Page 1

e-zine

l’amico degli animali

La prima rivista multimediale sul mondo Pet

N. 05 - Maggio 2017

Salute animale

Il laser per la cura dei pet

Qui Demas

Mi prendo cura di te

L’angolo della lettura

Il gatto che insegnava a essere felici


Sommario

.............................. Alimentazione pag 4 Il kiwi: un frutto dalle tante virtù

Angolo cane

16

Salute animale pag 6 - 12 Il laser per la cura dei pet Immunodeficienza felina: una malattia pericolosa La visita oculistica Osteocondrite dissecante nel cane Otite parassitaria: un problema frequente L’esperto risponde pag 14 Un pericolo versamento: il piotorace Angolo cane pag 16 - 18 I cani percepiscono i tumori grazie al fiuto Jet cane guida per non vedenti salva un bambino Mi-Lu cerbiatto adottato da una coppia di cani

Angolo gatto

22

Angolo gatto pag 22 Il taglio delle unghie nel gatto Curiosità pag 24 - 25 Londra ed i falchi In casa i gatti possono essere esposti a sostanze ignifughe Curiosità

L’angolo della lettura pag 27 - 28 Cane no problem. Come riconoscere e risolvere i problemi di comportamento del cane Il gatto che insegnava ad essere felici

24

Qui Demas pag 29 Mi prendo cura di te Pet quiz pag 30 l’amico degli animali EDITORE

Demas Srl - Cir.ne Orientale 4692 00178 - Roma - Tel. 06.41.79.05 info@demas.it - www.demas.it

Giulius E-zine - Giornale On line Punti Vendita Via Carlo Emery, 135 - 00188 Roma Tel. 06.41.79.05.500 Circonvallazione Orientale, 4692 – 00178 Roma Tel. 06.41.79.05 LUN - SAB 09.00 -19.00 Orario continuato Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 – 00054 Fiumicino (RM) Tel. 06.41.79.05.500 LUN - SAB 09.00 - 13:00 14:00 - 18:00

2

Per visualizzare e scaricare il magazine è necessario aver installato Adobe Reader (download gratuito dal sito www.adobe.com).

LEGENDA Torna all’Homepage Clicca sulla freccia per vedere i link esterni


3


alimentazione

IL KIWI

UN FRUTTO DALLE TANTE VIRTù

è

A. C.

un frutto che viene da lontano: la Cina. Era un prodotto della terra riservato ad un consumo privilegiato della corte o di classi altolocate. Come è avvenuto per altri frutti o verdure è giunto in Europa alla fine del 1800 sia dalla Cina, ma anche all’inizio del 900 dalla Nuova Zelanda, terra dal clima favorevole alla sua coltivazione. Il nome deriva proprio da quello dell’uccello simbolo della Nuova Zelanda. I kiwi sono raccolti precocemente, si conservano bene per un periodo variabile dai 4 ai 6 mesi, ad una temperatura compresa fra -1 e 0 C°, ad un’umidità del 98%. Tale caratteristica consente di poterli comprare ancora duretti e farli maturare in casa per consumarli a seconda delle esigenze personali.Si tratta di frutti particolarmente ricchi di Vitamina C: 85 mg/100g a fronte delle 50-60 mg contenute in arance, limoni o pompelmi. Elevata anche la presenza di fibre solubili ed insolubili. I kiwi contengono poi: calcio e fosforo, ferro, potassio e magnesio. Gli zuccheri in essi contenuti sono semplici e più precisamente composti da fruttosio. Ha un basso apporto calorico.

4


www.foschigroup.com

L’azienda Foschi è presente da più di 100 anni nel mondo del Veterinario, fornendo tutte le attrezzature necessarie per curare al meglio i nostri amici animali. Con l’obiettivo di essere il più possibile vicina alle esigenze dei Veterinari e garantire il miglior servizio.

Più di 20.000 articoli Fidelity card gratuita con importanti sconti Customer service dedicato Assistenza tecnica in tutta Italia Corsi di formazione Consegna rapida e sicura Foschi Srl Via di Salone, 132 00131 Roma Tel: +39 06 98263800 Fax +39 06 98263899 info@foschigroup.com

Per informazioni, preventivi e ordini puoi contattarci al numero +39 06 417.905.800 o inviare un’email a 5 preventivi@foschigroup.com o a ordinivet@foschigroup.com


salute animale

Il Laser per la cura dei PET

L

Area Ricerca e Sviluppo Foschi S.r.l

eL’applicazione della tecnologia laser in campo medico risale agli anni ’60, mentre nel settore veterinario l’utilizzo della luce laser trova i suoi primi utilizzi a partire dagli ultimi anni ‘80. Esistono innumerevoli tipi di laser con diverse caratteristiche e tipologie di utilizzo, sopratutto in Medicina Umana. Per quanto riguarda la medicina veterinaria sono maggiormente impiegati tre tipi di laser come: laser a C02, laser a Diodo e anche se in minor parte il laser Nd:YAG. Il laser può essere utilizzato per la chirurgia, la terapia antidolorifica e la biostimolazione dei tessuti. Questi tre laser hanno diverse caratteristiche, il laser a C02 è indicato per la chirurgia della cute, il laser Nd YAG per le lesioni vascolari cutanee mentre il laser a Diodo sia per la chirurgia dei tessuti molli sia per eseguire terapie antidolorifiche e di biostimolazione. Per quanto riguarda la chirurgia il laser taglia, coagula e cauterizza. Molteplici le sue applicazioni, come: • chirurgia del cavo orale • plastica delle narici • chirurgia dell’orecchio • chirurgia dermatologica • chirurgia degli animali esotici (sopratutto il laser a diodo)

