Page 1

e-zine

l’amico degli animali

La prima rivista multimediale sul mondo Pet

N. 08 - Agosto 2016

Salute animale Spondilosi

L’esperto risponde A colloquio con il veterinario

Qui Demas Confido in vacanza?


Sommario

.............................. Alimentazione pag 4 - 5 Alimenti umidi nella nutrizione dei nostri amici pelosi

Angolo cane

15

Salute animale pag 7 Spondilosi L’esperto risponde pag 9 A colloquio con il veterinario Angolo cane pag 11 - 18 Border Collie Shampoo medicato Tv per cani Al mare con i pet Mal d’auto I cani - bagnino del litorale laziale Il clochard Fia e Mosca e Guci Curiosità

25

L’angolo della lettura

29

Angolo gatto pag 22 Gatto e vacanze Curiosità pag 25 - 27 Pepper: il primo gatto attore della storia nel cinema Nuovo servizio all’aeroporto di New York per i cani Le piume fluorescenti del pappagallo L’angolo della lettura pag 29 Un libro da leggere: “Cosa vogliono i gatti” Qui Demas pag 30 Confido in vacanza? News dal Bioparco pag 31 A settembre tornano i safari notturni del Bioparco di Roma

l’amico degli animali EDITORE Demas Srl - Cir.ne Orientale 4692 00178 - Roma - Tel. 06.41.79.05 info@demas.it - www.demas.it

Giulius E-zine - Giornale On line Punti Vendita Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 – 00054 Fiumicino (RM) Tel. 06.41.79.05.500 Circonvallazione Orientale, 4692 – 00178 Roma Tel. +39 06.41.79.05 LUN - SAB 09.00-19.00 Orario continuato Per visualizzare e scaricare il magazine è necessario aver installato Adobe Reader (download gratuito dal sito www.adobe.com).

LEGENDA Torna all’Homepage Link esterni


Anche lui si merita un happy hour

Prenditi cura del suo

benessere quotidiano con i nostri snack

®

Linea Snack per cani e gatti

Prendersi cura di loro è ormai una nostra priorità, tanto che non ci limitiamo a nutrirli: amiamo coccolarli, viziarli, premiarli. Un premio meritato non è soltanto fonte di soddisfazione, ma costituisce un alleato fondamentale per l’apprendimento quotidiano dei nostri compagni di vita. Giuntini sa sempre come premiarli. www.giuntinipet.it


alimentazione

ALIMENTI UMIDI NELLa nutrizione DEI NOSTRI AMICI PELOSI

g

A. C.

li alimenti così detti umidi sono particolarmente utilizzati nell’alimentazione del gatto e si presentano sotto varie forme: bocconi, patè, spezzatino,ecc. Sono commercializzati sotto forma di lattine, bustine, vaschette. Nel caso delle lattine, vi è un’ampia varietà di dimensione e molti proprietari si orientano verso la monoporzione, che consente di non dover conservare il prodotto in frigorifero e di diversificare spesso il gusto. Il cane infatti ama più del gatto variare i sapori e non si può dire che attualmente il mercato non offra una grande varietà di gusti diversi. Questo tipo di alimenti ha una serie di vantaggi: • è in grado di assicurare il fabbisogno nutrizionale quotidiano dell’animale; • è di facile e lunga conservazione per il processo di sterilizzazione delle scatolette; • è facilmente dosabile dal momento che è inscatolato in confezioni preventivamente tarate; • non richiede alcuna cottura o l’aggiunta di integrazioni di sali minerali e di vitamine; • ha un ridotto rischio sanitario, dal momento che le temperature raggiunte durante la lavorazione sono capaci di inattivare una gran quantità di agenti infettivi; • nella produzione è possibile impiegare materie prime fresche o congelate; • il suo uso consente di eliminare gli sprechi dell’alimentazione casalinga. Un’attenzione da seguire è quella di evitare, una volta “servito” il prodotto nella ciotola del gatto, di lasciarlo per lungo tempo all’aria aperta, qualora l’animale non lo consumi integralmente. Tale avvertenza vale soprattutto per il periodo estivo in cui le temperature sono più elevate, ma anche per la stagione invernale allorché il pet mangi all’interno della casa con termosifoni accesi. In queste condizioni l’alimento umido può andare incontro a contaminazioni batteriche o diventare oggetto di particolare attenzione da parte di mosche ed affini. Quindi se il nostro piccolo amico non consuma integralmente il pasto riponiamo in ambiente fresco (frigorifero) e, quando lo ripresentiamo, evitiamo di darglielo freddo. 4


