Issuu on Google+

2011

T E R Z A

E D I Z I O N E

S E T T I MAN A

2011

DELLA

C O O PE R AZIO NE 21 - 25 - 27 OTTOBRE 2011 CALAVINO - TEATRO

CONOSCENZA, VALORIZZAZIONE E INNOVAZIONE Cultura e sviluppo locale: nuove risposte per nuovi problemi

Tre appuntamenti per pensare al futuro Ritorna l’annuale appuntamento con “La settimana della Cooperazione in Valle dei Laghi” organizzata dalla Cassa Rurale con la partecipazione delle diverse realtà cooperative di valle.

grado di conoscenza delle persone ma siano altrettanto capaci di innescare processi virtuosi. Anche questo fa parte della nostra "mission" come banca della comunità.

Giunta alla sua terza edizione, l’evento offre l'occasione Tre appuntamenti che permetteranno di riflettere al nostro territorio di interrogarsi su alcune tematiche di seriamente sulla “Valle dei Laghi” attraverso la particolare interesse. L’intento è quello di portare conoscenza del presente per ragionare sul futuro. cultura tra le nostre famiglie, istituzioni, operatori Cassa Rurale della Valle dei Laghi economici e associazioni nella speranza che "certi ragionamenti" siano in grado non solo di elevare il

OGGI E’ DOMANI

CONOSCERE IL TERRITORIO

CULTURA E SVILUPPO LOCALE


TRE APPUNTAMENTI PER PENSARE AL FUTURO Giunta alla sua terza edizione, l evento offre l'occasione al nostro territorio di interrogarsi su alcune tematiche di particolare interesse. L intento è quello di portare cultura tra le nostre famiglie, istituzioni, operatori economici e associazioni nella speranza che "certi ragionamenti" siano in grado non solo di elevare il grado di conoscenza delle persone ma siano altrettanto capaci di innescare processi virtuosi. Anche questo fa parte della nostra "mission" come banca della comunità. Dopo aver affrontato nel 2009 - grazie alla presenza del Prof. Zamagni ‒ il tema della crisi economica e le risposte che possono venire dal mondo della cooperazione, siamo passati con l'edizione 2010 al tema dell'ignoranza finanziaria e le insidie del credito al consumo con la presenza del dott. Maurizio Trifilidis funzionarioBanca Italia.

APPUNTAMENTI VENERDÌ 21 OTTOBRE “OGGI È DOMANI” FUTURO LA CASSA RURALE VI PORTA NEL

MARTEDÌ 25 OTTOBRE I UNA VALLE SOTTO I RIFLETTOR HE ERC RIC TRE DI PRESENTAZIONE

GIOVEDÌ 27 OTTOBRE : LO SVILUPPO A BASE CULTURALE URO UN MODELLO PER IL FUT DELLA VALLE DEI LAGHI?

NO TEATRO PARROCCHIALE CALAVI ORE 20.30

Per l'edizione 2011, vogliamo riflettere seriamente sulla Valle dei Laghi cercando di offrire ai vari "attori" (istituzioni, operatori economici, associazioni, enti e famiglie) l'opportunità di comprendere certe dinamiche attraverso la lettura di alcuni indicatori e soprattutto di ragionare sul futuro. Da anni ci si interroga sugli ambiti di potenziale sviluppo o valorizzazione evitando di relegare il territorio a mero "dormitorio" causa la stretta vicinanza con le città di Trento e Riva del Garda. L' agricoltura (frutticola e vitivinicola in primis) attraverso la presenza di valide cooperative agricole e consorzi di miglioramento fondiario permettono di salvaguardare il territorio e le sue specificità garantendo l'ottenimento di prodotti di alta qualità. In questi ultimi anni alcuni piccoli produttori di vino (privati) stanno sperimentando le tecniche dell'agricoltura biologica e biodinamica orientata alla salvaguardia dei terreni attraverso pratiche ataviche nell'ottica di ottenere in natura il "giusto equilibrio" evitando l'impiego di prodotti chimici e ogm. Una Valle interessante per la pratica delle attività sportive, dall'arrampicata, al mountain bike, alle passeggiate, al parapendio... che consentono di godere il diretto contatto con la natura attraverso i suoi tanti laghi e pregiati castelli. Grandi potenzialità ma tutte in cerca di identità. Da sempre viene riconosciuto al credito cooperativo il ruolo fondamentale di sviluppo delle comunità locali. Siamo convinti che la Cassa Rurale possa giocare un ruolo di regia territoriale, quale ente credibile e scevro da interessi politici, partecipando attivamente (senza sostituirsi) con gli altri attori locali alla definizione di iniziative che favoriscano lo sviluppo dell'intero territorio.


