Page 1

e-zine

l’amico degli animali

La prima rivista multimediale sul mondo Pet

N. 10 - Ottobre 2017

SALUTE ANIMALE

Asma bronchiale nel gatto

CURA e DIAGNOSI Radiologia digitale

QUI DEMAS

Una canzone per pet e molto altro...


Sommario

.............................. Salute animale pag 4 - 8 Asma brinchiale nel gatto Collare elisabettiano nel gatto

Altri pet

13

Cura e diagnosi pag 10 - 11 Artroscopia e patologie articolari negli animali Radiologia digitale Altri pet pag 13 Introduzione di una nuova cavia Angolo cane pag 15 Harrier Angolo gatto pag 17 Europeo a pelo corto

Curiosità

21

Curiosità pag 19 - 22 Un monumento ad Amatrice per ricordare il cane da soccorso Camilla A Londra si può andare al cinema con il cane India: il mistero dei cani blu Le balene cantano durante la caccia Piante utili pag 26 Le proprietà fitoterapiche pro cute della calendula L’angolo della lettura pag 29 Parla con il tuo cane Salute animale

8

Qui Demas pag 30 Una canzone per pet e molto altro... Pet quiz pag 32

l’amico degli animali EDITORE

Demas Srl - Cir.ne Orientale 4692 00178 - Roma - Tel. 06.41.79.05 info@demas.it - www.demas.it

Giulius E-zine - Giornale On line Punti Vendita Via Carlo Emery, 135 - 00188 Roma Tel. 06.41.79.05.500 Circonvallazione Orientale, 4692 – 00178 Roma Tel. 06.41.79.05 LUN - SAB 09.00 -19.00 Orario continuato Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 – 00054 Fiumicino (RM) Tel. 06.41.79.05.500 LUN - SAB 09.00 - 13:00 14:00 - 18:00 Per visualizzare e scaricare il magazine è necessario aver installato Adobe Reader (download gratuito dal sito www.adobe.com).

LEGENDA Torna all’Homepage Clicca sulla freccia per vedere i link esterni


salute animale

ASMA BRONCHIALE NEL GATTO C. A.

L

’asma bronchiale è una delle principali cause di difficoltà respiratoria nell’uomo ed in varie specie animali, gatto compreso. Si può definire come un’affezione caratterizzata da un‘aumentata reattività respiratoria a stimoli di varia natura. Clinicamente i soggetti con sindrome asmatica si possono dividere in: • gatti asintomatici o con segni clinici lievi, che non interferiscono sulla qualità di vita del gatto che svolge regolarmente le sue funzioni; • gatti con modesta ostruzione delle vie aeree e sintomi evidenti quali tosse spesso ad insorgenza notturna, senso di soffocamento, emissione di sibili, facile affaticamento; • gatti con marcata ostruzione delle vie aeree con gravi segni clinici come episodi frequenti e ricorrenti di tosse, soffocamento, respirazione a bocca aperta. La sintomatologia può ulteriormente aggravarsi ed essere caratterizzata da notevole difficoltà alla respirazione, torace che assume un aspetto così detto a botte, mucose di colore rosso violaceo, stato ansioso. Il gatto può anche arrivare a graffiarsi il muso a causa della sensazione di soffocamento. La prevalenza di questa affezione nel gatto è probabilmente sottostimata, è nota una particolare predisposizione nel gatto di razza siamese. 4


salute animale Alla base del fenomeno asma si ha una più o meno totale chiusura di piccoli bronchi, da cui dipendono tre differenti reazioni patologiche: lo spasmo dei bronchi, l’edema della mucosa e l’aumentata secrezione in loco. Una certa importanza nelle crisi asmatiche è anche attribuita allo spasmo del diaframma ed a quello combinato diaframma - muscoli bronchiali. Nella genesi dell’asma intervengono tutta una serie di sostanze endogene in grado di indurre le modificazioni anatomiche e funzionali alla base dei sintomi propri di questa sindrome. La conoscenza di queste sostanze e dei meccanismi attraverso i quali esse agiscono ha consentito di mettere a punto adeguate strategie terapeutiche di natura farmacologica. La terapia si fonda, ove possibile, sull’eliminazione della sostanza allergizzante e, dal momento che la lettiera è una delle probabili fonti di allergeni, questa dovrebbe essere collocata in un’area ventilata e lasciata scoperta. è da evitare che il gatto viva in ambienti saturi di fumo di sigaretta, che costituisce un altro importate fattore allergizzante. La terapia sintomatica si basa sull’utilizzo di farmaci per via generale od inalatoria che rallentano l’insorgenza degli attacchi asmatici o ne diminuiscono la gravità. Si tratta di ricorrere all’uso di sostanze aventi capacità di dilatare i bronchi, specialmente 5


