Page 1

e-zine

l’amico degli animali

La prima rivista multimediale sul mondo Pet

N. 1 - Gennaio 2018

PREVENZIONE

Vaccino si, Vaccino no

CURIOSITĂ

Benessere animale: attenti allo smog

QUI DEMAS

Un Natale a prova di pelosetto


Sommario

.............................. Salute animale pag 4 - 8 è l’ora di un bagno In attesa del lieto evento Anemia infettiva del gatto: una insidiosa patologia Prevenzione pag 10 - 12 Vaccino SI’ Vaccino NO

Salute animale

4

Piante invernali tossiche per i cani

La parola agli esperti pag 14 - 17 “... la gattina tossisce ancora” è ora di andare dal Veterinario Curiosità pag 22 La parola agli esperti

16

Benessere animale: attenti allo smog Il gatto tifoso del Napoli Angolo cane pag 25 Razze di cane che si ritiene soffrano meno il freddo Angolo gatto pag 27 Selkirk Rex Longhair L’angolo della lettura pag 29 Il linguaggio segreto dei cani Qui Demas pag 31 - 32 Un Natale a prova di pelosetto

Angolo gatto

Giulius Pet Shop: un’opportunità unica

27

Pet quiz pag 32

l’amico degli animali EDITORE

Demas Srl - Cir.ne Orientale 4692 00178 - Roma - Tel. 06.41.79.05 info@demas.it - www.demas.it

Giulius E-zine - Giornale On line Punti Vendita Via Carlo Emery, 135 - 00188 Roma Tel. 06.41.79.05.500 Circonvallazione Orientale, 4692 – 00178 Roma Tel. 06.41.79.05 LUN - SAB 09.00 -19.00 Orario continuato Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 – 00054 Fiumicino (RM) Tel. 06.41.79.05.500 LUN - SAB 09.00 - 13:00 14:00 - 18:00 Per visualizzare e scaricare il magazine è necessario aver installato Adobe Reader (download gratuito dal sito www.adobe.com).

LEGENDA Torna all’Homepage Clicca sulla freccia per vedere i link esterni


S

IBUTORE

Mediterranean gourmet

O

DI

TR

V

ESC LUSI

“Lasciate che il cibo sia la vostra unica medicina” — Ippocrate

Cibo Olistico cucinato con ingredienti naturali di alto valore nutritivo, che forniscono i vantaggi della fitoterapia che potenzia il sistema immunitario e migliora la salute.

FORMULA PROVITAL Una combinazione di prodotti botanici, nutrienti e prebiotici per offrire una nutrizione piu’ avanzata, per fornire adeguati livelli di antiossidanti che rafforzano il sistema immunitario e riducono così il rischio di malattie.

Ipoallergenico

Alimentazione naturale

Grain Free

Siamo il primo produttore spagnolo certificato da PETA. Non testiamo mai sugli animali nel corso di tutto il processo di sviluppo e produzione dei nostri prodotti.

Condro-protettori

Dieta di esclusione

www.gosbi.com


salute animale

è l’ORA DI UN BAGNO

S

pesso i proprietari di cani chiedono al proprio veterinario con quale frequenza devono fare il bagno al loro piccolo amico a quattro zampe. Vivere con un cane in un piccolo appartamento può far sorgere preoccupazioni di tipo igienico ed a volte l’animale può emanare odori non gradevoli. Così si può giungere a situazioni estreme nelle quali il cane è lavato e profumato ogni settimana. Non si può considerare questa una pratica positiva dal momento che può alterare il “film protettivo” cutaneo o in quanto sono impiegati prodotti non gradevoli per l’odorato del cane. Sarà quindi opportuno diradare i bagni anche se è possibile pulire spesso il mantello con prodotti reperibili in commercio con lo scopo di ridurre gli odori sgradevoli. Presso i negozi Giulius è possibile trovare un’ampia gamma di prodotti per l’igiene della cute e del mantello. Per fare in modo che il cane viva la realtà del bagno come un evento piacevole sarà opportuno abituarlo sin da cucciolo a tale esperienza, in maniera graduale e gratificandolo con dei premi. Se non si vuole o può lavare il cane in casa possiamo rivolgerci ad un centro di toelettatura. Anche in questo caso dovremo abituare il cane gradualmente al nuovo ambiente e associare il lavaggio a qualcosa di piacevole e gratificante.