alimentazione L’industria per ottenere un prodotto di buona qualità si pone nella condizione di conoscere: • valore nutritivo, composizione chimica, conservabilità e salubrità delle materie prime impiegate nel processo produttivo; • esigenze nutritive, gustative, comportamentali degli animali cui è destinato l’alimento. Le materie prime più frequentemente utilizzate per la fabbricazione degli alimenti umidi sono la carne ed i sottoprodotti della macellazione di diverse specie animali, il pesce e i sottoprodotti della lavorazione del pesce, le verdure, i sali minerali, le vitamine e l’acqua. La qualità del prodotto finito dipende innanzi tutto da quella delle materie prime impiegate. La fabbricazione avviene in funzione di una formula precedentemente studiata, i componenti dopo macinazione e triturazione sono dosati e miscelati tra loro, sottoposti ad un preriscaldamento ed inseriti nelle scatolette, che sono successivamente chiuse e sterilizzate in grandi autoclavi. Tutto il processo produttivo è sottoposto ad un attento controllo di qualità dall’arrivo delle materie prime al confezionamento. Sull’etichetta il consumatore trova una serie di indicazioni, obbligatorie e rispondenti ad una normativa comunitaria, nelle quali sono fornite informazioni sulla denominazione del mangime, i tenori analitici, il peso netto ed il volume, le istruzioni per l’uso, la categoria animale cui è destinato, l’azienda produttrice e commercializzatrice. Le diverse denominazioni con le quali il prodotto è chiamato ad esempio: con, al gusto di, tutto, fatte seguire dall’indicazione di una particolare specie animale come salmone, tacchino, manzo,agnello, gamberetti, ecc., corrispondono ai quantitativi in percentuale che di quella particolare materia prima devono essere contenuti nel prodotto finito. Il proprietario dell’animale deve prestare attenzione a dosare opportunamente il quantitativo giornaliero da somministrare per evitare fenomeni di consumo esagerato di cibo e non realizzare dei mix con altri alimenti, potendo così indurre squilibri nutrizionali. è a tal fine opportuno che il proprietario di un cane o di un gatto chieda consiglio al proprio veterinario di fiducia per un migliore approccio al tema alimentazione onde evitare la comparsa di eventi patologici, che possono ricollegarsi ad errori nutrizionali. 5


alimentazione

www.foschigroup.com

L’azienda Foschi è presente da più di 100 anni nel mondo del Veterinario, fornendo tutte le attrezzature necessarie per curare al meglio i nostri amici animali. Con l’obiettivo di essere il più possibile vicina alle esigenze dei Veterinari e garantire il miglior servizio.

Più di 20.000 articoli Fidelity card gratuita con importanti sconti Customer service dedicato Assistenza tecnica in tutta Italia Corsi di formazione Consegna rapida e sicura Foschi Srl Via di Salone, 132 00131 Roma Tel: +39 06 98263800 Fax +39 06 98263899 info@foschigroup.com

Per informazioni, preventivi e ordini puoi contattarci al numero +39 06 417.905.800 o inviare un’email a preventivi@foschigroup.com o a ordinivet@foschigroup.com


salute animale

Spondilosi A. C.

l

a spondilosi deformante è una malattia degenerativa che può interessare i dischi intervertebrali e che può in particolare essere localizzata a livello delle vertebre lombosacrali. Tale situazione patologica porta alla formazione di osteofiti (proliferazioni ossee) con successiva conseguente fusione delle vertebre e diminuzione di elasticità della colonna vertebrale. Evolvendo il processo, si viene a determinare una pseudoartrosi dovuta alla vicinanza delle formazioni di osteofiti nei due corpi vertebrali adiacenti ed alla successiva infiammazione dei tessuti circostanti. La malattia può avere un decorso caratterizzato da assenza di sintomi o presentare delle manifestazioni che variano in funzione della progressione della patologia. le ha difficoltà a muoverincerta e rigida, in partial posteriore, tende a piccoli ostacoli. Nei irrigidimento della cocessivamente di tutti e alla paresi. In genere colpire soggetti adulti grande, in particolare i boxer sottoposti a lavoro e/o attività sportive.

L’animasi, l’andatura è colare quella relativa incespicare anche in casi più gravi si avrà un lonna vertebrale e sucquattro gli arti fino questa affezione può di razza medio molossoidi ed i cani

7


GLI EVENTI DI AGOSTO nei nostri negozi

13 BOLTON APPIA 27 ROYAL APPIA

- Le date potranno subire variazioni Appia: Circonvallazione Orientale, 4692 - Roma Testa di Lepre: Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 - Fiumicino (RM)


l’esperto risponde

a colloquio con il veterinario a cura del Prof. A Ciorba

G

ent.mo Prof. Ciorba, per favore vorrei sapere se il collare a base di feromoni per il cane ed il collare antiparassitario possono essere usati nello stesso momento. Grazie e cordiali saluti. Beatrice B. (Salerno)

S

i tratta di due prodotti che hanno funzioni completamente differenti ed i cui principi attivi non configgono. Tenga sempre alta la guardia nei confronti dei parassiti esterni, come pulci, zecche, pidocchi e pappataci. In questo periodo questi pericolosi ospiti indesiderati sono in prima linea pronti a “minacciare” i nostri piccoli amici. Seguiamo i consigli per la prevenzione che i nostri veterinari ci forniscono quotidianamente.

G

entile dottore, ho acquistato un cane di razza Boxer che adesso ha circa quattro mesi, mi è stato consigliato di dargli una compressa di calcio per le ossa. Vorrei sapere se il consiglio è corretto, faccio presente che il mio cane è alimentato con un mangime di un’azienda americana. Antonio V. (Vicenza)

A

ttualmente gli alimenti industriali sono formulati e prodotti, tenendo presenti i fabbisogni energetici del cane in funzione dei vari momenti fisiologici della sua esistenza. Ritengo quindi che, se sta utilizzando un mangime per cuccioli, in esso siano contenute vitamine e minerali in un giusto rapporto per un corretto sviluppo anche dell’apparato scheletrico. Diffiderei dai consigli non veterinari in questo campo. Un’integrazione “scorretta” di integratori a base di calcio, fosforo, vitamina D potrebbe creare pericolosi squilibri nel metabolismo del calcio con ripercussioni estremamente negative per una crescita armonica del cane e la comparsa di fenomeni patologici, di non facile risoluzione. 9


l’esperto risponde

O

U R A. AMA I L TU O AN I MALE, R I S P ET TA L A S UA NAT

asticabile om ss

+

ca rne di pollo

Lo snack unico e brevettato con pelle bovina di alta qualità che avvolge vera carne di pollo disidratata. L’odore e la vista del pollo stimolano il cane ad arrivare alla carne contenuta all’interno della pelle masticabile, tenendolo occupato a lungo ed evitando fastidiosi avanzi. L’uso regolare degli ossi DELIGHTS aiuta a rinforzare denti e gengive e a ridurre la formazione del tartaro. • Solo il 2% di grassi • Privi di coloranti artificiali e aromi aggiunti • Disponibili in diversi formati • Disponibili anche nella versione Delights Beef, con carne di manzo, e Delights Strong, ideali per cani dalla masticazione forte

www.8in1.it

studioimmagineweb.it

8in1 DELIGHTS


Angolo cane

Border Collie A. C.