salute animale

negli animali che presentano una sintomatologia intermittente, oppure a cortisonici, che sono più efficaci nei trattamenti di lungo periodo. Si deve comunque prestare attenzione all’impiego prolungato di questi farmaci, in quanto possono indurre effetti indesiderati. La terapia dell’asma deve essere diversificata a seconda dell’insorgenza e della gravità della sintomatologia. Nel caso dell’asma felina caratterizzata da sintomi intermittenti può essere consigliabile il ricorso ad un trattamento per via inalatoria.

6

In caso di sintomi continui, giornalieri, contraddistinti da attacchi di tosse e sibili respiratori è indicata la terapia inalatoria con cortisonici quando i segni clinici sono particolarmente accentuati. Se poi i sintomi si ripercuotono in maniera estremamente significativa sulla vita dell’animale è consigliabile associare una terapia cortisonica per via generale.


salute animale

Generalmente dopo 10 giorni di terapia combinata il gatto mostra un buon miglioramento e si può interrompere la somministrazione orale del cortisone. Se i sintomi sono particolarmente gravi è necessario instaurare un trattamento aggressivo, che può comportare anche l’uso di ossigeno. La sua somministrazione non è semplice nel gatto, in quanto risulta particolarmente stressante soprattutto qualora si voglia fare ricorso all’uso di maschere, per cui talora è necessario ricorrere preliminarmente alla sedazione. è preferibile impiegare delle gabbie ad ossigeno che creano un ambiente ricco di ossigeno con un minimo stress. In taluni casi si rivela opportuno instaurare un trattamento antibiotico, allorché sia presente una concomitante infezione batterica delle vie aeree.

7


salute animale

COLLARE ELISABETTIANO NEL GATTO

C

8

C. A.

ani e gatti non amano farsi medicare così come tutto ciò che può sporcargli il mantello,come ad esempio pomate applicate per trattare problemi cutanei. Una non corretta applicazione di un medicamento si riflette in un allungamento dei tempi di guarigione. Stesso discorso vale per punti di sutura o protezioni applicate alle ferite. Le fasciature, le medicazioni applicate direttamente sulla parte ed i “vestitini” hanno vita breve.

In particolare, questi ultimi sono stati appositamente studiati per il periodo postchirurgico, sono elastici, perfettamente adattabili a qualsiasi taglia, non si attaccano al pelo e lasciano all’animale un’assoluta libertà di movimento, sono molto utilizzati nel cane che, di solito, è più disponibile a farsi “vestire”. Nel gatto questi presidi non hanno in genere lo stesso successo per cui si impiega un metodo di protezione indiretta come un collare a forma di imbuto, detto elisabettiano, che

infilato al collo dell’animale, impedisce di raggiungere con il muso la zona da proteggere. In commercio ne esistono due modelli, uno tradizionale di plastica e l’altro, realizzato in propilene, biodegradabile, trasparente, dotato di maggiore flessibilità. Quest’ultimo sembra essere più tollerato in quanto consentendo la visione rende l’animale meno impacciato nel movimento. Dopo la sua applicazione il nostro animale apparirà goffo, ma è opportuno tenere presente come il collare

sia un mezzo assai idoneo per prevenire il rischio dell’insorgenza di lesioni più gravi e di più difficile guarigione rispetto alla lesione primitiva, provocate dall’autotraumatismo (mediante le unghie ed i denti) e dall’azione irritante del continuo leccamento. Nella maggior parte dei casi, è sufficiente la applicazione del collare elisabettiano per pochi giorni per assistere alla guarigione delle ferite. Presso la Foschi srl è a disposizione un’ampia gamma di collari per cani e gatti.


Gra in

Fre e

TM

Non dovrai più andare IN CAPO AL MONDO per trovare gli INGREDIENTI PIÙ PULITI per il benessere del tuo cane. L’ABBIAMO FATTO NOI

AL TUO POSTO!

