Page 1

l’amico degli animali La prima rivista multimediale sul mondo Pet

N. 2 - Febbraio 2019

Qui DEMAS

Nuovo anno, nuove emozioni!

SALUTE ANIMALE Cani e Microchip

PAROLA AGLI ESPERTI

A colloquio con il veterinario


Sommario .............................. Salute animale pag 4 Cani e Microchip Misurare la temperatura al gatto Salute animale

5

Occhi rossi nel cane Un consiglio: come prelevare l’urina del nostro cane Parola agli esperti pag 10 A colloquio con il veterinario Angolo cane pag 14 Leonberger

Angolo cane

Ricordiamoci di spazzolare il nostro cane

15

Curiosità pag 17 Curiosità

19

In Umbria una legge all’avanguardia Un’italiana segue le orme di Dian Fossey Il gatto e la porta. Quando è fuori vuole entrare, quando è dentro vuole uscire Angolo gatto pag 21 Turco Van Tiragraffi

l’amico degli animali

EDITORE

Demas Srl - Cir.ne Orientale 4692 00178 - Roma - Tel. 06.41.79.05 info@demas.it - www.demas.it

Giulius E-zine - Giornale On line Punti Vendita Via Carlo Emery, 135 - 00188 Roma LUN - SAB 10:00 -19:00 Orario continuato Circonvallazione Orientale, 4692 – 00178 Roma LUN - SAB 09:00 -19:00 Orario continuato Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 – 00054 Fiumicino (RM) LUN - SAB 09:00 - 13:00 / 14:00 - 18:00 Via dei Colli Portuensi 69 – 00151 Roma LUN – SAB 10:00 -13:00 / 14:30-19:30 Via Beverino 6 – 00168 Roma LUN – SAB 10:00 -19:00 Orario continuato Tel. 06.41.79.05.500 Fax. 06.66.18.90.84 Per visualizzare e scaricare il magazine è necessario aver installato Adobe Reader (download gratuito dal sito www.adobe.com).

L’angolo della lettura pag 24 Psychodog. Tale cane, tale padrone Qui Demas pag 26 Nuovo anno, nuove emozioni! Pet quiz pag 28

LEGENDA Torna all’Homepage Clicca sulla freccia per vedere i link esterni


S

IBUTORE

Mediterranean gourmet

O

DI

TR

V

ESC LUSI

“Lasciate che il cibo sia la vostra unica medicina” — Ippocrate

Cibo Olistico cucinato con ingredienti naturali di alto valore nutritivo, che forniscono i vantaggi della fitoterapia che potenzia il sistema immunitario e migliora la salute.

FORMULA PROVITAL Una combinazione di prodotti botanici, nutrienti e prebiotici per offrire una nutrizione piu’ avanzata, per fornire adeguati livelli di antiossidanti che rafforzano il sistema immunitario e riducono così il rischio di malattie.

Ipoallergenico

Alimentazione naturale

Grain Free

Siamo il primo produttore spagnolo certificato da PETA. Non testiamo mai sugli animali nel corso di tutto il processo di sviluppo e produzione dei nostri prodotti.

Condro-protettori

Dieta di esclusione

www.gosbi.com


salute animale

CANI E MICROCHIP A. C.

I

l microchip per i cani è obbligatorio per legge (Ministero del Lavoro, ordinanza 06.08.2008, G.U. 20.08.2008). In Italia è vietato detenere, cedere, vendere o regalare cani sprovvisti di regolare microchip. Il microchip non è un GPS, non serve a rintracciare tramite satelliti il proprio animale, ma è un semplice transponder di 11×2 mm che non emette nessun tipo di onda. Nel momento in cui è letto da un apposito lettore questo restituisce un codice a 15 cifre che permetterà di risalire al nome e alla residenza del proprietario. Il microchip deve essere APPLICATO ENTRO I 2 MESI DI VITA DELL’ANIMALE.

