Issuu on Google+

Magazine

Anno IV - Numero 6

Medicina Veterinaria

Le applicazioni del laser

Pet Food

L’etichetta, istruzioni per l’uso

Buone Feste

Idee regalo da mettere sotto l’albero

PIA O C ITA TU A GR


Editoriale

Auguri di Buone Feste

P

etNet Magazine mette alle spalle un altro anno di proficua ed intensa attività. Lavoriamo guardando avanti con fiducia e passione, confortati dal gradimento dimostrato dai tanti proprietari di animali di compagnia che ci seguono con simpatia ad ogni uscita della rivista e che sempre più spesso si avvalgono dell’opera dei consigli che si possono attingere dal nostro sito PETNET.IT. Cerchiamo costantemente di apportare alla rivista modifiche e di inserire nuove rubriche nella speranza di essere sempre più vicini ai vostri interessi e soddisfare la vostra curiosità. Auguri di ogni bene per le prossime Festività. Siamo ormai vicini a tagliare il traguardo di un nuovo anno, il 2013, che ci auguriamo possa portare salute e benessere a tutti gli esseri umani ed a tutti gli animali, a qualunque specie essi appartengano, che ci sono vicini nella nostra vita quotidiana. Ci lasciamo alle spalle un altro anno non facile per tutti i problemi economici che lo hanno caratterizzato, ma le prossime feste devono contribuire a portarci serenità e coltivare ancora di più gli affetti familiari. è tempo di regali, piccoli o grandi che siano. Importante è il gesto. Allora teniamo presente che della nostra famiglia fa parte un membro, che non chiede , ma che merita attenzione e rispetto per tutto l’affetto che ci dona spontaneamente ogni giorno. Un piccolo pensiero anche per lui non dimentichiamolo, ma soprattutto facciamo sì di assicurarci del suo benessere e della sua salute. Nel settore della cura e benessere animale la nostra azienda vuole esservi sempre vicina: è da decenni al servizio del medico veterinario e dei proprietari degli animali di ogni specie con un’ampia gamma di prodotti in grado di soddisfare ogni loro esigenza. Buon 2013! Fabrizio Foglietti Managing Director Demas

EDITORE Demas Srl Cir.ne Orientale 4692 00178 - Roma - Tel. 06.41.79.05 info@demas.it - www.demas.it ANNO 4 - NUMERO 6 Novembre / Dicembre 2012 Tribunale civile di Roma N.363/2009 del 02.11.2009 DIRETTORE RESPONSABILE Carlo Liguori

COMITATO DI REDAZIONE Alessandro Ciorba Fabrizio Foglietti Francesco Foglietti Antonello Castelli Cristina Foglietti Filippo Foglietti GRAFICA IMPAGINAZIONE STAMPA FN Servizi Editoriali Via Antonino Pagliaro, 58 00133 Roma Tel. 06-72630409

Demas Srl è titolare esclusiva di tutti i diritti di pubblicazione e diffusione. L’utilizzo anche parziale da parte di terzi è vietata. La Direzione non si assume la responsabilità per eventuali errori presenti negli articoli pubblicati nè delle conseguenze dirette e indirette che possono causare. Alcune delle foto presenti su PetNet Magazine sono state prese da Internet. Chiunque abbia legittimi diritti di copyright sulle immagini, può contattare l’indirizzo: petnetmagazine@gmail.com

3


Sommario 38

Merano

19

L’alternativa omeopatica

10

L’acquario marino di barriera

6 Nutrizione Mangiare bene per vivere sano L’etichetta: come si legge 10 Animali Esotici Con l’acquario marino, i tropici in casa 12 Gli animali e la legge Maltrattamento genetico 14 Salute Lo starnuto, un avvertimento

4

34 L’angolo della fitoterapia Finocchio 23 Il fumetto Un simpatico Natale 30 Pet Click Le foto dei vostri amici a quattro zampe 32 Professione veterinario Il laser per la cura dei nostri animali

16 L’angolo delle idee regalo

34 L’angolo dell’esperto Criptorchidismo

19 Omeopatia L’alternativa omeopatica

38 Viaggiando Merano


6

Mangiare bene per vivere sano

14

Lo starnuto, un avvertimento

41 A colloquio con il veterinario 42 A tavola con la veterinaria Quindim 44 L’angolo della lettura L’alfabeto del gatto 46 Curiosità L’acquariologia marina di scena a Roma Cani ad alta velocità 49 Pet Quiz 50 Pet Oroscopo

IMO S S RO RO P L S U U M E uccellini i N tuo

e zion a t n ig ons lime atto a C i • d g sito ane e o p le oc pro dal o t • A del tu t fru : un irtù a l me nte v ta • La ri li pe

5


Nutrizione

Mangiare bene per vivere sano

C

ane e gatto sono diffusissimi nelle case di noi italiani e rappresentano un punto di riferimento per la nostra famiglia. Ogni giorno ci confortano con il loro grande affetto e sta a noi prenderci opportunamente cura di loro. Un momento fondamentale è rappresentato da una corretta alimentazione. Difficile è calibrarla se usiamo un’alimentazione casalinga, diverso è il discorso se impieghiamo un mangime, in cui i principi nutrizionali sono adeguatamente bilanciati e corretto è l’apporto di vitamine e minerali. A.C.

nticare: Da non dime

1 2 3 4

di maiale e ossa o carne esempio piccol ad e m co a, cucin riamo scarti di Non somminist erici; sturbi gastroent o provocare di m m cruda; tre Po te. ualmente ulto lat cciamolo grad un animale ad mentazione. Fa ali di Non diamo ad o tip un amente iamo repentin Non modifich o provoerali. Potremm vitaminico-min ri to in più giorni; ra teg in n gime co tiamo un man Non implemen tto è autonali; zio tri nu al giorno. Il ga uilibri ulto due volte ad care dei seri sq ne ca il , dì volte al il cucciolo più Alimentiamo lari; ; ioni osteo-artico gestirsi causare alteraz o nomo, sa auto m tre Po . lo logico e ccio suo stato fisio o di cibo un cu ll’animale, del de Non rimpinziam età ll’ de ne nzio mangime in fu Scegliamo un ; ge la con acqua fre e svol gatto una cioto l dell’attività ch de o ne ca l one de pre a disposizi cco; Lasciamo sem iche, un mangime se a us si do , malattie epat quan alassorbimento sca, soprattutto (m ci gi lo to i pa lem ob c) pr ec , di caso si renale, diabete Utilizziamo in mentari,calcolo , intolleranze ali he iac rd ca li, to nutrizionale; rena ci come suppor dietetici, effica minate ti en m ali ci ifi a limiti. A deter spec cioccolato senz ne ca al o m ria Non somminist ario ; ica ss to è nostro veterin dosi rivolgiamoci al ne zio ta en m ll’ali Per i consigli su ia. uc fid di

5

6 7

8

9

10

11

6


I sapori, il gusto e gli aromi della tua sana dieta italiana in un alimento che il tuo amico a quattro zampe non dimenticherà mai!

Improvvisamente ritrovi l’Italia per il

Il 5% dei ricavati di vendita della Linea Crancy Italian Way nei punti vendita presenti in Toscana, Emilia Romagna, Marche ed Umbria sarà devoluto alla fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze.

Seguici su facebook

www.conagit.it

ricette italiane tutte da mordere


Nutrizione

L’etichetta: come si legge

D

iverse sono le informazioni che possiamo ottenere leggendo l’etichetta di un alimento. Alcune di queste possono aiutarci a scegliere quello più adeguato per il nostro animale, altre possono servire a confrontare i diversi prodotti. Vediamole insieme:

TIPOLOGIA

Alimento completo o complementare. Che differenza c’è tra alimento completo o complementare? Un alimento completo contiene proteine, grassi, carboidrati ed è integrato con vitamine e sali minerali. Un alimento complementare per lo più contiene un solo ingrediente e non è integrato con vitamine e sali minerali (molti alimenti umidi per gatti sono complementari). I trattamenti che subiscono le materie prime come calore, macinazione, disidratazione ecc., portano a grosse perdite soprattutto vitaminiche. L’utilizzo di soli alimenti complementari può causare carenze, a volte anche gravi.

SPECIE

Animale a cui è destinato (cane, gatto). C’è differenza tra un mangime per gatti ed uno per cani? Assolutamente sì. Se alimentiamo un gatto con prodotti per cani possiamo causargli gravi carenze proteiche, vitaminiche ecc., poichè le necessità dei due animali sono completamente diverse e per lo stesso motivo, avremmo squilibri nel cane se lo nutriamo con alimenti completi per gatti.

COMPOSIZIONE

Elenco degli ingredienti. Gli ingredienti possono essere elencati per nome specifico come pollo, manzo, mais, riso, ecc. (formula aperta) o per categoria come carne e derivati, cereali, ecc. (formula chiusa), ordinati secondo il loro peso decrescente. L’utilizzo della formula aperta ci permette di sapere esattamente quali sono le materie prime utilizzate e quali sono quelle più rappresentate.

ADDITIVI

Sono sostanze, microrganismi o preparati che influenzano favorevolmente le caratteristiche dei mangimi. Da molti sono visti con sospetto perchè associati a coloranti, conservanti e appetizzanti, ma è importante sapere che con la nuova normativa europea rientrano nella categoria degli additivi anche le vitamine, i minerali, alcuni aminoacidi come ad esempio la taurina, definiti “additivi nutrizionali”, o altri come ad esempio l’estratto di cicoria, definiti “additivi organolettici”.

ISTRUZIONI PER L’USO

Indicano quantità giornaliere e modalità di somministrazione. Spesso sottovalutate, ma fondamentali se si vuole mantenere in forma e in salute il proprio animale.

COMPONENTI ANALITICI

Indicano l’elenco delle percentuali di proteine, grassi, fibra grezza, ceneri ed umidità. Spesso è la prima cosa che si controlla in un mangime, ma è importante sapere che danno una valutazione approssimativa del contenuto di queste sostanze, alcuni dei limiti sono legati alle metodiche usate in laboratorio. è possibile comunque utilizzare queste informazioni per confrontare due alimenti, ma è necessario che questi abbiano la stessa percentuale di acqua (umidità) e densità calorica (kcal), perché influenzano direttamente sia le percentuali di proteine, grassi ecc. presenti sia le quantità giornaliere da somministrare. Non è possibile ad esempio confrontare direttamente un

8

Dr.ssa Debora Guidi

Medico veterinario (responsabile del settore alimentazione Agri 90 e membro del SNT di NovaFood)


Nutrizione

alimento secco (8-10%di acqua) ed uno umido (60-80% di acqua). Proteine, grassi ecc. risultano in percentuali maggiori nel primo. Il confronto andrebbe sempre fatto sulla sostanza secca. Perché è importante anche la densità calorica? Facciamo un esempio: ho due prodotti, A con 25% di proteine e 3000Kcal e B con 30% di proteine e 4000 kcal, quindi A con 25 gr. di proteine su 100 gr. e B con 30 gr. di proteine su 100 gr. Chi apporta una maggior quota proteica? Sembrerebbe il B, allora è migliore? Vediamo …. Ho un cane adulto di 20 kg con un fabbisogno di 1500 kcal al giorno: del prodotto A dovrà consumare 500 gr. al dì assumendo 125 gr. di proteine; del prodotto B ovviamente meno, ha una densità calorica più elevata, quindi 375 grammi con un’assunzione di 112 gr. di proteine.