LEGEND ALL LIFE MEDIUM/LARGE è un alimento studiato appositamente per cani di media e grande taglia, grain free e monoproteico, ricco di acciughe lavorate intere e pescate in mare aperto. Ingredienti puliti ottenuti da fonti biologicamente pure, associati HSS»LMÄJHJPHKLNSPLZ[YH[[PÄ[V[LYHWPJPWLYPSILULZZLYLKLS[\VJHUL Scopri anche gli UMIDI e gli SNACK Legend! Tutti made in Iceland, oasi ancora incontaminata, per garantire il nostro Programma di Nutrizione Integrato! IN ICEL A DE

IN

MO

NDO

• ND

seguici su facebook

TE

www.forza10.com

O LE PR

MADE IN ITALY

•MA

NEW

E

P IÙ P UL I T E

AL

9


CURA & DIAGNOSI

Artroscopia e patologie articolari negli animali

A. C.

L’artroscopia rappresenta un’utile e mininvasivo mezzo diagnostico diretto ed interventistico utilizzabile in molte patologie articolari. Questa procedura permette di diagnosticare e trattare patologie in maniera meno traumatica rispetto alle tecniche tradizionali, consentendo di rispettare le strutture articolari oggetto di indagine. Nel corso degli ultimi anni in Medicina Veterinaria questo esame diagnostico ha saputo evolversi ed essere utilizzato quotidianamente oltre che nel cavallo anche nel cane e nel gatto. Per effettuare queste indagini il Medico Veterinario utilizza uno strumentario dedicato.

Per questa procedura è sufficiente eseguire solo due piccole incisioni, a livello dell’articolazione che si vuole esaminare, una per l’inserimento dell’artroscopio e la seconda per l’inserimento dello strumentario utile per l’esame o il trattamento articolare. Questa metodica deve essere effettuata in anestesia generale, il paziente dovrà quindi avere effettuato precedentemente esami del sangue e una radiografia torace. Le complicanze in merito a tale tecnica sono statisticamente molto modeste. Nel cane in particolare la maggior parte degli interventi per via artroscopica coinvolge la spalla e il gomito, ma anche altre articolazioni come ginocchio, tarso, carpo e anca. 10


CURA & DIAGNOSI

RADIOLOGIA DIGITALE

C. A.

L

a Radiologia Digitale offre una capacità diagnostica molto superiore alla radiologia convenzionale su pellicole. Essa consente di: • ottenere immagini di elevatissima qualità, con conseguente maggiore capacità diagnostica. • elaborare le immagini attraverso l’uso di filtri digitali, per consentire lo studio di diversi settori anatomici mediante una sola esposizione, salvaguardando la salute dei pazienti stessi che sono sottoposti a minore carico di radiazioni ed a minore uso di anestetici. • ridurre i tempi tecnici ad alcuni minuti. • organizzare i dati mediante un archivio digitale. • fornire al cliente o al collega referente immagini in formato digitale, inviabili anche via e-mail. La Radiologia è una metodica diagnostica di importanza basilare in Medicina Veterinaria. Un esame radiologico di elevata qualità, consente di individuare in modo precoce eventuali patologie. In passato nella radiologia convenzionale si utilizzava una pellicola, si doveva attenderne lo sviluppo con soluzioni chimiche, e se il risultato non era soddisfacente, era necessario ripetere l’esame, sottoponendo nuovamente il paziente all’esposizione dei raggi X e prolungando l’anestesia. La Radiologia Digitale ha modificato questa procedura: l’immagine acquisita è trasmessa al computer e riprodotta sullo schermo, in tempo reale, con dettagli chiari e precisi. L’immagine acquisita è subito disponibile per essere consegnata al proprietario su supporto informatico od inviata direttamente via mail al veterinario referente. L’originale dell’immagine è memorizzato nella cartellapersonaledelpazientepresentenell’archivio del computer e potrà essere quindi facilmente richiamata per eventuali successive consultazioni od esami comparativi. 11


www.foschigroup.com

L’azienda Foschi è presente da più di 100 anni nel mondo del Veterinario, fornendo tutte le attrezzature necessarie per curare al meglio i nostri amici animali. Con l’obiettivo di essere il più possibile vicina alle esigenze dei Veterinari e garantire il miglior servizio.

