Issuu on Google+

8 - 14 agosto 2013 Anno III numero 17 Si pubblica ogni due settimane

Sito: www.piazzasalento.it

Prossima uscita giovedì 15 agosto

Copia gratuita

Ci vengono e ci ritornano. Per dormire in pace scelgono marine e paesi più tranquilli. Tra gli eventi assaggi di Carnevale. A Ugento offerte last minute dai villaggi

Pienone a Gallipoli «Io non ci rinuncio» di Fernando D'Aprile

Una signora di Ortanova, 18mila abitanti in provincia di Foggia, si dimostra meravigliata e molto sorpresa. Per una volta non c'entrano aspetti negativi ma una caratteristica che, probabilmente, a noi indigeni, ormai sfugge perchè ci abbiamo fatto l'abitiudine. «Ma il Salento è straordinario! Effervescente! In ogni paesino c'è qualcosa, una fiera, una sagra, un incontro con scrittori, una gara di poesie o di canto... Ho girato molto per il Sud e vi assicuro che non si trova niente di simile da nessuna parte!». Nelle pagine interne un gruppo di giovani palermitani, probabilmente universitari a mollo sul bagnasciuga di un lido, si rammarica: «Pure noi abbiamo spiagge belle, località incantevoli ma non siamo stati capaci di creare un movimento neppure lontanamente simile a questo». Uno dei gestori più "anziani" degli stabilimenti balneari gallipolini, nei giorni di crisi per i parcheggi chiusi, ha avvertito: «Attenzione! Per crearci quello che abbiamo ci sono voluti 30 anni: attenzione a non sciupare tutto!». Ora, i problemi esistono, non c'è dubbio, alcuni più contenuti dell'anno scorso (si pensi ai rifiuti), altri per il momento nascosti sotto il tappeto, qualcuno in via di soluzione. Ma facciamo tesoro dei nostri tesori, che non sono eterni, ma possono durare a lungo. E magari anche crescere.

Alla "Notte" di Melpignano debutta Emma

a pag. 10

a pag. 4-5

Gallipoli

Effervescenti naturali. E incoscienti?

Artisti di Aradeo, Taviano, Ugento e Acquarica del Capo

Emma Marrone

Mille motivi per incontrarsi, mangiare, ballare, pregare, fare sport. E accrescere le proprie conoscenze

Sagre, tarante e santi Dalle cucine all'aperto esce il meglio della tradizione. Ora c'è pure l'ombrina I FATTI

Aro 11, guerra continua Gallipoli capofila parte e Alliste fa ricorso

a pag. 6

Gallipoli. L'ondata degli arrivi del 3 agosto è passata adesso si attende quella centrale del 10 Sarà anche quest'anno "tutto esaurito" o quasi Pullman e navette nell'area degli arrivi in via Taviano: un gran via-vai per tutta la mattinata di sabato

all'interno

Sono di Galatone, Taurisano, Ugento

Bei cervelli belle idee

A Casarano beni in vendita e tasse al top a pag. 17 Taviano, la marina ancora senza fognatura e affiorano proteste a pag. 20 Parco Angelica di Parabita: c'è D'Alema a pag. 14

Saverio Colitta, Roberto Rocca e Luciano Barone

all'interno

SPORT

a pag. 7

Ale Nocco con la moto vince ancora Silverstone ok a pag. 19

Daniele Greco di Galatone

Mondiali di Atletica Greco è pronto Alessandro Nocco di Taviano

a pag. 25

SIMU SALENTINI - Racconti inediti: Vittoria Coppola. E il Premio Antonio Maglio a pag. 16

Kayak per tutti a Gallipoli ci provano In canoa alla Purità

Il vino dell'Unione agricola di Melissano sbarca in Cina

a pag. 12

In estate ci incontriamo ogni sette giorni. Le prossime uscite: 15 e 22 agosto


In Evidenza

2 Oggetto:

8 - 14 agosto 2013

Gli “angeli gialli” sono tornati

Da: Legambiente Gallipoli A: Piazzasalento

Anche quest’anno gli “Angeli del Parco” sono tornati. Sono i 46 volontari dei due campi di volontariato under 18 di Legambiente che dall’1 al 21 luglio si sono presi cura del Parco regionale di Punta Pizzo a Gallipoli Gallipoli. In dieci anni i volontari paganti e amanti della tutela e del decoro di un posto incantevole come il parco regionale “Isola di S. Andrea Litorale di Punta Pizzo” sono stati circa 550, tutti ragazzi e ragazze tra i 15 e i 17 anni provenienti da ogni parte d’Italia e da ogni fascia sociale e culturale. La loro missione è stata garantire l’avvistamento di incendi, la verifica dell’integrità delle infrastrutture ed il rispetto delle regole, la pulizia e il monitoraggio dei flussi e dei loro effetti, ma soprattutto il coinvolgimento e la sensibilizzazione dei fruitori abituali e occasionali del parco, siano essi turisti o residenti, oltre che l’organizzazione dei venerdì di Punta Pizzo Open Day per Pugliapromozione. Lo hanno fatto tutti a rotazione sotto la direzione dei responsabili del campo e dei collaboratori – campisti “anziani”ormai ventenni! – col supporto della dott.ssa Gina Luciano, psichiatra della Asl di Novara e della giovane Verghineh Andrikjan, armena di Erevan, volontaria Sve di stanza a Vicenza e da oggi fan del Salento e di Gallipoli. Ospiti del Camping Resort Baia di Gallipoli e con la collaborazione dell’Ecoresort Le Sirenè. Sono stati per venti giorni un punto di riferimento onnipresente, sportello informativo e ufficio reclami del e nel Parco. La loro è stata una vacanza speciale, fatta di mare e di musica, di sentimenti e di curiosità, ma anche di educazione alimentare e di adattabilità ad una casa di 2 mq di tenda e senza l’aria condizionata; di risparmio delle risorse e di solidarietà nel gestire la propria riserva d’acqua quotidiana imparando a conservarne un po’ per offrirla al ragazzo di colore che percorre la scogliera con la sua mercanzia, dell’apprendere nozioni di primo intervento e primo soccorso, di educazione all’ascolto ed alla elaborazione dell’esperienza, del superamento delle barriere interpersonali che sono a quell’età comunicazionali, quale prevenzione di quelle che col tempo potrebbero essere culturali o razziali. L’opera clou: la recinzione della Duna madre, la più grande del parco, devastata dai passaggi selvaggi.

In volo è più bello Come un gabbiano di Prisca Manco

Il Salento come non lo avete mai visto. Da sopra. Immagini mozzafiato e prospettive nuove, passeggiate sulle coste salentine, a 300 m di quota, tra gabbiani, poiane e falchetti. È ciò che fanno i paramotoristi, sospesi a mezzaria ‘in sella’ ai trikes dell’associazione sportiva “Fly Salento”. È la prima, attualmente l’unica, associazione per il volo da diporto sportivo del Salento nella pratica della disciplina aeronautica del volo con il paramotore e paracarrello/trike. Il mezzo vds (volo a diporto sportivo) più sicuro e più economico in assoluto, a detta dei ragazzi della “Fly Salento”. L’associazione nasce ufficialmente nell’aprile del 2008, a Taviano Taviano, grazie alla passione e alla volontà di alcuni amici che hanno il sogno di diffondere la passione per il volo, per il paramotore e di creare un punto di riferimento locale. Cosa si prova a vedere il Salento da sopra? «È la dimensione - spiegano i paramotoristi della Fly - che permette di ammirare il mondo, nel nostro caso quello salentino, da un’altra prospettiva, è un’esperienza che regala sempre un pizzico di adrenalina. La sensazione di sentirsi sospesi nel vuoto non ha eguali”. Qualcuno pavidamente potrebbe chiedersi: e se si spegne il motore? Niente paura. «La macchina plana e si atterra molto lentamente, come con il paracadute, anche sul tetto di un’abitazione, non necessitando di un grande spazio per smaltire quota e velocità. La velocità di volo varia da un minimo

Oggetto:

di 18 Km/h (velocità di stallo) ad un massimo di 45 Km/h». Oggi “Fly Salento”, presieduta da Rodolfo Fuso, conta 18 soci, età media 35 anni, ma soprattutto accomuna un gruppo di simpatizzanti ed appassionati ed è divenuta un riferimento per le istituzioni locali in occasioni di feste patronali, per le associazioni sportive in occasione di manifestazioni sportive ed anche per i privati in occasione di eventi come matrimoni, elezioni politiche, cresime, inaugurazioni, party. L’associazione, infatti, propone servizi di messaggi augurali, di benvenuto, di rappresentanza, pubblicitari e di sponsorizzazioni, che possono essere trasmessi attraverso la sovrascrittura delle coloratissime vele di cui la Fly dispone. Per chi, invece, volesse avvicinarsi alla pratica del paramotore, l’associazione propone voli promozionali biposto oppure si può provare l’ebbrezza del comando in volo, previo, però, superamento di alcuni requisiti per praticare la disciplina: idoneità psicofisica, nulla osta del questore di appartenenza, frequenza di un corso presso una scuola certificata. Tra le ultime uscite in volo dell’Associazione tavianese, quella di pochi giorni fa, in occasione dei festeggiamenti in onore di S. Anna, in cui le vele Fly Salento hanno occupato il cielo della marina di Mancaversa in un volo commemorativo con 4 paramotori. «Si sente il vento sulla pelle e a volte succede – racconta il presidente Fuso - che un gabbiano ci affianchi e ci accompagni per un tratto di volo». Praticamente, un sogno a occhi aperti.

Le antiche dimore si fanno scoprire

Da: Maria Cristina Talà A: Piazzasalento

Nona edizione in cui il Festival Decò (che esiste da 10 anni) fa tappa a Sannicola con la passeggiata tra “Ville e Giardini”. La manifestazione è organizzata dalla cooperativa Fluxus, promossa dal Centro culturale Palazzo Leuzzi di Galatone e, nella tappa sannicolese, patrocinata dagli assessorati alla Cultura e Turismo. Ha fatto tappa presso villa Stajano, caratterizzata dai giardini terrazzati, dimora, in vari periodi della sua vita, della famosa Giò Stajano, attualmente ristrutturata e resa b&b, per proseguire verso il Frantoio ipogeo per la visita alla mostra del pittore Sponziello e la visita del luogo di lavoro da cui nasceva l’oro di Puglia, poi Villa Starace – Excelsa dallo splendido orto botanico con essenze da tutto il mondo, attualmente ristorante e Villa Donna Isabella, sontuosa con i suoi viali e il suo giardino d’inverno, attualmente albergo.

Allegati: Villa Stajano a Sannicola


8 - 14 agosto 2013 “FRATELLI DEL MARE” XX EDIZIONE DEL PREMIO Tutto pronto per la ventesima edizione del Premio Fratelli del mare, promosso dall’associazione Marinai

d’Italia gruppo Emanuele Perrone di Gallipoli Gallipoli, col riconoscimento con medaglia di bronzo del Senato della Repubblica e il patrocinio della provincia di Lecce. Tra i premiati l’amba-

Oggetto:

3

sciatore della Repubblica di Croazia e il comandante generale delle Capitanerie di porto. Targhe remember a Samuel Grasso di Galatone e al maresciallo Antonio Sansò di Gallipoli.

L’”ondata” del 3 agosto, in attesa di quella del 10...

Da: Cittadini giornalisti A: Piazzasalento

È mezzogiorno o poco più del 3 agosto, il “sabato dell’ondata”. è il giorno dei grandi arrivi e il piazzale degli autobus, prospiciente il cimitero di Gallipoli Gallipoli, lo testimonia ampiamente. In poche ore centinaia di giovani e giovanissimi sciamano per corso Roma, un po’ spaesati ma felici di essere arrivati a destinazione. Si guardano incuriositi intorno, un po’ per capire dove si trovano e un po’ per annotarsi già qualche locale da visitare magari in serata. Un altro filone - un corteo, praticamente - scende verso la rotonda e imbocca il lungomare Galilei, destinazione la zona di Lido San Giovanni. Tutti gli esercizi che si trovano lungo il loro tragitto fanno i primi affari: noleggio di biciclette, bar, punti di ristoro, un supermercato letteralmente invaso intorno alle 13. I più fortunati (e svegli) prendono al volo le navette, sia che siano del residence cui sono destinati, sia quelle del Comune di cui neanche i locali sanno l’esistenza (volantini e depliant arriveranno...).

Oggetto:

Allegati: foto del piazzale di arrivo degli autobus

Litoranea intasata, scotto da pagare per la vacanza sognata

Da: un ugentino residente a Parma A: Piazzasalento

MAI VISTE COSÌ Sopra Torre Mozza di Ugento, a destra in alto Punta Pizzo di Gallipoli e Torre Suda di Racale

C’è ondata e ondata. Anche se non certo piacevole finire in colonna a pochi kilometri dall’agognata spiaggia o dalla casa presa in affitto, quello che si è verificato sabato 3 e domenica 4 agosto lungo la litoranea che collega le marine di Ugento ha poco di eccezionale e molto di “già visto”, come comunque segnala un ugentino emigrato a Parma. Nella foto il tratto di litoranea tra Torre San Giovanni e Torre Mozza: le strade alternative per evitare imbottigliamenti di auto e rallentamenti ci sarebbero pure, ma essendo poco conosciute e segnalate nessuno le conosce. Per il resto, il grande flusso di turisti - in gran parte destinati ai villaggi che hanno aperto ai primi di maggio - si fa poco notare: i diretti interessati vengono prelevati dagli aeroporti dagli automezzi-navetta e portati a destinazione. Il traffico in arrivo veicolare riguarda per lo più famiglie che tornano per le vacanze e turisti che hano scelto queste destinazioni, belle ma anche molto più rilassanti e tranquille di altre.

Allegati: il tratto di strada tra Torre S. Giovanni e Torre Mozza

CI PRENDIAMO CURA DEI TUOI SPAZI

Seguici su:

non

Sei proprietario di immobili che fruttano e generano solo spese? Contattaci e li trasformeremo in una rendita mensile

SALENTO GESTIONI SRL - I nostri servizi: ▪ Ristrutturazione e valorizzazione immobili ▪ Gestione case, condomini e residence ▪ Piccole manutenzioni impianti idrici ed elettrici ▪ Progettazione, realizzazione e manutenzione giardini ed outdoor

▪ Gestione affitti ▪ Gestione a distanza e direzione lavori ▪ Pulizie domestiche ed arieggiamento periodico ▪ Gestione e coltivazione terreni agricoli ▪ Consulenza e managing territoriale

SOPRALLUOGHI E PREVENTIVI GRATUITI E PERSONALIZZATI

Per informazioni: 0833.912302 - 366.8175903 - email: info@salentogestioni.com


Offriamo l'attenzione di 180mila contatti

GALLIPOLI 8 - 14 agosto 2013

Un'occasione importante per le vostre attività

Pag. 4

Ad un giro in città e al bagno in questo mare non si rinuncia. «Ma per abitare e stare in pace meglio Mancaversa»

Mare d’incanto. Da ritornarci Marco di Palermo: «Perché da noi non riusciamo a fare le cose che fate qui?» di Maria A. Quintana

Affollano le spiagge, soprattutto nelle ore più calde della giornata, perché la tintarella è il primo souvenir da portare a casa. Nei tre chilometri di costa partendo da Lido San Giovanni sino a zona “Li foggi”, sono tanti i turisti che hanno scelto Gallipoli per le loro vacanze. Si viaggia in coppia, in comitiva e poi ci sono quelli che “a volte ritornano”. Come Ciro Esposito, originario di Avellino, in vacanza con la sua famiglia. «Quando ero piccolo venivo spesso con i miei genitori e mi piace sempre tornare». Da allora ad oggi, secondo lui, non è cambiato moltissimo, ma salta subito all’occhio un particolare: «Rispetto a qualche anno fa ci sono molti più turisti del sud che vengono in Salento». Ed in effetti basta aguzzare per qualche secondo l’udito per sentire che le spiagge di Gallipoli parlano per lo più napoletano e barese. Per Ciro, che viaggia in famiglia, l’aspetto movida, che ormai identifica la città ionica, non è proprio l’ideale, ed ha deciso di alloggiare a

Ciro di Avellino: «Da bambino venivo con i miei. Sempre molto bello». Martina: «Sagre e pizzica». Rifiuti? Va meglio Mancaversa senza rinunciare ad Mancaversa, una visita gallipolina. Vengono da Mancaversa anche Martina, Giulia, Giorgia e Alice, quattro amiche di Roma. Anche loro hanno scelto Gallipoli come tappa giornaliera. «Qui il mare è stupendo - dice Giorgia - io ci sono già stata qualche anno fa e ne vale veramente la pena». Le vacanze per loro sono appena iniziate: «Per ora non abbiamo visto molto - racconta Martina - ma ci piacerebbe visitare altre spiagge, vedere bei posti e andare alle sagre locali dove si balla la taranta». C’è voglia di visitare il più possibile anche per le due coppie palermitane Marco Durastanti

Nella foto a sinistra: da sin. Antonio, Davide, Domenico, Martina, Annalisa da Salerno; sopra, sempre da sinistra, Giulia, Martina, Giorgia e Alice da Roma; sotto, Anna Vernese, Simona Landolfi e Ciro Esposito da Avellino

Maggiore sicurezza per il popolo della notte che si sposta lungo la costa adriatica e ionica per raggiungere le discoteche. E maggiore tranquillità anche per i genitori che aspettano che i figli ritornino. Il servizio promosso e realizzato dalla Provincia di Lecce, “Discoinbus”(costo 20mila euro di cui 15 della Provincia e 5 a carico del Silb, sindacato italiano locali da ballo) mira proprio a dare maggiore serenità a tutti. Per tutto il mese di agosto quattro linee di autobus trasporteranno i giovani in qualsiasi discoteca del litorale adriatico e ionico. La prima linea, la 101, parte da Lecce e arriva a Castro fermandosi ad Acaya, San Foca, Torre dell’Orso, Otranto, S. Cesarea terme; la 102 parte da Maglie

“Discoinbus” e la notte sono tranquilli figli e genitori

e si ferma a Galatina, Galatone, Nardò, S. Maria al Bagno ne e Gallipoli; la 104 va da Lecce a Gallipoli con una sola fermata a Porto Cesareo; infine la linea 108 collega Gallipoli a S. Maria di Leuca. Le corse di andata partono alle 23 e quelle di ritorno alle 5 del giorno per tre giorni la settimana, ogni giovedì, venerdì e sabato. Un accordo con il sindacato italiano locali da ballo di Confcommercio ha reso possibile l’abbattimento dei costi, solo 5 euro a biglietto; uno sconto di 1,50 euro se si presenta il ticket del bus all’ingresso della discoteca scelta. I biglietti di “Discoinbus” si possono acquistare anche tramite smartphone e le app dei telefonini. Una comodità in più per favorirne l’uso. LC

Gruppi di giovanissimi fino all’alba cantano, fanno cori e si scambiano sfottò con i megafoni

«Baia verde, certe notti è uno stadio» Tempi ancora duri per i residenti della Baia Verde. Non tanto e non più per la discoteca (che già l’anno scorso aveva investito in insonorizzazione acustica) né per gli stabilimenti balnerari, gran parte dei quali rispetta l’accordo siglato tra la loro associazione e il Comune (due serate con musica in luglio e tre in agosto con il silenzio che scatta alle 3). L’associazione dei residenti presieduta da Giuseppe Bruno, sta monitorando la situazione, su incarico proprio dell’Amministrazione comunale, alla quale invia i propri report su sforamenti degli orari finora episodici (3,20 o qualcosa in più). Il disagio che i residenti effet-

«Si lamentano di noi? Dormiranno il resto dell’anno, non adesso» tivi e stagionali denunciano, pure formalmente, adesso riguarda un altro aspetto del superaffollamento agostano della Baia verde. Nel mirino finiscono i giovani, che poi rappresentano una buona fetta del movimento turistico complessivo di Gallipoli. Naturalmente non tutti gli Under 25 o 20 o 18, ma bastano pochi gruppi ben agguerriti e la notte “salta”. Il punto cruciale di schiamazzi, cori

da stadio e scambi di “dichiarazioni” non proprio amorose con l’ausilio persino di megafoni è il vialone che dalla litoranea arriva fino all’albergo. Brandendo bottiglie di alcolici, urlando e cantando come se fosse pieno giorno, vanno avanti dalle 22 fino a mezzanotte quando i vicini lidi avviano le serate in musica. «Altrimenti - racconta uno dei residenti - si fanno le 5 e le 6 in quelle condizioni. Più volte chiamati, carabinieri e poliziotti intervengono raramente e loro spadroneggiano senza alcun limite, peraltro sporcando dappertutto con i netturbini che invece fanno il massimo per tenerci puliti». Per nulla intimoriti da isolate

proteste notturne, i ragazzi però non se lo pongono il problema di chi vorrebbe dormire mentre loro si divertono. Sintentizza una convinzione molto diffusa uno di loro, Federico: «Chi abita a Gallipoli ha tutto l’anno per dormire, noi siamo qui solo per poche settimane e vogliamo divertirci tutta la notte senza pensare a niente. Alcuni nostri amici che sono venuti qui in vacanza - racconta - lo scorso anno ci hanno riferito che questa è la città ideale per divertirci, conoscere nuova gente e fare tutto quello che vogliamo, senza alcun fastidio. Se avessimo voluto andare a letto a mezzanotte, saremmo andati in vacanza da un’altra parte». ADM

e Silvana Albano, Carlo Restivo e Alena (originaria dell’Ucraina). Tra un bagno rilassante e uno scatto per immortalare le vacanze, raccontano della loro piccola disavventura: «Alloggiamo a Lido San Giovanni, in una casa che ci hanno detto essere in zona residenziale, ma ci siamo ritrovati in una palazzina poco confortevole per noi quattro». Imprevisto a parte, anche loro si sono lasciati conquistare dai posti spettacolari e non solo, «Ci chiedevamo come mai quello che riuscite a fare qui non si riesce a realizzare anche da noi, dove ci sono spiagge altrettanto belle, ma poco sfruttate a livello turistico».

Hanno lasciato lavoro e libri per trascorrere qualche giorno di relax e di divertimento a Gallipoli: Antonio Davide, Domenico, Martina e Annalisa. Vengono da Salerno e provincia (Battipaglia, Cava e Nocera) e per una settimana Baia verde sarà la loro casa. Per tutti loro è la prima volta e l’impressione è più che positiva: «C’è una bella situazione, il mare e le spiagge sono pulite anche se - aggiungono - c’è troppa gente, ci sono alcune zone super affollate e diventa difficile godersi il mare». Ma si tratta solo dell’inizio: «Dopo i primi giorni di adattamento - dice Davide - adesso entriamo nel vivo della vacanza». C’è di buono che tra gli intervistati, nessuno ha avuto da ridire sulla pulizia. Solo un anno fa, infatti, il problema “rifiuti” rendeva fastidioso il soggiorno, sia all’interno della zona Baia Verde che in spiaggia. Quest’estate, finalmente, sembra non essere più una delle prime cose da appuntare.

Ci trovate pure qui • OVALE SIGARETTE ELETTRONICHE c.so Roma,132 • PRO LOCO Via Kennedy • SUPERMERCATO DOK via Lecce,5 • MARKET SIMPLY C.so Roma,39 • PARRUCCHIERI SCHIRÒ via San Sebastiano,9 • BAR LA PALMA c.so Roma • TEATRO ITALIA CINEMA c.so Roma • SPEAKEASY p.zza A. Moro,5 • BAR DEL PORTO area portuale • BAR LE VELE Lungomare Galilei • SNACK BAR c/o staz.di serv. IP s.p. per Alezio • Bar c/o ospedale "Sacro Cuore" • BAR TABACCHI SAULI OVEST c/o staz. serv. Esso s.s. 274 Gallipoli- Leuca • SMOKE SHOP via L. Ariosto (Lido san Giovanni) • CAFÈ MIVIDA Riviera Nazauro Sauro,2; • IAT INFORMAZIONE ACCOGLIENZA TURISMO via A. De Pace,82 • ACCADEMIA DEL GUSTO GELATERIA p.zza Imbriani,32 • ANMI ASSOCIAZIONE NAZIONALE MARINAI D'ITALIA Lungomare Marconi,3 • DISTRETTO SANITARIO presso Ospedale vecchio lungomare Marconi • AGENZIA VIAGGI S. ANDREA via Lecce,70 • LAB. URBANO LIBERAL'ARTE riviera Nazario Sauro,131/a • MACELLERIA DA MIMINO viale Bari,52 • TABACCHERIA DEA BENDATA via Milano • MINIMARKET EUROPA viale Europa, 27 • BAR LA GALLERIA via Alfieri • INTERNET POINT via Gramsci,15 • SUPERMAC via Corazzini, zona Peep 3 • LA BOTTEGA DEL SALENTO via A. De Pace


8 - 14 agosto 2013

Gallipoli

FUOCHI D'ARTIFICIO CAUSANO UN INCENDIO Sempre più frequentemente feste, anche private, si concludono con i fuochi d'artificio. Sono uno spettacolo per gli occhi, ma potenzialmente

costituiscono un pericolo soprattutto se non sono rispettate le norme che stabiliscono una distanza di sicurezza da edifici e strade. Poteva avere conseguenze peggiori un incendio che si è sviluppato qualche giorno

5

fa, provocato proprio dai fuochi pirotecnici a lunga gittata, nella zona Peep (foto) e a pochi metri dalle prime abitazioni di Lido S.Giovanni. Pericolo contenuto dall'intervento dei vigili del fuoco e dalla Forestale.

"C'era una volta il parco" di via Firenze, sporco e trascurato. Un gruppo di volontari ne ha raccontato la storia e lo ha pulito L’idea del 24enne gallipolino Claudio Russo di approfittare delle giornate del 3 e del 4 agosto per raccontare una storia su com’era una volta il parco di via Firenze, com’è adesso e come sarà in futuro, si è trasformata nei giorni scorsi anche in una bella opportunità per coinvolgere alcuni volontari di Gallipoli e dei paesi limitrofi a ripulire il parco, “ormai completamente abbandonato a se stesso e troppo sporco” come lo descrive lo stesso Claudio. In occasione della manifestazione “C’era una volta il parco”, prima di ospitare i visitatori in questo sentiero incantato fatto di lettere di cartone e altri materiali riciclati, questi giovani

Due giornate tra il verde e la fantasia

Bambini impegnati in un laboratorio

Un momento di riposo dei volontari

Cosa chiedono i turisti all'Ufficio di accoglienza e informazione

Dov'è il Malladrone? Sebbene la tipologia e il target della vacanza si siano evoluti negli ultimi anni, Gallipoli si difende bene e c'è una buona percentuale di turisti molto interessati a scoprire i beni culturali della cittadina jonica. Questo in sintesi ciò che emerge dall'Ufficio di accoglienza e informazione turistica (Iat). Il servizio è presente in due postazioni strategiche, quella in Via Antonietta de Pace e lo stand di supporto nei pressi della Fontana greca, e accoglie dunque un numero elevato di utenti. Tante le richieste rivolte agli operatori , dalle informazioni generali al materiale cartaceo per scoprire la città, dai servizi fino alle richieste di alloggi. E c'è chi, già informato, chiede la collocazione di chiese e monumenti. In testa alla lista dei più conosciuti la Fontana greca, la cattedrale e a sorpresa “Il Malladrone”, nominato anche dal D'Annunzio per la sua “orrida bellezza”, e grazie al quale è conosciuta la chiesa di San Francesco D'Assisi. Bene anche il Museo civico, noto soprattutto per i reperti di patologia neonatale. Una delle attrazioni maggiori per chi ha scoperto Gallipoli soprattutto di recente e attraverso servizi promozionali è il Frantoio ipogeo. Poco conosciute invece la sala Collezione Coppola e il Museo del Mare che pagano forse, oltre alla recente costituzione, anche una collocazione meno visibile e segnalata. Non mancano le lamentele, il malcontento principale riguarda l'impossibilità di visitare il Castello angioino, simbolo

Il nuovo corso del Carnevale riparte nell’afa di agosto. Come promesso nei mesi scorsi, per promuovere la kermesse e farla tornare ai fasti di un tempo, l’associazione “Fabbrica del Carnevale” organizzerà diverse manifestazioni nel corso dell’anno. Il primo assaggio della nuova veste e del nuovo spirito della storica manifestazione sarà dato dall’evento “Stelle di Cartone. Fashion paper... la carta in passerella” che si svolgerà il prossimo 19 agosto in piazza Tellini. Protagonisti della serata alcuni fantastici abiti creati interamente in carta dalla fantasia degli artisti e operatori del Carnevale, e un concorso con una sorta di “caccia al premio” al quale potranno partecipare tutti coloro i quali vorranno dare un supporto per la riuscita del Car-

volontari, armati di scopa e paletta, si sono impegnati per diverse ore per rendere il tutto il più pulito possibile per far giocare al sicuro i bambini e rendere più gradevole il percorso ai genitori tra il verde e i giochi. Buono il successo ottenuto dalla manifestazione, con giochi e intrattenimento per i piccoli fino a sera e con consigli da dare agli adulti sui libri da scambiarsi alla fine del percorso. E grazie all’impegno di Guido e Vincenzo De Simone, Enrica Aloisi, Miriam Imbrogno, Barbara Boccuzzi, Marcello De Simone,

Anita Alfarano, Camilla Gorgoni, Francesca Franco, Antonio Scialpi, Elisa Carlotta e Giorgia Renna, Claudia Della Rocca, Alessandra Gnoni, Christian e William Greco e Marcella Mele, quasi tutti giovanissimi e gallipolini, oltre ovviamente allo stesso Claudio, si son potute trascorrere due giornate in mezzo al verde e alla fantasia, da un lato aiutando gli adulti a tornare bambini, dall’altro stimolando i più giovani a diventare degli adulti responsabili verso la natura e l’ambiente che ci circonda. ADM

Premio Europa Festival

Una ribalta per talenti giovani e tutti al femminile di Anna De Matteis

I turisti chiedono indicazioni allo Iat nei pressi della Fontana greca (in alto) e in quello di via Antonietta de Pace (in basso)

della città, che si impone alla vista all'ingresso della città vecchia e al quale fa da contraltare invece il “grattacielo”, segno, secondo alcuni, di incongruità. Altri disservizi lamentati dai turisti che in questi giorni stanno invadendo la città: la mancanza di bagni pubblici adeguati, soprattutto in presenza di comitive e pullman, la pulizia delle spiagge e del lungomare in alcuni tratti e i collegamenti. Alcune tratte sono poco agevoli, come la Gallipoli - Otranto in particolare, che prevede in bus un cambio a Maglie e non garantisce coincidenze puntuali. Meglio sarebbe una corsa diretta. Se un turista da Gallipoli decide di servirsi del treno per raggiungere Otranto dovrà avere tanto tempo a disposizione e amare molto la mobilità lenta, perché può impiegare anche più di cinque ore.

Un evento ideato per premiare la carriera di artisti già affermati e come trampolino di lancio per tutti coloro che invece vorrebbero diventarlo. È il "Premio Europa Festival", ideato e curato da Tony Greco, 37enne gallipolino, svoltosi lo scorso 3 agosto in piazza Tellini. Nato 9 anni fa come un piccolo spettacolo estivo di quartiere, nel tempo ha cambiato volto e si è ingrandito fino a trasferirsi nella centralissima piazza. Dopo aver ospitato nelle precedenti edizioni artisti come Jimmy Fontana e I cugini di campagna, quest’anno il festival ha invece premiato la carriera di un artista locale, il poliedrico Giangy, nativo di Collepasso. Non sono poi mancati altri musicisti gallipolini e dei paesi limitrofi come Tommaso Provenzano e Jessica Coppola,Tony Zacchino, il sassofonista Giorgio Sansò e la piccola Francesca In alto, Tina Etemi e Francesca Pisanello e, Prontera. La finale qui sopra,un momento del festival della gara di canto La serata è stata allietata dalquest’anno è stata tutta al femminile, con Francesca Pisa- la presenza di Valentina Zocco e nello di Sannicola al terzo posto, Noemi Castillo e resa frizzante Tina Etemi di Gallipoli al secondo dalla Band gallipolina “ I figli dele Alessia Calabrese di Presicce al le stelle” con Aiala Scorrano alla primo, vincitrice assoluta con il batteria, Antonio Gaudenti alla brano “Urlo e non mi senti” dei chitarra, Luca Colazzo al basso e Giovanni De Vita alle tastiere. Modà.

È Imma la nuova miss È stata la 21enne gallipolina Imma Maggino (nella foto di Roberto De Michele) ad indossare la fascia di "Miss Mondo Italia” durante la recente selezione regionale svoltasi in piazza Terranova, a Parabita. Alla serata, orParabita ganizzata dal bar “La Porta” e presentata da Bruno Conte e dal dj Marco Rollo, hanno preso parte anche altre ragazze di Parabita, Taurisano e nord Salento, ma anche delle province di Brindisi e Taranto. GF

La "Fabbrica del Carnevale" promuove una serata con Stelle di cartone

Un innovativo servizio turistico promosso da "Emys"

Il Carnevale a Gallipoli inizia ad agosto

Le nuove guide sono 2.0

nevale acquistando simbolicamente il loro posto a sedere. È proprio questo il filo conduttore: «Tutta la cittadinanza sarà coinvolta e abbiamo bisogno di ogni singolo abitante - afferma Alberto Greco (foto), direttore artistico del sodalizio guidato da Stefano Coppola e dai maestri cartapestai - affinché contribuisca, a far rivivere la festa più bella e colorata dell'anno ». L’Associazione ci crede, «ci divertiamo un mondo a fare l'impossibile» continua Greco citando una famosa frase di Walt Disney. Tanti gli ospiti della serata, condotta da Roberto Treglia. Sul palco si esibiranno Michele Cortese e le 4 grandi scuole di ballo

"STELLE DI CARTONE" Protagonisti della serata saranno gli abiti di carta creati dagli artisti e operatori del Carnevale. Tanti gli ospiti che si alterneranno sul palco

di Gallipoli, Disc’n Roll Dos, Dance for Passion, le Ragazze del Centro Fitness Mr. Fit e i ballerini di Betty Boop Dance Academy, con le quali l'associazione intende instaurare un rapporto artistico per la valorizzazione delle parate

carnascialesche e per la realizzazione della nuova veste del Carnevale 2014. In passerella anche le acconciature di Vanity parrucchieri, e i meravigliosi abiti di Irene Coppola. RdB

Innovazione al servizio della vocazione turistica della città di Gallipoli. Ha visto la luce da pochi giorni il progetto "Guide Culturali 2.0", promosso dall’associazione “Emys” unitamente ad Appleheart e Amart con il sostegno di “Fondazione con il Sud”. L’iniziativa s’inserisce nell’ambito delle attività del progetto ‘Liberinsieme’, azione del laboratorio urbano “Liberal’Arte” e "vuole rappresentare, pur nella sua fase sperimentale" come dichiara Renato Pacella (Emys), "un’innovativa modalità di visita del nostro centro storico, dove le descrizioni fornite dalle guide sono integrate a proiezioni, contenuti tridimensionali e multimediali. Il nostro desiderio è quello di implementare maggiormente il servizio e di poter avere nelle nostre passeggiate anche i nostri concittadini". La novità, che non mancherà di incuriosire i turisti, sarà l’impiego, associato a un i-pad, del picoproiettore, strumento video ultraportatile di ultima generazione. Le Guide culturali 2.0 avverranno ogni lunedì, martedì, mercoledì e venerdì di agosto, con partenza alle ore 20.30 dal ‘Bar del Porto’, e avranno in quindici unità, il numero massimo di partecipanti. Per informazioni, contattare i numeri 347.5229123 o 347.1174965. FS


8 - 14 agosto 2013

Gallipoli

6

RECUPERATE CARCASSA DI DELFINO E TARTARUGA Qualche giorno fa una motovedetta della capitaneria di porto di Gallipoli ha recuperato una carcassa di delfino comune a qualche miglio dalla costa.

