Page 1

13 settembre 2013 - anno I - n° 7

CITTADINANZA SODANO, L’APPELLO DI BIANCO Ha preso carta e penna ed ha scritto all'ex Prefetto Fulvio Sodano. Il presidente del Consiglio Comunale di Trapani, Giuseppe Bianco, non è rimasto con le braccia conserte e dopo la clamorosa decisione di Sodano, il rifiuto della cittadinanza onoraria, è passato all'azione. Da ottimo mediatore è sceso in campo nel tentativo di chiudere una volta e per tutta e una vicenda che non ha fatto fare bella figura all'intera città. Ecco il testo inviato da Peppe Bianco a Fulvio Sodano. “Gentilissima Eccellenza è stata con grande sorpresa

Peppe Bianco che, proprio mentre il Consiglio Comunale di Trapani votava favorevolmente il conferimento della Cittadinanza Onoraria alla S.V.,

ho ricevuto la nota con la quale annunciava di voler rinunciare a quel riconoscimento che il massimo Consesso Civico Le aveva riservato. Non Le nascondo di avere avuto tante difficoltà a leggere la Sua nota all´Aula, perchè la commozione ha avuto il sopravvento. Il Suo intendimento di rinunciare al riconoscimento trova certamente motivazioni più che valide nei ritardi e nelle omissioni del passato, ma La prego di tenere conto che ieri (martedì, ndr) era il primo giorno utile alla luce dell'iter burocratico/amministrativo previsto - per l´esame della proposta di Conferimento della Cittadinanza da parte del Consiglio, e l’Assemblea non ha frapposto indugi trattando immediatamente la delibera e approvandola. Questo Consiglio Comunale, ritengo, ha dato piena dimostrazione di riconoscere l’altissimo senso dello Stato che ha sempre guidato la Sua azione e la Sua

vita. Nella Sua nota dichiara di voler "rinunciare" al riconoscimento, non di rifiutarlo: a nome mio personale e dell´intero Consiglio Comunale di Trapani La invito a valutare la possibilità di rivedere questa Sua decisione per noi tristissima. Darebbe ancora una volta prova della Sua eccezionale statura di Uomo, e consentirebbe

alla Città che ha tanto amato di potersi vantare per avere dato forma ufficiale ai sentimenti di affetto che tutta la cittadinanza certamente le riserva”. Riusciranno queste parole, questa sorta di appello a ricomporre la frattura? A scrivere l'ultimo capitolo di un romanzo lungo otto anni?

Fulvio Sodano


2 - 13 settembre 2013

www.trapanipiu.it

AEROPORTO DI BIRGI, LA MOZIONE DIMENTICATA

MIGRANTI SOCCORSI NELLA NOTTE

Martedì scorso il sindaco di Erice, Giacomo Tranchida, aveva diramato un comunicato attraverso il quale aveva sottolineato come il suo comune era passato ai fatti per salvare l’aeroporto. Inoltre, nel corso di una riunione allargata ai sindaci del territorio, aveva ufficializzato e quantificato in 50 mila euro l'impegno della sua amministrazione per contribuire al rilancio dello scalo trapanese che, com'è noto, si trova in difficoltà dopo la soppressione della Provincia Regionale. Sull'argomento è intervenuto, con una nota, il consigliere del Partito Socialista, il Dottor Vincenzo Caico (nella foto). “Sono compiaciuto che il

A ritmo sempre più incessante si susseguono gli sbarchi di extracomunitari. Tutto il perimetro della Sicilia è preso d'assalto da centinaia e centinaia di magrebini e tunisini. Sette di questi ultimi, che si trovavano a bordo di un gommone alla deriva, sono stati soccorsi nella notte tra mercoledì e giovedì, dagli uomini della Guardia Costiera di Ma-

Sindaco Tranchida abbia maturato la valenza della mozione consiliare che il sottoscritto presentò lo scorso 18 giugno e con la quale si chiedeva al consiglio di indirizzare l’amministrazione a reperire fondi per intervenire a sostegno della funzionalità dell’importante struttura aeroportuale di Birgi.

In quell’occasione però i consiglieri di maggioranza, adesso certamente all’unisono plaudenti la lodevole iniziativa, seguendo punto per punto le argomentazioni, allora del tutto contrarie del primo cittadino, votarono contro, e la mozione fu respinta. Mi congratulo per il solerte ravvedimento.”