“OGGI E’ DOMANI” LA CASSA RURALE VI PORTA NEL FUTURO Calavino, 21 ottobre - ore 20.30 Storie di luoghi e di persone che con Internet stanno cambiando il Mondo Le rivolte per la conquista della democrazia, le innovazioni in campo scientifico e tecnologico, le dipendenze da Facebook. Gli anni ottanta hanno portato nelle nostre case i personal computer. I novanta sono stati quelli delle reti. Il primo decennio del duemila ha visto l’avvento di Internet. Adesso siamo nell’epoca della digital life. A un certo punto è successo che le persone si sono messe in Rete e sono saltati i fondamentali che fino a ieri regolavano le nostre vite come la privacy, la proprietà intellettuale e anche il concetto stesso di fare esperienza in un mondo a realtà aumentata. Al vecchio si sta sostituendo il nuovo con i suoi chiari e scuri. Un’occasione per riflettere su come tutto ciò sta cambiando le nostre vite a livello economico, sociale e culturale.

CON LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA DI

RICCARDO LUNA

Stazione Futuro – Reportage della spedizione a Torino dei giovani della Valle dei Laghi Alcuni giovani in cerca di idee e ispirazioni per migliorare la qualità della vita e del nostro territorio, sono partiti dalla Valle dei Laghi alla scoperta di "Stazione Futuro", la mostra dedicata al futuro.

DIEGO C AL ZA’

La mostra conduce a guardare l’Italia di domani, quella che saremo, e anche quella che vorremmo, attraverso le idee che già oggi sono sul territorio e che entreranno a far parte della nostra vita nei prossimi dieci anni. Perché il futuro non è utopia, idealismo o fantascienza, ma è fatto dalle tante piccole e grandi storie di chi lavora ogni giorno. Vedremo come queste idee, rielaborate dai nostri giovani, possono contribuire a migliorare la qualità della nostra vita e del nostro territorio.

Relatore e moderatore: Diego Calzà – Presidente di eTour – Atelier di progettazione partecipata dell’innovazione

CURATORE DELLA MOSTRA “STAZIONE FUTURO” DI TORINO LA MOSTRA

WIRED - LA RIVISTA


UNA VALLE SOTTO I RIFLETTORI Presentazione di tre importanti lavori di ricerca Calavino, 25 ottobre - ore 20.30 Bilancio sociale, bilancio di comunità Prof. Tiziano Salvaterra

TIZIANO SALVATERRA

ALBERTO ZANUTTO

Lo statuto della Cassa Rurale evidenzia in maniera precisa che una delle finalità dell’ente è di favorire lo sviluppo della comunità locale in particolare nella gestione del risparmio e delle risorse economiche. Tenuto conto delle relazioni strette che oggi legano mondo dell’economia con le dinamiche sociali ed i processi culturali è facile affermare che la mission di una Cassa Rurale è decisamente legata alla crescita complessiva della qualità della vita del territorio a cui fa riferimento. Lo studio si propone di esaminare il contributo che la Cassa Rurale ha offerto ed offre allo sviluppo della Valle dei Laghi e ad individuare alcune piste di azioni future per essere ancora più incisivi nel garantire risposte ai bisogni della gente e nel promuovere l’identità del territorio oggi diventato Comunità di Valle.

SCOUTING FINANZA

L’azione di ricerca del 2011 ha indagato l’esperienza quotidiana della “popolazione anziana” ricostruendone rappresentazioni, occasioni di incontro, opportunità diffuse, dimensioni culturali, bisogni relazionali e di servizio, appartenenza territoriale. Il lavoro ha coinvolto 7 giovani del territorio nella ricerca dei “bisogni” e delle “potenzialità” di questa fascia di popolazione.

Lo stato di salute del sistema economico Scouting Finanza per l’impresa Presentazione di una mappatura delle aziende del territorio della Valle dei Laghi per valutarne lo stato di salute. Grazie all’analisi dei dati di bilancio dal 2006 al 2010 si sono classificate le imprese in otto macro settori economici (agricoltura, alimentare, manifatturiero, altri servizi, commercio, edilizia) mettendo in relazione una serie di indicatori che aiutano a capire i punti critici dalle eccellenze.

Osservatorio sociale della Valle dei Laghi Prof. Alberto Zanutto

FAU S T I NI A L B E RTO

Il progetto prevede uno studio congiunto tra Cassa Rurale della Valle dei Laghi e il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento, volto a costruire le basi metodologiche e di contenuto per un laboratorio di indagine qualitativa “permanente” sul territorio relativo alla situazione economica, socioculturale e ambientale della Valle dei Laghi.