SEDE DI PRODUZIONE, STRUMENTI PER LA TRACCIABILITà, INFORMAZIONI AL CONSUMATORE, PESO NETTO E DURATA MINIMA DI CONSERVAZIONE

Sono le altre informazioni che possiamo e dobbiamo ottenere da un’etichetta. è importante sapere, inoltre, che negli alimenti secchi anche i processi di estrusione (cottura) possono fare la “differenza” per esempio rendendo un prodotto più o meno digeribile e assimilabile. Il vero giudice di un alimento resta comunque l’animale e ce lo comunica con la lucentezza del pelo, la salute del mantello, la vitalità, le feci conformate ecc. Non dimentichiamo poi che ci sono figure preparate e/o con molta esperienza in grado di aiutarci a scegliere il prodotto migliore. Medici veterinari, allevatori, personale all’interno dei negozi specializzati possono aiutarci a non perderci dietro a tanti nomi, ingredienti e percentuali.

9


Con l’acquario marino, i tropici in casa Dr. Carlo Minniti Medico veterinario

U

n acquario è un piccolo sistema chiuso artificiale, realizzato a riproduzione di una porzione di habitat acquatico, dolce o marino. L’acquario marino di barriera costituisce la ricostruzione di un piccolo frammento di barriera corallina, a somiglianza delle molteplici barriere che popolano i mari tropicali del nostro pianeta.

1° Parte


Per una sua migliore riuscita è necessario sottolineare che l’allestimento di un acquario non può essere frutto d’improvvisazione, ma deve rappresentare un vero e proprio progetto in cui tutti i singoli aspetti che lo compongono vanno attentamente valutati. Il bravo acquariofilo troverà in seguito un punto di equilibrio tra tutta una serie di fattori, regolando scrupolosamente il funzionamento di accessori ed attrezzature specifiche ed indispensabili. è, quindi, fondamentale precisare come un corretto inizio rappresenti il modo migliore per approcciare questo fantastico hobby, evitando di commettere errori che possano nel tempo sfociare in un completo insuccesso, provocando spreco di risorse e di intraprendenza e soprattutto la morte di tanti animali, compagni involontari di ventura. Questa presentazione ha lo scopo di fornire al principiante acquariofilo le indicazioni utili per realizzare un acquario marino di barriera, prendendo cronologicamente in considerazione ciò che va fatto e ciò che invece deve essere evitato. Inizialmente è necessario approntare tutto il necessario, pianificando minuziosamente quello che vogliamo creare ed il risultato che vogliamo conseguire, prima di poter vedere qualche simpatico pesce colorato nuotare allegramente nel nostro acquario.

LA VASCA gola era vale la re uario di barri cq l’a r oè pe lat le, un ra se da In linea gene Questo perché anche è, meglio è”. o, de gn an pe gr im iù del “p rappresenta un anvasca grande n solo per qu vero che una più piccola, no a un di ore cessagi ne ag e m ur , at ico zz econom che per le attre una cquisto, ma an si instaura in to riguarda l’a il sistema che o, tic ge ello ener qu o di um to ns ra co lib il ui rie ed ù stabile ed eq pi ta ul ris . te de ot ni rid vasca più gran sca di dimensio rte si bilire in una va io a questa pa nn ce che si può sta de un da e m co re isfada dd or so che è bene però ric n risultati più a, peraltro co to da za od m riz la tte ra sa ca ffu a sia di ario di barrier l no-reef, acqu 80 litri) e de centi, del na ni (massimo sio en m di e ol mencc di pi ta di en io es gg pr ra un lit ve il litraggio di nano-reef do pico-reef, tipo re a 20 litri). rio fe (in te ù limita che se negli ul sioni ancor pi a in vetro, an at zz reali si è a do sc en va nd la , date diffo Solitamente icano sono an a scatomercato amer entalmente un timi anni dal am nd fo è . ico ril ac e laterali, ial ti er re at e pa vasche in m te frontale, du acqua ngue una pare di i sti ar di si qu i ac cu li Neg la, in ed un fondo. re entre rio m ste o, hi po perc una parete sca con un co igliabichiudere la va i ns lit co so è è n si no dolce to marino, ciò per ad allestimen perficiale, sia nelle vasche bio gassoso su am sc lo ire sistemi i nt da ra ga ta r ot pe od pr le sia ne della luce la penetrazio ono essere va non limitare mensioni poss di Le ti. ca di biente de m ne l’a io e e az in rir se um in d’ill che vorremo re izionano ciò bene ricorda riabili e cond e consiglio, è m Co . rre du ro fluenzi in rip , o lce m do rre a vo ell che ntrario di qu nella marina, al co va: pertanto, come l’acqua o la prospetti nd cia ac hi supesc tà o di an on of um o pr hi a l’occ evederne un sca è bene pr dolce. scelta della va ari dedicati al qu ac di a ell a qu tto pe ris re rio


Gli animali e la legge

Maltrattamento genetico

A

Dott.ssa Alessia Liverini Dott.ssa Francesca Bellini Medico Veterinario Dirigente Veterinario ASL RMF ASL RMA

llevamento e manipolazione genetica dei cani risalgono ad epoche assai remote ed avevano lo scopo di indirizzare le pressioni selettive verso caratteristiche morfofunzionali e comportamentali volute dall’uomo per migliorare ed ottimizzare il loro utilizzo. Purtroppo negli ultimi anni, per soddisfare le “mode” del momento, si assiste alla spinta della selezione artificiale fino all’esacerbazione dei caratteri fisici, arrivando addirittura a provocare sofferenze. L’animale è asservito alle esigenze ed alle richieste umane proprio in un’epoca in cui è mutata la coscienza sociale dei cittadini ed è aperto il dibattito sul riconoscimento di una “sua soggettività”, lasciando alle spalle il concetto di “res”. Il legislatore, che ha recepito l’evoluzione della sensibilità collettiva, è chiamato ad adeguare la disciplina (e quindi anche la giurisprudenza) al nuovo concetto di animale. Analogamente a quanto effettuato in altri Paesi europei, è stato chiesto anche in Italia di inserire gli animali nella Costituzione, in considerazione della loro dignità e dei loro diritti, in quanto “esseri senzienti”, superando la vecchia concezione di riservare ai soli diritti umani le solenni formulazioni della Carta. Il cane è stata la prima specie ad essere domesticata dall’uomo (seppur per fini utilitaristici e di reciproco vantaggio) e questo processo ha segnato l’avvicinamento dei due diversi generi di viventi, fino ad un coinvolgimento emotivo ed affettivo, proponendo nuovi moduli di interazione e di architettura dei rapporti. Per una corretta e una serena convivenza tra uomo e cane, è necessario il rispetto reciproco e ciò si evidenzia già nella scelta dell’animale che entra a far parte della nostra vita familiare e che andrebbe vagliata in base alle sue attitudini ed alle sue esigenze etologiche, in modo da saper gestire la relazione. Purtroppo, spesso l’animale è adottato in modo poco ponderato e questo atteggiamento sfocia in episodi di abbandono o, comunque, di maltrattamento. Infatti l’animale, costretto ad incarnare

12


Gli animali e la legge

il ruolo di status symbol, frutto di accoppiamenti incontrollati, anche tra consanguinei, giunge a perdere le garanzie di standard di razza, fisiche e comportamentali, che giustificano la scelta del cosiddetto cane “puro”. Oggi gli allevatori perseguono soltanto modelli di bellezza, a scapito del temperamento e della vita di relazione, necessari per garantire il benessere animale. I “nuovi cani” presentano patologie endocrine e squilibri riproduttivi, anomalie o predisposizioni ereditarie che si trasmettono alle generazioni future. Ed ecco che tutti devono rapportarsi alle nuove tipologie fenotipiche, rispettando colori di occhi e di mantello, limiti della taglia, fino a perdere le caratteristiche dei progenitori. Sono così selezionati soggetti piccolissimi (per accontentare le richieste degli acquirenti, ignorando le numerose patologie legate alla miniaturizzazione) o soggetti giganti o con eccessive pliche cutanee oppure con appiattimento del condotto nasale o ancora con una ridotta mimica facciale (a causa del tegumento teso ed aderente sul muso), che risulta associata anche ad una diminuita variabilità dell’espressione vocale e ad alterazioni dei modelli comunicativi. Nascono così cani reattivi e instabili, che utilizzano lo scontro come risorsa primaria per risolvere i conflitti sociali e che presentano atteggiamenti imprevedibili, fino all’aggressività, anche durante il gioco con i conspecifici (che infatti si traduce essenzialmente in gioco di lotta). Tali alterazioni fisiche sono strettamente legate a sofferenze psicologiche e malessere per gli animali con conseguenti instabilità caratteriali ed episodi di aggressività intra ed interspecifiche. Purtroppo, il susseguirsi di Ordinanze ministeriali è la testimonianza della difficoltà e addirittura dell’incapacità di gestire simili soggetti, che rappresentano una potenziale pericolosità per l’intera popolazione. L’uomo, che da migliaia di anni ha avvicinato il cane e ne ha fatto un partner relazionale, impegnato in progetti terapeutici ed assistenziali e per il quale chiede il riconoscimento di una titolarità di diritti, ora lo estromette dalla sua società, relegandolo a vivere dentro una gabbia. I canili pullulano di soggetti reattivi e mal adattati, non integrati nella vita familiare e che sono destinati sempre di più all’emarginazione, proprio a causa della struttura corporea, ahimè, voluta dall’uomo e così lontana da quella dei progenitori.