Più di 20.000 articoli Fidelity card gratuita con importanti sconti Customer service dedicato Assistenza tecnica in tutta Italia Corsi di formazione Consegna rapida e sicura Foschi Srl Via di Salone, 132 00131 Roma Tel: +39 06 98263800 Fax +39 06 98263899 info@foschigroup.com

12

Per informazioni, preventivi e ordini puoi contattarci al numero +39 06 417.905.800 o inviare un’email a preventivi@foschigroup.com o a ordinivet@foschigroup.com


altri pet

INTRODUZIONE DI UNA NUOVA CAVIA A. C.

è

possibile trovare un compagno ad una cavia che vive da sola, a condizione di seguire opportune precauzioni. Le cavie sono animali sociali, tendono per istinto a stabilire tra loro una gerarchia e sono molto territoriali, tendono cioè a non gradire cavie estranee che entrino nel loro ambiente. Per non avere problemi di ripetute gravidanze è preferibile mettere insieme due cavie dello stesso sesso, a meno che non si sterilizzi il maschio. è probabile che due maschi adulti lottino tra loro, ma se sono sterilizzati possono andare d’accordo  più facilmente; due femmine non dovrebbero avere con il tempo problemi a convivere. Scelto il nuovo venuto potremmo procedere di conseguenza: all’inizio  andranno posti in due gabbie separate, ma collocate vicine, in maniera tale che le cavie possano vedersi e odorarsi. In questo modo si abitueranno pian piano alla reciproca presenza, ma senza aggredirsi. Dopo qualche giorno, quando sembrerà che tra i due animali sia cessata ogni animosità, si potrà provare a lasciarle insieme. Questa operazione dovrà avvenire in territorio neutrale, in cui nessuno dei due animali sia mai stato, e che quindi non stimoli l’istinto a difenderlo. Se si manifestano comportamenti aggressivi o lotte vere e proprie si potranno separare i due contendenti schizzando loro dell’acqua con uno spruzzino. Le due cavie dovrebbero gradualmente accettare la presenza l’una dell’altra sino a quando sarà possibile lasciare insieme i due animali nella stessa gabbia. 13


Leader nella distribuzione veterinaria in Italia

DOVE L’ECCELLENZA È IL VALORE PIÙ SEMPLICE

FIDUCIA PROFESSIONALITÀ DISPONIBILITÀ 14

WWW.DEMAS.IT

DEMAS SRL VIA DI SALONE, 132 - 00131 ROMA - SEGRETERIA: 06 417905


Angolo cane

Harrier

A. C.

Origine: Gran Bretagna. Cane forte e leggero, molto somigliante al “Foxhound”, ma meno possente. Ha una testa molto espressiva. È un cane nell’insieme molto ben proporzionato con delle buone masse muscolari. è un eccellente cacciatore di selvaggina da pelo in particolare di lepre e volpi. È un cane caratterialmente allegro, pieno di energia, vivacissimo. Molto affettuoso, soprattutto con i bambini. Deve fare molto moto quotidiano. Altezza: - maschi tra i 48 ed i 55 cm   - femmine tra i 48 ed i 50 cm. Tronco: leggero ma ben proporzionato e muscoloso. Testa e muso: espressiva e di larghezza media. Tartufo: sempre di colore nero. Narici ben aperte. Denti: la dentatura completa e corretta. Articolazione a forbice. Collo: robusto e forte. Orecchie: a forma di “V”, quasi piatte, leggermente ripiegate, abbastanza corte. Attaccatura piuttosto alta. Occhi: bruno scuro, di grandezza media, non troppo arrotondati. Arti: arti perfettamente in appiombo. Piedi proporzionati. Masse muscolari toniche e ben evidenti. Spalla di giusta angolazione. Muscolatura: masse muscolari di eccellente sviluppo. Coda: di lunghezza media, leggermente a spiga e ben portata. Pelle: pelle molto morbida e abbastanza elastica. Pelo: liscio “all’inglese”, piatto e non troppo corto. Colori ammessi: abitualmente a fondo bianco con tutte le sfumature dal nero all’arancione; fuori dal Regno Unito generalmente tricolore con mantello nero che copre la parte superiore del dorso. 15


Gusto e benessere, della tradizione mediterranea.

con

La Ric della Vetta ita

I b uon i amici d ingredienti el bene ssere

Sapori italiani garantiti, materie prime fresche e disidratate, gluten free o grain free: Italian Way conquisterĂ cane e gatto con La Ricetta della Vita, connubio di gusto e proprietĂ  beneďŹ che. Per prenderci cura di loro, come di noi stessi.