PARCHEGGI Nelle foto l'area di sosta temporanea presso il canale dei Samari che arriva fino al confine sud di Baia verde; l'ingresso è dalla bretella che collega la Statale 274 al mare

Dopo il via libera regionale superata la situazione critica

Con 2000 posti si va di Vittorio Calosso

Parcheggi per l’estate: dopo le proteste e il caos domenicale, per agosto c’è il via libera. Aree sbloccate dalla Regione e la litoranea sud può finalmente respirare. Due ampie zone, quelle della Praja e della Baia Verde e quella del canale dei Samari, sono entrate in funzione ospitando dalle 900 alle 1000 auto in più dei bagnanti diretti in spiaggia. Ma non solo, in quanto a seguito del via libera regionale anche altri terreni, per i quali era stata presentata richiesta, ma non autorizzati in quanto ricadenti in area parco naturale, potranno aprire i battenti. La deroga regionale è arrivata infatti per tutte quelle zone adiacenti alle strade provinciali (la litoranea per Leuca e quella che risale dal canale dei Samari) che non hanno necessità di procedere al taglio di vegetazione o canneto, e nelle quali non essendoci transito

all’interno dell’area parco, ma solo la sosta, non è compromessa l’integrità della tutela ambientale. La situazione si sblocca dunque e le aree private per le quali è già stata presentata la relativa Scia e che rispettano

Inoltre, in prossimità di Rivabella è stata segnalata la presenza di una tartaruga morta appartenente alla specie "caretta caretta". La capitaneria, come da prassi, ha informato il servizio veterinario di Lecce che ha

le prescrizioni, possono ospitare le auto. Potenzialmente ci sono altri 2mila posti in più da poter utilizzare per il parcheggio estivo, oltre a quelli pubblici comunali e alle aree private già autorizzate (undici totali su entrambi i litorali nord e sud, ma di cui solo un paio messe in funzione), e ancora poco utilizzate. E senza dimenticare i parcheggi pubblici della zona cimitero e dell’antistadio della zona Lido San Giovanni gestiti dalla Sis con i parcometri e con il servizio navetta.

Appuntamenti a catena nella settimana di Ferragosto

Note, sapori e profumi tradizionali animeranno le serate estive nella settimana a cavallo di ferragosto. Sagre e concerti sono infatti i protagonisti del denso cartellone di eventi in programma per i prossimi giorni. Si parte con il concerto dei Sud Sound System al Parco Gondar, che ospiterà artisti di fama internazionale: l’11 Chris Liebing, il 12 il noto cantante Hip pop e reggae Snoop Dogg, il 13 Joseph Capriati, il 14 il gruppo rock Skunk Anansie (Gallipoli è l’unica tappa nazionale e c'è molto fermento) il 16 Alborosie & Shengen e gli Apres La Classe e il 17 i Modena City Ramblers. Domenica 11, presso il Gallipoli resort il Pool party dalle 12 alle 19. Continuano i venerdì in natura con la passeggiata e il trekking presso il Parco Naturale di Punta Pizzo organizzati da Legambiente che prevedono anche la possibilità di partecipare a degustazioni di prodotti tipici a chilometro zero. È possibile prenotare le escursioni telefonando ai numeri segnalati sul sito degli Open days. Il 9, 10 e 11 è la volta della Prima Sagra del pesce fritto, organizzata da Domenico Ripa e il Comitato della festa di santa Cristina, presso lo scalo del Ri-

"Promemoria" del consigliere Coppola al sindaco Errico

Depuratore porto, Pug e coste

Una delle sagre dell'anno scorso. Sotto, i Sud Sound System presto in concerto

Il 9-10-11 avrà luogo la prima Sagra del pesce fritto presso il Rivellino Il consigliere Giuseppe Coppola (foto) scrive al sindaco Errico per “sollecitare l’attenzione su due argomenti che il Consiglio ha delegato alla Giunta e che, ad oggi, non hanno prodotto alcun atto coseguente”. Il riferimento è al problema dei depuratori e alla redazione del Progetto di igiene urbana. Per quanto riguarda il primo argomento, Coppola ritiene che sia improrogabile “l’avvio dell’azione risarcitoria da parte

vellino. Per l’occasione quest’area molto suggestiva si mostrerà in una veste rinnovata, è stata ripulita, dai componenti del comitato e dagli operatori della ditta di nettezza urbana, e addobbata con fiori e decorazioni. La scalinata diventerà un palco per le esibizioni dei gruppi locali, fra cui i “Vento del sud” giorno 11, che animeranno le serate con musica folk e momenti di liscio e walzer. Il pesce utilizzato è quello pescato dai pescherecci locali nei giorni precedenti l’evento. Il 14 l’appuntamento è con il tradizionale “Pescator Canto”, mentre il lungomare Galileo Galilei ospita dal 15 al 18 la sagra del Pesce Spada di Ugo Ghiaggio, con concerti de I Calanti il 15, Lu Rusciu Nosciu il 16, gli Alla Bua il 17. Rimandata al 26 la Sagra in Musica prevista secondo la brochure dall’8 al 12. Musica anche al caffè Duomo il 15 con Gianluigi Giungato, Mimì Petrucelli e Marco Rizzello e presso il Bar Tellini il 16 con le note rock e Blues degli Steady Rollin. Dal 19 al 25 agosto sul lungomare Galilei avrà luogo la "Sagra te la pittula" presentata da Mbà Pi Tricarico e Paola Tricarico che prima dei live (alle 23) racconteranno le tradizioni gallipoline.

del Comune nei confronti degli enti responsabili, oltre ad una ulteriore azione amministrativa per chiedere il rispetto delle sentenze del Tar e del Consiglio di Stato”. A livello politico regionale, secondo Coppola, esistono "diverse e contrastanti ipotesi di proposte di soluzione, che non fanno altro che produrre una situazione di stallo". Ricorda anche altre problematiche "dormienti": il tema della portualità, il piano delle coste e il Pug.

Gallipoli da catturare Molto più di una semplice passeggiata culturale. Si deve all’intraprendenza delle ragazze componenti l’associazione di promozione sociale "Salento Promoters", l’istituzione del contest fotografico, in collaborazione con il gruppo Instagramers Lecce, "Cattura il Salento", (nella foto la "cattura" della Fontana greca) che lo scorso 9 agosto ha fatto tappa a Gallipoli, secondo incontro di un percorso che si snoderà in quattro date, in un’affascinante viaggio tra i più suggestivi borghi salentini. «L’ associazione, come dichiara la presidente Rita Piccinni, punta a valorizzare l'autenticità e la bellezza del nostro territorio, tramite il web, i social network e l'incontro reale con la gente». I partecipanti hanno "catturato" fotograficamente i luoghi per poi condividerli su Instagram, utilizzando gli hashtag #catturailsalento #salentopromoters e #igerslecce, per concorrere al contest fotografico che fino al 25 agosto, metterà in palio una T-shirt. FS

Rifiuti, partenza e ricorsi

Esplode l'estate in musica e sagre di Rita de Bernart

fatto i rilievi di rito e ha poi affidato le due carcasse all’istituto zoo-profilattico sperimentale di Campi Salentina. Il ritrovamento di tartarughe marine è frequente sulla costa ionica. L'ultimo risale a due mesi fa.

«Idee per il nuovo servizio» ma Alliste ancora non ci sta Ospedale Niente aria condizionata nelle sale Ancora rassicurazione da parte dell’assessore regionale alla Sanità, Elena Gentile, circa l’apertura della Terapia intensiva. Ma nonostante il reclutamento di medici e infermieri, proprio l’apertura del reparto di Rianimazione, già annunciato e confermato dalla direzione generale della Asl, non ha rispettato i tempi previsti: entro giugno. Nonostante tutto l’ospedale gallipolino tiene botta, continuando la lotta contro i tagli e il depotenziamento del presidio, l’unico tra l’altro rispettoso delle norme contro la vulnerabilità sismica. Ma ci sono altri nervi scoperti che interessano il "Sacro Cuore" e sui quali è intervenuta la Cgil. Il malcontento e la preoccupazione lamentata dalle organizzazioni sindacali non si esauriscono solo per l’ennesimo rinvio dell’attivazione della Rianimazione. Vi si aggiungono la conclamata e riconosciuta maggiore carenza di personale stimata dalla stessa Asl intorno al 19% oltre alle ulteriori criticità. Tra queste l’unità operativa di Lungodegenza, chiusa temporaneamente circa due anni fa e mai riaperta; l’unità operativa di Medicina, dove non sono mai stati attivati gli ulteriori 20 posti letto previsti dal piano di riordino della rete ospedaliera. E ancora le unità di Oncologia e Pneumologia, con cronica carenza di personale infermieristico e di supporto; l’unità operativa coronarica di Cardiologia, con la forte riduzione del personale medico assegnato con conseguente notevole ridimensionamento dell’attività ambulatoriale offerta all’utenza e conseguente richiesta del primario di riduzione del 50% dei posti letto. Per non parlare del Pronto soccorso sempre più “stressato” soprattutto in questi giorni di agosto e del recente problema dell’aria condizionata delle sale operatorie bloccate dal 25 luglio. VC

L'Ufficio tecnico del Comune di Galllipoli, capofila dell'Ambito di raccolta ottimale dei rifiuti Aro 11, ha avviato le attività che porterano alla redazione del progetto di igiene urbana anche dei Comuni di Alliste, Melissano, Racale e Taviano, che fanno parte della stessa associazione intercomunale. Il progetto del servizio va però preceduto dalla redazione intercomunale della Carta dei servizi, il documento che prevede tutti gli interventi sul territorio previsto, comprese le peculiarità di ogni singolo paese. Per stimolare la "costruzione partecipata della Carta dei servizi, sulla base di una bozza predisposta seguendo le linee indicate dalla delibera della Giunta regionale 194 dell’11 febbraio 2013", l'ingegnere Giuseppe Cataldi dell'Utc gallipolino, che si coordina con i suoi colleghi degli altri enti, ha aperto la fase dei contributi da parte di cittadini, gruppi, associazioni, comunità: tutti possono proporre idee, indicare problemi, avanzare proposte e suggerimenti, che saranno poi valutati collegialmente e considerati nella stesura della Carta dei servizi ed il successivo progetto generale del servizio di igiene urbana. Per partecipare è sufficiente inviare, entro il 31 agosto 2013, attraverso la sezione nel portale del comune di gallipoli http://www.comune.gallipoli.le.it/ partecipazione-attiva.html, la propria proposta compilando il form con i contenuti dell'idea progettuale e utilizzando il pulsante di upload per caricare eventuali allegati. Allora, dopo gli screzi in fase di determinazione dei funzionamenti dell'Aro 11, si parte? Macché. Il Comune di Alliste non demorde e ha dato incarico ad un avvocato contro il commissariamento dell'Aro e soprattutto contro la convenzione adottata dal funzionario della Regione che ricalca quella di Gallipoli e non la bozza adottata invece dagli altri Comuni associati. I tempi comunque stringono: la Regione ha avvisato i ritardatari che potrebbero essere chiamati a rispondere di danno erariale (foto in alto il sindaco di Gallipoli, Errico, e di Alliste, Renna).


8 - 14 agosto 2013 OLII FRITTI ED ESAUSTI RACCOGLITORI IN ARRIVO Stanno per arrivare in vari punti della città i contenitori in cui smaltire gli olii fritti e derivanti dalle attività domestiche. Dopo l’accordo fat-

Gallipoli to con la ditta Rove di Sannicola Sannicola, aderente al consorzio nazionale obbligatorio Conoe, si parte con quest’altra misura di tutela ambientale ed antinquinamento: gli olii fritti se immessi nella rete fognaria

7

alterano i processi di depurazione e possono mettere in crisi l’impianto di via Scalelle. I contenitori troveranno posto anche a Rivabella e Baia verde, oltre che nel centro storico e nella zona Peep.

Coinvolte le scuole e minori con disabilità o problemi

Definito lo staff tecnico e dirigenziale, giallorossi al lavoro

Kayak, mon amour Barone e Calabro il club guarda ai baby puntano sui giovani e a chi ne ha bisogno Preparazione avviata di Luigi Alemanno Lo scopo è quello di divertirsi e rendere speciali cose che, forse, per la maggior parte delle persone risultano talmente scontate da non essere importanti; non c’è lucro né profitto, solo voglia di valorizzare sempre più un progetto di cultura sociale. Sono queste le linee guida dell’associazione Kayak club di Gallipoli, che si avvia ormai a compiere il terzo anno di attività. Il suo presidente, Carmelo Oneri, fa un tuffo nel passato: «Siamo nati nel 2011 e per i soli soci, poi abbiamo deciso di rivolgerci al sociale, contattando le scuole e le associazioni dei diversamente abili. Siamo partiti con i ragazzi del Liceo scientifico, successivamente abbiamo coinvolto anche i più piccoli, al fine di creare una “cultura del kayak”, e nel nostro secondo anno siamo passati al II e III polo di Gallipoli. Ora si è aggiunto anche il I polo: la risposta è stata di quelle importanti, visto che siamo riusciti ad avvicinare a questo sport oltre 200 ragazzi». L’associazione non nasconde le proprie ambizioni ed ha voglia di crescere e radicarsi sempre più: «Stiamo stringendo i contatti con l’Amministrazione spiega il presidente - per ottenere un pezzo di territorio dove poter creare una nostra sede, dal momento che ora ci appoggiamo alla Lega Navale; ciò ci garantirebbe un bel salto di qualità». Ma i protagonisti sono sempre loro, i ragazzi, soprattutto quelli con maggiori difficoltà: «Farli riuscire nella pratica di attività che svolgono tutti - conclude Oneri - per loro è un grande meccanismo di integrazione. E non vogliamo fermarci: da un paio di settimane svolgiamo attività con minorenni che hanno avuto problemi con la giustizia».

di Rocco Schiavano

CON OGNI STAGIONE Dall’alto alcune performance del Kayak club di Gallipoli: in occasione della festa della Madonna del Canneto; in formazione per l’arrivo della barca a vela della Fidas e, qui accanto, in versione decembrina

I progetti della Lega navale: sede più ampia e fondali La sezione gallipolina della Lega Navale lavora silenziosa, sottotraccia ma ha idee e progetti ben definiti per il futuro. «La Lega sta vivendo una buona stagione - ammette il presidente Pantaleo Bacile - ma ha in cantiere alcune innovazioni, perché vogliamo che a Gallipoli ci possa essere una nautica di livello. Da tempo insistiamo per ottenere un ampliamento della sede nautica, almeno che si possano raddoppiare i posti barca vista la grande richiesta, specie di turisti che puntualmente siamo costretti a respingere. Sono 55 i posti al momento, se ne potrebbero avere addirittura il triplo, noi puntiamo ad averne il doppio. Senza dimenticare che siamo l’ultimo baluardo a protezione di un monumento storico come il Rivellino e ci occupiamo della pulizia dei fondali due volte l’anno in quanto ente ecologico». L’altro disegno riguarda la protezione dell’Isola di Sant’Andrea: «Abbiamo già pronto da tempo - illustra Bacile - un progetto di campo boe, per la salvaguardia del fondale, in collaborazione con Lega Ambiente. Ci sarebbe anche l’equipaggio necessario per la gestione, aspettiamo un incontro con il Comune per poterlo sviluppare quanto prima: sarà utile per la sicurezza dell’isola, dei fondali e anche delle imbarcazioni». LA

Il faro dell’isola di S. Andrea

Dopo le incertezze alla chiusura del campionato scorso, il Gallipoli Football 1909 riparte nel segno della continuità: a guidare la società c’è sempre Marcello Barone, così come alla guida tecnica si conferma Antonio Calabro, dopo la splendida stagione passata. Calabro di nuovo sulla panchina jonica è un segnale inequivocabile di serietà e della volontà di programmazione, considerato che il giovane tecnico salentino non è tipo votato all’improvvisazione. Il difficile arriva adesso, perché, al di là del ritardo a livello organizzativo, c’è da assemblare l’organico che dovrà presentarsi ai nastri di partenza della nuova stagione, di cui già si conoscono le date: l’1 settembre si parte con il primo turno di Coppa Italia, l’8 prende il via il campionato. La società, a livello strategico, punta molto sulla valorizzazione dei giovani e da quest’anno avvierà i corsi di scuola calcio con propri tecnici, partecipando a tutti i campionati agonistici, ossia Giovanissimi, Allievi e Juniores. È una svolta importante, ribadita in più occasioni dal presidente Barone. Sui giovani, ovviamente, punta molto anche il tecnico Calabro, come ha avuto modo di chiarire all’indomani della sua riconferma in giallorosso: «In questa stagione punteremo prima di tutto a scegliere gli under, dato che per regolamento bisogna averne a disposizione un buon numero. Qualcuno è stato già individuato e contattato; dobbiamo fare in fretta altrimenti rischiamo di dover fare delle scelte obbligate, ma conto in fase di preparazione di sciogliere ogni dubbio». Il secondo del mister sarà Enzo Cannoletta; Ippazio Marzano preparatore dei portieri, Franco De Vita massaggiatore. Unico neo il problema stadio: con la destinazione dell’area adiacente a parcheggio, la Lega potrebbe togliere l’agibilità dell’impianto per le gare interne. Un rischio remoto, ma che di sicuro sarà sventato.

Lo stadio comunale e Marcello Barone, il presidente del Gallipoli calcio

Sfiorato l’oro per appena due punti a Chisinau

Antonio Primiceri super al campionato europeo

Gallipoli si tinge d’argento. Antonio Primiceri, body builder classe 1978, ha raggiunto un risultato straordinario ai recenti “Ifbb European Championship”, svoltisi a Chisinau in Moldavia, nei quali si è classificato al secondo posto. «Non mi aspettavo un risultato così importante commenta l’atleta gallipolino - è stata un’enorme soddisfazione, che mi ripaga di oltre 15 anni di lavoro e sacrifici. Con una punta di rammarico: nel pre gara del sabato ero primo in classifica; il giorno dopo, forse tradito dall’emozione, ho sbagliato qualcosa, arrivando secondo per soli due punti. Resta comunque un ottimo traguardo». Dietro al body building ci sono tante rinunce, soprattutto alimentari, ma i successi dicono che la strada è quella giusta; il palmares di Primiceri, infatti, richiama due

“GP del Sud Italia”, due volte vicecampione nazionale, un titolo di campione italiano e il trionfo nel “Ludus Maximus 2010”, la gara più prestigiosa, che lo ha condotto alla convocazione in Nazionale. Con tanta voglia di stupire ancora.


ALEZIO 8 - 14 agosto 2013

Pag. 8

Benedetta fa il bis sue le note più dolci Si è conclusa con successo la 13ª edizione di “Piccole dolci note”. Il festival canoro per ragazzi, curato dal coro della parrocchia Santa Maria Addolorata, raccoglie ogni anno decine di piccoli aspiranti cantanti provenienti da tutta la Puglia. Così come lo scorso anno, a salire sul podio dei vincitori nella categoria dai cinque ai dieci anni è stata Benedetta Carlà (10 anni) di Surbo, questa volta con la canzone “Fuoco e cenere” di Micaela Foti. La vincitrice della categoria “Ragazzi” è stata invece Claudia Presicci di Galatina, che si è esibita con la canzone

Sopra, da sinistra, la vincitrice Benedetta Carlà e Martina De Florio di Aradeo. Accanto Aurora Mercuri di Alezio (foto Cristian Amico)

“Mein herr” di Liza Minnelli. Tra gli altri partecipanti (tutti classificati al secondo posto) Aurora Mercuri, l'unica aletina in gara (nell'edizione precedente era arrivata in finalissima insieme a Chiara Mattia e Alice Romano). La serata è stata condotta dalla giornalista televisiva Alessandra Lofino e dalla “piccola presentatrice”, già vincitrice di ben due edizioni del festival, Martina De Aradeo. Florio di Aradeo A rallegrare il pubblico ci ha pensato, invece, il cabarettista Manlio Dovì. Lo staff di Telenorba, impegnato nelle riprese per la serata, ha poi ringraziato “Piazzasalento” e “Quotidiano” che si sono impegnate per la pubblicizzazione dell'evento che la stessa emittente trasmetterà in differita. NP

Dal 14 al 16 agosto l'evento per la Madonna della Lizza di Nicolas Pisanello

È la Festa grande

Tutto pronto per la “Grande festa”. I festeggiamenti in onore della Madonna della Lizza avranno inizio con la Santa Messa mattutina di mercoledì 14, alle 6.30. Seguiranno poi le celebrazioni delle 7.30 e delle 18.30 e la solenne processione delle 19.30 che percorrerà le principali vie Musica, fuochi e la fiera del paese. Sempre il 14, alle 10.30 pres- in via Parabita. Chiudono so piazza Vittorio Emanuele II "Le Orme dei Pooh" ci sarà l'apertura ufficiale della festa con il corteo delle “Ragazze Pon Pon” e i concerti bandistici della città di Gallipoli e della Cittadella dei ragazzi di Santa Caterina, che saranno accompagnati dall'esibizione degli sbandieratori e musici “Carvinati”. Nella serata a partire dalle 22, saranno accese le luminarie di via Del Santuario accompagnate dalle musiche dello “Spettacolo di musica e luci” a cura della ditta Mariano Light. La vigilia della festa si chiuderà alle 24.30 presso Largo Fiera, con la “Spettacolare fiaccolata in memo- La Madonna della Lizza in processione ria di Pippi” offerta dalla famiglia Manco. alle 12.30 si terrà lo “Spettacolo Il giorno della festa, giovedì pirotecnico” offerto dal “Super15, sarà inaugurato dalle messe mercato Sma” di De Lumè. I mattutine e dall'apertura all'alba festeggiamenti di Ferragosto sadella fiera in via Parabita. Sem- ranno allietati dalle musiche dei pre in mattinata, alle 10, in piaz- concerti bandistici di Francavilla za Vittorio Emanuele II ci sarà Fontana e Conversano, mentre in il “Matiné musicale”, mentre tarda serata si potrà assistere al

Il clou con le luminarie musicali “Grande spettacolo pirotecnico" delle premiate ditte “Barbato da Ponte” di Benevento, “Giuseppe Chiarappa” di San Severo e “Pirotecnica Schiattarella” di Mugnano. A chiudere la tre giorni di festa sarà il concerto de “Le Orme dei Pooh” che si terrà venerdì 16, alle 21 presso Largo Fiera. «Quest'anno ricorre il decennale della mia presidenza – spiega Maurizio Dimo, presidente del “Comitato festa della Lizza” – e sono molto onorato di questo compito. Nonostante il difficile periodo di crisi economica, noi del Comitato cerchiamo di mantenere incondizionate e incontaminate le tradizioni della nostra festa nel segno della sobrietà. Mi sento in dovere – conclude Dimo – di ringraziare tutti gli aletini, i commercianti, l'Amministrazione comunale, la Protezione civile, i parroci don Antonio Minerba e don Sebastiano, la polizia municipale, i carabinieri, le associazioni e i componenti del comitato. Grazie di cuore a tutti».

Luci d'autore premia la devozione Seconda edizione per “Luci d’autore”, la gara di luminarie tradizionali organizzata da Pro loco e Gruppo famiglie della parrocchia. I manufatti devono essere realizzati con materiali tradizionali (carta, legno e altro) e sistemi elettrici ed essere esposti all’esterno delle abitazioni, nelle ore serali, sino al 20 agosto, quale espressione del sentimento di devozione nei confronti della Patrona. I primi classificati delle due categorie “Tradizione” e “Innovazione” saranno premiati il 25 agosto nel corso della “Serata Alixias”. «L’iniziativa dice la presidente della Pro loco Tina Levantaci - tende al recupero identitario delle tradizioni popolari e alla promozione del territorio». RM

Ci trovate pure qui • BREAKBAR c/o staz. di serv. via Sannicola • SUPERMERCATO CATALDI via M. Albina • CAFFÈ VILLA PICCIOTTI via M. Albina,26 • MACELLERIA PRIMAN via M. Albina,4 • SUPERMERCATO CONAD via Gallipoli, 51 • PASTICCERIA LUCIA via Gallipoli • GLAMOUR CAFÈ via Parabita • TABACCHERIA BRAY via Roma,232• SUPERMERCATO PUNTO SIMPLY via Battisti,42 • BAR TABACCHI RHAELI via G. Matteotti,50 • PARRUCCHIERE MARTELLO via Roma,282• MEDILUX edicola via Raggi

Mostra fotografica a Casa Betania il 14, 15 e 16

Foto di guerre, pace, amori Da sinistra Riccardo Botto, presidente di Interfernze, Gabriele Kash Torsello e Valeria Blanco

Grande partecipazione per l'inaugurazione, giorni fa, della mostra foto-documentaria “Storie di guerra, d'amore e di amicizia” (aperta anche dal 14 al 16 agosto, dalle 21 alle 24) organizzata da Interferenze presso "Casa Betania" in via Carducci. Ospite della serata il fotografo e giornalista Gabriele Kash Torsello, rapito in Afganistan il 12 ottobre 2006 e rilasciato dopo 23 giorni, che ha ricordato storie d'umanità nascoste dietro le armi. NP

Ospiti Radius e Fortis

Musica pop con Frisa and friends Torna per la terza edizione "Frisa and friends", l'appuntamento ideato dal gruppo musicale "Quelli della Frisa", ovvero Andrea Barone (al centro nella foto in prima fila), Ivan Margari e Fabio Minerva. L'appuntamento con la buona musica dal vivo è per il 17 agosto al parco Don Tonino Bello. Ospiti d'eccezione saranno Alberto Radius e Alberto Fortis con "Bambini latini", Mauro Di Maggio, Ricky Portera e Nicco Verrienti (di Casarano). sarano «La voglia di fare buona musica, la possibilità di esibirsi dal vivo con artisti di fama e il coraggio di uscire dagli schemi e promuovere quel linguaggio universale che è la musica: è questo lo spirito che ci anima e che ci spinge, ogni anno, ad organizzare l'evento», affermano i promotori.

CLICK FESTA DEL VOLONTARIATO La commedia "Io, Alfredo e Valentina” attira il grande pubblico per la terza edizione della “Festa del Volontariato” organizzata da “Auser” in collaborazione con “La Trozzella” e con il patrocino del Comune e il “Sindacato pensionati italiani”. Ad animare il palcoscenico gli “attori” aletini Minimo Esposito, Lucia Solidoro, Luigi Martignano, Luciana Freddo, Salvatore Parata, Lucia Tricarico, diretti da Albina Realgar con l'aiuto di Lina Pepe e Giorgio Mercuri. FIDAS INIZIATIVE ESTIVE Tante le iniziative di sensibilizzazione sulla necessità di donare il sangue promosse dalla Fidas Alezio. Si comincia con “Trekking sotto le stelle” del 9 agosto, la passeggiata notturna insieme al "Gruppo trekking" e "Gruppo famiglie". Segue, il 12 alle 21, “Festa d’estate” in piazza Vittorio Emanuele II e dintorni con musica e buona cucina. Il 13, dalle 8.15 alle 11.30, donazione del sangue presso il centro commerciale in via M. Albina. Ancora il 16 la “Biciclettata” per le vie del paese, con soste ristoro lungo il percorso ed il primo settembre “Raduno al mare” presso Iride Beach di Lido Conchiglie con donazione del sangue in loco e la comicità di Paolo Viva.

Mostra, murales e sexy girls per il raduno del Vespa Alezio

Domenica 11, alle ore 16 con partenza da via San Pancrazio, si terrà il sesto “Raduno di vespe e lambrette” (nella foto lo scorso anno) a cura del “Vespa Alezio”. Per l'occasione sarà allestito un mercatino, oltre ad una gara di murales e all'animazione delle “Sexy girls”. In serata alle 21, presso Largo Fiera, si terrà la XIII edizione della “Sagra gastronomica Casarano) in concerto. Martedì 13, della Lizza” con gli “Alla Bua” (di Casarano presso il parco comunale “L'Assunta” si terrà, inoltre, il primo “Memorial Giuseppe Canneto” a cura della Polisportiva Don Bosco. NP


SANNICOLA 8 - 14 agosto 2013

«Scelta economica, faremo altro» afferma l’assessore Molle

Quest’anno niente “Alba” ed è scontro

Pag. 9

L’Alba a San Mauro, tappa sannicolese del “Locomotive jazz festival”, quest’anno non si fa. «Si è trattato - afferma l’assessore alla Cultura Marzio Molle - esclusivamente di una scelta economica: nel ridurre i costi dai 21.950 euro della passata edizione dei “Percorsi d’estate”, agli attuali 14.000 messi in preventivo, abbiamo escluso le manifestazioni più costose, nel contempo dando spazio alle associazioni con un’offerta più variegata e impegnandoci in altri eventi come la mostra su

Sulla collina il 18 Cesko, Nabil e Cortese

Sponziello al frantoio ipogeo, che è stata l’occasione per realizare una “sala mostre permanente”. A San Mauro progettiamo un evento teatrale più in là». Rammarico per l’“Alba” che non c’è più (rassegna già “fiore all’occhiello” dei “Percorsi d’estate” della precedente amministrazione Nocera con nomi quali Paolo Fresu, Daniele Di Bonaventura, Dudu Manhenga e Giuliano Sangiorgi), viene espressa dall’ex assessore alla Cultura Danilo Scorrano.

«Ricevo telefonate e mail dalla stampa, anche nazionale, per sapere il nome dell’artista scelto quest’anno o la data dell’evento. Si trattava - afferma Scorrano - di una manifestazione di respiro internazionale, con milioni di visualizzazioni su YouTube, che aveva lo scopo di “accendere i riflettori” sull’antica abbazia, oggetto di valorizzazione in vari modi, per sottrarla all’oblìo. Con un impegno di spesa di 14mila si sarebbe potuto comunque lasciare in cartellone un evento così importante».

L’Alba dello scorso anno con Giuliano Sangiorgi

La Pro loco segnala i tanti disservizi al prefetto di Lecce

Lido Conchiglie lido di proteste LITORANEA CAOS L’ambulanza rimasta bloccata tra le auto in sosta ed un pullman circa un mese fa. La foto è l’emblema della difficile situazione sulla strada provinciale che costeggia la marina

di Maria Cristina Talà

A San Mauro adesso spunta il “Tramonto” Arte e musica per l’estate a Sannicola dopo “Le radici dei frutti antichi” (foto sopra) con Metoxè, la sagra “Delle cose noscie” del 7 a cura della polisportiva “Fedele” e la festa del 9 della Madonna delle grazie (con gli “Schiattacore” e Antonio Amato). Grande successo per la mostra su Cosimo Sponziello (aperta fino al 10), organizzata dall’assessorato alla Cultura e patrocinata anche dalla Provincia. Per l’occasione il piano superiore del frantoio è stato trasformato in “sala mostre permanente”. Nei giorni scorsi la Pro loco ha, inoltre, premiato i vincitori del concorso di pesca per ragazzi: primo Gabriele Fanciano, 14 anni, di Milano, secondo Luca Primiceri, 12 anni, di Tuglie e terzo Roberto Marsiglia di Sannicola, 14 anni. La più piccola partecipante è una bimba di 5 anni di Sannicola, Michelle Zappalà. Il concorso fotografico ha visto affermarsi Annachiara Solfini di Lequile, su Pamela Marra di Noha Tuglie. e Gerardo Marzano di Tuglie Il 10 agosto alle 21 in piazza

Santi Medici, su iniziativa dell’assessore Marzio Molle (foto), “Poesia tra la musica e le stelle” a cura di Lara Savoia, con interventi di DaTaviano), Matteo niela Liviello (di Taviano Maria Orlando e il cantautore Luca Capo Colella (di Acquarica del Capo). Domenica 11 agosto in piazza Della Repubblica sfilata di alta moda a cura di radio Egam mentre a Lido Conchiglie, “Quattro zampe” e Pro loco organizzano il burraco. Il 12 agosto (largo Castello a San Simone) presentazione del libro “Il sigillo del marchese” a cura di Novalba; il 13 fa tappa a Chiesanuova (piazza Immacolata) la rassegna Fineterra della Provincia con “Amor mortis” della compagnia “Itaca min fars hus”. Dal 16 al 18 a Sannicola, e frazioni, “Giochi senza frontiere” con Novalba. Sulla collina di San Mauro, infine, il 18 alle 18, Metoxè presenta “Tramonto a San Mauro” con Cesko degli “Après la classe”, Nabil dei Radiodervish Gallipoli). e Michele Cortese (di Gallipoli MCT

Ha scontentato tutti il test di inizio agosto per il senso unico sulla litoranea a Lido Conchiglie. Oltre al groviglio di auto e pullman, c’è anche l’“imbuto istituzionale” in cui si sono infilate la Provincia e le amministrazioni comunali di Gallipoli e Sannicola (i segnali sono ancora coperti e il sindaco di Gallipoli è stato diffidato da quello di Sannicola a far entrare in funzione il senso unico). Per segnalare questi e altri disservizi, la Pro Loco ha scritto al prefetto. «Non certo per quel che riguarda il senso unico – sottolineano il presidente Paolo Fachechi e il segretario Franco Marrocco – nel cui merito la Pro Loco non entra, ma per segnalare il disinteresse del comune di Gallipoli nei confronti dei problemi del parcheggio selvaggio, della presenza di commercianti abusivi che occupano “la passeggiata” mettendo in difficoltà passeggini e disabili». La Pro Loco chiede al prefetto “un autorevole intervento atto a interrompere lo stato di abbandono evidenziato” e segnala come i problemi siano “da tempo stati segnalati al comune di Gallipoli, ma ad oggi persistono e nulla è stato fatto in merito”. La questione è complicata anche dal fatto che la litoranea che attraversa Lido Conchiglie è strada provinciale che ricade nel territorio di Gallipoli mentre il resto della marina è di Sannicola. «Con questo caos, noi com-

mercianti perdiamo i clienti che verrebbero a trovarci pure ma che, dopo aver fatto a lungo la fila sul lungomare, di certo non tornano più», affermano i commercianti mentre qualcuno ricor-

Convenzione con la coop “Noi vivere” di Bitonto

Abiti usati, al via la raccolta Attivato il servizio di raccolta differenziata degli abiti usati e approvata la convenzione di due anni con la cooperativa “Noi vivere” di Bitonto. Sono già stati installati 17 contenitori in vari punti del paese. La ditta, per ritirare gli abiti usati, offre al Comune un contributo annuo di

Sono ritornati a Sannicola gli “ambasciatori di pace” del Paese africano

Anziani e sorrisi

Saharawi, patto di amicizia rinnovato

Gradita sorpresa per gli ospiti del centro anziani “Vivere insieme” di via Sferracavalli. Nei giorni scorsi, è stato organizzato per loro “ Sorridere a tutte le età” con l’associazione “ Cuore e mani aperte” di Lecce. La giornata di festa è stata organizzata dall’assessorato ai Servizi sociali. «Consapevoli del disagio degli anziani nel raggiungerci nelle piazze, abbiamo preferito entrare nella casa che li ospita per offrire una serata ricreativa e ludica», afferma l’assessore Ilenia Petrachi. «Siamo state piacevolmente colpite dall’iniziativa. In effetti il sorriso è la migliore cura e noi organizziamo eventi di musica e karaoke durante i quali gli ospiti partecipano cantando, facendo richieste musicali e venendo coinvolti nella danza», hanno affermato le operatrici.

