Page 1

e-zine

l’amico degli animali

La prima rivista multimediale sul mondo Pet

N. 04 - Aprile 2017

L’esperto risponde

Un disturbo un po’ pruriginoso

Qui Demas

è ora di mettere il “muso” fuori casa!

L’angolo della lettura

Psyco Dog, tale cane tale padrone


Sommario

.............................. Angolo cane

12

Salute animale pag 4 - 8 Setticemia neonatale nel cane e nel gatto Zecche Un ospite sempre pericoloso: inizia un periodo a rischio Il film lacrimale L’esperto risponde pag 10 Un disturbo un po’ pruriginoso Angolo cane pag 12 - 17 Norwich Terrier Un naso artificiale “canino” anti-bomba Koda e Wayne attraversano tutta la Gran Bretagna Sancho, il cane che rallegra i pazienti in ospedale Belle chiama il pronto soccorso Tip veglia sul suo padrone

Altri pet

23

Angolo gatto pag 21 Angola Turco Altri pet pag 23 Il Diamante di Gould Curiosità pag 24 - 26 Curiosità dal mondo pet Cani in aereo in cabina Se un bambino è obeso adotta un cane

Curiosità

24

L’angolo della lettura pag 28 Un libro da leggere: “Psyco Dog, tale cane tale padrone” Qui Demas pag 31 è ora di mettere il “muso” fuori casa! Pet quiz pag 32 l’amico degli animali EDITORE

Demas Srl - Cir.ne Orientale 4692 00178 - Roma - Tel. 06.41.79.05 info@demas.it - www.demas.it

Giulius E-zine - Giornale On line Punti Vendita Via Carlo Emery, 135 - 00188 Roma Tel. 06.41.79.05.500 Circonvallazione Orientale, 4692 – 00178 Roma Tel. 06.41.79.05 LUN - SAB 09.00 -19.00 Orario continuato Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 – 00054 Fiumicino (RM) Tel. 06.41.79.05.500 LUN - SAB 09.00 - 13:00 14:00 - 18:00

2

Per visualizzare e scaricare il magazine è necessario aver installato Adobe Reader (download gratuito dal sito www.adobe.com).

LEGENDA Torna all’Homepage Clicca sulla freccia per vedere i link esterni


3


salute animale

Setticemia neonatale nel cane e nel gatto

N

A. C.

el cane e nel gatto il tasso di mortalità perinatale è altamente variabile e comprende i decessi che avvengono durante il parto, immediatamente dopo la nascita e durante il periodo neonatale, compreso tra nascita e compimento della quarta settimana di età. In queste due specie il periodo neonatale è quindi breve e critico, sia per l’adattamento all’ambiente extrauterino sia per le continue trasformazioni anatomiche e funzionali. Nel periodo neonatale le patologie infettive generalmente di natura batterica sono la seconda causa di mortalità e responsabili di un’ampia percentuale di perdite neonatali, soprattutto durante le prime due settimane d’età. Queste infezioni possono determinare infezioni di un organo o di un apparato, ma più frequentemente danno luogo a setticemia, ad esito spesso fatale nel neonato. Per setticemia si intende un’invasione acuta del sistema circolatorio da parte di batteri patogeni che possono causare sepsi con possibili localizzazioni in diversi organi od apparati. La setticemia è una causa molto comune di malattia e mortalità nei neonati delle specie domestiche, soprattutto in soggetti che non hanno assunto una quantità di colostro sufficiente o un colostro di qualità inadeguata, nelle prime 24 ore dopo la nascita. Nell’animale colpito da tale forma patologica la prognosi rimane riservata. Può essere opportuno allontanare il neonato  dalla cucciolata. Si può adottare una terapia antibiotica mirata. La terapia sintomatica e di supporto, finalizzate al contrasto degli effetti determinati dalla setticemia, comprendono il controllo della temperatura corporea, il sostegno alimentare e la fluidoterapia.

4


salute animale

zecche

C

A. C.

ani e gatti sono soprattutto affetti da zecche “dure”, aventi cioè un corpo provvisto di scudo dorsale, mentre la restante parte è dotata di un rivestimento elastico, che durante il pasto consente al parassita di ingerire quantità di sangue molto superiori al suo peso corporeo (sino a 100 volte). La testa ha un rostro dorsale, adatto a penetrare la pelle dell’ospite ed a consentire pasti di lunga durata. Le femmine depongono in una sola volta nel terreno da 350 a 18.000 uova, dopo di che muoiono. Dalle uova dopo 30-50 giorni circa, escono larve che attendono sull’erba, il passaggio di un ospite adatto su cui trasferirsi. Sono ematofaghe obbligate. La durata dei pasti è variabile, protratta nel tempo, mediamente da 7 a 30 giorni. Periodi così lunghi sono necessari in quanto si ingorgano lentamente sfruttando la pressione sanguigna dell’ospite: compiono un’operazione di filtraggio, trattenendo del sangue soltanto la parte corpuscolata e rinviando all’ospite la parte liquida. Con questo meccanismo introducono nell’organismo parassitato sostanze tossiche ed agenti patogeni. Le zecche restano fissate all’ospite per 3-21 giorni. grazie ad una sorta di cemento adesivo da loro stesse elaborato. 5


