Page 1

Ed. 14.01

Consulenza e Formazione Sicurezza, Medicina del Lavoro, Sistemi dii Gestione QualitĂ , Ambiente, Privacy E Modelli Organizzativi

Frareg- Corso di Formazione Specifica

Da oltre 25 anni il tuo partner per le tue esigenze consulenziali e formative in sicurezza sul lavoro, sorveglianza sanitaria, sistemi di gestione, ambiente e privacy a Milano Roma Bologna Padova 1/25


Ed. 14.01

Corso di Formazione Specifica • Introduzione • Ambienti di lavoro • Rischi meccanici generali Il corso è suddiviso nei seguenti capitoli: • Dispositivi di protezione individuale • •Attrezzature Lo stress da lavoro • •Movimentazione manuale dei carichi Reazioni allo stress La valutazione dello stress • •Stress lavoro correlato • Rischio chimico • Rischio elettrico • Gestione delle emergenze • Radon • Incidenti e infortuni mancati Marzo 2018- Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

2/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Accordo Stato-Regioni

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Il 26 Gennaio 2012 è entrato in vigore il nuovo accordo Stato-Regioni che indica la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione ai lavoratori. Secondo il recente accordo il percorso formativo per i lavoratori si articola in due moduli distinti: - FORMAZIONE GENERALE; - FORMAZIONE SPECIFICA.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

3/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Accordo Stato-Regioni

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

La FORMAZIONE GENERALE è valida per tutti i settori, ha durata minima di 4 ore ed è dedicata alla presentazione dei concetti generali in materia di prevenzione e sicurezza sul lavoro. La FORMAZIONE SPECIFICA deve avere durata minima di 4, 8 o 12 ore, in funzione dei rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda. Tale formazione, così come previsto al comma 6 dell’art. 37 del D.Lgs. 81/08, deve essere periodicamente ripetuta in relazione all’evoluzione dei rischi o all’insorgenza di nuovi rischi.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

4/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Definizioni 

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Pericolo Proprietà o qualità intrinseca di un determinato fattore avente il potenziale di causare danni. 

Rischio

Probabilità di raggiungimento del livello potenziale di danno nelle condizioni di impiego o di esposizione ad un determinato fattore o agente oppure alla loro combinazione. 

Danno

Accadimento che provoca malfunzionamenti di varia gravità ed estensione immediati permanenti o definitivi ad una qualsiasi struttura, processo o persona.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

5/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Cosa si intende per valutazione dei rischi ?

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori presenti nell’ambito dell’organizzazione in cui essi prestano la propria attività , finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

6/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Prevenzione e protezione

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

La prevenzione è il complesso delle disposizioni o misure necessarie anche secondo la particolarità del lavoro, l'esperienza e la tecnica, per evitare o diminuire i rischi professionali nel rispetto della salute della popolazione e dell'integrità' dell'ambiente esterno

La protezione è la difesa contro ciò che potrebbe recare danno. Elemento che si interpone tra qualcuno che può subire un danno e ciò che lo può causare.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

7/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Organigramma aziendale

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

8/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Organi di vigilanza

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

La vigilanza (art. 13 del D.Lgs. 81/08) sull’applicazione della legislazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro è svolta dall’Ats (Agenzia di Tutela della Salute) competente per territorio e per quanto di specifica competenza dal Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

9/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Organi di vigilanza

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Alle ATS sono state attribuite competenze in materia di: - prevenzione degli infortuni e malattie professionali; - igiene e medicina del lavoro; - igiene dell’ambiente; - vigilanza in materia di igiene e sicurezza sul lavoro.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

10/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Compiti del corpo dei vigili del fuoco

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Fra le attivitĂ che sono affidate al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco per la incolumitĂ  delle persone e la preservazione dei beni, il servizio di prevenzione degli incendi costituisce una delle fondamentali. Questo servizio si realizza attraverso attivitĂ  di consulenza, vigilanza e controllo.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

11/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Luoghi di lavoro- Titolo II D.Lgs.81/08

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Per luoghi di lavoro si intendono i luoghi destinati a ospitare posti di lavoro, ubicati all’interno dell’azienda o dell’unità produttiva, nonché ogni altro luogo di pertinenza dell’azienda o dell’unità produttiva accessibile al lavoratore nell’ambito del proprio lavoro

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

12/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Obblighi del datore di lavoro • Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

• • • • • •

I luoghi di lavoro devono essere idonei per accogliere lavoratori diversamente abili Tutte le uscite, comprese le uscite di sicurezza, nonché i percorsi interni ed esterni devono essere mantenuti liberi Effettuare una regolare manutenzione dell’ambiente di lavoro ed eliminare i rischi dovuti all’incuria Assicurare condizioni igieniche adeguate Segnalare i punti pericolosi o predisporre adeguati sbarramenti Pulire le superfici scivolose con gli appositi prodotti, ad es. con un detergente o un legante per olio Garantire che tutti i dispositivi di prevenzione e sicurezza siano efficaci ed efficienti

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

13/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

I luoghi di lavoro devono essere conformi ai requisiti indicati nell’Allegato IV del D. Lgs. 81/08 “Requisiti dei luoghi di lavoro”. Essi devono essere strutturati tenendo conto, se è il caso, della presenza di lavoratori disabili.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

14/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Locali sotterranei o semi sotterranei (art.65)

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Ăˆ vietato destinare al lavoro locali chiusi sotterranei o semi sotterranei. Ăˆ possibile ottenere delle deroghe qualora ricorrano particolari esigenze tecniche, sempre garantendo condizioni di microclima adeguate e a patto che le lavorazioni non diano luogo ad emissioni.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

15/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Gli edifici che ospitano i luoghi di lavoro o qualunque altra opera e struttura presente nel luogo di lavoro devono essere stabili e possedere una soliditĂ che corrisponda al loro tipo di impiego ed alle caratteristiche ambientali.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

16/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro Pavimenti Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Fissi, stabili, esenti da buche o disconnessioni Superficie non scivolosa  Se si presentano bagnati devono essere segnalati  Mantenere libero e pulito il pavimento: in caso di versamenti accidentali di liquido, pulire immediatamente ed avvisare i colleghi affinché prestino la massima attenzione;  Avvisare i colleghi quando si trasportano oggetti pesanti o caldi;