c

ane di media-piccola taglia, ben proporzionato ed elegante nel portamento e nelle linee del corpo. Figura armonica, dotato di grande resistenza, capace di sostenere lunghi tempi di lavoro. Perfetto cane da pastore. Molto ubbidiente e addestrabile con facilità, dalla grande agilità e velocità. Possiede un’incredibile intelligenza. Molto attaccato a chi lo accudisce. Standard Origine: Gran Bretagna. Altezza: maschi circa 53 cm; femmine un po’ meno del maschio. Peso: da 14 a 20 kg. Tronco: di moderata lunghezza, dorso largo e forte,torace ben disceso e piuttosto largo. Testa e muso: cranio di buona larghezza. Il muso si assottiglia verso l’estremità, corto e forte. Tartufo: di colore nero, con narici larghe. Denti: regolarmente allineati, completi nel numero e nello sviluppo. Collo: con incollatura di buona lunghezza, forte e muscoloso. Orecchie: di taglia e di tessitura media, portate semi-erette. Occhi: di forma ovale, di colore bruno scuro. Arti: in appiombo, anteriori perfettamente paralleli. Muscolatura: ben sviluppata in tutto il corpo. Linea superiore: diritta. Coda: di moderata lunghezza, deve raggiungere almeno il garretto, attaccatura bassa. Pelo: pelo di copertura con lunghezza moderata, denso e di tessitura media. Sottopelo corto. Colori ammessi: ammessi tutti i colori. La maggior parte dei soggetti è bianco nera.

Clicca qui per guardare il video e saperne di più

11


Angolo cane

SHAMPOO MEDICATO A. C.

p

er fare uno shampoo medicato al nostro cane teniamo presenti alcuni punti:

I

• il cane è di solito collaborativo ed accetta di buon grado di essere lavato, ma alcuni soggetti possono non gradire il trattamento; • non sempre il proprietario è disposto ad effettuare lavaggi al proprio cane;

ndicazioni per effettuare uno shampoo medicato:

12

• utilizzare un contenitore adeguato o una vasca, avendo l’accortezza che il fondo non risulti scivoloso; • rimuovere preliminarmente con pettine o spazzola il pelo in eccesso; • bagnare il corpo dell’animale con acqua tiepida evitando di far entrare l’acqua all’interno dei condotti uditivi. • applicare lo shampoo distribuendolo su tutta la superficie cutanea, frizionare delicatamente la cute, ottenere un’abbondante schiuma, risciacquare immediatamente. Dopo una prima applicazione, procedere con una seconda, ma questa volta deve essere lasciata in posa (tempo di applicazione) per alcuni minuti per permettere l’azione del principio attivo. • procedere con un abbondante risciacquo per rimuovere il medicamento. Dato che gli shampoo possono lasciare la cute eccessivamente secca è preferibile far seguire la loro applicazione da quella con emollienti o idratanti. Teniamo presente che in molte formulazioni emollienti e idratanti sono già contenuti all’interno dello shampoo medicato, insieme agli altri principi attivi. • terminato il risciacquo, l’animale deve essere ben asciugato, rimuovendo inizialmente l’eccesso di acqua con un asciugamano e quindi applicando una fonte di calore (phon).


Angolo cane

Tv per cani A. C.

i

I cani negli USA hanno un canale tv tutto per loro, DogTV. Registi, attori, immagini e musiche sono pensati, studiati e realizzati per il pubblico a quattro zampe. Ai cani, secondo i produttori, piacciono filmati brevi, fra 3 e 6 minuti di tempo. Sono offerti nella programmazione divisi in tre categorie: «Relaxation», «Stimulation» ed «Exposure». I video sul «relax» vogliono tenere tranquilli i cani, immaginando che il padrone sia via, alternando colori caldi, immagini di flora e di cani di varie razze in atteggiamenti da riposo «Stimulation» e «Exposure» servono a stimolare i cani ad affrontare situazioni diverse con la particolarità di prepararli a trovarsi di fronte a problematiche che non conoscono. Lo scopo è di creare attorno alla tv una comunità di persone con interessi ed hobby comuni. L’iniziativa «MyDogTv» offre a chi sottoscrive l’abbonamento la possibilità di candidare il proprio cane alla realizzazione di video destinati alla programmazione. Anche la formula dell’abbonamento nasce da questo approccio: a parte il mese gratis per chi lo sottoscrive subito, versando i 4.99 dollari mensili si riceveranno in cambio sconti, offerte e tessere-regalo per acquistare prodotti e servizi per cani. In un sondaggio svolto da «American Kennel Club» circa la metà delle persone interpellate ha affermato che i propri cani hanno mostrato un certo grado di interesse per le immagini destinate ad attirare il loro sguardo.

13


14


Angolo cane

Al mare con i pet C. A.