salute animale

un ospite sempre pericoloso INIZIA UN PERIODO A RISCHIO

L

A. C.

e zecche sono pericolosi vettori di agenti patogeni per l’uomo e gli animali. Si tratta di ectoparassiti, che succhiano sangue, che non saltano, non volano, ma attendono, nascoste l’arrivo della preda. Si possono trovare in qualsiasi ambiente vivano i loro ospiti, soprattutto in ambito naturale, rurale ricco di vegetazione. Dal punto di vista delle tecniche di ricerca dell’ospite potremmo dividerle tra “cacciatrici”, che si spostano attivamente (anche se di pochi centimetri al giorno), ed “attendiste”, che rimangono sulla vegetazione ferme con le zampe anteriori protese, pronte ad attaccarsi ad un ospite di passaggio. Le zecche sono particolarmente insidiose come vettori per varie ragioni: 1) sono longeve ed in grado di resistere mesi in condizioni sfavorevoli e in assenza di un ospite; 2) presentano scarsa specificità parassitaria, potendo trasferire agenti patogeni tra animali di diverse specie; 3) possono essere trasportate su grandi distanze attaccate al loro ospite; 4) in molti casi le femmine trasmettono gli agenti patogeni alla loro prole per via transovarica (trasmissione verticale). Le passeggiate primaverili – estive in campagna con il nostro cane possono riservare la sorpresa di qualche incontro sgradito. Ritornati a casa, ci dobbiamo preoccupare di dare un’occhiata al suo mantello per verificare l’eventuale presenza di qualche ospite indesiderato.

6


salute animale Regole base di comportamento da seguire alla fine di una passeggiata: 1. Esaminare con attenzione mantello e parti del corpo del cane le quali, il più delle volte, sfuggono ad un primo esame. Mettendo l’animale a pancia all’aria dare un’occhiata sotto le ascelle od alla zona inguinale dove le zecche amano rifugiarsi. Da non trascurare un esame delle orecchie. 2. Nel caso in cui ci accorgiamo della presenza di una o più zecche, rimuoviamo manualmente il parassita. Sarà opportuno munirci di una pinzetta. con cui operare una trazione afferrando il parassita nel punto più vicino alla cute. Evitiamo di afferrare la zecca per il corpo, in quanto rischiamo di schiacciarne il contenuto all’interno della pelle del cane, favorendo l’eventuale trasmissione di agenti patogeni o la manifestazione di reazioni locali di natura allergica. 3. Nel caso in cui ci accorgiamo in ritardo della presenza di zecche sul corpo del nostro cane, sarà buona regola portarlo dal nostro veterinario di fiducia per valutare la possibile trasmissione da parte della zecche di malattie di natura infettiva. 4. Seguiamo sempre il principio che prevenire è meglio di curare, per cui è buona regola adottare misure profilattiche per evitare che le zecche approfittino del nostro cane per i loro pasti. Attualmente sono in commercio prodotti estremamente validi ed efficaci nei confronti di questi ectoparassiti. Essi hanno un’estrema facilità di applicazione, non danno luogo ad effetti indesiderati e sono in grado di esplicare un’azione protratta nel tempo che richiede solo alcuni “ richiami “.

7


salute animale

IL FILM LACRIMALE

I

A. C.

l film lacrimale è una struttura fluida complessa, relativamente instabile che ricopre esternamente la cornea e la congiuntiva. Esso risulta costituito da uno strato lipidico esterno, uno acquoso o sieroso intermedio e  uno mucinico più interno, adeso alla cornea. La salute della cornea e della congiuntiva e quindi di tutte le strutture oculari dipende oltre che dalla continua secrezione, distribuzione ed eliminazione del film lacrimale anche dalla sua corretta composizione. Il film lacrimale risponde agli stimoli esterni attraverso variazioni di volume, composizione e struttura. ll film lacrimale protegge la superficie oculare da stimoli provenienti dall’ambiente esterno quali luce intensa, eccessiva secchezza, freddo, caldo, stimoli meccanici, traumi, sostanze chimiche, infezioni di varia eziologia. Rappresenta la prima interfaccia tra l’aria e l’occhio e ha poteri diottrici. Contribuisce a rendere lisce le irregolarità della cornea. Il film lacrimale regola l’idratazione corneale attraverso cambiamenti della propria tonicità che conseguono alla fisiologica evaporazione dello strato lacrimale, rappresentando la fonte primaria di ossigeno, glucosio e altri elementi essenziali per il normale metabolismo corneale. Agisce da lubrificante tra palpebre, congiuntiva e cornea. Esercita un’azione di detersione e conseguente allontanamento di corpi estranei, cellule, detriti e batteri dalla superficie corneale e congiuntivale. Il film lacrimale contribuisce alla guarigione di lesioni  corneali.

8


www.foschigroup.com

L’azienda Foschi è presente da più di 100 anni nel mondo del Veterinario, fornendo tutte le attrezzature necessarie per curare al meglio i nostri amici animali. Con l’obiettivo di essere il più possibile vicina alle esigenze dei Veterinari e garantire il miglior servizio.