13


Salute

Lo starnuto, un avvertimento

è

comune soprattutto nella stagione fredda che il gatto presenti più o meno frequentemente degli starnuti, a volte assai diradati come frequenza durante la giornata, a volte più frequenti ed accompagnati da altri sintomi. La domanda che ciascuno di noi, proprietario di un bel micio, si pone è se dobbiamo preoccuparci o meno. La risposta non è sempre a portata di mano e richiede un’attenzione particolare. Ciò in relazione al fatto che questo potrebbe essere un segno iniziale di una malattia infettiva, la quale è per l’appunto caratterizzata dalla comparsa di starnuti, ma che ben presto è seguita da altri sintomi quali aumento della temperatura; secrezione nasale all’inizio sierosa che, poi, assume caratteri maggiormente consistenti per divenire più densa se non addirittura purulenta; infiammazione a carico degli occhi con chiusura quasi della rima palpebrale; difficoltà respiratoria. In questo caso non dobbiamo perdere tempo, e la regola è recarci quanto prima dal nostro veterinario per le cure del caso. Ancor prima dovremo avere avuto l’avvertenza di sottoporre il nostro micio ad una semplice precauzione vaccinandolo contro gli agenti responsabili di queste affezioni respiratorie. Non sempre dobbiamo pensare al peggio, per cui uno starnuto non è necessariamente sinonimo di una grave affezione. Può semplicemente essere da ricollegare con l’inalazione da parte del gatto di polveri o con il fatto che è venuto a contatto con sostanze irritanti, le quali possono essere state utilizzate in casa per la pulizia dei pavimenti, per lucidare mobili o per una disinfezione o disinfestazione. In questo caso il problema sarà il più delle volte passeggero e si risolverà con l’allontanamento dall’ambiente della causa scatenante. Diversa può essere la situazione se invece il nostro piccolo amico è andato a spasso per giardini o campi ed inizia a starnutire al suo rientro inizialmente in modo sporadico, ma, poi, sempre più decisamente dimostrando anche un notevole fastidio, accompagnato da un grattamento più o meno deciso con le zampe del naso. Di fronte ad un tale evento, sarà meglio far compiere un accertamento diagnostico dal veterinario con lo scopo di accertare se tante volte un corpo estraneo, come ad esempio l’arista di una graminacea (forasacco), non abbia preso la via delle cavità nasali. In questo caso quanto più pronto è l’intervento, consistente nell’asportazione dell’intruso, tanto minori saranno le possibili conseguenze cui potrà dar luogo il corpo estraneo. Altre cause che possono determinare la comparsa di starnuti possono essere ricondotte alla presenza di miceti, parassiti, tumori delle cavità nasali ed ognuno di questi fattori richiede certamente una terapia mirata volta a rimuovere il fattore che ha provocato la comparsa degli starnuti. Non esiste una terapia generica contro lo starnuto. Questo è un campanello di allarme di cui dobbiamo servirci per trarne delle indicazioni utili; può essere il segnale di una banale infiammazione del naso, ma anche di un problema più serio che richiede un deciso intervento. Non affrettiamoci quindi a volerlo eliminare, ma osserviamone frequenza, caratteri, evoluzione per riferire eventualmente il tutto al nostro veterinario, affinché possa intervenire in maniera mirata. Alessandro Ciorba

14


JD ¬AIUTA¬A¬MIGLIORARE¬LA¬MOBILIT̬¬ IN¬SOLI¬¬GIORNI ©

 



)L¬ ¬DEI¬CANI¬PREFERISCE¬¬ IL¬.5/6/¬IRRESISTIBILE¬GUSTO

(ILLS©¬ 0RESCRIPRION¬ $IET©¬ JD©¬ Ò¬ CLINICAMENTE¬ PROVATO¬PER¬AIUTARE¬A¬RIDURRE¬LA¬RIGIDIT̬ARTICOLARE¬ E¬ CONTRIBUIRE¬ ALLA¬ GESTIONE¬ DELLOSTEOARTRITE¬ NEI¬ CANI¬E¬NEI¬GATTI

0ARLANE¬OGGI¬STESSO¬CON¬IL¬TUO¬VETERINARIO

Seguici su

0ER¬MAGGIORI¬INFORMAZIONI¬CONSULTARE¬IL¬SITO¬WWWHILLSPETIT (ILLS©¬0RESCRIPRION¬$IET©¬JD©¬#ANINE ¬ALIMENTO¬DIETETICO¬COMPLETO¬PER¬CANI¬ADULTI¬©-ARCHI¬DI¬FABBRICA¬DI¬PROPRIET̬DELLA¬(ILLS¬0ET¬.UTRITION ¬)NC¬¥ ¬¬GIORNI¬NEI¬CANI ¬¬GIORNI¬NEI¬GATTI¬¬&RITSCH¬$ ¬!LLEN¬4! ¬$ODD¬#% ¬ET¬AL¬$OSE TITRATION¬EFFECTS¬OF¬lSH¬OIL¬/MEGA ¬FATTY¬ACIDS¬IN¬OSTEOARTHRITIC¬DOGS¬*OURNAL¬OF¬6ETERINARY¬)NTERNAL¬-EDICINE ¬¬ ¬¬ ¬3PARKES¬! ¬!LLEN¬4! ¬&RITSCH¬$ ¬AND¬(AHN¬+!¬%FFECTIVE¬DIETARY¬MANAGEMENT¬OF¬SPONTANEOUS¬APPENDICULAR¬OSTEOARTHRITIS¬IN¬CATS¬.ON¬PUBBLICATO ¬2ISPETTO¬A¬PRECEDENTE¬ALIMENTO¬SECCO¬0RESCRIPTION¬$IET©¬JD©¬#ANINE ¬TEST¬DI¬APPETIBILIT̬NOVEMBRE¬

15


L’angolo delle idee regalo Giochi Natalizi Tx 924281

3,20 €

Giochi Natalizi Tx 924281

3,20 €

Maiali Natalizi 17 cm

Tx 92422

7,60 €

Collare Bandana

16

20-30 cm

S

Tx 2330

4,70 €

30-40 cm

S-M

Tx 2331

5,70 €

37-47 cm

M

Tx 2332

6,60 €

45-55 cm

M-L

Tx 2333

7,50 €


Gioco Natale Melodia 40 cm

Tx 2325

6,50 €

Sciarpa Natalizia S (50 cm)

Tx 92511

5,00 €

M (70 cm)

Tx 92512

5,00 €

L (90 cm)

Tx 92513

5,00 €

Coperta Pile 100x70 cm

Tx 92401

5,00 €

100x150 cm

Tx 92402

8,20 €

Scatola Natale Cane Tx 9265

7,00 €

Scatola Natale Gatto Tx 9266

6,60 €

17


Benessere a quattro zampe

copertura polizza assicurativa

Pupet offre divertenti passeggiate in compagnia dei vostri amici a 4 zampe. Brevi passeggiate per “sgranchire” le zampe e fare qualche bisognino. Medie e lunghe passeggiate nel parco per correre e giocare

Se hai impegni di lavoro o se parti per una vacanza e non vuoi lasciare il tuo amico a 4 zampe in un luogo “sconosciuto”, PUPET ti offre un servizio a domicilio per accudire e tenere compagnia al tuo cane e gatto nel SUO ambiente. Seguiremo accuratamente le abitudini del tuo animale… Es. Programma Dog: - passeggiata mattutina - colazione e pisolino - lunga passeggiata pomeridiana nel parco - toelettatura - pranzo/cena con menù scelto dal proprietario PUPET si occupa della toeletta dei vostri - uscita per bisognini - bacetto della buona notte… animali e del trasporto da/a casa.

CONTATTACI dal Lunedì alla Domenica dalle ore 8,00 alle ore 22,00

Card

sconti e convenzioni con ambulatori veterinari

www.pupet.it - info@pupet.it 18


Omeopatia

Dott. Sergio Canello Medico Veterinario

L’alternativa omeopatica

L’

omeopatia, da quando è stata scoperta, considera correttamente i sintomi per quello che sono, espressione di difesa dell’organismo e, secondo tale logica, sfrutta il principio de “il simile cura il simile” utilizzando rimedi che aiutano l’organismo potenziando i suoi naturali meccanismi di difesa. L’opposto significato attribuito dalla medicina convenzionale e dall’omeopatia ai sintomi, la prima considerandoli una negativa espressione di malattia e la seconda un positivo segno di reazione, ha determinato inevitabilmente un approccio concettuale, ma anche terapeutico, diametralmente opposto: la Medicina Omeopatica favorendo e modulando l’azione dei sintomi, la Medicina convenzionale eliminandoli o soffocandoli con molecole sempre più potenti. Poiché entrambi i metodi hanno risultati inconfutabili e convalidati da lungo tempo, quali possono essere i parametri da scegliere per valutare con obiettività quale delle opposte concezioni sia quella più valida e corretta? Che il sintomo sia un segno di reazione e non un segno della malattia lo dice la logica: la diarrea, il vomito, la scialorrea, la tosse sono dei canali aperti dall’organismo per allontanare tossine e veleni e le perdite consequenziali di liquidi ed elettroliti sono sempre il male minore. D’altronde la stessa Medicina tradizionale ha manifestato un notevole cambio di rotta rispetto ai tempi, non certo lontani, in cui ad esempio per la tosse veniva somministrata la codeina, per la scialorrea l’atropina e per la diarrea il tannino: attualmente si sta bene attenti, in presenza di sostanze tossiche, a non bloccare il vomito e la diarrea, e nei fenomeni respiratori sono privilegiate le molecole che portano alla cosiddetta maturazione ed espulsione del muco attraverso la tosse, vista finalmente come meccanismo indispensabile di eliminazione. Contemporaneamente, però, in un clima di enorme contraddizione, crea e favorisce l’uso di molecole che inibiscono la peristalsi intestinale: da una parte l’intestino accelera la peristalsi per liberarsi in fretta dei veleni in esso presenti, dall’altra si pensa di bloccarle con molecole ad hoc! E crea molecole anti-infiammatorie sempre nuove e sempre più potenti, che soffocano quei fenomeni infiammatori che qualsiasi libro di patologia descrive come il più importante processo di guarigione dell’organismo! Tali metodiche trovano una giustificazione solo nell’assenza di valide soluzioni alternative: tutta la medicina energetica, sia sotto il profilo teorico sia pratico, si rivela come un’insostituibile alternativa e uno strumento in grado di capire, trattare e guarire molte di quelle malattie considerate altrimenti inguaribili e quindi “curabili” quasi esclusivamente con gli anti-infiammatori.

19


® ®

FIPRONIL

PFIZER ITALIA S.r.l. - Via Valbondione, 113 - 00188 Roma

Tempi duri per pulci e zecche

Puoi proteggere il tuo animale con Eliminall® Pulci, zecche e le malattie trasmesse da questi vettori rappresentano un problema non solo nei mesi più caldi. Eliminall® è una preparazione spot-on a base di fipronil, indicata per il trattamento delle infestazioni da pulci, zecche e pidocchi nei cani e da pulci e zecche nei gatti, con presentazioni specifiche per cane e per gatto. Eliminall® è dotato di una piccola e pratica pipetta, con un facile sistema di apertura e con cappuccio richiudibile, per evitare fuoriuscite di prodotto. Queste caratteristiche rendono la pipetta di Eliminall® maneggevole.