4

A. C.


salute animale

Durante il bagno sarà opportuno adottare alcuni accorgimenti: • Usare acqua tiepida • Impiegare uno shampoo specifico per il pH della pelle del cane • Non insaponare occhi e orecchie • Non dirigere il getto di acqua con forza contro il muso del cane • Sciacquare accuratamente il cane dallo shampoo • Avvolgerlo in un asciugamano • Usare, se necessario, un asciugacapelli dotato di diffusore, in modo da evitare che il getto di aria calda giunga direttamente sul cane, spaventandolo • Usare per spazzolare il mantello pettini e spazzole in funzione dei vari tipi di mantello del cane

5


salute animale

In attesa del lieto evento

A

C. A.

llorchè la gatta è nel periodo della gravidanza il proprietario dovrebbe seguire alcune regole fondamentali affinchè gestazione e parto si svolgano nel modo migliore. Durante la gestazione la gatta diventa più tranquilla e ciò è da porre in relazione con il gioco ormonale che ha come finalità di renderla particolarmente rilassata, di favorire il riposo dell’animale nell’ultimo periodo della gravidanza. Altro evento significativo è rappresentato dall’accentuazione dell’istinto materno; infatti prima e dopo il parto, si acuiscono i meccanismi di difesa ed aggressività connessi con la maternità. La gravidanza dura mediamente 63-65 giorni, anche se sono considerati normali variazioni di pochi giorni prima o dopo. Durante la gravidanza l’animale mostra un aumentato appetito,ma il proprietario deve evitare di sovralimentarla e di conseguenza favorire l’insorgenza di uno stato di obesità, il quale potrebbe costituire un fattore negativo durante il parto a motivo di una riduzione del tono muscolare. Dovremo , perciò, attenerci a precise regole nutrizionali alimentandola con un mangime , grazie al quale modulare l’apporto calorico in funzione dei vari periodi in cui si articola la gravidanza, evitando pasti troppo ricchi, non equilibrati per quanto attiene al mix di proteine, grassi, carboidrati, vitamine, sali minerali, ecc. 6


salute animale Anche le modalità di somministrazione del cibo devono essere modificate, per cui con l’avvicinarsi della data del parto è opportuno nutrire la nostra piccola amica più volte al dì, con piccole quantità. Con la gravidanza non cambiano solo le abitudini comportamentali della micia, ma si possono osservare significative variazioni a carico dell’organismo con aumento di volume dei capezzoli, che assumono un colore rossastro e divengono sporgenti. L’addome aumenta di volume, il veterinario ad una data età con la palpazione sarà in grado di rilevare lo stato di gravidanza oppure potrà sottoporre l’animale ad un’indagine ecografica, mediante la quale metterà in evidenza anche con precisione il numero di feti presenti. La palpazione sarà possibile mediamente sino al 30 giorno di gestazione , oltre questa data l’aumento di volume dell’utero non renderà tanto agevole l’operazione. In prossimità del parto la gatta comincia a cercare un luogo tranquillo dove dare alla luce i suoi piccoli. è opportuno preparare una cesta in cui la futura mamma possa comodamente trovare alloggio; questa dovrà essere posizionata in un luogo tranquillo e riparato e sarà bene proteggere il fondo con carta o lenzuolini di cotone, da cambiare quando sporchi.

7


salute animale

Anemia infettiva del gatto: una insidiosa patologia

L

’ anemia infettiva felina (FIA) è dovuta ad un batterio che si localizza sulla superficie dei globuli rossi causandone la distruzione. I segni clinici sono riconducibili ad un quadro di anemia accompagnata da febbre nei primi stadi della malattia. Si può inoltre riscontrare stanchezza, depressione, riduzione del’appetito, pallore delle mucose , talvolta associati a perdita di peso o manifestazioni respiratorie, aumento di volume dei linfonodi. I gatti infettati con la FIA possono rimanere portatori a vita. Quali soggetti sono a rischio? I soggetti più colpiti sono gatti non di razza, maschi, di età avanzata, e una delle vie d’infezione più probabile è quella per contatto diretto nelle lotte tra gatti. Anche l’infestazione da pulci può essere un veicolo d’infezione. La diagnosi di FIA è abbastanza problematica può basarsi sull’identificazione dell’agente causale sulla superficie dei globuli rossi su strisci di campioni di sangue, opportunamente colorati. Attualmente però si ricorre a test sierologici specifici. Alcuni gatti non diventano comunque anemici in quanto portatori sani della malattia. Per la terapia della FIA si utilizzano farmaci antibiotici per un tempo piuttosto lungo intorno al mese. Importante è anche fornire un trattamento di supporto, una corretta alimentazione e una reidratazione adeguata nel caso di animali disidratati. è stato dimostrato che, anche se gli antibiotici sono efficaci nel trattamento dell’anemia, non eliminano comunque la causa d’infezione, di conseguenza i gatti rimangono portatori sani per molto tempo. Prevenzione: dal momento che le modalità di trasmissione non sono del tutto chiare, è difficile dare indicazioni precise in merito a linee di prevenzione. è quindi opportuno prevenire le infestazioni da pulci, limitare le aggressioni tra gatti e non utilizzare gatti infetti come donatori di sangue per trasfusioni. 8

C. A.


Gusto e benessere, della tradizione mediterranea.

con

La Ric della Vetta ita

I b uon i amici d ingredienti el bene ssere

Sapori italiani garantiti, materie prime fresche e disidratate, gluten free o grain free: Italian Way conquisterĂ cane e gatto con La Ricetta della Vita, connubio di gusto e proprietĂ  beneďŹ che. Per prenderci cura di loro, come di noi stessi.