È bene ricordare che il veterinario può non prestare cure ad un cane che ne sia sprovvisto salvo le doverose cure salvavita. L’applicazione del microchip risulta praticamente indolore per l’animale. Non è altro che una semplice puntura. Esso è fornito ed applicato dal veterinario. In caso di rilascio del passaporto individuale europeo per cane, gatto e furetto, il numero di microchip deve essere riportato nella pagina del documento relativa all’identificazione dell’animale, dove sono specificati anche data di impianto e localizzazione del microchip. 4


salute animale

Misurare la temperatura al gatto A. Ciorba

N

el gatto la temperatura corporea normale è intorno a 38 - 38.5 °C . Malattie virali, batteriche, disfunzioni organiche possono provocare la comparsa di febbre, che possiamo solo sospettare se non procediamo ad una sua misurazione per via rettale. Il gatto non gradisce tale manualità, per cui sarà opportuno farci aiutare nell’impresa da qualcuno che contemporaneamente provveda a contenerci opportunamente l’animale. Tenete la coda del micio sollevata, infilate il termometro nell’ano tenendo il termometro in posizione leggermente obliqua in modo che il bulbo venga a contatto con le pareti del retto. Mantenete la posizione per un minuto circa al termine del quale estraete il termometro e leggete la temperatura. In caso di febbre il gatto si dimostrerà abbattuto, tenderà ad isolarsi, non risponderà ai nostri richiami, non avrà appetito o si limiterà a qualche raro boccone, potranno risultare sospese le principali funzioni come la defecazione o l’urinazione. Accertata o sospettata la presenza di febbre, sarà opportuno astenerci dal prendere iniziative senza un consiglio del nostro medico veterinario di fiducia. Solo il veterinario potrà dirci se la febbre del nostro micio è legata ad un evento “banale” od il campanello di allarme di una ben più seria malattia. 5


salute animale

Occhi rossi nel cane A. C.

G

li occhi rossi nel cane sono un segno clinico che può insorgere per varie cause .Il problema può essere riconducibile a patologie che interessano la congiuntiva, la cornea, la sclera, le palpebre esterne o la terza palpebra, ma molte altre sono le condizioni che possono provocare un arrossamento oculare più o meno marcato. L’arrossamento oculare può essere monolaterale o bilaterale. Quando il proprietario si accorge che il proprio quattro zampe ha gli occhi arrossati è importante che verifichi se sono presenti anche altri sintomi come:

• arrossamento delle strutture che circondano l’occhio

tendenza a socchiudere, strizzare o tenere chiusi gli occhi

• tendenza a sfregare la zona oculare • lacrimazione più o meno intensa • secrezioni oculari

6


salute animale

TRA LE CAUSE DEGLI OCCHI ROSSI NEL CANE SI POSSONO RICORDARE:

• Blefarite –processo infiammatorio a carico delle palpebre caratterizzato da arrossamento

a livello dell’occhio e della palpebra, gonfiore palpebrale, prurito, offuscamento visivo ecc. Il prurito spinge spesso il cane a grattare la parte e ciò può aggravare l’arrossamento oculare.

Cheratite – Processo infiammatorio della cornea. La sintomatologia ricorda quella della congiuntivite e gli occhi rossi sono un segno sempre presente.

• Congiuntivite – Oltre all’arrossamento oculare sono presenti secrezioni viscose; il cane tende spesso a sfregarsi gli occhi con le zampe o comunque a tenerli chiusi parzialmente o completamente. Può essere presente un gonfiore più o meno accentuato.. • Glaucoma – Processo patologico caratterizzato da un’eccessiva pressione intraoculare. • Ipertrofia della ghiandola lacrimale nel cane  – Condizione patologica caratterizzata

dall’estroflessione della ghiandola della terza palpebra, un lembo di tessuto sottile localizzato sotto la palpebra inferiore nell’angolo interno degli occhi. L’arrossamento oculare è sempre presente.

• Sindrome dell’occhio secco – A causa di una produzione insufficiente della componente acquosa delle lacrime si ha un’ infiammazione cronica di cornea e congiuntiva; l’arrossamento oculare, sempre presente, è soltanto uno dei molteplici segni che caratterizzano questa sindrome. • Uveite  – Infiammazione dell’uvea, lo strato intermedio compreso fra la sclera e la retina; può interessare uno o entrambi gli occhi. L’arrossamento oculare è un segno sempre presente.

7


salute animale

Un consiglio: come prelevare l’urina del nostro cane A. C.