A

l mare dopo un bagno è opportuno asciugare il cane e risciacquare con acqua di fonte il mantello. Un’eccessiva esposizione ai raggi solari può avere effetti negativi sulla cute del cane, soprattutto se lo si lascia troppo a lungo senza un’adeguata protezione. I raggi ultravioletti comportano il rischio di scottature, arrossamenti, invecchiamento precoce della pelle, eventuali danni agli occhi. Un’infiammazione conseguente ad una lunga esposizione solare generalmente interessa il dorso del naso, le orecchie e gli arti. La cute diventa secca e si arrossa e, nel caso in cui l’esposizione continui, possono formarsi ulcere e croste. Dato che l’epidermide di cani e gatti è più sottile di quella umana le radiazioni solari penetrano in profondità nel derma. Anche il mantello può subire danni a motivo della particolare conformazione anatomica del pelo e dell’azione dei raggi ultravioletti, che ne modificano la composizione chimica. Ciò fa sì che il mantello diventi secco, sfibrato e opaco. Soprattutto le zone quasi prive di peluria devono essere protette, come il tartufo , la punta delle orecchie, l’addome. Oggi l’industria farmaceutica, pensando al benessere dei nostri piccoli amici, ha messo a punto specifici prodotti che contengono filtri contro i raggi ultravioletti e agenti idratanti che proteggono il mantello di cani e gatti. Questi sono in grado di creare un velo protettivo invisibile e di idratare la cute.

15


Angolo cane

MAL D’AUTO A. C.

p

er cinetosi, denominata “mal d’auto”, si intende una serie di disturbi nel cane a seguito di spostamenti su mezzi di trasporto quali auto, autobus, treno, aereo, barca o nave. La cinetosi è causata dal movimento irregolare che altera organi e vie sensoriali dell’equilibrio. I sintomi della cinetosi possono essere causati dall’ansia o dalla paura ancor prima che il veicolo si muova. In occasione di un viaggio con il cane, è importante che il proprietario riconosca i segni della cinetosi affinché possa adottare le misure necessarie per prevenirla o trattarla. • Vomito • Nausea • Ipersalivazione • Sbadigli • Vocalizzazione inappropriata  • Segni di disagio o incertezza • Agitazione • Abbattimento • Attività frenetica • Continuo girare in tondo • Segni di vertigine • Brividi, tremori • Equilibrio incerto • Diarrea Spesso la risoluzione della cinetosi richiede una combinazione di condizionamento previaggio e somministrazione di farmaci. Esistono misure preventive che possono contribuire a ridurre l’incidenza della cinetosi. I farmaci più efficaci nel trattamento della cinetosi canina sono antistaminici e farmaci antinausea. Spesso la cinetosi può essere prevenuta mediante condizionamento: • Prima del viaggio, evitare di somministrare al cane un pasto abbondante, ma fornire solo un pasto leggero. • Le prime volte effettuare viaggi molto brevi. Durante il viaggio consentire al cane di vedere all’esterno del veicolo. • Fare in modo che il cane abbia spazio a sufficienza per sdraiarsi, sedersi, alzarsi e girarsi. • Mantenere il veicolo fresco e ventilato. • In occasione di un lungo viaggio effettuare brevi pause. 

16


Angolo cane

I cani – Bagnino del litorale laziale a cura di Agnese Monaco http://agnesemonaco.altervista.org – www.facebook.com/AgneseMonacoOfficial

u

na notizia fresca fresca, il 16 luglio a Santa Severa sul Litorale Laziale, si stava sfiorando una grande tragedia, se non fosse stato per il repentino intervento dei nostri eroi Wendy e Maggie. Due splendide labrador, addestrate dai signori Marcello e Francesco, i volontari della SICS, (Scuola Italiana di Cani da Salvataggio). Una bambina di undici anni, mentre nuotava da sola, è stata trascinata dalla corrente, fin sugli scogli. Suo padre in preda al panico, pur non essendo un nuotatore, si è subito tuffato, con scarso esito. Ha cercato di aiutare la figlia ma trovandosi in netta difficoltà, ha rischiato di perdere la vita con la bimba, se non fosse stato per l’intervento delle due splendide labrador che senza fatica sono riuscite a portare a riva padre e figlia.

Fonte foto originale: ansa.it 17


Angolo cane

Il clochard Fia e Mosca e Guci a cura di Agnese Monaco http://agnesemonaco.altervista.org – www.facebook.com/AgneseMonacoOfficial

p

alermo, una storia, tra tante, un rammarico come molti. Girava per le strade palermitane un clochard di nome Fia, un ex biologo iraniano, che per lavoro girava il mondo. Molto apprezzato e stimato nel suo lavoro. Poi intraprese la scelta di cambiare vita e di stanziarsi in Italia. Al suo seguito due cagnolini meticci che trattava come figli, come se fossero la sua famiglia. L’unica che realmente aveva. Li aveva chiamati Mosca e Guci. Fia era vegano e quando gli portavano come cibo carne o latticini era solito rispondere: ”No grazie, No buono, loro amici, no cibo”. Due mesi fa circa, il corpo esamine dell’ex biologo è stato trovato dalle volontarie che si occupavano di lui. La scena straziante di Mosca che ringhiava alle stesse per non far toccare il corpo del suo padrone. La sofferenza dei due piccoli cagnolini nel dover separarsi da colui che gli ha dato amore e cure. Ad ora i due cagnolini sono ospiti nel Canile Municipale di Palermo ed attendono adozione, anche separatamente.

