Page 16

informazione

Ogni volta che condividiamo una notizia sulla nostra b ...............................................................

che regola l’immigrazione. La contestualità di un assetto giuridico, etico o sociale, da cui possono derivare analisi distinte, se non alternative o magari più complete di un fatto, non dovrebbe mai corrispondere alla disintegrazione di ogni criterio per distinguere il giusto dallo sbagliato, almeno secondo un’ottica di equità. Ogni paradigma ha i suoi limiti, che tuttavia possono esser superati da una spiegazione maggiormente inclusiva di variabili, eccezioni. L’esempio è presto dato: Ernst Bloch scriveva che “un operaio può e deve desiderare una società senza classi”. Ciò che non potrebbe o non dovrebbe fare è desiderare ardentemente l’esistenza di un Hitler, neppure liberamente. Eppure, sotto il regime nazionalsocialista la Germania raggiunse la piena occupazione: perché non dovremmo essere legittimati ad affermare che non sia stato un governo positivo per gli interessi della nazione? La risposta del filosofo marxista è pungente: “Solo i vitelli più stupidi di tutti scelgono da soli il proprio macellaio”, con diretto riferimento ai

metodi utilizzati dal dittatore austriaco, come il ricorso al riarmo e all’industria bellica, anziché tentare la ‘strada’ di una riconversione della produzione. Le interpretazioni che il cittadino elabora circa le deliberazioni politiche o i fatti di cronaca includono, insomma, prese di posizioni sul mondo che ricadono nella dimensione pubblica. Magari, con la stessa operazione riflessiva con cui la cultura occidentale si è liberata di tanti feticci, sarà presto possibile disfarsi anche del mito dell’informazione ‘alternativa’, per chiamarla finalmente per ciò che essa è davvero: disinformazione. La via d’uscita dallo ‘stato di minorità’, dunque, è tutta in salita. Se l’analfabetismo sembra non esistere più, resta quello ‘funzionale’, insieme alla difficoltà di distinguere l’informazione stessa dall’opinione, scongiurando l’affermarsi di soluzioni seducenti perché semplificatorie. E perché, a volte, l’altra faccia della medaglia non esiste. Emanuela Colatosti

16P���������������������������������� Periodico italiano magazine

Profile for Periodico italiano magazine

Periodico italiano magazine luglio-agosto 2019  

Mensile di informazione e approfondimento. In copertina: Effetto wow. Le fake news create per attirare i lettori. La rivoluzione digitale h...

Periodico italiano magazine luglio-agosto 2019  

Mensile di informazione e approfondimento. In copertina: Effetto wow. Le fake news create per attirare i lettori. La rivoluzione digitale h...