Page 1

Unità 1 Indice dell’unità Ciao, di dove sei? Comunichiamo Intermezzo In Italia Impariamo per parlare

18-19 20-21 22-23 24-25 26-27

Pagina | Quindici

15


Ciao a tutti ! - Ulysse | Nosengo | Lombardo

Gli Uffizi

Santa Maria del Fiore

Santa Maria del Fiore

Palazzo della Signoria

Ponte Vecchio

Gli Uffizi

16

Pagina | Sedici


Unità 1

- Je salue : buongiorno, ciao, arrivederci - Je me présente : Sono Chiara / Mi chiamo Chiara E tu come ti chiami? - Je demande un renseignement : Scusa, dov’è …? Come ...? Chi è …?

Le présent de l’indicatif singulier de - l’auxiliaire essere - des verbes en –are / –arsi - des verbes en –ere / –ersi - dovere La phrase négative L’article indéfini et défini (début) Le nom et l’adjectif (début)

Pagina | Diciassette

17


Ciao a tutti ! - Ulysse | Nosengo | Lombardo

PRIMO TEMPO

CIAO, DI DOVE SEI? La scena si svolge a Firenze, in piazza Duomo. Chiara è una ragazza fiorentina. Francesco è un giovane romano che visita la città. Francesco: Chiara: 5 Francesco: Chiara: 10 Francesco: Chiara: Francesco: 15 Chiara:

Ciao. Scusa, sei di Firenze? Sì, sono fiorentina. Perché? Non trovo Ponte Vecchio sulla piantina: dov’è, per favore? È facile. Devi prendere questa via a sinistra. Porta direttamente in piazza della Signoria. Poi devi continuare sempre dritto. Quando arrivi al fiume il ponte è a destra. Dunque, prendo la prima a sinistra, arrivo in una piazza e continuo fino all’Arno. Non è difficile. Grazie. Prego. Ma, scusa, di dove sei? Sono di Roma. Mi chiamo Francesco, e tu? Io sono Chiara. Buon soggiorno a Firenze!

ì S

Vero o falso?

Exemple : La scena si svolge a Firenze. Risposta: Sì, è vero, si svolge a Firenze. La scena si svolge a Milano. Risposta: No, non è vero, non si svolge a Milano. 1. La ragazza è romana. 2. Il ragazzo è fiorentino. 3. Il ragazzo chiede dov’è Ponte Vecchio. 4. Il ragazzo trova Ponte Vecchio sulla piantina. 5. È difficile trovare Ponte Vecchio. 6. Il ragazzo prende la via a sinistra. 7. Il fiume che passa a Firenze è l’Arno.

NO

Domande sul dialogo.

Parliamo un po’ di te.

1. Dove si svolge la scena? 2. Chi è Chiara? 3. Chi è Francesco? 4. Che cosa chiede il ragazzo? 5. Che cosa cerca sulla piantina? 6. Che via prende Francesco per andare a Ponte Vecchio? 7. Dove porta questa via? 8. Se Francesco continua sempre dritto dove arriva? 9. Quando arriva al fiume dov’è il ponte?

Il ragazzo si chiama Francesco. Invece la ragazza si chiama Chiara. E tu, come ti chiami? Francesco è di Roma. Invece Chiara è di Firenze. E tu, di dove sei?

Scusa, dov’è…? Per favore… Grazie. Prego = di niente

18

Pagina | Diciotto


UnitĂ  1

CIAO, DI DOVE SEI?

2 1

4

5

3

7

8

6

9

10

Pagina | Diciannove

19


Ciao a tutti ! - Ulysse | Nosengo | Lombardo

COMUNICHIAMO Salutare una persona / Saluer quelqu’un TU

Ciao Ciao, Francesco Ciao, Chiara

LEI Buongiorno professore / professoressa (vous) Buonasera signor Giordani, signora Bianchi / signorina Luciani Presentarsi / Se présenter

Salutare prima di separarsi / Prendre congé Ciao

Arrivederci

Mi chiamo Chiara Sono Chiara

Chiedere agli altri di presentarsi / Demander aux autres de se présenter TU Come ti chiami? LEI Come si chiama? “Mi chiamo Lucia Bianchi”. “Come ti chiami?” “Giuseppe Giordani”. “E tu?” “Sono Lucia Bianchi”. “E Lei, professore, come si chiama?” “Gino Longhi”. “E Lei, professoressa, come si chiama?” “Margherita Gismondi”.

