Issuu on Google+

Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile

PROGETTO 2009/2010 MIRE SE NA ERDHĂ‹T BENVENUTI PIANA DEGLI ALBANESI


Il presente progetto si realizza nell ambito della

Assistenza agli Immigrati e nasce dalla volontĂ  di sostenere ed accompagnare nel territorio diocesano questa parte di popolazione per offrire loro una fraterna accoglienza, realizzando interventi volti al superamento dello stato di bisogno e di disagio al fine di prevenire l emarginazione e l esclusione sociale.


Svolgimento del progetto: Comuni di Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela

Il territorio si presenta carente di infrastrutture e servizi, gli unici servizi di assistenza alla persona sono quelli previsti dalle Azioni indicate nel Piano di Zona del Distretto Socio-Sanitario 42 e le iniziative della Caritas Diocesana; mentre pochi e non costanti nel tempo sono i servizi alla persona erogati dagli Enti del Terzo Settore e dei Comuni.


Progetti in corso: 1. Sede C.P.A. Oasi Del Viandante Viale Beato Giacomo Cusmano, 1 90030 Santa Cristina Gela (Pa)

2. Caritas Parrocchiale Piazza Mariano Polizzi 90030 Santa Cristina Gela (Pa)


C.P.A. Oasi Del Viandante


1. Sede C.P.A. Oasi Del Viandante Obiettivi: 1) Promuovere il benessere degli immigrati, cercando di soddisfare le proprie esigenze materiali e psico-sociali.

Offrire accoglienza ed ospitalitĂ  temporanea a immigrati, richiedenti asilo e rifugiati che non dispongono di alloggio e che versano in stato di bisogno.


Erogazione di servizi assistenziali primari e di generi di prima necessitĂ  per coloro che vivono in situazioni di indigenza. Accogliere ed assistere gli immigrati e le loro famiglie nel rispetto delle loro culture d origine, favorendo e implementando la creazione di spazi e di tempi permanenti per l accoglienza e l ascolto dei bisogni presentati dalle persone. Promuovere l autonomia degli immigrati, fornendo loro strumenti linguistici e mediante la responsabilizzazione e la determinazione nell affrontare le situazioni che via via si presentano.


2)  Favorire l integrazione delle persone straniere attraverso la conoscenza della lingua italiana e mediante attività di animazione e di socializzazione. Integrazione e partecipazione degli immigrati alla vita sociale nel contesto quotidiano.

- Corsi di italiano - Fornire elementi conoscitivi utili per l inserimento nel mondo del lavoro. - Favorire l inserimento piĂš stabile e duraturo degli immigrati all interno della rete sociale, lavorativa e scolastica presente nel territorio.


NecessitĂ  di ricostruzione delle reti familiari e relazionali.

Promuovere occasioni di incontro e confronto tra le comunitĂ  di stranieri presenti nel territorio e sviluppare circuiti virtuosi di crescita civile e di convivenza pacifica fra gli stranieri e la popolazione ospitante con un maggiore e progressivo coinvolgimento - partecipazione dei diversi soggetti sociali operanti nel territorio entro la fine del progetto.


2. Sede Caritas Parrocchiale Obiettivi: 1) Favorire negli immigrati la conoscenza dei servizi del territorio attraverso l informazione e l orientamento. Rimuovere gli ostacoli che si frappongono all uso dei servizi per agevolarne la fruizione. - Sostegno ai bisogni materiali e delle necessitĂ  primarie - Orientamento per il disbrigo di pratiche burocratiche


- Migliorando il servizio di informazione dello Sportello Polivalente per Immigrati . - Conoscenza dei servizi presenti nel territorio (con accompagnamento presso gli uffici e le strutture sociosanitarie).


2) Favorire l istruzione e la formazione dei minori figli di immigrati.

•  Supportare i figli degli immigrati con azioni di doposcuola, sostegno e recupero scolastico.

•  Integrazione dei minori nel contesto sociale quotidiano.

•  Sostenere i minori stranieri nella motivazione allo studio e trasmettere loro la consapevolezza di una preparazione culturale necessaria per la propria crescita umana e sociale favorendo un aumento del numero di minori che accedono ai livelli scolastici superiori entro la fine del progetto.


Favorire processi di scambio e di reciproca valorizzazione tra i minori stranieri e i coetanei cittadini italiani.


I ragazzi impegnati nello svolgimento dei progetti di SCN sopra citati sono:

-  -  -  -  -  - 

Maria Concetta Guzzetta Laura Mandalà Antonio Schirò Francesco Leggio Tommaso Oliveri Rosario Musacchia



Mire se na Erdhet