ItalianWay Pet www.italianwaypet.it

9


prevenzione

Vaccino SI’ Vaccino NO

I

ntenso il dibattito sulla utilità o meno dei vaccini in campo umano cui finalmente le nostre autorità non solo sanitarie si sono decise a mettere un punto fermo. Un argomento che esula da competenze squisitamente veterinarie, ma che rientra nella sensibilità del cittadino preoccupato di possibili conseguenze negative soprattutto nei confronti della nostra popolazione giovanile. Sono i frutti della circolazione incontrastata e non controllata di cervellotiche teorie negazioniste figlie di elucubrazioni prive di prove e studi scientifici comprovati. Prendiamo ad esempio per avvalorare l’impiego della vaccinazione il vaiolo che, come la peste, è stata una delle malattie infettive che ha decimato intere popolazioni nel mondo. Il ricordo va all’epidemia che si sviluppò nel periodo della  conquista spagnola in America durante la quale morirono di vaiolo quasi tre milioni di indigeni. Anche in Europa, lungo i secoli, il vaiolo ha mietuto numerosissime vittime e chi riusciva a scampare, ne portava i segni per tutta la vita: le cicatrici deturpanti come ricordo di questa malattia terribile. L’umanità deve molto ad Edward Jenner, un medico di campagna che nacque a  Berkeley, in Inghilterra, nel 1749 e che, con il suo metodo sperimentale, salvò il mondo dal vaiolo.

10

A. Ciorba


prevenzione

Jenner, infatti, osservò che le mungitrici della campagna spesso erano colpite dal vaiolo vaccino, una forma molto leggera, ma erano protette nei confronti di quello umano, che, invece, era devastante. Da qui partì il suo progetto cui si deve la salvezza di milioni di persone. Esulando dall’ambito umano e venendo al campo animale non possiamo non ricordare come grazie all’introduzione dei vaccini si siano eradicate pericolose malattie infettive alcune delle quali trasmissibili all’uomo e che provocavano la morte di migliaia di animali di varie specie in tutto il mondo. Così salute e benessere dei nostri piccoli amici passano attraverso un’accurata gestione di un programma vaccinale, volto alla prevenzione dell’insorgenza di malattie infettive, prevalentemente di natura virale e batterica, che possono colpire il nostro cane o gatto. La vaccinazione, atto medico veterinario, è eseguita con lo scopo di provocare nell’organismo animale sano la comparsa di un tasso anticorpale capace di assicurare una protezione a lungo termine: l’immunità così detta attiva. Dal momento che la vaccinazione stimola il sistema immunitario, è necessario un certo periodo di tempo, in genere intorno alle due tre settimane, perché la risposta evocata dalla vaccinazione raggiunga un livello tale da rendere immune il soggetto, anche a cariche infettanti notevoli da parte dell’agente patogeno. Il cucciolo, prima di essere sottoposto ad un programma vaccinale, dovrà essere attentamente visitato dal medico veterinario, eventualmente trattato con un farmaco antiparassitario, previo esame delle feci, e monitorato sotto il profilo nutrizionale. vÈ da sottolineare come attualmente i vaccini in commercio siano caratterizzati da un elevato grado di efficacia ed innocuità, per cui quasi inesistenti sono gli eventuali effetti secondari. 11


prevenzione

Piante invernali tossiche per i cani

A. Ciorba

Tra le piante verdi che possono causare situazioni patologiche nel cane soprattutto a carico dell’apparato gastroenterico, se masticate o ingerite, possiamo annoverare: • la stella di Natale: contiene una linfa molto irritante; • l’agrifoglio: possono essere tossiche sia le foglie sia le bacche ;  • l’Amaryllis belladonna: tutte le parti della pianta sono tossiche, anche se il bulbo costituisce la parte più pericolosa; • il vischio: le bacche sono particolarmente tossiche in quanto contenenti un alcaloide velenoso • la Ciliegia di Gerusalemme: pianta i cui frutti sono simili ad un pomodorino rosso, in cui si concentra una sostanza velenosa.; • il cactus di Natale: pericolosa qualora siano ingerite grandi quantità della pianta ;  • il crisantemo: principio tossico contenuto specialmente nel polline dei fiori; • il croco autunnale: sostanza tossica è contenuta nelle foglie.