16

ItalianWay Pet www.italianwaypet.it


angolo gatto

Europeo a pelo corto

A. C.

Paese d’origine: Europa. è il gatto più diffuso sia in Europa sia in America. Nonostante sia definito “comune”, è un animale di straordinaria bellezza, resistenza e agilità. Intelligente, attivo, furbo, ama cacciare i topo. Si adattano facilmente alla vita in campagna e in città. Resiste bene alle basse temperature. Si adatta bene alla convivenza con altri gatti e persino con cani. Varietà di colore Sono ammessi tutti i colori naturali (nero, rosso, bianco, blu e crema, con o senza tigrature o macchie bianche). La colorazione più tipica è il Tabby. Il colore degli occhi corrisponde al mantello e può variare dal giallo al verde o all’arancione. Gli occhi possono essere blu o impari solo con mantello bianco. Non sono ammessi il cioccolato, il lilla e il tipo Siamese. Standard Categoria: Pelo Corto. Corporatura: media o grande; corpo muscoloso, con petto ampio e sviluppato.  Testa: relativamente grande, tondeggiante; mascelle ben sviluppate. Orecchie: medie, di lunghezza pari alla larghezza basale, dritte e piuttosto distanziate.  Occhi: rotondi, di vari colori in base al tipo di mantello.  Arti: robusti, di media lunghezza, con zampe tondeggianti.  Coda: abbastanza grossa alla base con estremità arrotondata.  Mantello: pelo folto, corto, morbido e lucido, appiattito.  17


18


curiosità

Un monumento ad Amatrice per ricordare il cane da soccorso Camilla

A. C.

è

stato scoperto ad Amatrice il monumento dedicato a Camilla, la cagnolina border collie del nucleo cinofilo ligure dei Vigili del fuoco che la notte del sisma del 24 agosto del 2016 contribuì a salvare molte vite umane, morta in seguito alla complicanze di una ferita durante un intervento di ricerca. Camilla era stata impiegata ad Amatrice, nelle alluvioni di Genova e Molo Giano , nella ricerca delle vittime della Torre Piloti del porto di Genova. La scultura in bronzo, posta nel Giardino degli Alberi di Amatrice, è stata realizzata dallo sculture Egidio Ambrosetti di Anagni.  

«Camilla - ha detto il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi - rappresenta il meglio dell’Italia, è l’incarnazione della generosità, della solidarietà, dell’amore, della forza di volontà. Una cagnolina che è un esempio per tutti noi e che rappresenta tutti coloro, animali e persone, che hanno donato energie, impegno, amore al prossimo in momenti difficili come quello che abbiamo vissuto e stiamo vivendo noi ad Amatrice».

19


curiosità

A Londra si può andare al cinema con il cane

I

n centro a Londra è stato aperto un cinema dogfriendly, dove ogni sei settimane una proiezione è dedicata agli amanti dei cani che non vogliono separarsi mai dai loro amici a quattro zampe. Le poltrone del cinema sono coperte da lenzuola, in modo che i cani possano utilizzarli senza che peli rimangano sui sedili per la visione successiva e da non creare potenziali problemi per futuri spettatori allergici. L’idea ha incontrato il consenso del pubblico a giudicare dalle tantissime foto condivise sui social. La speranza degli amanti degli animali è che l’esempio londinese possa essere seguito seguito anche altrove e che i migliori amici dell’uomo possano essere ammessi al grande schermo, almeno una volta ogni tanto. 

20

A. C.


curiosità

India: il mistero dei cani blu

A. C.

L

’inquinamento chimico di un fiume a Mumbai ha creato un nuovo allarme: i cani blu. Hanno fatto scalpore e sono rimbalzate su tutti i social network le foto scattate nel quartiere industriale di Mumbai (India) ad alcuni cani randagi con il pelo di un innaturale colore blu. La preoccupazione per un qualche tipo di contaminazione pericolosa ha fatto scattare l’allarme e i controlli da parte delle autorità. La colorazione del mantello dei cani randagi è dovuta all’inquinamento industriale della zona.

Al termine delle indagini le autorità hanno posto sotto sequestro una fabbrica, accusata di sversamento illegale di rifiuti chimici nel fiume Kasadi. Nelle acque del fiume è stato riscontrato un mix di sostanze inquinanti e alti livelli di cloruro. Dopo aver catturato i cani blu e averli sottoposti a tutti gli esami del caso, l’agenzia per la protezione degli animali ha dichiarato che la sostanza colorante è “solubile in acqua”, ed è infatti bastato un bagno per riportare i cani al loro colore naturale.

