Issuu on Google+


PHOTOFESTIVAL DELLE NOVITÀ Anno dopo anno, idea dopo idea, mostra dopo mostra, dal 2007 a oggi PhotoFestival si è affermato come l’appuntamento annuale più importante della città, capace di mostrare le ragioni per cui Milano è giustamente considerata la capitale della fotografia italiana. Molte gallerie d’arte hanno consolidato il loro rapporto con la più giovane delle arti visive, mentre altre vi dedicano l’intera attività contribuendo, assieme ai musei e agli spazi espositivi pubblici e privati, a creare un pubblico interessato ed esigente. Nonostante le notevoli difficoltà economiche, la stima e l’entusiasmo che circonda PhotoFestival ci hanno consentito di raggiungere un risultato inaspettato e sorprendente: lo dimostrano le oltre 140 mostre di un programma che coinvolge l’intera città e si allarga ad alcune importanti realtà limitrofe. Come ogni anno abbiamo potuto contare sul sostegno attivo della Camera di Commercio di Milano, dell’Unione del Commercio e di AIF, della confermata collaborazione con StartMilano e della nuova con Photographers. Ciò ha portato a caratterizzare questa edizione con numerose novità. Per prima cosa abbiamo intensificato la nostra attività accostando alle proposte che ci sono arrivate quelle da noi stessi patrocinate. Le troverete caratterizzate dal marchio “Produzione PhotoFestival”, con protagonisti fotografi di valore ma anche diversi giovani che esordiscono in questa occasione mettendo così in evidenza il loro talento. Un’altra novità è costituita dall’apertura di quattro prestigiose sedi che abbiamo ribattezzato “I Palazzi della Fotografia”, dove trovano spazio numerose esposizioni personali. Infine, abbiamo accostato all’attività espositiva una serie di iniziative – seminari, letture portfoli, lezioni aperte, incontri con l’autore – per rendere più dinamica e coinvolgente la manifestazione. Fra le cose che, invece, non abbiamo cambiato c’è questo catalogo (questa volta caratterizzato da una stampa ecocompatibile, un segnale forte che abbiamo voluto fare nostro) che troverete più corposo e sempre gratuito nelle gallerie e negli spazi espositivi coinvolti. E c’è, ovviamente, il nostro entusiasmo che si scontra con le difficoltà ma le supera, nella convinzione di svolgere un’attività di servizio che è un seme gettato per germogliare. Ora e a maggior ragione l’anno prossimo, quando la nostra manifestazione sarà rivolta alla città dell’Expo. Il comitato direttivo di PhotoFestival: Riccardo Costantini, Roberto Mutti, Giovanni Pelloso

1


UNA BELLA FOTOGRAFIA ARTISTICA PhotoFestival è un po’ come una fotografia artistica: dietro uno scatto si cela un messaggio, che nessuno riesce a cogliere prima che sia fotografato. PhotoFestival non è infatti una semplice esposizione di fotografie artistiche, è piuttosto un modo per “guardare lontano”, a quella che è una nuova forma di economia che sta emergendo. Saskia Sassen, economista statunitense, sostiene che il futuro economico è legato ad una “nuova economia informale basata sulla creatività”, dove si creano connessioni funzionali tra diversi campi di attività. Questo concetto PhotoFestival, ma soprattutto gli organizzatori e in particolare l’AIF, l’hanno colto bene già molti anni fa, quando hanno saputo guardare avanti uscendo dalla solita logica che vede l’imprenditoria, l’arte, il sociale, come mondi a sé stanti. Il mondo economico infatti non è un’isola, ma è parte integrante dell’arcipelago di quella società che cresce solo se riesce a costruire “ponti” tra mondi diversi. Infatti, da questa osmosi tutti ne escono vincenti: le 4 mila imprese lombarde del settore fotografico, le 140 gallerie d’arte fotografica coinvolte, gli appassionati del settore, i cittadini e l’intera città di Milano. E proprio Milano a volte fatica a farsi percepire come città d’arte, ma PhotoFestival riesce a immortalare le sue potenzialità culturali ed artistiche. Per questo in un momento di difficoltà economiche è tanto più importante per le istituzioni pubbliche – come la Camera di commercio – sostenere tali eventi. Perché sono eventi con importanti ricadute positive sull’economia, sulla città e sul coinvolgimento dei cittadini e che continuano a crescere: quest’anno si sono aggiunte infatti 40 mostre in più rispetto al 2013. Per questo PhotoFestival è davvero una bella fotografia artistica, perché come diceva Josef Koudelka – uno che di foto se ne intende – “se una foto è buona racconta molte storie diverse”. Quelle che PhotoFestival ci svela e questo catalogo ci porta a scoprire. Carlo Sangalli, presidente Camera di commercio, industria, artigianato, agricoltura

2


GLI INCONTRI DI PHOTOFESTIVAL

28 aprile h 11.30 Palazzo Bovara, Sala Castiglioni, corso Venezia 51. Conferimento del Premio AIF alla carriera al fotografo Cesare Colombo 29 aprile Spazio Cappellari, via Cappellari 3 La mostra di Virgilio Carnisio “Mi piace Milano”, con fotografie provenienti dall’Archivio storico Fondazione 3M, diventa interattiva. Tutti sono invitati a inviare il loro migliore scatto in bianconero dedicato a Milano all’indirizzo plana@grandesign.it: sarà inserito in uno slideshow ed entrerà così a far parte dell’esposizione.   5 maggio h 18.30 Palazzo Castiglioni, Sala Orlando, corso Venezia 47. “Il paese delle terre nascoste”. Giovanni Pelloso intervista il fotografo Paolo Spadacini autore di un reportage sul Tibet le cui immagini verranno proiettate. Introduce Cesare Cadeo. Ingresso libero. 14 maggio h 18.30 Museo Bagatti Valsecchi, via Gesù 5. Visita guidata con Lucia Pini, Conservatore del Museo, e Carmen Mitrotta, autrice della mostra lì esposta. Ingresso 8 euro.  15, 22, 28, 29 maggio Photographer’s Room, piazza Fidia 3. “Teoria e pratica dell’elaborazione del file digitale e della stampa ink jet per la stampa fotografica in bianco e nero”. Quattro incontri per un massimo di 12 partecipanti in tre diverse fasce orarie. Informazioni sui costi, programma dettagliato e iscrizioni (entro il 12 maggio) su www.thephotographersroom.com,  lorenza@thephotographersroom.com  e tel. 334.3182890 (Lorenza Orlando) 17 maggio h 17.30 La Casa delle Culture del Mondo, via G. Natta 11. Visita guidata con l’autore Ugo Panella alla sua mostra sull’Afghanistan. Partecipa anche il curatore Claudio Argentiero. Ingresso libero. 24 maggio h 18-20 Spazio Vogh, via Voghera 6. “Contrappunti. Kairòs magazine, note di un progetto editoriale”. Immagini, installazioni, slide e video raccontano i due anni di vita della testata on line indipendente dedicata al mondo dello spettacolo. Nell’occasione verrà dato l’annuncio della nascita dell’Associazione Nazionale Fotografi di Scena. Ingresso libero. 27 maggio h 18.30 Palazzo Bovara, Sala Castiglioni, corso Venezia 51. Luca Bracali “Dall’artico alle stelle”: conferenza con slide show. Introduce Cesare Cadeo. Ingresso libero. 16 giugno h 18 Palazzo Castiglioni Sala Orlando, corso Venezia 47. Concerto di chiusura del PhotoFestival in collaborazione con la Fondazione Antonio Carlo Monzino. Trio “La Sonrisa”    e Orchestra Giovanile di Monza (direttori Ciro Fiorentino, Sonia Zichella e Giambattista Pianezzola). Si ringrazia la Banca Popolare di Milano. Ingresso libero fino a esaurimento posti. 3

GLI INCONTRI DI PHOTOFESTIVAL

SEMINARI - LETTURE PORTFOLI - LEZIONI APERTE


GLI INCONTRI DI PHOTOFESTIVAL

GLI INCONTRI DI PHOTOFESTIVAL

SEMINARI - LETTURE PORTFOLI - LEZIONI APERTE WWW.PHOTOGRAPHERS.IT IN COLLABORAZIONE CON PHOTOFESTIVAL Palazzo Castiglioni, Sala Colucci, corso Venezia 47 7 maggio h 18.30-20.30. Roberto Bernè, stampatore, parla sul tema "Fotografia d’autore e stampa digitale fine art". Ingresso libero. 14 maggio h 18.30-20.30. Giorgio Lotti, "Una vita per la fotografia". Fotografo di fama già firma di Epoca, racconta la sua storia. Ingresso libero. 21 maggio h 18.30-20.30. Giovanna Magri, fotografa, presenta il suo libro Visoni dell’invisibile (Maretti editore), dedicato alla Divina Commedia e interviene su "Il rapporto fra la fotografia e la letteratura". Ingresso libero. 28 maggio h 18.30-20.30. Marina Alessi, fotografa di scena, parla sul tema "La fotografia nel cinema e nel teatro". Ingresso libero. 4 giugno h 18.30-20.30. Grazia Palmieri, titolare di Obiettivo Libri specializzata in volumi rari, discute sul tema: "Libri fotografici preziosi: leggerli, consultarli, collezionarli". Ingresso libero. 11 giugno h 18.30-20.30. Francesco Mondadori, editore, Giuseppe Lamastra, consulente editoriale di Mondadori More, e il fotografo Angelo Golizia si confrontano su "Come si realizza un progetto per un libro fotografico". Ingresso libero. 15 maggio Edoardo Romagnoli Studio, via Panizza 4 h 15. Visita nel suo studio guidati dall’autore. max 10 persone - a pagamento 17-18 maggio Franco Donaggio Studio, via Pola 6 h 15-19. "Fine Art Photography. Dall’idea al portfolio", workshop ( min 5 max 10 persone) . Tracciare un percorso di conoscenza e consapevolezza delle personali potenzialità nell’arte fotografica. Per chi possiede un’esperienza tecnica di base per crescere professionalmente nella sperimentazione. a pagamento 24-25 maggio Istituto Italiano di Fotografia, via Caviglia 3 Francesco Cito "Un’idea dietro la foto": workshop di reportage (min 8 max 15 persone). 24 maggio h 9.30-13 Francesco Cito si racconta e analizza i lavori dei corsisti; h 14-18 uscita e simulazione di un "commissionato". 25 maggio h 9.30-13: visione del materiale e selezione di un portfolio di ogni autore. a pagamento 28 maggio Scuola del Fumetto, via Savona 10 h 17.30. Licinio Sacconi, lezione aperta sulla tecnica del fotomontaggio fotografico. Ingresso libero. 4 giugno Scuola del Fumetto, via Savona 10 h 17.30. Elena Carozzi, lezione aperta sulla antica tecnica di stampa alla gomma bicromata. Ingresso libero. Per info e prenotazioni www.photographers.it/photographersdays cel 335-5326154 4


POWER TO YOUR NEXT STEP

Il futuro si vede in 4K. Investi nell’imaging di domani. Canon fissa i nuovi standard del digital imaging grazie alla sua gamma completa di soluzioni per il video professionale. Canon DP-V3010 è il nuovo display 4K a prova di futuro.

EOS C500

EOS-1D C

DP-V3010

5

canon.it


I PALAZZI DELLA FOTOGRAFIA

SaintMaries 1991

PALAZZO BOVARA Roberto Rognoni Saintes Maries de la Mer

Maria Maddalena, Maria Salomé e Maria Jacobé con la serva Sara, vuole la leggenda, in balia di una nave priva di remi, approdarono nel luogo della Camargue che da questa loro presenza prese il nome. Ogni anno questa zona della Francia meridionale è il luogo di un grande incontro dei gitani di tutta Europa che qui convergono per rendere omaggio alla loro protettrice Sara la Nera. Roberto Rognoni si è mescolato alla folla del 24 maggio, ha seguito il corteo che dalla chiesa si è diretto al mare per immergersi nelle onde, si è soffermato su volti, espressioni, costumi facendo emergere quel senso gioioso che è alla base di questa manifestazione carica di teatralità.

19 / 31 maggio Inaugurazione 19 maggio h 18 Palazzo Bovara Corridoio primo piano Corso Venezia, 51 – 02.7750504 lunedì - venerdì 8.30 - 18 www.unionemilano.it/circolo/index.htm circolo.commercio@unione.milano.it Come arrivare: MM1 Palestro

6


PALAZZO BOVARA Arturo Safina I Misteri. La processione lunga un giorno

La processione del Venerdì Santo a Trapani, unanimemente riconosciuta con il nome “I Misteri” è una manifestazione di antichissima tradizione che risale a più di quattrocento anni fa e coinvolge l’intera città in un rito autenticamente collettivo. Arturo Safina, presidente dell’Associazione I colori della vita, l’ha seguita con dedizione, documentata con pazienza e interpretata con passione dal 1985 al 2008 per realizzare questa ricerca in bianconero che mostra ciò che avviene nell’arco delle intere ventiquattro ore. Le fotografie colgono non solo gli aspetti religiosi ma anche quelli più generalmente umani calandoli in un’atmosfera delicata e poetica.

19 / 31 maggio Inaugurazione 19 maggio h 18 Palazzo Bovara Corridoio primo piano Corso Venezia, 51 – 02.7750504 lunedì - venerdì 8.30 - 18 www.unionemilano.it/circolo/index.htm circolo.commercio@unione.milano.it Come arrivare: MM1 Palestro

7


Pedamentina

PALAZZO BOVARA Simone Florena Scorciatoie

Bella l’idea di Simone Florena di fotografare le “pedamentine” di Napoli: non permettono il passaggio delle automobili e se si vuole percorrere queste “erte vie”, come le chiamava Leopardi, bisogna andare a piedi. Così, se si sceglie di iniziarsi a questi percorsi all’improvviso la forma della città cambia, le distanze si accorciano, e l’udito e la vista ne godono intensamente. Per di più, lungo questi percorsi c’è spesso la possibilità di utilizzare le funicolari che praticano il loro andirivieni verticale nelle loro prossimità. Se ogni cosa ha un suo verso e un corrispettivo recto, le vie sono strade che possiedono una loro metrica ben precisa e per questo fanno pensare al modo in cui le parole si organizzano quando si compongono poesie.

a cura di Antonia Jannone 19 / 31 maggio Inaugurazione 19 maggio h 18 Palazzo Bovara Scalone di ingresso Corso Venezia, 51 – 02.7750504 lunedì - venerdì 8.30 - 18 www.unionemilano.it/circolo/index.htm circolo.commercio@unione.milano.it Come arrivare: MM1 Palestro

8


Dolly-k

PALAZZO CASTIGLIONI Marco Cattaneo Scarti di produzione

La logica che domina il mondo della produzione impone un controllo sui prodotti che, pur destinati al mercato, possono essere da questo ritirati perché non superano il controllo qualità o perché le ragioni del marketing li bocciano spietatamente. Se tutto ciò ci pare plausibile quando ci troviamo di fronte agli oggetti, che cosa potrebbe succedere se dovessimo, invece, avere a che fare con esseri viventi? Marco Cattaneo fa ricorso all’ironia e, al posto delle bambole, utilizza ragazzi e ragazze che inserisce in scatole, impacchetta, compone per farne esaltare l’unicità e la bellezza. Perché, pur essendo state scartate (e non a caso le scatole somigliano a bare), queste persone sono uniche come ogni creatura vivente.

a cura di Roberto Mutti  19 / 31 maggio Inaugurazione 19 maggio h 18 Palazzo Castiglioni Atrio della vetrata  Corso Venezia, 47 - 02.77501 lunedì - venerdì 8.30 - 18 Come arrivare: MM1 Palestro

9


Ingresso cantiere

PALAZZO CASTIGLIONI Angelo Antronaco  Cantieri

I cantieri metropolitani sono i soggetti di questa ricerca che indaga su una Milano i cui connotati urbanistici sono cambiati velocemente in questi ultimi anni: aree abbandonate da decenni vengono recintate, si aprono cantieri enormi, brulicanti di uomini e mezzi meccanici, capannoni dei poli industriali – un tempo motore   economico di questa città e dell'Italia intera – si trasformano in centri commerciali e grattacieli. Non sempre è stato facile per il fotografo avvicinarsi alle recinzioni per poter cogliere la vita e la crescita di questi “organismi”, ma quando ha potuto farlo ne ha registrato la natura e la ragione della loro esistenza.

19 / 31 maggio Inaugurazione 19 maggio h 18 Palazzo Castiglioni Ingresso Corso Venezia, 47 - 02.77501 lunedì - venerdì 8.30 - 18 Come arrivare: MM1 Palestro

10


Parallelismi 01

PALAZZO CASTIGLIONI Corrado Pastore Display

Il progetto inedito dell’architetto napoletano Corrado Pastore racconta una Milano che si fonde, cresce e cambia attraverso le vetrine dei grandi marchi. Una città che già esiste ma attraverso le sue opere risulta inedita e stupefacente. Già l’elaborazione di ogni scatto porta all’interno dell’immagine stessa il senso profondo del commercio. Perché Pastore rivede il meccanismo della compra-vendita, dello shopping, esaltando quelle sfumature che concretizzano la filosofia dei brand diventando messaggio nella vetrina. Ma l’occhio dell’architetto va molto oltre e porta questa modalità nella città e la città dentro la vetrina, senza mai snaturare l’essenza delle cose, ma dando a chi guarda uno strumento per vedere oltre l’apparenza.

  19 / 31 maggio Inaugurazione 19 maggio h 18   Palazzo Castiglioni Scalone Corso Venezia, 47 - 02.77501 lunedì - venerdì 8.30 - 18 Come arrivare: MM1 Palestro

11


Il tatto del gourmet

PALAZZO CASTIGLIONI Laura Bianca  Reportage in cucina

Questo reportage realizzato da Laura Bianca regala un particolare punto di vista sul reportage portando questo linguaggio stilistico ad assumere una evidente forma narrativa scandita da un ritmo incalzante. La fotografa affronta il tema dell’alimentazione, ma sceglie di descrivere un’azione semplice come il cucinare segmentando il suo evolversi in frammenti, in movimenti guardati da vicino, congelati nel loro attimo e regalati a chi ha voglia di guardare oltre un flusso che nella sua interezza potrebbe risultare diverso. C’è in tutto questo la volontà di raccontare una storia che non si limita alla realizzazione di un piatto ma va oltre fino a cogliere la componente manuale e perfino artistica che vi è contenuta.

a cura di Roberto Mutti

19 / 31 maggio Inaugurazione 19 maggio h 18 Palazzo Castiglioni Accesso sale consigli Corso Venezia, 47 - 02.77501 lunedì-venerdì 8.30-18 Come arrivare: MM1 Palestro

12


Arles

PALAZZO GIURECONSULTI Claudio Argentiero L’ombra come luce

Questa suggestiva ricerca di Claudio Argentiero è tutta giocata sulla dicotomia luce/ombra, aspetti che a ben vedere sono a fondamento della fotografia stessa. Qui gli elementi giocano in un perfetto equilibrio e ci conducono in una dimensione atemporale dove tutto sembra sospeso di fronte al nostro sguardo sorpreso. Attento conoscitore della stampa fotografica che realizza con competenza e raffinatezza, da autore domina il rapporto fra i contrasti ben consapevole che in tal modo potrà conferire alle sue immagini una intensa plasticità: gli oggetti acquistano così una inattesa vitalità mentre le persone, inserite negli interni o negli spazi urbani, si rivelano come forti presenze con cui confrontarsi.

a cura di Roberto Mutti  27 maggio / 12 giugno Inaugurazione 27 maggio h 18 Palazzo Giureconsulti Sala Esposizioni  Piazza Mercanti, 2 - 02.85155873 lunedì-venerdì 8.30-18   www.palazzogiureconsulti.it infogiureconsulti@mi.camcom.it Come arrivare: MM1 Duomo, Cairoli MM3 Duomo Tram 2, 3, 12, 14, 19, 24, 27 - Bus 50, 58 13


PALAZZO GIURECONSULTI Veronica Menghi  Leggerezza. Passeggiata dell’anima a cura di Patrizia Nardelli  

Le opere di Veronica Menghi nascono dal desiderio di rendere un omaggio visivo e poetico  a due città opposte ma capaci di trasmetterle la percezione di una doppia leggerezza. Questa è avvertita nella sua dimensione sensoriale quando lo sguardo si posa su una Milano di cui coglie il cielo cangiante e i tetti dalle svariate forme. Quando, invece, il soggetto è il Paseo Estado della città cilena di Rancagua, la leggerezza si fa dinamica seguendo il movimento delle persone. Veronica Menghi sceglie la fotografia come mezzo per catturare le peculiarità architettoniche di monumenti e palazzi come anche il colore e la luce di una città. Elabora in seguito le immagini con interventi pittorici realizzati con le tecniche più diverse.