12


13


parola agli esperti

“... la gattina tossisce ancora”

Dr.ssa Cristina Stocchino - Medico Veterinario

M. è una gattina trovatella, che già giovanissima ha presentato i classici problemi clinici conseguenti ad un’infezione da Herpesvirus, chiamata comunemente “rinotracheite infettiva del gatto” e, volgarmente, “malattia degli starnuti”. Tale patologia è un’infezione a decorso generalmente benigno negli animali adulti in buono stato clinico, mentre al contrario può risultare più grave, anche per la frequenza di infezioni secondarie che colpiscono in genere i tessuti oculari e la mucosa orale, nei soggetti non immunocompetenti (giovani, anziani o immunodepressi). Generalmente i sintomi sono riferibili ad una affezione che delle prime vie aeree, ma, raramente, può approfondirsi e cronicizzarsi. In M., purtroppo, a causa di condizioni di salute precarie legate alla malnutrizione, l’ambiente non idoneo in cui ha vissuto, la giovane età e forse addirittura una depressione immunitaria attribuibile ad un infezione da virus Felv e/o Fiv, l’infezione si è diffusa a livello bronchiale e cronicizzata. La patologia è iniziata con degli starnuti, poi seguita da tosse con conati e da un’otite con scolo. Il carattere della gattina evidenzia una ricerca di calore, sia fisico sia sotto forma di carezze e manipolazioni, e nonostante la giovane età M. manifesta un’ostinazione al perseguimento dei suoi obiettivi, veramente straordinaria. Tutto l’insieme dei sintomi caratteriale, di relazione con l’ambiente e locali/ fisici, conducono alla prescrizione di Silicea. 14


parola agli esperti

Silicea è un rimedio minerale (la sabbia), che risulta particolarmente indicato nei giovani soggetti con deficit immunitario, ostinati ed alla continua ricerca di calore. Dopo la somministrazione di Silicea si assiste alla ricomparsa dei sintomi della malattia a ritroso rispetto la loro comparsa (prima, compare lo scolo oculare, poi la tosse con conati). Questa è una condizione auspicabile da parte dell’omeopata, perché si sta realizzando la legge di Hering (cioè ricomparsa dei sintomi in ordine inverso alla loro comparsa, dall’interno all’esterno), come se l’organismo, riacutizzando i sintomi, riuscisse a liberarsene. L’aggravamento omeopatico è differente dal peggioramento, (che potrebbe indicarci la necessità di cambiare rimedio o potenza dello stesso), in quanto i sintomi fisici non sono accompagnati da depressione del sensorio, anzi l’animale sembra star bene nonostante la presenza di sintomi più o meno fastidiosi. D’altra parte il proprietario può risultare un po’ perplesso di fronte all’entusiasmo manifestato dall’omeopata al verificarsi della legge di Hering, in quanto, da parte sua l’animale sta manifestando dei sintomi che lui desiderava andassero via! L’informazione corretta circa la possibilità del verificarsi di tale situazione, può evitare che il proprietario si allarmi e quindi telefoni al veterinario, magari ad ore inconsuete. Il miglioramento di M si è ad un certo punto interrotto ed è stata necessaria una seconda ripetizione del rimedio cui ha fatto seguito la risoluzione del problema. 15


parola agli esperti

è ora di andare dal Veterinario

Dr. Gianluca Deli

C

ome cani e gatti, anche gli animali così detti non convenzionali necessitano di visite periodiche da parte di un Medico Veterinario esperto nella loro cura. L’animale, dopo alcuni giorni dall’acquisto, dovrebbe essere portato presso una struttura veterinaria per la sua prima visita con lo scopo di valutare il suo stato di salute. In questa occasione sarà importante effettuare un esame delle feci per valutare la presenza o meno di parassiti intestinali che, in particolar modo nei giovani soggetti, rappresentano un evento assai frequente. Questo primo incontro sarà i utile per il proprietario per impostare con l’aiuto del Medico Veterinario la corretta alimentazione e gestione del suo nuovo animale, che sarà ovviamente differente in base alla specie ad esempio dall’organizzazione della gabbia e dell’ambiente casalingo se si tratterà di un roditore.

16

A questa prima visita dovranno seguire controlli periodici dell’animale, la cui frequenza sarà influenzata dalla specie e da eventuali problemi che si potranno incontrare durante la sua vita in cattività. Per un coniglietto o un roditore sono consigliate almeno due visite l’anno in cui si effettuerà un controllo generale, con particola attenzione a denti e zampe: i primi, essendo a crescita continua, potrebbero presentare, a causa di predisposizioni genetiche o per una alimentazione scorretta, una crescita errata, con formazioni di punte dentarie, fonte di dolore per l’animale e conseguentemente causa di mancata alimentazione. Per quanto riguarda le zampe, se ad esempio l’animale è relegato all’interno della gabbia per troppe ore al giorno, con una lettiera “fastidiosa” (ad esempio la lettiera per gatti) ed una ridotta igiene, si potrebbe andare incontro alle così


