Page 1

ITINERARI GUIDATI NEL PARCO NAZIONALE DELLE FORESTE CASENTINESI


ITINERARI GUIDATI NEL PARCO NAZIONALE DELLE FORESTE CASENTINESI Foreste Casentinesi, un'area naturale protetta di eccezionale valore ambientale che presenta un patrimonio naturalistico, storico e culturale unico, straordinariamente preservato. In questo territorio, una natura di bellezza primigenia è costellata di nuclei abitati d'origine medioevale che ne completano armonicamente il paesaggio; il parco è un raro esempio d’integrazione fra le forze del creato e l'opera dell'uomo. In Casentino, situati lungo le vie percorse dei pellegrini nel corso dei secoli, si trovano una miriade di splendidi cenobi e monasteri tra i quali spiccano il Santuario della Verna e il Monastero di Camaldoli. Completa il quadro l'eccezionale abbondanza di specie altrove rare di flora e fauna tra le quali i grandi Mammiferi come Cervo, Daino, Capriolo, Cinghiale e Lupo, che rendono il parco ambita meta dagli ecoturisti di tutta Europa.

INFORMAZIONI GENERALI: Spostamenti su mezzi privati. Ritrovo indicativo h 9 e ritorno in hotel h 17 circa. Gli itinerari escursionistici sotto descritti sono da intendere come proposte flessibili che possono essere modificate, combinate ed adattate sulla base delle esigenze e secondo le richieste dell’utenza .

OFFERTA RISERVATE AL GRAND HOTEL TERME DELLA FRATTA: ESCURSIONI guidate, PRENOTAZIONE delle visite incluse nei pacchetti, elaborazione di schede di approfondimento naturalistiche e mappe escursionistiche per ogni itinerario. TARIFFA trekking singola giornata (lingua italiana e inglese): 160 € TARIFFA trekking di durata superiore ai due giorni consecutivi (lingua italiana e inglese): 125 €


LEGENDA DIFFICOLTA': T = Turistico – Itinerario su stradine, mulattiere o larghi sentieri. Itinerari non lunghi che non hanno difficoltà di orientamento e non richiedono allenamento specifico.

E = Escursionistica – Itinerari su sentieri o tracce ben definite in terreni di diverso genere. Richiedono un minimo di attrezzatura ed una sufficiente capacità di allenamento alla camminata anche per alcune ore.

ATTREZZATURE NECESSARIE: pranzo al sacco, acqua, scarponi, impermeabile, abbigliamento a strati.

ULTERIORI INFORMAZIONI: Agenzia Viaggi IL PONTICELLO Coop a r.l. – Referente: Pietro Spadoni Via Micaloro 6/A 61122 Pesaro – Telefono e fax: 0721 482607 Mobile: +39 338 7145465 – info@ilponticello.net

ITINERARI GUIDATI NEL PARCO NAZIONALE DELLE FORESTE CASENTINESI (1) UN VIAGGIO TRA NATURA E SPIRITUALITA' CAMALDOLESE; (2) BOSCHI D'INCANTO NEL CENTRO DELLA RELIGIOSITA' FRANCESCANA; (3) RIDRACOLI: VIAGGIO NEL REGNO DELLE ACQUE; (4) DA BAGNO LUNGO L'ANTICA VIA DEI PELLEGRINI; (5) SUL CRINALE DEL SENTIERO DEL LUPO.


UN VIAGGIO TRA NATURA E SPIRITUALITA' CAMALDOLESE Itinerario sospeso nella secolare foresta di Camaldoli tra il Monastero e l’Eremo fondati mille anni fa da San Romualdo, monaco benedettino ed eremita. Uno scenario di straordinaria bellezza che infonde quiete e dilata lo spirito fino al superbo crinale del Poggio Tre Confini. Nel Monastero meritano una visita la Chiesa, che ospita i dipinti del Vasari, e la cinquecentesca Farmacia. Non possiamo mancare anche una puntata al Castagno Miraglia, una delle piante più datate d'Italia, l'età stimata è intorno ai 500 anni!

INFORMAZIONI DI BASE Guida Naturalistica al seguito; E (Escursionistico), durata 4 h, distanza 10 km, dislivello 600 m (salita). Itinerario circolare: Monastero di Camaldoli – Rifugio Catozzo – Poggio Tre Confini – Prato alla Penna – Eremo di Camaldoli. Visita guidata all'Eremo di Camaldoli. Passeggiata guidata fino al Castagno Miraglia.