Eliminall® è un medicinale veterinario. Non usare in cuccioli di età inferiore a 2 mesi, o in animali con peso inferiore

a quello indicato per ogni confezione. Prima dell‘uso leggere il foglietto illustrativo. Tenere fuori dalla portata dei 20 bambini e usare particolare attenzione finché il sito di applicazione non sia asciutto. L‘uso scorretto può essere nocivo. Aut. N. 88/VET/2012.

www.pfizer-salute-animale.it

FIPRONIL Protegge cane e gatto da Pulci e Zecche Protegge cane e gatto da Pulci e Zecche

Eliminall® è disponibile per gatti e cani di tutte le taglie in confezioni da 3 e 6 pipette


L’angolo della fitoterapia

Finocchio

Il finocchio selvatico o amaro, scientificamente definito Foeniculum Vulgare, è una pianta spontanea, perenne, ubiquitaria nelle zone a clima temperato. Ha un profumo molto intenso e raggiunge anche i due metri di altezza col suo fusto ramificato, abbracciato quasi dalle sottili foglie lineari di color verde, ben disegnate e deliziosamente aromatiche. Della varietà selvatica del finocchio è commestibile ogni sua parte. Di questa pianta si hanno notizie fin dalla notte dei tempi. Le prime informazioni sul finocchio, dal punto di vista botanico, risalgono invece alla civiltà assirobabilonese, ove era utilizzato per alleviare il mal di stomaco. Ippocrate lo prescriveva nel trattamento delle coliche infantili. Nel mondo romano il finocchio selvatico era parte integrante della dieta alimentare sia dei legionari sia dei gladiatori. L’imperatore Carlo Magno, in ossequio alla medicina erboristica di allora, ordinò che il finocchio fosse coltivato in tutti i giardini erboristici dell’Impero. Intorno al 1500 circa ebbero inizio le prime coltivazioni orticole del finocchio, dalle quali, per successivi miglioramenti selettivi operati dall’uomo, si è evoluto il comune finocchio coltivato, detto anche finocchio dolce, scientificamente definito foeniculum sativum. Per quanto concerne il contenuto in nutrienti il finocchio è ricco di fibre, sprovvisto di lipidi e di amido, ricco di acqua, apporta quercitina, attiva nei confronti di tessuto osseo e polmoni. Contiene minerali come il potassio,calcio ed oli essenziali che gli conferiscono svariate altre proprietà. è noto infatti come: • eupeptico, per le sue proprietà aperitive; • galattogeno, perché stimola la produzione del latte nelle mamme, conferendo allo stesso un sapore dolce e piacevole; • digestivo e lenitivo, per l’intestino; • carminativo, perché favorisce l’eliminazione dei gas intestinali. Per combattere l’alitosi sono utili gli sciacqui di infuso ottenuto con 20 gr di semi di finocchio in un litro d’acqua. Tra le popolazioni orientali i semi sono masticati a fine pasto, sia per favorire la digestione sia per addolcire l’alito. Per alleviare l’afonia è ottimo un infuso di 5 gr di semi triturati in una tazza di latte bollente per 10 minuti: filtrare e dolcificare con miele. Sotto il profilo estetico si ricorda l’infuso di finocchio - 10 gr di finocchio essiccato lasciato in infusione in 100 gr di acqua bollente per 20 minuti - come lozione del viso per pelli grasse, per lavare capelli untuosi che rende brillanti e leggermente profumati. Si legge come sia sconsigliato il suo impiego pelli sensibili, a carico delle quali potrebbe provocare reazioni allergiche. A.C. 21


È on-line, è nuovo, è l’amico di sempre...

Nuova grafica Catalogo on-line ancora più ricco Ricerca avanzata degli articoli Sistema più veloce per gestire i tuoi ordini Massima sicurezza per i tuoi acquisti www.petnet.it


Lui sa cosa c’è dentro. E tu?

Scopri Petreet Natura, almeno il 60% di carne e di pesce e tutta la qualità di Petreet. Petreet ha una filosofia nutrizionale chiara e semplice: solo ingredienti genuini, semplici, riconoscibili all’apertura e di altissima qualità, senza coloranti nè conservanti. Un’ampia varietà di ricette per soddisfare tutti i gusti del tuo micio ed essere sicura di dargli sempre il meglio.

Tutte le linee su www.petreet.it


Mandateci la foto dei vostri amici animali

Pet Click

Le foto dei vostri amici a quattro zampe

con una breve e simpatica descrizione a petnetmagazine@gmail.com inserendo nell’oggetto “Pet Click”. Le foto più simpatiche verranno pubblicate sui prossimi numeri di PetNet Magazine.

La tarta ruga di Andrea

Antonio e il suo Cocke r

uriosa! c e h c , Trilly

Luna

30

nze a Fire


l’amico degli animali

... il meglio per il suo Benessere... 00166 Roma Via Aurelia, 1410 Tel. 06.41.79.05 / Fax 06.41.79.05.243 LUN - VEN 09.00 -13.00/14.00-18.00 Orari da Settembre a Giugno SAB 09.00-13.00

00178 Roma Cir.Ne Orientale, 4692 Uscita 21-22 del G.R.A. Tel. 06.41.79.05 / Fax 06.41.79.05.243 LUN - VEN 08.00-13.00/14.00-18.00 31 Orari da Settembre a Giugno SAB 09.00-13.00


Professione veterinario

Il Laser per la cura dei nostri animali Il termine LASER rappresenta l’acronimo di ‘’light amplification by stimulated emission of radiation’’, e si presenta come un raggio monocromatico, collimato e coerente. L’applicazione della tecnologia laser in campo medico risale agli anni ’60 quando furono prodotti i primi laser e quando si capì come le proprietà tipiche di questi dispositivi potessero avere un’ampia utilità in campo medico e biologico. Invece, nel settore Medico Veterinario l’utilizzo della luce Laser trova i suoi primi utilizzi a partire dagli ultimi anni ‘80, trovando però solo negli ultimi anni un maggior numero di applicazioni. Esistono innumerevoli tipi di laser con diverse caratteristiche e tipologie di utilizzo, sopratutto in Medicina Umana. Per quanto riguarda la Medicina Veterinaria sono maggiormente impiegati tre tipi di laser come: laser a C02, laser a Diodo e anche se in minor parte il laser Nd:YAG. Il laser può essere utilizzato per la chirurgia, la terapia antalgica e la biostimolazione dei tessuti. Questi tre laser hanno diverse caratteristiche, il laser a C02 (ʎ 10600 nm) è indicato per la chirurgia della cute, il laser Nd:YAG (ʎ 1064 nm) è indicato per le lesioni vascolari cutanee mentre il laser a Diodo (ʎ tra 810 e 980 nm) è indicato sia per la chirurgia dei tessuti molli sia per eseguire terapie antalgiche e di biostimolazione.

Fig. 1 Laser a Diodo ʎ 810 nm, 5 Watt. Per la chirurgia, terapia antalgica e biostimolazione.

Per quanto riguarda la chirurgia il laser taglia, coagula e cauterizza. Molteplici le sue applicazioni, come: • chirurgia del cavo orale (tumori, stomatiti, ranule, ecc) • plastica delle narici • chirurgia dell’orecchio (padiglione auricolare, canale uditivo) • chirurgia dermatologica (papillomi, basaliomi, ademomi/epiteliomi sebacei, granulomi, cheloidi, placche virali ecc) • chirurgia degli animali esotici (sopratutto il laser a diodo) • chirurgie oftalmiche (patologie corneali, dell’iride, dei corpi ciliari e nel glaucoma) • castrazioni • chirurgia addominale (ovarioisterectomie, enterectomie, gastrotomie, splenectomie ecc) • chirurgia perineali (sacculectomia, fistole perianali) 32

Dott. Filippo Cinti

Medico Veterinario Area Ricerca e Sviluppo Foschi S.r.l

Per arrivare infine ad un altro campo innovativo di applicazione rappresentato dalla chirurgia laser endoscopica. Altro grande utilizzo della luce laser è rappresentato dalle terapie antalgiche e biostimolazione con azione anti-infiammatoria, anti-edemigena, antisettica; questo grazie all’utilizzo di laser terapeutici che presentano una ʎ tra 630 e 905 nm. L’effetto antalgico (anti-dolorifico) del laser è determinato da 3 meccanismi fondamentali, quali: 1) Chiusura selettiva dei canali del Potassio con iperpolarizzazione della membrana delle cellule nervose determinando così un effetto antalgico transitorio. 2) Il laser assieme alla remissione algica determina una normalizzazione del quadro teletermografico, raffreddando la parte interessata non scaldandola, infatti l’effetto antalgico del laser non dipende dal calore. 3) Aumento delle ß Endorfine con analgesia nel lungo periodo. L’effetto di biostimolazione è invece dovuto all’aumento del 22% di ATP (adenosintrifosfato) il quale rappresenta un substrato energetico per la cellula, determinando così un incremento del metabolismo cellulare con migliori e più veloci tempi di guarigione. Quindi, il laser ci permette di trattare le ferite chirurgiche, piaghe da decubito, dermatiti piogranulomatose, dermatiti da leccamento, ustioni, artriti, artrosi, miopatie, neuropatie. Inoltre, il laser viene molto utilizzato anche nel trattamento post-operatorio delle fratture per accelerare la mineralizzazione ossea.

Fig. 2 Utilizzo del manipolo ad onda piana per il trattamento di una artropatia degenerativa del gomito (cane) e trattamento di una piaga nella regione ascellare in un gatto.

L’utilizzo del Laser in Medicina Veterinaria presenta molti vantaggi identificati nella mini invasività, minore sanguinamento durante gli interventi e con minore disagio nel periodo post-operatorio e inferiore tempo di convalescenza del paziente. Gli svantaggi sono statisticamente pochi e quasi sempre legati ad l’inesperienza dell’operatore, per questo è di fondamentale importanza effettuare corsi di formazione prima di utilizzare il macchinario e rispettare tutte le misure di sicurezza necessarie sia per l’operatore sia per il paziente. Sempre più in Medicina Veterinaria si utilizzano tecnologie all’avanguardia per la cura dei nostri animali, tra queste la luce Laser rappresenta una ‘’novità’’ che trova col passare del tempo sempre più indicazioni e applicazioni d’uso di ambito chirurgico e terapeutico.