Un girotondo in piazza della Repubblica e un grande disegno per ricordare la visita a Sannicola dei piccoli “ambasciatori di pace” del Saharawi. I bambini del paese africano sono stati ospiti, per il terzo anno, per un giorno di mare e divertimento (pranzo a parco Nisi, a Chiesanuova, serata in piazza della Repubblica). È dell’anno scorso la firma del “Patto di amicizia” con il comune di Sannicola, mentre quest’anno è stata la volta della Provincia. Il soggiorno sannicolese è stato gestito dal comitato “Spazi popolari”, dall’Amministrazione comunale e dall’associazione “Fonte di luce” di Bergamo. Per i tempi ristretti, spie-

gano gli organizzatori, non sono state coinvolte nell’organizzazione quelle associazioni sannicolesi che negli anni passati hanno contribuito con delle raccolte fondi a vantaggio dei bambini. «Una esperienza toccante – commenta il consi-

da il titolo, a sei colonne, di un giornale locale degli anni ‘90 che recitava “Lido Conchiglie: terra di nessuno”: «Siamo fermi a 20 anni fa», affermano, rassegnati, i residenti.

gliere Graziano Scorrano (nella foto con gli ospiti) - che fa riflettere sul senso della vita». L’Amministrazione ha anche offerto una torta (realizzata da “Picci e capricci”) raffigurante due mani che si incontrano. MCT

2mila euro e si impegna a ritirare settimanalmente il contenuto dei cassonetti (ovvero ogniqualvolta si renda necessario). La ditta è poi consorziata con la ditta “Vintage” di San Severo che coordinerà le operazioni di selezione, igienizzazione e smaltimento di quanto raccolto.

CLICK COMUNE: INDENNITÀ TAGLIATE La nuova Amministrazione comunale dimezza l’indennità di Sindaco (nella foto Mino Piccione)e assessori: per questi ultimi (senza distinzioni vice e assessori) spettano 540 euro lorde. Questa riduzione, con quella (prevista dalla legge) del numero degli assessori (da 6 a 4) dovrebbe permettere un risparmio annuo di circa 50mila euro. Nel recente passato (con la precedente Amministrazione) al vicesindaco spettava la metà dell’indennità del Sindaco mentre per gli assessori le spettanze scendevano al 45 per cento (la metà di questa agli assessori lavoratori dipendenti). PARCHEGGI A LIDO CONCHIGLIE Parcheggi a pagamento a Lido Conchiglie nell’area denominata “Le Conchiglie” (tra via Da Verrazzano e Renata Fonte). Si è trattato di un affidamento diretto reso possibile dalla recente modifica, operata dal Consiglio comunale, del regolamento per “Lavori, servizi e forniture in economia”. La ditta incaricata del servizio è la “Park signal” di Galatone. Il servizio (costo Galatone orario un euro; sei per l’intera giornata) è attivo tutti i giorni dalle 9 del mattino all’1 di notte (ovviamente del giorno successivo). La ditta tratterrà il 40% dell’incasso dei parcometri e dei verbali pagati “spontaneamente” dai trasgressori e riceverà il 20 % di quelli incassati dalla Cerin.

Ci trovate pure qui ● ELEGANCE CAFÈ via San Simone ● BAR TAZZA D'ORO via Roma ● STAZIONE DI SERVIZIO ERG S.P. per Lecce ● BAR 1973 via Delle Viole 47 ● BAR TABACCHI BUJA via Gallipoli ● ANTICO FORNO via Gallipoli ● TABACCHERIA PETRUZZI via Grassi ● SUPERMAC S.S. 101 ● TABACCHERIA DEA DELLA FORTUNA via R. Elena ● SUPERMERCATO PAM viale Stazione ● SUPERMERCATO SISA via Petrarca ● DANIEL'S CAFÈ via Tuglie ● SUPERMERCATO SIDIS via San Simone


NUMERI UTILI Carabinieri 0836 554031 Guardia medica 0836 554819 Municipio: 0836 552283; fax: 0836 554008; Sito ufficiale: www. comune.aradeo.le.it

ARADEO 8 - 14 agosto 2013

Pag. 10

Tanta musica per la seconda edizione della manifestazione curata dal Gruppo carnevalesco

Zimba, torna il ricordo "Sei palchi, sei piazze, un'alba" è lo slogan scelto LA "BIANCA" Gli Zimbaria (con il figlio Edoardo il secondo da destra) e, in alto, Pino Zimba: una mostra fotografica, in via Annunziata, ricorda lo storico cantore della tradizione popolare salentina scomparso nel 2008. Sotto i "Resina sonora": un componente è di Taviano

di Sandra Signorella

A Ferragosto ad Aradeo “la notte è bianca” grazie al Gruppo carnevalesco “Oscar Tramacere”. Due anni fa la prima edizione della manifestazione nata da un’idea di Andrea Bruno, già presidente dell’associazione, e di Cesko degli Après La Classe, aradeino doc. E quest’anno si è voluto riproporre il progetto. «Abbiamo voluto allargare l’evento, non ci sarà solo musica», afferma Ettore Greco, presidente del Gruppo carnevalesco. Con lo slogan “Sei palchi, sei piazze, un’alba” la manifestazione, patrocinata dal Comune, potrebbe pure “riservare qualche sorpresa”, come anticipa Greco. Qualche nome noto, insomma, ma su questa eventualità condizionale d’obbligo e bocche cucite. Si sa invece per certo che in piazza San Nicola ci saranno i Folkabbestia, i Red hot chili pampers e i Resina sonora. In piazza Camine spazio a The rain world, ai J Moore e agli Zimbaria, accompagnati da Amina Diouf ed Elisabetta Macchia. Degustazioni in piazza Indipendenza, mentre in piazza San Giovanni e lungo via Annunziata troverà posto la mostra fotografica dedicata all’indimenticabile Pino Zimba.

Largo Annunziata ospiterà un’estemporanea di pittura, in piazzetta Municipio ci saranno musica, balli e una raccolta fondi, piazzale Don Luigi Lega ospiterà dei giochi per bambini. Novità di quest'anno il punto di osservazione astronomica proposto dal Gruppo astrofili salentini: quando “la notte è bianca” sono proprio loro, la luna e le stelle, le protagoniste indiscusse. Appuntamento dalle 21 in poi.

Pro loco e Gruppo carnevalesco per il gustoso evento

Lu pummitoru schiattarisciatu conquista i palati di tutti Ottava edizione per la sagra che esalta le qualità dei pomodorini saltati nell'olio. Turisti e residenti hanno apprezzato le pietanze proposte. Sotto i matinesi "Mustisci te l'arcu"

e- mail: protocollo.comune.aradeo@pec.rupar. puglia.it Polizia municipale: 0836 554014 Protezione civile: 0836 551032 Ufficio postale: 0836 555311

Anche Zimbaria e Calanti prima del Concertone

La Notte di Emma illumina la Taranta I ballerini della "Notte" Piero Balsamo e Luara De Ronzo, con abiti "Meltin'Pot" del gruppo Romano jeans, provano i movimenti nell'ex tabacchificio di Matino

È quello di Emma il nome di richiamo dell'edizione 2013 della Notte della Taranta. Il Concertone in programma il 24 agosto a Melpignano avrà tra le sue voci principali la cantante di Aradeo, già protagonista del gossip estivo ed "avvistata" in vacanza al Pizzo di Gallipoli e, nella sua Aradeo, a passeggio con il fidanzato Marco Bocci. Ma a condire di musica popolare le tante manifestazioni collaterali all'evento clou dell'estate salentina sono anche alcuni gruppi locali come gli "Zimbaria" di Aradeo (il 9 agosto a Cursi), gli "Officina Zoè", con

Donatello Pisanello di Taviano Taviano, (attesi il 18 a Cutrofiano) e i "Calanti" di Ugento e Acquarica del Capo (il 20 a Galatina). Accanto ad Emma, sul palco del convento degli Agostiniani anche Max Gazzè e Niccolò Fabi. In scaletta, come sempre, i classici della tradizione popolare salentina con le pizziche di Galatone e Aradeo. La serata finale verrà trasmessa in diretta da Cielo. Intanto, dopo aver vestito i Rolling Stones, la Meltin'Pot colpisce ancora: saranno dell'azienda di Matino Matino, infatti, i costumi dei musicisti del Concertone.

Successo per la 18ª edizione della "Notte della cultura" che ha animato, in maniera originale, le piazze del paese Tra letture, buona musica, spettacoli e performance teatrali la "Notte della cultura" ha animato in maniera suggestiva le strade e le piazze di Aradeo. L’evento, svoltosi martedì scorso, è nato dalla rassegna estiva “Intarsi di Versi”, giunta alla 18ª edizione. A curarla il responsabile del settore Cultura del Comune Michele Bovino in collaborazione con "Libera compagnia teatrale", "Musiclub" e circolo "Arci club gallery" con il patrocinio della Provincia. Apertura in piazza san Nicola con gli allievi del laboratorio di "Libera compagnia teatrale" che hanno proposto In-Quadro Poetico, “una performance sulla funzione della parola ispirata a Saviano in cui il poeta rimane vittima della sua stessa poesia”

Musica e arte a braccetto e la Cultura fa centro

LARGO SS. ANNUNZIATA L'artista Mario Calcagnile e, sullo sfondo, i fratelli Gianni e Francesco Casaluci (tra di loro Manuel Fontana)

ha affermato Mirko Gabellone, artista e performer della compagnia. Diversi i libri presentati e non sono mancati i reading letterari a cura degli stessi autori. Spazio poi alla musica, al cinema, alla pittura, all’arte in tutte le sue manifestazioni. All’interno della Notte della Cultura, contenitore evento che si è proposto pure di divulgare l’opera di tanti talenti emergenti, ha avuto luogo “Cadeaux d’artista” che, sulla scia di quanto proposto dall’associazione "Laboratorio alchemico" di Milano”, ha offerto una riflessione sul tema della distanza tra l’arte contemporanea e il pubblico. Ai passanti è stata così data la possibilità di appropriarsi di alcune opere confezionate come pacchi-dono e lasciate in giro. SS

La promessa del sindaco Perulli per l'incrocio tra via San Luigi e viale Einstein Quando si dice il trionfo dei sapori. La sagra “te lu pummitoru schiattarisciatu”, giunta all’ottava edizione, come da previsione ha suscitato l’interesse di tanti appassionati. Turisti e residenti hanno avuto modo di apprezzare quello che un tempo era un piatto povero della tradizione contadina. Oggi i pomodorini saltati nell’olio sono una ghiottoneria dal sapore unico che compare un po’ sulle tavole di tutte le famiglie salentine, con ricetta tramandata rigorosamente dai nonni a figli e nipoti. Tre giorni di sagra nella villa comunale, dal 3 al 5 agosto, per un lungo weekend all’insegna del gusto promosso dal Gruppo carnevalesco aradeino e dalla Pro loco. Oltre al pomodoro è stato inoltre possibile assaggiare

diversi altri prodotti tipici locali con il sottofondo di tanta buona musica. Ospiti della prima serata “I mustisci te l’arcu” (di Matino e, a chiusura della sagra, gli “Scazzicapieti” e gli "Scianari”. Per tutti appuntamento alla prossima estate. SS

L'incrocio tra viale Einstein e via San Luigi conferma tutta la sua pericolosità e l'Amministrazione comunale pensa a delle soluzioni. «È stato già preso un impegno in Consiglio comunale. Penso - afferma il sindaco Daniele Perulli - ad un incrocio canalizzato con rotatoria o ad un impianto semaforico. Tuttavia, al momento ci sono problemi di carattere tecnicoamministrativo visto che non è stato ancora approvato il Bilancio di previsione e non ci è ancora stato comunicato come sarà compensata l’Imu. Fino a quel momento non possiamo prendere alcun impegno di spesa altrimenti il problema lo avremmo già risolto». Il crocevia in questione è ritornato d'attualità dopo l'ennesimo incidente delle scorse settimane quando due 15enni a bordo di uno scooter si sono scontrati con-

«Rotatoria o semaforo», ma in fretta

Lo scooter per terra dopo il recente incidente tra viale Einstein e via San Luigi. Sullo sfondo il maxi manifesto "Per non dimenticare"

tro un'automobile. Solo qualche punto di sutura per il conducente dello scooter mentre il suo amico ha dovuto subire un intervento chirurgico agli arti inferiori, presso l'ospedale di Copertino. Appena lo scorso 20 dicembre, sullo stesso tratto di strada perse la vita un altro ragazzo di 15 anni, sempre a bordo di uno scooter, in seguito ad uno scontro con un'automobile. Dopo questo drammatico incidente, nei pressi del crocevia in questione il consigliere comunale di minoranza Luigi Arcuti si fece promotore del maxi manifesto che invita alla prudenza. Lo stesso Arcuti, che per fatalità è stato il primo a soccorrere i due giovani nel nuovo scontro, invita l'Amministrazione comunale a "fare in fretta".


PEDALATA SOTTO LE STELLE Una biciclettata al chiaro di luna per scoprire la bellezza del territorio coinvolgendo anche le periferie. Con questo spirito l’associazione di protezione civile "Vera - Vito Pellegrino” organizza “Pedalando sotto le stelle”, nell’ambito di “Festa Estate” con il patrocinio del Comune. Partenza domenica 11 agosto alle 21.30 dalla villa comunale (foto).

SECL ECLÌÌ 8 - 14 agosto 2013

Pag. 11

NUMERI UTILI Municipio: tel. 0836 554213 fax: 0836 554686; Sito ufficiale: www. comune.seclì.le.it Polizia municipale: tel. 0836 554376 Protezione civile: cell. 328 8483955 Pro loco: tel. 0836 551560

Progetto da 200mila euro con fondi del Gal. Troverà sede anche il Museo delle arti contadine

Rinasce l'ex sede municipale di Roberto Barone

Emma Marrone tra i protagonisti della Notte della Taranta

Appuntamenti d'estate

San Rocco, il Palio con mercatini e libri Festa per San Rocco il 16 e 17 agosto. Si tratta, ormai, di un appuntamento importante dopo che la chiesa (foto) dedicata al Santo è diventata parrocchia autonoma ed una piazza accanto, oltre che prenderne il nome, è stata di recente abbellita da una statua in bronzo opera dello scultore locale Cosimo Cascione. Nata come festa rionale, inizialmente abbellita soltanto con semplici opere fatte di canne e carta velina, ha via via accresciuto la sua importanza. Il 16, dopo le messe mattutine, alle ore 9 ci sarà la benedizione degli animali domestici sul piazzale della Chiesa. In serata, alle 20,30 la processione con la statua del Santo e dell'Assunta. I festeggiamenti civili proseguiranno il 17 con le musiche di Enzo Petrachi. Spettacolari fuochi d’artificio chiuderanno la festa a mezzanotte. Dal 14 al 16 è aperta, nella sala parrocchiale, una mostra di artigianato locale. Tra gli altri appuntamenti d'estate anche il "Palio dei rioni" dell'8 agosto organizzato da Salvatore Tundo e dal Gruppo carnevalesco. A sfidarsi, in gare sportive, sono i rioni "Cucco", "Cafari" e "Madunneddrha". Domenica 11 agosto, in piazzetta Indipendenza, l'Arci club gallery allestisce il "Mercatino dei gusti e delle spezie" mentre, alle 21, dalla villa comunale prende il via la biciclettata che raggiungerà la stupenda "Masseria bianca" in agro di Galatina con rientro previsto per la mezzanotte dopo uno spuntino "ecologico" con prodotti della dieta mediterranea. Lunedì 12 agosto, infine, largo “Teatro comunale” ospiterà la presentazione del libro "Il meridiano delle stelle" dello scrittore (di Taviano) Angelo Donno (foto). Oltre all’autore, interverranno lo Taviano scrittore e critico letterario Luigi Scorrano di Tuglie e l’attore Antonio D’Aprile, che leggerà brani del romanzo. Il libro riproduce con puntuali documenti storici il contesto socio-economico del Salento nell’Ottocento. In un percorso coinvolgente, la microstoria si inserisce nella macrostoria. La manifestazione è a cura della Biblioteca Comunale. RB

"Seclì in versi e musica" con Nicco

Il completamento dei giardini del Castello hanno sicuramente significato un punto importante per la rivalutazione del centro storico di Seclì creando nuovi ed accoglienti spazi di incontro, oltre che dando rinnovati stimoli ai privati per intervenire sulle loro costruzioni puntando ad un loro recupero funzionale e strutturale. Certamente altri stimoli a valorizzare il centro storico giungeranno anche con l’inizio dei lavori sull’ex sede municipale (ed ex biblioteca), previsti per il prossimo autunno. Il recupero dell’importante struttura al centro del paese potrà a breve realizzarsi grazie al finanziamento di 200mila euro con fondi del Gruppo di azione locale-Isola Salento del progetto approvato dall'attuale Amministrazione comunale con deliberazione di Giunta comunale numero 76 del 2 agosto 2011. Il "Museo delle arti contadine", che troverà spazio al primo piano dell’edificio e la sala esposizione di prodotti per le aziende locali, da realizzarsi al pianoterra, non potranno che contribuire ad un rilancio dei prodotti delle nostre terre. Il completamento di queste due opere, aggiunto al recupero già realizzato in passato

La vecchia sede del Comune (ed ex biblioteca) e, accanto, l'assessore Rondinella

dell’antica Chiesa Madre “Santa Maria delle Grazie”, nel cuore del centro storico, creano di fatto le condizioni per rilanciare e rivitalizzare l’intero centro storico. «Occorre creare una maggiore sinergia tra abitanti e Amministrazione al fine di aumentare la promozione del territorio ed attrarre investimenti privati”, afferma l’assessore ai Lavori pubblici Armando Rondinella.

Il piazzale del Castello quale cornice della quarta edizione di “Seclì in versi e musica”, rassegna d’autore di poesia e musica, realizzata (il 9 agosto) con il supporto dell’Amministrazione comunale, in programma venerdì 9 agosto. Insieme alla lettura di poesie di autori locali, in italiano e in vernacolo, anche le canzoni di Nicco Verrienti (foto), cantautore di Casarano Casarano, e del cantattore "P40" con stornelli e divertenti aneddoti sul Salento. RB

Il 16 e 17 agosto verranno arrostiti circa 20 quintali di carne di cavallo

In estate rioni in campo

Sagra storica per tutti i gusti

Rinviata, per ragioni tecniche, la manifestazione “Sfioratele con un fiore”, riflessioni contro la violenza sulle donne, che si sarebbe dovuta tenere il 4 agosto, è invece iniziato mercoledì 7 il “Palio dei rioni” conteso da quattro squadre (“Tulipani”, "Giglio”, "Rose" e "Girasole"). Dopo le prime due giornate in piazza San Paolo (il 7 e l'8 agosto) le sfide proseguiranno il 12 e il 13 nella villetta comunale. Intanto domenica 11 agosto l'estate secliota ha in cartellone un pomeriggio di divertimenti per bambini e ragazzi, dai 3 agli 11 anni, con la seconda edizione del “Pomeriggio a colori” promosso dalla Proloco. Per Sandro Finamore, capogruppo di maggioranza, la rassegna estiva è anche quest’anno “ricca di avvenimenti che cercano di accontentare tutte le fasce di età con musica, spettacolo, animazione e giochi. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è far divertire le tante e tante famiglie che non possono permettersi vacanze fuori dal Comune e per le quali la Festa Estate rappresenta sicuramente una bella occasione di svago”. RB

La “Sacra te la carne te cavaddrhu”, in programma il 16 e 17 agosto, si preannuncia come l’evento più importante della "Festa estate" secliota. Il Castello, con gli stupendi giardini recentemente restaurati, fornirà la cornice ideale per la manifestazione organizzata dalla Pro loco. Gli stands saranno tutti sistemati intorno al palazzo che per l’occasione sarà probabilmente aperto al pubblico. Si potranno, in tal modo, ammirare le sue sale in gran parte restaurate. Per i visitatori locali e per i turisti italiani e stranieri che, come negli anni scorsi, si prevede giungeranno a Seclì, le abili cuoche del paese prepareranno circa 20 quintali di carne di cavallo, pronte a soddisfare anche i palati più esigenti. Per la 15ª edizione della sagra, sarà possibile gustare la carne in ottimi arrosti (salsiccia e fettine). Oppure sarà possibile assaggiare gli ormai famosi “pezzetti di cavallo al sugo” di Seclì, preparati secondo antiche tradizioni, con ricette tramandate da generazione in generazione. Non mancheranno polpette fritte, involtini (con fettina e ripieno) e la “bresaola di cavallo” che sarà preparata in gustosi piatti con rucola e grana. I contorni saranno quelli tipici della cucina salentina: pittule (bianche o alla pizzaiola), peperoni e melanzane arrostite, il “laccio” da gustare con l’ottimo vino rosso o rosato, rigorosamente fatto con uve di negroamaro salentino. Per i dolci si potranno gustare ottimi “spumoni”, i dolci tipici di matrimoni, battesimi e cresime del passato. La musica sarà naturalmente la pizzica salentina per entrambe le serate. RB

Griglie fumanti per la "Sacra te la carne te cavaddrhu" giunta alla 15ª edizione. Protagonista sarà la tradizione culinaria locale rinnovata dalle abili cuoche del paese


NUMERI UTILI: Carabinieri: 0833 865010 Guardia medica: 0833 867190 Municipio: 0833 865053; Sito ufficiale: www.comune. galatone.le.it;e-mail: info@comune.galatone. le.it; Polizia municipale 0833 865028 Servizi sociali: 0833 880022

Con il suo team finalista in una gara internazionale

GALATONE 8 - 14 agosto 2013

Pag. 12

Innovazione Silverio Colitta premio Ibm Il manager della Capgemini Italia, 49 anni e una laurea in Scienza dell’informazione

Cresce l’attesa per la competizione di Mosca

Ci trovate pure qui ● BAR ZODIACO via A. Colitta 1 ● TABACCHI POTENZA via Del Mare 3 ● STAZIONE DI SERVIZIO Q8 via Del Mare ● LA FRUTTA via XXIV Maggio ● TABACCHI TUNDO via A. Moro 66 ● IL BARETTO via Cairoli 9 ● BAR TABACCHI presso stazione di servizio Agip via Savoia ● CAFFETTERIA MIRO' via XX Settembre ● STAZIONE DI SERVIZIO AGIP via Lecce ● SUPERMERCATO CARREFOUR via Galatina ● BAR SAN SEBASTIANO piazza San Sebastiano ● SUPERMERCATO IPER SIMPLY via Appennini 8 ● BAR STOP largo Itria, 1 ● TABACCHERIA CANALIS via Scorrano, 12 ● AGENZIA VIAGGI FIFLA via Roma

C’è anche il galatonese Silverio Colitta, 49enne capo pro- com Sparkle, proprietaria di più reti telefoniche nel mondo. getto per la Capgemini Italia, nel team di esperti informatici «Come di consueto, mi accingevo a scrivere la relazione risultato finalista al premio internazionale assegnato dalla nota finale del progetto. Dopo averla trasmessa – racconta Colitmultinazionale Ibm, ovvero sia l’“Ibm beacon award 2013”. ta, che si occupa di risoluzioni informatiche quale “enterprise Quando a soli diciannove anni, appena diplomato, Colitta architect” – i colleghi della Capgemini mi hanno fatto notare decideva di intraprendere gli studi informatici, a Bari, proba- che, stando a quanto scritto, avremmo potuto concorrere per il bilmente non pensava che un giorno sarebbe diventato capo premio che l’Ibm riconosce ai propri partner disseminati nel progetto per una grande azienda di consulenza tecnologica ed mondo per aver realizzato soluzioni informatiche ovviameninformatica, quale la Capgemini Italia, e che con un program- te d’alto livello e con loro tecnologie». Così, dopo qualche ma ben preciso avrebbe vinto assieme al team di esperti da mese, l’informatico galatonese è stato felice di comunicare ai lui guidato l’“Ibm beacon award 2013”, il riconocolleghi-ideatori del progetto per la Telecom scimento più alto nel mondo dell’informatica. Nel Sparkle che la Capgemini Italia era risultata fisuo racconto, difatti, traspaiono facilmente sia la nalista del premio firmato dalla Ibm. Grande è sorpresa provocata dalla “nomination” sia il meristata la soddisfazione espressa da tutta l’aziento e la qualità del progetto informatico a cura del La scalata iniziata da italiana. Ed è chiaro anche il compiacimento team da lui coordinato. di Colitta oltre all’orgoglio e all’onore di aver due anni fa La scalata verso il successo è iniziata due anni potuto guidare un team competente e dunque fa, al termine di una serie di progetti per la Telealtamente valido. DC

A breve il bando di gara per l’affidamento del servizio

Daniele Greco Anziani al Centro alla sfida mondiale Daniele Greco prepara la valigia: sarà, infatti, tra i protagonisti dei Campionati del Mondo di atletica leggera in programma a Mosca dal 10 al 18 agosto prossimi. Intanto, in vista dell’auspicato podio russo, i suoi allenamenti proseguono sotto l’occhio vigile di Raimondo OrMatino), l’ex ostacolista sini (di Matino delle Fiamme Gialle che da ben dieci anni allena e segue Greco in ogni competizione sportiva. L’obiettivo del triplista resta quello di centrare l’Oro mondiale dopo quello europeo conquistato nel marzo scorso a Goteborg, battendo il campione olimpico Christian Taylor. Gli ultimi il 18 agosto, salti, del resto, ultimo giorno parlano chiadei Mondiali. Il 16 le qualifi cazioni ro: Greco c’è Anche in ed è secondo il 18 l’auspicata finale quest’occasolo a Taylor. sione, in ogni I risultati rag- per l’oro mondiale caso, la città di giunti dall’atGalatone – semleta poliziotto pre trepidante nel corso delle varie tappe della Diamond per le imprese di Greco - seguiLeague 2013 ed in occasione rà il suo giovane concittadino. Con ogni probabilità, infatdei Giochi del Mediterraneo lasciano dunque ben sperare ti, proprio come avvenne per i e proiettano con più certezze Giochi olimpici di Londra un Greco sul podio dei mondiali. anno fa circa, in una delle piazze La prima gara, quella utile centrali del paese sarà installato per qualificarsi alla competizio- un maxi schermo, così che tutti i ne finale, è prevista il 16 agosto galatei (e non) potranno seguire mentre la finale di salto triplo, l’ennesima importante imprealla quale l’atleta di Galatone sa sportiva. Magari condita con dovrebbe accedere con (si spe- il gradino più alto del podio. DC ra) relativa facilità, sarà vissuta

presto si parte di Alessio Giaffreda

Inaugurato, il 29 luglio scorso, in via Giovanni XXIII il nuovo Centro diurno per anziani (nella foto di Michele Mariano), sorto lì dove, fino a poco tempo fa, c’era una casa di riposo. È il primo intervento di ristrutturazione effettuato attraverso i fondi del “Piano sociale di zona”, all’interno dell’Ambito territoriale 3 di Nardò. Il nuovo Centro potrà ospitare fino a 24 degenti in uno spazio abbastanza ampio, provvisto, oltre che di un esteso cortile per permettere la socializzazione ai malati, anche di molti servizi accessori, tra cui alcune piscine riabilitatorie. Potranno usufruire dell’edificio anche gli anziani con problemi di deambulazione, e tutti potranno, ovviamente, ricevere visite da parte delle proprie famiglie. Sarà annessa ad esso anche una nuova casa di riposo, e saranno predisposti degli alloggi per i gestori.

Opera del Piano sociale con annessa casa riposo e 24 posti per i degenti

L’Ambito territoriale numero 3 comprende anche i comuni di Seclì Seclì, Leverano, Porto Cesareo, Copertino e Nardò (capofila). Da qui deriva la soddisfazione espressa dagli amministratori contenti per aver fornito alla collettività “un edificio accessibile anche in termini di vicinanza”.

«Questo è un progetto nato con la scorsa Amministrazione. Appena entrata a far parte della Giunta, e quindi dell’Ambito territoriale- spiega l’assessore alle Politiche sociali Annamaria Campa - mi sono impegnata in prima persona perché raggiungessimo questo obbiettivo. È un un grande risultato che porterà molti benefici alla popolazione». A breve, inoltre, verrà indetto un bando di gara per affidare in gestione la struttura. «Il Centro sarà un luogo accogliente che permetterà ai nostri anziani di vivere bene e in serenità», afferma ancora l’assessore. All’inaugurazione del Centro erano presenti anche il sindaco Livio Nisi ed il suo collega di Nardò Marcello Risi insieme al presidente della Provincia Antonio Gabellone ed ai rappresentanti delle altre Amministrazioni comunali facenti parte dell’Ambito presieduto da Giuseppe Fracella, assessore ai Servizi sociali di Nardò.

Spettacoli

Gli “Skarkanizzi” attesi il 13

C’è pure “Galatone in pizzica” Continuano gli appuntamenti dell’Estate galatea. Nel Chiostro dei Domenicani è stata inaugurata il 2 agosto la mostro fotofilosofica “Riflessi ritratti” di Graziella Lupo Pendinelli, organizzata dall’associazione Telelab, fruibile fino alla fine del mese. La filosofa ha tenuto un “laboratorio filosofico” il 5 agosto, e un altro appuntamento analogo è previsto per il 12. La Telelab ha presentato anche il poeta Marcello Buttazzo. Per il teatro, scende in campo l’associazione “Civico 20”, con lo spettacolo di cabaret “Finchè morte non ci separi” (domenica 11, alle 21, nell’atrio di Palazzo Marchesale. Il 13 ci sarà “Galatone in pizzica”, ovvero memorie, sapori e danze. L’appuntamento è alle 20.30 in viale XXIV Maggio, con i concerti dei gruppi “Skarkanizzi” e “Fonerà” (organizza il centro studi Arpa e l’associazione Punto Danza). Il 16 teatro dialettale con “La guardia” di Raffaele protopapa a cura della “Compagnia ti Santu Luca” (ore 21 Palazzo Marchesale). AG

Chiusa con successo la nona edizione della storica rievocazione

Samuel Grasso

A pesca nel ricordo dell’amico scomparso Gli organizzatori con il vice sindaco Claudio Botrugno (foto V. Chirivì)

Luigi Felline e Nino Schirinzi si sono aggiudicati la vittoria nella gara di pesca organizzata a Gallipoli dall’associazione Turismare Salento in ricordo del galatonese Samuel Grasso, giovane amante del mare scomparso in un incidente stradale nel 2010. La famiglia di Grasso il 25 agosto riceverà dall’Associazione marinai d’Italia di Gallipoli il premio “Fratelli del mare”.

Le macchine medioevali realizzate da Giuseppe Manisco, l’ideatore del Palio delle Contrade. Accanto figuranti nel corteo storico partito da Palazzo marchesale

Il Palio conquista la città e il Gonfalone va a Castello In porto la nona edizione del Palio delle Contrade organizzato dall’associazione Creattivamens. La manifestazione, che ha visto un largo coinvolgimento della cittadinanza, accorsa in massa ad assistere alle competizioni all’interno dello stadio comunale “Gigi Rizzo”, si è aperta con il corteo storico partito da Palazzo marchesale. Le varie compagini intervenute (molti cittadini si sono prestati a fare i figuranti nella sfilata, insieme ai vari gruppi arrivati anche da fuori regione) hanno ricreato un’atmosfera medievale, grazie anche all’a-

iuto del gruppo di sbandieratori arrivato da Oria e alle macchine realizzate dall’artista Giuseppe Manisco, ideatore dell’evento. Alla fine il Gonfalone se lo è aggiudicato contrada Castello, i cui sette componenti (tra cui due donne), contraddistinti dalla divisa rossa, sono riusciti a prevalere sulle altre tre (Pommo, Vasce, Cappuccini) nelle nove tipologie di giochi disputati.

Finale di serata (presentata da Paolo Foresio e Daniele Colitta) con estrazione della lotteria del Palio (che ha assegnato in premio ai vincitori alcune armi medievali) e taglio di torta al centro dello stadio. Archiviata, con successo, la manifestazione, già fervono i preparativi della decima edizione, che porterà molte novità. AG


NUMERI UTILI Centro Prelievi: mercoledì 7,45-10 Guardia medica: 0833 596663 Municipio: 0833 596521 fax 0833 597124 Sito ufficiale: www.comune.tuglie.le.it; E-mail: comune.tuglie@pec.rupar. puglia.it; Polizia municipale: 0833 597644 Ufficio postale: 0833 596849

Ci trovate pure qui

TUGLIE

● BAR ARAGONA via V. Veneto,334/a ● CAFFÈ ORO NERO c/o stazione di servizio Guido Circunvallazione ● RED CAFE’ c/o stazione di servizio Q8 Circumvallazione Tuglie ● SUPERMERCATO GALILEI via Torino ● BIBLIOTECA COMUNALE via Risorgimento 17 ● LA PUTECA TE LI PAPAIONICA via Vitt. Veneto 21 ● BARBABLU’ CAFÈ corso C. Vergine (Montegrappa) ● BAR LA VILLETTA largo Fiera ● PIZZERIA FUEGO via Aldo Moro 71

Pag. 13

8 - 14 agosto 2013

Il vignettista in una mostra e all'opera per l'iniziativa del 19 agosto

Il jazzista ha presentato il suo libro nella pineta adiacente la scalinata

Melanton, satira garantita Fresu di casa in collina All’interno della 21ª edizione di "Platea d’estate", la biblioteca comunale (sino al 19 agosto, dalle ore 19 alle 24) ospita una mostra esclusiva delle più celebri vignette di Melanton (foto), a 25 anni dalla storica rassegna nazionale di satira e umorismo “Calandra Humour”. Antonio Mele, in arte Melanton, dal 1959 opera nei settori specifici della satira e dell'umorismo. Grafico, scrittore, saggista, redattore di importanti riviste,

i suoi interessi professionali ed artistici abbracciano anche la storia critica della caricatura. Melanton lo si potrà incontrare anche lunedì 19 agosto, nell’ambito di "Arte in piazza", ne “La civiltà del sorriso”, un incontro-perfomance che prevede la realizzazione di vignette disegnate in diretta e proiettate su un grande schermo, alla scoperta della comicità delle cose serie e della serietà nelle cose comiche. GP

«Grazie per l’accoglienza e per avermi fatto conoscere un posto magico». Con queste parole, Paolo Fresu, jazzista di fama internazionale, si è presentato (il 3 agosto) al pubblico di Montegrappa che, sin dalle prime ore del mattino, lo attendeva per la presentazione del suo libro “In Sardegna. Un viaggio musicale”. L’evento, che rientrava nel cartellone del “Locomotive Jazz Festival”, diretto da Raffaele Casarano, in collaborazione con “Tuglie incontra-Festival nazionale del

Il 19 artigianato ed enogastronomia in "Arte in piazza" di Gianpiero Pisanello

libro”, Provincia e Comune si è svolto nella pineta adiacente la scalinata. Dopo la presentazione del libro, l'incontro è proseguito con "Racconti di uomini e nuvole", un concerto con Dario Muci, Valerio Daniele e Giorgio Distante. Al termine l'aperitivo a base di prodotti tipici salentini offerti dalle aziende “Forneria Chiriasi” di Nardò, “Cooperativa Olearia Sannicola, “I Sannicolese” di Sannicola Contadini” di Felline (vino offerto dalla “Tenuta Severino Garofano” di Copertino).