S

e il cane fa pipì sul pavimento ad esempio di un terrazzo, è sufficiente raccogliere l’urina con una siringa senza ago e portarla subito dal veterinario. Se il cane è abituato a urinare solo sull’erba, sarà opportuno fornirsi di guanto e di un contenitore e con calma, senza spaventarlo, porre il contenitore sotto il getto per raccogliere un po’ di pipì da conservare in una siringa. Se si volesse un prelievo ad hoc lo standard richiesto per una corretta analisi è di 5 ml, ma non è facile ottenerli perché la minzione dell’animale dipende dalle sue dimensioni e dalla funzionalità renale. Per cui ci potrebbe venire richiesto di eseguire nuovamente il prelievo. Da evitare contenitori già usati in casa che hanno contenuto altre sostanze. Si potrebbero avere risultati alterati. È consigliabile utilizzare un contenitore sterile, ma è già sufficiente lasciare l’urina nella siringa utilizzata per la raccolta. È importante portare il campione il prima possibile ad analizzare: l’optimum è entro le 12 ore dalla raccolta. Nel caso in cui non sia possibile consegnare le urine in questo periodo di tempo sarà necessario conservarle al fresco, non in frigo, per un massimo di 24 ore.

8


Leader nella distribuzione veterinaria in Italia

DOVE L’ECCELLENZA È IL VALORE PIÙ SEMPLICE

FIDUCIA PROFESSIONALITÀ DISPONIBILITÀ

WWW.DEMAS.IT

DEMAS SRL VIA DI SALONE, 132 - 00131 ROMA - SEGRETERIA: 06 417905

9


parola agli esperti

a colloquio con il veterinario

a cura di A. Ciorba

Ho da qualche mese una gatta trovatella. Ho provato ad alimentarla con alimenti vari come scatolette,bocconcini, mousse e più volte a lasciarla senza altro cibo, ma niente! Mangia solo croccantini della marca che le ho dato i primi giorni. Mi dicono che non è opportuno che mangi solo secco e di darle scatolette e nient’altro perché alla fine mangerà. Non mangia in ogni caso e non so più come fare. Può mangiare secco purché ingerisca anche acqua. Penso che abbia anche provato a mescolare croccantini con paté oppure a bagnare leggermente i croccantini con acqua tiepida per stimolarne l’appetibilità.

Buonasera Professore, vorrei sapere da Lei quando un cane si può definire anziano. Ho una pastore maremmano di 10 anni . Grazie Il suo cane si può definire senior in considerazione del fatto che i cani di taglia grande hanno una vita media inferiore a quella di un piccolo cane.

Il mio cane di razza pastore tedesco, di 3 anni di età, è affetto da leishmaniosi. Può vivere, se si ancora per quanti anni? Grazie mille Il cane può certamente vivere per diverso tempo ma dovrà essere seguito costantemente da un veterinario. Non sono in grado di stabilire il periodo di sopravvivenza. Il cane colpito da questa infezione purtroppo generalmente muore per l’instaurarsi e l’aggravarsi di problemi renali. Quindi sarà opportuno prestare particolare attenzione ai parametri di funzionalità renale. 10


camon.it 11


LE NOSTRE MIGLIORI ATTENZIONI…FIN DA PICCOLI Arriva un nuovo cucciolo in casa? Ecco alcuni preziosi suggerimenti L’arrivo di un nuovo quattrozampe in casa è un’esperienza emozionante che coinvolge tutta la famiglia e la vita quotidiana. Questa scelta, però, dev’essere fatta con la consapevolezza che un cucciolo merita tutte le nostre attenzioni per crescere in salute ed essere educato correttamente. Ma quali sono i temi più importanti da valutare in vista dell’arrivo del nostro nuovo amico? Scopriamoli assieme. AD OGNUNO IL SUO SPAZIO.

Prima cosa importante: l’allestimento dello spazio che destineremo al nostro cucciolo, il luogo tutto suo in cui potrà rilassarsi e prendere confidenza con il resto della casa. Scegliamo una morbida cuccia che lo coccoli e lo aiuti ad abituarsi al nuovo ambiente. Nei primi giorni potrebbe essere utile l’uso di un recinto, soprattutto se in casa ad accoglierlo vi sono anche altri animali: ciò aiuterà loro a capire che il nuovo arrivato non è una minaccia e potranno gradualmente abituarsi a questo nuovo amico. ATTENZIONE ALL’ALIMENTAZIONE.

L’alimentazione, in particolare quando nei cuccioli, è un altro tema rilevante in quanto una nutrizione corretta li aiuterà a crescere sani e forti, rinforzando ossa e muscolatura. Il primo consiglio è quello di mantenere, almeno per i primi periodi, l’alimento utilizzato dall’allevatore. Gradualmente e su suggerimento del veterinario, che in base alla razza e quindi tenendo conto delle esigenze del cucciolo consiglierà l’alimento più adatto, si potrà mescolare un po’ del nuovo cibo a quello offerto in precedenza, incrementando via via le dosi. CONSIGLI UTILI PER L’IGIENE DELLA CASA.

