ways (the watches mentioned are indicated on this page). And where once again the variety and emotional value of the timepiece industry has been exhibited, a value well beyond the specific use value of the watches, and that always consists of art, technical expertise, passion and investment.

AUDEMARS PIGUET

RICHARD MILLE

3


onder

contents S P E C I A L E

O R O L O G I

Nella splendida cornice di Cortina d’Ampezzo, dal 5 all’ 8 dicembre, “Comunicare il Temp si svolge la most o”, un percorso attrav ra erso la storia della dell’alta orologeria comunicazione pubb , passando per l’ecce licitaria llenza della produ Un evento nato dalla zione contempor anea. collaborazione tra la società editoriale Gioiellerie, con il PlatinumMediaL sostegno di una ab e Bartorelli decina tra le più importanti maiso n del settore.

10

14

18

22

26

30

34

38

42

46

Wonder Watches suplemento di Wonder Cortina winter 2016 edito da Platinum Media Lab Srl Via Passione, 3 - 20122 - Milano Tel. + 39 02 36683420 info@platinummedialab.com www.platinummedialab.com Direttore Barbara del Duca Art Director Laura Larese de Santo Print D’Auria Printing spa Via dell’Aspo, 1 63100 Ascoli Piceno Italia A cura di Paolo De Vecchi Consulenza Olivia Azario Traduzioni Rita Ianniciello


6

interview

Bartorelli Gioiellerie, partner d’eccellenza Sopra, Carlo Bartorelli con la moglie Emanuela; a sinistra, l’interno della boutique di Cortina d’Ampezzo; sotto, orecchini in smeraldo della collezione “Rare and Unique” di Bartorelli Gioiellerie Above, Carlo Bartorelli with his wife Emanuela; on the left, the interior of the Cortina d’Ampezzo boutique; below, emerald earrings from the “Rare and Unique” collection designed by “Bartorelli Gioiellerie”.

ono oltre 130 gli anni durante i quali si è sviluppata l’attività della famiglia Bartorelli, oggi condotta da Carlo Bartorelli, affiancato dalla moglie Emanuela, i figli Marco, Federica e Alessandro, la sorella Leda e il fratello Paolo. Iniziata sul litorale adriatico con i negozi di Riccione, Pesaro e Milano Marittima, si è poi ampliata sulla costa tirrenica a Forte dei Marmi e tra le meravigliose vallate di Cortina d’Ampezzo. E proprio la “Perla delle Dolomiti” è stata scelta come ambientazione per la mostra “Comunicare il Tempo”. “Un progetto nuovo e interessante – dice Carlo Bartorelli, che di Bartorelli Gioiellerie è Presidente ed Amministratore Delegato – in grado di esprimere tutta l’eccellenza della comunicazione d’alta orologeria e la sua evoluzione”. In mostra, con pubblicità d’epoca e modelli contemporanei, dieci marche selezionate, ognuna rappresentativa di un modo di fare alta orologeria. “Abbiamo voluto regalare – continua Bartorelli - un momento di svago unito all’opportunità di ammirare il meglio dell’industria del tempo. Chi frequenta Cortina è da sempre un estimatore colto e appassionato di tutto quanto è eccellenza, pregio e tradizione”. Cosa che non riguarda solo gli orologi, ma anche i gioielli, da sempre massima espressione della più preziosa creatività.

S


CELLARIUS Ăˆ FIGLIO DEL TEMPO. Tempo che plasma la terra, addomestica la vigna, lambisce le bottiglie e trasforma gli aromi, scolpisce l’anno della vendemmia in etichetta per restituire il Franciacorta prediletto da chi comprende e coltiva il valore del tempo e nella frenesia del quotidiano sa creare attimi di puro, sano edonismo.

www.sgawinedesign.it

berlucchi.it


interview

8

Bartorelli Gioiellerie, partners of excellence he Bartorelli family’s business has developed over a period of more than 130 years, and today the business is managed by Carlo Bartorelli, helped by his wife Emanuela, their children Marco, Federica and Alessandro, his sister Leda and brother Paolo. The business first began on the Adriatic coast with the shops in Riccione, Pesaro and Milano Marittima, and then expanded to the Tyrrhenian coast in Forte dei Marmi and between the beautiful valleys of Cortina d’Ampezzo. And it was precisely the “Pearl of the Dolomites” that was chosen as the setting for the “Comunicare il Tempo” (Communicating Time) exhibition. “A new and interesting project, says Carlo Bartorelli, Chairman and Managing Director of “Bartorelli Gioiellerie” (Bartorelli Jewellers), able to express all the excellence of fine watchmaking communication and its evolution”. Ten selected brands are on show at the exhibition with vintage advertising and contemporary models, each representing one way to create fine watchmaking. “We wanted to offer – Carlo Bartorelli continued - a moment of relaxation combined with the opportunity to admire the best of the timepiece industry. Those who visit Cortina have always been refined and passionate admirers of everything that represents excellence, quality and tradition”. Something that does not only apply to watches, but also jewels, which have always represented the maximum expression of the most precious creativity.

T

In alto, Alessandro, Federica e Marco Bartorelli; sopra, anelli in diamanti bianchi e “fancy yellow” della collezione “Rare and Unique” di Bartorelli Gioiellerie At the top, Alessandro, Federica and Marco Bartorelli; above, rings with white diamonds and “fancy yellow” from the “Rare and Unique” collection designed by “Bartorelli Gioiellerie”


ulturale.com


10

..

A.Lange & Sohne D’origine sassone, fin dal momento della sua rinascita ha rappresentato il meglio del Made in Germany nell’alta orologeria The brand is Saxon origin, and from the moment of its rebirth has represented the best of the Made in Germany in fine watchmaking

e nobili origini non hanno evitato per A.Lange & Söhne i bombardamenti del secondo conflitto mondiale e la successiva decadenza, provocata dal regime socialista della ex-Germania Est. Ma nel 1990 la produzione è ripresa, in grande stile e con il tipico design e perfezionismo teutonico.

