Page 1

press

“Una Danza in Sicilia” CONTEMPORANEO

SENSIBILE

febbraio

2011 a cura

Capuantica Festival Cdanza Lazio Teatri di Pietra Sicilia

Enna Teatro Garibaldi con il contributo del

Comune di Enna Assessorato alla Cultura


Enna - "Una danza in Sicilia", nuovi linguaggi multiculturali | EnnaCronaca http://enna.ennacronaca.it/cultura/danza-sicilia-nuovi-linguaggi-multicul...

1 di 1

Cultura | Enna | 31 Gen 2011 | 17:55

"Una danza in Sicilia", nuovi linguaggi multiculturali Riparte dal teatro Garibaldi di Enna "Una danza in Sicilia", progetto di Aurelio Gatti che porta sul palcoscenico di diverse città siciliane la danza contemporanea e i suoi nuovi linguaggi. Sostenuto dall'Assessorato regionale alla cultura, dal Comune di Enna e da Teatri di pietra, circuito di rappresentazioni estive nei siti storici e archeologici, l'iniziativa tenta di riproporre il successo ottenuto a Palermo nel Complesso di Montevergini dalla produzione di Aurelio Gatti, Giovanna Velardi e Loris Petrillo.

Il programma, ideato e organizzato da vari enti locali accomunati dalla voglia di fare cultura, si basa sull’incontro fra territorio, spazio e confronto multiculturale. Tre gli appuntamenti: “Pulcinella” di Aurelio Gatti in programma sabato 5 febbraio, un balletto nato negli anni '90 in collaborazione con la coreografa Roberta Garrison, riproposto in una nuova versione, con Aurelio Gatti, Gianna Beduschi, Carlotta Bruni, Gioia Guida, Marica Zannettino e Luna Marongiu; “Clown” con Giovanna Velardi e Giuseppe Muscarello, in scena l’11 febbraio, che presenterà la quotidianità di una coppia portata all’eccesso e alla goliardia; ultimo appuntamento “ M. Carne della mia Carne" di Loris Petrillo“ giovedì 24 febbraio, con i personaggi epici di Medea e Giasone interpretati da Petrillo, con Massimiliano Burini, Rosanna Cannito, Nicola Cisternino, Rosa Merlino, Giuseppe Muscarello.

Il botteghino del teatro sarà aperto il 3 e 4 febbraio dalle 16 alle 19 e il 5 febbraio dalle 16 alle 20. Il costo dei biglietti varia da 8 a 4 euro per gli universitari.

Realizzato da Allaterza s.r.l.

| Credits | Note legali | Privacy

13/02/2011 01:48


Enna: Una danza in Sicilia

1 di 2

http://sicilia.inforegione.com/enna-una-danza-in-sicilia/

Stai visitando: Home » News » Cultura » Enna: Una danza in Sicilia

Riparte al Teatro Garibaldi di Enna, il progetto: Una DANZA in Sicilia, con le produzioni di Aurelio Gatti, Giovanna Velardi,e Loris Petrillo. Il progetto, in collaborazione con Teatri di Pietra Sicilia, prevede tre appuntamenti: l’opera “ Pulcinella”, di Aurelio Gatti sabato 5 febbraio, un balletto nato negli anni ’90 in collaborazione con la coreografa Roberta Garrison, e oggi riproposto in una nuova e rara versione, con i seguenti interpreti: Aurelio Gatti, Gianna Beduschi, Carlotta Bruni, Gioia Guida, Marica Zannettino, e Luna Marongiu. “ Clown” di e con Giovanna Velardi e con Giuseppe Muscarello, che andrà in scena l’11 febbraio, e ha per tema la quotidianità di una coppia portata all’eccesso e alla goliardia. Chiude la rassegna “ M. Carne della mia Carne di Loris Petrillo “ giovedì 24 febbraio, protagonisti i coniugi Medea e Giasone, interpretati dallo stesso Petrillo, altri interpreti sono: Massimiliano Burini, Rosanna Cannito, Nicola Cisternino, Rosa

Merlino, Giuseppe Muscarello. Per info e prenotazioni rivolgersi al seguente numero: 337.882624 Il botteghino, al Teatro Garibaldi, resterà a disposizione il 3 e 4 febbraio dalle 16.00 alle 19.00, e il 5 febbraio dalle 16.00 alle 20. I biglietti hanno il seguente costo: platea 8 euro; palchetti 6 euro; per gli studenti universitari Kore 4 euro. Livia D’Alotto SCRITTO DA: AURICA LIVIA D ALOTTO |

CONDIVIDI SU FACEBOOK

COMMENTA SUL FORUM

CULTURA, ENNA, NEWS

13/02/2011 09:08


Sicilydistrict - ENNA • DANZA in Sicilia •

1 di 1

http://www.sicilydistrict.eu/index.php?cpage=eventi&page=evento&id=65

Teatro - Enna (EN) - ENNA • DANZA in Sicilia • Evento valido fino a Giovedi 24 Febbraio 2011

/////// ENNA • DANZA in Sicilia • /////// con le produzioni Giovanna Velardi e Loris Petrillo. Progetto, in collab con Teatri di Pietra Sicilia, ha sostegno e contributo di Ass. Cultura e Comune di Enna • CLOWN - con Giovanna Velardi e con Giuseppe Muscarello, in scena Venerdi 11 febbraio, ha per tema la quotidianità di una coppia portata all’eccesso e alla goliardia. • Teatro Garibaldi di Enna NEXT EVENT • M. CARNE della mia Carne di Loris Petrillo giovedì 24 febbraio 2011, protagonisti i coniugi Medea e Giasone, interpretati dallo stesso Petrillo, altri interpreti sono: Massimiliano Burini, Rosanna Cannito, Nicola Cisternino, Rosa Merlino, Giuseppe Muscarello • Teatro Garibaldi di Enna

Annunci Google

Sicilia

Danza

Enna

E Campus Enna

Potrebbe interessarti anche: Enna (EN) - ENNA • DANZA in Sicilia •

Enna (EN) - ENNA • Jazz • al Teatro Comunale Garibaldi

Messina (ME) - Arturo Brachetti

Agrigento (AG) - Gabriele Lavia in Agrigento

Castelvetrano (TP) - Teatro Selinus - Tullio Solenghi & Maurizio Micheli

13/02/2011 09:17


Riparte dal Garibaldi di Enna la seconda edizione di Una Danza in Sicilia

1 di 1

HOME

INSERISCI EVENTO

CERCA EVENTO

BIGLIETTI GRATIS

http://www.millevolti.com/news-dalla-sicilia/eventi-in-sicilia/riparte-...