Conclusi i festeggiamenti a Montegrappa

La fede e le tradizioni la Madonna del Grappa Attesi "La Calandra" e Mino De Santis rinnova le emozioni

Platea d'incontri

Piazza Garibaldi, da ventun anni, è il palcoscenico estivo della rassegna “Platea d’Estate”, organizzata dal settore Cultura e dall’assessorato al Turismo del Comune di Tuglie. Anche per l'edizione 2013, un programma variegato accoglie i turisti e i visitatori che, fino al 19 agosto, avranno di che scegliere tra musica, danza, teatro e mostre. Dopo i Ghetonia, la compagnia “La Busacca”, il Balletto del Sud, Vittorio Marsiglia, “The good fellas” e Gianfranco D’Angelo (con lo spettacolo “Il re sono io”), la rassegna continua con la cantante Tosca (giovedì 8 agosto) che si esibisce con Il pubblico di piazza Garibaldi e, sotto, i Ghetonia ospiti della prima serata uno spettacolo dedicato a Roberto Murolo. La compagnia teatrale "La Calandra" sarà di casa, nella propria città, venerdì 9 agosto, con "Dr. Jekyll & mr Hyde" mentre il giorno successivo tocca all’emozionante “Tango bailey”. Lunedì 12 agosto salgono sul palco i “Bermuda acoustic Trio”, mentre il 13 è Mino De Santis (con il suo lavoro "Muddhriche) a tornare ad esibirsi nella piazza del suo paese. Venerdì 16 agosto è la volta di Salvatore Della Villa /ne "Il

Grigio" di Giorgio Gaber, mentre il 19 ritorna "Arte in piazza", con l’incontro-performance del vignettista Antonio Mele, in arte Melanton. “ "Arte in Piazza”, la mostra d’arte, artigianato artistico, letteratura ed enogastronomia è un originale progetto di promozione del territorio che vede protagoniste la passione, la professionalità e l'identità degli artisti, degli artigiani e degli imprenditori di Puglia. Dalla letteratura alla pasticceria, dall'arte alla viticoltura, ai libri, tutto diventa espressione artistica, espressione di un'arte che è allo stesso tempo tradizione, cultura e identità e che deve essere valorizzata e fatta conoscere. L'iniziativa si svolge nel cuore del caratteristico centro storico di Tuglie, partendo dalla biblioteca. La partecipazione è gratuita e nessun onere è posto a carico degli operatori se non quello dell’allestimento del proprio spazio espositivo. Per maggiori dettagli contattare gli operatori della Biblioteca Comunale al numero 0833/596235 – 392/5029345, oppure basta scrivere un’e-mail a bibliotecamica@comune.tuglie.le.it.

Due giorni intensi e di forte emozioni per la festa in onore della Madonna del Grappa. La collina di Tuglie si è vestita a festa per rendere onore alla Vergine, la cui figura è molto legata nei tugliesi. «Anche quest’anno, nonostante la crisi – afferma il presidente del comitato Michele Stamerra – siamo riusciti a confermare la nostra disponibilità ad organizzare la festa. È stata la fede verso la Beata Vergine del Grappa e l’attaccamento alle nostre tradizioni a farci continuare». I festeggiamenti hanno avuto inizio sabato 3 agosto quando, dal comune ha preso avvio il corteo delle autorità civili e militari che, per la prima volta, è passato anche dal rione “Longa”. Il corteo di apertura della festa si è concluso sulla collina con l’alzabandiera, l’omaggio a Cesare Vergine e la deposizione della corona d’alloro ai Caduti in guerra, nel sacello all’interno della pineta. Dopo la messa con l’omelia di padre Silvano Fiore, il simulacro della Vergine è stato portato in processione, accompagnato dal concerto bandistico Città di Aradeo e diretto dal maestro Luigi Varallo, per le strade principali della collina, tra le luminarie della ditta “GQ Impianti” di Gianfranco Quintana da Matino Matino. Le messe hanno scandito la giornata di domenica 4 agosto, mentre, il gruppo de “Lu rusciu nosciu” ha concluso ufficialmente la festa con canti e musiche popolari. GP

Il concerto del gruppo "Lu rusciu nosciu" che ha concluso la festa

Gli appuntamenti "salutari" della Fidas ritornano il 12 settembre Pierpaolo Lala e Paolo Nelli sul terrazzo della biblioteca

La marcia salta agosto

Dialoghi con gli autori

Continuano gli appuntamenti della “Marcia della salute”, organizzati, con cadenza mensile a partire dallo scorso maggio, dalla Fidas Tuglie. La tappa di luglio (la terza nella foto) ha coinvolto le strade principali di Montegrappa, ma anche le stradine di campagna sconosciute ai più, e si è conclusa sul piazzale della collina per la degustazione di una fetta di anguria fresca, offerta dai numerosi volontari dell’associazione. Mentre salta la tappa di agosto, l'appuntamento per tutti è già fissato per giovedì 12 settembre. L'obiettivo è sempre quello di rigenerarsi dallo stress della vita quotidiana e passare del tempo in allegria e spensieratezza.

Ultime due anteprime, in attesa della programmazione ufficiale di settembre di “Tuglie Incontra – Festival Nazionale del Libro”, organizzato dal giornalista Gianpiero Pisanello. Lunedì 19 agosto, nell’ambito della manifestazione "Arte in piazza", sul terrazzo della biblioteca comunale di via Risorgimento, alle 22 si presenta il libro del giornalista Pierpaolo Lala, edito da Cosimo Lupo, “Una frisella sul mare. Canzoni, ricordi e ricette da spiaggia". Introduce Gianpiero Pisanello, mentre dialogano con l'autore Danilo Siciliano e Pino De Luca. Martedì 20, invece, è la volta di Paolo Nelli, italiano che vive a Londra dove insegna lingua e cultura italiana contemporanea al King's College di Londra, e del suo libro

Pierpaolo Lala e Paolo Nelli

“Golden boot”, edito da Fazi. L’evento, che rientra nella programmazione del festival, si svolge sempre sul terrazzo della biblioteca comunale e vede intervenire Rossella Arditi Galante di Castelvetere con Luigi Scorrano.

Il cordoglio

Tuglie ricorda nonno "Sinu" il centenario gentile È scomparso lo scorso primo agosto, nonno "Sino" Imperiale (foto), centenario tugliese e padre del giornalista, e dirigente scolastico, Antonio. Giuseppe Imperiale aveva festeggiato il secolo di vita lo scorso 25 gennaio, tra l'affetto della sua famiglia e di un paese intero. Accanto a lui la moglie Annunziata, oggi novantenne, i tre figli gli otto nipoti e cinque pronipoti (l'ultima è nata pochi giorni dopo la festa). Per i suoi 100 anni aveva ricevuto anche la benedizione di Papa Benedetto XVI. "Sino" apparteneva alla confraternita di san Giuseppe ed abitava in via Dei Mille. Aveva trascorso la sua vita lavorando in campagna ed era noto a tutti per la sua simpatia e proverbiale gentilezza. Alla famiglia ed al collega, e amico, Antonio un affettuoso abbraccio dalla redazione di Piazzasalento.


NUMERI UTILI Carabinieri: 0833 593010/595790 Centro Prelievi: venerdì ore 7.45-10 Guardia medica: 0833 594389 Municipio: 0833 392311 fax 0833 593277; Sito: www.comune.parabita.le.it; E-mail: info@comune.parabita. le.it Polizia municipale: 0833 593109 Protezione civile: 0833 281293 Ufficio postale:0833 595421

PARABITA 8 - 14 agosto 2013

Pag. 14

Nato il comitato degli esercenti; a breve un incontro con l'assessore

Ci trovate pure qui ● STAZIONE DI SERVIZIO AGIP via Alezio ● STAZIONE DI SERVIZIO CAMER via Alezio ● SUPERMAC via Matino ● STAZIONE DI SERVIZIO ENI via Prov. Matino ,39 ● SUPERMERCATO SISA via Lombardia 22 ● CANTINE DUE PALME via Impero ● TABACCHERIA RIA via Impero 165/a ● ‘NA MOZZACATA via Prov.le Matino ● SNACK BAR presso stazione di servizio Esso S. P. 334 per Casarano ● ALIMENTARI LA PUTIA via Nizza 10 ● SUPERMERCATO CARREFOUR via Salentina 15 ● CIQUATRES CAFÈ via L. Ferrari 40

Dopo il caso sollevato dal Sindaco, tutte le opposizioni tornano all'attacco

Commercianti, lotta alla Tares «Via l'assessore condannato» Prima una lettera indirizzata all’Amministrazione comunale per chiedere un tavolo di dialogo e confronto. Poi la costituzione di un comitato ad hoc, in difesa degli interessi di categoria. La battaglia dei commercianti cittadini contro la Tares, la nuova tassa sui rifiuti, continua a macinare iniziative e riscontri. Appurato che un aumento rispetto alla Tarsu 2012 ci sarà, la preoccupazione è ora quella di capirne l’entità e quanto questo possa gravare sui già non rosei bilanci degli esercizi cittadini. «Siamo in ginocchio a causa della crisi economica. Molte delle nostre famiglie sono monoreddito e con i soli proventi delle nostre attività commerciali è davvero dif-

ficile andare avanti. Ecco perché ci spaventa molto questa nuova tassa», afferma Cristian Barba (foto), titolare di un bar in paese e neo eletto presidente del Comitato “Tares più giusta a Parabita”, costi-

tuitosi il 25 luglio scorso. Una ventina, al momento, gli esercenti che hanno aderito all’iniziativa, e circa cinquanta le firme raccolte in merito. Insieme a loro, la sezione locale del “Movimento difesa del cittadino” di Sergio Milelli e Alessandro Seclì, in prima linea per i diritti dei consumatori. Obiettivo primario, un sollecito alle autorità preposte affinchè adottino tutte le soluzioni possibili, (agevolazioni, detrazioni, ecc..) al fine di rendere la nuova tassa sui rifiuti meno gravosa per tutta la categoria. Rapida, e positiva, la risposta dell’assessore al ramo, Tiziano Laterza. L’incontro richiesto si dovrebbe tenere nelle prossime settimane. DP

«L'unico "caso" esistente al Comune è la contemporanea presenza di un Sindaco incompetente e di un assessore ai Lavori pubblici, Biagio Coi (foto), già condannato a due anni di reclusione per truffa ai danni della Comunità europea con misura dell'incapacità a contrarre con la pubblica amministrazione, che ancora siede al suo posto nonostante le nostre pressanti richieste di dimissioni»: il contrattacco all'iniziativa del Sindaco Alfredo Cacciapaglia e della sua Giunta di sollevare il presunto caso di un consigliere di minoranza da sospendere, è a firma di Marco Cataldo e Mauro Cataldo, esponenti di "Bene comune" e del Pd. Insieme al segretario locale dei de-

Comune ed Emergenze Sud insieme per gli eventi del cartellone estivo

Le nuove Notti d'estate A Parco Angelica, con D'Alema, seminari di politica di Daniela Palma

Ancora altre “Notti d’estate” per riempire e divertire le piazze cittadine. L’Amministrazione comunale, insieme all’associazione "Cantieri culturali aperti- Emergenze Sud" ripropone, anche quest’anno, l’ormai classico appuntamento estivo con una rassegna che, tra musica, cultura e spettacoli, intratterrà l’agosto dei parabitani, e non solo. Primo appuntamento l’11 agosto, alle 21,30 in piazza Umberto I, con il reading teatrale “Volti delle donne di un tempo”, scritto e diretto da Paolo Rausa. Tratto dai racconti “Volti di carta - Storie di donne del Salento che fu” di Raffaella Verdesca, rappresenta la storia di sei donne esemplari, vissute fra le due guerre e nel periodo postbellico, facendo riflettere sul percorso faticoso delle donne del sud nell’emancipazione dalla fatica, dalla violenza e dalle intimidazioni, alle quali queste donne coraggiose rispondono con determinazione e grande dignità. A seguire, il 13 agosto alle 21, sempre alle pendici del castello Angioino, il concerto di musica partenopea del quartetto “Napolinaria”, gruppo che il pubblico cittadino aveva già avuto modo di apprezzare lo scorso anno, facendo registrare un’ottima

"Notti d'estate", lo scorso anno, in piazza Umberto I

affluenza di spettatori. Tra le loro proposte tarantelle, stornelli e brani tratti dalla migliore tradizione napoletana, da "Oje vita, oje vita mia" a "Funiculì funiculà", passando per tutti i suoni e miti che hanno reso grande il nome della città partenopea nel mondo. Intanto, con Massimo D'Alema ed il dibattito sul tema "Quale politica per quale società?", la sera dell'11 agosto prende il via la scuola di formazione socio-politica a Parco Angelica con seminari e lezioni previste per tutto l’anno prossimo. A seguire altre serata con Alfredo Mantovano e molti altri politici.

Nuovi giochi al parco. Occhio ai controlli Nuovi giochi per bambini a parco “Aldo Moro” (foto). A garantire la sicurezza dell'area ci penseranno carabinieri e vigili urbani. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello "di far rinascere il parco" con l'avvio della gara per l’affidamento del chiosco e la manutenzione del verde. «Dopo tante nostre sollecitazioni, finalmente alcuni giochi sono stati installati sperando che il controllo (attraverso telecamere) e una giusta manutenzione impediscano altri esempi di "degrado a tempo record", afferma Marco Cataldo di GF “Bene Comune”.

mocratici, Alessandro Seclì, definiscono il caso sollevato, con tanto di parere di un noto avvocato leccese, una "macchinazione politica ordita dal Sindaco per rendere possibile l'entrata in Consiglio comunale del

primo dei non eletti della lista di minoranza, nel frattempo passato nel Pdl, per "puntellare la propria traballante maggioranza". Anche due ex componenti della coalizione di centrodestra, Massimo Caggiula e Alberto Cacciatore (già vicesindaco), intervengono sulla vicenda, stigmatizzando il tentativo - a loro dire sconfortante - di "tirare goffamente per la giacchetta il Prefetto di Lecce, come se le leggi debbano essere interpretate secondo le aspettative del Sindaco di Parabita". Anche Alessandro Tornesello e Gianni Giaffreda (Parabita domani) criticano "i due pesi e due misure" di Cacciapaglia, silenzioso sulla condanna di Coi.

Intervento di bonifica

Forse una cordata dopo Fattizzo

Amianto e cemento, via 12 quintali

Calcio: si riparte dalla Terza categoria?

Dodici quintali di cementoamianto e sette quintali di guaina sono il risultato dell'intervento di bonifica promosso nei giorni scorsi dall’Amministrazione comunale nelle campagne cittadine . Tra le contrade interessate troviamo Santa Teresa, San Martino, Conche e l’extramurale di Levante, dove la polizia municipale aveva individuato alcune discariche abusive e improvvisate con pericolose quantità di materiali tossici e inquinanti. Nuove operazioni di risanamento sono in programma nelle prossime settimane: tra gli obiettivi più immediati, la zona 167 e Tuglie, in la vecchia strada per Tuglie prossimità e alle spalle del casello ferroviario, dove si è resa necessaria una pulizia straordinaria dei materiali inerti. C’è tempo, inoltre, fino al 14 agosto, invece, per ritirare i nuovi kit domestici per la raccolta differenziata dei rifiuti, forniti da Igeco in seguito all’avvio del nuovo appalto biennale con il Comune (per un costo complessivo di circa due milioni di euro). In via Pasquale Russo (zona S. Eleuterio), nel deposito temporaneo della ditta, sono in distribuzione i quasi 5mila set di bidoncini per la raccolta di umido, vetro, metallo e carta. Per chi non avesse ricevuto i sacchetti per la raccolta della plastica, invece, possono essere ritirati gratuitamente presso gli uffici preposti nel palazzo comunale. DP

Non tanto la crisi economica quanto la stanchezza, e qualche insoddisfazione, sono le cause della fine dell’esperienza calcistica della Gioventù Parabita. Le ragioni della fine di un’epoca, durata oltre mezzo secolo, sono da ricercarsi nell’atteggiamento psicologico con il quale la squadra e la società cittadina avrebbero dovuto affrontare il prossimo campionato di Seconda categoria. Un torneo al quale, invece, si è deciso di rinunciare, chiudendo un’esperienza sportiva che durava ininterrottamente da 44 stagioni. A spiegare la situazione è lo stesso presidente Nunzio Fattizzo, dall’anno scorso alla guida della squadra, dopo essere subentrato a Piero Gatto. «Non avevamo le giuste motivazioni e la spinta per continuare. Magari anche la crisi economica e le poche risorse in entrata dagli sponsor hanno contribuito, ma i 3.500 euro per l'iscrizione al torneo erano una cifra ancora abbordabile», afferma Fattizzo. Intanto, si vocifera tra gli addetti ai lavori che una nuova cordata di imprenditori interessati sia già pronta a ridare alla città una nuova squadra. Non un rilevamento societario, ma un taglio netto con il passato e un’iscrizione ex novo per ripartire dalla terza categoria. “Se così fosse, mi auguro che la nuova squadra possa fare sempre bene, per il bene dello sport e di Parabita”, conclude Fattizzo. DP


NUMERI UTILI Carabinieri: 0833 507790 Guardia medica: 0833 506361 Municipio: 0833 519515 fax 0833519531; Sito ufficiale: www.comune.matino.le.it; e-mail: info@comune. matino.le.it Polizia municipale 0833 506557 Protezione civile: 330 413006 - 340 7628343 Ufficio postale: 0833 305611

Ci trovate pure qui

MATINO 8 - 14 agosto 2013

● BAR GREEN WOOD via Macchiavelli ● SUPERMERCATI FASANO (PAM) via F. Filzi ● BAR PINO via F. Filzi,69 ● CAFFETTERIA L’ARTE DEI SAPORI via Roma ● TABACCHERIA PASANISI piazza Giorgio Primiceri ● TONDO BAR via Del Mare ● BREAK CAFE’via Vittorio Veneto,105 ● CILLAS PUB viale Del mattino,2 ● TABACCHERIA PACELLA via Roma,429 ● TABACCHERIA ROMANO via Roma,135 ● TABACCHERIA ROMANO ROBERTO via Roma,221 ● COPIA@INCOLLA via Rimembranza,41 ● GALLERIA C.to Commerciale LE VELE

Pag. 15

Costa e Calzolaro in azzurro

Le rate del 2012 si accavallano alle nuove. Cittadini in difficoltà

Baby ok nel Matino baseball

Tarsu o Tares, si paga

Il Comune di Matino

Dalla Tarsu si passa alla Tares, imposta prevista dal decreto “Salva Italia”, che sostituisce la tassa sui rifiuti rimasta in vigore fino al 2012. In ritardo rispetto alle disposizioni nazionali, il Consiglio comunale di Matino, riunitosi nei giorni scorsi, ha disposto le scadenze entro le quali dovrà essere corrisposto il nuovo tributo sui rifiuti e sui servizi. Manca ancora, però, l’approvazione del regolamento che disciplina i criteri di applicazione. Sono previste quattro rate con cadenza mensile a partire dal prossimo 30 settembre. Nomi delle tasse a a parte, la confusione è a portata di mano dato che le scadenze dei due tributi si sovrappogono (per le rate di settembre e novembre) con i cittadini ancora alle prese con

le precedenti quattro rate della Tarsu 2012. «Sarebbe stato opportuno informare per tempo i cittadini in merito alla nuova tassa e predisporre con anticipo le scadenze», ha affermato il consigliere Fausto Marsano (“Matino la tua città”). D’accordo con lui anche Donato Muci (“Matino democratica”), preoccupato su una possibile maggiorazione sul prezzo finale in caso di insolvenza.«Qualora alcuni cittadini si trovassero in difficoltà con i pagamenti tarsu 2012, potranno attendere la notifica della cartella esattoriale che vedrà come importo maggiorato solo i cinque euro di notifica, senza alcuna sanzione aggiuntiva», afferma il vicesindaco Johnny Toma. MAQ

Il festival canoro, domenica 11, anticipa "Riale in festa" con i "Mustisci"

Non solo Note Canti e balli e buoni sapori il 13 di Maria A. Quintana

L’estate continua con i tan- Talenti in vetrina ti appuntamenti in programma prima di Ferragosto. Domenica davanti ai talent scout 11 spazio al concorso canoro Organizza la parrocchia “Note d’estate” (ore 20.30 nei pressi piazza Giorgio Primiceri). Si tratta di una vetrina per aspiranti artisti grazie alla presenza di tanti nomi noti nel panorama musicale e discografico. Tra questi il presidente di giuria, Adriano Pennino, vocal coach nel programma “X factor” e produttore discografico (Anna Tatangelo, Pino Daniele e Giorgia). Nella giuria Il palco di "Note d'estate" 2012 del festival anche Parabita), reduce dal i produttori Antonio Licchetta, Parisi (di Parabita Lelio d’Aprile e Matteo Tateo. Il successo televisivo di "Amici”, circolo “Anspi” della parrocchia e gli ospiti speciali Irene Rausa, Sacro Cuore di Matino ha, come anche lei vista ad “Amici” e il cosempre, messo il massimo impe- mico Uccio de Santis. Gli appuntamenti proseguigno per organizzare al meglio lo spettacolo che sarà condotto da ranno il 13 agosto con “Riale in Antonio Cavalli, con le coreogra- festa” (ore 20 largo Montegrapfie dei “Tryers evolution”, grup- pa) organizzato dall’associazione po hip hop di cui fa parte Antonio “Arco della Pietà” e dalla pizze-

ria “Lu Riale” del pluripremiato Luigi Romano, campione del mondo al Pizza World Cup. Oltre ai buoni sapori ed alla pizza, ovviamente, la festa sarà animata da tanta musica. Apriranno la serata (ore 21) “I mustisci” il gruppo matinese che si esibirà con il repertorio di musiche tradizionali, cui seguirà la scuola di ballo “Victory dance” (di Parabita) e i “Tryers rabita Evolution” ed infine il dj Carlo Nax (ore 23). Si continuerà a ballare anche il prossimo 17 agosto (ore 22 nei pressi di piazza Giorgio Primiceri), con l’evento “Scossa Salentina” organizzato dalla neo nata associazione “U core tu Salentu” che porterà a Matino gli spettacoli musicali del “Party rock Salento” con Giampaolo Morelli e la “banda dei lesionati” e “Salento calls Italy” con Danilo Seclì, Luca Bovino, Kamafei, Blandini Trumpet, Cico, Cesko e Puccia.

Un parassita mette a rischio centinaia di alberi su via Del Mare e a parco Bosco

Matino cambia volto senza i lecci Un parassita sta minando la salute di centinaia di alberi di leccio all’interno del territorio matinese. Il killer di queste piante si chiama “corebo” e le sta uccidendo insediandosi all’interno dei rami e interrompendo il flusso linfatico. I primi segnali di sofferenza degli alberi sono ben visibili sui circa 40 esemplari situati lungo via Del Mare e i sintomi più evidenti sono le parti rossastre sulla chioma, sino ai casi più gravi in cui intere parti risultano ormai secche. Tra le altre aree interessate dal problema, ci sono anche la zona parcheggio adiacente al cimitero, il parco Bosco e l’ antistante piazza Moro. Dopo la decimazione delle palme provocata dal punteruolo rosso, una nuova piaga si abbatte, dunque, sulla vegetazione matinese ed è alto il rischio di perdere gli imponenti alberi, con il conseguente stravolgimento paesaggistico di grandi aree pubbliche. «Interverremo, insieme al Corpo forestale dello Stato, dopo aver dato mandato ad un tecnico del settore che ci formuli delle valide soluzioni», ha affermato l'assessore al Decoro urbano, Leonardo Bianchi. MAQ

Alberi ormai malati in piazza Aldo Moro (zona Bosco). Accanto l'assessore Leonardo Bianchi

Luigi Romano

Successo prestigioso

Schirinzi "Shihan" Tommaso Schirinzi (foto) ha di recente conseguito la nomina di "Shihan". Per il maestro dell’ associazione sportiva dilettantistica Oikk (Organizzazione italiana karate kyokushinkai), con sede a Matino, e responsabile nazionale per la Kwf (Kyokushin world federation) si tratta di un titolo prestigioso (dopo l'esame del 5º) che vale quale riconoscimento per i suoi quasi 40 anni di impegno nel karate. Il titolo rappresenta uno dei gradi più alti raggiungibili in questa disciplina e sono in pochi, in Italia, a poterlo vantare. La palestra matinese partecipa, inoltre, anche quest’anno al Summer camp internazionale di karate kyokushinkai della federazione internazionale KWF, con a capo il presidente mondiale Shihan Loek Hollander, 9° Dan presso l'Olympic Training Center, Papendal in Olanda. MAQ

Convocazioni azzurre per due giovani atleti del "Matino baseball". Si tratta di Luca Costa e Francesco Calzolaro (i due da sinistra nelle foto), freschi di convocazione al raduno della Nazionale cadetti del Sud, svoltasi nei giorni scorsi ad Atri in provincia di Teramo. Una gratificazione importante per gli Sharks e per il presidente Alessandro de Marco che da sempre punta a valorizzare e rafforzare il vivaio matinese. Già nel 2012, infatti, alcuni atleti del club matinese avevano ricevuto la convocazione in azzurro in occasione del “Mundialito” per nazioni con Simone delle Castelle, convocato in nazionale ragazzi, lo stesso Luca Costa e Cristian delle Castelle convocati, invece nella nazionale cadetti. MAQ

Due giorni di festa per ricordare il lavoro all'estero di ieri e anche di oggi

Sopra la sfilata dell'Accademia della bellezza. Accanto il coro dei "Magnifici 100" e sotto, da sinistra, Anna Maria Conte e Pamela Lecci

Musica, premi e bellezza per gli Emigranti e la Pro loco Archiviata anche quest’anno la “Festa dell’emigrante” organizzata, in via Luttazzi, dall'Unione pugliese emigranti di Matino in collaborazione con la Pro Loco Sant’Ermete presieduta dal professor Fernando Vitali. Musica e divertimento il programma per il primo giorno, sabato 3 agosto, dedicato alla celebrazione dell’emigrante, con il coro dei “Magnifici 100” e il gruppo di canti e musica tradizionale “Vento del sud”. La serata successiva si è svolta alla presenza del senatore Rosario Giorgio Costa, del sindaco Tiziano Cataldi, del suo vice Johnny Toma e, tra i consiglieri, di Pamela Lecci. In apertura di serata, attraverso un video realizzato da Giuseppe Leopizzi (tra i premiati della manifestazione), è stato indirizzato un affettuoso messaggio a Marina Marsano, socia dell'Upe e presentatrice nelle scorse edizioni, a cui tutti i presenti hanno rivolto il loro personale in bocca al lupo. La manifestazione è, poi, proseguita con l’intervento del presidente dell'Upe di Matino Vincenzo Marsano, il quale, oltre a ringraziare

tutti coloro che da anni rendono possibile l’evento, ha sottolineato i problemi che gli emigranti di ieri e di oggi si trovano ad affrontare. La seconda serata è poi proseguita con l'atteso “Momento poetico” vissuto attraverso le liriche del compositore Antonio Manco, di Matino, e poi ancora con l'arte e la bellezza con le due sfilate di moda. La prima è stata quella realizzata dall’“Accademia della bellezza” in collaborazione con l'atelier “Flirt in art” di Anna Maria Conte, durante la quale le modelle hanno sfilato rappresentando i quattro elementi naturali (aria, acqua, terra e fuoco) mentre nella seconda, a cura dell'ottica Ria, protagonisti sono stati gli occhiali da sole. Quest’anno, inoltre, la targa premio riservata ai soci ottantenni è stata assegnata al cavalier Rocco Vitali. Presente all’evento anche Luigi Monteduro, rappresentante della cittadina svizzera di Niederbipp gemellata con Matino, il quale ha ricordato i rapporti di amicizia instaurati dalle due comunità. MAQ


8 - 14 agosto 2013

Simu Salenti Salentini ni/55

16

Simu Scrittori/3 Racconti inediti in regalo ai lettori di "Piazzasalento"

Salento, gioia brusio e canto Se lo rispetti, ti appartiene e sei subito suo Collaborazioni d'autore Vittoria Coppola

Che avvenga tra le acque di due mari, tra le luci della notte e quelle del giorno. Che a parlare siano il cielo con la terra o la pioggia con il sale sugli scogli: il Salento è un contatto perpetuo e profondo tra elementi di natura selvaggia e concreta. Che sa di mani aride e callose che raccolgono i fioroni e li offrono alla gente. Ma anche di dolcezza, salsedine e brezza. Ci sono giorni in cui il rosso del tramonto si lega alle zolle polverose ed il luccichio delle acque attraversa il cielo. O viceversa, probabilmente. Altri in cui la pioggia inverdisce gli ulivi, allentando la secchezza dei fichi d’India, addolcendo le pareti barocche che paiono assorbire linfa essenziale da cui rinascere. Ancora una volta. Un giorno in più. Il Salento è lento quando vive negli occhi di chi lo guarda, perché non lo si vuole proprio lasciare andare. Lo si vorrebbe catturare per assaporarne un po’ ogni giorno: quel tanto che basta per riempirsi la bocca di sale e non aver sete. Per illuminarsi di sole e non accecarsi. Bagnarsi di salsedine e volersene vestire. Il Salento è un incessante contatto tra i sensi. Gli occhi e le mani non si distinguono se ci si abbandona alle stelle nelle notti d’estate. Annunciate da sere accoglienti e – da qualche anno – più fresche. Perché è la natura stessa che offre una tregua, per potersi preparare all’afa del giorno successivo. Allenarsi al punto da non volerla mai respingere davvero. Seppur ci si lamenti tanto della bizzarria del tempo. Salento, natura antica. Tanti, troppi sono gli alberi a bruciare. E ogni volta una tenaglia ti morde il cuore.

Vittoria Coppola, laureata in Lingue e Letterature Straniere, vive a Taviano Taviano, ma lavora a Gallipoli. Nel 2011 ha pubblicato il romanzo "Gli occhi di mia figlia", con Lupo Editore, titolo che le è valso la vincita del concorso di Billy: il vizio di leggere/TG1, e che le ha permesso di oltrepassare il traguardo delle oltre diecimila copie vendute con il suo esordio. Il secondo romanzo di Vittoria Coppola, intitolato "Immagina la gioia", esce nel 2012.

Perché sai di appartenere a quei tronchi e a quelle fronde. Ancor di più, senti quanto essi appartengano a te. E sei impotente. Inutile e minuscolo davanti all’impeto delle fiamme. Che di amico e conosciuto hanno solo il colore della porpora, abile a confonderle con il terreno. Ma quel terreno vorrebbe soltanto acqua, e non fuoco. E non può far altro che piangere la perdita violenta di un suo meraviglioso figlio. Oliveti, grotte carsiche, spiagge rocciose a picco sul mare. Sabbia e cromatismi rari. Riserve naturali. E ancora, le chiese rupestri e l’architettura rurale. Tutto si tocca, si incontra, si scambia, si attraversa. In un gioco di immagini indelebili e sapori che sanno di eterno. Il Salento è un incessante contatto … che ci rammenta quanto non basti sfiorarsi ma sia

Il prossimo: Melanton Antonio Mele, in arte Melanton, di Galatina, risiede a Roma. Difficile in poche righe delineare la sua poliedrica attività: è giornalista, disegnatore, scrittore satirico, grafico pubblicitario, promotore e organizzatore di rassegne d’arte. Al suo attivo numerose pubblicazioni, riconoscimenti e premi a livello nazionale e internazionale. Premiato più volte al Salone dell'Umorismo a Bordighera, è autore anche di un libro di poesie "A mio padre scrivo". necessario immergersi, per innamorarsi. Appartenersi. Come le acque dei due mari. Le luci. La terra. La pioggia. Che si mescolano assieme e diventano espressione unica di vita. Il Salento è sapore e senso.

Antonio Mele

Ti appartiene e sei subito “suo”, se lo rispetti. Se lo vivi dandogli il valore di un amico sincero. Un padre mai severo. Un uomo che ti prende ancora per mano. Una donna che ti sussurra

"Immagina la gioia" ha vinto il Premio Tombolo / Città di Cantù, edizione 2013. Negli ultimi tre anni Vittoria Coppola ha collezionato centinaia di presentazioni, incontri pubblici e occasioni di condivisione della sua scrittura, a dimostrazione del grande interesse che i lettori hanno subito dimostrato nei confronti dei suoi romanzi. Vittoria Coppola ha collaborato con diverse testate e attualmente cura un blog su Libreriamo, intitolato "Grano d'Aprile". nell’orecchio Ti amo. Perché i nodi sui tronchi degli ulivi sono simbolo di legami eterni, che corrono più veloce del tempo e non si arrestano davanti a niente. Eppure sono fermi. Esattamente lì dove sono, da secoli e secoli. Poco cemento e tanto fermento. È questo ciò che voglio continuare a vedere, percepire. Voglio guardarmi intorno e stupirmi sempre di quanta purezza racchiudano quelle pareti bianche e fresche, in totale armonia con il bagliore del Mediterraneo. Per poi spostarmi un po’ più in là – soltanto poco più in là - e perdermi nelle distese di terra rossa che sanno di selvaggio e intatto. Inattaccabile. E poi il fermento, dicevo. Quello di menti sveglie e attente, che non si perdono nel nulla, ma progettano e propongono. Adrenalina di un cuore che pulsa grazie alle azioni buone

della brava gente. Salento: azioni buone. Compiute per il bene degli altri e per il proprio. E non può esserci differenza. Calpestiamo tutti quanti lo stesso terreno. Guardiamo, uno per uno, lo stesso immenso mare. Ci scaldiamo sotto il medesimo caldo sole. E accogliamo chi ci viene a trovare. Condividiamo la terra, il sole, il mare. Calette di ciottoli, stalattiti. Ancora meglio: zinzuli. E poi i centri storici dal colore dell’ambra che non temono la notte. Anzi: la aspettano fiduciosi, per illuminarla. Un entroterra che parla di vita. Di quotidiano. Di necessario. Il Salento è le sue mille lingue fatte di sfumature leggere. Con le sue primavere dal sapore di mandorla, colorate del giallo dei crochi e del rosso dei papaveri. Fiori che nascono spontanei e si intrecciano nei muretti a secco, sorridendo ai fichi d’India e alle querce. Fiordalisi, garofani e campanule. Non può non esserci spontaneità nei cuori se è la natura stessa a chiederla con i suoi colori. Fingere significherebbe tradire. Tradirci. Invece bisogna vivere e viversi nel profondo, sin dalle radici. Fino all’infinito. Vita, cultura e canto. Questa terra è musica da cantautore. È contatto di mente e cuore. È voce che ti cattura e ti chiede di tornare. E tu ritorni, anno dopo anno. Ritorni su quei passi impressi nella sabbia dorata. Tocchi visi e mani famigliari che – da soli – sono pronti a raccontarti una nuova storia. Il Salento è contatto. Gioia, brusio e canto.

