Page 1

Il meglio per tetto e parete

CATALOGO 2013/14

www.riwega.com


the best for roof and wall Dalla piccola realtà altoatesina, Riwega ha contribuito a diffondere in tutto il mercato italiano e internazionale l’importanza di un tetto coibentato e ventilato a regola d’arte, diventando l’azienda leader del settore. Riwega vanta una vasta gamma di schermi e membrane traspiranti, di accessori per la corretta ventilazione, di prodotti per l’impermeabilizzazione e di sistemi per la sicurezza permanente sul tetto. Questo è l’identikit di un’azienda giovane con una filosofia e obiettivi all’avanguardia. Oggi Riwega rappresenta un marchio che può vantare il maggiore tasso di specializzazione nella produzione e commercializzazione di prodotti necessari per soddisfare i criteri stabiliti dall’agenzia di CasaClima. Un risultato che non stupisce, quello di Riwega, perché frutto di una visione chiara del mercato, delle sue necessità e linee di sviluppo.

www.riwega.com


15 years

... perché sinonimo di passione, ambizione e risparmio energetico! Da 15 anni Riwega costruisce un insieme produttivo e distributivo di materiali innovativi con lo scopo di rendere la vita dei cittadini e delle industrie più sicura e protetta nel pieno rispetto dell’ambiente circostante. Il primario obiettivo di Riwega è quello di garantire al cliente prodotti di prima qualità e soluzioni all’avanguardia per il tetto e la parete. Tutti i prodotti Riwega assicurano perfezione e sicurezza sul tetto.


15 years

... per rinnovarsi e non fermarsi ... perché l’innovazione è di casa

... perché l’innovazione fa la differenza ... perché l’innovazione è futuro ... perché ricerca e sviluppo aprono le porte del futuro

Raccogliendo informazioni e competenze da clienti e da partners, analizzando il mercato e attenendoci alle normative vigenti, Riwega investe in ricerca e sviluppo per proporsi come marchio di riferimento e di innovazione nel mercato edile. La perseveranza e la costanza nell’obiettivo di rinnovamento continuo ha portato ad esempio alla vincita del premio Klimahouse Trend Award 2012, grazie alla membrana ad alta traspirazione di nuova generazione USB Protector UV 330. Un importante risultato in merito agli schermi e alle membrane traspiranti (SMT) è l’entrata in vigore della norma UNI 11470 del 17 gennaio 2013, che definisce le modalità applicative degli schermi e le membrane traspiranti di tipo sintetico e regola il loro utilizzo su coperture a falda, su supporti continui o discontinui o a contatto diretto con l’isolante termico.


15 years

è affidarsi ad un Team motivato e preparato!

Siamo presenti sul territorio nazionale ed internazionale con una rete vendita preparata su tutti gli aspetti tecnici e motivata a fortificare il rapporto con il cliente. Tutti i nostri consulenti hanno una buona preparazione tecnica grazie ad una continua partecipazione a corsi formativi e alla costante collaborazione con professionisti del settore. L’obiettivo del Team Riwega è di creare con il cliente un rapporto di lavoro durevole e collegiale, cercando di soddisfare ogni richiesta con disponibilità, professionalità e serietà. Visitando il nostro sito, sotto la voce contatti, potrà conoscere il Suo Consulente Tecnico di zona.


15 years

la casa ideale per tutte le famiglie!

In 15 anni di attività Riwega ha sempre proposto prodotti che rispettassero l’ambiente e i criteri dell’efficienza energetica garantendo la possibilità di creare il proprio nido perfetto.


15 years

per essere sempre informati!

La comunicazione è il pilastro di ogni società per farsi conoscere .. sapere e far sapere…! Crediamo che “il sapere e far sapere” sia fondamentale e solamente diffondendo le nostre novità e competenze tecniche, attraverso vari canali comunicativi, riusciamo a raggiungere il nostro mercato di riferimento. Abbiamo realizzato un nuovo sito internet che offre la possibilità di tenersi informati tramite newsletter e la nostra pagina facebook. Visitando il nostro sito si possono scaricare informazioni, schede tecniche prodotti ed un catalogo sfogliabile. Con la registrazione le verrà fornita una password personale per accedere ad un’area riservata e scaricare il software di calcolo, chiamato “Riwega Hygrotherm”, il listino prezzi e tante altre novità.


Oltre a tutto questo troverà un calendario sempre aggiornato ricco di corsi formativi: la nostra “School of Riwega” . Rimanendo attaccata alla tradizione Riwega è continuamente presente sulle principali fiere e su diverse riviste di settore. Per tutti gli amanti dello sport è inoltre bello sapere che Riwega si impegna a sostenere società locali per promuovere l’attività fisica giovanile.


Indice REP 1 - Elementi per la ventilazione Sottocolmi a rotolo Sottocolmi rigidi Portalistelli e ganci fermacolmo Elementi di gronda REP 2 - Membrane traspiranti USB Membrane da tetto traspiranti ed altamente traspiranti Membrane da parete altamente traspiranti Schermi freno al vapore Schermi barriera al vapore sintetici Schermi barriera al vapore bituminosi REP 3 - Tecnica per l‘impermeabilizzazione Nastri adesivi acrilici Nastri adesivi butilici Bande adesive bituminose Schiuma Sigillanti USB in cartuccia o sacchetto Guarnizioni di tenuta Linea AIR STOP Sigillanti FDB REP 4 - Sistemi per la sicurezza Ganci di sicurezza sottotegola Dispositivi di ancoraggio LUX-top Linea Vita LUX-top REP 5 - Accessori per il tetto Roll Flex Top Ganci per l‘ancoraggio Sistemi fermaneve Schermo provvisorio antipioggia Accessori per il fissaggio


Elementi per la ventilazione

2

Membrane traspiranti USB

3

Tecnica per l’impermeabilizzazione

4

Sistemi per la sicurezza

5

Accessori per il tetto

www.riwega.com


Elementi per la ventilazione

LINEA SUPERIOR

www.riwega.com


Perchè ventilare il tetto Nelle calde giornate di sole tra la coibentazione e il manto di copertura del tetto si raggiungono facilmente temperature fino a 80° C. Quest’aria calda finisce per propagarsi nelle abitazioni sottostanti, peggiorandone considerevolmente il clima. Con il freddo e l’umidità invernale, l’aria esterna (fredda) e quella interna (calda) si incontrano nell’intercapedine tra il pacchetto coibente e la copertura del tetto, provocando fenomeni di condensa. Solo una corretta circolazione dell’aria, che entra dalla linea di gronda e esce all’altezza del colmo, risparmia questi inconvenienti e prolunga la durata del tetto.

Elemento di ventilazione sottocolmo uscita aria

controlistello di ventilazione posato con guarnizione punto chiodo continua (secondo UNI 11470:2013)

membrana traspirante

pettine antiuccelli

uscita aria

rete antiuccelli

ingresso d‘aria

• Per eliminare l’umidità

Il vapore acqueo tende a migrare dagli ambienti sottostanti verso l’alto, creando condensa sulla superficie inferiore della copertura. Nei giorni di pioggia, neve o forte umiditá le tegole tendono ad impregnarsi di acqua e a trasmettere la stessa umiditá alla struttura sottostante.

• Per abbassare le alte temperature estive tra copertura e coibente

Un tetto ventilato espelle l’aria calda durante l’estate prima che il calore esterno (fino a 80°/90°C circa) si trasmetta alla mansarda sottostante. In questo modo si fornisce un massiccio aiuto al pacchetto coibente per evitare il surriscaldamento estivo degli ambienti interni.

• Per far defluire in gronda eventuali infiltrazioni d’acqua • Perchè la copertura in tegole e coppi in cotto duri per sempre

Eventuali infiltrazioni d‘acqua provenienti dalla copertura e/o dai suoi punti critici, devono avere la possibilitá di scorrere fino al canale di gronda. Il calore che in inverno sale dall’abitazione viene distribuito uniformemente, evitando scioglimenti circoscritti di neve. Si ottiene così la garanzia alla gelività (gelo/disgelo) da parte dei produttori di tegole e coppi in cotto.

ESTRATTO DELLA NORMA UNI 9460:2008 9.3 REALIZZAZIONE DELLO STRATO DI VENTILAZIONE E DELLO STRATO DI ISOLAMENTO TERMICO 9.3.1 VENTILAZIONE Nelle coperture ventilate o si è in presenza di uno spazio sottotetto libero e ventilato oppure è predisposta una opportuna intercapedine lungo la falda. (....) Quando si intende adottare una intercapedine a spessore costante lungo la falda, lo spessore stesso, e quindi la sezione utile di flusso, dipende dal tipo di tegola (geometria, ecc.), dalla lunghezza della falda, dalla sua pendenza e dal tipo di intercapedine (in comunicazione con il sottotegola o separato), dalla conformazione delle sezioni di ingresso e di uscita, nonchè dalle condizioni ambientali interne ed esterne (vento, irraggiamento solare, ecc.). Generalmente, la sezione di flusso per intercapedini efficaci nella riduzione del flusso termico in clima estivo, nel caso di pendenze usuali in Italia (30-35%) e lunghezza di falda usuali (fino a 7 m), è di almeno 550 cmq netti per ogni metro di larghezza della falda, al di sotto della listellatura nel caso in cui l’intercapedine è in comunicazione con la listellatura stessa. Tali prescrizioni devono essere rispettate anche quando si adotta un'intercapedine delimitata da due strati piani paralleli (doppio tavolato, pannelli, ecc.). (....) Nel caso in cui non sia prioritaria l'esigenza della massima ventilazione estiva, e in presenza di lunghi periodi con ambiente umido, possono essere adottate coperture che assicurano lo smaltimento di eventuale vapore d'acqua accumulatosi nella copertura sia in inverno che nelle stagioni intermedie, con uno spessore dell'intercapedine tale da assicurare una sezione libera di almeno 200 cm per metro


di larghezza di falda. In queste circostanze è opportuno evitare il collegamento tra gli strati di falde orientati in modo opposto, onde ridurre gli effetti negativi dovuti al vento. Nel caso di coperture in coppi posati su listelli, la naturale forma degli stessi assicura il soddisfacimento di tale requisito. Deve essere assicurata sulla copertura una adeguata sezione di ingresso dell’aria in corrispondenza della linea di gronda e di uscita in corrispondenza del colmo. Tale sezione è ottenibile sia con fessure continue o discontinue, protette dall'ingresso di insetti e volatili, o aperture puntuali, limitando il più possibile l’ostruzione della sezione. In corrispondenza del colmo deve essere assicurata la tenuta all'acqua e alla neve trascinata dal vento 9.3.2 MICROVENTILAZIONE SOTTOTEGOLA In qualsiasi tipo di copertura (isolata o no, ventilata o no), è necessario prevedere una microventilazione sottotegola per evitare persistenza di umidità, formazione di condensazioni e per prolungare la durata del sistema. Tale microventilazione è attuata posizionando le tegole su listellature di supporto e può essere incrementata con l’impiego di tegole munite di aeratore. È necessario verificare che la linea di gronda e il colmo siano liberi da ostacoli che possano impedire la libera circolazione dell'aria.

Come ventilare il tetto (secondo la normativa DIN 4108-3 tetto coibentato) Apertura in gronda

Sul colmo e displuvio

La sezione d’apertura d’aria nelle linee di gronda

La sezione d’apertura aria nelle linee di colmo/

deve corrispondere almeno al 2‰ della relativa

displuvio deve corrispondere almeno al 0,5‰

falda tetto e comunque deve essere non sotto i

della relativa falda tetto per aumentare la

200 cm /m.

pressione ed innescare l‘effetto Venturi.

• La norma UNI 9460:2008 prevede 550 cm2/m.

• Riwega consiglia 145 cm2/m.

• Riwega consiglia 600 cm2/m.

(ca il 25% rispetto all‘ingresso di 600 cm2/m)

2

Sotto la copertura La sezione d’apertura d’aria tra copertura e coibente deve essere superiore a 20 mm di altezza e non inferiore a 200 cm2/m in corrispondenza della lunghezza falda. • Riwega consiglia almeno 60 mm

Gli errori da evitare!

1

2

3

1. Lattonerie chiuse in gronda impediscono l‘ingresso dell‘aria. 2. Il fissaggio dei colmi con malta o schiuma impedisce la fuoriuscita dell‘aria. 3. Il fissaggio delle tegole o dei coppi con malta o schiuma impedisce il funzionamento della ventilazione ed interrompe lo scorrimento verso il canale di gronda delle eventuali infiltrazioni d‘acqua. 4. La posa di listelli portategola senza controlistello impedisce il funzionamento della ventilazione ed interrompe lo scorrimento verso il canale di gronda delle eventuali infiltrazioni d‘acqua. Se in un tetto commettiamo uno o piu di questi errori la ventilazione é compromessa e di conseguenza anche il buon comportamento termo igrometrico della copertura e la relativa durata nel tempo.

Elementi per la ventilazione

4


Prodotti Riwega per la ventilazione del tetto Elementi per il colmo

Accessori per sottocolmo

Sottocolmi a rotolo o rigidi

Portalistelli e fermacolmi

Elementi per la gronda

Accessori di posa (Reparto 5)

Pettini e reti antiuccelli in PVC o metallo

Graffatrice con ricambi

Applicazione dei sottocolmi Riwega

1. Fissare i portalistelli con chiodi o viti.

2. Fissare il listello di supporto al sottocolmo sui ganci portalistello con chiodi o viti.

3. Fissare l‘elemento sottocolmo sul listello con graffe, chiodi o viti.

4. Togliere il liner protettivo dalla parte adesiva e congiungere l‘elemento sottocolmo con la tegola (asciutta e pulita); pressare la plissettatura dell‘alluminio con un rullino.

5. Fissare con viti il gancio fermacolmo e quindi posare meccanicamente ad incastro le tegole di colmo.

6. Ripetere l‘operazione del punto 5 anche sulla linea del displuvio.


Indice: Elementi per la ventilazione

Sottocolmi a rotolo R1

1

ROLL - tech

R1

2

UNI AIR ROLL

R1

3

Clima ROLL

R1

4

TIROLL Air

olato t i p a c i voci d al sito: e l e t a d Scaric e tecniche om d c . a g e sche e

.riw www

Sottocolmi rigidi R1

5

Venti - tech

R1

6

Venti - tech Metal

Portalistelli e ganci fermacolmo R1

7

Portalistelli e ganci fermacolmo

Elementi di gronda R1

8

Pettini antiuccelli

R1

9

Reti antiuccelli a rotolo

R1 10

Reti antiuccelli ad angolo

R1 11

Accessori speciali

Elementi per la ventilazione


R1 1

ROLL-tech

310 / 350 / 370 / 400

... l‘originale

La scelta migliore per un tetto fresco d‘estate ed asciutto d‘inverno

• Universale

• Resistente ai raggi UV

• Passaggio d‘aria di oltre 145 cm² per lato

• Disponibile in varie larghezze e colori

• Impermeabile all‘acqua (con colmo posato)

• Semplice e veloce da applicare

• Permeabile all‘aria

• Impedisce l‘ingresso di uccelli e roditori

Descrizione e utilizzo: ROLL-tech, studiato dai tecnici Riwega appositamente per l’utilizzo su coppi e tegole, viene prodotto con un impianto realizzato dagli ingegneri della H+O, azienda specializzata tedesca controllata da Riwega srl. ROLL-tech è composto nella parte esterna da due fasce in alluminio colorate spalmate nella parte inferiore con una striscia di colla butilica e collegate nella parte centrale ad una rete in polipropilene aperta all’aria*. Impermeabile all’acqua (si intende impermeabilitá alle infiltrazioni e non alla pioggia battente). Una colla speciale ed una cucitura con un filato anti UV garantiscono l’unione tra fasce e rete. La parte centrale della rete è ricoperta da un tessuto rinforzato per garantire una posa in opera a regola d’arte, veloce, pratica e meccanicamente duratura nel tempo. *Ogni lato della rete garantisce la corrispondenza ad un passaggio libero d‘aria di ca 1,45 cm di spessore; in questo modo si innesca l‘effetto Venturi con una camera di ventilazione compresa tra 4 e 8 cm.


R1 1

Caratteristiche tecniche: La plissettatura in alluminio: ROLL-tech presenta uno sviluppo del +50% (significa che per 1 m di prodotto viene utilizzato 1,5 m di alluminio ripiegato) per il modello 400 e 370 e +40% per il modello 310 e 350, per garantire una posa perfetta e sicura contro le infiltrazioni d’acqua anche su tegole e coppi fortemente strutturati, dove la banda in alluminio arriverá ad adagiarsi perfettamente consentendo un incollaggio più sicuro e duraturo

La colla butilica: per creare una fusione tra ROLL-tech e copertura, evitando eventuali risalite d’acqua e l‘intrusione di uccelli e roditori sotto la copertura.

La rete centrale: per avere la massima apertura all’aria e nello stesso tempo l’impermeabilità ad eventuali infiltrazioni d’acqua. Funge anche da rete antiuccelli e anti-insetti.

La fascia centrale: per garantire una posa super rapida, corretta e perfetta.

La sicurezza: la cucitura resistente ai raggi UV tra fascia in alluminio e rete in polipropilene per garantire un prodotto a lunga durata.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Modello Fascie adesive butiliche Larghezza rotolo Lunghezza rotolo Sviluppo Alu Passaggio d‘aria Stabilità raggi UV Temperatura d‘impiego Conf./cartone Colore (Alu laterale) Rosso marrone Marrone Nero Beige

ROLL-tech 310 ROLL-tech 350 ROLL-tech 370 ROLL-tech 400 Alu 0,15 mm - rete in PP, struttura antipioggia. grigio rosso - Alu 0,15 mm Rete in PP e bande in alu incollati e fissati con doppia cucitura ca. 120 gr/m 310 mmq 350 mm 370 mm 400 mm 5m +40% +40% +50% +50% secondo DIN 4108 parte 3>145 cm²/m per parte stabile +2°C/+90°C (sotto i +2°C riscaldare la colla butilica con aria calda) 10 m (2 rotoli da 5 m) Art. 01013101 Art. 01013102 Art. 01013103

Art. 01013501 Art. 01013502

Art. 01013601 Art. 01013602 Art. 01013603 Art. 01013606

Art. 01014001 Art. 01014002

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Elementi per la ventilazione


R1 2

UNI AIR ROLL sottocolmo a rotolo

310 / 370 / 400

Il sottocolmo per i meno esigenti

• Disponibile in 3 larghezze

• Resistente nel tempo

• Ventilazione secondo le norme in vigore

• Cucitura tra fasce alu e rete PP

• Economico

Descrizione e utilizzo: UNI AIR ROLL Riwega è il sottocolmo a rotolo con un’elevata apertura d’aria. La rete centrale, di speciale tessuto resistente ai raggi UV, garantisce una ventilazione secondo la normativa DIN 4108-3. Inoltre, impermeabilizza all’acqua, neve (con tegola di colmo posato) e impedisce l’accesso ai roditori, uccelli ed insetti. Il vostro tetto rimane così asciutto, pulito e temperato.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Modello Fascie adesive butiliche Larghezza rotolo Lunghezza rotolo Sviluppo Alu plissettato Passaggio d‘aria Stabilità raggi UV Temperatura d‘impiego Conf./cartone Colore fascia in Alu rosso marrone Colore fascia in Alu marrone

UNI AIR ROLL 310 UNI AIR ROLL 370 UNI AIR ROLL 400 Alu 0,12 mm - rete in PP struttura antipioggia, nero - Alu 0,12 mm Rete in PP e bande in alu incollati e fissati con cucitura singola ca. 60 gr/m 310 mm 370 mm 400 mm 5m 20% secondo DIN 4108 parte 3>145 cm²/m per parte stabile +2°C/+90°C (sotto i +2°C riscaldare la colla butilica con aria calda) 20 m (4 rotoli da 5 m) Art. 01010300 Art. 01010310 Art. 01010400 Art. 01010301 Art. 01010311 Art. 01010401

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Clima ROLL320 / 370 / 400

R1 3

sottocolmo a rotolo

Il sottocolmo con doppia protezione centrale

• Ideale per zone ventose

• Ventilazione secondo le norme in vigore

• Doppia protezione all‘acqua e alla neve

• Resistente nel tempo

• Disponibile in 3 colori e 3 larghezze

• Facile da posare

Descrizione e utilizzo: Clima ROLL Riwega con la parte centrale in tessuto multistrato, garantisce la fuoriuscita dell’aria e l’impermeabilità all’acqua anche in zone soggette a venti molto forti. Questa situazione climatica infatti aumenta il rischio della risalita d‘acqua dalla copertura con possibili infiltrazioni nella linea di colmo; Clima Roll é la soluzione ideale e sicura. Protegge la copertura dall‘intrusione di uccelli e roditori. Clima ROLL è disponibile in 3 larghezze e in 3 colorazioni.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Modello Fascie adesive butiliche Larghezza rotolo Lunghezza rotolo Sviluppo Alu Passaggio d‘aria Stabilità raggi UV Temperatura d‘impiego Conf./cartone Colore fascia in Alu rosso marrone Colore fascia in Alu marrone Colore fascia in Alu nero

Clima ROLL 320

Clima ROLL 370 Clima ROLL 400 Alu-PP Acryl-Alu Rete in PP e bande in alu incollati ca. 100 gr/m 320 mm 370 mm 400 mm 5m 25% secondo DIN 4108 parte 3>90 cm²/m per parte stabile +2°C/+90°C (sotto i +2°C riscaldare la colla butilica con aria calda) 20 m (4 rotoli da 5 m) Art. 01013201 Art. 01013701 Art. 01013801 Art. 01013202 Art. 01013702 Art. 01013802 Art. 01013203 Art. 01013703

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Elementi per la ventilazione


R1 4

TIROLL Air

320 / 370 / 400

sottocolmo a rotolo

La forza del metallo per una perfetta ventilazione

• Elemento completamente in metallo

• Resistente nel tempo

• Disponibile anche in rame

• Resistente ai raggi UV

• Ventilazione secondo le norme in vigore

• Disponibile in varie misure e colori

Descrizione e utilizzo: studiato dai tecnici Riwega per garantire la fuoriuscita d’aria secondo le norme in vigore nonchè l’impermeabilità all’acqua. Protegge la parte “sotto tegola” dall’intrusione di uccelli e roditori. TIROLLAIR è disponibile sia in alluminio che in rame in varie larghezze e colorazioni. La composizione completamente metallica garantisce un prodotto duraturo nel tempo, resistente a tutti gli agenti atmosferici (compresi i raggi UV) e completamente impermeabile e sicuro anche in caso di rotture, spostamenti o asportazioni accidentali delle tegole di colmo

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Modello Fascie adesive butiliche Lunghezza rotolo Sviluppo Alu Passaggio d‘aria Stabilità raggi UV Temperatura d‘impiego Conf./cartone Alu rosso marrone Alu marrone Rame

TIROLL Air 320

TIROLL Air 370 Rame o alluminio Sottocolmo interamente in metallo ca. 100 gr/m 5m 20% secondo DIN 4108 parte 3>90 cm²/m per parte stabile +2°C/+90°C

TIROLL Air 400

(sotto i +2°C riscaldare la colla butilica con aria calda) 20 m (4 rotoli da 5 m) Art. 01014321 Art. 01014371 Art. 01014391 Art. 01014322 Art. 01014372 Art. 01014392 Art. 01016325 Art. 01016375 Art. 01016395

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Venti-tech sottocolmo rigido

R1 5

175 / 200

La tradizione del tetto areato

• Sottocolmo in PVC rigido

• Resistente nel tempo

• Ventilazione secondo le norme in vigore

• Resistente ai raggi UV

• Dotato di spazzole laterali

• Disponibile in varie misure e colori

Descrizione e utilizzo: Venti-tech è un elemento sottocolmo in PVC rigido, dotato di spazzole laterali, che può essere posato su ogni tipo di copertura, ma che trova la sua collocazione ideale sulle coperture in coppi. Grazie alla vasta scelta di larghezze dell’elemento in PVC, di altezze delle spazzole e di colori, Venti-tech si abbina ad ogni tipo di colmo e si adatta a tutte le colorazioni delle coperture. I fori garantiscono un passaggio d‘aria di oltre 120 cm2/m secondo la normativa DIN 4108/3. La spazzola antipioggia stabilizzata ai raggi UV protegge il sottotetto dalla pioggia e dall‘entrata di uccelli e roditori.

Spazzole in pvc con guida inox 90 mm

60 mm

Misure in altezza delle spazzole

Spazzola grigio antracite

Spazzola rosso marrone

Scheda tecnica: Caratteristiche Modello Materiale Larghezza sottocolmo Lunghezza spazzole Passaggio d‘aria Conf./cartone Colore spazzole Spazzole rosso marrone 60 mm Spazzole grigio antracite 60 mm Spazzole rosso marrone 90 mm Spazzole grigio antracite 90 mm

Venti-tech 175 Venti-tech 200 Elemento rigido e forato con spazzole inserite PVC 175 mm 200 mm 60/90 mm 120 cm²/m per parte 10 m (10 pz completi da 1 m) grigio antracite / rosso marrone rosso marrone Art. 01021761 rosso marrone Art. 01022061 grigio antracite Art. 01021764 grigio antracite Art. 01022064 rosso marrone Art. 01021791 rosso marrone Art. 01022091 grigio antracite Art. 01021794 grigio antracite Art. 01022094

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Elementi per la ventilazione


R1 6

Venti-tech Metal sottocolmo rigido La tradizione del tetto areato con la forza del metallo

• Calotta in acciaio zincato

• Resistente nel tempo

• Bande in alluminio o piombo

• Resistente ai raggi UV

• Ventilazione secondo le norme in vigore

Descrizione e utilizzo: Venti-tech Metal, è il sottocolmo rigido con calotta in acciaio zincato e fascia in alluminio o piombo. Non è pesante e risulta adattabile su ogni linea di colmo e displuvio; pertanto è facile e veloce da posare. L’apertura reale di fuoriuscita d’aria (100 cm²/m per parte) garantisce una perfetta ventilazione del tetto. Con Venti-tech Metal il tetto rimane asciutto, pulito e temperato.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Modello Larghezza sottocolmo Lunghezza fasce Passaggio d‘aria Temperatura d‘impiego Conf./cartone Colore fasce rosso marrone Colore fasce naturale

Venti-tech Metal piombo Venti-tech Metal alluminio Calotta acciaio zincato, fascia piombo Calotta acciaio zincato, fascia alluminio Elemento rigido e forato con bandelle laterali in alluminio o piombo min. 150 mm - 400 mm max. 125 mm 100 cm²/m per parte +2°C/+90°C 10 m (10 pz completi da 1 m) Art. 01024001 Art. 01023001 Art. 01024004

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Portalistelli e ganci fermacolmo

R1 7

Per un sistema ventilato pratico e veloce

• Portalistelli regolabili in altezza

• Ganci fermacolmo preverniciati

• Adattabili ad ogni copertura

• Disponibili in 3 versioni

• Disponibili in varie larghezze

• Posa dei colmi a secco

Portalistelli Il portalistello universale è applicabile su ogni supporto rigido (legno o cemento), é regolabile in altezza semplicemente piegandolo alla misura desiderata. Il fissaggio avviene attraverso viti o chiodi, mantenendo un‘interasse di 80 cm tra gli elementi. Altezza: 220 mm / Larghezza: 30 mm (Art. 01040130) - 40 mm (Art. 01040140) - 50 mm (Art. 01040150) Il portalistello a chiodo è impiegato per il fissaggio diretto sulla trave di colmo in legno; viene fissato con un martello piantandolo come un chiodo fino all‘altezza desiderata, mantenendo un‘interasse di 80 cm tra gli elementi. Altezza: 210 mm / Larghezza: 30 mm (Art. 01040230) - 40 mm (Art. 01040240) Altezza: 260 mm / Larghezza: 30 mm (Art. 01040330) - 40 mm (Art. 01040340) - 50 mm (Art. 01040350) Altezza: 310 mm / Larghezza: 30 mm (Art. 01040430) - 40 mm (Art. 01040440) - 50 mm (Art. 01040450)

Ganci fermacolmo Sono ganci presagomati in alluminio preverniciato con la funzione di tenere ancorate le tegole di colmo al listello di supporto sottostante; vengono fissati tramite viti, mentre le tegole di colmo vengono trattenute meccanicamente mediante l‘incastro fornito dalla forma del gancio; ció consente di evitare la posa con malta o schiuma. Si consiglia di verificare se il sormonto della tegola di colmo sia ad incastro o liscio. Gancio fermacolmo S 57: Utilizzato per fissare colmi lisci (coppi, tegole in cemento) marrone (Art. 01055702), rosso (Art. 01055701) Gancio fermacolmo F 08: Utilizzato per fissare colmi in cotto ad incastro (tegole in cotto portoghese, marsigliese) marrone (Art. 01050802), rosso (Art. 01050801) Gancio fermacolmo B 02: Utilizzato per fissare colmi in cemento (Gambale, Wierer, Ceda, Tegolaia) marrone (Art. 01050202)

KIT «S» - KIT «F» Sono dei KIT giá pronti di tutti gli elementi necessari per realizzare la posa di 10 ml di sottocolmo; essi contengono: - 30 ganci fermacolmo «S» 57 (per il KIT «S» Art. 01030140) oppure «F» 08 (per il KIT «F» Art. 01030240) - 14 portalistelli universali 40 mm - 200 chiodi 35 x 28 mm I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Elementi per la ventilazione


R1 8

Pettini antiuccelli elementi di gronda Sotto la copertura passa l‘aria ma non i volatili

• Adattabile a tutti i tipi di tegola o coppo

• Resistente nel tempo

• Disponibile in plastica o metallo

• Resistente ai raggi UV

• Consente la microventilazione sottotegola

• Facile e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: i pettini antiuccelli Riwega proteggono il sottotetto da volatili e roditori. In virtù delle diverse altezze dei „denti“ i pettini si adattono perfettamente ad ogni sagoma di tegola o coppo. Inoltre garantiscono l‘apertura reale per una corretta ventilazione del tetto. I pettini sono disponibili in polipropilene, lamiera zincata o rame. Vengono posati tramite chiodi o viti direttamente sul primo listello portategola in gronda e poi sormontati con la tegola o il coppo.

Pettine antiuccelli in polipropilene

Pettine antiuccelli in rame o lamiera zincata

Pettine antiuccelli in PP con supporto (20 mm)

Dimensioni: 1000 x 60 mm

Dimensioni: 1000 x 60 mm

Dimensioni: 1000 x 60 mm

1000 x 100 mm

500 x 110 mm

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Misure 1000 x 60 mm Misure 1000 x 100 mm Misure 500 x 110 mm

in PP Polipropilene rosso Art. 01071062

nero Art. 01071063

in metallo Lamiera zincata preverniciata marrone Art. 01073062 Art. 01073102

Rame rame Art. 01072060 Art. 01072100

in PP con supporto Polipropilene nero Art. 01074063

Art. 01071113

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Reti antiuccelli a rotolo

R1 9

elementi di gronda

Nella camera di ventilazione entra l‘aria ma non i volatili

• Disponibile in varie altezze

• Resistente nel tempo

• Disponibile in PVC o in vari tipi di metallo

• Resistente ai raggi UV

• Consente l‘ingresso d‘aria in gronda

• Facile e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: le reti antiuccelli a rotolo proteggono l‘apertura di ventilazione lungo la linea di gronda da volatili e roditori, tenendo così pulito lo spazio in sporgenza del tetto. L‘elevata apertura dei fori rotondi od ovali garantisce il passaggio d‘aria necessario per ottenere una corretta ventilazione. Le reti sono disponibili in PVC o in diverse tipologie di metallo nonchè in diverse altezze.

Rete antiuccelli in PVC

Rete antiuccelli in metallo

Scheda tecnica: in PVC

Caratteristiche

Materiale Lunghezza Colore h 50 mm h 80 mm h 100 mm h 150 mm h 180 mm

PVC 5m rosso marrone Art. 01082051 Art. 01082081 Art. 01082101 Art. 01082151 Art. 01082181

marrone Art. 01082052 Art. 01082082 Art. 01082102 Art. 01082152 Art. 01082182

in metallo Lamiera 25 m prev. marrone zincata

Art. 01084100

Art. 01084104

Rame 25 m rame Art. 01083050 Art. 01083080 Art. 01083100 Art. 01083150

Inox 25 m inox

Art. 01084106

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Elementi per la ventilazione


Reti antiuccelli ad angolo elementi di gronda

R1 10

Nella camera di ventilazione entra l‘aria ma non i volatili

• Disponibile in varie altezze

• Resistente nel tempo

• Disponibile in PVC o in alluminio

• Resistente ai raggi UV

• Consente l‘ingresso d‘aria in gronda

• Facile e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: le reti antiuccelli rigide ad angolo proteggono l‘apertura di ventilazione lungo la linea di gronda da volatili e roditori, tenendo cosi pulito lo spazio in sporgenza del tetto. L‘elevata apertura dei fori rotondi od ovali garantisce il passaggio d‘aria necessario per ottenere una corretta ventilazione. Le reti sono disponibili in PVC ed in alluminio nonchè in diverse altezze per soddisfare le piú svariate esigenze.

Rete antiuccelli ad angolo in PVC

Rete antiuccelli ad angolo in alluminio

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Lunghezza Colore 30 x 50 mm 30 x 90 mm 30 x 100 mm

PVC PVC 2,5 m marrone Art. 01081352 Art. 01081392

Alluminio alluminio 2,5 m naturale Art. 01081353

marrone

Art. 01081303

Art. 01081302

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Accessori speciali

R1 11

Rete antiuccelli sagomata Descrizione e utilizzo: è una rete in metallo (lamiera preverniciata o rame) che consente la posa diretta dei coppi che alloggeranno nelle apposite sagome, trattenuti da ganci in accaio inox. La rete consente il passaggio di aria necessario per la microventilazione sotto copertura. Materiale Colore Lunghezza Passo 195 Passo 230

Rete antiuccelli sagomata lamiera prev. 15/10 rame 15/10 marrone rame 1m Art. 01085152 Art. 01085150 Art. 01085153 50 x 16 mm 50 x 20 mm 90 x 16 mm 90 x 20 mm Conf. / Cartone

Rete antiuccelli double

Materiale Colore Lunghezza 74 mm (24 + 50) 114 mm (24 + 90) Conf. / Cartone

Descrizione e utilizzo: è una rete in PVC a rotolo che grazie ad una nervatura longitudinale posta a 24 mm dal bordo puó essere utilizzata come rete piatta per il fissaggio frontale oppure, una volta ripiegata lungo la nervatura può diventare rete ad angolo per il fissaggio

Rete antiuccelli double PVC marrone 60 m Art. 01082452 Art. 01082492 1 rotolo = 60 m

74/114 mm

24 mm 50/90 mm

su listello portategola di gronda.

Rete anti-insetti

Rete anti-insetti Materiale Colore Maglia h 100 mm h 150 mm Conf. / Cartone

Descrizione e utilizzo: è una rete in alluminio a maglia stretta (1,3 x 1,3 mm) da posare in abbinamento alla rete antiuccelli per bloccare l‘accesso alla copertura da parte degli insetti.

Pettine a punta anticolomba Descrizione e utilizzo: è un pettine con la base policarbonato trasparente

con

tre

serie

di

punte in accaio inox da 120 mm da utilizzare come deterrente

Ganci Inox Art. 04013516 Art. 04013520 Art. 04014916 Art. 04014920 1 conf. = 400 pz

alluminio naturale 1,3 x 1,3 mm Art. 01086105 Art. 01086155 1 rotolo = 25 m

Materiale

Pettine a punta anticolomba base in policarbonato,

Colore Misure

punte in acciaio inox base trasparente, punte naturale 500 x 80 x h 105 mm

Art. 01075126 Conf. / Cartone 30 m

anticolomba. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Elementi per la ventilazione


Schermi e membrane traspiranti USB Riwega

LINEA SUPERIOR

www.riwega.com


Schermi e membrane traspiranti USB Riwega Gli schermi e le membrane traspiranti definiti anche SMT sono dei tessuti multistrato composti da due strati in tessuto-non-tessuto in polipropilene che proteggono un film funzionale microporoso al quale sono accoppiati tramite un sistema di termosaldatura ad espansione. La norma UNI 11470 del 17 gennaio 2013 definisce così il loro utilizzo: “Gli schermi e le membrane traspiranti sintetiche, definiti più brevemente SMT, sono destinati a contribuire alla protezione degli edifici contro i rischi di infiltrazione di acqua in copertura e contemporaneamente sono elemento di regolazione termo-igrometrica, di controllo della diffusione del vapore, di tenuta all’aria e di tenuta al vento, al fine di evitare fenomeni di condensa interstiziale e migliorare l’efficienza energetica degli edifici definita secondo la legislazione vigente.”

L’impermeabilità all’acqua La funzione principale per cui sono nate le membrane da tetto si identifica nella protezione dell’edificio e del pacchetto coibente dalle infiltrazioni d’acqua che dovessero provenire dalla copertura definitiva (es. tegole, coppi, lastre, lamiere, ecc.) o dai suoi punti critici (es. camini, finestre, compluvi, ecc.). Quindi è prerogativa fondamentale che siano sufficientemente impermeabili all’acqua per fenomeni di infiltrazione. La nuova norma UNI 11470:2013 definisce così la membrana traspirante: “Membrana traspirante e altamente traspirante: elemento impermeabile di tenuta al vento, avente la funzione di consentire il convogliamento di acqua meteorica, proveniente da rotture o dislocazioni accidentali degli elementi di tenuta, verso i dispositivi di raccolta e smaltimento. Deve consentire

Già dopo alcuni anni si possono verificare dei problemi causati dall‘utilizzo di una impermeabilizzazione non traspirante sopra il pacchetto tetto

la permeazione del vapore acqueo proveniente dagli ambienti confinati sottostanti la copertura per fenomeni di diffusione (nelle condizioni di progetto). Non può sostituire l’elemento di tenuta in quanto tale.” L’ultima frase in cui si dice che non può sostituire l’elemento di tenuta (copertura definitiva del tetto) è molto importante per chiarire il loro scopo di protezione aggiuntiva rispetto al manto di copertura e non di rappresentare un elemento protettivo definitivo. Altra classificazione importante ai fini dell’impermeabilizzazione è data dall’utilizzo in base alla pendenza del tetto; infatti la norma UNI definisce questo: “Gli SMT sono impiegati generalmente con pendenze del tetto ≥ 30% (16,7°) per coperture discontinue e ≥ 15% (8,5°) per coperture metalliche, salvo indicazioni specifiche relative a sistemi costruttivi particolari previste dai produttori di coperture. Per tutte le tipologie costruttive con pendenze < 30% (16,7°), gli SMT utilizzati devono corrispondere alla classe A per garantire una corretta tenuta meccanica rispetto alle sollecitazioni dovute al calpestio che si verifica durante le fasi di montaggio sulla copertura”. Le classi in cui la norma suddivide gli SMT sono riportate nella seguente tabella:

Classe

Massa Areica

A

Massa areica ≥ 200 g/m2

B

Massa areica ≥ 145 g/m2

C

Massa areica ≥ 130 g/m2

D

Massa areica < 130 g/m2

Nella maggior parte delle tipologie dei tetti in Italia, gli SMT ammessi sono quelli in classe non inferiore alla B (grammatura superiore a 145 g/ m²) con pendenze superiori o uguali al 30% (16,7°) e non inferiore alla A (grammatura superiore a 200 g/m²) con pendenze inferiori al 30% (16,7°).


Inoltre, per garantire totale impermeabilità della superficie, la normativa impone la sigillatura di sovrapposizioni, interruzioni e forature degli SMT con la seguente prescrizione: “Tutte le zone di ricoprimento di schermi e membrane traspiranti devono essere sigillate con opportuni sistemi adesivi (bande integrate, nastri adesivi o colle sigillanti) secondo le modalità consigliate dal produttore, per una perfetta tenuta all’acqua, all’aria (schermi freno al vapore e barriera al vapore) e al vento (membrane altamente traspiranti o traspiranti). Tutte le perforazioni degli SMT dovute ai fissaggi devono essere sigillate con opportune guarnizioni impermeabili.” La norma europea EN 13859-1 definisce omologate come prodotti impermeabili per il tetto a falda le membrane che superino il test di tenuta all’acqua ed acquisiscano la classe W1 (tenuta di una colonna d’acqua di 20 cm per 20 ore). La normativa prevede esclusivamente impermeabilità alle eventuali infiltrazioni d’acqua dalla copertura, quindi non alla pioggia battente. Infatti la pioggia battente può arrivare su una membrana ad una velocità tale da superare la pressione di una colonna di 2 metri di acqua, e quindi procurare infiltrazioni durante le fasi costruttive dell’edificio. Per questo motivo Riwega propone membrane traspiranti da tetto che presentino un valore di resistenza alla colonna d’acqua non inferiore a 2 metri.

In Germania, dove la problematica della pioggia è molto più frequente ed intensa, è stata creata dal ZVDH (Zentralverband des Deutschen Dachdeckerhandwerks – Associazione dei conciatetti tedeschi) la seguente classificazione delle membrane sottotegola: - Unterdachbahn (membrana sottotetto): membrana impermeabile che deve garantire impermeabilità in qualsiasi situazione, anche nel caso in cui la copertura non possa garantire l’impermeabilità alla pioggia battente (es. per poca pendenza o per forme del tetto particolari). E’ accettata fino ad una pendenza minima di 5° (8,7%). In questa tipologia i prodotti migliori sono quelli saldabili a caldo nelle sovrapposizioni per avere la migliore sicurezza. Le membrane sottotetto inoltre si differenziano in - Wasserdicht (impermeabile), la membrana viene posizionata sopra il controlistello di ventilazione per avere il foro della listellatura sempre nel punto più alto, - Regensicher (resistente alla pioggia), la membrana viene posizionata sotto il controlistello di ventilazione e sigillata con le guarnizioni punto-chiodo - Unterdeckbahn (membrana sottocopertura di protezione): membrana impermeabile che viene posata su strutture che possono essere rigide (es. tavolati in legno o massetti in cemento) o flessibili (es. pannelli isolanti) e deve garantire l’impermeabilità solamente in caso di perdita da parte della copertura definitiva. E’ accettata fino ad una pendenza minima di 10° (17,7%) solo con tutte le giunture sigillate e l’utilizzo di sigillature punto-chiodo a nastro. - Unterspannbahn (membrana sottomanto): membrana impermeabile che può anche essere posata direttamente a sbalzo sulle travi portanti del tetto, messa in tensione oppure detensionata, e deve garantire l’impermeabilità solamente in caso di perdita da parte della copertura definitiva.

Traspirabilità al vapore Il vapore acqueo L’aria è una miscela di gas composta per il 78% di azoto, per il 21% di ossigeno ed il restante 1% di vari gas (CO2, vapore acqueo...). Il vapore acqueo non è facilmente percepibile dall’uomo: lo si percepisce solo in alcune situazioni quando, ad esempio, incontra una superficie fredda (come una finestra) trasformandosi in condensa. Abitando giornalmente una casa (lavando, facendo il bagno, cucinando) si produce del vapore acqueo. Cucinando si producono ca. 600 1500 g/h, facendo il bagno ca.700 g/h, facendo la doccia ca. 2600 g/h di umidità. Sommando tutta l’umidità che ognuno produce in casa (parlando di una famiglia media, composta da 2 adulti e 2 bambini), si arriva alla formazione di ca. 12-15 litri di acqua al giorno. Questa enorme quantità di umidità evidenzia l’importanza di isolare correttamente e di abitare in modo corretto la casa. La quantità di umidità esistente in una casa viene assorbita solo parzialmente dall’aria stessa quindi l’umidità che eccede, se non viene asportata con una corretta aerazione dei locali, si deposita sulle superfici delle strutture; tale umidità, quando incontra le superfici più fredde, è igienicamente pericolosa poichè peggiora il clima dell’abitazione e crea danni, quali lo staccarsi della tappezzeria, il sollevarsi del legno, la formazione di macchie e muffa sui muri.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


Permeabilità al vapore acqueo La permeabilità al vapore acqueo dei materiali e dei pacchetti coibenti è un fattore importantissimo in tutte le stagioni per garantire la salubrità dei materiali stessi nonché il loro corretto funzionamento. In inverno, in particolare, l’aria calda interna alle abitazioni ha la capacità di contenere molta più umidità che non quella fredda esterna; questa situazione crea una differenza di pressione parziale che tende a far migrare il vapore interno verso l’esterno attraverso le strutture. A questo punto è importante lasciare passare la maggior parte di vapore possibile attraverso il pacchetto, impedendo però che questo vapore venga trattenuto dal pacchetto e di conseguenza evitando la condensazione e la formazione di acqua, muffe e funghi. Per garantire una corretta permeabilità del vapore acqueo, quindi, è importante l’utilizzo di uno schermo al vapore che ne dosi l’entrata nel pacchetto coibente senza sovraccaricarlo di umidità, così come è importante l’utilizzo delle membrane traspiranti di protezione all’esterno, che oltre a impermeabilizzare il pacchetto da acqua e vento VAPORE

consente l’evacuazione totale del vapore proveniente dall’interno. Riepilogando:

il fenomeno fisico naturale che ricerca l’equilibrio di umidità è la chiave della permeabilità al vapore acqueo: il vapore che transita attraverso i materiali non causa nessun danno; il vapore che ristagna all’interno dei materiali può causare: • formazione di condensa all’interno della struttura • riduzione del potere coibente dei materiali • deterioramento nel tempo dei materiali • formazione di muffe e funghi dannosi per la salute umana A questo proposito, la norma UNI 11470:2013 chiarisce il concetto di traspirabilità degli SMT in questo modo: “Capacità degli schermi e membrane traspiranti di lasciarsi attraversare da vapore acqueo in modo controllato. La traspirabilità viene espressa tramite il valore Sd che indica lo Strato d’aria equivalente espresso in metri che oppone la stessa resistenza al passaggio di vapore del materiale.” E quindi classifica gli SMT in base al valore Sd secondo la seguente tabella:

Membrane altamente traspiranti; Sd ≤ 0,1 m

Membrane traspiranti; 0,1 m < Sd ≤ 0,3 m

Schermi freno vapore; 2 m < Sd ≤ 20 m

Schermi barriere vapore; Sd ≥ 100 m

La tenuta all’aria ed al vento Un’ulteriore fondamentale concetto per capire l’importanza dell’utilizzo degli SMT è quello della tenuta all’aria ed al vento. Anche in questo caso la norma UNI 11470:2013 (dopo i protocolli CasaClima e Passivhaus) definisce molto bene che gli SMT hanno compiti “di tenuta all’aria e di tenuta al vento, al fine di evitare fenomeni di condensa interstiziale e migliorare l’efficienza energetica degli edifici definita secondo la legislazione vigente.” La permeabilità all’aria definisce il modo e la quantità del passaggio dell’aria in un elemento costruttivo. Attenzione! Tale concetto non dev’essere scambiato con la diffusione del vapore, che è un fenomeno utile, per asciugare il tetto. Il passaggio libero di aria, comporta invece gravi problemi di tipo termico e di condensa. Il passaggio del vapore nelle fessure va, come già detto, nella direzione del passaggio del calore: d’inverno dall’interno all’esterno, d’estate viceversa dall’esterno all’interno. L’umidità condensa ad una temperatura più bassa di quella di saturazione. La quantità di condensa creata a causa del passaggio libero d’aria è circa 100 volte più alta di quella «fisiologica» che si ha nella diffusione controllata del vapore. Per questo motivo le fessure nella struttura comportano spesso un danno, favorendo la formazione di muffa.