L

The noble origins did not prevent A.Lange & Söhne from being bombarded during the Second World War and the subsequent decline, caused by the socialist regime of former East Germany. But the production recovered in 1990, in a significant way and with the typical Teutonic design and perfectionism.


11

Il Saxonia Automatic è il modello più rappresentativo del gusto classico della manifattura sassone The “Saxonia Automatic” is the most representative model of the classical style of the Saxon manufacture

Il Lange 1 è stato il primo modello con cui il marchio A.Lange & Söhne, nel 1990, si è ripresentato sul mercato The “Lange 1” was the first model with which the A.Lange & Söhne brand made its return to the market in 1990


12

Interview Luca Dondi General Manager A.Lange & Söhne, Europe and Russia

..

A.Lange & Sohne

Quale pensa sia la percezione della marca? Il marchio A.Lange & Söhne è molto apprezzato tra collezionisti e conoscitori d’alta orologeria, che riconoscono le pregiate finiture artigianali e l’unicità delle soluzioni tecniche, spesso risultato di un’intensa attività di ricerca e protette da brevetto. Coerenza e qualità nella produzione come nei materiali, esaltano il contenuto di eccellenza dei nostri modelli. Quale modello consiglierebbe e perchè? Il mio pensiero corre spontaneamente al 1815 Rattrapante Calendario Perpetuo, un capolavoro di design e tecnica, un orologio per veri appassionati e per i collezionisti che conoscono a fondo i meccanismi e apprezzano la straordinaria competenza tecnica di A.Lange & Söhne. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? L’eccellenza delle finiture artigianali e l’innovazione nel rispetto della tradizione sassone di far alta orologeria, sono i principi che guidano il processo di creazione di ogni orologio A.Lange & Söhne. How do you think the brand is perceived? The A.Lange & Söhne brand is highly appreciated among collectors and experts of fine watchmaking who recognise the exquisite handcrafted finishes and the uniqueness of the technical solutions, frequently the result of intense research and protected by patent. Consistency and quality in the production and in the materials, enhance the content of excellence of our models. Which model would you recommend and why? I immediately think of the “1815 Rattrapante Perpetual Calendar”, a masterpiece of design and technical features, a watch for real enthusiasts and collectors who have a thorough knowledge of the mechanisms and appreciate the extraordinary technical expertise of A.Lange & Söhne. What is the brand’s aesthetic and technical style? The excellence of the handcrafted finishes and the innovation, while respecting the Saxon tradition of producing fine watchmaking, represent the principles which guide the creating process of every A.Lange & Söhne watch.

I laboratori d’orologeria, la sede storica e l’inaugurazione della nuova manifattura A.Lange & Söhne a Glashütte, nei pressi di Dresda. Sotto, il Grand Complication che, tra le specialità meccaniche, ha suoneria con rintocchi e calendario perpetuo. The watchmaking workshops, the historical headquarters and the inauguration of the new A.Lange & Söhne manufacturing facility at Glashütte, near Dresden. Below, the Grand Complication that includes a ringing mechanism with chimes and a perpetual calendar among the special mechanical features


Rifiniamo questo orologio a mano. Anche i componenti che non si vedono.

Nel movimento del Datograph Up/Down ci sono tante piccole

con piacere che non tutti i particolari rimangono nascosti: molti, in-

leve, molle e in gra naggi che probabilmente non vedrete mai. Ep-

fatti, si possono ammirare nel loro affascinante gioco meccanico

pure, i maestri orologiai Lange li rif iniscono accuratamente

attraverso il fondello in vetro zaffiro. Concedetevi uno sguardo all’in-

a mano. Gli estimatori della più raffinata arte orologiaia scoprono

terno di questo straordinario orologio. www.alange-soehne.com

Riccione · Viale Dante, 53 · Tel. 0541 693016 Milano Marittima · Via Gramsci, 60 · Tel. 0544 994593 www.bartorelli.it


14

Audemars_ Piguet Un glorioso passato e una forte impronta nell’alta orologeria, introducendo nuovi parametri tecnici e di design A glorious past and a strong impact in fine watchmaking, by introducing new technical and design parameters

A destra, il maestroorologiaio Gérald Genta e due bozzetti del Royal Oak, il modello da lui disegnato nel 1972. Sotto, da sinistra, il Royal Oak Chronograph e il Royal Oak Extra-Thin, entrambi in acciaio On the right, the master watchmaker Gérald Genta and two sketches of the Royal Oak, the model he designed in 1972. Below, on the left, the Royal Oak Chronograph and the Royal Oak Extra-Thin, both of steel


Un’istantanea d’epoca di uno dei laboratori d’orologeria di Audemars Piguet dove, nei secoli scorsi come oggi, vengono realizzati modelli spesso complicati e sempre pieni di fascino A period snapshot of one of the watchmakers’ workshops of Audemars Piguet, where models frequently complicated and always full of appeal were made in past centuries and are still made today

asce nel 1875 a Le Brassus, nel mezzo della Vallée de Joux, distinguendosi per una produzione di qualità e attenta alle complicazioni. Ma in epoca recente, Audemars Piguet ha aggiunto un capitolo particolare alla propria storia, intitolato al Royal Oak e che porta la firma del grande maestro Gérald Genta.

N

The company was founded in 1875 at Le Brassus, in the middle of the Vallée de Joux, and distinguished itself for its quality production and the attention paid to complicated functions and features. But recently, Audemars Piguet has added a special chapter to its history, entitled the Royal Oak that bears the hallmark of the great master Gérald Genta.