Abituare un cucciolo a fare i propri bisogni nel luogo da noi stabilito, può apparire un’impresa “impossibile”. In realtà, con costanza e buona volontà, tutti i cuccioli possono imparare! Inizialmente, soprattutto per chi abita in appartamento, è utile portare il cane fuori per una breve passeggiata almeno 3/4 volte al giorno e cercare di premiarlo, magari con un piccolo snack, quando fa la pipì all’esterno: capirà che quella è la cosa giusta da fare. Se, invece, per lavoro lo dovremo lasciare a casa da solo, gli serviranno sicuramente dei tappetini igienici nei quali potrà fare i suoi bisogni. Aiutiamoci anche con degli attrattivi, studiati per educare il cucciolo a sporcare nel luogo prescelto: basterà spargere qualche goccia di prodotto sul tappetino igienico per far sì che il cagnolino sia stimolato a far pipì proprio lì.


L’IMPORTANZA DEL GIOCO.

Proprio come un bimbo piccolo, anche il cucciolo ha tanta voglia di giocare. Ma non tutti i giochi sono adatti a lui! È bene scegliere giochi resistenti, che non abbiano piccole parti le quali, staccandosi, potrebbero essere da lui ingerite mettendo a repentaglio la sua salute. Nei primi mesi può essere utile offrirgli dei giochi rinfrescanti, in gomma morbida con un gel refrigerante all’interno, così da alleviare il fastidio gengivale che avrà per la crescita dei denti. In ogni caso, non lasciamolo mai da solo finché sta rosicchiando qualcosa. Anzi, è importante ritagliarci, ogni giorno, un momento…”nostro”: noi siamo il suo punto di riferimento e lui avrà, naturalmente, tanta voglia di giocare e stare con noi! BAGNETTO SÌ, BAGNETTO NO?

Il bagnetto al nostro piccolo amico rappresenta un momento importante sia per la sua salute che per la gestione del suo comportamento. C’è chi suggerisce di non fare il bagnetto al cane fino ai cinque mesi, per evitare raffreddamenti che, a causa del sistema immunitario ancora debole, potrebbero trasformarsi in malattie. In realtà, con le dovute attenzioni, il cane si può lavare già dal secondo mese di vita. Anzitutto è bene che la stanza scelta per il bagnetto sia adeguatamente riscaldata. Una volta completato il lavaggio, è fondamentale che il nostro beniamino sia asciugato alla perfezione, prima con asciugamani e poi con il phon, prestando attenzione al sottopelo che, se non asciugato bene, può portare ad infezioni soprattutto della cute. Abituare il cucciolo al contatto con l’acqua sin dai primi mesi è importante: ricordiamoci di giocare sempre con lui quando bagna le zampe per la prima volta e di interrompere il bagno se notiamo segni di inquietudine, distraendolo con un piccolo snack o con il suo gioco preferito. TUTTO IL RESTO È…TEMPO E AMORE!

Questi sono alcuni piccoli suggerimenti per vivere al meglio l’arrivo di un cucciolo. L’altro ingrediente fondamentale, per rendere speciale ogni momento condiviso con il nostro nuovo amico , sarà l’amore che gli dedicheremo e che lui, sicuramente, saprà ricambiare!


Angolo cane

LEONBERGER A. C.

I

l leonberger è una razza canina originaria di Leonberg, una piccola città tedesca, vicina a Stoccarda. La razza è stata creata nella prima metà del XIX sec. da un allevatore tedesco, che voleva dar vita a una razza che rassomigliasse il più possibile al leone.

Il leonberger è un cane di grossa taglia, robusto e muscoloso, ma elegante. L’altezza al garrese va dai 72 agli 80 cm nei maschi e dai 65 ai 75 nelle femmine; la testa è più profonda che larga; lo stop è moderatamente pronunciato; il tartufo è largo e di colorazione scura. Il collo è forte e robuste; le orecchie hanno l’attaccatura alta, sono ricadenti e piatte ai lati della testa. Gli occhi hanno una colorazione che spazia dal nocciola al bruno scuro; sono di media grandezza, di forma ovale. Gli arti sono forti, robusti, dall’ossatura solida e bene in appiombo. La coda ha molto pelo; portata semi-bassa. Il pelo ha una consistenza che varia dal morbido al duro; piuttosto lungo ed aderente. Soprattutto nel maschio forma una criniera intorno al collo, si allunga specialmente sugli arti, formando delle frange sugli anteriori e folte culottes sui posteriori Il leonberger ha un solo colore, con varie sfumature dal sabbia al fulvo, con più o meno carbonatura. Deve essere sempre presente la maschera nera che deve arrivare almeno all’altezza degli occhi. Il leonberger è un cane equilibrato. È un cane molto paziente e quindi un affidabile compagno di giochi. Si attacca molto alla famiglia; soffre la solitudine. Il leonberger ha una naturale propensione per il nuoto, può essere un eccellente cane da soccorso in acqua.