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

17/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Pareti Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Le pareti dei locali di lavoro devono essere a tinta chiara Le pareti trasparenti e translucide o vetrate devono essere segnalate

Le pareti vetrate devono essere antisfondamento per un altezza di almeno un metro  Se sono utilizzate pareti mobili, questi non devono creare situazioni labirintiche o veicoli ciechi

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

18/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Le finestre, i lucernari e i dispositivi di ventilazione devono poter essere aperti, chiusi, regolati e fissati dai lavoratori in tutta sicurezza. Quando sono aperti essi devono essere posizionati in modo da non costituire un pericolo per i lavoratori. Le finestre e i lucernari devono essere concepiti congiuntamente con l’attrezzatura o dotati di dispositivi che consentano la loro pulitura senza rischi per i lavoratori che effettuano tale lavoro nonchÊ per i lavoratori presenti nell’edificio ed intorno ad esso

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

19/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Vie di circolazione

Le vie di circolazione, comprese scale fisse, banchine e rampe di carico, devono essere situate e calcolate in modo tale che i pedoni o i veicoli possano utilizzarle facilmente in piena sicurezza e conformemente alla loro destinazione e che i lavoratori operanti nelle vicinanze di queste vie di circolazione non corrano alcun rischio.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

20/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Definizioni di vie e uscite di emergenza

Via di emergenza: Percorso senza ostacoli al deflusso che consente alle persone che occupano un edificio o un locale di raggiungere un luogo sicuro

Uscita di emergenza: Passaggio che immette in un luogo sicuro

Luogo sicuro: Luogo nel quale le persone possano ritenersi al sicuro dai pericoli determinati dall’incendio o altre emergenze

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

21/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Vie e uscite di emergenza Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Le vie e le uscite di emergenza devono rimanere sgombre e consentire di raggiungere il piĂš rapidamente possibile un luogo sicuro. In caso di pericolo tutti i posti di lavoro devono poter essere evacuati rapidamente e in piena sicurezza da parte dei lavoratori.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

22/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Vie e uscite di emergenza Non sono considerate uscite di emergenza: •Le porte scorrevoli •Le saracinesche a rullo •Le porte girevoli

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

23/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Efficacia della segnaletica

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

• • • • • •

Non deve essere compromessa dalla presenza di altra segnaletica Non deve essere compromessa dalla cattiva progettazione, dal numero insufficiente, dall’ubicazione irrazionale, dal cattivo stato o cattivo funzionamento dei mezzi o dei dispositivi di segnalazione Evitare di disporre un numero eccessivo di cartelli troppo vicini gli uni agli altri Non utilizzare contemporaneamente due segnali luminosi che possano confondersi Non utilizzare contemporaneamente due segnali sonori Il numero e l’ubicazione dei mezzi o dei dispositivi segnaletici da sistemare è in funzione dell’entità dei rischi, dei pericoli o delle dimensioni dell’area da coprire

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

24/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Efficacia della segnaletica

Manutenzione Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

I mezzi e i dispositivi segnaletici devono, a seconda dei casi, essere regolarmente puliti, sottoposti a manutenzione, controllati riparati, e, se necessario, sostituiti, affinché conservino le loro proprietà intrinseche o di funzionamento Misure particolari

Qualora i lavoratori interessati presentino limitazioni delle capacità uditive o visive, eventualmente a causa dell’uso di mezzi di protezione personale, devono essere adottate adeguate misure supplementari o sostitutive

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

25/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Illuminazione d’emergenza L’ambiente di lavoro deve essere dotato di idonea illuminazione di emergenza Tutti i percorsi d’esodo, sia interni che esterni, devono essere illuminati in modo indipendentemente in caso di emergenza

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

26/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Scale e parapetti Le scale fisse, all’interno di un edificio, devono possedere apposito corrimano se maggiori di tre gradini. Ogni pianerottolo deve essere provvisto sul lato aperto di apposito parapetto avente altezza normale (1 m). Se ci fosse rischio di cadere deve essere anche previsto corrente intermedio e fermo al piede (15/20 cm)

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

27/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Servizi igienici e spogliatoi Locali destinati appositamente a spogliatoi devono essere messi a disposizione dei lavoratori quando questi devono indossare indumenti di lavoro specifici e quando per ragioni di salute o di decenza non si può loro chiedere di cambiarsi in altri locali

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

28/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Servizi igienici e spogliatoi I locali devono essere dotati di armadietti personali con serratura per la conservazione degli abiti. Nel caso di lavori insudicianti, gli armadietti devono essere a doppio scomparto (per separare gli abiti civili da quelli da lavoro).

Non utilizzare la zona soprastante i servizi igienici, gli armadietti o le celle come deposito, a meno che l’area non sia stata progettata per tale uso.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

29/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro Servizi igienici Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

•Distributori di sapone liquido •Distributori di carta usa e getta

•Cestino a pedale • Superficie lavabile fino a 2m di altezza (da regolamento d’igiene)

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

30/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro Microclima Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

•E’ sempre consigliabile prediligere l’aerazione naturale • Dove ciò non fosse possibile, è comunque necessario garantire un ricambio d’aria costante • L’abuso dell’aerazione forzata può comportare dei problemi alla persona anche seri Parametri microclimatici da valutare • Temperatura • Umidità •Velocità dell’aria •Illuminazione

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

31/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

E’ necessario garantire un microclima adeguato in funzione dello sforzo fisico adottato dai lavoratori

Vige l’obbligo di controllare illuminazione e di confort termico

le

condizioni

di

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

32/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Periodo estivo Compresa tra 19°C e 24°C (ottimale 22°C) Periodo invernale Compresa tra i 17°C e i 22°C (ottimale 20°C) Attività fisica leggera Compresa tra 18°C e 20°C Attività fisica intensa Compresa tra 15° e 17°C Docce spogliatoi Compresa tra 20°C e 23° C

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

33/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

In tali locali presenza di celle frigo e in alcuni locali celle freezer. PossibilitĂ di indossare la giacca termica prima di entrare in celle freezer

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

34/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Illuminazione Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

35/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Illuminazione Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

36/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Requisiti dei luoghi di lavoro