ASSISTENZA IN CHAT

ARTISTI

PUBBLICITÀ

CONTATTI

RSS

Cerca Evento Arte & Cultura

Riparte dal Garibaldi di Enna la seconda edizione di Una Danza in Sicilia

Concerto Dj set & Party Evento Sportivo Festival Fiere & Sagre Mostra/Esposizione Teatro & Cabaret

Newsletter Nome

Riparte dal centro della Sicilia la seconda edizione di Una Danza in Sicilia, progetto di rete per la danza e i nuovi linguaggi, promossa dai Teatri di Pietra, Palermo Teatro Festival e Scenario Pubblico di Catania con l’apporto di CapuAntica Festival, CDanza Lazio ed Estreusa Arte . Prima tappa a Enna per poi proseguire a Castelvetrano e ad aprile al Montevergini di Palermo. A Enna, sul palcoscenico del restauratoTeatro Garibaldi, con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Enna , dal 5 al 24 febbraio, in programma CONTEMPORANEO SENSIBILE , tre appuntamenti con la danza contemporanea e il teatrodanza all’insegna dell’originalità della ricerca coreografica . Ad aprire il 5 febbraio “Pulcinella”opera per danza e maschera a firma di Aurelio Gatti, produzione della Compagnia MDA  Produzioni danza presentata lo scorso dicembre al Teatro Vascello di Roma. Su le musiche originali di Marco Schiavoni si snoda la visionaria vicenda di un “omino” che attraverso la maschera incontra il tempo ritrovato: interpreti Gianna Beduschi, Gioia Guida, Carlotta Bruni, Marica Zannettino e Luna Marongiu nei panni di una diabolica bambola meccanica. A seguire venerdi 11 febbraio “CLOWN” di Giovanna Velardi in scena con Giuseppe Muscarello. E’ la narrazione di uno spaccato di vita familiare in cui lo sforzo di comunicare, la tenerezza, i capricci tanto quanto la disattenzione, il desiderio sensuale e sessuale vengono trascese dall’ironia e dalla malinconia del clown danzante. Il 24 ultimo appuntamento con Loris Petrillo che affronta il mito di Medea con “M.carne della Mia Carne”: è un viaggio nella mente femminile allo scopo sì di comprenderla ma anche di ironizzarla e Medea ne è la protagonista indiscussa. Su testi originali di Massimiliano Burini, M. è una tragedia familiare raccontata dalla voce di un uomo che viaggia attraverso la mente contorta di una donna : Massimiliano Burini, Rosanna Cannito, Nicola Cisternino, Rosa Merlino, Giuseppe Muscarello.

E-mail

- programma -

Sottoscrivi sab 5 febbraio - mda produzioni danza - PULCINELLA -opera per danza e maschera regia e coreografia Aurelio Gatti, musica Marco Schiavoni

Cancellati Vai!

Cerca ven 11 febbraio - ass.ibi / giovanna velardi - CLOWN coreografia Giovanna Velardi

Ricettività in Sicilia Agriturismi ( 7 ) Alberghi ( 3 ) Bar/Pub ( 1 )

gio 24 febbraio - mda produzioni danza / petrillo danza - M.CARNE DELLA MIA CARNE coreografia e regia Loris Petrillo, testi Massimiliano Burini Gli spettacoli alle ore 21,, l’ingresso a 8 euro e ridotto a 4 per gli universitari e studenti. Biglietteria presso il teatro, info e prenotazioni 337.882624

Bed and Breakfast ( 4 ) Camping ( 3 ) Discoteche ( 5 ) Pizzerie ( 2 ) Ristoranti ( 2 ) Villaggi Turistici ( 1 ) Winebar ( 1 )

Chi Siamo e Contatti | Privacy | Disclaimer generale | Termini e condizioni del sito

© 2009 Millevolti Sas - Tutti i diritti riservati.

13/02/2011 01:48


Teatro: “Una danza in Sicilia” a Enna. Riparte il progetto al Teatro Gar...

1 di 6

Cultura

Istituzioni

Natale 2010

Primo Piano

http://ennapress.it/teatro-una-danza-in-sicilia-a-enna-riparte-il-progetto...

Risultati

Solidarietà

Spettacolo

Sport

Web Tv

Notizia | Teatro Tags : aurelio gatti, Carlotta Bruni, Gianna Beduschi, Gioia Guida, Giuseppe Muscarello, Livia D'Alotto, Luna Marongiu, Marica Zannettino, Massimiliano Burini, Nicola Cisternino, Rosa Merlino, Rosanna Cannito, teatro Garibaldi di Enna, Una danza in Sicilia

Teatro: “Una danza in Sicilia” a Enna. Riparte il progetto al Teatro Garibaldi Pubblicato il 31 January 2011 alle 05:28 pm da: Direttore Riparte al Teatro Garibaldi di Enna, il progetto: Una danza in Sicilia, con le produzioni di Aurelio Gatti, Giovanna Velardi,e Loris Petrillo. Il progetto, in collaborazione con Teatri di Pietra Sicilia, prevede tre appuntamenti: l’opera “ Pulcinella”, di Aurelio Gatti sabato 5 febbraio, un balletto nato negli anni ’90 in collaborazione con la coreografa Roberta Garrison, e oggi riproposto in una nuova e rara versione, con i seguenti interpreti: Aurelio Gatti, Gianna Beduschi, Carlotta Bruni, Gioia Guida, Marica Zannettino e Luna Marongiu. “Clown” di e con Giovanna Velardi e con Giuseppe Muscarello, che andrà in scena l’11 febbraio, e ha per tema la quotidianità di una coppia portata all’eccesso e alla goliardia. Chiude la rassegna “M. Carne della mia Carne di Loris Petrillo“ giovedì 24 febbraio, protagonisti i coniugi Medea e Giasone, interpretati dallo stesso Petrillo, altri interpreti sono: Massimiliano Burini, Rosanna Cannito, Nicola Cisternino, Rosa Merlino, Giuseppe Muscarello. Livia D’Alotto

13/02/2011 01:47


Al Garibaldi "Una danza in Sicila"A Enna previsti tre spettacoli - Il Gi...

1 di 2

http://www.ilgiornaledienna.it/notizie/spettacolo/9727-al-garibaldi-qu...

Enna progetto in collaborazione con Teatri di Pietra Sicilia

Al Garibaldi "Una danza in Sicila" A Enna previsti tre spettacoli di Redazione Lunedì 31 Gennaio 2011 - 16:53 Enna - Riparte al Teatro Garibaldi di Enna, il progetto interamente dedicato a quella forma di danza contemporanea promotrice dei nuovi linguaggi della coreografia e della scena nella nostra regione: Una Danza in Sicilia, con le produzioni di Aurelio Gatti, Giovanna Velardi,e Loris Petrillo. Il progetto, in collaborazione con Teatri di Pietra Sicilia, ha il sostegno e il contributo dell'Assessorato alla Cultura e del Comune di Enna, e prevede tre appuntamenti: l’opera “ Pulcinella”, di Aurelio Gatti sabato 5 febbraio, un balletto nato negli anni ’90 in collaborazione con la coreografa Roberta Garrison, e oggi riproposto in una nuova e rara versione, con i seguenti interpreti: Aurelio Gatti, Gianna Beduschi, Carlotta Bruni, Gioia Guida, Marica Zannettino, e Luna Marongiu. “Clown” di e con Giovanna Velardi e con Giuseppe Muscarello, che andrà in scena l’11 febbraio, e ha per tema la quotidianità di una coppia portata all’eccesso e alla goliardia. Chiude la rassegna “ M. Carne della mia Carne di Loris Petrillo “ giovedì 24 febbraio, protagonisti i coniugi Medea e Giasone, interpretati dallo stesso Petrillo, altri interpreti sono: Massimiliano Burini, Rosanna Cannito, Nicola Cisternino, Rosa Merlino, Giuseppe Muscarello. Per info e prenotazioni rivolgersi al seguente numero: 3881455137. Il botteghino, al Teatro Garibaldi, resterà a disposizione il 3 e 4 febbraio dalle 16.00 alle 19.00, e il 5 febbraio dalle 16.00 alle 20. I biglietti hanno il seguente costo: platea 8 euro; palchetti 6 euro; per gli studenti universitari Kore 4 euro. Tags: danza | enna | teatro

© RIPRODUZIONE VIETATA

13/02/2011 08:51


Testata Giornalistica on-line e Agenzia d'Informazione - Radio Mosaici ... http://radiomosaici.blogspot.com/2011/02/riparte-dal-teatro-garibaldi-d...