MODERATORE

FAUSTINI ALBERTO DIRETTORE QUOTIDIANO “ IL TRENTINO “


LO SVILUPPO A BASE CULTURALE: UN MODELLO PER IL FUTURO DELLA VALLE DEI LAGHI? Calavino, 27 ottobre - ore 20.30 La cultura come visione di sviluppo, fattore di innovazione, prospettiva per la qualità della vita e per le nuove generazioni. -

Esperienze internazionali di territori “evoluti” Spazi di sviluppo per la Valle dei Laghi Dialogo con il Presidente della Comunità di Valle

Ospite d’onore: Prof. PIER LUIGI SACCO – VALLE DEI LAGHI

Esperto di sviluppo del territorio orientato alla cultura e di processi di produzione culturale e creativa legati all’economia della conoscenza.

Da anni il professor Sacco promuove il Distretto Culturale Evoluto , un modello di sviluppo locale da lui ideato basato sull integrazione di cultura, scienza, tecnologia e innovazione, con lo scopo di fare sistema attraverso l individuazione di strategie di crescita e l attivazione di canali innovativi che possano attrarre nuove sinergie in un ottica di sviluppo dell area. PIER LUIGI SACCO

LUCA SOMMADOSSI

Il Distretto può offrire, se condiviso, una valida risposta alle necessità di crescita del territorio e al suo complessivo rilancio nel quale i diversi attori e protagonisti della cultura, dell economia e del welfare possano agire entro un articolato quadro di interessi collettivi, ovvero in una situazione ove lo sviluppo imprenditoriale possa sposare e promuovere il talento locale, dove sia consentito capitalizzare le esperienze comuni fatte per dar vita a ulteriori percorsi di attrazione, dove le criticità sociali divengano, se saldamente individuate, occasione di riflessione per tracciare le linee di sviluppo e crescita.

Vi è la convinzione che la cultura possa rappresentare una vera e propria forma di welfare per i cittadini, spingendo questi ultimi a riscoprire il proprio territorio, a dare voce ad esigenze e bisogni, a partecipare ai processi di pianificazione urbana, a cogliere tutte le opportunità economiche, sociali, formative e culturali.

MODERATORE

WALTER NICOLETTI GIORNALISTA E CONDUTTORE TELEVISIVO LOCALE WALTER NICOLETTI


RICC ARDO LUNA

DIEGO C ALZÀ

La carriera di Luna è costellata di tante attività

Laureato in ingegneria dell’informazione e

e successi: Ha fondato Campus, il quotidiano

dell’organizzazione, i suoi interessi di ricerca

Il Romanista passando dalla vicedirezione del

sono rivolti alle dinamiche della partecipazione

Corriere dello Sport. Nel 2009 diventa

sociale negli ambiti di realizzazione dei sistemi

direttore della rivista Wired, che si occupa di

informativi (http://

tecnologia. Nel 2010 è stato il promotore

www.progettazionepartecipata.it) - Direttore

dell'iniziativa "Internet for Peace" con

del Laboratorio di Ingegneria Informatica ed

l'obiettivo di candidare la rete Internet al Premio

Analisi Organizzativa dell’Università di Trento,

Nobel per la pace. Il 21 giugno 2011 ha

nel 2001 assume la guida di eTour, società che

partecipato all'evento Frontiers of Interaction

si occupa di consulenza e comunicazione online

di Firenze in qualità di oratore sul progetto

dove applica la progettazione partecipata come mezzo per integrare i sistemi informativi aziendali e la comunicazione online. Collabora con aziende, università e scuole di formazione manageriale in Italia ed all’estero, dove tiene corsi di progettazione partecipata, web marketing e comunicazione online.

Working Capital di Telecom Italia. Ha lavorato per 15 anni a La Repubblica per arrivare a ricoprire il ruolo di caporedattore occupandosi tra l’altro di politica interna contribuendo a scoperchiare la tangentopoli romana. La sua passione per la tecnologia ha radici lontane. Nel 2001 per Repubblica, spende alcuni mesi in giro per il mondo, trascorrendo un periodo nella Silicon Valley per studiare l’Internet Revolution incontrando i

T I Z I A N O S A LVAT E R R A Insegna discipline che fanno riferimento all’economia applicata alle imprese, al lavoro ed al territorio presso la Facoltà di Economia l’Università di Trento, la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma ed è Pro Rettore dell’Università Cattolica dell’Albania. Per dieci anni ha insegnato alla Facoltà di Economia dell’Università Bicocca di Milano ed ha tenuto cicli di lezioni presso l’Università di Padova e di Craiova (Romania). Dal 2003 al 2007 è stato Assessore Tecnico all’Istruzione ed alle Politiche Giovanili della Provincia Autonoma di Trento. Nel corso degli ultimi anni i suoi interessi scientifici riguardano gli elementi che determinano lo sviluppo locale con particolare attenzione alle zone di montagna e di periferia e gli strumenti di supporto all’inserimento delle nuove generazioni nel mondo del lavoro.