Illuminazione Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

37/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Caduta accidentale

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

• •

In caso di rottura di bottiglie, piatti, tazzine etc. utilizza sempre i DPI in dotazione per raccogliere i frammenti. Pulisci sempre i pavimenti considerando che le schegge possono essere proiettate anche a distanza. Pressoché ovunque, il vetro va raccolto in modo differenziato degli altri rifiuti; oltre che per questioni di riciclabilità, considera che il vetro messo in altri sacchi può causarne la rottura o il rischio di taglio per altri colleghi inconsapevoli.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

38/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Utilizzo scale

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Le scale portatili devono essere utilizzate per lavori di breve durata e che non richiedano sforzi rilevanti ai lavoratori che le utilizzano. Le scale semplici portatili devono: • essere costruite con materiale adatto alle condizioni di impiego; • essere sufficientemente resistenti; • avere dimensioni appropriate al loro uso.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

39/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Utilizzo scale

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Come salire o scendere dalla scala:    

Il viso deve essere sempre girato verso la scala Tenere il corpo il più possibile vicino alla scala stessa Non fermarsi per lungo tempo sulla scala Non salire mai in due su una scala Non appoggiare mai un solo piede sulla scala

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

40/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Prima dell’utilizzo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Assicurarsi sempre che: -

-

sia in perfetto stato: nessun elemento della scala deve essere mancante, i piedini di plastica o gomma devono essere ben inseriti nei montanti, i gradini devono essere asciutti e puliti. abbia un’altezza adeguata per il lavoro da svolgere; sia stata posizionata correttamente, su una superficie piatta e asciutta e non in prossimità di porte o finestre o altri ingombri che ne impediscano l’impiego sicuro. Non usare la scala in ambiente buio.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

41/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Durante l’utilizzo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Durante l’utilizzo di una scala: - non salire con indumenti che si possono impigliare o finire sotto le scarpe; - salire sempre in posizione frontale e fino ad un’altezza tale da consentire sempre appoggio e presa sicuri (la scala deve garantire una protezione frontale di almeno 60 cm); - movimentare le scale con cautela anche considerando la presenza di altre persone; - Accertarsi che non vi sia il rischio di urtare con il capo il soffitto, tubature o altri impianti - se si utilizza la scala in un posto isolato chiedere il supporto di un’altra persona o comunque informare un collega dell’operazione che ci si appresta a svolgere. - chiedere il supporto di un’altra persona nel caso in cui si movimenti merce ingombrante o nel caso in cui l’uso della scala possa comportare rischi di sbandamento.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

42/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Rischio scivolamento

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Rischio scivolamento Dall'esame degli infortuni è risultato che l'uso di adeguate calzature antiscivolo non rende immuni i lavoratori dal procurarsi cadute e conseguenti accidenti, quindi occorre agire alla base e cioè rendere i pavimenti antisdrucciolo e aumentarne l'adesività della scarpa anche in presenza di sostanze oleose, imbrattanti, grasse o quando vi siano grandi quantità di liquidi.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

43/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Rischio scivolamento

Ăˆ augurabile quindi che la presenza di ausili antiscivolo determini: Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

a) la contrazione degli indici infortunistici per caduta accidentale da scivolamento, b) la diminuzione delle operazioni di manutenzione periodica dei pavimenti e delle altre superfici soggette a passaggio a piedi, c) l'affievolimento dei casi di contestazione ai datori di lavoro per violazione delle norme di igiene, di sicurezza e di prevenzione degli infortuni dei lavoratori, d) l'aumento delle produttivitĂ aziendali non disturbate dalle attivitĂ  interferenziali dei pulitori.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

44/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Caduta dall’alto di oggetti o crollo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

•Verificare periodicamente che tutte le scaffalature siano fissate a terra o a parete •Evitare di posizionare merce ingombrante che fuoriesca dagli scaffali •Non sovraccaricare i ripiani •Non depositare merce di peso elevato sugli scaffali più alti •Non arrampicarsi sulle scaffalature

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

45/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Ustione-schizzi di olio bollente

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

•Utilizzare sempre i DPI per le operazioni di manutenzione sulle attrezzature (friggitrici e griglie).

•Riporre con cautela i cestelli delle friggitrici, onde evitare schizzi.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

46/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Dispositivi di protezione individuale

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Sono denominati dispositivi di protezione individuale o DPI tutte quelle attrezzature destinate ad essere indossate dal lavoratore a scopo di proteggerlo da uno o piĂš rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonchĂŠ ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo. ( D.lgs. 81/08, Titolo III Capo II)

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

47/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Categorie di rischio

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

1° Categoria: di semplice progettazione e destinati a salvaguardare la persona da rischi di danni fisici di lieve entità. 2°Categoria: non rientranti nelle altre due categorie - rischio significativo come ad esempio occhi, mani, braccia, viso 3°Categoria: di complessa progettazione e destinati a salvaguardare da rischi di morte o di lesioni gravi e di carattere permanente. Obbligo di formazione ed addestramento.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

48/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Obblighi del datore di lavoro

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Individuare il DPI più idoneo.

Destina ogni DPI ad un uso personale.

Fa si che il DPI sia utilizzato per l’uso previsto.

Informa il lavoratore dei rischi dai quali il DPI lo protegge.

Assicura una formazione adeguata.

Organizza uno specifico addestramento.

Fornisce istruzioni comprensibili per il lavoratore.

Mantiene in efficienza il DPI.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

49/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Obblighi del lavoratore

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Utilizzare i DPI forniti.

Partecipare alla formazione.

Avere cura del DPI.

Non apportare modifiche al DPI.

Segnalare difetti o inadeguatezze del DPI.