18


DI NEEM

Azadirac

hta Indic

a

NA

PRO CON

line ction e t o r P

L

E

PR O

all’OLIO

ATGEIL: O EST TEG

ZIONE TE

TURA

Shampoo e Collare Protection line Una protezione naturale, efficace e sicura inizia dalla pulizia del pelo Protection line contiene l’Olio di Neem, sgradito ad una vasta gamma di insetti e parassiti, che aiuta a proteggere gli animali e gli ambienti domestici dagli ospiti indesiderati. Grazie al potere naturale dell’Olio di Neem, tutti i prodotti Protection line sono efficaci ma privi di alcun effetto nocivo e di controindicazioni sia per l’uomo che per l’ambiente. Se utilizzati costantemente, anche in abbinata tra di loro, contribuiscono a garantire una protezione completa. Prodotti da

Scopri l’intera linea per una protezione completa tutto l’anno

www.camon.it


SEMPRE IN FORMA, ANCHE D’ESTATE LA BILANCIA NON PERDONA Snack fuoripasto, poco movimento e una dieta non sempre regolata possono causare problemi di sovrappeso non solo a noi esseri umani, ma anche ai nostri amici quattrozampe. Trascurarne la dieta può essere solo l’inizio di una serie di problematiche non solo estetiche ma anche, e soprattutto, legate alla salute. Inoltre gli animali ed i cani in particolare si nutrono di ciò che viene loro proposto, si fidano di noi. Alimentare al meglio il proprio animale è, quindi, fondamentale se gli vogliamo bene davvero. CHILOPET, UN AIUTO NATURALE ED EFFICACE Per aiutare l’animale a recuperare la miglior forma, Orme Naturali offre ChiloPet, un alimento complementare 100% naturale che, inserito in un regime dietetico controllato, può essere utile per la riduzione del peso corporeo in quanto determina prolungati tempi di assorbimento di lipidi e carboidrati. ChiloPet contribuisce a ridurre l’assorbimento dei grassi, a controllare lo stimolo della fame e a migliorare l’assetto lipidico globale e del colesterolo. CHILOPET, IL GIUSTO MIX L’efficacia di ChiloPet nasce da due elementi fondamentali, il chitosano e la carnitina. Il chitosano ha la capacità di “sequestrare” i grassi alimentari nell’apparato digerente, fornendo un lieve senso di sazietà che aiuta a ridurre la quantità di cibo ingerita durante i pasti. La carnitina ha invece la capacità di trasportare acidi grassi all’interno delle cellule. Dalla carnitina si hanno anche altre importanti proprietà benefiche, come un miglioramento della funzione cardiovascolare ed un aiuto per il controllo della glicemia. ChiloPet è disponibile nella pratica confezione contenente 120 compresse molto appetibili. CRISTALLI…PERICOLOSI! I cristalli di struvite, nonostante abbiano un nome “prezioso”, possono essere molto fastidiosi e pericolosi per cani e gatti. Costituiti da magnesio, ammoniaca e fosfato, sono particolarmente insidiosi nei gatti, in quanto tendono a formarsi spontaneamente, poiché i reni di questa specie producono fisiologicamente una rilevante quantità delle tre sostanze chimiche sopra citate. Per contribuire a migliorare questa condizione, Orme Naturali presenta Struvipet, un prodotto in pasta che, unito ad una dieta specifica e ad un’adeguata idratazione dell’animale, può essere un valido aiuto per prevenire la formazione e coadiuvare l’eliminazione dei calcoli di struvite. 20


ATTENZIONE AI SEGNALI E ALL’ALIMENTAZIONE Come spesso accade quando si parla di animali domestici, è di fondamentale importanza prestare attenzione ai sintomi. Qualche esempio? • infiammazione della vescica che può causare una minzione più frequente; • sforzi e dolore durante la minzione; • urina torbida o contenente sangue; • tendenza dell’animale ad urinare in posti insoliti. Sottovalutando questi segnali potremmo non accorgerci in tempo dell’instaurarsi di una pericolosa ostruzione dell’uretra, che progressivamente può condurre ad una sovradistensione della vescica fino alla sua rottura, il che può portare alla morte dell’animale nel giro di poco tempo se non subentrano interventi rapidi ed efficaci. Anche nella prevenzione della calcolosi urinaria l’alimentazione riveste un ruolo basilare: sarà importante utilizzare una dieta specifica, con un basso tenore di cereali e proteine di origine vegetale e ridotti valori di sodio e magnesio. È poi opportuno somministrare una sostanza acidificante in grado di modificare il pH urinario rendendolo sfavorevole alla precipitazione e alla neoformazione dei cristalli di struvite. Infine, sarà importante invogliare l’animale ad una costante assunzione di liquidi i quali possono contribuire positivamente al contrasto ed al trattamento della calcolosi. STRUVIPET: UN ULTERIORE VALIDO ALLEATO CONTRO L’UROLITIASI. Se la dieta e l’idratazione dell’animale non si rivelano sufficienti, Struvipet potrà aiutarci! La sua elevata efficacia è dovuta alla presenza associata di acido L-ascorbico (vitamina C) e di metionina, un aminoacido essenziale in tutte le specie animali che va assunto tramite alimentazione poiché l’organismo animale non è in grado di sintetizzarlo. Acido L-ascorbico e metionina sono indicate nel trattamento e nella prevenzione delle calcolosi urinarie alcaline, prima tra tutte quella da struvite. I due principi attivi agiscono in modo sinergico, creando un ambiente urinario sfavorevole alla precipitazione di sali alcalini e alla moltiplicazione batterica, favorendo al contempo la dissoluzione dei calcoli già formati. Struvipet è disponibile nel comodo tubetto che contiene 100 g di prodotto in pasta molto appetibile e facilmente somministrabile. Recenti statistiche sottolineano, a questo proposito, che è in preoccupante aumento la percentuale di animali domestici che vivono in condizione di sovrappeso. Il chitosano non è consigliato a soggetti in gestazione e durante l’allattamento: un uso prolungato può infatti determinare una riduzione dell’assorbimento di minerali, acidi grassi essenziali e vitamine liposolubili.