15


16

Interview Franco Ziviani Managing Director of Audemars Piguet, Italy

Sopra e sotto, due suggestive immagini della Vallée de Joux, in Svizzera, dove ha sede Audemars Piguet; al centro, la versione in oro e quella in acciaio del Royal Oak Perpetual Calendar

Audemars_ Piguet

Above and below, two striking photographic images of the Vallée de Joux, in Switzerland, where Audemars Piguet has its headquarters; in the centre, the version in gold and the version in steel of the Royal Oak Perpetual Calendar

Quale pensa sia la percezione della marca? Audemars Piguet si colloca tra i marchi più apprezzati dai collezionisti per la rarità, l’estetica eterogenea e l’eccezionale qualità dei suoi segnatempo. Si tratta infatti di capolavori di stile e tecnica, che spesso si sono distinti per i primati raggiunti. Quale modello consiglierebbe e perchè? In termini di valore intrinseco, il Royal Oak Concept Laptimer Michael Schumacher, un’edizione limitatissima di 221 esemplari, tanti quante le gare del Campionato di Formula 1 in cui il pilota ha ottenuto punti. In termini di valore simbolico, il Royal Oak Cronografo “Tribute to Italy”, un’edizione dedicata all’Italia, in omaggio alle bellezze e al lifestyle del Bel Paese. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? Credo che la nostra comunicazione “Per rompere le regole, devi prima conoscerle” riesca a racchiudere perfettamente il connubio indissolubile di maestria artigianale e spirito di indipendenza che hanno da sempre connotato la Maison. How do you think the brand is perceived? Audemars Piguet is one of the brands most highly appreciated by collectors for the rarity, the heterogeneous aesthetics and the exceptional quality of its timepieces. In fact, they are masterpieces of style and technical know-how, which have frequently distinguished themselves for the records achieved. Which model would you recommend and why? The Royal Oak Concept Laptimer Michael Schumacher, in terms of intrinsic value, this model represents a very limited edition of only 221 pieces, the same number of Formula 1 Championship events in which the racing driver was awarded points. The “Tribute to Italy” Royal Oak Chronograph, in terms of symbolic value, this is an edition dedicated to Italy, as a tribute to the splendours and lifestyle of the “Bel Paese” (Italy). What is the brand’s aesthetic and technical style? I believe that our message “In order to break the rules, you must first know them” manages to incorporate perfectly the lasting bond of quality workmanship and independent spirit that have always characterised the Maison.


THERE ARE EXCEPTIONS TO EVERY RULE. OGNI REGOLA HA LE SUE ECCEZIONI.

ROYAL OAK OFFSHORE IN ORO ROSA CON DIAMANTI.


18

Breguet

La maison che porta il nome del grande orologiaio francese continua a tenere viva la sua straordinaria ereditĂ The maison that bears the name of the great French watchmaker continues to keep its extraordinary inheritance alive


A sinistra, un ritratto di Abraham-Louis Breguet. Sotto, il Tourbillon Extra-Plat, con dispositivo di regolazione di marcia, tipico quadrante guilloché e indicazioni decentrate On the left, a portrait of Abraham-Louis Breguet. Below, the Extra-Flat Tourbillon, with the timing regulator, typical guilloché dial and off-centred indications

d Abraham-Louis Breguet (1747-1823) si devono molte innovazioni e invenzioni. E se l’esempio più eclatante è il tourbillon, non bisogna dimenticare cifre e lancette, calendari perpetui e cronografi. Non stupisce dunque che sia considerato dagli appassionati il più grande maestroorologiaio di tutti i tempi.

A

Abraham-Louis Breguet (1747-1823) is responsible for many innovations and inventions. And even though the most striking example is the tourbillon, it is important not to forget the numerals and hands, perpetual calendars and chronographs. Therefore, it is not surprising that enthusiasts consider Abraham-Louis Breguet to be the greatest master watchmaker of all times.

A sinistra, il Classique Chronometrie, meccanico con scappamento ad alta frequenza. A destra, La Reveil du Tsar, automatico con allarme acustico regolabile e doppio fuso orario On the left, the mechanical “Classique Chronometrie”, with a high-frequency escapement. On the right, the self-winding “La Reveil du Tsar”, with an adjustable acoustic alarm and dual time zone display

19


20

Interview Laura Burdese

Managing Director of Swatch Group Italy

Breguet

Quale pensa sia la percezione della marca? Non dobbiamo dimenticare che un Breguet è stato ai polsi o nei taschini di personaggi come Napoleone, Rossini, Winston Churchill, Ettore Bugatti. Possedere un Breguet significa entrare a far parte di quella storia, significa possederne una piccola, ma importante testimonianza. Quale modello consiglierebbe e perchè? Per quanto riguarda l’orologio maschile, oggi andrei sulla linea Tradition e con la Referenza 7057. Una famiglia introdotta esattamente dieci anni fa e che oggi è tra i nostri best sellers. Per l’orologio femminile, non si può non consigliare la rivisitazione di quello appartenuto alla Regina di Napoli. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? Per l’estetica, i segni distintivi di Breguet sono i quadranti guillochè, la cassa cannellè o le lancette à pomme, diventate parte del nostro logo e chiamate appunto lancette Breguet. Lo stesso concetto si può traslare alla parte tecnica, dove ogni innovazione è sempre destinata ad una migliore fruibilità dell’orologio e ad un suo miglior funzionamento.

How do you think the brand is perceived? We must not forget that a Breguet watch has been worn on the wrists and carried in the pockets of personalities such as Napoleon, Rossini, Winston Churchill and Ettore Bugatti. Owning a Breguet watch means being part of that history, it means possessing a small, but important proof. Which model would you recommend and why? As regards a watch designed for a man, today I would consider the “Tradition” range and with the “Reference 7057” model. A family of watches introduced exactly ten years ago and that today is among our best sellers. As for a ladies watch, I have to recommend the revisited version of the watch that belonged to the Queen of Naples. What is the brand’s aesthetic and technical style? In terms of aesthetics, the distinctive marks of a Breguet watch are the guilloché dials, the cannellé case or the “à pomme” hands, which have become part of our logo and are referred to as Breguet hands. The same concept can be transferred to the technical part, where every innovation is always intended to achieve a better use of the watch and its improved operation.