2 di 5

13/02/2011 01:49


Al Teatro Garibaldi di Enna, il progetto “Una danza in Sicilia” | Vivienna.it http://www.vivienna.it/2011/01/31/al-teatro-garibaldi-di-enna-il-proget...

2 di 4

Al Teatro Garibaldi di Enna, il progetto “Una danza in Sicilia” Inserita da redazione il gen 31st, 2011 e archiviata in Enna, ultime. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Riparte al Teatro Garibaldi di Enna, il progetto interamente a quella forma di danza contemporanea promotrice dei nuovi linguaggi della coreografia e della scena nella nostra regione: Una DANZA in Sicilia, con le produzioni di Aurelio Gatti, Giovanna Velardi e Loris Petrillo. Il progetto, in collaborazione con Teatri di Pietra Sicilia, ha il sostegno e il contributo dell’Assessorato alla Cultura e del Comune di Enna, e prevede tre appuntamenti: l’opera “Pulcinella”, di Aurelio Gatti sabato 5 febbraio, un balletto nato negli anni ’90 in collaborazione con la coreografa Roberta Garrison, e oggi riproposto in una nuova e rara versione, con interpreti: Aurelio Gatti, Gianna Beduschi, Carlotta Bruni, Gioia Guida, Marica Zannettino e Luna Marongiu. “Clown” con Giovanna Velardi e con Giuseppe Muscarello, che andrà in scena l’11 febbraio, ha per tema la quotidianità di una coppia portata all’eccesso e alla goliardia. Chiude la rassegna “ M. Carne della mia Carne di Loris Petrillo“ giovedì 24 febbraio, protagonisti i coniugi Medea e Giasone, interpretati dallo stesso Petrillo, altri interpreti sono: Massimiliano Burini, Rosanna Cannito, Nicola Cisternino, Rosa Merlino, Giuseppe Muscarello. Il botteghino, al Teatro Garibaldi, resterà a disposizione il 3 e 4 febbraio dalle 16.00 alle 19.00, e il 5 febbraio dalle 16.00 alle 20. I biglietti hanno il seguente costo: platea 8 euro; palchetti 6 euro; per gli studenti universitari Kore 4 euro. Livia D’Alotto

Pubblicita'

Archivi per Tag

13/02/2011 01:46


Partita a Enna "Una danza in Sicilia"Il progetto promosso da Teatri di Pi...

1 di 2

http://www.ilgiornaledienna.it/notizie/spettacolo/9901-partita-a-enna-...

Prossimo appuntamento l'11 febbraio con il Clown di Velardi

Partita a Enna "Una danza in Sicilia" Il progetto promosso da Teatri di Pietra di Maria Chiara Graziano Martedì 08 Febbraio 2011 - 16:11 Enna - E’ il Teatro Garibaldi di Enna il primo palcoscenico in Sicilia dal quale è partita la seconda edizione di “Una Danza in Sicilia”. Si tratta di un progetto di rete per la danza e i nuovi linguaggi, promossa dai Teatri di Pietra, in collaborazione con Palermo Teatro Festival e Scenario Pubblico di Catania e con l’apporto di CapuAntica Festival, CDanza Lazio ed Estreusa Arte. Il centro della Sicilia si propone, dunque, come prima tappa della danza contemporanea e il teatrodanza, per poi proseguire a Castelvetrano, ed infine, al Montevergini di Palermo. Ad aprire il ciclo di spettacoli, sabato scorso, il primo dei tre appuntamenti: l’opera per danza e maschera “Pulcinella”, a firma di Aurelio Gatti, musica di Marco Schiavoni, produzione della Compagnia MDA Produzioni danza, presentata in anteprima, lo scorso dicembre, al Teatro Vascello di Roma. Prossimo appuntamento, venerdi 11 febbraio, con il “CLOWN”, di Giovanna Velardi. Narrazione di uno spaccato di vita familiare in cui lo sforzo di comunicare, la tenerezza, i capricci tanto quanto la disattenzione, il desiderio sensuale e sessuale vengono trascese dall’ironia e dalla malinconia del clown danzante. Ultimo appuntamento, il 24 febbraio, con Loris Petrillo che affronta il mito di Medea con “M.carne della Mia Carne”; viaggio nella mente femminile allo scopo di comprenderla ma anche di ironizzarla. Su testi originali di Massimiliano Burini, una tragedia familiare raccontata dalla voce di un uomo che viaggia attraverso la mente contorta di una donna; in scena Massimiliano Burini, Rosanna Cannito, Nicola Cisternino, Rosa Merlino, Giuseppe Muscarello. Gli spettacoli hanno inizio alle ore 21; biglietto di ingresso 8 euro, ridotto a 4 per gli studenti universitari. Tags: clown | enna | sicilia | velardi

© RIPRODUZIONE VIETATA

13/02/2011 08:50


Enna: Al Teatro Garibaldi “Pulcinella” di Aurelio Gatti | Vivienna.it

1 di 3

http://www.vivienna.it/2011/02/04/enna-al-teatro-garibaldi-“pulcinella...

Enna: Al Teatro Garibaldi “Pulcinella” di Aurelio Gatti Inserita da redazione il feb 4th, 2011 e archiviata in Enna, ultime. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Enna. Riparte la seconda edizione di Una Danza in Sicilia, progetto di rete per la danza e i nuovi linguaggi, promossa dai Teatri di Pietra con l’apporto di CapuAntica Festival, CDanza Lazio ed Estreusa Arte . Sabato 5 febbraio debutta al Teatro Garibaldi di Enna, “Pulcinella”opera per danza e maschera del coreografo e regista Aurelio Gatti; produzione della Compagnia MDA Produzioni danza; già presentata lo scorso dicembre al Teatro Vascello di Roma. Sullo sfondo delle musiche di Marco Schiavoni, si realizza la vicenda di un “omino” che attraverso la maschera incontra il tempo ritrovato. Pulcinella è figura del mondo popolare partenopèo che esprime le contraddizioni di un popolo volto alla sopravvivenza e che per aggirare l’avverso fatalismo cerca possibilità di scampo e di salvezza in un viaggio immaginario della coscienza che porta ad esplorare le proprie necessità ed incertezze. Interpreti sono: Gianna Beduschi, Gioia Guida, Carlotta Bruni, Marica Zannettino e Luna Marongiu. L’ingresso è 8 euro, 4 euro per gli studenti universitari Kore, Seguiranno “Clown” di Giovanna Velardi, l’11 febbraio; e “M. della mia carne” di Loris Petrillo il 24 febbraio.

Livia D’Alotto

13/02/2011 01:52


Pulcinella di Aurelio Gatti - Teatro a Enna - Guida Sicilia

1 di 2

in Sicilia

Turismo e svago

http://www.guidasicilia.it/ita/main/appuntamenti/dettaglio.jsp?IDAppu...