  

27 maggio / 12 giugno Inaugurazione 27 maggio h 18 Palazzo Giureconsulti Sala Esposizioni  Piazza Mercanti, 2 - 02.85155873 lunedì-venerdì 8.30-18   www.palazzogiureconsulti.it infogiureconsulti@mi.camcom.it Come arrivare: MM1 Duomo, Cairoli MM3 Duomo Tram 2, 3, 12, 14, 19, 24, 27 - Bus 50, 58 14


Cosmogonia

PALAZZO GIURECONSULTI Stefania di Filippo Cosmogonia

Cosmogonia è un termine di origine greca strettamente legato alla nascita dell’Universo e al sistema mitico religioso che caratterizza la storia delle civiltà, le piu` arcaiche e le piu` ‘recenti’. Questo è il punto di partenza da cui trae ispirazione l’opera di Stefania Di Filippo: mondi, bolle, sfere racchiudono l’afflato vitale dell’atto creativo e suggeriscono una visione totalizzante dell’origine del mondo senza distinzione tra il caos iniziale esiodeo, o il mare ancestrale delle cosmologie acquatiche, e la figura generatrice dell’artista. Ogni immagine, una volta concepita, sembra sussistere da sola e, nello stesso istante, dipendere da una esecuzione perpetua, in cui anche lo spettatore diventa parte fondamentale nella realizzazione del processo interpretativo.

a cura di Aurelia Nicolosi 27 maggio / 12 giugno Inaugurazione 27 maggio h 18 Palazzo Giureconsulti Sala Esposizioni  Piazza Mercanti, 2 - 02.85155873 lunedì-venerdì 8.30-18   www.palazzogiureconsulti.it infogiureconsulti@mi.camcom.it Come arrivare: MM1 Duomo, Cairoli MM3 Duomo Tram 2, 3, 12, 14, 19, 24, 27 - Bus 50, 58 15


RI-Trovarsi ad Istanbul

PALAZZO GIURECONSULTI Alessandro Romeo Ri-Trovarsi a Istanbul

Lo scrittore Orhan Pamuk racconta come la sua città natale, Istanbul, sia pervasa da una «malinconia implacabile»; intrisa di «poeticità del tessuto, formato da ogni sorta di stranezze e antichità»; segnata dall’ossimoro tra «grandezza imperiale» e «detriti della storia». Il viaggiatore ne rimane profondamente colpito, quasi a volersi immergere negli sguardi intensi degli abitanti che incarnano l’essenza di un Paese affascinante, crogiolo di etnie diverse, cuore pulsante tra Europa e Asia. La fotografia di Alessandro Romeo indaga le trame più nascoste di tale realtà, lontana e vicina a noi, divenendo testimonianza preziosa di un viaggio dell’anima in cui, al di là della povertà e delle macerie, è possibile cogliere la vera umanità, ‘araba fenice’ che risorge dalle proprie ceneri.

a cura di Aurelia Nicolosi 27 maggio–12 giugno Inaugurazione 27 maggio h 18 Palazzo Giureconsulti Sala Esposizioni  Piazza Mercanti, 2 - 02.85155873 lunedì-venerdì 8.30-18   www.palazzogiureconsulti.it infogiureconsulti@mi.camcom.it Come arrivare: MM1 Duomo, Cairoli MM3 Duomo Tram 2, 3, 12, 14, 19, 24, 27 - Bus 50, 58 16


Camping

PALAZZO GIURECONSULTI Angelo Ferrillo Camping + France

Le vacanze estive in una famiglia operaia sono l’unico pensiero che fai dopo aver ricevuto gli ultimi doni della befana. Centellinare tutte le spese di casa per andare in vacanza era un’agonia. Gli amici di sempre della roulotte di fianco, tra una bici parcheggiata e il frigorifero in una tenda-cucina, erano i ricordi che ti hanno permesso di sopportare i sacrifici di un anno. Il campeggio era bello: i giochi nella natura, i battibecchi con il custode, le folli corse in bicicletta fra la gente che ti sgridava. Poi ti trovi a fare i conti con quello che hai di fronte in un giorno di autunno inoltrato: non c’è nessun ricordo legato alle estati in ciò che vedi. Cerchi nell’infinito degli spazi ma trovi solo bungalow e roulotte pronte ad accogliere i pensieri di altri bramosi di vacanze.

27 maggio / 12 giugno Inaugurazione 27 maggio h 18 Palazzo Giureconsulti Sala Esposizioni  Piazza Mercanti, 2 - 02.85155873 lunedì - venerdì 8.30 - 18 www.palazzogiureconsulti.it infogiureconsulti@mi.camcom.it Come arrivare: MM1 Duomo, Cairoli MM3 Duomo Tram 2, 3, 12, 14, 19, 24, 27 - Bus 50, 58

17


PALAZZO TURATI Luca Bracali Norvegia. Il colore della luce

Misteriosa quanto affascinante, l’aurora boreale è uno dei fenomeni naturali più straordinari che si possano osservare in natura. Galileo Galilei fu il primo ad avvistarla già nel 1600 a Roma e oggi, a più di quattro secoli di distanza, continua ad attirare turisti e fotografi da ogni parte del mondo. Le regioni polari, artiche e antartiche sono le aree dove questo spettacolo, fatto di luci danzanti e colori, si manifesta maggiormente. Luca Bracali, dopo 15 spedizioni in artico negli ultimi 6 anni, è riuscito a catturarne l’essenza, scoprendo nella Norvegia, e soprattutto nelle isole Lofoten, il luogo più suggestivo.

27 maggio – 12 giugno Inaugurazione 27 maggio h 18 Palazzo Turati La Vetrata Via Meravigli, 9b – 02.85155873  lunedì - venerdì 8.30 - 18 www.palazzoturati.it infogiureconsulti@mi.camcom.it Come arrivare: MM1 Cairoli MM3 Duomo Tram 2, 3, 12, 14, 19, 24, 27 - Bus 50, 58

18


Gabbiani

PALAZZO TURATI Mirko Sotgiu  Espressione Naturale

Per Mirko Sotgiu, fotoreporter, filmaker e fotoeditor, la montagna e la natura sono l'essenza. Le immagini ritratte in giro per il mondo svelano paesaggi colti nell'attimo in cui il cielo e la terra, il sogno e la concretezza, l'evasione e la ricerca coincidono. E rendono evidenti, agli occhi, il segreto del continuo fluire degli elementi naturali. Protagonista di questa immersione nel creato è il vento. Attore di un moto perpetuo insito nell'ambiente, nelle nuvole, nelle foglie, negli animali. Quello di Sotgiu in "Espressione Naturale" è un altro punto di vista, leggero che avvolge i sensi. Che accompagna, tra boschi, fiumi e mari, la curiosità di scoprire che esiste un'interazione, viva, tra e con gli habitat.

a cura di Patrizia Varone

27 maggio / 12 giugno Inaugurazione 27 maggio h 18 Palazzo Bovara Corridoio Sala conferenze   Via Meravigli, 9b - 02.85155873  lunedì - venerdì 8.30 - 18 www.palazzoturati.it infogiureconsulti@mi.camcom.it Come arrivare: MM1 Cordusio, Duomo - Tram  2, 3, 12, 14, 19, 24, 27 - Bus 50, 58 19


Ulaanbaatar - Mosca Express, agosto 2013

PALAZZO TURATI Chiara Luxardo MoscoWagon

Quattro giorni di viaggio per percorrere, attraverso sei fusi orari, i 6266 km che dividono Ulaanbaatar da Mosca. Questa è la strada seguita nell’agosto 2013 da Chiara Luxardo sulla Transmongolica in perenne cammino intervallato da poche soste mai più lunghe di mezz’ora. La fotografa ha impiegato al meglio il suo tempo: osservando i comportamenti dei compagni di viaggio, ha realizzato un reportage di taglio antropologico soffermandosi sui tanti modi con cui hanno occupato gli scompartimenti, personalizzandoli. Il treno si trasforma così in un microcosmo tutto da indagare perché ogni immagine, ripresa dall’identico punto di vista, racconta in mille particolari la psicologia di coppie, singoli, famiglie, gruppi.

a cura di Roberto Mutti   27 maggio -12 giugno Inaugurazione 27 maggio h 18   Palazzo Bovara Anti Sala Prezzi   Via Meravigli, 9b -02.85155873  lunedì - venerdì 8.30 - 18   www.palazzoturati.it infogiureconsulti@mi.camcom.it   Come arrivare: MM1 Cairoli, Duomo MM3 Duomo Tram  2, 3, 12, 14, 19, 24, 27 - Bus 50, 58 20


IN CITTÀ

Luca Casonato, Remoulins (Francia), 2006

ACQUARIO CIVICO AA.VV. Acqua virtuosa

L'acqua è sacra e profana; ha memoria, è simbolo di purezza e di fertilità, è sorgente stessa di vita. È emblema della fluidità del mondo materiale ed è strumento di salvezza. Alessandro Busci, Luca Casonato, Rosalinda Celentano, Lucia Covi, Paolo Manazza, Mauro Mariani, Lisa Mikelle Standbridge, Mario Washington e Ramona Zordini offrono la loro visione artistica su questo prezioso composto per arrivare a meravigliarci, a trattenerci e a farci riflettere riguardo al suo essere prezioso e indispensabile. Ma, come tutto ciò che vale davvero, l’acqua necessita della nostra cura. Essa ci impone di diventare virtuosi nella sua salvaguardia per impedire che il suo scorrere sia vano.

a cura di Giovanni Pelloso 15 maggio / 15 giugno Inaugurazione 14 maggio h 19.30 Acquario Civico di Milano Viale Gadio, 2 - 02.88445392 martedì - domenica 9 - 13 / 14 - 17.30 www.acquariocivicomilano.eu www.facebook.com/acquario.civicomilano c.acquario@comune.milano.it Come arrivare: MM2 Lanza – Tram : 4, 12, 14, 45, 57

22


AMY-D ARTE Daesung Lee Ghoramara… sulla riva di un’isola che svanisce

Daesung Lee, fotoreporter internazionale, ha ritratto la gente di Ghoramara Island (West Bengal, India). Le immagini raccontano la vita in un’isola drammaticamente colpita dal cambiamento climatico. A causa del riscaldamento globale e dell’innalzamento del livello del mare che ha avuto inizio negli anni Sessanta, il litorale dell’isola è eroso, poco a poco, dalla marea. Dagli anni Ottanta, metà del territorio è scomparso e due terzi della popolazione ha dovuto lasciare i luoghi d’origine. Il governo indiano stima che tra vent’anni quest’isola non esisterà più. Il reportage ha vinto il Sony World Photography Awards 2013.

29 aprile / 25 maggio Inaugurazione 8 maggio h 18.30 Amy-d Arte Spazio Via Lovanio, 6 lunedì - venerdì 9 -12 / 15 - 19 www.amyd.it info@amyd.it Come arrivare: MM2 Moscova - Bus 43 e 94

23


Blue, serie Stormi, 2005

ANTICHITÀ SACCO Fabrizio Capsoni Stormi

“In natura le popolazioni si raggruppano e scelgono un capo che le guidi e le protegga”. Uno degli scenari più significativi lo ritroviamo negli stormi, ove masse numerose di volatili si raggruppano e si muovono all’unisono componendo disegni fantastici nei cieli. Fabrizio Capsoni ha avuto occasione di fotografarli nel 2005 a Colfiorito in Umbria, ma solo nel 2013 ha messo mano al lavoro per tradurre, attraverso raffinate tecniche digitali, questi scatti in opere fine art.

29 aprile / 31 maggio Inaugurazione 15 maggio h 17 (in occasione di Fleur en Fleur) Antichità Sacco Via Santa Marta, 21 02.97382908 - 328.9564967 lunedi 15.30 - 19.30 martedi - sabato 10 - 12.30 / 15.30 / 19.30 www.capsoni.it info@capsoni.it Come arrivare: MM 1 Duomo – Tram 2, 3, 14 24


AREA 35 ART FACTORY Melis Yalvac La Resa di Bucefalo

Melis Yalvac conduce lo spettatore attraverso un viaggio dedicato a un animale senza il quale il mondo, così come lo conosciamo, non esisterebbe: il cavallo. A questo animale tanto collaborativo e vicino all'uomo, quanto selvatico, l’autore dedica un itinerario di scoperta, dal mondo agreste alla vita in cattività. Rabbia, vanità, timidezza, ma anche pazzia, inquietudine, curiosità, freddezza, calma: sono tutte espressioni di una personalità complessa e non univoca.

29 maggio / 20 giugno Inaugurazione 29 maggio h 18.30 Area 35 Art Factory via Vigevano 35 - 339.3916899 martedì - venerdì 15 - 19.30 www.area35artfactory.com info@area35artfactory.com Come arrivare: MM2 Porta Genova - Tram 2, 9,19 Bus 47, 59, 74

25


Orizzonti

ART FOR INTERIOR GALLERY Vittorio Bifulco Troubetzkoy Correnti

Vertigine e costrizione si elidono. Microcosmi, spazi rigidamente definiti dalla sottrazione dello spazio da sé, angusti confini di vetro e calcestruzzo che nell’illusione di offrire impossibili varchi si costringono a una inquietante verticalità. Le persone, gli individui, soggiacciono a quest’obbligo di identità imposta; la percezione dell’altro, come di sé, viene vissuta e interpretata con lo stesso criterio che ha generato l’impianto architettonico: sottrazione progressiva, tensione all’assenza.

29 aprile / 18 maggio Inaugurazione 29 aprile h 18.30 ART FOR INTERIOR Gallery Via Pellegrino Rossi, 5 - 02.33004956 lunedì - venerdì 9 – 13 / 14.30 – 19.00 www.artforinterior.com info@artforinterior.com

Dal 4 al 16 giugno, in collaborazione con emuse editore: "Di treni, di sassi e di vento" di Sara Munari, "Eolo" di Giovanni Presutti ebook e mostre fotografiche Inaugurazione 4 giugno h 18.30

Come arrivare: MM3 Dergano – Bus 70

26


Tiro al bersaglio

ART LOFT MILANO Centofoto. Centostorie Collezione Piero Pastorello

Le foto di famiglia sono oggetti comuni, ricordi conservati in ogni casa. Grazie alla raccolta privata di Piero Pastorello – la sua collezione vanta oltre quindicimila immagini –, Fabrizio Capsoni ha organizzato e curato l’esposizione di un centinaio di fotografie d’epoca che raccontano volti, espressioni e situazioni insolite. Sono sguardi carichi di positività, di armonia e di bellezza. È l’emozione di un racconto che ha il fascino del tempo lontano.

a cura di Fabrizio Capsoni

30 aprile / 30 maggio Inaugurazione 10 maggio h 10 Art Loft Milano Viale Puglie, 21-23 - 328.9564967 martedi - venerdi 15 - 19 o su appuntamento www.facebook.com/Art.Loft.Milano art-loft@italiameravigliosa.org Come arrivare: MM3 Lodi, Corvetto - Tram 16 Bus 84, 90, 91, 93

27


Larderello

ARTESPRESSIONE Maurizio Godot Villani Antropologia visiva

Attraverso geometrie razionali e rigorose, Maurizio Godot Villani ordina lo spazio. Oggetti inanimati di sapore Nouveau réalisme assumono significati nuovi, soddisfacendo la tendenza compulsiva dell’autore, capace di ironia e di leggerezza, a cambiare la natura delle cose. Grazie all’uso del medium fotografico, l’autore assembla oggetti trovati durante peregrinazioni e viaggi, sciogliendo la fissità dei codici comunicativi ed estrapolando il latente surrealismo insito nella realtà quotidiana.

fino al 10 maggio ARTESPRESSIONE Via della Palla, 3 – 329.9648086 martedì - sabato 12 - 19 www.artespressione.com artespressione@gmail.com Come arrivare: MM1 Duomo MM3 Missori

28


Tempo

ASSOCIAZIONE ADEI WIZO Norma Picciotto Bagnati dallo stesso mare

Norma Picciotto usa il fotoritocco per sovrapporre e giustapporre più scatti da lei realizzati in diversi luoghi del Mar Mediterraneo, creando così un nuovo mondo visivo in cui è possibile ritrovare i profondi legami e le radici comuni che uniscono le terre e le culture affacciate sulle sue rive. Le immagini esposte uniscono il mondo, si inoltrano nel tempo della memoria fondendo forme e colori della natura, del paesaggio, degli oggetti. Ricorre, nell’opera, la figura del cerchio. Sprovvisto di angoli, simboleggia il legame, l’armonia, la concentrazione di energia, la fusione tra la dimensione intellettuale e spirituale, il cielo in rapporto alla terra, l’eterno ritorno.

3 / 12 Giugno Inaugurazione 3 giugno h 18 Associazione Adei Wizo Via delle Tuberose, 14 – 02.6598102 lunedi-giovedi 10-13/14-18 www.adeiwizo.org adeiwizo-milano@tiscali.it Come arrivare: MM1 Bande Nere

29


ASSOCIAZIONE CULTURALE CITYART Beppe Carrino Scritture del corpo

La mostra di Beppe Carrino documenta un percorso di ricerca sul corpo. È offerto al visitatore il senso di un rilievo, tra impronte e tracce, tra ricami su tela di cotone e libri d'artista realizzati con stampe a secco o con centinaia di disegni originali. “Scritture del corpo” presenta delle stazioni di un lungo percorso intrapreso anni fa e vive dell'incontro e delle conoscenze fatte con persone di luoghi diversi e distanti. Donne, uomini, giovani, anziani e bambini: persone con storie da raccontare che sono state raccolte e registrate a partire dai segni impressi sulla superficie del corpo.

9 / 24 maggio Inaugurazione 9 maggio h 18 Associazione culturale City Art Via Dolomiti 11 - 02.87167065 - 335.7689814 mercoledì - sabato 15 - 19 www.cityart.it info@cityart.it Come arrivare: MM1 Turro

30


Toothgap 1975

BANCA GENERALI FINANCIAL PLANNER David McEnery Smile!

Banca Generali prosegue nel suo impegno a favore dell’arte ospitando, per la prima volta in Italia, le fotografie dell’artista inglese David McEnery (1936-2002). Nei suoi trascorsi professionali, McEnery ha lavorato per varie testate giornalistiche internazionali fra cui la prestigiosa rivista Life, catturando fin da giovane gli aspetti più insoliti e divertenti della quotidianità. Il suo sguardo, improntato sulla leggerezza e l’ironia, garantisce uno stile unico e assai ricercato. Peter Galassi, ex direttore del Department of Photography del MoMA di New York, ha commentato: “Scattare foto divertenti è molto difficile: richiede tatto e delicatezza. David McEnery possiede queste doti, oltre a un innato British sense of humour”.

a cura di Stefano Bianchi 8 maggio / 12 giugno Inaugurazione 8 maggio h 18.30 Banca Generali Financial Planner Via San Paolo 7 – 02.809391 lunedì - venerdì 9 - 13 / 14 - 18 www.mantovani-galerie.com/it galeriemantovani@wanadoo.fr Come arrivare: MM1 San Babila Duomo MM3 Duomo

31


Enrico Pescantini, Barbie a Cuba

BARBARA FRIGERIO GALLERY Enrico Pescantini e Paolo Schmidlin Barbie around the world

L’appuntamento espositivo è dedicato alla bambola più famosa del mondo, tra vintage e contemporaneità, tra Barbie “in carne e ossa” e opere a lei ispirate. Nato dall’idea di Maria Giovanna Callea e realizzato da Enrico Pescantini in collaborazione con Paolo Schmidlin, il reportage racconta alcune avventure di Barbie e Ken in giro per il mondo. Dopo un viaggio in Israele, tra i tetti di Gerusalemme e le acque del mar Morto, ritroviamo i nostri protagonisti tra le acque cristalline e gli scenari caraibici di Cuba dove tutto è rimasto agli anni Cinquanta. Le macchine storiche che affollano le strade polverose, i colori accesi delle case coloniali e i muri pieni di propaganda fanno da sfondo al loro road trip alla scoperta dell’isola.

8 maggio / 20 giugno Inaugurazione 8 maggio h 18 Barbara Frigerio Contemporary Art Via Ciovasso, 3 – 02.36593924 martedì - sabato 10 - 13 / 16 - 19.30 www.barbarafrigeriogallery.it info@barbarafrigeriogallery.it Come arrivare: MM1 Cairoli

32


Solovki, Mar Bianco, Russia, 1992

BEL VEDERE FOTOGRAFIA Pentti Sammallahti Qui, Altrove

La mostra propone una quarantina di immagini in bianco e nero realizzate dal maestro finlandese Pentti Sammallahti e dedicate agli animali fotografati in situazione “curiose”, in mezzo alla natura. Apprezzate a livello internazionale, ed esposte per la prima volta a Milano, le opere sono state definite “la fotografia musicale di un amante degli animali”. Esse sorprendono e affascinano per la grande capacità di fondere l’estrema accuratezza della composizione con le leggi imperscrutabili del caso; verità di attimi che raccontano la realtà con intensità, ironia e a tratti perfino con comicità.

9 maggio / 14 giugno Inaugurazione 8 maggio h 18 Bel Vedere Fotografia via Santa Maria Valle, 5 - 02.6590879 martedì - sabato 15 - 19 www.belvederefoto.it info@belvederefoto.it Come arrivare: MM1 Duomo - Tram 2, 3, 14

33


Basalto

BIBLIOTECA VILLA LITTA Mauro Colella A Nord

Frammenti di un viaggio in Islanda. Vulcani maestosi, possenti cascate, stormi di uccelli liberi nell’aria e sull’acqua, solitudini multicolori, tramonti che d’estate sembra non finiscano mai... Il fascino di un’isola a nord.

22 / 31 maggio Inaugurazione 24 maggio h 16.30 Biblioteca Comunale Affori - Villa Litta Viale Affori, 21 – 02.88462522 aperta durante l’apertura della biblioteca franco.miotto@comune.milano.it Come arrivare: MM 3 Affori - Bus 52, 70

34


BOTTEGA DI CECÈ CASILE Antonio Biasiucci Vapori

Antonio Biasiucci, dopo tredici anni, torna a esporre nella bottega di Cecé Casile un lavoro realizzato negli anni Ottanta: “Vapori”. Sette immagini di grande formato si concentrano su un rituale contadino antico e di forte impatto emotivo: l’uccisione del maiale. Più che un racconto antropologico, esso rappresenta un viaggio negli abissi della memoria, un cercare nel profondo del proprio inconscio le emozioni e le esperienze che hanno formato l’identità.

9 maggio / 18 giugno Inaugurazione 8 maggio h 18 Bottega di Cecé Casile Via Solari, 23 - 02.89401049 lunedì-venerdì 10-13/16-19 sabato 10-13 cece.casile@gmail.com Come arrivare: MM 2 Sant’Agostino - Tram 14

35


Fake Death Picture (The Suicide - Manet), 2011

BRAND NEW GALLERY Yinka Shonibare MBE

L’artista londinese di origine nigeriana indaga l’identità culturale nel contesto contemporaneo della globalizzazione. Le opere di Yinka Shonibare esplorano i confini delle tematiche riguardanti il colonialismo, relativamente alle ideologie di razza e classe sociale, espresse attraverso i media più disparati che comprendono la pittura, la scultura, la fotografia e, a partire dagli ultimi anni, i film e le performance. Egli esamina, in particolare, i temi dell’identità e della interrelazione culturale sviluppatasi tra Africa ed Europa. Chiamando in causa la storia dell’arte, la letteratura e le altre discipline di derivazione culturale occidentale, l’artista si chiede quale sia l’origine della nostra identità collettiva contemporanea.

fino al 10 maggio Brand New Gallery Via Farini, 32 – 02.89053083 martedì - sabato 11 - 13 / 14.30 - 19 www.brandnew-gallery.com indo@brandnew-gallery.com Come arrivare: MM2 MM5 Garibaldi – Tram 3, 4, 7 – Bus 52, 70, 82, 90, 91, 92

36


BYCR Markus Mrugalla Abstract

È la prima personale in Italia dell’artista di origine polacca e tedesco di adozione Markus Mrugalla. Le opere appaiono lontane dagli stereotipi della pubblicità contemporanea non richiedendo le alterazioni di Photoshop o l’intervento di altri elementi del linguaggio commerciale. Esse si impongono mediante una forza che coniuga immediatezza e complessità linguistica. Per raggiungere il nitore formale dei propri lavori l’artista si serve di uno dei primi software 3D – elaborato ormai più di dieci anni fa – riattivandolo mediante la tecnologia più avanzata oggi a disposizione sul mercato dei computer. L’esito è così una sintesi completamente personale di archeologia e innovazione digitale.

fino al 5 maggio BYCR Foro Buonaparte, 60 – 02.36636632 martedì – venerdì 13.30 - 19 sabato 15 - 18.30 www.bycr.it info@bycr.it Come arrivare: MM1 Cairoli MM2 Lanza

37


Tototopo, 2013

CÀ DI FRÀ Aurelia Raffo Messinscena

Aurelia Raffo propone una serie di ritratti inseriti in palcoscenici immaginari, ma sempre in sintonia con i relativi soggetti che diventano veri e propri personaggi teatrali. Oltre alla serie di ritratti, sono esposti dei “particolari” nei quali l’artista mette a fuoco alcuni aspetti naturalistici legati all’acqua: l’acqua delle pozzanghere, quella del mare, quella di una vasca con i pesci, quella che si trasforma in ghiaccio o neve. “... anche quando l’obiettivo di Aurelia Raffo si concentra su aspetti naturalistici, l’impressione è che lo faccia inserendoli in una cornice ideale che, delimitando lo spazio, detta le regole del suo equilibrio compositivo...”, così scrive Roberto Mutti in occasione di una sua recente mostra.