Più di 20.000 articoli Fidelity card gratuita con importanti sconti Customer service dedicato Assistenza tecnica in tutta Italia Corsi di formazione Consegna rapida e sicura Foschi Srl Via di Salone, 132 00131 Roma Tel: +39 06 98263800 Fax +39 06 98263899 info@foschigroup.com

Per informazioni, preventivi e ordini puoi contattarci al numero +39 06 417.905.800 o inviare un’email a 9 preventivi@foschigroup.com o a ordinivet@foschigroup.com


l’esperto risponde

UN DISTURBO UN PO’ PRURIGINOSO

g

Prof. A. Ciorba

entile Professore, ho purtroppo un problema con il mio cane, che si grattava e presentava lesioni della pelle. Portato dal veterinario la diagnosi è stata di rogna Ora lo sto curando con pazienza ed affetto. Mi auguro che il tutto si risolva presto

i

Grazia G. (Imperia)

l cane può essere affetto da una infiammazione della pelle, pruriginosa e contagiosa provocata da parassiti del genere Sarcoptes. Questo parassita, detto acaro, scava delle microgallerie nell’epidermide, vi deposita le uova, da cui fuoriescono le larve, che poi si localizzano sulla cute. I cani si infettano o venendo in contatto con un altro animale malato o attraverso l’ uso di oggetti impiegati per la toelettatura. L’intenso prurito è dovuto non tanto all’azione meccanica provocata dal parassita quanto alla secrezione di saliva ed escrementi, che esercitano un’azione irritante ed allergizzante. Gli acari, dopo essersi insediati nella cute e essersi qui moltiplicati, inducono la comparsa di uno stato allergico locale e di un prurito assai intenso, che tende ad aumentare nel tempo. • Può colpire cani di qualsiasi età, soprattutto se già affetti da problemi patologici che abbiano indotto una grave debilitazione od una immunodepressione. Un’altra causa predisponente è costituita dal sovraffollamento, proprio di canili ed allevamenti che porta ad un contatto diretto e continuo tra cani. • La malattia induce la comparsa di lesioni soprattutto in corrispondenza dei gomiti e della regione sternale ed inguinale. Successivamente possono essere colpite la testa, ed in particolare le parti periferiche dell’orecchio, e le porzioni inferiori degli arti. In seguito tende a diffondere, soprattutto se colpisce animali debilitati, e può coinvolgere quasi tutta la superficie corporea. Le alterazioni cutanee sono rappresentate da arrossamento, dalla presenza di piccole bollicine sulla cute e da escoriazioni e croste indotte dal grattamento. Qualora si abbia una cronicizzazione della malattia, si può assistere alla comparsa di ampie aree della cute prive di pelo ed ad un suo ispessimento con colore nerastro. • Questo tipo di rogna deve essere riguardata con attenzione. Il proprietario di un cane parassitato dovrà adottare particolari attenzioni, cercando di non avere contatti diretti in quanto la malattia può trasmettersi anche all’uomo. • Il sospetto di rogna può scaturire dalla constatazione di una infiammazione della pelle, persistente ed intensamente pruriginosa. Qualora compaia in un canile o si posseggano più cani si potrà osservare come più soggetti siano colpiti da lesioni analoghe. La diagnosi definitiva e di certezza scaturisce da un approfondito esame clinico e strumentale eseguito da un medico veterinario. • La rogna sarcoptica è una malattia curabile. Si dovrà avere cura di seguire molto scrupolosamente le terapie consigliate dal medico veterinario e avere l’avvertenza di estendere le cure anche ai cani che possono essere venuti in contatto con l’animale malato nell’ultimo mese, indipendentemente dal fatto che presentino o meno segni di malattia.

10


11


Angolo cane

Norwich Terrier

C

A.C.

ane di piccola taglia, piccolo, compatto e robusto. Ha un mantello duro e ispido. Deve vivere all’aria aperta, camminando quotidianamente. Porta le orecchie erette e piazzate distanti tra di loro. Razza vigile e non timorosa. è stato selezionato per la caccia agli animali selvatici considerati nocivi. Cane coraggioso ma non temerario. Di indole affabile, non litigioso e di grande tempra. Piuttosto vivace. Standard Origine: Gran Bretagna. Altezza: cm 25-26 al garrese. Tronco: dorso corto e compatto, con buona profondità. Gabbia toracica profonda e ben cerchiata con i lombi corti. Linea dorsale dritta. Testa e muso: muso forte, a forma di cuneo. Labbra tese, mascelle asciutte e robuste. Cranio largo e leggermente rotondeggiante con buon spazio fra le orecchie. Tartufo: di colore nero. Denti: forti e abbastanza grandi. Chiusura a forbice. Collo: robusto e di buona lunghezza. Orecchie: erette, piazzate distanti fra loro alla sommità del cranio. Di grandezza media e a punta. Occhi: piccoli, di forma ovale, scuri. Arti: corti, dritti; gomiti aderenti al torace. Posteriore largo, forte e muscoloso. Piedi rotondi. Spalla: ben inclinata. Muscolatura: robusta. Coda: di lunghezza moderata. Pelo: duro, ruvido e diritto, aderente al corpo e provvisto di abbondante sottopelo. Colori ammessi: tutte le sfumature del fulvo, grano, nerofocato o brizzolato. Macchie o pezzature bianche sono un difetto.