A sinistra, il modello Reine de Naples, che riprende l’orologio creato da A.L.Breguet per Carolina Murat, sorella di Napoleone e Regina di Napoli. A destra, il Tradition 7077, orologio e cronografo meccanico con due movimenti indipendenti On the left, the “Reine de Naples” model that revisits the watch created by A.L.Breguet for Carolina Murat, the sister of Napoleon and the Queen of Naples. On the right, the “Tradition 7077”, the mechanical watch and chronograph with two independent movements


22

Bulgari Le creazioni del gioielliere romano comprendono anche l’orologeria e rappresentano una delle migliori espressioni dell’italian-style The creations by the Roman jeweller also include watchmaking and represent one of the best expressions of Italian-style

trumenti del tempo immaginati, disegnati e realizzati con gli stessi criteri di pregio e rarità della gioielleria: è questo uno dei motivi del successo di Bulgari nel mondo delle lancette. Con creazioni femminili che si distinguono per la creatività e quelle maschili per il rigore stilistico e i materiali innovativi.

S

Timepieces conceived, designed and produced with the same criteria of value and rarity applied to a jeweller’s craft: this is one of the reasons for the success achieved by Bulgari in the world of watchmaking. With creations designed for ladies which distinguish themselves for their creativity and creations designed for men which stand out for their rigorous style and innovative materials.


23

L’orologio Serpenti ha un bracciale che si avvolge morbidamente al polso, è proposto in numerosissime varianti e riprende la fisonomia della serie Tubogas, altro successo firmato Bulgari The “Serpenti” watch has a bracelet that coils itself gently around the wrist, and is proposed in numerous variations and recalls the features of the “Tubogas” series, another success created by Bulgari


24

L’automatico Diagono Magnesium in acciaio e materiali innovativi come magnesio, PoliEterEterKetone, Motorlac e ceramica. A sinistra, il Bulgari-Bulgari, un classico del gioielliere romano in orologeria The self-winding “Diagono Magnesium” in steel and innovative materials, such as magnesium, PolyEtherEtherKetone, Motorlac and ceramic. On the left, the Bulgari-Bulgari, a classic watchmaking piece by the Roman jeweller

Bulgari

Interview Fabrizio Buonamassa Quale pensa sia la percezione della marca? Nasciamo gioiellieri, quindi la distinzione tra il mondo femminile e quello maschile appare molto più netta che in altri ambiti, ma rimane sempre il denominatore comune e molto distintivo dello stile italiano. Nel caso degli orologi, realizzati nella nostra manifattura di Neuchâtel, a tutto questo si aggiunge la tecnologia svizzera. Quale modello consiglierebbe e perchè? Per la donna non avrei nessun dubbio pensando alla grande creatività della collezione Serpenti; per l’uomo invece mi soffermerei sull’Octo, un modello il cui design, che armonizza forme curve e spigoli, è molto forte. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? Gli orologi da donna sono in realtà trattati da Bulgari come veri e propri gioielli quindi, per entrare nel merito della domanda, considererei solo i modelli maschili. E in questo caso l’icona è il Roma, con il suo design asciutto e privo di decoro, tipica espressione del razionalismo italiano, con la sua ricerca di equilibrio tra utilità funzionale ed estetica classica.

Senior Director of the Bulgari Watch Design Centre How do you think the brand is perceived? Our company was established as jewellers, therefore, the distinction between the female world and the male world appears much clearer compared to other sectors, but always remains the common denominator and is very distinctive of the Italian style. To all this must be added Swiss technology in the case of the watches produced in our manufacture in Neuchâtel. Which model would you recommend and why? I would have no doubt in the case of model designed for a lady, when thinking of the great creativity of the “Serpenti” collection; whereas, in the case of a man I would refer to the “Octo”, a model with a very strong design that harmonises contoured shapes and sharp edges. What is the brand’s aesthetic and technical style? The watches designed for ladies are in fact treated by Bulgari as genuine pieces of jewellery, therefore, to answer your question, I would only consider the models designed for men. And in this case the icon is the “Roma” model, with its crisp design devoid of decoration, a typical expression of Italian rationalism, with its search for balance between functional use and classical aesthetics.


26

Hublot L’ultima metamorfosi è l’ingresso nel mondo dello sport e dei materiali più innovativi, sempre nel segno della straordinarietà The latest metamorphosis is entering the world of sport and using more innovative materials, always in the name of the extraordinary

Maurizio Arrivabene, Team Principal della Scuderia Ferrari, è il protagonista della più recente campagna di comunicazione firmata Hublot Maurizio Arrivabene, Team Principal of the Ferrari Racing Team, is the leading character of the most recent communication campaign designed by Hublot


27

In questa pagina, tre modelli Big Bang, con movimento Unico sviluppato “in house” e dedicati alla Scuderia Ferrari. Dall’alto, i materiali utilizzati sono ceramica, titanio e carbonio On this page, three Big Bang models, with the “Unico” movement developed in-house and dedicated to the Ferrari Racing Team. Above, the materials used are ceramics, titanium and carbon

urante gli anni ’80, Hublot aveva fatto tendenza per l’inedito accostamento della cassa in oro con il cinturino in caucciù. Oggi continua a stupire per le trasformazioni stilistiche e tecniche dei suoi Big Bang e per ingaggiare testimonial d’eccezione provenienti dal jet-set internazionale e dallo sport.

D

During the ’80s Hublot had set a trend with the unprecedented combination of the gold case with a rubber strap. Today it continues to amaze with the stylistic and technical transformations of its Big Bang models and for engaging exceptional testimonials who originate from the international jet-set and from the world of sport.