Chiedere un’informazione su una persona / Demander un renseignement sur une personne “Chi è questa ragazza?” “È Chiara.” “Chi è Chiara?” “È una ragazza fiorentina.”

Chiedere informazioni / Demander des renseignements Scusa! Dov’è... / Dove…? “Dov’è Ponte Vecchio?” “Dove porta questa via?”

Dare informazioni / Donner des renseignements Devi prendere a destra / a sinistra Devi continuare sempre dritto “Il ponte è a destra, Piazza della Signoria è a sinistra”.

20

Pagina | Venti


Unità 1

Ringraziare / Remercier Grazie Prego = di niente “Grazie per l’informazione!” “Prego”

CIAO, LUCIA!

RNO, BUONGIO SSA! E R O S PROFES

ARRIVEDERCI!

CHIARA, E TU?

COME TI CHIAMI?

ECCO UNA PIANTINA DI FIRENZE.

GRAZIE.

Completa: Per andare a

Vecchio?

Devi prendere questa via a Porta direttamente in ponte è a

. Signoria. Poi devi continuare sempre

. Quando arrivi al fiume il

.

Pagina | Ventuno

21


Ciao a tutti ! - Ulysse | Nosengo | Lombardo

SECONDO TEMPO

INTERMEZZO Una bella passeggiata

Francesco, che è romano, non conosce ancora Firenze. All’inizio, si trova in piazza del Duomo e cerca il celebre Ponte Vecchio. Chiede un’informazione a Chiara che conosce bene la città perché 5 abita a Firenze. Francesco prende a sinistra per via dei Calzaiuoli, arriva in Piazza della Signoria e passa davanti al Palazzo della Signoria. Non si ferma, continua lungo la galleria degli Uffizi e arriva al lungarno. 10 A destra vede il ponte.

1. Perché Francesco non conosce Firenze? 2. Dove si trova Francesco all’inizio? 3. Cosa cerca? 4. Come si chiama la ragazza che informa Francesco? 5. Perché questa ragazza conosce bene la città? 6. Quale via prende il ragazzo? 7. Dove porta questa via? 8. Dove passa Francesco dopo la piazza? 9. Come si chiama il più grande museo di Firenze? 10. Come si chiama il fiume che passa a Firenze?

Santa Maria del Fiore

Palazzo della Signoria

d.

Ponte Vecchio

22

Pagina | Ventidue

Gli Uffizi


Unità 1

1. Descrivi la passeggiata di Francesco

Perché // Vecchio // È facile // a sinistra // sempre dritto // a destra

2. Ascolta e completa con le parole citate: Francesco Chiara Francesco Chiara

3. Ascolta e indica se le frasi sono vere o false:

Ciao. Scusa, sei di Firenze? Sì, sono fiorentina. ? Non trovo Ponte sulla piantina: dov’è? Per andare a Ponte Vecchio? Devi prendere questa via Porta direttamente in piazza della Signoria. Poi devi continuare . E quando arrivi al fiume il ponte è .

1. È difficile andare a Piazza della Signoria

vero

falso

2. Ponte Vecchio è a destra

3. Francesco è di Firenze

P.zza della Libertà

4. Ascolta e indica l’itinerario:

Spa

rtac

o La

vagn

ini

an

pi de azza llu nit à

via dei Calzaioli

Ve rd

piazza S. Trinità

ini

Pal. Vecchio

P.zza d.Signoria

Gall.d.Uffizi

m

an

a zz

i de

Pi

tti

gar

no

ci

nolo

pia S.C zza roc e

iB

Tor rig

via

garn

oG

ian

i

en.

Dia

z

Grazi e

Lun

ell’Ag

ina

de

via

Ma

Lun

P.te al le

ggio

Ponte Vecchio

via

Ro

via d hibell

en

ini

ni

iard

lla

icc

gli rra i Se v. d e

via

via G

G.

ors

via

oC

ste

Gu

S.Spirito

pia

am

via Pietrapiana

Museo Naz. d.Bargello i

p.zza d.Repubblica

à

arn

Trin it

no

ng

v.Strozzi

Duomo piazza Duomo

Ca

S.Maria del Carmine

gar

Lu

uova

S.