Premio Antonio Maglio, seconda edizione, ad Alezio Il giornalista Sergio Talamo è il vincitore della seconda edizione del Premio Antonio Maglio, al quale ha dato la sua adesione il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Tema del concorso è stato quest'anno “La grande sfida: necessità del lavoro e qualità dell’ambiente”. Un premio speciale per l’impegno giornalistico sui più delicati scacchieri internazionali è stato consegnato all’inviata del Tg1 Marilù Lucrezio. Menzioni di merito a Rosaria Talarico per il servizio “Così il cemento si sta mangiando i campi agricoli” pubblicato sul quotidiano La Stampa, e Matteo Fagotto per il reportage “ Uccisi dalla febbre dell’oro” pubblicato su GQ Italia nel dicembre 2012. Un riconoscimento alla memoria è stato consegnato ai due figli, entrambi giornalisti, di Alfredo Ancora, giornalista salentino e cronista di razza recentemente scomparso in una serata davanti al Santuario della Lizza densa di richiami e ricordi. Queste le scelte della Giuria presieduta dal corrispondente Rai di Londra, Antonio Caprarica, e composta dal giornalista Felice Blasi, dal docente universitario Ferdinando Boero, dalla dirigente scolastica e giornalista Loredana Di Cuonzo e dall'assessore alla Cultura di Alezio, Walter De Santis (segretario), paese di origine di

Giornalismo, maestro di vita

Alfredo Ancora

Marilù Lucrezio, originaria di Ugento, nel deserto

Riconoscimento speciale a Marilù Lucrezio di Ugento Antonio Maglio. Sergio Talamo, il vincitore, originario di Taranto vive e lavora a Roma. Ha ottenuto il riconoscimento con l’articolo “Taranto, ex

colonia che sfida l’Ilva”, pubblicato nel settembre 2012 sul mensile “Il Domani d’Italia”. Laureato in Giurisprudenza, giornalista professionista dal 1993, Talamo è oggi direttore della Comunicazione del Formez. Ha scritto editoriali e commenti per diverse testate; è stato condirettore del mensile Mondoperaio, direttore di TelePA, la tv web della pubblica amministrazione italiana,

Il pubblico sul piazzale della Santuario della Lizza

fondatore e direttore di numerosi giornali. Marilù Lucrezio è originaria Ugento, laureata in Lingue e di Ugento Letterature straniere, è giornalista professionista da gennaio 1997. Ha iniziato a lavorare in Rai nel 1995 e da allora ha seguito importanti vicende di politica e cronaca all’estero per il Tg1. Ha accumulato una straordinaria esperienza come inviata in

Promosso dal Comune e dall'associazione omonima Libia, Tunisia, Haiti, Afghanistan, Stati Uniti, Cuba, Filippine, Ossezia, Marocco, Pakistan, Niger, Cina, Danimarca, Algeria, Kosovo, Polo Nord, Newfoundland,

Arabia Saudita, Libano, Croazia, Sri Lanka, Emirati Arabi, Svizzera. È stata a bordo della portaerei Eisenhower diretta in Somalia, imbarcata con i militari americani, i top gun. Ha realizzato interviste a capi di Stato e uomini politici come Rudolph Giuliani, Jeb Bush, principe saudita Al Walid Bin Talal, Saad Hariri, Anders Fogh Rasmussen, Nicolas Sarkozy, Walid Jumblatt. Ha realizzato inchieste rischiose come quella sui trafficanti di clandestini a Zarzis in Tunisia, subendo pesanti minacce. Da anni al seguito dei soldati italiani in Afghanistan. La manifestazione, con la partecipazione del sindaco di Alezio Vincenzo Romano e del presidente della Provincia Antonio Gabellone, dei rappresentanti dell’Ordine dei giornalisti, dell’Associazione della Stampa, è stata aperta dal presidente dell’associazione Amici di Antonio Maglio, on. Giacinto Urso, e conclusa dal presidente onorario, prefetto Carlo Schilardi. Hanno collaborato Quarta Caffè, Cliocom (Internet Service Provider) e il quindicinale Piazzasalento, edito da Indra srl e diretto da Fernando D’Aprile. Antonio Maglio, già direttore de La Tribuna del Salento, è stato fondatore e per vent’anni cuore pulsante del Quotidiano, oggi Nuovo Quotidiano di Puglia.


Far incontrare domande e offerte

CASARANO 8 - 14 agosto 2013

La fognatura torna a galla

È bastato un breve temporale estivo e contrada Vignali (foto) è tornata ad allagarsi. Non di acqua piovana, però. Ad allarmare i residenti della contrada a ridosso della Provinciale per Taviano è il fatto che, con le piogge, i tombini della fognatura non riescono a contenere la loro portata finendo con lo straripare: per strada ed anche nei loro giardini, dove la melma acquitrinosa permane poi per giorni. Il problema è sempre lo stesso da anni con conseguenti problemi di carattere igienico-sanitario ancor più intollerabili vista la calura della stagione. Un intervento tecnico, si spera risolutivo, è già previsto ma tarda a trovare completa attuazione. I tecnici comunali e quelli dell'Acquedotto pugliese devono, infatti, correggere l’errata pendenza delle condutture che dovrebbero portare la fogna nera al vicino depuratore comunale in contrada Vora. I lavori sono stati appaltati ma la soluzione è ancora lontana.

Pag. 17

Da 20 anni intasca la pensione della ex moglie. "Falsi ciechi" pizzicati a Taurisano e Sannicola La guardia di Finanza della Compagnia di Gallipoli ha smascherato un anziano di Casarano che continuava a percepire la pensione di reversibilità della moglie deceduta da circa 30 anni. L'uomo, denunciato per truffa all'Inps, avrebbe, in realtà, ritirato "indebitamente" circa 80mila euro di pensione negli ultimi 20 anni, da quando, cioè, si è risposato senza comunicare l'mportante novità (anche ai fini previdenziali) all'Istituto pensionistico. Se il diritto alla pensione passa, infatti, per legge, ai familiari superstiti, tale diritto

Truffa all'Inps da 80mila € viene meno al verificarsi alcune nuove situazioni, tra le quali proprio un nuovo matrimonio. Calcolando una somma di circa 300 euro mensili, il "raggiro" sarebbe pari a circa 80mila euro che in caso di "raggiro" accertato, l'uomo dovrà restituire all'Inps. Ancora le indagini della guardia di Finanza di Gallipoli hanno permesso di risalire a due (presunti) "falsi ciechi" Sannicola. I a Taurisano e Sannicola due, probabilmente con un

Aumentano Imu e addizionale Irpef in attesa della Tares di Mauro Stefàno

Ci trovate pure qui ● CENTRO COMMERCIALE IPERMAC via Ezio Vanoni ● DIAMOND CAFE' viale Ferrari ● TABACCHERIA LEGGIO ANDREA viale Ferrari 43/e ● EDICOLA EDIZIONE STRAORDINARIA (ospedale) ● STAZIONE DI SERVIZIO PREITE via Matino ● TABACCHERIA FERRARO via Matino 152/b ● CAFFÈ EMAIL POINT via Messina ● CAFFÈ 7.5 via Poerio ● MACELLERIA FERRARO via Solferino ● TABACCHERIA TOMA viale Stazione ● TABACCHERIA FERRARI via XX Settembre 9 ● BAR SAN PAOLO piazza San Domenico ● CALZOLAIO IL VECCHIO SCARPONE via Concordia ● GLOBUS MAGAZZINO via Ruffano ● ALIMENTARI DA DEMETRIO via Ruffano ● PASTICCERIA MARTINUCCI via Carlo Magno ● MERCATO COPERTO via Matino 38

certo deficit visivo effettivo, risulterebbero "ciechi totali" percependo un'indennità pensionistica ben maggiore rispetto all'ipotesi di cecità parziale. Sempre a Casarano, lo scorso anno, la stesse Fiamme gialle denunciarono, dopo averlo seguito e fotografato mentre attraversava la strada senza alcuna difficoltà e faceva la spesa, un 62enne di origine campane che per l'Inps risultava "cieco assoluto da entrambi gli occhi".

Finanzieri indagano

Il Consiglio elegge i nove componenti esterni

Pari opportunità per tutti dopo le polemiche Immobili, ora a vendere è il Comune la Commissione ora c'è

Tasse da record

In aumento Irpef ed Imu per salvare le casse comunali. Come ampiamente anticipato dallo stesso sindaco Gianni Stefàno, e come già deliberato in Giunta e messo nero su bianco nel "Piano di riequilibrio finanziario presentato alla Corte dei conti", ora anche il Consiglio comunale (con i voti della sola maggioranza) ha dato il via libera all’aumento dell’addizionale Irpef che per il 2013 passa dal 7 all’8 per mille così come dell’Imu che, sempre per il 2013, sale dal 4 al 6 per mille per la prima casa mentre per gli altri immobili arriva a toccare il 10,6 per mille, ovvero un punto percentuale in Palazzo di Città più rispetto al passato. Si tratta di una manovra di aggiustamento che comporterà maggiori esborsi per i cittadi- «Gli aumenti necessari ni sempre in attesa del previsto "salasso" per la Tares, la tassa per rientrare dal debito», destinata a sostituire la vecchia spiega il Sindaco Stefàno (e già "cara" Tarsu). «Sono misure già previste dal Piano di riequilibrio alle quaNello stesso ambito anche li siamo stati costretti a ricorrere l'aggiornamento del "Piano di per far fronte alla difficilissima situazione economica nei conti alienazioni immobiliari" che, pubblici che abbiamo trovato lo dopo la liquidazione della soscorso anno al nostro insedia- cietà “Casarano, città contemmento», afferma Stefàno. poranea”, prevede che sia ora

La Stp anticipa la sveglia

direttamente il Comune a dover provvedere alla vendita dell'area edificabile di via Sesia (valore stimato 450mila euro), del lotto Pip (150mila), del locale commerciale nei pressi dell’Inps (250mila) ed i locali dell’ex arena di via Padova (100mila). Novità non di poco conto rispetto al passato quella che prevede il ricorso alla negoziazione privata, e non più all'asta pubblica, come accaduto, infruttuosamente e per più volte nel recente passato.

La Stp sospende, la corsa per Lecce delle 7.55 ed i pendolari protestano. Il provvedimento è limitato al solo mese di agosto ma ma chi prende il pullman del mattino segnala di aver saputo della novità solo dal sito internet della società di trasporti e non già da un semplice avviso sui mezzi. Per quanti devono raggiungere il capoluogo al mattino non resta che la corsa delle 7.25, anticipando la sveglia di ben mezz'ora. Quanto deciso era già nell'aria lo scorso anno anche se la corsa delle 7.55 passa, senza interruzione alcuna, dal 1995. I pendolari chiedono, invece, che venga eliminato uno dei due pullman delle 6.45.

Messe da parte le polemiche che hanno caratterizzato la pubblicazione del bando di selezione e la modifica del relativo regolamento, il Consiglio comunale ha eletto le nove componenti esterne della commissione Pari opportunità. Si tratta di Leda Schirinzi (foto accanto), Giuseppina De Nigris, Eliana De Micheli, Margarita Franja (foto in basso), Giulia De Lentinis e Giovanni Ferrari (indicate per la maggioranza) e Francesca Legittimo, Stefania Pino e Maria Chiara Pino (per la minoranza). Entrano di diritto a far parte della commissione anche le donne elette in Consiglio, ovvero Francesca Fersino e Rosi Scarangella, nonchè le componenti della Giunta, Matilde Macchitella e Laura Parrotta, oltre alla presidente Antonella Dorelli. L'organismo appena completato (con la presenza anche di Margarita Franja, di origini

albanesi, in rappresentanza delle donne delle comunità straniere) ha il compito di attuare una serie di azioni formative per "prevenire o ridurre i casi di discriminazione". L'emanazione del bando, nel settembre dello scorso anno, venne accompagnata da aspre polemiche tra le parti politiche per la modifica del regolamento e l'eliminazione dell'esplicito richiamo alle pari opportunità nei confronti dell'omosessualità che, "a titolo esemplificativo e non esaustitivo", il vecchio regolamento (entrato in vigore nel 2010) prevedeva per "gay, lesbiche, bisessuali e transessuali". «L'uguaglianza non nececessita di essere dichiarata», affermò, all'epoca, la Dorelli, consigliere delegata alle Pari opportunità, confermando che "neppure per un momento l'Amministrazione ha mai pensato di escludere qualcuno dal diritto alla parità". AN

Il 2 settembre l'incontro tecnico al ministero dello Sviluppo economico per gli ex cassintegrati Filanto

Dalla disperazione ad un filo di speranza Sono arrivati fino ad occupare il tetto di Palazzo di Città pur di riuscire a farsi ascoltare. Al termine di tre giorni di "lotta", gli ex cassintegrati Filanto hanno strappato la garanzia che il prossimo 2 settembre, alle 15, presso il ministero dello Sviluppo economico si discuterà della loro vertenza (sono in ballo i destini di circa 650 famiglie). La notizia è stata accolta dai diretti interessati con comprensibile soddisfazione anche se in tutti c'è la consapevolezza che sarà molto dura riuscire ad ottenere nuovi sussidi economici così come il pagamento dei sette mesi di Cassa integrazione arretrata. Gli operai disoccupati hanno occupato per tre giorni la sala consiliare e il chiostro comunale e, al culmine della loro esasperazione, anche il tetto di palazzo dei Domenicani. Dal ministero del Lavoro è, poi, giunta, insieme alla conferma della data

AL SOLE MA NON PER PIACERE Operai in protesta sul tetto del comune lo scorso 2 agosto (foto Pejrò). La protesta, andata avanti per tre giorni, ha ottenuto un primo risultato

di riunione dell'atteso Tavolo tecnico, anche la conferma che la procedura avviata dall'azienda per la procedura concorsuale manca di alcuni "elementi essenziali".

La Cigs "potrebbe concludersi postitivamente e in poco tempo", ha scritto in una nota il sottosegretario Jole Santelli, anche se per il pregresso "spetta alla Regione procedere".

Sostieni C'è un modo concreto per sostenere il servizio che rendiamo a questa terra e per darci una mano: CONTRIBUTO per ricevere Piazzasalento via posta: 6 mesi

Euro 35,00

sconto 30%

Euro 24,50

12 mesi

Euro 65,00

sconto 50%

Euro 32,50

Il pagamento si può effettuare: - a mezzo c/c postale nr. 8168644 a favore di Indra srl Magenta (MI); - a mezzo assegno bancario barrato e non trasferibile a favore di “Indra srl”; - a mezzo bonifico bancario a favore di Indra srl iban: IT 74 H 02008 79671 000101272821 Per altre informazioni chiama lo 0833.1823575 oppure manda una mail a sostenitori@piazzasalento.it


8 - 14 agosto 2013

Casarano

18

MARCO PIAZZOLLA IN CONCERTO CON LA BAND Sarà la Marco Piazzolla Group uno dei due gruppi (l’altro è la “Fernando Fattizzo Band”) sul palco del “Music&Wine” (venerdì 9 agosto,

ore 21 in piazza San Giovanni). La band, composta da Marco Piazzolla, Enrica Fracasso, Federico Pecoraro ed Edoardo D’Ambrosio, presenterà nell’occasione alcuni suoi singoli come Wow, Sunrise e Dream. «Sono

contento di poter proporre la mia musica nella città in cui sono cresciuto. È sempre bello poter contribuire con la mia passione alle attività che propone Casarano», afferma Piazzolla (foto).

La scoperta in una foto

La Matrice svela l’antico segreto

La “Pittulata salentina” per la fiera di Santa Filumena

di Mauro Stefàno

Tutto pronto per la sagra della Cazzata che domenica 11 agosto riempirà d’allegria e di buoni sapori la centralissima piazza San Giovanni Elemosiniere. Ad organizzare uno degli appuntamenti più attesi dell’estate casaranese è la parrocchia Maria Santissima Annunziata affianco della quale ci sono, però, le associazioni Centro storico, Amici del presepe, Legambiente e, quest’anno, anche “Cuore e mani aperte verso chi soffre”. L’obiettivo è quello di far gustare a tutti le tradizionali “cazzate” ovvero le schiacciate farcite nei modi più disparati e appetitosi. La sagra è anche un’opportunità per far guidare i visitatori alla scoperta delle bellezze del centro antico, dai musei della Civilità contadina e del Minatore sino alla chiesa matrice ed agli scorci di vicoli e piazzette. L’intrattenimento è affidato al gruppo “Stelle danzanti” che proporrà danze e balli latinoamericani con la classica pizzica-tarantata della “Compagnia musicante”. Il ricavato della serata sarà, inoltre, “interamente devoluto alla caritas parrocchiale”, come affermato dai promotori

Piazze gustose: la Cazzata dopo Santa Filumena

Piazza San Giovanni Elemosiniere con gli stands per le degustazioni (foto Pejrò). Quest’anno l’atteso appuntamento con la “Cazzata” è per domenica 11 agosto

Di sagra in sagra per riscoprire la città Compagnia musicante e Stelle danzanti oltre ai due musei mentre la onlus “Cuore e mani aperte verso chi soffre”, impegnata con la clown terapia negli ospedali, raccoglierà fondi per il progetto “Bimbulanza”. Nell’estate della riscoperta delle antiche tradizioni, dopo il palio di luglio e “Sant’Antonio ti miluni” ha fatto il suo esordio anche l’antica fiera di Santa Filomena.

Per l’occasione, l’associazione “Tradizioni popolari”, presieduta da Gianluca Giorgino, ha rispolverato il regio decreto di Ferdinando II di Bobone del 1847 per far ritornare in vita una festa caduta in disuso già ad inizio dello scorso secolo. L’avvenimento è stato caratterizzato da una intensa due giorni con la fiera d’arti e mestieri e prodotti agroalimentari nelle piazze D’Elia e San Giovanni, nonchè dalla “Pittulata salentina” e dal concerto musicale del gruppo “Terricate”. Ancora una volta, sia i residenti che i turisti arrivati dalle marine hanno dimostrato di saper apprezzare.

L’estate dei teatri in piazza Dopo la serata del 9 agosto con “Music&wine” e la musica della “Fernando Fattizzo band” e della “Marco Piazzola band”, Piazze in festa prosegue con gli altri eventi in cartellone. La rassegna promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune prevede il teatro della compagnia “La Calandra” (di Tuglie Tuglie), sabato 19 agosto alle 21 nel chiostro comunale ed a seguire, martedì 13, sempre nel chiostro alle 21, lo spettacolo “Medea” con “La Busacca” (si tratta di un evento offerto dall’ente Provincia). Domenica 18 agosto il chiostro ospiterà, invece, il concerto lirico “Notti d’estate” con l’associazione “Cinque jenti” ed il giorno dopo (in piazza San Giovanni) “Sono un ulivo sradicato”, l’omaggio a Carmelo Bene della compagnia “Solatia”. La rassegna cala il sipario venerdì 30 agosto con l’altra serata promossa dalla Provincia, ovvero “Oggi sposi” con “Nasca teatri di terra” per la regia di Ippolito Chiarello. Da sinistra il prof. Moretti di Racale, il direttore D’Aprile, Valeria Costa, Gabriele Perugino, Giuseppe Ria di Matino, Sara Tornesello di Parabita, Federica Fracasso di Ugento, Giuseppe Marsano di Matino, Vanessa Milelli di Alliste, Armando Spennato di Felline e Andrea Spampinato di Melissano

Giovedì 18 luglio esperienza interessante e soprattutto inaspettata: il nostro prof Luigi Moretti mi dà appuntamento a Gallipoli insieme a quattro altri miei compagni del “Vanini” di Casarano. Non sappiamo il motivo del suo invito, ma curiosi e come sempre fiduciosi, lo raggiungiamo. Scopriamo presto però di non essere gli unici; ci sono lì altri quattro compagni di quinta, la professoressa Annalisa Santantonio e il prof che ancora non ci da spiegazioni. Così proviamo a immaginare il motivo per cui fra tanti ragazzi ha chiamato proprio noi e capiamo subito che sicuramente centrano le attività extra-

Dal “Vanini” a “Piazzasalento” belle sorprese in redazione curriculari affrontate quest’anno. A questo punto a ognuno di noi vengono in mente le avventure passate nei mesi precedenti; io e i miei compagni abbiamo ripensato al viaggio a Brescia, al premio ricevuto per il lavoro sulla progettazione di un impianto elettrico fortemente domotizzato; gli altri avranno sicuramente pensato chi alla partecipazione alle olimpiadi del Cad, chi alle olimpiadi della multimedialità e chi alla premiazione a Seriate (Bg)

per un concorso sulla sicurezza in ambito lavorativo. Alla fine infatti abbiamo scoperto che l’appuntamento a Gallipoli era in realtà un premio per quei risultati. Il prof ci fa infatti entrare in un edificio non molto distante dal mare, che scopriamo essere la sede della redazione del giornale locale “Piazzasalento”. Qui incontriamo il direttore, una persona squisita che oltre a presentarci alcuni suoi collaboratori ci parla un po’ del suo

mestiere e ci spiega nel dettaglio l’evoluzione dello stesso dagli anni dell’impaginazione manuale fino ai nuovi potenti mezzi informatici. È stato molto interessante entrare in contatto con questo nuovo ambiente per noi del tutto sconosciuto e senza dubbio tutto questo ci invoglierà a leggere un po’ di più i giornali. Siamo stati contenti che ancora una volta il professore ci abbia avvicinati a un’attività così lontana dalle attività curriculari ma così vicina a noi e al mondo del lavoro che ci aspetta. Speriamo di poterne affrontare altre nell’anno scolastico che ci aspetta. Federica Fracasso

Gli ultimi restauri che hanno interessato la facciata della chiesa madre hanno portato alla luce alcuni elementi che rivelano una pagina sconosciuta della storia plurisecolare dell’edificio. Due epigrafi collocate sul fastigio (foto) legano la realizzazione della chiesa ad un certo Mastro Angelo De Giovanni. Grazie alle foto scattate da Rocco De Micheli, appassionato di storia locale e curatore del sito www.carusa.it, è stato possibile aggiungere un nuovo elemento di conoscenza della chiesa. «Di questa iscrizione – commenta De Micheli – non ne ha mai parlato nessuno. Al momento, sappiamo solo che i De Giovanni di Galatina erano una famiglia di artigiani edili». Sulla questione è intervenuta Maura Sorrone che da anni studia la chiesa madre. «I recenti lavori di restauro – spiega la studiosa - ci permettono di associare a questa bella chiesa barocca i nomi di artisti e artigiani ‘ingaggiati’ dalla committenza. L’epigrafe centrale, pubblicata anni fa da Gino Pisanò, testimonia la partecipazione di tutti i cittadini alla costruzione dell’edificio, attraverso un’autotassazione. Le altre due, invece, riportano l’anno di edificazione della chiesa. A sinistra si legge “A[nno] D[o]M[ini] 1712” (Nell’anno del Signore 1712) e a destra “M[astro] ANG[el]O DE GIOV[anni] F[ecit]”, (Mastro Angelo De Giovanni fece). È possibile affermare con certezza che questi artigiani avevano una parte importante nello sviluppo del lavoro tanto da potersi permettere di scrivere il proprio nome nel punto più alto della facciata: a futura memoria». AN

Per il Blasco e per Francesco “La Combriccola” a raccolta Musica, buona cucina e solidarietà nel nome di Vasco Rossi. Il neonato gruppo “La Combriccola del Blasco Salento” (foto), in collaborazione con la “Compagnia musicante”, la onlus “Centro storico Casarano” e lo snack café “Quadrophenia”, dedica un’intera serata (venerdì 9 agosto, dalle 22) al rock del Blasco. Un’occasione unica per tutti i fan della “ Vita Spericolata” che avranno modo di incontrarsi, conoscersi e scambiarsi il proprio bagaglio di emozioni. “La Combriccola del Blasco Salento”, nata dall’idea di tre amici che da sempre coltivano la passione per la star di Zocca, è un gruppo molto attivo su Facebook e sui social network, raggiungendo, in poco più di due mesi, 1700 iscritti. I fan della rockstar si sono dati appuntamento in piazza Umberto I, dove si esibiranno i VascoLive, una tra le più conosciute e apprezzate tribute band salentine del Blasco. Riflettori accesi anche e soprattutto sulla solidarietà. La “Combriccola del Blasco Salento”, sin dalla sua nascita, è legata a doppio filo all’associazione onlus Centro Storico, da tempo attiva in città e nel territorio salentino sul fronte della solidarietà. Proprio per questo, si ricorderà ai presenti l’importanza di un gesto dettato dal cuore. Il ricavato sarà devoluto a Francesco Sarcinella, bimbo casaranese di dodici anni affetto da tetraparesi spastica che, nei prossimi mesi, dovrà sottoporsi ad un costoso intervento per far fronte al quale è necessario l’aiuto di tutti. AN


8 - 14 agosto 2013

Casarano

TENNIS CLUB E MIDU SOLIDARIETÀ PREMIATA Al "Tennis club Casarano" la medaglia del Presidente della Repubblica donata dal "Movimento italiano diritti umani" di Lecce, presieduto

da Salvatore Caputo, "per le doti di generosità e solidarietà espresse nell'amore per lo sport e soprattutto in quello praticato dai diversamente abili". Per l'occasione, alle 20, si disputerà un doppio misto di tennis

Il 25 agosto prima edizione del "Cross country"

Sei giornate di trotto sino a fine mese C'è anche la Tris

Mtb a luci accese gara in notturna

di Lucio Protopapa

Dopo più di un anno di inattività, e malgrado la grave crisi che ha colpito il settore dell’ippica, l’ippodromo Euroitalia di Casarano riapre i battenti con sei giornate di gare di trotto ad agosto. «Abbiamo avuto l’opportunità di mostrare le grandi potenzialità di questa struttura. Siamo stati inseriti come primo campo della serata in tutte quelle gare in cui si scommette e prevediamo, quindi, un grande movimento di gioco visto che di tratta di corse ippiche nazionali», afferma Gianni Zippo, responsabile del settore per la struttura Euroitalia. Proprio per questo motivo la prima gara, quella del 7 agosto, è stata spostata alle 20.30, così come, molto probabilmente, partiranno allo stesso orario tutte le altre in programma l’11, il 14, il 21 (in questa data si terrà la corsa Tris), il 25 e il 28 di agosto. Un menù ricco quello proposto dalla struttura situata sulla Provinciale per Collepasso, che prevede la partecipazione di numerose scuderie, provenienti per lo più dal sud Italia, e di tutti i migliori drivers nazionali. Tra questi spiccano, ad esem-

19

in carrozzina. Tra le autorità anche il prefetto di Lecce Giuliana Perrotta. Lo scorso giugno il Tennis club presieduto da Sergio Stefanelli (foto) ha ospitato il "Trofeo donna 2013" in ricordo di Lucia Colelli.

Tutto pronto all'ippodromo Euroitalia per le corse dei cavalli con sei serate in programma il 7, 11, 14, 21, 25 e 28 agosto

Cavalli pronti al via! pio, i nomi di Battista Congiu, Marcello Melis, Luigi Panico e Giampaolo Minnucci, quest'ultimo famoso per aver guidato il mitico Varenne. Un rilancio in grande stile, dunque, per l’ippodromo Euroitalia che non solo punta a richiamare gli esperti del settore, ma che ha anche l’obiettivo di attrarre i semplici curiosi che vogliono trascorrere una serata diversa dal solito, anche grazie alle numerose alternative che la struttura offre. «L’ingresso è libero e aperto a tutti. Ricordo - prosegue Zippo - che la nostra struttura è unica in Italia, gli altri ippodromi non offrono i nostri servizi, un motivo in più, dunque, per passare una serata particolare».

Gli scatti di Fabio Bravo e Gigi Garofalo, di Photosintesi, esposti sino al 31

"Rosso" in mostra al chiostro Si intitola "Rosso" la mostra fotografica allestita nel chiostro comunale da Fabio Bravo e Gigi Garofalo (i due da sinistra nella foto). Due meridionali (siciliano il primo, salentino il secondo), che propongono due diversi modi di narrare (uno ritrattista e uno reportagista), attraverso due differenti sviluppi formali (uno verticale e uno orizzontale) accomunati da un solo colore: il rosso. «Rosso – spiegano i curatori della mostra - come la passione che spinge Gigi e Fabio a trascorrere un'intera giornata nelle campagne salentine, in compagnia dei lavoratori della filiera del pomodoro secco, alla ricerca della purezza formale, del rigore geometrico, del sapore tecnico e del gusto compositivo e allo scopo di valorizzare ciò che i meridionali soprattutto hanno sempre avuto nel sangue, rosso anch'esso: il la-

voro. Rosso, come il pomodoro che riscalda le giornate estive e riempie i piatti invernali con prelibatezze che solo le massaie del sud sanno preparare. Rosso infine, come il calore del Salento che racconta il lavoro attraverso i pomodori, figli del calore che li ha fatti maturare e arido come la calura necessaria a farli seccare in qualche giorno”. Garofalo e Bravo fanno parte dell’associazione “Photosintesi”, con sede a Casarano, che da anni si occupa di promuovere la fotografia nel Salento, attraverso corsi, mostre, incontri, seminari e convegni. La mostra, inaugurata il 13 luglio, resterà aperta sino al 31 agosto, dalle 9 alle 20. Per informazioni contattare lo 389 6363510 o lo 334 1153532. AN

La Mtb Casarano sempre protagonista. il prossimo "Cross country" sarà la quarta gara organizzata nel corso del 2013. La società è in lizza per la conquista del "Trofeo dei parchi naturali" e dovrebbe partecipare all' All star in Umbria

Nei prossimi giorni Casarano ospiterà nuovamente i vari bikers provenienti da tutta la Puglia, e non solo. Grazie alla passione dei membri dell’Asd Mtb Casarano, che solo quest’anno ha all’attivo l’organizzazione di ben quattro gare, il prossimo 25 agosto si terrà la prima edizione del trofeo “Cross country notturno”. Si tratta di una gara serale (assoluta novità nel territorio salentino) che si snoderà attraverso i suggestivi vicoli del centro storico casaranese a cui possono partecipare non solo i tesserati, ma anche i semplici escursionisti da 16 anni in poi. A essere premiati saranno i primi tre classificati assoluti e i primi di ogni categoria. Ma il divertimento, ci tengono a far sapere dall’associazione, non sarà solo riservato ai partecipanti.

Nel corso della serata, infatti, ci saranno una serie di piccoli concerti per allietare il pubblico presente. Continua senza sosta, dunque, l’opera di promulgazione alla cittadinanza di questa disciplina da parte della Mtb Casarano che, proprio come nella scorsa stagione, è in lotta per la conquista del “Trofeo dei Parchi naturali”, uno dei più prestigiosi dell’intero panorama della mountain bike. Grazie alle prestazioni di Marco e Francesco Ozza, Giovanni Potenza e Paola Marconi (ognuno tra i cinque più forti atleti del centro-sud Italia nelle rispettive categorie) il team casaranese potrebbe, inoltre, partecipare con ogni probabilità agli “All star Mtb” che si svolgeranno a San Gemini, in Umbria. LP

In arrivo, forse già in Coppa, il derby con il Gallipoli. Si punta in alto Preparazione già avviata per il Casarano Calcio. Come da previsioni, la richiesta di ripescaggio in serie D è stata rifiutata (anche se il presidente Eugenio Filograna ha rilanciato, presentando una nuova istanza) e i rossazzurri, dunque, militeranno nella massima serie regionale. Per affrontare al meglio un campionato di alto livello come l’Eccellenza pugliese, la truppa guidata da mister Alessandro Longo sta lavorando duramente in quel di Poggiardo agli ordini degli esperti preparatori Mazzotta, Negri, Vetrugno e Dongiovanni. La stagione 2013/14 si aprirà ufficialmente il primo settembre con il primo turno di Coppa Italia. Sebbene non siano stati effettuati ancora i sorteggi per

Calcio d'eccellenza

Tifosi in attesa

determinare le varie gare, grazie alla regola dell’accoppiamento per vicinanza geografica il Casarano potrebbe incontrare molto Gallipoli, probabilmente una tra Gallipoli Copertino, Galatina o Manduria.

Il campionato, invece, partirà una settimana dopo, domenica 8 settembre, con l’obiettivo di continuare la scalata verso categorie più importanti. È proprio con questo intento che il direttore sportivo Gianni Inguscio sta allestendo una rosa composta da numerose conferme rispetto alla trionfale stagione passata e da qualche nuovo innesto, acquistato per far compiere il salto di qualità alla formazione rossazzurra. Come già successo nelle sue precedenti esperienze, il dirigente neretino si è affidato alla tecnica di numerosi talenti argentini, che già nella scorsa stagione si sono rivelati un valore aggiunto della squadra. LP


8 - 14 agosto 2013 “SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA SBORNIA” Vince il grande Eduardo, tradotto in vernacolo salentino. Esplosione di risate e buonumore suscitato tra il pubblico grazie all’interpretazione

Taviano dei ragazzi della scuola comunale di teatro, diretti dalla Compagnia Stabile della città di Taviano “NeroghiTonino Carluccio”. In scena sulla piazzetta delle Rose la commedia di De Filippo “Sogno di

una notte di mezza sbornia”. Ovazione del pubblico per l’esilarante interpretazione dei protagonisti, l’attore e cabarettista Giuseppe Spennato e l’attrice teatrale Francesca Campa, nei panni dei coniugi De Felice.