Lavoro

Pagine Spot Casa Auto e moto www.guidasicilia.it

Sposi Myhome

Annunci

OkMail

Agrigento Caltanissetta Catania Enna Messina Palermo Ragusa Siracusa 13/02/2011 1:51:23

Trapani

ricerca guidasicilia

Teatro, Enna

web

Giorno per giorno Conoscere l'isola Affari e servizi Guide utili Così per gioco In provincia

Appuntamenti

Tutti - Danza - Feste Patronali - Mostre - Musica Teatro

Pulcinella di Aurelio Gatti Teatro in provincia di Enna Pulcinella di Aurelio Gatti

Home provincia Diamo un'occhiata Gli itinerari Il capoluogo I comuni Gli appuntamenti Al cinema I teatri Agenzie di viaggio, Tour operator Benessere Ospitalità Ristorazione/locali Tempo libero Trasporti Vini e cantine I trasporti Il meteo

a Enna, giorno 5 Febbraio

Sabato 5 Febbraio 2011, presso il Teatro Garibaldi di Enna alle ore 21.00 Pulcinella di Aurelio Gatti. Nell'ambito della rassegna Vento di Cultura 2010 - 2011, arte musica, incontri ed eventi contemporanei. Clicca qui per maggiori informazioni

Invia l'appuntamento e guadagna €uroPunti

Gli altri appuntamenti di Teatro in provincia di Enna

Login user pass Registrati

Vai

Comunica Strumenti Impostazioni MyWeb

13/02/2011 01:51


Enna: Pulcinella al Teatro Garibaldi | Vivienna.it

http://www.vivienna.it/2011/02/07/enna-pulcinella-al-teatro-garibaldi/

Inserita da redazione il feb 7th, 2011 e archiviata in Enna, ultime. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Enna: Pulcinella al Teatro Garibaldi

Enna. Lo spettatore ennese attendeva da tempo un’opera come quella proposta al Teatro Garibaldi di Enna, dal regista e coreografo Aurelio Gatti, ma non lo sapeva, perché un po’ irrigidito dalla crisi economica del tempo, e dunque reagente con pigrizia alle novità, e timoroso di non utilizzare al meglio i propri danari; e perché abituato a forme popolari di teatro che quasi sempre rappresentano una garanzia di presenze; oltre che di successo; ma lasciano lo spettatore vincolato ad un copione e all’interpretazione più o meno vincente che ne può fare la Compagnia in questione. Se per l’opera per danza e maschera di Gatti, si potesse dire che c’era un copione, quello, poteva al massimo essere rappresentato da delle casse, poste sul palco come macigni. Il loro schiudersi e dischiudersi iniziale faceva pensare ad uno scherzo buffo della vita, una scoperta dell’essere che si scopre attivo e reattivo; il muoversi giocoso di quattro Pulcinella che accompagnava ritmicamente lo svolgersi del percorso personale di un Omino: un vecchio custode; uno come tanti, che vive la vita con fatica e che non si ferma, se non per ricordare il tempo perduto. Ecco allora venir fuori dalle casse, una nave fantasma che trasporterà l’omino in un viaggio spettrale e buffo, amaro e allegro al tempo stesso, ineluttabile ma ripercorribile. Se le casse hanno fatto da copione trainando la storia attraverso il loro variegato utilizzo, la danza e le maschere sono stati degli strumenti di espressione e sviluppo, non essi stessi dei fini. Lo spettatore poi, si sarà talvolta trovato in una condizione di inaspettata estasi, chiedendosi se ciò fosse possibile, forse si, se si pensa all’ incalzare continuo di musiche originali(di Mario Schiavoni), danza e movimenti di maschera che spesso lo disorientavano facendogli perdere di vista la sparizione ora di un pulcinella, ora dell’Omino stesso ,ed anche di una curiosa Bambola meccanica( interpretata da Luna Marongiu), piuttosto cattiva e accattivante, che contribuirà insieme a Pulcinella del Sole, del Mare, Pulcinella dell’uovo, Pulcinella Nero( interpretati da Gioia Guida, Gianna Beduschi, Marica Zannettino e Carlotta Bruni) a sviscerare l’Omino nero, ch’è egli stesso Pulcinella e indosserà anch’egli una maschera. “La vostra presenza fa si che non tutto si riduca a televisione e gossip” ha dichiarato secco lo stesso regista, al termine della rappresentazione.. L’opera per danza e maschera, è stato il primo appuntamento della rassegna “Una danza in Sicilia” cui seguirà “Clown” il prossimo 11 febbraio al Teatro Garibaldi. Livia D’Alotto Foto Maria Catalano 08/02/2011 10:18


Enna: “Clown” al teatro Garibaldi | Vivienna.it

1 di 1

http://www.vivienna.it/2011/02/08/enna-“clown”-al-teatro-garibaldi/

Enna: “Clown” al teatro Garibaldi Inserita da redazione il feb 8th, 2011 e archiviata in Enna, ultime. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Enna. Il progetto del regista Aurelio Gatti “Una danza in Sicilia” dopo l’entusiasmante risultato dell’opera “Pulcinella”, prosegue con “Clown” di Giovanna Velardi e con Giuseppe Muscarello, al Teatro Garibaldi l’11 febbraio alle 21.00. Protagonista, come suggerisce lo stesso titolo è un clown danzante che mostrerà tutti gli aspetti tipici di una coppia dai momenti più gioiosi e scherzosi, a quelli di transizione e poi di rabbia, odio e dispetto, senza tralasciare nessuno stato d’animo e amara verità ma anche via d’uscita. Giovanna Velardi, è coreografa e direttrice artistica della propria compagnia nata nel 2000; si è formata in Italia e in Francia, e da anni ricerca e fonde diversi stili nella danza: dalla mimica fantasmagorica di Chaplin e di Totò ai burattini Siciliani. Sua caratteristica peculiare è la tendenza; resa poi metodo; a lavorare sull’improvvisazione. Il Botteghino sarà aperto nei pomeriggi di giovedì e venerdì della settimana corrente con ingresso a : 8 euro platea, 6 euro palchetti, 4 euro per gli studenti universitari Kore. Livia D’Alotto

Pubblicita'

Archivi per Tag Andrea Scoto Aurelio Gatti Cataldo Salerno Dante Ferrari Elio Galvagno Emanuele Primavera

enna calcio Franca Ciantia

Giuliana Perrotta Mario Incudine Massimo Greco Mirello Crisafulli Nino Grippaldi Pallamano Haenna Paolo Colianni Paolo Garofalo Piazza Armerina Raffaele Lombardo Rosa Termine Salvatore Patanè Salvatore Presti Sandra La Fico Sebo Leanza

Gabriele Presti

Sergio Malfitano Sicilia Fashion Village Silvano Privitera Simona Pulvirenti Simone Patrinicola TROINA

13/02/2011 01:49


Clown - di Giovanna Velardi - Danza a Enna - Guida Sicilia

1 di 2

http://www.guidasicilia.it/ita/main/appuntamenti/dettaglio.jsp?IDAppu...

Agrigento Caltanissetta Catania Enna Messina Palermo Ragusa Siracusa 27/02/2011 13:19:40

guidasicilia

Danza, Enna

web

Giorno per giorno Conoscere l'isola Affari e servizi Guide utili Così per gioco In provincia

Trapani

ricerca

Appuntamenti

Aziende |

...ad Enna Prodotti | Servizi

Tutti - Feste Patronali - Musica - Teatro

Clown - di Giovanna Velardi Danza in provincia di Enna Clown - di Giovanna Velardi a Enna, giorno 18 Febbraio

Home provincia Diamo un'occhiata Gli itinerari Il capoluogo I comuni Gli appuntamenti Al cinema I teatri Agenzie di viaggio, Tour operator Benessere Ospitalità Ristorazione/locali Tempo libero Trasporti Vini e cantine I trasporti Il meteo

Sabato 18 Febbraio 2011, presso il Teatro Garibaldi di Enna alle ore 21.00, Clown - di Giovanna Velardi. Nell'ambito della rassegna Vento di Cultura 2010 - 2011, arte musica, incontri ed eventi contemporanei. Clicca qui per maggiori informazioni