6


salute animale • chirurgie oculari • castrazioni • chirurgia addominale • chirurgia perineale Altro campo innovativo di applicazione è rappresentato dalla chirurgia laser endoscopica. La luce laser può essere usata nelle terapie antidolorifiche e di biostimolazione con azione anti-infiammatoria, anti-edemigena, antisettica. Il laser ci permette di trattare ferite chirurgiche, piaghe da decubito, dermatiti piogranulomatose, dermatiti da leccamento, ustioni, artriti, artrosi, miopatie, neuropatie. Inoltre, il laser è impiegato nel trattamento postoperatorio delle fratture per accelerare la mineralizzazione ossea. L’utilizzo del laser in veterinaria presenta molti vantaggi come la mini invasività, minore sanguinamento durante gli interventi e minore disagio nel periodo post-operatorio e diminuito tempo di convalescenza del paziente. Gli svantaggi sono pochi e quasi sempre legati ad inesperienza dell’operatore, per cui fondamentale un adeguato addestramento del professionista.

7


salute animale

IMMUNODEFICIENZA FELINA UNA MALATTIA PERICOLOSA

I

A. C.

l virus dell’immunodeficienza felina (FIV) infetta e distrugge gradualmente popolazioni selezionate di cellule dell’organismo deputate alla salvaguardia immunologica, inducendo la comparsa di una sindrome da immunodeficienza, caratterizzata da infezioni croniche ricorrenti. L’infezione permane per tutta la vita ed è fatale. Essa progredisce in maniera variabile, il 20% circa dei gatti FIV positivi viene a morte nell’arco dei primi due anni dalla diagnosi; più del 50% dei gatti, invece, resta asintomatico durante lo stesso periodo. Una volta che l’infezione si manifesta clinicamente, il tempo medio di sopravvivenza è di circa 1 anno. Il FIV è ubiquitario, può infettare gatti di tutte le età specialmente al di sopra dei 5 anni, sono più colpiti i maschi rispetto alle femmine per la loro maggiore aggressività e tendenza a vagabondare ed i soggetti che sono custoditi in gruppi numerosi o che vengono frequentemente a contatto con altri gatti. I gattini possono risultare sieropositivi per la trasmissione passiva di anticorpi specifici dalla madre. Il FIV è eliminato attraverso la saliva e trasmesso principalmente per inoculazione diretta mediante il morso durante le lotte per il territorio oppure attraverso la trasfusione di sangue contaminato. Le lesioni si aggravano nel tempo a seconda dell’evoluzione della malattia. Sebbene la FIV non sia curabile, i gatti asintomatici possono vivere per anni prima di sviluppare i sintomi clinici ed i gatti sintomatici possono giovare di una terapia di supporto prolungata nel tempo. La terapia generale di supporto si basa sul trattamento delle infezioni secondarie e quindi sull’impiego di antibiotici, di fluidi, di un adeguato regime dietetico. Ai fini della prevenzione può essere opportuno di consigliare al proprietario del gatto di non lasciarlo vagare liberamente, di castrare i soggetti maschi.

8


Gusto e benessere, della tradizione mediterranea.

con

La Ric della Vetta ita

I b uon i amici d ingredienti el bene ssere

Sapori italiani garantiti, materie prime fresche e disidratate, gluten free o grain free: Italian Way conquisterĂ cane e gatto con La Ricetta della Vita, connubio di gusto e proprietĂ  beneďŹ che. Per prenderci cura di loro, come di noi stessi.

