Issuu on Google+

AltraCitt Luglio - Agosto 2011 n2

A

ltraCittà soffre il caldo torrido dell’estate e, la redazione, ha deciso di limitare le incursioni sulle infuocate pagine stampate per dedicarsi alla cura del sito del giornale (www.altracitta.eu). Come nella versione cartacea della testata il sito, vuole indagare le notizie relative ai Castelli Romani da una prospettiva altra. Pensare il nostro territorio come un unico grande e variegato tessuto urbano, una città originale, immersa nel verde ma ricca di connessioni. Così, in linea con le esigenze estive, la redazione si concede un po’ di refrigerio e sceglie una veste “Slim” per affrontare senza ansie la famigerata prova costume che affligge e toglie il sonno a buona parte degli italiani. Faremo una gran figura sotto gli ombrelloni, i più invidieranno la nostra forma smagliante, il ventre piatto e asciutto, i muscoli tonici e scattanti. AltraCittà si farà apprezzare per il peso discreto che non trasforma in piombo la borsa da mare, già gravata da pinne, maschere, teli, creme solari, secchielli palette e racchettoni.

Periodico di libera informazione

segue a pagina.2

Informazione

AltraCittà sbarca sul web. Visitate il nuovo sito del giornale: www.altracitta.eu

Vacanze

Le proposte più strane, a volte di cattivo gusto per soddifare ogni tipo di esigenza pag. 3

Cartavetra

“L’Italia Peggiore” dei nuovi conquistadores

pag. 2


Editoriale Fiera Un’edizione straordinaria, scanzonata, dove potrete trovare le tipologie di vacanza più strane, a volte improbabili, che vengono offerte al pubblico; viaggi e soggiorni spesso in bilico fra il comico e grottesco, a cena sotto il livello del mare o fra i resti di un disastro atomico. Fa caldo, troppo caldo per conservare la lucidità necessaria di fronte alle esternazioni da avanspettacolo della scadente politica italiana, incapace di far fronte ad una crisi che sembra non finire mai e coinvolge tutti, in particolare i giovani in cerca di un lavoro decente. Ma la redazione di AltraCittà va in vacanza sulle spiagge della rete, fra le pagine del nuovo sito, dove, sotto un ombrellino virtuale, una spiaggia da cocktail refrigerata, continua a seguire le notizie e ad approfondire i temi più importanti, grazie alle sue inchieste. L’appuntamento sulla carta stampata è a settembre con importanti novità, nuovi collaboratori e nuovi argomenti da scandagliare. Davide Dalmiglio

Visitate il nostro nuovissimo sito in continuo aggiornamento

www.altracitta.eu

Errata corrige: nel numero 01 di AltraCittà, nell’articolo di pag 6 in merito al Conzorzio delle biblioteche dei Castelli Romani, è stata erroneamente citata la figura della Responsabile della Biblioteca di Grottaferrata, invece della bibliotecaria. Ci scusiamo per l’errore.

Distribuzione vini&Co. Si selezionano rappresentanti Cell. 339 3638736 / 3385052420

Anno I, n. 2 agosto 2011 Aut. Tribunale di Velletri 8/2011 del 26/4/2011 Direttore Responsabile: Laura Tangherlini Direttore Editoriale: Davide Dalmiglio Segreteria di redazione: Claudia Fortini Viale San Nilo, 10 – 00046 Grottaferrata (Rm) Cell. 3279162893 e-mail: segreteriacir@gmail.com Editore: Ass. culturale Coordinamento CastellinRete Via di Capocroce, 17 – 00046 Grottaferrata (Rm) Grafica e Stampa: Creative Comunication, Antonio Prizio Via campi D’Annibale, 48 – 00046 Grottaferrata (Rm) Tel: 06 88652048, email: info@creativeitaly.com

D

Hanno collaborato: Davide Dalmiglio Marco Fortini Federica Albano Valerio Crisostomi

Cartavetra

a alcune settimane Mario Rossi, lavoratore precario, si alza a fatica dalla poltrona sistemata in un angolo del salotto, davanti al televisore. È caduto in uno stato di apatia e disinteresse per il mondo esterno, trafitto dalle parole del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta che, con disprezzo, lo ha marchiato a fuoco contro la stoffa sintetica della poltrona. «Siete l’Italia peggiore» ha sentenziato il Ministro rivolto ad alcuni precari che volevano rivolgergli delle domande. Anche Mario è uno di loro eppure, come tutti, si è dato tanto da fare, ha spedito curricula ovunque, accettato lavori a salari d’immigrazione, sopportato i capricci dei moderni caporali: disperati con ridicole e altisonanti mansioni. Si è visto scavalcare da imbecilli, figli di imbecilli che contano. Eppure le ha provate tutte, prima votando il centro sinistra, convinto che avrebbe difeso gli interessi dei lavoratori. Ma la sinistra di quegli anni era troppo presa ad espiare il peccato originale del comunismo per occuparsi seriamente di questi problemi. Ecco allora il mito della flessibilità, confluito nel “Pacchetto Treu” con i suoi geniali contratti Co.co.co. Una riforma del lavoro che aveva ridotto i lavoratori a ruolo di “parasubordinati” (un limbo comprensivo dei difetti del lavoro dipendente e quello autonomo). Poi ha provato con il centro destra, sedotto dalla vitalità un po’ rude ed esaltante dell’era berlusconiana. Ma, finito di cantare gli allegri stornelli, si è trovato costretto a subire un ulteriore giro di vite con la Legge Biagi. A quel punto anche le nacchere gli sono cadute dalle mani e, a capo chino, s’è rimesso a cercare il lavoro promesso. Ora Mario è stanco, ce l’ha messa tutta. Ha cancellato le sue qualifiche dal curriculum e venduto prodotti dimagranti e aspirapolvere, trita rifiuti da lavandino e pozioni magiche. Ogni tanto intravede il luccichio della carovana, a pochi giorni di cammino, davanti a sé. Si impegna duramente per raggiungerli e non si aspettava davvero lo sberleffo pubblico, messo in scena dal Ministro Brunetta. Mario si guarda intorno, ascolta i rumori che filtrano sotto la porta e pensa che non ha più senso quel folle inseguimento. Ci sono varie specie di predatori e sicuramente l’uomo è il più pericoloso, il più vorace. I corsi accelerati di aggiornamento non servono a niente, i nuovi Conquistadores aprono le loro piste con disprezzo e attraversano il paese razziando quel che resta della democrazia. Bisogna imboccare altre strade. Davide Dalmiglio