28

Interview Augusto Capitanucci Hublot Italy Brand Director Quale pensa sia la percezione della marca? È una marca di rottura, che si distingue totalmente dallo spirito classico dell’orologeria da collezione grazie a peculiarità uniche nel suo genere. Quale modello consiglierebbe e perchè? Sicuramente un appassionato di orologi sarà orientato su un Big Bang Unico, anche per via del movimento interamente di manifattura “Made in Nyon”. Nel dettaglio, un pezzo veramente speciale è l’Unico Full Magic Gold, una produzione limitata a 250 pezzi. Il materiale Magic Gold è un brevetto che Hublot ha elaborato fondendo l’oro e la ceramica a temperature elevatissime e sotto pressione. Grazie a questa tecnica, Hublot ha ottenuto il primo oro inscalfibile. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? La produzione Hublot si divide in due macrofamiglie: Classic Fusion, che si ispira al primo Hublot nato nel 1980 con cassa tonda; e la famiglia dei Big Bang, nati nel 2005 con la cassa a strati. Mentre la prima serie è più tradizionale, la seconda ha rotto gli schemi convenzionali dell’orologeria.

Hublot

How do you think the brand is perceived? It is a breakaway brand that is totally different from the classical spirit of collectors’ timepieces, thanks to the special features which are unique of its kind. Which model would you recommend and why? Undoubtedly someone passionate about watches would focus on a “Big Bang Unico”, also because of the movement entirely “Made of Nylon”. More in detail, the “Unico Full Magic Gold” is a truly special timepiece, this model is a limited production of 250 pieces. The Magic Gold material is a patent that Hublot created by combining gold and ceramic at a very high temperature and under pressure. Hublot obtained the first scratch-resistant gold thanks to this technique. What is the brand’s aesthetic and technical style? Hublot’s production is divided into two macro families: Classic Fusion is inspired by the first Hublot watch created in 1980 with a round case; and the Big Bang family range, was created in 2005 with the layered case. While the first series is more traditional, the second series has broken away from the conventional watchmaking patterns.

Il cronografo automatico Big Bang Unico Full Magic Gold, realizzato per il 10° anniversario di nascita della collezione con questo tipico design di cassa, utilizza oro antigraffio The Big Bang Unico Full Magic Gold self-winding chronograph was produced for the 10th anniversary of the first collection with this type of case design, and uses scratch-resistant gold

L’avveniristico orologio La Ferrari: in evidenza la serie di cilindri disposti in parallelo e con cifre mobili, che indicano ore, minuti, secondi e riserva di marcia The futuristic “La Ferrari” watch: highlighting the series of cylinders arranged in parallel and with mobile digits, which indicate the hours, minutes, seconds and the power reserve


T

H

E

A

R

MAURIZIO ARRIVABENE Hublot Classico Ultra-Thin. Movimento ultrapiatto a carica manuale di manifattura, con 90 ore di riserva di marcia. Cassa in oro King Gold: una lega innovativa e unica. Quadrante in smalto bianco. Cinturino in pelle di alligatore su caucci첫 nero.

T

O

F

F

U

S

I

O

N


30

Omega Storica maison e sempre al passo con i tempi, divide equamente le proprie attenzioni tra pubblico femminile e maschile A historical maison and always in step with the times, divides its attention equally between the female and male public

Il Ladymatic nella versione tutta in acciaio, con quadrante in madreperla Thaiti e diamanti come indici delle ore; il movimento è automatico con scappamento coassiale The “Ladymatic” model in the all steel version, with the Tahiti mother-ofpearl dial and diamonds as hour markers; the movement is selfwinding with a coaxial escapement

in dalla metà dell’800, epoca della sua fondazione, Omega si distingueva per l’importanza e la diffusione dei propri orologi, oltre che per la loro affidabilità e tecnologia. Parametri che all’epoca nostra li hanno accompagnati fino al polso di famose attrici, attori e astronauti impegnati nelle missioni spaziali.

F

Omega has distinguished itself for the importance and distribution of its watches since the mid-19th century, the period when the company was founded, as well as for their reliability and technology. In our days these parameters have accompanied Omega watches onto the wrists of famous actors, actors and astronauts engaged in space missions.


31 A sinistra, l’attrice Nicole Kidman, attuale testimonial femminile di Omega. Sotto, l’orologio Ladymatic in una versione gioielleria, in acciaio e oro con diamanti e quadrante in madreperla On the left, the actress Nicole Kidman, Omega’s current female testimonial. Below, the Ladymatic watch in a jewellery version, in steel and gold with diamonds and a mother-of-pearl dial


32

Interview Laura Burdese Managing Director of the Swatch Group Italy

Omega

Quale pensa sia la percezione della marca? Non si tratta di un brand che è salito alla ribalta all’improvviso o che si è fatto strada attraverso degli espedienti, ma di un marchio con una grande storia alle spalle, oltre che molto rinomato per il suo spirito pionieristico e per l’innovazione tecnica. Quale modello consiglierebbe e perchè? La scelta è molto difficile, dato il numero e la diversità dei modelli. Guardando al patrimonio storico, opto sicuramente per lo Speedmaster. Questo segnatempo è stato sulla Luna e vanta un legame con l’esplorazione dello spazio, una caratteristica unica e speciale. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? Credo che possa essere così riassunta: gli orologi Omega risultano molto attraenti per uomini e donne sia dal punto di vista estetico che da quello tecnologico. Guardandoli con attenzione, si tratta di veri e propri capolavori di estetica e design, ma ben presto ci si accorge che sono molto di più: è infatti lo straordinario movimento al loro interno a fare la differenza. How do you think the brand is perceived? Omega is not a brand that has risen to prominence quite suddenly or that has made its way by using expedients, but is a brand with a great history behind it, besides being highly renowned for its pioneering spirit and technological innovation. Which model would you recommend and why? The choice is very difficult, in view of the number and the diversity of the models. By considering the historic heritage I would certainly opt for the Speedmaster. This timepiece has been on the Moon and has an association with space exploration, a unique and special characteristic. What is the brand’s aesthetic and technical style? I believe it can be summarised as follows: Omega watches are very attractive for men and women from both the aesthetic aspect and the technological aspect. When looking at them carefully, they are seen to be genuine masterpieces of aesthetics and design, but quite soon you become aware that they are much more than that: in fact, it is the extraordinary movement inside the watches that makes the difference.