In ogni caso incidono molto sul comfort interno, a causa degli spifferi d’aria fredda, soprattutto quando all’esterno siamo in presenza di un forte vento o di una temperatura molto bassa. Lo stesso effetto si riscontra d’estate in sottotetti climatizzati, dove si forma la condensa a causa dell’entrata dell’aria esterna umida e calda, che all’interno raggiunge la temperatura di saturazione. Si ha inoltre un aumento del rumore proveniente dall’esterno durante tutto l’anno. Per questi motivi, anche la norma UNI 11470:2013 prevede, oltre che gli SMT debbano essere a tenuta all’aria ed al vento, anche che tutte le sovrapposizioni ed interruzioni degli SMT stessi debbano essere perfettamente sigillate; infatti una parte del testo della norma definisce quanto segue: “Tutte le zone di ricoprimento di schermi e membrane traspiranti devono essere sigillate con opportuni sistemi adesivi (bande integrate, nastri adesivi o colle sigillanti) secondo le modalità consigliate dal produttore, per una perfetta tenuta all’acqua, all’aria (schermi freno al vapore e barriera al vapore) e al vento (membrane altamente traspiranti o traspiranti). Tutte le perforazioni degli SMT dovute ai fissaggi devono essere sigillate con opportune guarnizioni impermeabili.”

La Linea USB Superior Riwega La Linea SUPERIOR si differenzia dalla linea STANDARD Riwega (=qualità standard utilizzata nel Nord Europa) nella stabilizzazione dei tessuti sintetici di prima scelta (polipropilene, poliestere, ecc.) e soprattutto nell’utilizzo dei film centrali UV10 e UV50 che vengono prodotti in Canada per Riwega. Una ricetta speciale nella produzione dei film prodotti per Riwega garantisce una massima traspirabilità, la resistenza alle alte temperature estive (caldo estivo sotto tegola) e resistenza ai raggi UV.

Versione TOP SK ideata dai tecnici Riwega Per garantire una perfetta tenuta all‘acqua, aria e vento è consigliato posare gli SMT nella versione TOP SK, con doppio nastro acrilico incorporato. Questo sistema permette di ottenere un tetto impermeabile all’acqua, aria e vento ed allo stesso tempo traspirante. Nella posa in opera di questa versione è sufficiente fare combaciare le linee di sormonto superiore ed inferiore degli SMT e quindi togliere la pellicola di protezione incollando i due nastri tra di loro e garantendo quindi una “fusione” perfetta e a lunga durata tra i due strati di SMT. Questo sistema di incollaggio assicura l’impermeabilità all’acqua a partire da una pendenza di 10 gradi.

Accessori per la corretta posa in opera degli SMT Per la posa in opera degli SMT Riwega propone una gamma di accessori, quali graffatrici, collanti e adesivi che contribuiscono a realizzare un montaggio a regola d’arte. • Nastri adesivi acrilici: Riwega ha messo a punto un notevole assortimento di nastri adesivi acrilici per la sigillatura delle sovrapposizioni e delle interruzioni degli SMT a garanzia della totale impermeabilità all’acqua, aria e vento. • Nastri adesivi butilici: Questi tipi di nastri sono l’ideale come incollaggio e flessibilità di utilizzo per la sigillatura degli SMT in corrispondenza dei corpi emergenti o in appoggio alle murature dell’edificio. • Accessori presagomati: Una vasta serie di pezzi speciali presagomati ed adesivi, come angolarie e collarini, velocizzano e rendono sicura la sigillatura degli SMT in tutti i punti critici del tetto. • Collanti e sigillanti in cartuccia: Ovunque gli SMT debbano essere incollati o sigillati, possono trovare il loro utilizzo le colle sigillanti in cartuccia, che possono essere butiliche, acriliche o poliuretaniche a seconda della tipologia di lavoro da fare.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


Istruzioni di posa degli SMT USB Riwega - tetto a falda Gli SMT USB Riwega vanno posati partendo dal basso parallelamente alla gronda, fissati meccanicamente con chiodi o graffe sulla linea di sovrapposizione superiore, o incollati con 3 strisce di collante butilico in cartuccia USB SIL BUTYL, o di nastro biadesivo butilico USB TAPE 2 BU o USB TAPE 2 BU/CO. In base alla pendenza del tetto, la sovrapposizione degli strati degli SMT USB Riwega non dovrà essere inferiore a 10 cm per pendenze uguali o superiori al 30% (16,7°) ed a 20 cm per pendenze inferiori al 30% (16,7°) . Per garantire perfetta impermeabilità all’acqua, all’aria ed al vento tutte le sovrapposizioni dovranno essere sigillate tramite idonee bande adesive (secondo UNI 11470:2013), che posso essere già incorporate negli SMT USB Riwega (versione TOP SK) oppure applicate separatemente (nastro monoadesivo acrilico con supporto in polietilene USB TAPE 1 PE, nastro biadesivo acrilico USB TAPE 2 AC, collante in cartuccia a base poliuretanica USB SIL ESTRA). Gli SMT USB Riwega nella versione TOP SK con doppia banda adesiva integrata vanno posati rispettando la linea di sovrapposizione marcata sulla superficie del tessuto; la stessa sovrapposizione deve essere sigillata tramite la rimozione dei liner protettivi delle bande adesive contrapposte, che in questo modo potranno combaciare creando un incollaggio immediato ed estremamente resistente.

Esempi di posa

.....

.....

. . .. . . . . .

.......

. tavolato in legno

superfice in cemento (schermo freno al vapore)

coibente termoacustico

Il fissaggio definitivo degli SMT USB Riwega avviene tramite il fissaggio di controlistelli in legno di ventilazione posati in senso ortogonale alla linea di gronda e fissati tramite viti o tasselli alla struttura portante del tetto. E’ obbligatorio l’utilizzo della guarnizione punto chiodo adesiva USB TIP KONT (secondo UNI 11470:2013), la quale va incollata sulla membrana traspirante nel punto dove il controlistello in legno di ventilazione verrà fissato con la vite o con il tassello. In questo modo il foro prodotto sarà perfettamente sigillato evitando eventuali infiltrazioni d’acqua.

..........

.

.

. .

.

.

Le sovrapposizioni verticali degli SMT USB Riwega devono essere sigillate tramite

. ... .

.

idonee bande adesive (nastro monoadesivo acrilico con supporto in polietilene USB TAPE 1 PE, nastro biadesivo acrilico USB TAPE 2 AC, collante in cartuccia a base acrilica USB SIL).


In corrispondenza di camini, lucernari, sfiati o altri punti di interruzione gli SMT USB Riwega dovranno essere accuratamente sigillati sul perimetro dei corpi emergenti tramite l’ausilio di apposite bande adesive (bande adesive butiliche della linea USB COLL o sistemi di sigillatura delle linee AIR STOP o AIR COLL Riwega).

Esempi di posa

Sulle linee di colmo o di conversa i lembi degli SMT USB Riwega provenienti dalle due falde vanno sormontati con una sovrapposizione minima di 20 cm. La sovrapposizione dovrà essere sigillata tramite idonee bande adesive (nastro monoadesivo acrilico con supporto in polietilene USB TAPE 1 PE, nastro biadesivo acrilico USB TAPE 2 AC, collante in cartuccia a base acrilica USB SIL).

Se gli SMT USB Riwega sono posati sopra un secondo tavolato di ventilazione, dovranno essere interrotti prima del colmo o della conversa ad una distanza dallo stesso di circa 5 cm, per consentire il deflusso dell’aria garantendo il buon funzionamento della ventilazione del tetto.

Eventuale rotture o strappi accidentali degli SMT USB Riwega potranno essere riparati utilizzando l’apposito nastro adesivo acrilico USB TAPE PLASTER. Qualora la rottura sia di notevoli dimensioni il nastro USB TAPE PLASTER può essere utilizzato in combinazione con ritagli di SMT Riwega.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


La classificazione degli SMT USB Riwega - Linea Superior Membrane da tetto traspiranti ed altamente traspiranti

USB Protector UV 330

USB Elefant

USB Vita Weld

USB Vita

USB Reflex Plus

1 - Classe A 2 - UDB / USB 3 - Sd = 0,12m

1 - Classe A 2 - UDB / USB 3 - Sd = 0,02m

1 - Classe A 2 - UD / UDB / USB 3 - Sd = 0,25m

1 - Classe A 2 - UDB / USB 3 - Sd = 0,02m

1 - Classe A 2 - UDB / USB 3 - Sd = 0,045m

USB Drenlam diff

USB Classic

USB Classic Light

USB Flamaxx

1 - Classe A 2 - UDB / USB 3 - Sd = 0,02m

1 - Classe B 2 - UDB / USB 3 - Sd = 0,02m

1 - Classe B 2 - UDB / USB 3 - Sd = 0,02m

1 - Classe B 2 - UDB / USB 3 - Sd = 0,02m

Membrane da parete altamente traspiranti

Legenda: 1 - Classe di massa areica secondo UNI 11470:2013 A ≥ 200 g/m2

B ≥ 145 g/m2

C ≥ 130 g/m2

D < 130 g/m2

2 - Classificazione secondo ZVDH USB Windtop UV

USB Wall 120

USB Wall 100

1 - Classe B 3 - Sd = 0,14m

1 - Classe D 3 - Sd = 0,02m

1 - Classe D 3 - Sd = 0,02m

UD = Unterdachbahn UDB = Unterdeckbahn USB = Unterspannbahn 3 - Valore di traspirazione Sd

Schermi freno al vapore

USB Micro Strong

USB Micro 230/20

USB Micro

USB Micro Light

USB Micro 100/20

1 - Classe A 3 - Sd > 2 m

1 - Classe A 3 - Sd = 20 m

1 - Classe B 3 - Sd > 2 m

1 - Classe D 3 - Sd > 2 m

1 - Classe D 3 - Sd = 18 m

Schermi barriera al vapore bituminosi

Schermi barriera al vapore sintetici

DS 65 PE

DS 188 ALU

DS 46 PE

DS 1500 SYN

DS 22 – 430 PP

DS 28 – 750 PP

1 - Classe B 3 - Sd = 140 m

1 - Classe B 3 - Sd = 150 m

1 - Classe D 3 - Sd = 40 m

1 - Classe D 3 - Sd = 1500 m

DS 48 – 1000 PP

DS 48 – 1100 PP

DS 48 – 1300 PP

DS 48 – 1500 PP


Indice: Schermi e membrane traspiranti USB Riwega Linea Superior

Membrane da tetto traspiranti ed altamente traspiranti R2

1

USB Protector UV 330

R2

2

USB Elefant

R2

3

USB Classic

R2

4

USB Classic Light

R2

5

USB Vita Weld

R2

6

USB Vita

R2

7

USB Reflex Plus

R2

8

USB Flamaxx

R2

9

USB Drenlam diff / Light

to pitola a c i d i c e le vo he dal sito: t a c i r Sca tecnic e om d e h e sc ega.c

.riw w w w

Membrane da parete altamente traspiranti R2 10

USB Windtop UV

R2 11

USB Wall 120/100

Schermi freno al vapore R2 12

USB Micro Strong

R2 13

USB Micro

R2 14

USB Micro Light

R2 15

USB Micro 230/20

R2 16

USB Micro 100/20

R2 17

Schermi barriera al vapore sintetici

R2 18

Schermi barriera al vapore bituminosi Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 1

USB Protector UV 330

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

membrana traspirante universale

Art. 02050330 Art. TOP SK 02020330

…la membrana traspirante di nuova generazione per un tetto sempre più tecnologico

3 2 1

3 Strato protettivo inferiore assorbente 2 Film microporoso UV 50 in PUR monolitico, elastico, impermeabile e traspirante 1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabilizzato ai raggi UV

• Alta resistenza meccanica

• Impermeabilità all’acqua

• Alta resistenza ai raggi UV

• Apertura alla diffusione del vapore acqueo

• Alta resistenza alle temperature

• Tenuta al vento

• Velocità di posa dei controlistelli di ventilazione

USB PROTECTOR UV 330 è una membrana impermeabile traspirante di alta grammatura (oltre 320 g/m²) a tre strati; gli strati superiore ed inferiore sono rappresentati da tessuti non tessuti in polipropilene dalle alte prestazioni di tenuta meccanica, che vanno a proteggere il film monolitico elastico centrale a base poliuretanica UV 50. I tre strati vengono accoppiati e saldati tra loro con un innovativo sistema ad espansione molecolare. Il prodotto è disponibile nella versione standard da sigillare con il nastro adesivo acrilico USB TAPE UV, oppure nella versione TOP SK dotata di due bande adesive integrate per una rapido lavoro di sigillatura delle sovrapposizioni. Caratteristiche tecniche e prestazioni: il film monolitico elastico UV 50, abbinato ad un trattamento stabilizzante ai raggi UV (corrispondente circa al 5% del peso del tessuto) praticato sul tessuto non tessuto superiore, rendono USB PROTECTOR UV 330 una membrana fortemente resistente all’esposizione ai raggi UV; questa caratteristica permette di posare il prodotto sui tetti anche in caso di prolungata esposizione ai raggi UV dovuta ai tempi dilatati di lavorazione del cantiere. Le caratteristiche tecniche del prodotto sono garantite per esposizioni fino a 8 mesi. La tenuta è garantita anche in presenza di alte temperature sulla copertura, in quanto USB


Posizionamento USB Protector UV 330 seconda norma UNI 11470:2013 10

1. Struttura portante 2. Tavolato / Cartongesso

9 8

7

5

6

4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Protector 330 UV 6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT

4 2

3. Schermo freno al vapore USB MICRO STRONG

7. Nastro adesivo USB Tape UV o versione TOP SK

3

8. Controlistello di ventilazione 9. Listello porta copertura

1

10. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe A

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: SI

Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn, Unterspannbahn

Disponibile versione TOP SK

PROTECTOR UV 330 resiste da -40 °C a + 100 °C. La grammatura della membrana (oltre 320 g/m²) e la sua resistenza meccanica (oltre 500 N/5cm) lo rendono un prodotto sicuro per qualsiasi applicazione in quanto non è soggetto a lacerazioni o rotture anche in presenza di estreme sollecitazioni meccaniche dovute a calpestio o sfregamento. USB PROTECTOR UV 330 presenta sulla sua superficie una stampa realizzata a righe ortogonali distanti 5 cm tra loro; questa caratteristica facilita e velocizza la posa della controlistellatura di ventilazione in quanto aiuta il posatore ad individuare il posizionamento dei listelli senza dovere ricorrere alla tracciatura delle righe.

Scheda tecnica: USB Protector UV 330 / USB Protector UV 330 TOP SK Materiale: PP.PU.PP Film microporoso: UV 50 PUR monolitico elastico Massa areica (g/m²): EN 1849-2 325 Densitá (kg/m³): EN 1849-1 406 Spessore (mm): EN 1849-2 0,8 Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): EN 1848-2 40 Peso rotolo (kg): 20 Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): EN 12572 150 Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572 0,12 Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): EN 12572 1,2867 *10-12 DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): EN 12572 ca. 250 Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): 0,22 Calore specifico (J/KgK): 1700 Colonna d’acqua (cm): EN 20811 >800 cm Test pioggia battente: superato Classe di impermeabilità: EN13859-1 W1 Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): EN 12311-1 >530 - traverso (N/5 cm): >486 Reazione al fuoco: EN 13501-1 E Stabilità raggi UV: 8 mesi -40°/+100°C nessun delaminamento Temperatura: Colore: rosso salmone

USB PROTECTOR UV 330 viene prodotta nella versione “con doppio nastro acrilico” per garantire l’ermeticità di un tetto, nonché per proteggere il coibente da eventuali infiltrazioni d’acqua o neve. La versione TOP SK è stata ideata dai tecnici Riwega e si è evoluta nell’ultimo decennio come soluzione più idonea e perfetta per una posa a regola d’arte del prodotto PROTECTOR UV 330 ed altri SMT.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega

R2 1


R2 2

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

USB Elefant

membrana ad alta traspirazione

Art. 100 02050100 Art. 100 TOP SK 02020234 Art. 150 02050150 Art. 150 TOP SK 02020233 Art. 200 02050210 Art. 200 TOP SK 020202321

La pelle dell’elefante sopra il tetto… robusta e traspirante.

3 2 1

3 Doppio strato speciale „grip“ protettivo inferiore assorbente 2 Film microporoso UV 10 in PP, impermeabile e traspirante 1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabilizzato ai raggi UV

• Alta permeabilità al vapore acqueo

• Antiscivolo

• Impermeabilità all’acqua ed alla pioggia battente

• Ecocompatibile/Riciclabile

• Impermeabilità al vento

• Garantita nel tempo

• Altissima resistenza allo strappo

• Oltre 13 anni di esperienza

• Antiriflesso

USB ELEFANT è una membrana impermeabile ad alta traspirazione a tre strati; gli strati superiore ed inferiore sono rappresentati da tessuti non tessuti in polipropilene di alta grammatura che vanno a proteggere il film microporoso centrale in polipropilene UV 10. I tre strati vengono accoppiati e saldati tra loro tramite termosaldatura. Il film microporoso UV 10, abbinato ad un trattamento stabilizzante ai raggi UV praticato sul tessuto non tessuto superiore (corrispondente circa al 5% del peso del tessuto), rendono USB ELEFANT una membrana stabile all’esposizione ai raggi UV per il tempo necessario alla posa della copertura definitiva. In questo caso le caratteristiche tecniche del prodotto sono garantite per esposizioni fino a 4 mesi. L’importante grammatura della membrana (230 g/m²) rende USB ELEFANT un prodotto ad elevata resistenza meccanica (433 N/5 cm) ed estremamente resistente alla pioggia battente (colonna d’acqua di oltre 8 metri); grazie a queste caratteristiche USB ELEFANT rappresenta una delle soluzioni più sicure per l’impermeabilità del proprio tetto, anche in presenza di piogge consistenti durante le fasi di costruzione. E’ la membrana ideale per poter camminare sul tetto senza il rischio di creare rotture o lacerazioni della membrana stessa.


Posizionamento USB Elefant seconda norma UNI 11470:2013 10

1. Struttura portante 2. Tavolato / Cartongesso

9 8

7

5

6

4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Elefant 6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT

4 2

3. Schermo freno al vapore USB Micro Strong

7. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK

3

8. Controlistello di ventilazione 9. Listello porta copertura

1

10. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe A

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: NO

Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn, Unterspannbahn

Disponibile versione TOP SK

USB ELEFANT, grazie alla sua resistenza meccanica ed al suo spessore risulta essere la membrana ideale per due impieghi particolari: 1. l’impermeabilizzazione di un tetto a falda in cemento (non coibentato), dove il rischio principale sono le lacerazioni delle membrane causate dalla presenza di ruvidità o sporgenza di elementi inerti dal cemento 2. la successiva applicazione di coppi o tegole con malta o schiuma. In questo caso Riwega garantisce che la membrana traspirante USB Elefant grazie alla particolare ruvidità della sua superficie è la base ideale per l‘adesione di malte e/o schiume poliuretaniche. Ciò che invece Riwega non puo garantire è la tenuta nel tempo del sistema di fissaggio che dovrà essere garantita dal posatore tramite l‘utilizzo di

Scheda tecnica: Materiale: Film microporoso: Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm): Larghezza rotolo (mm):

malte o schiume adeguate. USB Elefant / USB Elefant TOP SK PP.PP.PP speciale UV 10 EN 1849-2 238 EN 1849-1 397 EN 1849-2 0,6 EN 1848-2

ATTENZIONE: Riwega consiglia vivamente la posa della copertura tramite l‘utilizzo dei ganci antiscivolo, così da ottenere un fissaggio meccanicamente stabile nel tempo, microventilato ed evitando così di interrompere l‘eventuale flusso verso la gronda di eventuali infiltrazioni d‘acqua dalla copertura.

1000/1500/2000

Lunghezza rotolo (m): EN 1848-2 40/40/35 Peso rotolo (kg): 10/15/17 Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): EN 12572 33 Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572 0,02 Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): EN 12572 5,8485 *10-12 DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): EN 12572 ca. 1000 Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): 0,22 Calore specifico (J/KgK): 1700 Colonna d’acqua (cm): EN 20811 >800 Test pioggia battente: superato Classe di impermeabilità: EN13859-1 W1 Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): EN 12311-1 >433 - traverso (N/5 cm): >360 Reazione al fuoco: EN 13501-1 E Stabilità raggi UVA: 4 mesi Temperatura: -40°/+90°C nessun delaminamento Colore: rosso vinaccia/grigio I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega

R2 2


R2 3

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

USB Classic

membrana ad alta traspirazione

Art. 02010160 Art. TOP SK 02020161

La prima, piú diffusa membrana originale altamente traspirante

3 2 1

• • • • •

3 Strato protettivo inferiore assorbente 2 Film microporoso UV 10 in PP, impermeabile e traspirante 1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabilizzato ai raggi UV

Alta permeabilità al vapore acqueo Impermeabilità all’acqua Impermeabilità al vento Alta resistenza allo strappo Antiriflesso

• • • • •

Antiscivolo Ecocompatibile / riciclabile Garantita nel tempo Resistente al caldo estivo Resistente ai raggi UV

USB CLASSIC è una membrana impermeabile ad alta traspirazione a tre strati; gli strati superiore ed inferiore sono rappresentati da tessuti non tessuti in polipropilene che vanno a proteggere il film microporoso centrale in polipropilene UV 10. I tre strati vengono accoppiati e saldati tra loro tramite termosaldatura. Il film microporoso UV 10, abbinato ad un trattamento stabilizzante ai raggi UV praticato sul tessuto non tessuto superiore (corrispondente circa al 5% del peso del tessuto), rendono USB CLASSIC una membrana stabile all’esposizione ai raggi UV per il tempo necessario alla posa della copertura definitiva. In questo caso le caratteristiche tecniche del prodotto sono garantite per esposizioni fino a 4 mesi. La grammatura della membrana (185 g/m²) rende USB CLASSIC il prodotto di base per la realizzazione di un pacchetto tetto che soddisfi le vigenti normative ma che allo stesso tempo presenti un rapporto qualità/prezzo molto interessante.


Posizionamento USB Classic seconda norma UNI 11470:2013 10

1. Struttura portante 2. Tavolato / Cartongesso

9 8

7

5

6

4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Classic 6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT

4 2

3. Schermo freno al vapore USB MICRO

7. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK

3

8. Controlistello di ventilazione 9. Listello porta copertura

1

10. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe B

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: NO

Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn, Unterspannbahn

Disponibile versione TOP SK

Scheda tecnica: USB Classic / USB Classic TOP SK Materiale:

PP.PP.PP

Film microporoso:

UV 10

Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³):

EN 1849-2 EN 1849-1

185 343

Spessore (mm):

EN 1849-2

0,54

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m):

EN 1848-2

50

Peso rotolo (kg): Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ):

14 EN 12572

Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572

37 0,02

Per garantire una totale garanzia di sigillatura all’acqua ed al vento della membrana traspirante USB CLASSIC, viene proposto il nastro adesivo acrilico, retinato, con supporto in polietilene USB TAPE 1 PE. Questo tipo di nastro risulta particolarmente efficace

Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa):

EN 12572

5,2162 *10-12

in svariati punti di sigillatura, come la sovrapposizione orizzonta-

DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore):

EN 12572

ca. 1000

spirante oppure la giunzione tra membrana e svariati componenti edili (murature, legno, camini, sfiati in plastica o metallo, ecc.)

Conducibilità termica lambda-λ (W/mK):

0,22

Calore specifico (J/KgK):

1700

Colonna d’acqua (cm):

EN 20811

Test pioggia battente:

>400 cm superato

Classe di impermeabilità:

EN13859-1

W1

Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): - traverso (N/5 cm):

EN 12311-1

>353 >250

Reazione al fuoco:

EN 13501-1

Stabilità raggi UVA: Temperatura: Colore:

le, le giunzioni verticali o compluvi e displuvi della membrana tra-

E 4 mesi

-40°/+90°C verde / bianco

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega

R2 3


R2 4

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

USB Classic Light membrana ad alta traspirazione

Art. 02010140 Art. TOP SK 020201501

La più leggera per il tetto, la più resistente per la parete

3 2 1

• • • •

3 Strato protettivo inferiore assorbente 2 Film microporoso UV 10 in PP, impermeabile e traspirante 1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabilizzato ai raggi UV

Alta permeabilità al vapore acqueo Impermeabilità all’acqua Impermeabilità al vento Leggera

• • • •

Antiriflesso Antiscivolo Ecocompatibile / riciclabile Garantita nel tempo

USB CLASSIC LIGHT è una membrana impermeabile ad alta traspirazione a tre strati; gli strati superiore ed inferiore sono rappresentati da tessuti non tessuti in polipropilene che vanno a proteggere il film microporoso centrale in polipropilene UV 10. I tre strati vengono accoppiati e saldati tra loro tramite termosaldatura. Con la sua massa areica di 155 g/m2 USB CLASSIC LIGHT è la membrana traspirante più leggera per l’utilizzo sul tetto (secondo la norma UNI solo per pendenze superiori al 30%), ma allo stesso tempo è la più pesante e robusta tra le membrane traspiranti da parete, come rivestimento del cappotto termico in caso di parete ventilata.


Posizionamento USB Classic Light seconda norma UNI 11470:2013 1. Struttura portante

13

11 6

R2 4

2. Tavolato / Cartongesso 7

12 8 6

10

9

7

5

4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Classic Light 6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 7. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK

4 2

3. Schermo freno al vapore USB MICRO

8. Controlistello di ventilazione 9. Secondo tavolato o pannello OSB

3

10. Membrana traspirante USB Elefant 11. Controlistello di microventilazione

1

12. Listello porta copertura 13. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe B

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: NO

Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn, Unterspannbahn

Disponibile versione TOP SK

I concetti di impermeabilità all’acqua, all’aria ed al vento definiti per il tetto devono essere interpretati alla stessa maniera anche per le pareti. In questo caso è fondamentale che un eventuale cappotto di una parete ventilata sia protetto verso l’esterno da una membrana traspirante. USB CLASSIC LIGHT è la membrana traspirante da parete con la maggiore grammatura per conciliare le caratteristiche di adeguata resistenza meccanica ed allo strappo con quelle di impermeabilità all’acqua e di tenuta al vento.

Scheda tecnica: USB Classic Light / USB Classic Light TOP SK Materiale: PP.PP.PP Film microporoso: UV 10 Massa areica (g/m²): EN 1849-2 155 Densitá (kg/m³): EN 1849-1 388 Spessore (mm): EN 1849-2 0,4 Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

7

9

1500

Lunghezza rotolo (m): EN 1848-2 50 Peso rotolo (kg): 12 Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): EN 12572 50 Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572 0,02 Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): EN 12572 3,8600 *10-12 DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): EN 12572 ca. 1000 Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): 0,22 Calore specifico (J/KgK): 1700 Colonna d’acqua (cm): EN 20811 >400 cm Test pioggia battente: superato Classe di impermeabilità: EN13859-1 W1 Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): EN 12311-1 >250 - traverso (N/5 cm): >170 Reazione al fuoco: EN 13501-1 E Stabilità raggi UVA: 4 mesi Temperatura: -40°/+90°C nessun delaminamento Colore: azzurro/bianco

8

6

5

4

3

2

1

Esempio di posizionamento a parete 1. Finitura interna 2. Coibentazione interna 3. Pannello X-Lam (o sistema a telaio) 4. Cappotto esterno 5. Membrana traspirante USB Classic Light 6. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK 7. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 8. Listello di ventilazione 9. Rivestimento esterno

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 5

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

USB Vita Weld membrana ad alta traspirazione

Art. 02010340

La membrana traspirante saldabile a caldo

3 2 1

3 Film in TPEE saldabile a caldo 2 Materassino in Poliestere 1 Film in TPEE saldabile a caldo con filamenti PET antiscivolo

• Saldabile a caldo per una totale sigillatura di sormonti ed interruzioni • Apertura alla diffusione del vapore acqueo

• Possibilità di posa su pendenze inferiori rispetto agli altri tipi di membrana • Alta resistenza ai raggi UV

• Tenuta al vento

USB VITA WELD è una membrana impermeabile traspirante di alta grammatura (340 g/m²) a quattro strati; un materassino di fibre di poliestere rivestito sui due lati da una spalmatura dell’innovativo materiale sintetico TPEE saldabile a caldo. L’ultimo strato è rappresentato da uno strato di fibre di poliestere sulla superficie superiore che funge da strato antiscivolo. Caratteristiche tecniche e prestazioni: la caratteristica principale di USB VITA WELD è rappresentata dalla possibilità di essere saldata a caldo per sigillarne i sormonti e le interruzioni. Infatti è sufficiente l’azione di un operatore con un phon ad aria calda (di tipo industriale, comunemente utilizzato dagli impermeabilizzatori, ca 250°C), passato nella sovrapposizione della membrana, per fonderne le superfici in TPEE e creare una vera e propria saldatura che garantisce perfetta impermeabilità all’acqua, all’aria ed al vento nei punti più critici del’impermeabilizzazione, anche per falde con pendenze minime (fino a 5° o su tetti piani con impermeabilizzazione aggiuntiva) La superficie in TPEE inoltre rende USB VITA WELD una membrana fortemente resistente all’esposizione ai raggi UV; questa caratteristica permette di posare il prodotto sui tetti anche in caso di prolungata esposizione ai raggi UV dovuta ai tempi dilatati di lavorazione del cantiere. Le caratteristiche tecniche del prodotto sono garantite per esposizioni fino a 6 mesi. Eventuale rotture o strappi accidentali di USB VITA WELD potranno essere riparati saldando a caldo pezzi dello stesso prodotto sulle zone danneggiate. Nel caso si volesse utilizzare un nastro adesivo per effettuare sigillature, si raccomanda di utilizzare il prodotto USB TAPE UV, stabile ai raggi UV.


Posizionamento USB Vita Weld seconda norma UNI 11470:2013 9

R2 5

1. Struttura portante 8 7 6

2

2. Tavolato / Cartongesso 3. Schermo freno al vapore USB Micro Strong

5

4. Coibentazione

4

6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT

3

5. Membrana traspirante USB Vita Weld 7. Controlistello di ventilazione 8. Listello porta copertura 9. Copertura

1

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe A

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: SI

Classificazione secondo ZVDH: Unterdachbahn, Unterdeckbahn, Unterspannbahn

Scheda tecnica: Materiale: Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm):

USB Vita Weld PET.TPEE.PET.TPEE EN 1849-2 340 EN 1849-1 486 EN 1849-2 0,7

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): Peso rotolo (kg): Allungamento a rottura lungo Allungamento a rottura traverso Lacerazione al chiodo lungo (N) Lacerazione al chiodo traverso (N) Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): Calore specifico (J/KgK): Colonna d’acqua (cm): Test pioggia battente: Classe di impermeabilità: Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): - traverso (N/5 cm): Reazione al fuoco: Stabilità raggi UVA: Temperatura: Colore:

EN 1848-2 EN 12311-2 EN 12311-2

30 15,30 20% 70%

EN 13859-1

175

EN 13859-1

180

EN 12572

357

EN 12572

0,25

EN 12572

0,5406 *10-12

EN 12572

ca. 90

EN 20811

0,22 1700 >900 cm superato W1

EN13859-1 EN 12311-1 EN 13501-1

>600 >400 E 6 mesi -40°/+120°C nero

8 6

7

5

4

3 2 1

Esempio di posizionamento su tetto piano 1. Struttura portante Xlam 2. Schermo freno al vapore USB Micro Strong 3. Coibentazione 4. Membrana traspirante USB Vita Weld 5. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 6. Controlistello di ventilazione 7. Secondo tavolato o pannello OSB 8. Membrana impermeabile Evalon - Planus

USB Vita Weld puó essere utilizzata come membrana traspirante su un tetto piano o poco pendente per la tenuta al vento sotto un'eventuale ventilazione di sfogo al vapore prima di mettere un secondo tavolato e un'impermeabilizzazione come Evalon - Planus

Per garantire perfetta impermeabilità all’acqua, all’aria ed al vento tutte le sovrapposizioni di USB VITA WELD devono essere sigillate tramite saldatura effettuata con phon ad aria calda ad una temperatura di circa 250/300 gradi ed un rullo da impermeabilizzatore per pressare la zona di saldatura.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 6

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

USB Vita

membrana ad alta traspirazione

Art. 02010303 Art. TOP SK 02020310

La membrana ad alta traspirazione altamente resistente ai raggi UV

2 1

2 Tessuto non tessuto in poliestere 1 Spalmatura in poliacrilato, altamente resistente ai raggi UV

• Resistente ai raggi UV fino a 9 mesi

• Peso: 270 g/m2 (20 kg/rotolo)

• Spalmatura speciale in poliacrilato,

• Ideale per tetti inclinati a partire da 10°

impermeabile all‘acqua e traspirante al vapore

• Disponibile nella versione TOP SK

USB VITA è una membrana ad alta traspirazione prodotta per Riwega, realizzata in tessuto di poliestere spalmato con miscela speciale di poliacrilato nel colore grigio perla. La membrana USB VITA garantisce un’impermeabilità all’acqua ed al vento, una lunga ed ottima durata ai raggi UV (anche senza copertura) ed un’elevatissima traspirabilità grazie alla sua spalmatura in poliacrilato. Grazie a queste sue caratteristiche USB VITA risulta essere una perfetta membrana traspirante per garantire impermeabilità e resistenza meccanica anche in occasione di esposizione prolungata ai raggi UV dovuta al perdurare dei tempi di lavorazione del cantiere. I suoi 9 mesi di stabilità ai raggi UV infatti la collocano tra i prodotti più duraturi che sopportano meglio queste condizioni.


Posizionamento USB Vita seconda norma UNI 11470:2013 10

1. Struttura portante 9 8

5

6

4 2

3

2. Tavolato / Cartongesso 7

3. Schermo freno al vapore USB Micro 4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Vita 6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 7. Nastro adesivo USB Tape UV o versione TOP SK 8. Controlistello di ventilazione 9. Listello porta copertura

1

10. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe A

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: SI

Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn, Unterspannbahn

Disponibile versione TOP SK

Scheda tecnica: Materiale: Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm):

USB Vita / USB Vita TOP SK PES-Acrilico EN 1849-2 270 EN 1849-1 540 EN 1849-2 0,5

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): Peso rotolo (kg): Allungamento a rottura lungo Allungamento a rottura traverso Lacerazione al chiodo lungo (N) Stabilità dimensionale Lacerazione al chiodo traverso (N) Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): Calore specifico (J/KgK): Colonna d’acqua (cm): Test pioggia battente: Classe di impermeabilità: Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): - traverso (N/5 cm): Reazione al fuoco: Stabilità raggi UVA: Temperatura: Colore:

EN 1848-2 EN 12311-2 EN 12311-2

50 20,25 30% 35%

EN 13859-1 EN 1107-2

130 <1%

EN 13859-1

140

EN 12572

40

EN 12572

0,02

EN 12572

4,8250 *10-12

EN 12572

ca. 1200

EN 20811

0,22 1700 >200 cm superato W1

Grazie alla sua composizione USB VITA viene garantita per l’esposizione ai raggi UV fino a 9 mesi. Anche le sigillature quindi dovranno garantire la stessa resistenza; per questo motivo il prodotto che deve essere utilizzato per sigillare questo tipo di membrana è USB TAPE UV, un nastro adesivo

EN13859-1

acrilico con il supporto in polietilene stabilizzato ai raggi UV.

EN 12311-1

>320 >200 EN 13501-1 E 9 mesi -40°/+100°C grigio perlato/grigio antracite

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega

R2 6


R2 7

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

USB Reflex Plus

membrana riflettente ad alta traspirazione

Art. 02010302 Art. TOP SK 02020309

La membrana traspirante con effetto riflettente

4 3 2 1

4 Strato protettivo inferiore assorbente 3 Membrana funzionale in PP, impermeabile e traspirante 2 Retina di rinforzo in polietilene 1 Strato superiore riflettente in alluminio preforato con film protettivo trasparente antiossidante in PE

• Termoriflettente

• Impermeabilità all‘acqua

• Aumenta lo sfasamento del calore

• Impermeabilità al vento

• Alta permeabilità al vapore acqueo

• Alta resistenza allo strappo

USB REFLEX PLUS è una membrana termosaldata a 4 strati rinforzata. Il penultimo strato esterno è rappresentato da un film in alluminio preforato, protetto con un ulteriore film in PE antiossidante; il film in alluminio ha lo scopo di riflettere i raggi infrarossi provenienti dall’esterno portatori del calore per irraggiamento.L’emissivita è l’attitudine della superficie di un materiale ad emettere energia sotto forma di irraggiamento per effetto della sua temperatura superficiale. E’ un valore compreso tra il seguente intervallo: 0 < ε < 1. Minore il valore di emissivita, minore l’energia irradiata dalla sua superficie. USB Reflex Plus ha un coefficiente di emissività pari a 0,168 (16,8%); ciò significa che il 16,8% dell’energia incidente viene emessa (passa verso l’interno), mentre l’ 83,2% viene riflessa; di conseguenza, questo minimo passaggio di energia, si traduce in minor apporto di calore sul coibente sottostante e quindi un notevole miglioramento delle prestazioni del pacchetto termico, sia in regime estivo che in regime invernale.


Posizionamento USB Reflex Plus seconda norma UNI 11470:2013 10

1. Struttura portante 9 8

5

6

4 2

3

2. Tavolato / Cartongesso 7

3. Schermo freno al vapore USB Micro 4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Reflex Plus 6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 7. Nastro adesivo USB Tape Reflex o versione TOP SK 8. Controlistello di ventilazione 9. Listello porta copertura

1

10. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe A

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: NO

Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn, Unterspannbahn

Disponibile versione TOP SK

I concetti di impermeabilità all’acqua, all’aria ed al vento e di termoriflettenza definiti per il tetto devono essere interpretati alla stessa maniera anche per le pareti. In questo caso è fondamentale che un eventuale cappotto di una parete ventilata sia protetto verso l’esterno da una membrana traspirante. USB Reflex Plus è la membrana traspirante termoriflettente da parete che unisce il miglioramento termico estivo ed invernale del cappotto con quelle di impermeabilità all’acqua e di tenuta al vento.

Scheda tecnica: USB Reflex Plus / USB Reflex Plus TOP SK Materiale: PP.PP.Alu.PE Film microporoso: UV 10 Massa areica (g/m²): EN 1849-2 200 Densitá (kg/m³): EN 1849-1 400 Spessore (mm): EN 1849-2 0,5 Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): EN 1848-2 50 Peso rotolo (kg): 15,000 Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): EN 12572 90 Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572 0,045 Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): EN 12572 2,1444 *10-12 DVA diffusione vapore EN 12572 ca. 530 acqueo (g/m²/24 ore): Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): 0,22 Calore specifico (J/KgK): 1700 Coefficiente di riflessione R 0,832 Coefficiente di emissione ε 0,168 Colonna d’acqua (cm): EN 20811 >350 Test pioggia battente: superato Classe di impermeabilità: EN13859-1 W1 Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): EN 12311-1 >350 - traverso (N/5 cm): >190 Reazione al fuoco: EN 13501-1 E Stabilità raggi UVA: 4 mesi Temperatura: -40°/+80°C nessun delaminamento Colore: argento/grigio

Grazie alla sua composizione USB REFLEX PLUS è una membrana traspirante con la superficie altamente riflettente; per questo motivo il prodotto che deve essere utilizzato per sigillare questo tipo di membrana è USB TAPE REFLEX, un nastro adesivo acrilico con il supporto in alluminio, a sua volta riflettente come tutto il resto della superficie.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega

R2 7


Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

USB Flamaxx

R2 8

membrana ad alta traspirazione

Art. 02010150 Art. TOP SK 02020152

La membrana ad alta traspirazione ritardante alla fiamma

3 2 1

3 Strato protettivo inferiore assorbente e difficilmente infiammabile 2 Film microporoso UV 10 in PP, impermeabile e traspirante 1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabilizzato ai raggi UV e autoestinguente

• Autoestinguente

• Alta resistenza allo strappo

• Alta permeabilità al vapore acqueo

• Antiriflesso

• Impermeabilità all’acqua

• Antiscivolo

• Impermeabilità al vento

• Ecocompatibile/Riciclabile

USB FLAMAXX La scelta dei materiali non infiammabili e la particolare cura dei dettagli nelle varie fasi di produzione, costituiscono i requisiti fondamentali che fanno della USB FLAMAXX la prima membrana ritardante alla fiamma, altamente traspirante e resistente allo strappo. La massima sicurezza ed affidabilità sono garantite dall’assoluto rispetto delle normative Europee e, soprattutto, da uno speciale procedimento per la termosaldatura attraverso un apposito impianto di produzione.


Posizionamento USB Flamaxx seconda norma UNI 11470:2013 10

1. Struttura portante 9 8

5

6

4 2

3

2. Tavolato / Cartongesso 7

3. Schermo freno al vapore USB Micro 4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Flamaxx 6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 7. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK 8. Controlistello di ventilazione 9. Listello porta copertura

1

10. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe B

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: NO

Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn, Unterspannbahn

Disponibile versione TOP SK

Scheda tecnica: Materiale: Film microporoso: Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm):

USB Flamaxx / USB Flamaxx TOP SK PP.PP.PP UV 10 EN 1849-2 150 EN 1849-1 300 EN 1849-2 0,50

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): Peso rotolo (kg): Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): Calore specifico (J/KgK): Colonna d’acqua (cm): Test pioggia battente: Classe di impermeabilità: Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): - traverso (N/5 cm): Reazione al fuoco:

EN 1848-2

50 12

EN 12572

40

EN 12572

0,02

EN 12572

4,8250 *10-12

EN 12572

ca. 1000

EN 20811

0,45 1700 >200 cm superato W1

Stabilità raggi UVA: Temperatura: Colore:

EN13859-1 EN 12311-1

>340 >250 EN 13501-01 E DIN 4102-1 B1 SIA 5.1 4 mesi -40°/+90°C nessun delaminamento blu scuro/grigio chiaro

Grazie al suo particolare sistema di termosaldatura, USB FLAMAXX risulta essere ritardante al fuoco in quanto in presenza di fiamme provenienti dalla superficie inferiore si estingue senza rilasciare residui o colate incandescenti; al momento della scomparsa della fiamma anche USB FLAMAXX interrompe la sua combustione. Questo fenomeno non cambia la sua classe di resistenza al fuoco secondo la norma europea EN 13501-01 che rimane classe E come per tutti gli altri SMT Riwega; cambiano invece le classi secondo la norma tedesca DIN 4102, passando da B2 a B1 e secondo la norma svizzera SIA per la quale si colloca in classe 5.1.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega

R2 8


R2 9

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

USB Drenlam

struttura tridimensionale in polietilene

Art. Diff SK 02064011 Art. Light 02064010

USB Drenlam Diff SK

Le membrane drenanti antirombo per coperture metalliche USB Drenlam Light

USB Drenlam vengono posate sotto coperture in :

• Rame

• Lamiera

• Zinco Titanio

• Alluminio

• Acciaio

USB DRENLAM LIGHT è una rete tridimensionale composta da monofili estrusi in polietilene con carbon black (stabilizzante ai raggi UV), con morfologia isometrica a piramide per creare uno strato separatore drenante e come difesa antirombo, per i rumori prodotti da pioggia e gradine, sotto le coperture metalliche (lamiera, rame, zinco-titanio, ecc.) grazie all'efficace fonoassorbenza consentita dall'estrema elasticità dei suoi monofilamenti. USB USB DRENLAM DIFF SK è la combinazione della rete tridimensionale con una membrana impermeabile altamente traspirante, per offrire in un’unica posa, le caratteristiche dei due componenti; USB DRENLAM DIFF SK presenta su un lato una cimosa dotata di nastro adesivo incorporato per garantire una perfetta sigillatura sui sormonti della membrana.


Posizionamento USB Drenlam Diff SK seconda norma UNI 11470:2013

R2 9

1. Struttura portante

11 9

8

2. Tavolato / Cartongesso

10

7

5

6

2

3. Schermo freno al vapore USB Micro 4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Classic Light

4

6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT

3

8. Controlistello di ventilazione

7. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK 9. Secondo tavolato o pannello OSB

1

10. USB Drenlam Diff SK 11. Copertura metallica

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: NO

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe A Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn, Unterspannbahn USB DRENLAM LIGHT rappresenta lo strato separatore, drenante

12

ed antirombo, tra la copertura metallica ed una eventuale

11

impermeabilizzazione precedentemente posizionata sul tetto;

8

tale strato consente l’evacuazione delle condense che possono provocata da pioggia e grandine che colpiscono la copertura.

3

USB Drenlam Diff SK

Light PP con carbon black 350 44 8

Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore a 2 kPa (mm):

EN 1849-2 EN 1849-1 EN 1849-2

PP. 3 strati + PP strato drenante 510 (160 + 350) 213 + 44 8,75 (0,75 + 8)

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

1400

Lunghezza rotolo (m): Peso rotolo (kg): Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd(m): Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): Calore specifico (J/KgK): Colonna d’acqua (cm): Test pioggia battente: Classe di impermeabilità: Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): - traverso (N/5 cm): Reazione al fuoco: Stabilità raggi UVA: Temperatura: Colore:

EN 1848-2

25 20

25 11

27

EN 12572

0,02

EN 12572

7,1481 *10-12

EN 12572

ca. 1500

EN 20811

0,45 1700 >200 cm superato W1

7 7

4

Scheda tecnica:

EN 12572

5

6

formarsi sotto la copertura metallica, e riduce la diffusione acustica

Materiale:

9

10

2 1

Posizionamento USB Drenlam Light 1. Struttura portante 2. Tavolato / Cartongesso 3. Schermo freno al vapore USB Micro 4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Classic Light 6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 7. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK 8. Controlistello di ventilazione

EN13859-1 EN 12311-1

9. Secondo tavolato o pannello OSB 10. Membrana traspirante USB Elefant 11. USB Drenlam Light 12. Copertura metallica

Altre

due

indicazioni

tecniche

molto

importanti

riguardanti i prodotti USB Drenlam sono i seguenti:

>260 >210 EN 13501-01 E E 3 mesi 3 mesi -40°/+90°C nessun delaminamento grigio/ nero nero

- Indice dei vuoti 95% - Abbattimento acustico ΔLW (dB) 28 (EN ISO 712-2)

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 10

USB Windtop UV

membrana da parete ad alta traspirazione

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2 Art. 02010301

Per una facciata traspirante, resistente al vento e ai raggi UV

2 1

2 Tessuto non tessuto in poliestere 1 Spalmatura poliuretanica stabile ai raggi UV

• Resistente al diretto contatto con i raggi UV

• Garantita nel tempo

• Permeabile al vapore acqueo

• Per pareti ventilate

• Impermeabile all‘acqua e al vento

USB WINDTOP UV è una membrana traspirante da parete termosaldata a due strati. Il tessuto in poliestere di supporto è rivestito con una spalmatura poliuretanica speciale resistente ai raggi UV. Questa particolare composizione rende USB WINDTOP UV la membrana ideale per l’impermeabilizzazione e la tenuta al vento dei cappotti termici nelle facciate ventilate in cui il rivestimento di finitura sia rappresentato da una superficie discontinua (doghe, pannelli, tavole, ecc.) attraverso le cui fughe ci sia un passaggio di luce e raggi UV. Per una corretta garanzia di tenuta, le fughe del rivestimento esterno discontinuo non devono superare i 20 mm.