parola agli esperti

dette pododermatiti, ovvero lesioni della porzione plantare delle zampe, più frequentemente di quelle posteriori, che infettandosi potranno anch’esse essere causa di profondo disagio per l’animale. La visita semestrale del coniglietto sarà l’occasione per effettuare le vaccinazioni contro Mixomatosi e Malattia Emorragica Virale (MEV), patologie virali trasmissibili oltre che per contatto tra conigli, anche attraverso la puntura delle zanzare, ormai diffuse in città durante tutto l’arco dell’anno. Nel coniglio, essendo un animale estremamente prolifico, nel caso in cui si decidesse di acquistare una coppia potrà essere presa in considerazione la possibilità della sterilizzazione. Medesima scelta potrà essere consigliata nel caso in cui si decida di prendere un singolo individuo, maschio o femmina, per evitare inutili stress all’animale (e al proprietario stesso) e per la prevenzione di patologie di

varia entità che potranno interessare l’apparato riproduttore nel corso degli anni. Ai fini della prevenzione, anche il furetto, se non sottoposto a visite periodiche da parte del Medico Veterinario, ambisce ad essere un assiduo frequentatore delle sale operatorie di ambulatori e cliniche. Infatti, l’elevata selezione genetica effettuata mediante ripetuti accoppiamenti tra consanguinei per ottenere un animale mansueto (con qualche eccezione), associata alla sterilizzazione precoce, hanno avuto come risvolto negativo una maggiore incidenza di patologie, rappresentate per la maggior parte da tumori. Questi controlli, che dovranno essere almeno annuali, nella maggior parte dei casi permetteranno di evidenziare eventuali “sintomi”, offrendo così il tempo per poter intervenire tempestivamente, diminuendo in questo modo i rischi per la salute del nostro furetto pet. 17


www.foschigroup.com

L’azienda Foschi è presente da più di 100 anni nel mondo del Veterinario, fornendo tutte le attrezzature necessarie per curare al meglio i nostri amici animali. Con l’obiettivo di essere il più possibile vicina alle esigenze dei Veterinari e garantire il miglior servizio.

Più di 20.000 articoli Fidelity card gratuita con importanti sconti Customer service dedicato Assistenza tecnica in tutta Italia Corsi di formazione Consegna rapida e sicura Foschi Srl Via di Salone, 132 00131 Roma Tel: +39 06 98263800 Fax +39 06 98263899 info@foschigroup.com

18

Per informazioni, preventivi e ordini puoi contattarci al numero +39 06 417.905.800 o inviare un’email a preventivi@foschigroup.com o a ordinivet@foschigroup.com


Incantevole Come lui Come te

CTION8 E L L O C T A 2017 • 201 DOG CO È la nostra Collezione di Abbigliamento. È la tua voglia di coccolarlo. È la bellezza di vedervi sorridere, insieme. Scopri la nuova Collezione nel nostro sito web e nei nostri social.

La nuova Collezione di Abbigliamento di Camon è disponibile nei migliori pet shop

www.camon.it 19


È ARRIVATO IL FREDDO… ANCHE PER I NOSTRI QUATTROZAMPE! In piena stagione invernale gli acciacchi fisici possono essere sgradevoli “compagni di vita” di molti noi bipedi. Ci riferiamo in particolare ai disturbi legati ad articolazioni e cartilagini che, complici le basse temperature e gli sbalzi termici, possono aggravarsi e rendere difficoltosi e dolorosi i movimenti. La stessa situazione può riguardare anche i nostri inseparabili animali domestici, in particolare quelli che, per predisposizione di razza o per una forma fisica non ottimale, possono risentire delle temperature rigide di questi mesi. È bene ricordarlo e prestare attenzione ai segnali che loro ci trasmettono! EHI, TI OSSERVO!

Prima di tutto è fondamentale osservare il nostro animale e i suoi comportamenti. Essi sono infatti la più semplice e diretta modalità con la quale lui ci potrà comunicare le sue sofferenze. Nessuno meglio del suo proprietario saprà interpretare i suoi atteggiamenti e movenze. Ed ecco alcuni segnali che dobbiamo tenere in grande considerazione: se il nostro animale tende a leccarsi o a mordicchiarsi frequentemente le zampe se il suo comportamento ed il suo umore variano improvvisamente se “abbandona” la sua proverbiale vivacità divenendo al contrario pigro nel camminare se tende ad opporre resistenza e a rimanere indietro in passeggiata se dimostra difficoltà nel salire e scendere le scale o nei movimenti più comuni se ha un’andatura zoppicante o assume posture anomale Insomma, se il “nostro” manifesta uno o più dei precedenti segnali, è bene contattare al più presto il proprio veterinario di fiducia. PASSEGGIATE IN INVERNO? SÌ, CON LE DOVUTE ATTENZIONI E CAUTELE!