Attenersi alla procedure per la fornitura.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

50/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

DPI

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Scarpe antinfortunistiche

Guanti a protezione meccanica leggera

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

51/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

DPI

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Guanti impermeabili

Guanti resistenti al calore Guanto lavaggio

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

52/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

DPI

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Giacca termica

Guanto friggitrice

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

53/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Attrezzature utilizzate

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Le istruzioni operative vogliono essere un supporto generale e di facile lettura e non sostituiscono il libretto d’uso e manutenzione specifico delle attrezzature, che deve essere disponibile presso l’attività e a tua disposizione, in modo da conoscere le modalità di utilizzo e pulizia di ogni macchina. Chiedi sempre indicazioni al tuo responsabile prima di utilizzare una macchina

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

54/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Attrezzature utilizzate

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Le attrezzature utilizzate: •

Piadacooking

Tira piadina

Affettatrice verticale

Friggitrice

Frigo

Freezer

Bilancia

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

55/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Forni a vapore, steamer, pentole, bagni maria, salamandra, piastra, fornelletti elettrici Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Rischi: elettrocuzione, ustione DPI: Guanti anticalore

• • • •

In occasione dell’apertura di forni, bollitori o pentole, utilizzare sempre come protezione lo sportello del forno o i coperchi, per evitare il contatto diretto con il vapore Usa sempre gli appositi guanti a protezione termica per aprire sportelli, manipolare teglie, pinze da forno, coperchi etc Analogamente utilizza sempre gli strumenti in dotazione per maneggiare gli alimenti da posizionare o rimuovere dalle attrezzature in cottura (palette, pinze, posate etc. ) Evitare sempre di spostare prodotti e pentole calde, in particolar modo se piene o pesanti. Utilizzare sempre i dispositivi di protezione a disposizione, avvisare i colleghi dell’attività in corso e se necessario chiedere supporto

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

56/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Friggitrice

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Rischi: elettrocuzione, ustione, proiezione di schizzi, vapori o materiali incandescenti, abrasione, incendio, inalazione sostanze insalubri DPI: Guanti anticalore

• • •

Accendi sempre la cappa di aspirazione prima di avviare la friggitrice. Mantieni la temperatura dell’olio a temperature non superiori a 180°C, utilizzando l’apposito indicatore Non toccare mai l’olio o prodotti immersi o appena tolti dalla friggitrice, neppure con l’ausilio di uno strumento manuale. In caso di incendio su una friggitrice, coprirlo tramite la coperta antifiamma in modo da soffocarlo

Attieniti scrupolosamente alle istruzione contenute nel manuale d’uso e manutenzione anche per le operazioni di pulizia e cambio olio. Effettuale a macchina spenta, al mattino. L’olio impiega circa 6-7 ore per raffreddarsi.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

57/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Robot da cucina, impastatrice, stendipasta, minipimer Rischi: elettrocuzione, taglio, abrasione, stritolamento, trascinamento DPI: Guanti protezione meccanica (per le pulizie) Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

L’accesso agli organi in movimento non deve essere effettuato neppure con attrezzi manuali che non siano appositamente progettati e dedicati allo scopo. E’ vietato utilizzare altri utensili in sostituzione dei precedenti o con la presunzione di agevolare determinate operazioni (ES: favorire la pulizia delle lame tramite un cucchiaio Si ribadisce che ogni tipo di operazione di pulizia deve essere fatta con la macchina scollegata dall’alimentazione elettrica, per evitare l’azionamento accidentale

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

58/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Affettatrice

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Rischi: elettrocuzione, taglio, abrasione, punzonamento DPI: guanti antitaglio (per le pulizie); Guanti in maglia in caso di manipolazione di piccoli pezzi, frutta etc., ma consentito solo a macchina spenta e scollegata •

Utilizza sempre l’ausilio del braccio pressamerce per tagliare il prodotto. Solo dopo aver posizionato il prodotto sul piatto, procedi con la regolazione dello spessore della fetta; quanto è tutto pronto, puoi accendere la macchina. Utilizza sempre la macchina su prodotti adatti, quali carne, salumi e formaggi; non utilizzare su prodotti duri, ossa, prodotti surgelati etc.

Per le operazioni di taglio, pulizia e affilatura attieniti scrupolosamente alle istruzione contenute nel manuale d’uso e manutenzione.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

59/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Macchina del caffè Rischi: elettrocuzione, taglio, stritolamento, abrasione, trascinamento, ustione Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Deve essere sempre evitato ogni possibile contatto con organi in movimento (ES: trita caffè in grani, pressa cialde..). Le macchine in dotazione sono dotate di protezioni, carter, microinterruttori elettrici che impediscono ogni possibile accesso agli organi in movimento. Se noti anomalie a questo principio o se gli organi in movimento sono accessibili, segnalalo immediatamente al tuo responsabile e blocca l’utilizzo della macchina All’inizio o durante l’erogazione, così come durante il ciclo automatico di lavaggio, possono verificarsi degli spruzzi di acqua calda. Mantenersi sempre alla dovuta distanza. Prestare attenzione anche ad eventuali residui di liquidi presenti sulla macchina o a parti metalliche della stessa, in quanto potrebbero essere molto caldi

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

60/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Coltelli Rischi: taglio, cesoiamento, perforazione DPI: guanti protezione meccanica per la pulizia Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

• • •

Movimenta sempre i coltelli con la massima cautela, prestando attenzione a te e agli altri, anche al termine dell’utilizzo; non lasciare mai i coltelli in un lavandino, riposti in modo disordinato, vicino al bordo dei piani da lavoro o coperti da panni, alimenti o altre attrezzature Se necessario spostarti dal piano di lavoro con il coltello, tieni sempre la punta verso il basso Non cercare di prendere al volo un coltello che sta cadendo Utilizza sempre il coltello su un piano da lavoro piatto, stabile e pulito, con le mani asciutte che consentano una presa salda sul manico, anch’esso asciutto e pulito.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

61/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Movimentazione manuale dei carichi

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Per “movimentazione manuale dei carichi” (MMC) si intende una delle seguenti azioni svolte da uno o più lavoratori: • sollevare • tenere • deporre • spingere • tirare

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

62/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Movimentazione manuale dei carichi

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

La movimentazione manuale dei carichi può essere causa di: •

•

Disturbi cumulativi dovuti alla graduale usura cumulativa dell'apparato muscolo-scheletrico riconducibile a operazioni continue di sollevamento o movimentazione (per esempio, dolori dorso - lombari); Traumi acuti quali ferite o fratture in seguito a infortuni.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

63/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Movimentazione manuale dei carichi

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

La movimentazione manuale dei carichi può essere causa di:

‒ Molti degli infortuni lavorativi avvengono a livello del rachide lombare in occasione di attività di sollevamento di oggetti pesanti eseguite in modo scorretto. ‒ Ai rischi legati all'attività di movimentazione sono poi collegati altri possibili rischi dovuti al trasporto di un carico; questo infatti può cadere, provocando contusioni o fratture oppure può essere tagliente, con possibilità di lesioni; può impedire la visuale di scalini o di oggetti che si trovano lungo il percorso, facendo inciampare

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

64/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Movimentazione manuale dei carichi Gli infortuni dovuti a tale attività sono in molti casi banali, ciò non toglie Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

• che dopo tali infortuni i lavoratori possono accusare traumi/dolori e • assentarsi dal lavoro per periodi anche lunghi con importanti • ripercussioni sui conti economici dell’azienda.