Posizionamento USB Windtop UV a parete in muratura

R2 10

1. Intonaco interno 2. Muratura 3. Rasatura esterna 4. Cappotto esterno

7

5. Membrana traspirante USB Windtop UV 6. Nastro adesivo USB Tape UV o versione TOP SK 7. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 8. Listello di ventilazione

6

9

8

5

9. Rivestimento esterno discontinuo

4

3

2

1

Grazie alla sua composizione USB WINDTOP UV viene garantita come stabile (con fughe di max. 20 mm) all’esposizione ai raggi UV. Anche le sigillature quindi dovranno garantire la stessa resistenza; per questo motivo il prodotto che deve essere utilizzato per sigillare questo tipo di membrana è USB TAPE UV, un nastro adesivo acrilico con il supporto in polietilene stabilizzato ai raggi UV.

Scheda tecnica: Materiale: Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm):

USB Windtop UV PU/PES EN 1849-2 165 EN 1849-1 392 EN 1849-2 0,42

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): EN 1848-2 50 Peso rotolo (kg): 13 Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): EN 12572 333 Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572 0,14 Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): EN 12572 0,5796 *10-12 DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): EN 12572 ca. 150 Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): 0,22 Calore specifico (J/KgK): 1700 Colonna d’acqua (cm): EN 20811 >250 cm Test pioggia battente: superato Classe di impermeabilità: EN13859-1 W1 Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): EN 12311-1 >171 - traverso (N/5 cm): >277 Reazione al fuoco: EN 13501-1 E Stabilità raggi UVA: stabile Temperatura: -40°/+90°C nessun delaminamento Colore: nero/grigio

7

6

9

8

5

4

3

2 1

Variante su parete in legno 1. Finitura interna 2. Coibentazione interna 3. Pannello strutturale X-Lam (o sistema a telaio) 4. Cappotto esterno 5. Membrana traspirante USB Windtop UV 6. Nastro adesivo USB Tape UV o versione TOP SK 7. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 8. Listello di ventilazione 9. Rivestimento esterno discontinuo

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 11

USB Wall 120 / 100 membrana da parete ad alta traspirazione

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2 Art. 100 02010080 Art. 120 02010090 Art. 120 TOP SK 02020121

Le membrane ad alta traspirazione per l’impermeabilizzazione al vento delle pareti

3 2 1

3 Strato protettivo inferiore 2 Film microporoso UV 10 1 Strato protettivo superiore stabilizzato ai raggi UV

• Permeabile al vapore acqueo

• Ecocompatibile/riciclabile

• Impermeabile all’acqua

• Su richiesta disponibile fino a 3 m di larghezza

• Impermeabile al vento

• Ideale per l‘impermeabilità al vento su parete

• Peso ridotto

• 3 strati termosaldati

• Antiriflesso

USB WALL 120 e USB WALL 100 sono membrane termosaldate a tre strati, ad alta traspirazione di bassa grammatura (115 e 100 g/m²). Con le loro caratteristiche sono i prodotti specifici per garantire impermeabilità all’acqua ed al vento nel rivestimento esterno di pareti ventilate. Esse si collocano direttamente sul cappotto esterno nel caso di facciate ventilate con rivestimento esterno continuo.


Posizionamento USB Wall 120 / 100 a parete in muratura

R2 11

1. Intonaco interno 2. Muratura 3. Rasatura esterna

7

4. Cappotto esterno 5. Membrana traspirante USB Wall 120/100 6. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK (disp solo su USB Wall 120)

6

7. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 8. Listello di ventilazione 9. Rivestimento esterno continuo

9

8

5

4

3

2

1

Per garantire una totale garanzia di sigillatura all’acqua ed al vento delle membrane traspiranti USB Wall 120 o USB Wall 100, deve essere utilizzato il nastro adesivo acrilico, retinato, con supporto in polietilene USB TAPE 1 PE. Questo tipo di nastro risulta particolarmente efficace in svariati punti di sigillatura, come la sovrapposizione orizzontale, le giunzioni verticali oppure la giunzione tra membrana e svariati componenti edili (murature, legno, serramenti, sfiati in plastica o metallo, ecc.)

Scheda tecnica: Materiale: Film microporoso: Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm):

USB Wall 120 USB Wall 120 TOP SK USB Wall 100 PP.PP.PP PP.PP.PP UV 10 UV 10 EN 1849-2 115 100 303 303 EN 1849-1 EN 1849-2 0,38 0,33

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

1500

Lunghezza rotolo (m): EN 1848-2 50 50 Peso rotolo (kg): 9 8 Coefficiente di resistenza al 53 61 passaggio del vapore (µ): EN 12572 Strato d‘aria equivalente al 0,02 0,02 passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572 Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): EN 12572 3,6415 *10-12 3,1639 *10-12 DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): EN 12572 ca. 1000 ca. 1000 Conducibilità termica 0,22 0,22 lambda-λ (W/mK): Calore specifico (J/KgK): 1700 1700 Colonna d’acqua (cm): EN 20811 >200 >200 cm Test pioggia battente: superato superato Classe di impermeabilità: EN13859-1 W1 W1 Resistenza strappo: >216 >230 - lungo (N/5 cm): EN 12311>152 >140 - traverso (N/5 cm): 1 Reazione al fuoco: EN 13501-1 E E Stabilità raggi UVA: 3 mesi 3 mesi Temperatura: -40°/+90°C nessun delaminamento Colore: grigio/bianco grigio/bianco

7

6

9

8

5

4 3

2 1

Variante su parete in legno 1. Finitura interna 2. Coibentazione interna 3. Pannello strutturale X-Lam (o sistema a telaio) 4. Cappotto esterno 5. Membrana traspirante USB Wall 120/100 6. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK (disp solo su USB Wall 120) 7. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 8. Listello di ventilazione 9. Rivestimento esterno continuo

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 12

USB Micro Strong

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

freno al vapore

Art. 02030195 Art. TOP SK 02020191

Lo schermo freno al vapore extra-forte

3 2 1

3 Doppio strato speciale „grip“ protettivo inferiore assorbente 2 Membrana funzionale in PP, impermeabile e leggermente traspirante 1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabillizzato ai raggi UV

• Altissima resistenza allo strappo

• Ecocompatibile/riciclabile

• Regola il passaggio del vapore acqueo

• Disponibile nella versione TOP SK

• Impermeabilizza all‘acqua

• Stabilizzato ai raggi UV

• Impermeabilizza all‘aria

• Universale, sia per tetti in legno

• Antiscivolo

che in laterocemento

• Antiriflesso

USB MICRO STRONG è uno schermo freno al vapore impermeabile all’acqua e all’aria a tre strati; lo strato superiore è un tessuto non tessuto in polipropilene che protegge il film microporoso centrale a bassa traspirazione in polipropilene contro l’azione del calpestio; lo strato inferiore è sempre un tessuto non tessuto in polipropilene a doppio strato, denominato “grip”, che dá una protezione contro l’abrasione del film centrale anche in caso di posa su superfici particolarmente ruvide come tavolato grezzo oppure caldane in laterocemento. I tre strati vengono accoppiati e saldati tra loro tramite termosaldatura, ottenendo uno schermo freno al vapore da 230 g/m² di massa areica con resistenze allo strappo particolarmente interessanti (>440 N/5cm di lungo; >350 N/5cm di traverso), e quindi con caratteristiche meccaniche che garantiscono il prodotto anche per situazioni di usura nella posa particolarmente accentuate.


R2 12

Posizionamento USB Micro Strong seconda norma UNI 11470:2013 9

9

8

8 5

7

3

6

4

2

5

7

4

3

3

6

2

3

1

1

1. Tetto in laterocemento

1. Tetto in legno

2. Schermo freno al vapore USB Micro Strong

2. Schermo freno al vapore USB Micro Strong

3. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK

3. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK

4. Coibente

4. Coibente

5. Membrana traspirante USB Protector 330 UV

5. Membrana traspirante USB Elefant

6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT

6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT

7. Controlistello di ventilazione

7. Controlistello di ventilazione

8. Listello porta copertura

8. Listello porta copertura

9. Copertura

9. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe A

Scheda tecnica:

USB MICRO STRONG è il freno al vapore idoneo alla posa su tetti

USB Micro Strong / USB Micro Strong TOP SK Materiale: PP.PP.PP speciale Massa areica (g/m²): EN 1849-2 230 Densitá (kg/m³): EN 1849-1 354 Spessore (mm): EN 1849-2 0,65 Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): Peso rotolo (kg): Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): Calore specifico (J/KgK): Colonna d’acqua (cm): Test pioggia battente: Classe di impermeabilità: Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): - traverso (N/5 cm): Reazione al fuoco:

EN 1848-2

50 18

EN 12572

3077

Stabilità raggi UVA: Temperatura: Colore:

EN 12572

0,0627 *10-12

EN 12572

15

EN 20811

0,22 1700 >900 superato W1

EN 12311-1

del tessuto-non-tessuto inferiore in doppio strato "grip". Essendo, inoltre, uno schermo freno al vapore con massa areica di 230 g/mq e quindi in classe A secondo la norma UNI 11470:2013, risulta idoneo a qualsiasi tipo di struttura di tetto (legno, laterocemento) ed a qualsiasi tipo di pendenza, indipendentemente se minore o maggiore del 30%.

>2

EN 12572

EN13859-1

in legno o laterocemento grazie alla particolare resistenza meccanica

>440 >350 EN 13501-1 E DIN 4102-1 B2 4 mesi -40°/+90°C nessun delaminamento beige/grigio

USB MICRO STRONG può essere posato direttamente sul tetto in laterocemento incollandolo alla caldana tramite il nastro adesivo butilico USB TAPE 2 BU, tramite il tondino butilico USB TAPE 2 BU/ CO (per caldane particolarmente ruvide in cui si necessiti di spessori di colla particolarmente consistenti) oppure tramite il sigillante butilico in cartuccia o in sacchetto USB SIL BUTYL. La stesura del collante deve avvenire posando tre strisce di adesivo per ogni lembo di schermo freno al vapore. Quindi si possono calcolare 150 m di nastro adesivo (oppure 15 cartucce o 8 sacchetti di butile) per ogni rotolo di USB MICRO STRONG.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 13

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

USB Micro freno al vapore

Art. 02030140 Art. TOP SK 02020141

Il primo, originale schermo freno al vapore

3 2 1

3 Strato protettivo inferiore assorbente 2 Membrana funzionale in PP, impermeabile e leggermente traspirante 1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabilizzato ai raggi UV

• Regola il passaggio del vapore acqueo

• Antiscivolo

• Impermeabilizza all‘acqua

• Ecocompatibile/Riciclabile

• Impermeabilizza all‘aria

• Disponibile nella versione TOP SK

• Antiriflesso

• Stabilizzato ai raggi UV

USB MICRO è uno schermo freno al vapore impermeabile all’acqua ed all’aria a tre strati; gli strati superiore ed inferiore sono rappresentati da tessuti non tessuti in polipropilene che vanno a proteggere il film microporoso centrale a bassa traspirazione in polipropilene. I tre strati vengono accoppiati e saldati tra loro tramite termosaldatura. Allo strato superiore viene applicato un trattamento che lo rende idrorepellente all'acqua per fare in modo che la pioggia possa scivolare via direttamente quando viene a contatto con la superficie di USB MICRO. Nel caso di pioggia intensa, che non sia possibile smaltire rapidamente anche la membrana centrale può fornire la necessaria impermeabilità. La grammatura del prodotto (155 g/m²) rende USB MICRO lo schermo freno al vapore di base per la realizzazione di un pacchetto tetto che soddisfi le vigenti normative ma che allo stesso tempo presenti un rapporto qualità/prezzo molto interessante.


Posizionamento USB Micro seconda norma UNI 11470:2013 10

1. Struttura portante 2. Tavolato / Cartongesso

9 7

8

6

4

4. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK 5. Coibentazione

5 2

3. Schermo freno al vapore USB Micro

3

4

6. Membrana traspirante USB Classic 7. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 8. Controlistello di ventilazione 9. Listello porta copertura

1

10. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe B

Scheda tecnica: Materiale: Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm): Larghezza rotolo (mm):

USB Micro / USB Micro TOP SK PP.PP.PP EN 1849-2 155 EN 1849-1 352 EN 1849-2 0,44 EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): EN 1848-2 50 Peso rotolo (kg): 12 Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): EN 12572 4545 Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572 >2 Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): EN 12572 0,0425 *10-12 DVA diffusione vapore acqueo (g/ m²/24 ore): EN 12572 ca. 15 Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): 0,22 Calore specifico (J/KgK): 1700 Colonna d’acqua (cm): EN 20811 >550 Test pioggia battente: superato Classe di impermeabilità: EN13859-1 W1 Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): EN 12311-1 >270 - traverso (N/5 cm): >195 Reazione al fuoco: EN 13501-1 E Stabilità raggi UVA: 4 mesi Temperatura: -40°/+90°C nessun delaminamento Colore: beige/bianco

Per garantire una totale garanzia di sigillatura all’acqua ed all’aria dello schermo freno al vapore USB MICRO, viene proposto il nastro adesivo acrilico, retinato, con supporto in polietilene USB TAPE 1 PE. Questo tipo di nastro risulta particolarmente efficace in svariati punti di sigillatura, come la sovrapposizione orizzontale, le giunzioni verticali o compluvi e displuvi dello schermo freno al vapore oppure la giunzione tra schermo e svariati componenti edili (murature, legno, camini, sfiati in plastica o metallo, ecc.). Dato che USB MICRO viene coperto dal pacchetto coibente, e quindi riparato dal contatto con l’acqua, per la sua sigillatura può anche essere utilizzato il nastro adesivo acrilico con supporto in carta paraffinata USB TAPE 1 PAP.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega

R2 13


R2 14

USB Micro Light

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

schermo al vapore

Art. 02030115 Art. TOP SK 02020115

Lo schermo freno al vapore leggero

3 2 1

3 Strato protettivo inferiore assorbente 2 Membrana funzionale in PP, impermeabile e leggermente traspirante 1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabilizzato ai raggi UV

• Regola il passaggio del vapore acqueo

• Antiriflesso

• Impermeabilizza all‘acqua

• Ecocompatibile/Riciclabile

• Impermeabilizza all‘aria

• Stabilizzato ai raggi UV

USB MICRO LIGHT è uno schermo freno al vapore impermeabile all’acqua ed all’aria a tre strati; gli strati superiore ed inferiore sono rappresentati da tessuti non tessuti in polipropilene che vanno a proteggere il film microporoso centrale a bassa traspirazione in polipropilene. I tre strati vengono accoppiati e saldati tra loro tramite termosaldatura. La caratteristica di questo schermo è la sua leggerezza (135 g/m²) che lo rende il prodotto ideale come freno al vapore a parete oppure per applicazione a soffitto o a tetto lavorando dall’interno, dove la resistenza meccanica non risulta essere importante come invece lo sono la leggerezza e la maneggevolezza. Freno al vapore in PP multistrato termosaldato e stabilizzato ai raggi UV, USB Micro Light puo essere applicato sia alla parete che al tetto ed ha la funzione di garantire la tenuta all‘aria nonchè di dosare il passaggio del vapore acqueo dall‘interno verso l‘esterno.


Posizionamento USB Micro Light a parete

R2 14 1. Intonaco esterno 2. Cappotto esterno

4

3. Pannello in fibra di legno DWD 4. Telaio con coibente a bassa densitá

8

5. Tavolato a 45° 9

6. Schermo al vapore USB Micro Light 7. Nastro adesivo USB Tape 1 PAP o versione TOP SK 8. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT

7

1

2 3

9. Vano impianti con eventuale coibente 10. Lastra di finitura interna

10 5

6

Esempio con parete di legno a telaio

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe D USB Micro Light, essendo utilizzato come strato interno di tenuta all'aria dell'edificio, deve essere perfettamente sigillato in tutte le sue sovrapposizioni ed interruzioni; per questo motivo Riwega ha messo a punto una completa gamma di prodotti (vedi reparto 3 del catalogo) da utilizzare in combinazione a USB Micro Light, come il nastro adesivo USB TAPE 1 PAP, i nastri adesivi butilici della linea USB COLL, la colla a base acrilica USB SIL e gli angolari ed i collarini della linea AIR STOP. Il corretto utilizzo di questi prodotti garantisce un involucro a perfetta tenuta all'aria e un controllo del passaggio del vapore.

Scheda tecnica: USB Micro Light + USB Micro Light TOP SK Materiale: PP.PP.PP Massa areica (g/m²): EN 1849-2 135 Densitá (kg/m³): EN 1849-1 338 Spessore (mm): EN 1849-2 0,40 Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): EN 1848-2 50 Peso rotolo (kg): 10 Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): EN 12572 5000 Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572 >2 Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): EN 12572 0,0347 *10-12 DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): EN 12572 15 Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): 0,22 Calore specifico (J/KgK): 1700 Colonna d’acqua (cm): EN 20811 >400 Test pioggia battente: superato Classe di impermeabilità: EN13859-1 W1 Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): EN 12311-1 >210 - traverso (N/5 cm): >148 Reazione al fuoco: EN 13501-1 E Stabilità raggi UVA: 4 mesi Temperatura: -40°/+90°C nessun delaminamento Colore: giallo/bianco

USB MICRO LIGHT quando viene posato come freno al vapore all’interno delle strutture viene poi rivestito da pannelli in cartongesso o fibrogesso, e per questo motivo viene forato dalle viti di fissaggio dei pannelli o delle strutture di supporto. Per evitare il passaggio di vapore attraverso questi fori, e per garantire una perfetta tenuta all’aria, è necessario utilizzare la guarnizione USB TIP KONT nei punti di fissaggio dei pannelli.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 15

USB Micro 230/20

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

schermo al vapore

Art. 02030230 Art. Top SK 02020126

Lo schermo freno al vapore a bassissima traspirazione e ad alta resistenza meccanica

1

1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabillizzato ai raggi UV 2

2 Membrana funzionale in PP, impermeabile e leggermente traspirante 3

3 Strato protettivo inferiore assorbente

• Regola il passaggio del vapore acqueo

• Antiriflesso

• Impermeabilizza all‘acqua

• Ecocompatibile/riciclabile

• Impermeabilizza all‘aria

• Larghezza del rotolo un metro

• Antiscivolo

USB MICRO 230/20 è uno schermo freno al vapore ad alta grammatura (230 g/m² ) e quindi con caratteristiche meccaniche particolarmente accentuate, perfette per garantire il prodotto anche nelle situazioni di usura nella fase di posa. La bassa traspirazione (Sd 20 m) rende lo schermo freno al vapore ideale per la posa in tetti di edifici con alte concentrazioni di vapore acqueo (piscine, cucine industriali, siti industriali con uso di vapore, ecc.), in pacchetti che prevedano l’uso di coibenti poco traspiranti (es. pannelli XPS) oppure in zone particolarmente fredde dove diventa molto alto il rischio di condensa interstiziale all'interno del pacchetto coibente.


Posizionamento USB Micro 230/20 seconda norma UNI 11470:2013

R2 15

10 1. Struttura portante 9 7

8

6

3. Schermo freno al vapore USB Micro 230/20 4. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK 5. Coibentazione sintetica (EPS, XPS)

5 2

2. Tavolato / Cartongesso

4

3

4

6. Membrana traspirante USB Classic 7. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 8. Controlistello di ventilazione 9. Listello porta copertura

1

10. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe A Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn USB MICRO 230/20, grazie alla colonna d’acqua di oltre 9 m, può essere usato in sostituzione delle guaine bituminose come ultimo strato impermeabilizzante sottotegola nei pacchetti che prevedono il secondo tavolato con la ventilazione tra il pacchetto coibente e il tavolato stesso. Confrontando rotoli di uguale dimensione (1 m di larghezza) USB Micro 230/20 ha un peso nettamente inferiore (12 kg a rotolo) rispetto alle guaine bituminose (20 kg a rotolo) a vantaggio del lavoro di posa. Il lavoro di posa risulta effettivamente più semplice e veloce.

Scheda tecnica:

13

USB Micro 230/20 / USB Micro 230/20 TOP SK Materiale: PP.PP.PP Massa areica (g/m²): EN 1849-2 230 Densitá (kg/m³): EN 1849-1 365 Spessore (mm): EN 1849-2 0,50 Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

11 6

12

1000

Lunghezza rotolo (m): EN 1848-2 50 Peso rotolo (kg): 12 Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): EN 12572 40000 Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): EN 12572 20 Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): EN 12572 0,0048 *10-12 DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): EN 12572 1,5 Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): 0,22 Calore specifico (J/KgK): 1700 Colonna d’acqua (cm): EN 20811 900 Test pioggia battente: superato Classe di impermeabilità: EN13859-1 W1 Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): EN 12311-1 >360 - traverso (N/5 cm): >280 Reazione al fuoco: EN 13501-1 E Stabilità raggi UVA: 4 mesi Temperatura: -40°/+100°C nessun delaminamento Colore: blu scuro/grigio

8 6

10

9

5

7 7

4 2

3

1

Esempio di posizionamento 1. Struttura portante 2. Tavolato / Cartongesso 3. Schermo freno al vapore USB Micro 4. Coibentazione 5. Membrana traspirante USB Classic Light 6. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 7. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK 8. Controlistello di ventilazione 9. Secondo tavolato o pannello OSB 10. Schermo freno al vapore USB Micro 230/20 11. Controlistello di microventilazione 12. Listello porta copertura 13. Copertura

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 16

USB Micro 100/20

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

schermo al vapore semitrasparente

Art. 02030143

Lo schermo freno al vapore a bassissima traspirazione ideale per l’applicazione interna

1

1 Strato protettivo superiore idrorepellente, stabilizzato ai raggi UV semitrasparente 2

2 Membrana funzionale in PP, impermeabile e leggermente traspirante

• Regola il passaggio del vapore acqueo

• Antiscivolo

• Impermeabilizza all‘acqua

• Ecocompatibile/Riciclabile

• Impermeabilizza all‘aria

• Semitrasparente

• Antiriflesso

• Stabilizzato ai raggi UV

USB MICRO 100/20 è uno schermo freno al vapore in polipropilene a 2 strati termosaldato e stabilizzato ai raggi UV. Per la sua adattabilità, semitrasparenza ed il valore Sd di 18 metri è il prodotto ideale per l‘applicazione a rivestimento interno del coibente posato nell‘intradosso delle strutture in legno, siano esse a copertura o a parete. USB Micro 100/20 garantisce una perfetta tenuta all‘aria e controlla il passaggio del vapore acqueo lasciandone filtrare solo una minima parte. Freno al vapore in PP multistrato termosaldato e stabilizzato ai raggi UV. Per la sua adattabilità, semitrasparenza ed un valore sd di 18 m è il prodotto ideale per l‘applicazione a rivestimento interno del coibente posato nell‘intradosso delle strutture in legno. USB Micro 100/20 garantisce una perfetta tenuta all‘aria e controlla il passaggio del vapore acqueo lasciandone filtrare solo una minima parte.


Posizionamento USB Micro 100/20 seconda norma UNI 11470:2013

R2 16

1. Tavolato / Cartongesso 2. Nastro adesivo USB Tape 1 PAP 13

3. Schermo freno al vapore USB Micro 100/20 4. Struttura portante

12 10

5

11 7

8

5. Coibentazione morbida

9

6. Coibentazione rigida 7. Tavolato

6

8. Membrana traspirante USB Classic

3

4

9. Nastro adesivo USB Tape 1 PE 2 10. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 11. Controlistello di ventilazione

1

12. Listello porta copertura 13. Copertura

Classificazione secondo la norma UNI 11470:2013: Classe D USB MICRO 100/20 è uno schermo freno al vapore particolarmente idoneo al rivestimento interno delle pareti in legno a telaio, preservandoli dalle problematiche di formazione di condensa, grazie alle sue caratteristiche di bassa traspirazione e tenuta all’aria. Per questo tipo di applicazione, USB Micro 100/20 può essere fissato alla parete in legno tramite graffe o fissaggi meccanici e sigillato lungo le sovrapposizioni con nastro adesivo USB Tape 1 PAP, oppure incollato tramite USB SIL; lo stesso prodotto può servire anche per sigillare sovrapposizioni di vari strati.

Scheda tecnica: Materiale: Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm):

USB Micro 100/20 PP.PP. EN 1849-2 96,8 EN 1849-1 230 EN 1849-2 0,42

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

Lunghezza rotolo (m): Peso rotolo (kg): Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): Calore specifico (J/KgK): Colonna d’acqua (cm): Test pioggia battente: Classe di impermeabilità: Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): - traverso (N/5 cm): Reazione al fuoco: Stabilità raggi UVA: Temperatura: Colore:

EN 1848-2

50 8

EN 12572

42857

EN 12572

18,00

EN 12572

0,0045 *10-12

EN 12572

1,7

EN 20811

0,22 1700 >400 superato W1

EN13859-1 EN 12311-1

>250 >138 EN 13501-1 E 4 mesi +80°C nessun delaminamento bianco

4 7 8 6

1

2 3

9 3

5

Esempio di posizionamento a parete in lengo 1. Intonaco esterno 2. Cappotto esterno 3. Pannello OSB 3 4. Telaio con coibente a bassa densitá 5. Schermo al vapore USB Micro Light 6. Nastro adesivo USB Tape 1 PAP 7. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 8. Vano impianti con eventuale coibente 9. Lastra di finitura interna

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 17

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2

Barriere al vapore schermi sintetici

Art. DS 46 PE 02064009 Art. DS 65 PE 02064006 Art. DS 188 Alu 02064008 Art. DS 1500 SYN 02064007

DS 46 PE retinato

DS 65 PE

DS 188 ALU riflettente

Gli schermi barriera

DS 1500 SYN

al vapore leggeri ed efficaci

• Bassissima permeabilità al vapore

• Impermeabilità all'aria

• Impermeabilità all’acqua

• Leggere e maneggevoli

• Impermeabilità al vento

• Caratteristiche specifiche singole

Gli schermi barriera al vapore sintetici della linea DS sono di diverse tipologie: in polietilene semplice, in polietilene rinforzato, in polietilene rinforzato/alluminio o in polipropilene/polietilene/alluminio e si differenziano per caratteristiche tecniche importanti come il valore Sd, la massa areica e la resistenza meccanica. Vengono utilizzati nella parte interna di strutture verticali, orizzontali od oblique per limitare fortemente il passaggio del vapore dalla parte calda alla parte fredda delle strutture e preservarle così dai problemi di formazione di condensa.


Esempi di posizionamento degli schermi barriera al vapore sintetici

R2 17

3 1

3

2 2

1

Posizionamento interno alla struttura del tetto di DS 188 Alu (1) e USB Tape REFLEX (2) come barriera al vapore in presenza di impermeabilizzazione con membrana bituminosa (3); la superficie riflettente (rivolta verso il basso), con una camera d'aria di 20 mm migliora le prestazioni termiche del pacchetto.

Posizionamento interno alla controparete in cartongesso di DS 1500 SYN (1) e USB Tape 1 PAP (2) come barriera totale al vapore su un pacchetto coibente in aderenza con una struttura in cemento armato (3) per prevenire fenomeni di condensa interstiziale.

4 4 3

3 1

2

1

2

Posizionamento in copertura piana di DS 65 PE (1) e USB Tape 1 PE (2) come barriera al vapore di un pacchetto "tetto caldo" con coibente sintetico e membrana impermeabile bituminosa o sintetica (tipo Evalon-Planus) (4) a vista oppure coperta da pavimentazione o copertura verde.

Posizionamento su un tetto in legno di DS 46 PE (1) e USB Tape 1 PE (2) come barriera al vapore in un tetto non ventilato composto da pannello sandwich (3) con finitura superficiale in legno e posizionamento di copertura bituminosa (es. tegola canadese) (4).

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale:

DS 46 PE PE retinato

DS 65 PE PE

DS 188 Alu PE retinato/Alu

DS 1500 SYN PP PE Alu PE PP

Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm):

EN 1849-2 EN 1849-1 EN 1849-2

110 500 0,22

188 940 0,2

170 567 0,3

128 427 0,3

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1500

3000

1500

1500

Lunghezza rotolo (m):

EN 1848-2

50

33

50

50

14,1

10,89

12,75

10

EN 12572

181.818

700.000

500.000

5.000.000

EN 12572

40,00

140,00

150,00

1500,00

EN 12572

0,0011*10-12

0,0003 *10-12

0,0004 *10-12

0,00004 *10-12

EN 12572

0,6

0,2

0,2

0,02

0,4 1800

0,4 1800

0,4 1800

0,4 1800

EN13859-1

W1

W1

W1

W1

EN12311-1

>220 >190 F

>175 >160 E

>280 >250 F

>219 >134 E

bianco trasparente

trasparente/blu

alu bianco

bianco

Peso rotolo (kg): Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore (µ): Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd (m): Coefficiente di permeabilità al vapore (kg/m*s*Pa): DVA diffusione vapore acqueo (g/m²/24 ore): Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): Calore specifico (J/KgK): Classe di impermeabilità: Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): - traverso (N/5 cm): Reazione al fuoco: Colore:

DIN 4102-1

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


R2 18

Barriere al vapore schermi bituminosi

Certificato CE EN13859-1/EN13859-2 Art. DS 22 430 PP 02064004 Art. DS 28 750 PP 02064003 Art. DS 28 750 PP TOP SK 02064019 Art. DS 48 1000 PP 02064014 Art. DS 48 1100 PP 02064005 Art. DS 48 1100 PP SK 02064012 Art. DS 48 1100 PP TOP SK 02064020 Art. DS 48-1300 PP TOP SK 02064013 Art. DS 48 1500 PP 02064015

Gli schermi barriera al vapore con totale impermeabilità

• Altissima resistenza allo strappo

• Impermeabilità al vento

• Bassissima permeabilità al vapore

• Antiscivolo

• Impermeabilità all’acqua

• Antiriflesso

Gli schermi barriera al vapore bituminosi della linea DS-PP sono membrane prodotte tramite un composto di bitume, riportante sulle due superfici una finitura di tessuto non tessuto in polipropilene. Il loro utilizzo è duplice, infatti si possono usare come schermo barriera al vapore nei tetti posizionandole sotto il pacchetto coibente, oppure come membrana impermeabile sottotegola posizionandole sopra un tavolato sottoventilato. La gamma prevede otto diverse versioni, che si differenziano tra loro per massa areica e resistenza meccanica.


Esempi di posizionamento degli schermi barriera al vapore bituminosi

Utilizzo delle membrane DS bituminose come schermo barriera al vapore in copertura sotto il pacchetto coibente

R2 18

Utilizzo delle membrane DS bituminose come manto impermeabile della copertura; possono essere utilizzati in questo modo solo se posate su un tavolato sopra la ventilazione

Classificazione secondo ZVDH: Unterdeckbahn

Scheda tecnica: Caratteristiche

DS 22

DS 28

430 PP

750 PP

DS 28 750 PP

DS 48

TOP SK 1000 PP poliestere bit. PP 750 900 750 900 1 1

DS 48

DS 48-1300

DS 48

1100 PP

PP TOP SK

1500 PP

1100 1000 1,1

1300 1000 1,3

1500 1000 1,5

1000

1000

Materiale: Massa areica (g/m²): Densitá (kg/m³): Spessore (mm):

EN 1849-2 EN 1849-1 EN 1849-2

400 615 0,65

600 - 800 632 - 842 0,95

Larghezza rotolo (mm):

EN 1848-2

1000

1000

1000

1000

1000

Lunghezza rotolo (m):

EN 1848-2

50

30

30

25

25

20

20

Peso rotolo (kg): Coefficiente di resistenza EN 12572 al passaggio del vapore (µ): Strato d‘aria equivalente al EN 12572 passaggio del vapore - Sd (m): DVA diffusione vapore acqueo EN 12572 (g/m²/24 ore): Conducibilità termica lambda-λ (W/mK): Calore specifico (J/KgK):

21

30 - 40

38

24

29

27,6

32

77000

89500

28000

80000

138000

117000

101500

50

85

28

80

152

152

152

0,85

0,5

1,5

0,5

0,28

0,28

0,28

0,17 840

0,17 840

0,17 840

0,17 840

0,17 840

0,17 840

0,17 840

EN13859-1

W1

W1

W1

W1

W1

W1

W1

EN13859-1

>450 >370

>600 >300

>470 >370

>350 >200

>700 >440

>730 >450

>700 >440

EN13859-1

280 280

160 160

290 320

150 150

220 230

250 330

220 230

EN13859-1

40 - 60 50 - 70 E

30 - 50 40 - 60 F

40 - 60 45 - 65 E

2-4 20 - 40 F

35 - 55 45 - 65 E

35 - 55 45 - 65 E

35 - 55 45 - 65 E

Stabilità raggi UVA:

4 mesi

4 mesi

4 mesi

4 mesi

4 mesi

4 mesi

4 mesi

Flessibilitá alle basse Temperatura:

-45°C

-45°C

-45°C

-45°C

-45°C

-45°C

-45°C

blu/bianco

blu/nero

blu/nero

blu/nero

blu/bianco

blu/nero

blu/nero

Classe di impermeabilità: Resistenza strappo: - lungo (N/5 cm): - traverso (N/5 cm): Res. a lacerazione a chiodo: - lungo (N): - traverso (N): Estensione: - lungo (%): - traverso (%): Reazione al fuoco:

Colore: Versioni aggiuntive

DIN 4102-1

SK + TOP SK

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Schermi e membrane traspiranti USB Riwega


3

Tecnica per lâ&#x20AC;&#x2122;impermeabilizzazione

LINEA SUPERIOR

www.riwega.com


La tenuta all‘acqua, aria, vento, vapore e rumore Attraverso una fessura aperta, dovuta ad un'interruzione del pacchetto tetto e/o parete non sigillata, si producono i seguenti inconvenienti: •

Entrata di calore d‘estate

Condensa negli strati interni d‘estate, dove l‘aria esterna umida si raffredda e può condensare

Perdita di calore d‘inverno per convezione libera d‘aria calda e per l‘entrata di vento freddo dall‘esterno

Riduzione del comfort interno a causa degli spifferi

Condensa negli strati esterni d‘inverno, dove l‘aria umida proveniente dall‘interno si raffredda e può condensare

Passaggio di rumore

Possibili interruzioni del pacchetto tetto e/o parete:

Ponti acustici interni: •

Solaio in legno

Sovrapposizione degli strati di membrana traspirante e/o schermo al vapore

Solaio in laterocemento

• •

Listellatura di contenimento

Punto di congiunzione solaio/parete

Orditura

Punto di congiunzione parete/pavimento

Finestre da tetto

Camini

Sfiati dell‘aria o del gas

Passaggio di tubi idraulici o dei pannelli solari

Passaggio di cavi elettrici

Punto di congiunzione tetto/parete

Punto di congiunzione parete/fondamenta

Serramenti


La problematica dell‘impermeabilità all‘aria nel tetto e nella parete in legno La permeabilità all‘aria definisce il modo e la quantità del passaggio dell‘aria in un elemento costruttivo. Tale concetto non dev‘essere scambiato con la diffusione del vapore, che è un fenomeno utile, per asciugare il tetto. Il passaggio libero di aria comporta invece gravi problemi di tipo termico e di condensa. Il passaggio del vapore nelle fessure aperte va nella direzione del passaggio del calore: d‘inverno dall‘interno all‘esterno, d‘estate viceversa dall‘esterno all‘interno. L‘umidità condensa ad una temperatura più bassa di quella di saturazione. La quantità di condensa creata a causa del passaggio libero d‘aria è circa 100 volte più alta di quella “fisiologica” che si ha nella diffusione controllata del vapore. Per questo motivo le fessure aperte nella struttura comportano spesso un danno, favorendo la formazione di muffa. In ogni caso incidono molto sul comfort interno, per gli spifferi d‘aria fredda, soprattutto quando all‘esterno siamo in presenza di un forte vento o di una temperatura molto bassa. Lo stesso effetto si riscontra d‘estate in sottotetti climatizzati, dove si forma la condensa a causa dell‘entrata dell‘aria esterna umida e calda, che all‘interno raggiunge la temperatura di saturazione. Inoltre si ha un aumento del rumore proveniente dall‘esterno durante tutto l‘anno.

INVERNO Perdita di calore

RUMORE

ESTATE Entrata di calore VENTO

USB CLASSIC

Condensa

Condensa

Coibentazione USB MICRO

ARIA TUTTO L‘ANNO

Esempio pratico: La brina sciolta in corrispondenza di finestre e camini indica il passaggio libero ed incontrollato d‘aria attraverso i punti non sigillati dello schermo al vapore e della membrana traspirante. Si denota chiaramente un‘enorme dispersione energetica invernale, mentre nel periodo estivo la ventilazione del tetto può far penetrare in ogni punto debole aria calda molto carica di umidità, compromettendo il comfort abitativo del sottotetto nonchè l‘integrità fisica dei materiali del pacchetto tetto. Dal punto di vista acustico ogni passaggio d‘aria diventa conduttore dei rumori provocati dal passaggio di veicoli sulla strada che fiancheggia l‘edificio.

Copyright TBZ

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


Come garantire una buona tenuta all‘aria Una buona tenuta all‘aria di un tetto o di una parete in legno si può garantire trovando la sintesi tra la progettazione e l‘esecuzione e cercando di avere due strati ermetici al passaggio d‘aria: 

strato interno di tenuta all‘aria (per esempio con lo schermo al vapore)

strato esterno di barriera al vento (per esempio con membrana ad alta traspirabilità)

I punti deboli non sono le superfici grandi, ma tutte le interruzioni e le fuoriuscite dal tetto con condotte, tubi e canali. Attenzione ai pali della Linea Vita, all‘antenna, ai tubi di ventilazione, ai tubi per l‘impianto solare termico e fotovoltaico come alle lampade esterne, ai passaggi di travi e travetti e alle finestre. 

Gli schermi al vapore e le membrane traspiranti vanno sigillate nelle loro giunzioni;

i tubi grossi, le condotte e le finestre nel tetto vanno incollati con nastri butilici o speciali elementi in PVC o in EPDM all‘esterno con la membrana ad alta traspirabilità e all‘interno con lo schermo al vapore;

i tubi sottotraccia dell‘impianto elettrico o dei sistemi di telecomunicazione (antenne, telefono, ...) sono da sigillare dall‘interno con appositi nastri butilici o speciali elementi in PVC o in EPDM;

 

le travi sono da posare sul muro intonacato o rasato con l‘ausilio di guarnizioni in EPDM; le pareti interne delle case in legno vanno sigillate nelle loro giunzioni con appositi nastri adesivi acrilici, nastri butilici, sigillanti in cartuccia o guarnizioni in EPDM;

i serramenti vanno sigillati con guarnizioni ad espansione, schiume elastiche e nastri di tenuta sul loro perimetro in appoggio al muro o al falso telaio;

la linea vita va preferibilmente applicata sopra la coibentazione.

Il test della tenuta all‘aria La norma in vigore sul test della tenuta all‘aria di edifici è la UNI EN 13829:2003. La norma non riporta nessun limite sulla tenuta all‘aria ma si limita a definire la misura stessa. La metodologia descritta è il test BlowerDoor, nel quale una ventola mette l‘involucro in pressione e depressione. Nel test devono essere corrette la pressione atmosferica, la pressione interna dell‘edificio, le temperature interne ed esterne ed il vento. Questi parametri devono calibrare la misura all‘inizio e alla fine delle misurazioni. Con la ventola (posta in una finestra o in una porta esterna) si fanno una serie di misure che devono portare alla curva di regressione, la quale definisce le perdite dell‘involucro alle diverse differenze di pressione. La perdita media (tra pressione e depressione) a 50 Pa di differenza di pressione tra interno ed esterno

n50=

V50 V

in rapporto al volume rinchiuso nell‘edificio viene chiamato n50 e definisce la tenuta all‘aria dell‘edificio.

Ventola per BlowerDoor test controllata da computer

Passaggi incontrollati d‘aria dovuti alla mancata sigillazione rilevati con termocamera a raggi infrarossi


Guida al nastro adesivo Il nastro adesivo è un prodotto costituito da un supporto non adesivo da un lato e da un adesivo sensibile alla pressione dall’altro. Tale adesivo è efficace a temperatura ambiente e non necessita di alcuna attivazione (acqua, temperatura, ecc). Il nastro adesivo si applica direttamente sulle superfici interessate producendo una semplice pressione. Monoadesivo: l’adesivo è applicato su una sola parte del supporto Biadesivo: è un nastro autoadesivo dove l‘adesivo è presente su entrambi i lati del supporto. Anch’esso si applica con una semplice pressione grazie alle caratteristiche della massa adesiva. Principali tipi di supporti Film Plastici: Polipropilene (PP); Polivinilcloruro (PVC); Poliestere (PET); Polietilene (es. bassa densità:LDPE; alta densità: HDPE) Carte: Crespate; Lisce; Kraft ; Paraffinate Spesso vengono anche utilizzate combinazioni di diversi materiali e aggiunti elementi di rinforzo come filati di vetro, nylon, poliestere, ecc. Principali tipi di adesivo Gomma naturale: miscela di gomma naturale (caucciù), resine idrocarburiche e naturali, più additivi vari, disciolta in solventi idrocarburici (es. USB Coll butilici) Hot Melt: miscela di gomme sintetiche, resine idrocarburiche e naturali e additivi vari, ottenuta a caldo e raffreddata dopo l‘applicazione (spalmatura) sul supporto (es. colla degli SMT nella versione TOP SK). Emulsioni / Dispersioni acquose: a base di polimeri, di solito acrilici, dispersi in acqua, con l‘aggiunta di additivi. (es. USB Tape acrilici) Acrilici a solvente: a base di polimeri acrilici disciolti in solventi Principali elementi costituenti un nastro adesivo Primer: strato di additivo spalmato tra il supporto e l’adesivo che ha la funzione di legante tra di essi. Release: strato di materiale antiadesivo applicato sul dorso del supporto per permettere/facilitare lo srotolamento del nastro. Liner: materiale rimovibile che protegge il supporto adesivizzato e che viene rimosso prima dell’applicazione. Di solito è composto da carta o film plastico trattati con agenti distaccanti. Manicotto (anello, anima o mandrino): cilindro interno di cartone o plastica su cui è avvolto il nastro. Le misure sono espresse solitamente in pollici.

Guida alla scelta di un nastro adesivo Per scegliere il nastro più idoneo all’uso previsto è necessario determinare alcuni parametri prima di procedere all’applicazione. Natura del nastro: i nastri adesivi vengono utilizzati in svariati settori e per svariate applicazioni. Ogni prodotto è stato progettato per soddisfare specifiche applicazioni; ciò nonostante, per sua natura, si presta ad essere utilizzato per altri impieghi. Superfici da adesivizzare: è necessario esaminare la natura delle superfici e la loro conformazione (liscia, rugosa), nonché la loro permeabilità alla massa adesiva. E’ necessario che la superficie sia pulita e asciutta. Compatibilità delle superfici: è necessario conoscere la natura delle superfici per stabilire la compatibilità del tipo di nastro e della sua massa adesiva con la superficie su cui viene applicata. In caso di applicazioni diverse da quelle prescritte, l’utilizzatore è tenuto a rivolgersi al produttore del nastro per accertare che l’utilizzo ipotizzato sia compatibile con le caratteristiche prestazionali del prodotto. Il consumatore, sempre in caso di usi diversi da quelli indicati dal costruttore, può effettuare le prove tecniche che ritiene più opportune e, a sua responsabilità, accertare così l’idoneità all’uso. Ambiente: è necessario conoscere il luogo dove avverrà l’uso e la conservazione dei materiali adesivizzati ponendo un’attenzione particolare alla temperatura, agli sbalzi termici, al grado idrometrico e all’eventuale esposizione agli agenti atmosferici. Condizioni ambientali come l’esposizione alla luce, all’ozono e all’acqua di mare possono provocare un degrado accelerato dei prodotti. Sollecitazioni meccaniche: è sempre necessario analizzare quali siano le sollecitazioni meccaniche a cui verrà sottoposto il nastro adesivo una volta posto in esercizio. Ciò allo scopo di scegliere il prodotto più appropriato. Guida alla conservazione I nastri adesivi sono soggetti a modifiche nel tempo delle proprie caratteristiche estetiche, fisiche e prestazionali. Tali variazioni, che avvengono anche per invecchiamento naturale, possono essere accelerate da specifici fattori contingenti o da una combinazione degli stessi. E’ necessario adottare alcune precauzioni per preservare al meglio e nel tempo l’integrità degli articoli o, come minimo, per mantenere entro limiti di accettabilità il deterioramento cui sono soggetti.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


Modalità di conservazione - durata e condizioni ambientali: le caratteristiche prestazionali dei nastri adesivi vengono mantenute per un periodo di tempo che generalmente non è inferiore a 12 mesi, salvo prescrizioni specifiche previste dal produttore. In tale periodo, è opportuno che la temperatura di stoccaggio sia compresa tra i 15 e i 25 gradi centigradi, con umidità relativa preferibilmente non superiore al 65%. E’ inoltre opportuno evitare l’esposizione diretta a fonti di calore e di luce. I prodotti, eventualmente stoccati a temperature inferiori a quanto sopra indicato, prima dell’utilizzo devono essere ricondizionati, ovverosia portati alle temperature prima evidenziate, per il tempo necessario affinché lo siano omogeneamente. Sono da evitare condizioni ambientali estreme: variazioni termiche repentine, temperature molto elevate o ridotte, umidità eccessiva, ecc.. Funzionalità degli imballi: al fine di una migliore conservazione dei nastri, è opportuno che essi siano mantenuti all’interno degli imballi originali: in questo modo si può evitare l’esposizione diretta alla luce solare o a fonti luminose, che agiscono negativamente sulle caratteristiche estetiche e prestazionali. E’ altresì opportuno che i nastri non vengano conservati a diretto contatto con il suolo utilizzando allo scopo strutture quali scaffalature o gli stessi bancali utilizzati per la movimentazione. Il mantenimento della conformità dell’imballo esterno è certamente un buon indice di corretta conservazione anche del nastro contenuto. Nello stoccaggio, sarebbe meglio non sovrapporre le confezioni in numero eccessivo poiché il peso può determinare deformazioni permanenti non solo sull’imballaggio esterno ma anche sui prodotti in esso contenuti. Preservazione da agenti esterni: i nastri adesivi devono essere preservati contro eventuali danneggiamenti generati da agenti esterni quali ad esempio insetti, roditori, ecc... Il mantenimento delle confezioni originali può essere efficace per ridurre tali rischi.