29 aprile / 15 giugno Inaugurazione 29 aprile h 18 Ca’ di Fra’ Arte Contemporanea Via Farini 2 – 02.29002108 lunedì - venerdì 15 - 19 gcomposti@gmail.com Come arrivare: MM2 MM5 Garibaldi – Tram 2,4,7 – Bus 70, 94

38


Acqua luce e musica

CASA DELL'ENERGIA Maurizio Bacci Sinfonia in acqua

“Sinfonia in Acqua” è la concretizzazione di un’idea ambiziosa: trasmettere, attraverso le emozioni e i sentimenti originati dall’osservazione di immagini, dalla lettura di testi e dall'interpretazione scientifica dei fenomeni biofisici, le percezioni provate esplorando un ambiente naturale. È un percorso emozionale che guida all’amore e al rispetto per la natura e alla convivenza armoniosa con essa. Il lavoro è frutto di dieci anni di riprese fotografiche realizzate da Maurizio Bacci accompagnate dai testi di Élisée Reclus e da una sinfonia appositamente composta da Claudio Teobaldelli e Giovanni Pecchioli con voci recitanti di Valentina Grigò e Stefano Filippi.

21 maggio / 4 giugno Inaugurazione 21 maggio h 18 Casa dell'energia Aem Piazza Po, 3 - 02.77203442 lunedì - giovedì 14.30 - 16.30 venerdì 14 - 15.30 www.casadellenergia.it casaenergia@a2a.eu Come arrivare: MM1 Pagano, Wagner - Tram 16, 29, 30 Bus 61, 68

39


CASTELLO SFORZESCO Luca Beltrami (1854-1933). Storia, Arte e Architettura a Milano

Architetto, storico dell’arte, incisore e collezionista attento al linguaggio della fotografia, oltre che uomo politico, giornalista e saggista, Luca Beltrami (Milano 1854–Roma 1933) ha ricoperto un ruolo di grande rilievo nell’Italia postunitaria e dei primi decenni del nuovo secolo. Questa mostra, suddivisa in tre sale per meglio rendere la sua poliedricità, rende omaggio all’autore della ricostruzione del Castello Sforzesco e dell’Hotel de ville di Parigi, ma non dimentica il suo ruolo di fotografo appassionato, fra i fondatori del Circolo Fotografico Lombardo e promotore di pubbliche raccolte milanesi come il Ricetto Fotografico di Brera e lo stesso Civico Archivio Fotografico del Castello.

a cura di Silvia Paoli

fino al 29 giugno Catalogo Silvana Editoriale Castello Sforzesco Sala Viscontea, Sala dei Pilastri, Sala del Tesoro Piazza Castello, 1 – 02.88463747 martedì – domenica 9 - 17.30 www.milanocastello.it www.comune.milano.it/cultura c.craai.fotografico@comune.milano.it Come arrivare: MM1 Cairoli, Cadorna MM2 Cadorna, Lanza - Tram 1, 2, 4, 12, 14, 27 Bus 50, 57, 58, 61, 94

40


Betlemme

CILAB DIGITALMENTE PERFETTE Ruggero da Ros Through The Wall

Nel 1989 cade il muro di Berlino. Nel 2002 inizia la costruzione del muro tra Israele e Palestina: il primo divideva due stati, il secondo divide due popoli dentro la stessa terra. Il “Muro” o “Barriera di Separazione” è una costruzione fatta di cemento e filo spinato alta fino a 9 metri e lunga 730 km (più o meno la distanza da Milano a Napoli). Diverse risoluzioni dell’ONU ne hanno condannato la realizzazione, ma il muro avanza di giorno in giorno in un Paese che dai più è conosciuto come la Terra Santa. Le foto di Ruggero Da Ros indagano questo spazio e ne raccontano il vissuto e la difficoltà del suo attraversamento.

16 / 28 maggio Inaugurazione 16 maggio h 18 CILAB.IT DIGITALMENTE PERFETTE Viale Toscana, 13 – 335.6063641 02.94556500 lunedì - venerdì 16 - 19 www.cilab-digi.com info@cilab-digi.com carlo@cilab-digi.com Come arrivare: MM3 Lodi e Crocetta - Tram 24 – Bus 90-91

41


Roland Topor, Parigi 1959

CORSO MAGENTA 10 Mario Dondero posso farle una foto?

Il nuovo progetto dedicato alla fotografia a favore di Bambini Cardiopatici nel Mondo AICI Onlus, a cura di Adelaide Corbetta. 15 ritratti di Mario Dondero insieme a una selezione di opere di giovani fotografi: Salvatore Bongiorno, Carlo Di Pasquale, Federica Lazza, Lia Pasqualino, Elisa Ci Penagini, Rocco Toscani, ZEPstudio. “Ho sempre cercato di essere il piu` semplice e lineare possibile. E poi non si deve perdere di vista la verita`. Mi infastidiscono le costruzioni artificiose”. Mario Dondero ha ritratto centinaia di persone, note e sconosciute, Man Ray, Mario Giacomelli, Claude Simon, Samuel Beckett, Roland Topor, Pierpaolo Pasolini, Willy Ronis, soldati, gente al bar, passanti. Occhi, mani, facce, orecchie che compongono parte dell’archivio straordinario di Dondero, professione fotoreporter.

15 maggio / 15 luglio Inaugurazione 14 maggio h 18 CorsoMagenta10 Corso Magenta, 10 - 02.89053149 lunedì - venerdì 10 -18 www.adicorbetta.org/corsomagenta10 info@adicorbetta.org www.bambinicardiopatici.it Come arrivare: MM1 Cairoli – Tram 16

42


Londra, Gambedilegno

COSTANTINI ART GALLERY Nicolò Quirico London Calling

Nicolò Quirico si confronta con l’architettura con un approccio originale e suggestivo: viste da lontano, le sue immagini sembrano puramente descrittive ma, osservate da vicino, rivelano una complessa struttura. L’autore riprende singole porzioni dell’edificio poi ricomposte in un collage la cui composizione rimanda nella stessa misura alla pittura e alla grafica. Questa indagine sugli edifici londinesi si sofferma sul rapporto fra classicità e audacia architettonica e, facendo parte del più ampio progetto “Palazzi di parole”, anche qui propone porzioni di immagini stampate su fogli di vecchi libri così che frammenti di frasi, sequenze di racconti, incipit di romanzi si sovrappongono alle architetture creando rimandi non casuali.

a cura di Roberto Mutti 15 maggio / 18 giugno  Inaugurazione 15 maggio h 18 Costantini Art Gallery  Via Crema, 8 - 02.87391434 lunedì 15.30 - 19.30 martedì - sabato 10.30 - 12.30 / 15.30-19  costantiniartgallery@gmail.com   Come arrivare: MM3 Porta Romana  - Tram 9 - Bus 62, 90, 91

43


Enrico

DERBYLIUS Gico (alias Gigi Conti) VOLTISTRAVOLTI

Scatti fotografici di amici di Gico (alias Gigi Conti). Fotografie di chi si vuole rispecchiare non solo nel proprio volto reale, ma che decide di giocare con l’artista accettando di essere trasformato sino a essere irriconoscibile e di guardare la propria immagine distorta che cambia a ogni angolazione. Uomini e donne che nell’opera fotografica realizzata dall’artista sembrano rivelare le parti più nascoste di loro stessi.

7 / 24 maggio Inaugurazione 7 maggio h 18.30 DERBYLIUS Lbreria Galleria d’arte di Carla Roncato Via Pietro Custodi, 12 - 02.39437916 martedi - sabato 11 - 19 o su appuntamento www.derbylius.com info@derbylius.it Come arrivare: MM2 Porta Genova -Tram 9

44


Ragazza d’Oriente, 2014

DIECI.DUE! Milena Barberis Sottili tradimenti d'identità

Ritratti luminosi risplendono ed emergono da fondi oscuri. Volti femminili di porcellana s’impongono allo sguardo come presenze immobili, mute e inquiete. Riflettono la luce o la creano loro stessi? E poi quale luce li illumina? Non quella del sole, non quella della luna, e neppure la luce calda di una candela o di una lampadina. Sovranamente ambigua e indefinibile, tale luce permea ogni volto e lo trasforma in un’apparizione nascente sospesa nel tempo. Tutto, d’altra parte, ha un che di ambiguo, inquietante e magico nelle opere di Milena Barberis. (dal testo di Gigliola Foschi)

a cura di Gigliola Foschi

fino al 17 maggio apertura in occasione di Photofestival 29 aprile h 15.30-19 10.2! Dieci.due! International research contemporary art Art director Maria Rosa Pividori Via Volvinio, 30 – 349.2814715 martedì - venerdì 15.30 - 19 e su appuntamento www.diecipuntodue.it dieci.due@libero.it mariarosapividori@infinito.it Come arrivare: MM2 Abbiategrasso - Tram 15

45


Giardino 2010

DIECI.DUE! carlodelli Giardino 2010-2016

Fotografo naturalista vicino allo spirito che guidava il grande Ansel Adams, Carlo Delli (carlodelli) scrive: “Dio non si sente o si vede solo in chiesa, Dio si vede anche e soprattutto nella Natura […]. Non si può dubitare facilmente che l’Universo e la Natura del nostro pianeta siano opera di un Essere supremo e unico”. Solo se nutriti da un sentimento di appartenenza cosmica e di religiosità nei confronti della Natura gli uomini possono raccontare la terra senza limitarsi a rappresentarla. Possono creare opere capaci di re-inviare al mistero dell’essere e a qualcosa di non riconducibile alle certezze del pensiero. (dal testo di Gigliola Foschi)

a cura di Gigliola Foschi 19 maggio / 7 giugno Inaugurazione 19 maggio h 18.30 10.2! Dieci.due! International research contemporary art Art director Maria Rosa Pividori Via Volvinio, 30 – 349.2814715 martedì - venerdì 15.30 - 19 e su appuntamento www.diecipuntodue.it dieci.due@libero.it mariarosapividori@infinito.it Come arrivare: MM2 Abbiategrasso - Tram 15 46


Franco Nardi, Uno, 2013

DIMORA ARTICA AA.VV. Progetto Italiano La Concezione Cosmologica Dantesca

Le opere degli artisti invitati si ricollegano alla visione cosmologica dantesca in diverso modo, ricomponendo le innumerevoli sfaccettature di un tema complesso e controverso, attraverso il quale far emergere attuali analogie e contrasti. Oltre ai riferimenti a una corrispondenza tra cosmo e natura, emergono diverse problematiche riguardanti la società e la morale, tra accettazione e ribellione. Il progetto è strutturato in modo da suggerire diversi spunti di riflessione, tra i quali: il contrasto tra religione e scienza, la formazione della materia e del pensiero, l'idea di cosmo esistenziale, l'esistenza o meno di una concezione morale nel fare artistico.

23 maggio / 21 giugno Inugurazione 23 maggio h 18.30 Dimora Artica Via Matteo Maria Boiardo, 11 (primo cortile) – 380.5245917 giovedì - sabato 16 - 19.30 www.dimoraartica.com dimoraartica@gmail.com Come arrivare: MM 1 Turro

47


Vincenzo Dragani, Giovanni Rubino all’opera

EX FORNACE Giovanni Rubino Farememoria

La storia della Resistenza, tanto difficile da studiare o trovare nei libri di testo delle scuole, la si può leggere facilmente per le strade di Milano sulle sue 350 lapidi per i caduti per la libertà dal 1943 al 1945. Basta alzare gli occhi e da quel momento i nomi di tanti che hanno dato la vita resteranno dentro di noi per sempre. Giovanni Rubino dal 2005 porta avanti a Milano e altrove un sistematico lavoro sulla memoria: va a ricalcare con un foglio di carta e una matita e una scala le lapidi poste agli angoli delle strade. La sua azione (frottage) è documentata da famosi fotografi – le cui opere sono qui esposte – che hanno sentito il richiamo a partecipare a questa moderna e democratica ricerca.

25 maggio/ 3 giugno Inaugurazione 26 maggio h 18.30 Ex Fornace Alzaia Naviglio Pavese, 16 – 02.33496854 lunedì - domenica 16 - 20 comune.milano@cons.zona6 www.provincia.milano.it/cultura Come arrivare: MM2 Porta Genova - Tram 3, 9

48


Sir Bollywood, 2014

FABBRICA EOS Ruggero Rosfer Free to dream

Realizzato a Jaipur in Rajastan, il progetto vuole immortalare, in una composizione fotografica accompagnata dai video di Monica Onore, il paradosso dello stereotipo contemporaneo: inseguire il successo per diventare una star di Bollywood. I protagonisti dei ritratti fanno tutti parte della comunità degli intoccabili, che vivono in baracche senz’acqua, luce e bagni. Di notte, tra le loro baracche, hanno posato davanti a un fondale scenografico raffigurante il monte di Los Angeles dopo aver sostituito la scritta Hollywood con Bollywood.  I protagonisti, a fianco di un televisore che li riproduce travestiti da star cinematografiche, guardano l’obiettivo con dignità e bellezza, così sogno e realtà si confondono.

a cura di Roberto Mutti 8 maggio / 8 giugno Inaugurazione 8 maggio h 18 Fabbrica Eos Piazza Baiamnonti – 02.6596532 lunedì - venerdì 10 - 19 www.fabbricaeos.it info@fabbricaeos.it Come arrivare: MM2 Garibaldi, Moscova

49


FEDERICO RUI ARTE CONTEMPORANEA Chiara Caselli Ginostra, la lupa

“Così mi ha accolta Ginostra: una nebbia di luce che qui chiamano ‘la lupa’, chissà perché. Avvolge l'orizzonte, lo abbraccia, ne fa perdere i contorni. La realtà diventa allora indefinita, per me, come i sogni“, racconta l'artista. Sei stampe fotografiche di grande formato, realizzate nel 2013, narrano l’incontro e la magia del luogo.

21 maggio / 4 luglio Inaugurazione 21 maggio h 18.30 Federico Rui Arte Contemporanea Via Turati, 38 cortile interno – 392.4928569 martedì - venerdì 15 - 19 sabato su appuntamento

Il 15 e 16 maggio la galleria ospita Kids 4 Kids. I like it, a cura di Roberto Raisoni. Lo scorso anno i bambini di Milano interpretavano con tecnica di stampa su t-shirt i loro I Like It. I bambini del Burkina Faso che hanno ricevuto le macchine fotografiche acquistate con i proventi della prima mostra rispondono con il loro I like It. Visioni che racchiudono un universo di emozioni, gusti e passioni.

www.federicorui.com federico@federicorui.com Come arrivare: MM 3 Turati – Tram 1 – Bus 94

50


Petali d’Oriente

FONDAZIONE LUCIANA MATALON Yoshie Nishikawa Purificazione

La mostra è costituita da Petali d’Oriente, una serie di nudi realizzati in pellicola a metà degli anni Novanta e stampati in digitale e una serie di still life più recenti, scattati in pellicola negativa e ora proposti in stampa con un particolare processo analogico chiamato Platinum Print. Yoshie Nishikawa, con la sua naturale e profonda ricerca artistica e stilistica, sia che si tratti di nudi femminili che di soggetti di still life, ricerca la bellezza e la purezza negli scatti e quella dell’anima come virtù di purificazione.

7 / 25 maggio Inaugurazione 7 maggio h 18.30 Museo Fondazione Luciana Matalon Foro Buonaparte, 67 - 02.878781 02.45470885 martedì - sabato 10 – 19 apertura straordinaria domenica 25 maggio 10-19 www.fondazionematalon.org fineart@fondazionematalon.org Come arrivare: MM1 Cairoli 51


FOUR POINTS SHERATON Virgilio Fidanza Shanghai, il Bund, la fotografia

Il Bund di Shanghai, meta continua di orde di turisti, è lo specchio di quanto l'uso dell'immagine tecnologica sia sempre più in contrapposizione con il mondo concreto. Tutto ciò avviene non per opera dei professionisti dell'immagine, ma per volontà di masse di analfabeti visivi armati di ogni sorta di congegni tecnologici. La fotografia è il rifugio consumistico illusorio, è l'idea feticista di possesso dell'oggetto. Sono quello che ti mostro! Questo sembra essere oggi l'imperativo comportamentale delle società tardo capitalistiche. Ovviamente, stiamo parlando amorevolmente di un'umanità confusa e smarrita, che riproduce modalità stereotipate nel farsi fotografare e nel gesto del fotografare.

a cura di Stefano Bianchi fino al 31 Agosto

Four Points by Sheraton Milan Via Gerolamo Cardano, 1 – 02.667461 lunedì - domenica 9 - 19 www.fourpointsmilan.com/it Come arrivare: MM2 Gioia –Bus 60

52


Vito Isola Pescatori

GALLERIA ARNALDO PAVESI Federico Garolla

Richiamando la fotografia di Federico Garolla, sorge una domanda: in quale contesto si collocano la personalità di fotogiornalista (a volte prestata alla moda) e la sua capacità di racconto? Soprattutto, occorre rilevarlo, in un’interpretazione fotografica costruita su una solida cultura individuale: non nozionismo di date, persone e luoghi, ma fondata e solida materia attraverso la quale ha espresso inquadrature dirette, composizioni di immediata decifrazione, resoconti in forma fotografica che hanno alimentato, assieme a un’identificata schiera di altri autori, un’irripetibile stagione del fotogiornalismo italiano, in capace equilibrio tra la cronaca del giorno e la testimonianza in profondità.

Colta scrittura fotografica di Federico Garolla 5 / 19 giugno Inaugurazione 5 giugno h 18.00 Galleria Arnaldo Pavesi Via Guido D’Arezzo, 17 - 02.87398953 lunedì venerdì 10 - 13 / 15 - 19 www.pavesicontemporart.com arnaldopavesi@fastwebnet.it Come arrivare: MM1 Pagano

53


Finché mi rimane un’ombra

GALLERIA BELLINZONA Luigi Erba Lo scatto e l’ombra

La mostra presenta un percorso dal 1987 sino al decennio successivo, a cui viene accostato un trittico realizzato col telefonino nel 2013. Si tratta di una rilettura che mette in relazione il lavoro metalinguistico sulla pellicola (Interfotogrammi, Uno scatto dopo, Un luogo sull’altro) con gli scatti digitali sull’autoritratto (Finchè mi rimane un’ombra). Così gli estremi coincidono con un’immagine iniziale del 1987 dove, accanto alla tradizionale cesura nera del passaggio di fotogramma, il soggetto era l’ombra dell’autore. Si può affermare che ombra e cesura nera che segna il passaggio tra uno scatto e l’altro, fisicamente e da un punto di vista visivo, si identifichino in un itinerario di esperienza e vita, in un complessivo concetto di spazio-tempo, idea-materia, ombra-luce.

a cura di Roberto Mutti 7 / 31 maggio Inaugurazione 7 maggio h 18 Galleria Bellinzona Via Volta, 10 – 02.6598631 - 336.341038 martedì - sabato 16 - 19.30 e su appuntamento www.galleriabellinzona.com info@galleriabellinzona.it Come arrivare: MM2 Moscova – Bus 94

54


Dedham

GALLERIA BOLZANI Carlo Milani Vedutismo 2.0

Flatford si trova nel cuore della Valle di Dedham, tranquillo scenario rurale tipicamente inglese caratterizzato da dolci colline, a circa un’ora da Cambridge. Il mulino ad acqua apparteneva al padre di John Constable, il più grande paesaggista inglese. Proprio in questi ambienti della sua infanzia si sviluppò la vena artistica del grande pittore, che affermò: “associo la mia ‘infanzia spensierata’ a tutto ciò che si trova sulle rive dello Stour”. Con la fotografia Carlo Milani riconosce la bellezza di quei luoghi ricchi di ispirazione e di suggestione.

a cura di Roberto Mutti 9 / 15 giugno Inaugurazione 9 giugno h 17:30 Galleria Bolzani via Gerolamo Morone, 2 – 02.781026 02.783036 martedi-domenica 10.30-13/16-19.30 www.galleriabolzani.it bolzani@galleriabolzani.it Come arrivare: MM1 Duomo MM3 Montenapoleone Tram 1 - Bus 61 55


Bôme de voiler, Croazia 1937

GALLERIA CARLA SOZZANI Charlotte Perriand fotografa e designer

Architetto, urbanista, progettista collaboratrice di Le Corbusier, viaggiatrice solitaria e instancabile, unica per ingegno e anticonformismo, Charlotte Perriand è stata una protagonista del design del XX secolo e ha influenzato il modo di abitare contemporaneo. Nel corso degli anni Trenta, parallelamente alla sua attività di designer, si dedica alla fotografia e attraversa l’Europa realizzando immagini che poi diventano fonte d’ispirazione per i suoi progetti, elementi d’arredo, ma anche vere e proprio opere d’arte. La sua ricerca fotografica s’iscrive all’interno del movimento delle avant-garde, in cui pittori, architetti e fotografi lavorano fianco a fianco in un clima di condivisione e dove ogni espressione si arricchisce dello “sguardo” dell’altro.

a cura di Jacques Barsac e Enrica Viganò fino al 4 maggio Galleria Carla Sozzani Corso Como, 10 - 02.653531 lunedì 15.30 - 19.30 martedì venerdì sabato e domenica 10.30 - 19.30 mercoledì e giovedì 10.30 - 21 www.galleriacarlasozzani.org press@ galleriacarlasozzani.org Come arrivare: MM2 Garibaldi – Tram 9, 33   56


Il vincitore John Stanmeyer

GALLERIA CARLA SOZZANI AA.VV. World Press Photo Fotografi e giornalismo: le immagini premiate nel 2014

La mostra World Press Photo è un documento storico che permette di rivivere gli eventi cruciali dell’anno. Il suo carattere internazionale, le migliaia di visitatori e l’interesse suscitato dall’evento nel pubblico specialistico e non, sono la dimostrazione del potere che le immagini hanno di trascendere le differenze culturali e linguistiche per raggiungere livelli altissimi e immediati di comunicazione. La mostra presenta le fotografie premiate nelle nove categorie tematiche.