Invia l'appuntamento e guadagna €uroPunti

Gli altri appuntamenti di Danza in provincia di Enna

Login user pass Registrati

Vai

Comunica Strumenti Impostazioni MyWeb

27/02/2011 13:19


Clown

1 di 3

http://www.lapisnet.it/index.php?k=clown&s=evento

lapisnet.it / segnali di suoni & visioni in sicilia

HOME

AGRIGENTO

CALTANISSETTA

CATANIA

ENNA

MESSINA

PALERMO

CLOWN

RAGUSA

SIRACUSA

TRAPANI

PDF

CERCA

FEBBRAIO 2011

COREOGRAFIA GIOVANNA VELARDI

L

COSA DANZA RASSEGNA UNA DANZA IN SICILIA QUANDO 11 FEBBRAIO 2011 ORE 21 DOVE TEATRO GARIBALDI / Enna PREZZO EURO 8/4 INFO INFO@CAPUANTICAFESTIVAL.IT – CELL.3279473893 CONDIVIDI

Cerchi qualcosa?

segui lapisnet su

segnala un evento / inserisci una struttura

FACEBOOK

TWITTER

EMAIL

ALTRO

M

M

G

V

S

D

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

PROSSIMI EVENTI INNAMORATI DELLA CULTURA | CL ARTE, DANZA, MUSICA, TEATRO, VISIONI • 13 febbraio 2011 MAGARIA TEATRO • 13 febbraio 2011 DON CHISCIOTTE TEATRO • 13 febbraio 2011 LO ZOLFO SPENTO TEATRO • 13 febbraio 2011 DO:NOT!*DISTURB DIGGEISET • 13 febbraio 2011 IL RETRÒCOLATO DA ZO DIGGEISET • 13 febbraio 2011

13/02/2011 09:06


Clown

2 di 3

http://www.lapisnet.it/index.php?k=clown&s=evento

Riparte dal centro della Sicilia la seconda edizione di Una Danza in Sicilia, progetto di rete per la danza e i nuovi linguaggi, promossa dai Teatri di Pietra, Palermo Teatro Festival e Scenario Pubblico di Catania con l’apporto di CapuAntica Festival, CDanza Lazio ed Estreusa Arte . Prima tappa a Enna per poi proseguire a Castelvetrano e ad aprile al Montevergini di Palermo. A Enna, sul palcoscenico del restauratoTeatro Garibaldi, con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Enna , dal 5 al 24 febbraio, in programma CONTEMPORANEO SENSIBILE , tre appuntamenti con la danza contemporanea e il teatrodanza all’insegna dell’originalità della ricerca coreografica . Presentazione progetto 2011

Il CONTEMPORANEO non dovrebbe essere uno stile”, un genere e tanto meno una estetica. Per teatro contemporaneo o danza contemporanea è abitudine riferirsi ad una creazione che propone linguaggi innovativi e in quanto tali “nuovi”, altri e oltre a quelli precedenti. Nel percepire diffuso, contemporaneo assume anche altre valenze: è sinonimo di incertezza e di difficile comprensione - per chi non lo conosce o l’osteggia, di autentica e rinnovata vitalità per i sostenitori. Sta di fatto che la creazione contemporanea trova grande difficoltà nel panorama culturale nostrano, a essere accettata e prodotta innanzitutto, ospitata e promozionata poi. Le conseguenze di questa difficoltà sono misurabili in termini di frattura culturale non solo generazionale ( per cui esiste una cultura dei giovani contemporanea ed una dei vecchi), ma soprattutto in riferimento alla cultura “popolare” in senso ampio e identificativo di un territorio: il contemporaneo viene esercitato e circoscritto nelle grandi aree urbane che segnano mode e tendenze di un Paese, ma non lo rappresentano nell’interezza. In questo senso la “frattura”. La questione non può districarsi nella breve di una presentazione, ci preme evidenziare il punto di partenza del progetto che, quest’anno, assume il sottotitolo SENSIBILE CONTEMPORANEO. Le schiere dei diffidenti e quelle dei sostenitori, ora militanti ora svogliati osservatori, dovrebbero intendere la necessità di una riflessione e comprendere che nel mentre si espande una sensazione di assenza , di vuoto in cui c’è posto solo per la malinconia di un passato - forse neanche vissuto, e l’aspettativa negata di un futuro incerto e comunque parziale.

Ordine Medici Albo Di Enna Diventa Manager Sanitario con il Master di eCampus. Contattaci ora! www.uniecampus.it/master

TAGS CLOUD AFRICA AGORÀ ALICE ARCHITETTURA ARTE ARTE CONTEMPORANEA BABILONIA BAMBINI BURATTINI CABARET CALTAGIRONE CARTOON CATERPILLAR CLASSICA COLLETTIVE COMMEDIE

CONCERTI

CONCERTO

SINFONICO CONCERTO SINFONICOCORALE CURTIS DE CURTIS DJ DJ SET FOTO FOTOGRAFIA GIG AL GLAMOUR GRATTUGIA ITINERARIO 2011 JAZZ LIBRI LIBRO LIRICA LIVE MAGMA MOSTRA MOSTRE MUSICAL NATALE PERSONALI PICCOLO TEATRO PISCATOR PRESENTAZIONE PRESEPI PROSE PUPI RECITAL

SPETTACOLI TANGO TEATRO BELLINI TEATRO BRANCATI 2010-2011 Mappa del HOME | AGRIGENTO sito | Redazione | CALTANISSETTA | Contattaci | | CATANIA | ENNA Pubblicità Lavora con | MESSINA noi | Privacy | PALERMO | Disclaimer | RAGUSA | SIRACUSA | TRAPANI | PDF | RICERCA AVANZATA

Riarmarsi della volontà a rileggere e interpretare il contemporaneo è lo scopo del progetto che, attraverso il lavoro di molti restituisce forma e significato al presente, lo rende vivo e quindi sensibile. La finalità di una pari dignità tra linguaggi ed espressioni della stessa comunità è il risultato augurato. La questione è andare oltre all’idea di minoranza, di “nicchia” – culturale, sociale o artistica per definire e tollerare un qualcosa che è la naturale e inderogabile espressione del vivere presente.

“Una danza in Sicilia”, progetto di rete culturale per la danza e i nuovi linguaggi in Sicilia. E’ nato lo scorso anno dalla collaborazione e dall'azione di più organismi “storicamente” impegnati nella promozione e sostegno della scena contemporanea, accomunati da un “fare cultura” fortemente caratterizzato dai territori e dagli spazi in cui operano e , allo stesso tempo, improntato al dialogo con le molteplici istanze del contemporaneo, dei nuovi linguaggi, del confronto multiculturale.Organismi che corrispondono anche a spazi fisici, strutture e architetture che, attraverso un lavoro costante e ricorrente di programmazione e progettazione culturale , sono stati restituiti a luogo di incontro e di espressione: Teatri di Pietra con la rete che riunisce numerosi siti storici e archeologici , Palermo Teatro Festival con il Complesso di Montevergini a Palermo e Scenario Pubblico a Catania nei grandi locali ex deposito del Teatro Bellini. La collaborazione “diretta” da quest’anno di DanzaLazio è un ulteriore importante contributo al progetto e indica la capacità del progetto dii fare “rete”. Quindi un progetto “trasversale” alle numerose dicotomie di questa regione: Palermo e Catania, costa ed entroterra, cittadinanze rurali e urbane, eccellenze e degrado... che nasce dalla necessità di un paesaggio culturale ampio e diffuso in cui l'attraversamento di idee ed esperienze non sia un “evento” ma una condizione naturale per ogni cittadinanza o territorio. Queste le premesse per “una Danza in Sicilia” che è partita da Palermo nel marzo scorso per poi svilupparsi lungo la dorsale della rete dei Teatri di Pietra e concludersi a novembre, a Catania: un primo, sostanziale, passo per un una rete dedicata ad un linguaggio, quello della danza, che più di altri si presta ad interpretare “il contemporaneo” e meglio di altri riesce a dialogare con i giovani. Ci piace pensare che Stendhal, in uno dei suoi viaggi immaginari in Sicilia, quando sostiene che le passioni dei siciliani affascinano e impauriscono perche’ sono “divoranti”, si possa riferire al ns.progetto.