Istruzioni per l‘uso

Individuare le superfici da incollare tra loro, la cui base deve essere asciutta e priva di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro).

Una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo.

Fare aderire la superficie adesiva sul sormonto delle superfici indicate.

Praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa in maniera uniforme.

ATTENZIONE! • TEMPERATURA: gli adesivi hanno una resa di incollaggio immediata, ma che sviluppa la sua massima forza adesiva nell‘arco di 24 ore. Il limite di temperatura perchè il collante faccia un minimo di forza adesiva immediata è di -10°C; quindi, più bassa è la temperatura, minore sarà la reazione di incollaggio immediato, e, comunque a nastro posato, con l‘innalzarsi della temperatura si evolverà anche il processo per raggiungere la massima tenuta adesiva. • PULIZIA DELLA SUPERFICIE: è di fondamentale importanza che la superficie da incollare sia asciutta e pulita, in quanto residui di acqua, umidità, brina, grassi, polveri o sporco impedirebbero l‘adesione della sostanza adesiva sulla superficie stessa. In presenza delle suddette problematiche è possibile stabilizzare le superfici umide e/o polverose mediante l‘utilizzo del prodotto USB Primer. • PRESSIONE SUL NASTRO: altro punto fondamentale per la perfetta adesione del collante alla superficie è la pressione da praticare sul nastro adesivo una volta posato; tanto più si fa pressione sul nastro, tanto più il collante acrilico penetrerà nelle fibre delle membrane o nelle porosità delle superfici da incollare, aumentando la forza di adesione immediata e nel tempo. Per un migliore risultato è raccomandato l‘utilizzo dell‘apposito rullino per la stesura dei nastri. • PUNTI CRITICI: nei punti critici come camini, finestre, sfiati, ecc., dove ci potrebbero essere copiose infiltrazioni d’acqua in verticale dalla copertura, è consigliato per una maggiore garanzia di impermeabilità fare due strati di nastro adesivo sovrapposti e sfalsati l’uno sull’altro, oppure ricoprire il nastro USB Tape 1 PE con uno dei seguenti prodotti: USB Coll 150 X o AIR STOP 150 X, USB Coll 150/80/50, AIR STOP EPDM, AIR STOP ADT OUT PVC SK.


Indice: Tecnica per l‘impermeabilizzazione Nastri adesivi acrilici

Guarnizioni di tenuta

R3

1

USB Tape 1 PE

R3 22

USB TIP / USB TIP KONT

R3

2

USB Tape 1 PAP

R3 23

GAE ST 125/250

USB Tape 1 PAP X

R3 24

GAE LVD

USB Tape 1 PAP X3

R3 25

GAE STG Double

R3

3

USB Tape Plaster

R3 26

GAE D2

R3

4

USB Tape Reflex

R3 27

GAE UNIVERSAL

R3

5

USB Tape UV

R3 28

GAE UNIVERSAL PLUS

R3

6

USB Tape 2 AC

R3 29

GAE UNIVERSAL TRIO

Nastri adesivi butilici

Linea AIR STOP

R3

7

USB Tape 2 BU

R3 30

AIR STOP EPDM

R3

8

USB Tape 2 BU/CO

R3 31

AIR STOP M-TEC 6

R3

9

USB Coll 150 X

R3 32

AIR STOPPER

R3 10

USB Coll 150/80/50

R3 33

AIR STOP PVC

R3 11

USB Coll Flexi

R3 34

AIR STOP ADT 100

R3 12

USB Coll CU/ALU

R3 13

AIR Coll 75 / 150 X

Bande adesive bituminose R3 14

USB Coll BIT 250 / 500

R3 15

USB Coll BIT - HDPE

R3 16

USB Coll Solar BIT

R3 17

USB Coll Radon BIT

Sigillanti FDB R3 35

FDB TAPE INT / EXT

R3 36

FDB TAPE NET

R3 37

USB TAPE LIQUID

R3 38

Accessori per adesivi e sigillanti

Schiuma R3 18

USB Foam

Sigillanti USB in cartuccia o sacchetto R3 19

USB SIL Butyl

R3 20

USB SIL

R3 21

USB SIL Power Fix

to pitola a c i d ci e le vo he dal sito: t a c i r Sca tecnic e om d e h e sc ega.c

.riw w w w

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 1

USB Tape 1 PE nastro adesivo acrilico

Il nastro adesivo professionale

1. Polietilene 2. Colla acrilica 3. Rinforzo retinato in poliestere 4. Colla acrilica 5. Liner siliconico

2.3.4.5. 1. 2.

Art. 02040160

• Fortissima adesione

• Garantisce la tenuta all‘acqua, aria e vento

• Garantito contro l‘invecchiamento

• Sostituisce una saldatura a caldo

• Senza solventi

• Universale (per SMT, coibenti, strutture in legno, ecc)

• Non intacca la membrana funzionale degli SMT

• Semplice e veloce da posare

Descrizione prodotto: nastro adesivo professionale e universale in polietilene con rinforzo retinato spalmato di colla acrilica ad alta tenuta adesiva, per uso esterno ed interno. È stato appositamente studiato per l’incollaggio delle membrane e schermi USB Riwega con lo scopo di impermeabilizzare all’acqua, all’aria, al vento, al vapore e ai rumori ogni interruzione dei teli sul pacchetto tetto e/o parete. Utilizzo: per l’incollaggio delle membrane e schermi USB Riwega sulle linee di sormonto o direttamente sulle superfici laterali di finestre da tetto, camini, sfiati, ecc, nonche per la sigillatura delle giunzioni di pareti in legno (tipo X-lam) o di pannelli OSB. Grazie alla sua superficie in polietilene resistente all‘acqua, è particolarmente indicato per uso esterno. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sul sormonto delle superfici indicate e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa. Il collante acrilico ha una resa di incollaggio immediata, ma sviluppa la sua massima forza adesiva nell‘arco di 24 ore. Il limite di temperatura perchè il collante acrilico faccia un minimo di forza adesiva immediata è di -10°C; quindi, più bassa è la temperatura, minore sarà la reazione di incollaggio immediato, e, comunque a nastro posato, con l‘innalzarsi della temperatura si evolverà anche il processo per raggiungere la massima tenuta adesiva.


R3 1

Sigillare con USB Tape 1 PE, un gioco da ragazzi: grazie alle caratteristiche sopraelencate, il nastro adesivo USB Tape 1 PE può considerarsi il prodotto ideale ed universale per eseguire sigillature perfette in modo semplice e veloce, con risultati sicuri in ogni parte dell’edificio.

Sigillatura all‘aria, acqua, vento e vapore della membrana traspirante USB Riwega sui sormonti a tetto

Sigillatura all‘aria, acqua, vento e vapore della membrana traspirante USB Riwega sui sormonti e sul perimetro del camino

Sigillatura all‘aria, acqua, vento e vapore della membrana traspirante USB Riwega sui sormonti e sul perimetro degli sfiati

Sigillatura all‘aria, acqua, vento e vapore della membrana traspirante USB Riwega sui sormonti e sul perimetro della finestra

Sigillatura all‘aria, acqua, vento e vapore della membrana traspirante USB Riwega sui sormonti a parete

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Colore Collante Spessore Peso collante Supporto del collante Materiale di copertura Forza adesiva (AFERA 5001) Temperatura di lavorazione (Prodotto) Temperatura di lavorazione (Aria) Temperatura di utilizzo Tempo di reazione ad adesione Stabilità ai raggi UV Imballaggio Stoccaggio

USB Tape 1 PE 60 mm x 25 m blu a base dispersione acrilica libero da solventi, VOC e emollienti 0,31 mm ± 5% 240 g/m2 ± 10% Nastro con superficie in PE rinforzato con retinato in poliestere Liner siliconico > 25 N/25 mm da +10°C da -10°C da -40°C fino a + 80°C immediato / massima tenuta in adesione in 24 h 4 mesi scatole da 10 rotoli (10 x 25 m) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 2

USB Tape 1 PAP nastro adesivo acrilico

Il nastro adesivo professionale

1. Carta paraffinata 2. Colla acrilica 3. Liner siliconico

1. 2. 3.

• Fortissima adesione • Garantito contro l‘invecchiamento • Senza solventi • Non intacca la membrana funzionale degli SMT • Garantisce la tenuta all‘aria e vento

Art. USB Tape 1 PAP 02040150 Art. USB Tape 1 PAP X 02040151 Art. USB Tape 1 PAP X3 02040152

• Perfetta adesione su membrane sintetiche e superfici in legno o derivati • Disponibile in tre versioni: USB Tape 1 PAP, PAP X, PAP X3 • Semplice e veloce da posare

Descrizione prodotto: nastro adesivo in carta paraffinata spalmato di colla acrilica ad alta tenuta adesiva, per uso interno. È stato appositamente studiato per l’incollaggio degli schermi al vapore USB Riwega con lo scopo di impermeabilizzare all’acqua, all’aria, al vento, al vapore e ai rumori ogni interruzione dei teli sul pacchetto tetto e/o parete. Valido anche per la sigillatura interna di pannelli in legno o OSB delle pareti delle case in legno. Utilizzo: per l’incollaggio degli schermi al vapore USB Riwega sulle linee di sormonto dei due teli o direttamente sulle superfici laterali di finestre da tetto, camini, sfiati, ecc. o per la sigillatura interna delle giunzioni di pareti in legno (tipo X-lam) o di pannelli OSB. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, la cui base deve essere asciutta e priva di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sul sormonto delle superfici indicate e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa.


USB Tape 1 PAP X

USB Tape 1 PAP X3

R3 2

L’evoluzione - USB Tape 1 PAP X: l’evoluzione di questo nastro adesivo è USB Tape 1 PAP X, che presenta il liner siliconico protettivo tagliato a metà longitudinalmente; questa variante permette di facilitare e velocizzare la sigillatura delle congiunzioni interne ad angolo di pareti a pannello e di pannelli OSB; infatti con il liner intero risulterebbe abbastanza complicato fare gli angoli senza che il nastro adesivo si appiccichi in maniera scomposta prima di poterlo pressare bene sulle due superfici contrapposte dei pannelli. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere la prima striscia di liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sul profilo del falsotelaio e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia 1. Carta paraffinata 2. Colla acrilica 3. Liner siliconico tagliato a metá longitudinalmente

la giusta presa. Ripetere la suddetta operazione 1. 2. 3.

1. Carta paraffinata 2. Colla acrilica 3. Liner siliconico tagliato 1. 2. 3.

per tutte le fasi di incollaggio del nastro sui profili del falsotelaio e della parete in legno.

30 mm

USB Tape 1 PAP X3 a sigillatura tra falsotelaio e parete in legno

15 mm 15 mm

Liner diviso in tre parti per una posa migliore

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Colore Collante Spessore Peso collante Supporto del collante Materiale di copertura Forza adesiva (AFERA 5001) Temperatura di lavorazione (Prodotto) Temperatura di lavorazione (Aria) Temperatura di utilizzo Tempo di reazione ad adesione Stabilità ai raggi UV Imballaggio Stoccaggio

USB Tape 1 PAP

USB Tape 1 PAP X USB Tape 1 PAP X3 60 mm x 25 m giallo a base dispersione acrilica libero da solventi, VOC e emollienti 0,35 mm ± 5% 260 g/m2 ± 10% Carta paraffinata Liner siliconico diviso Liner siliconico liner siliconico diviso a metá in tre parti > 25 N/25 mm da +10°C da -10°C da -40°C fino a + 80°C immediato / massima tenuta in adesione in 24 h 4 mesi scatole da 10 rotoli (10 x 25m) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


USB Tape PLASTER nastro adesivo acrilico

R3 3

Il cerotto multiuso in varie dimensioni

1. 2. 3. 4. 5.

1. Film in LDPE 2. Colla acrilica 3. Rinforzo retinato in poliestere 4. Colla acrilica 5. Liner siliconico

Art. 100 mm 02040191 Art. 200 mm 02040192

• Fortissima adesione

• Garantisce la tenuta all‘acqua, aria e vento

• Alta resistenza ai raggi UV

• 10 o 20 cm di larghezza

• Resistente alle alte temperature

• Senza solventi

Descrizione e utilizzo: nastro adesivo in LDPE (Polietilene a bassa densitá) spalmato di colla acrilica ad alta tenuta adesiva, rinforzato con rete in PES (Poliestere), per uso esterno, particolarmente resistente ai raggi UV ed alle alte temperature. È stato appositamente studiato e realizzato nella larghezza di 10 o 20 cm per la riparazione di eventuali strappi o rotture che dovessero accidentalmente verificarsi nelle membrane traspiranti o schermi al vapore USB Riwega del pacchetto tetto e/o parete, nonché per la chiusura di tutte le tipologie di fori, fessure o aperture nelle strutture in legno, con lo scopo di garantirne la tenuta all‘aria. Applicazione: individuare il punto da riparare, la cui superficie deve essere asciutta e priva di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sul sormonto delle superfici indicate e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa.

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Colore Collante Spessore Peso collante Supporto del collante Materiale di copertura Forza adesiva (AFERA 5001) Temperatura di lavorazione (Prodotto) Temperatura di lavorazione (Aria) Temperatura di esercizio Tempo di reazione ad adesione Stabilità ai raggi UV Imballaggio Stoccaggio

Sigillatura del nodo parete - solaio - parete USB Tape Plaster 100 100 mm x 25 m

USB Tape Plaster 200 200 mm x 25 m

bianco/trasparente a base dispersione acrilica libero da solventi, VOC e emollienti 0,31 mm 240 g/m² ± 10% nastro con superficie in LDPE liner siliconico > 25 N/25 mm da +10°C da -10°C da -40°C a +100°C immediato / massima tenuta in adesione in 24 h 6 mesi scatole da 6 rotoli (6 x 25 m) scatole da 2 rotoli (2 x 25 m) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


USB Tape Reflex

R3 4

nastro adesivo acrilico

Il nastro adesivo riflettente

1. 2. 3. 4. 5.

1. PP nebulizzato in alluminio 2. Film in polipropilene 3. TNT in polipropilene 4. Colla acrilica 5. Liner siliconico

Art. 02040180

• Fortissima adesione

• Garantito contro l‘invecchiamento

• Alta riflettività dei raggi infrarossi

• Senza solventi

• Garantisce la tenuta all‘acqua, aria e vento

• Semplice e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: nastro adesivo in PP nebulizzato in alluminio spalmato di colla acrilica ad alta tenuta adesiva, con effetto riflettente, per uso esterno. E´stato appositamente studiato per l’incollaggio della membrana traspirante USB Reflex PLUS sulle linee di sormonto o direttamente sulle superfici laterali di finestre, camini, sfiati, ecc, con lo scopo di impermeabilizzare all’acqua, all’aria, al vento, al vapore e ai rumori ogni interruzione dei teli sul pacchetto tetto e/o parete, lasciando inalterato il potere riflettente della superficie anche nei punti sopradescritti. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sul sormonto delle superfici indicate e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa.

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Colore Collante Spessore Peso collante Supporto del collante Materiale di copertura Forza adesiva (AFERA 5001) Temperatura di lavorazione (Prodotto) Temperatura di lavorazione (Aria) Temperatura di esercizio Tempo di reazione ad adesione Stabilità ai raggi UV Imballaggio Stoccaggio

Sigillatura della membrana traspirante USB Reflex Plus sulle finestre

USB Tape Reflex 80 mm x 25 m Alu a base dispersione acrilica libero da solventi, VOC e emollienti 0,55 mm ± 5% 240 g/m² ± 10% nastro con superficie in PP.PP. nebulizzato in alluminio liner di silicone marrone >25 N/25 mm da +10°C da -10°C da -40°C a +80°C immediato / massima tenuta in adesione in 24 h 4 mesi scatole da 6 rotoli (6 x 25 m) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


USB Tape UV nastro adesivo acrilico

R3 5

Il nastro adesivo resistente stabile ai raggi UV

1.2.3.4.5.

1. Polietilene stabilizzato UV 2. Colla acrilica 3. Rinforzo retinato in poliestere 4. Colla acrilica 5. Liner siliconico

Art. 60 mm 02040183 Art. 80 mm 02040181

• Stabile ai raggi UV

• Garantito contro l‘invecchiamento

• Fortissima adesione

• Senza solventi

• Garantisce la tenuta all‘acqua, aria e vento

• Semplice e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: nastro adesivo da 60 o 80 mm di larghezza, professionale e universale in polietilene con rinforzo retinato spalmato di colla acrilica ad alta tenuta adesiva, resistente ai raggi UV, per uso esterno. È stato appositamente studiato per l’incollaggio delle membrane traspiranti USB Windtop UV, USB Vita, USB Vita Weld e USB Protector 330 UV sulle linee di sormonto o direttamente sulle superfici laterali di finestre da tetto, camini, sfiati, ecc. con lo scopo di impermeabilizzare all’acqua, all’aria, al vento, al vapore e ai rumori ogni interruzione del pacchetto tetto. Grazie alla sua superficie in polietilene resistente all‘acqua, è particolarmente indicato per uso esterno. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri; una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sul sormonto delle superfici indicate e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa.

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Colore Collante Spessore Peso collante Supporto del collante Materiale di copertura Forza adesiva (AFERA 5001) Temperatura di lavorazione (Prodotto) Temperatura di lavorazione (Aria) Temperatura di esercizio Tempo di reazione ad adesione Stabilità ai raggi UV Imballaggio Stoccaggio

Sigillatura delle interruzioni della membra- USB Tape UV applicato sulle giunture na traspirante USB Vita (vale anche per USB ed interruzioni della membrana traspirante USB Windtop UV garantisce la Protector 330 UV e USB Vita Weld) tenuta al vento della facciata ventilata USB Tape UV 60 60 mm x 25 m

USB Tape UV 80 80 mm x 25 m

nero a base dispersione acrilica libero da solventi, VOC e emollienti 0,31 mm ± 5% 240 g/m² ± 10% nastro con superficie in feltro di poliestere con spalmatura poliuretanica liner di silicone marrone >25 N/25 mm da +10°C da -10°C da -40°C a +100°C immediato / massima tenuta in adesione in 24 h stabile scatole da 10 rotoli (10 x 25 m) scatole da 6 rotoli (6 x 25 m) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


USB Tape 2 AC

R3 6

nastro adesivo acrilico

Nastro adesivo acrilico bilaterale

1. 2. 3.4.

1. Liner siliconico 2. Colla acrilica 3. Retina in poliestere 4. Colla acrilica

Art. 20 mm 02040220 Art. 50 mm 02040250

• Stabile ai raggi UV

• Garantito contro l‘invecchiamento

• Fortissima adesione

• Senza solventi

• Garantisce la tenuta all‘acqua, aria e vento

• Semplice e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: nastro biadesivo in colla acrilica con retina di rinforzo in poliestere ad alta tenuta adesiva appositamente studiato per l’incollaggio delle membrane traspiranti e degli schermi al vapore USB Riwega tra uno strato e l’altro nella zona di sormonto al fine di creare una superficie di membrana o di schermo senza soluzione di continuità per impedire il passaggio dell’aria e del vento tra i vari strati. Applicazione: individuare le superfici dei teli da incollare tra loro, la cui base deve essere asciutta e priva di polveri; successivamente fare aderire una superficie adesiva sul lato inferiore del sormonto, togliere il liner protettivo, fare aderire il lato superiore del sormonto sul nastro adesivo ed infine praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il

Sigillatura delle membrane traspiranti e/o degli schermi USB Riwega sui sormonti a tetto e/o a parete

collante faccia la giusta presa.

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Colore Collante Spessore Peso collante Supporto del collante Materiale di copertura Temperatura di lavorazione (Prodotto) Temperatura di lavorazione (Aria) Forza adesiva (AFERA 5001) Temperatura di utilizzo Tempo di reazione ad adesione Imballaggio Stoccaggio

USB Tape 2 AC 20 20 mm x 50 m

USB Tape 2 AC 50 50 mm x 50 m

trasparente a base dispersione acrilica libero da solventi, VOC e emollienti 0,23 mm 220 g/m² ± 10% Retinato in poliestere Liner siliconico da +10°C da -10°C 30N/25 mm da -30°C fino a +120°C immediato / massima tenuta in adesione in 24 h scatole da 12 rotoli (12 x 50 m) scatole da 5 rotoli (5 x 50 m) Conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 7

USB Tape 2 BU nastro adesivo butilico

Nastro adesivo butilico bilaterale

1. 2.

1. Liner siliconico 2. Butile

Art. 02040315

• Alta elasticità

• Garantito contro l‘invecchiamento

• Fortissima adesione

• Senza solventi

• Garantisce la tenuta all‘acqua, aria e vento

• Semplice e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: banda autoadesiva in colla butilica da 15 mm di larghezza e 2 mm di spessore, esente da solventi, con caratteristiche di elevata tenuta adesiva ed elasticità. Aderisce a qualsiasi materiale edile (laterizio, malte, intonaci, cemento, legno , OSB, ecc.) Per l’incollaggio di membrane traspiranti o schermi al vapore USB Riwega su qualsiasi superficie (laterizio, intonaco, cemento, legno, pannellature rigide, ecc.) con garanzia di tenuta anche nel caso di movimenti (dilatazioni e/o trazioni) del materiale di supporto. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); successivamente fare aderire la banda adesiva sulla superficie rigida, togliere il liner protettivo, fare aderire la membrana traspirante o lo schermo al vapore USB Riwega sulla banda adesiva ed infine praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa. Sigillatura tra SMT e legno

Sigillatura tra SMT e muratura

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Materiale Temperatura di lavorazione Temperatura di esercizio Peso specifico (DIN EN ISO 10563) Prova di scivolamento Durezza (Shore 00, DIN 53505-ASTM D 2240-68) Resistenza alla pressione Componente solida (DIN 52451) Permeabilità al vapore acqueo (DIN 53122) Colore Imballaggio Stoccaggio

USB Tape 2 BU 1,5 mm x 20 mm x 25 m butile da +5°C a +30°C da -40°C a +100°C 1,4 g/cm³ stabile ca. 35 ca. 0,6 bar 99% mediamente 0,15 g/m² / 24 h grigio scatole da 14 rotoli (14 x 25 m) conservare in luogo fresco e asciutto a ca. 20°C al riparo dai raggi diretti del sole per max. 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


USB Tape 2 BU/CO nastro adesivo butilico

R3 8

Cordino adesivo butilico

1. 2.

1. Liner siliconico 2. Cordino butilico

Art. 02040306

• Alta elasticità

• Garantisce la tenuta all‘acqua, aria e vento

• Fortissima adesione

• Aderisce su tutti i materiali edili

• Diametro 6 mm

• Senza solventi

Descrizione e utilizzo: cordino autoadesivo in colla butilica da 6 mm di diametro, esente da solventi, con caratteristiche di elevata tenuta adesiva ed elasticità. Aderisce a qualsiasi materiale edile (laterizio, malte, intonaci, cemento, legno, OSB, ecc.) ed è adatto all’incollaggio delle membrane traspiranti e degli schermi a vapore USB Riwega su qualsiasi superficie con garanzia di tenuta anche nel caso di movimenti (dilatazioni e/o trazioni) del materiale di supporto. E’ adatto anche per la sigillatura delle giunzioni nelle case in legno con sistema a pannello tra parete e parete e/o tra parete e solaio. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); successivamente fare aderire il cordino adesivo sulla superficie rigida, togliere il liner protettivo, fare aderire la membrana traspirante o lo schermo al vapore USB Riwega sul cordino adesivo ed infine praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa. Stesso procedimento vedasi per la sigillatura delle pareti in legno, con il cordino applicato tra parete e parete e/o tra parete e solaio (vedi disegni).

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Materiale Temperatura di lavorazione Temperatura di esercizio Peso specifico (DIN EN ISO 10563) Prova di scivolamento Durezza (Shore 00, DIN 53505-ASTM D 2240-68) Resistenza alla pressione Colore Imballaggio Stoccaggio

Sigillatura tramite USB Tape 2 BU/CO della giunzione tra due pareti in legno e tra pareti e solaio in legno. USB Tape 2 BU/CO Ø 6 mm x 7 m butile da +5°C a +30°C da -40°C a +90°C 1,9 g/cm³ stabile ca. 70 ca. 1,3 bar grigio scatole da 22 rotoli (22 x 7 m) conservare in luogo fresco e asciutto a ca. 20°C al riparo dai raggi diretti del sole per max. 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 9

USB Coll 150 X nastro adesivo butilico Il nastro adesivo universale per ogni interruzione

1. Film in polietilene 2. Colla butilica 3. Liner siliconico tagliato a metá longitudinalmente

Art. 02044151

1. 2. 3.

• Spessore 2 mm di butile

• Aderisce su tutti i materiali edili

• Rinforzo con film in polietilene flessibile

• Senza solventi

• Liner protettivo diviso longitudinalmente

• Semplice e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: banda adesiva butilica di larghezza 150 mm e di spessore 2 mm, rivestita sulla superficie superiore da un film in polietilene flessibile e protetta nella parte sottostante da un liner tagliato longitudinalmente nella parte centrale per favorire una posa rapida e perfetta intorno alle interruzioni sia ad angolo che arrotondate. Per l‘impermeabilizzazione all‘acqua, all‘aria e al vento di tutte le interruzioni delle membrane ad alta traspirazione USB Riwega dovute alla presenza di finestre da tetto, camini o altre aperture, in cui ci sia la necessità di creare una piegatura del materiale impermeabilizzante. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, la cui base deve essere asciutta e priva di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliata la bandella nella lunghezza desiderata, in base al tratto da impermeabilizzare, togliere solo una metà del liner protettivo pretagliato e applicare la bandella su una delle due faccie dell‘angolo da impermeabilizzare; esercitare, quindi, una forte pressione con apposito rullino tale da far aderire perfettamente tutta la parte adesiva alla superficie, togliere la seconda metà del liner protettivo pretagliato, applicare la bandella sulla faccia opposta all‘angolo già impermeabilizzato ed esercitare una nuova forte pressione con apposito rullino tale da far aderire perfettamente tutta la parte adesiva anche sulla seconda superficie da impermeabilizzare.

Sigillatura totale della finestra

Sigillatura totale del camino

Sigillatura su intonaci e murature


R3 9

1. Taglio dello schermo traspirante USB Riwega

2. Posa del nastro USB Coll 150 X sul lato basso della finestra

3. Togliere il liner sottostante prima nella parte superiore e poi in quella inferiore

4. Applicare USB Coll 150 X sui due lati esterni della finestra

5. Posa del nastro USB Coll 150 X sul lato alto della finestra

6. Posa in opera ultimata

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Spessore Peso (DIN EN ISO 10563) Materiale adesivo Temperatura di utilizzo Temperatura di resistenza (DIN 52455-4) Prova di scivolamento Resistenza alla compressione Contenuto solido (DIN 52451) Traspirabilitá al vapore acqueo (DIN 53122) Stabilitá raggi UV Colore Imballaggio Stoccaggio

USB Coll 150 X 150 mm x 15 m 2 mm ca. 1,45 g/cm³ (2900 g/m²) butile/PE da +5 a + 30 °C da -40 a +100 °C stabile ca. 0,9 bar 99 % 0,15 g/m²/24 h 3 mesi grigio scatola da 2 rotoli (2 x 15 m) conservare in luogo asciutto a ca. 20°C, non a contatto con i raggi del sole per max. 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 10

USB Coll 50 / 80 / 150 nastro adesivo butilico Una gamma completa di nastri butilici

1. Film in polietilene 2. Colla butilica 3. Liner siliconico

Art. 50 mm 02044050 Art. 80 mm 02044080 Art. 150 mm 02044150

1. 2. 3.

• Varietá di misure e spessori

• Aderisce su tutti i materiali edili

• Rinforzo con film in polietilene flessibile

• Senza solventi

• Molteplici campi di utilizzo

• Semplice e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: banda adesiva butilica di larghezza 50/80/150 mm e di spessore 1 o 2 mm, rivestita sulla superficie superiore da un film in polietilene flessibile e protetta nella parte sottostante da un liner siliconico. Per l‘impermeabilizzazione all‘acqua, all‘aria e al vento di tutte le interruzioni delle membrane ad alta traspirazione USB Riwega dovute alla presenza di finestre da tetto, camini, sfiati o altre aperture. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sul sormonto delle superfici indicate e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa. Cos’è il butile? Il butile è un collante elastico composto in gran parte da polvere di gesso mescolata con caucciù sintetico (che gli fornisce elasticità) e resine sintetiche (che gli conferiscono la forza adesiva). Per ottenere un buon butile è necessario essere in possesso di un’ottima materia prima; i prodotti butilici proposti da Riwega provengono dalle alpi bavaresi, dove esistono cave di gesso “amorfo” formatesi da sedimenti marini dell’era preistorica che hanno subito nei millenni poca pressione e quindi hanno mantenuto le loro caratteristiche naturali. Per la produzione del butile, il gesso scavato ed esposto per diversi mesi agli agenti atmosferici, viene macinato e polverizzato per poi essere mescolato con gli altri componenti. Caratteristiche principali del butile sono la sua grande capacità adesiva su qualsiasi tipo di supporto e la grande elasticità, che garantiscono tenuta di incollaggio e sigillatura all’acqua, al vento e al vapore anche in presenza di superfici disomogenee o in presenza di movimenti (dilatazioni e/o trazioni) del supporto. Il butile è un materiale completamente stabile al contatto con acqua, raggi UV ed agenti atmosferici.


R3 10

Sigillatura della membrana traspirante USB Riwega sul camino

Sigillatura della membrana traspirante USB Riwega sugli sfiati

Sigillatura della giunzione esterna tra parete e solaio

Sigillatura dei teli USB Riwega su intonaci e murature

Sigillatura della membrana traspirante USB Riwega sulla finestra

Sigillatura interna dell’appoggio della parete in legno sul cordolo in CLS

Scheda tecnica: Caratteristiche USB Coll 50 USB Coll 80 USB Coll 150 Materiale butile/PE Temperatura di utilizzo da +5°C a +30°C Temperatura di resistenza da -40°C a +100°C (DIN 52455-4) Spessore 1 mm 2 mm 1 mm Misure 50 mm x 15 m 80 mm x 15 m 150 mm x 15 m Peso (DIN EN ISO 10563) ca. 1,45 g/cm³ (1450 g/m²) ca. 1,45 g/cm³ (2900 g/m²) ca. 1,45 g/cm³ (1450 g/m²) Prova di scivolamento stabile Resistenza alla compressione ca. 0,9 bar Contenuto solido (DIN 52451) 99% Traspirabilità al vapore acqueo 0,15 g/m² / 24h (DIN 53122) Stabilitá ai raggi UV 3 mesi Colore grigio Imballaggio scatole da 12 rotoli (12 x 15 m) scatole da 4 rotoli (4 x 15 m) scatole da 4 rotoli (4 x 15 m) conservare in luogo asciutto a ca. 20°C, non a contatto con i raggi del sole per max. 12 mesi Stoccaggio Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 11 1

USB Coll FLEXI nastro adesivo butilico

Il nastro butilico più flessibile della gamma

1. 2. 3.

1. Film in polietilene ad altissima flessibilità 2. Colla butilica 3. Liner siliconico

Art. 02044100

• Varietá di misure e spessori

• Aderisce su tutti i materiali edili

• Rinforzo con film in polietilene flessibile

• Senza solventi

• Molteplici campi di utilizzo

• Semplice e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: banda adesiva butilica di larghezza 100 mm e di spessore 1,5 mm, rivestita sulla superficie superiore da un film in polietilene ad elevatissima elasticità (ca. 300% di allungamento)

e protetto nella parte sottostante da un liner siliconico rimovibile. Per

l‘impermeabilizzazione all‘acqua, all‘aria e al vento di tutte le interruzioni delle membrane ad alta traspirazione USB Riwega dovute alla presenza, sfiati, cavi, impianti o tubazioni in cui si necessiti di una elevatissima flessibilità del nastro per una perfetta sigillatura. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, la cui base deve essere asciutta e priva di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sul sormonto delle superfici indicate e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa.

Sigillatura di corpi emergenti con USB Coll Flexi

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Temperatura di utilizzo Temperatura di resistenza (DIN 52455-4) Spessore Misure Peso (DIN EN ISO 10563) Prova di scivolamento Resistenza alla compressione Allungamento Contenuto solido (DIN 10563) Coefficiente di resistenza al passaggio del vapore acqueo -µ- (DIN 53122) Strato equivalente d’aria al passaggio del vapore acqueo -sdStabilitá ai raggi UV Colore Imballaggio Stoccaggio

USB Coll FLEXI butile / film LDPE ad altissima flessibilità da +5°C a +30°C da -40°C a +90°C 1,5 mm 100 mm x 15 m ca. 1,4 g/cm³ (2100 g/m²) stabile ca. 0,06 N/mm² ca. 300% > 99% 766000 1532 m 3 mesi nero scatole da 4 rotoli (4 x 15 m) conservare in luogo asciutto a ca. 20°C, non a contatto con i raggi del sole per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


USB Coll CU/ALU

R3 12

nastro adesivo butilico

I nastri butilici rivestiti in alluminio o in rame

1. 2. 3.

Art. CU 75 02044075 Art. ALU 75 02044073 Art. ALU 150 02044074

1. Film in alluminio o rame 2. Colla butilica 3. Liner siliconico

• Stabilitá ai raggi UV

• Aderisce su tutti i materiali edili

• Invisibile sulle lattonerie

• Senza solventi

• Molteplici campi d‘utilizzo

• Semplici e veloci da posare

Descrizione e utilizzo: banda composta da uno strato di mastice butilico autoadesivo a freddo, da una pellicola superiore in alluminio e/o in rame resistente all‘aggressione degli agenti atmosferici ed ai raggi UV e da una pellicola inferiore di protezione pretrattata con sostanze siliconiche che le conferiscono un facile distacco prima dell‘impiego. Per la sigillatura contro aria, acqua, vento e vapore di tutte le interruzioni delle membrane ad alta traspirazione USB Riwega dovute alla presenza di finestre da tetto, camini, sfiati, ecc., dove ci sia la necessità di lasciare a vista la superficie colore rame o alluminio e/o per la riparazione di eventuali rotture sulle lattonerie in rame. Particolarmente adatto per la sigillatura dei pannelli solari e fotovolatici. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); successivamente togliere la pellicola inferiore, posizionare la banda evitando la formazione di bolle d‘aria ed esercitare una forte pressione con aposito rullino sul prodotto posato. Nella sovrapposizione tra due bande è necessario un sormonto minimo di 5 cm. Sigillatura delle giunzioni tra pannelli solari o fotovoltaici

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Temperatura di utilizzo Temperatura di resistenza (DIN 52455-4) Spessore Misure Peso (DIN EN ISO 10563) Plasticità del mastice butilico Resistenza al gocciolio del mastice butilico a 5°C Resistenza al gocciolio del mastice butilico a 70°C Colore Imballaggio Stoccaggio

USB Coll CU 75 butile/rame

USB Coll ALU 75

USB Coll ALU 150

butile/alluminio butile/alluminio da +5°C a +40°C da -30°C a +80°C 0,6 mm 75 mm x 10 m 75 mm x 10 m 150 mm x 10 m ca. 1010 kg/m³ 60<P<90 0 mm 0 mm rame alluminio alluminio scatole da 8 rotoli (8 x 10 m) conservare in luogo asciutto a ca. 20°C, non a contatto con i raggi del sole per max. 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 13

AIR Coll 75 / 150 X nastro adesivo butilico Il nastro butilico intonacabile

1. TNT in polipropilene 2. Colla butilica 3. Liner siliconico

Art. 75 02203207 Art. 150 X 02203215

1. 2. 3.

• Forte adesione su tutti i materiali edili

• Impermeabilitá all‘acqua, all‘aria ed al vento

• Superficie intonacabile

• Senza solventi

• Liner protettivo diviso longitudinalmente (150 X)

• Semplice e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: banda adesiva butilica di larghezza 75 o 150 mm e di spessore 0,9 mm, rivestita sulla superficie superiore da un tessuto non tessuto in polipropilene intonacabile e protetta nella parte sottostante da un liner in carta siliconizzata; per AIR Coll 150 X il liner è pretagliato longitudinalmente nella parte centrale per favorire una posa rapida e perfetta intorno alle interruzioni sia ad angolo che arrotondate. Per l‘impermeabilizzazione all‘acqua, all‘aria e al vento di tutte le interruzioni delle membrane ad alta traspirazione o degli schermi al vapore USB Riwega dovute alla presenza di finestre da tetto, camini o altre aperture, in cui ci sia la necessità di creare una piegatura del materiale impermeabilizzante e/o la neccesità di rasare o intonacare la superficie. AIR Coll 150 X è il prodotto ideale per realizzare la sigillatura all‘aria all‘interno di finestre da tetto posate su un foro ricavato sucessivamente alla realizzazione del pacchetto tetto, con la conseguente interruzione dello schermo al vapore. L‘applicazione sarà eseguita creando una continuità della tenuta all‘aria collegando la finitura interna del tetto (perline, cartongesso, ecc.) con la struttura della finestra mediante la banda adesiva AIR Coll 150 X. Nel caso di falda in laterocemento, AIR Coll 150 X unirà alla caratteristica della tenuta all‘aria anche quella dell‘intonacabilità, consentendo di ottenere superfici perfettamente rifinite. Altri utilizzi di AIR Coll 75 o 150 X si individuano ovunque ci sia la necessitá di creare impremeabilizzazione e/o tenuta all‘aria in punti che dovranno essere poi intonacati. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliata la banda nella lunghezza desiderata, in base al tratto da impermeabilizzare, togliere solo una metà del liner protettivo pretagliato e applicare la banda su una delle due facce dell‘angolo da impermeabilizzare; esercitare, quindi, una forte pressione con apposito rullino tale da far aderire perfettamente tutta la parte adesiva alla superficie, togliere la seconda metà del liner protettivo pretagliato, applicare la bandella sulla faccia opposta all‘angolo già impermeabilizzato ed esercitare una nuova forte pressione con apposito rullino tale da far aderire perfettamente tutta la parte adesiva anche sulla seconda superficie da impermeabilizzare.

Sigillatura di un camino con AIR Coll 150 X con possibilità di una successiva intonacatura

Sigillatura con il nastro intonacabile AIR Coll 75 tra trave in legno e murature


Utilizzo nella posa di finestre da tetto - parte interna

R3 13

Tetto in lengo

1) Il foro per finestra ricavato da un pacchetto tetto già esistente presenta notevoli problemi di coibentazione, tenuta all‘aria e formazione di condensa.

2) L‘applicazione di AIR Coll 150 X che sigilla il perimetro interno della finestra dalla perlina al telaio evita i problemi descritti; verrà poi eseguito il rivestimento in legno.

Tetto in laterocemento

1) Se il foro è ricavato in una falda in laterocemento si presenta il doppio problema della sigillatura e del supporto per l‘intonaco.

Utilizzo nella posa dei falsitelai per serramenti AIR Coll

2) AIR Coll 150 X essendo intonacabile risolve in un‘unica soluzione entrambi i problemi.

150 X

puó anche essere utilizzato per l‘impermeabilizzazione

all‘acqua e al vento dell’appoggio esterno del falsotelaio sulla parte inferiore del foro del serramento. In questo modo il collante butilico crea un effetto di impermeabilità evitando l’infiltrazione di acqua e vento dalla base del serramento, mentre il tessuto non tessuto in polipropilene crea un base di aggrappo per eventuali colle, schiume o malte per l’appoggio del davanzale esterno.

Tre diverse tipologie di applicazione per sigillatura ed impermeabilizzazione del lato inferiore del falsotelaio posato sia su pareti in muratura che su pareti in legno.

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Spessore Peso (DIN EN ISO 10563) Materiale adesivo Temperatura di utilizzo Temperatura di resistenza (DIN 52455-4) Prova di scivolamento Resistenza alla compressione Contenuto solido (DIN 52451) Traspirabilitá al vapore acqueo (DIN 53122) Colore Imballaggio Stoccaggio

AIR Coll 75 75 mm x 25 m

AIR Coll 150 X

150 mm x 25 m 0,9 mm ca. 0,97 g/cm³ (878 g/m²) butile/PP.PE butile/PP.PE con liner tagliato a metá da +5 a + 30 °C da -40 a +100 °C stabile ca. 0,9 bar 99 % 0,15 g/m²/24 h grigio scatola da 4 rotoli (4 x 25 m) scatola da 2 rotoli (2 x 25 m) conservare in luogo asciutto a ca. 20°C, non a contatto con i raggi del sole per max. 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 14

USB Coll BIT 250 / 500 bande adesive bituminose La banda autoadesiva antirisalita dell‘umiditá

Art. 250 mm 02044250 Art. 485 mm 02044500

• Evita la risalita dell‘umidità

• Aderisce su tutti i materiali edili

• Applicabile sotto parete o sotto banchina

• Ottima resistenza meccanica

• Applicabile a freddo

• Semplice e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: banda in TNT in polipropilene con spalmatura in adesivo bituminoso, protetta da un liner siliconico, da 250 o 485 mm di larghezza, con la funzione di impermeabilizzazione delle pareti prefabbricate in legno di tipologia a pannello, nel punto di appoggio sulla superficie in CLS delle fondamenta della casa. Grazie al risvolto sulle due superfici laterali della parete, mantiene l‘impermeabilizzazione anche per l‘eventuale contatto con la parete stessa di massetti, caldane o riporti esterni di terriccio o ghiaino di drenaggio. Applicazione: posizionare la parete in legno a pannello con la base verso l‘alto; appoggiare la bandella USB Coll BIT centrandola esattamente sullo spessore della base della parete con la parte adesiva a contatto con la superficie in legno, lasciando due lembi di bandella della stessa misura a rivestimento delle due facce della parete. Togliere il liner siliconico e far aderire perfettamente il bitume adesivo sulla superficie in legno della parete e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie della bandella in modo che il collante faccia la giusta presa.

Impermeabilizzazione della trave di banchina a terra

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Materiale Spessore Peso specifico Carico di rottura longitudinale (EN 12311-1) Carico di rottura traversale (EN 12311-1) Allungamento a rottura longitudinale (UNI EN 12310-1) Allungamento a rottura traversale (UNI EN 12310-1) Temperatura di lavorazione Temperatura di esercizio Colore Imballaggio Stoccaggio

USB Coll BIT 250 250 mm x 15 m

USB Coll BIT 500 485 mm x 15 m PP.Bitume 1 mm 775 g/m² 168,5 N 120 N 76,5 % 135 %

da +5°C a +40°C da -20°C a +80°C grigio/nero scatole da 1 rotolo (1 x 15 m) conservare in luogo fresco e asciutto non a diretto contatto con i raggi del sole per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


USB Coll BIT HDPE bande adesive bituminose

R3 15

La banda autoadesiva altamente resistente per l‘impermeabilizzazione delle pareti in legno

Art. 02044503

• Applicabile a freddo

• Buona deformabilità

• Buone caratteristiche meccaniche

• Auto-amalgamante

• Ottima rigidità dielettrica

• Semplici e veloci da posare

Descrizione e utilizzo: banda autoadesiva da 500 mm di larghezza, spessore 2 mm, costituita da un composto bituminoso spalmato su un film in Polietilene HDPE da 100 µm laminato incrociato Valéron ® che conferisce al nastro eccellenti caratteristiche meccaniche e protetta nella parte sottostante da un release rimovibile in fase di posa. Il nastro è stato studiato e messo a punto per la realizzazione di impermeabilizzazioni e rivestimenti protettivi e anticorrosivi. Applicazione: è indispensabile che la superficie di posa sia ben asciutta e priva di grasso, sporco e polveri. In presenza di forte corrosione o di superfici porose o friabili è consigliata l’applicazione di una mano di USB Primer BIT in ragione di +/- 250 g/mq, rimuovere il release, posizionare il nastro e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie della banda adesiva in modo che il collante faccia la giusta presa.

Impermeabilizzazione della parete X-Lam a terra.

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Materiale Temperatura di utilizzo Temperatura di resistenza (DIN 52455-4) Spessore totale Peso (DIN EN ISO 10563) Resistenza a trazione (EN 12311-1) Allungamento a rottura (EN 12311-1) Resistenza allo strappo (EN 12310-1) Resistenza all’urto (UNI EN 12068) Resistenza al distacco nastro/nastro(UNI EN 12068) Resistenza allo scorrimento (UNI EN 12068) Stabilitá ai raggi UV Classe di reazione al fuoco Colore Imballaggio Stoccaggio

USB Coll BIT - HDPE 500 mm x 10 m bitume / film HDPE da +5°C a +40°C da -30°C a +80°C 1,5 mm (1,4 mm compound bituminoso + 100µ film) ca. 1500 g/m² Long. 215 N/50mm - Trasv. 220 N/50 mm Long. 324% - Trasv. 238% Long. 125 N - Trasv. 65 N 11J 22 N/mm 0,08 N/mm² 3 mesi E (EN 11925-2; EN 13501-1) / B2 (DIN 4102) nero scatole da 1 rotolo (1 x 10 m) conservare in luogo asciutto a ca. 20°C, non a contatto con i raggi del sole per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 16

USB Coll Solar BIT bande adesive bituminose L‘impermeabilizzazione per i sistemi fotovoltaici integrati 4 3 2 1

4 Liner protettivo removibile 3 Compound bituminoso 2 Film in alluminio 1 Strato antiscivolo in filamenti di poliestere

VANTAGGI

Art. 02044501

• Antiscivolo

• Applicabile a freddo senza uso di fiamma

• Impermeabile

• Eccellente resistenza al punzonamento

• Autoadesiva

• Garantita contro l‘invecchiamento

Descrizione e utilizzo: USB Coll Solar BIT è una guaina bituminosa autoadesiva impermeabile. E’ costituita da un composto bituminoso autoadesivo di basso spessore e autoprotetta con film in alluminio rinforzato antiscivolo. Questo particolare tipo di membrana è stata studiata e messa a punto per la realizzazione di impermeabilizzazioni sotto il pannello fotovoltaico al fine di garantire una perfetta tenuta all’acqua in caso di integrazione totale del sistema. Preparazione della superficie e posa: USB Coll Solar BIT è compatibile con tutte le superfici normalmente presenti in edilizia, compresi CLS e membrane pre-esistenti. Tutte le superfici su cui deve essere posato USB Coll Solar BIT devono essere asciutte, pulite, lisce e libere da impurità. Le superfici sporche e danneggiate debbono essere pulite e riparate. Se la superficie di posa è porosa o particolarmente ruvida (es. caldana in CLS), applicare una mano di USB Primer BIT Riwega (+/- 250 g/mq) attenendosi alle indicazioni del prodotto (una errata applicazione del Primer o il mancato rispetto dei tempi e dei modi d‘uso compromette il funzionamento della membrana). USB Coll Solar BIT si posa iniziando con la stesura dei rotoli dal punto più basso, a salire, facendo attenzione ad evitare sormonti in contropendenza. Gli strati di membrana vanno sormontati di almeno 6/8 cm e di almeno 15 cm in testa. A posa avvenuta pressare bene tutta la membrana facendo molta attenzione ai particolari quali angoli, bordi, raccordi e sormonti, per i quali è consigliato l‘utilizzo dell‘apposito rullino. Note Importanti: le qualità e le caratteristiche dei materiali rimangono inalterate per un periodo di tempo molto lungo, è comunque consigliabile l’utilizzo entro 12 mesi. Per un corretto stoccaggio si consiglia un luogo asciutto, coperto e ad una temperatura compresa fra i +5°C e i +40°C. Non teme il gelo. USB Coll Solar BIT non è adatta a sopportare il traffico pedonale e veicolare.