21


angolo gatto

GATTO E VACANZE A. Ciorba

S

tiamo partendo per una meritata vacanza. Si pone il problema di cosa fare con il micio di casa. Non è sempre possibile portarlo con noi per cui dobbiamo pensare a come collocarlo per il meglio. Teniamo presenti alcune possibilità:

1.Lascialo nel proprio ambiente Non tutti i gatti sono amanti dei cambiamenti, anzi generalmente sono abitudinari. In questo caso non ci rimane altro da fare che sperare nella buona volontà di un parente od un caro amico fidato che possa e voglia prendersi cura di lui durante la nostra assenza. Il gatto non necessita di grandissime attenzioni: sarà sufficiente mantenere pulita la lettiera, cambiare l’acqua e provveder al cibo. 2. Trova una cat-sitter Se non abbiamo dove viviamo una persona che si possa prendere cura del nostro gatto e ci troviamo in città possiamo rivolgerci ad una professionista che si dedica alla cura degli animali e di cui possiamo avere qualche informazione positiva sul suo operato. 3. Scambio tra proprietari Se riteniamo opportuno non affidarci ad un cat sitter possiamo cercare aiuto su internet . Vi sono servizi che offrono la possibilità di scambi tra proprietari di gatti. Naturalmente dobbiamo entrare nell’ordine di idee di dover restituire il favore qualora ci venga richiesto. Condizione fondamentale è che il nostro gatto sia socievole, si datti a stare con altre persone e altri gatti e si adatti bene in un nuovo ambiente. 4. A casa dai genitori Se abbiamo i genitori che vivono nella nostra stessa città e già si fanno carico di accudire un nipotino, forse possono esser disponibili per seguire il nostro gatto magari ospitandolo a casa loro ed evitare spostamenti in città nella stagione calda. 5. Pensione per gatti Alla fine se non abbiamo nessuno che possa prendersi cura di lui possiamo sempre rivolgerci ad una pensione per gatti dopo averla visitata ed avere preso informazioni sulla sua serietà.

22


Le reazioni avverse al cibo e il ruolo della nutrizione

L

Dr. Valerio Bianchini - www.scuolanutrizionetrainer.it

e reazioni avverse al cibo (RAC) sono da tempo considerate tra le potenziali cause di complessi quadri clinici gastroenterici e dermatologici nel cane e nel gatto. I termini “allergia agli alimenti” e “ipersensibilità alimentare” sono spesso utilizzati indifferentemente, nella letteratura medica veterinaria, per descrivere la sintomatologia provocata da ingestione di alimenti, con conseguenti reazioni allergiche, dimostrate, o fortemente sospette. Si utilizzano invece i termini “intolleranza alimentare” o, alle volte, “sensibilità agli alimenti” nei casi in cui non sia presente o dimostrata un’eziologia immunomediata. Purtroppo, non esiste modo per distinguere clinicamente una “vera allergia o ipersensibilità alimentare” da un’intolleranza alimentare e spesso questi termini sono utilizzati come sinonimi. Il termine “allergia alimentare” viene a volte ed erroneamente impiegato in modo improprio anche per indicare reazioni agli alimenti dovute a difetti metabolici, carenza di enzimi intestinali, etc. Come diagnosticarla? La diagnosi delle RAC nel cane e nel gatto è molto difficile e imprecisa. Attualmente, Il più importante strumento diagnostico nel cane e nel gatto è il trial dietetico di eliminazione, basato sulla attenuazione dei sintomi clinici a seguito della somministrazione di un alimento con fonti proteiche nuove e scarsamente familiari al paziente. Trial da attuare per 6–10 (in certi casi 12) settimane e seguita (in caso di scomparsa dei segni clinici o di miglioramento) dal test di provocazione. L’animale potrà essere considerato affetto da allergia alimentare solo dopo che la ri-somministrazione del “vecchio” alimento, avrà fatto riapparire i sintomi. Dalle RAC si guarisce?, Quale è il ruolo dell’alimentazione? Seguendo diete ad eliminazione con alimenti specifici . Ormai sono presenti in commercio moltissimi alimenti definiti, anche in modo piuttosto superficiale come “monoproteici”. E’ sempre una buona abitudine leggere attentamente l’etichetta e nel dubbio chiamare il produttore per le opportune verifiche. Sono comunque da preferire alimenti in cui la fonte proteica sia di nuova introduzione e con etichetta molto breve, meno ingredienti possibili aiutano il veterinario nella diagnosi. Sarebbe auspicabile evitare alimenti che contengono grassi animali onde evitare “inquinamenti” che vanificherebbero il test. Tutti i programmi alimentari devono essere concordati e seguiti dal proprio medico veterinario, le eliminazioni parziali o per tempi troppo brevi di un alimento non portano risultati soddisfacenti, solo tanta inutile fatica e scoraggiamento! Casalingo o industriale? La dieta casalinga è sempre da evitare a meno che siate esperti nutrizionisti, gli errori in eccesso o in carenza sono sempre pericolosi per l’animale. Fra i vantaggi della dieta commerciale vi sono: il contenuto in principi nutritivi altamente digeribili e il perfetto bilanciamento.