TI SUGGERIAMO I SEGUENTI EVENTI 24

GIOVEDÌ FEBBRAIO

13

DOMENICA FEBBRAIO

18

VENERDÌ FEBBRAIO

19

M.CARNE DELLA MIA CARNE DANZA / Teatro Garibaldi / Enna INNAMORATI DELLA CULTURA | CL ARTE, DANZA, MUSICA, TEATRO, VISIONI / Palazzo del Carmine, Biblioteca Scarabelli, ex macello / Caltanissetta OMERTANGO DANZA / Zo Centro culture contemporanee / Catania

13/02/2011 09:06


Enna. Successo al teatro Garibaldi per Giovanna Velardi in “Clown” | V...

2 di 5

http://www.vivienna.it/2011/02/13/enna-successo-al-teatro-garibaldi-p...

Enna. Successo al teatro Garibaldi per Giovanna Velardi in “Clown” Inserita da redazione il feb 13th, 2011 e archiviata in Enna, ultime. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Quando è il pubblico a chiedere che continui lo spettacolo.. E’ accaduto al Teatro Garibaldi, di Enna per lo spettacolo di Giovanna Velardi “Clown”, secondo appuntamento del progetto “Una danza in Sicilia”. La rappresentazione ha visto emergere in poco più di 40 minuti un miscuglio di sentimenti e dinamiche di coppia che devono aver innescato una miccia di riconoscimento in molti dei pochi presenti perché nel crescendo di burle, balletti classici o isterici da burattino, crescevano le ovazioni e lo stupore dello spettatore che non poteva certo godersi lo spettacolo dalla neutralità della propria poltrona.. perché di tanto in tanto la coppia: Velardi- Muscarello, invadeva la platea e chi vi siedeva, per renderli ancor più partecipi dei loro tormenti d’amore. Tra musiche soavi, a tratti scordate a tratti antiche, altre ancora inquietanti, una mimica particolareggiata e una danza soave hanno espletato per l’appunto le dinamiche di coppia, che vanno dall’innamoramento,ai primi incontri d’amore tersi di affetto, disponibilità, eccessiva attenzione quasi verso l’altro, sino a voler cambiare l’altro secondo la propria volontà e quindi al sorgere delle prime dolci conflittualità; alla passione quasi erotica e necessaria, ed infine alla perdita dell’altro: la separazione. E’ stata proprio la separazione a far male, quella tra lo spettatore e gli attori. Usciti di scena fra calorosi applausi, gli interpreti Giovanna Velardi e Giuseppe Muscarello, sono rientrati più volte sulla scena per raccogliere rinnovati applausi e richieste di proseguimento. M come si fa a proseguire dopo una separazione? Bisogna piuttosto ricominciare, con un nuovo spettacolo, un pubblico più folto, e un sostegno politico-culturale ancora carente nella tanto fervente città di Enna.

14/02/2011 11:33


Enna. Successo al teatro Garibaldi per Giovanna Velardi in “Clown” | V...

3 di 5

http://www.vivienna.it/2011/02/13/enna-successo-al-teatro-garibaldi-p...

Intervista a Giovanna Velardi - “Clown”, è lo spettacolo che porti per l’Italia da un qualche anno, perché la clowneria abbinata alla vita di coppia?… C’è un’ironia di fondo. Ho preso spunto dagli accadimenti sentimentali degli ultimi 10 anni: amiche, colleghi, parenti, hanno vissuto una serie di separazioni che mi hanno palesato un disagio sociale legato all’impossibilità di comunicare rispetto a un’onestà di sentimenti che ognuno pone in essere. E quello che potevo fare, tramite una maschera, era esprimerlo in uno spettacolo rendendolo e non angosciante; se accettassimo da ambo le parti una diversità dettata tra l’altro dalla stessa natura , sarebbe tutto più vivibile. - Il tuo percorso comincia in Italia, per proseguire in Francia, e tornare nuovamente in Italia, cosa ti ha motivato a migrare prima e tornare poi? Tutto parte da un desiderio, ma credo anche che quando le cose sono sentite veramente in profondità arrivino all’esterno e qualcosa accade: avrò avuto 20 anni e sono stata invitata da una compagnia a lavorare in Francia, ad Avignone e poi mi sono stabilita a Marsiglia. Tornando in Italia dopo più di 10 anni, dovuto ricominciare perché non c’è la possibilità di confrontarsi qua in Sicilia con costanza e sentirsi parte di un mondo che è quello europeo, non quello italiano, come accade all’estero. E’ già difficile sentirsi parte dell’Italia: dove spesso le cose non arrivano, non si sa cosa succede nel Nord o al Centro. Ho dovuto quindi ricominciare a studiare una nuova tecnica di approccio al movimento, al fisico e al corpo. - In Francia sviluppi la tendenza a lavorare sull’improvvisazione. Come si rende metodo l’improvvisazione? L’improvvisazione ti dà l’opportunità di trovare una gestualità coerente a un tema e di avere un movimento più libero ed espressivo, anche più di sorpresa perché stupisci te stesso e quindi qualcosa in più passa all’esterno. Io ho trovato la possibilità tramite la sperimentazione e l’improvvisazione di esplorare un universo un po’ onirico, fatto di marionette, burattini e maschere. - Questi ultimi costituiscono quindi il tuo linguaggio coreografico di riferimento Ma spero che non sia mai niente di decisivo, certi modelli li trattieni durante un percorso per poi svilupparsi in altri ambiti. Tutto sta nel cercare sempre qualcosa. - L’identità attraverso le forme teatrali d’espressione è ad oggi riconosciuta? Si abbastanza, spesso si chiama in causa il fatto che non c’è più la suddivisione dei generi: teatro, danza, musica, tutto si mescola in un’opera d’arte. E’ questa la nuova frontiera, pur dovendo ogni settore, mantenere la propria specificità. - Che ruolo ha la cultura attualmente nel nostro Paese al centro tra l’altro di numerose manifestazioni di protesta a difesa dei teatri per esempio?

14/02/2011 11:33


Enna. Successo al teatro Garibaldi per Giovanna Velardi in “Clown” | V...

4 di 5

http://www.vivienna.it/2011/02/13/enna-successo-al-teatro-garibaldi-p...