!

ATTENZIONE!

R3 16

USB Coll Solar BIT, essendo una membrana spalmata su tutta la superficie inferiore di adesivo bituminoso, risulta essre una barriera al vapore e quindi quando viene posata su una membrana traspirante bisogna accertarsi che sotto di essa sia presente una camera di ventilazione (es. con un secondo tavolato)

Posizionamento USB COLL SOLAR BIT 1. Struttura portante 2. Tavolato / Cartongesso

12 7 7

3. Schermo freno al vapore USB MICRO

10

11

9

8

5 4 2

3

1

4. Coibentazione 6

5. Membrana traspirante USB Classic Light 6. Nastro adesivo USB Tape 1 PE o versione TOP SK 7. Guarnizione punto chiodo USB TIP KONT 8. Controlistello di ventilazione 9. Secondo tavolato o pannello OSB 10. Membrana USB Coll Solar BIT 11. Profilo di supporto dei pannelli fotovoltaici 12. Pannelli fotovoltaici

Utilizzo sotto pannello fotovoltaico integrato: SI

La superficie di USB Coll Solar BIT in alluminio rinforzato è antiscivolo grazie ai filamenti in poliestere che la ricoprono.

Il compound bituminoso rende la membrana USB Coll Solar BIT autoadesiva, per una posa facile e veloce e per la stabilità meccanica del prodotto.

La banda laterale in alluminio liscio da 10 cm diventa il perfetto supporto per l‘incollaggio del bitume sui sormonti della membrana.

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Spessore (EN 1849-1) Colore Materiale Peso Resistenza alla trazione (EN 12311-1) Allungamento a rottura (EN 123-11) Resistenza al carico statico (EN 12730) Resitenza allo strappo (EN 12310-1) Peal test - resistenza alla trazione dell‘adesivo (EN 12316-1) Impermeabilità (EN 1928) Coefficiente di trasmissione del vapore (EN 1931) Coefficiente di trasmissione del gas radon Permeabilità al gas radon Permeabilità al gas metano Temperatura di applicazione Temperatura d‘esercizio Classificazione di infiammabilità (DIN 4102) Classe di reazione al fuoco (EN 11925-2; EN 13501-1) Imballaggio Stoccaggio

USB Coll Solar BIT 1 m x 25 m 1,2 mm grigio alluminio bitume/alluminio/PES 1200 g/m2 Long.> 150 N/50 mm / Tras.> 150 N/50 mm Long.> 20% / Tras. > 20% Met.A 15 Kg / Met. B 20 Kg Long. 70 N / Tras. 70 N 35 N/50 mm ≥ 60 kPa Sd ≥ 1500 m 0,47 x 10-9 m/s 0,56 x 10-12 m2/s < 5 cc/m2 x 24h x atm +5°C / +45°C -40°C / +80°C B2 E scatole da 1 rotolo (1 x 25 m2) conservare in luogo asciutto a temperatura tra +5°C e +40°C per max. 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


USB Coll Radon BIT bande adesive bituminose

R3 17

La sicurezza contro il gas radon 4 3 2 1

4 Liner protettivo removibile 3 Compound bituminoso 2 Film in alluminio 1 Film protettivo antialcali in PE Art. 02044502

Impermeabile e autoadesiva

Protetta con film di alluminio rinforzato

Applicabile a freddo senza uso di fiamma

Eccellente resistenza al punzonamento

Barriera totale a vapore, radon e metano

Garantita contro l‘invecchiamento

Descrizione e utilizzo: USB Coll Radon Bit è una guaina bituminosa autoadesiva impermeabile, barriera totale al vapore e ai gas, costituita da un composto bituminoso autoadesivo di basso spessore e autoprotetta con film in alluminio rinforzato. Questa membrana, progettata come barriera al vapore e ai gas, sopporta molto bene il contatto con il terreno, con il cemento fresco e con gli alcali in genere. Per questo è idonea per tutte le applicazioni di impermeabilizzazione di locali tecnologici sotto quota, cantine e garage interrati. Preparazione della superficie e posa: tutte le superfici su cui deve essere posata la membrana USB Coll Radon Bit devono essere asciutte, pulite, lisce e libere da impurità. Le superfici sporche e danneggiate debbono essere pulite e riparate. Se la superficie di posa è porosa, applicare una mano di USB Primer BIT in ragione di +/- 250 g/mq. E’ consigliato l’uso di USB Primer BIT ed è indispensabile attenersi alle indicazioni del prodotto in quanto una errata applicazione del Primer o il mancato rispetto dei tempi e dei modi compromette il funzionamento della membrana. Per ottenere i migliori risultati procedere come segue: nella realizzazione di impermeabilizzazioni è necessario iniziare con la stesura dei rotoli dal punto più basso, a salire, facendo attenzione che non si realizzino sormonti in contro pendenza. I teli della membrana debbono essere sormontati di almeno 6/8 cm lateralmente e di almeno 15 cm in testa. A posa avvenuta pressare bene tutta la membrana facendo molta attenzione ai particolari quali angoli, bordi, raccordi e sormonti. La membrana ha il film di rinforzo in poliestere esterno, non può quindi essere esposta direttamente ai raggi U.V. per lungo tempo. Note Importanti: USB Coll Radon Bit non è adatta a sopportare il traffico pedonale e veicolare. Precauzioni e Sicurezze: il materiale non è pericoloso per i normali usi e se impiegato da persone abili e mature. In particolari condizioni è possibile tagliarsi o ferirsi. Tenere lontano

USB Coll Radon BIT

dalla portata dei bambini. Per ulteriori informazioni è disponibile la scheda tossicologica di sicurezza. Il produttore non è responsabile per usi, impieghi e applicazioni impropri dei prodotti.

RADON


Posizionamento USB COLL Radon BIT

R3 17

8

5 4

6 3

2

7

1. Fondamenta 2. Vespaio areato 3. Gettata in cemento armato 4. Condotta di areazione 5. Membrana USB Coll Radon BIT 6. Massetto 7. Strati di composizione della pavimentazione

1

8. Muratura perimetrale

Che cos‘è il radon? Il radon è un gas che si forma in seguito alla disintegrazione dell‘uranio, che a sua volta dà luogo ad altri elementi radioattivi e al piombo. Questi elementi si possono trovare in natura, in acqua e nei materiali per l‘edilizia. L‘infiltrazione del radon nelle abitazioni varia notelvolmente in funzione del clima e della stagione. La concentrazione di radon nelle abitazioni è spesso maggiore in inverno che in estate. L‘edificio, infatti, per effetto del riscaldalmento, funziona da „aspiratore“: la differenza di pressione tra i locali caldi e quelli umidi a contatto con il terreno richiama il radon attraverso le pareti e le fondamenta dell‘edificio. Se non si provvede all‘aerazione dei locali, la concentrazione di radon in casa può raggiungere livelli di rischio per la salute, soprattutto ai piani bassi. I rischi per la salute sono dovuti al fatto che questo gas dà origine ad altri elementi radioattivi, che possono danneggiare le vie respiratorie.

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Spessore (EN 1849-1) Colore Peso (EN 1849-2): Materiale Resistenza alla trazione (EN 12311-1) Allungamento a rottura (EN 123-11) Resistenza al carico statico (EN 12730) Resitenza allo strappo (EN 12310-1) Peal test - resistenza alla trazione dell‘adesivo (EN 12316-1) Impermeabilità (EN 1928) Coefficiente di trasmissione del vapore (EN 1931) Coefficiente di trasmissione del gas radon Permeabilità al gas radon Permeabilità al gas metano Temperatura di applicazione Temperatura d‘esercizio Classificazione di infiammabilità (DIN 4102) Classe di reazione al fuoco (EN 11925-2; EN 13501-1) Imballaggio Stoccaggio

USB Coll Radon BIT 1 m x 25 m 1,2 mm grigio alluminio ca. 1200 g/m2 bitume/alluminio/PE Long.> 150 N/50 mm / Tras.> 150 N/50 mm Long.> 20% / Tras. > 20% Met.A 15 Kg / Met. B 20 Kg Long. 70 N / Tras. 70 N 35 N/50 mm ≥ 60 kPa Sd ≥ 1500 m 0,47 x 10-9 m/s 0,56 x 10-12 m2/s < 5 cc/m2 x 24h x atm +5°C / +45°C -40°C / +80°C B2 E scatole da 1 rotolo (1 x 25 m2) conservare in luogo asciutto a temperatura tra +5°C e +40°C per max. 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


USB FOAM schiuma

R3 18

La schiuma viscoelastica coibentante e sigillante

Art. 02040505

Altamente coibente

Tenuta all‘aria fino a 1000 Pa

Elastica

Semplice da usare

Basso espansiva

Descrizione e utilizzo: schiuma monocomponente altamente elastica libera da CFC, HCFC, HFC utilizzabile con pistola erogatore per posa secondo i parametri RAL, garantendo l‘isolamento termico ed acustico dei giunti di connessione di serramenti e porte, in particolare tra falsotelaio e struttura e per riempire qualsiasi tipo di fuga nelle strutture edili. Grazie alla sua elevata elasticità la schiuma è in grado di assorbire i movimenti (dilatazioni o trazioni) dei materiali. Applicazione: prima di ogni utilizzo agitare bene il barattolo (tenendolo in posizione orizzontale e scuotendolo almeno 20 volte). Avvitare alla pistola come da istruzioni d‘uso. Regolare la quantità emessa attraverso la leva apposita e la vite dosatrice della pistola. Uniformare piccole quantità di prodotto lungo i bordi. Per giunti e cavità superiori a 30 mm riempire in strati ed umidificare tra una posa e l’altra. La schiuma non può essere lasciata per lunghi periodi esposta agli agenti atmosferici in quanto non è resistente ai raggi UV. Le superfici di applicazione devono essere pulite e solide. Rimuovere i pezzi allentati, la polvere e il grasso. Inumidire le superfici interessate prima e dopo l‘applicazione della schiuma.

Riempimento delle fughe sul perimentro delle finestre da tetto

Riempimento tra muratura e falsotelaio

Elevatissima elasticitá del prodotto

Riempimento di cavità, fughe ed interstizi tra le strutture edili


Utilizzo nella posa dei falsitelai per serramenti

R3 18

Normalmente il falsotelaio (in legno, metallo o plastica) viene posato staccato dalla muratura e quindi viene intonacato, non prevedendo alcun riempimento (quando va bene si usa schiuma poliuretanica rigida) ed alcuna sigillatura; l’intonaco asciugandosi subirà un ritiro che creerà un distacco dal falsotelaio; a causa dell’escursione termica che farà muovere in modo diverso i vari materiali, anche il silicone usato per sigillare il serramento sull’intonaco subirà un distacco da una delle due parti. In questo caso USB Foam riempie lo spazio vuoto tra serramento e muratura garantendo una coibentazione e un isolamento acustico duraturi nel tempo grazie alla sua elasticità superiore al 30%. 1. Muratura 2. Falsotelaio 3. Serramento 4. Schiuma elastica USB Foam 5. Nastro freno al vapore FDB Tape INT AC+BU 6. Nastro traspirante FDB Tape EXT AC+BU 7. Nastro espandente GAE UNIVERSAL o GAE UNIVERSAL Plus 8. Intonaco interno 9. Intonaco esterno

9 6

1

2

4

3

7

Le finiture estetiche esterna ed interna del serramento sull‘intonaco vanno eseguite con i normali prodotti siliconici da serramentista.

5 8

Falsotelaio centrato su muratura con intonaco esterno

9 6 1

11 4 2 7

8 interno

3

5

1. Muratura 2. Falsotelaio 3. Serramento 4. Schiuma elastica USB Foam 5. Nastro freno al vapore FDB Tape INT AC+BU 6. Nastro traspirante FDB Tape EXT AC+BU 7. Nastro espandente GAE UNIVERSAL o GAE UNIVERSAL Plus 8. Intonaco interno 9. Intonaco esterno 10. Coprifilo interno 11. Coprifilo esterno

10

Falsotelaio a filo interno su muratura con intonaco

Scheda tecnica: Caratteristiche Contenuto bombola Conducibilità termica Densità Stabilitá dimensionale Elasticità DVA diffusione vapore acqueo Isolamento acustico Classe di resistenza al fuoco Impermeabilitá alla pioggia battente Impermeabilitá all‘aria Resistenza alla temperatura Temperatura di lavorazione delle bombole Temperatura di lavorazione dell‘ambiente Perdita delle proprietà collanti* Tagliabile* Raggiungimento elasticità Resa per bombola Imballaggio Stoccaggio

USB Foam 750 ml 0,035 W/mK da 15 - 20 kg/m3 ± 5% > n 25 n% 50 - 60 g/m²/24 ore fino a 60 dB B3 a norma DIN 4102 fino a 1000 Pa a norma EN 1027 fino a 1000 Pa a norma EN 12114 da -40°C a +80°C (per brevi periodi fino a 120°C) da +10°C a +30°C da -10°C dopo circa 5 - 10 minuti dopo circa 15 - 20 minuti dopo 2 ore fino a 40 l - 54 ml con fughe da 1 cm di larghezza x 1 cm di profondità scatole da 12 bombole conservare in luogo fresco (max 20°C), asciutto, non al gelo; mantenere in posizione verticale, per max 9 mesi

Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


USB SIL BUTYL sigillante USB

R3 19

Il collante butilico universale

Art. cartuccia 310 ml 02040406 Art. sacchetto 600 ml 02040407

Adesione su tutte le superfici

Universale per edifici in legno o muratura

Elastico

Resistente ai raggi UV

Facile da usare

Stabile nel tempo

Descrizione e utilizzo: adesivo sigillante in cartuccia o sacchetto monocomponente a base butilica e caucciù con polimeri resistenti all’invecchiamento. Dotato di particolari proprietà elastiche. Contiene solventi asciugabili a temperatura ambiente. USB SIL BUTYL può essere applicato su tutti i materiali da costruzione come legno, cemento armato, muratura, intonaco, pannelli OSB, ecc. USB Sil Butyl é utilizzato per l’incollaggio e la sigillatura delle membrane USB Riwega su qualsiasi superficie (laterizio, intonaco, cemento, legno, pannellature rigide ecc.) con garanzia di tenuta anche nel caso di movimenti (dilatazioni e/o trazioni) del materiale di supporto. Particolarmente adatto per la tenuta all‘aria nelle giunture delle costruzioni in legno. Applicazione: individuare le superfici da incollare tra loro, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB primer per pulire la superficie di lavoro); successivamente stendere con l’apposita pistola una striscia di colla butilica sulla superficie rigida, fare aderire il telo da incollare sulla striscia adesiva ed infine praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa.

!

ATTENZIONE! Il prodotto USB Sil Butyl contiene dei solventi che lo rendono incompatibile con i pannelli coibenti in polistirene estruso; è quindi da evitare il suo utilizzo per incollare le membrane traspiranti USB Riwega direttamente su tali pannelli. Per questo tipo di applicazione è consigliabile l’utilizzo dei nastri adesivi USB Tape 2 BU (R3/7) o USB Tape 2 BU/CO (R3/8) oppure il collante in cartuccia o in sacchetto USB Sil (R3/20).


R3 19

Sigillatura della giunzione tra due pareti in legno e tra pareti e solaio in legno.

Incollaggio dello schermo al vapore USB Riwega sulla falda del tetto in cemento

Incollaggio e sigillatura della membrana traspirante USB Riwega sulla tavola di contenimento del pacchetto coibente in prossimità della gronda

Incollaggio e sigillatura dello schermo al vapore USB Riwega sul perlinato in prossimità della gronda

Incollaggio di membrane traspiranti e/o schermi al vapore USB Riwega su intonaci e murature

Scheda tecnica: Caratteristiche Larghezza minima dello strato da applicare Spessore minimo dello strato da applicare Materiale Contenuto Peso (EN ISO 10563) Temperatura di utilizzo Temperatura di esercizio (DIN 52455-4) Durezza (Shore A) (DIN 53505) Resistenza agli agenti atmosferici Variazione volumetrica Tempo di coesione (DIN 18545-B) Resa media Viscositá (DIN EN 27390) Dispositivo per posa in opera Pulizia Colore Imballaggio Stoccaggio

USB Sil BUTYL Cartuccia da 310 ml USB Sil BUTYL Sacchetto da 600 ml 10-15 mm 6 mm Colla butilica 310 ml 600 ml Ca. 1,6 g/cm3 Da +5 a + 40 °C Da -40 a + 90 °C ca. 15 stabile in tutte le zone climatiche 10% 1h ca. 10 ml con cartuccia da 310 ml ca. 20 ml con sacchetto da 600 ml verificata; stabile pistola a mano o ad aria compressa USB SIL BUTYL fresco, appena applicato, si rimuove con benzina o trementina grigio scatole da 20 cartucce da 310 ml scatole da 20 sacchetti da 600 ml conservare in luogo asciutto, con temperatura compresa tra +15°C e +25°C, a riparo dai raggi diretti del sole per max. 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


USB SIL sigillante USB

R3 20

L‘adesivo sigillante acrilico universale

Art. 02040400

Senza solventi

Forte adesione su tutte le superficie

Pronto per l‘utilizzo

Riempitivo e sigillante

Con proprietá tissotropiche

Facile da usare

Descrizione e utilizzo: adesivo sigillante in cartuccia, copolimero a base di esteri dell'acido acrilico con additivi, esente da solventi, pronto per l'applicazione, con plasticità duratura, inodore, resistente all'umidità, con proprietà tissotropiche, ad alta adesività iniziale. USB SIL forma una massa adesiva con prestazioni di tenuta all’aria, al vento ed all’acqua secondo i requisiti richiesti dalle normative EnEV 2002 e DIN 4108-7. Studiato per l’incollaggio e sigillatura delle sovrapposizioni di schermi a vapore e membrane traspiranti in PP, PE, PVC, EPDM o per il loro incollaggio su superfici come ad es. pannelli isolanti di qualsiasi tipo, laterizio, malte, intonaci, cemento, legno, metallo, gesso, cartongesso, ecc. Particolarmente adatto per la sigillatura ermetica ed il fissaggio dei nastri FDB per falsitelai o serramenti sulle murature adiacenti. Applicazione: le superfici su cui applicare USB SIL devono essere pulite e prive di polvere o grassi, asciutte e stabili (in alternativa utilizzare USB primer per stabilizzare pulire la superficie di lavoro). Può essere applicato anche su superfici leggermente umide, ma assorbenti come legno, pannelli in fibra di legno, cemento o intonaci. Successivamente stendere con l’apposita pistola una striscia di adesivo USB SIL (da 6 a 8 mm di diametro) sul supporto o sul lato inferiore del sormonto, fare aderire il lato superiore del sormonto sulla striscia adesiva ed infine praticare una forte pressione con apposito rullino sulla superficie del sormonto in modo che il collante faccia la giusta presa. Il materiale non polimerizzato può essere rimosso con acqua.

Sigillatura delle membrane traspiranti e/o degli schermi USB Riwega sui sormonti a tetto e/o a parete

Incollaggio degli schermi al vapore USB Riwega interno su parete in legno o su OSB con sigillatura dei sormonti.


R3 20

Utilizzo nella posa dei falsitelai per serramenti I nastri FDB Tape (Int/Ext) AC sono provvisti di singola banda adesiva acrilica per aderire sul profilo del falsotelaio; l’altro lato del nastro è libero per potere aggiungere il sistema di incollaggio idoneo al tipo di superficie della parete: USB SIL é il collante ideale per far aderire i nastri alla muratura indefferentemente che si tratti di laterizio, cemento, intonaco, cartongesso o legno (massiccio, lamellare, osb, plywood, ecc.).

Incollaggio del nastro esterno FDB Tape Ext AC su muratura.

3.

Incollaggio su muratura

1.

2. Incollaggio su legno

3.

1. FDB Tape EXT AC 2. FDB TAPE INT AC 3. USB SIL Incollaggio del nastro interno FDB Tape Int AC su legno.

Scheda tecnica: Caratteristiche Base Peso specifico Viscosità Formazione della pelle Tempo di asciugatura Resa media Temperatura di lavorazione Temperatura di esercizio Colore Imballaggio Stoccaggio

USB SIL copolimero a base di esteri dell‘acido acrilico con additivi 1,03 g / cm ³ Consistenza pastosa e tissotropica a partire da circa 30 minuti, adesività immediata da 1 a 7 giorni, a seconda della porosità delle superfici, temperatura e quantità di materiale applicato circa da 30 a 40 g / m, a seconda del diametro di applicazione (da 6 a 8 mm) da - 5 ° C a +40 ° C da - 30 ° C a + 80 ° C giallo scatole da 20 cartucce da 310 ml conservare in luogo asciutto per max 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


USB SIL Power Fix sigillante USB

R3 21

L‘adesivo sigillante invisibile

Art. 02040408

Trasparente

Sigillante all‘aria ed al vento

Alta elasticità

Impermeabile all‘acqua

Fortissima adesione su tutte le superfici

Resistente alle dilatazioni e alle vibrazioni

Descrizione prodotto: USB Sil Power Fix è un adesivo monocomponente, trasparente, in pasta omogenea ibrida, al silano modificato . L’adesivo non contiene isocianati, solventi e acqua. È un prodotto universale dalle vaste applicazioni. Crea un giunto flessibile e trasparente. Prodotto consigliato per l’incollaggio e la sigillatura di materiali da costruzione comunemente utilizzati durante i lavori di finitura e di restauro. Idoneo per l’incollaggio di una vasta gamma di materiali da costruzioni alle superfici più comuni, come ad esempio: calcestruzzo, intonaco, truciolato, legno, cartongesso, mattoni, vetro, ecc. Applicazione: preparazione - Le superfici devono essere asciutte, livellate e prive di polvere, sostanze sciolte, grasso, olio, vernice, cera, ruggine, tracce di gesso o di altri materiali che pregiudicherebbero l‘incollaggio dell‘adesivo. Applicazione – tagliare l‘ugello del diametro desiderato, quindi tagliare l‘uscita della cartuccia e avvitare l’ugello. Inserire la cartuccia nella pistola dell‘applicatore. Applicare la colla in punti o strisce lungo tutta la superficie da incollare. Quindi, unire saldamente le superfici con un leggero movimento di rotazione e premerle con forza e uniformemente. È possibile correggere la giunzione entro 15 minuti, senza staccare gli elementi. Le condizioni ottimali per l‘incollaggio sono: temperatura di circa 15-25°C e umidità relativa dell‘aria di circa il 60%. Non consigliato per incollare schermi e membrane in PP, PE.

Scheda tecnica: Caratteristiche Non polimerizzato Materiale Colore Consistenza Contenuto di solidi Peso collante Tempo di lavorazione Temperatura di applicazione Tempo di indurimento completo copert. Polimerizzato Resistenza termica Tipo di giunto Imballaggio Stoccaggio

USB SIL Power Fix prepolimero poliuretanico silanico terminale incolore pasta 100% 1,05 ± 0,05 g/cm3 10-20 minuti (a seconda delle condizioni ambientali e delle proprietà del sottopavimento) da +5°C a +30°C 2-3 mm/24 h (in condizioni normali) da -30°C a +80°C flessibile scatole da 12 cartucce da 290 ml conservare in luogo fresco e asciutto tra +5°C e + 25°C per max. 12 mesi in conf. orig.

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


USB TIP / USB TIP Kont

R3 22

guarnizione di tenuta

La guarnizione ideale per l‘impermeabilitá tra listellatura e membrane Art. USB TIP 60x40 Art. USB TIP 80x80 Art. USB TIP KONT 60 Art. USB TIP KONT 80

Autoadesive

Alta elasticità

Impermeabili all‘acqua

Resistenti alle dilatazioni e alle vibrazioni

Sigillanti all‘aria ed al vento

A norma UNI 11470:2013 (USB TIP Kont)

02045000 02045002 02045001 02045003

Descrizione prodotto: guarnizione punto chiodo adesiva in schiuma in PVC (USB TIP) o in schiuma in PE (USB TIP Kont) che garantisce l‘impermeabilità all‘acqua tra la membrana traspirante USB Riwega ed il controlistello di ventilazione, per evitare infiltrazioni d‘acqua nei punti in cui la vite di fissaggio del controlistello va a forare la membrana traspirante. Disponibile in rettangoli da 60x40 o 80x80 mm (USB TIP) oppure in strisce da 40 o 60 mm x 30 m

USB TIP

USB TIP Kont

(USB TIP Kont). Applicazione: USB TIP o USB TIP Kont vengono incollati direttamente sulla membrana USB Riwega prima della posa e fissaggio con vite del controlistello in legno. È consigliabile tracciare una linea con corda colorata nel punto di passaggio del controlistello. USB TIP KONT rispetta i dettami della norma UNI 11470:2013 ed è particolarmente indicato qualora la lunghezza dei chiodi usati per fissare il listello per la copertura sia superiore allo spessore complessivo di listello e controlistello (vedi schema a destra).

USB TIP Kont 60

USB TIP Kont 80

Applicazione di USB TIP Kont (a norma UNI 11470:2013)

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Spessore Dimensioni Dimensioni rotolo Imballaggio Stoccaggio

USB TIP 60 USB TIP 80 schiuma in PVC nero 5 mm pezzi da 60x40 mm pezzi da 80x80 mm 500 pz / 20 m 250 pz / 20 m scatole da 10 rotoli scatole da 8 rotoli

USB TIP Kont 60 USB TIP Kont 80 schiuma in PE grigio 3 mm Striscia da 60 mm Striscia da 80 mm 30 m scatole da 10 rotoli scatole da 7 rotoli

conservare in luogo fresco e asciutto, non a contatto diretto con i raggi del sole per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


GAE ST 125/250 guarnizione di tenuta

R3 23

GAE ST 250

La tenuta all‘aria tra strutture in legno e murature

GAE ST 125

Art. GAE ST 125 02045005 Art. GAE ST 250 02045006

Posa a secco

Sigillante all‘aria ed al vento

Elasticitá del giunto

Impermeabile all‘acqua

Resistenza all‘invecchiamento

Resistente alle dilatazioni e alle vibrazioni

Descrizione e utilizzo: guarnizione composta da un foglio in polietilene accoppiato a due tubi in EPDM elastico di diametro 10 mm. La guarnizione garantisce una doppia funzione: il polietilene evita il passaggio di umidità sulle travi in legno; i tubi in EPDM evitano il passaggio d‘aria attraverso fessure larghe fino a 10 mm. Grazie all‘elasticità dell‘EPDM viene garantita la tenuta all‘aria, vento, vapore e rumore anche in caso di dilatazioni o ritrazioni degli elementi in legno. GAE ST 125/250 viene utilizzato per sigillare e garantire la tenuta all‘aria, al vento, al vapore e ai rumori di tutte le congiunzioni tra le travi

GAE ST 125

di appoggio di tetti e/o pareti in legno su murature o basamenti in CLS, oppure tra due travi in legno oppure tra due pareti in legno prefabbricate 125

a telaio o a pannello.

10

Applicazione: srotolare la guarnizione e applicarla tramite graffe

25

25

metalliche alla trave o alla parete in legno sulla superficie che andrà in adesione alla muratura, al CLS, ad un‘altra trave o ad un‘altra parete. Fare attenzione a tenere la guarnizione nella parte della congiunzione verso

GAE ST 250

l‘interno dell‘edificio. 250 10

90

70

Sigillatura dell’appoggio della trave di banchina

Sigillatura dell’appoggio di un singolo trave

Sigillatura dell’appoggio di una parete in legno


EPDM - il materiale ideale per le strutture in legno: le guarnizioni in EPDM (etilene-propilene-diene-monomero), grazie alla loro lunga durata nel tempo e la capacità di resistere a pressioni di carico molto elevate sono un materiale ideale per la sigillazione all’aria in vari punti delle strutture in legno. Le guarnizioni in EPDM possono avere una durata, senza subire alterazioni, di oltre 40 anni in

R3 23

condizioni di temperature considerate normali (da -40°C a + 40°C). La gomma cellulare EPDM - stabilità e durata: le guarnizioni in gomma cellulare EPDM, data la loro particolare struttura chimicomolecolare a cellule chiuse, protette da una apposita pellicola sono stabili all’invecchiamento provocato da: •

ossigeno

ozono

alte temperature (fino a 150°C)

basse temperature (fino a -50°C)

Inoltre, grazie alla grande elasticità del materiale, garantiscono una perfetta impermeabilità all’aria e all’acqua anche se posate su superfici molto disomogenee. Le guarnizioni in EPDM sono stabili al contatto con la maggior parte dei prodotti chimici (esclusi oli minerali, benzina e solventi).

Sigillatura della giunzione tra muratura e orditura principale del tetto (ST 125). In questo modo si possono evitare le fessurazioni dell’intonaco che di solito si propagano dagli spigoli delle travi.

Sigillatura della giunzione tra parete in legno e basamento in CLS (ST 250)

Sigillatura della giunzione tra muratura e trave di banchina. (ST 125)

Sigillatura della giunzione tra parete in legno e basamento in CLS (ST 125)

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Misure Diametro tubi in EPDM Imballaggio Stoccaggio

GAE ST 125 GAE ST 250 PE/EPDM PE/EPDM azzurro trasparente/nero azzurro trasparente/nero 125 mm x 25 m 250 mm x 25 m 10 mm 10 mm scatole da 8 rotoli (8 x 25 m) scatole da 6 rotoli (6 x 25 m) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


GAE LVD guarnizione di tenuta

R3 24

GAE LVD 80 GAE LVD 45

Per un tetto asciutto e pulito

Art. LVD 45 020450071 Art. LVD 80 02045007

Posa a secco

Sigillante all‘aria ed al vento

Elasticitá del giunto

Impermeabile all‘acqua

Resistenza all‘invecchiamento

Resistente alle dilatazioni e alle vibrazioni

Descrizione e utilizzo: guarnizioni in EPDM espanso elastico con larghezza 80 mm o 45 mm con doppio rialzo laterale da 10 mm, per garantire la tenuta all’aria, all’acqua, al vento ed al vapore nelle giunture delle costruzioni in legno tra le pareti a pannello o a telaio oppure tra pareti e solai. Ulteriore applicazione delle guarnizioni GAE LVD avviene per la sigillatura all’acqua, aria e vento nella parte inferiore dei serramenti, posate tra la soglia delle portefinestre e appoggio a terra oppure sotto il serramento in appoggio sul davanzale o sul falsotelaio. Applicazione: per le strutture in legno, srotolare la guarnizione con la parte piatta in adesione alla struttura in legno da sigillare (parete, trave, banchina, solaio) e fissarla con graffe; portare poi in adesione i due componenti in legno in modo tale che la pressione tra le due strutture faccia comprimere la guarnizione, attivando così le sue caratteristiche di

10

sigillatura.

80

Per i serramenti, tagliare la guarnizione nella misura della larghezza del serramento con la parte piatta messa in adesione con il nastro biadesivo USB Tape 2 AC sotto la parte inferiore del serramento (soglia termica o telaio inferiore); montare il serramento in in modo tale che la pressione data dal peso del serramento faccia comprimere la guarnizione sulla superficie inferiore (pavimento, soglia, davanzale, falsotelaio), attivando così le sue caratteristiche di sigillatura ed impermeabilità all’aria.

10 45


Sigillatura della giunzione

R3 24

Sigillatura della giunzione tra due pareti in legno

Sigillatura della giunzione tra parete in legno e solaio in legno

GAE LVD 80 come sigillatura sotto la soglia di portefinestre alzanti scorrevoli

GAE LVD 45 come sigillatura sotto la soglia di portefinestre

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Misure H sporgenze laterali Imballaggio Stoccaggio

GAE LVD 45

GAE LVD 80 EPDM nero

45 mm x 50 m

80 mm x 25 m 10 mm

scatole da 6 rotoli (6 x 50 m) scatole da 10 rotoli (10 x 25 m) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


GAE STG DOUBLE guarnizione di tenuta

R3 25

La guarnizione per il miglioramento dell‘acustica nelle strutture in legno

Art. 020450081

Interruzione acustica da calpestio

Sigillante all‘aria ed al vento

Posa a secco

Resistente alle dilatazioni e alle vibrazioni

Resistenza all‘invecchiamento

Facile e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: guarnizione in EPDM compatto da 85 mm di larghezza (divisibile in due strisce da 42,5 mm) e 5 mm di spessore a superficie discontinua per garantire un ottimo abbattimento acustico dovuto all’interruzione del passaggio della vibrazione da calpestio. Da utilizzare nei solai in legno nel punto di appoggio tra la struttura del solaio e la parete in legno o in muratura oppure nei punti di contatto tra strutture in legno e strutture di altra natura (murature, cemento, metallo, ecc.) Applicazione: srotolare la guarnizione e appoggiarla sulla parete di appoggio fissandola meccanicamente tramite l‘ausilio di graffe o

5

chiodi, quindi adagiarvi la struttura del solaio.

42,5

42,5 85

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Misure Spessore Imballaggio Stoccaggio

GAE STG DOUBLE EPDM rigido nero 85 mm (42,5 mm x 2) x 25 m 5 mm scatole da 6 rotoli (6 x 25 m) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


GAE D2

R3 26

guarnizione di tenuta La sigillatura a secco dei passaggi d‘aria

Art. 02045010

Morbida e elastica

Resistente alle dilatazioni e alle vibrazioni

Sigillante all‘aria ed al vento

Resistenza all‘invecchiamento

Posa a secco

Facile e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: guarnizione in EPDM espanso, elastica e ripiegabile su se stessa per garantire un’ottima tenuta all’aria, al vento ed al vapore evitando qualsiasi rischio di formazione di condensa.

30 mm

La guarnizione GAE D2 si utilizza per sigillare il passaggio d’aria che possiamo trovare tra serramenti e murature oppure nei punti di appoggio di travi in legno di tetti o solai sulle murature in laterizio o cemento. Grazie all’interruzione del flusso d’aria si evitano dispersioni di calore in inverno, infiltrazioni di caldo dall’e-

7 mm

sterno in estate, formazioni di condensa nelle strutture e si riducono notevolmente i passaggi di rumore dai giunti migliorando le prestazioni acustiche dell‘edificio max. 13 mm

Applicazione: srotolare la guarnizione, piegarla a metà ed inserirla a pressione tramite una spatola nella fessura da sigillare.

Sigillatura tra finestra e muro

Sigillatura tra pareti in legno

Sigillatura tra pareti in legno

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Dimensioni (guarnizione estesa) Dimensioni (guarnizione ripiegata) Lunghezza Imballaggio Stoccaggio

GAE D2 EPDM nero 7 mm x 30 mm (comprimibile fino a 2 mm x 30 mm) 13 mm x 13 mm (comprimibile fino a 4 mm x 13 mm) 50 ml scatole da 10 rotoli (10 x 50 m) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


GAE Universal guarnizione di tenuta

R3 27

La guarnizione autoespansiva universale

1. Liner siliconico 2. Schiuma poliuretanica elastica 1.

2.

Posa a secco

Sigillante all‘aria ed al vento

Elasticitá del giunto

Impermeabile all‘acqua

Resistenza all‘invecchiamento

Resistente alle dilatazioni e alle vibrazioni

Descrizione e utilizzo: guarnizione ad espansione adesiva monobanda in rotoli, composta da schiuma poliuretanica elastica, precompressa, adesivizzata con speciale colla acrilica protetta da un liner siliconico. La guarnizione, una volta posata, aumenta di volume adattandosi alla fuga che deve andare a sigillare evitando così il passaggio di aria, acqua, vapore e polvere. A seconda del loro utilizzo si distinguono in due classi: BG1 (resistenza alla penetrazione d‘acqua ≥ 600 Pa) e BG2 (resistenza alla penetrazione d‘acqua ≥ 300 Pa). Vengono utilizzate per sigillare il passaggio dell’aria, acqua, vapore e polvere le fughe in corrispondenza di serramenti, soglie, davanzali, cappotti termici, pareti, solai e tetti in legno o laterocemento. Applicazione: individuare la superficie su cui incollare la guarnizione, la cui base deve essere asciutta e priva di polveri e grassi (in alternativa, su laterizio, malte e cemento utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliata la guarnizione nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sulla superficie indicata e quindi praticare un‘adeguata pressione manuale in modo che il collante faccia la giusta presa; applicare meccanicamente la superficie opposta in modo tale che la guarnizione si comprima e raggiunga così lo spessore indicato adattandosi e riempiendo le eventuali imperfezioni delle superfici, per la completa tenuta all’aria, acqua, vapore e polvere. La soluzione UNIVERSALE: con GAE UNIVERSAL si possono sigillare vari punti della costruzione come giunzioni parete-parete, paretetetto, parete-solaio, serramento-falsotelaio, serramento-muratura, ecc. utilizzando sempre un solo materiale. L’importante è sceglierlo della larghezza adeguata e dello spessore idoneo per la tenuta all’aria.

Sigillatura all‘aria sotto la tavola di contenimento del coibente.

Sigillatura all‘aria dell‘appoggio delle perline sulla trave di timpano.

Sigillatura all‘aria tra serramento e falsotelaio.


Particolari di sigillatura tra serramento e falso telaio

R3 27

Misure Prodotto BG1 10 (≥ 600 Pa) BG1 15 (≥ 600 Pa) BG1 20 (≥ 600 Pa) BG1 30 (≥ 600 Pa)

Codice 02143010 02143015 02143020 02143030

Larghezza 10 mm 15 mm 20 mm 30 mm

Fuga da-a mm 2-4 mm 3-7 mm 5-9 mm 8-15 mm

Lungh. rotolo 10 m 8m 5,6 m 3,3 m

Rotoli x scatola 10 7 5 3

m per scatola 100 m 56 m 28 m 9,9 m

BG2 20 (≥ 300 Pa) BG2 30 (≥ 300 Pa)

02142017 02105020

20 mm 30 mm

3-7 mm 8-15 mm

8m 3,3 m

5 3

40 m 9,9 m

Scheda tecnica: Caratteristiche

Norma

Classe BG1 Schiuma poliuretanica elastica/colla acrilica

Classe BG2 Schiuma poliuretanica elastica/colla acrilica

Nero

Nero

DIN 18542:2009

BG1 (090666.1 MPA*)

BG2 (092614.1 MPA*)

DIN 4102-1

B1

B2

DIN EN 12114

an≤ 1m³/h m (daPa)2/3

an≤ 1m³/h m (daPa)2/3

Materiale Colore Classe di appartenenza Classe di resistenza al fuoco Coefficiente di impermeabilità nelle fughe Impermeabilità alla pioggia battente

DIN EN 1027

Temperatura d’esercizio Abbattimento acustico nelle fughe

Ift SC-01/2:2002-09

≥ 600 Pa (vento forza 11 – h edificio 100m) -30°C + 100°C per breve durata fino a 130°C 42 dB (una guarnizione, senza isolante e 2 nastri) 59 dB (due guarnizioni, senza isolante)

≥ 300 Pa -30°C + 100°C per breve durata fino a 130°C non testato

Condizioni artificiali da test

>10 anni

>10 anni

Condizioni di esposiz. naturale

>15 anni

>15 anni

DIN 18542:2009

verificata

verificata

DIN 18542:2009

verificata

verificata

Resistenza a trazione

DIN EN ISO 1798

>100 kPa

>90 kPa

Allungamento a rottura

DIN EN ISO 1798

>200%

>200%

DIN EN ISO 3386

3,4 kPa (+/- 15%) 40% deformazione

3,4 kPa (+/- 15%) 40% deformazione

DIN EN ISO 12572

sd < 0,5 m

sd < 0,5 m

DIN EN 12667

λ = 0,0429 W/mK

λ = 0,07 W/mK

EMICODE®

EC1plus (2772/03.03.2010 GEV*)

EC1plus (2772/03.03.2010 GEV*)

Resistenza agli agenti atmosferici Compatibilità con altri materiali da costruzione Resistenza alle sostanze alcaline

Resistenza alla deformazione da pressione di carico Strato d’aria equivalente alla diffusione del vapore acqueo Conducibilità termica Emissioni Stoccaggio

Conservare in luogo fresco e asciutto per max 18 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


GAE Universal PLUS guarnizione di tenuta

R3 28

Le guarnizioni ad espansione controllata

Art. 15 mm 02145010 Art. 20 mm 02148015

Gestione controllata dell‘espansione della schiuma

Resistenza all‘invecchiamento

Posa a secco

Sigillante all‘aria ed al vento

Elasticitá del giunto

Impermeabile all‘acqua

Descrizione e utilizzo: guarnizione ad espansione adesiva monobanda in rotoli, composta da schiuma poliuretanica elastica, precompressa e trattenuta da un film in polietilene di sacrificio, adesivizzata con speciale colla acrilica protetta da un liner siliconico. La guarnizione, una volta posata, aumenta di volume adattandosi alla fuga che deve andare a sigillare evitando così il passaggio di aria, vento, acqua e vapore. Il prodotto viene utilizzato per sigillare il nodo di posa tra serramento e falsotelaio e la sua grande proprietà sta nella presenza del film in polietilene di sacrificio, che tiene compressa la guarnizione finchè questo non venga strappato. Ciò permette di posare la guarnizione anche molto tempo prima della posa del serramento (ad esempio già in produzione) senza che questa si possa espandere rendendo difficoltose le operazioni di montaggio. Applicazione: individuare la superficie del profilo del serramento su cui incollare la guarnizione; una volta tagliata la guarnizione nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sulla superficie indicata e quindi praticare un‘adeguata pressione manuale in modo che il collante faccia la giusta presa; posare il serramento facendo fuoriuscire il lembo del film in polietilene tra serramento e falsotelaio. A montaggio ultimato strappare il film in modo tale che la guarnizione inizi ad espandersi e colmare tutte le fughe presenti tra serramento e falsotelaio.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Temperatura di esercizio Coefficiente di impermeabilità nelle fughe Classe di resistenza al fuoco Misure Spessore ad espansione completa Spessore utile a tenuta all‘aria Imballaggio Stoccaggio

GAE UNIVERSAL PLUS 15 mm GAE UNIVERSAL PLUS 20 mm Schiuma poliuretanica elastica/colla acrilica/film in PE grigio/film PE rosso da -30°C a +90°C a ≤ 0,1 m³/mh(daPa)n B2 15 mm x 200 m 20 mm x 100 m 20 mm 40 mm 5-10 mm 8-15 mm scatola da 1 rotolo x 200 m scatola da 1 rotolo x 100 m conservare in luogo asciutto a temperatura da +1°C a +20°C per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


GAE Universal TRIO

R3 29

guarnizione di tenuta

Una guarnizione, tre funzioni

Tenuta all‘aria ed al vento ( ≥ 600 Pa)

Coibentazione termica

Impermeabile all‘acqua

Controllo del passaggio del vapore

Posa di un solo prodotto nel sistema

Facile e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: guarnizione in schiuma poliuretanica precompressa, impregnata, autoespandente multifunzione, con 2 membrane interne che regolano il passaggio del vapore ed aiutano la schiuma nella tenuta all’acqua. GAE Universal TRIO risolve con un solo prodotto tutte le funzioni di tenuta (acqua, aria, vento e rumori) nel giunto di posa tra serramento e muratura, tra serramento e falsotelaio o tra falsotelaio e muratura. Applicazione: individuare le superfici su cui incollare la guarnizione (dorso del telaio del serramento), assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi; una volta tagliata la guarnizione nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo, fare aderire la superficie adesiva sulla superficie indicata (la parte nera va verso l‘esterno) e quindi praticare un‘adeguata pressione manuale in modo che il collante faccia la giusta presa; posare il serramento in modo da schiacciare la guarnizione sul lato inferiore e consentire alla guarnizione sugli altri tre lati di espandersi e raggiungere così lo spessore indicato per la completa sigillatura. Sigillare contro il passaggio dell’acqua il serramento sul davanzale o sulla soglia con prodotti di tipo MS Polimero. A seconda delle condizioni climatiche, la completa espansione del nastro può impiegare fino a 48 ore.