Le patologie muscolo scheletriche della colonna vertebrale rappresentano “le più importanti cause di inabilità e assenza dal lavoro per malattia nei Paesi industrializzati”

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

65/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Movimentazione manuale dei carichi

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

La scorretta movimentazione manuale può provocare distorsioni, lombalgie, ernie del disco, strappi muscolari e lesioni dorso-lombari gravi.

Molti degli infortuni lavorativi avvengono a livello del rachide lombare in occasione di attività di sollevamento di oggetti pesanti eseguite in modo scorretto.

Ai rischi legati all'attività di movimentazione sono poi collegati altri possibili rischi dovuti al trasporto di un carico; questo infatti può cadere, provocando contusioni o fratture oppure può essere tagliente, con possibilità di lesioni; può impedire la visuale di scalini o di oggetti che si trovano lungo il percorso, facendo inciampare

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

66/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

I fattori di rischio

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

I fattori di rischio (allegato XXXIII) sono più d'uno e le probabilità di essere vittima di una lesione sono quindi maggiori. In particolare, per quanto riguarda i rischi dorso – lombari, si devono considerare quattro diversi aspetti della MMC: CARICO AMBIENTE ATTIVITA’ LAVORATIVA LAVORATORE

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

67/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Movimentazione manuale dei carichi

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

SOLLEVAMENTO Prima di sollevare un carico, è necessario pianificare e preparare l'operazione. Assicurarsi: • Di sapere dove andare; • Che la zona in cui operare sia libera da ostacoli; • Di afferrare il carico con sicurezza; • Che le mani, il carico ed eventuali maniglie non siano scivolosi; • Se si compie l'operazione con un'altra persona, di concordare prima come procedere.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

68/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Movimentazione manuale dei carichi

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Regole fondamentali per sollevare un carico: •

• • • •

Posizionare i piedi accanto al carico, piegando il tronco sopra l'oggetto da trasportare (se ciò non fosse possibile, tenere il corpo molto vicino al carico); Utilizzare la muscolatura delle gambe per sollevare il carico; Tenere la schiena ben eretta; Tenere il carico il più possibile vicino al corpo; Sollevare e trasportare il carico con le braccia distese verso il basso.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

69/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Movimentazione manuale dei carichi SPINGERE E TIRARE Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

E' importante che:

Queste operazioni siano svolte sfruttando il peso del corpo: se spingete, piegate il corpo in avanti; se tirate; piegate il corpo all'indietro

Abbiate una presa sufficiente a terra per potervi piegare in avanti o all'indietro con il corpo

Evitiate di ruotare o piegare la schiena

I sistemi di movimentazione siano dotati di maniglie o impugnature per consentire all'operatore possa spingere o tirare il carico mantenendo una posizione corretta e neutrale

I sistemi di movimentazione siano sottoposti regolarmente a manutenzione, in modo che le ruote abbiano le dimensioni giuste e si muovano senza incepparsi I pavimenti siano duri, regolari e puliti

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

70/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Azioni corrette

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

71/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Stoccaggio merce

Durante le operazioni di stoccaggio merce è necessario: Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

-

-

-

disporre il materiale nelle dispense o sui piani da lavoro in modo da evitare eventuali cadute (non fare cataste superiori al metro di altezza o disordinate) e fare attenzione che anche gli eventuali fornitori osservino queste cautele verificare che le scaffalature siano mantenute in perfetto stato, fissati stabilmente alle pareti, rispettando la portata massima dei ripiani (generalmente 150 Kg/ripiano) posizionare la merce e i cartoni solo negli spazi consentiti;

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

72/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Cos’è lo stress?

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

In medicina lo stress è definito come la percezione di squilibrio avvertita dal lavoratore quando le richieste dell’ambiente lavorativo eccedono le capacità individuali portando a disturbi gastrointestinali, mal di testa, patologie del sistema nervoso.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

73/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Cos’è lo stress?

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Lo stress definito come «sindrome generale di adattamento» ( Hans Selye-1936) Risposta che l’organismo mette in atto quando è soggetto agli effetti prolungati di svariati tipi di stressor: stimoli fisici, mentali, sociali e ambientali.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

74/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Attivazione delle vie nervose e conseguenze

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Il cuore accelera di velocità

Arterie e vene si restringono

La respirazione diventa più rapida e profonda

Le mucose delle prime vie aeree si prosciugano

La sudorazione aumenta

La muscolatura si tende

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

75/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Fasi dello stress

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Fase di allarme Fase di resistenza

Fase di esaurimento

ATTENZIONE!!! Meglio uno stress acuto che uno stress cronico.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

76/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Campanelli di allarme…organici

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

• • • • • • • •

Palpitazioni Secchezza della bocca Abbondanti sudorazioni Frequente bisogno di urinare Variazioni nell'appetito Disturbi digestivi Tensione premestruale / salto di ciclo Tremori / Tic nervosi

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

77/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Principali patologie psichiatriche

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Disturbi dell'umore

Disturbi d'ansia

Disturbi sessuali

Disturbi dell'alimentazione

Disturbi del sonno

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

78/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Lo stress è una malattia?

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Lo stress non è una malattia

Piuttosto una modalità con cui il nostro corpo e la nostra mente si adattano alle richieste dell’ambiente infatti risulta necessario alla sopravvivenza, perché ci permette di rispondere ai cambiamenti che avvengono intorno a noi

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

79/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

La curva dello stress

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

80/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Agenti chimici

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

1.Definizione di agente chimico: tutti gli elementi o composti, sia da soli o miscugli, allo stato naturale o ottenuti, utilizzati o smaltiti, compreso lo smaltimento dei rifiuti, mediante qualsiasi attivitĂ lavorativa, siano essi prodotti intenzionalmente o no e siano immessi o no sul mercato 2.Agente chimico pericoloso: le sostanze e i “preparatiâ€? (miscele) classificati ed etichettati come pericolosi; agenti chimici non classificati e non etichettati che possono comportare un rischio associato alle loro proprietĂ  chimico / fisiche / tossicologiche.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