Nuova affermazione del pilota tavianese in terra inglese

L’evento clou dell’estate tavianese l’11 agosto

Alessandro Nocco vince a Silverstone

È il tempo

Il San Carlo Team Italia vince con Alessandro Nocco sul circuito di Silverstone una gara su due. La prima delle due sfide all’Europeo Stock600 in terra inglese ha visto Alessandro (foto) salire nuovamente sul gradino più alto del podio, dopo Imola. Il pilota salentino, dopo aver confermato la pole nelle prove del mattino (abbassando, tra l’altro, il record della pista), è stato autore di una prova molto accesa con gli avversari. Quello più agguerrito è stato Gamarino, staccato al limite. Dal sesto passaggio in poi Alessandro ha tenuto sempre la testa della corsa fino alla bandiera rossa del settimo giro (contatto tra Chesaux e Duwlez con caduta, senza gravi conseguenze per quest’ultimo). La “red flag” a due giri dal termine ha chiuso anticipatamente la gara consegnando a Nocco la seconda vittoria consecutiva e il giro più veloce in gara ( 2’ 11.542). «Ero molto carico e tranquillo – ha commentato Alessandro - perché la moto è a posto sin dal primo giorno qui a Silvestone. Ho dovuto lottare con Gamarino che era davvero veloce. Ringrazio il Team Italia, la san Carlo, la mia famiglia e tutti gli sponsor che mi stanno dando questa opportunità. Saluto tutti i miei amici salentini». Purtroppo nella gara 2 del 4 agosto Nocco non si ripete anche per la pista che è andata via via asciugandosi, quando lui aveva scelto gomme da bagnato. Nulla è perduto per la classifica finale. Il prossimo appuntamento per l’Europeo Stock600 è il 31 agosto al Nurburgring, in Germania. RP

21

di SantiCanti I suoni e i ritmi della musica etnica, tra le stradine, le piazze e le corti del centro storico di Taviano, ammalieranno quanti sceglieranno di trascorrere la notte dell’11 agosto, all’appuntamento con Santicanti. Ancora una volta, Sud Salento e Africa, si daranno la mano in questa arena musicale notturna. Magie e nenie, vesti damascate d’oriente e luci si alterneranno sui due palchi allestiti in piazza del popolo, di fronte al Palazzo marchesale, e in piazza San Martino, di fronte alla chiesa parrocchiale. Da una di queste due posizioni Baba Sissoko (a sinistra) farà sentire la sua voce, calda e suadente, rivelatrice di antichi ricordi e tradizioni. Ady Thiune innalzerà al cielo salentino i suoi djembè e le sue percussioni martelleranno con ritmo incalzante e coinvolgente. Molto atteso il concertone “Taranta nera” con i suoi ritmi di pizzica legati al fenomeno delle taranta-

te. Il gruppo musicale con la sua musica sa far rivivere quelle atmosfere angoscianti che hanno attanagliato tante famiglie salentine. Dall’altra piazza musica tutta italiana con Riccardo Tesi e Banditaliana: musica di tradizioni toscane con echi di jazz. Poi, ancora, la musica, sempre tanto attesa, degli Officina Zoè, che ha ormai travalicato i confini nazionali. Il direttore artistico della manifestazione, Donatello Pisanello (a destra) , dichiara: «Ce l’abbiamo messa tutta per far divertire gli ospiti e animare il nostro centro storico». Non mancherà la possibilità di assaggiare molti piatti della tradizione locale, con verdure cotte e grigliate, salsiccia e carne alla brace, dolci e gelati preparati da gelatai e pasticceri locali. La notte sarà lunga. RP

Esplosione di manifestazioni Celebrata la “Giornata del malato” tutti insieme intorno alla grotta di Lourdes fino e intorno a Ferragosto A Mancaversa, la comunità parrocchiale della Beata Vergine Immacolata, ha istituito, per il primo sabato di agosto di ogni anno, la “Giornata dell’ammalato”. L’occasione è stata propiziata dalla costruzione, alle spalle della chiesa, della fedele riproduzione della grotta di Lourdes, nella quale, in Francia, è apparsa la Vergine Maria alla giovane Bernardette. «Con la nostra giornata dell’ammalato – spiega il parroco, don Fernando Vitali – vogliamo ricreare l’atmosfera di fervida preghiera e devozione che si svolge in quei posti». Sabato 3 agosto, per l’occasione, dopo la recita del rosario, si è tenuta una concelebrazione eucaristica presieduta da don Gianni Mattia, cappellano ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, e da altri cappellani e sacerdoti. È seguito un

momento di adorazione davanti a Gesù Eucaristico, poi in processione con i flambeau ci si è fermati davanti alla grotta di Lourdes, dietro la chiesa, per la benedizione eucaristica, inaugurazione della grotta e benedizione delle autoambulanze presenti. Hanno partecipato rappresentanze di varie associazioni di volontariato sanitario tra cui, la Unitalsi, la Lega tumori, la Croce rossa, l’Apa, medici e operatori sanitari. All’interno della chiesa è stata pure allestita una mostra fotografica sul tema “Come è nata Lourdes”, ricostruzione storica degli eventi attraverso documenti, foto, deposizioni e testimonianze del tempo. La grotta di Lourdes è stata visitata da centinaia di fedeli che per tutta notte si sono fermati in silenziosa preghiera. RP

A Mancaversa si entra nel vivo delle manifestazioni estive con tre appuntamenti clou: Festa di San Lorenzo (10 agosto) con sagre di prodotti locali e bagni notturni; Santicanti (11 agosto) festival della musica etnica e sagre, nel centro storico di Taviano, infine Salento Flower (17 agosto) Ma il programma è molto ricco di altri eventi che coprono ogni serata della marina. Il 9 agosto si celebra la Festa degli emigranti, che proprio in questo mese fanno ritorno al paese natio per respirare un po’ l’atmosfera calda delle proprie origini. Il 12 in piazza delle Rose ci sarà il concerto di pizzica con “I Tamurria”. Il giorno seguente note musicali per quanti hanno una certa età, con il concerto dei Seventy Level, che propongono musica degli anni ’70 e ’80. Si promettono balli per tutti. Intermezzo di grande ironia e divertimento, con la presenza del comico Giampaolo Viva, la vigilia di Ferragosto, presso l’Area a sagre e spettacolo. Promette scintille, come l’anno scorso, il concerto dei giovanissimi “Pizzicacore” con musiche folkloristiche e caldi ritmi salentini. Sono tutti della zona, ad iniziare dal leader e fisarmonicista Diego Palma, dal violinista Lorenzo Stamerra, e poi tamburellista e voce Mattia Rainò, cantante Rossella Schanderebech, chitarrista Laura D’Argento e ballerina Serena Palma. Poi ancora: il 16 agosto il concerto dei Ragtime Budu Band e, il 18 agosto, una manifestazione podistica a cura dell’Atletica Taviano ’97, per le strade di Mancaversa, dalle 19 in poi. RP


NUMERI UTILI Carabinieri: 0833 552727 Guardia medica: 0833 552776 Municipio: 0833 270320 Polizia municipale: 0833 902335 Protezione civile: 0833 583999 Ufficio postale: 0833 585001

Ci trovate pure qui

RACALE 8 - 14 agosto 2013

● BAR PRESSO STAZIONE DI SERVIZIO AVIO LAMP via Gallipoli ● SUPERMAC via Gallipoli ● SUPERMERCATO GEAS via Diaz ● STAZIONE DI SERVIZIO TOTAL ERG via Melissano ● PASTICCERIA SACHER via Quarta, 65 ● BAR 901 via Milano ● TABACCHERIA DEA BENDATA via Reg. Margherita ● BAR EMPIRE piazza Beltrano ● SUPERMERCATO CONAD MARGHERITA via San Giovanni Bosco ● SUPERMERCATO SISA via Adis Abeba ● ASSOCIAZIONE APE piazza Beltrano,33 ● ALIMENTARI MANNI via delle Puglie ● MANCO Frutta&Verdura via Pascoli

Pag. 22

Primo bilancio di un'estate difficile. Gli operatori: «Vanno a spendere altrove»

Agosto, facci sperare Luglio un po' deludente, giù il costo degli affitti di Marco Montagna

Luglio balbettante, si confida nel mese di agosto ma la crisi è impietosa. È questo il clima che si respira tra commercianti e operatori turistici di Torre Suda alla vigilia dei giorni più “caldi” dell’estate. Luglio ha destato diverse perplessità: «Dopo un discreto avvio - spiega Emanuele De Virgilis de “La Braceria” - si è registrato un crollo del 40%. Per risparmiare, i turisti, specie i più giovani, preferiscono fare una mega spesa al supermercato, consumando i pasti a casa per poi uscire e divertirsi in luoghi diversi da Torre Suda. Qui c’è poco movimento, i giovani vanno a spendere a Gallipoli, la nostra marina è, più che poli altro, solo un appoggio per mangiare e dormire». Prospettive per agosto, comunque, incoraggianti: «Siamo ottimisti - aggiunge De Virgilis ma se non lavoriamo nemmeno in questi quindici giorni, allora c’è qualcosa che non va». Per Fabio Giannelli dell’agenzia “salentoaffitti.it”, luglio è andato bene ma solo perché c’è stato un calo dei prezzi, “già bassi” quantificabile dal 20 al 40%: «La nostra marina - commenta - ha sofferto un calo di presenze rispetto a zone come Gallipoli e Torre San Giovanni. Merito della professionalità ni di noi operatori turistici se si è riusciti a portare un po’ di gente a Torre Suda che è sempre molto apprezzata dalle famiglie. A tal proposito, bisognerebbe fare qualcosa per rendere più fruibili le nostre coste. A Capilungo Capilungo, per esempio, si è recuperato un tratto “morto” con la splendida “passeggiata” in riva al mare, altrove ci sono scalette o piattaforme removibili per facilitare l’accesso al mare nei tratti più scomodi». Capitolo prezzi degli affitti: «Si è tornati indietro a quelli di 10-15 anni fa. Ad agosto c’è stato un braccio di ferro tra do-

manda e offerta. Molti turisti rinunceranno alle ferie, altri attenderanno i last-minute. Dobbiamo adeguarci e capire che si sta operando in un contesto economico totalmente diverso rispetto a quello di anni fa. Basta sperare nella ripresa, forse non arriverà mai». Per il futuro, Giannelli auspica che “tutto il settore turistico si adegui a un comparto economico consolidato e che i prezzi siano spalmati su tutta la stagione in maniera più omogenea rispetto a oggi”.

FESTE E PROCESSIONI Manifestazioni di puro divertimento come la gara di grigliate (in alto in una foto dell'edizione 2012) si alternano a quelle religiose. A metà agosto si festeggia a Torre Suda la Madonna, "Stella Maris"

Dalla festa della Stella Maris alla sfilata di moda

Una raffica di sagre e fiabe per i bambini La costa di Mancaversa e Torre Suda vista dall'alto

Musica ed eventi per tutti i gusti nei locali di Torre Suda. Venerdì 9 al Cafè del Mar sbarcano gli istrionici Toromeccanica, reduci dall’esibizione al Concertone del Primo maggio di Roma. Domenica 11 altro appuntamento da non perdere al Solatio con il concerto di Matthew Lee, il pianista e cantante rock che ha la particolarità di suonare lo strumento nei modi più disparati (con i piedi, con i gomiti, da sotto la tastiera, con le spalle voltate). Appuntamenti fissi al Solatio quelli con dj Paolo Mele ogni martedì, dj Morris il mercoledì e dj Adry il sabato. Doppio appuntamento con il grande jazz al Tsb Club Salentino. Si svolgerà domenica 11 e lunedì 12 la 1ª

Musica per tutti i gusti nei locali più gettonati della marina

edizione del festival “Il Jazz Sale”, organizzato da Fulvio Palese (media partner Radio Salentuosi) con la presenza di musicisti di caratura nazionale. Si parte alle 22 dell’11 agosto con Gianna Montecalvo - Susanna Stivali “dubaduets”, per poi proseguire la sera del 12 con Mario Rosini - Fulvio Palese quartet. Al Mahja (foto), Toga Party le sere del 9 e del 16, in collaborazione con VG Mania, musica house e divertentismo con dj Pascal il 15. Da quest’anno, è attivo anche il ristorante, sia per pranzo che per cena. Musica, buon cibo e tante sorprese anche all’One Way Beach e cornetti caldi per tutti a mezzanotte. Nessuna possibilità di annoiarsi, quindi, nei locali di Torre Suda. MM

«Ringraziamo la Pro loco, le aziende che ci hanno supportato, le associazioni, i comitati e i volontari che hanno collaborato per realizzare il programma estivo». È il messaggio indirizzato dall’assessore allo Spettacolo Mauro Gaetani alle forze vive del territorio. Si entra nel clou dell’estate di Torre Suda. Venerdì 9, nell’area eventi, andrà in scena la commedia “La banda degli onesti”. Le sere del 10 e dell’11, ritornerà la “Gara di grigliate salentina”, ideato da Amici della Carne in collaborazione con il Comune, la Pro loco, la Federazione italiana cuochi e le aziende Sisa Gaetani e Siciliani. Nella prima serata, spazio ai cuochi amatoriali che si cimenteranno nella realizzazione di un piatto a base di carne sulle note della pizzica suonata da Indiano Salentino. Domenica 11, poi, si disputerà la finale. L’11 pomeriggio, alla Stella Maris, la “Misericordia” sensi-

bilizzerà sulle malattie cardiovascolari. Continuano le fiabe interattive con i bambini (“flashbook”): il 13 pomeriggio, in piazza Don Tonino Bello, protagonista sarà Sofia Schito e il suo “La B capovolta”. Il 12 e 13 sera, tutti a rinfrescarsi alla sagra dell’anguria. A cavallo di Ferragosto ecco la solennità della Madonna di Stella Maris. Il programma religioso prevede la Messa pomeridiana il 14, con processione per le vie della marina, Messe alle 7.30, 9 e 10.30 per giorno 15 con benedizione del mare dalle 11.30 a partire da “Puzzacchio”. Festeggiamenti civili: il 14 sera esibizione della banda di Galatone con pizzica a seguire, il 15 sera concerto dei Blue Salento e spettacolo di fuochi artificiali. Il 16, alle 18, raduno di auto e moto d’epoca. Tre ore dopo, moda arte e bellezza in piazza Stella Maris con la 3ª edizione di Miss Moda nel Salento MM


8 - 14 agosto 2013

Racale

EVASIONE FISCALE DI UN DITTA DI IMPIANTI ELETTRICI Le Fiamme gialle della compagnia di Gallipoli hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una ditta di installazione di impianti

elettrici di Racale che, dal 2008 al 2012 ha sottratto a tassazione ricavi per circa mezzo milione di euro ed evaso Iva per circa 40mila euro. I militari hanno quantificato gli importi non dichiarati dopo l'esame

23

della documentazione contabile e di quella extracontabile presso il legale rappresentante della società. Gli atti sono stati trasmessi all'Agenzia delle entrate per l'avvio delle procedure del recupero delle imposte evase.

Il 18 agosto altro imperdibile appuntamento con la "Cuccagna a mare" al Canale della Volpe

In bilico sul palo della preziosa vita

Una bella foto della "Cuccagna a mare" dello scorso anno che richiamò migliaia di spettatori. La manifestazione è curata dall'associazione "Giuseppe Sasso" ed è dedicata alle vittime della strada

Ormai ci siamo: anche quest’anno la “Cuccagna a mare” rischia di paralizzare buona parte della marina di Racale. Edizione dopo edizione, la manifestazione ludica curata dall’associazione “Giuseppe Sasso”, dedicata alle vittime della strada, sta crescendo sempre di più. L’appuntamento è fissato per domenica 18 agosto, dalle ore 16.30, nell’affascinante location di Canale della Volpe. Si darà il via all’annuale gara di equilibrio, abilità e coordinazione, per la conquista delle bandierine poste alla sommità di un lungo palo cosparso di grasso, in bilico sull’acqua. Sono aperte le iscrizioni per partecipare all’evento (info: 328-7513059 o recarsi presso il Cafè del Mar di Torre Suda o il bar-pasticceria Lucia di Racale, via Fiumi Marina). Anche l’edizione 2013 sarà pre-

La "bocca d'oro" regina per una notte a Torre Suda, dove è allevata

Debutta l'Ombrina L’ombrina “bocca d’oro” regina di Torre Suda per una notte. Il prelibato pesce è stato al centro di un importante evento - organizzato da Coldiretti Racale con il patrocinio del Comune, della Provincia di Lecce e della parrocchia Stella Maris di Torre Suda - dal titolo “Festa dell’ombrina bocca d’oro”, svoltosi l’8 agosto nella marina di Racale. Il programma si è inaugurato nel pomeriggio, alle ore 16, con la visita guidata all’impianto di maricoltura Reho, distante due chilometri dalla costa di Torre Suda. Nelle 14 gabbie galleggianti, del diametro di 22 metri ciascuna, ancorate ad un fondale profondo 40 metri circa, dal 2005 si allevano spigole, orate e ombrine di alta qualità, in un ambiente incontaminato, rispettando il naturale ciclo biologico e con grande apprezzamento dei mercati. Il pesce proveniente da Torre Suda

Prima festa dedicata al pesce, al centro poi di piatti "mediterronei"

viene poi lavorato negli stabilimenti dell’azienda nella zona industriale di Gallipoli. La festa dell’ombrina bocca d’oro è poi continuata con la celebrazione liturgica officiata da don Fernando Stefanelli nella parrocchia Stella Maris, al ter-

mine della quale è intervenuto Fabrizio Nardoni, assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, che ha inaugurato ufficialmente la serata. Ricco e variegato il menù di degustazioni preparato dallo chef Mimmo Persano che prevedeva un assaggio di “gusti mediterronei”, ombrina “bocca d’oro” marinata, patate novelle di Galatina al vincotto balsamico e olio extravergine d’oliva, laganari di grano duro “Senatore Cappelli” al sugo di pomodoro con ombrina saltata in vincotto balsamico e “purchiddhruzzi” al vino cotto e miele. «Tutti i piatti - hanno specificato gli organizzatori - sono a chilometro zero», a rimarcare l’assoluta genuinità dei prodotti offerti al pubblico. Il ricavato della serata enogastronomica è stato, poi, interamente devoluto alla parrocchia Stella Maris. MM

Un appello su Facebook promuove un atto di solidarietà dei racalini

Antonio sorride a "32 byte" di Marco Montagna

Quando un piccolo grande gesto contribuisce a regalare un sorriso a chi di sorridere ha davvero bisogno. La comunità racalina, e non solo, ha dimostrato, ancora una volta, il suo buon cuore. Destinatario del gesto di solidarietà è stato Antonio Lombardo (nella foto al chiosco di Vito Manni), uno dei personaggi più amati in paese. Nei giorni scorsi, su iniziativa di Vito Manni, titolare dello storico “Chiosco” di Torre Suda, è stato diffuso su Facebook un appello finalizzato a raccogliere fondi per regalare un sorriso ad Antonio, contribuendo alle spese per la realizzazione di una dentiera. Il “post” ha subito scatenato la corsa alla solidarietà. dell’intervento. Tanti gli utenti del social network L’appello solidale su Faceboche hanno sposato la causa e che In tanti hanno contribuito ok, senza dubbio, si è rivelato una hanno depositato le proprie offerte mossa azzeccata e doppiamente (piccole o grandi) consegnandole con generosità sollecitati meritevole di elogio, soprattutto ai promotori dell’appello. All’ini- da un invito di Vito Manni se si pensa che a beneficiarne è ziativa benefica hanno contribuito, stata una persona particolarmente in maniera decisiva, i responsabili meritevole di attenzioni e di affetdello studio dentistico “Vita” di to. Antonio, adesso, sfoggia “un Taviano (l’odontoiatra Claudio sorriso a 32 byte”, come, scherzoDe Rinaldis e l’igienista dentale e posturologo Vito samente, l’ha definito qualcuno, e stenta a trattenere D’Argento), che hanno accolto Antonio a braccia i piedi per terra per la felicità. Tutti hanno imparato aperte. In breve tempo l’”Operazione sorriso” è sta- a conoscerlo e a volergli bene. Tutti tranne qualcuta comunque portata a termine, nonostante la cifra no che si crede ancora spiritoso e che continua ad raccolta nel “Chiosco” sia stata puramente simbolica affiancare al nome “Antonio” un appellativo che e di certo non sufficiente a coprire per intero i costi sarebbe meglio attribuisse a se stesso.

La manifestazione finalizzata a ricordare le vittime della strada sentata dal dj Gianni Palmisano con gli interventi “destabilizzanti” di Giuseppe Spennato. L’animazione musicale è affidata al dj Kaikko e ai movimenti sensuali di tre “cuccagnine”. Ci saranno anche le esibizioni acrobatiche di “Flyboard Puglia”. Ospite d’onore del pomeriggio sarà Bruno Orlando con il suo bagaglio di vino e cozze. I premi saranno assegnati durante la serata, condotta da Prisca Manco, nel

corso della quale su un maxi schermo si proietteranno le foto dei tanti che hanno lasciato la vita in strada. Gino Sasso (foto)- referente dell’associazione organizzatrice con Angelo Stamerra - approfitta per lanciare un duplice appello: «Spero dice - che anche quest’anno ci sia una grandiosa cornice di barche a supporto della Cuccagna, così come spero che chiunque abbia subito un lutto per incidente stradale ci invii la foto del suo congiunto. È un modo - conclude Sasso - per ricordare chi è stato strappato dall’affetto dei propri cari in un modo così atroce». MM

Il Gal "Serre salentine" istituisce quattro sportelli per i vacanzieri

Primo: accogliere e informare di Lucio Colavero

Anche quest'anno il Gal, Gruppo di azione locale "Serre salentine" ha attivato quattro sportelli di informazione e accoglienza turistica. Le località scelte sono strategiche: uno è a Lido Conchiglie per i comuni di Gallipoli, Galatone e Sannicola poli Sannicola, un altro a Mancaversa per il comune di Taviano Taviano, il terzo a Torre Suda per Racale e l'ultiAlliste. Gli sportelli si avvalgono mo ad Alliste della professionalità di addetti al Front office e costituiscono una ulteriore opportunità per i turisti di ricevere informazioni sul territorio. Inoltre arricchiscono il progetto turistico che il Gal sta portando avanti. Grazie, poi, alla collaborazione con Puglia Promozione, alcune aziende hanno

trovato posto nel calendario degli appuntamenti dell'Open days Puglia con l'offerta di week-end che sono un percorso attraverso le eccellenze enogastronomiche, artistiche e naturali del territorio. È questo un aspetto delle vacanze nel Salento che diventa sempre più apprezzato. «In attesa dell'attivazione del Piano promocommercializzazione integrato del territorio e dei suoi prodotti - dice il presidente del Gal Salvatore D'Argento (foto) - il turista negli sportelli informativi potrà trovare informazioni dettagliate sulla piccola ricettività, sull'accoglienza agrituristica, sui prodotti agroalmentari e sull'artigianto artistico». Da ricordare che il turista può trovare anche l'espositore dell'olio extravergine prodotto dalle aziende locali.


NUMERI UTILI Carabinieri: 0833 552727 Guardia medica: 0833 552776 Protezione Civile: 389 6815612 Comune: 0833 902711 Polizia municipale: 0833 584337

ALLISTE 8 - 14 agosto 2013

Ci trovate pure qui ● SUPERMERCATO SISA via Alliste,30 (Felline) ● TABACCHERIA PAIANO LUIGI via Vittorio Veneto,74 ● OTTICA TOMA via Roma,7 ● ROSA CAFÈ via Alliste,2 (Felline) ● MAGAZZINI EURO via Matteotti,33 ● PROFUMO DI PANE via Racale,37 ● MILANO CAFFÈ via Milano,3 (Felline) ● SUPERMERCATO CONAD via I Maggio,86/b ● SUPERMERCATO SIDIS via Gabriele D'Annunzio,19

Pag. 24

Pronto il “Canto delle cicale” numero 16

Appuntamento il 9 e 10 agosto Apre Papaleo

LA PASSEGGIATA PIACE MA NON BASTA La pista sulla scogliera di Capilungo è uno dei posti che più attrae i turisti affascinati anche dalla bellezza della macchia mediterranea sulla costa, dall’ospitalità della gente e dalla buona cucina

Come va la stagione estiva nelle marine di Alliste

“Il canto delle cicale” in una delle scorse edizioni

di Roberta Rahinò

In forse fino all’ultimo momento, ma alla fine la notizia ufficiale è che “Il Canto delle Cicale”, rassegna di musica e teatro a cura dell’Amministrazione comunale, tornerà a echeggiare nel centro storico di Felline, il 9 e 10 agosto dalle 21. «Per un attimo abbiamo pensato di sospendere la manifestazione – spiega il sindaco Antonio Renna – perché quest’anno il finanziamento regionale è dimezzato, di soli 10mila e cinquecento euro, ma poi ce l’abbiamo fatta grazie a un contributo provinciale di 5mila euro e al cospicuo ricavato delle sponsorizzazioni». Con la collaborazione anche della Pro loco di Felline e di AnonimArt di Luca Arcano, è pronta a partire la sedicesima edizione dell’iniziativa che si propone di valorizzare il territorio salentino e di aprirlo al dialogo interculturale, e che tanto successo ha ottenuto nelle edizione passate. Per la serata inaugurale di

venerdì 9 agosto, l’ospite d’eccezione sarà l’attore e regista lucano Rocco Papaleo che porterà in scena lo spettacolo “Meridionando”, nell’unica tappa salentina prevista dal suo tour. Con lui, sul palco, il folk d’autore di Antonio Pascuzzo e della sua orchestra “Rossoantico”. Protagonisti di sabato 10, invece, saranno la pizzica e i canti popolari dei “Musikanti a Sud”. Entrambi gli appuntamenti, di musica e teatro, avverranno nella cornice di un “Borgo in festa”: così è denominato il percorso enogastronomico allestito nei vicoli, dove si potranno degustare i piatti tipici del posto. “Borgo in festa” sì, ma nessuno farà la “festa” all’ambiente: l’evento ha fatto richiesta della certificazione volontaria “Ecofesta Puglia”, premiata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e cuore pulsante del progetto “La Tradizione fa Eco – modello di sostenibilità per innovare la tradizione e rivoluzionare gli eventi pugliesi”, vincitore del bando Social Innovation.

Finora è grigia agosto garanzia di Pierangelo Tempesta

Bene luglio, agosto stabile, e le marine di Alliste si preparano all’ultimo mese d’estate sperando di chiudere in positivo. Ascoltando i dati di uno degli alberghi della zona, emerge un aumento delle presenze nel mese di luglio rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Per il mese in corso, invece, il numero di prenotazioni rimane stabile, ma si attendono i turisti del last-minute ad incrementare di qualche unità le presenze. Il dato è probabilmente segno di un’inversione di tendenza che vede i vacanzieri scegliere, per quanto possibile, i periodi di bassa e media stagione per i loro viaggi. Contrastanti con i dati dell’albergo, invece, sono quelli del B&b “Pilella”, gestito dalla signora Annagrazia: «Luglio è andato peggio dell’anno scorso, mentre agosto si prospetta come gli altri anni. Quest’anno, però, è migliorata la qualità dell’utenza: abbiamo ospitato molte più famiglie rispetto alle precedenti

Posto rosso

I turisti sottolineano la scarsità di servizi e di comodi accessi alla balneazione

stagioni». E loro, i vacanzieri, cosa pensano delle marine di Alliste? In generale ne apprezzano l’ospitalità ma anche – come racconta l’albergatore – la vegetazione tipica presente su alcuni tratti di scogliera e la macchia mediterranea che, tra una località e l’altra, caratterizza le campagne. Molto apprezzata anche la pista ciclo-pedonale che costeggia il mare a Capilungo e nei dintorni. E, ovviamente, il segno “più” va sempre alla cucina, come conferma la signora Annagrazia che non finisce di tesserne le lodi. Di contro, i turisti notano la scarsità di servizi e di comodi accessi al mare: «Oltre all’assenza di ristoranti e luoghi di ritrovo – afferma Annagrazia – i clienti sottolineano la mancanza della rete Internet, dell’ufficio postale, del bancomat. Ma prima di dotare le nostre marine di tutto ciò – conclude – credo sia necessario mettere in moto azioni per incentivare il turismo da giugno a settembre».

A Posto rosso rifiuti in libertà

Niente scivolo barche c’è chi si lamenta su Fb

Non c’è dubbio che i turisti abbiano, ogni estate, una vasta scelta di soggetti da fotografare in Salento: il mare, i centri storici e le campagne, solo per dirne alcuni. Peccato che spesso i loro scatti non vengano bene, e di certo non per un difetto dell’apparecchio usato, ma perché la nitidezza delle immagini viene letteralmente “sporcata” dall’immondizia depositata selvaggiamente ovunque. Questo succede, puntale all’arrivo della stagione calda, un po’ dappertutto, e anche a Posto Rosso (marina di Alliste) dove un lettore, Tonio Scanderebech, segnala la presenza di una montagna di spazzatura sovrastata da un doppio cartello: uno più “istituzionale” che fa divieto di gettare rifiuti, e l’altro più colorito, con offese rivolte ai presunti autori del gesto incivile. Scanderebech correda la sua fotografia di una didascalia che recita così: “È l’ennesima scenetta di paesaggio salentino

Non esiste, non è mai esistito, uno scivolo per barche lungo i 7 kilometri della marina di Alliste. Ma di questa assenza si lamenta qualche cittadino su Facebook (diventato ormai la sede di lamentele, ma anche di proposte)all’indomani dell’inaugurazione della piazzetta in località Pilella (foto), opera che continua a sollevare dubbi sull’opportunità del denaro investito dall’Amministrazione comunale. Alle reiterate lamentele risponde così il sindaco Antonio Renna: «Ripeto che i fondi regionali ricevuti non potevano essere usati per altro perché legati a un progetto di rigenerazione. Quanto allo scivolo, è un problema di tutte le marine dei dintorni perché non è facile trovare una zona che risponda ai requisiti previsti per ottenere l’autorizzazione: insenatura chiusa, fondali di un certo tipo e altro ancora. L’unica area che si presta è quella in località Campore. Stiamo pensando, insieme al Comune di Racale Racale, di presentare un progetto al Demanio».

D’estate si ripete il solito copione per colpa di cittadini troppo “distratti”

come sempre poco edificante”. Di chi è la colpa? Non ci sono dubbi , di sicuro dello scarso senso civico di alcuni e non di una cattiva organizzazione del sistema di raccolta rifiuti che, alla marina, riproduce esattamente il servizio attivo nel centro urbano: gli operatori pas-

sano a ritirare l’umido il lunedì, mercoledì e sabato; il martedì è il giorno della plastica; il giovedì si tirano fuori, a settimane alterne, il vetro e la carta. Ma qualcuno fa finta di niente e butta i rifiuti dove gli riesce più comodo e semplice. RR

Caso Coi Decadenza in vista La sua sedia traballa, ma lei non si scompone. Il capogruppo dell’opposizione Manuela Coi, pur sollecitata, preferisce per ora non commentare la richiesta avanzata dal resto della minoranza al presidente del Consiglio comunale: toglierle l’incarico per aver superato il numero massimo di assenze previste dal regolamento delle sedute consiliari. I consiglieri Davide Stamerra e Daniele Fersini spiegano: «Questa decisione è stata presa dopo mesi e mesi di riflessione all’interno del nostro partito, il Pd. A nostro parere, il leader dell’opposizione ha dei doveri: convocare riunioni periodiche; essere promotrice dell’attività degli altri consiglieri; portavoce, presso i cittadini, dell’attività del gruppo; coinvolgere l’intero gruppo di lavoro formatosi in occasione delle elezioni amministrative del 2011. Ebbene, in questi anni, nessuna di queste attività è stata portata avanti dalla signora Coi, lasciando sempre noi consiglieri a organizzare l’intera azione amministrativa senza mai intervenire in merito. Da parte sua mai un intervento degno di nota, mai un’azione politica concreta». Intanto si va avanti: il presidente del Consiglio Angelo Catamo, nella seduta del 30 luglio scorso, ha risposto che provvederà ad aprire il procedimento per la decadenza della consigliera. RR

CLICK UN PREMIO PER “ALITZAI” Il loro tour estivo è ancora in corso, ma gli attori della compagnia teatrale “Alitzai” hanno portato a casa un premio: la loro commedia in vernacolo “Mprestame mujerda” è stata giudicata la migliore nell’ambito della rassegna di teatro conclusasi a Muro Leccese, dove sono andati in scena il 24 luglio scorso. La comunicazione del riconoscimento ottenuto è giunta il 2 agosto, mentre a Torre Suda era in atto la rappresentazione del lavoro vincente. «Ringraziamo il Comune di Muro Leccese – ha commentato il presidente Claudio Napoli – ma anche tutte le altre Amministrazioni comunali e le Pro loco che ci hanno ospitato, dandoci la possibi“LA B CAPOVOLTA” A “PIÙ LIBRI...MENO ISOLA” Anche “La B capovolta” di Sofia Schito partecipa all’iniziativa “Più libri…meno isola” promossa da “Siculiana Cultura”. I libri raccolti, a fine anno, verranno consegnati al sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, accogliendo, così, il suo appello in merito alla necessità di aprire una biblioteca sull’isola. La Schito, il 15 dicembre scorso si era classificata prima nel concorso letterario per l’infanzia e l’adolescenza “Lo scarabocchio di Giufà” promosso dal Comune di Siculiana. Il suo libro aveva ottenuto il riconoscimento nella sezione scuola media inferiore, mentre per la scuola media superiore era stato premiato il vincitore del “Premio Andersen 2012”, Antonio Ferrara.