La serie Moonwatch rappresenta l’ultima generazione del cronografo Speedmaster, nato durante gli anni ’50 e in dotazione agli astronauti Nasa durante molte missioni spaziali The Moonwatch series represents the last generation of the Speedmaster chronograph, created during the ’50s and supplied to the Nasa astronauts during many space missions


DISPONIBILE PRESSO:

Speedmaster


34

Patek Philippe Una maison che si distingue per l’aristocratica eleganza delle proprie creazioni, sempre in equilibrio tra stile e tecnica A maison that stands out for the aristocratic elegance of its creations, always striking a perfect balance between style and technical know-how

Sopra, il modello Twenty-4 con cassa e bracciale in acciaio e decoro di diamanti. Esistono anche versioni in oro bianco o rosa e di gioielleria Above, the Twenty-4 model with steel case and bracelet and set with diamonds. There are also versions in white or pink gold and jewelled watches


A sinistra, il palazzo della prima manifattura Patek Philippe, a Ginevra, oggi sede storica della maison e della sua boutique

35

On the left, the building that housed the first Patek Philippe watch manufacture, in Geneva, and today the maison’s historical headquarters and boutique

uella della manifattura Patek Philippe è una storia che affonda le radici in una tradizione che, dal 1839, rappresenta l’evoluzione stessa dell’orologeria d’alta gamma. Con modelli di grande classicità estetica ed importanza meccanica, tutti con altissimo valore emozionale.

Q

The Patek Philippe watch manufacture has a history that is firmly rooted in a tradition that from 1839 represents the very process of evolution of fine watchmaking. Including models with imposing classic aesthetics and significant mechanical features, all having an extremely high emotional value.

In alto, il nuovo Calatrava, con cassa d’oro bianco e cinturino in alligatore; sopra, la Referenza 5035G con calendario annuale Above, the new “Calatrava”, with a white gold case and alligator skin strap; above, the “Reference 5035G” with an annual calendar


36

Interview Laura Gervasoni General Manager of Patek Philippe Italy

Patek Philippe

Quale pensa sia la percezione della marca? Abbiamo festeggiato lo scorso anno il 175° di fondazione: una lunga storia, oltre 100 brevetti, investimenti mirati a migliorare affidabilità e prestazioni, un’estetica oltre le mode e un servizio clienti in ampliamento, produzione all’insegna della rarità e della qualità, tutti elementi che vengono riconosciuti ed apprezzati. Quale modello consiglierebbe e perchè? Lavoro da 16 anni per Patek Philippe e si potrebbe pensare che con l’esperienza e la conoscenza approfondita sia più facile dare un consiglio, ma non è così. La collezione è vasta e ricca, sono quindi del parere che si debba scegliere l’orologio che maggiormente rispecchia i propri gusti e che colpisca emotivamente. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? Patek Philippe conferisce lo stesso valore all’estetica come alla tecnica: un movimento non deve solo funzionare perfettamente, ma essere rifinito e decorato come se si trovasse al posto del quadrante, quindi sempre in vista.

How do you think the brand is perceived? Last year we celebrated the 175th anniversary of the foundation: a long history, more than 100 patents, investments aimed at improving reliability and performance, an aesthetic appeal that surpasses all fashions and an expanding customer service, a production characterised by rarity and quality, these are all aspects which are acknowledged and appreciated. Which model would you recommend and why? I have worked for Patek Philippe for 16 years and one might think that with the experience gained and the in-depth knowledge it would be easier to offer advice, but that is not the case. The collection is truly vast and rich, therefore, I believe it is important to select the watch that best reflects one’s own taste and that produces an emotional impact. What is the brand’s aesthetic and technical style? Patek Philippe attributes the same value to aesthetics and to technical know-how: a movement must not only function perfectly, but be refined and decorated, as if it were positioned in the place of the dial, therefore, always in view.

Una pubblicità del Nautilus datata anni ’70, l’epoca della prima produzione di questo modello sportivo di lusso An advertisement of the “Nautilus” dating back to the ’70s, the period when this luxury sports model was first produced

A fianco, il nuovo Nautilus Travel Time Chronograph, automatico in acciaio; a sinistra, l’Aquanaut con cassa d’acciaio e cinturino in composite “Tropical”. At the side, the new Nautilus Travel Time Chronograph, with steel self-winding mechanism; on the left, the Aquanaut with a steel case and “Tropical” composite strap


38

Richard Mille Senso della contemporaneità , tanto fascino e carisma, sia nella personalità del fondatore che nei suoi orologi A sense of contemporary trends, great appeal and charisma, in both the founder’s personality and in his watches


39

a passione per il mondo delle competizioni automobilistiche e del loro contorno, fatto di alte prestazioni e svariata mondanità, passa con la stessa intensità dal personaggio Richard Mille alla sua produzione. Mai banale, spinta sempre al limite della tecnica e dell’estetica e di chiara ispirazione motoristica

L

Passion for the world of motor racing competitions and their surroundings, consisting of high-performance and various forms of sophistication, passes with the same intensity from Richard Mille’s character to his production. Never commonplace, always pushed to the limits of technical capacity and aesthetics and clearly inspired by motorcars.