Lun

no

igna N via V

piazza Goldoni

via Tornabuoni

i

via Roma

si nt

de

sa

iF

os

cci

via

via

i piazza S. Giovanni

via

is

A.L

C.

ria

za

nd

en

sa

nd

les

ipe

d’A

nd aI

ter

P.z z

Ca

v.S . nz

P.te

redia

Pa

olo

P.te alla Ca rraia

pu

ini

o S.F

i

Borg

der

sc

So

gn

i

am

no

zu

an

Gr

gar

.V es

O

laz

Alf

A.

Lun

ng

o

via

Pa

gli

le

Lu

rg

a

SS.Annunziata

Spedale d. Innocenti

via

Bo

al

i

llo

via

Sc

v.d e

Pal.Medici

ist

ate

lla

att

on

de

v.B

lfa

aD

a

ue

zz

vi

via ale entr F.S. S.Lorenzo z.C Sta ovella .N S.M S.Maria Novella

pia

N

i az

on

S.Marco

rile

i

v.G

e al

Ap

ott

VII

tte

XX

Ma

via

G.

ina

Via

le

asso da B zi troz po S ip il le F

zza

via

Forte

Santa Maria Novella

Ca

vo

ur

arm

ora

Viale

S.Croce

Lungarno

delle Grazi

Lungarno

Biblioteca Nazionale

e

Serristo

Lungarno

d.Zecca Ve

cchia

ri

a Pal. Pitti

Forte di Belvedere

Giardino di Boboli P.le Michelangelo

Porta Romana

S.Miniato

Santa Croce Pagina | Ventitré

23


TERZO TEMPO

IN ITALIA I NOMI E COGNOMI ITALIANI PIÙ DIFFUSI * Cognomi: Rossi, Russo, Ferrari, Esposito, Bianchi, Romano, Colombo, Ricci, Marino, Greco, Bruno, Gallo, Conti, De Luca, Costa, Giordano, Mancini, Rizzo, Lombardi, Moretti.

* Nomi maschili di oggi: Andrea, Luca, Marco, Francesco, Matteo, Alessandro, Davide, Simone, Federico, Lorenzo * Nomi maschili di ieri: Giuseppe, Giovanni, Antonio, Mario, Luigi, Fabrizio, Angelo, Vincenzo, Pietro

* Nomi femminili di oggi: Giulia, Chiara, Francesca, Federica, Sara, Martina, Valentina, Alessia, Silvia, Elisa * Nomi femminili di ieri: Maria, Anna, Giuseppina, Rosa, Angela, Giovanna, Teresa, Lucia, Carmela, Francesca.

* Diminutivi: Gianna (Giovanna), Lina (Carolina), Rina (Caterina), Rita (Margherita), Sandra (Alessandra)… Beppe (Giuseppe), Cecco (Francesco), Gianni (Giovanni), Gigi / Gino (Luigi), Giò (Giorgio), Renzo (Lorenzo), Sandro (Alessandro)…

Come si chiama? Indica un nome presente nella lista.

Quale nome femminile e quale nome maschile preferisci?

Viva Gaia! Eros Ramazzotti Nanni Moretti Laura Pausini

Pagina | Ventiquattro

Luciano Pavarotti Monica Bellucci Ornella Muti

Oggi è nato Edoardo! Che gioia!


Unità 1

A VOCE ALTA N.B. Les groupes de lettres imprimés en gras ne se prononcent pas comme en français ( 1A, B, C, D).

1. Ascolta e ripeti le vocali. AEIOU /a/ /e/ /E/ /i/ /o/ /ç/ /u/

2. Ascolta e ripeti le parole: - unità / tu / scusa / studiare / fiume / duomo - sei / Europa / euro / lei - automobile / Claudio - ciao / gioia - andare / piantina / quando / ancora / Francia / bambino - Firenze / fiorentino / prendo / prendere / sempre / esempio - insegnare / invitare / imparare - ponte / Gioconda / buongiorno / buonasera / buonanotte

5. Ascolta e poi leggi. SCIOGLILINGUA

Buongiorno. Ciao. Arrivederci. Ciao. Buongiorno. Arrivederci. Buon soggiorno. Chi chiama Chiara? Che cosa cerca e che cosa dice? “Che cosa chiede Claudio a Chiara?” “Chiede a Chiara come si dice Claudio in francese.” Giuseppe è geniale ma anche Giorgio, Giulio e Luigi sono intelligenti. Francesco cerca la chitarra.

