Issuu on Google+

TAKE IT EASYJET

1


2


INDEX

INDICE

TAKE IT EASYJET

p.5

COSA / WHAT p.7 COME / HOW p.9 DOVE / WHERE p.13

Istanbul

p.15

Budapest

p.16

Berlino

p.17

CHI / WHO p.19 QUANDO / WHEN p.21 COSTI / PRICES P.23 OBIETTIVI / TARGETS P.25

3


20째 4


°

TAKE IT EASYJET è un’iniziativa di marketing strategico che ho ideato per la celebrazione del ventesimo anniversario della compagnia aerea. Come le esperienze di guerrilla marketing ci hanno insegnato, i prodotti o i servizi da esso manovrati sono riusciti a farsi largo in un settore tanto ricco di contenuti quanto complesso. Manovre pubblicitarie che sono state capaci, in primo luogo, di farsi ricordare e di far parlare di sé.

5


6


WHAT

COSA La campagna 2015 della compagnia EasyJet è intenzionata a pubblicizzare i voli low cost in tutta Europa tramite un’azione di guerrila di forte impatto e a basso costo. Il mio progetto è quello di posizionare nella hall dei grandi centri commerciali italiani, europei e mondiali un apposito sticker di dimensioni considerevoli raffigurante la sagoma bidimensionale di un aereo di linea. Sopra di esso verranno disposte file di 3 o più sedie (a seconda dello spazio disponibile) che andranno a ricreare, così, la disposizione interna di un vero e proprio aereo. Un’area di attesa, dove riposarsi di tanto in tanto, che si trasforma automaticamente in un messaggio pubblicitario di fortissimo impatto sia visivo, sia partecipativo.

7


Gli stickers possono essere realizzati in carta adesiva oppure in Pvc lucido o semi lucido calpestabile, con misure diverse per agevolare la riuscita anche in centri commerciali di dimensioni pi첫 piccole.

8


HOW

COME La grafica dello sticker verrà realizzata dagli operatori grafici che lavorano per la compagnia. Il numero degli stickers varierà a seconda della ripetitività dell’azione pubblicitaria.

9


Per coinvolgere maggiormente la gente che in quel momento può trovarsi anche ad una certa distanza dalla zona centrale, la voce misteriosa di un comandante di bordo improvviserà all’altoparlante un saluto a tutti i passeggeri ringraziandoli per aver scelto EasyJet. Come accade nella realtà, il comandante inciterà i passeggeri ad allacciarsi le cinture di sicurezza ed a numerare altri avvertimenti per un piacevole volo. Sul posto saranno presenti anche due hostess e/o steward con divisa appropriata che, durante il saluto ai viaggiatori da parte del comandante, intratteranno i partecipanti mimando i gesti della prassi del loro lavoro. Saranno inoltre dristribuiti piccoli depliant in formato A5 (quindi facilmente maneggievoli) dove vengono definiti i particolari della campagna pubblicitaria attuata per l’anno 2015. EasyJet è intenzionata a promuovere il

10


turismo europeo aderendo ad un’iniziativa turistico-culturale dedita a far riscoprire le bellezze europee a chi non sempre può permettersi di viaggiare, o a chi semplicemente non ne ha ancora avuto l’occasione.

11


12


WHERE

DOVE L’azione avrà luogo all’interno dei centri commerciali più grandi dotati di due o più piani, in modo da agevolare la comunicazione tra la compagnia e il pubblico, il quale recandosi verso i negozi che si trovano ai piani più alti dell’edificio, sarà in grado di vedere al piano terra la ricostruzione dell’aereo. L’operazione può essere svolta in tutte quelle grandi città che dispongono di un ampio centro commerciali (o grandi magazzini). Si può estendere la campagna in Italia, nell’Europa e perché no, in Asia. Un approccio diretto col cliente. Con un semplice gesto si cattura l’attenzione degli utenti in un modo simpatico, non invasivo né fastidioso. Caratteri che sono fondamentali per il giusto feedback che la campagna pubblicitaria vuole ottenere dai suoi destinatari: un’adesione numerosa di anonimi che sono stati colti di sorpresa, che, una volta tornati a casa, potranno ripensare all’accaduto, raccontarlo con un sorriso e, perché no, dare un’occhiata per un futuro viaggio.

13


14


Turchia

ISTANBUL Ponte tra Oriente ed Occidente, presenta una molteplicità di contrasti, tra antico e moderno. La capitale della Turchia, culla di tre imperi, offre ai visitatori le bellezze della cultura bizantina e il fasto della civiltà ottomana. Immergersi nella città è come fare un tuffo nel passato, alla scoperta della storia e dell’arte, delle religioni che qui convivono da secoli fianco a fianco, in un mosaico di tolleranza e rispetto reciproco. Come capitale della cultura per la sua bellezza, la sua specificità, la sua atmosfera cosmopolita. Un’ottima occasione per visitare la città per la prima volta o per tornare a godere delle sue infinite bellezze. La Moschea Blu, risalente al XVII secolo, è la più importante tra le numerosissime moschee cittadine . Di architettura islamica, con interni decorati da maioliche in toni che vanno dal blu al verde che conferiscono alla grande sala della preghiera un’atsmosfera suggestiva quanto surreale.

