Page 193

violenza, massacri, sentivamo che ci avrebbero messo dei secoli ad uscirne, avevano persino ancora il sistema della moneta, prima di partire nascondemmo dell’oro per ogni eventualità.» «Che cos’è la moneta?» Chiede un cittadino del pianeta verde. «Per esempio se tu vuoi qualcosa non lo puoi avere se non hai una moneta.» «Nemmeno da mangiare?» Chiede un altro cittadino. «Soprattutto», risponde Osam. Interviene un giovane: «Mangiare è una necessita, si muore se non si mangia». Osam risponde: «Se ne infischiavano, se non avevi moneta niente». Domanda: «E credi che ce l’abbiamo ancora la moneta?» Osam: «O no, penso di no, ma quando siamo venuti via era l’inizio dell’era industriale.» «E che cos’è?» Chiede un altro giovane. «Sembra che ci siamo passati anche noi circa tremila anni fa. E’ la competizione, la contabilità, la produzione in massa di oggetti inutili, le guerre, il nucleare, la distruzione della natura, le malattie senza rimedio, la preistoria insomma...» «[...] La gerarchia sulla Terra è in qualunque cosa, tutti sono capi, tutti si credono superiori a qualche cosa [...] le più degenerate si sono credute superiori ed è stato un massacro, adesso sono i degenerati che comandano [...]», «loro non sanno comunicare [...] forse non sanno usare i loro cervelli» 507

E’ necessario ripartire dalle comunità a piccola scala, riallacciare rapporti e relazioni nel quartiere su interessi condivisi, coinvolgere la scuola e le attività di base: autoproduzione del cibo, gruppi di acquisto e ricostruzione dei mercati con prodotti locali, autoproduzione energetica. Le comunità con un percorso di conoscenza e condivisione empatica possono sviluppare la resilienza necessaria per i periodi di crisi come quella attuale. La resilienza è la capacità di reagire a momenti difficili, alle avversità della vita, è la capacità di resistere o la capacità di ripararsi da un danno.

Comunicazio ne: editore

Le persone percepiscono che c’è qualcosa che non va, lo sentono ma dovrebbero porsi domande semplici: se i soldi sono nostri perché ce li prestano? Ed andare fino in fondo nella ricerca delle risposte ai mali che ci affliggono tutti i giorni. Ricordiamoci che la questione monetaria non è un problema di natura economica ma di natura giuridica e l’inganno della moneta debito è una consuetudine psicologica, mentale, un’abitudine legata ai tempi odierni. Le persone sono state programmate nel pensare che il lavoro (produttività) nobilita l’uomo e la moneta (salario) sia ricchezza, questo è il passaggio-sistema mentale che realizza l’attuale schiavitù. Robot-schiavitù che non sanno più immaginarsi un mondo migliore, cioè un mondo dove ci sia libertà e creatività umana. La soluzione è semplice: autoderminazione (sinonimo di sovranità popolare e quindi libertà), moneta credito (reddito di cittadinanza) su principi etici di sussistenza, autoconsumo, autoproduzione e reciprocità. Le persone percepiscono che c’è qualcosa che non va, lo sentono e per questa ragione dovrebbero riappropriarsi della vita e rifiutare di essere schiavizzati in stupidi mestieri pre-confezionati dalle SpA ma riscoprire il piacere di vivere realmente, riscoprire chi siamo e dove stiamo. Noi abbiamo bisogno di alimentarci con cibi sani e quindi dovremmo tutelare i nostri territori ed i nostri luoghi partecipando direttamente 508, dovremmo sapere che la Terra ha limiti fisici ben definiti. Siamo il Paese del Sole e del mare e non sappiamo curare tali risorse poiché abbiamo delegato tutto ai nostri amministratori impegnati a servire contratti ad un banchiere o per un costruttore. La Natura è già interconnessa; banchieri, finanzieri ed amministratori non sono connessi con la Natura ma solo con l’avarizia e da troppo tempo sfruttano l’umanità. Oggi, la reale contrapposizione politica non è fra “destra” e “sinistra” ma, fra totalitarismo e democrazia e, libertà. Vi è un’élite che governa e controlla i popoli e vi sono alcuni cittadini che tentano di condividere informazioni vitali per la sopravvivenza e la libertà di tutti.

507 508

Forse pochi lo pensano, ma esiste la più grande opportunità per risvegliare le coscienze addormentate degli italiani: RAI ad azionariato diffuso. Gli abbonati RAI che pagano il canone dovranno essere gli azionisti, proprietari, della RAI e potranno eleggere a mezzo internet, con l’uso della PEC il Presidente ed il consiglio di amministrazione valutando curricula meritocratici. L’intera propaganda per l’elezione del cda potrà svilupparsi, a costo zero, a mezzo internet con i video dei candidati e testi scritti, si potrà prevedere il diritto di autocandidatura ed un mandato a termine e non rinnovabile. Una riforma a costo zero che libera la più grande azienda di Stato di comunicazione pubblica dalle

COLINE SERREAU, il pianeta verde, (film) La belle verte Francia, 1996 PAOLO MICHELOTTO, democrazia dei cittadini, Troll edizioni 2008

189

Profile for Peppe Carpentieri

Qualcosa che non va  

Testo sulla società odierna, com'è e come dovrebbe essere. Analisi, proposte, documenti, inchieste, fatti, opinioni sulla moneta, democrazia...

Qualcosa che non va  

Testo sulla società odierna, com'è e come dovrebbe essere. Analisi, proposte, documenti, inchieste, fatti, opinioni sulla moneta, democrazia...

Advertisement