Lo stato attuale della cultura è disastroso, questo disastro si avverte già da 4 anni a questa parte. C’è una situazione di autodistruzione che so protrarrà ancora per molto; quando si poteva fare qualcosa per tamponare la “crisi” sotto tutti gli aspetti, non lo si è fatto perché siamo un Paese legato allo stato di emergenza, o forse l’Europa non sa ancora spartire bene le risorse e a guadagnarci poi sono in pochi per nulla generosi. Per me il problema è politico, la nostra classe dirigente andrebbe scandagliata di molto e conseguentemente selezionata e poi dovrebbe capire cos’è la politica culturale. - Il rischio è che vengano sostituiti da dei pari.. Esatto, il problema è l’alternativa, non c’è voglia, forse per stanchezza, di mettersi in gioco perché si pensa che la politica sia qualcosa di marcio, invece può voler dire investire delle risorse sul proprio contesto piuttosto che andare a cercare lavoro e non trovarne, forse è un mondo che potrebbe essere utile per tutti quello della politica. Qualcosa va scardinato, va rivoluzionato dalle fondamenta, ma per farlo bisogna rinunziare a qualcosa di sé, fare dei sacrifici. - Oltre ad essere un’artista, ti fai anche portavoce della tua categoria, sei attualmente “Commissario consultivo tecnico esperto di danza al Ministero dei Beni e attività culturali e dello spettacolo dal vivo”. In poche parole? Il Ministero dà sostegno per merito alle Compagnie di Produzione, ai Festival più rappresentativi, a dei progetti speciali, all’Accademia Nazionale di Danza. E’ anch’esso un sistema molto vecchio che fa capo a una legge che andrebbe rivista se disponessimo di risorse , e quindi accade che ci sono compagnie che da decenni prendono finanziamenti, altre che non si riesce a far entrare nel sistema, mi riferisco alle compagnie più giovani. Quindi resta uno scarto, che si traduce in disillusione e migrazione, forse presto migreremo in Oriente, nei Paesi dell’Est, forse saranno loro i nuovi Paesi ricchi. Aurica Livia D’Alotto Foto Maria Catalano

Pubblicita'

Archivi per Tag Andrea Scoto Aurelio Gatti Cataldo Salerno Dante Ferrari Elio Galvagno Emanuele Primavera

enna calcio Franca Ciantia Gabriele Presti

Giuliana Perrotta Mario Incudine Massimo Greco Mirello Crisafulli Nino Grippaldi Pallamano Haenna Paolo Colianni Paolo Garofalo Piazza Salvatore Presti Sandra La Fico Sebo Leanza Sergio Malfitano Sicilia Fashion Village Silvano Privitera Simona Pulvirenti Simone Patrinicola TROINA

Armerina Raffaele Lombardo Rosa Termine Salvatore Patanè

14/02/2011 11:33


sicilia - Enna. Successo al teatro Garibaldi per Giovanna Velardi in “C...

1 di 4

http://www.blitzquotidiano.it/italia/sicilia/enna/vivi-enna/enna-success...

• Home

Politica

Cronaca

Economia

Società

Media

ShowBlitz

Sport

Oroscopo

Meteo

BlitzTV

Video

Leggi le opinioni di Marco Benedetto, Mino Fuccillo, Carlo Callieri, Sergio Carli, Mauro Coppini, Marcello Degni, Lucio Fero, Paolo Forcellin Giuseppe Giulietti, Carlo Luna, Gennaro Malgieri, Franco Manzitti, Pino Nicotri, Fedora Quattrocchi, Vincenzo Vita

Sicilia → Enna → Vivi Enna

Enna. Successo al teatro Garibaldi per Giovanna Velardi in “Clown” - 13.02.11 - 11:28

Quando è il pubblico a chiedere che continui lo spettacolo.. E’ accaduto al Teatro Garibaldi, di Enna per lo spettacolo di Giovanna Velardi “Clown”, secondo appuntamento del progetto “Una danza in Sicilia”. La rappresentazione ha visto emergere in poco più di 40 minuti un miscuglio di sentimenti e dinamiche di coppia che devono aver innescato [...] » Leggi tutta la notizia Articolo Letto 28 volte Leggi tutte le notizie dalle città d'Italia

LE ALTRE NOTIZIE DA VIVI ENNA Mafia: si acceleri trasferimento a regione dei beni confiscati del 26/02/11 - 17:33 Sviluppo. Dati Confindustra: Milano al top Enna ultima del 26/02/11 - 14:30 Enna. Nuova puntata sulla “guerra della Tarsu” del 26/02/11 - 13:15 Enna Calcio: Spallino, “tutto ok per tesserare Cannistraro” del 26/02/11 - 13:10 Enna: Protestano abitanti via Croce Valverde per l’incuria

27/02/2011 13:18


Enna: Ultimo appuntamento per “Una danza in Sicilia” al Teatro Garibal...

2 di 3

http://www.vivienna.it/2011/02/22/enna-ultimo-appuntamento-per-“una...

Enna: Ultimo appuntamento per “Una danza in Sicilia” al Teatro Garibaldi Inserita da redazione il feb 22nd, 2011 e archiviata in Enna, ultime. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Enna. Si chiude giovedì 24 febbraio al Teatro Garibaldi di Enna, la rassegna “Una danza in Sicilia” che dopo “Pulcinella” di Aurelio Gatti, e “Clown” di Giovanna Velardi, porterà in scena “M. della mia carne”, presentata in anteprima lo scorso luglio nell’ambito del circuito Teatri di Pietra, ha iniziato la tournee invernale la settimana scorsa a Scenario Pubblico di Catania, e di cui Loris Petrillo firma regia e coreografia. L’opera è liberamente ispirata alla Medea di Euripide, ed è supportata dai testi originali di Massimiliano Burini‚ che egli stesso interpreterà in forma di monologo-dialogo, nei panni dei coniugi Medea e Giasone. Il progetto è promosso dal Comune di Enna – Assessorato alla Cultura, CDanza Lazio , CapuAntica Festival ed Estreusa Arte. I danzatori di questa commistione di temi classici e contesti moderni, quale può essere un condominio … sono: Rosanna Cannito, Rosa Merlino, Giuseppe Muscarello e Nicola Cisternino. Livia D’Alotto

Pubblicita'

Archivi per Tag Andrea Scoto Aurelio Gatti Cataldo Salerno Dante Ferrari Elio Galvagno Emanuele Primavera

enna calcio Franca Ciantia Gabriele Presti

Giuliana Perrotta Mario Incudine Massimo Greco Michele Pagliaro Mirello Crisafulli Pallamano Haenna Paolo Colianni Paolo Garofalo Armerina Raffaele Lombardo Rosa Termine Salvatore Patanè Salvatore Presti Sandra La Fico Sebo Leanza

Piazza

Sergio Malfitano Sicilia Fashion

Village Silvano Privitera Simona Pulvirenti Simone Patrinicola TROINA

27/02/2011 09:56


sicilia - Enna: Ultimo appuntamento per “Una danza in Sicilia” al Teatr...

3 di 4

http://www.blitzquotidiano.it/italia/sicilia/enna/vivi-enna/enna-ultimo-...

• Home

Politica

Cronaca

Economia

Società

Media

ShowBlitz

Sport

Oroscopo

Meteo

BlitzTV

Video

Enna: Ultimo appuntamento per “Una danza in Sicilia” al Teatro Garibaldi - 22.02.11 08:02

Enna. Si chiude giovedì 24 febbraio al Teatro Garibaldi di Enna, la rassegna “Una danza in Sicilia” che dopo “Pulcinella” di Aurelio Gatti, e “Clown” di Giovanna Velardi, porter� in scena “M. della mia carne”, presentata in anteprima lo scorso luglio nell’ambito del circuito Teatri di Pietra, ha iniziato la tournee invernale la settimana scorsa [...] » Leggi tutta la notizia Articolo Letto 2 volte Leggi tutte le notizie dalle città d'Italia

LE ALTRE NOTIZIE DA VIVI ENNA Mafia: si acceleri trasferimento a regione dei beni confiscati del 26/02/11 - 17:33 Sviluppo. Dati Confindustra: Milano al top Enna ultima del 26/02/11 - 14:30 Enna. Nuova puntata sulla “guerra della Tarsu” del 26/02/11 - 13:15 Enna Calcio: Spallino, “tutto ok per tesserare Cannistraro” del 26/02/11 - 13:10 Enna: Protestano abitanti via Croce Valverde per l’incuria

27/02/2011 13:59


“Medea. Carne della mia carne” al Teatro Garibaldi di Enna. Chi si illu...