ItalianWay Pet www.italianwaypet.it

9


salute animale

la visita oculistica A. Ciorba

N

on è infrequente che cani o gatti siano portati nell’ambulatorio veterinario per una visita oculistica. è importante seguire una corretta impostazione per una visita oculistica di base, anche se l’esame dell’occhio dovrebbe essere sempre eseguito nell’ambito di una visita clinica generale. Per esami che richiedono approfondimenti strumentali od interventi mirati sarà opportuno chiedere l’intervento di veterinari esperti nel settore specifico. La visita deve essere preceduta da una raccolta accurata sia della storia del paziente (anamnesi recente e remota) sia di quella concernente specificatamente gli occhi. • L’anamnesi generale deve prendere in considerazione: la razza del soggetto in esame, dato che si possono avere patologie oculari su base ereditaria; l’età, dal momento che in un soggetto anziano può frequentemente comparire una cataratta, mentre nei giovani si possono presentare problemi a carico della palpebra, il sesso; lo stato di salute in generale; l’eventuale assunzione di farmaci; la provenienza dell’animale; l’ambiente in cui vive; ecc. • L’anamnesi oftalmologica deve prendere in considerazione il motivo per il quale l’animale è portato in ambulatorio come ad esempio la presenza di lacrimazione, un occhio chiuso, un cambiamento di colore dell’occhio; il tempo di insorgenza del problema; se la lesione è mono o bilaterale; se l’animale ha avuto già problemi oculari. • Nella valutazione della capacità visiva si presterà attenzione a come l’animale si orienta nella sala visita sia alla luce sia nella penombra; a come reagisce alla minaccia. Un gesto di minaccia provoca la chiusura della palpebra ed una leggera retrazione dell’occhio per una reazione del cervello e del nervo ottico. • Saranno poi valutati vari riflessi quali: l’abbagliamento, illuminando alternativamente i due occhi con una fonte luminosa intensa; il riflesso palpebrale, toccando delicatamente la cute della palpebra al centro e di lato si stimola la sua chiusura; il riflesso corneale, la sua sensibilità si determina mediante chiusura delle palpebre in risposta ad uno stimolo con le dita. • Può anche essere eseguito l’esame dell’apparato naso – lacrimale, cercando di determinare la componente acquosa del film lacrimale, la valutazione della pervietà dell’apparato naso – lacrimale con lo scopo di accertare un normale deflusso da parte dei dotti. • Altro test di rilievo è rappresentato dalla misurazione della pressione all’interno dell’occhio, eseguita utilizzando una specifica strumentazione, che è appoggiata sulla cornea, previa applicazione di una goccia di anestetico. • Da prendere in esame sono anche la conformazione, la posizione ed il movimento delle palpebre e lo stato della congiuntiva. Per quest’ultima di rilievo è apprezzarne il colore, l’eventuale presenza di corpi estranei o di secrezioni anomale.

Clicca sul titolo per vedere il video 10 10


salute animale

OSTEOCONDRITE DISSECANTE NEL CANE

L

C. A.

’Osteocondrite Dissecante del cane o OCD è una malattia tipica del cane in accrescimento, ha un’incidenza maggiore in cani di razza di taglia media e grande, ma è osservata anche negli incroci. Si manifesta intorno ai 5-6 mesi di età con una zoppia a carico di uno o di entrambi gli arti anteriori. La zoppia può essere facilmente riconoscibile quando il problema è relativo ad un singolo arto e può peggiorare dopo lo sforzo fisico, quando invece l’OCD coinvolge entrambi gli arti, la manifestazione clinica può essere più subdola con: svogliatezza nel movimento, andatura a piccoli passi e spostamento del peso sui posteriori. è Interessata la cartilagine della testa dell’omero che durante il suo sviluppo si ispessisce, si indebolisce e si stacca. Il danno a carico della cartilagine provoca dolore e un’infiammazione a carico di tutta l’articolazione della spalla e delle sue strutture tendinee e legamentose. La diagnosi è clinica e radiografica. Il trattamento preferenziale è chirurgico. L’intervento è realizzato con tecnica mininvasiva con l’ausilio di un artroscopio e di strumentario dedicato. L’artroscopia consente una più rapida guarigione, ridotti tempi di recupero e la possibilità di trattare due articolazioni nella stessa seduta.

11 11


salute animale

OTITE PARASSITARIA

UN PROBLEMA FREQUENTE

A

A. C.

ffezione di natura parassitaria,contagiosa, provocata da un acaro che in condizioni normali vive nel condotto dell’orecchio e sulla pelle di cane e gatto. Sono spesso colpiti animali in giovane età.

Nel cane provoca la comparsa di intenso prurito con presenza di croste , arrossamento locale, produzione di un secreto brunastro. Le lesioni possono non solo coinvolgere l’orecchio, ma anche interessare parti del corpo come il collo, il dorso o la coda. Nel gattino questo acaro può scatenare una forma pruriginosa, mentre nel soggetto adulto può mancare il sintomo prurito. è facilmente intuibile come l’intenso prurito indotto nell’animale porti come conseguenza che si possano creare lesioni cutanee provocate dalla stessa azione dell’intenso grattamento. Per una diagnosi di certezza ci si dovrà naturalmente affidare all’opera del nostro veterinario di fiducia. Le norme terapeutiche in generale comportano la rimozione di detriti, peli, secreto accumulato nell’orecchio tramite l’uso di un detergente auricolare o, qualora il veterinario lo ritenga opportuno, l’esecuzione di un lavaggio dell’orecchio, dopo avere sedato l’animale. In loco si potrà applicare un prodotto ad azione antiacaro per un tempo adeguato. Dovrà essere presa in considerazione la possibilità di effettuare un trattamento antiacaro, ripetuto nel tempo, anche a carico dell’intera superficie corporea. 12 12