81/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Agenti chimici

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Le vie attraverso le quali gli agenti chimici si possono introdurre nell’organismo sono: • • •

Inalazione Contatto e penetrazione attraverso la cute o le mucose Ingestione

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

82/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Effetti sull’uomo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Effetti acuti: Il danno si verifica immediatamente dopo l’esposizione ed è

generalmente proporzionale alla quantità ed alla concentrazione (Aggressive, nocive e tossiche). •

Effetti cronici: il danno si verifica tempo dopo l’esposizione ( anche anni) e dopo ripetute esposizioni. Il danno è proporzionale alla quantità assunta ed al numero delle esposizioni ma si verifica anche per basse quantità ( nocive, cancerogene)

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

83/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Il regolamento CLP

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Lo scopo della classificazione e dell’etichettatura delle sostanze chimiche pericolose è quello di garantire un elevato livello di tutela della salute umana e dell’ambiente nonché di facilitare la libera circolazione di sostanze, miscele e articoli. Il regolamento CLP si basa sul Sistema mondiale armonizzato concordato in seno all’ONU.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

84/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Etichettatura sostanze

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

85/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

I simboli

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

86/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

I simboli

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

87/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

I simboli

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

88/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Misure di prevenzione • Tutti i prodotti e/o agenti chimici devono essere conservati nelle confezioni originali; Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

• Qualora sia necessario travasare un agente chimico, il recipiente deve essere etichettato (riportare le indicazioni presenti sul contenitore originale) • Tutti i recipienti contenenti agenti chimici devono essere accuratamente etichettati, • Sulle etichette devono essere riportate tutte le indicazioni obbligatorie per legge (nome della sostanza, pittogrammi, frasi di rischio R, consigli di prudenza S, indicazioni relative al fornitore e massa o volume del contenuto) • Nella scheda consegnata all’atto dell’assunzione sono riportate importanti informazioni. Per ogni prodotto è disponibile in sito la relativa scheda di sicurezza. •Chiedila sempre al tuo responsabile; devi conoscere tutti i prodotti che puoi trovarti ad utilizzare, per la tua sicurezza e quella degli altri.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

89/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Misure di prevenzione

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

• Devono essere presenti quantitativi necessari all’attività in corso. • Gli agenti chimici pericolosi, non utilizzati per l’attività in corso, devono essere conservati in armadi di sicurezza o scaffali. • I contenitori degli agenti chimici devono essere sempre richiusi dopo l'uso e riposti negli appositi armadi o scaffali. • Periodicamente, deve essere verificata l'integrità dei contenitori per evitare perdite e diffusioni di sostanze pericolose nell'ambiente. • Durante la movimentazione dei contenitori, essi devono essere chiusi e gli operatori devono indossare guanti adeguati alla pericolosità dell’agente chimico.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

90/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Rischio elettrico

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Per rischio elettrico si intende la probabilitĂ che si verifichi un evento dannoso a causa di contatto fisico con elementi sotto tensione

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

91/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Rischio elettrico

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

92/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Infortuni da elettricità

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Dalle statistiche si rileva che fra tutti gli infortuni da elettricità, sono più frequenti quelli dovuti al fattore umano, piuttosto che quelli dovuti a deficienze tecniche degli impianti.

Le cause che determinano gli infortuni per contatto con l’elettricità di solito sono: - L’inesperienza - La fretta - La trascuratezza - L’eccessiva confidenza con il pericolo

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

93/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Infortuni da elettricitĂ

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

94/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Dispositivi di protezione

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Per evitare danni alle persone o alle cose, devono essere installati appositi apparecchi di protezione. I principali apparecchi sono:

• interruttore magnetotermico: è un dispositivo per la protezione dell'impianto, che integra sia una protezione magnetica per i cortocircuiti, sia una protezione termica per i sovraccarichi; •interruttore differenziale (popolarmente ed erroneamente noto come "salvavita"): è un dispositivo per la protezione delle persone, che protegge dalle dispersioni elettriche;

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

95/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Dispositivi di protezione

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Per evitare danni alle persone o alle cose, devono essere installati appositi apparecchi di protezione. I principali apparecchi sono:

•interruttore magnetotermico differenziale: è un dispositivo per la protezione di impianto e persone, che integra tutt'e tre le protezioni magnetica, termica e differenziale; •fusibile: è un dispositivo per la protezione contro le sovracorrenti, negli impianti domestici è utilizzato quasi esclusivamente per la protezione di piccoli utilizzatori come alimentatori per impianti citofonici o trasformatori per campanelli, in ambito industriale trova impiego comune nella protezione dei motori contro i cortocircuiti; dev'essere sostituito ogni volta che interviene;

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

96/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

ModalitĂ di elettrocuzione

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

97/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Effetti sull’uomo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Il corpo umano è un conduttore di elettricità, che presenta una resistenza elettrica variabile da persona a persona e dalle condizioni ambientali

Se il corpo umano viene attraversato da corrente elettrica si possono verificare i seguenti fenomeni: • tetanizzazione • arresto della respirazione • fibrillazione ventricolare

Altri effetti derivanti dalla elettrocuzione sono quelli di tipo termico, come bruciature ed ustioni (generalmente profonde) che vanno spesso a sommarsi agli effetti precedenti

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

98/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Effetti sull’uomo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Ustioni

Il corpo umano si comporta come un conduttore elettrico e pertanto il passaggio della corrente produce energia sotto forma di calore

Le ustioni possono anche essere indirette, per esempio per effetto di un

arco elettrico o per proiezioni di corpi incandescenti

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

99/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Effetti sull’uomo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Tetanizzazione Il movimento del muscolo non è piu’ soggetto alla volontà dell’individuo.