21


curiosità

Le balene cantano durante la caccia A. C.

L

e balene megattere sono in grado di emettere suoni simili ad un canto, che è particolarmente frequente nel periodo della riproduzione quando il maschio è in competizione per le femmine. Secondo studiosi nordamericani l’emissione di questo canto non si limita al periodo della riproduzione, ma si ha anche quando le megattere vanno a caccia. I ricercatori hanno tenuto sotto osservazione 10 megattere nelle acque costiere lungo l’Antartide occidentale nel corso di un anno. Tramite ventose attaccate alle balene hanno utilizzato multisensori non invasivi ed è stato possibile registrare i movimenti subacquei ed i vocalizzi emessi. Le megattere cantavano più frequentemente durante la stagione riproduttiva, ma anche in altre occasioni, come ad esempio mentre scortavano la prole lungo le rotte migratorie. Le ragioni del canto non sono ancora del tutto comprese,ma appare chiaro che il canto nelle zone di riproduzione è molto diverso in quanto a durata e struttura rispetto a quello emesso in altri luoghi e circostanze. 22


Incantevole Come lui Come te

CTION8 E L L O C T A 2017 • 201 DOG CO È la nostra Collezione di Abbigliamento. È la tua voglia di coccolarlo. È la bellezza di vedervi sorridere, insieme. Scopri la nuova Collezione nel nostro sito web e nei nostri social.

La nuova Collezione di Abbigliamento di Camon è disponibile nei migliori pet shop

23

www.camon.it 23


QUESTIONI…DI PELLE

La cute dei nostri amici quattrozampe: come aiutarla al meglio La cute, come tutti sanno, è quello strato che ci separa e allo stesso tempo ci mette in contatto con il mondo circostante. Per questo è così importante prendersene cura in modo che essa sia in grado di proteggerci il più possibile dalle aggressioni esterne. Questa riflessione vale per noi ma vale, allo stesso modo, anche per i nostri inseparabili amici quattrozampe. Dunque la salute del mantello dell’animale va al di là del fattore estetico poiché esso rappresenta spesso lo specchio della situazione dei suoi organi interni. SEGNALI…A PELLE.

Il modo migliore per aiutare i nostri quattrozampe, anche in queste situazioni, è quello di prestare attenzione ai segnali che ci mostrano e che, in particolare, appaiono sulla loro pelle: secchezza, desquamazione, prurito, arrossamenti possono rappresentare campanelli d’allarme da tenere in seria considerazione. PROBLEMI DERMATOLOGICI: DA DOVE NASCONO?

I problemi di tipo dermatologico possono essere conseguenza di diversi fattori scatenanti quali, ad esempio: • l’alimentazione • la presenza di insetti e parassiti • le situazioni di stress • varie forme di allergie e intolleranze • le malattie metaboliche (in modo particolare nei cani anziani). La soluzione del problema esige quindi un intervento che prenda in considerazione sia le cause che i sintomi più evidenti. PROBLEMI DI DERMATITI?

Nel caso in cui il nostro amico quattrozampe presenti segnali riconducibili a dermatiti, può essere molto utile optare per prodotti dermoprotettivi e lenitivi. Come ad esempio la Lozione dermoprotettiva, a base di propoli ed estratto di ortica, che ha un effetto rinfrescante, purificante e protettivo sulla cute. Oppure come la Pomata lenitiva, con ossido di zinco e amido di riso, che coadiuva la cicatrizzazione ed inoltre aiuta a contrastare le micosi della pelle.


Per supportare invece il contrasto agli ospiti indesiderati, si può utilizzare anche la Lozione Protettiva, con olio di Neem ed olio di Wintergreen, che ha un doppio effetto: lenisce la cute irritata e offre una protezione supplementare contro insetti e parassiti. PROBLEMI DI SCREPOLATURE?

Vi sono inoltre diverse situazioni nelle quali i polpastrelli, una parte molto delicata dei nostri animali, possono subire delle lesioni a causa, ad esempio, della sabbia, dei marciapiedi caldi d’estate ma anche di neve e ghiaccio d’inverno. In casi come questi è utile affidarsi a prodotti igienizzanti ed emollienti, capaci di donare sollievo e protezione all’animale. Come lo Spray specifico per Polpastrelli, a base di Glicerina e Allantoina, che lenisce le screpolature e rinforza i polpastrelli oppure la Crema all’ossido di Zinco e Tea Tree Oil che coadiuva la cicatrizzazione, contribuendo a mantenere morbidi i polpastrelli. PROBLEMI DI CICATRIZZAZIONE?