13 13


l’esperto risponde

UN PERICOLOSO VERSAMENTO: IL PIOTORACE

I

Prof. A. Ciorba

l mio cane pastore tedesco, di sette anni ha avuto un piotorace. è stato un problema serio, ma alla fine il mio bel compagno a 4 zampe ce l’ha fatta. Mi farebbe piacere avere da lei qualche informazione in più su questa forma patologica. Giovanna M. (Potenza)

S

ia nel cane sia nel gatto è possibile diagnosticare la presenza di un versamento all’interno della cavità toracica. Molte volte la causa di un tale processo patologico è da mettere in relazione con un’infiammazione delle pleure, la quale provoca nell’animale colpito una respirazione rapida e superficiale, dolore a livello del torace, tosse secca. Nella valutazione della gravità della pleurite particolare attenzione deve essere posta al tipo di versamento. Un versamento accompagnato da una consistente quantità di pus (detto in termini medici piotorace) è generalmente conseguente ad un’infezione provocata da germi o funghi. La contaminazione da germi è generalmente conseguente ad una ferita penetrante, corpi estranei che migrano all’interno dell’organismo animale, perforazione dell’esofago, estensione di polmoniti, setticemie. Il piotorace si osserva con maggiore frequenza in cani adulti di grossa taglia e gatti meticci, adulti, maschi. Le infiammazioni della pleura, compreso il piotorace, sono patologie a decorso subdolo, perché l’animale è bene spesso portato dal medico veterinario quando la situazione clinica è già in stato avanzato. La diagnosi di piotorace passa attraverso una serie di accertamenti clinici. Un processo patologico di tale rilievo e generalmente aggressivo va affrontato in maniera decisa, rapida, tenendo conto che la prognosi è riservata. L’animale colpito andrà trattato con fluidi per via endovenosa (terapia reidratante) e con antibiotici, eventualmente anche questi per via endovenosa. L’uso di questa via di somministrazione molto spesso è preferita in quanto consente di prevenire la comparsa di setticemie. Dopo questa terapia di attacco si potrà continuare la terapia con antibiotici per via orale, tenendo presente che la cura dovrà essere prolungata per più settimane. Fondamentale è procedere all’aspirazione del liquido formatosi all’interno del torace ed alla contemporanea lenta e graduale introduzione di un fluido con lo scopo di realizzare una sorta di lavaggio delle pleure. Nel caso in cui il processo patologico sia cronicizzato si dovrà ricorrere ad un intervento chirurgico per liberare le pleure dall’eventuale formazione di aderenze.

14


Leader nella distribuzione veterinaria in Italia

DOVE L’ECCELLENZA È IL VALORE PIÙ SEMPLICE

FIDUCIA PROFESSIONALITÀ DISPONIBILITÀ

WWW.DEMAS.IT

DEMAS SRL VIA DI SALONE, 132 - 00131 ROMA - SEGRETERIA: 06 417905

15


Angolo cane

I CANI PERCEPIREBBERO I TUMORI GRAZIE AL FIUTO?

L

A.C.

a superficie olfattoria di un cane di taglia media è pari a 150 cmq contro i 2 – 4 cmq dell’uomo. La potenza olfattiva dipende anche dal numero delle cellule recettive per cmq che nell’uomo sono circa 5 milioni mentre ad esempio in pastore tedesco sono oltre 120 milioni. Sembra che i cani siano in grado di distinguere 12 odori contemporaneamente ed identificare una sostanza chimica diluita sino a 10 milioni di volte. Un’indagine realizzata in California mette in evidenza come l’olfatto dei cani, nel rivelare un tumore allo stadio iniziale, possa essere più preciso di un esame di laboratorio. Il primo cane”sniffatore” è stato Trudi, un dalmata che ha salvato la vita alla sua padrona scoprendo un melanoma. La descrizione di questo episodio su una rivista internazionale ha dato il via ad una serie di segnalazioni analoghe. Successivamente, per esempio, è stato il turno di un cane labrador che aveva puntato un eczema che affliggeva il suo padrone da 18 anni e che aveva iniziato a trasformarsi in un tumore cutaneo. In seguito è arrivata la conferma scientifica che per scoprire una neoplasia in fase precoce può essere d’aiuto il fiuto dei cani. In un accurato studio eseguito in California cinque cani sono stati addestrati, per tre settimane, a distinguere campioni di fiato emesso da persone sane o da malati di cancro (al polmone o al seno) ed a sedersi solo di fronte a quello di questi ultimi. Quindi si è passati alla fase sperimentale: gli animali sono stati posti a confronto con 55 campioni di aria espirata da malati di tumore polmonare, 31 fiale di donne con tumore al seno e con 83 provette con aria emessa da volontari sani. I malati non avevano ancora assunto farmaci antitumorali, che avrebbero potuto conferire al fiato odori specifici, e nessuno degli sperimentatori sapeva quale fiala il cane stava annusando. Le prove sono state ripetute nove volte, e alla fine il risultato è stato sorprendente: i cani hanno reagito correttamente nel 90 per cento dei casi, e questo valore è rimasto tale anche dopo che i dati sono stati corretti in base al sesso, all’età, all’abitudine al fumo e così via. è noto che le cellule tumorali contengono concentrazioni particolarmente elevate di sostanze organiche che, proprio perché in proporzioni diverse rispetto a quelle presenti nei campioni di persone sane, possono essere riconosciute dallo straordinario olfatto canino. Altre sperimentazioni sono state avviate nel mondo, ma ancora una volta i nostri amici a quattro zampe ci stupiscono per le loro proprietà inesplorate. 16