►IL FURBETTO DELLO SPECCHIETTO Un 32enne pregiudicato romano, un autentico esperto in materia di truffe, aveva pensato bene di porre in essere la truffa dello specchietto. Scelta una delle arterie principali del capoluogo, via Giovan Battista Fardella, era passato all'azione. D.G, queste le sue iniziali, siracusano con la truffa nel sangue e già autore di rocambolesche avventure, da tempo eseguiva il solito cliché. Prendere di mira l'ignaro automobilista, farsi sorpassare e simulare un urto mediante l’utilizzo di un bastone. La seconda parte del piano prevedeva l'invito garbato al conducente del mezzo ad accostare, scendere dall’auto e presentare un danno allo specchietto retrovisore causato dall’urto. La terza parte del piano, ovviamente, riguardava la proposta di conciliazione amichevole in modo tale da evitare il ricorso alla assicurazione. “Con 100 euro la chiudiamo qui e chi si è visto, si è visto”. Per evitare le complicazione del caso e, soprattutto, l'aggravio dei costi l'automobilista preferiva pagare. Di norma era accaduto così ma in quest'ultima occasione per il 32enne truffatore l'epilogo è stato ben

diverso. L'ennesimo tentativo, infatti, lo ha incastrato perché la vittima di turno ha chiesto di vedere patente, libretto e tagliando di assicurazione in modo tale da compilare il modulo per la constatazione amichevole del sinistro. Alla richiesta D.G. si dava alla fuga ma l'automobilista riusciva ad annotare la targa della macchina. Effettuata la segnalazione ai Carabinieri scattavano le indagini che consentivano di dare un volto al truffatore. L'uomo è stato denuncitato all'autorità competente. Probabile che D.G. abbia beffato parecchi altri automobilisti ed in tal senso proprio dai Carabinieri è partito l'invito a presentarsi presso gli uffici di Trapani di via Orlandini per formalizzare la relativa denuncia.

zara del Vallo. Si trovavano a circa 14 miglia dalla costa e l’imbarcazione era rimasta senza carburante. Immediato l'intervento di soccorso anche se i sette nordafricani, di età compresa tra i 20 ed i 35 anni, erano in buone condizioni di salute. Al termine delle normali operazioni di controllo sono stati trasferiti a Caltanissetta, presso il Cie di Pian del Lago.

È LIETA DI PRESENTARE LE NUOVE OFFERTE PER IL MESE DI SETTEMBRE - IL GIORNO 3 SETTEMBRE CHECK UP GRATUITO con il nostro medico di medicina estetica di Roma - IL GIORNO 30 SETTEMBRE giornata promozionale per trattamento rimodellante (anticellulite, drenante) tramite radiofrequenza, con la Nostra specialist di Catania - VALUTAZIONE del grado di invecchiamento cellulare come prevenzione per le malattie degenerative (cancro, altzhaimer, Pakinson, malattie cardiovascolari, ecc), per un valore di € 70,00 A SOLI € 50,00 - CHECK UP COMPLETO PER LO SPORTIVO: test intolleranza alimentare, valutazione della composizione corporea, dosaggio dei radicali liberi:€ 180 (al posto di € 230) - TEST PER LE INTOLLERANZE ALIMENTARI (VEGATEST) per un valore di €100,00 A SOLI € 60,00 - PRESSOTERAPIA ( trattamento drenante e/o anticellulite) 10 sedute per un valore € 200,00 - Abbonamenti: salute e benessere, trimestrali, semestrali o annuali comprendenti prima visita nutrizionale completa gratuita, test per le intolleranze alimentari, test per il dosaggio dei radicali liberi associati a sedute rimodellanti corpo (radiofrequenza e ultrasuono). L’adesione ad un pacchetto da diritto ad una vista gratuita con uno specialista del centro. Per informazioni rivolgersi alla segreteria, la cortesia e la competenza del nostro personale è a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento. 0923532139; 3341512268, sinergiatp@virgilio.it Ci troviamo in Via dei Cedri 40 a TRAPANI - Tel. 0923/532139 334/1512268 - sinergiatp@virgilio.it SEGUICI SU FACEBOOK WWW.FACEBOOK.COM/SINERGIATP


www.trapanipiu.it

13 settembre 2013 - 3

RIPARTE LA SCUOLA SENZA FONDI Torneranno sui banchi di scuola da lunedì mattina. Secondo un rituale che si ripete e si rinnova, in molti prenderanno posto sui banchi ed all'interno di aule spesso fatiscenti. I problemi, infatti, sono gli stessi che da anni vengono segnalati ma la crisi che investe il Paese e la mancanza di fondi impedisce di avere scuole al passo con i tempi. L'unico elemento a lievitare sono i costi. Dai testi scolastici, ai quaderni, dalla richiesta di contributo, 70 euro non dovuti ma non tutti lo sanno, alla necessità di far imbiancare agli stessi alunni le pareti delle aule. Insomma, di tutto e di più. Ma quanto costa far studiare i nostri figli? Difficile stabilirlo ma per esperienza diretta

possiamo affermare che un figlio che frequenta la Terza Media incide nella misura di 200 euro per l'acquisto di libri che, perché mai poi, cambiano di anno in anno. La spesa si può contenere se si riesce a “pescare” nell'usato, ergo si risparmiano