12


Angolo cane

Un naso artificiale “canino” anti-bomba

G

A. C.

razie agli studi sull’incredibile fiuto del cane, è stato creato un naso elettronico particolarmente efficace capace di annusare esplosivi e non solo. Il tutto è nato dall’inventiva di un gruppo di studiosi del National Institute of Standards and Technology, che ha messo a punto un “naso canino” in 3D per rilevare gli esplosivi e che è risultato ben 18 volte più efficace delle attuali tecniche. Un nuovo sistema che potrebbe di gran lunga migliorare le prestazioni dei rilevatori elettronici di tracce chimiche di esplosivi e droghe. Per ottenere questo risultato, i ricercatori hanno studiato il fiuto dei cani, usando un modello 3D del naso di un soggetto di razza labrador. Cercando di riprodurne il modo di annusare e analizzando l’aerodinamica del fiuto, hanno rilevato che i cani inspirano l’aria 5 volte al secondo per riempire il naso di un’enorme quantità di odori che poi sono analizzati da circa 300 milioni di cellule recettive. 13


Angolo cane

Koda e Wayne attraversano tutta la Gran Bretagna

G

a cura di Agnese Monaco http://agnesemonaco.altervista.org www.facebook.com/AgneseMonacoOfficial

ran Bretagna – Sono stati già percorsi 11mila Km, da Koda, un esemplare di Nothern Inuit, una razza inserita nella famiglia degli Husky ed il suo padrone Wayne Dixon. L’uomo dopo la morte di suo padre, ha adottato Koda, il quale era in lista soppressione. I due insieme percorrendo questo tragitto, si fermano a ripulire le aree verdi ed i parchi, raccogliendo anche fondi per la cura dei disturbi mentali. Il loro obiettivo è percorrere tutta la Gran Bretagna, il percorso sarà arduo e lungo e noi li seguiremo! Fonti: cani.com

14


Angolo cane

Sancho, il cane che rallegra i pazienti in ospedale

C

a cura di Agnese Monaco http://agnesemonaco.altervista.org www.facebook.com/AgneseMonacoOfficial

alifornia - Ospedale San Gabriel Valley, durante le feste natalizie, un piccolo Jack Russell di 10 anni, a bordo di un minivar, gira per le corsie cercando di portare spensieratezza e felicità ai degenti dell’ospedale. Sancho, questo il nome della nostra star, è diventato ormai una specie di icona per tutto il territorio americano, per il fondamentale ruolo di “pet therapy che svolge. Fonti: cani.com

15


Angolo cane

Belle chiama il pronto soccorso

U

a cura di Agnese Monaco http://agnesemonaco.altervista.org www.facebook.com/AgneseMonacoOfficial

SA - Florida Kevin Weaver, adottò una cagnolina molto vivace, per questo motivo non riusciva a trovare una famiglia. Decise di chiamarla Belle. Il giovane Weaver, non si pose il problema della iper-attività della cagnolina. Egli era diabetico e per questo motivo decise di far educare la piccola beagle come “cane infermiere”. Infatti Belle era capace tramite l’olfatto, annusando la bocca del suo padrone, ogni ora di riconoscere i livelli di zucchero nel sangue. Nel 2006 nel mese di febbraio, Kevin si svegliò con uno strano senso di vertigini, la cagnolina si allarmò. Lui scambiò il suo agitarsi per una richiesta di una passeggiata. Al ritorno si accasciò a terra. Belle, aveva imparato anche come aiutare il suo padrone in caso di soccorso. Infatti cercò il cellulare e spinse il tasto nove, tasto rapido per le emergenze. Alla risposta abbaiò a più non posso ed i soccorsi arrivarono tempestivamente. Belle ha salvato la vita al suo amico bipede ed è stata annoverata tra i cani eroe. Kevin dichiarò, dopo esser stato dimesso, che Belle non è solo colei che lo ha salvato ma anche la sua migliore amica. Ecco come un cane può salvarci la vita. Ma gli esempi di salvezza in merito possono essere tantissimi. Fonti: cinquecosebelle.it

16


Angolo cane

Tip veglia sul suo padrone

U

a cura di Agnese Monaco http://agnesemonaco.altervista.org www.facebook.com/AgneseMonacoOfficial

K – Bamford, un anziano addestratore di cani, di nome Joseph Tagg, nel 1953, in un giorno di dicembre uscì con il suo fedele amico Tip, per la consueta passeggiata. Tip era un dolcissimo border collie. Quella fu l’ultima passeggiata che fecero insieme. Per giorni, le squadre di soccorso setacciarono i paesi vicini e le varie campagne circostanti. Ma di loro due neanche una traccia. Una giovane coppia per caso, dopo ben quindici settimane, dalla annunciata scomparsa, trovarono il corpo di Joseph esanime, morto per cause naturali e vicino a lui Tip, il suo cane, ai limiti della vita, quasi morto, emaciato. Ma nonostante la sua condizione continuò a fare la guardia al suo padrone. I soccorsi riuscirono a portare in salvo almeno Tip, fu curato e si riprese, ma dopo un anno morì, non avendo mai superato la morte di Joseph. Alla sua morte fu sepolto nel luogo dove aveva vegliato sul signor Tagg. Fonti: cinquecosebelle.it

17


Ph: Sergei Sarakhanov

milkadv.it

camon.it

Protectionline

La linea Camon® all’Olio di Neem, un aiuto naturale contro insetti e parassiti. Per la salute del tuo amico a quattro zampe, Camon ha creato una linea di prodotti dall’efficacia e sicurezza testate. Una gamma completa, a base di Olio di Neem: l’estratto naturale più sgradito a insetti e parassiti. Scopri tutti i prodotti su camon.it

18

Ad a

per cani e tto

tti ga

en zion atur te

e al

Pro

PROTEGGERLi TI VIENE NATURAL E. ANCHE A NOI.