Alcune stime segnalano che ben 2 cani adulti su 10 siano vittime di dolori alle articolazioni. Ma il problema non riguarda solamente i cani adulti: anche soggetti più giovani e cuccioli possono soffrirne e, in casi come questi, non agendo tempestivamente si può correre il rischio di dover intervenire solo in un secondo momento, con problematiche già in stadio avanzato. Un buon modo per aiutare la tonicità muscolare ed articolare dei nostri animali è sicuramente quello di mantenerli attivi e di stimolare il loro movimento. In questo periodo dell’anno, però, condizioni atmosferiche come freddo, pioggia ed umidità possono accentuare queste sensazioni di dolore. In questi mesi, perciò, limitiamoci a qualche passeggiata non particolarmente impegnativa (evitando quindi salite faticose o percorsi sconnessi) e di durata contenuta (20-30 minuti possono essere una buona tempistica).


UN AIUTO IN PIÙ? UNA SANA ALIMENTAZIONE.

Alimentare in modo corretto il proprio animale può essere un valido contributo per la gestione di queste patologie, sia perché lo aiuterà ad evitare il sovrappeso sia perché alcuni alimenti complementari specificamente pensati possono risultare un valido aiuto. ARTOSALUS E CONDROSALUS, DUE PREZIOSI AIUTI.

Proprio per questo Camon propone Artosalus e Condrosalus, 2 alimenti complementari dietetici utilizzabili anche in combinazione e ideali per un uso quotidiano, che supportano il benessere e la qualità della vita dei quattrozampe. Artosalus è un aiuto lenitivo indicato per essere somministrato nei casi di artrite e di artrosi grazie alla sua speciale formula a base di Acidi Grassi, Artiglio del Diavolo, Boswellia, Ribes Nero e Spirea, noti per gli effetti sul dolore e sull’infiammazione tessutale. Artosalus è utile in soggetti giovani, adulti e anziani, sia in situazioni croniche che acute. Condrosalus è, invece, pensato per rinforzare e mantenere elastiche le cartilagini degli animali in crescita o predisposti a particolari patologie legate alla razza. La sua efficacia è frutto della sinergia di Glucosamina, Condroitin Solfato, MSM, Collagene, Acido Ialuronico, EPA e DHA, con alcuni estratti vegetali: Equiseto e Boswellia Serrata. NATURALI, APPETIBILI, UTILIZZABILI ANCHE IN SINERGIA.

Artosalus e Condrosalus sono disponibili nelle confezioni da 30 e da 60 compresse appetibili e di facile somministrazione: sarà sufficiente aggiungere le compresse nella ciotola del cibo oppure anche da sole lontano dai pasti. diffusore per ambienti.


curiosità

BENESSERE ANIMALE: ATTENTI ALLO SMOG

i

residenti di un quartiere di una cittadina della Georgia (USA ) si sono allarmati e si sono rivolti alle locali autorità in quanto gli specchietti di numerose auto sono stati il bersaglio di un vandalo seriale, che alla fine si è scoperto essere un picchio. Gli abitanti della zona di Nob Hill di Snellville inizialmente pensavano che le loro auto fossero danneggiate da bambini con fucili ad aria compressa o vandali dotati di martello visti gli specchietti laterali frantumati in pieno giorno. I residenti hanno poi capito che il colpevole era un altro quando un vicino ha colto l’uccello sul fatto.

I testimoni hanno visto un grosso picchio pileato (che ha circa la dimensione di un corvo) che prendeva di mira gli specchietti, probabilmente dopo aver confuso il suo riflesso per un picchio rivale. Ora i cittadini di questa area stanno utilizzando sacchetti di plastica per proteggere i loro specchi quando le vetture sono parcheggiate. Altra possibilità non vi è dal momento che i picchi pileati sono una specie protetta.

22

A. C.


curiosità

Il gatto tifoso del Napoli

A. C.

i

l gatto Eduard tifoso del Napoli, ha 5 anni, vive a Torre Annunziata con la sua padroncina Aurora e si può considerare una vera e propria mascotte del Napoli. Edùard, con accento sulla ù alla napoletana, piace agli amanti dei gatti di tutta Italia per la sua simpatia, tanto che molti tifosi di altre squadre di calcio dichiarano un interesse verso la squadra napoletana da quando c’è lui. Aurora, la sceneggiatrice - costumista del simpaticissimo gattone è una pittrice napoletana che da 29 anni vive a Torre Annunziata e lavora per i costruttori di presepi di San Gregorio Armeno. Ha raccontato come prima di Eduard non potessero avere gatti per problemi di allergia al pelo. Poi un giorno trovarono ed ospitarono questo gattino che ogni volta che il marito guardava una partita si appostava davanti al televisore. Era il periodo d’oro di Edison Cavani che segnava ogni qualvolta il gatto guardava le partite. Così Eduard è diventato un portafortuna ed è stato chiamato Edùard in omaggio a Eduardo De Filippo e a Edison Cavani.