MERCATINO DI VIA ILIO, MERCE SEQUESTRATA

Ennesima operazione contro la vendita abusiva di prodotti. L'hanno effettuata agenti della Polizia Municipale presso il mercatino di Piazzale Ilio. Nel corso dei consueti controlli all'interno e all'esterno del mercato rionale è stata accertata la vendita non autorizzata di tessuti e ombrelli da parte di due commercianti. I due venditori sono stati sanzionati con un verbale di 309

euro ciascuno mentre la merce è stata sequestrata. Si tratta di 15 Set Bagno, 8 Copricuscini, 4 Federe, 30 Strofinacci decorati per cucina e 6 Ombrelli. Probabilmente si trattava di poveri diavoli che volevano guadagnare qualche euro. Ma le regole ci sono per essere rispettate anche se a volte sembrano particolarmente severe nei confronti dei pesci piccoli.

anche 50 euro. Ovviamente bisogna aggiungere tutto il materiale didattico, quadernoni, matite e penne. La spesa aumenta quando si frequentano le scuole medie superiori. Prendendo in esame l'Istituto Tecnico Industriale, sempre più richiesto

dagli studenti trapanesi tanto che la stagione 2013/2014 prevederà prime classe fino alla lettera L, ed uno studente del terzo anno, il costo dei soli libri di testo ruota attorno alle 260 euro. Più difficile, in questo caso, fare ricorso all'usato perché i libri delle materie più importanti occorre comprarli nuovi perchè serviranno fino alla maturità. Ma la novità del nuovo anno riguarda le scuole elementari. C'è il rischio, infatti, che la scuola dell'obbligo si trasformi in scuola degli obblighi. I libri di testo, probabilmente, dovranno essere comprati dai genitori degli alunni per la mancanza di fondi da parte della Regione. La stessa che da anni non provvede a distribuire alle famiglie il bonus scuola, una sessantina di euro per ciascun ragazzo, oppure a rimborsare parte dei soldi spesi per l'acquisto dei libri. La scuola, comunque, riparte. Con buona pace di tutti!

“Rosso Aglio e Bianco Sale”

Giunta alla quinta edizione la manifestazione "Rosso Aglio e Bianco Sale" promossa dal Comune di Paceco, che si svolgerà, nella suggestiva location del Museo del Sale di Nubia e in tutta la riserva naturale orientata della saline di Trapani e Paceco con l'obiettivo di valorizzare il patrimonio culturale, paesaggistico e gastronomico della via del sale. Due giorni all’insegna di eventi enogastronomici, visite guidate,

conferenze, mostre-mercato, e al tramonto il suggestivo spettacolo della raccolta manuale del sale con i tipici canti dei salinai. A contendersi la scena due prodotti d'eccellenza della Sicilia occidentale: il sale marino di Trapani e l'aglio rosso di Nubia. Non mancheranno inoltre le visite guidate alla Riserva delle Saline, alla Torre di Nubia e ai mulini ristrutturati, e la possibilità di visitare gratuitamente il Museo del Sale.

MESSAGGERIA Trapani appena arrivata massaggiatrice esperta, bionda, sensuale con abbondante dècolleté, dolce e provocante ti aspetta tutti i giorni come vuoi tu Tel. 324.8284818 ____________________ Trapani Luna appena arrivata massaggiatrice 25enne disponibilissima per massaggi da impazzire, baci in bocca, preliminari al naturale ti aspetta tutti i giorni anche la domenica. Tel. 373.5192986 ____________________ Trapani prima volta in città, bravissima massaggiatrice, dea del piacere e labbra sensuali, mora, completissima, abbondante decollèté ti aspetta per momenti di puro relax, tutti i giorni. Tel. 389.4640280 ____________________

PER IL TUO ANNUNCIO CHHIAMA 0923.1892021


4 - 13 settembre 2013

www.trapanipiu.it

TRAPANI-REGGINA, 80 ANNI DI SFIDE 15 novembre 1931, palestra di via Spalti. E' la data della prima storica sfida tra una formazione di Trapani e di Reggio Calabria. Da un lato la Juventus, che vinse il campionato imbattuta, e dall'altro la Garibaldi, società reggina che non concluse nemmeno quella stagione di Seconda Divisione. Per i neroazzurri fu un trionfo, addirittura 6-0. Il primo, concreto, incontro con la Reggina si disputò il 24 aprile del 1933 e si concluse con una rotonda vittoria della Juventus Trapani, 3-1. Ancora più netto il successo ottenuto il 19 maggio del 1935, sempre al campo di via Spalti, un 6-2 caratterizzato dalla tripletta firmata da Fallai. Capitolo a parte merita il pareggio con il quale si concluse la partita disputata al Campo