STANCHEZZA DA “CAMBIO DI STAGIONE”? ANCHE I NOSTRI AMICI ANIMALI HANNO BISOGNO DI SUPPORTO!

L

a primavera ormai ha fatto il suo trionfale ingresso nelle nostre giornate. Ma, assieme alle temperature più gradevoli che invitano a salutari passeggiate all’aperto, il cambio di stagione può risultare particolarmente “ostico” sia per noi che per i nostri quattrozampe. Il perché è presto detto: anche loro possono risentire delle variazioni climatiche ed apparire più stanchi e affaticati. Ecco perché, soprattutto durante la stagione primaverile, è opportuno aiutarli con alimenti complementari specifici che possano rinforzarli in vista dei mesi estivi. L’IMPORTANZA DI UN BUON NUTRIMENTO Lo si sente dire spesso ma vale la pena ribadirlo: una corretta nutrizione è la base per una buona salute. E parliamo in modo specifico di nutrizione, concetto che si differenzia da quello di alimentazione: se con il termine alimentazione, infatti, si indicano tutte le azioni pensate per procurare forza ed energia all’organismo per la sua sopravvivenza, quando si parla di nutrizione ci si riferisce all’assunzione di alcune tipologie di alimenti in grado di apportare nutrienti nelle giuste quantità e qualità. Insomma, per nutrirsi…non basta alimentarsi! Per questo Camon, da sempre attenta alle specifiche esigenze degli animali domestici, ha concepito alcuni complementi nutrizionali specifici per contribuire al benessere degli amici quattrozampe.

19


UN CONCENTRATO DI…VITAMINE E SALI MINERALI! Vitamine e sali minerali sono piccoli “mattoni” che ci permettono di vivere meglio e di sentirci più in forma. Ormevit è un supplemento dietetico in compresse, ricco di vitamine e sali minerali, pensato per mantenere o, quando necessario, aiutare l’animale a recuperare la forma migliore. Ormevit contiene vitamine appartenenti ai gruppi A, B, C, D, E, è ricco di minerali come il ferro, il rame, il selenio e lo zinco ed è indicato nei casi di soggetti in crescita, convalescenza, negli stati di iponutrizione e di ipersensibilità dovuta a previste vaccinazioni, ma anche in trattamenti terapeutici, viaggi, caccia, intensa attività fisica, allattamento o cambi di dieta. Inoltre Ormevit contiene anche l’estratto di carota, naturalmente dotato di sostanze antiossidanti oltre che di vitamine C e A, l’alga spirulina, un’alga di acqua dolce ricca di vitamine, minerali e acidi grassi polinsaturi e il lievito di birra che, ricco di amminoacidi essenziali, minerali e tutte le vitamine del gruppo B, è un integratore di proteine ed aiuta efficacemente nei casi di debilitazione fisica. Insomma, un mix di ingredienti che rendono Ormevit molto prezioso nel cambio di stagione! L’AFFETTO NON HA ANZIANITÀ! Agli animali che, invece, stanno vivendo la stagione matura della loro esistenza, è importante offrire alimenti che li rinforzino e li aiutino ad invecchiare…in salute! Helpage-Vet è un alimento complementare, anch’esso in compresse, a base di zinco e arginina che, tra i suoi ingredienti, è forte della presenza di vitamina E e acido alfa lipoico la cui sinergia svolge un’azione protettiva nei confronti dei radicali liberi contribuendo a rallentare i processi di invecchiamento. L’uso di Helpage-Vet è indicato come supporto nei tradizionali trattamenti negli animali sottoposti ad intensa attività fisica, allattamento, interventi chirurgici, alterazioni metaboliche causate da problemi renali, epatici e cardiaci. Inoltre Helpage-vet è molto utile anche nei soggetti giovani in fase di forte crescita, in presenza di allergie, patologie infiammatorie, trattamenti farmacologici protratti ma anche nello sviluppo della massa muscolare, quale attività rivitalizzante con apporto di energia immediata, limitazione dello sviluppo di acido lattico e aumento della resistenza fisica. PERCHÉ LA BELLA STAGIONE…SIA BELLA ANCHE PER LORO! Le temperature gradevoli, le giornate che si allungano, i nostri amici animali che ci incitano ad uscire a passeggiare con loro: gli ingredienti per vivere una splendida stagione ci sono tutti! Buona primavera…a 6 zampe! 