Apparecchi scientifici per uso veterinario

L’azienda Foschi è presente da più di 100 anni nel mondo del Veterinario, fornendo tutte le attrezzature necessarie per curare al meglio i nostri amici animali. Inoltre è nata Foschi Academy, una divisione della società Foschi creata con l’obiettivo di organizzare corsi di formazione mirati, destinati alla classe Medico-Veterinaria, e di favorire l’interscambio scientifico relativamente alle innovazioni tecnologiche del settore. Tutti gli aggiornamenti sui corsi sono disponibili su www.foschiacademy.it Con l’obiettivo di essere il più possibile vicina ai Veterinari e garantire il miglior servizio, Foschi ha siglato degli accordi di concessione con le più importanti realtà di distribuzione di articoli per la veterinaria: Lazio

Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige

DEMAS S.r.l. Via di Salone, 232 00131 Roma Tel. 06.417.905 Fax 06.417.905.243 info@demas.it

PUNTO AZZURRO S.r.l. Via Celio Nanino, 129 int. 21 33010 Reana del Rojale (UD) Tel. 0432.882.242 Fax 0432.882.007 reana@puntoazzurrogroup.it

Lombardia

Sardegna

LA ZOOTECNICA GROUP S.p.A. Via Fiume Lambro, 3 20097 San Donato Milanese (MI) Tel. 02.51.751.41/475/465 Fax 02.51.751.444 info@farmagricolami.com

CENTRO AGROVETE SARDEGNA S.r.l. Viale Monastir, 222 09122 Cagliari (CA) Tel. 070.271.856 Fax 070.2080382 ufficio.vendite@agrovete.com

Umbria

Abruzzo e Molise

GRIFOVET S.r.l. Via Alessandro Volta, 86 06087 Ponte San Giovanni (PG) Tel. 075.398.235 Fax 075.398.231 info@grifovet.it

VET’S PARTNER di Pedicini & C. Via Verdi, 8 65015 Montesilvano (PE) Tel. 085.8425.301 Fax 085.8425.304 vetspartner@gmail.com

Sicilia

Marche

SICILZOOTECNICA S.r.l. Via V Strada, 58/60 - Zona industriale 95121 Catania (CT) Tel. 095.7139.000 Fax 095.592.153 info@sicilzootecnica.it

Via della Libertà 13/15 40064 Ozzano dell’Emilia (BO)

C.I.A.M. S.r.l. Via Piemonte, 4 63100 Ascoli Piceno (AP) Tel. 0736.263.173 ciam@ciamanimali.it

T +39 051 798.577 F +39 051 798.560

www.foschivet.it info@foschivet.it


L’angolo dell’esperto

Criptorchidismo

Prof. Alessandro Ciorba Medico Veterinario

Gentile Professore, ho un pastore tedesco con un solo testicolo. L’altro, secondo il mio veterinario, è ancora in cavità addominale. Il dottore mi consiglia un intervento, dato che è tardi per una terapia ormonale e perché, con il tempo, questo testicolo potrebbe andare incontro al rischio della comparsa di tumore. Desidererei avere una sua opinione. Antonio S. (Roma)

P

er criptorchidismo si intende la mancata discesa di uno o di entrambi i testicoli nello scroto. Normalmente alla nascita i testicoli sono ubicati nell’addome e la loro discesa definitiva avviene nel cucciolo a partire dal decimo giorno di vita sino all’ottava settimana. La loro palpazione nelle prime fasi di vita può risultare particolarmente difficoltosa a motivo della loro piccola dimensione, del modesto volume scrotale, della presenza di grasso o per un certo grado di retrazione del testicolo nel canale inguinale. è anche da considerare come, talora, in soggetti particolarmente giovani, possono essere sufficienti condizioni di nervosismo o di eccitazione per indurre la retrazione temporanea dei testicoli nel canale inguinale. è opportuno ricordare come nel cane il testicolo misuri tra 2 e 4 cm di lunghezza ed 1.2 - 2.5 cm di diametro e come il destro generalmente sia più grande

del sinistro. In caso di mancata discesa di un testicolo si parla di criptorchidismo monolaterale, se il problema interessa entrambe le strutture anatomiche è chiamato bilaterale. Tra lo 0.8% ed il 9% è stimata l’incidenza nel cane di questa situazione patologica, che riconosce una predisposizione di razza facendo ritenere che sia in stretta correlazione con una causa di tipo ereditario, in cui sarebbero coinvolti più geni, in grado di regolare la discesa testicolare intra ed extra addominale, lo sviluppo anatomico dell’organo e delle strutture annesse. Entra in gioco una base genetica legata al sesso, in cui sia il maschio che la femmina possono trasmettere i geni responsabili di questa affezione. è, pertanto, buona regola scartare dalla riproduzione soggetti portatori di tale difetto onde ridurne la sua diffusione nella prole.

Razze considerate predisposte geneticamente all’insorgenza di criptorchidismo Razze brachicefale

Boxer

Alano

Schnauzer nano

Pastore tedesco

Siberian Husky

Barboncino

Barboncino nano

Chihuahua

Volpino di Pomerania

Maltese

Yorkshire terrier

Si può cercare di ovviare al problema, se l’animale è particolarmente giovane, ricorrendo all’impiego del testosterone. Il suo uso si basa sulla considerazione che il meccanismo fisiologico della discesa testicolare nello scroto sia dipendente dalla produzione da parte dell’organismo dell’ormone suddetto. Tale ipotesi sembra confortata dal fatto che nel criptorchide i livelli di testosterone nel sangue sono in genere minori rispetto ad un soggetto normale. Buoni risultati si sono ottenuti con la somministrazioni di particolari sostanze, che in condizioni normali sono in grado di stimolare la produzione di testosterone da parte dell’ipofisi (ghiandola che regola il sistema ormonale dell’intero organismo). In caso di criptorchidismo bilaterale l’animale sarà sterile, il monorchide mantiene invece la fertilità grazie alla 34

presenza dell’altro testicolo. La ritenzione testicolare in cavità addominale predispone l’animale a varie complicazioni quali la torsione dell’organo ed una maggiore possibilità che lo stesso vada incontro alla comparsa di tumori. Tali considerazioni giustificano il ricorso all’asportazione chirurgica dei testicoli ritenuti. è da tenere presente come in caso di castrazione si riduca l’aggressività dell’animale e si abbiano ripercussioni sul metabolismo. Il metabolismo proteico si riduce ed aumenta la percentuale di carboidrati che è trasformata in grassi. L’ossificazione delle cartilagini di accrescimento è rinviata se la castrazione è eseguita in un soggetto molto giovane, per cui questi presenterà uno sviluppo scheletrico ed anche muscolare ridotto.


Un aiuto in più nella scelta del veterinario di fiducia: le strutture certificate. Districarsi nelle offerte di servizi è sempre piu’ difficile, piu’ che mai se in gioco non c’è un oggetto ma la salute di un essere vivente, del nostro compagno di vita a 4 zampe. Ecco perché chi ha un pet deve essere messo in grado di avere degli strumenti di giudizio comprensibili ed immediati senza dover necessariamente essere esperto conoscitore del settore e delle questioni tecniche. Oggi proprietari hanno un aiuto in più nella difficile scelta di chi dovrà prendersi cura dei loro amici pelosi! Quale? Cercare quelle strutture che si sono messe in gioco e hanno chiamato un ente terzo “super partes” a dichiarare che il lavoro vene svolto nel rispetto di specifici requisiti, in spazi adeguati e con strumentazioni adeguate! Questo è il meccanismo su cui si basano le certificazioni volontarie, come la ISO 9001, una certificazione “di sistema” che attesta che la struttura ha individuato e gestisce in modo ottimale tutti i processi aziendali, o la certificazione “Buone Pratiche veterinarie” basata sul manuale di Buone Pratiche Veterinarie, redatto da ANMVI (Associazione Nazionale medici veterinari Italiani) con il patrocinio della FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani) e dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali. Secondo questo schema certificativo i servizi erogati dalla struttura vengono suddivisi in varie aree (area medica, area chirurgica, diagnostica per immagini, pronto soccorso e medicina d’urgenza, ricovero e degenza, laboratorio) e la struttura ottiene la certificazione solo per le aree che sono totalmente conformi, sia strutturalmente che organizzativamente al manuale BPV…..una bella garanziLe strutture certificate mettono a disposizione della clientela una carta dei servizi, che illustra in modo completo e trasparente quali sono i servizi erogati e le specie curate, in funzione delle reali competenze dei veterinari e della tipologia di strumentazione posseduta. noltre la carta dei servizi fornisce informazioni sullo staff della struttura, sulla gestione dei pazienti durante visite e ricovero, modalità di accesso alla struttura e alle prestazioni, richiesta di preventivi e tutto quello che può essere utile sapere della struttura.

Obbiettivo fondamentale delle strutture che selgono di certificarsi è il rapporto trasparente con la clientela, che prevede l’impegno dei veterinari nell’informare i proprietari in modo completo e dettagliato rispetto ad ogni procedura eseguita. Il Cliente ha a disposizione cartella cliniche ,refertazioni ed esami eseguiti, inoltre le strutture predispongono un sistema di archivio delle cure prestate ai piccoli pazienti. Le certificazioni danno garanzia circa l’adeguatezza della struttura rispetto ai servizi erogati…..perchè non basta essere “belli e puliti” per lavorare bene, occorre avere adeguata preparazione, procedure stabilite, organizzazione precisa, compiti assegnati e srumenti e macchinari sempre efficienti. Questo è quello che l’ente di certificazione attesta al rilascio dei certificati! Cercando strutture certificate ISO 9001 e Buone Pratiche Veterinarie i proprietari potranno trovare l’eccellenza nella medicina veterinaria, e dunque il meglio per i loro amati pelosi! Seguendo il motto “la loro salute la nostra missione” un gruppo di veterinari Italiani ha fondato un network di strutture, Gruppocvit, che oggi è presente su scala nazionale con un centinaio di affiliati. Tutte le strutture veterinarie affiliate a Gruppocvit hanno scelto di rispettare i requisiti delle norma ISO 9001 e del manuale Buone Pratiche Veterinarie, preferendo così l’eccellenza delle certificazioni nella Medicina Veterinaria. Il Gruppo è sottoposto a verifiche e controlli de parte dell’ente di certificazione, riconosciuto a livello nazionale e internazionale, che verifica l’adeguatezza dei servizi, delle prestazioni, delle strutture e del personale. Un modo in più per garantire tranquillità e serenità ai proprietari che affidano alle cure di questi professionisti i loro beniamini. Gruppocvit è formato da realtà diverse tra loro, che vanno dall’ambulatorio, alla clinica, all’ospedale veterinario.