14


Angolo cane

A. C.

Ricordiamoci di spazzolare il nostro cane

S

pazzolare e cardare il cane è un’operazione piuttosto semplice, ma che richiede alcuni avvertenze per poter essere eseguita correttamente. Tra spazzolare e cardare vi sono piccole differenze. Spazzolare significa pettinare l’animale, mentre cardare significa sbrogliare il manto del cane in modo che i peli siano posti in modo parallelo, asportando il sottopelo in eccesso. Un manto spazzolato e cardato fa stare meglio l’animale. L’operazione di cardatura si può fare con minor frequenza rispetto alla spazzolatura. Almeno una volta la settimana il pelo deve essere controllato con cura, soprattutto dopo la passeggiata se il cane vive in campagna o corre nei parchi. Durante l’esame del manto va verificata la presenza di nodi del sottopelo, eventuali residui d’erba. Quando si spazzola e carda il cane si dovrà farlo con delicatezza. PER ESEGUIRE CORRETTAMENTE IL TUTTO:

• cardare o spazzolare una ciocca alla volta, iniziando dalle zampe; • evitare il contropelo; • fare attenzione a non far impigliare la spazzola nei nodi; • eseguire la spazzolatura cambiando direzione, a zig zag, in modo che i nodi si sbroglino più facilmente.

Per spazzolare e cardare l’animale affidiamoci a cardatori e spazzole di qualità . In commercio pressi i negozi Giulius ce ne sono di tutti i tipi: duri o morbidi, grandi o piccoli, con denti in metallo o plasticati. 15


curiosità

IN UMBRIA UNA LEGGE ALL’AVANGUARDIA A. C.

V

eterinario gratis per chi adotta un cucciolo da canili o gattili pubblici. È possibile in Umbria prima regione italiana in cui si potrà avere il rimborso delle spese medico veterinarie per i proprietari, in particolare quelli in difficoltà economiche, che si impegnano a prendersi cura di un animale. Lo prevede una legge approvata dalla Regione. Il testo della legge prevede “l’erogazione delle prestazioni veterinarie, compresa la microchippatura e la sterilizzazione” degli animali, gratuite per i loro nuovi padroni “in situazione di svantaggio economico” oppure disabili. Nelle nuove disposizioni in materia di sanità e servizi sociali rientrano anche i cani e i gatti “impiegati negli interventi assistiti con animali” ossia quelli utilizzati per la pet therapy. Le spese per la cura e mantenimento - si legge in una nota - saranno finanziate grazie alla riduzione dei costi in materia di Servizi istituzionali, generali e di gestione”. L’assistenza medico veterinaria riguarderà i primi tre anni con possibilità di proroga.

17


curiosità

Un’italiana segue le orme di Dian Fossey

è

A. C.

italiana l’erede di Dian Fossey, la zoologa americana che dedicò la sua vita allo studio dei gorilla, decidendo di vivere in mezzo a loro nelle foreste del Ruanda. Veronica Vecellio, 44 anni, di Belluno, ha deciso di seguirne le orme. Arrivata in Ruanda nel 1999 per la sua tesi di laurea, Vecellio all’inizio ha lavorato con i gorilla dell’Ovest, mentre oggi le sue ricerche riguardano quelli di montagna, appartenenti alla specie dell’Est. La fondazione Fossey lavora con la comunità locale per proteggere e monitorare i gorilla, attivare programmi di ricerca, coinvolgere le scuole primarie e secondarie che si trovano attorno al Parco dei Vulcani, nel massiccio del Virunga, e formare i biologi ruandesi. Esistono due principali tipologie di gorilla: quelli dell’Est, che comprendono i gorilla di montagna e quelli della pianura orientale; quelli dell’Ovest, suddivisi rispettivamente in gorilla della pianura occidentale e i cosiddetti crossriver, una piccola popolazione ormai prossima all’estinzione. Uno degli studi più importanti riguarda le dinamiche di popolazione di questi primati: «L’ambiente dei Virunga è come un’isola di foresta che confina con insediamenti umani. I gorilla di montagna, qui confinati in un’area di 400 km quadrati, sono l’unica tipologia di grandi scimmie la cui popolazione è in crescita e non potrà crescere all’infinito in un’area delimitata. Il nostro impegno è ora comprendere e cercare di anticipare i cambiamenti che i gorilla dovranno fronteggiare: sono animali molto adattabili, in grado di rispondere alle modificazioni dell’ habitat o a un cambiamento nell’alimentazione». Questa capacità di adattamento potrebbe favorirli anche nel fronteggiare il cambiamento climatico.