20


angolo gatto

ANGORA TURCO

è

A. Ciorba

una delle razze feline più antiche. Gli Angora Turchi furono i promotori del Persiano. L’Angora Turco è un gatto robusto, ben proporzionato, elegante, agile, aggraziato e fluido nei movimenti. La varietà più famosa e tradizionale è l’Angora Bianco. Ha un carattere quieto, adatto alla vita casalinga. è un gatto curioso, affettuoso. Varietà di colore L’Angora può essere Nero, Bianco, Blu, Crema, Rosso, Smoke, Blu smoke, Tabby mackerel e blotched, Silver tabby, Red tabby, Brown tabby, Blu tabby, Cream tabby, Tortie, Tortie blu-crema, Tricolore. La varietà tradizionale è Bianco con occhi impari, conosciuta come Ankara kedi. Standard Paese d’origine: Turchia. Corporatura: intermedia. Peso: 5 kg. Corpo: muscoloso; completamente coperto da pelo; privo di sottopelo. Di forma allungata e tubolare. Mantello: di media lunghezza sul corpo, con gorgiera più lunga. Il pelo è sottile e lucente come la seta; presenta una caratteristica angolatura sul ventre. Testa: triangolare, di grandezza da piccola a media. Cranio largo. Occhi: grandi, accennata la forma a mandorla, leggermente obliqui. Naso: di media lunghezza, diritto, leggermente incurvato. Orecchie: forma lunga e appuntita, attaccate in alto sulla testa; larghe alla base, con dei ciuffi di pelo sulle punte. Arti: lunghi e fini. Piedi: rotondi, piccoli con ciuffetti di pelo tra le dita. Coda: molto lunga e affusolata. Attaccatura larga, sottile in punta, con un lungo pelo ricadente, formando un pennacchio. è portata bassa, senza toccare il suolo. 21 21


Gra in

Fre e

TM

Non dovrai più andare IN CAPO AL MONDO per trovare gli INGREDIENTI PIÙ PULITI per il benessere del tuo cane. L’ABBIAMO FATTO NOI

AL TUO POSTO!

LEGEND è una linea di alimenti funzionali e grain free per l’utilizzo quotidiano, con YLMLYLUaLZWLJPÄJOLWLYJHUPKPWPJJVSH[HNSPHLWLYJOPuZLUZPIPSLHSWLSVHSSHWLSSL LULSSHKPNLZ[PVUL0UNYLKPLU[PW\SP[PV[[LU\[PKHMVU[PIPVSVNPJHTLU[LW\YLHZZVJPH[P HSS»LMÄJHJPHKLNSPLZ[YH[[PÄ[V[LYHWPJP La salute del tuo cane dipende da te! Scopri anche gli squisiti UMIDI e SNACK made in Iceland per un Programma Nutrizionale

NDO

IN

MO

seguici su facebook

TE

22

www.forza10.com

O LE PR

MADE IN ITALY

IN ICEL DE

D‹ AN

‹MA

Integrato.

E

P IÙ PULIT E

AL


altri pet

IL DIAMANTE DI GOULD

I

Dott.ssa Veronica Croce med. vet.

l Diamante di Gould è un piccolo variopinto passeriforme. Proprio in virtù della sua colorazione e del suo grazioso e minuto aspetto esotico è un uccellino estremamente apprezzato come pet. Si tratta di un passeriforme di dimensioni di circa 12 cm, originario dell’Australia settentrionale. In natura il Diamante di Gould presenta petto viola e ventre giallo, collare turchese e dorso ed ali verde brillante. La colorazione del capo invece è variabile, infatti ne esistono tre varietà: a testa nera, a testa rossa ed a testa giallo-arancio. La coda è nera e termina con tre penne timoniere, più lunghe nel maschio. Il colore della femmina è tendenzialmente meno sgargiante di quello del maschio. A queste brillanti tonalità naturali si aggiungono le numerose variabili ottenute con la selezione in cattività, tra cui la varietà a petto bianco, la varietà blu e le varietà pastello. Il Diamante di Gould venne scoperto per la prima volta dagli europei durante la colonizzazione dell’Australia, intorno alla prima metà del 1800, ma la sua esatta classificazione e la sua denominazione si devono all’ornitologo John Gould. Egli era un appassionato ricercatore, zoologo e tassidermista inglese che visse in Australia negli anni a cavallo del 1840 con sua moglie Elizabeth, talentuosa illustratrice e naturalista. A seguito della prematura scomparsa dell’ amata consorte, John Gould decise di chiamare questi piccoli uccelli “diamanti di lady Gould” proprio in omaggio a sua moglie. La preziosa attività di John Gould come ornitologo non si limitò peraltro solo ala classificazione dei Diamanti di Gould; infatti si deve a lui anche la diffusione in Europa e nel mondo del pappagallino ondulato, altro piccolo uccello di origine australiana oggi molto amato e diffuso. Il mantenimento dei Diamanti di Gould in ambiente domestico come pet non è complesso, ma è imprescindibile che chi decida di ospitarne degli esemplari in casa ne conosca le esigenze e sia disposto a rispettarle e soddisfarle. Si tratta infatti di animali piuttosto delicati, sensibili allo stress ed alle variazioni ambientali. Essi devono essere alloggiati in una gabbia che sia il più ampia possibile, di forma rettangolare e sviluppata in lunghezza per permettere il volo orizzontale. La gabbia deve essere posizionata in ambiente luminoso, al riparo dal freddo umido e da correnti d’aria (la cucina ed il bagno ad esempio non sono locali idonei in quanto sede quotidiana di sbalzi di umidità e temperatura). L’ambiente prescelto deve essere tranquillo, al riparo dall’attività “disturbatrice” di altri piccoli ospiti della casa quali bambini o cagnolini vivaci. Nei beverini deve esserci sempre a disposizione acqua pulita e l’alimentazione di base per un adulto (al di fuori della stagione riproduttiva) deve essere varia, a base di miscele di semi per passeriformi esotici (miscele che di solito si compongono di semi di scagliola, panico, miglio e niger), pastoncino secco per passeriformi, verdure fresche ben lavate ed asciugate (es. tarassaco, trifoglio, ecc.) e fonti di elementi minerali (es. ossi di seppia e grit). 23