24


curiosità

pepper: il primo gatto attore della storia del cinema

I

A. C.

l primo vero gatto attore della storia del cinema si chiamava Pepper e debuttò sul grande schermo nel 1917 in “Are Waitresses Safe”. Ebbe una lunga e fortunata un carriera al fianco di star dell’epoca come Charlie Chaplin.

Orangey è il gatto rosso Tabby, che vinse per ben due volte il Patsy Award, un vero e proprio Oscar destinato agli attori con zampe e coda. Nel 1952 per la sua performance in “Il gatto milionario” e nel 1962 mentre consolava in braccio Audrey Hepburn in “Colazione da Tiffany”. Si dice che sul set fosse un vero professionista: reggeva fino a otto ore di riprese.

25


curiosità

Nuovo servizio all’aeroporto di New York per i cani

i

A. C.

nostri amici cani sono divenuti dei viaggiatori frequenti e così anche gli aeroporti si organizzano per migliorare il loro grado di confort. Così all’aeroporto internazionale Jfk di New York i cani possono usufruire di una toilette tutta per loro al terminal 4. Non poteva essere diversamente in una Paese che registra un altissimo numero di pet , in un aeroporto dove ogni anno transitano oltre 40 milioni di passeggeri e dove si cerca di assicurare un elevato grado di servizi all’utente. Nello spazio destinato all’animale possiamo trovare un pavimento fatto di torba artificiale ed erba finta oltre ad un idrante rosso che sembra non dispiaccia al cane per fare un particolare servizio. A disposizione del proprietario sacchetti per raccogliere le deiezioni e una pompa per pulire. Le presenza di toilette per cani in aeroporto non sono una novità negli Usa dal momento che un regolamento federale obbliga gli scali ad alta intensità di traffico a fornire questo tipo di servizi. Testimonianza di ciò sono il Dulles International Airport di Washington D.C., l’O’Hare di Chicago e il Seattle - Tacoma International Airport.

26


curiosità

LE piume fluorescenti dEL PAPPAGALLo

S

C. A.

ul National Geographic è comparsa la notizia che le piume fluorescenti conferirebbero una maggiore attrazione sessuale ai pappagalli durante il corteggiamento. Tale dato è supportato da ricerche eseguite dalla zoologa K.Arnold della Università di Glasgow (Gran Bretagna), dopo uno studio condotto sulla fluorescenza delle piume negli uccelli. In molti uccelli, le piume che contengono pigmenti fluorescenti sono quelle che sono dispiegate durante il corteggiamento. I risultati dello studio compiuto nei pappagalli indicano che disporre di un brillante corredo di piume fluorescenti non ha solamente un significato estetico, ma rappresenta un vantaggio evolutivo per questi uccelli. L’interesse della zoologa è nato da un’osservazione effettuata da un curatore di museo che, sottoponendo a luce fluorescente dei pappagalli morti, li aveva visti “brillare”. I pigmenti fluorescenti brillano in quanto sono in grado di assorbire la luce ultravioletta (UV), invisibile all’occhio umano e riemettono luce brillante bianca, verde e gialla con una lunghezza d’onda maggiore, e quindi visibile. Nei musei di Sydney e Melbourne, Australia, la ricercatrice ha analizzato con la luce UV più di 600 pappagalli morti appartenenti a 60 specie diverse, rilevando quali fossero le piume fluorescenti. La maggior parte delle piume fluorescenti erano quelle usate nel corteggiamento. Si trattava di comprendere se queste piume potessero esercitare o no una maggiore attrazione sul potenziale compagno. I ricercatori hanno applicato una lozione con schermo solare alle piume della cresta di pappagallini ondulati, maschi e femmine. Lo schermo solare è in grado di ridurre l’assorbimento UV, diminuendo il livello di fluorescenza. Si è messo in evidenza come le piume fluorescenti fossero importanti sia per i maschi sia per le femmine nella individuazione del compagno. Gli uccelli oggetto di studio mostravano una marcata preferenza per il potenziale compagno con il piumaggio “brillante” rispetto al rivale con lozione antisolare. Le lozioni solari utilizzate erano naturali e prive di profumo, al fine di eliminare un eventuale componente olfattivo della scelta. Si è giunti alla conclusione che la fluorescenza costituisce un vero e proprio segnale sessuale. In natura i pappagallini ondulati effettuano il rituale del corteggiamento nelle prime ore della mattina, quando la luce solare contiene la maggior proporzione di luce UV e le loro piume brillano in modo più evidente. 27


Leader nella distribuzione veterinaria in Italia

DOVE L’ECCELLENZA È IL VALORE PIÙ SEMPLICE

FIDUCIA PROFESSIONALITÀ DISPONIBILITÀ 28

WWW.DEMAS.IT

DEMAS SRL VIA DI SALONE, 132 - 00131 ROMA - SEGRETERIA: 06 417905


l’angolo della lettura

un libro da leggere: “Cosa Vogliono i Gatti”

è

A. C.

necessario cercare di comprendere cosa i gatti vogliono comunicarci attraverso l’osservazione e l’interpretazione del loro comportamento considerandoli sia come esemplari di una determinata specie e sia come singoli soggetti che condividono la nostra abitazione. Con lo scopo di riuscire ad instaurare una buona convivenza in ambito domestico, l’autrice, grande esperta di comportamento felino, in questo libro ci offre una ampia documentazione delle caratteristiche del gatto, di come vive in natura, di come comunica con gli altri animali, come caccia, come si nutre, come alleva i propri piccoli. Ci ricorda che siamo responsabili della sua salute, ma anche del suo benessere psicologico facendolo sentire al sicuro, allo stesso tempo libero; giocando con lui e facendogli compagnia quando si sente solo... E non dobbiamo mai dimenticarci della sua vera natura un po’ selvatica.