15


Ungheria

BUDAPEST “Óbuda”, come il nome stesso significa, è la parte più antica della città. Sorge sulle rovine dell’antica città di Aquincum, centro della Pannonia inferiore, costruita nel I° secolo dai romani, per estendere il confine dell’impero fino al Danubio. Il monumento più importante è l’anfiteatro romano, realizzato verso la metà del I secolo d.C., che poteva accogliere quasi 16.000 spettatori. La costruzione, con le sue misure imponenti (metri 130 x 110), apparteneva ai più grandi anfiteatri delle province romane. Gli oggetti ed i ritrovamenti sono esposti nel Museo di Aquincum, dove si possono ammirare pitture murali, l’organo ad acqua, e tanti altri reperti del passato. Sul territorio sono stati rinvenuti inoltre i resti di un acquedotto a tre livelli e dell’anfiteatro a forma ellittica di cui disponeva la città civile. Una città questa, assieme a Istanbul, ricca di cultura e forme artistiche variegate.

16


Germania

BERLINO Berlino, una meta europea di ingentissimo contenuto artistico-culturale. Un nome sulla bocca di tutti, anche di chi non l’ha mai vista. Una guida alla storia della vecchia Europa, l’Europa del declino e quella della rinascita. Berlino Est l’epicentro della Guerra Fredda ed anche la parte della cittá piú centrale e antica. Una somma di memorie ripercorribile attraverso le architetture sovietiche staliniane. Qui si trova la famosa East Side Gallery, il tratto di Muro originale lungo oltre 1 km e dipinto da un centinaio di artisti dopo la sua caduta. Berlino Ovest vetrina del mondo occidentale e del capitalismo. Ricca anch’essa di storia, e di must culturali da visitare come la Chiesa della Memoria, simbolo estremo delle tante tragedie e delle tante rinascite di cui i berlinesi sono stati protagonisti, il famoso Zoo di Berlino e dall´omonima stazione. Molteplici sono le attrazioni turistiche di questa città, tutta da vedere e da vivere ancora e ancora.

17


18


WHO

CHI A chi si vuole rivolgere la compagnia? La risposta è semplice: a tutti. Tutti coloro che passeranno dal centro commerciale il giorno in cui avranno luogo gli eventi pubblicitari, entreranno a fare parte di un guerrilla che difficilmente scorderanno e che automaticamente li farà diventare veri e propri sponsor EasyJet. Questo non può che far sorridere la compagnia stessa che,con pochi sforzi e minime spese riuscirà a far parlare di sè, ad ottenere maggiori visite alla pagina Facebook, ad incentivare i giovani a viaggiare con loro, calcando sull’importanza dell’arricchimento culturale che sta alla base di ogni viaggio.

19


Quest’azione pubblicitaria si rivolge soprattutto ai ragazzi, in particolar modo coloro che non hanno ancora compiuto vent’anni e che, proprio grazie a EasyJet, decideranno di regalarsi un soggiorno a Istanbul, Budapest o Berlino con un volo offerto dalla compagnia. Ai giovani interessati basterà iscriversi al sito ufficiale della compagnia (www.easyjet. com/it) per entrare a fare parte del portale telematico e, in caso di acquisto online, non fare altro che dichiarare nell’apposito modulo di prenotazione del volo la propria data di nascita che verrà verificata il giorno della partenza tramite accertamento da parte del personale previo controllo di un documento d’identià valido.

20


WHEN

QUANDO La campagna avrà inizio durante l’anno 2014 e durerà per tutto il 2015 (anno dell’anniversario). Perché si vuole iniziare un anno prima? Prevedendo voli gratuiti per tutti gli utenti che il giorno del loro ventesimo compleanno decideranno di partire per una delle tre mete, la campagnia aerea vuole assicurare la totale presa di conoscenza dell’offerta con un largo anticipo a tutto il pubblico così da poter dare la possibilità anche ai ragazzi nati nei primi mesi dell’anno di poter usufruire dell’offerta in tutta comodità.

21


22


PRICE

COSTI Il progetto “Take it EasyJet” non prevede costi esageratamente elevati: la progettazione grafica degli stickers (sagoma aereo e sticker del logo) sarà effettuata dagli operatori grafici della compagnia durante il normale svolgimento delle attività lavorative. Possiamo elencare l’elenco dei costi: - Stampa degli stickers su carta adesiva o PVC semi lucido calpestabile [€ 700 circa, con una stima per ecceso di €70 al mq] - Costo orario di operatori tecnici EasyJet che provvederanno all’organizzazione degli spazi espositivi (allestimento nelle aree dei centri commerciali) [€ 250 circa] - n.2 hostess o steward attivi durante il guerrilla per la messa in scena pubblicitaria e l’interazione con il pubblico. [€ 300 per un tot. di due ore lavorative] - stampa di n. 5000 pieghevoli per la distribuzione in formato A5 su carta patinata lucida 170g, f/r, in quadricromia [€150/200 circa] - n. 21 set di 3 sedie/poltroncine ognuno, colorate [€ 1000 circa] - costo di affitto della pavimentazione pubblica. 23


24


TARGET

OBIETTIVI La campagna pubblicitaria in questione è una sensibilizzazione al movimento turistico-culturale del cittadino. L’azione così diretta sulla gente prevede un’adesione collettiva non da poco: in un tempo limitato molte persone verranno a conoscenza di voli e offerte semplicemente passaggiando per un centro commerciale. Essi avranno, inoltre, l’opportunità di incrementare i Like sulla pagina di Facebook grazie all’inserimento del codice Qr Code posto a disegno all’interno della sagoma dell’areoplano. Con una semplice scansione tramite smartphone essi saranno indirizzati direttamente alla pagina di interesse. Con una spesa minima che può variare dai 2.000/4.000 € ad azione la compagnia può raggiungere un sempre nuovo numero di potenziali utenti, soprattutto può farsi ricordare, entrare nella memoria delle persone che sono uscite a fare spese e si sono ritrovati dentro ad un aeroplano di linea

25


26


Progetto di

Hazina Francia http://petitraw.tumblr.com/

27


20째 28


Take it EasyJet / Hazina Francia