O

U R A. AMA I L TU O AN I MALE, R I S P ET TA L A S UA NAT

asticabile om ss

+

ca rne di

8in1 DELIGHTS

pollo

Lo snack unico e brevettato con pelle bovina di alta qualità che avvolge vera carne di pollo disidratata. L’odore e la vista del pollo stimolano il cane ad arrivare alla carne contenuta all’interno della pelle masticabile, tenendolo occupato a lungo ed evitando fastidiosi avanzi. L’uso regolare degli ossi DELIGHTS aiuta a rinforzare denti e gengive e a ridurre la formazione del tartaro. • Solo il 2% di grassi • Privi di coloranti artificiali e aromi aggiunti • Disponibili in diversi formati • Disponibili anche nella versione Delights Beef, con carne di manzo, e Delights Strong, ideali per cani dalla masticazione forte

24

www.8in1.it


curiosità

CURIOSITà ANIMALI A. C. 1. Le   lumache   hanno 4 nasi: 2 per respirare e 2 per annusare;  2. Alcuni  leoni  possono riprodursi anche 50 volte al giorno;  3. Il delfino  è in grado di sentire i suoni a 20 km di distanza; 4. Gli  elefanti  sono gli unici mammiferi a non poter saltare; 5. I  cammelli  hanno 3 sopracciglia per proteggersi dalle tempeste di sabbia; 6. Le  giraffe  non hanno corde vocali   7. Un canguro con la coda sollevata non può più saltare dato che la usa per bilanciare il peso; 8. L’orso bruno può correre più velocemente di un cavallo; 9. Al momento della nascita un neonato di giraffa , cade da un altezza di 2 metri  in quanto la mamma partorisce in piedi; 10. Gli unici due animali che possono guardarsi alle spalle sono i pappagalli e i conigli.

25 25


curiosità

CANI IN AEREO IN CABINA

L

A. C.

a Japan Airlines, una compagni a aerea giapponese, ha inaugurato un volo grazie al quale i passeggeri possono portare i loro cani in cabina. Il viaggio è stato molto silenzioso come una qualsiasi tratta in cui a viaggiare erano solo esseri umani. Il biglietto costava circa 1230 euro per un pacchetto turistico comprendente anche il soggiorno in hotel e la possibilità di una visita alla città di destinazione con un’auto a noleggio. Allorché è stato annunciato il volo in un’ora tutti i 90 posti a bordo (60 persone e 30 cani) erano andati esauriti. Un successo di mercato: recenti ricerche hanno evidenziato che il 18 per cento delle famiglie del Sol Levante ha una animale domestico, ossia circa 12 milioni, più dei bambini presenti in tutto il Paese. 

26


curiosità

SE UN BAMBINO è OBESO ADOTTA UN CANE

Q

A. C.

uesta è l’indicazione che proviene da uno studio compiuto da ricercatori della Deakin University di Melbourne. L’obesità può esser vinta non solo grazie ad una corretta alimentazione, ad una cotante attività fisica, ma anche giocando con il proprio fedele amico a quattro zampe. I bambini che passano del tempo con Fido hanno fino al 50 per cento in meno di probabilità di avere problemi di sovrappeso. La ricerca ha coinvolto 1.100 famiglie con bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni. è emerso che i bambini con il cane sono il più delle volte in ottima forma. In effetti, nel campione di bambini analizzato solo il 20 per cento dei bimbi con un cane è risultato in sovrappeso, contro il 25 per cento di chi non ha nessun animale domestico. In particolare, nel gruppo di età compresa dai 10 ai 12 anni, il 26 per cento di chi ha un cane è risultato in sovrappeso, una percentuale inferiore a quella dei bambini della stessa età senza nessun animale domestico (30 per cento). 27 27


Gusto e benessere, della tradizione mediterranea.

con

La Ric della Vetta ita

I b uon i amici d ingredienti el bene ssere

Sapori italiani garantiti, materie prime fresche e disidratate, gluten free o grain free: Italian Way conquisterĂ cane e gatto con La Ricetta della Vita, connubio di gusto e proprietĂ  beneďŹ che. Per prenderci cura di loro, come di noi stessi.