Angolo cane

Jet cane guida per non vedenti salva un bambino

G

a cura di Agnese Monaco http://agnesemonaco.altervista.org www.facebook.com/AgneseMonacoOfficial

ran Bretagna – 2013 – Manchester, in questa storia i protagonisti principali sono Jet, un bellissimo esemplare di labrador femmina e Jacob. Jet è un cane guida per non vedenti che stava conducendo la sua padrona Jessica Cowley, una donna parzialmente cieca, mentre stavano attraversando vicino all’entrata di un parcheggio, proprio in quel preciso istante, stavano passando una mamma con con il suo bimbo Jacob in carrozzina. Dal parking intanto un veicolo fuori controllo stava per investirli. Jet intuendo il pericolo, si liberò dal guinzaglio e correndo spinse la carrozzina fuori dalla traiettoria del veicolo impazzito. Per poi tornare dalla sua Jessica. Grazie al suo eroico gesto, il piccolo si è salvato. I medici di una clinica veterinaria hanno poi prestato i primi soccorsi alla splendida cagnolona. Quando finalmente ha rivisto la sua mamma umana, si è lanciata verso di lei riempendola di leccatine sul viso. Tutto è finito a lieto fine con qualche lieve ecchimosi e tanta paura. Fonti: dailymail

17


Angolo cane

Mi-lu Cerbiatto adottato da una coppia di cani

G

a cura di Agnese Monaco http://agnesemonaco.altervista.org www.facebook.com/AgneseMonacoOfficial

ran Bretagna - Safari Park Knowsley – Merseyside. Questa è una storia molto particolare, tratta di un cerbiatto e di una coppia di golden retriver. Il cerbiatto Mi-lu fu rifiutato dalla madre naturale, era uno dei primi due gemelli di “cervo di padre David”, una specie scampata di misura all’estinzione, mai nati in cattività. Si presume che la mamma lo abbia rifiutato credendo di aspettare un solo figlio. Il cucciolo, come si vede anche dalla foto, trovò in una fantastica coppia di cani, i genitori adottivi che lo hanno curato, propriamente come un figlio, come si evince anche dalla foto. Forse i miracoli accadono, forse le favole esistono, questa potrebbe essere l’esempio! Fonti: repubblica.it/

18


Ph: Sergei Sarakhanov

milkadv.it

camon.it

Ad a

per cani e tto

tti ga

en zion atur te

e al

Pro

PROTEGGERLi TI VIENE NATURAL E. ANCHE A NOI.

Protectionline

La linea Camon® all’Olio di Neem, un aiuto naturale contro insetti e parassiti. Per la salute del tuo amico a quattro zampe, Camon ha creato una linea di prodotti dall’efficacia e sicurezza testate. Una gamma completa, a base di Olio di Neem: l’estratto naturale più sgradito a insetti e parassiti. Scopri tutti i prodotti su camon.it

19

19


LEI È ARRIVATA: MA NOI (E I NOSTRI AMICI ANIMALI) SIAMO PRONTI?

L

a stagione primaverile sta tornando protagonista gradita…in particolare per noi amanti degli animali! Infatti l’allungarsi delle giornate e le temperature, decisamente più miti, stimolano la voglia di passare più tempo all’aria aperta con i nostri pet friends. Ma siamo consapevoli dei rischi che queste pur salutari pratiche possono avere per i nostri inseparabili quattrozampe? Insetti e parassiti come zanzare, pulci, zecche, pidocchi e flebotomi possono colpire soprattutto nei mesi più caldi, mettendo a serio repentaglio la loro salute. Per questo proteggere i nostri animali non è un optional…ma una necessità!

PROTEZIONE SÌ: MA COME? Esistono in commercio diversi prodotti di origine chimica pensati per proteggere i nostri animali domestici ma le loro alternative naturali sono sempre più riconosciute: esse, infatti, contribuiscono alla protezione dell’animale in modo, appunto, naturale e nel rispetto dell’ambiente. E tra gli estratti vegetali più conosciuti in questo senso l’olio di Neem, estratto dall’albero omonimo originario dell’India, è senza dubbio tra i più importanti. L’OLIO DI NEEM: UNA FORZA…DALLA NATURA! L’olio di Neem, in particolare quello ottenuto mediante spremitura a freddo dei semi, è risultato molto efficace nel contrastare le infestazioni dagli ospiti indesiderati. La sua forza sta nella sua complessità: i composti del Neem sono così complessi e numerosi al punto da essere pressoché impossibili da riprodurre sinteticamente. Inoltre gli effetti dei prodotti a base di Neem colpiscono “un’ampia gamma di insetti provocando su di essi effetti comportamentali e fisiologici che vanno dalla mortalità alla deterrenza al nutrimento, all’interruzione della crescita, ma anche effetti di sterilizzazione, disturbo dell’accoppiamento, inibizione della deposizione delle uova”!