A sinistra, Richard Mille; sopra, RM056 Tourbillon Chronographe de Competition à Rattrapante, in cristallo zaffiro e con movimento meccanico; sotto, RM039 Tourbillon Chronographe de Aviation Flayback, in titanio e con movimento meccanico On the left, Richard Mille; above, the “RM056 Tourbillon Chronographe de Competition à Rattrapante”, in sapphire crystal and with a mechanical movement; below, the “RM039 Tourbillon Chronographe de Aviation Flyback, in titanium with a mechanical movement


40 RM011 Felipe Massa Flyback Chronograph, con cassa in titanio e rotore a geometria variabile, movimento a carica automatica

Richard Mille

The RM011 Felipe Massa Flyback Chronograph, with a titanium case, variable geometry rotor, and self-winding movement

RM012 Tourbillon Limited Edition, con cassa in platino e movimento a carica manuale, serie limitata a 30 esemplari The RM012 Tourbillon Limited Edition, with a titanium case and manual winding movement, a limited series with 30 pieces

Interview Richard Mille The founder & CEO of Richard Mille Quale pensa sia la percezione della marca? Siamo un marchio giovane e i collezionisti puntano sul fatto che, attraverso lo sviluppo e la ricerca, i nostri orologi possono ritagliarsi un loro posto nell’ambito di nuove complicazioni e nell’uso di materiali e tecnologie d’avanguardia. Abbiamo anche realizzato esemplari molto complessi e testati nelle condizioni più estreme, come al polso del pilota di Formula 1 Felipe Massa. Quale modello consiglierebbe e perchè? Sulla base della mia esperienza, sarebbe impossibile suggerire un pezzo in grado di coprire tutti i potenziali acquirenti di un orologio Richard Mille. Ogni cliente è diverso e lo conferma la nostra gamma di prodotti. Ci concediamo tutto il tempo necessario per conoscere i nostri clienti, al fine di consigliare loro il modello ideale da acquistare e tenendo sempre in gran conto che l’orologio è un investimento emozionale. Considerando anche l’alto livello di lusso dei nostri modelli, incoraggiamo i clienti a non fare scelte affrettate. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? Semplicemente all’avanguardia. How do you think the brand is perceived? We are a young brand and collectors focus on the fact that our watches can carve out a place in the area of new complications and with the use of cutting-edge materials and technologies through development and research. We have also produced very complex timepieces and tested them in extreme conditions, for example, on the wrist of the Formula 1 driver Felipe Massa. Which model would you recommend and why? Based on my experience, it would be impossible to suggest a piece capable of cater for all the potential buyers of a Richard Mille watch. Every customer is different and this is confirmed by our range of products. We allow ourselves all the time necessary to become acquainted with our customers, in order to advise them on the ideal model to buy and always taking into due account the a watch is an emotional investment. We encourage our customers not to make hasty choices, also considering the high level of luxury of our models. What is the brand’s aesthetic and technical style? Simply cutting edge.


42

Ulysse Nardin Marineria e misurazioni del tempo di carattere nautico come straordinaria fonte d’ispirazione, tra scienza ed arte Marine and nautical timekeeping as an extraordinary source of inspiration, between science and art

Il modello d’ispirazione marinara Classico Kruzenshtern, con cassa in oro bianco oppure rosa e quadrante decorato con la tecnica artigianale dello smalto policromo The “Classic Kruzenshtern” is a marine inspired model with a case in white gold or pink gold and a dial decorated using the handcrafted polychrome enamel technique


43

n passato, prima dell’avvento dell’elettronica, calcolare l’ora esatta in mare era un’operazione molto difficile, ma fondamentale per stabilire la rotta delle navi. E in questo settore il marchio Ulysse Nardin si è da sempre costruito una solida reputazione, continuamente evocata anche nell’attuale produzione.

I

In the past, before the advent of electronics, calculating the exact time at sea was a very difficult, but fundamental operation to establish the route taken by ships. And the Ulysse Nardin brand has always built itself a solid reputation in this sector, also continuously evoked in the current production.

Sopra a sinistra, Marine Perpetual, con rivestimento in gomma e pietre preziose; in alto, Marine Chronometer, con movimento realizzato “in house”; a sinistra, Marine Diver, con 42 ore di riserva di carica Above, on the left, the Marine Perpetual, with a rubber lining and precious stones; above, the Marine Chronometer, with the movement manufactured in-house; on the left, the Marine Diver, with a power reserve of 42 hours


44

Interview Loris Galeotti

Area Manager of Ulysse Nardin Italy

Quale pensa sia la percezione della marca? L’innovazione, che è alla base di Ulysse Nardin, ci ha portato all’utilizzo di nuovi materiali come il silicio e il DIAMonSil; ci distinguiamo anche per la realizzazione di automi, con i modelli Hourstriker o Ripetizioni Minuti. I collezionisti apprezzano poi molto i nostri quadranti in smalto, realizzati secondo un’antica e tradizionale arte. Quale modello consiglierebbe e perchè? Uno dei segnatempo che più riflette il pensiero innovativo di Ulysse Nardin è il Freak. Presentato nel 2001, è stato il primo nostro modello realizzato con lo scappamento in silicio. Non ha lancette, ma è il movimento stesso che, ruotando, indica l’ora. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? L’estetica di Ulysse Nardin è unica e inconfondibile; la collezione Marine in particolare, tributo al particolare legame di Ulysse Nardin con il mare, è riconoscibile a prima vista. I loro quadranti evocano infatti quelli dei cronometri di bordo prodotti fin dalla fondazione dell’azienda, avvenuta nel 1823.

How do you think the brand is perceived? Innovation forms the basis of Ulysse Nardin, and has led us to use new materials such as silicon and DIAMonSil; we also distinguish ourselves by the manufacture of automatons with the “Hourstriker” or “Minute Repeater” models. Our enamel dials are highly appreciated by collectors, manufactured according to an old and traditional art. Which model would you recommend and why? One of the timepieces that best reflects the innovative thinking of Ulysse Nardin is the “Freak” model. This model was presented in 2001, and was the first of our models manufactured with a silicon escapement. This model does not have hands, but it is the movement itself that indicates the time when it rotates. What is the brand’s aesthetic and technical style? Ulysse Nardin’s aesthetics are unique and unmistakable; in particular, the Marine collection is recognisable at first glance, and is a tribute to Ulysse Nardin’s special association with the sea. In fact, their dials evoke the on-board chronometers produced in the period the company was founded in 1823.