La contrazione muscolare può quindi comportare l’incapacità di sottrarsi all’elettrocuzione Cadute La contrazione involontaria dei muscoli fa eseguire movimenti indesiderati e pertanto può condurre a perdite di equilibrio, cadute…

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

100/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Effetti sull’uomo Asfissia Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Una possibile complicanza è la paralisi dei centri nervosi che controllano la respirazione. Se la corrente elettrica attraversa i muscoli di movimento dei polmoni, la contrazione involontaria di questi muscoli altera il normale funzionamento del sistema respiratorio e il soggetto può morire soffocato. In questi casi il fenomeno è reversibile solo se si provvede con

prontezza, anche con l’ausilio della respirazione artificiale, al soccorso dell’infortunato

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

101/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Effetti sull’uomo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Una corrente intensa che attraversa il cuore potrebbe alterare la sincronizzazione e il coordinamento nei movimenti del cuore con la paralisi dell'operazione di pompaggio del sangue:

Fibrillazione ventricolare È l’effetto più pericoloso, dovuto alla sovrapposizione delle correnti provenienti dall’esterno con quelle fisiologiche, che, generando delle contrazioni scoordinate, fanno perdere il giusto ritmo al cuore È particolarmente pericolosa nella zona ventricolare perché fenomeno non reversibile in quanto persiste anche se lo stimolo è cessato

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

102/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Vie di esodo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

103/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Vie di esodo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Servono per garantire la rapida ed ordinata evacuazione di una struttura. Hanno percorsi mediamente di 30 mt. fino ad un luogo sicuro.

Rapida: per evitare che l’incendio produca effetti dannosi per gli occupanti. Ordinata: per evitare che gli occupanti si intralcino a vicenda.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

104/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Vie di esodo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Gli ascensori e montacarichi non sono considerati vie di sfollamento; comunque devono essere progettati in modo da non costituire vie di propagazione per l’incendio.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

105/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Vie di esodo

Le vie di fuga devono essere sempre prive di ostacoli Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

106/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Addetti alle squadre di emergenza

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

A. Attuano quanto previsto dal Piano per la gestione delle emergenze: ďƒź Incendio (D.M. 10/03/1998) ďƒź Primo soccorso (D.M. 388/2003) ďƒź altre, in relazione ai rischi specifici in Azienda. B. Non possono, se non per giustificato motivo, rifiutare la designazione. C. Devono essere formati, essere in numero sufficiente e disporre di attrezzature adeguate.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

107/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Piano di emergenza

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Fornire le istruzioni a cui attenersi in caso di emergenza, ovvero nel caso in cui si verifichi una situazione di grave ed imminente pericolo individuale, collettivo, per le strutture, per l'ambiente. Scopi del piano di emergenza: • Consentire una rapida e corretta gestione delle emergenze • Pianificare le azioni necessarie per proteggere le persone da eventi interni ed esterni • Coordinare i servizi di emergenza e gli addetti • Azioni che i lavoratori devono mettere in atto in caso di incendio • Procedure per l’evacuazione del luogo di lavoro da parte delle persone presenti

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

108/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Designazione degli incaricati

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Un piano di emergenza deve prevedere: •Un responsabile (coordinatore) e relativi sostituti che subentrano in caso di assenza •Un numero adeguato di addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso) •Una distribuzione degli addetti all’interno dei diversi turni di lavoro

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

109/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Fasi evacuazione

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Segnale d’allarme generale

Comunicazioni di soccorso

Evacuazione vera e propria

Raccolta nel luogo di raduno

Principali numeri di EMERGENZA • •

Vigili del Fuoco: 115

Pronto intervento sanitario: 118 •

Carabinieri: 112 •

Polizia: 113

Numero Unico di emergenza: 112

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

110/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Triangolo del fuoco

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

111/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Principali effetti sull’uomo

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

   

Anossia (a causa della riduzione del tasso di ossigeno nell’aria) Azione tossica dei fumi Riduzione della visibilità Azione termica

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

112/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Classificazione dei fuochi

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Classe “A” (incendio di combustibili solidi: legno, carta, ...)

Classe “B” (incendio di combustibili liquidi: petrolio, benzina, alcool, ...)

Classe “C” (incendio di combustibili gassosi: bombole gpl, fughe di gas incendiato)

Classe “D” (incendio di materiali speciali: sodio, potassio, leghe di Mg-Al)

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

113/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Spegnere un incendio

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Spegnere un incendio vuol dire eliminare la reazione di combustione. Per eliminare la combustione si deve sottrarre uno degli elementi del triangolo del fuoco.

Agenti estinguenti      

Acqua Schiuma Polveri Gas inerti Idrocarburi alogenati (HALON) Agenti estinguenti alternativi all’halon

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

114/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Limitare i danni di un incendio

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

La protezione antincendio consiste nell’insieme delle misure finalizzate alla riduzione dei danni conseguenti al verificarsi di un incendio; si può distinguere in:

• •

Protezione passiva Protezione attiva

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

115/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Limitare i danni di un incendio Protezione passiva Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

L’insieme delle misure di protezione che non richiedono l’azione di un uomo o l’azionamento di un impianto  Strutture aventi caratteristiche di resistenza al fuoco  Sistemi di ventilazione  Sistema di vie d’uscita commisurate al massimo affollamento ipotizzabile dell’ambiente di lavoro e alla pericolosità delle lavorazioni

 Mantenere in ordine e pronti all'uso tutti i mezzi antincendio disponibili  Mantenere sgombre le vie di esodo dai luoghi di lavoro

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

116/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Limitare i danni di un incendio

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Protezione attiva

• Organizzazioni (chiamata VVF, procedure di emergenza, identificazione personale per emergenze) • Impianti antincendio • Sistemi di protezione antincendio atti a limitare il rischio e il danno (sensori, sprinkler, etc.)

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

117/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Addetti al primo soccorso Nomine degli addetti Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

La nomina spetta al datore di lavoro Il lavoratore, solo per giustificato motivo, può rifiutare la designazione (D.lgs. 81/2008 art. 43 comma 3) Requisiti degli addetti - Motivazione e disponibilità individuale - Attitudini personali - Caratteristiche psico-fisiche - Livello culturale adeguato - Permanenza sul posto di lavoro - Stabilità emozionale - Capacità di prendere rapidamente iniziative appropriate (decision making)

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

118/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Cassetta di pronto soccorso

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

•Guanti sterili monouso •Visiera paraschizzi •Flacone soluzione cutanea iodopovidone al 10% di iodio da 1 litro •Flaconi sol.fisiologica da 500ml •Compresse garza sterile 10x10 •Compresse garza sterile 18x40 •Teli sterili monouso •Pinzette da medicazione sterili monouso •Confezione rete elastica misura media

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

119/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Cassetta di pronto soccorso

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

•Confezione cotone idrofilo •Confezione cerotti varie misure •Rotoli cerotto 2,5cm •Un paio di forbici •Lacci emostatici •Ghiaccio pronto uso •Sacchetti monouso per raccolta rifiuti sanitari •Termometro + apparecchio misurazione press. arteriosa