I NUMEROSI VANTAGGI DI UNA DIFESA NATURALE. Pur richiedendo richiedono una costanza e frequenza di somministrazione maggiore rispetto ai rimedi chimici, oltre che una tempistica leggermente più lunga per valutarne i risultati, sono numerosi i “plus” dei prodotti naturali: • si possono utilizzare per lunghi periodi; • non comportano rischi di sovradosaggio o controindicazioni; • sono sicuri e possono per questo essere utilizzati anche in ambienti domestici che vedano la compresenza di bambini e animali; • si possono utilizzare in sinergia tra loro (ad esempio applicando una fialetta spot-on insieme ad un collare e uno spray) e possono essere associati anche ad un prodotto chimico per rafforzarne l’efficacia. • Insomma, se costituiti da materie prime di alta qualità, i prodotti naturali possono essere una valida alternativa ai rimedi chimici in diverse situazioni, considerando inoltre che sempre più spesso gli esperti segnalano fenomeni di resistenza dei parassiti nei confronti dei prodotti di sintesi. PROTEGGERSI È NATURALE, SOPRATTUTTO IN PRIMAVERA! L’olio di Neem è la vera forza di Protection line di Camon, una linea composta da lozioni protettive e shampoo, fiale e collari barriera per cani e gatti, medagliette protettive, diffusori ed elettroemanatori per ambienti, una lozione per orecchie, Nemastop, il mangime complementare per cani e gatti e Leis Collar, Leispray e Leistabs e le salviette Leis, tutti prodotti particolarmente sgraditi a zanzare e flebotomi. La qualità e la purezza dell’Olio di Neem, il valore della gamma più completa con prodotti specifici per cane, gatto, cavallo, per gli ambienti domestici e il vantaggio di poter utilizzare i prodotti Protection line anche su animali non convenzionali come conigli, furetti ed uccelli rendono questa linea la risposta naturale al nostro bisogno di sicurezza e all’esigenza di protezione dall’aggressione degli ospiti indesiderati. E buona primavera…a tutti!


angolo gatto

I

Il taglio delle unghie nel gatto

A. C.

l gatto possiede unghie retrattili a crescita continua, che mantiene in buone condizioni “affilandole” sui tronchi degli alberi o, in mancanza di questi, sui mobili di casa. I gatti che non hanno l’opportunità di uscire all’aperto possono provocare danni in casa. A ciò si può in parte ovviare lasciando a disposizione del gatto appositi graffiatoi, in vendita ad esempio presso i negozi Giulius, ma anche accorciando periodicamente la punta delle unghie. Anche nel gatto anziano può essere consigliabile spuntare periodicamente le unghie se si allungano troppo. Se eseguito correttamente, il taglio delle unghie è indolore. Si dovrà avere l’avvertenza di non tagliare la parte rosa dove sono situati vasi sanguigni e nervi. La prima volta si può chiedere al veterinario di farsi indicare le modalità di esecuzione. Si deve impiegare un apposito tagliaunghie per gatti.

Con una mano si afferra la zampa in modo che il pollice sia sul dorso della zampa e le altre dita sotto; una leggera compressione su ciascun dito fa estendere l’unghia, rendendola più visibile. Osservandola da vicino si vede chiaramente la differenza tra la parte rosa, che contiene i vasi e i nervi, e quella bianca, senza vasi, che può essere tagliata a un paio di millimetri di distanza dalla parte vascolarizzata. Se il gatto è restio a farsi fare questo trattamento, è possibile tagliare solo una o due unghie al giorno, fino a completare l’operazione. Si può anche approfittare del momento in cui il gatto è addormentato, agendo con molta delicatezza.

22

22


Gra in TM

Fre e

Non dovrai più andare IN CAPO AL MONDO per trovare gli INGREDIENTI PIÙ PULITI per il benessere del tuo cane. L’ABBIAMO FATTO NOI

AL TUO POSTO!

LEGEND ALL LIFE SMALL è un alimento studiato appositamente per cani di piccola taglia, grain free e monoproteico, ricco di acciughe lavorate intere e pescate in mare aperto. 0UNYLKPLU[PW\SP[PV[[LU\[PKHMVU[PIPVSVNPJHTLU[LW\YLHZZVJPH[PHSS»LMÄJHJPHKLNSPLZ[YH[[P Ä[V[LYHWPJPWLYPSILULZZLYLKLS[\VJHUL Scopri tutta la linea LEGEND! Squisiti UMIDI e SNACK made in Iceland per un Programma Nutrizionale