11 maggio / 8 giugno Inaugurazione 10 maggio h 15 - 20 Galleria Carla Sozzani Corso Como, 10 - 02.653531 lunedì 15.30 - 19.30 martedì venerdì sabato e domenica 10.30 - 19.30 mercoledì e giovedì 10.30 - 21 www.galleriacarlasozzani.org press@ galleriacarlasozzani.org Come arrivare: MM2 Garibaldi – Tram 9, 33  

57


Parigi, 2008

GALLERIA CENTRO CECO Jiří Turek CityLAB

Jiří Turek ha lavorato come reporter con Vaclav Havel, come fotografo per i Rolling Stones, David Bowie, Luciano Pavarotti, Lou Reed, Sting e altri. Il suo progetto fotografico “CityLAB” propone un’ottica unica sulla presentazione delle metropoli europee, fuori da cliché e rivela il genius loci di ogni città, mettendo in discussione i punti di vista più comuni e le interpretazioni visive tradizionali degli spazi urbani. L’unicità e l’originalità delle fotografie di Turek si materializzano in un dialogo empatico e appassionato tra l’autore e i luoghi delle metropoli da cui egli si lascia ispirare. Turek cerca di dirottare il suo pubblico lontano dagli schemi della vita di tutti i giorni, invitandolo in un viaggio nella propria anima, sentimenti e umori.

14 maggio / 30 giugno inaugurazione 13 maggio h 18.30 GALLERIA CENTRO CECO Via Morgagni, 20 - 02.29411242 lunedì - venerdì 13 - 19 milano.czechcentres.cz ccmilano@czech.cz Come arrivare: MM1 Lima -Tram 33, 5 - Bus 81, 60

58


Segnali

GALLERIA D’ARTE CONTEMPORANEA STATUTO 13 Patrizia Calegari Urbis e contaminazioni

Il mondo di Patrizia Calegari è pieno di spunti onirici e surreali, ricordi di viaggio e di angoli urbani che ci raccontano delle nostre vite frenetiche, delle nostre paure e delle interazioni che sono esistenti tra i cittadini del mondo. Silhouettes di natura magrittiana si accompagnano a scatti di architetture urbane. L’intenzione è di permetterci una lettura a volte energica e a volte più rilassante delle grandi metropoli che affascinano l’artista. Sono assemblaggi fotografici di luoghi e immagini a volte distanti tra loro, a volte dietro l’angolo di casa nostra.

a cura di Massimiliano Bisazza 28 maggio / 10 giugno Inaugurazione 28 maggio h 18.30 Galleria d’Arte Contemporanea Statuto13 Via Statuto, 13 – 02.36636632 martedì - sabato 11 - 19 www.statuto13.it info@statuto13.it Come arrivare: MM 2 Moscova MM 3 Turati

59


Mimesis: declinazione 6, 2013

GALLERIA GLENDA CINQUEGRANA: THE STUDIO Giovanni Guadagnoli Mimesis: declinazione

I paesaggi di Guadagnoli appaiono come scenari affascinanti e misteriosi, nei quali la presenza dell’uomo è sempre vista come fuggevole passaggio, come pura visione destinata a perdersi. Sulla superficie dell’immagine si trovano notazioni scritte a mano, frammenti di testi, numeri e lettere, che il fotografo vi ha inciso sotto forma di tracce misteriose. Le parole non sono altro che frammenti di esistenza, tracce tratte da diari e da memorie di uomini comuni del passato, ritrovate dall’artista, quasi a mostrare che se l’uomo è passaggio qualche frammento di memoria è destinato a sopravvivere. Il fascino della fotografia di Guadagnoli è tutto in questa visione libera dal riferimento alla realtà.

30 aprile / 22 maggio Inaugurazione 29 aprile h 19.00 Galleria Glenda Cinquegrana: the Studio via F. Sforza, 49 - 02.89695586 martedì - sabato 15 - 19 www.glendacinquegrana.com info@glendacinquegrana.com Come arrivare: MM3 Crocetta, Missori - Tram16, 24 - Bus 94

60


Studio Pace 10, Inglobazioni - Alfred Drago Rens, La Marchesa, il Senatore e la nipotina (Isa, Beppe e Titta), 2013

GALLERIA L'AFFICHE Studio Pace 10 (Monica Scardecchia e Gianfranco Maggio) e Alfred Drago Rens Naftalina

Il “trattamento” della memoria operato da Monica Scardecchia e Gianfranco Maggio si propone quasi antitetico a quello che ha guidato i pensieri e le mani di Alfred Drago Rens nel suo tagliare e incollare strati di ricordi di famiglia. Scardecchia e Maggio ci portano a conservare i nostri ricordi con modalità in bilico tra poesia e qualcosa di simile al gabinetto del Dottor Caligari (parliamo sempre di wunderkabinett?); in Drago affiorano memorie e ricordi con una meticolosità in apparenza chirurgica, ma certo più emotivamente coinvolta, a metà tra ironia e affetto. E il tutto è comunque fotografia...

5 / 26 giugno 2013 Inaugurazione giovedì 5 giugno h 18.30

Galleria l’Affiche via dell’Unione, 6 – 02.804978 02.86450124 lunedì - sabato 16 - 19 www.affiche.it affiche.galleria@libero.it Come arrivare: MM 1 Duomo MM 3 Missori - Tram 16, 27

61


Olivia Gozzano, Pazzoparco - Maria Mulas, Metamorfosi, 2002 - Barbara Silbe, iPhone Milano

GALLERIA MIB MILANO Maria Mulas, Barbara Silbe, Olivia Gozzano L’occhio di Iside

Sono tre paia di occhi femminili vigili e curiosi, personalissimi nella loro distinta diversità. Di Maria Mulas, Silvia Pegoraro scrive che “le sue immagini si abbattono come grandine sulla ragione, la alterano e ispessiscono il dubbio, il dubbio che verte sulla legittimità di ogni apparenza". Gli scatti milanesi di Barbara Silbe raccontano molto di lei, del suo amore per la città e della sua personale ricerca sull'iPhonography, l'arte di catturare immagini utilizzando i cellulari di ultima generazione. Nelle immagini di Olivia Gozzano vivono la statica attesa e i dettagli considerati, profondamente indagati come se la sedia fosse proprio lei, Olivia, partecipe, silenziosa, acutamente registrante.

a cura di Daniela Basadelli Delegà Mulas 30 aprile / 15 giugno Silbe 19 / 31 maggio Gozzano 3 / 15 giugno

Mib Milano via Gaetano Negri, 10 - 02.89093854 340.2823830 10.30 - 15.30 / 18 - 24 www.mibmilano.it info@mibmilano.it Come arrivare: MM1 Cordusio MM3 Duomo – Tram 2, 3, 12, 14, 16 62


GALLERIA RAFFAELLA CORTESE Alejandro Cesarco For the English version, please scroll down

Tre fotografie del pavimento del proprio studio a rappresentare un autoritratto concettuale, sette riproduzioni di didascalie di dipinti cui si allude lasciando molto spazio all’immaginazione, un indice con gli elenchi di libri di autori cui si ispira, da Walker Evans a scrittori come Italo Calvino e ad artisti come Marcel Duchamp. Tutto trova un senso poi nel video Musings girato in un sofferto bianco e nero, dove volti di ragazze si alternano a riprese di un corpo maschile segnato dal tempo. Tutto si conclude con una sequenza con riproduzioni di stampe antiche, disegni moderni e fotografie famose raccolte come in un mazzo di tarocchi contemporanei.

fino al 10 maggio Galleria Raffaella Cortese Via Stradella, 1 e 7 - 02.2043555 martedĂŹ - sabato 10 - 13 / 15 - 19.30 e su appuntamento www.galleriaraffaellacortese.com Come arrivare MM1 MM2 Loreto - Bus 92

63


GALLERIA SAN FEDELE Giorgio Barrera e Niccolò Rastrelli Andate in Pace

Le fotografie di Giorgio Barrera e Niccolò Rastrelli mostrano una ricognizione delle architetture ecclesiastiche italiane postconciliari, riprese al loro interno. Muovendosi nell’ambito della tradizione documentaria, i fotografi caratterizzano in modo originale la propria ricerca scegliendo di impostare la ripresa secondo un canone fisso, realizzando per ogni chiesa un'unica immagine che assume sempre lo stesso punto di vista (quello del sacerdote dall’altare) e viene eseguita in un preciso momento (quello della funzione sacra). Le fotografie, realizzate in numerose città italiane tra cui Roma, Milano, Torino, Firenze, Napoli, Potenza, includono opere di celebri architetti quali Massimiliano Fuksas, Giovanni Michelucci, Paolo Portoghesi, Mario Botta, Gio Ponti.

5 / 31 maggio Inaugurazione 5 maggio h 18.30 Galleria San Fedele via U. Hoepli, 3 - 02.86352233 lunedì - venerdì 16 - 19 www.centrosanfedele.net sanfedelearte@sanfedele.net Come arrivare: MM 1 e MM 3 Duomo

64


Enrico Cattaneo - Fabrizio Garghetti

GALLERIA SCOGLIO DI QUARTO Enrico Cattaneo e Fabrizio Garghetti Acque in Lombardia

I fotografi Enrico Cattaneo e Fabrizio Garghetti offrono due interpretazioni delle acque lombarde. Il primo espone immagini in bianco e nero dedicate al Naviglio della Martesana; il secondo, scorci a colori del navigli Pavese e Grande. La mostra è un inno all’acqua che nutre e ha fatto fiorire Milano. È un inno all’ambiente in cui scorre questa risorsa vitale.

6 / 16 maggio Inaugurazione 5 maggio h 17,30 Scoglio di Quarto Via Ascanio Sforza, 3 - 02.58317556 348.5630381 martedì – venerdì 17 - 19,30

Fino al 4 maggio la galleria ospita Pattern of media di Massimo Motta. Come due persone in un preludio amoroso giocano tra loro, così la figura appena abbozzata e le macchie di colore attendono una fecondazione auspicabile, ma non ancora certa. Attesa e desiderio di creare qualcosa di nuovo, di diverso, facendo incontrare la fotografia e la pittura.

www.galleriascogliodiquarto.com mail info@galleriascogliodiquarto.com Come arrivare: MM2 Porta Genova – Tram 9, 15

65


GIOVENZANA IMAGES ON THE ROAD Giuseppe Candiani Shadows

Questa nuova serie dedicata a Milano, precisa Denis Curti, è la conferma delle capacità di un autore, osservatore acuto e sensibile. Giuseppe Candiani si muove con gesti rapidi e coglie momenti pieni d'intimità, senza mai rinunciare a raccontare quel tipico dinamismo, che è l'anima riconoscibile di questa metropoli. La sua Milano appare come un fenomeno assolutamente comune e sconvolgente, la luce scelta elenca le "cose" e i sentimenti che le accompagnano. Fissa la memoria e ci fornisce i parametri per un orientamento ogni volta tagliato su misura. Sono fotografie che sembrano ritagli, appunti, pezzi di mondo e alla fine, messe insieme, costituiscono un prezioso vocabolario dedicato alla città.

2 maggio / 6 giugno Inaugurazione 3 maggio h 18 Incontro con l'autore 6 maggio h 18 interviene Denis Curti Giovenzana Images on the road via Fontana, 5 - 02.55199510 lunedì 16 - 19 martedì - sabato  10.15 – 13.30 / 16 - 19.30 giovenzana.fotografia@vodafone.it Come arrivare: MM1 San Babila - Tram 12, 23, 27

66


This must be the place, 2013

GLAUCO CAVACIUTI ARTE Micol Sabbadini Made in L.A.

Micol Sabbadini deve continuamente reinquadrare il mondo, manipolando l’estetica presente. Los Angeles è una città accecata dal sole. Un tripudio di scritte, con elementi accostati, depistati e assolati.  Presi da zone diverse della metropoli e re-inventati: angoli e situazioni non esistono, se non nelle lastre fotografiche. La scritta “Scrambled Eggs” era su una vetrina e diventa “Scramble”.  “Mi sono innamorata – afferma l’autrice – di muri e graffiti di cui Los Angeles è piena e li ho spostati, tra le foto”.

8 maggio / 14 giugno Inaugurazione 8 maggio h 18.30 Glauco Cavaciuti Arte Via Vincenzo Monti, 28 - 02.45491682 martedi - sabato 10 - 13 / 14 - 19 lunedi e domenica su appuntamento www.glaucocavaciuti.com info@glaucocavaciuti.com Come arrivare: MM1 Cadorna - Tram 1

67


Maurizio Galimberti, Beaubourg Paris Movie Kali Trans - Fabrizio Pozzoli, In fieri

GLI EROICI FURORI ARTE CONTEMPORANEA Maurizio Galimberti, Fabrizio Pozzoli Intrecci

È un dialogo tra il fotografo Maurizio Galimberti e lo scultore Fabrizio Pozzoli. È proposto un confronto tra due generazioni, tra due interpreti che si relazionano con emozionante intensità. Se Maurizio Galimberti, con i suoi "mosaici", scompone e ricompone l’immagine, Fabrizio Pozzoli ritrova nel filo di ferro l'anima del proprio lavoro. L'intesa tra i due artisti culmina quando Galimberti reinterpreta una scultura di Pozzoli. Qui i due artisti affrontano un dialogo che non appare solo materico, ma sembra restituire l'emozione del coinvolgimento di più sensi contemporaneamente. È un invito all'ascolto delle energie e delle suggestioni.

a cura di Alberto Mattia Martini e Silvia Agliotti 4 maggio / 27 giugno Inaugurazione 14 maggio h 18.30 Gli eroici furori Arte contemporanea Via Melzo, 30 - 02.37648381 - 347.8023868 martedì-venerdì 15.30 - 19 sabato 15 - 18 mattina su appuntamento www.furori.it silvia.agliotti@furori.it Come arrivare: MM1 Porta Venezia - Passante Porta Venezia Tram 5, 9, 29, 30, 33 68


Semaforo verde

HOTEL PALAZZO DELLE STELLINE Giancarlo Gobbi Rarefazioni

L’impressione visiva che si ha camminando per la città è congelata tramite il mezzo fotografico (impressione retinica) per essere poi tradotta in ricordo-sogno (post-immagine) durante la fase di post produzione che riporta all’atmosfera e alle sensazioni provate. La scritta bus sul pavimento stradale, le cassette della posta che portano a qualche luogo lontano, una sciarpa di seta rossa che ondeggia nella corrente d’aria, le luci filanti del traffico che avvolgono il passante sono parti del mondo circostante che colpiscono a tal punto l’autore da farne i rappresentanti ufficiali, i custodi della memoria del vissuto, le chiavi interpretative del nostro vagare.

fino al 20 maggio Hotel Palazzo delle Stelline Corso Magenta, 61 - 02.48.18.431 lunedì - domenica 10 - 20 www.hotelpalazzostelline.it info@hotelpalazzostelline.it Come arrivare: MM1 e MM2 Cadorna

69


Gufo reale

IL DIAFRAMMA ARTE CENTRO Silvia Amodio Empatia

I rapporti che si stabiliscono fra il mondo umano e quello animale sono sempre più profondi e articolati. Silvia Amodio, con acume e sensibilità, entra in empatia con loro. I nostri amici sono osservati e studiati con rigore, posti al centro della scena per essere ripresi così da far emergere la loro autentica naturalezza. Lo sono i cani, inediti protagonisti del set Human Dog organizzato appositamente per realizzare le fotografie qui esposte, ma anche il gatto che ci guarda sornione da una light box e i rapaci ripresi in veri e propri ritratti, dove emergono l’eleganza dei falchi e la distinzione di un gufo reale che sembra sorpreso della nostra attenzione.

a cura di Vanitypets 3 maggio / 3 giugno Inaugurazione 3 maggio h 18 Il diaframma Arte Centro Via dell’Annunciata, 31 – 02.29000071 lunedì - venerdì 10.30 - 13 / 16 - 19.30 www.lattuadastudio.it artecentro@lattuadastudio.it Come arrivare: MM1 e MM3 Duomo

70


Bruna Orlandi, Stazione Kievskaja, Mosca

IL TORNIO Bruna Orlandi e Alessandra Attianese Russia 1991. Un altro luogo, un altro tempo

Il reportage fotografico racconta il crollo dell’Unione Sovietica nell’agosto del 1991, dalle piazze di Leningrado alla Piazza Rossa di Mosca, dai monumenti abbattuti ai reduci della guerra in Afghanistan. È la narrazione della vita quotidiana vissuta in un luogo carico di simboli storici e di mutamenti.

14 / 24 maggio Inaugurazione 14 maggio h 18 Il Tornio di Agenzia X Via Atto Vannucci, 3 - 02.89409166 lunedì - venerdì 15 – 19 www.agenziax.it info@agenziax.it Come arrivare: MM 3 Porta Romana - Tram 9, 24

71


Roberto Rosso, Tango in vitro, 2002

IN ARGENTO VERITAS Cinzia N. Rojas, Roberto Rosso, Amedeo Tosi Unicum

Il senso delle opere esposte al pubblico risiede nella necessità di riappropriarsi di piaceri e di sensazioni da troppo tempo dimenticati. L’associazione culturale In Argento Veritas desidera proporre un percorso di scoperta delle antiche tecniche di ripresa e di stampa e della bellezza di un processo a molti sconosciuto con l’intenzione di provocare un pensiero sulla memoria e sul senso del progetto. La ricerca si sviluppa verso il materiale sensibile, sia in ripresa che in stampa, interpretando le ricette della camera oscura al fine di ottenere delle opere uniche.

21 / 31 maggio Inaugurazione 20 maggio h 18.30 In Argento Veritas Via Apelle, 2 – 347.8871240 mercoledì - sabato 16 - 19 inargentoveritas@gmail.com Come arrivare: MM 1 Gorla

72


Pedro Almodovar

INSTITUTO CERVANTES Oscar Fernández Orengo Cineasti narrati

La mostra “Cineasti narrati” comprende una serie di 50 ritratti fotografici in bianco e nero di varie generazioni di registi spagnoli del XX e del primo decennio del XXI secolo. Questa mostra è il frutto di un progetto nato nel 2001 e intitolato “A través de mis ojos”. L’obiettivo principale del lavoro è la creazione di un vasto archivio fotografico di carattere documentale che rappresenti una parte importante della storia del cinema spagnolo.

14 maggio / 22 giugno Inaugurazione 14 maggio h 18 Instituto Cervantes Via Dante, 12 1º piano - 02.720 23 450 lunedì - venerdì 15 - 19 www.milan.cervantes.es cenmil@cervantes.es Come arrivare: MM 1 Cairoli - Tram 1, 2, 4,12,14,16, 27, 57, 61

73


Rosalba Micaloni

ISTITUTO ITALIANO DI FOTOGRAFIA Mostra collettiva City Mobility

La mostra collettiva è il risultato di una maratona fotografica che si è svolta il 12 aprile a Milano,  inserita nel programma dell'evento Posti di Vista. Abbiamo dato poco tempo a molti fotografi per scattare in libertà, con due focus: Selfie new mobility e Curiosity killed the smart cities. In pratica, autoscatti che esprimessero il proprio modo di vivere i nuovi modelli di mobilità urbana e  immagini di tutto ciò che è curioso, differente e ha cambiato il volto della città, rendendola smart (per esempio, panettoni telecomandati, parcheggi di car sharing, punti di ricarica elettrica, isole digitali). La mostra è composta da sessanta immagini che offrono un curioso spaccato di come i milanesi vedono se stessi inseriti nel sistema smart delle nuove metropoli.

20 / 30 maggio Inaugurazione 20 maggio h 19 Istituto Italiano di Fotografia Via Enrico Caviglia, 3 - 02.58105598 02.58107623 lunedì venerdì 10 - 13 / 14 - 18 www.istitutoitalianodifotografia.it info@istitutoitalianodifotografia.it Come arrivare: MM 3 Brenta, Corvetto - Bus 34, 77, 95

74


Virginia Bettoja, Ego in love

ISTITUTO ITALIANO DI FOTOGRAFIA Collettiva studenti Corso Superiore 2° Glam Rock Anni '80

Interpretare attraverso il proprio stile, e in chiave contemporanea, un decennio intrigante, di certo da ricordare. “Glam Rock Anni ‘80” è il tema assegnato da AIMPES ai giovani fotografi dell’Istituto Italiano di Fotografia guidati da Giancarlo Maiocchi, in arte Occhiomagico. Le quaranta immagini esposte e premiate al 105° MIPEL, il Salone Internazionale della Pelletteria riservato agli operatori del settore moda, sono proposte al pubblico nella nuova sede di IIF.