BOSCHI D'INCANTO NEL CENTRO DELLA RELIGIOSITA' FRANCESCANA Itinerario sul monte Penna, ricoperto da una monumentale foresta di faggi e abeti, che domina tutto il Casentino e l'alta Val Tiberina. Affacciato su una rupe si erge il santuario della Verna, centro della religiosità francescana. Il convento è circondato dalla Foresta Monumentale, ottimamente conservata grazie alla sapiente opera dei Frati e nel quale si trovano esemplari di Abete e Faggio che raggiungono addirittura 50 m di altezza.

INFORMAZIONI DI BASE Guida Naturalistica al seguito; T (Turistico), durata 3 h, distanza 7 km, dislivello 250 m (salita). Itinerario circolare: la Beccia – Monte Penna (1283 m)– Santuario de la Verna – la Beccia. Visita guidata al Santuario de la Verna. Degustazione di formaggi locali tra i quali il famoso Raviggiolo (extra 5 €/pp.)


RIDRACOLI: VIAGGIO NEL REGNO DELLE ACQUE Un trekking che si snoda intorno alla stupefacente Diga di Ridracoli che blocca il fiume Bidente generando l'omonimo lago artificiale. I boschi incantati che la circondano, il suono dell'acqua che circonda il visitatore e gli scorci panoramici sulla diga fanno dell'itinerario uno dei più interessanti delle Foreste Casentinesi. Conclude la giornata la visita all'Ecomuseo Idro e alla Diga di Ridracoli che disvelano il mondo complesso legato all'Acqua.

INFORMAZIONI DI BASE Guida Naturalistica al seguito; E (Escursionistico), durata 5 h, distanza 11 km, dislivello 450 m (salita). Itinerario circolare: Diga di Ridracoli – Casanova dell'Alpe – Rifugio Cà di Sopra – Diga di Ridracoli. Visita guidata alla Diga di Ridracoli e all'Ecomuseo delle Acque (extra 5 €/pp.).


DA BAGNO LUNGO L'ANTICA VIA DEI PELLEGRINI Da Bagno di Romagna fin dal medioevo transitava una "via peregrinorum"

percorsa

dai

devoti

per

valicare

l'Appennino e recarsi a Roma. Un tratto di questo percorso di fede, è la suggestiva mulattiera che si inoltra per una stretta valle scandita dalle gorghe del fosso delle Gualchiere. La via lastricata tocca il tipico nucleo di case in pietra del pianoro di Nasseto. Davanti a noi c'è il Casentino: svoltando a sinistra si raggiunge al Santuario della Verna; prendendo invece a destra si possono raggiungere il Passo dei Mandrioli e l'eremo di Camaldoli.

INFORMAZIONI DI BASE Guida Naturalistica al seguito; T (Turistico), durata 4 h, distanza 10 km, dislivello 400 m (salita). Itinerario circolare: Gualchiere – Castel dell'Alpe – Nasseto – Gualchiere; Degustazione di mieli locali tra i quali la Melata d'Abete (extra 5 €/pp.)


SUL CRINALE DEL SENTIERO DEL LUPO Sul sentiero del Lupo, suggestivo tracciato lungo il crinale che domina le vallate romagnole dal Passo dei Mandrioli al Monte Fumaiolo fino al fondovalle sottostante, nel quale appare Bagno di

Romagna.

L'itinerario

prosegue

sulla

mulattiera recentemente risistemata che da S. Piero in Bagno sale sul colle del Santuario di Corzano ed è da tempi antichi una via della fede. Decisamente interessanti anche i ruderi della Rocca di Corzano che dominano il paese di San Piero in Bagno, destinazione finale della passeggiata.

INFORMAZIONI DI BASE Guida Naturalistica al seguito; E (Escursionistico), durata 4 h, distanza 12 km, dislivello 600 m (salita). Itinerario circolare: Bagno di Romagna – sentiero del Lupo – Macchia del Cacio – Eremo di Corzano – San Piero in Bagno; Visita guidata all'Eremo di Corzano. Degustazione di salumi locali tra i quali Ciavar e Sambudello (extra 5 €/pp.).

Itinerari guidati nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you