6. Ascolta e leggi questa poesia. Attention à la prononciation des groupes de lettres en gras.

3. Ascolta e ripeti. a) /tS / /dZ / CE (tché) GE (djé) CI (tchi) GI (dji) città / Cina / cinese / facile / difficile / arrivederci / Francia / Lucia / francese / invece / cappuccino / cucina / Leonardo da Vinci / Sicilia / mi dispiace / arrivederci / Francesco / cercare gelato / si svolge / Germania / Luigi / Giappone / giovane / Gioconda / soggiorno / Giuseppe / parmigiano b) /k/ /g/ CHE (ké) GHE (gué) CHI (ki) GHI (gui) Chiara / chiamare / chiedere / vecchio / anch’io / maccheroni / Michele / macchina / Chi è? spaghetti / Margherita / laghi / ghiaccio / Inghilterra

Eschimesi Strana gente, gli eschimesi; sono di ghiaccio1 i loro paesi, di ghiaccio, strade2 e stradette, sono di ghiaccio le casette3, il soffitto e il pavimento4 sono di ghiaccio, non di cemento. Perfino5 il letto è di buon ghiaccio, tagliato e squadrato col coltellaccio6. Ed è di ghiaccio, almeno pare, anche la pietra del focolare7. Di non-ghiaccio, c’è una cosa, la più segreta, la più preziosa: il cuore degli uomini che basta da solo8 a scaldare9 perfino il Polo.

4. Ascolta e ripeti.

Gianni RODARI

Z/ZZ /ts/ /tz / piazza / pizza / ragazzo / ragazza / grazie / Venezia mezzo / intermezzo /

1 glace

6 dégrossi

2 routes

7 aussi

3 petites

maisons plafond et le sol 5 même 4 le

avec un grand couteau la pierre du foyer 8 suffit à lui tout seul 9 réchauffer Pagina | Venticinque


Ciao a tutti ! - Ulysse | Nosengo | Lombardo

QUARTO TEMPO

IMPARIAMO PER PARLARE 1. L’auxiliaire essere au présent de l’indicatif

15, A1.

Io sono Chiara. Sei di Firenze? Dov’è Ponte Vecchio? (l.5). È facile (l.7). È a destra (l.9).

Essere (io) sono Chiara (tu) sei di Firenze? (lui/lei) Chiara è fiorentina

1. “(tu) francese?” “Sì, (io) francese.” 2. “Chiara, romana?” “No, non romana, fiorentina.” 3. Francesco non francese, italiano. N.B. La phrase négative. No // non “Non è difficile.” “Francesco è francese?” “No, non è francese, è italiano.

2. Compléter les phrases.

Nom Adjectif

26

Pagina | Ventisei

2, A.

Chiara è una ragazza fiorentina (l. 1). Francesco è un giovane romano (l. 2) Masculin

Féminin

un ragazzo un fiorentino

una ragazza una fiorentina

3, A, B.

Chiara è una ragazza fiorentina Francesco è un giovane romano

Masculin ragazzo O > A francese E > E italiano O > A giovane E > E

1. Questa ragazz si chiama Chiara. 2. Questo ragazz è italian . 3. Questo giovan ragazz è roman . 4. Questa giovan ragazz è fiorentin . 5. Questo pont si chiama Pont Vecchi . 6. Francesco non è frances , è italian . 7. Chiara non è frances , è italian . 8. Questo signor è roman . 9. È una signor francese. 10. Questo professor è italiano. 11. Questa professor è italiana.

3. Articles indéfinis (début)

1. “Sei italiano?” “ , sono italiano, sono francese!” 2. Chiara è romana, è fiorentina. 3. “Sei di Roma?” “ , sono di Roma, sono di Firenze.»

Sono fiorentina Sono romano

Questo professore è fiorentino. Invece questa professoressa non è fiorentina. Questo signore francese visita Roma. Invece questa signora francese non visita Roma.

Compléter les mots.

1. Compléter les phrases.

2. Le genre des noms et adjectifs.

Francesco è un ragazzo. Chiara è una ragazza. Paul è francese. Anche Brigitte è francese. Francesco è un giovane italiano. Anche Chiara è una giovane italiana.