AUTORE: Claire Bessant EDIZIONI: Tea Edizioni Pagine: 210 Formato: 13x20

29


Qui demas

Confido in vacanza?

S

Pamela Sales

ono arrivate le meritate vacanze e quale momento migliore se non questo periodo dell’anno per passare più tempo con i nostri amici a 4 zampe?

La nostra community web si sta preparando a giochi all’aria aperta e passeggiate sulla spiaggia, ma molti hanno chiesto consigli su come affrontare le giornate sotto il sole proteggendo e facendo rilassare anche Fido e Micia. Non dobbiamo sottovalutare che anche per loro i cambiamenti (anche se positivi) possano creare dei problemi. La sovraeccitazione per esempio di convivere quasi 24 ore su 24 con il proprio padroncino e la gioia mista alla preoccupazione di vedere altri cani in giro per le strade e mille odori mischiati al proprio. Parola d’ordine? Buon senso, quello che useremmo per noi. Lasciate che i nostri pelosetti si divertano, ma introduceteli nel nuovo “mondo” lentamente e proteggendoli dai pericoli esterni. Il primo pericolo è proprio il sole! Anche le loro parti delicate devono essere difese e in commercio trovate la crema solare apposta per loro (navigate il nostro sito e- commerce). Mai dimenticare la ciotola portatile per l’acqua e di trovare sempre un posto all’ombra per il suo riposo. Sinceriamoci che l’albergo o il campeggio accetti gli animali e troviamo una spiaggia che li accolga con il sorriso. Tutto il resto verrà spontaneamente perché se si programmano troppo le giornate non si vive il momento. I giochi verranno da sé e vi renderete conto di quanto sia prezioso condividere le giornate con chi vi ama 365 giorni all’anno.

“Chi non ha avuto un cane non sa cosa significhi essere amato” (Arthur Schopenhauer) 30


News dal bioparco

A settembre tornano i Safari notturni del Bioparco di Roma

A

Fondazione Bioparco di Roma

seguito del grande successo di pubblico, venerdì 2, 9 e 16 settembre 2016 tornano i Safari Night del Bioparco, aperture serali straordinarie alla scoperta degli animali e delle loro abitudini notturne. Immersi nella magica atmosfera della notte, dalle ore 20.00, si partirà per un’avvincente visita guidata notturna per osservare la natura con occhi diversi e per coglierne tutte le sfumature. In compagnia dello staff zoologico del Bioparco, si andrà alla ricerca di giraffe, elefanti, lemuri, tigri, orsi, macachi e molti altri animali per scoprirne tutti i segreti più nascosti.

COME SI PARTECIPA La prenotazione per i Safari notturni è obbligatoria e si effettua esclusivamente on line su www.bioparco.it. Si può scegliere tra 6 fasce orarie: 20.00 - 20.15 - 20.30 - 20.45 21.00 - 21.15 (partenze a gruppi). Il costo è di €9.00 a persona, gratuito per i bambini al di sotto di un metro di altezza. È consigliabile arrivare 30 minuti prima dell’inizio del turno prenotato per il ritiro dei biglietti. I safari sono indicati peri bambini dai 4 anni in su. Per le aperture serali non è possibile usufruire di promozioni, convenzioni, agevolazioni da applicare sul prezzo del biglietto o di gratuità, compresi gli abbonamenti PER INFORMAZIONI: safari@bioparco.it – oppure 06.3608211

Foto: Archivio Bioparco – Massimiliano Di Giovanni 31


PET QUIZ

Pet quiz L'amoxicillina è un :

a 2

arto anteriore

b contatto

insetto

c

ingestione

b lievito di birra

c

fesa di vitello

Il bulldog è un cane di taglia : grande

b piccola

c

media

b lipide

c

aminoacido

Il ribosio è un :

a 8

c

La Vitamina B1 è contenuta soprattutto in :

a 7

b costato

testa

a salmone 6

orecchio

La salmonellosi è trasmessa per :

a 5

c

b peritoneo

articolazione

Il tricipite è un muscolo di :

a 4

vitamina

La periartrite è un'infiammazione che interessa :

a 3

c

b antibiotico

insetticida

carboidrato

L'arteria brachiale si trova in corrispondenza di :

a cavità addominale

b arto anteriore

c

testa

Le risposte corrette:

1)b 2)a 3)c 4)c 5)b 6)c 7)a 8)b

1

33


l'amico degli animali

Passa a trovarci, per te: Ampia Scelta: ti offriamo un catalogo di articoli con tante novità! Qualità: Rigorosi controlli sulla qualità dei prodotti! Supporto: Un Team di esperti sempre a disposizione per ogni tua esigenza! Fedeltà: Attiva la nostra Fidelity Card e partecipa alla raccolta punti!

I nostri punti vendita: Circonvallazione Orientale, 4692 - 00178 - Roma Tel. 06 417.905.500 - Aperti Lun/Sab orario continuato 9/19

Via del Fontanile di Mezzaluna, 401 - 00054 – Fiumicino (RM) Tel. 06 417.905.500 - Aperti Lun/Sab 9/13 - 14/18

E zine giulius Anno 4 N° 8  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you