Nel caso di lesioni, più o meno estese, è importante prediligere prodotti capaci di accelerare i processi di rigenerazione dei tessuti. E, da questo punto di vista, la natura ci offre un vero… portento! Si chiama Croton ed è un lattice naturale resinoso di colore rosso che si ottiene dall’incisione della corteccia della pianta Croton Lechleri. Le sue proprietà officinali sono molto conosciute e utilizzate in tutte le tribù indigene del Messico, Perù ed Ecuador. Grazie al Croton sono stati formulati Skin Energy Madre, Plus e Cicatrex, 3 prodotti pensati per aiutare a velocizzare il processo di rimarginazione delle ferite e lesioni cutanee. QUESTIONI…DI PELLE!

Queste sono attenzioni che possono portare grandi benefici ai nostri inseparabili amici quattrozampe, piccole accortezze che dimostrano ancora una volta il bene che ci lega a loro!


piante utili

LE PROPRIETÀ FITOTERAPICHE PRO CUTE DELLA CALENDULA A. C.

L

a calendula officinalis è una pianta erbacea annuale,nota con il nome di“fiorrancio“. Inizia a fiorire in primavera e continua la sua fioritura per tutto il resto dell’anno. Il nome  deriva dal latino “calendae” che per i Romani stava a indicare il primo giorno di ogni mese, a significare , come i fiori, da cui prendono il nome, si rigenerano continuamente La calendula è oggetto di svariate leggende; in Grecia, i semi del fiore, con la loro caratteristica di mezza luna, rappresentano le lacrime di dolore che affligge Afrodite per la perdita del suo Adone.

I Greci ed i Persiani utilizzavano i petali per decorare le pietanze. In India, viene vista come il fiore da imparare ad utilizzare; in Inghilterra, è chiamata “Marigold” dai rituali legati alla Vergine Maria, fiore da donare al fiume, in ricordo dei defunti. Per gli Egizi, la calendula è una pianta che riesce a far ringiovanire. Gli indù ornavano i templi con i fiori. 26


piante utili

Le parti utilizzate della calendula, in fitoterapia, sono le sommità fiorite, i petali che sono usati anche in cucina, e le foglie. Nel fiore si possono trovare: olio essenziale, carotene, betacarotene, saponina, principio amaro, alcool, acido e tracce di acido salicilico. L’uso più conosciuto della calendula è quello esterno, sotto forma di pomata; stimola la cicatrizzazione, in caso di piaghe, ustioni, piccole ferite, abrasioni; ottimizza l’irrorazione sanguigna della cute. Alla quantità di carotenoidi contenuti nei fiori della pianta si attribuiscono le proprietà antinfiammatorie ed immunostimolanti, mentre, all’olio essenziale, sono riconosciute proprietà antibatteriche, antivirali e antimicotiche. Ai flavonoidi presenti, invece sono attribuite attività emollienti, rinfrescanti, lenitive e riepitelizzanti, grazie all’azione che normalizza il micro-circolo dei tessuti.

27


URA AMA I L TU O AN I MALE, R I S P ET TA L A S UA NAT

8in1 MINIS Nuovi snack naturali SENZA GLUTINE basso contenuto calorico senza zuccheri aggiunti

formula senza glutine

senza zuccheri aggiunti

magro

www.8in1.eu 28


l’angolo della lettura

PARLA CON IL TUO CANE

C. A.

F

rutto di venticinque anni di esperienza, il “metodo d’addestramento dolce” di Jan Fennell, invece di basarsi sul meccanismo degli ordini e sul principio di totale obbedienza del cane al padrone, propone di imparare ad ascoltare e a farsi ascoltare, in una parola a “comunicare” con il proprio amico a quattro zampe, pur senza rinunciare ad alcuni aspetti del classico rapporto uomo-animale. Ricco di aneddoti e fotografie, che rendono il metodo accessibile a tutti, il volume si offre come una vera e propria guida all’addestramento che potrà aiutare chiunque a stabilire con il proprio cane un rapporto equilibrato, un’amicizia duratura e gratificante per entrambi.