23


Leader nella distribuzione veterinaria in Italia

DOVE L’ECCELLENZA È IL VALORE PIÙ SEMPLICE

FIDUCIA PROFESSIONALITÀ DISPONIBILITÀ 24

WWW.DEMAS.IT

DEMAS SRL VIA DI SALONE, 132 - 00131 ROMA - SEGRETERIA: 06 417905


Angolo cane

Razze di cane che si ritiene soffrano meno il freddo

A. C.

• Husky Siberiano; • Chinook; • Samoyedo; • Alaskan Malamute; • American Eskimo; • Lupo Cecoslovacco; • Bovaro del Bernese; • Pastore Tedesco; • Pastore dell’Anatolia; • Pastore Islandese; • Terranova; • Buhund; • Finnish lapphund; • San Bernardo; • Cane dei Pirenei; • Leonberg; • Mastino Tibetano; • Akita Inu; • Chow Chow; • Griffone di Bruxelles La lista potrebbe essere ancora lunga, in quanto in essa si possono far rientrare anche i cani da pastore, i lupoidi, i cani da salvataggio, da montagna e i nordici. 25


URA AMA I L TU O AN I MALE, R I S P ET TA L A S UA NAT

8in1 MINIS Nuovi snack naturali SENZA GLUTINE basso contenuto calorico senza zuccheri aggiunti

formula senza glutine

senza zuccheri aggiunti

magro

www.8in1.eu 26


angolo gatto

Selkirk Rex Longhair

A. C.

Origine: Stati Uniti. Il Selkirk Rex è un gatto caratterizzato da un corpo muscoloso e squadrato. Nei migliori esemplari, l’arricciatura è più accentuata sui fianchi ed intorno al collo. Può presentarsi con pelo lungo o corto. Soggetti molto pazienti e tolleranti, non aggressivi. Perfetti gatti d’appartamento, adatti alla vita in famiglia. Non richiede molte attenzioni. Accetta ben volentieri la convivenza con altri animali, prediligendo compagnie poco rumorose e invadenti. Bisognerebbe di norma spazzolarlo almeno 3-4 volte alla settimana; nel periodo della muta tutti i giorni. Deve essere protetto dagli sbalzi di temperatura. Varietà di colore: Sono riconosciuti tutti i colori. Categoria: Pelo semilungo. Corporatura: di tipo cobby. Corpo: massiccio, forte e muscoloso. Mantello: morbido pieno, con abbondante sottopelo, caratterizzato dalla presenza di riccioli. I riccioli sono più abbondanti sulla parte del collo, sulla coda e sulla pancia. Nei Selkirk Rex longhair le arricciature sulla coda sono più lunghe. Testa: cranio di forma rotonda con guance piene; muso corto con evidente stop. Occhi: grandi e rotondi, di colore in accordo con la tonalità del mantello. Naso: inclinazione in discesa, posto al di sotto della linea dell’occhio. Orecchie: di medie dimensioni, appuntite e distanti tra loro. Arti: lunghe, con ossatura possente. Piedi: grandi e rotondi. Coda: di media lunghezza, spessa alla base e affilata verso la punta. 27


28


l’angolo della lettura

L

Il linguaggio segreto dei cani

’autore ha fatto della comunicazione tra uomo e cane il fondamento del suo addestramento. Il segreto è imparare a rivolgersi ai nostri amici a quattro zampe nella loro lingua, quella che istintivamente comprendono e di cui noi abbiamo perso i codici: il linguaggio del corpo. Conoscere quali sono i messaggi che mandiamo e trasformarli in uno strumento consapevole è il primo passo per instaurare un rapporto straordinario il quale, a sua volta, porterà a una risposta entusiasta, alla pronta obbedienza ai comandi base e, soprattutto, a una sintonia profonda. Con questo libro Graeme Sims torna sui temi di “L’uomo che sussurra ai cani”, arricchendo il racconto con aneddoti tratti dalla sua lunga esperienza. L’importanza dell’approccio dolce; come completare la comunicazione con la gestualità e i segnali verbali; l’uso della “corda magica”; i semplici espedienti educativi cui ricorrere senza cadere nelle trappole delle mode o nella tentazione dei mezzi coercitivi sono solo alcune delle informazioni presenti in questo libro.