NDO IN

MO

seguici su facebook

TE

23

www.forza10.com

O LE PR

MADE IN ITALY

IN ICEL DE

D‹ AN

‹MA

Integrato

E

P IÙ PULIT E

AL


curiosità

LONDRA ed I FALCHI

N

A. C.

ella capitale del Regno Unito ne vivono una trentina di coppie. Questi volatili che superano i 320 chilometri all’ora si occupano di dare la caccia a piccioni, gabbiani, uccelli migratori e anche ai coloratissimi parrocchetti. Se da un lato gli animalisti hanno lamentato il loro utilizzo per tale fine, dall’altro è nata la «London Peregrine Partnership». I volontari dell’ associazione si occupano di monitorare i nidi, controllare che i pulcini siano protetti dai bracconieri e venduti sul mercato illegale degli animali selvatici, e mettere al riparo i piccoli dalle volpi. I falchi che stanno ripopolando l’Inghilterra stanno creando anche qualche disagio. Molti dei nidi sono nati su antenne e ripetitori. In virtù di una legge del 1981, il «Wildlife and Countryside Act», è vietato importunare in qualsiasi modo gli uccelli impegnati nella nidificazione. Le compagnie telefoniche, come ha già denunciato Vodafone, non possono far altro che aspettare che i tralicci siano abbandonati.

24


curiosità

In casa i gatti possono essere esposti a sostanze ignifughe

I

A. C.

gatti di casa sono esposti a diversi agenti chimici presenti negli oggetti elettronici e nei mobili, sostanze che diventano polveri e possono avere conseguenze negative sulla loro salute e perché no anche di bambini ove presenti . Ciò è frutto di uno studio dell’Università di Stoccolma. I ricercatori avevano evidenziato in precedenza la presenza in alte concentrazioni di particolari sostanze chimiche - i ritardanti di fiamma bromurati, sostanze che aggiunte ad altre evitano che prendano fuoco - in gatti che avevano sviluppato una forma di ipertiroidismo. Nuovi rilievi in gatti sani hanno stabilito che queste sostanze chimiche derivano da polveri presenti in casa. I ritardanti di fiamma bromurati riscontrati nei gatti, secondo gli scienziati, agiscono come «disturbatori endocrini» e quindi ripercuotersi sulla funzionalità di ghiandole dell’organismo animale ed umano. Si tratta di sostanze che sono aggiunte a tessuti, mobili e apparecchiature elettroniche per evitare che tali materiali prendano fuoco. Alcune sono state vietate proprio perché rischiose per la salute, ma si sottolinea come persistano nell’ambiente e possano essere rilasciate anche dopo molti anni. 

25


O

U R A. AMA I L TU O AN I MALE, R I S P ET TA L A S UA NAT

asticabile om ss

+

ca rne di

8in1 DELIGHTS

pollo

Lo snack unico e brevettato con pelle bovina di alta qualità che avvolge vera carne di pollo disidratata. L’odore e la vista del pollo stimolano il cane ad arrivare alla carne contenuta all’interno della pelle masticabile, tenendolo occupato a lungo ed evitando fastidiosi avanzi. L’uso regolare degli ossi DELIGHTS aiuta a rinforzare denti e gengive e a ridurre la formazione del tartaro. • Solo il 2% di grassi • Privi di coloranti artificiali e aromi aggiunti • Disponibili in diversi formati • Disponibili anche nella versione Delights Beef, con carne di manzo, e Delights Strong, ideali per cani dalla masticazione forte

www.8in1.it


l’angolo della lettura

Cane no problem. Come riconoscere e risolvere i problemi di comportamento del cane

L

• Autore: William E. Campbell • Editore: Edizioni Altea • Pagine: 308 p., ill., Rilegato

C. A.

a prima edizione di questo libro uscì nel 1981. Nel corso dei suoi anni di lavoro Campbell si è accorto di quanta disinformazione o conoscenze errate sono spesso trasmesse dai media, dai libri o dai corsi di addestramento. Ha così sentito l’esigenza di aggiornare la letteratura sul comportamento animale. “Cane no problem” spiega come il rapporto errato cane/proprietario può essere causa di atteggiamenti negativi e sgradevoli. Campbell mostra al lettore quali sono gli strumenti necessari per risolvere efficientemente i diversi problemi comportamentali, spiegando le cause di ogni comportamento errato. Un libro che, partendo da basi scientifiche, aiuta il proprietario nella diagnosi e nella soluzione di qualsiasi problema comportamentale, valido per qualsiasi cane, di ogni razza e di ogni età.

27


l’angolo della lettura

Il gatto che insegnava a essere felici

P

C. A.

er un gatto come Alfie non esiste niente di meglio che scorrazzare per i giardini di Edgar Road. Gli abitanti del quartiere lo accudiscono come una vera famiglia. Alfie ha un dono unico: è in grado di ascoltare i bisogni inconfessati. Solo lui ha capito che Claire vorrebbe tanto avere un figlio e che il piccolo Aleksy ha problemi a scuola. Alfie è lì per aiutarli e insegnare loro a cercare di nuovo la felicità. Ma all’improvviso nella via arrivano nuovi vicini i cui movimenti appaiono sospetti: hanno traslocato di notte e non fanno amicizia con nessuno. L’armonia del quartiere è in pericolo e Alfie deve fare qualcosa. Eppure loro provano di tutto per tenerlo lontano. Soprattutto Palla di Neve, la loro affascinante gatta diffidente e dispettosa, blocca ogni suo tentativo di capire cosa sta succedendo. Alfie è convinto che dietro quegli strani atteggiamenti si nasconda solo una richiesta di aiuto. E piano piano la nuova famiglia si accorge di quanto lui sia prezioso per la loro vita. Perché Alfie sa che si deve lasciare il cuore aperto a nuovi amici, nuove avventure, nuovi incontri inaspettati. E anche all’amore, che arriva sempre quando si crede di averlo perduto per sempre. Un libro che parla al cuore, per dirgli che non bisogna aver paura di svelare i propri desideri più nascosti. • Autore: Rachel Wells • Editore: Garzanti Libri