18


curiosità

Il gatto e la porta. Quando è fuori vuole entrare, quando è dentro vuole uscire A. C.

U

n atteggiamento singolare dei gatti: stanno in casa e miagolano perché vogliono uscire, sono fuori e si disperano perché vogliono entrare. Sembra non si decidano mai. Secondo il famoso etologo Desmond Morris i gatti non amano le porte.

Sono strutture che ostacolano la loro attività esplorativa, impedendo loro di ritornandosene alla “tana” (la casa) quando ne hanno voglia. Spesso gli uomini non capiscono che il gatto ha solamente bisogno di fare una breve uscita nel suo territorio per poi rientrare con tutte le informazioni che ritiene necessarie per continuare a sonnecchiare tranquillo. I suoi giri d’ispezione devono essere abbastanza frequenti, ma non lunghi. In parte questa loro necessità si spiega per via del sistema di  marca odorosa  “a tempo”: ogni volta che un  gatto si strofina contro un punto ben preciso o, nel caso di un maschio intero, lancia schizzi di urina, lascia un odore su quel determinato ambiente che poco dopo perde d’intensità. I messaggi olfattivi vanno riattivati di frequente, per non dare l’impressione agli altri  gatti di avere abbandonato la zona. Il consiglio è quello di procurarsi presso un negozio Giulius di una gattaiola da applicare alla porta che da sul giardino. 19


active PER LA RIDUZIONE DELLE INTOLLERANZE ALIMENTARI Formulazione con ristretto numero di ingredienti Pesce pescato in mare aperto AF

ABLET ST

Sostanze botaniche Bilanciamento Omega3 - Omega6

Organi Target

I Professionisti delle intolleranze alimentari del cane e del gatto

Vai sul sito e scopri tutta la gamma Active!

20

www.forza10.com


angolo gatto

Turco Van A. C.

Paese d’origine: Turchia. È una razza felina sviluppatasi in una zona sperduta della Turchia Orientale, la regione che circonda il lago Van, ai piedi del Monte Ararat. Secondo alcuni studiosi, questi gatti a pelo semilungo sarebbero arrivati dalla Cina al seguito di mercanti che percorrevano la Via della seta. Razza a pelo semi-lungo dal mantello uniformemente bianco con due macchie sulla testa separate da una striscia bianca e una coda colorata. Molto attivo e giocherellone. VARIETÀ DI COLORE Gli esemplari perfetti di Turco Van presentano il corpo completamente bianco, due macchie sulla testa (separate da una striscia bianca) che non coprono le orecchie e gli occhi e la coda colorata. Le macchie sono in genere marroni o rosse, ma possono essere anche nere, blu, tortie o tigrate. Gli occhi sono in genere color ambra, ma possono essere anche azzurri o impari. STANDARD Categoria: Pelo Semi Lungo. Corporatura: media, lunga, con muscolatura ben sviluppata; le femmine sono più minute. Testa: triangolare, non appuntita, con zigomi prominenti e mento solido. Orecchie: vicine e dritte conferiscono all’animale un atteggiamento vigile. Occhi: grandi, ovali , un po’ obliqui. Arti: lunghi con zampine tondeggianti ed eleganti, con cuscinetti rosa e ciuffi di pelo tra le dita.  Coda: di lunghezza proporzionata al corpo e spessa. Pelo: semi-lungo, fine e setoso, privo di sottopelo. 21


angolo gatto

Tiragraffi

I

A. C.

l tiragraffi è un elemento utile al gatto e per evitare danni all’arredamento di casa come divani, poltrone, tende.