Scheda tecnica: Caratteristiche

GAE Universal TRIO

Materiale Schiuma poliuretanica elastica con 2 membrane/colla acrilica Colore Nero esterno /grigio interno Classe di appartenenza DIN 18542:2009 BG1/BGR Classe di resistenza al fuoco DIN 4102-1 B2 Coefficiente di impermeabilità nelle fughe DIN EN 12114 an ≤ 0,1m³/h m (daPa)2/3 Impermeabilità alla pioggia battente DIN EN 1027 ≥ 600 Pa Temperatura d’esercizio -30°C / + 80°C Temperatura di lavorazione +5°C / +30° (aria); +10°C / +20°C (prodotto) Abbattimento acustico nelle fughe Ift SC-01/2:2002-09 57 dB (senza intonaco) Stabilità alla condensa DIN 18542 Verificata, BG R Compatibilità con altri materiali da costruzione DIN 18542:2009 verificata Coefficiente di permeabilità al vapore acqueo DIN EN ISO 12572 µ interno 19,2 – esterno 3,5 Strato d’aria equivalente alla diffusione del vapore acqueo DIN EN ISO 12572 sd < 0,5 m (larghezza 56 mm) λ = 0,0428 W/mK Conducibilità termica DIN EN 12667 Valore U=0,58 W/m²K (larghezza 74 mm) Emissioni EMICODE® EC1plus Stoccaggio Conservare in luogo fresco e asciutto per max 18 mesi Prodotto Codice TRIO 56 02150056 TRIO 64 02150064 TRIO 74 02150074 altre misure su richiesta

Larghezza 56 mm 64 mm 74 mm

Fuga da-a mm 4-9 mm 6-15 mm 10-20 mm

Lungh. rotolo 11,7 m 9,4 m 7m

Rotoli x scatola 5 4 4

m per scatola 58,5 m 37,6 m 28 m

Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


AIR Stop EPDM linea air stop

R3 30

La perfetta sigillatura di tubi e cavi passanti

Tenuta all‘aria duratura

Stabile ai raggi UV (base in alluminio)

Autoadesivo

Intonacabile (base in TNT polipropilene)

Adattabile ad ogni pendenza

Impermeabile all‘acqua

Descrizione e utilizzo: base in TNT polipropilene o alluminio rivestita sul lato inferiore da colla butilica protetta da un liner siliconico e completata da un collarino in EPDM, per sigillare all’acqua, aria, vento, vapore e rumori in maniera veloce, sicura e durevole ogni interruzione del pacchetto coibente di tetti e pareti per il passaggio di cavi e tubazioni. Disponibile in svariate misure di diametro del collarino per sigillare tutti i tipi di cavi e tubazioni da 4 a 130 mm di diametro. Aderisce su: schermi e membrane traspiranti, intonaco, laterizio, CLS, legno, OSB. Le guarnizioni AIR STOP possono essere utilizzate anche a cappotto o sotto intonaco in quanto il TNT in polipropilene può essere intonacato. Applicazione: individuare la superficie su cui incollare la guarnizione, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa, su laterizio, malte e cemento utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); cospargere con il talco fornito in dotazione la superficie interna del collarino, inserirvi il cavo o il tubo in modo che la gomma EPDM eserciti una pressione tenace intorno al tubo; fare scorrere la guarnizione fino alla superficie su cui deve essere incollata; togliere il liner protettivo; incollare la base in TNT o alluminio sulla superficie; esercitare una forte pressione con apposito rullino in modo da fare aderire perfettamente tutta la base sulla superficie.

Scheda tecnica generale Caratteristiche Materiale Colore Resistenza ai raggi Temperatura di lavorazione Temperatura di esercizio del collante butilico Temperatura di esercizio del collarino EPDM Stoccaggio

AIR STOP Polipropilene AIR STOP Alluminio EPDM.PP.Butile EPDM.ALU.Butile base TNT grigio / collarino in EPDM nero base alluminio / collarino in EPDM nero non stabile ai raggi UV stabile ai raggi UV da -5°C da - 30°C a +90°C da -40°C a +140°C (per brevi periodi di tempo fino a +180°C) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

AIR STOP D1 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PP/Butyl Diametro ø interno del collarino EPDM Tipologia di applicazione Imballaggio

D1 Ø 4 - 8 mm D1 Ø 8-11 mm 02201504 02201508 150 x 150 mm da 4 a 8 mm da 8 a 11 mm Cavi: elettrici, telefonici, di antenne e parabole, dati, ecc. scatole da 10 pezzi

AIR STOP GD21 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PP/Butyl Diametro ø interno del collarino EPDM Tipologia di applicazione Imballaggio

GD21 02201515 150 x 150 mm da 15 a 22 mm Tubi: eletrici, idraulici, di riscaldamento, ecc. scatole da 10 pezzi


AIR STOP GD22 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PP/Butyl Diametro ø interno del collarino EPDM Tipologia di applicazione Imballaggio

R3 30

GD22 02201525 150 x 150 mm da 25 a 32 mm Tubi: idraulici, di riscaldamento, ecc. scatole da 10 pezzi

AIR STOP GD23 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PP/Butyl Diametro ø interno del collarino EPDM Tipologia di applicazione Imballaggio

GD23 02202242 230 x 230 mm da 42 a 55 mm Tubi: idraulici, dell‘impianto solare, di scarico, ecc. scatole da 2 pezzi

AIR STOP RGD50 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PP/Butyl Diametro ø interno del collarino EPDM Tipologia di applicazione Imballaggio

RGD50 02202250 230 x 230 mm da 50 a 65 mm Tubi: dell‘impianto solare, di scarico, ecc. scatole da 2 pezzi

AIR STOP RGD75 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PP/Butyl Diametro ø interno del collarino EPDM Tipologia di applicazione Imballaggio

RGD75 02202275 230 x 230 mm da 75 a 90 mm Tubi: di sfiato per bagni, cappa, gas, ecc. scatole da 2 pezzi

AIR STOP RGD100 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PP/Butyl Diametro ø interno del collarino EPDM Tipologia di applicazione Imballaggio

RGD100 02202299 320 x 320 mm da 100 a 110 mm Tubi: di sfiato per bagni, cappa, gas, ecc. scatole da 2 pezzi

AIR STOP FRGD130 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PP/Butyl Diametro ø interno del collarino EPDM Tipologia di applicazione Imballaggio

FRGD130 02203510 350 x 350 mm da 100 a 130 mm (diametri maggiori su richiesta) Tubi: di sfiato per bagni, cappa, gas, ecc. scatole da 2 pezzi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


AIR Stop M-TEC 6 linea air stop

R3 31

La guarnizione sigillante per cavi e tubi dell‘impianto elettrico

Art. M-tec 6 C 02202310 Art. M-tec 6 T 02202320

Per sigillare fino a 6 cavi o tubi corrugati

Stabile ai raggi UV

Perfetta tenuta all‘aria

Adattabile a più diametri di cavi o tubi corrugati

Autoadesivo

Facile e veloce da posare senza attrezzi

Descrizione e utilizzo: collarini in gomma con supporto in alluminio-butile, sigillanti all’aria, acqua, vento e vapore fino a 6 passaggi di cavi o tubi corrugati. I collarini sono utilizzabili sia

M-tec 6 C

all’interno che all’esterno in quanto la finitura in alluminio fornisce la resistenza ai raggi UV; grazie al collante butilico sono applicabili su qualsiasi supporto edile. AIR STOP M-TEC 6 si distingue in due diverse tipologie: la versione „C“ viene utilizzata per il passaggio di cavi di diametro da 4 a 11 mm; la versione „T“ viene utilizzata per il passaggio di tubi corrugati di diametro da 16 a 25 mm. Applicazione: individuare la superficie su cui incollare la guarnizione, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa, su laterizio, malte e cemento utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); cospargere con il talco fornito in dotazione la

M-tec 6 T

superficie interna del collarino, inserirvi il cavo o il tubo in modo che la gomma eserciti una pressione tenace intorno al tubo; fare scorrere la guarnizione fino alla superficie su cui deve essere incollata; togliere il liner protettivo; incollare la base in alluminio sulla superficie; esercitare una forte pressione con apposito rullino in modo da fare aderire perfettamente tutta la base sulla superficie.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Temperatura di lavorazione Temperatura d‘esercizio Stabilitá ai raggi UV Misure della base in alluminio Numero e diametro degli inserti Tipologia di applicazione Imballaggio Stoccaggio

AIR Stop M-TEC 6 C AIR Stop M-TEC 6 T Gomma/alluminio/Butyle base alluminio/inserti rossi e bianchi da +4°C da -20°C a +100°C stabile 230 x 230 mm 320 x 320 mm 6x 4-11 mm 6x 16-25 mm Cavi elettrici o cavi per antenne Tubi corrugati scatola da 4 pezzi scatola da 4 pezzi conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


AIR Stopper

R3 32

linea air stop

Il tappo per la tenuta all‘aria dei tubi corrugati Art. 16 mm Art. 20 mm Art. 25 mm Art. 32 mm Art. 40 mm

Tenuta all‘aria

Varietá di diametri per tutti i tipi di tubo corrugato

Impedimento al passaggio dei fumi

Membrana elastica suddivisa in più passaggi

Dotato di 3 alette di tenuta

Facile e veloce da posare senza attrezzi

02203616 02203620 02203625 02203632 02203640

Descrizione e utilizzo: tappi di chiusura per tubi corrugati dell‘impianto elettrico composti in elastomero termoplastico (TPE) per garantire la tenuta all‘aria in tutti i collegamenti dal quadro elettrico generale fino alle scatole di derivazione elettrica. La struttura in TPE del tappo di chiusura nella sua profonditá presenta tre alette per garantire una perfetta tenuta all‘aria e/o al passagio di fumi attraverso i tubi corrugati dell‘impianto elettrico. La gamma presenta 5 diverse misure per la sigillatura dei vari diametri di tubo presenti sul mercato. Le tre misure maggiori hanno una suddivisione della superficie in uscita a due, tre o quattro passaggi ben distinti per tenere separati i circuiti elettrici passanti nello stesso tubo corrugato. Applicazione: individuare il diametro del tubo corrugato da sigillare e scegliere il relativo tappo adatto; bucare la membrana sigillante del tappo con lo stesso cavo elettrico che dovrá fuoriuscirne, ripetere l‘operazione con tutti i cavi contenuto nel tubo corrugato e quindi inserire il tappo a pressione nel tubo corrugato stesso.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Diametro del tubo Ripartizione membrana Imballaggio

AIR Stopper 16

AIR Stopper 20

AIR Stopper 25

AIR Stopper 32

AIR Stopper 40

TPE 16 mm (5/8“ Pg 9) 1 20 pz per conf.

TPE 20 mm (3/4” Pg 11) 1 20 pz per conf.

TPE 25 mm (Pg 16) 2 20 pz per conf.

TPE 32 mm (Pg 21) 3 20 pz per conf.

TPE 40 mm (Pg 36) 4 20 pz per conf.

Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


AIR STOP PVC linea air stop

R3 33

Il collarino universale in PVC

Tenuta all‘aria duratura

Utilizzabile su ogni superficie

Adattabile ad ogni diametro

Utilizzabile sia per tetti che per pareti

Adattabile ad ogni pendenza

Facile e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: guarnizione con la base in doppio strato di TNT in poliestere forato nella parte centrale, con nel mezzo un telo in PVC, per sigillare all’aria, vento, vapore e rumori in maniera veloce, sicura e durevole ogni interruzione dello schermo a vapore USB Riwega su tetti e pareti causata dal passaggio di cavi e tubazioni. Disponibile in piú misure di diametro del collarino per sigillare tutti i tipi di cavi e tubazioni. Applicazione: individuare la superficie su cui applicare la guarnizione, la cui base deve essere asciutta e priva di polveri; inserire il cavo o il tubo nel collarino (nel caso di collarino senza foro piegare l’elemento in 4 quarti e tagliare il vertice in PVC in modo da creare un foro del diametro desiderato) in modo che quest’ultimo eserciti una pressione tenace intorno al tubo; fare scorrere la guarnizione fino alla superficie su cui deve essere incollata; tagliare 4 pezzi di nastro adesivo USB TAPE 1 PE (vedi R3|1) o USB TAPE 1 PAP (vedi R3|2) con i quali incollare i 4 lati della base del collarino direttamente sulla superficie dello schermo a vapore USB Riwega; esercitare una forte pressione con apposito rullino in modo da fare aderire perfettamente tutta la base sulla superficie; all’occorrenza nastrare anche la parte di guarnizione in PVC che aderisce intorno al tubo in modo da creare un legame definitivo e duraturo.

Scheda tecnica generale: Caratteristiche Materiale Colore Temperatura di esercizio Resistenza raggi UV Stoccaggio

Valori PES.PVC.PES grigio da -5°C a +90°C ca 500 h (ca 3 mesi) conservare in luogo fresco e asciutto per max. 24 mesi

AIR STOP 150 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PES.PVC.PES Tipologia di applicazione Imballaggio

non preforato preforato 02202515 02202516 150 x 150 mm Cavi e tubi con diametro max. 55 mm scatole da 25 pezzi

AIR STOP 380 Caratteristiche Articolo Dimensione della base in PES.PVC.PES Tipologia di applicazione Imballaggio

non preforato preforato 02202538 02202539 380 x 380 mm Cavi e tubi con diametro max. 100 mm (125 mm non pref.) scatole da 25 pezzi

Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


AIR STOP ADT 100

R3 34

linea air stop

L‘angolare autoadesivo per la tenuta all‘aria di lucernari, camini e cavedi

Art. 02203010

Tenuta all‘aria duratura

Adattabile a qualsiasi SMT

Autoadesivo

Controllo del passaggio del vapore

Adattabile ad ogni pendenza

Facile e veloce da posare

Descrizione e utilizzo: elemento angolare composto da una membrana in polietilene rivestita da due TNT di protezione in poliestere con banda autoadesiva integrata, appositamente studiato per sigillare gli schermi al vapore USB Riwega sugli angoli di camini e finestre da tetto, punti critici nei quali gli schermi stessi presentano delle aperture, garantendo cosi una perfetta tenuta all‘aria, acqua, vento, rumori e vapore su tutto il perimetro dei camini e delle finestre da tetto. Applicazione: tagliare lo schermo al vapore USB Riwega praticando una croce in corrispondenza del camino o della finestra da tetto; risvoltare i risultanti 4 lembi dello schermo sui 4 lati della struttura da sigillare e tagliare le sommità che sporgono dai bordi; fermare i lembi dello schermo con uno degli appositi sigillanti della gamma Riwega (USB Tape 1 PE, USB Tape 1 PAP, USB Tape 2 BU, USB Sil Butyl); appoggiare l‘angolo di tenuta AIR STOP ADT 100 sull‘angolo del camino o finestra rimasto scoperto dallo schermo USB Riwega; togliere il liner protettivo dalla banda adesiva integrata e fare incollare i bordi dell‘angolo di tenuta AIR STOP ADT 100 direttamente sullo schermo USB Riwega, quindi praticare una forte pressione con apposito rullino.

Scheda tecnica: Caratteristiche Misure Materiale Spessore Peso specifico Resistenza UV Resistenza alla pressione dell‘aria Resistenza alla pressione dell‘acqua Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore (DIN EN 1931) Resistenza allo strappo longitudinale (DIN 527-3) Resistenza allo strappo laterale (DIN 527-3) Resistenza allung. longitudinale (DIN 527-3) Resistenza allung. laterale (DIN 527-3) Temperatura di esercizio Classe di resistenza al fuoco Colore Imballaggio Stoccaggio

AIR STOP ADT 100 100 x 100 mm PES.PE.PES 0,52 mm 285 g/m² >500 h (>3 mesi) 3,0 bar 1,5 bar Sd >39 m 304 N/50 mm 50 N/50 mm 23% 130% da -5°C a +90°C E (EN 13501/1) / B2 (DIN EN 4102) rosa scatole da 20 pz conservare in luogo fresco e asciutto non a diretto contatto con i raggi del sole per max. 24 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


FDB Tape INT / EXT sigillanti FDB

R3 35

I nastri per la perfetta tenuta del giunto di posa dei serramenti

Tenuta all‘aria e al vento

Superfice intonacabile

Controllo della diffusione del vapore

Dotati di diversi tipi di adesivo

Impermeabilitá all‘acqua

Adattabili a tutti i tipi di superfici

Descrizione e utilizzo: nastro di colore rosa (INT) o bianco (EXT) realizzato in tessuto multistrato (PES.PE.PES) termosaldato da posare sul nodo di giunzione interno tra falsotelaio e parete con la funzione di freno al vapore (Sd 39 metri) e di tenuta all’aria per la versione INT, o sul nodo di giunzione esterno tra falsotelaio e parete con la funzione di diffusione del vapore (Sd 0,05 metri) e di tenuta al vento per la versione EXT . La superficie del nastro è studiata appositamente per la tenuta dell’intonaco che andrà a rivestire la parete ed il falso-telaio evitandone il distacco e la conseguente fessura che provocherebbe la dispersione d’aria. La versione base (AC) riporta su un lato un nastro biadesivo acrilico per il perfetto incollaggio sul falsotelaio; esistono altre due versioni (AC+AC o AC+BU) con doppio incollaggio (acrilico o butilico) per aderire su tutte le superfici della parete. Applicazione: individuare le superfici da sigillare, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo dal nastro adesivo acrilico, fare aderire la superficie adesiva sul profilo interno del falsotelaio e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa; quindi togliere il liner protettivo dal nastro adesivo acrilico (versione AC+AC) o butilico (versione AC+BU) sul lato opposto (o aggiungere il collante acrilico USB Sil nel caso di versione AC) , fare aderire la superficie adesiva sul la superficie della parete e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa.

FDB Tape INT/EXT AC+BU

FDB Tape INT/EXT AC+AC

FDB Tape INT/EXT AC

E’ provvisto di doppia banda adesiva acrilica per aderire sul profilo del falsotelaio e butilica per aderire sulla superficie della parete in laterizio, cemento, intonaco, cartongesso, ecc.

E’ provvisto di doppia banda adesiva acrilica per aderire sul profilo del falsotelaio e sulla superficie della parete in legno (massiccio, lamellare, osb, plywood, ecc.).

E’ provvisto di singola banda adesiva acrilica per aderire sul profilo del falsotelaio; l’altro lato del nastro è libero per potere aggiungere il collante specifico USB SIL sia per superfici tipo laterizio, cemento, intonaco, cartongesso, ecc., sia che per superfici in legno (massiccio, lamellare, osb, plywood, ecc.).

Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


1. Muratura 2. Falsotelaio 3. Serramento 4. Schiuma elastica USB Foam 5. Nastro freno al vapore FDB Tape INT AC+BU 6. Nastro traspirante FDB Tape EXT AC+BU 7. Nastro espandente GAE UNIVERSAL o GAE UNIVERSAL Plus 8. Intonaco interno 9. Intonaco esterno

9 6

1

4

2 3

7

5

R3 35

Le finiture estetiche esterna ed interna del serramento sull‘intonaco vanno eseguite con i normali prodotti siliconici da serramentista.

8

Falsotelaio centrato su muratura con intonaco 1. Muratura 2. Falsotelaio 3. Serramento 4. Schiuma elastica USB Foam 5. Nastro freno al vapore FDB Tape INT AC+BU 6. Nastro traspirante FDB Tape EXT AC+BU 7. Nastro espandente GAE UNIVERSAL o GAE UNIVERSAL Plus 8. Intonaco interno 9. Intonaco esterno 10. Coprifilo interno 11. Coprifilo esterno

esterno

9 6 1

11 4 2 7

8 interno

3

5 10

Falsotelaio a filo interno su muratura con intonaco

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Peso Spessore Resistenza allo strappo Allungamento a rottura Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore - Sd Colonna d‘acqua Classe di resistenza al fuoco Resistenza alle temperature Resistenza ai raggi UV Imballaggio largh. 75 mm (largh. 100 e 150 vedi listino) Stoccaggio

FDB Tape INT

FDB Tape EXT PES.PE.PES

rosa 197 g/m2 0,48 mm lungo 304 N/5 cm traverso 50 N/5 cm lungo 23 % traverso 130 %

bianco 145 g/m2 0,43 mm lungo 301 N/5 cm traverso 34 N/5 cm lungo 18 % traverso 132 %

39 m

0,05 m

3000 mm

2000 mm

E (EN 13501-1) / B2 (DIN 4102) -40°C/+80°C non esporre ai raggi UV

Versione AC 150 m; versione AC+AC 150 m; versione AC+BU 125 m conservare in luogo fresco e asciutto, max. 24 mesi 75

FDB Tape INT AC FDB Tape INT AC + AC FDB Tape INT AC + BU FDB Tape EXT AC FDB Tape EXT AC + AC FDB Tape EXT AC + BU

3 mesi

Articolo 02045512 02045522 02045532 02045612 02045622 02045632

100 Imballaggio 5 x 30 m 5 x 30 m 5 x 25 m 5 x 30 m 5 x 30 m 5 x 25 m

Articolo 02045513 02045523 02045533 02045613 02045623 02045633

150 Imballaggio 4 x 30 m 4 x 30 m 4 x 25 m 4 x 30 m 4 x 30 m 4 x 25 m

Articolo 02045514 02045524 02045534 02045614 02045624 02045634

Imballaggio 4 x 30 m 4 x 30 m 2 x 25 m 4 x 30 m 4 x 30 m 2 x 25 m

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


FDB Tape NET sigillanti FDB

R3 36

La sigillatura tra serramento e cappotto

Art. 60 mm 02045750 Art. 90 mm 02045770

Posa diretta sul cappotto

Tenuta all‘aria e al vento

Dotato di rete portaintonaco

Controllo della diffusione del vapore

Superfice intonacabile

Impermeabilitá all‘acqua

Descrizione e utilizzo: nastro di colore bianco realizzato in tessuto multistrato termosaldato da posare sul nodo di giunzione interno e/o esterno tra falsotelaio e cappotto termico, con capacità traspiranti e di tenuta al vento. La superficie del nastro è studiata appositamente per la tenuta dell’intonaco che andrà a rivestire la parete ed il falso telaio evitandone il distacco e la conseguente fessura che provocherebbe la dispersione d’aria. La tenuta del nastro è garantita sul falsotelaio da un collante acrilico integrato, mentre per la tenuta sulla superficie della parete il nastro è provvisto di una retina che verrà affogata nell’intonaco. La retina integrata, che troverá la sua continuitá con la rete da rasatura posata sul cappotto ha anche la funzione di evitare la formazione di fessure tra il cappotto stesso e il falsotelaio. Applicazione: individuare le superfici da sigillare, assicurarsi che siano asciutte e prive di polveri e grassi (in alternativa utilizzare USB PRIMER per pulire la superficie di lavoro); una volta tagliato il nastro nella lunghezza desiderata, togliere il liner protettivo dal nastro adesivo acrilico, fare aderire la superficie adesiva sul profilo del falsotelaio e quindi praticare una forte pressione con apposito rullino su tutta la superficie del nastro adesivo in modo che il collante faccia la giusta presa. In fase di intonacatura, posare un letto di malta da intonaco sulla spalletta del vano serramento ed annegarvi la retina del nastro FDB Tape NET per farlo aderire in maniera omogenea e senza pieghe alla parete; quindi passare una seconda mano di intonaco dello spessore desiderato che vada a coprire sia la rete che il nastro stesso.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Larghezza standard Lunghezza Forza adesiva colla acrilica Strato d‘aria equivalente al passaggio del vapore (DIN 4108-3) Impermeabilità alla pioggia battente (DIN EN 1027) Compatibilità con altri materiali da costruzione (DIN 52452) Classe di resistenza al fuoco Resistenza alle temperature Temperatura di lavorazione Resistenza ai raggi UV Imballaggio Stoccaggio

FDB Tape NET 60 FDB Tape NET 90 PP.PE / rete in fibra di vetro bianco 60 mm + rete da 55 mm 90 mm + rete da 55 mm 50 m 12 N/25 mm sd 0,05 ≥ 600 Pa verificata E (EN 13501-1) / B2 (DIN 4102) -40°C/+100°C +5°C / +45°C 3 mesi Scatole da 3 rotoli x 50 m Scatole da 2 rotoli x 50 m conservare in luogo fresco e asciutto, max. 12 mesi

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


USB Tape LIQUID

R3 37

sigillante liquido

Il sigillante liquido per qualsiasi applicazione

Art. 02040700

Pronto all‘uso

Stabile ai raggi UV

Monocomponente

Senza solventi

Totale impermeabilitá all‘acqua

Adattabile a tutti i tipi di superfici

Descrizione e utilizzo: kit pronto all‘uso comprendente 7 kg (5l) di sigillante liquido polimerico monocomponente senza solventi e plastificanti e 2,25 m2 di tessuto non tessuto, utilizzabile per impermeabilizzare e sigillare punti critici delle costruzioni che presentino particolari difficolta nella stesura di nastri adesivi, guarnizioni o altri sistemi di tenuta. Applicabile in qualsiasi situazione atmosferica (min 0°C) anche in presenza di un alto tasso di umiditá, la quale contribuisce ad un rapido indurimento del prodotto. Gli unici attrezzi necessari per la lavorazione di USB Tape Liquid sono una forbice ed un pennello. Particolarmente adatto per: risanamenti di tetti industriali o tetti piani, sigillatura di corpi emergenti (camini, sfiati, impianti ecc) e nodi di giunzione complessi.

Prima mano di USB Tape Liquid

Applicazione: USB Tape Liquid - Kit Polimero è monocomponente e si trova nel secchio già pronto per l’uso. Prima della preparazione mescolare il contenuto con un miscelatore meccanico. Stendere sulla superficie asciutta uno strato abbondante di USB Tape Liquid - Kit Polimero (almeno 1,8 mm di spessore). Nel caso fosse necessaria l‘applicazione del tessuto non tessuto contenuto nella confezione (per spessori di prodotto oltre i 2 mm), applicarlo sullo strato ancora umido. Fare attenzione che non si formino bolle d’aria o pieghe. Stendere immediatamente un altro strato di USB Tape Liquid - Kit Polimero per la saturazione del tessuto non tessuto e

Applicazione del tessuto non tessuto

lasciare asciugare. In prossimità dei sormonti sovrapporre il tessuto non tessuto di circa 10 cm. Stendere USB Tape Liquid - Kit Polimero con un pennello o con un rullo adatto. Se necessario ripassare lo strato asciutto con un altro strato di USB TAPE Liquid - Kit Polimero. Le confezioni originali aperte, se conservate chiuse, possono essere riutilizzate come descritto sopra. La temperatura di lavorazione (aria e superficie) deve essere compresa tra 0°C e 30 °C, e almeno 3 K sopra il punto di rugiada.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale Colore Consumo Spessore minimo di pellicola secca Resistenza alla pioggia Pronto per la finitura Stoccaggio/durata Temperatura di stoccaggio Imballaggio

Seconda mano di USB Tape Liquid FDB Tape LIQUID polimero monocomponente grigio ca. 2,2 l/m² per superfici lisce e piane (ruvidità ed imperfezioni sulla superficie possono portare ad un maggiore consumo). 1,8 mm dopo ca. 45 min (ca. 15 °C / 85 % umidità relativa) dopo ca. 2 h fino a 4 h 9 mesi nel contenitore originale chiuso +5°C / +30 °C. 1 pezzo

Collante con ottima adesione, stabile alla condensa, non soggetto ad essiccazione e/o ad alterazione. I dati tecnici riportati nella presente scheda sono dati medi riferiti ai campioni di prova. Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R3 38

Accessori per adesivi e sigillanti

USB Primer È di fondamentale importanza che la superficie da incollare sia asciutta e pulita, in quanto residui di acqua, umidità, brina, grassi, polveri o sporco impedirebbero l‘adesione della dispersione acrilica sulla superficie stessa. In presenza delle suddette problematiche è possibile stabilizzare le superfici umide e/o polverose mediante l‘utilizzo del prodotto USB Primer. USB Primer va steso puro (senza diluizione) con pennello o rullo, sulla superficie da stabilizzare e lasciato agire per 10 minuti, dopodichè si può procedere all’applicazione dei prodotti sigillanti Riwega. La resa di un flacone di USB Primer da 500 ml è di ca. 3 m2 (variabile a secondo del grado di assorbimento della superficie). Art. 02040600

USB Primer Free - senza solventi È un prodotto che presenta le stesse caratteristiche di USB Primer in fatto di consolidamento e stabilizzazione delle superfici, ma con la caratterisitca molto interessante di essere senza solventi per soddisfare le richieste di prodotti piu compatibili con l‘ambiente e la salute umana. Art. 02040602

USB Primer BIT Primer bituminoso costituito da bitume ossidato, resine e solventi puri a rapida essicazione, utilizzato su strutture di CLS, come mano di fondo aggrappante, prima della stesura a caldo delle membrane autoadesive bituminose come USB Coll 500 BIT e USB Coll Solar BIT. È importante che le superfici in CLS da trattare siano il più possibile asciutte, prive di oli e polveri sfarinanti. USB Primer BIT va steso puro „senza diluizione“ tramite spruzzo, rullo o pennello. Il tempo di asciugatura varia da 1 a 4 ore a seconda della porosità del CLS, dallo spessore del Primer steso e dalla temperatura sia della superficie che dell‘aria. La resa di un flacone di USB Primer BIT da 5 l è di ca. 25/30 m2 (variabile a secondo del grado di assorbimento della superficie). Art. 02040601

Pistola per sacchetti USB SIL Butyl Pistola adatta per l’applicazione dei prodotti USB SIL BUTYL e USB SIL in sacchetto da 600 ml. Per l’applicazione dei suddetti prodotti in cartuccia da 310 ml è sufficiente una comune pistola da silicone. Art. 05PIS001

Pistola e detergente per USB Foam Pistola adatta per l’applicazione del prodotto USB FOAM in bombole da 750 ml. Detergente per la pulizia della pistola dopo l‘utilizzo con USB Foam

e per la

rimozione di USB Foam non ancora essiccato. Art. Pistola 05PIS002; Art. Dertergente 05PIS003

Rullini Altro punto fondamentale per la perfetta adesione del collante alla superficie è la pressione da praticare sul nastro adesivo una volta posato; tanto più si fa pressione sul nastro, tanto più il collante acrilico penetrerà nelle fibre delle membrane o nelle porosità delle superfici da incollare, aumentando la forza di adesione immediata e nel tempo. Per un migliore risultato è consigliabile l‘utilizzo dell‘apposito rullino per la stesura dei nastri. in plastica rigida E’ un rullino con manico in materiale plastico, con rullo da 5 cm di larghezza in plastica rigida, particolarmente adatto per la stesura dei nastri adesivi su superfici lisce come ad esempio membrane traspiranti o schermi al vapore posati su pannelli coibenti rigidi o tavolati o perline in legno, pannelli in legno a superficie liscia, metalli, ecc. Art. 05RUL001 in gomma morbida E’ un rullino con manico in materiale plastico, con rullo da 5 cm di larghezza in gomma morbida, particolarmente adatto per la stesura dei nastri adesivi su superfici ruvide o irregolari come ad esempio membrane traspiranti o schermi al vapore posati su pannelli coibenti morbidi, pannelli in OSB, superfici in cemento con superficie ruvida, ecc. Art. 05RUL002 in alluminio E’ un rullino con manico in materiale plastico, con rullo da 11 cm di larghezza in alluminio, particolarmente adatto per la stesura dei nastri adesivi butilici USB COLL o AIR COLL, in quanto la sua struttura a lamelle metalliche schiaccia in maniera molto efficace la colla butilica sulla superficie da sigillare. Art. 05RUL003 Riwega Srl non si assume responsabilitá per utilizzi del prodotto diversi da quelli proposti, i quali devono essere approvati dalla direzione tecnica. I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


FDB TAPE

AIR COLL 150 X

AIR COLL ADT PVC SK

AIR STOP ADT OUT

AIR STOP EPDM

GAE UNIVERSAL (tutti i tipi)

USB SIL POWERFIX

USB SIL

USB SIL BUTYL

USB FOAM

USB COLL BIT (tutti i tipi)

USB COLL (tutti I tipi)

USB TAPE BU - BU/CO

USB TAPE 2 AC

USB TAPE UV

USB APE REFLEX

USB TAPE PLASTER

USB TAPE 1 PAP (X – X3)

Materiali Supporti Superfici

USB TAPE 1 PE

Prodotti Reparto 3 Riwega

Compatibilitá dei prodotti del Rep. 3 Riwega con diversi supporti

MATERIALI EDILI GENERICI LEGNO

✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓

PANNELLI IN LEGNO RIGIDO

✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓

PANNELLI IN FIBRA DI LEGNO

!

PANNELLI IN FIBRA DI GESSO

✓ ✓ ✓

✓ !

! ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓

!

!

PANNELLI IN CARTONGESSO

✓ ✓ ✓

✓ !

! ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓ ✓

!

!

PANNELLI IN FIBRO-CEMENTO

!

!

!

!

!

! !! ✓ ✓ ✓ ✓

!

!

!

CEMENTO, LATERIZI, INTONACI

!

!

!

!

!

! !! ✓ ✓ ✓ ✓

!

!

!

!

SUPERFICI BITUMINOSE

✓ ✓ ✓

✓ ✓

✓ ✓

✓ ✓

PANNELLI IN POLISTIRENE (EPS-XPS)

PANNELLI IN LANA MINERALE

!

!

✓ ✓ ✓ ✓

PANNELLI IN LANA DI VETRO

!

!

✓ ✓ ✓ ✓

METALLI

✓ ✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓ ✓ ✓

✓ ✓

MATERIALI IN PLASTICA RIGIDA

✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓ ✓ ✓

✓ ✓

!

✓ ✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓

✓ X ✓ ✓

✓ ✓

SCHERMI E MEMBRANE TRASPIRANTI SCHERMI FRENO AL VAPORE CON SUPERFICIE IN POLIPROPILENE

✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓

✓ ✓

✓ ✓

SCHERMI FRENO AL VAPORE CON SUPERFICIE IN CARTA KRAFT

✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓

✓ ✓

✓ ✓

SCHERMI BARRIERA AL VAPORE CON SUPERFICIE IN POLIETILENE

✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓

✓ ✓ X

✓ ✓

SCHERMI BARRIERA AL VAPORE CON SUPERFICIE IN ALLUMINIO

✓ ✓ ✓ ✓

✓ ✓ ✓

✓ ✓

✓ ✓

MEMBRANE TRASPIRANTI CON SUPERFICIE IN POLIPROPILENE

✓ ✓ ✓

✓ ✓

✓ ✓

MEMBRANE TRASPIRANTI CON SUPERFICIE IN ALLUMINIO

✓ ✓

✓ ✓

✓ ✓

✓ ✓

MEMBRANE TRASPIRANTI CON SUPERFICIE SPALMATA

✓ ✓ ✓

✓ ✓

✓ ✓

✓ = PRODOTTO COMPATIBILE X = PRODOTTO ASSOLUTAMENTE NON COMPATIBILE

! = PRODOTTO COMPATIBILE SOLO SE ABBINATO A USB PRIMER !! = PRODOTTO COMPATIBILE SOLO SE ABBINATO A USB PRIMER BIT Tecnica per l‘impermeabilizzazione

3


R4 1


4

Sistemi per la sicurezza

LINEA SUPERIOR

www.riwega.com


Dispositivo di ancoraggio deformabile Descrizione prodotto: il punto di forza dei dispositivi di ancoraggio LUX-top ASP, oltre al fatto di essere interamente in acciaio inox, é la deformabilitá. In caso di caduta di un operatore all‘esterno della copertura il modello LUX-top ASP tende ad inclinarsi nella direzione di caduta formando un angolo, rispetto al piano stesso della falda, che puo arrivare al massimo a 15°.

Le componenti delle forze di taglio e di estrazione applicate sono pertanto minori e il momento flettente (componente di forza per il braccio del dispositivo) é addirittura considerato trascurabile. L‘installazione su coperture piú snelle é concretamente realizzabile ed é anche piú rapida.

Prova dinamica secondo normativa EN 795 Nella prova dinamica il punto di ancoraggio viene collegato ad un peso di 100 kg. Questa massa viene lanciata in caduta libera da un‘altezza di 2,5 m. In questo modo il dispositivo di ancoraggio viene sottoposto ad un carico di 1000 kg allo strappo. 1. dispositivo di ancoraggio LUX-top ASP prima e dopo la prova dinamica. 2. dispositivo di ancoraggio LUX-top ASP rinforzato prima e dopo 2 prove dinamiche.

1.

2.


Istruzioni di montaggio Linea Vita LUX-top Il sistema LUX-top ASP è un dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795, relativa all‘ancoraggio del dispositivo di sicurezza personale anticaduta durante i lavori nelle zone ad alto rischio di caduta. Il dispositivo di ancoraggio LUX–top ASP è utilizzabile sia come singolo punto di ancoraggio (EN795 classe A), che come sistema di sospensione (EN 795 classe C). Il punto singolo LUX-top ASP è progettato per essere usato contemporaneamente da 3 persone. La Linea Vita LUX-top Riwega è certificata in base alla normativa europea EN 795 1996/2002. Questa normativa è suddivisa in cinque classi: Classe A Classe A1: comprende tutti i dispositivi di ancoraggio che vengono utilizzati su coperture piane, pareti verticali o pareti inclinate (tutti modelli LUX-top ASP). Classe A2: comprende tutti i dispositivi di ancoraggio che vengono utilizzati su tetti inclinati (tipo gancio di sicurezza). Classe B Include tutti i dispositivi di ancoraggio mobili (per esempio treppiede, LUX-top KLICK). Classe C Include i dispositivi di ancoraggio che utilizzano linee flessibili (fune Linea Vita FSE 2003). Classe D La classe D include tutti i punti di ancoraggio su rotaie o binari. Classe E La classe E include tutti i punti di ancoraggio che fungono da corpi morti su coperture piane (per esempio LUX-top mobilE). Il dispositivo di ancoraggio LUX-top ASP può essere utilizzato soltanto come protezione anticaduta destinata a persone. Inoltre dovranno essere utilizzati i seguenti componenti principali in base alla certificazione UNI EN 363: • un’imbracatura anticaduta (UNI EN 361) • un ammortizzatore di caduta (UNI EN 355) • un organo di giunzione (UNI EN 354) • i sistemi di trattenuta (UNI EN 358) L’organo di giunzione, secondo la UNI EN 354, dovrebbe essere provvisto di una lunghezza regolabile. L’apertura del moschettone dovrà essere superiore a 17 mm. Si dovrà prestare particolare attenzione alle istruzioni per l’uso dei rispettivi componenti principali. Istruzioni Successivamente al lavoro di installazione si dovrà controllare che tutti i collegamenti a vite siano ben fissati e che gli occhielli di ancoraggio siano ben saldi, per questo il dado in dotazione (M16) degli occhielli di ancoraggio dovrà essere stretto finché la rosetta di sicurezza dentata a ventaglio non arrivi in posizione piatta. La dimensione dell’occhiello di ancoraggio è stata progettata in modo tale da garantire al moschettone di girare liberamente attorno all’occhiello senza esercitare alcuna forza che lo possa svitare.

Sistemi per la sicurezza

4


Uso della Linea Vita L’installazione della linea vita permette di effettuare controlli periodici e manutenzioni ordinarie sulle coperture, riducendo i costi e mantenendo efficienti le strutture (converse, pluviali, falde, camini, antenne, impianti solari termici e fotovoltaici). Nell’uso della linea vita si devono considerare anche: •

accessi;

transito sulla copertura;

Accessi La copertura deve essere dotata di un accesso, interno o esterno, in modo da garantire l’accesso della stessa in totale sicurezza. In particolare, se la copertura è dotata di un’apertura orizzontale o inclinata, come un lucernario, lo stesso deve avere un lato di almeno 0,70 m e comunque una superficie non inferiore a 0,50 m2. Verificare comunque che la normativa regionale o provinciale non sia piú restrittiva.

Transito sulla copertura Il transito sulle coperture deve garantire il passaggio in sicurezza dal punto di accesso alla linea vita installata sul colmo. L’operatore per procedere dal punto di accesso alla linea vita dovrá utilizzare un doppio cordino, in quanto i punti singoli di ancoraggio sono a distanza max di 2 m. L’operatore dovrá quindi ancorarsi con il moschettone all’anello (punto 2) posto alla base dei ganci di sicurezza (vedi modello LUX-top SDA/6F oppure modello 5F) certificati secondo la normativa UNI EN 795-A2 e UNI EN 517-B.

1 2 2 Figura A: gancio di sicurezza LUX-top SDA o 6F

Figura B: gancio di sicurezza 5F

Una volta agganciato, l’operatore puó procedere lungo il percorso ancorandosi al gancio successivo posto ad un livello superiore, la distanza deve essere comunque inferiore ai 2 metri; solo a questo punto l‘operatore potrà sganciarsi dal primo gancio di sicurezza. Procedendo in questo modo, agganciandosi prima e sganciandosi poi, si è in grado di procedere verso il colmo.


Gancio di deviazione caduta o antieffetto pendolo Per garantire all’utilizzatore della linea vita di poter operare in sicurezza anche in prossimitá della linea di gronda si installano, a breve distanza dalla stessa, dei ganci di deviazione. L’operatore, rimanendo ancorato alla linea vita principale posta sul colmo, provvede ad ancorarsi con una seconda fune di trattenuta, di 2 m di lunghezza, all’occhiello posto alla base del gancio stesso. L’operatore DEVE inserire il moschettone nel foro ② impedendo cosí allo stesso di sganciarsi accidentalmente. L’operatore NON DEVE ancorarsi all’uncino ① con il moschettone. L’operatore si trova cosí legato a due punti di ancoraggio posti sul tetto. Nel caso di caduta l’operatore è assicurato con la fune principale alla stessa linea vita e con la fune di trattenuta al gancio di deviazione. Se l’operatore in caduta tende, per effetto pendolo, a spostarsi lateralmente interviene la fune di trattenuta che ne limita gli spostamenti. Il gancio di sicurezza è utilizzabile come singolo punto di ancoraggio su coperture a falde (EN 795 classe A2).

Colmo Sul colmo puó essere installata una serie di ganci di sicurezza oppure una linea vita dotata di due dispositivi di ancoraggio rinforzati all’estremitá e di eventuali dispositivi intermedi modello LUX-top ASP collegati tra loro tramite una fune di acciaio dotata di tenditore e terminale pressato.

Esempio Linea Vita con sistema LUX-top ASP

Il modello LUX-top ASP è un dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795 che serve per l'ancoraggio del dispositivo di sicurezza personale anticaduta durante i lavori nelle zone ad alto rischio di caduta. Il dispositivo di ancoraggio LUX–top ASP è utilizzabile sia come singolo punto di ancoraggio (EN795 classe A), che come sistema di sospensione (EN 795 classe C).

Sistemi per la sicurezza

4


Posa e collaudo

Palo rinforzato Ø 26 mm

Palo intermedio Ø 16 mm

Il palo rinforzato (indicato come LUX-top AP) é stato studiato per essere utilizzato come ancoraggio di estremitá delle linee vita orizzontali (EN 795 classe C). Il palo ha un diametro di 26 mm, di dimensione maggiore del palo intermedio di diametro 16 mm. In caso di caduta dell’operatore, sono i pali posti all’estremitá che devono reggere il carico della fune e perciò devono avere un diametro maggiore dei pali intermedi onde evitare deformazioni plastiche per via di troppa tensione dovute ad una eccessiva tensione della fune o dei carichi da neve. I pali intermedi sono interessati ad un carico minore, perciò possono avere un diametro minore. Nelle linee con cambi di direzione che formano angoli fino a 135° anche i pali intermedi devono essere rinforzati. Qualora si desideri installare un punto di ancoraggio singolo – ad esempio su un tetto a padiglione - si consiglia di installare un palo rinforzato per avere una minore deformazione.

Palo rinforzato Ø 26 mm

Palo intermedio Ø 16 mm

Palo rinforzato Ø 26 mm


Altezza di un dispositivo di ancoraggio LUX-top Riwega Come stabilire l‘altezza corretta Si considera sempre, che il palo non deve superare i 150 mm di fuoriuscita dall‘ultimo strato di copertura (tegola di colmo, strato di verde o ghiaia su coperture piane, ecc.) Esempio 1: Posa su controlistello:

• altezza listello portategola:

40 mm

• tegola di colmo ca.:

100 mm - 150 mm

• totale:

140 mm

• altezza palo:

140 mm + 150 mm = 290 mm (300 mm)

Esempio 2: Posa su tetto piano:

• cemento

(vedi disegno sotto)

• isolante:

150 mm

• guaina

in PVC

• ghiaia:

50 mm

• altezza palo:

150 mm + 50 mm + 150 mm = 350 mm

ghiaia guaina in PVC isolante

cemento armato

Il collaudo periodico obbligatorio (EN 795) viene deciso dal produttore, che nel caso della linea LUX-top Riwega è quinquennale (salvo indicazioni particolari sulla periodicitá del collaudo indicato nella legge regionale). Non appena scaduti 5 anni, il proprietario dell‘immobile (o amministratore condominiale, proprietario della casa) deve richiedere un collaudo della Linea Vita da un collaudatore professionale abilitato da Riwega Srl. Dopo un esito positivo del controllo della Linea Vita, il collaudatore certifica il sistema per i prossimi 5 anni. In merito al collaudo del sistema, effettuare prove dinamiche o statiche sugli ancoraggi fissi e sui sistemi anticaduta installati, significa sottoporre gli ancoraggi a stress equivalenti a quelli riscontrabili in caso di caduta, rendendo pertanto necessaria la loro sostituzione. “E’un pò come provare un fiammifero per vedere se si accende, se si accende era buono, ma adesso lo butti e ne prendi un altro.” Qualora il professionista desiderasse effettuare prove sulla tenuta degli ancoraggi sulla struttura, potrá realizzare prove di un campione di tali ancoraggi installati su un campione della struttura portante onde verificarne la tenuta ai carichi statici e dinamici. Tali prove devono essere effettuate conformemente a quanto previsto dalla norma UNI EN 795. Al limite, è ammesso testare la tenuta dei singoli punti di ancoraggio e dei supporti intermedi o terminali effettuando una prova di trazione sui tasselli, non un collaudo dell‘ancoraggio, con una forza di 500 da N applicata per 15 secondi. Nella pratica, la maggior parte degli installatori, non ha in dotazione l’apparecchiatura per effettuare questa prova di trazione. Quindi il problema maggiore, come sempre nel caso degli ancoraggi, deriverà da una struttura non adeguata o da una errata installazione. Sicuramente non ci sarà mai una rottura dell‘ancoraggio quando certificato.

Sistemi per la sicurezza

4


Indice: Sistemi per la sicurezza Ganci di sicurezza sottotegola R4

1

Gancio di sicurezza 5F

R4

2

Ganci di sicurezza LUX-top

Dispositivi di ancoraggio LUX-top R4

3

LUX-top 3

R4

4

LUX-top 3-S colmo

R4

5

LUX-top 3-S falda

R4

6

LUX-top 3-S piano

R4

7

LUX-top 3-S parallelo

R4

8

LUX-top 4

R4

9

LUX-top 5

R4 10

LUX-top 6

R4 11

LUX-top 9

R4 12

LUX-top mobilE + intermedio

R4 13

LUX-top ONE

R4 14

LUX-top KLICK

R4 15

LUX-top EASY

R4 16

LUX-top FALZ

R4 17

LUX-top FALZ PLUS

R4 18

LUX-top SDH FALZ - SDA FALZ

R4 19

LUX-top RVT

R4 20

LUX-top RVT-P


Linea Vita LUX-top R4 21 Fune per Linea Vita FSE 2003 R4 22

Set per lâ&#x20AC;&#x2DC;impermeabilizzazione

R4 23

Accessori pali LUX-top

R4 24

Accessori fune FSE 2003

R4 25

Fissaggio LUX-top

R4 26

Dispositivi di protezione individuale (DPI)

R4 27

Scala di sicurezza

R4 28

Sistema parafulmine

R4 29

Binario orizzontale LUX-top FSA 2010 - H

R4 30

Binario verticale LUX-top FSA 2010 - V Scala di sicurezza LUX-top FSA 2010 - L

R4 31

Parapetto Barrial

R4 32

Gradini e vie di fuga

to pitola a c i d ci e le vo he dal sito: t a c i r Sca tecnic e om d e h e sc ega.c

.riw w w w

Sistemi per la sicurezza

4


R4 1

Gancio di sicurezza 5F

UNI EN 795-classe A2 EN 517-B

Gancio 5F

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per una persona, da impiegare come dispositivo singolo. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795 (classe A2) e la normativa EN 517-B. Interamente realizzato in acciaio zincato.