NUMERI UTILI Carabinieri: 0833 587171 Comune: 0833 586211 fax 586244 Guardia medica: 0833/581163 Ufficio postale: 0833 971711 Polizia municipale: 0833 587982

MELISSANO 8 - 14 agosto 2013

Farmacia, quinto tentativo

Dopo quattro vani tentativi di vendere la quota di maggioranza della “Farmacia comunale di Melissano S.r.l.”, si passa a trattativa privata. Il Comune prova, strenuamente, a piazzare sul mercato il 51% del capitale sociale della seconda farmacia cittadina, costituita nel 2008 con capitale misto (il 51% è appannaggio dell’ente, il 49% è del dottore Emanuele Vergari, attuale socio di minoranza) e rientrante nel piano delle alienazioni mobiliari. Con il nuovo bando, pubblicato nei giorni scorsi all’albo on-line, si abbassa, ulteriormente, l’asticella dell’offerta minima per l’acquisizione della quota. Dopo essere partiti da una valutazione di un milione di euro (primo bando) ed essere scesi a 900mila euro (secondo bando), poi a 810mila euro (terzo e quarto bando), adesso si partirà da 750mila euro. Il termine ultimo per la presentazione delle domande scadrà alle ore 12 di venerdì 30 agosto. Apertura buste il 3 settembre. MM

In vista di "Vinimmagine" il presidente annuncia un successo commerciale importante Mentre si definiscono gli ultimi dettagli in vista dell’annuale festa di Vinimmagine, in programma per martedì 13 agosto nei locali aziendali di via Palermo, l’Unione agricola di Melissano aggiunge un altro importante risultato al suo ultracinquantennale curriculum: «Abbiamo concluso un buon affare con i cinesi - racconta il presidente Rocco Milone - che sono venuti a farci visita e hanno apprezzato moltissimo i nostri prodotti, in particolare il Primitivo». L’incontro con la delegazione giunta dall’Estremo Oriente è stato organizzato da un intermediario

L'Unione sbarca in Cina

Vinimmagine 2012

Gusti, sapori e afa

Sotto una cappa d’afa asfissiante si è svolta a Melissano, la sera del 6 agosto, la 7ª edizione di “Gusti e Sapori nel Centro antico”, l’annuale evento organizzato dall’Amministrazione comunale di Melissano insieme ai quattro rioni cittadini e al supporto delle associazioni di volontariato e delle aziende del territorio, tutti coordinati dagli “Amici del Piper”. Il percorso enogastronomico, quest’anno, si è intersecato con un sentiero di elementi culturali che hanno messo in evidenza, più che mai, le tradizioni della comunità, le forze vive del territorio, la grande vigoria di una cittadina forse un po’ snobbata dai suoi “vicini di casa” Folla di visitatori a Palazzo Santaloja e, a destra in alto, un balletto ma che ha dimostrato, curato dal gruppo "Silphide" ancora una volta, di essere attiva, Garibaldi, Giuseppe Manco e le vie ammirare i “gioielli” di Melissano dinamica e vibrante come non mai. che le costeggiano sono state affol- vecchia, dai palazzi Corvaglia, De C’è ora da dare continuità a questo late da una fiumana di persone, Donatis, Panico, Ricchello, Santaflusso di energia positiva, una volta turisti e locali, forestieri e visitatori loja a Casa E.Corvaglia e Fasano, calato il sipario sulla festa d’ago- di passaggio. Tutti hanno potuto dal Centro culturale “Q.Scozzi” al sto. cinema Aurora sino al frantoio ipo“Sapori e saperi di una volta” è geo e a tutto il contorno costruito stata una giusta intuizione su cui, in con criterio, fatto di musica (clasfuturo, si può lavorare per costrui- Un fiume di persone sica, jazz, house, pizzica, bandistire un marchio vero e proprio che ca), arte (gallerie, mostre, letteratuidentifichi la comunità melissanese tra palazzi, piazze e vie ra, danza, recitazione), artigianato come una “Città del vino, dell’o- tra un assaggio e l'altro (abiti da sposa, oggettistica), assolio, dei sapori e dei saperi”. Piazza ciazionismo (laico e cattolico) ed Vecchia, san Francesco, Marconi,

Percorsi enogastronomici e culturali

Archiviata la parentesi negativa della brevissima esperienza col Maglie, ritrova Calabro

Manco nello staff del Gallipoli Come nel film “Sliding doors”, una porta si chiude, l’altra si apre. Ed è successo così a Cristian Manco: finita in malo modo l’esperienza della scorsa stagione agonistica alla guida della "Toma Maglie", durata poco meno di due mesi, per il giovane preparatore atletico di Melissano si sono aperte le porte del Gallipoli Football 1909. Il 1° agosto, infatti, il club presieduto da Marcello Barone ha ufficializzato lo staff tecnico con cui i giallorossi affronteranno il prossimo campionato di Eccellenza pugliese. È stato riconfermato mister Antonio Calabro che ha rivoluto accanto a sé uno dei suoi collaboratori ai tempi del Casarano Casarano: «L’idea Gallipoli - spiega Manco - è nata

Cristian Manco

in seguito ad una chiamata del mister e ad un colloquio col presidente Barone e con il ds Mino Manta. Inutile negarlo, questa è una piazza importante ed esigente con tanta fame di calcio e

● BAR CARIOCA via Casarano ● TABACCHI SCOZZI via Casarano ● SUPERMERCATO CONAD via Racale ● TABACCHI MARSANO via Racale 13 ● SUPERMERCATO METÀ via Racale 136 ● BAR EUROPA via Crispi,2 ● MACELLERIA MARSANO via Palermo ● SUPERMERCATO SIDIS via Trento,35 ● PIS.COBAR via F.lli Cervi,23 ● IPERFRUTTA via Palermo,140

Pag. 25

Nonostante tutto, divertimento per tutti sotto le stelle di Marco Montagna

Ci trovate pure qui

una grande voglia di riscatto da parte dei suoi splendidi tifosi. Mi aspetto un ambiente ideale, sereno, dove si possa fare calcio in modo serio e organizzato, aspetto che per dei professionisti è la cosa ideale». La preparazione fisica della squadra ha avuto inizio lo scorso 5 agosto. Manco ha preso in carico il compito di allenare i muscoli dei calciatori giallorossi per far sì che corrano più velocemente di quelli avversari: «Ringrazio mister Calabro - chiosa il neo preparatore atletico del “Gallo” - per avermi ancora voluto al suo fianco e il presidente Barone che mi ha dato quest’opportunità». E adesso, per la squadra, è tempo di sudare. In tutti i sensi. MM

enogastronomia (vino e prodotti a chilometro zero). “Gusti e Sapori” 2013 ha tracciato la strada. Commenta Francesco Troisi della "Piper": «Ringraziamo tutti quelli che hanno collaborato. Il risultato ottenuto è ancor più importante se si pensa che abbiamo potuto lavorare un solo mese».

di Bari. Importante, peraltro, è stato il ruolo dell’ex presidente della cantina, Sergio Macrì. Verso la Cina è partito un container con settemila bottiglie di vino prodotte dall’Unione Agricola, 3.200 di Negroamaro e 3.800 di Primitivo. L’azienda esporta i suoi prodotti in tutto il territorio nazionale e, all’estero, soprattutto in Belgio, Germania e Svizzera, raccogliendo i contatti dal suo sito ufficiale www.unioneagricola.it. In questo periodo i locali

di via Palermo 55 sono invasi da turisti e da salentini residenti lontano dalla propria terra. Data la calura asfissiante, il pubblico opta maggiormente per i vini bianchi (Matisse) e rosati (Salento Igp Rosato e Terre Sante) da consumare freschi. Il rosso (col cavallo di battaglia, il Negroamaro), invece, si adatta meglio a climi più freschi ed è “particolarmente apprezzato dai clienti dell’Italia settentrionale”, come rivela Milone. MM


NUMERI UTILI Biblioteca: 0833 621964 Carabinieri: 0833 622010, 623535 Consultorio familiare: 0833 625967 Guardia medica: 0833 622386 Municipio: 0833 626411; Sito ufficiale: www.comune.taurisano.le.it; E-mail: info@ comune.taurisano.le.it Polizia municipale: 0833 622014 Protezione civile: 0833 623965 Ufficio postale 0833 626311

TAURISANO Pag. 26

8 - 14 agosto 2013

Ci trovate pure qui ● FARMACIA PALESE via A. De Gasperi ● SUPERMERCATO PUNTO SPESA p.zza Libertà,27 ● SUPERMERCATO SISA via Eroi D’Italia,162/a ● POLLARA CAFE’ via Macchia,20 ● SUPERMERCATO L’ ESSENZA viale Eroi D’Italia,21 ● ANTICA PANETTERIA SCORDELLA via SS. Crocefisso,8 ● BAR GIULIA presso stazione Q8 via Casarano,34 ● SANI SAPORI via Eroi D’Italia,50 ● ACCONCIATURE ANTONIO CIULLO via M. D’ Otranto,146 ● BAR PASTICCERIA LA PARMENTE c.so L. Da Vinci ● MAGAZZINI EURO via San Donato ,7

Il fotografo taurisanese è ormai presente con le sue opere su ogni numero del mensile "Dove". Le richieste aumentano In una ventina di pagine le fotografie sue sono sette: una gran bella soddisfazione per Roberto Rocca, taurisanese doc, legato ormai in maniera stabile alla casa editrice milanese "Rizzoli", che l'ha reclutato subito dopo averlo conosciuto quasi per caso. Non c'è numero della prestigiosa rivista "Dove" che non contenga suoi scatti ormai, da febbraio in qua. E pensare che tutto cominciò con una occasione colta al volo. «Nel primo servizio in Puglia che "Dove" aveva programmato venne improvvisamente meno il fotografo incaricato: fui con-

Roberto Rocca e sai cos'è un clic

Sulla costa si mangia

Tutto un servizio di "Dove" è dedicato ai baracchini

Marocco, Grecia, Albania e Salento a confronto di Rocco Schiavano

Nel vasto e vario repertorio di proposte contenute nell’Estate taurisanese, rassegna di cultura, arte, teatro e musica, una menzione particolare va riservata alla manifestazione “Un mare di culture”, organizzata dalla Pro loco di Taurisano. In programma il 18 agosto, dalle ore 19,30, l’evento altro non è che un incontro tra popoli mediterranei, “iniziativa nata dall’incontro e dalla collaborazione tra la Pro loco di Taurisano e Integra onlus, dove il mare è il Mediterraneo e le culture sono quelle salentina, marocchina, greca e albanese” come ci spiega Fulvio Nuzzo, presidente della Pro loco. Il programma prevede alle 19,30, presso Casa Vanini, una tavola rotonda alla quale partecipano, oltre a Fulvio Nuzzo e al sindaco Lucio Di Seclì, Gino Montonato (moderatore), direttore di "Presenza Taurisanese", On. Souad Sbai, Isabel Bernardini d’Arnesano, un rappresentante del Governo albanese, Klodiana Cuka, presidente Integra onlus, Francesco Pacella, assessore al Turismo della Provincia di Lecce, Paolo Pagliaro, editore TV, Gigi De Luca, direttore Istituto culture mediterranee della Provincia di Lecce. Successivamente il visitatore interessato ha a disposizione un percorso artistico–culturale assolutamente da non perde-

tattato io e mi cimentai. Dopo due ore che avevo mandato i materiali fotografici, mi inviarono il contratto da firmare». Di recente Rocca ha attirato anche le attenzioni di "Bell'Italia", Cairo editore, ma non disdegna di accettare le sempre crescenti richieste di servizi matrimoniali e su interni per cataloghi specializzati. «Cos'è la fotografia per me? Cogliere l'attimo e farlo rimanere qui per sempre», risponde semplice Rocca. Fosse facile...

Bike-sharing pronto

In bicicletta per le vie Manifestazione a cura della Pro loco del paese

Un mare di culture

I fantastici addobbi luminosi di Parisi per la festa del patrono Santo Stefano (foto Roberto Rocca)

Definiti percorsi artistici che intrecceranno lingue e tradizioni diverse re: da Via Roma con “I colori dell’arte” (collettiva di pittura studio Scanderbeg); Corte Troisio (L’arte delle icone a cura del m.tro Tanakis e la poesia di K. Kavafis, declamazione di Anna

Schilardi e musica di Vittorio Ciurlia); Casa Vanini – Expo libri a cura di Edizioni Argo e Associazione Odigitria, musiche di Andrea Urso; Corte Colona (Mostra di arte contemporanea greca e musiche di Leonardo Cordella); Biblioteca comunale (mostra di pittura sugli abiti della tradizione salentina a cura di Luciana Politi); Casa Cappelli (mostra di abiti della tradizione marocchina e immagini di un matrimonio in Marocco, mostra

Go kart, si afferma un giovane taurisanese cat. 125

Il go kart è da tempo uno sport molto in voga tra i giovani, da sempre rappresenta, peraltro, il trampolino di lancio per le categorie automobilistiche superiori. Stefano Scarlino è un giovane pilota di Taurisano che, malgrado abbia iniziato da poco l’attività agonistica, è già riuscito a dimostrare abilità tecniche interessanti, riuscendo a raggiungere anche apprezzabili piazzamenti nelle gare sin qui disputate. Nella cat. 125 pro driver ha dominato il campionato 2012, vincendo i trofei di Battipaglia e Sarno. Nel 2013, d’intesa con il tecnico Fausto Settimo del team TiesseKart di Ugento ha deciso di fare un doppio salto di categoria, passando così alla catg. 125 kz, ritenuta il top a questi livelli. Il cambio di categoria ha consentito a Scarlino di partecipare al campionato Wsk Euro e Master Series, misurandosi in pista con tutti i big del kart mondiale ivi compreso Michael Schumacher ritornato sui kart dopo l'ultima esperienza di Formula Uno. Nel frattempo è arrivata la prima vittoria nella gara nazionale svoltasi sulla Pista salentina di Torre S. Giovanni nella nuova catg. 125 kz dopo un avvincente duello con il quotato Federico Pezzolla. Dopo l’estate Stefano Scarlino è atteso da una gara sul circuito di Varenne in Francia per la disputa del Campionato del mondo della catg. 125 kz2. RS

CLICK

Scarlino neocampione

fotografica a cura di Mario Scarlino); Piazza Castello – dall’Albania la fisarmonica di Admir Shkurtaj e la voce di Meli Haideraj, la pizzica dei “Taranteye”, dal Maghreb al Salento, musica dal Marocco. In attesa dell'appuntamento "mediterraneo" il 12 agosto l' estate taurisanese propone lo spettacolo “Se io fossi... il signor Gaber” (Anfiteatro – 20,30), organizzato dal Comune e curato dalla compagnia teatrale Teme-

AFFIDATA LA GESTIONE DELLO STADIO COMUNALE Nei giorni scorsi con una determina comunale si è concluso il processo per affidare la gestione ad una società sportiva senza alcun onere per le casse comunali. Il bando di gara, che prevede l'affidamento in gestione del "Salvo D'Acquisto" per cinque anni, ha visto la partecipazione di un solo concorrente. Pertanto, svolte le procedure previste, lo stadio comunale è stato dato in gestione all'associazione sportiva dilettantistica Virtus Taurisano, come da verbale della commissione della gara.

In bicicletta alla scoperta del centro del paese. Anche a Taurisano arriva il bike-sharing: a finanziarlo, con 237mila euro, è il progetto intercomunale presentato dall'associazione di Comuni di cui fanno parte anche Ugento, Acquarica e Presicce Ugento e che coinvolge anche il parco “Litorale di Ugento”. Nella nuova area eventi adiacente ai giardini della villa comunale sarà installata una postazione per le biciclette, che saranno sia a pedalata assistita, sia tradizionali. È poi prevista la creazione di un percorso ciclabile per la fruizione e il collegamento tra le aree urbane dei quattro comuni interessati che formeranno un'unica grande area omogenea . A Taurisano la segnaletica orizzontale e verticale è in fase di installazione e servirà per favorire visitatori e residenti nella conoscenza di bellezze storiche, paesaggi rurali e aree naturali. La realizzazione del progetto ha anche una valenza educativa in quanto la cosiddetta "mobilità lenta" avviene nel pieno rispetto dell'ambiente naturale che è un bene da rispettare e da tutelare. PT

SBARAZZARSI DELL'AMIANTO, IL COMUNE CERCA SOCIETA' IDONEE L'Amministrazione comunale cerca operatori interessati a convenzionarsi con l'ente per gli interventi di rimozione, trasporto e smaltimento di materiali contenenti amianto. La convenzione sarà sottoscritta dal Comune con la ditta che avrà presentato l'offerta più bassa e quindi più vantaggiosa per i cittadini, comunque liberi di rivolgersi anche ad altra ditta specializzata. L'impresa affidataria si dovrà impegnare ad effettuare specifiche azioni di sensibilizzazione della cittadinanza. Le ditte interessate possono presentare le loro offerte entro lunedì 12 agosto.

LAVORI URGENTI PER ALLACCIARE LA SCUOLA MATERNA ALLA RETE FOGNARIA Per evitare problemi e sanzioni (l'Italia è stata deferita alla Corte di giustizia europea per il grado insufficiente di copertura della rete di fognatura negli agglomerati urbani; la Regione Puglia ha inviato solleciti e ammonizioni), la Giunta comunale di Taurisano ha deliberato di procedere con urgenza all'allaccio della scuola materna di via Comi, attualmente ancora servita da pozzi neri. Occorrerà realizzare la canalizzazione dai pozzi neri stessi alla rete cittadina. I lavori, per l'importo di 4.500 euro più iva, saranno realizzati dalla ditta Essemmea impianti di Taurisano.

Parco eolico da 18 torri

Anche la Regione dice "No" Il parco eolico non s'ha da fare. E a dirlo, questa volta, non sono ambientalisti, cittadini ed esponenti politici, ma la Regione Puglia, che ha ufficialmente negato la valutazione di impatto ambientale al progetto da 18 torri che la “Erg Renew” di Genova voleva realizzare al confine tra Ugento, Taurisano e Casarano Ugento Casarano. La notizia, come è facilmente immaginabile, ha riempito di gioia e di soddisfazione quanti, nel corso degli ultimi anni, hanno speso tempo ed energie per contrastare il progetto, ritenuto troppo invasivo e lesivo dell'ambiente e del paesaggio. Da Taurisano è intervenuto il consigliere comunale Salvatore Rocca (Prc), che ha parlato di “vittoria dell'intero territorio e di tutti coloro che si sono impegnati per impedire lo scempio ambientale” ed ha ricordato l'impegno del suo partito, che in collaborazione con i Socialisti “ha avviato la fase di opposizione al progetto”. Quest'ultima puntualizzazione è indirizzata, non senza toni polemici, a “Italia Nostra”, al comitato “Io conto” di Ugento e alla “Lilt” provinciale. Le tre associazioni, infatti, non appena si è diffusa la notizia del “no” della Regione al progetto, hanno redatto una nota congiunta in cui si esprimeva soddisfazione per la decisione. Al consigliere di Taurisano non è andato giù che il suo partito non sia stato citato come iniziatore della protesta contro il mega-impianto. È sempre Rocca, poi, a ricordare che sono state fondamentali anche “le osservazioni presentate dal Comune di Ugento, con le quali si è avuta dimostrazione della differente attenzione verso l'ambiente dell'attuale amministrazione rispetto alla precedente”. PT TIROCINIO FORMATIVO AL COMUNE Sottoscritta tra il Comune di Taurisano e l'Universtà del Salento di Lecce una convenzione per attivare un tirocinio formativo e di orientamento a favore di laureandi e laureati. Nel caso specifico l'universitaria interessata è Luana Ciurlia, nata a Tricase e residente a Taurisano. La studentessa svolgerà il suo tirocinio presso la Biblioteca comunale in attività di inventario, catalogazione e archiviazione, front office, emeroteca e mediateca, attività di laboratorio e ludico-culturali. Il progetto ha la durata di 125 ore e si concluderà in ottobre.


NUMERI UTILI: Municipio: 0833 555091; Uff. Sindaco: 0833 555031; Polizia Municipale: 0833 555770; Carabinieri: 0833 555010 - 0833 556767; SOS mare T.San Giovanni: 0833 931100; Uff. servizi Sociali: 0833 556460; Museo: 0833 555819

UGENTO

Benvenuti in “Piazza”

Pag. 27

8 - 14 agosto 2013

Provvidenziale l' intervento di un poliziotto di passaggio e poi degli agenti di Taurisano per salvare una donna È stato grazie al provvidenziale intervento dei poliziotti che domenica mattina, sulla statale 274, si è evitato il peggio. Una donna di 51 anni di Gemini stava per gettarsi dal cavalcavia dello svincolo per la frazione di Ugento ed è stata tratta in salvo dagli agenti. Tutto è accaduto intorno alle 12.30: la donna, in preda a uno stato depressivo, aveva raggiunto il ponte e, dopo aver oltrepassato la barriera metallica posta a protezione degli automobilisti, si era pericolosamente fermata a circa 10 metri di altezza, minacciando di lasciarsi cadere sull'asfalto. Sono stati tanti gli automobilisti che hanno chiamato i numeri di emergenza per segnalare quanto stava accadendo. Il caso ha poi voluto che in quei momenti un poliziotto del posto ma in servizio presso la questura di Brescia, stesse percorrendo la statale. L'uomo ha subito raggiunto la donna ed ha cercato di tranquillizzarla. Nel frattempo sono giunti i poliziotti

Dramma evitato per un pelo

Il cavalcavia del tentato suicidio

Taurisano, diretti dal sostituto del commissariato di Taurisano commissario Rosanna Buffo, che hanno trattenuto la 51enne per mani e piedi attraverso la rete mentre il collega oltrepassava la barriera per raggiungerla e bloccarla. Sul posto sono arrivati immediatamente anche i vigili urbani di Ugento, che hanno bloccato il traffico sulla statale, i vigili del fuoco di Ugento e un'ambulanza del 118. Per mettere in sicurezza la donna e il poliziotto che la stava pericolosamente trattenendo, si è resa necessaria la rimozione della rete metallica. Alla fine tutto si è concluso per il meglio: la 51enne è stata ricoverata con trattamento sanitario obbligatorio, ma non ha riportato alcuna ferita. PT

L'estate a Torre S. Giovanni, sui lidi e tra gli operatori turistico-commerciali di Laura Primiceri

Luglio è ormai da qualche anno un mese interlocutorio, posto in mezzo tra la frenesia e i pienoni agostani e la calma e la tranquillità di giugno, quando spesso spiagge e servizi sono di solo appannaggio dei locali e turisti ce ne sono pochi. Accade quindi che questo mese si riveli un po’ la cartina al tornasole dello stato di salute del turismo nostrano, dal momento che è abbastanza scontato che le strutture registrino il tutto esaurito nelle canoniche “due settimane” di Ferragosto, mentre non è affatto detto che il trend positivo possa gettare le sue basi anche nel mese precedente. E proprio tale sembra essere la situazione a Torre San Giovanni, dove a luglio si è registrato un calo di presenze piuttosto tangibile: mentre lidi e villaggi sono comunque pieni, sempre più spesso i locali del centro fanno i conti con la poca gente disposta a uscire la sera e a spendere qualche soldo. Lo conferma Ezio Spennato, proprietario del lido Euro Beach: a suo dire, luglio ha addirittura performato peggio di giugno, quando i residenti che non hanno ancora iniziato i lavori stagionali sono comunque in giro e generano più movimento. Di diversa opinione Andrea Pierri, della braceria "Petra Nera": la clientela non ha subito flessioni, anzi è incrementata di molto e si tratta in egual misu-

Luglio, ti volevo bene... Sensibile il calo di presenze soprattutto nei locali

La costa ugentina e, sullo sfondo, Torre San Giovanni

ra di turisti e locali: dalla sua il locale ha uno staff giovane, l’idea di organizzare serate a tema sempre diverse, e soprattutto l’intuizione di destagionalizzare, perché tenere aperto anche d’inverno genera fidelizzazione. I villaggi, aperti fin dai primi giorni di maggio, hanno fronteggiato la crisi con offerte last minute senza precedenti, grazie alle quali è stato possibile garantire comunque un buon tasso di riempimento. I loro ospiti, in effetti, sono in gran parte stranieri. I lidi infine non riscontrano flessioni, considerati anche i prezzi popolari e la tendenza ad effettuare giornate di vacanze “mordi e fuggi”. Il mercato cambia e gli operatori vi si adeguano. Si spera ora che agosto possa risollevare le sorti di questa stagione, partita forse non proprio col piede giusto.

Terza edizione della Notte bianca a Torre Mozza, successo oltre ogni previsione Dai villaggi offerte last minute. Tra le eccezioni una braceria aperta anche d'inverno

Migliaia di tiratardi hanno invaso la marina

Ci trovate pure qui • BAR OZAN largo S. Nicola,1 • TABACCHI LA DEA BENDATA via Messapica,63 • CAFFÈ CENTRALE p.zza Colonna ,20 • BAR PASTICCERIA L'ANGOLINI DOLCE via F.lli molle,60 • SUPERMERCATO SIGMA p.tta Ozan,1 • SUPERMERCATO CONAD p.zza Italia,11 • BAR PIAZZA ITALIA via Trieste,30 • PASTA FRESCA FANTASIA via Marina,189 • SUPERMERCATO GEAS via Marina,325 • FRUTTA E FRUTTA di Molle Roberto via Napoli,17 • PRO LOCO UGENTO p.zza San Vincenzo • TABACCHERIA via Ripamonti,47 • TABACCHI PASSASEO CINZIA via Fiume,70 • LIDO MANIA (Torre Mozza) via G. Tiepolo • BAR ZANZIBAR (Gemini) Via Martiri Di Belfiore,6 • BAR GREEN SQUARE (Gemini) via Reg. Elena,6 • SALI E TABACCHI (Gemini ) p.zza Monumento ai caduti,8 • BAR DA DONATO (T.S. Giovanni) c.so Annibale,138 • BAR JONIO (T. San Giovanni ) c.so Auxentum • PASTICCERIA DOLCI SENSAZIONI (T.S. Giovanni) c.so Auxentum • SUPERMERCATO ADRIANA (T.S. Giovanni) c.so Auxentum • SUPERMERCATO PUNTO MARKET (T. S. Giovanni) via Colaianni,122

Da sinistra, bianchi stand all'ombra della Torre e una delle tante esibizioni musicali

Doveva essere un grande successo, nelle intenzioni di residenti e organizzatori, e grande successo è stato oltre ogni previsione il terzo appuntamento con la Notte bianca a Torre Mozza organizzata dalla Pro loco Beach Gemini e Torre San Giovanni. Lontana dall’idea consumistica del “negozi aperti tutta la notte”, la manifestazione ha assunto i contorni di una grande celebrazione delle tradizioni salentine e dell’efficacia del volontariato, dal momento che centinaia di persone hanno lavorato gratuitamente per l’organizzazione. Divisa in un percorso enogastronomico formato da stand di prodotti tipici e una parte musicale, con diversi gruppi che si sono avvicendati sul palco (il culmine della serata è stato raggiunto con l’esibizione dei Calanti), la Notte bianca ha

portato a Torre Mozza migliaia di persone, mettendo a dura prova la viabilità e i parcheggi predisposti per l’occasione, ma a parte un primo momento di difficoltà i volontari si sono coordinati efficacemente per limitare al minimo i disagi. Apprezzatissime sono state le creazioni dei bambini della Pro Loco Junior, che sono state vendute per ricavare fondi utili a finanziare le attività invernali. La Pro loco Beach ringrazia la Protezione civile di Ugento e l’associazione Fidas per la collaborazione, e fa sapere che le idee per la prossima edizione sono già tante: si tenterà, ad esempio, di espandere l’area musica, aumentando il numero dei palchi per le esibizioni, in modo da poter dare ancora più spazio alle realtà emergenti del territorio. LPR

Eventi

Processione a mare suggestione da non perdere Sarà la suggestiva processione sul mare a suggellare, come ogni anno, i festeggiamenti in onore della Madonna dell'Aiuto, patrona di Torre San Giovanni. La festa è organizzata dall'associazione “Madonna dell'Aiuto” e dalla parrocchia guidata da don Enzo Zecca. Domenica alle 17.30 la statua della Vergine sarà accompagnata al porto per la processione sul mare. Alle 21, in piazza del Porto il vescovo di Ugento, monsignor Vito Angiuli, presiederà l'Eucarestia. Il programma civile prevede la fiera-mercato, la presenza della banda “F. Panarese” di Scorrano, il concerto dell'Orchestra all'italiana (sabato 10 alle 22) e de “I Calanti” con la loro pizzica (domenica 11 alle 22.30). La rassegna di eventi estivi continua il 12 e il 13 agosto a Torre Mozza con la settima edizione della “Sagra te cose nosce”, organizzata dall'associazione culturale "Gemini". Mercoledì 14, poi, a Ugento ci sarà la quarta edizione della “Notte bianca della pizzica ugentina”. Il 15 Torre Mozza festeggerà la Madonna Assunta. Sempre a Torre Mozza il 16 lo spettacolo teatrale “Il nudo e la nuda” dell'associazione “Teatro terra Messapia”. Il 17 a Gemini si svolgerà la terza edizione di “Gemini... pizzica, arte di strada e tradizioni”, con “I Calanti”, gli artisti di strada e il clown Lacoste. Domenica 18 a Torre Mozza la mostra cinofila a cura di “Pet Planet” e a Torre San Giovanni la terza edizione della “Sagra del pesce”. Martedì 20, a Ugento, lo spettacolo per bambini “Un matrimonio scombinato”, portato in scena da “Arte in Parabita”. PT

Il patrimonio museale con un click Il patrimonio museale di Ugento a portata di click. È attivo il nuovo sito www. sistemamusealeugento.it, nel quale è possibile visitare virtualmente i beni del museo archeologico, della collezione “Colosso”, del complesso monumentale della cripta del Crocifisso e della chiesa della Madonna di Costantinopoli, del castello e di palazzo Rovito. Nella sezione “Opere a 360 gradi”, in corso di ampliamento, si possono osservare da vicino alcuni dei preziosi reperti custoditi nei musei: dall’affresco della cappella della Madonna di Costantinopoli all’interno del Nuovo museo archeologico alla Testa di Apollo della collezione Colosso, dall’oinochoe in bronzo del V secolo a. C. al cratere attico a colonnette.


8 - 14 agosto 2013

Ugento

28

“L’APPRODO DELLA SFINGE” MOSTRA DI ORNELLA CUCCI Da 1 al 30 agosto potrà essere visitata nel Nuovo museo archeologico, in largo S. Antonio, la mostra fotografico-pittorica itinerante di Ornella Cucci

che ha toccato alcuni centri pugliesi e si appresta a raggiungere Zurigo e poi Parigi nella primavera del prossimo anno. Gli scatti di Ornella Cucci sono apparsi su prestigiose riviste nazionali e l’opera fotografica”Scarpe rosse” è

stata acquisita dal Macma, il Museo di arte contemporanea di Matino Matino. La mostra, organizzata dallo Studio di consulenza archeologica, può essere visitata tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 21. Nella grafica il telefono “Tech Zis”

Esposto alla Procura del consigliere d’opposizione Angelo Minenna

Rifiuti speciali a Torre S.Giovanni La spazzatura di Torre San Giovanni arriva in Procura. Nei giorni scorsi il consigliere comunale Angelo Minenna ha scritto all’autorità giudiziaria per segnalare la presenza di sacchi con rifiuti speciali vicino ai cassonetti della raccolta indifferenziata di via Imperatore Traiano, nel pieno centro della marina ugentina, a pochi metri dalla piazza del Porto. Quando l’esponente ha inviato la sua denuncia in Procura, per il tramite dei vigili urbani di Ugento, vicino

ai cassonetti erano stati scaricati 12 sacchi – in parte chiusi, in parte aperti – contenenti scarti di lavorazioni industriali di tessuti e di pellami. Probabilmente i rifiuti provengono da qualche industria della zona che, anziché liberarsene legalmente secondo quanto previsto dalle leggi sullo smaltimento di materiali speciali, preferisce “affidarli” a Torre San Giovanni. Il caso, a quanto pare, non è isolato. «Secondo quanto mi raccontano i residenti nella zona –

spiega Minenna – l’abbandono di questo tipo di rifiuti avviene almeno una o due volte al mese, sempre negli stessi cassonetti di via Imperatore Traiano. Probabilmente vengono depositati di notte. Sono stato informato di quanto sta accadendo dal comitato per Torre San Giovanni, che puntualmente riceve le segnalazioni di chi abita nella marina. Quella tipologia di rifiuti non può essere depositata nei cassonetti, ma va smaltita come rifiuto speciale. È sicuramente qualcosa che non si può più tollerare – conclude – e sulla quale spero che le autorità preposte facciano luce. PT

Luciano, 25 anni Intesa per recuperare e un’invenzione tratto delle antiche mura tutta salentina

Convenzione tra Comune e associazione “Messapia terra dei due mari”

Una convenzione per il recupero dei tratti di mura messapiche a nord del paese. È quanto è stato stipulato dal Comune e dall’associazione “Messapia terra dei due mari”, presieduta da Salvatore Rizzo. Proprio nel terreno di proprietà dell’associazione è presente parte della fortificazione urbana, risalente al IV secolo a. C., che circondava l’abitato messapico. I tratti di mura sono già oggetto di tutela della variante del piano regolatore generale e sono stati documentati nelle rappresentazioni planimetriche risalenti al 1800 (le piante di Epstein e Palazzi) e nelle più recenti immagini satellitari. La parte di fortificazione è quasi tutta interrata, salvo alcuni blocchi appartenenti, forse, alla cortina esterna posti a lato di via Tasso e nel terreno di proprietà della “Messapia”. Dopo alcune riunioni tra Amministrazione e associazione, è emersa l’intenzione comune di tutelare e valorizzare la zona archeologica attraverso un progetto di recupero, conservazione e fruizione. L’obiettivo è quello di creare un contenitore socio-culturale e un nuovo polo di attrazione per il turismo archeologico. Gli interventi saranno l’occasione giusta anche per

di Pierangelo Tempesta

Regolamento degli impianti pubblicitari

Tratti di mura esposti su via delle Mura ugentine

acquisire maggiori conoscenze scientifiche sulle caratteristiche di costruzione delle mura. L’associazione presieduta da Salvatore Rizzo ha già conferito all’architetto Francesco Baratti dell’Università del Salento il compito di redigere il progetto di conservazione, valorizzazione e fruizione del tratto murario. Una volta realizzato, il progetto sarà acquisito dal Comune per essere autorizzato. Dopodiché si procederà – associazione e Co-

mune insieme – al reperimento dei fondi necessari per la sua realizzazione. La “Messapia” consentirà la fruizione pubblica dell’area, sia per visite turistiche, sia per la realizzazione di manifestazioni ed eventi culturali. A progetto realizzato si sarà fatto un passo avanti nella direzione di valorizzazione del patrimonio archeologico di Ugento che è conosciuto in tutto il mondo.

Il Comune si dota del regolamento degli impianti pubblicitari, redatto dalla terza commissione consiliare presieduta da Maria Venere Grasso. Il piano stabilisce che la pubblicità può essere effettuata tramite manifesti su impianti pubblici predisposti dal Comune oppure tramite “pubblicità ordinaria” su supporti durevoli o temporanei. Il piano, spiega il consigliere Grasso, “ha razionalizzato e regolamentato le tipologie e le localizzazioni, dettando le disposizioni relative alle quantità minime e massime e alle percentuali destinate ai messaggi di carattere commerciale, istituzionale o privo di rilevanza economica”. La superficie degli impianti da adibire a pubbliche affissioni è di 1000 metri quadrati, di cui il 20% destinato alle comunicazioni istituzionali, il 77% alla pubblicità e il 3% alle affissioni commerciali.

La 26ma edizione del memorial “Tiziano Manni” l’8, 9, 10 e 11 agosto di Laura Primiceri

Ritorna anche per l’edizione 2013 il Memorial Tiziano Manni, che nel susseguirsi delle sue numerose edizioni si è affermato come l’appuntamento sportivo più prestigioso dell’estate ugentina. Sui due campi predisposti sulla spiaggia dell’hotel villaggio Poseidone, si sfideranno i campioni di beach volley più famosi del panorama nazionale e internazionale: le iscrizioni sono ancora aperte e gli organizzatori non vogliono ancora rivelare quali grandi nomi interverranno a dare lustro a questo “grande classico”. Giunto alla 26^ edizione, il Memorial vuole ricordare Tiziano Manni, promessa della pallavolo ugentina scomparso in giovane età a causa di un male incurabile: da allora, oltre che a volere che a lui fosse intitolato il PalaOzan, ogni anno tanti ugentini e non si riuniscono per ricordarlo come a lui sarebbe piaciuto, giocando il suo sport ai massimi livelli. Sotto le reti del Memorial si sono avvicendati grandi cam-

Beach volley di prestigio

pioni come Massimo Colaci, Mirko Corsano, Marco Rizzo e Gianluca Durante, giusto per citare gli ultimi in ordine di tempo, e da sempre le partite della competizione rappresentano un buon test per saggiare la forma fisica degli atleti chiamati poi ad affrontare gli imminenti campionati di categoria. L’edizione 2012

ha visto una grande partecipazione tecnica e di pubblico e fu vinta dai fratelli Andreatta (Fabrizio e Tiziano), che la spuntarono in finale contro il duo Fosco Cicola – Alessandro Orefice, mentre il terzo piazzamento andò alla coppia Matteo Bertoli e Matteo Lancellotti. L’appuntamento con il beach volley delle stelle è per

l’8, 9, 10 e 11 agosto presso la spiaggia del villaggio Poseidone: i primi due giorni vedranno impegnati i più giovani con le finali regionali del torneo Beach Talents, mentre il 10 e l’11 inizierà il torneo vero e proprio con un 2x2 maschile e, novità, anche spazio per la competizione declinata al femminile.

In tempo di crisi bisogna sapersi inventare. C’è chi sceglie di andare lontano dalla propria terra alla ricerca di fortuna e a volte riesce ad affermarsi alla grande, e chi invece rimane a casa e mette mano alla propria creatività. E ce la fa ugualmente. Nella seconda categoria rientra Luciano Bortone, 25enne di Ugento (foto) che ha dato vita al primo smartphone salentino. “Tech Zis”, questo il nome del progetto, prevede la creazione di un telefono con sistema operativo Android da realizzare tramite una campagna di finanziamento on line, il cosiddetto “crowdfunding”. Come il progetto del “telefono etico” partito poche settimane fa in Olanda, lo smartphone di Bortone avrà un costo inferiore rispetto a quelli di marchi più blasonati. La campagna di reperimento fondi è già partita sul sito www.indiegogo.com e si svolgerà in due fasi. Con la prima si potranno acquistare i primi tre prototipi del telefono: gli esemplari, ognuno con il suo numero di serie, nella grafica esterna richiameranno il Salento. Con la seconda si cercherà di raccogliere il denaro per finanziare l’intero progetto e per la realizzazione e la vendita di altri dispositivi. Bortone vuole così creare

una realtà imprenditoriale che possa, magari, dare nuovi posti di lavoro “aggredendo l’unico mercato che fino ad oggi è quello che riceve minori flessioni nei consumi” e “dimostrando che spendendo di meno si possono comprare comunque dispositivi al top”. A Bortone non mancano capacità imprenditoriali che lo fanno guardare lontano e ampliare sempre di più i limiti dell’orizzonte. Lo smartphone di “Tech Zis” sarà dotato di quanto di

meglio offrono le ultime tecnologie: display da 5 pollici full HD in retina, processore da 1,5 gigahertz, memoria ram da 2 gigabyte, memoria interna da 32 gigabyte espandibile, fotocamera da 13 megapixel. Sostenendo il progetto si potranno vincere anche dei premi: dal semplice ringraziamento pubblico ad una vacanza di una settimana per 4 persone a Ugento. Tutte le informazioni sono su www.techzis.it.