30 maggio / 14 giugno Istituto Italiano di Fotografia Via Enrico Caviglia, 3 - 02.58105598 02.58107623 lunedì venerdì 10-13/14-18 www.istitutoitalianodifotografia.it info@istitutoitalianodifotografia.it Come arrivare: MM 3 Brenta, Corvetto - Bus 34, 77, 95

75


LA CASA DELLE CULTURE DEL MONDO Ugo Panella La poesia del cambiamento

Siamo in Afghanistan e Ugo Panella, gran conoscitore di questo paese che ha più volte ripreso, parte dalle persone per raccontarcelo. In questo paese la parola “legalità” assume un grande valore perché dà un senso non retorico a termini come dignità, riscatto, libertà. Le vere protagoniste del cambiamento sono le donne: le bambine tornate ad acquisire il loro diritto ad andare a scuola, la ragazza che scrive sul suo computer portatile, la panificatrice che stende il pane come un tessuto. Poi c’è quel gruppo di donne riprese in un gioco di sguardi attentissimi, forse timorosi ma decisi a scommettere sul futuro ed è bello che il fotografo le riprenda in un controluce che conferisce alla fotografia un’atmosfera poetica.

a cura di Claudio Argentiero

17 maggio / 15 giugno Inaugurazione, proiezione e incontro con l’autore 17 maggio h 17.30 La Casa delle Culture del Mondo Via G.Natta 11 – 02.33496854 martedì-venerdì 10-18.30 sabato e domenica 14-20 www.provincia.milano.it/cultura culturedelmondo@provincia.milano.it Come arrivare: MM1 Lampugnano 76


Il colonnello Francese Zeller, uno dei leader dell’ORA, l’Organizzazione per la Resistenza dell’esercito francese. Francia, 1944. Rue des Archives – Tips Images

LA CASA DI VETRO AA.VV. Vive la Liberté. Dal D-Day alla liberazione di Parigi nelle immagini di Rue des Archives - Tips Images

Curata da Alessandro Luigi Perna per il progetto History & Photography 2014 e prodotta in collaborazione con EFF&CI-Facciamo Cose, l’esposizione è composta di 54 foto che raccontano il D-Day, l’avanzata degli alleati e la battaglia nelle strade di Parigi tra le truppe naziste e i partigiani francesi. Provenienti dagli archivi francesi Rue des Archives, le immagini sono distribuite in Italia in esclusiva da Tips Images, agenzia milanese che fa della fotografia storica proveniente dagli archivi internazionali uno dei suoi punti di forza con oltre un milione di foto d’epoca on-line sul sito www.tipsimages.it.

a cura di Alessandro Luigi Perna

17 maggio / 8 giugno Inaugurazione 17 maggio h 15 - 19 La Casa di Vetro Via Luisa Sanfelice, 3 - 02.55019565 lunedì-mercoledì venerdì-sabato 14.30 - 19.30 www.lacasadivetro.com federica.candela@effeci-facciamocose.com Come arrivare: MM3 Lodi - Passante Porta Vittoria – Bus 66, 90, 91, 92, 93 77


Emilio Vedova, Venezia 1987

LA TRIENNALE Aurelio Amendola In Atelier. Fotografie dal 1970 al 2014

Dopo la personale dedicata a Claudio Abate, la Triennale di Milano e l’Università IULM hanno scelto di continuare il racconto della fotografia italiana attraverso la figura del maestro Aurelio Amendola. La mostra è curata e organizzata dagli studenti del corso di laurea “Arti, Patrimoni e Mercati”, coordinati da Vincenzo Trione. L’idea centrale della mostra è l’esplorazione dello spazio atelier, figura cruciale per l’attività artistica, luogo in cui l’opera d’arte è ideata, concepita, realizzata e infine contemplata, ma anche spazio di vita e di autorappresentazione dell’artista stesso. Tra alcuni degli artisti fotografati da Amendola troviamo Alberto Burri, Renato Guttuso, Jannis Kounellis, Giorgio De Chirico, Andy Wharol, Roy Lichtenstein, Michelangelo Pistoletto, Emilio Vedova.

7 maggio / 8 giugno Inaugurazione 6 maggio h 19 La Triennale Viale Alemagna, 8 – 02.7243411 martedì - domenica 10.30 - 20.30 giovedì e venerdì 10.30 - 23 www.triennale.it info@triennale.it Come arrivare: MM1 MM2 Cadorna – Bus 61

78


LAB PHOTO DESIGN POLITECNICO Alessandro Rota Land-Grab: Indonesia

La pratica del land-grab (espropriazione forzata del terreno) viola basilari diritti umani di sopravvivenza nelle economie agricole. I motivi per cui l'attenzione si è focalizzata sullo Stato indonesiano, rispetto ad altre situazioni analoghe presenti in tutto il mondo, sono la gravità e la violenza con cui questo fenomeno é esploso. Il lavoro di Alessandro Rota, realizzato nel settembre del 2013, illustra alcuni aspetti del fenomeno.

12 / 26 maggio Inaugurazione 12 maggio h 18 LAB|Foto Design – Politecnico di Milano Edificio B8, Via Durando, 10 – 02.2399.7805 lunedì - sabato 8 - 20 www.labfoto.polimi.it labfoto@polimi.it Come arrivare: MM3 Dergano - Passante Bovisa Politecnico Tram 2 - Bus 82, 92

79


LABORATORIO VI.P. Umberto Agnello Reperti

In una realtà in cui la tecnologia e la ‘modernità’ sono ormai sovrastanti e il loro dominio sulle idee, i valori, le abitudini umane è preponderante, l’interesse di Umberto Agnello lo spinge in direzione opposta, lo avvicina alle forme della natura presenti nelle raccolte di reperti, nei musei, in ciò che è fuori dal tempo. I reperti sono l’oggetto di questo lavoro, frutto di ricerche effettuate personalmente nelle spiagge o nelle scogliere d'inverno, raccogliendo le più minute forme di una vita passata. Ciò spiega il senso della sua nuova ricerca fotografica, "Reperti". Il lavoro è costituito da 15 fotografie stampate dallo stesso autore su carta cotone con inchiostri ai pigmenti ed è accompagnato da un catalogo numerato e stampato in 50 esemplari firmati.

15 maggio / 14 giugno 2014 Inaugurazione 14 maggio h 18 Laboratorio VI.P. Via Menabrea, 6 – 339.2703933 martedì - sabato 17.30 - 19.30 www.laboratoriovip.it studio@laboratoriovip.it Come arrivare: MM3 MM5 Zara - Tram 4, 2 - Bus 82, 90, 91

80


LE CASE D’ARTE Richard Prince Untitled (Band)

Le Case d'Arte è lieta di annunciare la mostra personale di Richard Prince (Canal Zone, Panama, 1949). L'artista americano rende omaggio alla galleria che lo ha portato per la prima volta in Italia nel 1988 e con la quale ha avuto fin da allora un rapporto di stima e amicizia. Il lavoro presentato a Milano si inserisce nella serie di progetti "in situ" e, in particolar modo, all'uso diretto della grande parete della galleria. All'interno della mostra, anche quattro foto collage e un film still realizzato dall'artista nel 1986.

fino al 20 maggio Le case d'arte Corso di Porta Ticinese, 87 - 02.8054071 lunedĂŹ - venerdĂŹ, 15 - 19 www.lecasedarte.com lecasedarte@gmail.com Come arrivare: Tram 3

81


Ingrandimento n.1

LIBRERIA INTERNAZIONALE ULRICO HOEPLI Simona Bortolotti Small/Large

Chi l’ha detto che la fotografia analogica con tutto il suo corredo di bacinelle, chimici, ingranditore e carte sensibili alla luce appartiene al passato? Giovanissima fotografa dotata di acuta sensibilità e una gran voglia di ricercare, Simona Bortolotti in camera oscura ci è entrata con un’idea precisa, quella di partire da semplici soggetti naturalistici per trasformarli in forme di fronte alle quali all’osservatore è lasciata la più ampia libertà interpretativa. È il rapporto con la luce e la ricerca sugli esiti dell’ingrandimento – una vera e propria verifica sul linguaggio concettuale – a creare immagini cariche di una bellezza misteriosa.

a cura di Roberto Mutti 9 / 28 giugno Inaugurazione 10 giugno h 18 Libreria Internazionale Ulrico Hoepli Spazio espositivo secondo piano Via Hoepli, 5 – 02.86487201 lunedì-sabato 10-19.30 www.hoepli.it libreria@hoepli.it Come arrivare: MM1 Duomo, San Babila

82


Scion

LIBRERIA INTERNAZIONALE ULRICO HOEPLI Monica Liguoro Milano sotterranea

Questa mostra comprende una raccolta di scatti iniziata nel 2008 in occasione di una mostra collettiva. Nasce nei luoghi underground di Milano, vasti e soffusamente illuminati, riflessi astratti, invisibili, nei passanti ferroviari, nella metropolitana, nei teatri notturni, nei sottoscala, nelle cantine, nelle viscere della suggestione quotidiana, indefinibile cornice di persone, luoghi, materiali e idee. Milano per l’autrice è un trasportato di continuità e potenza multietnica, di drammi, di segreti umani che scorrono nelle vene sotterranee, una città antica e moderna, stanca e allegra che solo nelle sue viscere – tra i colori scuri e oro antico, pareti sfuggenti e personaggi surreali – si presenta libera di essere quello che è.

a cura di Roberto Mutti 19 maggio / 7 giugno Inaugurazione 20 maggio h 18 Libreria Internazionale Ulrico Hoepli Spazio espositivo secondo piano Via Hoepli, 5 – 02.86487201 lunedì-sabato 10-19.30 www.hoepli.it libreria@hoepli.it Come arrivare: MM1 Duomo, San Babila

83


Aria di festa

LIBRERIA INTERNAZIONALE ULRICO HOEPLI Andrea Moneta Aria di festa – Tra gioia e malinconia

La festa – folkloristica, religiosa, pubblica o privata – esercita da sempre un forte fascino sui fotografi che, oltrepassando l’aspetto esteriore, vi colgono le molte emozioni contrastanti. Non sempre l’aria di festa è, infatti, sinonimo di spensieratezza e allegria, perché talvolta queste sfumano nella nostalgia e nella malinconia. Le fotografie qui esposte, esaltate dalla scelta del bianconero, rappresentano questa molteplicità di emozioni. L’intento non è quello di dare una puntuale documentazione degli eventi festivi, ma di comunicarne l’impalpabile ed evanescente atmosfera. Per questo, il luogo e il tempo perdono importanza e l’unica dimensione che conta è quella della vita.

a cura di Roberto Mutti

29 aprile / 27 maggio Inaugurazione 29 aprile h 18 Libreria Internazionale Ulrico Hoepli Spazio espositivo secondo piano Via Hoepli, 5 – 02.86487201 lunedì-sabato 10-19.30 www.hoepli.it libreria@hoepli.it Come arrivare: MM1 Duomo, San Babila

84


Territori innevati. Cinque alberi notturno

M4A MADE4ART Giulio Cerocchi “…nell’aria e nelle cose”

Lo spazio Made4Art di Milano presenta “…nell’aria e nelle cose”, personale dell’artista e fotografo Giulio Cerocchi. La mostra, a cura di Gigliola Foschi, comprende una selezione di opere rappresentative della profonda e delicata produzione dell’artista milanese.

a cura di Gigliola Foschi

28 maggio / 7 giugno Inaugurazione 28 maggio h 18.30 M4A Made4Art di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo Via Voghera, 14 (ingresso da Via Cerano) 02.39813872 lun 16-19 mar-ven 10–13 / 16-19 sab 16-19 www.made4art.it info@made4art.it Come arrivare: MM2 Porta Genova - Tram 2, 9, 14, 19 Bus 47, 59, 74 85


MARIA CILENA STUDIO Aqua Aura, Francesco Garbelli, Rowan D.G. Corkill ANTIRITRATTO

La mostra desidera presentare al pubblico dei lavori fotografici che trovano la propria forma espressiva ideale nella deformazione o nell’annullamento dei tratti somatici identificativi dei soggetti, in una sorta di ‘antiritratto’ che non rappresenti oggettivamente la forma esterna, ma più profonde lacerazioni interiori. Tre artisti che hanno fatto del volto e del corpo umano il proprio campo di ricerca estetica concentrano l’attenzione su dinamiche morfologiche e fisiognomiche particolari senza mai correre il rischio di lambire il grottesco e il mostruoso, mantenendo costante la tensione emotiva delle loro analisi creative.

a cura di Alessandro Trabucco

29 aprile / 29 maggio Inaugurazione 29 aprile h 18.30 Maria Cilena Studio Via Farini 6 - 02.89071612 martedì - venerdì 15.30 - 19 www.mariacilena.it info@mariacilena.it Come arrivare: MM2 MM5 Garibaldi – Tram 3, 4, 7, 11, 12, 14, 29, 30, 33 – Bus 43, 94 86


Breaking point

MC2 GALLERY CONTEMPORARY ART Nicholas Feldmeyer

Spesso espresso in gesti apparentemente semplici, il lavoro di Nicolas Feldmeyer apre una prospettiva contemplativa sul mondo. I diversi materiali di cui si serve (collage su cartoline d'epoca, stampe digitali, brevi video) caratterizzano i suoi lavori che sembrano invitare lo spettatore a una ricerca di qualcosa di essenziale. Traendo ispirazione da fonti diverse, come l'architettura monolitica arcaica, il sublime romantico o insegnamenti taoisti, la sua opera articola una ricerca per ciò che sta al di là e prima delle parole, ipotizza una connessione naturale tra entità apparentemente distinte e, senza voler indicare un codice che ne traduca il senso, lascia che lo spettatore interpreti la stessa realtà che ha davanti agli occhi.

a cura di Claudio Composti 6 / 23 maggio Inaugurazione 6 maggio h 18 Mc2 gallery contemporary art Via Malaga, 4 – 02.87280910 martedì – venerdì 15 - 20 www.mc2gallery.com mc2gallery@gmail.com Come arrivare: MM2 Porta Genova - Bus 74

87


Poland

MC2 GALLERY CONTEMPORARY ART Michael Ackerman

Mc2gallery è orgogliosa di inaugurare la mostra del fotografo Michael Ackerman, nato a Tel Avivi nel 1967 ma che dal 1974 vive e lavora (quando non è in giro per il mondo) a New York. Organizzata in collaborazione con la Agence VU' di Parigi, la mostra è una selezione delle fotografie più significative degli ultimi anni, appositamente scelta dall'artista e dal curatore Claudio Composti. Un'occasione unica per vedere e incontrare uno degli artisti più interessanti della fotografia internazionale. 

a cura di Claudio Composti 27 maggio / 27 giugno Inaugurazione 27 maggio h 18.30 Mc2 gallery contemporary art Via Malaga, 4 – 02.87280910 martedì – venerdì 15 - 20 www.mc2gallery.com mc2gallery@gmail.com Come arrivare: MM2 Porta Genova - Bus 74

88


MIA FAIR MIA Fair – Milan Image Art Fair 2014 23 / 25 maggio

Duecento espositori per la quarta edizione della manifestazione ideata e diretta da Fabio Castelli coadiuvato da un comitato scientifico. MIA conferma la sua formula originale con solo stand monografici. Quattro le sezioni dedicate alle gallerie, ai fotografi indipendenti selezionati in Progetto MIA, all’editoria specializzata e al nuovo Progetto Speciale Lavazza “Caffe` Artistico”: sei fotografi presentati da tre curatori internazionali. MIA Fair prevede anche Codice Mia-Portfolio Review (lettura portfolio per 45 fotografi selezionati che incontreranno esperti internazionali di collezionismo); Premi acquisto Mila Manerba e BNL Gruppo BNP Paribas; Premio “Tempo ritrovato –Fotografie da non perdere” per gli archivi; Concorso Born Electric by BMW sul tema della mobilita`.

SuperstudioPiù, Via Tortona, 27 giovedì 22 maggio Inaugurazione su invito venerdì 23 maggio 11 – 21 sabato 24 maggio 11 – 21 domenica 25 maggio 10 – 20 www.miafair.it info@miafair.it Come arrivare: MM2 Porta Genova

89


History

MICAMERA – LENS BASED ARTS Daniel Reuter History of the Visit

Le immagini in bianco e nero di Daniel Reuter sono il risultato di un rapporto quotidiano con il paesaggio estremo che lo circonda, che finisce per assorbire e restituire lo stato d'animo dell'autore. “History of the Visit” diventa un libro autoprodotto nell'estate del 2013 e oggi introvabile – l'autore ne ha realizzate solo 50 copie – e nell'autunno dello stesso anno è pubblicato da Peperoni Books, casa editrice berlinese fondata e diretta sin dal 2004 da Hannes Wanderer.

fino al 18 maggio Micamera – Lens Based Arts Via Medardo Rosso, 19 – 02.45481569 mercoledì - sabato 10 - 13 / 16 - 19 www.micamera.it associazione@micamera.it Come arrivare: MM2 Garibaldi (uscita via Pepe) – Tram 2, 7, 31

90


Staten Island, 2010

MONTRASIO ARTE Alessandro Imbriaco Static Drama

Static Drama è un progetto di Alessandro Imbriaco (fotografo) con Veronica Raimo (scrittrice) realizzato nel 2010 a New York. Nelle fotografie Imbriaco ritrae diversi cortili privati al crepuscolo. I cortili deserti sono popolati solo dalle tracce di vita dei loro abitanti. Osservati come topoi letterari, gli ambienti sono rappresentati come stadi archetipici di possibili drammi domestici. Le immagini dei cortili si trasformano in cartoline sul dorso delle quali si trovano alcuni messaggi scritti a mano dalla Raimo. Note frammentarie provenienti da un altrove, allo stesso tempo intime e distanti.

fino al 23 maggio Montrasio Arte via di Porta Tenaglia, 1 – 02.878448  martedì - venerdì 11 - 13 / 14 - 18 www.montrasioarte.com milano@montrasioarte.com Come arrivare: MM2 Moscova

91


Sfera traforata a corpi concentrici, XVII sec.

MUSEO BAGATTI VALSECCHI Carmen Mitrotta Pezzi da museo

Vero e proprio gioiello carico di storia, Bagatti Valsecchi è un pregevolissimo esempio di casa museo al cui interno sono conservate le collezioni d’arte quattro-cinquecentesche raccolte dai fratelli Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi alla fine dell’800 per arredare la loro dimora neorinascimentale. Carmen Mitrotta si è soffermata su alcuni oggetti e, isolandoli o inserendoli nel loro contesto, li ha interpretati con il suo stile marcatamente contemporaneo. Il voluto contrato fra passato e presente, fra classicità e innovazione ha valorizzato le forme, mentre l’allestimento è stato studiato in modo da collocare le fotografie accanto agli oggetti creando un percorso scandito da momenti di riflessione che attirano l’attenzione.

a cura di Roberto Mutti 14 maggio / 8 giugno Inaugurazione 14 maggio h 18.30 con visita guidata al Museo e alla mostra Ingresso 8 Euro Museo Bagatti Valsecchi Via Gesù, 5 – 02.76006132 martedì - domenica 13 - 17.45 www.museobagattivalsecchi.org info@museobagattivalssecchi.org Come arrivare: MM1 S.Babila MM3 Montenapoleone Tram 1, 2 - Bus 54, 60, 61, 73, 94 92


Lucio Dalla

MY-LOFT Max&Douglas B/reflected

Un ritratto sperimentale. L’obiettivo nascosto dietro lo specchio, quello stesso a cui si affidano le espressioni più intime e profonde, ha consentito a Max&Douglas di catturare un’immagine unica. Cinquanta personaggi famosi, tra registi, attori, cantanti e sportivi, hanno voluto mettersi in gioco e partecipare a questo progetto sostenuto dalle Nazioni Unite. Nella purezza del bianco e nero è esaltato l’istante in cui gli occhi ritrovano se stessi.

30 aprile / 14 maggio Inaugurazione 29 aprile h 18.30 My-Loft Via Ariberto, 31 - 02.94394014 lun-ven 16-19.30 sab-dom 15–18.30 www.my-loft.it info@my-loft.it Come arrivare: MM2 S.Ambrogio

93


MY-LOFT Angelo Cirrincione Lido: In & Out

Il progetto nasce dalla fusione di due lavori fotografici realizzati nel corso di 5 anni (20082013) sulla famosa spiaggia di Mondello a Palermo. La mostra di Angelo Cirrincione punta a stabilire un rapporto di profonda intimità con coloro che osservano le sue opere. A colori, gli interni delle capanne della spiaggia: lo sguardo si posa sulle cabine alla fine della stagione estiva, cogliendo ciò che rimane abbandonato dell’estate appena terminata. In bianco e nero, la quotidianità di un’estate calda e viva. Le immagini soffuse regalano una visione non gridata dei riti quotidiani, del turismo di massa e ammiccano con discrezione ai mali sociali del sud.

30 maggio / 14 giugno Inaugurazione 29 maggio h 18.30 My-Loft Via Ariberto, 31 - 02.94394014 lun-ven 16-19.30 sab-dom 15–18.30 www.my-loft.it info@my-loft.it Come arrivare: MM2 S.Ambrogio

94


NOWHERE GALLERY Paolo Riolzi Identità collettiva

Le piscine sono la serie più significativa del progetto sull’”Identità Collettiva”. In questi luoghi lo spettatore vive una negoziazione continua tra finzione e realtà, dove il vero e il falso sono solo percentuali presenti attraverso il sovrapporsi di elementi architettonici ed elementi pittorici costruiti non solo per dilatare lo spazio ma per proiettare gli spettatori–clienti altrove. Le piscine diventano dei set, dei fondali su cui proiettare immaginari.

fino al 20 giugno Nowhere Gallery via del Caravaggio, 14 - 329.2153299 lunedì - venerdì 15 - 19.30 www.nowhere-gallery.com info@nowhere-gallery.com Come arrivare: MM2 Sant’Agostino

95


ORATORIO SAN PROTASO Michela Cappannelli, Antonio Galiero, Carlo Rotondo Da Napoli a Tirana, via Giambellino

Come si sono trasformate le periferie milanesi? Qual è, oggi, il loro profilo sociale? Microcosmi, satelliti, quasi del tutto autonomi che assumono le sembianze di città, spesso ancora in una fase di transizione e nuove emergenze da gestire. Il progetto fotografico si propone di rilevare i segni del cambiamento in atto, raccogliendo le storie e i ricordi dei vecchi e dei nuovi abitanti dei quartieri, affiancandosi ai soggetti e alle associazioni di volontariato già operative sul territorio. La tecnica è quella del reportage sociale, della descrizione documentaria dell’esistente come si presenta all’obiettivo della macchina fotografica.

elaborazione grafica e editing Federica Rotondo 17 / 31 maggio Inaugurazione 17 maggio h 18 Oratorio di San Protaso al Lorenteggio via Lorenteggio (prossimità del civico 31) 331.3875299 lun–ven 10-12 / 16-18 sab 10-18 dom 10-12 sites.google.com/site/sanprotasolorenteggio/ gesadilusert@gmail.com Come arrivare: Bus 50, 61, 90, 91

96


ORTI DI LEONARDO AA.VV. Io, noi e il mondo

Protagonisti del percorso formativo sono gli alunni della classe 4ªA, l’arte moderna e contemporanea il punto di partenza, pittura e fotografia i mezzi per insegnare a osservare il mondo. Il ritratto dipinto del compagno di classe permette a ogni bambino di studiare la fisicità del volto passando dalla consapevolezza di sé a quella del rapporto con gli altri. “Educare lo sguardo” significa decidere di non partire dagli adescamenti casuali dell’occhio o dalle questioni tecniche, ma dal ragionamento che precede l’azione.  I bambini sono il regno dell'immaginazione che va stimolata potenziando i canali emotivi della percezione e favorendo i processi di comunicazione espressiva.  

a cura della Scuola primaria Nuova educazione in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea 13 / 29 maggio Inaugurazione 13 maggio h 18 Ristorante Orti di Leonardo via De Togni, 6 / 8 – 02.4983197 lunedì - sabato 12 - 15 / 18 - 20 www.ortidileonardo.com ristorante@ortidileonardo.com Come arrivare: MM1 e MM2 Cadorna - Tram 16 - Bus 94 97


PAOLA SOSIO CON-TEMPORARY ART Giacomo Giannini Isle of View

“Isle of view” è il singolare lavoro di fotografia aerea realizzato da Giacomo Giannini tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta. Sono immagini scattate con una Pentax 6x7 da un elicottero a una quota media di 400 piedi e con un taglio compositivo effettuato “in macchina”.

fino al 30 maggio Paola Sosio Con-temporary Art @ Il Piccolo, Via Tessa,1 ang. Corso Garibaldi – 340.8679527 lunedì 15 - 19 martedì - sabato 10 - 19 e su appuntamento www.temporaryartgallery.it info@temporaryartgallery.it Come arrivare: MM2 Lanza - Tram 12 - Bus 61

98


Gardens Memo, 2012

PAOLA SOSIO CON-TEMPORARY ART Alizia Lottero Gardens Memos

Lo sguardo penetra l’intimità di paesaggi misteriosi, nascosti. L’autrice compie la ricerca di notte, quando ogni banalità è rimodellata dall’oscurità e dove il nero è centrale e diventa espediente linguistico che induce lo spettatore ad avere voglia di vedere oltre il dato (in)visibile della fotografia. Nel varcare i confini del buio, Alizia Lottero interviene con luci artificiali che svelano ai suoi occhi paesaggi onirici segnati da elementi inaspettati.

a cura di Paola Sosio e Denis Curti 5 giugno / 31 luglio Inaugurazione 5 giugno h 18 Paola Sosio Con-temporary Art @ Il Piccolo, Via Tessa,1 ang. Corso Garibaldi – 340.8679527 lunedì 15 - 19 martedì - sabato 10 - 19 e su appuntamento www.temporaryartgallery.it info@temporaryartgallery.it Come arrivare: MM2 Lanza - Tram 12 - Bus 61 99


Arco della Pace

PHOTO ART 12 Simone Durante Milano, città interna

Il progetto nasce dalla volontà di relazionarsi “alla pari” con un luogo fuori scala, giocando fisicamente con la fotografia nel tentativo di riportare Milano a una dimensione più umana. Quasi una sorta di ironica riappacificazione con una città che, nelle parole dell’artista, “prima mi ha tolto tutto - il mare, la casa, il vulcano, la vicinanza delle persone care del paesino in Sicilia dove sono nato - ma che mi ha anche saputo dare tutto”. Un omaggio, dunque, a entrambe le terre, quella lombarda e quella siciliana, che si sovrappongono tra loro in un cortocircuito di immagini, segni e colori, come è accaduto nei ricordi e nelle emozioni contrastanti dell’autore.