Giuntini - Conagit SpA info@giuntinipet.it | www.giuntinipet.it


l’angolo della lettura

“Psychodog Tale cane, tale padrone”

P

C. A.

erché si dice che cani e padroni si somigliano e non solo dal punto di vista estetico? È possibile individuare analogie comportamentali esemplari fra cane a padrone? Perché spesso cani petulanti hanno padroni non esattamente elastici? O cani aggressivi hanno padroni iperdiffidenti, cani obesi hanno padroni “pigri” e così via? Queste considerazioni solo superficialmente banali, ma sicuramente evidenti a tutti, sono un punto di partenza utile e immediato per introdurre il lettore a questioni più ponderate, più strutturate e “scientifiche” sulla relazione tra cane e padrone, rafforzate e confermate da tanti casi di esperienza diretta. Con lo scopo di aiutare a individuare, anche nell’umano, le motivazioni di un certo comportamento del cane, e di risolvere i problemi comportamentali lavorando sulla relazione tra cane e padrone. • Lorenzo Pergolini, Valeria Rossi • Editore:De Vecchi • Data uscita: 2016 • Pagine:240

29


Leader nella distribuzione veterinaria in Italia

DOVE L’ECCELLENZA È IL VALORE PIÙ SEMPLICE

FIDUCIA PROFESSIONALITÀ DISPONIBILITÀ 30

WWW.DEMAS.IT

DEMAS SRL VIA DI SALONE, 132 - 00131 ROMA - SEGRETERIA: 06 417905


Qui demas

È ORA DI METTERE IL “MUSO” FUORI CASA!

Q

Pamela Sales

ueste giornate sono così belle ed hanno un clima così mite da spingerci a rimanere a lungo fuori casa, soprattutto dopo l’inverno rigido che ci siamo da poco lasciati alle spalle. Con la primavera le gite fuori porta sono un toccasana, e, soprattutto dopo una settimana di stress a lavoro, fuggire dalla città per qualche giorno è un modo per riposare il corpo e il cervello. Perché durante queste gite non portare con noi anche i nostri amici a quattro zampe? Ci siamo chiesti in che modo avremmo potuto essere d’aiuto con i nostri consigli sui social network per tutti coloro che hanno cominciato a intraprendere piccoli viaggi in cerca di pace e di relax e che vogliono portare con sé gli amici pelosetti. Viaggiare con un gatto ci ha subito fatto pensare a quanto è difficile far entrare il piccolo nel trasportino senza essere morsi o graffiati. Ci siamo impegnati per dare qualche consiglio affinché questa esperienza sia meno terrificante del previsto. E se il gatto mal sopporta il viaggio in trasportino, anche il cane quando passa molto tempo all’aperto a contatto con le altre persone non riesce ad accettare la museruola. Grazie ai 5 preziosi consigli sul nostro blog, ora anche Fido è pronto a passare spensierato lunghe giornate fuori casa! Il mese di marzo è anche stato il mese delle offerte: sulla pagina Facebook abbiamo presentato tutte le nostre promozioni disponibili presso i punti vendita di Roma e la manifestazione canina “Ti presento una razza”, in cui il chihuahua l’ha fatta proprio da padrone! Per conoscere tutti i nostri consigli e rimanere aggiornati sulle nostre offerte e sugli eventi seguiteci sulla pagina Facebook @giuliuspetshop e sul nostro blog www.giulius.com.

31 31


PET QUIZ

Pet quiz 1. La pericardite è un’infiammazione a carico di quale organo: a cuore b polmone c pancreas

2. Il kiwi è un frutto ricco soprattutto di: a grassi b antiossidanti c proteine

3. Il coxale è un osso di: a spalla b arto posteriore c bacino

4. L’istiocitoma è un tumore caratteristico di: a orecchio b cute c fegato

5. Il ferro è assorbito a livello di: a cute b cistifellea c intestino

6. I denti del furetto sono: a 28 b 16 c 36

7. La malattia del becco e delle penne colpisce: a topolini b pappagalli c pavoni

8. Il Noni è ricco di: a vitamina A b vitamina C c vitamina B12

Le risposte corrette: 1)a 2)b 3)c 4)b 5)c 6)c 7)b 8)b 32


iI prossimi eventi nei nostri negozi

1.4 Formevet - (Saxa rubra) 1.4 SANYPET - (Saxa Rubra) 5.4 ALMO NATURE - (Appia) 6.4 purina - (Appia) 6.4 SCHESIR - (Saxa Rubra) 7.4 UNION BIO - (Appia) 8.4 ONE VET - (Appia) Testa di di Lepre Lepre -- Saxa Saxa Rubra) Rubra) 8.4 TRAINER - (Appia - Testa 8.4 UNION BIO - (Saxa Rubra) 10.4 ALMO NATURE - (Appia) 12.4 ROYAL CANIN - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 13.4 SANYPET - (Appia) (Appia) 14.4 FoRMEVET -- (Appia) 14.4 hill’s - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 15.5 MARPET - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 15.4 MARS INFO VET - (Appia) 15.4 FoRMEVET - (Saxa Rubra) 21.4 BOLTON - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 22.4 VALPET - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 26.4 ALMO NATURE - (Appia) 28.4 FARMINA - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 29.4 MERIAL - (Appia - Testa di Lepre - Saxa Rubra) 29.4 ROYAL CANIN - (Appia) 29.4 ALMO NATURE - (Saxa Rubra)

- Le date potranno subire variazioni Appia: Circonvallazione Orientale, 4692 - Roma Testa di Lepre: Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 - Fiumicino (RM) 33 Saxa Rubra: Via Carlo Emery, 135 - ROma

E zine giulius Anno 5 N° 4  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you