Per trovare la struttura più vicina visitate il sito www.gruppocvit.it


Heart-Breakers

... morbide coccole per piccoli rubacuori! Vitakraft presenta una novità assoluta nel panorama dell’alimentazione per cani. Heart-Breakers, una linea di prodotti semiumidi specifica per cani di piccola taglia. I prodotti Heart-Breakers, dal design emozionale e di tendenza, sono il top di gamma in fatto di qualità alimentare per i piccoli amici a quattro zampe. Contengono un’elevata percentuale di carne per dare al prodotto un gusto appetitoso ed inconfondibile mentre la particolare consistenza morbida dell’alimento unisce i vantaggi del cibo secco e di quello umido. Il maggior contenuto di acqua infatti soddisfa il fabbisogno giornaliero di liquidi, garantisce un’ottima appetibilità e non rilascia odori sgradevoli riscontrabili invece nell’alimento umido. L’alimento principale semiumido ONE DAY, la linea di morbidi snack SOFTLEYS ed i croccanti biscotti CHURCHLEYS sono realizzati con una specifica ricetta senza cereali, ideali in caso di allergie, intolleranze al glutine e digestione delicata. Tutta la linea è senza zucchero. La gamma Heart-Breaker, si completa con un’elegante linea di accessori esclusivi per i nostri piccoli rubacuori.

One Day – Alimento principale semiumido

L’alimento principale bilanciato Dinner for One Day, è un prodotto ad alto valore nutrizionale, convincente sotto tutti i punti di vista, grazie agli ingredienti funzionali selezionati con controlli rigorosi ed ad un contenuto particolarmente elevato di pura carne. L’alimento è realizzato in maniera specifica per cani di piccola taglia a partire da un anno ed è confezionato in pratiche buste monodose da 185 g. Una confezione al giorno* è l’ideale per dare cibo fresco tutti i giorni! (* in base alla taglia del cane). Gli alimenti One Day hanno dei plus unici: - contenuto di carne del 70% - Senza cereali per un’alimentazione ideale in caso di intolleranze al glutine e digestione delicata. - Ricetta senza zucchero, aromatizzanti, coloranti e conservanti per una qualità assoluta - Con Vitamin B Complex per una pelle sana e un pelo lucido. - Con inulina che facilita la digestione e i pirofosfati che sono di ausilio nella cura dei denti. Gli alimenti principali One Day sono disponibili in 4 gustose varianti: manzo, selvaggina, pollo e agnello, anche nel pratico Multipack 7days.

Softleys – Morbidissimi snack

I Softleys sono dei piccoli e morbidissimi snack dal gusto appetitoso grazie al contenuto extra di carne. • Oltre il 90% di carne! • Senza cereali • Senza zucchero • In 4 deliziose varietà: manzo, pollo, agnello e selvaggina. • In confezioni richiudibili da 55 g.

Churchleys – Croccanti biscotti

Biscotti croccanti e gustosi per coccolare i vostri amici a quattro zampe a più non posso. Facilmente porzionabili, sono realizzati con ricetta senza zucchero. • Senza cereali • Senza coloranti e conservanti • Confezioni da 40 g. • In 4 varianti: Salame, prosciutto, mortadella e salsiccia di fegato

Accessori esclusivi

Heart-Breakers si completa con una linea di accessori, giochi e abbigliamento ideali per cani di piccola taglia dal design elegante ed esclusivo. Giochi a forma di cuore in lattice e morbido peluche, ciotole, trapunte e cuccette e per essere veramente alla moda anche bandane e t-shirt. Prodotti con materiali di qualità, lavorazione di pregio, finiture particolarmente curate. Tutti prodotti certificati TÜV.

Per una panoramica completa di tutto l’assortimento Heart-Breakers è online il nuovissimo sito web www.heart-breakers.it


Viaggiando

M

Merano

erano è un luogo con molte attrattive: begli edifici di importanza storica, passeggiate famose percorse in passato dai regnanti d’Europa, le terme dal design accattivante e dai tanti programmi benessere e poi locali, ristoranti, negozi...

Da Vedere

Tra gli edifici storici di Merano spiccano quelli in stile liberty del primo Novecento, il Kurhaus è uno di questi. I suoi lavori iniziarono nel 1912 sulla base dell’antico Pavillon del 1874 (dove si svolgevano le serate danzanti dell’allora aristocrazia dell’impero degli Asburgo). Il Teatro Puccini è un edificio di grande interesse: situato nel centro urbano di Merano, edificato nel 1900, presenta interessanti interni in stile liberty. Il Duomo di Merano, costruito nel lontano 1310, ha un altissimo campanile di 80 metri. L’interno è spettacolare, un grande spazio fa da culla a bei dipinti e sculture, da non perdere in particolare gli affreschi custoditi all’interno del campanile. Il Duomo diventa particolarmente suggestivo durante il periodo natalizio con la messa di Natale cantata dal coro polifonico. All’esterno della chiesa sono posizionate antiche pietre tombali, testimonianza dell’antico cimitero della città qui presente fino al 1848. Tra gli edifici religiosi di Merano si distinguono altre importanti chiese: la chiesa del Santo Spirito, fondata nel 1217, sulla riva sinistra del torrente Passirio; la chiesa di Santa Maria del Conforto, del XII secolo e in stile romanico, custode delle spoglie dell’arciduca Ferdinando Carlo e la chiesa dei Cappuccini di San Massimiliano del XVI, che si caratterizza per la sua semplicità. Il Museo della donna, che pone l’accento sul mondo delle donne in epoche diverse e sull’evoluzione del loro ruolo sociale. Creato da tre donne di Innsbruck raccoglie costumi, stoffe e utensili utilizzati dal mondo femminile. Il Museo Civico dell’Aquila Rossa offre al visitatore un’esposizione dedicata alla preistoria locale. Le terme di Merano meritano una visita a parte per le loro 25 piscine, al coperto e all’aperto, la loro modernità e il design con cui sono state progettate. Nei dintorni di Merano troviamo maestosi castelli e percorsi naturalisti suggestivi. Citiamo per tutti il castello principesco del duca Sigismondo d’Austria, edificato nel 1470, fu anche residenza dell’imperatore Massimiliano e della corte di Ferdinando I. Da non perdere la visita guidata al castello, per scoprire com’era la vita quotidiana dell’aristocrazia di Merano. Il percorso continua con i Giardini del Castello Trauttmansdorf, attrazione unica della città. Votati come il parco-giardino più bello d’Italia nel 2005, i giardini si estendono a terrazza su un terreno di 12 ettari e comprendono 80 settori botanici, 11 padiglioni architettonici e diversi sentieri tematici. Al suo interno è ubicato l’oliveto più settentrionale dell’Italia. 38


Viaggiando

Da Gustare In questo territorio proprio l’arte culinaria è unica e speciale, perché nasce dall’incontro tra quella tradizionale mitteleuropea e la fantasia di quella mediterranea. I prodotti locali, agricoli e non, si distinguono per la genuinità e la qualità. Speck, formaggi, il tipico pane duro, detto “Schüttelbrot“, vini, aceto, succhi di frutta, sciroppi, frutta secca, marmellate, sono realizzati con materie prime locali. Tra i piatti tipici sono da ricordare il gulasch, le carni affumicate servite con crauti, la zuppa di knòdel, la zuppa di lumache alla meranese, la cervella in carrozza, le ottime trote del fiume Passirio, il famoso speck meranese. Rinomati anche i dolci di produzione locale in stile viennese, e ottimi lo strùdel di mele, gli gnocchi alla ricotta, il gelato di castagne, le mele fritte in pastella. Il clima mite e temperato e i terreni sabbiosi mediamente densi creano condizioni ideali per la viticoltura. La denominazione DOC “Alto Adige Merano” può essere utilizzata per tutti i vini a base di Schiava prodotti nei vigneti che circondano la città. Da qualche anno il Pinot Nero e il Merlot mostrano d’ambientarsi a meraviglia nel territorio meranese.

Dove alloggiare con il tuo amico cane o gatto A testimonianza dell’amore e del rispetto per gli animali è possibile soggiornare nelle località menzionate con i nostri amici a quattro zampe. Su Internet potete facilmente trovare gli indirizzi utili. Buon Week-end da Alessandro Ciorba

39


& www.clicproducts.eu


A colloquio con il veterinario

A cura del Prof. Alessandro Ciorba

Salve Dottore, ho un cane York y di 2 anni, mentre lo spazzolav o mi sono accorto della presenza di una piccola pallina sulla zamp a posteriore sx sottopelle. tocca ndola credendo si trattasse di un parassita, è fuoriuscito del grass o (simile ai nostri punti neri) con seguito di un pò di pus e sangue. Al cane non da nessun fastidio ed ora sembra essersi richiusa ma la piccolissima pallina c’ è anco ra. Cosa potrebbe essere? Una forma tumorale? o un semplice accumulo di grasso come li abbia mo noi esseri umani? Grazie per tutto quello che fate. Buon lavoro, Rocco Potrebbe trattarsi di un piccolo ascesso Si potrebbe applicare della tintura di iodio Se si vuole conoscere l’esatta natura il veterinario potrebbe eseguire un ago aspirato ed un esame citologico.

er esi, e p di 7/8 m oa cagna vato una cagn n u o d n o la erilizza anto hanno tr mente st il b o a n b o u rr ro o che, ania, p hi si co ontattata in q tt m sc h fa ri l is li e e a L d qu là di oc : sapere iego, mi hann malato ti. Allora, al d i sapere , vorrei rtroppo . Vorre ta, ad Dottore , incinta. Le sp un cane, pu li hanno separa re cucciolate a tt le ti fe n in e rno G i poco ssersi po, e nno già a di alt zione Buongio fosse, anche d asa, in cui ha to il giorno do ntro la nascit na potrebbe e erilizza le. c n diata st o co gnoli e n mil a m c so ie i z di più se anno portata a e sono resi co im la d ra ? l’ G r n h ni, quin uccioli tassi pe hi si corrono? p o e lina e l’ in calore, e se anili sono pie almente dai c e incinta che risc eic entu na è fetto ? se foss irca 15 giorni, cagnoli ieni di randagi itata ev tacio in re ered l cane maschio n pappa ravidanza. ac u fr i d siamo p ania può esse ra e g untu ngue d m io della rso la p la leish attraverso il sa a all’iniz attrave eseguit smette è a e tr n si esempio io az mania sterilizz La lesih hi se la olari risc ic rt a p o Non ved