8 / 22 maggio Inaugurazione 8 maggio h 18.30 Galleria Photo Art 12 via Col Di Lana, 12 – 348.0366363 lunedì - venerdì 14 - 19 www.photoart12.com info@photoart12.com Come arrivare: MM 2 Porta Genova - Tram 9

100


PHOTO DISCOUNT Piero Collini Tra volti e tra mondi

Attraverso le espressioni dei volti di ritratti scattati in paesi esotici l’autore cerca di cogliere sentimenti e profonde suggestioni, pur mantenendo il massimo rispetto per le persone. Le fotografie non sono distribuite secondo una sequenza casuale, ma perseguono una logica espressiva che sa valorizzare il volto nascosto, dove lo sguardo da solo parla direttamente al cuore. Tuttavia i volti raccontano anche molto altro, perché si passa da un sorriso abbozzato, rappresentazione canonica di chi sentendosi ritratto si mette in posa, fino alla risata squillante e liberatoria, senza inibizioni, che rompe la rigidità forzata dell’atto e sprigiona tutta la spontaneità propria del soggetto.

24 maggio / 6 giugno Inaugurazione 24 maggio h 17.30 Spazio Espositivo Club Photo Discount Piazza De Angeli, 3 – 02.469.05.79 lunedì - venerdì 9.30 - 12.30 / 15.30 - 19.30 sabato 10 - 13 / 15.30 - 19.30 www.photo-discount.org photo.discount@tiscali.it Come arrivare: MM1 De Angeli

101


PHOTO DISCOUNT Adelio Bajardi Milano in bianconero

A un primo fugace sguardo le fotografie di Adelio Bajardi possono sembrare soltanto belle immagini, ma non si può fare a meno di essere immediatamente catturati dall’ottima composizione, dalla intensità della luce, dall’armoniosità dei toni e delle forme. Milano offre tantissimi spunti fotografici ma è tutt’altro che facile da ritrarre. Per svelarsi davvero questa città sembra aver bisogno di uno sguardo capace di penetrare le cose, di saperle interpretare anche al di là della loro apparenza. A quel punto non è più il nostro sguardo che si posa su quelle immagini ma quello del fotografo, è la sua esperienza che ci parla così vediamo e sentiamo nelle sue opere l’amore che prova per la sua città.

10 / 22 maggio Inaugurazione 10 maggio h 17.30 Spazio Espositivo Club Photo Discount Piazza De Angeli, 3 – 02.469.05.79 lunedì - venerdì 9.30-12.30/15.30-19.30 sabato 10-13/15.30-19.30 photo.discount@tiscali.it www.photo-discount.org Come arrivare: MM1 De Angeli

102


Bebo Ferra

PINXI NEW ART Pino Ninfa Come un racconto chiamato Jazz

Pino Ninfa colloca la musica attorno alle cose. I suoi scatti sono scarni e più che raccontare il suono ne contestualizzano il significato. “Come un racconto chiamato jazz” si muove nelle periferie dell’immagine. Tra spartiti in attesa, strumenti inanimati, luoghi inusuali e ombre. I protagonisti sono dunque non i musicisti, ma ciò che questi vedono dalla loro posizione privilegiata di primi attori. Da un camerino improvvisato in una villa antica o da un palcoscenico di un teatro palladiano. E’ un racconto fatto di piccoli dettagli il suo, dove si può cogliere ciò che la musica suggerisce e non svela.

7 / 24 maggio Inaugurazione 7 maggio h 18 Pinxi New Art Via Savona, 61 – 338.9210176 lunedì - sabato 16 - 19.30 www.pinxi.it info.pinxi@yahoo.it Come arrivare: MM3 Santagostino e Porta Genova – Tram 14

103


Sasso di Sesto

PINXI NEW ART Gianni Maffi Vedute italiane 2008/2013

“Vedute italiane” è un progetto complesso che vede l’autore impegnato su più fronti dal punto di vista dei paesaggi indagati. Il risultato è di grande intensità e risponde alle esigenze di una ricerca impegnata – sul piano formale − a scandagliare e verificare le tante possibilità che i più recenti sistemi di acquisizione, postproduzione e stampa offrono al fotografo interessato non a sterili e inutili esperimenti formali, ma a una seria elaborazione di strumenti espressivi che rispondono alle esigenze di descrivere rinnovando il linguaggio, adeguandolo alle necessità del progetto.

28 maggio / 14 giugno Inaugurazione 28 maggio h 18 Pinxi New Art Via Savona, 61 – 338.9210176 lunedì - sabato 16 - 19.30 www.pinxi.it info.pinxi@yahoo.it Come arrivare: MM3 Santagostino e Porta Genova – Tram 14

104


POLIFEMO Andrea Casari Passi sospesi

In occasione del Festival IT di teatro indipendente, che si svolgerà alla Fabbrica del Vapore dal 2 maggio, Polifemo presenta la mostra “Passi Sospesi” del fotografo Andrea Casari. È il documento fotografico dei vari laboratori teatrali e gli spettacoli di fine corso del progetto svolto dal 2007 al 2013 all’interno del carcere maschile e femminile di Venezia con la collaborazione e la partecipazione di attori professionisti e non professionisti, detenuti, operatori e registi. Nessuna didascalia è presente; l’intenzione è di unire tutti i protagonisti in un unico insieme di persone senza identità e status.

2 / 16 maggio Polifemo La Fabbrica del Vapore Via Procaccini, 4 – 02.36521349 dal 2 al 4 maggio 15-20 dal 5 al 16 maggio 10-18 www.polifemo.org info@polifemo.org Come arrivare: MM2 Garibaldi, Moscova – Tram 4, 7, 12, 14 – Bus 37

105


PONTI X L’ARTE Franco Canziani, Federica Manenti, Marco Moggio, Marino Sanvito 4 CIELI IN 1 STANZA

Cieli che s’imbronciano, infiammano, cedono il passo all’oscurità, si specchiano dentro altri cieli. Marco Moggio, Franco Canziani, Marino Sanvito e Federica Manenti hanno rivolto gli occhi a quattro cieli per farne i protagonisti della fotografia paesaggistica. Poi, magicamente, ogni cielo è stato racchiuso nella sua Scatolainfinita, contenitore di luoghi e di eternità. E i paesaggi, sublimati dall’arte fotografica, si sono preziosamente conservati e infine svelati. Documentando ogni possibile bellezza di questo mondo.

a cura di Stefano Bianchi fino al 4 luglio

Ponti X L’arte c/o Studio dr. Guido Delli Ponti Via Luigi Vitali, 1 – 02.798500 335.6926106 lunedì - venerdì 10.30 - 18.30 (escluso mercoledì) http://pontixarte.myblog.it/ pressmedia@coolmag.it Come arrivare: MM1 Palestro – Tram 9

106


RBCONTEMPORARY Ivan Bianchi Visioni d’interni nella San Pietroburgo dell’800

Ivan Bianchi, fotografo ticinese, pioniere della nuova tecnica fotografica, è tra i primi a recarsi in Russia come fotografo attorno alla metà del XIX secolo. La città di San Pietroburgo è protagonista nelle sue fotografie, tra monumenti, vie e palazzi. In mostra è presentato un nucleo di venti immagini inedite tutte dedicate agli interni di antiche dimore. Spiccano una dimensione privata e uno spirito colto e nobile. Ciò che si propone al visitatore è un importante documento storico di quella Russia che sarebbe completamente scomparsa pochi decenni più tardi.

9 maggio / 11 luglio Inaugurazione 8 maggio h 18 RBcontemporary Foro Buonaparte, 46 – 02.875785 lunedì - venerdì 10 - 12.30 / 14 - 18 sabato su appuntamento www.rbcontemporary.it info@rbfineart.it Come arrivare: MM1 Cairoli  MM2 Lanza - Tram 3, 4, 7, 12, 14

107


Death of a journey series, 2008. Courtesy Galleria Riccardo Crespi and the artist

RICCARDO CRESPI Zineb Sedira Solo show

Zineb Sedira è nata in Francia da genitori algerini. Cresciuta a Parigi, l'artista si è poi trasferita a Londra. La sua opera esplora i paradossi e le contaminazioni delle diverse culture con le quali è in contatto. Nel suo lavoro mescola diversi media, passando con disinvoltura dal video alla fotografia e all’installazione, senza trascurare la scrittura. I temi che affronta sono legati a problemi scottanti della nostra società contemporanea, come il genere sessuale, la rappresentazione della cittadinanza, la famiglia, il linguaggio e la memoria.

5 giugno / 19 luglio Inaugurazione 5 giugno h 18.30 Riccardo Crespi via Mellerio, 1 - 02.89072491 lunedì - sabato 11 - 13 / 15 - 19.30 www.riccardocrespi.com info@riccardocrespi.com Come arrivare: MM1 Cadorna – MM2 S.Ambrogio - Bus 94

108


Night untitled n. 26, 2004

SABRINA RAFFAGHELLO ARTE CONTEMPORANEA Paolo Novelli Trilogy

Per l’apertura del suo nuovo spazio Sabrina Raffaghello ha scelto una ricerca realizzata da Paolo Novelli in un bianconero analogico da lui stesso stampato. “Trilogy” è un racconto esistenziale che si sviluppa per sequenze in tre parti “Ars longa vita brevis” (2002), “Grigio notte” (2004-2006) e “ Interiors” (2007-2012). Vi si  intende evocare un uomo vittima/artefice di una società sempre più distante da tutto ciò che non è funzionale a un benessere materiale e a un’apparente, effimera realizzazione interiore. Qui la figura umana non compare ma si trova in una serie di rimandi ad ambienti ai margini; luoghi che esistono ma sono ignorati o non vissuti, e in quanto tali, diventano simboli di un vuoto esistenziale.

a cura di Sabrina Raffaghello 13 maggio / 30 giugno Inaugurazione 13 maggio h 18 Sabina Raffaghello Arte Contemporanea Via Gorani, 8 – 345. 0064190 martedì - venerdì 11 - 19 e su appuntamento www.sabrinaraffaghello.com info@sabrinaraffaghello.com Come arrivare: MM 1 Cordusio - Tram 16, 27

109


Finisterre #1

SCUOLA DEL FUMETTO Luisa Pineri El Jardin

Nella raffinatezza della ricerca Luisa Pineri si trova perfettamente a suo agio. Dotata di uno sguardo sensibile e di un’attenzione alla realtà che proviene dalla sua passione per le arti visive, da sempre usa la fotocamera per cogliere frammenti di paesaggio (alberi, fiori, arbusti) da trasfigurare poi in visioni dotate di un pregevole equilibrio. Conchiglie, fili d’erba, orme di uccelli, sono queste le tracce lasciate sulla sabbia che la fotografa trasforma in questa occasione in composizioni che evocano nella loro elegantissima essenzialità, ribadita dall’accurata stampa in bianconero fine art, quella dei giardini zen.

a cura di Roberto Mutti   26 maggio / 10 giugno Inaugurazione 26 maggio h 18    Scuola del fumetto Via Savona, 10 - 02.8393267 lunedì-giovedì 10-13/14.30-18 www.scuoladelfumetto.com info@scuoladelfumetto.com Come arrivare: MM2 Sant’Agostino

110


L'illusione della libertà. Stampa digitale e colore all'aerografo manuale, 2012

SCUOLA DEL FUMETTO Licinio Sacconi Favola

Il fotomontaggio è un genere fotografico che può contare su grandi esempi del passato (da Raoul Hausmann a John Heartfield) ma su pochi esponenti contemporanei. Fra questi Licinio Sacconi ricopre un ruolo importante per la sua versatilità: lo sa dimostrare sia nei lavori più legati all’attualità sociale e politica affrontata con ironia sia in quelli come Favola caratterizzato da una delicata vena poetica.   Facendo ricorso a differenti tecniche (fotografia, grafica, interventi con l’aerografo) ottiene dei risultati assolutamente pregevoli dove la realtà quotidiana si rivela in inaspettate visioni immaginifiche che si fanno apprezzare per la qualità tecnica ma sanno anche strapparci un sorriso.  

26 maggio / 10 giugno  Inaugurazione 26 maggio h 18   Scuola del fumetto Via Savona, 10 - 02.8393267 lunedì - giovedì 10 - 13 / 14.30 - 18 www.scuoladelfumetto.com info@scuoladelfumetto.com Come arrivare: MM2 Sant’Agostino

111


Sub-Acqua, 2005

SCUOLA DEL FUMETTO Elena Carozzi Sub-Acqua. Soffio vitale

Il mistero caratterizza i due lavori della giovane fotografa: in "Sub-Acqua" l’ambiente liquido crea un effetto di evanescenza e la donna che si muove sott’acqua sembra frutto dell’immaginazione che sparisce ogni qual volta distogliamo lo sguardo, per poi ricomparire. In "Soffio Vitale" una presenza femminile si aggira tra le statue di gesso di una gipsoteca impolverata e la nudità del corpo fatto di sangue e carne talvolta si confonde con quello levigato delle statue. La bellezza delle immagini e la loro vibrante matericità sono frutto di una delicata esecuzione con la stampa realizzata con l’antica tecnica della gomma bicromata.

26 maggio / 10 giugno  Inaugurazione 26 maggio h 18    Scuola del fumetto Via Savona, 10 - 02.8393267 lunedì - giovedì 10 - 13 / 14.30 - 18 www.scuoladelfumetto.com info@scuoladelfumetto.com Come arrivare: MM2 Sant’Agostino

112


Illuminazione pubblica in via Procaccini. Adolfo Ferrari, 6 ottobre 1965

SEICENTRO Luci nella città

I protagonisti della narrazione sono la città e i fotografi che, documentando l’impegno di Aem per Milano, hanno illustrato la crescita e le trasformazioni della metropoli, così come le imponenti opere idroelettriche in Valtellina, dalle quali il capoluogo milanese ha tratto energia e giovamento. Dalle immagini di Antonio Paoletti fino a quelle di Gabriele Basilico, oltre all’indiscutibile valore della testimonianza storica e documentale, traspare un senso profondo della modernità, un riflesso del Novecento declinabile attraverso uno dei molteplici punti di osservazione che questo straordinario archivio fotografico consente a ogni fruitore.

Immagini di Milano da Antonio Paoletti a Gabriele Basilico Archivio Storico Fotografico di Fondazione Aem a cura di Fabrizio Trisoglio 23 maggio / 10 giugno Inaugurazione 23 maggio h 18 Seicentro Via Savona, 99 – 02.88446330 lunedì – venerdì 9.30 - 12.30 / 14 - 18 ACZ.Seicentro@comune.milano.it Come arrivare: Tram 14 – Bus 90,91

113


SEICENTRO Graziano Perotti Cercando Pessoa

Il “Livro do Desassossego” di Fernando Pessoa, opera aperta per eccellenza, è stato pubblicato per la prima volta in Portogallo nel 1982 ed è tratto dai molteplici fogli lasciati dall’autore senza nessun criterio organizzativo. Graziano Perotti, ammaliato da questi scritti che lo hanno riportato agli anni dell’adolescenza, quando le ombre proiettate su strade, muri, case lo affascinavano e cercava le emozioni nello sguardo di quanto lo circondava, ha ripercorso le tracce dello scrittore per interpretarne fotograficamente le atmosfere. Le ombre nette di un bianconero dal forte impatto caratterizzano questa ricerca che indica come fotografia e letteratura possano intimamente dialogare in modo fruttuoso.

a cura di Roberto Mutti 23 maggio / 4 giugno Inaugurazione 23 maggio h 18 Seicentro Via Savona, 99 – 02.88446330 lunedì– venerdì 9.30 -12.30 / 14 - 18 ACZ.Seicentro@comune.milano.it Come arrivare: Tram 14 – Bus 90, 91

114


Alessio Segala

SEICENTRO AA.VV. Figura Aqua-La forma dell’Acqua

Il fine è regalare, attraverso una mostra che vede come protagonista il liquido da cui trae origine la vita, una mappatura che sia geografica ed emotiva, per una narrazione in cui ogni giovane artista presente possa esprimere tale argomento attraverso la sua sensibilità ed il suo intervento video o fotografico. Un tentativo da parte dei curatori di supportare culturalmente la loro città, all'interno di un percorso che tocca il tema della natura permanente e della cura, per arrivare all'evento dell'Expo con un bagaglio d’iniziative volte ad indagare il territorio e le sue preziosissime risorse. (Alessia Locatelli)

giovani fotografi e videoartisti under 36 a cura di Alessia Locatelli e Maria Rosa Pividori, in collaborazione con Pino Diecidue, 10.2! “Dieci.due!” fino al 5 maggio Seicentro Via Savona 99 – 02.88446330 lunedì – venerdì 9.30-12.30/14-18 ACZ.Seicentro@comune.milano.it www.diecipuntodue.it dieci.due@libero.it Come arrivare: Tram 14 – Bus 90, 91 115


Elevazione

SPAZIO 900 Enrico Pozzoli  Oltre la percezione

Con " Oltre la percezione " si vuole evidenziare tutto quello che l'occhio umano non percepisce, ma che viene registrato dall'apparecchio fotografico. Il battito delle ali di un uccello vive così di vita propria svelandoci attimi irripetibili di disegni a noi nascosti. Questi momenti, resi visibili, sovvertono la visione naturale e aprono l'anima alla fantasia e alle emozioni di chi li osserva. Enrico Pozzoli, fotografo professionista dell'Aeronautica Militare, si esprime nella fotografia utilizzando delle tecniche da lui elaborate, senza alcuna manipolazione al computer.

6 / 17 maggio  Inaugurazione 6 maggio h 18 Spazio 900 Viale Campania, 51 - 02.70125737 lunedì-sabato 15.30-19.30 www.spazio900.net design@spazio900.net Come arrivare:   Bus 54, 61,  90- 91

116


Orfeo e Euridice, 1985

SPAZIOTEMPORANEO Marco Magrini 1984-1985: ombre di foto

L’interesse dell’autore è per l’ombra, per l’attimo fuggente, per i riflessi, per l’incorporeo. Ciò necessita di un mezzo veloce, istantaneo, per congelare un’immagine effimera, altrimenti persa per sempre. La fotografia è nella rappresentazione del corpo, o, meglio, di alcune sue parti come le mani e i piedi; e poi il Golem, creatura di fango e di magia, le ombre più svariate, gli spazi architettonici. Tutto questo si esprime fotograficamente in un vero caleidoscopio di immagini. La pittura, il disegno e il collage sono sempre presenti, a volte sovrapponendosi e alterando visivamente le foto stesse, altre volte diventando un loro naturale prolungamento.

