Page 21

21

Vita internazionale

ondo così per il m

di Alessia Moroni

Matina Frelingos

From Sidney to Pinerolo Qualche giorno prima di tornare a casa, Matina Frelingos, sedicenne australiana, racconta la sua esperienza di cinque mesi scolastici in Italia trascorsi qui a Pinerolo, inziata lo scorso settembre e ormai terminata. Come hai iniziato la tua esperienza in Italia? Sono arrivata con un gruppo di studenti da tutto il mondo e abbiamo passato i primi quattro giorni di “orientamento” a Roma, dove lo staff della nostra organizzazione ci ha spiegato le regole da seguire e cosa fare per eventuali problemi. Abbiamo anche visitato il centro della città: Roma mi è piaciuta moltissimo. Ognuno di noi ha poi preso il treno per la propria destinazione. Quale scuola hai frequentato e come ti sei trovata? Ho frequentato il Liceo Porporato Scienze Umane - nella classe 3^C. Il mio primo giorno di scuola è stato il 10 Settembre: ero molto nervosa all’inizio, ma sono stati tutti molto ospitali e carini con me. Non seguivo esattamente tutto il programma delle mie compagne e alcune materie, come Latino, non le ho studiate. Quali differenze hai notato rispetto alla scuola che frequenti in Australia? La mia scuola, in Australia, è di sole ragazze e dobbiamo indossare l’uniforme scolastica. Le materie sono più pratiche, abbiamo per esempio il corso di Cucina e si può scegliere quello che si vuole. Trovo che invece in Italia si studia molto molto sui libri di testo. Il Porporato mi piace tanto, specialmente il fatto che tutto è “indoor” al’interno dello stesso edificio: nella mia scuola ci sono più strutture, quando si cambia classe bisogna uscire fuori. Come ti sei trovata nella tua famiglia ospitante , con i nuovi amici e con le nuove abitudini? Bene, non ho avuto nessun problema e credo di aver trovato una specie di seconda

famiglia. Direi che, generalmente, qui in Italia le famiglie spendono più tempo insieme. I miei amici sono molto simpatici, quasi tutti di scuola. Si esce più tardi: probabilmente ho notato questa differenza perchè dove abito non ci sono discoteche o locali per ragazzi sotto i diciotto anni, perciò ci si incontra prima, per esempio alle sette. Hai imparato bene l’Italiano..è stato difficile? L’ho imparato abbastanza velocemente. Mi ricordo che dopo le prime due settimane ho inziato a capire molto di più rispetto ai primi giorni. Adesso lo parlo senza problemi e posso comunicare con tutti. Hai visitato alcune città italiane oltre Roma e, soprattutto, tornerai in Italia? Sono riuscita a visitare Torino, Milano e Venezia con la mia famiglia ospitante e inoltre sono stata anche a Firenze con altri studenti. Certo, tornerò in Italia.

21

Pineroloindialogo febbraio2014  

N.2 Magazine d'informazione e di cultura locale per il dialogo tra generazioni.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you