• Jan Fennell • 175 pagine 29


Qui demas

Una canzone per Pet e molto altro…

S

ettembre è stato un mese ricco di novità e di begli eventi per Giulius! La nostra pagina Facebook è a dir poco esplosa di interazioni e di commenti e questo ci ha riempito di gioia. È tutto cominciato quando abbiamo deciso di far partire un

contest che coinvolgesse tutti i nostri follower e i loro amici, dal titolo “Una canzone per Pet”, che ha avuto come obiettivo quello di scegliere dodici foto emozionanti degli amici a quattro zampe dei nostri follower con la didascalia di una canzone d’amore che esprimesse il sentimento per i loro pelosetti. Il contest è piaciuto molto e i follower si sono veramente impegnati! 30

Pamela Sales


Qui demas Ci sono arrivate foto di cani e gatti, ma anche di conigli e di altri pelosetti, che ci hanno fatto divertire ed emozionare. Le foto che hanno avuto più like verranno pubblicate sul calendario di Giulius del 2018 e i primi tre vincitori avranno a disposizione dei buoni da utilizzare sul nostro shop online o presso i nostri punti vendita. Ma non finisce qui. Il 23 settembre si è anche tenuta, presso il megastore di Saxa Rubra, la festa di compleanno del negozio, un anno di attività e di grandi soddisfazioni e questo grazie alla coinvolgente partecipazione di tutti i nostri clienti. L’evento su Facebook ha avuto una grande risposta e in molti ci hanno premiato per il lavoro fatto in questo anno. Non sono mancati i nostri consueti consigli e news sul mondo degli animali: sul Blog di giulius.com si possono trovare spunti di vario genere, dal nome che possiamo dare al pelosetto, ad alcune indicazioni sull’alimentazione. Se vuoi anche tu partecipare ad uno dei nostri contest o conoscere il mondo Giulius, visita il nostro BLOG su www.giulius.com e dai un’occhiata alla pagina FACEBOOK@GIULIUSPETSHOP.IT. Ti aspettiamo! 31


PET QUIZ

Pet quiz 1. L’ivermectina è utilizzata nella corso di malattie: a virali b batteriche c parassiatrie

2. La colecistite è un’infiammazione di: a orecchio medio b cistifellea c colon

3. Il metacarpo fa parte di: a arto anteriore b spalla c arto posteriore

4. La giardia nel cane è un parassita di: a fegato b intestino c cuore

5. Una carenza di ferro può causare la comparsa di: a anemia b minore capacità visiva c degenerazione epatica

6. Il bobtail è un cane di taglia : a piccola b grande c media

7. I monociti si trovano nel :

a tendine b sangue rc rene

8. Il liquido sinoviale si trova in : a cavità addominale b cavità articolare c cavità toracica

Le risposte corrette: 1c 2)b 3)a 4)b 5)a 6)b 7)b 8)b 32


iI prossimi eventi nei nostri negozi

2.10 EUKANUBA - (Appia - Saxa rubra - Testa di Lepre) 6.10 FARMINA - (Appia - Saxa rubra - Testa di Lepre) 7.10 TRAINER - (Appia - Saxa rubra - Testa di Lepre) 7.10 VEBIX - (Appia - Saxa rubra) 9.10 CONAGIT GIUNTINI - (Saxa Rubra) 12.10 DORADO - (Saxa Rubra) 13.10 ROYAL CANIN - (Appia - Saxa rubra - Testa di Lepre) 14.10 HILLS - (Appia - Saxa rubra - Testa di Lepre) 14.10 Union bio - (Appia) 18.10 SANYPET - (Appia) 20.10 VALPET - (Appia - Saxa rubra - Testa di Lepre) 21.10 MARPET - (Appia - Saxa rubra - Testa di Lepre) 27.10 CONAGIT GIUNTINI - (Appia) 27.10 MARS DENTASTIX - (Appia) 28.10 SANYPET - (Saxa Rubra) 28.10 ROYAL CANIN - (Appia) 28.10 MARS DENTASTIX - (Appia) 30.10 EUKANUBA - (Appia - Saxa rubra - Testa di Lepre) - Le date potranno subire variazioni Appia: Circonvallazione Orientale, 4692 - Roma Testa di Lepre: Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 - Fiumicino (RM) Saxa Rubra: Via Carlo Emery, 135 - ROma 33

E zine giulius Anno 5 N° 10