Ulysse Nardin

Due esemplari provenienti dal museo Ulysse Nardin: un cronografo da tasca e uno da polso monopulsante, realizzati rispettivamente nel 1920 e nel 1916 Two specimens which originate from the Ulysse Nardin Museum: a pocket chronograph and a single push-piece wrist chronograph, made in 1920 and in 1916, respectively

Un cronometro da marina, con la sua custodia in legno e la cassa basculante, caratterizzato da una chiara e immediata leggibilità delle informazioni riportate sul quadrante A marine chronometer, with its wooden box and reversible case, characterised by clear and immediate legibility of the information shown on the dial


FreakLab Tourbillon 1 Ora. 7 giorni di riserva di carica. Antiurto brevettato “UlyChoc� e Scappamento Dual Time in silicio. Cassa oro bianco 18 ct.

U LY S S E - N A R D I N . C O M


46

Vacheron Constantin Tradizione e modernità , valori complementari all’insegna della migliore qualità meccanica ed estetica Tradition and modernity, complementary values characterised by the best mechanical and aesthetic quality


47 A sinistra, rappresentazione pittorica di un antico atelier d’orologeria. A destra, la Referenza 57260, una delle macchine del tempo più complicate al mondo. Sotto, la sede Vacheron Constantin di Plan-les-Ouates (Ginevra). On the left, a pictorial representation of an old watchmaking workshop. On the right, the “Reference 57260”, one of the most complicated timepieces in the world. Below, the Vacheron Constantin headquarters in Plan-les-Ouates (Geneva).

a data di fondazione risalente al 1755 assegna a Vacheron Constantin il primato della più antica maison d’orologeria, oltre a quello di essere uno dei più antichi marchi al mondo che abbiano conservato nel tempo la propria ragione sociale. Un tema che già spiega la peculiarità delle eccellenti produzioni della maison.

L

The date of its foundation in 1755 assigns Vacheron Constantin the title of the oldest watchmaking maison, as well as being one of the oldest brands in the world that has maintained its company name over time. A theme that already explains the distinctive characteristics of the maison’s excellent productions.


48

Interview Marco Pagani Vacheron Constantin Italy Brand Manager Quale pensa sia la percezione della marca? Qualità, eleganza e valore nel tempo: questi sono i pilastri storici della marca, oltre alla consapevolezza dell’eccellenza tangibile che Vacheron Constantin persegue attraverso il programma di sviluppo di calibri di manifattura. Quale modello consiglierebbe e perchè? Ritengo che la nuova collezione Harmony, celebrazione del cronografo monopulsante, rappresenti un perfetto paradigma dell’identità della marca. I cronografi monopulsante, sia nella versione con funzione rattrappante e movimento automatico ultra-piatto, sia nel modello tourbillon, incantano per lo straordinario contenuto tecnico unito a un’estetica rivisitata e contemporanea. Quale è la cifra estetica e tecnica della marca? Punto d’incontro tra tradizione e modernità, gli orologi Vacheron Constantin esprimono l’eccellenza dei contenuti tecnici abbinati a importanti innovazioni estetiche, attraverso calibri progettati e realizzati in house e ottenuti dall’integrazione di tutti i moderni sviluppi e perfezionamenti in termini di materiali, precisione e funzionalità.

Vacheron Constantin

How do you think the brand is perceived? Quality, elegance and value over time: these are the brand’s historical pillars, in addition to an awareness of the tangible excellence that Vacheron Constantin pursues through the development programme of manufactured movements. Which model would you recommend and why? I believe that the new Harmony collection, as a celebration of the single push-piece chronograph, represents a perfect paradigm of the brand’s identity. The single push-piece chronographs, in both the version with the rattrapante (split-seconds) function and the ultra-flat automatic winding movement, and in the tourbillon model, fascinate because of the extraordinary technical content combined with revisited and contemporary aesthetics. What is the brand’s aesthetic and technical style? A meeting point between tradition and modernity, the Vacheron Constantin watches express the excellence of the technical content combined with important aesthetic innovations, through the movements which are designed and manufactured in-house and obtained by integrating all of the modern developments and enhancements in terms of materials, precision and functionality.

A destra, il cronografo monopulsante Harmony, con cassa “coussin” in oro rosa e movimento a carica manuale formato da 252 elementi e con “coq” del bilanciere decorato a mano (sotto). On the right, the Harmony single push-piece chronograph, with a “coussin” rose gold case and hand winding movement composed of 252 elements and with a hand decorated “coq” balance wheel bridge (below).


C O S T R U T T O R I D I E T E R N I TĂ€ D A L 1 755 260 anni di storia ininterrotta racchiusi nella collezione Harmony. Ăˆ nata una nuova leggenda

HARMONY D UA L T I M E

Certificazione orologiera ufficiale di Ginevra


ringraziano:


THE HEAD SAYS YES. THE HEART SAYS DEFINITELY, YES.

MASERATI GHIBLI. THE ABSOLUTE OPPOSITE OF ORDINARY THE ALL NEW MASERATI GHIBLI IS POWERED BY A RANGE OF ADVANCED 3.0 LITRE V6 ENGINES WITH 8-SPEED ZF AUTO, INCLUDING A V6 TURBODIESEL ENGINE, AND IS AVAILABLE WITH MASERATI’S Q4 INTELLIGENT ALL WHEEL DRIVE SYSTEM. ENGINE (GHIBLI DIESEL): V6 60° 2987 CC - MAX POWER: 275 HP AT 4000 RPM - MAX TORQUE: 600 NM AT 2600 RPM - MAX SPEED: 250 KM/H 0-100 KM/H ACCELERATION: 6.3 SECS - FUEL CONSUMPTION (COMBINED CYCLE): 5.9 L/100 KM - CO2 EMISSIONS (COMBINED CYCLE): 158 G/KM The data may not refer to the model represented.

www.maserati.com

Maserati


Alta Gioielleria Bartorelli Maison

Profile for Platinum Media Lab

Wonder Watches #1  

Special Wonder Cortina Insert Winter 2016

Wonder Watches #1  

Special Wonder Cortina Insert Winter 2016