I

nnovativi, brevettati, dall’alto valore nutritivo: sono i mangimi Tetra PRO, nati dall’avanzata ricerca Tetra per combinanare i benefici dei mangimi Tetra con supplementi speciali per i pesci ornamentali tropicali. Diversamente dai mangimi tradizionali, che vengono prodotti a una temperatura intorno ai 130° centigradi, il processo produttivo dei crisp non supera i 75°. Di conseguenza, gli acidi grassi e le vitamine del gruppo A e D vendono preservate le loro caratteristiche e incidono positivamente sulla crescita e la salute dei pesci. A differenza dei normali fiocchi, che sono realizzati attraverso la frantumazione di un’unica cialda, i crisp Tetra PRO vengono prodotti singolarmente per schiacciamento: un procedimento, questo, che garantisce una regolarità nella forma molto utile, per esempio, quando si ricorre alle mangiatoie automatiche, con un’assoluta assenza di polveri inquinanti. I mangimi della linea Tetra PRO sono distribuiti esclusivamente nei negozi specializzati, nelle catene pet e nei garden center. Tanti vantaggi in più Tanti i vantaggi che i mangimi Tetra in crisp offrono: prima di tutto sono altamente appetibili e vengono facilmente accettati dai pesci, in secondo luogo l’ottimizzato rapporto proteine/grassi garantisce una maggiore assimilazione e conversione dei nutrienti, in modo tale che i pesci ricevano le proteine necessarie per la crescita e i benefici grassi fonte di energia, così crescono più velocemente e sono anche più attivi e resistenti. Migliore assimilazione del cibo, inoltre, vuol dire minori deiezioni, acqua più pulita e minore crescita algale. E non è ancora tutto: il terzo vantaggio dei mangimi in crisp, infatti, è l’alto livello nutritivo che deriva dalla tecnologia produttiva a bassa temperatura. I mangimi Tetra PRO sono disponibili in 3 diverse qualità e in formati da 100ml a 500ml, ovvero: ■ Tetra Pro Energy: mangime superiore per tutti i pesci ornamentali, con pregiati acidi grassi omega-3 che apportano un supplemento di energia e proteine naturali che irrobustiscono la muscolatura.

Comunicazione a cura dell’azienda ■ Tetra Pro Colour: con in più un alto contenuto di carotenoidi per ravvivare i colori naturali dei pesci già dopo sole 2 settimane di utilizzo. ■ Tetra Pro Algae: con alto contenuto di alga Spirulina per stimolare le difese immunitarie e la vitalità dei pesci. A questi prodotti si aggiunge poi il nuovo Tetra Pro Menu, che contiene i 3 mangimi sopra elencati più un crisp appositamente progettato per incrementare la crescita dei pesci. I 4 diversi mangimi sono confezionati in singoli scompartimenti all’interno dello stesso barattolo. Semplicemente girando il tappo del barattolo brevettato, i consumatori potranno scegliere tra i diversi crisp. TetraPro Cichlid e Discus La linea di mangimi premium TetraPro si allarga con i mangimi specificamente studiati per le specie più comuni e apprezzate dagli appassionati di acquari tropicali: i cliclidi e i discus. La particolare formulazione di questi alimenti fa sì che l’apporto proteico sia del 46% e dei grassi del 12%, quantità ideali per lo sviluppo e l’accrescimento di questi coloratissimi pesci. Entrambi i mangimi, inoltre, sono arricchiti con sostanze naturali che aiutano a stimolare le difese immunitarie dei pesci e ne esaltano la colorazione naturale.

41


A tavola con la veterinaria

Quindim Ingredienti • gr. 8150 gr di zucchero • 150 gr di cocco grattugiato • 5 tuorli d’uovo • 1 albume • 50 gr di burro • 6 pirottini o altre formine adatte alla cottura in forno a bagnomaria

42

Barbara Becheroni Medico veterinario

I

l quindim è un dolce tipico brasiliano, che unisce la tradizione culinaria portoghese alla frutta tropicale del Sud America. Si può intendere come una sorta di crème-caramel esotico, dal gusto indimenticabile. Sono ottimi a fine pasto, anche se vanno consumati con moderazione perché molto calorici. Il colore giallo oro e il gusto particolare contribuiranno a dare un tono originale alla portata.

M

Preparazione

escolare con cura lo zucchero e i tuorli d’uovo, fino ad ottenere una crema morbida. Unire l’albume e il burro e mescolare fino all’omogeneità. Distribuire la crema nei pirottini precedentemente unti con il burro. A piacere spolverizzarli con lo zucchero, cosa che aggiungerà un tocco di lucido ai dolcetti. Cuocere a bagnomaria in forno preriscaldato a 150° per circa quaranta minuti o comunque finché non prendono colore. Estrarre dal forno e liberare i dolcetti dalle formine con l’aiuto della lama di un coltello, servire quando si raffreddano.


Condrogen. Libero di correre verso il futuro.

Fotografia di

®

Condrogen® protegge e rinforza le articolazioni. Condrogen® assicura la protezione completa delle articolazioni dei cani giovani e adulti. La sua formula brevettata, frutto della ricerca Innovet in ortopedia veterinaria, protegge la cartilagine e, nello stesso tempo, rinforza il tono dei muscoli che sostengono le articolazioni, rendendole così più stabili e funzionali. Condrogen® trova utile impiego sia nei cuccioli di razze predisposte alle malattie ortopediche fonte di artrosi (es. displasie) che nei soggetti adulti sottoposti ad intenso sforzo fisico o sovraccarico articolare (es. cani da sport, da lavoro o in sovrappeso).

Ricerca e innovazione per l’ortopedia veterinaria

La capacità di movimento del tuo cane in futuro dipende anche da ciò che puoi fare per lui oggi. Chiedi consiglio al tuo Veterinario di fiducia.

Info su www.articolazioniprotette.it

Seguici su Facebook www.facebook.com/innovet.it


L’angolo della lettura

L’alfabeto del gatto

COME COMUNICARE CON LUI E AMARLO

N

oi abbiamo le parole e i toni. Loro il miagolio, la coda, le orecchie e i baffi. Gli esseri umani e i gatti parlano lingue diverse, ma non è detto che non si possano capire. Anzi, decodificare il linguaggio felino potrebbe rivelarsi un’esperienza irripetibile, che vi farà scoprire i lati più nascosti del vostro coinquilino a quattro zampe. Questo manuale vi servirà come vocabolario e traduttore, consentendovi di interpretare la lingua e la gestualità del vostro gatto. I felini sono creature con personalità e peculiarità proprie e, come gli uomini, possono avere caratteri assai differenti: di qualcuno si potrà dire che è socievole, di un altro che è un gatto “difficile”. Alcuni potrebbero essere generosi, altri egoisti. Ci sono poi quelli bisognosi di affetto e chi invece preferisce farsi desiderare. I giocherelloni, gli acrobati, i permalosi, gli intellettuali. Insomma, addentrarsi nel mondo felino riserverà enormi sorprese, soprattutto considerando quel forte spirito di indipendenza che ha reso il gatto uno tra gli animali più affascinanti, misteriosi e complessi della storia. Capire il vostro gatto potrebbe essere il modo per comprendere meglio anche voi stessi, imparando a entrare in sintonia con la vostra parte più istintiva. Chi vive con un gatto sa bene che non potrà mai esserne il padrone, ma questo non mette in discussione l’amore felino e la fedeltà reciproca. Parafrasando la frase di Shakespeare «la moglie del generale è il generale del generale», si potrebbe dire «il gatto del padrone è il padrone del padrone», e il re di tutta la casa.

Il tuo gatto non avrà più segreti per te.

Monica Cirinnà ha iniziato a militare come volontaria nel movimento animalista dopo la laurea in Giurisprudenza. Ha partecipato alla nascita dell’ARCA (Associazione Romana Cura Animali) e si è impegnata nella battaglia per la legge che vieta la soppressione degli animali randagi. Eletta in Campidoglio, è stata la delegata alle Politiche per i diritti degli animali, per le quali ha creato un apposito ufficio comunale. Oggi è consigliere comunale a Roma e presidente della Commissione delle Elette.

44

L’ALFABETO DEL GATTO. COME COMUNICARE CON LUI E AMARLO Monica Cirinnà - Lilli Garrone Newton Compton Editori

Lilli Garrone, nata e cresciuta a Roma, ha lavorato al «Corriere della Sera» e all’«Avvenire». Laureata in Lettere, ha scritto, con il produttore Leo Pescarolo, La cucina di Marco Polo, un libro alla scoperta di ricette incredibili. Insieme le due autrici hanno scritto anche i bestseller 101 storie di gatti che non ti hanno mai raccontato e 101 storie di cani che non ti hanno mai raccontato, entrambi pubblicati dalla Newton Compton.


Curiosità

L’acquariologia marina di scena a Roma

I

l WEST ROME REEFKEEPING è un’associazione culturale di appassionati di acquariofilia marina, nata nel 2010 con lo scopo di costituire un punto di incontro culturale e sociale legato allo specifico settore hobbistico della zona di Roma ovest e del Litorale romano. L’Associazione allo stato attuale conta una trentina di soci effettivi, è titolare di un portale e di un forum con 87 iscritti ed ha organizzato due meeting aperti a tutti, hobbisti, operatori del settore, curiosi. Sulla scia dell’entusiasmo conseguente al riscontro positivo ottenuto, è stato organizzato il 3° Meeting di acquariofilia marina per il 1° ed il 2 dicembre 2012, che si articola in uno spazio espositivo dedicato ad aziende ed attività commerciali del settore, una serie di seminari e corsi riguardanti specifiche branche di interesse, un concorso fotografico dedicato al pianeta acquario ed un’estrazione a premi. Dal luglio di quest’anno, il WRRK, dopo aver costituito insieme ad altre 4 associazioni acquariofile regionali (Goccia Blu Toscana, Goccia Blu Veneto, Goccia Blu Campania, Goccia Blu Sicilia), una federazione di associazioni denominata GOCCIA BLU ITALIA, ha modificato il proprio nome in WEST ROME REEFKEEPING - GOCCIA BLU LAZIO (WRRK-GBL). Tale cambiamento è stato ratificato dal consiglio direttivo del WRRK nell’ottica di mantenere da un lato l’identità associativa, nel rispetto del lavoro fin qui svolto con immensa passione da tutti soci attivi, dall’altro di adeguarsi allo spirito federativo anche in prospettiva di un futuro coordinamento su base nazionale.

exnovo design

PAPPATACI E PARASSITI?

© ant236 / Fotolia.com

IL TRUCCO È NON FARSI RICONOSCERE.

INDUSTRIA ALIMENTI ZOOTECNICI

Due prodotti naturali, uno scopo unico: contribuire al benessere interno ed esterno del cane grazie ad Aglio Plus Sinergix®, una molecola naturale ad elevato potere antifeeding. SINERGIX® Lozione spray e salviette Uso esterno Confonde i recettori usati dai parassiti per individuare l’ospite, riduce il rischio di punture e la possibile trasmissione della Leishmaniosi. Non contiene componenti chimici ed è utilizzabile anche sui cuccioli.