Detto anche graffiatoio o grattatoio, il tiragraffi per gatti è di solito una struttura a sviluppo verticale, rivestita di materiali come corda o tessuti più o meno ruvidi, sulla quale il nostro amico a quattro zampe può sfogarsi graffiando e marcando il territorio. Spesso sono piuttosto complessi, montati su più piani e con diversi giocattoli e accessori per animali e diventano quindi vere e proprie palestre - gioco per gatti con le quali il felino si mantiene in forma, si arrampica e riposa. Il tiragraffi deve svilupparsi in verticale per permettere al gatto di stirarsi in tutta la sua lunghezza mentre ci gioca. Più piani e accessori avrà, più sarà in grado di attirare il gatto, deve anche essere sufficientemente stabile da non rovesciarsi ai primi attacchi ed il materiale di rivestimento deve permettere al gatto di lasciare segni evidenti. Esistono vari modelli di tiragraffi per forma e prezzi, disponibili presso i negozi Giulius od acquistabili on line su Demas. Oltre ai classici modelli a colonna esistono anche tiragraffi a soffitto, a casa di marzapane e anche modelli da parete, in sostanza dei riquadri di legno coperti di corda o materiali simili. Idealmente un graffiatoio dovrebbe essere posizionato nella zona giorno della casa, vicino a dove il felino riposa, così da dargli la possibilità di graffiare una volta sveglio. 22


www.foschigroup.com

L’azienda Foschi è presente da più di 100 anni nel mondo del Veterinario, fornendo tutte le attrezzature necessarie per curare al meglio i nostri amici animali. Con l’obiettivo di essere il più possibile vicina alle esigenze dei Veterinari e garantire il miglior servizio.

Più di 20.000 articoli Fidelity card gratuita con importanti sconti Customer service dedicato Assistenza tecnica in tutta Italia Corsi di formazione Consegna rapida e sicura Foschi Srl Via di Salone, 132 00131 Roma Tel: +39 06 98263800 Fax +39 06 98263899 info@foschigroup.com

Per informazioni, preventivi e ordini puoi contattarci al numero +39 06 417.905.800 o inviare un’email a preventivi@foschigroup.com o a ordinivet@foschigroup.com 23


l’angolo della lettura

Psychodog. Tale cane, tale padrone

P

sychodog. Tale cane, tale padrone” indaga il rapporto tra cane e padrone con occhio divertito, ma competente, critico e propositivo.

Un libro sicuramente dissacrante ma anche assolutamente “solido”, perché basato sull’esperienza pluriennale degli autori di osservazione di cani e umani nella loro relazione reciproca. L’educazione del cane non si deve improvvisare né si può sottovalutare: questo libro pone i fondamenti imprescindibili per riconoscere i punti di vicinanza e comunione, e smascherare i punti deboli della relazione tra uomo e cane; solo così la convivenza con l’amato quattro zampe sarà serena e appagante dentro e fuori le mura di casa.

• Lorenzo Pergolini Valeria Rossi Editore De Vecchi

24


i ar

acqu PLUG

&

PLAY

Explorer Line

Formato 12 l Formati: 60 l - 30 l

Discover Line

Formato 6,8 l

Formati: 100 l - 60 l - 30 l - 20 l

'>/YhZ/ddZ>/WhK/dZKsZ E,E/EK^dZ/E'K/͗

Mangime in crisp per tutti i pesci tropicali

ͲŝƌĐŽŶǀĂůůĂnjŝŽŶĞKƌŝĞŶƚĂůĞ͕ϰϲϵϮ ϬϬϭϳϴʹZŽŵĂ ͲsŝĂĚĞů&ŽŶƚĂŶŝůĞĚŝDĞnjnjĂůƵŶĂ͕ϰϬϭ ϬϬϬϱϰͲ&ŝƵŵŝĐŝŶŽZD ǁǁǁ͘ŐŝƵůŝƵƐƉĞƚƐŚŽƉ͘ŝƚ

Mangime in crisp per pesci specifici

25


Qui demas

Nuovo anno, nuove emozioni! Irene Rollo

U

n nuovo anno è cominciato e siamo partiti al meglio con tanti propositi, lasciandoci alle spalle un anno ricco di emozioni, di avvenimenti importanti e di novità. Ci auguriamo che questo anno da poco iniziato sia ancora meglio, per noi e per tutti i padroncini che ci seguono con affetto. Tra le tante novità che ci aspettano, siamo veramente contenti di aver iniziato alcune importanti collaborazioni con rifugi e associazioni di volontariato che si occupano della cura dei pelosetti in difficoltà. In occasione della festa dell’Epifania noi di Giulius abbiamo collaborato al progetto “Una calza con i baffi”, aiutando i volontari nella raccolta di 170 kg di cibo per gli oltre 40 cani randagi residenti in un bosco del quartiere Portuense di Roma. A distanza di pochi giorni, siamo anche diventati sostenitori dell’Associazione di volontariato “Mi Fido – Rifugio Gabrielli” in cui ogni giorno vengono rifocillati e curati cani in difficoltà, nell’attesa di essere adottati. Siamo veramente contenti di poter essere di supporto ai tanti rifugi che quotidianamente si spendono per gli animali in difficoltà. Sulla nostra pagina fb@giuliuspetshop vi diamo qualche informazione in più sulle