Vacanze

Vacanze 2011: paradisi tropicali vs mete adrenaliniche

Vacanze per tutti i gusti grazie ad Internet, dal macabro fino all’insolito e al bislacco

Q

uando nel 1953 uscì il film “Vacanze romane”, il pubblico riconobbe in una giovanissima Audrey Hepburn, la protagonista di una romantica storia d’amore sullo sfondo di una meravigliosa Roma città dei turisti, delle botteghe artigiane e delle feste sulle terrazze. Ora però, nel 2011, la musica è cambiata, e quello che 50 anni fa poteva essere lo stereotipo della vacanza ideale facendo un giro in Vespa tra i monumenti della città eterna, gustando un gelato, ora è sostituito dal macabro, dall’insolito e dal bislacco. I tour operator e gli alberghi, coadiuvati da internet, cercano di accontentare proprio tutti e, a costo di sembrare un tantino di cattivo gusto, organizzano vacanze di tutti i tipi. Ad esempio, gli amanti del mare, possono scegliere come meta per le loro vacanze il Conrad Maldives Rangali Island. Questo albergo, appartenente alla catena Hilton, ha il suo ristorante a 5 metri di profondità sotto il livello del mare, non a caso chiamato “Undersea”. I fanatici del Signore degli anelli, invece, possono trovare il loro paradiso in Nuova Zelanda: a 200km da Auckland è possibile soggiornare in un Motel arredato secondo lo stile delle case Hobbit. Se invece preferite dare un tocco più estremo alle vostre vacanze e magari siete incuriositi dalla vita dei galeotti, potete realizzare questa vostra fantasia al LangHolmen Hotel di Stoccolma. L’edificio è un ex penitenziario, attrezzato in maniera tale da poter allestire una romantica cena a due…in cella! In Romania, invece, il vecchio principe di Valacchia, Vlad III, abilmente trasformato nella figura del conte Dracula da un romanzo ottocentesco, sta facendo notevolmente incrementare il turismo grazie alle visite guidate del suo castello; proprio per questo, gli amanti della vacanza “ghostbuster” potranno prenotare i loro soggiorni in mete da brivido sul sito www.fantasmitalia.it.. Per i più fantasiosi in Arizona è possibile soggiornare nel treno-casa; a Lakeville ci si lava nelle coppe da champagne e in Svizzera si possono affittare degli igloo. Per non parlare degli alberghi fatti a forma di scarpa, costruiti sugli alberi, arredati secondo lo stile dei tepee degli Indiani d’America o collocati su palafitte. Se tutto questo può sembrarvi stravagante, ma in fondo eccitante, aspettate di sapere ciò che è stato organizzato a Chernobyl. La città devastata dal disastro nucleare è entrata nella classifica della rivista statunitense “Forbes” tra le mete più stravaganti nel mondo, è

La più antica birreria di Frascati Via Risorgimento, 4 Frascati Roberto 349.31.40.146 Paolo 331.42.43.268

però raggiungibile solo tramite dei tour organizzati mesi prima e tramite autorizzazione delle autorità del posto. Chiunque fosse incuriosito (o anche disgustato) da questa lista di strampalate proposte, potrà sempre visitare il network Atlas Oscura o Travelblog, dove potrà trovare i pacchetti vacanze “Natural Wonders”, “Unusual monuments” e, per i

più temerari “Memento mori” (che sarebbe come dire “ricordati che devi morire”). Insomma, lasciate a casa sdraio, asciugamani e ombrellone: per le nuove vacanze sono necessari solo spirito di avventura e un po’ di incoscienza, per il resto, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Federica Albano


Agenzia di pubblicità e comunicazione immagine coordinata

non rimanere anonimo

CREATIVE c o m m u n i c a t i o n

pubblicità grafica siti web gadget tipografia volantini ricamo biglietti da visita carta intestata stampa serigrafica stampa grande formato abbigliamente personalizzato Via Campi D’annibale, 48 - Grottaferrata (RM) Tel. 06 88 65 20 48 - Cell 348 28 17 564 www.creativeitaly.com info@creativeitaly.com

t-shirt

ogni tipo d’installazione


AltraCittà N°2