OLIO VIVO ACTIVE® Uso orale Miscela di oli pregiati di spremitura, ricca di acidi grassi essenziali, vitamine e oligoelementi. Contribuisce a ridurre le infiammazioni della cute, dona lucentezza al mantello, potenzia il sistema immunitario.

Per46maggiori informazioni sulla ricerca veterinaria, i prodotti zootecnici mirati, l’attività della nostra azienda, sei benvenuto sul sito www.fazoo.it


47


Curiosità

Cani ad alta velocità

S

empre di più i cani ad alta velocità. Entrambi gli operatori ferroviari, Trenitalia e Ntv, hanno annunciato che a partire dalla fine di ottobre e gli inizi di novembre anche i cani di media e grossa taglia potranno viaggiare sui convogli ad alta velocità. Su Trenitalia l’iniziativa, lanciata lo scorso 25 luglio, ha aperto le porte delle Frecce di Trenitalia anche ai cani di taglia grande. Dallo scorso luglio quasi un treno su cinque ha ospitato a bordo un cane. Il successo nei numeri trova riscontro anche nell’alto gradimento espresso dalla clientela e ha permesso di consolidare il progetto mettendolo definitivamente a regime da inizio ottobre. Gli amici a quattro zampe sono ammessi su Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca ed Eurostar Italia, oltre che sui treni dove erano già previsti (Intercity e Notte), sia in 1a che in 2a classe e nei livelli di servizio Business e Standard. Per Ntv la data di partenza del servizio è stata il 2 novembre. Da quel giorno è partita la fase sperimentale, che andrà avanti fino al 31 gennaio, che permette anche i cani XXL, quelli di taglia superiore ai dieci chilogrammi, di viaggiare sui treni Italo ad Alta Velocità. Questo lasso di tempo permetterà a NTV di valutare il gradimento dell’iniziativa. I cani a bordo saranno ammessi su tutti i treni dalle 10 alle 16, per evitare gli orari di affollamento mattutini o serali. La collaborazione con il Ministero della Salute e le associazioni coinvolte, ha consentito la messa a punto di un’iniziativa che presta la massima attenzione sia al viaggiatore con il cane, sia all’animale stesso, evitandogli situazioni di stress, sia infine ai viaggiatori che non amano la convivenza con i cani e che potranno, visualizzando la mappa del treno su internet, conoscere in quali carrozze e posti sono ammessi gli animali di taglia extralarge. In particolare il proprietario dovrà tenere

sempre al guinzaglio il proprio cane, portare con sé una museruola rigida o morbida da far indossare nelle fasi di salita e discesa dal treno o su richiesta del personale NTV, e il certificato di iscrizione all’anagrafe canina. Il nuovo servizio potrà essere prenotato a partire dal 1° novembre, con 24 ore di anticipo sulla data del viaggio, attraverso il Contact Center Pronto Italo (060708). Il prezzo per il trasporto del cane sarà pari al 30% del Biglietto Base o Economy di Smart e Prima (a seconda della disponibilità), e pari a 20 euro, prezzo fisso, qualora il proprietario scelga di viaggiare nel Salotto di Club.

Vuoi distribuire gratuitamente nel tuo ambulatorio o nella tua farmacia? Inviaci la richiesta da www.demas.it/magazine.php

È gratis Raccontaci i casi che ti hanno fatto dire fra te e te “sono proprio orgoglioso di essere un Veterinario” e inviali a petnetmagazine@gmail.com li pubblicheremo sui prossimi numeri di PetNet Magazine 48


Pet Quiz

Pet Quiz ,

La cefalosporina e un:

a

2

,

c

utero

zampa

b

c

cranio

spalla

fegato

b

c

intestino

cute

,

b

anemia

c

flatulenza

perdita di pelo

,

Il San Bernardo e un cane di taglia: grande

b

c

piccola

media

,

La taurina e un:

a

8

occhio

La carenza di Vitamina B12 induce nell organismo:

a

7

b

orecchio

I tricuridi sono parassiti di:

a

6

,

,

a

5

repellente

Lo zigomatico e un osso di:

a

4

,

c

antinfiammatorio

L endometrite e un infiammazione di:

a

3

b

antibiotico

b

carboidrato

aminoacido

c

lipide

,

Il fegato e addossato a:

a

vescica

b

pericardio

c

diaframma

Le risposte corrette:

1)a 2)c 3)c 4)b 5)a 6)a 7)b 8)c

1

49


Pet Oroscopo

L’Oroscopo Ariete PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Divertimento sfrenato e zero pensieri. In fondo vi ricompensa con una montagna di affetto e feste a non finire. Lasciatelo fare, la sua allegria

sarà contagiosa. …E PER GLI AMICI UMANI Troppe precauzioni non saranno mai eccessive, soprattutto quando ci si ritroverà a combattere contro ricordi e avvenimenti che tornano dal passato. E la curiosità a volte va controllata...

Cancro PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Se lo vedere taciurno a casa sappiate che quando è con i suoi amichetti è il leader assoluto del gruppo. Perché lo fa? Gli

piace così! …E PER GLI AMICI UMANI Lo stress è sempre dietro l’angolo ma il cancro è un segno duro che resiste. Riuscirete anche a vincere qualche tentazione e guadagnarvi la stima di chi vi circonda.

50

Toro

Gemelli

PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Corse a tutto sprint, poche ninne e tanta voglia di stare all’aperto. Sarà difficile stargli dietro ma provateci con tutte le vostre forze, farà bene alla forma fisica. …E PER GLI AMICI UMANI Nessun intoppo sul lavoro e amore a gonfie vele. Non si può chiedere nulla di meglio in questo periodo che sistema le cose di un’annata così e così. Il 2013 sarà migliore.

PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Si agita quando fate le carezze ad un altro pet? Lo sapete che è molto geloso. In fondo abbaia ma non morde e anche se imbronciato bastano un paio di coccole per rassicurarlo. …E PER GLI AMICI UMANI Una questione personale che vi preoccupa da tempo si risolverà e andrà a buon fine. Ne gioveranno tutti coloro che vi sono intorno e finalmente potrete tornare a sorridere.

Leone

Vergine

PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Il pericolo è il suo mestiere, e delle volte mette nei guai anche i padroncini. L’esuberanza, però, è un pregio e non un difetto. Evviva l’entusiasmo! …E PER GLI AMICI UMANI I dubbi vanno risolti e le decisioni non possono più essere procrastinate. No preoccupatevi delle conseguenze. I soldi non fanno la felicità, ma si prevedono ottimi riscontri economici.

PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… L’eccessiva vitalità potrebbe causare piccoli danni domestici. Perdonate tutto al piccolo amico a quattro zampe. Ah, e fare il bagnetto potrebbe essere un problema... …E PER GLI AMICI UMANI Viaggiate se ne avete la possibilità. Mai come adesso le stelle vi suggeriscono di andare alla scoperta di posti e persone nuove. Gli astri fanno il tifo per voi.

Bilancia

Scorpione

PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Socievole, vivace, al centro dell’attenzione. Non farete più caso al suo portamento da star. Portatevi avanti con una cuccia chic e procurandogli cibo di prima scelta. …E PER GLI AMICI UMANI Rallentare un po’ i ritmi sarà assolutamente necessario. Per una delusione che arriverà da un amico ci sarà tante piacevoli soprese da chi davvero non aspettavate. Preparatevi.

PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Qualche scatto di aggressività vuole dire che sta vivendo un momento di disagio. Non dipende da voi, coccolatelo spesso e sarà il fedele compagno di una vita. …E PER GLI AMICI UMANI Venere e Plutone negli ultimi tempi hanno generato qualche tensione di troppo. Si apre un periodo di serenità che vi accompagnerà per diversi mesi. Ve lo meritate.

Capricorno

Acquario

Pesci

PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Irrequietezza, scarso appettito, senso di spossatezza. Non allarmatevi se da qualche tempo vedete così il vostro pet, tra qualche giorno tornerà a scorrazzare come sempre. …E PER GLI AMICI UMANI Pianeti ostili in allineamento e Luna nel segno in arrivo. Dal cielo non sembra giungere nulla di buono ma con costanza e pazienza saprete cavarvela come al solito.

PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… La crescita è un percorso ad ostacoli anche per i nostri piccoli amici. Ma qualche errore non potrà che aiutarlo a capire cosa è giusto e cosa è sbagliato. Siate comprensivi. …E PER GLI AMICI UMANI È il momento di scommettere di più su voi stessi. Troverete il coraggio che vi serve quando meno ve lo aspettate e scoprirete un lato del vostro caratterete che vi sorprenderà.

PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Il cambiamento lo potrete vedere dal mutamento delle piccole abitudini quotidiane. Fate attenzione ai segnali che lancia il cucciolo, chiede di essere ascoltato. …E PER GLI AMICI UMANI Per i segni d’acqua si apre un periodo prospero e foriero di novità. Sarà molto importante dedicare un po’ di tempo a sé stessi per non rischiare di sbagliare proprio adesso.

Sagittario PER GLI AMICI A QUATTRO ZAMPE… Umore lunatico, giornate con lunghe passeggiate ed altre che vorrà rimanere a casa al calduccio. Assecondate le sue volontà, poi quando fa quegli oc-

chioni così teneri... …E PER GLI AMICI UMANI Scendere a compromessi a volte è indispensabile. Sarete costretti a farlo in più circostanze. L’occasione per la riscossa però arriverà a breve. L’imperativo è mantenere la calma.


DOVE IL VETERINARIO È LA FIGURA CHIAVE

FARMACI E PARAFARMACI

MATERIALE DI CONSUMO

- 12.000 articoli sempre disponibili - Novità farmaceutiche, omeopatiche - Collaborazione costante con tutte le maggiori Aziende Farmaceutiche

- Oltre 20.000 articoli sempre disponibili - Materiale monouso, alimenti, integratori, accessori - Servizio consegna in tutta Italia in 24/72 ore

ARREDO VETERINARIO - Arredo Made in Italy - Prodotti su misura - Consulenza gratuita

EDITORIA - Petnet Magazine

TECNOLOGIE INNOVATIVE SERVIZI WEB DEDICATI - Corsi e seminari - Informatore farmaceutico online - Catalogo prodotti online

- Fixin - Radiologia digitale - Ausili per cani disabili

ELETTROMEDICALI - Vasto assortimento inerente al mercato - Assistenza qualificata - Garanzia italiana

www.demas.it

UNA NUOVA FILOSOFIA PER

CRESCERE INSIEME E CONDIVIDERE I RISULTATI


Ricetta ITALIANA


Anno 4 Numero 6