140,02

R4 1

140 100 20

500

26,5

40

4

48,66

60

100

400

Fissaggio: su trave in legno,

su trave/soletta in cemento,

sezione minima del travetto: 60 x 80 mm;

classe minima C20/30 (B25);

sezione minima della tavola da installare su travetto: 200 x 38 mm;

spessore minimo della soletta: 100 mm;

fissaggio: 4 viti da legno 8 x 100 mm

fissaggio: 4 ancoranti Würth W-FAZ/S M8 x 75/10 (M8)

(penetrazione minima della vite nel travetto 100 mm); tipo RoofRox Performant TB

alternativa fissaggio: 4 ancoranti RoofRox PESANTE SITA 8 x 80 mm (M8)

non è necessario forare la trave.

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Colore Articolo

zincato 03100504

Gancio di sicurezza 5F acciaio zincato 1 persona annuale UNI EN 795-classe A2 legno/cemento rosso-marrone marrone 03100501 03100502

antracite 03100503

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 2

Ganci di sicurezza LUX-top Gli inossidabili

SDA-6F

SDA-7F SDH-7F con uncino

LUX-top Corda

SDH-8F

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

UNI EN 795-classe A2


Gancio 8F

Gancio 7F con uncino

Gancio 6F

Gancio LUX-top Corda

R4 2

Gancio 7F

Sistemi per la sicurezza

4


R4 2

30

35

30

40

35

12,5

12,5

150

Gancio LUX-top SDA-6F Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per massimo 1 persona. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A2). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Fissaggio su trave in legno: Sezione minima del travetto: 80 x 100 mm, sezione minima della tavola da installare su travetti: 150 x 40 mm; fissaggio: 4 viti da legno 8 x 40 mm (fornite con il gancio); fissaggio: 6 viti da legno 8 x L mm (penetrazione minima della vite nel travetto 100 mm); tipo RoofRox Performant TB, non è necessario forare la trave.

Gancio LUX-top SDA-7F per tegole piane Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per una persona, da impiegare come dispositivo singolo. Dispositivo di ancoraggio 1400 3

50

certificato secondo la normativa UNI EN 795 (classe A2). Interamente realizzato in acciaio inox.

250

Fissaggio su trave in legno: sezione minima del travetto: 80 x 160 mm; fissaggio: 3 viti da legno 8 x 140 mm

3

nel travetto 130 mm);

R3

67,5

(penetrazione minima della vite tipo RoofRox Performant TB non è necessario forare la trave.

20 323,51

35

Gancio LUX-top SDH-7F con uncino per tegole piane

ca. 137

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per una persona, da impiegare come dispositivo singolo. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795 (classe A2). Interamente

27

124

realizzato in acciaio inox. Dotato di uncino per l‘aggancio di una scala.

4

sezione minima del travetto: 80 x 160 mm;

44

Fissaggio su trave in legno: 300

fissaggio: 3 viti da legno 8 x 140 mm (penetrazione minima della vite nel travetto 130 mm); tipo RoofRox Performant TB non è necessario forare la trave. 60

20

60

17,5

15

20 35

R3


Gancio LUX-top Corda

R4 2

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per una persona, da impiegare come dispositivo singolo. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795 (classe A2). Interamente realizzato in acciaio inox. Fissaggio: su trave in legno, ca. 31

sezione minima del travetto: 80 x 140 mm; fissaggio: 2 viti da legno 10 x L mm (penetrazione minima della vite nel travetto 100 mm);

150

tipo RoofRox Performant TB

500

Ø6

12,5

non è necessario forare la trave. Ø12 90

su trave/soletta in cemento, classe minima C20/25 (B25); spessore minimo della soletta: 100 mm; fissaggio: 2 ancoranti FAZ 10/20 A4 (M10)

120

alternativa fissaggio: 2 ancoranti RoofRox PESANTE SITA 10 x 90 mm (M10)

Gancio LUX-top SDH-8F per tegola coda di castoro Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per una persona, da

27

impiegare come dispositivo singolo. UNI EN 795 (classe A2) e la normativa EN 517-B. Interamente realizzato in acciaio inox.

44

ca. 155

Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa

4

sezione minima del travetto: 80 x 160 mm; fissaggio: 3 viti da legno 8 x L (penetrazione minima della vite nel

50

16

Fissaggio su trave in legno: 95

travetto 130 mm); tipo RoofRox Performant TB 10

35

35

15

15

non è necessario forare la trave.

45

133

20

45

125

150

95 350

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Articolo

SDA-6F

SDA-7F

UNI EN 795 classe A2 legno h 45 mm h 60 mm 03100600 03100601

UNI EN 795 classe A2 legno 03100700

SDH-7F con uncino acciaio inox AISI 304 1 persona quinquennale UNI EN 795 classe A2 legno 03100701

LUX-top Corda

SDH-8F

UNI EN 795 classe A2 legno/cemento

UNI EN 795-classe A2 EN 517-B legno

03100200

03100800

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 3

LUX-top 3

UNI EN 795-classe A

Per tetti piani

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

riduzione del ponte termico

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Studiato per il fissaggio su superfici piane, terrazze o capannoni in cemento armato. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra piana che va fissata direttamente sulla struttura portante, da un palo che fuoriesce dalla copertura e da un relativo anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: viti speciali o tasselli meccanici.


R4 3

150

150

25

100

25

Installazione su cemento

Installazione su legno

Fissaggio: su trave lamellare,

su coperture in cemento o su trave in cemento,

sezione minima: 250 x 160 mm;

classe minima C20/30 (B25);

larghezza trave: minimo 250 mm;

larghezza trave: minimo 250 mm;

fissaggio: 4 viti da legno (M12) a testa esagonale secondo

spessore minimo della soletta: 120 mm;

normativa DIN 571 (12 x 140 mm);

esempio fissaggio: 4 Fischer - FAZ 10/20 A4 (M10)

è necessario praticare prima un foro nella trave

alternativa fissaggio: 4 ancoranti RoofRox

in legno di 9 mm.

Caratteristiche LUX-top 3 Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Dimensione piastra Diametro 16 mm H 30 Art. 03102033 H 40 Art. 03102034 H 50 su richiesta disponibile varie altezze da 10 a 80 cm

PESANTE SITA 10 x 90 mm (M10)

LUX-top 3-AP rinforzato acciaio inox AISI 304 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A legno/cemento 150 x 150 mm 26 mm Art. 03102013 Art. 03102014 Art. 03102015

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 4

LUX-top 3-S

UNI EN 795-classe A

colmo

Per tutti i tipi di colmi Installazione su cemento

Installazione su legno

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

riduzione del ponte termico

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra che va fissata direttamente sulla struttura portante inclinata secondo la pendenza del tetto, da un palo che fuoriesce dalla copertura e da un relativo anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. Ideale per il montaggio su coperture a falde con doppia pendenza. L‘inclinazione della piastra varia dall‘inclinazione della copertura per garantire un montaggio corretto e veloce. E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: viti speciali o tasselli meccanici.


R4 4

Fissaggio su secondo tavolato o controlistello

Fissaggio su primo tavolato

Fissaggio: su trave in legno,

su trave/soletta in cemento,

sezione minima: 100 x 160 mm;

sezione minima: 120 x 250 mm; classe minima C20/30 (B25);

fissaggio: 12 viti da legno 8 x 140 mm (lunghezza minima);

spessore minimo della soletta: 120 mm;

esempio fissaggio: RoofRox Performant TB non è necessario

esempio fissaggio: 4 Fischer - FAZ 10/20 A4 (M10);

forare la trave

alternativa fissaggio: 4 ancoranti RoofRox PESANTE SITA 10 x 90 mm (M10)

Caratteristiche LUX-top 3-S colmo LUX-top 3-S-AP colmo rinforzato Materiale acciaio inox AISI 304 Portata 3 persone Revisione quinquennale Normativa UNI EN 795-classe A Diametro 16 mm 26 mm Sottostruttura legno cemento legno cemento Dimensione piastra 100 x 400 mm 150 x 250 mm 100 x 400 mm 150 x 250 mm H 30 Art. 03102023 Art. 0310202301 Art. 03102003 Art. 0310200301 H 40 Art. 03102024 Art. 0310202401 Art. 03102004 Art. 0310200401 H 50 Art. 03102005 Art. 0310200501 su richiesta disponibile varie altezze da 10 a 80 cm I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 5

LUX-top 3-S

UNI EN 795-classe A

falda

La falda in sicurezza

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

evita il ponte termico

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra che va fissata direttamente sulla struttura portante inclinata secondo la pendenza del tetto, da un palo che fuoriesce dalla copertura e da un relativo anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. La piastra a singola pendenza, permette di mettere in sicurezza coperture che hanno camini, antenne o altri intoppi sul colmo che obbligano a interrompere la linea. E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: viti speciali o tasselli meccanici.


R4 5

Fissaggio su cemento

40 35

100

25

Fissaggio su legno

20

55

55

100

55

55

20

360

Fissaggio: su trave in legno, sezione minima: 100 x 160 mm; fissaggio: 12 viti da legno 8 x 140 mm (lunghezza minima); esempio fissaggio: RoofRox Performant TB non è necessario forare la trave.

su trave/soletta in cemento, sezione minima: 120 x 250 mm; classe minima C20/30 (B25); spessore minimo della soletta: 120 mm; esempio fissaggio: 4 Fischer - FAZ 10/20 A4 (M10). alternativa fissaggio: 4 ancoranti RoofRox PESANTE SITA 10 x 90 mm (M10)

Caratteristiche LUX-top 3-S falda LUX-top 3-S-AP falda rinforzato Materiale acciaio inox AISI 304 Portata 3 persone Revisione quinquennale Normativa UNI EN 795-classe A Diametro 16 mm 26 mm Sottostruttura legno cemento legno cemento Dimensione piastra 100 x 360 mm 150 x 150 mm 100 x 360 mm 150 x 150 mm H 30 Art. 031020232 Art. 0310202321 Art. 031020032 Art. 0310200321 H 40 Art. 031020242 Art. 0310202421 Art. 031020042 Art. 0310200421 H 50 Art. 031020052 Art. 0310200521 su richiesta disponibile varie altezze da 10 a 80 cm I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 6

LUX-top 3-S

UNI EN 795-classe A

piano

Per coperture piane in legno

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

evita il ponte termico

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra piana che va fissata direttamente sulla struttura portante, da un palo che fuoriesce dalla copertura e da un relativo anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: viti speciali o tasselli meccanici. La ridotta dimensione della piastra di fissaggio, permette l‘installazione anche su un travetto in legno di modeste dimensioni.


40 35

100

25

R4 6

20 360

Fissaggio su legno

55

55

100

55

55

20

360

Fissaggio su cemento

Fissaggio su trave in legno, sezione minima: 100 x 160 mm; fissaggio: 12 viti da legno 8 x 140 mm (lunghezza minima); esempio fissaggio: RoofRox Performant TB non è necessario forare la trave.

su trave/soletta in cemento, classe minima C20/30 (B25); spessore minimo della soletta: 120 mm; larghezza trave in cemento: minimo 250 mm; esempio fissaggio: 2 Fischer - FAZ 12/20 A4 (M12). alternativa fissaggio: 2 ancoranti RoofRox PESANTE SITA 12 x 100 mm (M12)

Caratteristiche LUX-top 3-S piano LUX-top 3-S-AP piano rinforzato Materiale acciaio inox AISI 304 Portata 3 persone Revisione quinquennale Normativa UNI EN 795-classe A Diametro 16 mm 26 mm Sottostruttura legno cemento legno cemento Dimensione piastra 100 x 360 mm 80 x 150 mm 100 x 360 mm 150 x 150 mm H 30 Art. 031020231 Art. 0310202311 Art. 031020031 Art. 0310200311 H 40 Art. 031020241 Art. 0310202411 Art. 031020041 Art. 0310200411 H 50 Art. 031020051 Art. 0310200511 su richiesta disponibile varie altezze da 10 a 80 cm I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 7

LUX-top 3-S

UNI EN 795-classe A

parallelo

Per travetti secondari sfalsati

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

riduzione del ponte termico

Descrizione prodotto: con la sua piastra particolare che corre in linea parallela alla trave di colmo, il dispositivo di ancoraggio puó offrire un fissaggo idoneo anche su coperture con un orditura secondaria irregolare. Punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra che va fissata direttamente sulla struttura portante inclinata secondo la pendenza del tetto, da un palo che fuoriesce dalla copertura e da un relativo anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: viti speciali.


R4 7

360 55

55

100

55

55

20

100 100

25

40

35

25

40

35

20

Esempio di fissaggio

Fissaggio su legno, sezione minima: 200 x 160 mm; fissaggio: 12 viti da legno 8 x 140 mm (lunghezza minima); esempio fissaggio: RoofRox Performant TB non è necessario forare la trave.

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Dimensione piastra Diametro H 30 H 40 H 50 su richiesta disponibile varie altezze da 10 a 80 cm

LUX-top 3-S parallelo

16 mm Art. 031020233 Art. 031020243

LUX-top 3-S AP parallelo rinforzato acciaio inox AISI 304 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A legno 200 x 360 mm 26 mm Art. 031020033 Art. 031020043 Art. 031020053

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 8

LUX-top 4

UNI EN 795-classe A

Per strutture metalliche

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

riduzione del ponte termico

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra piana che va fissata direttamente sulla struttura portante, da un palo che fuoriesce dalla copertura e da un relativo anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: viti autofilettanti. Le quattro viti autofilettanti permettono il fissaggio anche su strutture in acciaio tipo HEA, HEB e tutti travi IPE. È fornito con un supporto in gomma per dividere il contatto diretto dei due tipi di acciaio.


R4 8

150

150

25

100

25

Fissaggio su putrella in acciaio, spessore minimo: 4 mm; larghezza putrella: 150 mm; fissaggio: 4 viti speciali autofilettanti; è necessario praticare prima un foro nella putrella in acciaio di diametro pari a 5 mm; fissaggio per travi tipo ST 37: 4 EJOT JZ 3, 8 x 32 mm; fissaggio per travi tipo ST 52: 4 EJOT JZ 7, 6,3 x 22 mm.

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Dimensione piastra Dimensione piastra per strutture min. IPE 160 Diametro H 30 H 40 H 50 su richiesta disponibile varie altezze da 10 a 80 cm

LUX-top 4

16 mm Art. 03102043 Art. 03102044

LUX-top 4 AP rinforzato acciaio inox AISI 304 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A struttura metallica 150 x 150 mm 80 x 150 mm 26 mm Art. 03102046 Art. 03102047 Art. 03102048

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 9

LUX-top 5

UNI EN 795-classe A

Per incravattare la struttura

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

riduzione del ponte termico

Descizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra piana che va fissata direttamente sulla struttura portante, da un palo che fuoriesce dalla copertura e da un relativo anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. E’ fornito con contropiastra e relativo sistema di fissaggio: 4 barre filettate A2, M12, lunghezza fornita 330 mm;16 Rondelle in PVC; 16 Dadi A2, M12. Il dispositivo di ancoraggio LUX-top 5 dotato di contropiastra non necessita di fori di fissaggio data la sua installazione a cravatta intorno alla struttura portante.


R4 9

200

200

150

200

25

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Dimensione piastra Diametro H 30 H 40 H 50 su richiesta disponibile varie altezze da 10 a 80 cm

150

25

LUX-top 5

LUX-top 5 AP rinforzato acciaio inox AISI 304 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A legno/cemento/acciaio 200 x 150 mm 16 mm 26 mm Art. 03102073 Art. 03102076 Art. 03102074 Art. 03102077 Art. 03102078

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 10

LUX-top 6

UNI EN 795-classe A

Il fissaggio laterale

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

riduzione del ponte termico

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra piana che va fissata direttamente sulla struttura portante, da un palo che fuoriesce dalla copertura e da un relativo anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: tasselli meccanici o 4 barre filettate A2 (M12). La sua forma speciale permette un ancoraggio verticale alla struttura portante evitando talvolta grossi tagli nella copertura che possono portare a infiltrazioni future. Lunghezza barre fornite 330 mm; 8 Rondelle; 8 Dadi A2, M12.


250 30

140

250

30

50

R4 10

30

70

70

30

200 250

su trave lamellare, sezione minima: 120 x 250 mm; larghezza trave: minimo 120 mm;

200

Fissaggio

su muratura in cemento o su trave in cemento, classe minima C20/30 (B25); sezione minima: 120 x 250 mm; 6

esempio fissaggio: 4 Fischer - FAZ 10/20 A4 (M10) alternativa fissaggio: 4 ancoranti RoofRox

6

PESANTE SITA 10 x 90 mm (M10)

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Dimensione piastra Diametro H 30 H 40 H 50 su richiesta disponibile varie altezze da 10 a 80 cm

LUX-top 6

16 mm Art. 03102093 Art. 03102094

LUX-top 6 AP rinforzato acciaio inox AISI 304 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A legno/cemento 200 x 250 mm 26 mm Art. 03102096 Art. 03102097 Art. 03102098

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 11

LUX-top 9

UNI EN 795-classe A

Per la greca alta

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra a misura che va fissata direttamente sulla struttura portante, da un palo che fuoriesce dalla copertura e da un relativo anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: ancore basculanti. Solo per fissaggio su lamiere grecate portanti con ampio interasse fra le greche!


R4 11

Passo lamiera grecata

18 15

Passo lamiera grecata

Fissaggio:

84

spessore minimo 0,75 mm

150

su lamiera grecata

85/280; 135/310; 80/307; 135/310; fissaggio: 4 ancore basculanti.

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Dimensione piastra Diametro H 30 H 40 H 50 su richiesta disponibile varie altezze da 10 a 80 cm

15 18

tipo di lamiera: 50/250; 106/250; 80/307; 135/310;

LUX-top 9

16 mm Art. 03102083 Art. 03102084

LUX-top 9 AP rinforzato acciaio inox AISI 304 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A lamiera grecata su misura del passo 26 mm Art. 03102086 Art. 03102087 Art. 03102088

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 12

LUX-top mobilE + intermedio

UNI EN 795-classe E

L‘autoportante

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Rapiditá di posa:

facile posa senza forare la copertura

Descrizione prodotto: sistema a contrappeso (zavorra), studiato per coperture piane dove non é possibile forare la guaina impermeabilizzante. Punto di ancoraggio per una persona. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe E) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da un telaio in acciaio che viene appesantito con delle lastre in cemento (dimensioni 50 x 50 x 5 cm). Il sistema lavora con il proprio peso, si evita cosí ogni perforazione della copertura.


R4 12

344

Ø20

1061,8

~168

344

Ø20

344

Ø20

1116 170,5

1116

557

Ø20

557

Ø20

1114

170,5

344

344

LUX-top mobilE

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Diametro Dimensione piastra Dimensione zavorra Peso con zavorra Articolo

LUX-top mobilE intermedio

LUX-top mobilE

1,061 x 1,114 m 12 pz da 50 x 50 x 5 cm 367 kg 03102070

LUX-top mobilE intermedio acciaio inox AISI 304 1 persona quinquennale UNI EN 795-classe E inclinazione max. 5° 20 mm

0,557 x 1,116 m 6 pz da 50 x 50 x 5 cm 167 kg 03102071

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 13

LUX-top ONE

UNI EN 795-classe A

Il gancio a muro

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 2 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: viti speciali o tasselli meccanici. Perfetto come punto d‘accesso o come punto di ancoraggio su muro in cemento armato o trave in acciaio. Ideale per creare una linea vita a parete.


4

65

R4 13

154

35

35

4

17

60

60

17

120

30 25

65

10

75 42

37,5

37,5

Fissaggio: su putrella in acciaio, spessore minimo: 4 mm;

su coperture in cemento o su trave in cemento,

fissaggio: 2 viti testa esagonale (M12) secondo normativa DIN 933

classe minima C20/30 (B25);

4 Rondelle secondo normativa DIN 125

spessore minimo: 140 mm;

2 Dadi secondo normativa DIN 934

esempio fissaggio: 2 Fischer - FAZ 12/20 A4 (M12) alternativa fissaggio: 2 ancoranti RoofRox PESANTE SITA 12 x 100 mm (M12)

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Dimensione Sottostruttura Articolo

LUX-top ONE acciaio inox AISI 304 2 persone quinquennale UNI EN 795-classe A 154 x 75 x 65 mm cemento 03102050

struttura metallica 03102051

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 14

LUX-top KLICK

UNI EN 795-classe B

Il gancio trasportabile

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza

• Design:

invisibile

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 2 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe B). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una speciale bussola di ancoraggio. Rimuovendo la bussola dal suo alloggiamento si rende di fatto invisibile il punto di ancoraggio, mantenendo cosí inalterato l’aspetto architettonico dell’edificio. La bussola di ancoraggio puó essere ancorata solo dopo una verifica delle caratteristiche qualitative della struttura in cemento armato, in acciaio o in muratura portante. Grazie al suo speciale sistema di bloccaggio permette un aggancio temporaneo dell‘operatore lasciando poi un muro pulito e senza fori a fine utilizzo. Perfetto per accessi da stanze o luoghi abitati.


R4 14

100

37,2

66

50

Fissaggio: su struttura in cemento armato

Caratteristiche Spessore minimo: Diametro del foro: Profonditá minima nella struttura portante: Distanza minima dal bordo:

Spessore minimo: 120 mm su putrella in acciaio Spessore minimo: 6 mm; su muratura La muratura portante deve essere sottoposta a verifica per carico di trazione da parte di un ingegnere strutturale.

Massima sporgenza della bussola dalla struttura:

Fissaggio bussola 120 mm 28 mm 80 mm 85 mm 920 mm

Lo spessore minimo della muratura è di 240 mm.

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Dimensione Sottostruttura Articolo

LUX-top KLICK acciaio inox AISI 304 2 persone quinquennale UNI EN 795-classe B 104 x 50 mm cemento/acciaio/muratura 03102060

Caratteristiche Bullone per calcestruzzo Bullone per strutture metalliche Bullone per muratura

Fissaggio Art. 03102061 Art. 03102062 Art. 03102063

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 15

LUX-top EASY

UNI EN 795-classe A

Piccolo e pratico

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio a parete studiato per accessi e coperture. Punto di ancoraggio per un massimo di 1 persona. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). E’ fornito con relativo sistema di fissaggio: vite speciale o tassello meccanico.


R4 15

45°

R20

4

Ø24

20

50

(90)

R36

Ø13 R20

Fissaggio: su putrella in acciaio, spessore minimo: 4 mm;

su coperture in cemento o su trave in cemento,

fissaggio: 1 vite testa esagonale (M12) secondo normativa DIN 933

classe minima C20/30 (B25);

2 Rondelle secondo normativa DIN 125

spessore minimo: 140 mm;

1 Dado secondo normativa DIN 934

esempio fissaggio: 1 Fischer - FAZ 12/20 A4 (M12) alternativa fissaggio: 1 ancorante RoofRox PESANTE SITA 12 x 100 mm (M12)

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Dimensione Sottostruttura Articolo

LUX-top EASY acciaio inox AISI 304 1 persona quinquennale UNI EN 795-classe A 90 x 45 mm cemento 03102055

struttura metallica 03102056

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 16

LUX-top FALZ

UNI EN 795-classe A

Fissare senza forare

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

fissaggio senza la necessitá di forare

Lamiera Kalzip

Lamiera a doppia aggraffatura

Descrizione prodotto: la gamma LUX-top FALZ é stata creata per tetti con lamiera a doppia aggraffatura o Kalzip. Il punto di ancoraggio é certificato per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra con pinze laterali in alluminio. Tali pinze vengono fissate direttamente sulle aggraffature della lamiera senza forarla evitando cosí lavori per il ripristino dell‘ impermeabilizzazione. Il palo saldato sulla piastra é dotato di un anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata.


29

55

11

11

26

150

300

6

80

R4 16

20

75

110 300

75

20

Fissaggio: su lamiera aggraffata

Per KALZIP, BEMO, FALZ-RIPP, ALUFALZ

spessore minimo: vedi tabella

Materiale: zinco, lamiera d’acciaio, alluminio, rame, zinco titanio.

Materiale: zinco, lamiera d’acciaio, alluminio, rame, zinco titanio. Larghezza massima: 1000 mm.

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Dimensione

LUX-top FALZ acciaio inox AISI 304/pinza in Alu 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A su misura del passo 16 mm vedi tabella sottostante doppia aggraffatura Kalzip 03102040 03102041

Diametro Spessore minimo lamiera Sottostruttura Articolo

Tipo

Materiale

Spessore minimo

KALZIP, BEMO, FALZ-RIPP, ALUFALZ

acciaio

0,6 mm

KALZIP, BEMO, FALZ-RIPP, ALUFALZ

alluminio

0,7 mm

Lamiera aggraffata

inox

0,5 mm

Lamiera aggraffata

rame

0,6 mm

Lamiera aggraffata

acciaio zincato

0,6 mm

Lamiera aggraffata

zinco

0,7 mm

Lamiera aggraffata

alluminio

0,7 mm

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 17

LUX-top FALZ PLUS

UNI EN 795-classe A

L‘universale per lamiera aggraffata

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Efficienza:

fissaggio senza la necessitá di forare

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra con pinze laterali in alluminio regolabili da 330 - 460 e da 480 - 610 mm di larghezza. Tali pinze vengono fissate direttamente sulle aggraffature della lamiera senza forarla. Il palo saldato sulla piastra é dotato di un anello che permette l’ancoraggio in totale sicurezza dell’utente dotato di fune certificata. La gamma LUX-top FALZ PLUS é stata creata per tetti con lamiera a doppia aggraffatura o kalzip.


R4 17

Fissaggio: su lamiera aggraffata

per KALZIP, BEMO, FALZ-RIPP, ALUFALZ

spessore minimo: vedi tabella

Materiale: zinco, lamiera d’acciaio, alluminio, rame, zinco titanio.

Materiale: zinco, lamiera d’acciaio, alluminio, rame, zinco titanio.

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Dimensione

Diametro Spessore minimo lamiera Sottostruttura da 330 a 460 mm da 480 a 610 mm Tipo

LUX-top FALZ PLUS acciaio inox AISI 304/pinza in Alu 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A su misura del passo 16 mm vedi tabella sottostante doppia aggraffatura Kalzip Art. 031020401 Art. 031020411 Art. 031020402 Art. 031020412 Materiale

Spessore minimo

KALZIP, BEMO, FALZ-RIPP, ALUFALZ

acciaio

0,6 mm

KALZIP, BEMO, FALZ-RIPP, ALUFALZ

alluminio

0,7 mm

inox

0,5 mm

Lamiera aggraffata Lamiera aggraffata

rame

0,6 mm

Lamiera aggraffata

acciaio zincato

0,6 mm

Lamiera aggraffata

zinco

0,7 mm

Lamiera aggraffata

alluminio

0,7 mm

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 18

LUX-top SDH FALZ SDA FALZ

UNI EN 795-classe A2

SDH - l‘antipendolo per lamiera aggraffata con uncino

SDA - l‘antipendolo per lamiera aggraffata senza uncino

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795 classe A2. Costituito da un gancio in accaio inox AISI 304 (V2A) con occhiello di aggancio, avvitato su una pinza in alluminio che viene fissata alla costa della lamiera senza forarla. Certificato per una persona. Ideale per creare un percorso di risalita o per mettere in sicurezza gli angoli di copertura con lamiera a doppia aggraffatura (antieffetto pendolo).


R4 18 3 115

~70

44,5

3

~35

145° (± 2°)

262

35

75

110

ca. 182

4

75

559 35

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Spessore minimo lamiera Versione Articolo Tipo

LUX-top SDH FALZ LUX-top SDA FALZ acciaio inox AISI 304/pinza in Alu 1 persona quinquennale UNI EN 795-classe A doppia aggraffatura vedi tabella sottostante con uncino senza uncino 031020400 031020405 Materiale

Spessore minimo

Lamiera aggraffata

inox

0,5 mm

Lamiera aggraffata

rame

0,6 mm

Lamiera aggraffata

acciaio zincato

0,6 mm

Lamiera aggraffata

zinco

0,7 mm

Lamiera aggraffata

alluminio

0,7 mm

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 19

LUX-top RVT

UNI EN 795-classe A

La soluzione per lamiera grecata e sandwich

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio certificato secondo la normativa UNI EN 795. Puó essere impiegato come dispositivo singolo (classe A) e come componente di dispositivi di ancoraggio flessibili orizzontali – linea vita (classe C). Interamente realizzato in acciaio inox AISI 304 (V2A). Costituito da una piastra a misura che va fissata direttamente sulle greche della lamiera. L‘apposito fissaggio permette una totale impermeabilizzazione dall‘acqua e dal vento sulla parte superiore della piastra e, tramite una striscia di gomma, anche tra piastra e lamiera. Il dispositivo di ancoraggio LUX-top RVT é la soluzione ideale per lamiere grecate o sandwich. È fornito per tutti passi di lamiera e con bandelle di impermeabilizzazione per garantire una installazione veloce, sicura e senza problemi di infiltrazione. Inoltre dato la sua altezza minima non crea effetti d‘ombra su pannelli fotovoltaici.


3,00

16,00

15,00

50,00

120,00

10 20,00

13,00

50,00

10

30,00

R4 19

233,00

50,00

15,00

363,00

181,50

15,00

50,00

140,00

280,00

150,00

140,00

50,00

15,00

181,50

15,00

50,00

233,00

50,00

15,00

363,00

Fissaggio 8 pezzi BULB TITE rivetti in alluminio 7,7 x 27,7 mm con anello sigillante.

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Spessore min. lamiera acciaio Spessore min. lamiera Alu Dim. min nervatura superiore 250 o 333 mm Passo 363 x 280 mm Dimensione piastra Articolo 03102042 Attenzione: il dispositivo non può essere installato su lamiera in rame

LUX-top RVT acciaio inox AISI 304 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A lamiera grecata/sandwich 0,4 mm 0,7 mm

25 mm su misura su misura 031020421

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 20

LUX-top RVT-P

UNI EN 795-classe A

L‘antipendolo per lamiera grecata / sandwich

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Design:

ridotto impatto visivo

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: punto di ancoraggio per un massimo di 3 persone. Dispositivo di ancoraggio in acciaio inox AISI 304 (V2A) certificato secondo la normativa UNI EN 795. Può essere utilizzato soltanto come dispositivo singolo in classe A. Costituito da una piastra che va fissata direttamente sulle greche della lamiera. L‘apposito fissaggio permette una totale impermeabilizzazione dall‘acqua e dal vento sulla parte superiore della piastra e, tramite una striscia di gomma, anche tra piastra e lamiera. L‘occhiello girevole permette l‘aggancio dell‘ operatore tramite moschettone. Ideale per creare un percorso di risalita o per mettere in sicurezza gli angoli di copertura con lamiera grecata / sandwich (antieffetto pendolo).


1,5

R4 20

1,5

111,5 20,9

280

28,9

40,8

20,9

R5

1,5 18,9 28,9

Ø8,2

12

145 °

R5

12

227

88,4

R2 R3

55,8

55,8 78,9

13

454

363

39,4 39,4

Ø12 Ø70

78,9 222

227

124,2

103,7 15 50

50 15

15

63,4

15

Fissaggio 8 pezzi BULB TITE rivetti in alluminio 7,7 x 27,7 mm con anello sigillante.

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Sottostruttura Spessore min. lamiera acciaio Spessore min. lamiera Alu Dim. min nervatura superiore

Passo Dimensione piastra

250 o 333 mm 363 x 280 mm Articolo 031020425 Attenzione: il dispositivo non può essere installato su lamiera in rame

LUX-top RVT-P acciaio inox AISI 304 3 persone quinquennale UNI EN 795-classe A lamiera grecata/sandwich 0,4 mm 0,7 mm

25 mm su misura su misura 031020426

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 21

Fune per Linea Vita FSE 2003

UNI EN 795-classe C

La fune in acciaio inox

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: la fune FSE 2003 è dotata di un tenditore a forcella pressato e di un terminale anch’esso pressato che permettono l’aggancio ai dispositivi di ancoraggio LUX-top. La fune è composta da 7 trefoli di 7 fili in acciaio inox AISI 316. Permette l’utilizzo contemporaneo di un massimo di dieci persone su tutta la sua lunghezza, due per ogni campata. Pur essendo una fune in acciaio fatta su misura, il tenditore di cui è dotata, consente una regolazione fino a 16 cm per impostare la tensione ottimale. Da utilizzare per realizzare il sistema di ancoraggio flessibile orizzontale – linea vita - certificato secondo la normativa UNI EN 795 (classe C). Interamente realizzata in acciaio inox AISI 316 (V4A) di diametro 8,00 mm. E’ dotata di tenditore e terminale a forcella pressati meccanicamente per garantire il corretto fissaggio ai dispositivi di ancoraggio LUX-top ASP.


R4 21

Esempio per Linea Vita lunghezza 15 metri:

Palo rinforzato Ø 26 mm

Caratteristiche Materiale Portata Revisione Normativa Diametro

Lunghezza fune Fune in acciaio Tenditore a forcella Terminale a forcella Terminale Rapid

Palo intermedio Ø 16 mm

Palo rinforzato Ø 26 mm

Fune FSE 2003

Fune FSE 2003 modulo Rapid acciaio inox AISI 316 2 persone max. per campata totale max. 10 persone quinquennale UNI EN 795-classe C 8 mm su misura assemblabile in cantiere Art. MO0000061 Art. MO000006 Art. MO0000060 Art. MO000016

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 22

Set per l‘impermeabilizzazione in BITUME per tetto piano Set impermeabilizzante composto da un tubo in PVC nero e base in BITUME. Corredato di fascia stringitubo in PVC nero da inserire sul dispositivo e riscaldare con un flusso di aria calda. Adattabile per pali rinforzati e non. Art. MO000003

per tegola di colmo Set impermeabilizzante composto da una parte sagomata in plastica e da un tubo in PVC nero. Corredato di morsetto per stringere il tubo intorno al dispositivo di sicurezza. Disponibile per dispositivi rinforzati e non. Art. MO000004 Art. AP MO000005

in PVC per tetto piano Set impermeabilizzante realizzato interamente in PVC, disponibile nei colori bianco o nero. Corredato di fascia stringitubo in PVC nero da inserire sul dispositivo e riscaldare con un flusso di aria calda. Disponibile per dispositivi rinforzati e non. Art. MO000002 Art. AP MO000015

per falda o colmo - EPDM/Alu/Butyl Set impermeabilizzante composto da un tubo in EPDM elastico. La parte superiore della base è rivestita da un foglio di alluminio resistente ai raggi UV mentre la parte inferiore è rivestita di butilico per aderire perfettamente alla copertura sottostante. Disponibile per dispositivi rinforzati e non. Art. 02201516 Art. AP 02201526

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Accessori pali LUX-top

R4 23

Anello M16 Anello completo da fissare su palo, modello LUX-top, in acciaio inox AISI 304. Completo di rondella in metallo e dado M16. Art. MO000017

Supporto termico in gomma Guaina in gomma di 15 x 15 cm da utilizzare come superficie di appoggio per palo, modello LUX-top. Permette il fissaggio del palo LUX-top 3 su superficie irregolare in cemento oppure per protezione da corrosione galvanica del palo LUX-top 4 su putrella in acciaio. Art. MO000018

Prolunga per pali LUX-top Prolunga per palo, modello LUX-top, in acciaio inox AISI 304. Disponibile in varie lunghezze. Lunghezza standard: 10, 15 cm Art. 10 cm MO000013 Art. 15 cm MO000014

Prolunga per pali LUX-top AP Prolunga per palo rinforzato, modello LUX-top AP, in acciaio inox AISI 304. Disponibile in varie lunghezze. Lunghezza standard: 10, 15 cm Lunghezza massima: 20 cm Art. 10 cm MO0000131 Art. 15 cm MO0000141

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 24

Accessori fune FSE 2003 Regolatore di tensione LUX-top SKE Molla in acciaio inox da installare tra dispositivo di ancoraggio e tenditore a forcella. Sistema studiato per tenere sempre in tensione la fune FSE 2003, eliminando così la dilatazione dell‘ acciaio o della lamiera sottostante dovuta all‘escursione termica (passaggio caldo freddo). Art. MO0000062

Terminale Rapid Terminale Rapid, in acciaio inox AISI 316, da assemblare alla fune FSE 2003 di diametro 8,00 mm in sostituzione del terminale a forcella pressato. Art. MO000016

LUX-top STOP Il dispositivo ideale per permettere di lavorare in sicurezza, anche quando i dispositivi d`estremità sono stati installati sul bordo della copertura. LUX-top Stop ferma il moschettone d`aggancio, a cui è legato l`operatore, nel punto della fune dove è stato installato permettendo così un lavoro sicuro senza il pericolo di una caduta accidentale. Art. 03102030

Giunzione ad angolo Giunzione ad angolo da installare in corrispondenza della curva per unire due funi distinte. Art. MO000010

Giunzione per cordino Giunzione lineare da installare su un modello LUX-top Intermedio LUX-top, per unire due funi distinte. Disponibile in varie misure. Da 10 o 20 cm Art. 10 cm MO0000101 Art. 20 cm MO0000102

Rinforzo angolare Rinforzo ad angolo da installare in corrispondenza della curva per protezione della fune stessa. Disponibile in varie misure, da 45 a 135 gradi. Art. 90° MO000011

Art. 135° MO0000111

Art. 45° MO0000112

Art. 115° MO0000113

Piastra di distribuzione Piastra da installare in corrispondenza di un palo, modello LUX-top. Nodo di connessione per unire piú funi. Art. MO000012

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


R4 24

Sistema passante LUX-top Dispositivo in acciaio inox AISI 316, da installare in corrispondenza dei pali intermedi, modello LUX-top, del sistema linea vita. Permette il passaggio continuo della navetta per sistema passante dell’operatore senza l’obbligo di agganciarsi e poi sganciarsi in prossimità dei pali intermedi. Art. MO000007

Angolare per sistema passante Dispositivo in acciaio inox AISI 316, da installare in corrispondenza delle curve sui pali intermedi, modello LUX-top, del sistema linea vita. Permette il passaggio continuo della navetta per sistema passante dell’operatore senza l’obbligo di agganciarsi e poi sganciarsi in prossimità dei pali intermedi. Art. MO000008

Navetta per sistema passante Dispositivo in acciaio inox AISI 316, da utilizzare con la fune-moschettone di ancoraggio dell’operatore. Permette la manutenzione della copertura senza l’obbligo di agganciarsi e poi sganciarsi in prossimità dei pali intermedi. Art. MO000009

Sistema anticaduta AFG8 Dispositivo di sicurezza, certificato secondo EN 353, dotato di freno per restare ancorato alla fune in acciaio installata su coperture con pendenza maggiore di 15°. Compreso di assorbitore di energia e moschettone in alluminio Art. 03800010

Chiave dinamometrica per modulo Rapid Chiave dinamometrica dotata di punta a forca con un‘apertura di 22 mm per fissare il terminale Rapid. Regolazione: da 10 a 100 Nm. Art. MO000102

Cassetta attrezzi per assemblaggio fune Rapid Cassetta attrezzi dotata di: chiave dinamometrica, piastra d‘appoggio per terminale Rapid, 3 chiavi inglesi (2 da 24, 1 da 19), 1 pinza a pappagallo, 2 pinze bloccanti, accessori e pezzi di ricambio per i dispositivo di ancoraggio e sgrassatori per fune FSE 2003. Art. MO000103

Tranciacavo Tranciacavo per funi in acciaio di diametro 8 mm. Dotato di una punta che taglia senza sfilare gli intrecci della fune in acciaio. Art. MO000104 I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 25

Fissaggio LUX-top Rivettatrice Manuale per il fissaggio di rivetti in alluminio di Ø 7,7 mm con contenitore per i residui del rivetto (gambo). Fornito con punte cambiabili. Possibilitá di noleggio. Art. MO000101

Tassello Inox M10 x 92 Tassello meccanico in acciaio inox M10 x 92 mm. Art. MOT10092

Vite PERFORMANT TB 1000 h Ø 8 mm Vite Performant testa bombata dotata di punta autoforante e nervatura autosfasante sul gambo. Trattate con speciale rivestimento 1000 h. Descrizione 8,0 x 140 8,0 x 200 8,0 x 240 8,0 x 260 8,0 x 300 8,0 x 340 8,0 x 380 8,0 x 400 8,0 x 450 8,0 x 500

Articolo MOV08140 MOV08200 MOV08240 MOV08260 MOV08300 MOV08340 MOV08380 MOV08400 MOV08450 MOV08500

Vite PERFORMANT TB 1000 h Ø 10 mm solo per LUX-top Corda Vite Performant testa bombata dotata di punta autoforante e nervatura autosfasante sul gambo. Trattate con speciale rivestimento 1000 h. Descrizione 10,0 x 160 10,0 x 200 10,0 x 260 10,0 x 300 10,0 x 350 10,0 x 400

Articolo MOV10160 MOV10200 MOV10260 MOV10300 MOV10350 MOV10400

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Dispositivi di protezione individuale (DPI)

R4 26

Corda di collegamento ASK 1 Corda di collegamento accorciabile con freno mobile tipo V2A, dotata di assorbitore ASK 1. Corda da 12 mm. Disponibile in varie misure: 5 – 10 - 15 – 20 m

Lunghezza Articolo

5m

10 m

15 m

20 m

03800018

03800019

03800020

03800021

Linea Vita provvisoria ASK8 Linea vita provvisoria certificata secondo EN 795 B e C tipo ASK 8. Corda da 16 mm, con inseriti moschettoni tipo A - DIN 5290 certificati secondo EN 362 e accorciatore. Distanza max per fissaggio moschettoni 7,5 m. Uso per un max di 4 persone su tutta la linea e due persone tra i punti di aggancio.

Lunghezza moschettoni Articolo

13 m 2

19 m

3

25 m 4

31 m 5

03800025

03800026

03800027

03800028

Corda di collegamento con assorbitore Tipo Y Corda da 12 mm, lunghezza 2 m, con moschettoni FS 90. Dotata di assorbitore EN 354 - EN 355 Art. 03800017

Corda di collegamento a nastro GB27 Larghezza nastro: 27 mm Lunghezza: 2m Con protezione nastro. Peso 0,3 kg. Tenuta 22 kN. Art. 03800011

Corda con assorbitore SK 12V

Corda di collegamento SK 12 V

Corda da 12 mm, accorciabile, lunghezza 2m

Accorciabile, lunghezza 2 m, corda da 12 mm.

massimo, con moschettoni FS51 (possibile an-

Art. 03800012

che con FS 90), comprensiva di assorbitore. Certificata secondo EN 354 - EN 355. Art. 03800016

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 26

Dispositivi di protezione individuale (DPI) Imbracatura AX 20 Imbracatura dorsale e sternale. Peso 0,95 kg. Certificata secondo UNI EN 361. • Due lacci di trattenuta in zona pettorale • Cinture spalle / gambe regolabili Art. 03800004

Imbracatura AX 40 Imbracatura dorsale e sternale, con cintura alla vita. Peso 1,2 kg. Certificata secondo UNI EN 361 – UNI EN 358 • Due occhielli di trattenuta laterali • Chiusure rapide • Cinture spalle/addominali/gambe regolabili Art. 03800005

Imbracatura AX 71 Imbracatura dorsale e sternale, con cintura alla vita. Dotata di imbottiture su schiena e gambali. Peso minimo di soli 1,4 kg. Certificata secondo UNI EN 361 – UNI EN 358 – UNI EN 813 • Moschettone TWIST-LOCK in zona pettorale con funzione trattenuta e rilascio corda • Due occhielli di trattenuta laterali • Un occhiello di trattenuta centrale • Cinghie schienali/gambali imbottite • Tutti gli occhielli in alu Art. 03800006

Set Fall Stop con borsa Set completo di imbracatura AX 40, fune di 15 m con dispositivo anticaduta dotato di arresto caduta ASK 1, cordino di collegamento e borsa porta set di 450x280x210 mm. Comodo per ogni tipo di lavoro su coperture. Facile trasporto tramite borsa. Art. 03817011

Set Fall Stop con cassetta in metallo Set completo di imbracatura AX 40, fune di 15 m con dispositivo di arresto caduta dotato di arresto caduta ASK 1, cordino di collegamento e cassetta in metallo di 400x280x190 mm. Comodo per ogni tipo di lavoro su coperture. Da installare in prossimità di ogni accesso alla copertura. Art. 038170111

Cassetta in metallo per set Fall Stop Cassetta in metallo per riporre il Set Fall Stop, corde di collegamento e imbracatura. Misura 400x280x190 mm. Peso: 3,5 kg. Colore: Blu. Art. 03800003 I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


R4 26

Dispositivi di protezione individuale (DPI) Borsa per set Fall Stop Borsa porta set da utilizzare per il trasporto del Set Fall Stop, corde di collegamento e imbracatura. Misura 450x280x210 mm. Peso: 0,7 kg. Colore: Blu / Giallo • Con finestra porta documenti (certificati, istruzioni d‘uso) • Tracolla imbottita Art. 03800002

Casco di sicurezza per lavori in quota Casco realizzato in policarbonato da utilizzare per protezione dalle cadute. Peso: solo 380 g. Certificato secondo UNI EN 397. Disponibili vari accessori: visiera, paraorecchie. • Quattro clips integrate per eventuale luce frontale • Cinturino estremamente flessibile, regolabile tra 51 mm e 62 mm • Guscio bucato per favorire una traspirazione sopra la testa • Imbottitura interna lavabile Art. 03800000

Discensore - Dispositivo retrattile Certificato secondo normativa EN 360, utilizzabile in orizzontale e verticale. Disponibile in varie misure: 4,5 – 6,5 - 9 – 12 – 24 m. • Collaudato per persone fino a 136 kg • Peso minimo del corpo rigido, grazie alla sua composizione in plastica resistente • Con meccanismo anti-torsione integrato • Incluso moschettone per aggancio al dispositivo di sicurezza Art. 4,5 m 03811360

Art. 6,5 m 03811361

Art. 12 m 03811363

Art. 24 m 03811364

Art. 9 m 03811362

Moschettone ALU EN 362

Moschettone ALU A-DIN 5290 EN 362

Tenuta 22 kN

Con chiusura di sicurezza automatica

Con chiusura di sicurezza avvitabile

Misura 135 x 82 mm

Misura 115 x 75 mm

Apertura moschettone 22 mm

Apertura moschettone 30 mm

Diametro dell‘occhiello 22 mm

Art. 03312000

Art. 03312005

Moschettone FS 51 EN 362

Moschettone ALU FS 90 EN 362

Per uso con corda di sicurezza

Tenuta 24 kN

Misura 130 x 55 mm Apertura moschettone 20 mm Diametro dell‘occhiello 22 mm Art. 03312002

Con chiusura di sicurezza automatica Misura 255 x 115 mm Apertura moschettone 63 mm Diametro dell‘occhiello 28 mm Art. 03312001

Moschettone ALU AXK 10 EN 362 Tenuta 30 kN Con chiusura di sicurezza automatica Misura 139 x 72 mm Apertura moschettone 22 mm Diametro dell‘occhiello 20 mm Art. 03312004 I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 27

Scala di sicurezza con gabbia di protezione

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza

Descrizione prodotto: la scala alla marinara é una scala in alluminio con una gabbia di protezione a partire da un‘altezza tra 2,20 - 3,00 m. È costituita da una scala centrale fissata con speciali supporti (distanza massima tra due supporti 2,00 m alla struttura portante) e da una gabbia di protezione che protegge l‘operatore contro la caduta. La scala deve sporgere minimo 1,10 m sopra il piano di sbarco. La distanza dei pioli dalla muratura non può essere inferiore a 15 cm, mentre il primo piolo deve essere posto ad una altezza massima di 28 cm. Art. 05HYM001

Accesso a coperture piane Norma di riferimento: DIN 18799-1 Ambito di applicazione: scala per manutenzione di un edificio – Il piolo più alto può trovarsi max. 14 cm al di sotto del piano di uscita. – A partire da un’altezza di salita di 10 m la scala deve essere sdoppiata. In questo caso la lunghezza max. di un troncone non può superare i 10 m. – Distanza da terra dell’anello di protezione più basso: da 220 a 300 cm. – Protezione alla schiena obbligatoria a partire da un’altezza di salita di 3 m.

