Issuu on Google+

Spettacolare esposizione illuminotecnica al Leonardo da Vinci, Fabrizio Palenzona: 50 farfalle di luce, apertura alare di due metri, 18.000 led utilizzati. Continua l’impegno di Aeroporti di Roma, guidato da Fabrizio Palenzona, come ambasciatore della cultura e del DNA Italia nel mondo. Dopo l’inaugurazione della mostra “Il Genio di Leonardo”, l’aeroporto si propone nuovamente come crocevia internazionale di cultura e tecnologia con “Roma si mette in luce”, uno straordinario progetto illuminotecnico, un volo artistico di 50 farfalle con un’apertura alare di due metri, realizzate con oltre 18.000 led, installato al Terminal 1.

La società Aeroporti di Roma e Roma Capitale illuminano il Natale con l’evento “L’Italia si accende”, lo straordinario progetto illuminotecnico che arricchirà l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci e i luoghi storici di Roma con led bianchi e colorati, giochi di luce e proiezioni su maxischermi. Un’occasione per accogliere con un particolare benvenuto i cittadini e i turisti in arrivo, nell’anno dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia e per il 50° anniversario del primo scalo italiano. Un volo artistico di 50 farfalle con un’apertura alare di due metri, realizzate con oltre 18.000 led, installato al Terminal 1 – area partenze – illuminerà da lunedì 28 novembre l’aeroporto della Capitale. A premere l’interruttore di Butterfly, questo il nome dell’installazione realizzata dalla designer milanese Chiara Lampugnani, saranno il Presidente di Aeroporti di Roma, Fabrizio Palenzona, e il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno che inaugureranno l’evento. Si tratta di uno straordinario progetto illuminotecnico che “accenderà” di luce il Leonardo da Vinci e che rientra nel più ampio programma che prevede l’illuminazione dei luoghi storici della Capitale, secondo un’unica direzione creativa, con migliaia di luci e proiezioni su maxischermi e l’utilizzo delle nuove applicazioni web 3.0 e della realtà aumentata.


A conclusione dell’evento, lo chef Alessandro Circiello, delizierà gli ospiti con ricette ideate dal grande genio del Rinascimento italiano, Leonardo da Vinci e contenute nel trattato di cucina, noto anche come Codice Romanoff. Inoltre, in occasione delle festività natalizie, lo scalo capitolino ospiterà, sempre a partire da lunedì 28 novembre, un’esposizione di Presepi della Collezione del Museo Romano dei SS. Quirico e Giulitta. Provenienti da tutto il mondo, questi prestigiosi presepi sono costruiti con tecniche e materiali diversi – dal legno alla carta stagnola – e ambientati in luoghi insoliti. L’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci, che vede transitare ogni anno oltre 36 milioni di passeggeri, grazie alle 210 destinazioni raggiungibili da Roma e alle 110 compagnie aeree operanti, si conferma, ancora una volta, il testimonial dell’eccellenza del DNA dell’Italia tra cultura e tecnologia, tradizione e modernità.

FONTE: Sala stampa Aeroporti di Roma


Fabrizio Palenzona (ADR): L'Italia si accende al Leonardo da Vinci