realtà che hanno bisogno del sostegno di tutti, perché basta davvero un piccolo gesto. Per i nostri follower più affezionati, ogni settimana pubblichiamo tutte le offerte che si possono trovare presso i nostri cinque punti vendita. Sconti, promozioni e tante novità per tutti i gusti, da non lasciarsi scappare. E se vi chiedete il perché di alcuni comportamenti dei vostri amici a quattro zampe o siete alla ricerca di qualche consiglio su come prendervi al meglio cura di loro, potete visitare il nostro Blog sul sito www.giulius.com. Ogni settimana potete trovare aggiornamenti e approfondimenti sul mondo dei pet. Per chi invece preferisce informarsi “in pillole”, ogni venerdì sulla nostra pagina Fb pubblichiamo la rubrica “Parola di Vet”, in cui il Prof. Ciorba, medico veterinario, ci fornisce qualche utile suggerimento o delucidazione sui più disparati argomenti. Entra subito nella community di Giulius! Ti aspettiamo sui nostri social fb@giuliuspetshop e Instagram (@giuliuspetshop). Nuovo anno, nuove fantastiche sorprese!

26


LA LORO DIETA DIVENTA MEDITERRANEA.

con

a La Ricett a it V a ll e d

Sapori italiani garantiti, materie prime fresche e selezionate, gluten free o grain free: ItalianWay conquisterà cane e gatto con La Ricetta della Vita, connubio di gusto e proprietà benefiche. Per prenderci cura di loro, come di noi stessi.

BUONO SCONTO SCARICA DA

*

€6

www.italianwaypet.it

* Fino ad esaurimento scorte.

www.italianwaypet.it

27


PET QUIZ

Pet quiz 1. La polipnea è un anomalia della frequenza: a cardiaca b respiratoria c urinaria

2. Durata media gravidanza furetto: a 25 g b 40 g c 60 g

3. Il fettone fa parte di: a zampa del cane b ampa del cavallo c zampa del furetto

4. L’aelurostrongilo è un parassita di: a cani b conigli c gatti

5. La vitamina E è assorbita soprattutto a livello di: a milza b surrene c intestino tenue

6. Altezza media ( cm) di un cane pastore tedesco: a 70-75 b 50-55 c 60-65

7. Il glucagone è secreto da: a surrene b pancreas c cistifellea

8. Il resveratrolo ha attività: a antinfiammatoria b vasoprotettiva c antiossidante

Le risposte corrette:

1) b 2) b 3) b 4) c 5) c 6) c 7) b 8) abc 28


iI prossimi eventi nei nostri negozi

1.2 GOSBI - (Saxa rubra) 2.2 HILL’S - (Appia - Boccea - Colli Portuensi - Saxa rubra) 4.2 DORADO - (Appia) 8.2 GOSBI - (Appia) 9.2 VALPET - (Appia) 9.2 ROYAL CANIN - (Appia - Saxa rubra) 15.2 GOSBI - (Colli Portuensi) 16.2 UNO DI FAMIGLIA MICROBIOTA - (Saxa rubra) 16.2 MARPET - (Bocce - Colli Portuensi) 18.2 DORADO - (Colli Portuensi) 22.2 FARMINA - (Appia - Saxa rubra) 22.2 GOSBI - (testa di Lepre) 23.2 MONGE - (Appia - Colli Portuensi - Saxa rubra - testa di Lepre) 23.2 GOSBI - (Boccea) 25.2 DORADO - (Saxa rubra) - Le date potranno subire variazioni Appia: Circonvallazione Orientale, 4692 - Roma Testa di Lepre: Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 - Fiumicino (RM) Saxa Rubra: Via Carlo Emery, 135 - ROma Via dei Colli Portuensi 69 - 00151 Roma Boccea: Via Beverino, 6 - 00168 Roma

29

Profile for Demas Srl

E zine giulius Anno 7 N°2  

E zine giulius Anno 7 N°2  

Profile for petnet
Advertisement