28 28


Qui demas

MI PRENDO CURA DI TE

A

Pamela Sales

prile dolce dormire? Se questo detto è vero per molti di noi, per i nostri amici a quattro zampe la primavera è il momento di stare all’aria aperta, di giocare e rotolarsi nell’erba. Questo è anche il periodo in cui arrivano i primi parassiti. Abbiamo affrontato il tema sul nostro blog dando qualche suggerimento ai nostri lettori su come accorgersi della presenza di ospiti non graditi sui nostri pelosetti e come agire prontamente. La salute di Fido e Micia passa soprattutto dal modo in cui ci prendiamo cura di loro: l’amore è fondamentale, ma non basta. È importante che i pelosetti seguano una dieta equilibrata composta da cibi di qualità e che abbiano cure adeguate se affetti da qualche disturbo fisico. Invitiamo i nostri lettori a visitare la sezione dedicata alla parafarmacia nei nostri punti vendita di Roma, dove potranno trovare tutti i prodotti necessari per la cura completa dei loro amici. Siete curiosi di sapere quali sono le caratteristiche del pelosetto che condivide con voi le mura domestiche? Il venerdì sui social lo dedichiamo alle razze, ogni settimana una diversa, con il suo carattere e le sue necessità. Ad aprile non sono mancati gli eventi. Abbiamo condiviso sui social alcune foto della sfilata di beneficenza che si è tenuta presso l’Oasi di Fido e il cui ricavato è stato interamente devoluto all’associazione GACI, che si occupa dell’adozione dei levrieri: una giornata stupenda! Anche per questo mese sono state tante le offerte sui prodotti nei nostri punti vendita. Per seguirci ed essere sempre informato sulle novità e sulle promozioni visita la nostra pagina FACEBOOK@GIULIUSPETSHOP e scopri tutte le curiosità sul nostro BLOG all’indirizzo giulius.com. 29 29


PET QUIZ

Pet quiz 1. La pollachiuria è un anomalia della frequenza: a cardiaca b respiratoria c urinaria

2. La vita media di un canarino è di: a 10 anni b 7 mesi c 30 anni

3. Lo sfenoide è un osso di: a spalla b arto posteriore c cranio

4. La panoftalmite è un’infiammazione che colpisce: a orecchio b occhio c articolazione

5. Lo zinco è assorbito soprattutto a livello di: a stomaco b cistifellea c intestino tenue

6. I denti del cavallo maschio adulto sono pari a: a 30 b 40 c 28

7. La gravidanza della capra dura mediamente: a 195 giorni b 60 giorni c 150 giorni

8. Il succo di noni ha anche attività: a antinfiammatoria b immunostimolante c antiossidante

Le risposte corrette: 1)c 2)a 3)c 4)b 5)c 6)b 7)c 8)a 30


iI prossimi eventi nei nostri negozi

4.5 PURINA - (Saxa rubra) 5.5 SANYPET - (Saxa Rubra) 6.5 ROYAL CANIN - (Appia - Testa di Lepre -- Saxa Saxa Rubra) Rubra) 6.5 UNION BIO - (Appia) 6.5 TI pRESENTO UNA RAZZA (chihuahua) - (Saxa Rubra) Rubra) 10.5 SANYPET -- (Appia) (Appia) 11.5 AGRAS - (Appia) 12.5 hill’s - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 13.5 MARPET - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 13.5 FoRMEVET -- (Appia) (Appia) 13.5 VIRBAC - (Appia) 17.5 ALMO NATURE - (Saxa Rubra) 18.5 PURINA - (Saxa rubra) 19.5 FARMINA - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 19.5 FoRMEVET -- (Saxa (Saxa Rubra) Rubra) 20.5 MERIAL - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 20.5 TRAINER - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 24.5 ALMO NATURE - (Appia) 26.5 ROYAL CANIN - (Appia) 26.5 PURINA - (Saxa rubra) 27.5 VALPET - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 2.6 SANYPET (Appia) SANYPET - (Appia) 3.6 MERIAL - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 3.6 TRAINER - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra)

- Le date potranno subire variazioni Appia: Circonvallazione Orientale, 4692 - Roma Testa di Lepre: Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 - Fiumicino (RM) 31 Saxa Rubra: Via Carlo Emery, 135 - ROma

E zine giulius Anno 5 N° 5  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you