Attilio Curto Aula il primo gennaio del 1950. Al 34' del primo tempo la Reggina conduceva con il punteggio di 3-0, match chiuso? Niente affatto. Il centravanti granata del tempo, Attilio Curto, a quanto pare

un peperino immarcabile, dopo avere accorciato le distanze al 41' trasformando un calcio di rigore si scatenò nella ripresa. Pare, anche, che entrando negli spogliatoi incrociando un dirigente proferì la seguente frase: se riusciamo a non perdere scatta il premio partita? Ricevendo risposta affermativa rientrò in campo particolarmente assatanato. Realizzò due gol e l'allora Drepanum riuscì ad impattare sul punteggio di 3-3. Ricche di reti anche le sfide disputate nel corso delle stagioni 1954-55, addirittura 61 in IV serie a favore del Trapani, e 5-0, in serie C 1959-60. Negli anni 70, invece, ha predominato il minimo punteggio. Ho vissuto la vittoria conquistata dai granata nel corso del campio-

nato 1975-76, 1-0 con rete di Bicchierai al 6'. L'anno dopo, invece, decisiva la rete di Gabriele Messina al 27' della ripresa (foto in alto). Le due ultime partite disputate al Provinciale hanno avuto una curiosa caratteristica. Una autorete di Natale Picano decise il match disputato nel corso della stagione 197778, un'altra autorete, questa volta del calabrese Vittiglio, fissò l'1-0 con il quale i granata si imposero il 22 dicembre del 1985. L'attualità, invece, racconta di due formazioni che vogliono ben figurare, che sono ancora imbattute e che intendono

recitare un ruolo di out sider. Il campionato stesso, in effetti, autorizza a pensare che Trapani e Reggina possono raggiungere i rispettivi programmi senza particolari difficoltà. L'ultima nota riguarda il difensore granata Rizzato. Dopo quattro stagione in riva allo stretto affronterà per la prima volta da avversario la sua ex squadra. Per lui, probabilmente, non sarà una partita come le altre e lo testimonia un dato. Ieri avevamo chiesto all'ufficio stampa di poterlo intervistare, per raccogliere le sue emozioni. Secca la risposta: no!

►LE AMBIZIONI DI CAPO BOEO Per la prima volta due realtà sportive hanno pensato bene di unire le forze per cercare di raccogliere consensi. A Marsala lo sport unisce ed è riuscito a mettere insieme due delle realtà di maggiore prestigio. Per la prima volta calcio e pallavolo si sono presentati ai tifosi per far conoscere i protagonisti di una stagione che si preannuncia interessante. Con la sapiente "regia" di Vittoria Abbenante e Gianluca Raid è andato in scena uno spettacolo all'insegna dei veri valori dello sport con protagonisti assoluti atleti, dirigente e tecnici di Sigel Pallavolo Marsala e Marsala 1912. Dal presidente Massimo Alloro al direttore sportivo, Maurizio Buscaino, dall'allenatore, Ciccio Campisi, al direttore tecnico, Enzo Titone, tutti presenti i protagonisti della Sigel e tutti convinti di

sottolineato il direttore sportivo Maurizio Buscaino stiamo valutando l'inserimento di qualche altra atleta per rendere ancora più competitiva una squadra che vuole continuare ad offrire pallavolo di buon livello alla città. La presentazione insieme alla squadra di calcio? E' stato un momento di sport vero e genuino. Siamo vicini a tutte le realtà della città e siamo vicini ai dirigenti della nostra squadra calcio ai potere offrire ancora una volta uno spettacolo sportivo di assoluto livello. "Al Marsala 1912 - ha detto il presidente della Sigel, Massimo Alloro - ci unisce la passione per lo sport e l'amore per la nostra città. Obiettivo della stagione? Puntiamo ad un campionato di vertice e lo faremo con una squadra giovane e fortemente motivata". Una squadra che ha presentato il nuovo "volto". Il roster

è composto da Giulia Gibertini (libero), Camilla Texeira Macedo (centrale), Federica Nasari (opposto), Maria Laura Patti (schiacciatrice), Eleonora Conti (palleggiatrice), Clara Pinzone Vecchio (centrale), Daniela Inglese (palleggiatrice), Valentina Ognibene (centrale), Chiara Corbasa (schiacciatrice) e Diana Spanò (opposto). "E' un roster di valore ma non ancora completo - ha

quali ci legano sentimenti di amicizia e di sincera stima". Dopo la Sigel, è stato il Marsala 1912 a salire sul palco guidato dal direttore generale, Matteo Gerardi, e dall'allenatore, Angelo Sandri. Impegnato nel campionato regionale di Eccellanza domenica sarà impegnato nel primo derby della stagione. Allo stadio Lombardo Angotta, infatti, sarà di scena la Folgore Selinunte.


Trapani Più del 13 settembre 2013  

N° 07/2013

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you