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

120/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Allertare il sistema di soccorso nazionale

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

PARLARE CON CALMA

RISPONDERE ALLE DOMANDE DELL’ OPERATORE 118

NON INTERROMPERE L’OPERATORE

NON INTERROMPERE LA COMUNICAZIONE TELEFONICA

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

121/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Allertare il sistema di soccorso nazionale

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Cosa comunicare DATI LOGISTICI

TIPO DI URGENZA SANITARIA

NOTIZIE SANITARIE

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

122/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Allertare il sistema di soccorso nazionale

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Dati logistici

• COMUNE • VIA E NUMERO CIVICO • NOME DITTA O UFFICIO

• RIFERIMENTI: Piano, Scala, Settore ecc. • NUMERO TELEFONICO

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

123/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Allertare il sistema di soccorso nazionale

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Tipo di urgenza • URGENZA MEDICA •URGENZA TRAUMATICA •URGENZA TOSSICOLOGICA

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

124/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

La radioattivitĂ in natura

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

125/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

La radioattivitĂ in natura

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

126/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Radioattività in natura

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Le fonti della radioattività presente sulla terra possono essere divise principalmente in due grandi famiglie: Fonti artificiali e fonti naturali.

Le fonti artificiali (o tecnologiche) sono principalmente quelle utilizzate in medicina (radiografie, TAC ed altri esami medici oppure i traccianti) e nelle industrie. Il contributo principale alla dose assorbita da ciascun individuo viene dato però dalla radioattività naturale, con un'incidenza di circa l'80% della dose totale. Circa il 45% è dovuto al radon, il 15% dai materiali da costruzione e il 13% dalla radiazione cosmica.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

127/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Radon

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

128/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Radon in Italia

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

129/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Come difendersi dal radon

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

130/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

La misura del radon

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Nei luoghi di lavoro e nelle abitazioni, la stima dell’esposizione media degli occupanti viene di regola condotta attraverso misure integrate protratte per tempi relativamente lunghi. La misura integrata, infatti, annulla l’effetto delle fluttuazioni, che si verificano sia nell’arco della giornata che nel corso delle varie stagioni fornendo un valor medio della concentrazione di radon utile per la stima della dose, come previsto dal Decreto Legislativo n.241/00.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

131/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

La misura del radon

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Il monitoraggio del gas radon in aria viene effettuato mediante: Tecniche di misura istantanea e in continuo Le misure istantanee ed in continuo vengono eseguite con strumenti che si basano sul principio della camera a ionizzazione. Con questi metodi di misura possono essere individuate le sorgenti del radon indoor, quali il suolo sottostante l’edificio, i materiali da costruzione, l’acqua.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

132/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Definizioni

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Incidente evento imprevisto e sfavorevole, fonte di danno per persone, strutture, ambiente e immagine aziendale.

Evento ogni accadimento inatteso che ha causato danno o ne aveva la potenzialità, verso le persone, o il malfunzionamento, il danneggiamento o la perdita di attrezzature, produzione o proprietà, o ogni evento che potrebbe dare luogo a contenzioso.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

133/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Definizioni

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Quasi evento Evento senza esito (Near Miss) - indica un “mancato incidente nato da situazioni indesiderate e impreviste che hanno determinato, o avrebbero potuto determinare, rischio per le persone, le cose e/o l’ambiente” o “episodi anomali e negativi che non hanno determinato un vero e proprio incidente con danni a persone, beni aziendali e ambientali, ma che avrebbero potuto facilmente provocare tali eventi, evitati solo per circostanze favorevoli e/o casuali”.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

134/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Definizioni

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Se consultiamo un qualsiasi vocabolario della lingua inglese, l’espressione NEAR MISS è tradotta in italiano con “infortunio mancato” Se l’infortunio è, dunque, mancato e quindi non si sono lamentati danni alle persone, il near miss è un incidente.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

135/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Incidenti e infortuni mancati

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Almeno una volta nella vita lavorativa, è capitato a chiunque di trovarsi di fronte ad una situazione dove si è arrivati a pensare: “fortunatamente non mi sono fatto nulla, ma poteva succedere che …” questa è proprio l ’ espressione dell’esperienza del singolo necessaria a mettere in evidenza una situazione infortunistica che, fortunatamente, non ha generato danno ma ha tutte le potenzialità per farlo.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

136/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Incidenti e infortuni mancati

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

137/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Incidenti e infortuni mancati

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

Con l’immagine degli iceberg si vogliono rappresentare gl’infortuni che colpiscono i dipendenti e i quasi infortuni (nermiss). La punta dell’iceberg, che è ciò che noi vediamo rappresenta gli infortuni gravi; la base sommersa è quindi invisibile ai nostri occhi, indica invece i quasi infortuni. Riducendo la base dell’iceberg si contribuisce alla riduzione degli infortuni in superficie.

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

138/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Alcune regole per evitare incidenti

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

• • • • • •

Favorisce lo sviluppo di una cultura della sicurezza; Aiuta a costruire “profili di rischio” locali e più estesi (nazionali); Supporta l’apprendimento e lo sviluppo di soluzioni attraverso l’identificazione delle cause profonde degli errori; Aiuta a utilizzare in maniera razionale risorse preziose; Migliora la fiducia dei lavoratori Rende il lavoratore partecipe di un processo migliorativo reale

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

139/25


Ed. 14.01

FRAREG s.r.l. Corso di formazione (D.Llgs 81/08)

Reporting (Near-Miss)

Introduzione Ambienti di lavoro Rischi meccanici generali Dispositivi di protezione individuale Attrezzature da lavoro Movimentazione manuale dei carichi Stress lavoro correlato Rischio chimico Rischio elettrico Gestione delle emergenze Radon Incidenti e infortuni mancati

L’efficacia di un sistema di reporting volontario dipende da: •Immunità da processi disciplinari •Anonimato, o comunque inserimento del nominativo solo su base volontaria •Feedback rapido, facilmente accessibile orientato al problema •Reports semplici da capire e diffondere

Marzo 2018 - Frareg s.r.l. | Milano Roma Bologna Padova

140/25

corso-di-formazione-specifica-percassi  
corso-di-formazione-specifica-percassi  
Advertisement