“guru” della rivoluzione digitale (Google, Ebay, Microsoft). Riccardo Luna è stato anche co-autore di tre format televisivi di grande popolarità: Stargate su La7, Futura City e Voyager di Rai 2. La sua carriera di giornalista lo ha portato tra l'altro a realizzare due pubblicazioni di successo: “Chi ha veramente costruito le piramidi e la Sfinge” e “Il segreto di Cheope”, che gli hanno permesso di coniugare due sue grandi passioni: l’archeologia e i suoi misteri e la divulgazione scientifica.

AL B E RTO Z A N UTTO PhD, ricercatore assegnista presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento, si occupa da diversi anni di ricerca sociale sui fenomeni sociali e del rapporto tra generazioni sia a livello locale che nazionale. La sua attività di ricerca condotta prevalentemente con strumenti di tipo qualitativo lo ha portato in contatto soprattutto con i temi della salute e dell’innovazione tecnologica con particolare riferimento ai contesti locali.

S C O U T I N G F I N A N Z A P E R L’ I M P R E S A Offre servizi di finanza straordinaria alle PMI per attività relative ai mercati nazionali ed internazionali. Mette a disposizione un team di professionisti, provenienti dal mondo finanziario e della consulenza direzionale.. Partecipata da Cassa Centrale e da altre Casse Rurali e BCC del Nord Est la società offre un servizio personalizzato alle imprese clienti delle Casse Rurali e partner. Dal 2002 Scouting è iscritta in AIFI (Associazione Italiana degli Investitori Istituzionali nel Capitale di Rischio).

PIER LUIGI SACCO E’ professore ordinario di Economia della Cultura, Università IULM di Milano. Ha insegnato presso le università di Firenze, Bologna(dove è stato presidente del corso di laurea di Economia delle Imprese Cooperative e delle Organizzazioni Nonprofit), IUAV Venezia (dove è stato direttore di dipartimento e pro-rettore alla comunicazione e alle attività editoriali), Chieti-Pescara, Johns Hopkins Bologna Center, Milano Bocconi, Milano Vita/Salute San Raffaele, Uninettuno, Università della Svizzera Italiana Lugano, Trentino School of Management. E’ direttore scientifico di goodwill e membro della direzione scientifica del festival dell’arte Contemporanea. È direttore scientifico di The Fund Raising School, dove coordina i primi ed unici corsi in Italia specializzati nel fundraising culturale e universitario. Presidente del comitato scientifico del Festival Internazionale dell'Arte Contemporanea di Faenza e del Festival Internazionale della Geografia di Bardolino. Presidente dell’Osservatorio regionale della Cultura della Regione Marche. - Membro della commissione che ha elaborato il primo “Libro bianco sulla creatività italiana”, è autore di numerose pubblicazioni e cura il testo “I distretti culturali evoluti. Un nuovo modello di sviluppo locale” . Ha pubblicato di recente, con Christian Caliandro, il libro”Italia Reloaded. Ripartire con la cultura” (Il Mulino, Bologna), che è stato recensito e presentato presso molte delle principali testate giornalistiche e radio-televisive italiane. - Lavora sullo sviluppo locale a base culturale con istituzioni, amministrazioni e comunità locali in Italia e all’estero. Nell’ambito della sua attività di ricerca e di progettazione sulle industrie culturali e creative e sul distretto culturale evoluto, è responsabile scientifico di progetti INTERREG, key speaker e membro dello steering committee European Cultural and Creative Industries 2009, Bruxelles, Ruhr 2010 – EU Culture, e key speaker di Les Rencontres Network. È co-founder di IC3 Institute for Cultural Industries and Creativity (Jonkoeping International Business School) e dell’European Observatory on Cultural Industries (Università IUAV & University of the Arts London). E’ delegato all’internazionalizzazione per le industrie culturali e creative della Triennale di Milano, realizza progetti di sviluppo sulle industrie culturali e creative per Vancouver, Belo Horizonte, Cartagena, Tunisi e Tunisia Settentrionale, Lille, Halland, Milano, ed è membro di comitati di progettazione per Barcellona, Essen/Ruhr, Lugano. Collabora alle edizioni giornaliere e domenicali de Il Sole 24 Ore e scrive per Flash Art.


Settimana della Cooperazione 2011