29 aprile / 16 maggio Inaugurazione 29 aprile h 18.30 Spaziotemporaneo Via Solferino, 56 - 02.6598056 martedì - sabato 16 - 19.30 www.galleriaspaziotemporaneo.it spaziotemporaneo@tiscali.it Come arrivare: MM2 Moscova – Bus 94

117


Milano, viale Monte Grappa 16, 1969

SPAZIO CAPPELLARI Virgilio Carnisio Mi piace Milano Archivio storico Fondazione 3M

Milano bella in senso stretto non lo è mai stata perché ha sempre accostato angolini deliziosi ad altri meno attraenti, ma Virgilio Carnisio fotografando costantemente la sua città si concentra sui particolari apprezzabili trascurando gli altri, anche se la vera ragione per cui ha documentato la città era conservarne la memoria. Nell’elegantissimo bianconero delle sue stampe provenienti dall’archivio storico della fondazione 3M rivive la Milano delle casa di ringhiera e dei cortili, delle botteghe artigianali, delle osterie con bocciofila, dei bar di periferia e delle latterie del centro storico dove si poteva mangiare con poche lire. È uno sguardo garbato quello di Carnisio, lontano dalla nostalgia ma forte di una grande consapevolezza.

a cura di Roberto Mutti fino al 10 maggio

Spazio Cappellari via Cappellari, 3 – 02.37648381 lunedì - venerdì 10 - 18 sabato 14.30 - 18 www.grandesignetico.it plana@grandesign.it Come arrivare: MM1 e MM3 Duomo - Tram 2, 3, 12, 14, 16, 27

118


Nicole Genoni, Fir Design

SPAZIO CAPPELLARI AA.VV. Sguardi rivelatori

“Sguardi rivelatori” è il risultato di un intenso dialogo fra fotografia e design: il grandesignEtico International Award 2014, che ogni anno premia quanti hanno operato nel campo del design mantenendosi all’interno di un comportamento etico, ha coinvolto alcuni fotografi affidando loro l’incarico (lasciando la più ampia libertà creativa) di realizzare una rappresentazione di questo concetto. Che siano ritratti di protagonisti o still life di oggetti, queste fotografie oltrepassano la sola definizione realistica per approdare a una autentica dimensione interpretativa che diventa occasione per una ulteriore riflessione sul ruolo della bellezza nella nostra vita produttiva e sociale.

a cura di Roberto Mutti 5 / 20 giugno Inaugurazione 5 giugno h 18 Spazio Cappellari via Cappellari, 3 – 02.37648381 lunedì - venerdì 10 - 18 sabato 14.30 - 18 www.grandesignetico.it plana@grandesign.it Come arrivare: MM1 e MM3 Duomo Tram 2, 3, 12, 14, 16, 27

119


Olivier Richon, Oysters, 1989

SPAZIO FONDO MALERBA AA.VV. Attimi

Alessandro Malerba fin dal 1990, quando con la moglie Mila ha acquistato la sua prima fotografia, si è segnalato come appassionato collezionista di celebri autori internazionali che ha raccolto nel Fondo Malerba per la Fotografia di cui è presidente. Quella qui proposta è un’importante occasione perché da tempo le immagini della raccolta non erano state esposte al pubblico. In questa selezione, che si collega idealmente a quella parallelamente esposta al MIA, sono presenti fotografie di Tracey Moffat, Peter Bialobrzeski, Olivier Richon, Thomas Ruff, mostrando così anche, indirettamente, la filosofia che sottende le scelte estetiche della collezione Malerba.

a cura di Roberto Mutti 29 maggio / 5 giugno Spazio Fondo Malerba via Alberto Mario, 65 – 02.4657511 lunedì-sabato 12-19,30 www.fondomalerba.org info@fondomalerba.org Come arrivare: MM1 De Angeli - Tram 16

120


Gian Paolo Barbieri - Gianna Carrano Suné

SPAZIO KRYPTOS GALLERY Gian Paolo Barbieri e Gianna Carrano Suné Narciso & Dark Memories

Gian Paolo Barbieri con la serie “Dark Memories” investiga, indaga, scruta l'anima che appartiene a ciascuno di noi ed esprime l’ambivalente complessità di essere soggetti d’amore. I protagonisti, di una purezza e semplicità sconvolgenti, sono visualizzati con tagli e lame di luce in attimi sospesi e silenti. Negli abbaglianti corpi in bianco e nero della serie “Narciso” di Gianna Carrano Suné domina un inquietante senso di isolamento e solitudine. L’acqua della fonte non riflette le immagini ma si chiude come una lastra di liquido argento, insondabile e impermeabile a ogni risposta.

7 maggio / 15 giugno Inaugurazione 29 aprile h 18 Spazio KRYPTOS Gallery Via Panfilo Castaldi, 26 - 02.91705085 mattina su appuntamento pomeriggio 15.30/19.30 www.kryptosmateria.it spazio@kryptosmateria.it Come arrivare: MM Porta Venezia MM3 Repubblica Tram 1, 11, 29, 30

121


Luce

SPAZIO MANARA 15 Bettina Musatti Smile Metal

Bettina Musatti presenta in questa occasione espositiva curata da Fabrizio Capsoni degli still life dedicati agli apparecchi odontoiatrici utilizzati dalle figlie. La fotografa brasiliana investiga attraverso una lente macro l’oggettoforma accostato a elementi naturali (acqua, aria, fuoco, luce, ghiaccio, terra). È un sommarsi di esposizioni, nell’intenzione di mostrare gli strumenti di un’intimità violata, di dar risalto a dei congegni tecnologici che forzano, aiutano e correggono, che attraversano la bocca e che si affiancano alla vita e alla crescita, al respiro e alle parole.

a cura di Fabrizio Capsoni 29 aprile / 10 maggio SPAZIO MANARA 15 Via Luciano Manara, 15 - 02.49451354 lunedi-venerdi 15 –19 www.facebook.com/SPAZIO.MANARA.15 manara15@italiameravigliosa.org Come arrivare: Tram 12, 23, 27 – Bus 60, 73, 77, 84

122


SPAZIO OBERDAN FOYER Claudio Orlandi Il Castello

Il complesso abitativo Monte Amiata al quartiere Gallaratese è stato costruito fra il 1967 e il 1972 su progetti degli architetti Aymonino e Aldo Rossi, inseguendo l'idea di una città complessa e tumultuosa dove anche unità abitative di edilizia popolare sono create con impareggiabile vena visionaria. Per fotografarle, Claudio Orlandi ha pensato a Kafka ("La giusta comprensione di una cosa e il fraintendimento della stessa cosa non si escludono del tutto a vicenda") creando punti di vista estremi e inusuali, citando De Chirico e Mondrian, accostando visioni lineari e apparentemente semplici. Sono cortocircuiti visivi che rompono gli schemi classici, in cui si perde spesso la cognizione del reale.

15 maggio / 2 giugno Inaugurazione 15 maggio h 18.30 Spazio Oberdan Foyer Viale Vittorio Veneto, 2 – 02.77406302 lunedì 10-19 martedì – domenica 10-22 www.provincia.milano.it/cultura Come arrivare: MM 1 Porta Venezia - Tram 9

123


Ambiente domestico, Djennè

SPAZIO PORPORA Massimo Soldati BiancoN&RI

La vita in Africa scorre con una naturalezza lieve e uno schema crudele e prosaico che lentamente si svolge. Il mondo civile degli esseri umani s’intreccia con il mondo selvaggio degli animali: è la quotidiana battaglia per la sopravvivenza, sfide che consumano ogni giorno speranze e dolori, vite e pensieri. L’Africa è un luogo denso di mistero e di contraddizioni.

23 maggio / 7 giugno Spazioporpora Via Porpora, 16 - 02.49759824 lunedì – sabato 15.30 - 19.30 www.spazioporpora.it you@spazioporpora.it Come arrivare: MM1 e MM2 Loreto

124


Antonio di Canito - Romano Campalani

SPAZIO PORPORA Antonio Di Canito – Romano Campalani I dipinti dell’acqua

Antonio di Canito e Romano Campalani in luoghi e tempi diversi hanno fotografato l'acqua, cercando dentro di essa il proprio mondo interiore. L’osservazione quotidiana consumata in Norvegia e a Milano ha permesso di scoprire i dipinti dell'acqua. Antonio di Canito si concentra sui riflessi e sulla luce del sole che crea dei piccoli paesaggi immersi nelle acque del Naviglio della Martesana. Romano Campalani è attratto dai dettagli riuscendo a fotografare delle forme astratte nelle acque delle isole Lofoten in Norvegia.

9 / 14 giugno Inaugurazione 11 giugno h 18 Spazioporpora Via Porpora, 16 - 02.49759824 lunedì – sabato 15.30 - 19.30 www.spazioporpora.it you@spazioporpora.it Come arrivare: MM1 e MM2 Loreto

125


Micky

SPAZIO PORPORA Pietro Rovida    Il fotografo e la modella

Il rapporto che si stabilisce fra il fotografo e la modella è delicato e complesso perché frutto di una indispensabile complicità. Da una parte c’è, infatti, chi è capace di cogliere ogni gesto, ogni postura, ogni espressione per trasformali in immagini fisse che li evocano, dall’altro c’è una donna che sa porsi di fronte all’obiettivo mescolando in un attento equilibrio garbo, eleganza e malizia. Ambientato nella cornice evocativa dell’agriturismo Cascina Reina a Caravaggio e caratterizzato da un caldo cromatismo, il lavoro qui proposto affronta il difficile tema del nudo: Pietro Rovida lo fa con delicatezza, Michela Maridati trasformandosi nella seduttiva protagonista di una storia carica di suggestioni oniriche. 

a cura di Roberto Mutti   5 / 15  maggio  Inaugurazione 5 maggio h 18   Spazio Porpora Via Porpora, 16 - 02.49759824 martedì - venerdì 15.30 - 20  sabato 10.30 - 12.30 / 15.30 - 20   www.spazioporpora.it you@spazioporpora.it   Come arrivare: MM 1 MM2 Loreto

126


SPAZIORAW Ernesto Fantozzi I Ragazzi della Corsia dei Servi

A Milano, fino a pochi anni fa, corso Vittorio Emanuele  era  collegato a corso Europa per mezzo di un ampio passaggio denominato Corsia dei Servi. Questo spazio è stato per diverso tempo luogo di ritrovo prediletto dai giovani, in gran parte extra-comunitari. La realizzazione di nuovi negozi e l’ampliamento di quelli esistenti, con l’appropriazione di tutto lo spazio disponibile, ha decretato la fine di quel caratteristico rituale.

30 aprile / 23 maggio Inaugurazione 29 aprile h 18.30 spazioRAW corso di Porta Ticinese, 69 - 02.49436719 lun - ven 15 - 19 sabato su appuntamento www.spazioraw.it info@spazioraw.it Come arrivare: MM2 S. Ambrogio - Tram 3 - Bus 94

127


Occhi di Sardegna

SPAZIORAW Ferdinando Longhi Sardegna anni 70 Genti di Torpè e dintorni

La mostra propone un viaggio negli anni Settanta a Torpè, nell’entroterra del rio Posada in Sardegna. È una storia di donne e uomini, ragazze e bambini, artigiani e pastori, contadini e pescatori, di lavoro modesto, di feste e tradizioni, di balli e costumi. Lo sguardo spazia dalla penombra che illumina l’ordine e il caos del vasaio nel suo atelier, alle mani cariche di sale e ai guizzi fulminei dei muscoli dei pescatori, agli occhi indolenti e sorpresi di un’anziana signora per posarsi infine sul volto sorridente dei bimbi colmi di felicità.

29 maggio / 20 giugno Inaugurazione 28 maggio h 18.30 spazioRAW corso di Porta Ticinese, 69 - 02.49436719 lun - ven 15 - 19 sabato su appuntamento www.spazioraw.it info@spazioraw.it Come arrivare: MM2 S. Ambrogio - Tram 3 - Bus 94

128


Autoritratto

SPAZIO TADINI Franco Donaggio L'alchimista  - Franco Donaggio  Up Today

Franco Donaggio ci conduce in un percorso antologico nei suoi mondi con quattro significativi progetti: Metaritratti, Stazione, Prima del giorno e il nuovissimo Gli Spazi di Morfeo. Donaggio, dopo aver sviluppato una personalissima poetica piegando la fotografia agli intenti di una ricerca di gusto surreale e metafisico, si muove con acume all’interno di un universo analogico e digitale, creando raffinate immagini in bianco e nero e a colori dotate di straordinaria pulizia formale. Con magistrale sapienza alchemica, l’artista riesce ad accentuare il fascino del mistero dosando le forze dell’equilibrio compositivo e, attraverso magici legami tra elementi estetici, offre un senso di maestoso e poetico che per abitudine e stanchezza sembriamo aver perduto.

15 / 31 maggio Inaugurazione 15 maggio h 18.30 Spazio Tadini in collaborazione con Sabrina Raffaghello Arte Contemporanea via Niccolò Jommelli, 24 – 02.26829749 martedì-sabato 15.30 -19 www.spaziotadini.it ms@spaziotadini.it Come arrivare: MM 1 MM2 Loreto MM2 Piola - Bus 62, 81

129


SPAZIO TADINI Teun Hocks Cosmic Surrounding

Allo Spazio Tadini è presentato il sorprendente lavoro di Teun Hocks, artista di fama internazionale proposto per la prima volta a Milano in collaborazione con la Galleria Paci contemporary di Brescia. Olandese, classe 1947, Hocks è autore di un particolarissimo corpo di immagini nelle quali, con una fotografia staged combinata con un'accurata tecnica pittorica per la creazione preliminare di sfondi e paesaggi e per la successiva colorazione iperrealista delle grandi stampe bianco e nero, ritrae sé stesso in scene essenziali, simboliche, aforistiche che alludono alla condizione esistenziale dell'uomo contemporaneo.

a cura di Paola Riccardi fino al 12 maggio

SPAZIO TADINI in collaborazione con Galleria Paci contemporary (Brescia) via Niccolò Jommelli, 24 – 02.2682 9749 martedì - sabato 15.30 - 19 o su appuntamento www.spaziotadini.it ms@spaziotadini.it Come arrivare: MM 1 MM2 Loreto MM2 Piola - Bus 62, 81

130


Salvatore Sportato, Miniera di zolfo, Sicilia, 2011

SPAZIO TADINI Paolo Marcolongo, Dino Silingardi, Salvo Sportato   Declinazioni naturali 

La natura è il vero soggetto di questa mostra dove tre autori si confrontano proponendo immagini di una rara suggestione. Paolo Marcolongo in “Natura naturans” indaga su soggetti solo apparentemente umili come le foglie per trasformarli, grazie a tecniche rare e insolite, in elementi di sorprendente bellezza. Dino Silingardi si sofferma, invece, sui fiori e lo fa producendo stampe al carbone e al platino che impreziosiscono la sua ricerca dove calle, girasoli, papaveri trasmettono un senso di grande eleganza. Salvo Sportato ci accompagna, infine, in un viaggio nel profondo delle miniere di zolfo siciliane, producendo fotografie che ritrasmettono vita a luoghi che l’abbandono ha reso paradossalmente più vicini alla natura.  

a cura di Roberto Mutti  

fino al 12 maggio   Spazio Tadini Via Nicolò Jommelli, 24 - 02.26829749 martedì-sabato 15.30-19 www.spaziotadini.it ms@spaziotadini.it Come arrivare: MM 1 MM2 Loreto MM2 Piola - Bus 62, 81  

131


Intersection ©2010. Purgatory Collection

SPAZIOFARINI6 Piero Leonardi Calligrafie Visive

A Piero Leonardi e alle sue “Calligrafie Visive” la galleria Spaziofarini6 dedica una personale che riunisce due suoi diversi percorsi di ricerca. Se in "Purgatory" l’artista focalizza l'etereo, la solidificazione dell'aria e delle nuvole, la consistenza vaporosa della neve, in "Graphics" si colgono elementi minimi, sedimenti residui, tracce incise nel bianco-vuoto quali segni di un alfabeto astratto e concettuale; tutto è concentrato sull’azione della luce e dell’ombra, sulla loro interazione, a volte sul loro ritmo – forme in contro-movimento, effetti plastici, estroflessioni, micro-macro – in un’indagine che scava nella terra e nel tempo.

30 aprile / 29 maggio Inaugurazione 29 aprile h 18.30 SPAZIOFARINI6 Via Farini, 6 - 02.62086626 martedì - venerdì 16 - 19 o su appuntamento www.spaziofarini6.com info@spaziofarini6.com galleria@spaziofarini6.com Come arrivare: MM2 MM5 Garibaldi - Tram 3, 4, 7, 11, 12, 14, 29, 30, 33 - Bus 43, 94

132


Mimesi #03

SPAZIOFARINI6 Francesco Pergolesi Tra le righe

La raccolta delle opere esposte in questa occasione si muove armoniosamente tra geometria, sogno e ironia; tra materia e illusione; tra spazio naturale e spazio dei consumi; tra passato e presente; tra vita e morte; tra commedia e tragedia. Troviamo nella ricerca di Francesco Pergolesi un modo di osservare che trascende e che va oltre le cose. Con humor e un perfetto occhio per l’inquadratura e la luce, l’autore crea nuovi mondi e relazioni impossibili, gioca tra luce e ombra, tra immobilità e mutamento.

5 giugno / 4 luglio Inaugurazione 4 giugno h 18.30 SPAZIOFARINI6 Via Farini, 6 - 02.62086626 martedì - venerdì 16 - 19 o su appuntamento www.spaziofarini6.com info@spaziofarini6.com galleria@spaziofarini6.com Come arrivare: MM2 MM5 Garibaldi - Tram 3, 4, 7, 11, 12, 14, 29, 30, 33 - Bus 43, 94

133


Ordine in terra, disordine tra le nuvole

SPAZIOFARINI6 Nicola Ughi Tra foce e pineta

L’esposizione si compone di diciassette fotografie che raccontano il mare della Toscana. Il visitatore può scoprire un suggestivo percorso che alterna paesaggi a colori e ritratti in bianco e nero di chi anima il litorale di una delle più belle regioni d’Italia. “Quando vivi al mare – spiega il fotografo – le stagioni della natura sono quattro ma quelle dell’anima sono solo due: l’inverno e l’estate. Il contrasto emotivo è fortissimo”. A cambiare non sono solo i colori, ma l’intero modo di concepire la propria esistenza quotidiana.

30 aprile / 30 maggio Inaugurazione 29 aprile h 18.30 SPAZIOFARINI6 Via Farini, 6 - 02.62086626 martedì - venerdì 16 - 19 o su appuntamento www.spaziofarini6.com info@spaziofarini6.com galleria@spaziofarini6.com Come arrivare: MM2 MM5 Garibaldi - Tram 3, 4, 7, 11, 12, 14, 29, 30, 33 - Bus 43, 94

134


STUDIO CERNIGLIARO Pina Inferrera La Luce di Claude Monet

Gli scatti sono una raccolta proveniente da una serie di viaggi compiuti dall’autore negli stessi luoghi di Monet, dalla Normandia ai paesaggi lungo la Senna. La luce e le vibrazioni dell'acqua sono gli elementi privilegiati della scelta ritratta. Le forme si dilatano, i colori ora si accendono ora si annacquano, le forme si ampliano e si allungano  e tremano come nelle pennellate dell'"attento visionario". È un'emozione, dichiara l’autore, osservare quegli stessi ambienti dove l’artista, con la sua chiatta, si imbeveva di natura riflessa.

8 maggio / 6 giugno Inaugurazione 8 maggio h 18 Studio Cernigliaro in collaborazione con Sabrina Raffaghello Arte Contemporanea Via Melzo, 9 – 345.0064190 lunedì - venerdì 9.30 - 12.30 / 15 - 18.30 www.sabrinaraffaghello.com info@sabrinaraffaghello.com Come arrivare: MM1 Porta Venezia Passante Ferroviario Porta Venezia – Tram 9 135


TEATRO DELL’ELFO Laila Pozzo Break a leg

Il sogno di ogni fotografo sarebbe quello di far posare davanti al proprio obiettivo Emily Dickinson e il nipote di Rameau, Richard Nixon con David Frost ma anche Giulietta con Romeo, Willy Loman con relativi figli e tanti altri. Tutto questo si può fare senza viaggiare nello spazio e nel tempo? Certo, ci dice Laila Pozzo, basta andare molto più semplicemente a teatro, a due passi da casa: perché questi incontri si possono avverare solo sul palco, nel mondo magico del dietro le quinte, poco prima che il sipario si alzi. La fotografa propone una serie di ritratti realizzati agli attori pochi istanti prima dell'atto finale, quando sta per avvenire la metamorfosi che li trasformerà in personaggi.

29 aprile / 11 maggio Inaugurazione 7 maggio h 18 Teatro Elfo Puccini Corso Buenos Aires, 33 – 02.660606 lunedì - venerdì 10 - 13 / 14.30 - 18 giovedì fino alle 20 www.elfo.org barbara.caldarini@elfo.org Come arrivare: MM1 Lima - Passante Porta Venezia Tram 5, 33 - Bus 60, 61

136


Michael Johansson, Mind the gap, 2011, Courtesy The Flat – Massimo Carasi

THE FLAT AA.VV. Urban Agriculture Survival Kit

Sono esposte alcune installazioni ambientali ideate dell’architetto Massimo Cutini e realizzate nel corso del 2013 presso la Cascina San Marco. Nello stesso spazio sono esposte, oltre alle recenti opere di Guido Bagini (1970, Italy), Paolo Cavinato (1975, Italy) e Michael Johansson (1975, Sweden), una serie di fotografie di Paola Di Bello realizzate nel 2008 in occasione del progetto “Imagining Parco Sud” curato da Connecting Cultures. Le immagini illustrano uno spaccato frammentario, così come appare nella realtà, di quella vasta cintura verde che circonda la città di Milano e i sessanta comuni a sud del capoluogo lombardo.

fino al 10 maggio The Flat – Massimo Carasi Via Paolo Frisi, 3 - 02.58313809 martedì-sabato 14 - 19.30 www.carasi.it theflat-carasi@libero.it Come arrivare: MM1 Porta Venezia - Tram 9

137


Il lavoro rubato

UMANITARIA Francesca Romano Il lavoro rubato

“Il lavoro rubato” è un reportage su una realtà che rappresenta tanti casi negli ultimi anni in Italia, quello della chiusura delle fabbriche. Il presidio permanente di lavoratori della fabbrica Nokia Jabil di Cassina de’pecchi qui presentato è nato per difendere il posto di lavoro. Francesca Romano è stata a lungo a contatto con questa realtà documentandone con intensa partecipazione i momenti più significativi – dalle manifestazione ai comizi improvvisati – senza trascurare le altre attività come quella della mensa autogestita. Nelle sue immagini si colgono nella stessa misura la profonda ferita inferta all'anima collettiva ma anche quel senso di solidarietà che unisce e permette di superare le incomprensioni.

29 maggio / 5 giugno Inaugurazione 29 maggio h 18-20 Umanitaria, Sala Bauer via San Barnaba, 48 – 02.5796831 lunedì-venerdì 10-19   www.umanitaria.it  info@umanitaria.it Come arrivare: MM1 San Babila

138


Milano, via Caldera, 2014

URBAN CENTER Mino Di Vita Dalla mia finestra guardo e vedo Milano

Milano non è solo il Duomo, i Navigli, il Castello Sforzesco. Esiste una città molto particolare, anzi unica: quella che ogni milanese può vedere dalla finestra della propria abitazione, del proprio ufficio, della propria scuola, paesaggi che possono condizionare l'umore, sprigionare la fantasia, catturare l'attenzione. Questo è il tema del progetto condiviso che Mino Di Vita presenterà al pubblico avvalendosi delle fotografie di quanti hanno raccolto l'invito dell'autore e inviato le loro immagini. Gli scatti vengono proposti in successione per ottenere un filmato che sarà trasmesso in contemporanea sui monitor posizionati all'interno dello spazio espositivo e renderà reale la sensazione di guardare all'esterno.

a cura di Roberto Mutti

5 / 19 giugno Inaugurazione 5 giugno h 18 Urban Center Galleria Vittorio Emanuele, 11/12 – 02.88456555 lunedì - venerdì 9 - 18 www.fondomalerba.org info@fondomalerba.org Come arrivare: MM1 e MM3 Duomo

139


Pierre Pellegrini, Lento risveglio, 2013. Courtesy Photographica Fine Art Lugano

VALERIA BELLA AA.VV. L’occhio del fotografo

Sono proposti i grandi nomi italiani e internazionali della fotografia. Robert Capa apre la mostra con il celebre scatto di Picasso che protegge dal sole la moglie con un ombrellone. Robert Doisneau è presente con due delle sue fotografie più famose. Atmosfere parigine emergono dalle opere di Elliott Erwitt e Nino Migliori. Due stampe di Mario Giacomelli si affiancano alle “Biennali” di Ugo Mulas. Tra gli italiani, Giovanni Chiaramonte firma alcune immagini che illustrano la sua ricerca sul territorio. Si scoprono, inoltre, Fausto Giaccone, Filippo Romano, Pierre Pellegrini, Dennis Stock, Andreas Feininger, William Klein e Todd Hido.