Féminin ragazza francese italiana giovane

Compléter les phrases. 1. È scena interessante. 2. Piazza della Signoria è piazza fiorentina. 3. Chiara non è ragazza francese. 4. Chiara è giovane ragazza italiana. 5. Francesco guarda piantina di Firenze. 6. Ponte Vecchio è ponte fiorentino. 7. Francesco è giovane romano. 8. Paolo non è giovane francese. 9. Francesco non è professore di francese. 10. Chiara non è professoressa d’italiano.


Unità 1

4. Articles définis (début) il ponte (l.10) la scena (l.1) la città (l. 2)

C en –arsi/ /–ersi (verbes pronominaux).

2, B.

Masculin il

Féminin la

Compléter les phrases. scena si svolge a Firenze. Chiara, ragazza, è fiorentina. Invece Francesco, ragazzo, è romano e visita città. Per andare al celebre Ponte Vecchio prende prima via a sinistra.

5. Présent de l’indicatif des verbes

15, A1.

A en –are : non lo trovo (l.5), arrivo, continuo (l.11), - quando arrivi al fiume (l.10), - porta in Piazza della Signoria (l. 8) Arrivare (io) arrivo a Piazza della Signoria (tu) se continui a destra arrivi a Ponte Vecchio (lui/lei) Francesco arriva a Firenze

Compléter les phrases. 1. Questo ragazzo non (parlare) italiano. 2. Perché Marcello non (parlare) a questa ragazza? 3. Io (continuare) a destra o a sinistra? 4. Questa via (portare) al Duomo o all’Arno? 5. “Non (trovare) il ponte?” “No, non lo trovo” 6. “Fabrizio non (trovare) il nome della ragazza?” “No, non lo (trovare) .” 7. “Chiara non (trovare) il nome del professore? “ No, non lo (trovare) .” 8. Francesco (continuare) fino al lungarno.

B en –ere :

Prendere (io) prendo a sinistra (l. 11) (tu) prendi la prima via a destra? (lui / lei) Chiara non prende a sinistra.

Compléter les phrases. 1. “(prendere, tu) a destra o a sinistra?” “(prendere, io) a destra.” 2. Francesco (ripetere) le parole della ragazza. 3. Francesco (prendere) una via a destra e Chiara (prendere) una via a sinistra. 4. Francesco (chiedere) un’informazione a Chiara. 5. “Francesco, che cosa (chiedere) a Chiara?” “(Chiedere) un’informazione.”

“Mi chiamo Francesco. E tu?” (l. 14) La scena si svolge a Firenze (l.1)

Chiamarsi (io) mi chiamo Daniela (tu) Come ti chiami? (lui/lei) Il ponte si chiama Ponte Vecchio

1. Compléter les phrases. 1. “Come ti chiam ?” “ Mi chiam “ (ton prénom) 2. “Ti chiam Chiara?” “No, non Chiara.” 3. (En désignant un élève de la classe près de toi): “Si chiam Fabrizio questo ragazzo?” “No, non si chiam Fabrizio, si (indiquer son prénom).” 4. (En désignant une élève de la classe près de toi) : “Si chiam Claudia questa ragazza?” “No, non Claudia, (indiquer son prénom).»

2. Tu te souviens du dialogue? 1. Dove si svol la scena?” “Questa scena in Italia.” 2. “Come chia la piazza dove passa Francesco?” “Si Piazza Duomo.” 3. Francesco chiede a Chiara dove trov Ponte Vecchio.

6 Verbe dovere devoir

16, B.

Devi prendere questa via (1.7) Devi continuare sempre dritto (1.9)

Dovere (io) Devo andare a piazza della Signoria (tu) Per andare in centro devi prendere questa via (lui/lei) Francesco deve continuare sempre dritto per andare a piazza della Signoria

Compléter les phrases. 1. “Che via prendere Francesco?” “ prendere la via a sinistra”. 2. Francesco non prendere la via a destra. 3. “ prendere questa via per andare al Duomo?” “ Sì, (tu) prendere questa via”. 4. “Che cosa (io) fare per parlare bene in italiano?” “ studiare!” 5. “Dove andare Chiara?” “ andare in centro”. 6. (io) parlare italiano. 7. Dopo le vacanze Francesco tornare a Roma. 8. (Tu) continuare sempre dritto. Pagina | Ventisette

27


unita_1  

Ciao, di dove sei? 18-19 Comunichiamo 20-21 Intermezzo 22-23 In Italia 24-25 Impariamo per parlare 26-27 Indice dell’unità 15 Pagina | Quind...

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you