NUMERI UTILI Comune 0833 721106 www.comune.acquaricadelcapo.le.it Polizia Municipale 0833 721182 Ufficio postale 0833 721170 Guardia medica 0833 727531 Pro loco 0833 726071

ACQUARI QUARICA CA C. 8 - 14 agosto 2013

Benvenuti ai nuovi arrivati in questa “Piazza”

Pag. 29

La kermesse organizzata dalla Pro loco e dall’Oleificio cooperativo

La Pro loco scrive una lettera al sindaco, ai carabinieri e al parroco

Ritorna la “Festa dell’olio” «Il Parco appartiene a tutti?» Dopo due anni di sospensione ritorna ad Acquarica la tradizionale Festa dell’olio. La manifestazione, nata su iniziativa della Pro-loco e del locale Oleificio cooperativo (foto), per anni ha rappresentato un appuntamento finalizzato alla promozione del prodotto tipico del luogo: l’olio. Ma da due anni non veniva più realizzata. Quest’anno finalmente ritorna la sera del 9 agosto, come sempre nel vasto piazzale dell’oleificio, nato nei primi anni Settanta su iniziativa dei piccoli produttori di olio animati dalla volontà di sfuggire ai condizionamenti dei frantoiani dell’epoca e speranzosi che dall’unione di tanti piccoli produttori potesse nascere una realtà imprenditoriale

in grado di non subire più i ricatti del mercato. Le cose purtroppo non sono andate così e l’oleificio, specialmente dopo l’apertura di un grosso frantoio privato, non naviga

più in acque tranquille, sebbene si sia ammodernato negli ultimi anni. L’aver fatto rinascere la festa dell’olio rappresenta la volontà dell’attuale gruppo dirigente di rilanciare la cooperativa anche attraverso eventi come questo. Per la circostanza la Pro-loco ha organizzato uno stand gastronomico di tutto rispetto in cui sarà possibile degustare una serie di piatti tipici locali, dalle friselle al pomodoro, ai peperoni fritti, alle melanzane fritte, alla “sciotta de paparussi”, alle tradizionali pittule. Ad allietare la serata sarà il gruppo “Ariantica”. GC

Il parco dedicato a San Pio da Pietralcina è ormai abbandonato a se stesso. Con una lettera al sindaco Ferraro, al comandante dei carabinieri di Presicce Maurizio Ferla ed al parroco don Antonio Morciano, la Pro-loco ha comunicato di declinare l’impegno assunto circa la vigilanza e la manutenzione del parco. D’ora in poi, cioè, non ci sarà più nessuno che andrà a vigilare la sera e tantomeno ci sarà qualcuno che provvederà a sostituire i lampioni rotti da vandali, a tagliare l’erba o a ripulire le aiole. Dello stesso tono anche un manifesto che la Pro-loco ha fatto affiggere in questi giorni e nel quale spiega i motivi della de-

Conclusa nella cornice di Celsorizzo la 3^ edizione della manifestazione

cisione irreversibile. «Abbiamo voluto questo parco e lo abbiamo realizzato non per nostra esigenza personale - ha dichiarato il presidente della Pro-loco Vito Romano

- ma per rispondere alle esigenze devozionali della comunità di Acquarica. Dopo i numerosissimi atti vandalici che abbiamo subito, è necessario verificare se la comunità acquaricese considera il parco come qualcosa che le appartiene o meno. Se questo spazio pubblico appartiene a tutta la comunità è giusto che l’Amministrazione comunale si faccia carico di adottare le misure necessarie, come un impianto di video-sorveglianza, diversamente è naturale che vada tutto in malora. Noi siamo pronti a riprendere il nostro impegno, ma dopo aver avuto la conferma concreta che il parco appartiene a tutti e non alla Pro-loco». GC

La chicca

Giovani voci d’incanto

Il Museo del giunco I cantanti finalisti selezionati da Grazia Di Michele in mostra un’arte di Giancarlo Colella

La cornice di Celsorizzo era veramente suggestiva in una serata (4 agosto) in cui il fresco di una campagna incontaminata in tutta la sua bellezza ha rappresentato il contesto ideale per godersi uno spettacolo in cui finalmente la musica è stata l’unica e incontrastata protagonista. La terza edizione del “Voce d’incanto Festival” ha così sancito la promozione di questo evento di provincia al rango di appuntamento di qualità e di spessore con la musica e con i giovani talenti provenienti da diverse regioni italiane pronti a mettersi in gioco. A determinare il salto di qualità è stata sicuramente la giuria di esperti presieduta da Grazia Di Michele, apprezzatissima cantautrice che lasciò un segno indelebile nel Sanremo del 1990 con una canzone “Io e mio padre”. Ma Grazia Di Michele da sette anni opera come insegnante, severa e infaticabile, presso la scuola di “Amici”, la trasmissione di Maria De Filippi dalla quale sono nati tanti giovani talenti. Lo spettacolo c’è stato tutto: dal brioso Ivan Bonetti ad un’orchestra di talento diretta da Ermanno Corrado, fino ai 18 cantanti finalisti, 9 per la categoria Juniores (fino ai 14 anni) e 9 per la categoria Big (dai 15 anni in su). Tutti bravi, a testimoniare la serietà con cui la “Corrado productions” (produttrice del noto cantante Antonio Maggio, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo Giovani 2013) aveva proceduto alla selezione dei cantanti finalisti. Il vincitore assoluto per la categoria Juniores è stata Serena Rigacci, una ragazzina che, nonostante la tenera età, ha dimostrato doti canore ed interpretative eccezionali, ma anche capacità di stare sul palco ed autocontrollo (forse dovuto all’incoscienza dell’età). Nella categoria dei “Big” la vittoria è andata ad una studentessa diciassettenne di Supersano Sara Felline, una voce calda e roca da far venire in mente le cantanti di colore più famose. Al secondo posto si è classificata Alessia D’Urso (Ruffano) ed al terzo Taurisano, posto un ragazzo di Taurisano Roberto Marius Treglia. Il pre-

mio della critica è andato ad Antonio Zecca che ha eseguito magistralmente un brano di Prince, mentre il premio simpatia è stato assegnato alla piccola Giulia Frigelli. Una targa è andata anche agli ospiti della serata, tra cui la piccola Giada Indino. A conferire i premi l’assessore Tatiana Turi, a causa della indisponibilità del sindaco. Soddisfatti tutti alla fine, principalmente Grazia Di Michele che, dopo aver espresso apprezzamento per il livello della manifestazione si è augurata di poter tornare nel Salento per una vacanza. Glielo auguriamo anche noi, di cuore. I VINCITORI Da sinistra in senso orario, Roberto Marius Treglia, al terzo posto categoria Big; Antonio Zecca, premio della critica; Serena Rigacci, primo posto categoria Juniores, con Grazia De Michele e Sara Felline, vincitrice della categoria Big

Uno dei gioielli di Acquarica, rimasto poco valorizzato nel tempo, è sicuramente il Museo del giunco marino. La produzione di cestini con giunco marino è stata da sempre una caratteristica acquaricese, tanto che fino agli anni Sessanta in paese non c’era donna di casa che non lavorasse questa pianta filiforme realizzando cestini di ogni forma e grandezza. Una delle tradizioni, forse meno conosciute, ma che ha segnato la vita dell’intera comunità del paese. Si tratta di competenze tramandate da padre in figlio, di manualità e creatività coniugate insieme che hanno dato vita a prodotti artigianali di qualità anche per l’accuratezza con cui è trattata la materia prima. L’arte di intessere i giunchi non è scomparsa e ci sono i segni di ripresa di questo mestiere. Intanto un museo custodisce gelosamente i prodotti di questa antica attività artistico-artigianale. Il Museo si trova nei locali di Palazzo Villani, in piazza dell’Amicizia, ed è visitabile da un po’ di tempo su richiesta.

Il sindaco Ferraro replica all’intervento dell’ex Carlo Rovito e lancia la sua sfida

«Sono pronto per un faccia a faccia» La replica del sindaco Francesco Ferraro al suo e Taurisano Taurisano, per cui il finanziamento viene regipredecessore Carlo Rovito non si è fatta attende- strato solo nel bilancio del comune capofila anche re. Con garbo, ma con fermezza, Ferraro ha voluto se la somma verrà divisa tra i 4 comuni. Dall’amreplicare all’intervento con il quale Rovito nel nu- ministrazione Rovito noi abbiamo ereditato mutui mero scorso di “Piazzasalento” lo aveva accusato da pagare per un totale di circa 100mila euro l’anno di formulare annunci privi di risultati. «Intanto va e poi Rovito ci deve ancora spiegare dove ha speso detto che io sono sindaco da appena qualche anno il milione e 200mila euro ricavati dalla vendita dei mentre Rovito sono quasi 30 che è amministratore beni che Epifanio Coletta aveva lasciato al Comudi questo Comune, di cui 15 come sindaco. Da un ne. Rovito parla di rifiuti ma non dice che quando calcolo approssimato che ho potuto fare negli ulti- lui si è dimesso da presidente dell’Ato ha lasciato mi 10 anni da sindaco Rovito ha realizzato com- un debito di oltre 10 milioni di euro e che io in queplessivamente investimenti per circa 4 milioni di sti anni di commissariamento sono riuscito a ridureuro, mentre noi in questi pochi anni abbiamo già ottenuto finanziamenti per circa 11 milioni di euro. lo a 1 milione e 600mila. Dimentica anche di dire Quello che sfugge a Rovito è che oggi molti di que- che la gestione di questo servizio è stata prorogata dalla Regione Puglia e che il sti finanziamenti, come quelli personale della ditta appaltadel Ministero dell’Ambiente, trice è stato stabilizzato durannon vengono registrati nel bite il suo mandato. Comunque lancio comunale perché venDall’amministrazione Rovito da parte mia sono pronto per gono erogati direttamente alla un faccia a faccia pubblico ditta appaltatrice e molte ope- mutui per 100mila euro l’anno da tenere subito dopo l’estare vengono realizzate insieme ai comuni di Presicce, Ugento te». La sfida è lanciata.

Sentenza del Tar di Lecce sul finanziamento eolico

No parco, indietro i soldi Il comune di Acquarica dovrà restituire alla Tg Energie rinnovabili Srl la somma di 50.953 euro e 49 centesimi. Lo ha stabilito il Tar di Lecce con propria sentenza accogliendo le motivazioni della ditta di Ravenna, specializzata in impianti di energia alternativa. I fatti risalgono al 2007, quando il Comune di Acquarica, guidato dall’allora sindaco Carlo Rovito, firmò con la ditta di Ravenna una convenzione che autorizzava la ditta a realizzare un impianto eolico su suolo comunale. In base alla convenzione la ditta di Ravenna versò a favo-

re del comune di Acquarica una somma pari a 50.953,49 euro, di cui 40.000 euro quale indennizzo “una tantum” e 10.953,49 per spese inerenti l’atto per la realizzazione del parco eolico. Ma il parco eolico in questione non è stato mai realizzato perché la Regione Puglia non ha mai rilasciato l’autorizzazione in merito. Da ciò la richiesta fatta dalla ditta di Ravenna a mezzo di ricorso al Tar che si è pronunciato a favore della ditta condannando il Comune a restituire la somma di 50.953,49 euro, oltre agli interessi legali su tale importo. GC


NUMERI UTILI Comune 0833 726405 www.comune.presicce. le.it Carabinieri 0833 726010 Ufficio postale 0833 722557 Guardia Medica 0833 727531

PRESICCE 8 - 14 agosto 2013

Un mezzo potente per farti conoscere

Pag. 30

Le difficoltà di far quadrare i conti comunali. Il contributo: primo cittadino e amministratori riunciano all'indennità

Formoso: «Non ci sono altri rimedi» Far quadrare i bilanci per i comuni italiani oggi è una vera e propria impresa. Lo conferma anche l’assessore al bilancio del Comune di Presicce, Armando Formoso, che è impegnato con tutta l’Amministrazione comunale tra tagli e tasse da applicare per poter chiudere in parità lo strumento programmatorio del Comune. «Nelle condizioni in cui ormai siamo ridotti - ha dichiarato l’assessore Formoso - non è possibile applicare ulteriori tagli rispetto al bilancio del 2012, rischieremmo di paralizzare settori di vitale importanza come i Servizi sociali, l’Igiene, i Lavori pubblici, l’Urbanistica. La mancata riscossione dell’Imu sulla prima casa per i comuni è

stata una tragedia. A questa si aggiunga che negli ultimi 3 anni i fondi destinati dallo Stato al comune di Presicce sono diminuiti complessivamente di 600mila euro». È innegabile che in questa situazione di crisi generale sia molto difficile far quadrare i conti. «Non c’è altro sistema, purtroppo - ha dichiarato l’assessore al bilancio - l’unico modo è quello di tagliare i servizi e aumentare la pressione fiscale. Noi non abbiamo le entrate che hanno i comuni che hanno lo sbocco al mare. Il nostro è un comune virtuoso perché fino al 2012 ha raggiunto un avanzo di amministrazione di 965mila euro, ma non possiamo utilizzare questi

fondi a causa dei vincoli del patto di stabilità». Paradossalmente, dunque, i comuni più virtuosi sarebbero i più danneggiati dalle norme per il contenimento della spesa pubblica. «Per chiudere il bilancio in parità ci mancano 320mila euro, ha spiegato Formoso. Per poter recuperare questa somma siamo stati costretti ad aumentare l’Imu per la seconda casa dall’8,8 al 10 per mille e l’addizionale Irpef dal 4 al 7 per mille». Ma neanche queste misure sono sufficienti ed allora gli amministratori (sindaco e assessori) hanno deciso di rinunciare alla indennità di funzione e di utilizzare queste somme nel settore dei servizi sociali.

Il Municipio e nel riquadro l'assessore Formoso

La spiaggia di Lido Marini

Lido Marini, nasce un comitato di presiccesi che accusa Ugento di omissione di interventi di Giancarlo Colella

Desolazione. È questo il sostantivo che meglio di qualunque altro riesce a descrivere la situazione attuale di Lido Marini. Di giorno la spiaggia risulta affollatissima, probabilmente perché su questo litorale sabbioso convergono i turisti ospitati in diverse strutture ricettive, dagli alberghi ai villaggi, agli agriturismi, ai resort esistenti nel circondario. Ma la sera l’ambiente si intristisce e diventa possibile fare quello che fino a qualche tempo fa era letteralmente impossibile: passeggiare. Ma il mare pulito e la passeggiata serale non bastano per attrarre i turisti che vanno diminuendo sempre di più. Lo stato di totale abbandono di questa località marina da parte del Comune di Ugento rischia di far regredire Lido Marini ai livelli degli anni Sessanta. Ci sono buoni motivi per i quali Lido Marini è considerato in certo qual modo dei presiccesi. Si tratta di tradizioni e di abitudini consolidate che hanno fatto scegliere proprio quella marina come sede privilegiata per costruire la seconda casa dove passare l'estate. Non è, infatti, un caso che il 70% degli alloggi a Lido Marini è di pro-

«Anche la piazzetta senza illuminazione» Il caso: non c'è un solo spettacolo in questa marina prietà di cittadini di Presicce, come la gran parte delle attività commerciali. Trova quindi una spiegazione l'iniziativa di un gruppo di presiccesi che sta meditando di dare vita ad un comitato per perseguire il comune di Ugento ritenuto responsabile di omissione di servizi istituzionali. «È vergognoso - ha dichiarato il proprietario di una casa - quest’anno non è stato programmato neanche uno spettacolo, un intrattenimento qualunque. Persino la piazzetta dove un tempo c’erano i giochi

per i bambini adesso è rimasta al buio, senza illuminazione». Gli operatori turistici sono disperati, ma per i proprietari di abitazioni la situazione non è migliore. «Ma quale motivo dovrebbe avere un turista per continuare a venire da noi?» si è chiesto un emigrante proprietario di una casa che fino all’anno scorso ha sempre trovato da affittare. «I proprietari degli alloggi di Lido Marini non sono cittadini di Ugento e non votano ad Ugento e questo spiega tutto. Ma il comune di Ugento incassa milioni di euro che noi paghiamo per tasse e deve spiegarci dove finiscono questi soldi» conclude. Le lamentele, quindi, coprono un vasto raggio e sono anche una cartina al tornasole della grave crisi generale che amplifica ed esaspera problemi e difficoltà.

I commercianti minacciano di non pagare l'Imu I commercianti di Lido Marini sono esasperati. Il calo di entrate rispetto all’anno scorso viene calcolato tra il 20 e il 30 % e la motivazione, secondo loro, va al di là della crisi generale che sta attraversando il paese. Secondo gli operatori turistici la causa principale è da ricercare nello stato di abbandono in cui il comune di Ugento in gran parte, e quello di Salve in percentuale minore, hanno lasciato la località marina. Assenza totale di servizi e addirittura manifestazione di rappresaglia da parte di Ugento che sembra aver inviato i vigili ad intimare agli operatori turistici di ritirare tutti gli oggetti ubicati sui marciapiedi o comunque su suolo pubblico. Da ciò la minaccia di non pagare l’Imu che sta trovando tra i commercianti un’adesione sempre maggiore. Lo stato di abbandono in cui si trova Lido Marini si riflette inevitabilmente anche sul commercio. Non potrebbe essere altrimenti perché si è interrotta la catena capacità attrattivaturisti-successo commerciale. GC

Appuntamenti di stagione fino a settembre La settimana di Ferragosto fa registrare in ogni paese il pieno. Sono tornati quasi tutti in questo periodo gli emigranti, sono tornati i turisti che specialmente negli ultimi anni in tanti hanno imparato ad apprezzare il Salento. Per gli uni e per altri, oltre che per offrire ai residenti un'occasione per trascorrere le sarate estive fuori di casa e senza spendere troppo, le Amministrazioni comunali si danno da fare per programmare manifestazioni ludico-culturali che hanno l'obiettivo di acccentuare e diffondere le potenzialità del territorio. Nella settimana di ferragosto l'evento più importante sarà senz'altro "I colori dell'olio" ma bisogna anche registrare altri appuntamenti: il 13 nella Sala del trono la presentazione del libro "Chi vola basso non può toccare il cielo" di Giovanna Politi; il 14 e il 22 spettacolo per gli anziani. Appuntamento anche con il cinema: il 24 e il 31 agosto al Palazzo ducale. Il programma del cinema interesserà anche settembre nelle serate del 3 e del 7. Intanto si sta già pensando al Torneo dei rioni, dal 28 agosto all'11 settembre, che si terrà nell'oratorio Don Tonino Bello.

Dal 17 al 19 agosto la quinta edizione della seguita manifestazione

Tanti i turisti che hanno visitato il paese in occasione degli appuntamenti

In evidenza colori e sapori dell'olio

"Presicce in mostra", un successo

La quinta edizione dei “Colori dell’olio” quest’anno si svolgerà in Piazza Grande delle Regioni dal 17 al 19 agosto. Ma a gestire l’evento quest’anno non sarà più direttamente il Comune, che comunque si farà carico di coprire i costi della manifestazione, ma un’associazione costituita appositamente su iniziativa del vicesindaco Anacleto Tamburrini (al centro nella foto) con il medesimo nome della manifestazione, “Associazione i colori dell’olio”. Del gruppo promotore fanno parte: Andrea Stendardo, Fabiola Manni, Mario Stendardo, Consiglia Massaro, Deborah De Luca, Bruna Jennifer Scarcia e Marino Cazzato. L'obiettivo dell'associazio-

Scorrono le immagini degli eventi già realizzati. La manifestazione che ha rappresentato la maggiore attrazione anche per i visitatori venuti da fuori è stata “Presicce in mostra”, un’occasione ghiotta per vicini e lontani di apprezzare le bellezze architettoniche dei palazzi signorili e delle case a corte. La serata è stata accompagnata dal gruppo musicale “Conturband” (foto a destra), una formazione barese di 15 elementi tra fiati e percussioni, molto apprezzata

ne è quello di valorizzare e promuovere il territorio di Presicce e i suoi prodotti tra i quali l'olio occupa certamente una posizione di assoluto rilievo. Per la quinta edizione dei "Colori dell'olio", quindi, sei

produttori locali esporranno il loro prodotto e altrettante associazioni allestiranno gli stands gastronomici che permetteranno ai visitatori di gustare piatti tipici della tradizione come polpette, pasta fresca, carne grigliata, pittule, pesce e pezzetti, il tutto cotto e condito con olio extravergine d’oliva. Non mancherà, come al solito, la colonna sonora. A intrattenere il pubblico nel corso delle tre serate saranno Kalascima e Zoè (il 17 agosto), Lu rusciu nosciu e Alla bua (18 agosto), mentre nella serata finale, dopo l’esibizione della Quadriglia, sarà Max Gazzè l’attrattiva principale che chiuderà la manifestazione. GC

dopo l’esecuzione presiccese, che rivisita una vasta varietà di generi musicali con eccezionale destrezza, dal blues al jazz, ai ritmi latinoamericani, fino alla canzone italiana. Altra attrattiva molto gradita dal pubblico è stata l’esibizione del “Celentano rock”, Alliste, una cover guidata da Gabriel Napoli da Alliste eccezionale imitatore del molleggiato, accompagnato da una band di tutto rispetto. Successo anche per la sagra "Pane e pomodoro" (a sinistra) GC


8 - 14 agosto 2013 LA FARMACIA APERTA? BASTA UN SMS Per conoscere la farmacia di turno inviare un Sms con scritto «farmacia di turno» e il nome della località a cui si è interessati al numero gratuito

NUMERI UTILI

Emergenze

Utilità 333 8888 188 e nel giro di 30 secondi sul display del cellulare comparirà il nome, il numero di telefono e l’indirizzo della farmacia aperta più vicina. Si tratta di un servizio offerto dalla Federfarma Lecce, l’associazio-

Ci scrivono

• 112 - Carabinieri • 113 - Polizia Soccorso Pubblico • 114 - Telefono Azzurro • 115 - Vigili del fuoco • 116 - Soccorso stradale • 117 - Guardia di Finanza • 118 - Emergenza sanitaria • 118 - Guardia Medica • 1530 - Soccorso in mare Guardia Costiera • 1515 - Gruppo forestale dello Stato Servizio Antincendi • 1518 - CCISS Viaggiare informati • 1522 - Servizio Antiviolenza Donna

Cup Le prenotazioni per le visite mediche presso i Distretti socio sanitari si effettuano attraverso il Centro unificato prenotazioni della Asl Lecce al n. 0836 460001 (per le Mammografie al n. 800 426060) ovvero recandosi direttamente presso gli sportelli del Cup o presso le farmacie che svolgono il servizio.

Ospedali Gallipoli: “Sacro Cuore di Gesù”: centralino 0833 270111 Pronto soccorso 0833 270430 - 0833 270431 Casarano: “Francesco Ferrari”: centralino 0833 508111 Pronto soccorso: 0833 508290 Galatina: “Santa Caterina Novella”: centralino 0836 529111 Pronto soccorso: 0836 529202; 0836 529203

Consultori Casarano: vico Araldo, tel. 0833508312 - 0833 599612 Gagliano del Capo: via San Vincenzo 1, tel. 0833540437; 0833540565 Galatone: via M. D’Azeglio, tel. 0833568473 Gallipoli: lungomare Marconi 1, tel. 0833270813-14 Matino: via Malta 5, tel. 0833506361 Parabita: via Ferrari, tel. 0833594389 Presicce: via Toscanini 7, tel. 0833727531 Racale: via Quarta, tel. 0833270321 Taurisano: via Giardini d’infanzia 2, tel. 0833625967 Taviano: via S. Antonio da Padova, tel. 0833270304-5-6 Ugento: piazza Italia, tel. 0833954340 - 0833 954336 - 0833 954311

Collegamenti Ferrovie del Sud Est: www.fseonline. it; N. verde: 800079090 dal lunedì al sabato dalle 7 alle 17. Pullman Società trasporti pubblici stplecce.it;N. verde: 800447472. Per reclami fax: 0832-224423

31

ne sindacale dei titolari di farmacie in provincia, di grande aiuto non solo per i turisti nel periodo estivo, ma anche per i residenti soprattutto nei giorni festivi alla ricerca della farmacia di turno.

VOI ATTENTI ALL’ASCOLTO: PADULA BIANCA RINGRAZIA Spett.le Redazione Piazzasalento con la presente mail intendo ringraziare calorosamente Piazzasalento, un giornale nato per ascoltare i problemi e renderli noti a chi fino ad oggi ha fatto finta di non conoscerli. Dopo quasi 40 anni vedo il primo Organo di stampa che affronta il problema del territorio di Gallipoli, in particolare della Padula Bianca; leggo oggi (il numero 16 del nostro giornale datato 1-7 agosto) con grande soddisfazione quanto riportato in un articolo in cui si parla dei parcheggi ed infine si parla del problema di Padula Bianca che fino ad oggi altri giornali più autorevoli hanno anche snobbato e sono arcicontento quando leggo testualmente: “...Però questa dovrebbe essere l’ultima estate di tregenda da quelle parti: il cantiere già aperto – per un progetto elaborato dai Comuni di Gallipoli e Sannicola – realizzerà la riorganizzazione urbanistica di quella bella zona, cresciuta un po’ troppo selvaggiamente”. Ovviamente alle parole debbono seguire i fatti e lo scrivente li seguirà giorno dopo giorno informando il Vostro giornale di eventuali novità. Grazie di cuore siete riusciti in pochi giorni ad affrontare e “forse risolvere” un problema che altri in 40 anni non sono riusciti a fare. Grazie di cuore. Antonio Musardo - Seclì MA DI CHI È QUEL PARCHEGGIO A LIDO CONCHIGLIE? C’è un nuovo parcheggio alle spalle dello stabilimento dell’Aeronautica, a Lido Conchiglie. L’ultima settima-

na di luglio bigliettino attaccato sul parabrezza: gratis. L’ultimo week end di luglio, sempre con il solito bigliettino, “a pagamento solo sabato e domenica”. Da lunedì 30 luglio a pagamento sempre ogni, giorno. Chi ha autorizzato i lavori per fare quello spiazzo? Chi sono quei signori che attaccano i biglietti sulle auto in sosta? Ora il parcheggio resta vuoto. Alle 18 di lunedì 30 luglio solo 9 macchine erano entrate nel “parcheggio”, mentre il piccolo abitato è strangolato come sempre dalle auto. Ci siamo un po’ tutti stufati di abusivismo e prepotenze. Oppure è autorizzato e allora perchè non è segnalato? A chi appartiene quel terreno? Se è del Comune, vorremmo che il Comune ne ricavasse qualcosa dato che i lavori li hanno pagati i cittadini. Grazie per il vostro lavoro. Lettera firmata - Lido Conchiglie LA PISTA AL MARE DI ALLISTE HA CAMBIATO LE ABITUDINI Caro Sindaco di Alliste, quasi due chilometri a snodarsi tra il profumo dell’origano in fiore e gli arbusti marini, seguendo le forme e i contorni della scogliera bassa sul mare. Non il solito lungomare, ammorbato dagli odori di frittura, ma un percorso abitato in modo diverso nelle diverse ore del giorno. Al primo mattino, accanto agli amanti del footing, sono sempre più numerose le donne del luogo che, anche se non proprio atletiche, pure, sole o più spesso in piccoli gruppi, a passo svelto solcano l’intera stradina, andata e ritorno. Di corsa o a passo veloce ancora tanti e tante, al calare del sole, godendosi lo spettacolo di tramonti ogni giorni diversi, tavoloz-

ze di rossi e di gialli a striare il cielo. Accanto a loro non mancano quelli che semplicemente passeggiano chiacchierando, e neppure chi vuole immortalare in qualche foto a filmato il sole che cala nel mare. Poi scende la sera e ancora sulla stradina, illuminata soltanto dai lampioni stradali e dal chiarore della luna, ci si incontra, ci si trova al riparo da auto e moto che sfrecciano sulla litoranea. Per decenni infatti é stato praticamente impossibile passeggiare lungo la costa, dal momento che a Capilungo non esisteva neppure un marciapiede. In particolare gli anziani e chi é costretto a muoversi in sedia a rotelle non potevano certo avvicinarsi al mare attraverso la scogliera, costretti dunque a stare in casa o, al massimo, a stazionare sulle piazzette. Quella striscia sterrata, che ben si inserisce nell’ambiente marino, ha prodotto in poco tempo davvero cambiamenti radicali nella popolazione locale che ha scoperto non soltanto il piacere di trovarsi davanti all’incanto del mare, quanto i benefici che una bella camminata a passo veloce sa arrecare alla salute e allo spirito. Ed ecco apparire ai piedi di signore e signorine, che pure spesso mantengono il loro abbigliamento quotidiano, comode scarpette da ginnastica e con esse muoversi veloci lungo la pista allistina. E ancora anziani a braccetto di figli o nipoti, carrozzelle spinte da amici, finalmente hanno concesso a queste persone di godersi il mare. Una pista attesa da anni anche dai tanti turisti che sempre più apprezzano e preferiscono l’efficacia del movimento quotidiano alla stasi degli amanti della tintarella di sole. Due chilometri, quattro tra andata e ritorno, capaci di risvegliare dimensioni diverse, da quella estetica stimolata dalla bellezza del mare e del cielo, a quella salutistica, che certamente non può che arrecare benessere anche sul piano sociale, a quella semplicemente dello stile di vita, nello scoprire il piacere di camminare e di farlo insieme. Se

tanto ha saputo fare la pista allistina fin d’ora, l’auspicio é quello che possa crescere ancora, coprendo un altro tratto di costa, magari arricchita da qualche attrezzo che ne faccia davvero un ‘percorso vita’ per chi, come noi, da anni frequenta questo tranquillo tratto di costa, e anche per questo lo ama. Daniela Bosoni - Milano COMMOSSO DAI VOLONTARI CHE CURANO PUNTA PIZZO Gentile direttore, appena parcheggiato il quad, tutti i nostri sensi come per incanto vennero rapiti. I colori cristallini, gli odori, la brezza salmastra, ci stregarono. Mia moglie mi prese per il braccio sorreggendomi ed aiutandomi nella mia deambulazione precaria, faticosa e difficoltosa. Presto fummo in acqua, la voglia era tanta visto che l’astinenza di un bel bagno a mare durava ormai da circa un anno. Ci cullammo, rilassammo fino a farci trasportare dal movimento delle onde. Ad un tratto vidi in lontananza una nuvola gialla e rimasi per un attimo perplesso. Cosa ci faceva in un parco naturale come quello di Punta Pizzo a Gallipoli, un’entità dalle forme indefinite e perfino di colore giallo? Ci guardammo con Antonella come a volerci interrogare, poi ci accorgemmo che quella strana nuvola si avvicinava man mano, sempre di più verso di noi. Guardai meglio e presto il mistero fu svelato. Preso dalla profonda emozione mi fermai per un attimo come basito: mi accorsi che erano i volontari di Legambiente che diligentemente raccoglievano ogni sorta di oggetti, dalle buste di plastica alle carte stagnole, per poi finire ai fazzolettini e alle lattine e alle bottiglie di vetro, abbandonate da fruitori del parco pochi attenti, tra le bellissime piante di rosmarino e di mortella. Tutti insieme per via del colore delle loro magliette e dei sacchetti, sembravano degli angeli gialli. Rimasi colpito, commosso nel vedere ragazzi così volenterosi, tutti insieme in un ordinato silenzio a lavorare per bonificare un posto così bello. Tutto questo naturalmente in modo disinteressato e gratuito. Per tutto questo volevo fare un saluto e un grazie a tutti loro e a Maurizio e Mino che di questi “angeli” ne sono le guide. Tutti gli anni danno un servizio così prezioso a noi fruitori abituali del parco che ahimè a volte o forse spesso, diamo per scontato cose che in realtà non lo sono affatto. Cordiali saluti alla redazione. Francesco Giglio - Bologna

Do, prendo, scambio VENDO Vendemmia 2013 - Vendiamo uve da vino di varie tipologie ad € 50 al quintale. Zona Racale-Felline-Alliste-Ugento-Casarano-Taviano-Gemini-Taurisano-Acquarica del Capo. Tel. 333 5064834

Vendesi casa-trullo, completamente recintata ed indipendente con uliveto annesso, zona tranquilla località “macchie” Torre Suda Marina di Racale. Per informazioni contattare 347 8108212. No agenzie. No perditempo

,doccia esterna ,veranda, giardino, recintata, ideale come punto d’ appoggio per visite, max 6 persone, ideale per famiglie. Per info 347 8108212

Fabbricato di ampia metratura,vicino Gallipoli con vista mare,terreno,uliveti,frutteti.vendesi Cell. 347 5831707

Vendesi terreno agricolo 5000mq in Alezio via Taviano c.da Gelsi € 16.000+agrumeto 4500mq €16.000. Tel 0833 281608 - 335 7380176

50enne italiano cerca lavoro come guardiano, autista per consegne, ditta traslochi ed altro. Mi offro anche a persone sole e anziani autosufficienti per accompagnamento da qualsiasi parte. 5€/ora Tel. 324 8894783

Privato vende uva da vinificazione di varietà Shiraz ad € 60 al quintale. Tel. 347 2836157

Vendo ad Alezio locale commerciale 100mq, quattro vetrine, con area fabbricabile. Euro 129.000. Tel 340 6268031 ore serali

Eseguo lavori edili e di ristrutturazione, iscritto soc. coop. Tel. 392 6587057 Salvatore

Fabbricato di ampia metratura,vicino Gallipoli con vista mare,terreno,uliveti,frutteti.Vendesi cell. 347 5831707

Vendo e compro dischi lp usati, 45 gg e Maxi, in ottime condizioni. Generi musicali: rock, jazz, black music, pop e elettronica; per info: 327 4592706

Vendo terreno agricolo 1500 mt ca, 21 alberelli olive e pozzo a Taviano zona vivaio Tundo € 3.500 + Ape50 2 fari ultimo modello catalitico €1800. Prezzo non tratt. Tel. 0833 551458 - 349 4034263 ore pasti

Docente di ruolo di Istituti tecnici commerciali, svolge per studenti di tali Istituti lezioni private mensili o singole quote orarie, in matematica. periodo luglio - agosto. Inviare SMS o tel al n 388 1735387

CERCO-OFFRO Affitto casa vacanza indipendente immersa in uliveto per chi ama il relax, 3 camere da letto ampio salotto, cucina, 1bagno

Direttore responsabile: Fernando D’Aprile fdaprile@piazzasalento.it

Editrice: Indra srl sede legale: corso XXII Marzo, 8 20135 Milano

Affittasi per tutto il periodo estivo appartamento di n 4 posti letto con condizionatore; sito ad Alezio. Per info tel. al 329 1961283

Periodico associato all’Unione Stampa: Martano Editrice srl Viale delle Magnolie, 23 - Z.I. Bari Stampa Periodica Italiana Tessera n.15603 tel. 080 5383820

Iscritto al N. 1072 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 6 dicembre 2010

Chiuso in redazione alle ore 16,30 del 7.8.2013

Redazione: via S. Castromediano, 4- 73014 Gallipoli (Le) tel.0833 1823575 fax 0833 1823573 - www.piazzasalento.it - e-mail: redazione@piazzasalento.it - info@piazzasalento.it - per le inserzioni: pubblicita@piazzasalento.it



Piazzasalento n17