29 aprile / 31 maggio Valeria Bella Via San Damiano ang. Corso Monforte 02.76004413 lunedì 15-19 martedì-sabato 10-19 www.valeriabella.com photo@valeriabella.com Come arrivare: MM1 San Babila - Bus 61, 94

140


CAMPARI WALL SESTO S. GIOVANNI Edoardo Romagnoli Grafico Fotografico

Grafico Fotografico è un progetto inedito, minimalista e rigoroso, che prevede una doppia installazione. Nella prima, Edoardo Romagnoli dispone su una sola fila ingrandimenti di schizzi e disegnini (doodles) tracciati su foglietti in modo automatico e quasi inconscio come fossero le variazioni di un’unica nota e che costituiscono spesso l’idea germinale del suo lavoro. Sopra, in parallelo, delinea una sequenza fotografica nella quale scorrono le immagini della luna. Sono dodici fasi, più un’eccentrica luna rossa; è la XIII luna, quella che gli antichi chiamavano “luna falsa”, o “luna delle anime inquiete”, “luna intrusa”, blue moon. La mostra è realizzata in collaborazione con la galleria Riccardo Costantini Contemporary.

fino al 7 giugno Campari Wall By Galleria Campari Via F. Sacchetti, 20 Sesto San Giovanni - 02.62251 lunedì – venerdì 9-19 www.campari.com www.camparigroup.com galleria@campari.com Come arrivare: MM1 Sesto Rondò

143

FUORI CITTÀ

Luna rossa


CIVICA FOTOTECA SESTO S. GIOVANNI Virgilio Carnisio India

Virgilio Carnisio non fa alcuna concessione alla retorica, preferisce guardare fisso negli occhi la realtà, convinto che solo così può scavare fino a far emergere l’intima natura di quanto osserva per sé e, indirettamente grazie alle sue fotografie, per noi. Nelle sue belle e classiche stampe si ritrova una consapevolezza dello sguardo, una coerenza, una pulizia formale che costituiscono la sua riconoscibilissima cifra stilistica. Qui la presenza umana è una costante perché i luoghi vivono solo se sono il contesto di una vita fatta di aspetti quotidiani come quei sorrisi di donne affacciate alle porte che sono così intesi da brillare nell’ombra o quei gesti di altre ragazze la cui eleganza si coglie perfino per come si siedono sui gradini di casa.

a cura di Roberto Mutti fino all’11 maggio Civica Fototeca Nazionale "Tranquillo Casiraghi"  Villa Visconti d'Aragona, via Dante, 6 Sesto San Giovanni - 02.36574350   martedì - sabato 10.30 - 18.00 fototeca.sesto@csbno.net Come arrivare: MM1 Sesto Rondò

144


Giulia Paris. Vivai Cattaneo - Zantedeschia Aethiopica (Calla Bianca)

SPAZIO MIL SESTO S. GIOVANNI Raoul Iacometti

Nei gesti di una ballerina leggiamo l’armonia e la capacità di trasfigurare lo sforzo fisico fino a farlo diventare bellezza, ma quei movimenti possano inscriversi in un ordine di cui tutta la natura è partecipe. Raoul Iacometti ha scoperto la sintonia che lega i gesti della danza alla realtà suggerita da fiori e piante. La struttura a dittici aiuta a riconoscere analogie sorprendenti: per un verso sembra che siano le foglie lanceolate a suggerire alla ballerina la postura delle gambe, per l’altro si immagina che la natura umana e quella vegetale vibrino nella identica sintonia. O forse è il fotografo ad aver agito da attento regista di questo inedito spettacolo. Le ballerine fotografate sono professioniste di diverse Accademie o Corpi di Ballo.

Green Attitude. Fotografia, musica, danza e altre storie a cura di Roberto Mutti 11 / 25 maggio Serata-evento 10 maggio h 21 Inaugurazione 11 maggio h 17 Spazio MIL (Museo dell'Industria e del Lavoro) Via Granelli, 1 Sesto San Giovanni - 02.36682271 tutti i giorni 10.30 - 18 orario continuato www.spaziomil.it info@archiviosacchi.it Come arrivare: MM 1Sesto Marelli Sesto Rondò 145


Letizia Battaglia, Cinisi 1984

MUSEO DI FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA CINISELLO B. AA.VV. Storie dal Sud dell'Italia

È una grande mostra di fotografie dedicate al Sud dell’Italia, un tema ampiamente rappresentato nelle collezioni del Museo attraverso l’opera di importanti e noti autori che hanno costruito la storia della fotografia italiana. La proposta espositiva, che comprende 120 immagini riguardanti la Calabria, la Campania, la Puglia, la Basilicata, la Sicilia e la Sardegna, è organizzata in quindici nuclei tematici di immagini selezionate dai fondi fotografici Lanfranco Colombo, Federico Patellani, Mario Cattaneo, Grazia Neri, e realizzate da Letizia Battaglia, Antonio Biasiucci, Carmelo Bongiorno, Mario Cattaneo, Mario Cresci, Luciano D’Alessandro, Mimmo Jodice, Uliano Lucas, Lello Mazzacane, Carmelo Nicosia, Federico Patellani, Tino Petrelli, Francesco Radino, Marialba Russo.

fino al 12 ottobre Museo di Fotografia Contemporanea Via Frova, 10 Cinisello Balsamo - 02.6605661 mercoledì - venerdì 15 - 19 sabato e domenica 11 - 19 www.mufoco.org info@mufoco.org Come arrivare: MM5 Bignami + Tram 31 Villa Ghirlanda

146


Renato Marcialis

GALLERIA D’ARTE CASCINA ROMA SAN DONATO M. AA.VV. Campagna in città

AFIP e CNA, con il supporto del Parco Agricolo Sud Milano, hanno dato vita a questo progetto che accompagnerà i fotografi professionisti coinvolti fino all’Expo 2015. Si tratta di un work in progress evolutivo che racconta la realtà di uno dei Parchi Agricoli più grandi d’Italia con i suoi 47mila ettari che si affacciano alla capitale economica italiana con attività poliedriche. Giovanni Gastel, Angelo Ferrillo, Ferdinando Cioffi, Riccardo e Renato Marcialis, Altin Manaf, Andreas Ikonomu, Mario Donadoni, Klaus Guldbransen, Sakis Lalas, Giuseppe Biancofiore e Norman Douglas Pansa sono i primi fotografi che hanno aderito al progetto che andrà a toccare i tasti salienti del Parco Agricolo: territorio, persone, alimentazione, razze autoctone, stili di vita, filiere di produzione.

Immagini del Parco Agricolo Sud Milano a cura di AFIP e CNA 2 / 16 giugno Inaugurazione 2 giugno h 18 Galleria d’arte “V. Guidi” Cascina Roma Piazza delle Arti San Donato Milanese – 02.52772409 lun – sab 9.30-12.30/14.30-18.30 domenica 10-12.30/16.30-19 www.comunesandonatomilanese.mi.it cultura@comune.sandonatomilanese.mi.it Come arrivare: MM3 San Donato - Bus 132 147


GALLERIA M&D ARTE GORGONZOLA Nadar

Per molti storici della fotografia Nadar (al secolo Gaspar-Félix Tournachon, Parigi 18201910) è stato il più grande dei ritrattisti. Amico di scrittori, attori e artisti tanto da ospitare nel suo studio al 35 Boulevard des Capucines gli Impressionisti del “Salon des Refusés”, inventore della fotografia aerea e dell’illuminazione al magnesio, fu nel ritratto in studio che si rivelò la sua capacità innovativa di interpretare il soggetto tramite lo sguardo e la postura. Le 79 immagini qui presentate, sue e del figlio Paul che gli successe nello studio, sono tutte preziose albumine realizzate nel formato atelier di personaggi più o meno noti. A queste sono accostate alcune degli importanti studi coevi parigini Walery e Reutlinger.

a cura di Roberto Mutti fino al 16 giugno Galleria M&D Arte Via Monsignor Cazzaniga, 43 Gorgonzola – 02.95305926 martedì - sabato 10.30 -12.30 / 15.30 - 19 domenica 10.30 - 12.30 allen-10@hotmail.it Come arrivare: MM2 Gorgonzola

148


Ore 18:00 Vespri. Basilica di San Martino di Martina Franca

PALAZZO PIROLA GORGONZOLA Angelo Golizia San Martino di Martina Franca

Angelo Golizia mette al centro del suo obiettivo e del suo interesse la Basilica dedicata al culto del santo protettore di Martina Franca ma nel momento in cui lo fa assume la consapevolezza antica che quello non è solo un edificio di culto ma anche e soprattutto un’architettura che simboleggia la città. Nella ricerca dei contrasti cromatici, nella sottolineatura dei giochi di luce, nell’alternarsi di riprese diurne e notturne, nell’improvvisa comparsa dei gruppi che animano la chiesa nelle feste tradizionali il fotografo coglie l’importanza di San Martino usando la fotocamera per cercare fra le pieghe della realtà il senso di una presenza imponente nell’impianto urbano e, soprattutto, nell’immaginario collettivo degli abitanti.

10 / 25 maggio   Inaugurazione 10 maggio h 18 Palazzo Pirola  Piazza Repubblica, Gorgonzola - 335.8156302 lun-ven 17-19 sabato e domenica 10–12 / 16-19 www.palazzopirola.it info@palazzopirola.it Come arrivare: MM2 Gorgonzola

149


PALAZZO PIROLA GORGONZOLA Franco Donaggio Prima del giorno

Alla base del lavoro di Franco Donaggio c’è una sfida affascinante, quella di ritrovare il senso della meraviglia: il fotografo si muove con acume all’interno dell’universo virtuale creato dall’immagine digitale quando sa essere guidata da un progetto di grande forza espressiva. Tutto qui assume una grandiosità affascinante: enormi colonne si slanciano verso un cielo che sembrano sostenere, infinite pareti creano quinte che definiscono gli spazi, piani scoscesi stabiliscono nuovi imprevedibili equilibri in un universo sospeso in un vuoto allusivo. Nulla di quanto vediamo è reale, eppure la nostra sensazione è che lo sia: l’uso di un bel bianconero e un attento ricorso alle tecniche digitali accentuano il carattere misterioso di questi luoghi.

10 / 25 maggio   Inaugurazione 10 maggio h 18 Palazzo Pirola  Piazza Repubblica, Gorgonzola - 335.8156302 lun-ven 17-19 sabato e domenica 10–12 / 16-19 www.palazzopirola.it info@palazzopirola.it Come arrivare: MM2 Gorgonzola

150


PALAZZO PIROLA GORGONZOLA Emma Vitti Configurazioni provvisorie

Emma Vitti si muove in direzioni difficilmente riconducibili a linee prefissate. Quando definisce le sue opere ”metafore visive” aiuta a comprendere che queste sono porte aperte verso l’esterno, funi gettate nel profondo per fare in modo che altri vi si aggrappino creando un rapporto intenso fatto di allusioni e di complicità. Se la realtà  è costantemente presente e si ritrova nei particolari (rimasugli di pesci che emergono da un sacco della spazzatura, fenditure del terreno, oggetti abbandonati sulla spiaggia) anche lo specchio ha per lei una grande importanza perché, riflettendo il mondo, stabilisce un dialogo intenso con la natura e gli elementi che la caratterizzano mostrandoceli come il riflesso dei nostri sentimenti più intensamente vissuti.    

a cura di Roberto Mutti

10 / 25 maggio   Inaugurazione 10 maggio h 18 Palazzo Pirola  Piazza Repubblica, Gorgonzola - 335.8156302 lun-ven 17-19 sabato e domenica 10–12 / 16-19 www.palazzopirola.it info@palazzopirola.it Come arrivare: MM2 Gorgonzola

151


Ponte di Brooklyn

PALAZZO PIROLA GORGONZOLA Gianna Spirito Architetture sognate

Gianna Spirito è un architetto i cui progetti sono caratterizzati da una linearità che ne costituisce la cifra costante. Quando approda alla fotografia, il cambio di registro è totale: lo spazio si allarga come volesse andare oltre le tre dimensioni per approdare a una dove è la fantasia a indicare nuove strade avvicinandosi a un progetto estetico incentrato sulla valorizzare dei volumi e della plasticità. Ha così scoperto l’importanza del nero, che non è soltanto lo sfondo su cui si stagliano gli elementi che riprende, ma anche un richiamo simbolico. Inserite in questa dimensione, le strutture architettoniche acquistano una loro imponente bellezza facendo pensare che quell’elemento dalle tonalità argentee che si libra nel nulla somiglia a un’astronave

a cura di Roberto Mutti

10 / 25 maggio   Inaugurazione 10 maggio h 18 Palazzo Pirola  Piazza Repubblica, Gorgonzola - 335.8156302 lun-ven 17-19 sabato e domenica 10–12 / 16-19 www.palazzopirola.it info@palazzopirola.it Come arrivare: MM2 Gorgonzola

152


INDICE DELLE MOSTRE

6 Roberto Rognoni "Saintes Maries de la Mer"

35 Antonio Biasiucci "Vapori"

7 Arturo Safina "I Misteri. La processione lunga un giorno"

36 Yinka Shonibare "MBE"

8 Simone Florena "Scorciatoie" 9 Marco Cattaneo "Scarti di produzione" 10 Angelo Antronaco "Cantieri"

37 Markus Mrugalla "Abstract" 38 Aurelia Raffo "Messinscena" 39 Maurizio Bacci "Sinfonia in acqua"

11 Corrado Pastore "Display"

40 Luca Beltrami (1854-1933). "Storia, Arte e Architettura a Milano"

12 Laura Bianca "Reportage in cucina"

41 Ruggero da Ros "Through The Wall"

13 Claudio Argentiero "L’ombra come luce"

42 Mario Dondero "Posso farle una foto?"

14 Veronica Menghi "Leggerezza. Passeggiata dell’anima"

43 Nicolò Quirico "London Calling"

15 Stefania di Filippo "Cosmogonia" 16 Alessandro Romeo "Ri-Trovarsi a Istanbul" 17 Angelo Ferrillo "Camping + France"

44 Gico (alias Gigi Conti) "VOLTISTRAVOLTI" 45 Milena Barberis "Sottili tradimenti d'identità" 46 carlodelli "Giardino 2010-2016"

18 Luca Bracali "Norvegia. Il colore della luce"

47 AA.VV. "Progetto Italiano. La Concezione Cosmologica Dantesca"

19 Mirko Sotgiu "Espressione Naturale"

48 Giovanni Rubino "Farememoria"

20 Chiara Luxardo "MoscoWagon"

49 Ruggero Rosfer "Free to dream"

22 AA.VV. "Acqua virtuosa"

50 Chiara Caselli "Ginostra, la lupa"

23 Daesung Lee "Ghoramara…sulla riva di un’isola che svanisce"

51 Yoshie Nishikawa "Purificazione"

24 Fabrizio Capsoni "Stormi"

52 Virgilio Fidanza "Shanghai, il Bund, la fotografia"

25 Melis Yalvac "La Resa di Bucefalo"

53 Federico Garolla "Colta scrittura fotografica di Federico Garolla"

26 Vittorio Bifulco Troubetzkoy "Correnti"

54 Luigi Erba "Lo scatto e l’ombra"

27 Centofoto. Centostorie "Collezione Piero Pastorello"

55 Carlo Milani "Vedutismo 2.0"

28 Maurizio Godot Villani "Antropologia visiva"

56 Charlotte Perriand "Fotografa e designer"

30 Beppe Carrino "Scritture del corpo"

57 AA.VV. "World Press Photo. Fotografi e giornalismo: le immagini premiate nel 2014" 58 Jiří Turek "CityLAB"

31 David McEnery "Smile!"

59 Patrizia Calegari "Urbis e contaminazioni"

32 Enrico Pescantini e Paolo Schmidlin "Barbie around the world"

60 Giovanni Guadagnoli "Mimesis: declinazione"

29 Norma Picciotto "Bagnati dallo stesso mare"

33 Pentti Sammallahti "Qui, Altrove" 34 Mauro Colella "A Nord"

61 Studio Pace 10 (Monica Scardecchia e Gianfranco Maggio) e Alfred Drago Rens "Naftalina"


86 Aqua Aura, Francesco Garbelli, Rowan D.G. Corkill "ANTIRITRATTO"

63 Alejandro Cesarco "For the English version, please scroll down"

87 Nicholas Feldmeyer

64 Giorgio Barrera e Niccolò Rastrelli "Andate in Pace" 65 Enrico Cattaneo e Fabrizio Garghetti "Acque in Lombardia"

88 Michael Ackerman 89 MIA Fair – Milan Image Art Fair 2014 23–25 maggio 90 Daniel Reuter "History of the Visit"

66 Giuseppe Candiani "Shadows"

91 Alessandro Imbriaco "Static Drama"

67 Micol Sabbadini "Made in L.A."

92 Carmen Mitrotta "Pezzi da museo"

68 Maurizio Galimberti, Fabrizio Pozzoli "Intrecci"

93 Max&Douglas "B/reflected"

69 Giancarlo Gobbi "Rarefazioni"

94 Angelo Cirrincione "Lido: In & Out"

70 Silvia Amodio "Empatia"

95 Paolo Riolzi "Identità collettiva"

71 Bruna Orlandi e Alessandra Attianese "Russia 1991. Un altro luogo, un altro tempo"

96 Michela Cappannelli, Antonio Galiero, Carlo Rotondo "Da Napoli a Tirana, via Giambellino"

72 Cinzia N. Rojas, Roberto Rosso, Amedeo Tosi "Unicum"

97 AA.VV. "Io, noi e il mondo"

73 Oscar Fernández Orengo "Cineasti narrati" 74 Mostra collettiva "City Mobility" 75 Collettiva studenti Corso Superiore 2° "Glam Rock Anni '80"

98 Giacomo Giannini "Isle of View" 99 Alizia Lottero "Gardens Memos" 100 Simone Durante "Milano, città interna" 101 Piero Collini "Tra volti e tra mondi"

76 Ugo Panella "La poesia del cambiamento"

102 Adelio Bajardi "Milano in bianconero"

77 AA.VV. "Vive la Liberté. Dal D-Day alla liberazione di Parigi nelle immagini di Rue des Archives - Tips Images

103 Pino Ninfa "Come un racconto chiamato Jazz"

78 Aurelio Amendola "In Atelier. Fotografie dal 1970 al 2014"

105 Andrea Casari "Passi sospesi"

104 Gianni Maffi "Vedute italiane 2008/2013"

79 Alessandro Rota "Land-Grab: Indonesia"

106 Franco Canziani, Federica Manenti, Marco Moggio, Marino Sanvito "4 CIELI IN 1 STANZA"

80 Umberto Agnello "Reperti"

107 Ivan Bianchi "Visioni d’interni nella San Pietroburgo dell’800"

81 Richard Prince "Untitled (Band)" 82 Simona Bortolotti "Small/Large" 83 Monica Liguoro "Milano sotterranea" 84 Andrea Moneta "Aria di festa – Tra gioia e malinconia" 85 Giulio Cerocchi “…nell’aria e nelle cose”

108 Zineb Sedira "Solo show" 109 Paolo Novelli "Trilogy" 110 Luisa Pineri "El Jardin" 111 Licinio Sacconi "Favola" 112 Elena Carozzi "Sub-Acqua. Soffio vitale"

INDICE DELLE MOSTRE

62 Maria Mulas, Barbara Silbe, Olivia Gozzano "L’occhio di Iside"


INDICE DELLE MOSTRE

113 "Luci nella città Immagini di Milano da Antonio Paoletti a Gabriele Basilico" Archivio Storico Fotografico di Fondazione Aem 114 Graziano Perotti "Cercando Pessoa" 115 AA.VV. "Figura Aqua-La forma dell’Acqua" 116 Enrico Pozzoli "Oltre la percezione"

139 Mino Di Vita "Dalla mia finestra guardo e vedo Milano" 140 AA.VV. "L’occhio del fotografo" 143 Edoardo Romagnoli "Grafico Fotografico" 144 Virgilio Carnisio "India"

117 Marco Magrini "1984-1985: ombre di foto"

145 Raoul Iacometti "Green Attitude. Fotografia, musica, danza e altre storie"

118 Virgilio Carnisio "Mi piace Milano" Archivio storico Fondazione 3M

146 AA.VV. "Storie dal Sud dell'Italia"

119 AA.VV. "Sguardi rivelatori" 120 AA.VV. "Attimi" 121 Gian Paolo Barbieri e Gianna Carrano Suné "Narciso & Dark Memories"

147 AA.VV. "Campagna in città" 148 Nadar 149 Angelo Golizia "San Martino di Martina Franca" 150 Franco Donaggio "Prima del giorno"

122 Bettina Musatti "Smile Metal"

151 Emma Vitti "Configurazioni provvisorie"

123 Claudio Orlandi "Il Castello"

152 Gianna Spirito "Architetture sognate"

124 Massimo Soldati "BiancoN&RI" 125 Antonio Di Canito – Romano Campalani "I dipinti dell’acqua" 126 Pietro Rovida "Il fotografo e la modella" 127 Ernesto Fantozzi "I Ragazzi della Corsia dei Servi" 128 Ferdinando Longhi "Sardegna anni 70. Genti di Torpè e dintorni" 129 Franco Donaggio "L'alchimista  - Franco Donaggio  Up Today" 130 Teun Hocks "Cosmic Surrounding" 131 Paolo Marcolongo, Dino Silingardi, Salvo Sportato "Declinazioni naturali" 132 Piero Leonardi "Calligrafie Visive" 133 Francesco Pergolesi "Tra le righe" 134 Nicola Ughi "Tra foce e pineta"

PHOTOFESTIVAL Comitato Scientifico: Riccardo Costantini, Roberto Mutti, Giovanni Pelloso Coordinamento e segreteria: Pierluigi Mutti Testi: Roberto Mutti, Giovanni Pelloso Ufficio Stampa: Cristina Comelli

135 Pina Inferrera "La Luce di Claude Monet"

Grafica: Francesca Todde

136 Laila Pozzo "Break a leg"

Stampa: GAMEDIT srl

137 AA.VV. "Urban Agriculture Survival Kit" 138 Francesca Romano "Il lavoro rubato"

www.photofestival.it www.facebook.com/photofestivalmilano



Photofestival 2014