• Graeme Sims Traduttore: L. Grassi Editore: Sperling & Kupfer Collana: Pickwick

Anno edizione: 2014 Formato: Tascabile Pagine: 241 p., Brossura 29


Qui demas

Un Natale a prova di pelosetto Irene Rollo

D

icembre è un mese di festa per tutti, an- c h e per i nostri amici pelosetti, che in questi giorni hanno vissuto sensazioni diverse, alcune piacevoli, come la condivisione di momenti gioiosi con altre persone, ma altre decisamente spiacevoli, come i famigerati botti di capodanno. A Natale ci piace sempre spingere i nostri follower a dedicare un momento ai loro amici a quattro zampe, dimostrando quanta riconoscenza c’è nell’affetto che tutti i giorni ci riservano, con un regalo speciale. Sul nostro Blog abbiamo dato alcuni consigli su quali regali far trovare sotto l’albero ai nostri amici cani e gatti, specificando che il regalo più bello rimane l’affetto che tutti i giorni riusciamo a dare loro: una carezza, un sorriso e un piccolo premio sono i mezzi migliori per trasmettergli che apprezziamo i loro gesti e la loro fedeltà. La magica atmosfera natalizia è arrivata anche nei nostri punti vendita; sabato 16 abbiamo festeggiato il Natale in compagnia 30

dei nostri clienti e dei nuovi avventori nei megastore e, dal momento che questa è la festa per eccellenza dei bambini, i protagonisti sono stati proprio loro. Gli eventi sono stati resi noti attraverso la pagina Fecebook, e i nostri follower hanno dimostrato interesse e grande partecipazione. Ma durante i festeggiamenti non si sono divertiti soltanto i bimbi: le mamme hanno potuto trovare gli sconti a loro riservati su tutti i prodotti di make up Bionike e in uno dei punti vendita hanno avuto a completa disposizione una make up artist. Da pochi giorni abbiamo introdotto sui social anche la ‘vignetta del venerdì’, un post divertente che racconta in maniera leggera e molto ironica il nostro rapporto quotidiano con i pelosetti, e i nostri follower ne ridono insieme a noi! Per conoscere tutte le novità, gli eventi e le offerte del mese, entra a far parte della nostra community, ci trovi su FB@GIULIUSPETSHOP.IT, e su Instagram @giuliuspetshop. Stay tuned!


Qui demas

GIULIUS PET SHOP: un’opportunità unica Giulius pet shop è a tutti gli effetti un negozio unico di prodotti per animali domestici. Ospita un’amplissima gamma di marchi prestigiosi di aziende non solo nazionali. Migliaia gli articoli disponibili: dagli alimenti ai prodotti per la cura e la toelettatura, dai mangimi complementari agli snack, dai giocattoli agli accessori sino alle ultime novità tecnologiche dedicate a cani, gatti, uccelli, pesci, cavalli, rettili e anfibi, animali di piccole dimensioni, da fattoria. Un catalogo in grado di soddisfare le esigenze di qualsiasi proprietario di animali che viene aggiornato costantemente. Il negozio costituisce anche un valido riferimento per le imprese che vogliono utilizzare Giulius pet shop on line come canale per le proprie vendite. Utilizzare la carta fedeltà aziendale poi consente di accumulare vantaggi significativi come la raccolta punti che in qualità di titolare permette di convertire i punti accumulati in Bonus da spendere all’interno dei negozi Giulius e tramite acquisti online così come di poter accedere tutto l’anno ad iniziative ed offerte dedicate all’interno dei punti vendita e tramite acquisti online. Da non sottovalutare la possibilità di avere a casa i prodotti prescelti in 24/48 ore e senza spese di spedizione a fronte di acquisti superiori ai 49.90 euro. 31


PET QUIZ

Pet quiz 1. Il fipronil è un:

a antibiotico b antinfiammatorio c insetticida

2. La mastite è un’infiammazione di: a mammella b muscolo c utero

3. Il parietale è un osso di: a gomito b arto posteriore c cranio

4. La pulce può trasmettere al gatto:

a haemobartonella b virus epatite sc almonella

5. La vitamina E è contenuta soprattutto in: a carne di cavallo b aglio c olio di germe di grano

6. Il carpo fa parte di: a spalla b arto anteriore c arto posteriore

7. Il fruttosio è un: a carboidrato b sale minerale c vitamina

8. Il pappatacio nel cane è vettore di : a zecche b leishmania c virus respiratori

Le risposte corrette: 1c 2)a 3)c 4)a 5)c 6)b 7)a 8)b 32


iI prossimi eventi nei nostri negozi

13.1 MARPET

- (Saxa rubra)

13.1 MARPET/GIULIUS 26.1 HILLS

- (Testa di Lepre)

giornata di formazione - (Appia - Saxa rubra)

- Le date potranno subire variazioni Appia: Circonvallazione Orientale, 4692 - Roma Testa di Lepre: Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 - Fiumicino (RM) Saxa Rubra: Via Carlo Emery, 135 - ROma 33

E zine giulius Anno 6 N° 1  
E zine giulius Anno 6 N° 1  
Advertisement