2 di 5

http://www.vivienna.it/2011/02/26/“medea-carne-della-mia-carne”-al-t...

“Medea. Carne della mia carne” al Teatro Garibaldi di Enna. Chi si illude è perduto Inserita da redazione il feb 26th, 2011 e archiviata in Enna, ultime. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Enna. Potrebbe essere una donna come tante Medea: una donna che dopo esser stata tradita dal proprio uomo, se ne separa e deve rassegnarsi a vivere di nuovo da straniera: dopo aver vissuto in terra diversa dalla propria per seguire Giasone, è straniera al suo stesso affetto ora dedicato interamente a Glauce. Dunque la storia di una coppia che si risolve in una vendetta che si riversa poi sui figli. Nulla di tanto lontano da ciò che accade oggi. Ma la Medea del coreografo e regista Loris Petrillo (nella foto), è un tarlo che si incarna in Giasone per fargli rivivere tutto il suo dolore di donna, amante e madre, e comincia dunque la storia: dall’incontro in una “barca” allo sposalizio, e poi al corteggiamento di Giasone verso Glauce, e ancora la gelosia di Medea verso di lui, infine la cacciata della donna da Corinto. Medea è impotente, Giasone è disorientato, provengono da mondi diversi e parlano lingue diverse; in questo caso la prima pare esser napoletana, il secondo milanese forse; fra i due, un uomo- Massimiliano Burini- vaga semi nudo e perimetrico sul palco, si muove come divorato dai tarli del tormento e da macchinazioni vendicative, personificando ora Medea, ora Giasone, ora un’altra Medea: quella che esce dal fondo di tutti quando si è stati colpiti a morte e non v’è possibilità di rimedio; è una Medea che non ha aspetto ne voce, ne carne propria, e si nutre degli altri distruggendoli, perché non sa perdonare. Il palco è nudo, privo dei propri vestimenti fatti di “quinte”; i protagonisti sono carne che si scopre e rivela tra i costumi di unica tinta . L’emozione è una danza insistente e seducente, che oscilla tra la consapevolezza della propria piccolezza d’uomo e la scoperta della propria forza distruttiva e rigeneratrice. Il pubblico illumina la sala con il proprio stupore e coinvolgimento. Tutto questo è Loris Petrillo; insieme ai danzatori Rosanna Cannito, Rosa Merlino, Nicola Cisternino, Giuseppe Muscarello; che chiude la rassegna “Una danza in Sicilia”; dopo “Pulcinella” di Aurelio Gatti e “Clown” di Giovanna Velardi; promossa dal Comune di Enna – Assessorato alla Cultura, CDanza Lazio, CapuAntica Festival ed Estreusa Arte. E, ci concede un’intervista…

Aurica Livia D’Alotto Foto Maria Catalano

Pubblicita'

Archivi per Tag

27/02/2011 09:48


“Medea. Carne della mia carne” al Teatro Garibaldi di Enna. Chi si illu...

3 di 5

http://www.vivienna.it/2011/02/26/“medea-carne-della-mia-carne”-al-t...

In “M. carne della mia carne” tragedia e grottesco si fondono insieme per esplorare la “mente femminile”, utilizzando un tema classico in un contesto inizialmente condominiale.. Quella del condominio era in effetti l’idea iniziale dove tutti i personaggi erano dei condomini ma di difficile attuazione, perciò ho preferito spostarmi in un’altra dimensione: cioè l’uccisione dei figli, atto che segue ad una separazione, dovuta a sua volta ad un tradimento e si arriva al punto che uno dei due nella coppia fa una sciocchezza. Tutto si sviluppa quindi sul rapporto di coppia e dal tradimento che Medea, ma in generale la donna, non perdona, e quindi si vendica. Medea può quindi rappresentare la vendetta oggi? E’ una possibilità, perché al tradimento spesse volte si risponde con la vendetta. Però nella tragedia greca Medea è anche una maga, perciò ho incentrato la mia visione su questo, cioè sulla sua possibilità stessa di attuare qualcosa di magico, e questa magia io l’ho vista nel cercare da parte sua di entrare dentro a Giasone, infatti la mia Medea è un uomo; e forse è questa la vendetta migliore: entrare dentro l’uomo e fargli provare quello che può provare una donna; lei è il tarlo di Giasone. Quindi Medea non è più una donna ma un uomo con il tarlo di Medea dentro, e quest’uomo ripercorre tutto quello che lei ha vissuto. Medea lo fa muovere come un burattino fino all’uccisione dei figli, quindi è Giasone a uccidere i figli per mano di Medea. La tua danza è stata definita “profondamente carnale”, in che senso? la danza in sé va sparendo perché va svanendo l’emotività. Per “danza carnale” intendo quindi arrivare al pubblico attraverso l’emozione, cosa che oggi il teatro, soprattutto sperimentale contemporaneo sta facendo eclissare. Il teatro diventa minimale, forse troppo, la danza pure e si vede sempre meno danza danza danza, forse perché anche la società comincia a diventare minimale e riduce l’emotività. Come si può riprendere questa emotività, o da cosa era data essa prima? Non so darti una risposta a questo e non so se ci sia. Più che di danza o di teatro credo si tratti di un problema di società. Forse abbiamo troppo, forse non c’è più il “condominio”, non c’è più voglia di aprire la porta agli altri, di toccarsi. Per quel che mi riguarda, la danza diventa tanta sperimentazione e ricerca ma forse perché non si sa più danzare, quindi tutto quello che diventa ricerca lo è perché non si sa né recitare ne cantare ne danzare, è una sorta di escamotage insomma , e nessuno è specializzato a fare più niente. Con la tua Compagnia, fondata nel 2000, affronti temi come la follia, la comprensione, la depressione, sempre in bilico tra accettazione e alienazione. Cosa lega le tematiche da te affrontate e quale tua opera ha lasciato maggiormente un segno, in te o nel pubblico anche? Non cerco di seguire un filone, lo troverei limitativo. Preferisco farmi guidare dal mio istinto che mi porta ad assimilare qualcosa che mi stuzzica ad un’idea di spettacolo. Penso che i miei spettacoli non mi appartengano, perché non hanno una valenza affettiva, fosse per me, forse non li poterei neanche in scena; non sono legato al pensiero se piacciano o meno; quel che conta è che ci sia una riflessione sulle cose, anche perché la danza difficilmente tratta temi sociali , è piuttosto asettica e molto poco si impegna rispetto alle altre arti sulla società. Nonostante sia molto praticata dalle nuove generazioni non affronta delle “tematiche” ma va molto sull’astrazione e questo diventa poi il problema di assenza di emotività di cui dicevo prima. Portare in scena uno spettacolo vuol dire perderlo, lasciarlo andare, e allora voglio che esso sia fruibile per il pubblico, chiaro ed emotivo. Aurica Livia D’Alotto Foto Maria Catalano 27/02/2011 09:48

Press Enna -Una Danza in Sicilia - 2011  

RASSEGNA STAMPA E' ripartita dal Teatro Garibaldi di Enna la seconda edizione di Una Danza in Sicilia, progetto di rete per la danza e i nuo...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you