Scala di emergenza Norma di riferimento: DIN 14094-1 Ambito di applicazione: scala di emergenza o scala antincendio, come seconda via di fuga – A partire da un’altezza di salita di 10 m la scala deve essere sdoppiata. In questo caso la lunghezza max. di un troncone non può superare i 10 m. – Distanza da terra dell’anello di protezione più basso: da 220 a 300 cm. – Novità: grazie al nostro innovativo meccanismo a ribalta forniamo gli elementi in alluminio con anelli di protezione pre-montati. – Protezione alla schiena obbligatoria a partire da un’altezza di salita di 3 m.

Accesso permanente diretto a macchinari Norma di riferimento: DIN EN ISO 14122-4 Ambito di applicazione: scala per condurre operazioni su macchinari – Il piolo più alto deve trovarsi allo stesso livello del piano di uscita. – A partire da un‘altezza di salita di 10 m la scala deve essere sdoppiata. In questo caso la lunghezza di un troncone non può superare i 6 m. – Distanza da terra dell‘anello di protezione più basso: da 220 a 300 cm. – Novità: grazie al nostro innovativo meccanismo a ribalta forniamo gli elementi in alluminio con anelli di protezione pre-montati. – Protezione alla schiena obbligatoria a partire da un‘altezza di salita di 3 m.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Sistema parafulmine

R4 28

per Linea vita

Descrizione prodotto: per garantire la sicurezza dell’operatore ed evitare danni alla copertura, la ditta Riwega ha instaurato una collaborazione con l’azienda DEHN + Söhne con lo specifico obiettivo di individuare una soluzione ottimale per la messa a terra della linea vita su coperture aventi giá preinstallati i sistemi parafulmine. Il dispositivo adottato e’ costituito da un cavo in rame di lunghezza 1 m e di due attacchi particolari per il collegamento alla fune in acciaio. In considerazione della naturale flessione della fune di acciaio in caso di caduta dell’operatore, la distanza tra il sistema linea vita e il sistema parafulmine non puo’ superare la misura di 1,5 m dal piu’ vicino dispositivo di ancoraggio. Art. MO000105

Collegamento per fune in acciaio Ø 8 mm Cavo in rame lunghezza 1 m

Morsetto per asta di captazione

2

2 raggio d'azione del fulmine

raggio d'azione del fulmine

2

1

1 Linea Vita

1 Linea Vita 2 Asta di captazione

2 Asta di captazione

1

Collegamento tra Linea Vita e

3 Collegamento tra Linea Vita e sistema parafulmine

3 sistema parafulmine

2

2

3

3

3

3

Messa a terra

Messa a terra

Sistema parafulmine su copertura inclinata con lunghezza colmo fino a 7,5 m. La linea vita viene messa a terra in prossimita‘ dei dispositivi di ancoraggio estremi, tramite l‘apposito set di collegamento.

Sistema parafulmine su copertura piana.

1 Asta di captazione

5 Linea Vita

2 Sistema parafulmine 3 Espansione di compensazione

6 Dispositivo di ancoraggio intermedio

4

Sistema parafulmine su copertura inclinata con colmi lunghi. La Linea Vita necessita di una messa a terra all‘estremitá della copertura nonché al centro.

7 Collegamento tra Linea Vita e sistema parafulmine 8 Guida per Sistema parafulmine

Parapetto esterno

9 Asta di captazione esterna (se necessaria) 9

4

1

12

1

Fune

5

8 R5

4

4

6

2

Fune 7 x 7 x 0,8

52 47

8

9

21

7 3 8

1000

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 29

Binario orizzontale

UNI EN 795-classe D

LUX-top FSA 2010 - H

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: binario di ancoraggio per un massimo di sei persone su tutta la lunghezza del binario, con un massimo di due persone per campata e massimo una persona a navetta. Tutti gli operatori devono essere dotati di imbracature anticaduta e ammortizzatori di caduta. Il binario di ancoraggio realizzato interamente in alluminio é certificato secondo la normativa UNI EN 795 (classe D).

Il sistema a binario é progettato per l‘installazione su diverse tipologie di copertura grazie ad una ampia scelta di piastre di fissaggio. Per esempio: cemento legno lamiera grecata

E’ dotato di battute di arresto a molla e giunture metalliche per garantire un ottimo funzionamento del sistema.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


LUX-top FSA 2010 - H

R4 29

Binario di sicurezza 31 x 31 mm Art. 05HST001

Binario curvo a 90° Art. 05HST002

Battuta d‘arresto apribile Art. 05HST003

Giunzione esterna per collegare i binari di sicurezza Art. 05HST005

Supporto universale Art. 05HST103

Supporto per lamiera grecata Art. 05HST104

L Elemento d‘estremitá fisso, dotato di viti in inox M10 Art. 05HST004

Carrello HST 1 con occhiello d‘aggancio girevole. Adatto per binario di sicurezza orizzontale. Art. 05HST150

Supporto a C in Inox completo di fissaggio M10x25 (Bullone 60x17x10 inox) Art. 05HST100

Carrello HST 1b adatto per binario di sicurezza orizzontale (utilizzo per binario sopratesta). Art. 05HST151

Supporto a L in Inox completo di fissaggio M10x25 (Bullone 60x17x10 inox) disponibile con lunghezza 80 e 150 mm Art. 80 mm 05HST102 Art. 150 mm 05HST101

Carrello HST 2 con occhiello d‘aggancio fisso. Adatto per binario di sicurezza orizzontale. Art. 05HST152

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 30

UNI EN 353 - 1 e direttiva VG11 11.073

Binario verticale LUX-top FSA 2010 - V

• Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Rapiditá di posa:

facile da installare

Descrizione prodotto: binario di ancoraggio per un massimo di due persone su tutta la lunghezza del binario e massimo una persona a navetta. Tutti gli operatori devono essere dotati di imbracature anticaduta. Il binario di ancoraggio realizzato interamente in alluminio é certificato secondo la normativa UNI EN 353-1 e direttiva VG11 11.073. L‘apposito carrello VST permette ad ogni operatore di salire in sicurezza su scale verticali. Il sistema é studiato per essere fissato su scale gia esistenti. Con appositi supporti é possibile installare il binario ai pioli o sul corrimano della scala.

Scala di sicurezza LUX-top FSA 2010 - L

con binario integrato • Sicurezza:

muoversi in completa sicurezza sul tetto

• Rapiditá di posa:

facile da installare

• Design:

ridotto impatto visivo

Descrizione prodotto: scala di sicurezza con binario integrato per un massimo di due persone su tutta la lunghezza e massimo una persona a navetta. Tutti gli operatori devono essere dotati di imbracature anticaduta. Il binario di ancoraggio realizzato interamente in alluminio é certificato secondo la normativa UNI EN 353-1 e direttiva VG11 11.073. L‘apposito carrello VSTL permette ad ogni operatore di salire in sicurezza su scale verticali. La scala LUX-top FSA 2010 - L é un sistema di risalita dotato di gradini in acciaio inox con un binario verticale in alluminio integrato che funge da dispositivo anticaduta. La scala viene ancorata direttamente a muro con apposite staffe.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Accessori LUX-top FSA 2010 V & L

Binario di sicurezza 31 x 31 mm Art. VST 05VST001 Art. VSTL 05VSTL01

Giunzione interna per collegare i binari di sicurezza Art. VST 05VST005 Art. VSTL 05VSTL05

Battuta d‘arresto superiore con chiusura di sicurezza Art. VST 05VST003 Art. VSTL 05VSTL03

Supporto di fissaggio per pioli. Permette di fissare il binario ai pioli di una scala Art. VST 05VST007

R4 30

Battuta d‘arresto inferiore con chiusura di sicurezza Art. VST 05VST004 Art. VSTL 05VSTL04

Supporto di fissaggio per corrimano. Permette di fissare il binario al corrimano di una scala Art. VST 05VST006

L Supporto a L in inox completo di Gradino 350 mm in acciaio inox fissaggio M10x25 (Bullone 60x17x10 Inox) dotati di fissaggi e nastro antiscivolo. lunghezza 160 mm Art. VSTL 05VSTL06 Art. VSTL 05VSTL07

Arco d‘uscita Art. VST 05VST002 Art. VSTL 05VSTL02

Carrello VST adatto per binario di sicurezza verticale. Art. VST 05VST008 Art. VSTL 05VSTL08 I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 31

Parapetto Barrial

DIN EN ISO 14122-3 DIN EN 13374-classe A

Descrizione prodotto: il parapetto Barrial é un sistema di protezione collettivo e permanente che impedisce la caduta dall‘alto e che soddisfa tutte le richieste tecniche e legali per tetti piani accessibili. Su questo tipo di coperture i regolamenti danno chiaramente prioritá alla sicurezza collettiva e permanente, cioé all‘uso di ringhiere, piuttosto che a sistemi di sicurezza individuali o temporanei. Tutti i componenti del sistema Barrial sono perfettamente compatibili tra di loro. Secondo esigenze di progetto, zona di montaggio, richiesta estetica e tenendo conto dei diversi tipi disponibili ai elementi base, montanti e diversi sistemi di fissaggio, é possibile realizzare opere di ogni tipo. Il sistema Barrial con finitura „alluminio naturale„ o verniciatura „Danilac„ si adatta perfettamente all‘aspetto esteriore di ogni edificio.

Base A La base A può essere fissata sul lato interno o esterno del parapetto in CLS. Art. 03820010 Montante dritto Art. 03820011 Montante inclinato/curvo/ ribaltabile

Base Ae La base Ae é studiata per fissaggio sul lato interno del parapetto. La scavatura della base permette il fissaggio in combinazione con la copertina in lamiera. Art. 03820020 Montante dritto Art. 03820021 Montante inclinato/curvo/ ribaltabile

Base M Con i due fissaggi paralleli alla ringhiera, la base M é la soluzione ideale per parapetti stretti (fino a 120 mm) Larghezza minima del parapetto in CLS: 120 mm Art. 03820070 Montante dritto Art. 03820071 Montante inclinato/curvo

Base E La Base E (base autoportante) é la soluzione adatta quando non é possibile fissare la ringhiera al muro perimetrale o sulla superficie della soletta. Permette un‘installazione veloce, senza necessitá di perforare l‘impermeabilizzazione del tetto. Versione ribaltabile su richiesta. Peso del sistema al metro: 20,8 kg Art. 03820040 Montante dritto Art. 03820041 Montante inclinato/curvo

Base E+ La Base E+ (base autoportante) é la soluzione adatta quando non é possibile fissare la ringhiera al muro perimetrale o sulla superficie della soletta. Permette un‘installazione veloce, senza necessitá di perforare l‘impermeabilizzazione del tetto. Base ribaltabile su richiesta. Versione che non richiede un muro perimetrale come freno. Art. 03820050 Montante dritto Art. 03820051 Montante inclinato/curvo

Base BA La Base BA può essere installata su tutte le tipologie di tetti con coperture in acciaio. La piastra viene fissata alla sommitá del pannello e può essere posata nei due sensi del pannello. (Valori 250 o 333 mm, altre dimensioni su richiesta) Art. 03820080 Montante dritto Art. 03820081 Montante inclinato/curvo/ ribaltabile

Base D La Base D consente il fissaggio direttamente alla soletta. Grazie alla sua altezza regolabile permette il fissaggio anche su coperture isolate. Su richiesta é disponibile il collarino di sigillatura. Art. 03820060 Montante dritto Art. 03820061 Montante inclinato/curvo/ ribaltabile

Barra fermapiede In assenza di un muro perimetrale o se l‘altezza del muro é inferiore a 150 mm, é previsto dalla normativa una barra fermapiede alta minimo 150 mm. Art. 03821000 per base fissa Art. 03821001 per base autoportante

Base Z La base Z é ideale per parapetti in CLS molto bassi. Il fissaggio avviene sotto la copertina in lamiera evitando cosí perforazioni della membrana impermeabile. Art. 03820030 Montante dritto Art. 03820031 Montante inclinato/curvo/ ribaltabile


R4 31

Montante fisso diritto

Montante fisso inclinato (15° o 30°)

Montante fisso curvato

Montante per sistema ribaltabile

Accessori: Ringhiere per parapetto Barrial fisso

ele

me

nto

an

go

lare

Giunzione

var

iab

ile

tappo terminale elemento terminale ad angolo variabile per fissaggio su muro

Ringhiere per parapetto Barrial ribaltabile

Giunto scorrevole

tappo terminale

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


R4 32

Gradini e vie di fuga

UNI EN 516

Gradino universale 42 cm Gradino completo di griglia antiscivolo posapiede di 42 cm di lunghezza, due montanti per lâ&#x20AC;&#x2122;installazione su copertura dotata di tegole e sistema di fissaggio della griglia. Installazione possibile per coperture aventi inclinazione compresa tra 15 e 55 gradi. zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03200204

Art. 03200201

Art. 03200202

Gradino universale 80 cm Gradino completo di scalino antiscivolo posapiede di 80 cm di lunghezza, due montanti per lâ&#x20AC;&#x2122;installazione su copertura dotata di tegole e sistema di fissaggio della griglia. Installazione possibile per coperture aventi inclinazione compresa tra 15 e 55 gradi. zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03200304

Art. 03200301

Art. 03200302

Montante per gradino 7a universale Montante da installare su copertura dotata di tegole per il fissaggio di una griglia antiscivolo. Il montante viene fissato su listello. Installazione possibile per coperture aventi inclinazione compresa tra 15 e 55 gradi. zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03210704

Art. 03210701

Art. 03210702

Montante per gradino 7 B/C Montante da installare su copertura dotata di tegole per il fissaggio di una griglia antiscivolo. Il montante viene fissato direttamente alla tegola. Installazione possibile per coperture aventi inclinazione compresa tra 15 e 55 gradi. zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03210804

Art. 03210801

Art. 03210802

Montante per gradino 2 per coppi Montante da installare su copertura dotata di coppi per il fissaggio di una griglia antiscivolo. Installazione possibile per coperture aventi inclinazione compresa tra 15 e 55 gradi. zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03210204

Art. 03210201

Art. 03210202

Montante per gradino 32 b per coda di castoro Montante da installare su copertura dotata di code di castoro per il fissaggio di una griglia antiscivolo. Installazione possibile per coperture aventi inclinazione compresa tra 15 e 55 gradi.

zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03213204

Art. 03213201

Art. 03213202

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. Š Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Montante per gradino 9 per lamiera aggraffata Montante da installare su copertura in lamiera a doppia aggraffatura per il fissaggio di una griglia antiscivolo. Installazione possibile per coperture aventi inclinazio-

R4 32

ne compresa tra 15 e 55 gradi. zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03210904

Art. 03210901

Art. 03210902

Montante per gradino 1 A Montante da installare su copertura piana (scandole, tegole canadesi) per il fissaggio di una griglia antiscivolo. Installazione possibile per coperture aventi inclinazione compresa tra 15 e 55 gradi. zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03210104

Art. 03210101

Art. 03210102

Griglia antiscivolo Griglia antiscivolo posapiede (larghezza 25 cm) da fissare su montante per gradini. Disponibile in varie misure: 42 cm, 100 cm, 200 cm.

42 cm 100 cm 200 cm

zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03220424 Art. 03221004 Art. 03222004

Art. 03220421 Art. 03221001 Art. 03222001

Art. 03220422 Art. 03221002 Art. 03222002

Sistema per il fissaggio della griglia

Giunto per la griglia

Sistema di fissaggio di una griglia

piede da installare su copertura.

antiscivolo ai montanti per gradino.

Permette la realizzazione di una passe-

Art. 03230004 conf da 4 pezzi

rella di lunghezza desiderata.

Giunto per due griglie antiscivolo posa-

zincato

rosso marrone

marrone

Art. 03240004

Art. 03240001

Art. 03240002

Tritt Modul

Tritt Rost

Serie completa di 6 gradini zincati

Serie completa di 4 gradini zincati

con griglia antiscivolo posapiede,

con

già assemblati per l’installazione su

già assemblati per l’installazione su

copertura.

copertura.

Installazione possibile per coperture

Installazione

aventi inclinazione compresa tra 15 e

aventi inclinazione compresa tra 15 e 55

55 gradi.

gradi.

Art. 03200404

Art. 03200504

griglia

antiscivolo

possibile

per

posapiede,

coperture

Via di fuga Sistema completo per uscita in totale sicurezza. Comprensivo di eventuale scala e podio di sicurezza con parapetto. Installazione possibile per coperture aventi inclinazione compresa tra 15 e 55 gradi. Art. 03200604

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Sistemi per la sicurezza

4


5

Accessori per il tetto

LINEA SUPERIOR

www.riwega.com


ROLL Flex ...il raccordo perfetto tra muro e copertura

Ganci per il fissaggio di tegole e coppi

Sistemi fermaneve

Schermi antipioggia

Attrezzatura per il fissaggio delle membrane USB


R5 1

Indice: Accessori per il tetto

R5

1

ROLL Flex TOP

R5

2

Ganci per lâ&#x20AC;&#x2DC;ancoraggio

R5

3

Sistemi fermaneve - tipo naso

R5

4

Sistemi fermaneve - griglie, tronchi e tubi

R5

5

Schermo provvisorio antipioggia

R5

6

Accessori per il fissaggio itolato p a c i voci d al sito: e l e t a d Scaric e tecniche om d c . a g e sche e

.riw www

Accessori per il tetto

5

R5 1


R5 1

ROLL Flex TOP ...il raccordo ideale

Pb TOP 300

Alu TOP 300/ 450/600 Cu TOP 300

• Adesione su ogni superficie edile

• Modellabile in 3 direzioni

• Impermeabile all‘acqua

• Disponibile in piombo, alluminio e rame

• Altissima resistenza meccanica

• Disponibile in varie larghezze e colori

Il raccordo in forma tridimensionale che sigilla, impermeabilizza e si adatta perfettamente intorno ad ogni interruzione della copertura sul tetto. Descrizione e utilizzo: banda plissettata in forma tridimensionale per garantire la massima malleabilità e flessibilità nella messa in opera. Proprio per la sua struttura tridimensionale ROLL Flex TOP puó essere modellato in qualsiasi direzione. ROLL Flex TOP è disponibile in tre versioni, alluminio, piombo e rame. La superficie del metallo, nelle versioni alluminio e piombo è preverniciata con colori a base di polveri, resistenti ai raggi UVA ed agli agenti atmosferici. La faccia inferiore é uniformemente spalmata di speciale colla butilica protetta da un liner siliconico pretagliato a metà nel senso longitudinale. ROLL Flex TOP è ideale per l’impermeabilizzazione e per la sigillatura di ogni passaggio e raccordo sul tetto: abbaini, camini, pareti, lucernari, finestre da mansarda, compluvi e gronde.


R5 1

Struttura tridimensionale modellabile

Plissettatura comprimibile

1. Applicare ROLL Flex TOP sul

2. Modellare ROLL Flex TOP

lato inferiore e togliere il liner

seguendo la forma della tegola

protettivo dalla colla butilica

e pressare sulla superficie

4. Negli angoli sovrapporre

Collante butilico con liner pretagliato

3. Proseguire con la posa sulle pareti laterali

6. Posa in opera completata

5. Modellare e prolungare

ROLL Flex TOP e tagliare il

ROLL Flex TOP seguendo la

prodotto in esubero

conversa

Accessori: USB Primer:

Rullino per nastri adesivi:

La superficie da incollare deve essere asciut-

La perfetta adesione del collante alla superficie

ta e pulita. Residui di acqua, umidità, brina,

si ottiene solo con un‘adeguata pressione prati-

grassi, polveri o sporco impedirebbero l‘ade-

cata sul nastro adesivo una volta posato. Tanto

sione della dispersione acrilica sulla superficie

più il collante butilico penetrerà nelle fibre delle

stessa.

membrane o nelle porosità delle superfici da incollare, maggiore

La soluzione ideale è rappresentata dall‘utiliz-

sarà la forza di adesione immediata e nel tempo. Per garantire una

zo del prodotto USB Primer che è in grado di

corretta adesione e di consequenza un migliore è consigliabile l‘uti-

stabilizzare le superfici umide e/o polverose.

lizzo dell‘apposito rullino in plastica rigida per la stesura dei nastri.

Scheda tecnica: Caratteristiche Materiale: Collante Stabilità UV: Resistenza alle temperature: Lunghezza rotolo: Larghezza: Colore rosso Colore marrone Colore nero Rame Stoccaggio:

ROLL Flex Pb TOP Piombo colla butilica stabile -30°C /+80°C 5m 300 mm Art. 01106301 Art. 01106302 Art. 01106303

ROLL Flex Alu TOP Alluminio colla butilica stabile -30°C /+80°C 5m 300 mm 450 mm Art. 01107301 Art. 01107451 Art. 01107302 Art. 01107452 Art. 01107303

600 mm Art. 01107601 Art. 01107602

ROLL Flex Cu TOP Rame colla butilica stabile -30°C /+80°C 5m 300 mm

Art. 01108305 conservare in luogo asciutto con temperature sotto i 30°C

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Accessori per il tetto

5

R5 1


R5 2

Ganci per l‘ancoraggio Per dare alla copertura stabilità, sicurezza e per evitare qualsiasi infiltrazione

• Evitano lo scivolamento delle coperture

• Si posano a secco

• Consentono la ventilazione

• Evitano ritenzioni di umiditá

• Proteggono dal vento

• Fanno durare piú a lungo la copertura

Descrizione e utilizzo: i ganci per l‘ancoraggio delle coperture sono degli elementi metallici in acciaio inox o in ferro zincato per mantenere stabili le coperture (coppi e tegole) evitando cosí la posa con schiuma o malta nel rispetto della norma UNI 9460. In questo modo la copertura si mantiene ventilata, asciutta, duratura e si evita il rischio di scivolamenti o asportazioni a causa del vento. Gancio per coppo forato

Gancio controvento per coppo

Il gancio per coppo forato è disponibile nelle versioni filo zincato o inox in

Il gancio controvento per coppo forato è disponibile in versione a filo zin-

diverse lunghezze, serve per il fissaggio dei coppi tradizionali forati e da

cato e inox. Serve per il fissaggio dei coppi tradizionali forati in zone molto

una stabilità alla copertura stessa. Evita lo scivolamento del coppo fino a

ventose e per dare la massima stabilità su tetti molto pendenti (oltre 45°).

pendenze di 45°.

Si consiglia di fissare il coppo copertina di gronda con vite da legno tipo Gancio per coppo forato

PERFORMANT RoofRox.

Gancio per il fissaggio dei coppi

Gancio controvento per coppo

copertina forati, su coppo di

forato

canale con dentello posato su

Gancio per il fissaggio dei coppi

listellatura orizzontale.

copertina forati, direttamente sul

Versioni:

listello orizzontale per garantire un

• zincato lunghezza 125 (Art. 04035012)

aggrappo sicuro anche in presenza

• zincato lunghezza 160 (Art. 04035016)

Versioni:

di forte vento o pendenze estreme.

• inox lunghezza 125 (Art. 04034012)

• zincato (Art. 04035100)

1 conf. = 1.500 pz

1 conf. = 1.500 pz

• inox (Art. 04034100)


Gancio controvento per tegole Il gancio controvento per tegole è disponibile a filo zincato in diverse versioni. Serve per il fissaggio di tegole in cotto e tegole in cemento in zone molto ventose e per tetti con elevatissima pendenza, si consiglia di fissare ogni tegola in gronda e sucessivamente ogni seconda.

c)

b)

a)

Gancio controvento per tegole Gancio per il fissaggio delle tegole, direttamente sul listello orizzontale per garantire un aggrappo sicuro anche in presenza di forte vento o pendenze estreme. Versioni: a) per tegola in cotto sagomato (Art. 04045100) 1conf.= 250 pz b) tegola in cotto lungo (Art. 04045300) 1conf.= 250 pz c) per tegola in cemento (Art. 04045200) 1conf.= 500 pz

R5 2

Gancio controvento per code di castoro Gancio zincato per il fissaggio delle code di castoro, direttamente sul listello orizzontale per garantire un aggrappo sicuro anche in presenza di forte vento o pendenze estreme. Versioni: • per listello da 30 mm (Art. 04055130) 1conf.= 200 pz • per listello da 40 mm (Art. 04055140) 1conf.= 100 pz

Gancio per coppo liscio Il gancio controvento per coppo liscio tipo S è disponibile nelle versioni inox brunito, rame, preverniciato zincato e inox a filo in diverse misure. Serve per il fissaggio dei coppi standard e dà la stabilità alla copertura stessa. Evita così lo scivolamento del coppo fino a una pendenza massima di ca. 20°. Gancio per coppo liscio tipo S

Gancio per coppo di gronda tipo L

Ganci con forma ad „S“ per il fissaggio meccanico dei coppi

Ganci con forma ad „L“ per il fissaggio meccanico dei coppi lisci

lisci mediante un incastro veloce e sicuro „coppo su coppo“ in

di gronda in assenza di listellatura; i ganci avvitati al tavolato o

assenza di listellatura.

tassellati alla caldana in CLS forniscono un aggrappo tenace e

Versioni: Inox brunito 10x0,8 90 x 16 mm (Art. 04013916)

sicuro per la prima fila di coppi della falda; le successive file di coppi verranno fissate tramite i ganci ad „S“

90 x 20 mm (Art. 04013920)

Versioni:

120 x 16 mm (Art. 04013016)

Inox brunito 10x1

120 x 20 mm (Art. 04013020) 1conf.= 500 pz

200 x 16 mm (Art. 04023216)

Preverniciato r/m 10x1

280 x 16 mm (Art. 04023316)

90 x 16 mm (Art. 04012916) 90 x 20 mm (Art. 04012920)

280 x 20 mm (Art. 04023320) 1conf.= 250 pz

120 x 16 mm (Art. 04012016)

Preverniciato r/m 10x1

120 x 20 mm (Art. 04012020) 1conf.= 500 pz

200 x 16 mm (Art. 04022216)

Rame 8x1,25

280 x 16 mm (Art. 04022316)

90 x 16 mm (Art. 04011191) 90 x 20 mm (Art. 04011192)

280 x 20 mm (Art. 04022320) 1conf.= 250 pz

120 x 16 mm (Art. 04011121)

Rame 8x1,25

120 x 20 mm (Art. 04011122) 1conf.= 500 pz

200 x 16 mm (Art. 04021216)

Inox a filo tipo S

280 x 16 mm (Art. 04021316)

90 x 16 mm (Art. 04014916)

280 x 20 mm (Art. 04021320) 1conf.= 250 pz

90 x 20 mm (Art. 04014920) 1conf.= 400 pz

Posa delle tegole con i ganci per l‘ancoraggio

200 x 20 mm (Art. 04023220)

200 x 20 mm (Art. 04022220)

200 x 20 mm (Art. 04021220)

Su richiesta forniamo ganci con l‘apertura fino a 25 mm.

Posa delle tegole senza i ganci per l‘ancoraggio

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.

Accessori per il tetto

5

R5 1


R5 3

Sistemi fermaneve

UNI EN 9460: 2008

fermaneve tipo „naso“

Maggiore protezione contro la caduta di cumuli di neve

Senza fermaneve Con fermaneve Riwega

• Protezione della gronda

• Facile e veloce da posare

• Economici

• Per tutti i tipi di tegola

• Minore impatto visivo

• Disponibile in vari colori

Fermaneve: la neve può depositarsi su una copertura in più modi tra loro differenti in funzione della forma della stessa, delle sue proprietà termiche, della sua superficie, della quantità di calore generata sotto la copertura, della prossimità degli edifici limitrofi, del terreno circostante e del clima meteorologico locale. Importante: verificare che la posa dei relativi fermaneve per tegole rispetti quanto richiesto dalla normativa UNI EN 9460: 2008 “Istruzioni per la progettazione, l’esecuzione e la manutenzione di coperture realizzate con tegole di laterizio o calcestruzzo”.

I nostri prodotti vengono sottoposti continuamente a controlli di qualità secondo le norme DIN vigenti. © Ristampa, anche parziale, solo dietro autorizzazione scritta da parte di Riwega srl, Egna.


Normativa UNI EN 9460: 2008

R5 3

Fermaneve per tegole Nella scelta del tipo di fermaneve è necessario considerare: · il carico della neve sulla copertura · la distanza tra ostacolo e colmo della copertura o tra ostacolo e ostacolo successivo · l’inclinazione della falda · la forma della copertura stessa

Si riporta una tabella per conoscere la quantità di fermaneve per tegole espressa in pezzi al mq in funzione dell’altitudine sopra il livello del mare, della pendenza in falda e della zona geografica. L’altitudine sopra il livello del mare tiene conto del carico della neve e del coefficiente di forma della falda.

Esempio di calcolo - quantitá „nasi“ Pendenza d falda: 24° Cantiere: Trentino Alto Adige / Zona I Altitudine: 850 m.s.m. Superficie del tetto: 300 mq Ricercare in tabella i dati corrispondenti a Zona I e ad altitudine superiore a 700 m (colonna 2) e a pendenza compresa tra 20° e 30° (Gruppo 2). Recuperare i pezzi al mq: 2 pz/mq. Totale pezzi: 300 mq x 2 pz/mq = 600 pz.

Zona geografica Zona I

Zona II

Zona III

Valle d’Aosta Piemonte Lombardia Trentino Alto Adige Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Veneto Abruzzi Molise Marche

Liguria Toscana Umbria Lazio Campania (CE - BN – AV) Puglia (FG)

Campania (NA – SA) Puglia (esclusa FG) Basilicata Calabria Sardegna Sicilia

Quantitá di pezzi 1. Ricercare in tabella le caratteristiche del tetto: pendenza della falda, zona geografica e altitudine sopra il livello del mare. 2. Recuperare i pezzi al mq. 3. Moltiplicare la quantità di pezzi al mq per la superficie del tetto. Zona I Altitudine Pendenza falda

Gruppo 1

Gruppo 2

Gruppo 3

10°/20 17%/36% Schema di posa 20°/30° 36%/58% Schema di posa 30°/45° 58%/100% Schema di posa

Zona II Altitudine Altitudine da 700 a 1200 fino a 700 m m pezzi al mq pezzi al mq

Zona III Altitudine Altitudine da 700 a 1200 fino a 700 m m pezzi al mq pezzi al mq

pezzi al mq

Altitudine da 700 a 1200 m pezzi al mq

1,4

1,8

1,2

1,4

1

1,2

C

D

B

C

A

B

1,8

2

1,4

1,8

1,2

1,4

D

E

C

D

B

C

2,8

2,8

2

2,8

1,8

2

F

F+G

E

F

D

E

fino a 700 m

Accessori per il tetto

5

R5 1


R5 3

Schema di posa •

• •

• •

• •

• •

• •

• •

• • •

• •

Schema C - Ogni 7a tegola

• •

• •

• •

• •

• •

• •

• •

• •

• • • •

• • • •

• •

• •

• •

• • • • • • • • • • • • • • • • •

Schema G - Sistema rafforzato, 1 fila intera

Legenda: misure tipo “naso”

• •

• •

Schema F - Ogni 2a tegola, in ogni 2° fila

• •

• •

Schema E - Ogni 5a tegola

• •

Schema B - Ogni 8a tegola

Schema D - Ogni 3a tegola, in ogni 2° fila

Schema A - Ogni 5a tegola, in ogni 2° fila

• •

LAF

AF = altezza fermaneve AA = altezza aggancio

AF AA LF

LF = lunghezza fermaneve LAF = larghezza fermaneve


Il fermaneve Riwega tipo “naso” Caratteristiche Misure Materiale Colore Articolo

Fermaneve per tegola in cemento AF 60 mm, AA 40 mm, LF 270 mm, LAF 30 mm rame lamiera zincata rosso marrone antracite zincato 03400105 03400101 03400102 03400103 03400104

Caratteristiche

Fermaneve per tegola marsigliese

Misure

AF 60 mm, LF 280 mm, LAF 30 mm

Materiale

rame

lamiera zincata

Colore Articolo

R5 3

03400205

rosso

marrone

03400201

03400202

N.B. non è applicabile su tutti i tipi di tegola marsigliese, richiedere compatibilità. Fermaneve per tegola portoghese

Caratteristiche Misure Materiale

AF 60 mm, LF 280 mm, LAF 30 mm rame

lamiera zincata

Colore Articolo

03400305

rosso

marrone

03400301

03400302

N.B. non è applicabile su tutti i tipi di tegola portoghese, richiedere compatibilità. Fermaneve per coppo con foro

Caratteristiche Misure Materiale

AF 50 mm, LF 130 mm, LAF 40 mm rame

lamiera zincata

Colore Articolo

03400405

Misure

03400505

03400501

03400502

rame

lamiera zincata

03400605

rosso

marrone

antracite

03400601

03400602

03400603

Fermaneve universale

Caratteristiche Misure

AF 70 mm, AA 10 mm, LF 170 mm, LAF 30 mm

Materiale Articolo

marrone

AF 70 mm, AA 35 mm, LF 310 mm, LAF 35 mm

Colore

Colore

lamiera zincata rosso

Fermaneve coda di castoro

Misure

Articolo

03400402

rame

Caratteristiche Materiale

03400401

AF 50 mm, AA 20 mm, LF 130 mm, LAF 40 mm

Colore Articolo

marrone

Fermaneve per coppo liscio

Caratteristiche Materiale

rosso

lamiera zincata rosso

marrone

antracite

03402901

N.B. è un modello universale che va bene per tutti i tipi di tegola in cotto. L‘installazione è molto veloce perché il gancio va semplicemente incastrato in fondo alla tegola. Caratteristiche Misure Materiale

Fermaneve doppio, per lamiera grecata AF 60 mm, AA 35 mm, LF 100 mm, LAF 30 - 170 mm lamiera zincata

Colore

marrone

Articolo

03400702

Su richiesta possiamo fornire fermaneve tipo naso di vari tipi a seconda dell‘incastro di testa della tegola che viene utilizzata. Indicando marca e modello della tegola, nazionale e non, è possibile produrre tutti i gancio su misura.

Accessori per il tetto

5

R5 1


R5 4

Sistemi fermaneve griglie, tronchi e tubi

Maggiore protezione contro la caduta di cumuli di neve

• Protezione della gronda

• Anche per tetti in lamiera

• Evita la caduta di ghiaccio

• Disponibile in vari colori

Gancio fermaneve per griglia antineve / tronchi in legno / tubo in ALU Nella scelta del tipo di gancio fermaneve è necessario considerare: • il carico della neve sulla copertura; • la distanza tra ostacolo e colmo della copertura o tra ostacolo e ostacolo successivo; • l’inclinazione della falda; • la forma della copertura stessa; Il carico da neve al suolo dipende dalla zona geografica, inoltre vanno considerate le condizioni locali di clima e di esposizione. Verificare eventuale presenza di dati statistici per il carico di riferimento della neve al suolo o in alternativa ricavare il valore caratteristico minimo del carico da neve come riportato nelle “Nuove norme tecniche per le costruzioni” del 14 gennaio 2008 e successiva circolare del 2 febbraio 2009 n 617.

Il fermaneve Riwega a griglia, tronchi e tubi Griglia antineve

Caratteristiche Griglia antineve 200 mm Misure Altezza 200 mm Lunghezza Zincata Art. 03403104 Rosso o marrone Art. 03403101 Rame Art. 03403100 Colorata

Griglia antineve 250 mm 20 x 20 x 3 mm 250 mm 3m Art. 03403105

Griglia antineve ROYAL 200 mm

Giunti 20 x 20 mm

200 mm

Art. 03403110

Art. 03403204 Art. 03403201 Art. 03403200 Art. 03403210


Gancio n. 76 B/C per griglia antineve da 200 mm

R5 R5 4 1

materiale: lamiera zincata colori: zincato, rosso, marrone N.B. Da incastrare nel listello porta tegole Art. zincato: 03403006

F = 1,55 kN

Art. rosso o marrone: 03403007

Gancio n. 176 per griglia antineve da 250 mm materiale: lamiera zincata colori: zincato, rosso, marrone

n. 176 S F = 1,48 kN

spessore materiale: 30 x 6 mm, altezza appoggio griglia 100 mm versione V: con aggancio per listello porta tegola versione S: diritto, per tegole in ardesia, scandole in legno

n. 176 V F = 2,2 kN

N.B. ideale per impianti fotovoltaici Art. 176 V/S: 03403008

Gancio n. 62

Caratteristiche Spessore materiale Altezza appoggio griglia Zincata Rosso o marrone Rame

Gancio n. 62 30 x 6 mm 60 mm Art. 03403004 Art. 03403001 Art. 03403000

80 mm Art. 03403003 Art. 03403002

60

mm

80 m

m

F = 0,53 kN Fermaneve per lamiera aggraffata

Dispositivo/Misure Ganascia Rialzo per doppio tubo Tubo ø 32 mm da 3 m Giunto per tubo Elemento fermaghiaccio Dispositivo/Misure Ganascia per 1 tubo Ganascia per 2 tubi Tubo 3/4" da 3 m

Versione alluminio Versione rame Art. 03405005 Art. 03405000 Art. 03405105 Art. 03405100 Art. 03405205 Art. 03405200 Art. 03405305 Art. 03405300 Art. 03405405 Versione zincata Art. 03405401 Art. 03405402 Art. 03405403

Sistema fermaneve per lamiera grecata o pannelli sandwich - sistema molto robusto perchè realizzato in acciaio con zincatura a caldo e verniciatura in polvere - semplice e veloce da installare - fermaghiaccio integrato colori: rosso, marrone, antracite misure: altezza 84 mm Art.: 03405500

Gancio zincato per tronchi in legno materiale: lamiera zincata

n. 73

spessore materiale: 30 x 8 mm

F = 1,56 kN

N.B. Per tronchi in legno fino a Ă&#x2DC; 140 mm Art. gancio n.72: 03405104 Art. gancio n.73: 03405004

n. 72

F = 1,6 kN

Accessori per il tetto

5


R5 5

Schermo provvisorio antipioggia

La protezione momentanea durante le fasi costruttive

• Veloce posizionamento

• Versione Rapid utilizzabile con gru

• impermeabilitá in casi di emergenza

• Dotati di ganci e asole per l‘ancoraggio

Descrizione e utilizzo: il telone verde RAPID è uno schermo provvisorio antipioggia rinforzato in diversi punti: tutti i nastri di rinforzo del telone sono disposti in una direzione (frecce bianche) con interasse di 60-70 cm. Questi nastri aumentano la resistenza allo strappo in questa direzione da circa 1000 N a 2100 N. Inoltre altri due nastri di rinforzo sono saldati in diagonale, cioè da un angolo all’altro del telone (frecce nere). Anche in questo caso aumenta la resistenza meccanica del telone. Grazie a questi nastri di rinforzo, lo schermo provvisorio antipioggia presenta nella parte centrale 4 strati, dove raggiunge una resistenza allo strappo di 4000 N; grazie a questa caratteristica è possibile fissare una apposito gancio al centro del telone , tramite il quale sollevarlo con una gru. Il telone verde RAPID serve come copertura temporanea nel caso di pioggia per proteggere rapidamente l’edificio. Per un rapido utilizzo, il telone verde RAPID viene consegnato già assemblato e piegato, sarà quindi necessario solamente tagliare e fissare le cinghie in dotazione per regolare il telone sull’edificio.


Applicazione: sollevare il telone verde RAPID al centro con un nastro di sollevamento, una cinghia o un anello, fissandolo al gancio della gru. Regolare il telone agli angoli con le cinghie e, se necessario fissrlo alla struttura del tetto utilizzando dei listelli in legno. Attenzione, la cinghia serve solo per regolare il telone! Gli occhielli agli angoli non servono per il fissaggio del telone alla struttura, ma, insie-

R5 5

me alla cinghia in dotazione servono per la regolazione del telone. Riwega non risponde di eventuali danni causati da errato impiego, montaggio e uso per uno scopo diverso da quello previsto. Questo vale anche nel caso in cui vengano o non vengano fornite a terzi le istruzioni d’uso e di montaggio del telone. Attenzione: si prega di leggere le istruzioni d’uso. Il telone verde RAPID non è un consueto telone da copertura. Il telone verde RAPID, grazie all’aiuto di una gru, serve come copertura temporanea in caso di pioggia improvvisa e quindi come protezione veloce dei vostri edifici. Gli occhielli agli angoli non servono per il fissaggio. Insieme alla cinghia (in dotazione), servono per la regolazione del telone. Non rispondiamo di eventuali danni causati da errato impiego, montaggio e uso per uno scopo diverso da quello previsto. Ciò vale anche nel caso in un cui vengano o non vengano fornite a terzi le istruzioni d’uso e di montaggio del telone. Errori da evitare: se si lascia il telone verde RAPID attaccato al gancio della gru: in caso di vento la gru comincerà a muoversi, provocando la rottura della vita ad occhiello e, nel peggiore dei casi, il distacco del telone dall’edificio o la rottura centrale del telone stesso. In caso di rottura centrale, il telone rimarrà ancorato alla struttura dell’edificio solo se è stato preventivamente fissato con dei listelli in legno. Se il telone non è fissato con i listelli in legno: potrebbe succedere che il movimento della gru faccia trascinare il telone via dall’edificio; è anche possibile che il telone, a causa del vento sbatta sugli spigoli della struttura in legno o cemento strappandosi; in questi casi anche la migliore resistenza allo strappo ed i molteplici strati di telone e nastri di rinforzo non servono ad evitare il danneggiamento. Il fissaggio con i listelli permette al telone di stare adiacente alla struttura senza sbattervi contro. Montaggio in presenza di vento: in questo caso la regolazione del telone va fatta da terra tramite le cinghie, mettendosi con il telone dal lato in cui soffia il vento. Materiale da riparazione: se il telone verde RAPID dovesse strapparsi o dovesse presentare dei fori, la riparazione può essere eseguita con il nastro adesivo USB TAPE PLASTER. Osservando le indicazioni riportate, sarà possibile utilizzare il telone verde RAPID più volte evitando strappi o rotture che lo danneggerebbero irreparabilmente. Telone verde RAPID

Telone verde

Telone verde rettangolare con anelli metallici sul perimetro

Telone verde rettangolare con anelli metallici solo sul perimetro.

e gancio centrale che offre un comodo aggancio per la gru

Misure: • 6 x 10 m (Art. 02070002)

rendendo più veloce il posizionamento sul tetto.

• 8 x 10 m (Art. 02070003)

Misura: • 15 x 15 m (Art. 02070001)

• 10 x 12 m (Art. 02070004)

Preparazione: prendere la vite ad occhiello, fissare la rondella e farla passare attraverso il foro nel centro del telone. Avvitare la base (plexiglass) sulla faccia inferiore del telone sulla vite ad occhiello ed avvitare in modo deciso. Dividere in quattro parti uguali la cinghia in dotazione e fissarla agli angoli. Attenzione, la cinghia serve solo per regolare il telone! Attenzione, la vite ad occhiello deve essere avvitata nel lato della lastra in plexiglass

Scheda tecnica: Caratteristiche Nr. articolo Misure Colore Peso del tessuto

Telone verde RAPID 02070001 15 m x 15 m verde 200 g/m2 (rinforzato con nastri

Resistenza allo strappo del tessuto Resistenza allo strappo con nastri di

laminati in PE - 220 g/m ) 1000 N (ca. 100 kg) 2100 N (ca. 210 kg)

rinforzo Stabilità ai raggi UV Resistenza alle temperature Rinforzo perimetrale Foratura perimetrale Rivestimento - finitura Impermeabilità all‘acqua

stabile da -40°C fino a + 80°C ca. 5 cm ogni 100 cm con anelli Ø 12 mm su entrambe le facce impermeabile

2

Questo fattore è importante, altrimenti la vite ad occhiello con filettatura rischia di staccarsi dalla lastra in plexiglass ed in una situazione di emergenza non potrà essere riparata.

Accessori per il tetto

5


R5 6

Accessori per il fissaggio

Graffatrice a martello TAKR19 Modello: TAKR19 con graffe da 6 mm

Art. 05TAKR19

Graffatrice a martello HHPF09 Modello: HHPF09 con graffe da 9 mm

Art. 05TAKF09

Graffe 6 mm per graffatrice a martello TAKR19 (5000 pz/conf.) Art. 05TAK376 9 mm per graffatrice a martello HHPF09 (5000 pz/conf.) Art. 05TAKPF9


Informazioni generali Riwega declina ogni responsabilità e/o onere per utilizzi del materiale differenti da quelli indicati nel presente catalogo. Le informazioni ed i dati tecnici dei prodotti del presente catalogo saranno riportati, corretti ed aggiornati continuamente sul sito internet www.riwega.com. I dati presenti sul sito saranno ritenuti sempre validi qualora ci fossero differenze rispetto a quelli riportati nel presente catalogo. Alcuni semplici passi per richiedere il nostro listino prezzi: - inviando una mail a info@riwega.com - accedendo alla “Area riservata clienti” presente nel nostro sito internet - contattando direttamente il Consulente Tecnico di zona Riwega


Via Isola di Sopra, 28 I-39044 Egna (BZ) Tel. +39 0471 827 500 Fax +39 0471 827 555 info@riwega.com

www.riwega.com

Riwega 2013 14  
Advertisement